Sei sulla pagina 1di 3

Esonet - Il primo Network Esoterico Italiano - http://www.esonet.org Email: Redazione@esonet.org

Elementi della Magia Naturale e Divina

dall'OPERA OMNIA del Maestro KREMMERZ

IL MAESTRO PERFETTO

Tutte le creature, al cospetto della Natura, sono uguali.

Vale a dire che il rapporto tra il creatore e la sua opera e' costante. Infatti la legge evolutiva e l'obiettivo di tutte le creature umane uguagliano tutti gli uomini dinanzi alla Causa Prima: mentre e' falso nel campo della fisica, della spiritualita' e della morale che tutti gli uomini siano tra loro uguali.

I sofisti, che rappresentano l'anarchia della ragione, vorrebbero invece che, gia' da subito, il diritto sulla natura fosse uguale in intelligenza e spiritualita' in tutti gli uomini.

In assoluto, cioe' senza determinazione di tempo e di spazio, la verita' del diritto e' indiscutibile: ma determinando sia il tempo che lo spazio, tutti gli uomini non hanno gli stessi diritti sulla natura.

Nel mondo fisico gli uomini differiscono tra loro per la grandezza e la bellezza del corpo; nel mondo spirituale per la maggiore o minore lungimiranza o chiaroveggenza intellettuale.

Come nel mondo visibile, cosi' in quello segreto delle anime dei vivi, vi e' una differenza tra le creature per doti e virtu': vi sono nature progredite spiritualmente ed altre no; tra le prime esistono fari illuminanti e lanterne, tra le seconde soltanto povere e malinconiche creature cieche che perdono il loro tempo col male. Alla gerarchia, dovuta alla disuguaglianza dello sviluppo degli uomini, nessuna cosa si sottrae.

Il Maestro nell'insegnamento occulto e' il maggiormente progredito di fronte ai neofiti.

A questa potesta' del Maestro nessuna societa' spirituale si puo' sottrarre, perché colui che meglio vede e intende insegna sempre ai bambini spirituali, che non hanno le finestre abbastanza aperte per vedere il sole a mezzogiorno. Quando una societa' spirituale si organizza, il Maestro diventa indispensabile. Se il Maestro e' tale nel senso piu' completo della parola, cioe' vede e intende chiaramente le leggi sintetiche dei tre mondi, fisico, intellettuale

Esonet - Il primo Network Esoterico Italiano - http://www.esonet.org Email: Redazione@esonet.org

e spirituale, la sua autorita' diventa assoluta: il suo precetto o regola e' dogmatico.

Il

dogma

atterrisce

a

torto

tutti

gli

sperimentalisti,

perché

essi

attribuiscono a questa parola un significato errato.

Il dogma e' pensiero, chiaroveggenza di una realta' ignorata dai piu', dal greco doke'o, vedere.

Il pensiero, coagulato sinteticamente nella psiche di un Maestro, e' concreto, armonico, vero, e, espresso in qualunque forma grafica o fonica, e' dogma, cioe' e' vero da tutti i punti di vista: della filosofia, della morale e della realizzazione pratica; ed e' immutabile, cioe' infallibile nel tempo, perché corrisponde ad una verita' assoluta, infallibile ed immutabile. Quindi affinche' il dogma abbia la proprieta' di essere infallibile e' necessario che chi pensa e formula possegga la potesta' di vedere. Se un collegio o un uomo non vede, non ha cioe' la luce intellettuale, e malgrado cio' pretende di dogmatizzare, da' origine, ad esempio, alle balorde critiche sulle verita' dogmatiche delle religioni, nelle quali gli eresiarchi, portatori di dottrine in evidente contrasto con le verita' religiose ufficiali, stanno nel vero e i pontefici nelle tenebre!

La Magia ha delle verita' fondamentali o dogmi che sono gli enunciati di

leggi sintetiche da cui discendono tutte le leggi secondarie. Il Maestro Perfetto

che possiede la verita' integra deve poter dogmatizzare nelle verita' minori.

Il Maestro Perfetto deve avere non solo la potesta' di vedere, ma anche quella di passare ad altri le sue doti spirituali. Molti vedono ed operano chiaramente e con perfetto intendimento; ma non hanno la facolta' di dare, di trasferire e di confermare. La confermazione e' la virtu' complementare alle precedenti ed e' la potesta' dei Maestri, in quanto convalida (cioe' rende efficace) qualunque tentativo che senza la sua potesta' non riesce. Aprite un qualunque rituale di Magia medioevale o di stregoneria; vi troverete formule o figure per la preparazione di anelli, braccialetti o talismani magici. Eseguite con la maggiore precisione la fabbricazione dell'amuleto, ma novantanove volte su cento, quando tutto e' compiuto, l'anello, il braccialetto o il talismano non ha le virtu' volute. Bisogna che un Maestro Perfetto vi confermi il valore, cioe' vi attacchi quel tanto della sua forza psichica affinché il metallo si vitalizzi.

Nello stretto senso della parola, il Maestro Perfetto in Magia dev'essere superiore al bene e al male, perché il suo stato equilibrato continuo, tale da sviluppare tutte le sue qualita' psichiche di cui egli si puo' servire in tutti i sensi, dipende dalla sua neutralita' all'uno o all'altro effetto.

E non si puo' impedire al Maestro Perfetto, che e' riuscito nel

perfezionamento del suo organismo occulto, che egli, come ha le qualita' di

Esonet - Il primo Network Esoterico Italiano - http://www.esonet.org Email: Redazione@esonet.org

dare, conferire e confermare, abbia anche il potere di togliere ai meno forti e capaci le virtu' e le qualita' psichiche.

Un operatore in Magia, per essere considerato Maestro Perfetto nelle due Magie, deve avere le virtu' negative e positive, per dare e prendere, coagulare e dissipare, e concedere temporaneamente o investire definitivamente delle proprie virtu' un allievo o un discepolo che lo meriti.

Generalmente si crede che la Scienza si impari sui libri. Ma e' solo la realizzazione e l'esercizio pratico che insegnano. Leggendo si possono avere delle idee piu' o meno giuste della COSA: ma solo operando sotto la direzione di un Maestro Perfetto si sviluppano le qualita' fisiche e psichiche che giovano alla realta' della Magia. Infatti l'Iniziazione e' - nella pratica - il complesso di tutte le operazioni che un Maestro Perfetto puo' fare su di un discepolo per concedergli, conferirgli, confermare e sviluppare le virtu' e le forze nascoste nel suo organismo di uomo volgare.

Ed eccoci innanzi al problema della Scuola, e a cio' che di misterioso ha costituito e costituisce in tutti i tempi il Segreto delle sette e degli Ordini Magici.

Queste tematiche possono venire approfondite iscrivendosi gratuitamente alla mailing list "Hermetica"