Sei sulla pagina 1di 3

Mi stata segnalata questa discussione da Danseamidi, un ragazzo che qui dentro credo abbia scritto qualcosa.

. Mi presento per dirvi ci che so sulla segnalazione anonima che ricolleg il delitto di Signa a quelli del mostro nel 198 . !n quel periodo, "ino al 198#, ero appuntato a $orgo %gnissanti e nonostante non mi occupavo in prima linea del mostro ho avuto la possibilit& di seguire da vicino quell'indagine. (on so se sono il primo carabiniere a dirlo ma il ritaglio di giornale con spillato un biglietto che diceva di revisionare il processo Mele arriv veramente all'inizio di luglio del 198 , credo preceduto da altri due biglietti )questi per io non li ho visti* arrivati in caserma alcuni giorni prima che accennavano pi+ genericamente al delitto del 19,8. -u -iore il primo ad avere "ra le mani il pezzo di giornale mandato da un anonimo perch. era lui che smistava le segnalazioni che arrivavano sul mostro. -iore lo mostr anche a me oltre che a tutti quelli della caserma che non erano in vacanza estiva. /'articolo era del 19,8 e parlava del delitto della /occi ma non era )come dicono tanti* del processo del 19#0 a Mele tenutosi a 1erugia. 2ra solo il biglietto allegato scritto a macchina che parlava del processo Mele )dicendo di andare a rivederlo*, ma l'articolo di giornale era del 19,8 e questo me lo ricordo senza margine di errore. %ltre alla mia memoria escludo inoltre che la condanna de"initiva al Mele sia mai "inita su un qualsiasi giornale. 3na notizia del genere per un delitto d'apparenza cos4 poco importante non "iniva su un giornale , anni dopo l'omicidio per la sola notizia della condanna dell'autore e questo lo dico per l'esperienza pro"essionale che mi ha portato ad avere sotto mano tanti giornali anche degli anni ,5 e #5. 6uello del ritaglio di giornale con il biglietto anonimo ricordo che divent il segreto di pulcinella del periodo a cavallo "ra il 198 e il 1987, se ne parlava "ra le righe ma mai u""icialmente perche' la versione da tenere era quella del ricordo di Signa del Maresciallo -iore )grande uomo d'8rma e molto spiritoso*. 9o letto che qualcuno crede che invece non ci "u nessun anonimo ma )come dicono tanti vecchi inquirenti* il collegamento con Signa "u al cento per cento opera dei :arabinieri, ma non vero perche' le cose andarono come scrivo di seguito. 6uando arriv il giornale col biglietto si credette probabilmente di avere chiuso il caso perche' l'assassino non poteva altro che essere uno degli amici o parenti del Mele e la roba dell'anonimo "u buttata via dopo pochi giorni perche' si pens non serviva piu'. Dell'8mico e altri decisero )questo probabilmente me lo disse -iore stesso* di non rivelare la notizia del collegamento "atto grazie all'anonimo perche' altrimenti i giornali avrebbero scritto di tutto e di pi+ e, soprattutto, le segnalazioni anonime che "acevano perdere tempo )per esempio quelle dei mitomani* sarebbero aumentate esponenzialmente una volta rivelato che una dritta anonima si era rivelata utile. :redo che chi mand quel messaggio anonimo era qualcuno che voleva dare un aiuto sincero alle indagini e non il mostro in persona. Saluti dal $rigadiere ;icci.

Ale ha scritto: 1* 9ai mai sentito parlare di un appello "atto tramite il quotidiano /a (azione ad un certo <:ittadino 8mico< che un "orumista che si chiama De =othia pensa si ri"erisse proprio al segnalatore anonimo di Signa> !n tal caso, non pensi invece che questo appello potesse ri"erirsi a qualcos?altro, tipo a colui il quale mand dei messaggi anonimi con la storia della $ di $abbo nell?autunno inverno ?81@?8 > 2ppure anche quelle erano lettere arrivate alla caserma di $orgo %gnissanti, ne parla anche Spezi nel suo libro dell?87... * 1erch. sia Dell?8mico, sia Aricomi, ma anche la Della Monica e Bigna non ammetterebbero questo episodio della segnalazione anonima dopo pi+ di vent?anni se cos4 "osse> 7* :hi sarebbe allora questo segnalatore anonimo> 0* 6ual? la tua idea in generale sul mostro>

1rovo a rispondere alle tre domande per quello che so e che mi ricordo. 1*9o letto il documento di De =othia che sicuramente coglie nel segno riguardo alla prova dell'esistenza del messaggio anonimo anche se non condivido molte sue considerazioni personali ri"erite al possibile tranello che l'anonimo che portava a Signa aveva in mente. /'appello del 5C5#C198 sulla nazione si ri"eriva senza dubbio all'ignoto anonimo di Signa, quello non ci piove perche' come gi& detto -iore aveva parlato del giornale e il biglietto a tutta la caserma e "orse a tutti i suoi amici e le voci girano in "retta. 8 quei tempi non c'era un cordinamento unico delle indagini, o meglio c'era ma @non so se mi spiego@ ogni carabiniere o poliziotto era abbastanza libero di indagare per gli a""ari suoi perche' il caso colpiva tutti

molto. -u sicuramente uno "ra le varie decine di "orze dell'ordine che sapevano dell'anonimo ad avere l'idea di individuare il mittente di Signa provando a lanciare quella specie di appello sulla nazione. (on so dire chi "u )magari non era neanche uno di $orgo %gnissanti* ma non ci voleva una potenza e un abilit& speciale per contattare un giornalista proponendogli la cosa. :redo anche che questo appello pass abbastanza inosservato io in"atti nel 198 neanche lo notai. 6uello che ricordo bene "u che da "ine luglio 198 tutti cercarono il pi+ possibile di tenere riservato il modo con cui si era arrivati a Signa. ! motivi li ho gi& scritti nel mio intervento precedente e inoltre c'era una nuova "ase d'indagine che stava per partire, cio la pista sarda che "u indagata e seguita il pi+ possibile in silenzio almeno "ino alla notizia dell'arresto del -rancesco Binci. /e lettere della b sono una cosa diversa di qualche mese prima. 2rano delle lettere di circa sei mesi prima il collegamento con Signa dove si diceva che il mostro scegleva i posti dove uccidere seguendo la parola babbo, ma quello che mand quelle lettere era un mitomane perche' gi& allora la cosa non tornava e non venne presa sul serio dal segnalarla come appello sul giornale. Se le b di $orgo e $accaiano potevano starci non ci stava la a di 8rrigo, perch. il posto era Mosciano e 8rrigo era solo la via, Bia dell'8rrigo appunto. /'arma non quella che si racconta in certe barzellette e gi& allora si cap4 che mescolando le localit&, le vie e i comuni si potevano "ormare in"inite parole. 2ra un periodo quello dove arrivavano decine di lettere anonime al giorno credo che un "ine settimana ne arrivarono addirittura D#. Molte di quelle lettere erano sicuramente piu' interessanti di quelle del babbo, se queste sono rimaste nella memoria solo per il libro dello Spezi. !noltre se l'appello del 5C5#C198 si ri"eriva all'autore della b di babbo quell'appello doveva contenere almeno un ri"erimento temporale di sei mesi prima, altrimenti quello della b di babbo non poteva capire che si voleva entrare in contatto con lui. Sicuramente dunque l'appello sul giornale "u un primo tentativo senza seguito di individuare l'anonimo che segnal Signa. *Dopo tanti anni si tende a dire la versione che si ripetuto di pi+ ma che non necessariamente quella vera soprattutto perch. si parla di stimati pro"essionisti che quando non dicono esattamente come and la vicenda lo "anno a "in di bene. :omunque Dell'8mico, Aricomi, Bigna e la Della Monica sono quattro persone che hanno avuto un ruolo diverso in questa storia e credo sia utile dire le di""erenze di ruolo di queste persone. Dell'8mico per il suo ruolo primario nell'8rma che indagava decise in accordo con il giudice Aricomi di dare un u""icialit& al collegamento con Signa. 3na volta distrutta ogni traccia del collegamento anonimo )"orse "u un errore ma con il senno del poi troppo "acile a dirsi* questo come se non "osse mai esistito dunque sarebbe poco saggio ad anni di distanza dire che ci "u l'anonimo quando niente pu pi+ provarlo. ! giornali che hanno pubblicato per anni la notizia del messaggio anonimo "in dal 198 non sono mai stati smentiti dagli inquirenti come anche i resoconti di Spezi nei suoi libri. 1roprio nel primo libro dello Spezi, quello del 1987, gli "u detto di puntare su un altra segnalazione anonima meno rilevante come quella di babbo perch. rivelare dell'anonimo di Signa con la pista sarda in pieno corso poteva essere un azzardo. !nsomma a volte il silenzio un segno di assenzo e chi vuole capire capisca. Bigna e la Della Monica hanno conoscenza dell'anonimo di Signa solo per ci che gli ha ri"erito l'8rma ed quindi inevitabile che la loro versione dei "atti sia quella della scoperta interna all'8rma ad opera di -iore. 3n pm serio come le persone in questione giudica ci che sta agli atti e non deve interessarsi ad altro. 7*1enso qualcuno dell'8rma o della 1olizia che non si occupava del mostro ma seguiva lo stesso la vicenda per passione o per dare un aiuto e poiche' aveva scoperto che quello di Signa ricordava i delitti del mostro voleva aiutare le indagini. 6ualcuno che magari prestava servizio in un altra provincia toscana non di competenza e voleva dare un aiuto senza mettersi in mostra. 0*!l delitto del 19,8 stato commesso da pi+ persone almeno 0 o D senza volont& maniacali. -ra queste persone c' anche il "uturo mostro ma pre"erisco non aggiungere altro.

Henry62 ha scritto: $uongiorno, mi unisco alle domande di 8le ma vorrei aggiungereE le sembrerebbe una prassi normale, come brigadiere dell?8rma, <buttare< una segnalazione anonima che si rivelata corretta e veritiera>

:ome sarebbe arrivato il biglietto in caserma> 2ra in una busta a""rancata> Spedita da dove e indirizzata a chi>

(on credo si pu parlare di prassi perche? trovare una lettera anonima utile su dei delitti in serie una situazione che non era mai capitata prima in italia e "orse non pi+ capitata neanche dopo. 2ssendo un eccezione i pi+ in"luenti decisero che una volta scoperto di Signa il giornale e il messaggio non servivano pi+ a prescindere dalle "uture veri"iche. So che oggi sembrer& un grave errore ma bisogna entrare nella mentalit& di quel periodo. $isogna poi tenere presente che il -rancesco Binci viene incarcerato verso met& agosto 198 e senza l?accusa "ormale di essere il mostro. 6uello che voglio dire che si capi? subito che quella lettera poteva essere decisiva ma non si comprese bene quale poteva essere il suo valore materiale una volta che l?indagine si concentr interamente sui sardi delle "amiglie Mele e Binci o una volta "inita l?indagine sulla pista sarda. !l giornale del 19,8 con il biglietto spillato e scritto a macchina da scrivere era dentro una busta "rancobollata senza mittente ma con destinatario il nucleo dell?8rma di $orgo %gnissanti. (on penso si mai veri"icato da dove proveniva, credo che una veri"ica del genere si "ece solo per il pezzo di seno inviato alla Della Monica.