Sei sulla pagina 1di 0

pagina 1 di 74

Leonardo Di Paola Acqua: sai cosa bevi?


Edizioni www.ifeelgood.it Soluzioni per il Benessere, lAbbondanza e la Libert personale
Propriet letteraria riservata certificata 2008 Versione 1.0 Permessa la diffusione senza alcuna modifica.
Per richiedere informazioni: http://www.Wcoaching.it/purolux.htm
Questo ebook non una guida di automedicazione. In caso di patologie fare riferimento al medico curante.


pagina 2 di 74
Leonardo Di Paola Acqua: sai cosa bevi?
Edizioni www.ifeelgood.it Soluzioni per il Benessere, lAbbondanza e la Libert personale
Propriet letteraria riservata certificata 2008 Versione 1.0 Permessa la diffusione senza alcuna modifica.
Per richiedere informazioni: http://www.Wcoaching.it/purolux.htm
Questo ebook non una guida di automedicazione. In caso di patologie fare riferimento al medico curante.


Acqua: sai cosa bevi?
Come difenderti dal business delle minerali
per garantirti la migliore acqua
in modo semplice, pratico ed ecologico!


Leonardo Di Paola



Edizioni I Feel Good
www.IFeelGood.it
www.WCoaching.it/acqua.htm
Propriet letteraria riservata certificata 2008 Versione 1.0

Questo ebook pu essere liberamente diffuso a mezzo email
purch non a scopo di lucro e fintanto che se ne lasci inalterata ed integra
ogni sua parte, paternit, formato, impaginazione e link inclusi.

pagina 3 di 74
Leonardo Di Paola Acqua: sai cosa bevi?
Edizioni www.ifeelgood.it Soluzioni per il Benessere, lAbbondanza e la Libert personale
Propriet letteraria riservata certificata 2008 Versione 1.0 Permessa la diffusione senza alcuna modifica.
Per richiedere informazioni: http://www.Wcoaching.it/purolux.htm
Questo ebook non una guida di automedicazione. In caso di patologie fare riferimento al medico curante.














Lacqua una medicina naturale disponibile da subito
per alcune malattie predominanti e molto serie
che sono causa di morte per molte migliaia di persone ogni anno.

Sono le malattie di cuore o la disidratazione che uccidono le persone?

Dal mio punto di vita professionale e scientifico,
lassassino pi grande la disidratazione,
pi di qualsiasi altra malattia che possiate immaginare.

Dr. Fereydoon Batmanghelidj





pagina 4 di 74
Leonardo Di Paola Acqua: sai cosa bevi?
Edizioni www.ifeelgood.it Soluzioni per il Benessere, lAbbondanza e la Libert personale
Propriet letteraria riservata certificata 2008 Versione 1.0 Permessa la diffusione senza alcuna modifica.
Per richiedere informazioni: http://www.Wcoaching.it/purolux.htm
Questo ebook non una guida di automedicazione. In caso di patologie fare riferimento al medico curante.

Introduzione

Perch un ebook sullAcqua
Ciao, mi chiamo Leonardo Di Paola, sono un Wellness Coach e mi occupo da
svariati anni di aiutare le persone a migliorare le loro abitudini quotidiane
per vivere meglio e pi a lungo.
Il mio focus sta nel supportarli ad effettuare verifiche e cambiamenti
partendo dal livello della nutrizione per arrivare a lavorare insieme a loro
anche sul miglioramento di altre abitudini.
Per far questo nata lidea di un progetto di alfabetizzazione alimentare che
potesse dare in una cornice divertente, semplice e appetibile maggiore
consapevolezza sulla profonda differenza tra i due termini alimentazione e
nutrizione.
Sto parlando del progetto Autodifesa Alimentare: un corso on line da fruire
da casa di cui sono Web Trainer, un blog con una ricca Community di
condivisione ed un Ebook.
Negli ultimi tempi, sollecitato dalle frequenti domande dei nostri allievi ma
anche dal problema ambientale, mi sono reso conto di quanto il fattore

pagina 5 di 74
Leonardo Di Paola Acqua: sai cosa bevi?
Edizioni www.ifeelgood.it Soluzioni per il Benessere, lAbbondanza e la Libert personale
Propriet letteraria riservata certificata 2008 Versione 1.0 Permessa la diffusione senza alcuna modifica.
Per richiedere informazioni: http://www.Wcoaching.it/purolux.htm
Questo ebook non una guida di automedicazione. In caso di patologie fare riferimento al medico curante.

idratazione per raggiungere un corretto ed equilibrato stile di vita sia
fondamentale come e spesso pi di quello nutrizionale.
Lacqua non solo un elemento, ma un vero proprio alimento, come
ho sentito dire durante una brillante relazione medico scientifica.
E allora ho letto libri, frequentato corsi specifici, studiato diversi apparecchi
per il trattamento delle acque per uso alimentare, ed approfondito il
funzionamento del mercato delle acqua minerali
il tutto per trovare una soluzione ottimale e sicura per me che potessi
anche consigliare ai miei clienti.
Questo ebook Acqua: sai cosa bevi? nasce proprio per rispondere a questa
esigenza pratica e ai seguenti interrogativi:

senti troppo cloro nell'acqua di rubinetto?
ti piacerebbe bere acqua davvero viva?
vorresti usare acqua sicura per cucinare?
il calcare ti rovina pentole e bollitori?




pagina 6 di 74
Leonardo Di Paola Acqua: sai cosa bevi?
Edizioni www.ifeelgood.it Soluzioni per il Benessere, lAbbondanza e la Libert personale
Propriet letteraria riservata certificata 2008 Versione 1.0 Permessa la diffusione senza alcuna modifica.
Per richiedere informazioni: http://www.Wcoaching.it/purolux.htm
Questo ebook non una guida di automedicazione. In caso di patologie fare riferimento al medico curante.

E ancora:

stanco di pagare la minerale fino a 1.000 volte di pi?
stufo di trasportare pesanti casse?
sai che l'acqua in PET non sempre sicura?
ti pesa inquinare con i vuoti in PET?


In queste pagine ti spiegher gli esiti di questa lunga ricerca e ti riveler la
soluzione che ho trovato e adottato personalmente per risolvere tutti questi
problemi e assicurare alla mia famiglia una soluzione economica, ecologica,
pratica, e che - soprattutto se usi acqua minerale ti permette addirittura di
non aumentare le tue uscite pur garantendoti un vantaggio per te e per
lambiente.
Buona lettura!
Leonardo Di Paola

pagina 7 di 74
Leonardo Di Paola Acqua: sai cosa bevi?
Edizioni www.ifeelgood.it Soluzioni per il Benessere, lAbbondanza e la Libert personale
Propriet letteraria riservata certificata 2008 Versione 1.0 Permessa la diffusione senza alcuna modifica.
Per richiedere informazioni: http://www.Wcoaching.it/purolux.htm
Questo ebook non una guida di automedicazione. In caso di patologie fare riferimento al medico curante.

PARTE 1:
Limportanza dellacqua
LAcqua, la sostanza speciale che rende il nostro pianeta cos unico ho letto
anni fa quando ero allUniversit che nel nostro universo lacqua in forma
liquida migliaia di volte pi rara delloro.
Qualcosa che troppo spesso diamo per scontato solo perch ne vediamo tanta
intorno a noi. O perch il composto chimico pi abbondante sulla terra.
Ma una cosa parlare di acqua, una cosa parlare di acqua dolce e
potabile
Dopo tutto consumiamo pi acqua di qualsiasi altra sostanza, e senza
potremmo vivere solo pochi giorni.
In questo senso solo lossigeno pi vitale per noi!
Anche in ambito medico, lacqua raramente trattata con attenzione. In giro
ci sono pochissimi studi di rilievo medico-scientifico sullacqua e su quelle
che dovrebbero essere le qualit ottimali dellacqua. Molti di questi studi
sono peraltro da considerare in realt pseudo-studi.
Bisogna fare molta attenzione a quello che sentiamo dire sui sistemi di
trattamento dellacqua potabile!

pagina 8 di 74
Leonardo Di Paola Acqua: sai cosa bevi?
Edizioni www.ifeelgood.it Soluzioni per il Benessere, lAbbondanza e la Libert personale
Propriet letteraria riservata certificata 2008 Versione 1.0 Permessa la diffusione senza alcuna modifica.
Per richiedere informazioni: http://www.Wcoaching.it/purolux.htm
Questo ebook non una guida di automedicazione. In caso di patologie fare riferimento al medico curante.

Perch bere
La maggior parte di noi lo sanno benissimo Chi di noi non ha letto o sentito
dire nella sua vita almeno una decina di volte Devi bere almeno 8 bicchieri
di acqua al giorno?
Perch? Perch, riformulando un vecchio adagio, siamo quello mangiamo,
ma anche quello che beviamo!. Tutti i giorni.
Il corpo umano fatto al 70% di acqua, ed il nostro organismo arriva a punte
del 75% per il cervello, dell80% per il sangue e del 99% per liquido lacrimale.
Pensa che c acqua anche nello smalto dei denti!
Quello che dobbiamo sempre ricordarci che lacqua un solvente che entra
sostanzialmente in ogni reazione chimica del corpo: digestione, assorbimento
dei nutrienti, regolazione della temperatura corporea, circolazione
sanguigna, trasporto dei nutrienti alle cellule, rimozione delle tossine,
lubrificazione delle giunture, persino protezione degli organi dai traumi.
Acqua nei cibi e nelle bevande
Molti cibi soprattutto quelli freschi di origine vegetale contengono
abbondanti quantit dacqua, la cosiddetta acqua legata. E non un caso,
come spieghiamo nel nostro Corso di Nutrizione e Autodifesa Alimentare che
questi cibi, cibi che risultano essere anche a bassa densit calorica, siano
anche quelli a maggiore densit nutrizionale e di cui tutti noi dovremmo
approfittare a piene mani durante i pasti. Vere e proprie miniere di vitamine,

pagina 9 di 74
Leonardo Di Paola Acqua: sai cosa bevi?
Edizioni www.ifeelgood.it Soluzioni per il Benessere, lAbbondanza e la Libert personale
Propriet letteraria riservata certificata 2008 Versione 1.0 Permessa la diffusione senza alcuna modifica.
Per richiedere informazioni: http://www.Wcoaching.it/purolux.htm
Questo ebook non una guida di automedicazione. In caso di patologie fare riferimento al medico curante.

flavoni e minerali, anche se oggi ne contengono in media la met di quello
che contenevano ventanni fa.
(http://www.autodifesalimentare.it/blog/?p=612).
Anche le bevande, come le spremute, le tisane, i caff ed i succhi di frutta,
contengono acqua.
Ma non dobbiamo mai dimenticarci che tutto ci che contiene anche
zucchero, caffeina e alcool, se da una parte idrata, dallaltra disidrata, vuoi
perch assorbe acqua (zucchero) vuoi perch troppo diuretico (caffeina e
alcolici).
Ovviamente questo non vuol dire che dobbiamo rinunciare alla frutta, al
caff o a qualche bicchiere di vino ogni tanto, se ci piace. E non dobbiamo
certo rinunciare a tisane straordinarie come il th verde (antiossidante), o la
malva (digestiva), anche se contengono un po di caffeina.
Ma vuol dire che quando sentiamo dire: bisogna bere 2 litri di acqua al
giorno si parla di acqua naturale pura e semplice:
non gasata: oltre a dilatare lo stomaco le acque che tengono lanidride
carbonica anche se di fonte normalmente hanno un residuo superiore a
300 mg/l e qualcuna arriva anche a superare i 1300 come la Ferrarelle
fai un esperimento e vedi se trovi acque frizzanti con meno di 200 mg/l
di residuo fisso ;

pagina 10 di 74
Leonardo Di Paola Acqua: sai cosa bevi?
Edizioni www.ifeelgood.it Soluzioni per il Benessere, lAbbondanza e la Libert personale
Propriet letteraria riservata certificata 2008 Versione 1.0 Permessa la diffusione senza alcuna modifica.
Per richiedere informazioni: http://www.Wcoaching.it/purolux.htm
Questo ebook non una guida di automedicazione. In caso di patologie fare riferimento al medico curante.

non fredda: perch anche se fa i 40C allombra e non sei in piena
digestione, lacqua sotto i 30C non fisiologica e dunque crea spasmi
allo stomaco. Se proprio vuoi qualcosa di diverso dalla temperatura
ambiente preferisci acqua calda, che ha anche un lieve effetto
rilassante!.
I rischi della disidratazione: quanto bere?
Per lesattezza mantenere un ottimale livello di idratazione significa bere
almeno un quantitativo pari al 3% del nostro peso corporeo. Quindi se peso
80 chili, dovr bere circa 2,4 litri al giorno (80 x 3 / 100).
Ovviamente parliamo di una persona in buona salute, senza patologie, in
presenza delle quali conviene sempre far riferimento al proprio medico
curante. Queste quantit vanno aumentate fino al 50% in pi se si vive in
ambienti con oltre 20C o se si fa attivit fisica.
A tal proposito, lInternational Sports Medicine Institute raccomanda da 3 a 4
litri al giorno per una persona di media corporatura che fa sport seriamente.
Durante lattivit sportiva servono da un minimo di 400 ml a 1,2 litri lora (a
seconda si parli di attivit moderata o agonistica).
Esiste un ottimo metodo pratico per vedere se bevi abbastanza: le urine
devono essere chiare, abbondanti e avere un odore leggero.

pagina 11 di 74
Leonardo Di Paola Acqua: sai cosa bevi?
Edizioni www.ifeelgood.it Soluzioni per il Benessere, lAbbondanza e la Libert personale
Propriet letteraria riservata certificata 2008 Versione 1.0 Permessa la diffusione senza alcuna modifica.
Per richiedere informazioni: http://www.Wcoaching.it/purolux.htm
Questo ebook non una guida di automedicazione. In caso di patologie fare riferimento al medico curante.

Bisogna infatti ricordare che la disidratazione pu causare o aggravare molti
problemi come ipertensione, asma, allergie, emicrania, tanto per dirne
alcune.
Si stima che l80% della popolazione soffra di cali di energia proprio per la
disidratazione: una riduzione del 5% causa una perdita media di energia di
almeno il 25%. Se arrivi al 15% sei finito!
Diversi studi dimostrano che anche depressione e sindrome da stanchezza
cronica vengano dalla disidratazione, dato che come e pi di altri organi - il
cervello fatto per l85% di acqua.

Pensa che la disidratazione diminuisce anche il rendimento scolastico nei
bimbi. Secondo fonti dellOSM Organizzazione Mondiale della Sanit - un
ragazzo di 11-14 anni dovrebbe bere da 2,8 a 3,3 litri tutti i giorni per
permettere al suo giovanissimo organismo di non soffrire la sete cellulare. Un
bimbo che fa una classica colazione con latte e cereali (ma esistono
alternative molto pi salubri) e che beve solo un paio di bicchieri dacqua
entro lora di pranzo, nel pomeriggio ha un 20% di calo di rendimento!

Bere il giusto riduce anche molte problematiche legate ai dolori
osteoarticolari. Questo perch lacqua lubrifica le articolazioni,
rappresentando una quota importante della massa di cui sono composti i
tessuti cartilaginei. Pensa che il 75% del peso corporeo sostenuto dalla
resistenza idraulica dellacqua immagazzinata nella spina dorsale.

pagina 12 di 74
Leonardo Di Paola Acqua: sai cosa bevi?
Edizioni www.ifeelgood.it Soluzioni per il Benessere, lAbbondanza e la Libert personale
Propriet letteraria riservata certificata 2008 Versione 1.0 Permessa la diffusione senza alcuna modifica.
Per richiedere informazioni: http://www.Wcoaching.it/purolux.htm
Questo ebook non una guida di automedicazione. In caso di patologie fare riferimento al medico curante.

Ricordiamoci che solo respirando buttiamo fuori quasi 2 bicchieri di acqua al
giorno. Inoltre perdiamo liquidi dalla pelle (traspirazione) e dal cuoio
capelluto (perspirazione). E infine ovviamente - dalle feci e dalle urine.
Un adulto perde in media 10 bicchieri di acqua al giorno. Se fa sport (o fa un
lavoro pesante) ovviamente la quantit di acqua espulsa cresce.
Un equilibrio molto delicato: i segnali biolettrici
Tutti i segnali bioelettrici che viaggiano dal cervello alle singole cellule
passano attraverso quellelaborato sistema di micro corsi dacqua che il
sistema nervoso centrale.
Se la parte fluida dei nostri nervi si disidrata, oppure viene contaminata da
elementi chimici sintetici o da metalli pesanti (piombo, mercurio, etc.), i
segnali possono arrivare distorti.
Non un caso che siano sempre pi gli esperti che credono che la distorsione
di questi segnali pu essere allorigine di molte malattie degenerative e di
malattie neurologiche come il disordine da deficit dellattenzione, la
sindrome da affaticamento cronico, lansia, la depressione e lAlzheimer.
Considerando il ruolo chiave che lacqua gioca allinterno del funzionamento
di cervello e sistema nervoso, la sua purezza un punto chiave per una
longevit salutare.
Lo stesso dicasi per la digestione.

pagina 13 di 74
Leonardo Di Paola Acqua: sai cosa bevi?
Edizioni www.ifeelgood.it Soluzioni per il Benessere, lAbbondanza e la Libert personale
Propriet letteraria riservata certificata 2008 Versione 1.0 Permessa la diffusione senza alcuna modifica.
Per richiedere informazioni: http://www.Wcoaching.it/purolux.htm
Questo ebook non una guida di automedicazione. In caso di patologie fare riferimento al medico curante.

In termini scientifici la scomposizione dei macronutrienti soprattutto
carboidrati e proteine si chiama idrolisi, cio scomposizione per mezzo di
acqua. Se lacqua non delle migliori, lassorbimento dei nutrienti verr
compromesso da fattori inquinanti.
Acqua per disintossicarsi
Ma il livello di intossicazione il fattore che probabilmente gioca il ruolo
maggiore per garantirsi una salute a lungo termine.
Oggi siamo tutti esposti a centinaia di sostanze inquinanti: aria, cibo, acqua,
arredamento persino gli oggetti contengono tracce di elementi chimici.
Non possiamo evitare che entrino, ma possiamo aiutare il nostro organismo a
buttarli fuori bevendo acqua pura. Lacqua pura svolge un ruolo insostituibile
come solvente, trasportatore, lubrificante e raffreddante.
Pi pura lacqua che introduciamo nel nostro organismo, pi ci
disintossichiamo. Se consumiamo per esempio acqua con cloro e tracce di
sostanze chimiche, sottoporremo reni e fegato gi impegnati ad espellere
altre tossine - ad un lavoro ancora pi stressante, con il rischio di
danneggiarli nel lungo termine.
I metalli pesanti e i prodotti chimici industriali (come i pesticidi e gli
erbicidi) causano diverse situazioni patologiche perch si accumulano e
possono interferire con molti processi fisiologici.

pagina 14 di 74
Leonardo Di Paola Acqua: sai cosa bevi?
Edizioni www.ifeelgood.it Soluzioni per il Benessere, lAbbondanza e la Libert personale
Propriet letteraria riservata certificata 2008 Versione 1.0 Permessa la diffusione senza alcuna modifica.
Per richiedere informazioni: http://www.Wcoaching.it/purolux.htm
Questo ebook non una guida di automedicazione. In caso di patologie fare riferimento al medico curante.

In presenza costante di queste sostanze, il nostro sistema di disintossicazione
diventa meno efficiente e lorganismo tende a depositare questi agenti
inquinanti nei tessuti adiposi.
Ecco perch spesso quando si inizia a fare una dieta dimagrante nei primi
giorni si possono avere casi di emicrania o lievi disturbi intestinali.
Acqua per perdere peso
Ed sempre grazie allacqua che un organismo sano riesce a controllare al
meglio il peso. Innanzitutto perch spesso scambiamo il senso di sete per
senso di fame: in pratica, abbiamo sete ed invece di bere mangiamo
ingerendo calorie inutili
Il fegato, inoltre, metabolizza con lacqua (cio utilizza per il nostro
metabolismo) i grassi che ingeriamo. Se beviamo poco, i reni funzioneranno
male ed il fegato non riuscir a concentrarsi sullutilizzo dei grassi perch
deve fare anche parte del lavoro dei reni
In questo senso, oltre che per la riduzione del senso di sete che troppo spesso
scambiamo per fame, bere aiuta indubbiamente anche a controllare il peso.
La perdita di peso infatti soprattutto il risultato della conversione che fa il
nostro fegato del grasso localizzato in energia che usiamo per riscaldarci e
muoversi, la famosa termogenesi. In questo senso il processo non solo
richiede molta acqua, ma pu anche essere accelerato consumando
unadeguata dose di acqua.

pagina 15 di 74
Leonardo Di Paola Acqua: sai cosa bevi?
Edizioni www.ifeelgood.it Soluzioni per il Benessere, lAbbondanza e la Libert personale
Propriet letteraria riservata certificata 2008 Versione 1.0 Permessa la diffusione senza alcuna modifica.
Per richiedere informazioni: http://www.Wcoaching.it/purolux.htm
Questo ebook non una guida di automedicazione. In caso di patologie fare riferimento al medico curante.

Inoltre quando facciamo una dieta, e il nostro organismo tenta di distruggere
il famoso grasso di deposito, ci chiede pi acqua del normale per espellere le
tossine che tornano pericolosamente in circolo.
Bere adeguatamente durante un programma di controllo del peso dunque
aumenta la perdita di peso, aiuta a conservare il tono muscolare e a la
pelle pulita.
Per tutti questi motivi bere la giusta quantit di acqua riattiva il nostro
metabolismo.
Per ulteriori dettagli su questo argomento in relazione al controllo del peso,
qui trovi un regalo di benvenuto per gli iscritti alla newsletter del sito
Wcoaching.it: lebook Riattiva il Metabolismo in 5 mosse, scritto a 4
mani con Viviana Taccione, http://www.wcoaching.it/newsletter.htm
LAcqua per la digestione e lassorbimento dei nutrienti
Lacqua, come abbiamo visto, aiuta dunque a controllare lappetito e a
migliorare la digestione.
In effetti stato dimostrato che quando si consuma poca acqua il colon fa
fatica ad assimilare i nutrienti che passano. Senza acqua le feci diventano
dure e iniziano quei problemi di stipsi e costipazione che rappresentano oggi
per milioni di persone in Italia una triste realt quotidiana.

pagina 16 di 74
Leonardo Di Paola Acqua: sai cosa bevi?
Edizioni www.ifeelgood.it Soluzioni per il Benessere, lAbbondanza e la Libert personale
Propriet letteraria riservata certificata 2008 Versione 1.0 Permessa la diffusione senza alcuna modifica.
Per richiedere informazioni: http://www.Wcoaching.it/purolux.htm
Questo ebook non una guida di automedicazione. In caso di patologie fare riferimento al medico curante.

Se i carboidrati sono di facile digestione, altri nutrienti essenziali come le
proteine senza un adeguato apporto di acqua diventano calorie senza
nutrizione.
E quando beviamo poco aumenta anche la tanto temuta ritenzione idrica,
problema che fa impazzire le signore: quello che succede quando bevi poco
che il corpo trattiene lacqua per paura di restare senza! E questacqua
accumulata al di fuori delle cellule pu creare gonfiori localizzati, fastidi ed
inestetismi.
La disidratazione dunque rallenta il metabolismo, affatica la digestione,
diminuisce la sensazione di saziet, riduce il vantaggio dellattivit fisica.
Per evitarlo bisogna bere con regolarit durante la giornata acqua giusta a
temperatura ambiente o leggermente fresca senza aspettare il segnale di
sete della bocca asciutta, segnale che spesso perdiamo con la disabitudine a
bere o con let.
Peraltro il segnale di sete della bocca asciutta un segnale
fisiologicamente tardivo, nel senso che quando lo avvertiamo lorganismo
gi in fase di disidratazione un po come aspettare di vedere accesa la spia
dellolio sul cruscotto prima di cambiare lolio del motore!
Come imparare a bere?
Innanzitutto importante focalizzarci sul fatto che pi lacqua leggera e
gradevole, pi riusciamo a berne!

pagina 17 di 74
Leonardo Di Paola Acqua: sai cosa bevi?
Edizioni www.ifeelgood.it Soluzioni per il Benessere, lAbbondanza e la Libert personale
Propriet letteraria riservata certificata 2008 Versione 1.0 Permessa la diffusione senza alcuna modifica.
Per richiedere informazioni: http://www.Wcoaching.it/purolux.htm
Questo ebook non una guida di automedicazione. In caso di patologie fare riferimento al medico curante.

Questa nota pratica qualcosa cui dare la massima considerazione: sembra
una cosa scontata ma bere 10 bicchieri di acqua piena di calcare e residui di
cloro non lo stesso che bere unacqua fresca e ricca di vita come pu
essere quella che sgorga leggera da una fonte di alta montagna.
Iniziamo con 2 bicchieri a digiuno (meglio calda), poi aggiungiamo un
bicchiere a met mattina e uno a met pomeriggio, infine uno 30 minuti
prima dei due pasti principali.
Questo perch se vero che dobbiamo bere tanto, dovremmo concentrare le
nostre salutari bevute fuori dai pasti (fino a 30 prima e da 2 ore dopo), in
modo da non annacquare i succhi gastrici.
Lunica eccezione pu essere una tisana calda digestiva mezzora dopo il
pasto (malva o Karkad, ma anche buccia di limone in infusione, il famoso
canarino).
Vuoi un segreto imbattibile che uso personalmente e che insegno ai miei
assistiti di Wellness Coaching da anni per non dimenticarti di bere?
Parti dalla mattina con un tazzone di acqua tiepida/calda e ogni volta che vai
in bagno ti bevi un altro bicchiere! Semplice ed efficace...
Ma attenzione, c acqua e acqua

pagina 18 di 74
Leonardo Di Paola Acqua: sai cosa bevi?
Edizioni www.ifeelgood.it Soluzioni per il Benessere, lAbbondanza e la Libert personale
Propriet letteraria riservata certificata 2008 Versione 1.0 Permessa la diffusione senza alcuna modifica.
Per richiedere informazioni: http://www.Wcoaching.it/purolux.htm
Questo ebook non una guida di automedicazione. In caso di patologie fare riferimento al medico curante.

Cosa bere: acque minerali vs. acque di rubinetto
In Italia, dove abbiamo il maggior consumo pro capite di acqua minerale, ci
ritroviamo anche con il mito che da noi c lacqua buona. In effetti ci
sono tantissime fonti sparse su tutto il territorio nazionale, e molte di queste
hanno valori decisamente eccellenti!
Tralasciando adesso di parlare di acque minerali curative, ci soffermeremo a
parlare dellacqua da bere tutti i giorni, quella che va bene per la
stragrande maggioranza delle persone.
Acqua di rubinetto?
Lacqua di rubinetto viene controllata alla fonte quotidianamente ed
potabile. Queste sono le uniche certezze che puoi avere sullacqua comunale.
Per quanto riguarda sapore e qualit dipende molto da dove abiti ci sono
cittadini italiani di Comuni (soprattutto in area nord-centro) che bevono
acqua trattata (quindi resa potabile) ma di fiumi in cui finiscono scarichi
fognari.
Nel 1985 il National Geographic scriveva: dal 1950 abbiamo buttato 6
miliardi di tonnellate di veleni tossici sui terreni che causano cancro,
malformazioni congenite, disordini del sistema nervoso, aborti, malattie
cardiovascolari e danni a fegato, reni o geni.
LIstituto Nazionale della Salute degli USA ha recentemente stimato che
linquinamento sarebbe responsabile del 50% dei tumori.

pagina 19 di 74
Leonardo Di Paola Acqua: sai cosa bevi?
Edizioni www.ifeelgood.it Soluzioni per il Benessere, lAbbondanza e la Libert personale
Propriet letteraria riservata certificata 2008 Versione 1.0 Permessa la diffusione senza alcuna modifica.
Per richiedere informazioni: http://www.Wcoaching.it/purolux.htm
Questo ebook non una guida di automedicazione. In caso di patologie fare riferimento al medico curante.

Ci sono pi di 3.800 prodotti chimici in giro oggi molti dei quali vanno a finire
nelle falde acquifere.
Meno della met sono stati testati per gli effetti tossici e meno del 10% sono
stati testati per la tossicit sui bimbi.
Le possibilit che tu non debba ritrovarti nessuno di questi prodotti chimici
nel prossimo bicchiere dacqua di rubinetto le sostanze tossiche sono
praticamente tutte senza sapore, inodore e invisibili a occhio nudo sono
purtroppo basse.
Mentre potrebbero non modificare il sapore del tuo caff domattina a
colazione, potrebbero in effetti portarti problemi di patologie croniche nei
prossimi 10 o 20 anni...
A questo bisogna aggiungere leffetto deleterio di chilometri e chilometri di
tubature, spesso vecchie fatiscenti, talvolta con tratti ancora in ghisa e
infiltrazioni dovute a crepe ed usura.
Meglio lacqua in bottiglia?
Qui la situazione si fa pi delicata. Molte fonti sono ottime, lo abbiamo
detto, basta leggere le etichette. Unacqua minerale in bottiglia di buona
qualit con effetti disintossicanti dovrebbe avere almeno:
- residuo fisso inferiore a 50 mg/litro (considera che lacqua pubblica di
Roma intorno ai 390, per legge il massimo consentito 1.500),

pagina 20 di 74
Leonardo Di Paola Acqua: sai cosa bevi?
Edizioni www.ifeelgood.it Soluzioni per il Benessere, lAbbondanza e la Libert personale
Propriet letteraria riservata certificata 2008 Versione 1.0 Permessa la diffusione senza alcuna modifica.
Per richiedere informazioni: http://www.Wcoaching.it/purolux.htm
Questo ebook non una guida di automedicazione. In caso di patologie fare riferimento al medico curante.

- nitrati inferiori a 5 10 mg/litro (ad esempio lacqua pubblica di Udine
sta intorno ai 45, con un massimo consentito per legge di 50 mg/litro).
Ma le fonti delle acque minerali non vengono controllate quotidianamente (a
differenza degli acquedotti pubblici) e, soprattutto, luso massiccio di
bottiglie in plastica (PET) abbinato ad una gestione dei trasporti folle, per
cui a Palermo bevono acqua lombarda e a Torino bevono acqua di Napoli
Questo sta creando grossi problemi.
Gli scambi termici, lo stato di igiene e lesposizione al sole infatti, oltre a
modificare la qualit dellacqua imbottigliata, possono far cedere al PET
sostanze tossiche che ci ritroviamo nel bicchiere.
Questo significa come puoi intuire dalle raccomandazioni scritte in piccolo
per legge su OGNI bottiglia di acqua e sistematicamente disattese che alla
luce ( proprio il caso di dirlo!) dei trasporti irrazionali e degli stoccaggi
brutali (hai mai visto le casse di acqua ammassate sotto il sole nel parcheggio
di un supermercato?), non hai la certezza che lacqua che compri sia quella
che esce dalla fonte.
Infine si tratta di acqua che in media ferma (molti Naturopati direbbero
morta) per un anno, un anno e mezzo. E non bisogna essere degli esperti di
alimentazione naturale, fresca e viva per capire che questa cosa non il
massimo per le nostre piccole celluline
Per legge la scadenza dallimbottigliamento di 2 anni in buone condizioni
di luce e calore Questo vuol dire che se hai una bottiglia di acqua minerale

pagina 21 di 74
Leonardo Di Paola Acqua: sai cosa bevi?
Edizioni www.ifeelgood.it Soluzioni per il Benessere, lAbbondanza e la Libert personale
Propriet letteraria riservata certificata 2008 Versione 1.0 Permessa la diffusione senza alcuna modifica.
Per richiedere informazioni: http://www.Wcoaching.it/purolux.htm
Questo ebook non una guida di automedicazione. In caso di patologie fare riferimento al medico curante.

che scade tra 1 anno, per certo sta l da altrettanto e chiss quante ne ha
viste!
Se proprio devi, che sia in vetro scuro, e preoccupati di conservarla come
NON hanno fatto quelli che te lhanno portata. In realt, da quello che so io,
esiste solo unacqua minerale in Italia che oltre ad essere in vetro risponde
alla caratteristiche di biocompatibilit di cui ora parliamo, ed la Lauretana
in vetro.
E quando cucini?
Infine, lacqua minerale uno stress fisico, mentale ed economico. E non
risolvi comunque il problema dellacqua alimentare.
Nei cibi vegetali ce n infatti molta, come abbiamo visto, ma le piante la
prendono dal terreno e non puoi farci nulla Dove puoi agire proprio nella
cottura
Ricorda che ogni volta che prepari, metti a bagno, cucini e mangi:
tisane e caff
minestre e zuppe
latte in polvere
frullati
pasta e cereali
semi e germogli
legumi secchi


pagina 22 di 74
Leonardo Di Paola Acqua: sai cosa bevi?
Edizioni www.ifeelgood.it Soluzioni per il Benessere, lAbbondanza e la Libert personale
Propriet letteraria riservata certificata 2008 Versione 1.0 Permessa la diffusione senza alcuna modifica.
Per richiedere informazioni: http://www.Wcoaching.it/purolux.htm
Questo ebook non una guida di automedicazione. In caso di patologie fare riferimento al medico curante.

ti stai mangiando insieme al cibo in questione dal 40% al 99% di acqua di
cottura.
E se ti preoccupi di non bere quella di rubinetto, non si capisce perch sei
tranquillo nel mangiarla!
Inoltre, dato che in tutti i processi in cui si porta lacqua ad ebollizione
evapora acqua pura, nellacqua di cottura resta una maggiore densit di
sostanze indesiderate come i metalli pesanti rispetto allacqua corrente!
Limpatto ambientale delle nostre scelte
Sul doloroso peso ambientale del PET e dellutilizzo di acqua minerale,
riportiamo un paragrafo del recente Dossier Un Paese in bottiglia di
Legambiente.

Americani e italiani sono i maggiori consumatori di acqua in bottiglia.
Lacqua minerale spesso preferita a quella del rubinetto. Ma quali sono le
conseguenze di tale scelta sullambiente?
Un mercato in continua espansione, quello delle acque minerali: solo in
Italia si registrato un incremento del 313% dal 1980 ad oggi. E con esso
aumentano le bottiglie di plastica monouso e, quindi, consumo di petrolio
per fabbricarle e le conseguenti emissioni inquinanti, i camion per
trasportarle con il gasolio consumato e le relative emissioni atmosferiche,
gli imballaggi destinati alle discariche.
Produzione, trasporto, smaltimento: ognuna delle fasi che accompagna la
bottiglia di acqua minerale caratterizzata da un forte impatto sulla qualit
ambientale.

pagina 23 di 74
Leonardo Di Paola Acqua: sai cosa bevi?
Edizioni www.ifeelgood.it Soluzioni per il Benessere, lAbbondanza e la Libert personale
Propriet letteraria riservata certificata 2008 Versione 1.0 Permessa la diffusione senza alcuna modifica.
Per richiedere informazioni: http://www.Wcoaching.it/purolux.htm
Questo ebook non una guida di automedicazione. In caso di patologie fare riferimento al medico curante.

Solo nel 2006, stando ai dati forniti dallAnnuario acque minerali e di
sorgente Beverfood, si sono prodotti in Italia circa 12 miliardi di litri di
acqua minerale con un consumo interno che supera gli 11 miliardi di litri.
Considerando che secondo i dati di Mineracqua per produrre le bottiglie di
plastica per le acque minerali sono state utilizzate 350mila tonnellate di
PET, si pu stimare un consumo di 665mila tonnellate di petrolio e
unemissione di gas serra complessiva di circa 910mila tonnellate di CO2
equivalente (secondo i database dellEpa satunitense per ogni kg di Pet
prodotto vengono emessi 2,6 kg di CO2eq).
Anche la fase del trasporto dellacqua minerale influisce non poco sulla
qualit dellaria. Il problema che le acque minerali percorrono molti
chilometri prima di arrivare sulle nostre tavole (secondo Mineracqua solo il
18% delle bottiglie di acqua minerale viaggia su ferrovia).
Unidea dei movimenti dacqua nel nostro Paese, che vede coinvolte le
prime 15 marche nazionali, ci viene fornita da Altreconomia che ha
realizzato una mappa delle distanze esistenti tra le sorgenti e le maggiori
citt italiane.
Come si pu osservare dalla figura, lacqua Lilia dalle fonti del Vulture
(Basilicata) percorre 847 km per arrivare a Genova e 861 per raggiungere
Milano. Al contrario, lacqua Levissima, dallarco alpino, per raggiungere i
supermercati di Napoli compie 894 Km, la SantAntonio ne impiega 814.
E se prendiamo in considerazione le stesse fonti alpine e calcoliamo le
distanze tra queste e le regioni ancora pi a Sud, (come la Puglia ad
esempio) i chilometri salgono fino a 1000, per non parlare poi del tragitto
che compiono per arrivare sino a Palermo (1500 Km circa).
Infatti, il trasporto su gomma uno dei maggiori responsabili
dellinquinamento atmosferico. E in particolare, i veicoli pesanti, ovvero
quelli coinvolti nel trasporto delle bottiglie dacqua, rappresentano il 23%
delle emissioni di PM10 da trasporto stradale. Inoltre, circa 500 milioni di
bottiglie vengono esportate ogni anno dallItalia contribuendo in maniera

pagina 24 di 74
Leonardo Di Paola Acqua: sai cosa bevi?
Edizioni www.ifeelgood.it Soluzioni per il Benessere, lAbbondanza e la Libert personale
Propriet letteraria riservata certificata 2008 Versione 1.0 Permessa la diffusione senza alcuna modifica.
Per richiedere informazioni: http://www.Wcoaching.it/purolux.htm
Questo ebook non una guida di automedicazione. In caso di patologie fare riferimento al medico curante.

ancora pi significativa allinquinamento atmosferico da trasporto
stradale.()
Lacqua di rubinetto (invece, n.d.r.) arriva a casa nostra attraverso gli
acquedotti e quindi non percorre neanche un metro su strada. E unacqua a
chilometri zero che evita linquinamento atmosferico dovuto alla
produzione, al trasporto e allo smaltimento delle bottiglie stesse, e il tutto
si traduce in un risparmio di spesa e, soprattutto, in un beneficio in termini
di salute per i cittadini.

Unacqua biocompatibile
Oltre alla purezza dellacqua da bere e con cui cuciniamo, gli studi oggi pi
allavanguardia mettono sempre pi in evidenza limportanza di utilizzare
unacqua che sia anche biocompatibile.
Che cos la biocompatibilit?
E la capacit di unacqua potabile di interagire al meglio con il nostro
organismo per svolgere quelle funzioni di solvente per far circolare nutrienti
ed espellere tossine di cui abbiamo abbondantemente parlato.
E sono entusiasta di anticiparti che ho trovato finalmente una soluzione per
avere acqua pura, sicura e biocompatibile Ma prima di parlare di questa
soluzione, che ho avuto il piacere ( proprio il caso di dirlo, visto anche il
sapore) di installare nel mio studio da Wellness Coach, facciamo un passo
indietro e vediamo come circola lacqua.

pagina 25 di 74
Leonardo Di Paola Acqua: sai cosa bevi?
Edizioni www.ifeelgood.it Soluzioni per il Benessere, lAbbondanza e la Libert personale
Propriet letteraria riservata certificata 2008 Versione 1.0 Permessa la diffusione senza alcuna modifica.
Per richiedere informazioni: http://www.Wcoaching.it/purolux.htm
Questo ebook non una guida di automedicazione. In caso di patologie fare riferimento al medico curante.

Il ciclo delle acque, dalla pioggia al bicchiere
Anche se lacqua copre pi di 2/3 superficie del pianeta, ricordiamoci che
solo l1% di questa massa disponibile per uso alimentare. E lo diventa
grazie al ciclo dellacqua, quello che la maggior parte di noi ricordano di aver
studiato alle elementari.
Come funziona? Detto in poche parole lacqua di mari, laghi e fiumi evapora
con il sole, diventa nuvole, ricade sotto forma di pioggia tornando al mare
direttamente o tramite le falde acquifere del terreno, che agiscono come un
filtro naturale.
Ora il fatto che la quantit di acqua circolante la stessa da migliaia di
anni, e per migliaia di anni il terreno riuscito a svolgere molto bene la sua
funzione purificatrice. Se un secolo fa trovavi una buona fonte in superficie o
sotterranea, probabilmente avevi unacqua di ottima qualit.
Cosa cambiato oggi?
Linquinamento dellaria inquina anche lacqua della pioggia, mentre i
terreni, sfruttati in modo sempre pi eccessivo, carichi di concimi e veleni
faticano sempre pi a svolgere il loro lavoro di filtro naturale.
Senza parlare della cementificazione, che oltre a isolare zone sempre pi
ampie di terra dal suo contatto con la pioggia, cede alle acque pluviali i mille
residui di citt grigie e sporche.

pagina 26 di 74
Leonardo Di Paola Acqua: sai cosa bevi?
Edizioni www.ifeelgood.it Soluzioni per il Benessere, lAbbondanza e la Libert personale
Propriet letteraria riservata certificata 2008 Versione 1.0 Permessa la diffusione senza alcuna modifica.
Per richiedere informazioni: http://www.Wcoaching.it/purolux.htm
Questo ebook non una guida di automedicazione. In caso di patologie fare riferimento al medico curante.

Residui che ovviamente si andranno ad accumulare nel terreno e nelle falde
acquifere. Eh gi, perch normalmente la principale fonte di acqua potabile
sono le correnti sotterranee (sorgenti o falde), anche se luomo ha imparato
a potabilizzare laghi e fiumi (talvolta anche mari) con processi di
disinfezione e filtrazione per far fronte alle sue necessit.
Ma come nascono gli acquedotti cittadini?
Si prende lacqua da bacini adatti (per esempio qui nella zona di Roma noto
il Peschiera, che si appoggia al Lago di Bracciano), eventualmente
integrandola con fonti locali, e si procede ad un trattamento delle acque
per renderle potabili.
Dunque la prima cosa che dobbiamo dire a proposito di tutte le acque
pubbliche e di tutte le acque in bottiglia che sono potabili. Lo Stato cio ci
garantisce che il loro utilizzo non causa avvelenamenti n infezioni dirette
sul nostro organismo.
Che cos e a che serve il trattamento delle acque?
Diamo adesso unocchiata ai differenti sistemi di trattamento delle acque che
troppo spesso vengono confusi tra di loro.
Disinfezione
La disinfezione il primo passo per creare unacqua potabile e viene fatta
per garantirsi che non ci siano agenti patogeni (come batteri, virus e
microorganismi) nellacqua che beviamo.

pagina 27 di 74
Leonardo Di Paola Acqua: sai cosa bevi?
Edizioni www.ifeelgood.it Soluzioni per il Benessere, lAbbondanza e la Libert personale
Propriet letteraria riservata certificata 2008 Versione 1.0 Permessa la diffusione senza alcuna modifica.
Per richiedere informazioni: http://www.Wcoaching.it/purolux.htm
Questo ebook non una guida di automedicazione. In caso di patologie fare riferimento al medico curante.

Bollire lacqua la forma pi antica di disinfezione, ma per esempio non
rimuove dallacqua n i veleni come larsenico n i metalli pesanti e gli
altri inquinanti.
Certamente luso di aggiungere disinfettanti allacqua ha notevolmente
ridotto lincidenza di malattie legate allacqua nei paesi in via di sviluppo.
Avere acqua potabile ancora una delle esigenze vitali primarie per milioni
di persone in tutto il mondo.
In questo senso tuttavia il cloro (ipoclorito di sodio) ed i cloro-derivati sono
in tutto e per tutto veleni. Possono essere molto utili quando usati
saggiamente, sebbene producano sottoprodotti della disinfezione che sono
spesso considerati cancerogeni. In ogni caso consumare piccole dosi di
sostanze tossiche preferibile a sviluppare il tifo, il colera o la dissenteria!
Questo lo step obbligato per tutti gli acquedotti pubblici.
Ti mai successo di notare un improvviso aumento del famoso saporaccio
di cloro nellacqua di casa? A me, negli ultimi 2-3 anni sta succedendo
ciclicamente e sempre pi spesso E non ti nascondo che questo stato uno
dei campanelli di allarme che mi ha motivato a fare questa ricerca.
Bene, cio male, tanto per la cronaca, queste clorazioni di rinforzo
vengono spesso effettuate dagli acquedotti pubblici in presenza di aumentati
rischi di infezione
http://www.Wcoaching.it/purolux.htm http://www.Wcoaching.it/purolux.htm

pagina 28 di 74
Leonardo Di Paola Acqua: sai cosa bevi?
Edizioni www.ifeelgood.it Soluzioni per il Benessere, lAbbondanza e la Libert personale
Propriet letteraria riservata certificata 2008 Versione 1.0 Permessa la diffusione senza alcuna modifica.
Per richiedere informazioni: http://www.Wcoaching.it/purolux.htm
Questo ebook non una guida di automedicazione. In caso di patologie fare riferimento al medico curante.

Hai mai visto quando per effettuare lavori pubblici nelle strade le ruspe
spaccano il manto stradale e scavano sotto terra? Sto parlando di lavori per la
corrente, per il telefono o per le fognature
In questi casi pu succedere benissimo che si spacchino
contemporaneamente i condotto dellacqua potabile e quelli delle fogne
pubbliche. Lascio a te valutare i rischi di mischiare queste due tubazioni e
le conclusioni!
Filtrazione
La filtrazione consiste nella separazione di un liquido dalle parti solide
insolute che contiene: sassi, residui di terra, ferro, etc.
Gli acquedotti pubblici ovviamente filtrano le acque se sono obbligate dalla
scarsa qualit delle stesse.
I filtri stanno diventando una scelta obbligata anche per chi non crede
nellimportanza vitale di unacqua pura soprattutto perch i residui visibili
dovuti a infiltrazioni causate da spaccature delle tubature e impianti
arrugginiti sono piuttosto antipatici da vedere in fondo al nostro bicchiere.
Il carbone attivo uno dei filtri pi noti ed utilizzati, soprattutto perch
lavora anche come purificatore.
http://www.Wcoaching.it/purolux.htm

pagina 29 di 74
Leonardo Di Paola Acqua: sai cosa bevi?
Edizioni www.ifeelgood.it Soluzioni per il Benessere, lAbbondanza e la Libert personale
Propriet letteraria riservata certificata 2008 Versione 1.0 Permessa la diffusione senza alcuna modifica.
Per richiedere informazioni: http://www.Wcoaching.it/purolux.htm
Questo ebook non una guida di automedicazione. In caso di patologie fare riferimento al medico curante.

Le parti in sospensione vengono trattenute (dipende dalla grandezza), mentre
le altre sostanze organiche (ed alcune inorganiche come il lipoclorito) sono
rimosse per assorbimento.
Il livello di filtrazione dei filtri a carbone e/o in ceramica dipende dalla
grandezza dei pori.
La filtrazione per non rimuove il cosiddetto calcare (carbonato di calcio e
magnesio) che rende lacqua di tante zone di Italia pesante e poco amabile
al palato.
Osmosi inversa
LOsmosi inversa oggi il trattamento acque pi potente, proprio perch
riesce a togliere anche la maggior parte dei metalli pesanti, degli
inquinanti e dei minerali non organici contenuti nellacqua.
L'Osmosi una parola di origine greca (Osms = impulso) che si riferisce al
passaggio di molecole del solvente di una soluzione pi diluita (con una
minore concentrazione di sali e sostanze) a un' altra pi concentrata (con una
maggiore concentrazione di sali e sostanze), attraverso una membrana
semipermeabile che separa le due soluzioni.
http://www.Wcoaching.it/purolux.htm

pagina 30 di 74
Leonardo Di Paola Acqua: sai cosa bevi?
Edizioni www.ifeelgood.it Soluzioni per il Benessere, lAbbondanza e la Libert personale
Propriet letteraria riservata certificata 2008 Versione 1.0 Permessa la diffusione senza alcuna modifica.
Per richiedere informazioni: http://www.Wcoaching.it/purolux.htm
Questo ebook non una guida di automedicazione. In caso di patologie fare riferimento al medico curante.


La membrana semipermeabile lascia passare tutte le molecole del solvente
(l'acqua), ma solo una parte di quelle della soluzione salina (alcuni minerali
togliendo i contaminanti).
L' Osmosi inversa dunque un processo di separazione che per mezzo di una
pressione esercitata su un liquido capace di separare i sali minerali ed i
contaminanti delle molecole di acqua pulita, attraverso una speciale
membrana semipermeabile (simile a quella delle nostre cellule) che lascia
passare solo acqua buona.
Un filtro ad Osmosi inversa quindi gi unottima soluzione!
http://www.Wcoaching.it/purolux.htm

pagina 31 di 74
Leonardo Di Paola Acqua: sai cosa bevi?
Edizioni www.ifeelgood.it Soluzioni per il Benessere, lAbbondanza e la Libert personale
Propriet letteraria riservata certificata 2008 Versione 1.0 Permessa la diffusione senza alcuna modifica.
Per richiedere informazioni: http://www.Wcoaching.it/purolux.htm
Questo ebook non una guida di automedicazione. In caso di patologie fare riferimento al medico curante.

Se abbiamo la fortuna di avere acqua potabile a casa (a costi che sono da 100
a 1.000 volte pi bassi dellacqua minerale), ed vero che gli acquedotti
fanno comunque controlli quotidiani, allora se vogliamo avere acqua buona
comodamente a casa nostra, la cosa migliore installare una macchina
casalinga per il trattamento sul punto duso, cio la cucina.
Anche perch poter lavorare sulla certezza di acque potabili ci permette con
cifre accettabili di rendere lacqua che beviamo unacqua veramente
straordinaria per il nostro organismo.
Ricordiamo infatti che questi macchinari non sono sufficienti per lavorare
per esempio su acque di pozzo, per le quali bisogner fare lavori di
trattamento specifici (e ovviamente molto pi costosi).
Se sei in questa situazione puoi scrivermi una mai qui: info@wcoaching.it,
sar lieto di segnalarti dei professionisti che ho incrociato durante la mia
ricerca.
Quindi meglio un filtro a carboni attivi o uno ad osmosi inversa?
Solo una corretta combinazione delle due tecnologie pu garantire una
purezza ottimale!
I carboni attivi rimuovono I contaminanti organici e il cloro e possono ridurre
il mercurio, ma non possono ridurre i sali minerali (arsenico incluso) n i
nitrati. LOsmosi inversa invece, se utilizza membrane di buona qualit,
rimuove al 95% i metalli pesanti, larsenico, la diossina, i fosfati, i floruri e i
http://www.Wcoaching.it/purolux.htm

pagina 32 di 74
Leonardo Di Paola Acqua: sai cosa bevi?
Edizioni www.ifeelgood.it Soluzioni per il Benessere, lAbbondanza e la Libert personale
Propriet letteraria riservata certificata 2008 Versione 1.0 Permessa la diffusione senza alcuna modifica.
Per richiedere informazioni: http://www.Wcoaching.it/purolux.htm
Questo ebook non una guida di automedicazione. In caso di patologie fare riferimento al medico curante.

contaminanti radioattivi, riducendo sensibilmente il cosiddetto calcare, cio
il carbonato di calcio e magnesio.
Acqua pura, s ma anche vitale con la magnetizzazione!
E infine cosa possiamo dire sulla vitalit dellacqua?
Aldil della purezza, dato che parliamo di valore biodinamico dellacqua ci
teniamo a spendere due parole anche sulla memoria dellacqua che esprime
la sua carica vitale.
Probabilmente avrai sentito gi parlare delle fotografie dellacqua del Prof.
Emoto.
Possono sembrare discorsi new age poco scientifici, ma il giapponese Masaru
Emoto esponendo lacqua a fonti di radiazioni dannose e pensieri negativi
per poi congelarla ha dimostrato che lacqua cambia aspetto (e dunque
disposizione energetica, per cos dire) anche in base a fattori non misurabili
oggettivamente e non valutabili chimicamente.





Molecola dacqua dopo aver
espresso una preghiera
Molecola dacqua prima di
aver espresso una preghiera
http://www.Wcoaching.it/purolux.htm

pagina 33 di 74
Leonardo Di Paola Acqua: sai cosa bevi?
Edizioni www.ifeelgood.it Soluzioni per il Benessere, lAbbondanza e la Libert personale
Propriet letteraria riservata certificata 2008 Versione 1.0 Permessa la diffusione senza alcuna modifica.
Per richiedere informazioni: http://www.Wcoaching.it/purolux.htm
Questo ebook non una guida di automedicazione. In caso di patologie fare riferimento al medico curante.

Le propriet curative e rivitalizzanti dell'acqua sono dunque anche legate alla
sua "memoria", non solo alla sua composizione chimica.
L'acqua fresca, pura, proveniente da un torrente di montagna, piena di
vitalit, specialmente se questa ha percorso un tratto di rocce vulcaniche.
Questo perch le rocce vulcaniche sono altamente paramagnetiche, e la
magnetizzazione contribuisce a vitalizzare lacqua.
Il passaggio attraverso il suolo contaminato, svariati chilometri di tubazioni di
ferro e plastica, e il trattamento con prodotti chimici, come il cloro, le fanno
al contrario perdere vitalit. Cos l'acqua che arriva nelle nostre case risulta
senza vita dal punto di vista energetico.
Fortunatamente recenti ricerche hanno dimostrato che possibile recuperare
in buona parte lo stato originale dell'acqua attraverso la magnetizzazione.
Tutto questo comporta una rivitalizzazione dellacqua (effetto memoria)
tramite una magnetizzazione delle sue molecole.
Un particolare inconfutabile per riconoscere che lacqua stata magnetizzata
e rivitalizzata dato dal suo sapore dolce e dalla sua caratteristica
leggerezza. Il naturale effetto diuretico quindi uno dei primi effetti
salutistici che caratterizzano questo tipo di acqua, che quindi ha un effetto
depurativo.
Con la magnetizzazione le propriet fisiche dell'acqua cambiano, mentre la
composizione chimica resta invariata.
http://www.Wcoaching.it/purolux.htm

pagina 34 di 74
Leonardo Di Paola Acqua: sai cosa bevi?
Edizioni www.ifeelgood.it Soluzioni per il Benessere, lAbbondanza e la Libert personale
Propriet letteraria riservata certificata 2008 Versione 1.0 Permessa la diffusione senza alcuna modifica.
Per richiedere informazioni: http://www.Wcoaching.it/purolux.htm
Questo ebook non una guida di automedicazione. In caso di patologie fare riferimento al medico curante.

Inoltre, poich l'acqua possiede una struttura al pari di un solido, che un
insieme di molecole disposte in un certo senso, magnetizzandola
modifichiamo sia il senso sia lo spostamento degli ioni.
Con la magnetizzazione lacqua acquisisce anche la capacit di impedire al
suo interno la formazione di microcristalli minerali non assimilabili.
Capisco che possa essere difficile da credere, ma come si dice in questi casi:
non vero ma ci credo!
Al limite non cambia nulla per il tuo benessere, ma comunque qualcosa in
pi
http://www.Wcoaching.it/purolux.htm

pagina 35 di 74
Leonardo Di Paola Acqua: sai cosa bevi?
Edizioni www.ifeelgood.it Soluzioni per il Benessere, lAbbondanza e la Libert personale
Propriet letteraria riservata certificata 2008 Versione 1.0 Permessa la diffusione senza alcuna modifica.
Per richiedere informazioni: http://www.Wcoaching.it/purolux.htm
Questo ebook non una guida di automedicazione. In caso di patologie fare riferimento al medico curante.


Come sta andando? Fin qui tutto chiaro?
Abbiamo visto insieme perch lacqua importante per il nostro benessere,
quali sono i limiti dellacqua pubblica ed i rischi delle acque in bottiglia,
come funziona il ciclo dellacqua sul nostro pianeta e come sia possibile
purificarla per migliorarne la biodisponibilit.
Ho fatto del mio meglio per rendere tutto questo discorso pi semplice e
lineare possibile mi auguro di esserci riuscito.
Adesso, per capire meglio come dovrebbe essere unacqua potabile salubre,
ti chiedo di seguirmi ancora un po dobbiamo fare un altro importante passo
insieme in questo viaggio esplorativo del pianeta acqua, e dare unocchiata
alle straordinarie scoperte del Professor Vincent, il padre della
bioelettronica.
Una storia che vale la pena di raccontare e che, sono certo, ti piacer
moltissimo!
http://www.Wcoaching.it/purolux.htm

pagina 36 di 74
Leonardo Di Paola Acqua: sai cosa bevi?
Edizioni www.ifeelgood.it Soluzioni per il Benessere, lAbbondanza e la Libert personale
Propriet letteraria riservata certificata 2008 Versione 1.0 Permessa la diffusione senza alcuna modifica.
Per richiedere informazioni: http://www.Wcoaching.it/purolux.htm
Questo ebook non una guida di automedicazione. In caso di patologie fare riferimento al medico curante.

PARTE DUE
La Bioelettronica di Vincent
Il Prof. Vincent
Il prof. Louis-Claude Vincent nacque nel gennaio del 1906 a
Puy (Alta Loira). Nel 1932 fu nominato Presidente
dell'Associazione Francese all'Urbanistica e alla Sanit.
Grazie a tale mansione egli pot interessarsi alla qualit
dellacqua potabile per scoprire un fatto apparentemente
inspiegabile.
Nei grafici seguenti rappresentata la percentuale di mortalit, per cancro e
trombosi, in USA, Francia in generale e alcune citt francesi in particolare.
Le citt che presentano le pi alte percentuali di mortalit sono quelle in
cui la qualit dell'acqua peggiore, cio pi "trattata" e pi mineralizzata.
Gli acquedotti di Tourcoing, Roubaix e Rouen distribuiscono un'acqua che
stata usata, scaricata, recuperata pi a valle, trattata, usata, scaricata,
recuperata e trattata di nuovo, e cos via per cinque o sei volte, prima di
essere utilizzata per uso alimentare e bevuta dagli abitanti di queste citt.
Nei due grafici si pu inoltre notare un dato assolutamente anomalo rispetto
a tutti gli altri, ma estremamente importante e che non sfugg al Prof.
Vincent.
http://www.Wcoaching.it/purolux.htm

pagina 37 di 74
Leonardo Di Paola Acqua: sai cosa bevi?
Edizioni www.ifeelgood.it Soluzioni per il Benessere, lAbbondanza e la Libert personale
Propriet letteraria riservata certificata 2008 Versione 1.0 Permessa la diffusione senza alcuna modifica.
Per richiedere informazioni: http://www.Wcoaching.it/purolux.htm
Questo ebook non una guida di automedicazione. In caso di patologie fare riferimento al medico curante.

La percentuale di mortalit, sia per trombosi che per cancro, degli abitanti di
Riom, inizialmente molto pi alta rispetto alla media della Francia, comincia
a diminuire drasticamente a partire dal 1932.
Cosa successe di cos straordinario in quell'anno? Semplicemente la qualit
dell'acqua erogata divenne notevolmente migliore. Si trattava di un'acqua
veramente molto buona: non trattata e poco mineralizzata.

Mortalit per cancro per 100.000 abitanti --------- Mortalit per trombosi per 100.000 abitanti.
Partendo da queste evidenze, Vincent riusc a verificare personalmente il
seguente incontestabile fatto:
"Il tasso di mortalit per ogni tipo di malattia e in particolare
tubercolosi, affezioni cardiovascolari e cancro, legato alla qualit
dell'acqua distribuita alla popolazione. Esso cresce in modo particolare
quando le acque sono molto mineralizzate e rese potabili artificialmente
dopo trattamento fisico ed aggiunte di prodotti chimici ossidanti".
http://www.Wcoaching.it/purolux.htm

pagina 38 di 74
Leonardo Di Paola Acqua: sai cosa bevi?
Edizioni www.ifeelgood.it Soluzioni per il Benessere, lAbbondanza e la Libert personale
Propriet letteraria riservata certificata 2008 Versione 1.0 Permessa la diffusione senza alcuna modifica.
Per richiedere informazioni: http://www.Wcoaching.it/purolux.htm
Questo ebook non una guida di automedicazione. In caso di patologie fare riferimento al medico curante.

E' a questi dati indiscutibili, confermati da statistiche locali e straniere, che
Vincent giunse, dopo 10 anni di ricerche sulle leggi bio-elettroniche che
governano le soluzioni acquose.
I suoi studi sono stati talmente importanti che oggi, grazie ai 3 parametri che
vedremo tra un attimo, usando i macchinari diagnostici basati sulle sue
scoperte possibile:
individuare situazioni di patologie pretrombotiche e precancerose,
verificare l'efficacia delle terapie e dei medicamenti,
controllare le trasfusioni sanguigne,
misurare gli effetti delle vaccinazioni,
analizzare i terreni in campo agricolo,
controllare i prodotti alimentari biologici,
verificare le influenze della pastorizzazione,
testare gli effetti dei materiali da costruzione,
testare gli effetti dei capi di abbigliamento,
testare gli effetti delle linee ad alta tensione
Strumenti che ovviamente sono anche sempre pi utilizzati per controllare la
qualit delle acque potabili e delle acque trattate.
I 3 parametri magici della salute
Tornando al focus di questo lavoro, verso il 1946, Vincent postul che una
soluzione acquosa pu essere qualificata e rappresentata in modo
http://www.Wcoaching.it/purolux.htm

pagina 39 di 74
Leonardo Di Paola Acqua: sai cosa bevi?
Edizioni www.ifeelgood.it Soluzioni per il Benessere, lAbbondanza e la Libert personale
Propriet letteraria riservata certificata 2008 Versione 1.0 Permessa la diffusione senza alcuna modifica.
Per richiedere informazioni: http://www.Wcoaching.it/purolux.htm
Questo ebook non una guida di automedicazione. In caso di patologie fare riferimento al medico curante.

rigorosamente scientifico da tre fattori oggettivi e misurabili: il pH, lrH2 ed
il r (ro). Vediamoli velocemente uno per uno.
Il pH misura del grado di acidit.
Il pH un parametro chimico che misura la concentrazione di ioni idrogeno
in una soluzione. In termini pratici il pH esprime il grado di acidit o basicit
(il contrario di acidit, anche detta alcalinit).
Una soluzione pu essere acida, basica o neutra. Se il pH ha valore 7,07
allora la soluzione neutra. E il caso dellacqua ossigenata.
Se il pH ha valori pi bassi di 7,07 allora la soluzione acida, al contrario, se
i valori sono oltre il 7,07 si ha una soluzione basica (o alcalina).
Secondo Vincent i valori di pH ottimali per lacqua potabile sono
compresi tra 6,4 e 6,8.
Normalmente i sistemi di distribuzione pubblica dellacqua (acquedotto), allo
scopo di ridurre la corrosione degli impianti, tendono ad aggiungere sostanze
chimiche per rendere meno acida lacqua portando il pH fino a 8.0. Dalle
etichette facile verificare come pochissime acque minerali attualmente in
commercio abbiano un pH inferiore a 7.0.
L' rH2 riflette il potere di ossidoriduzione.
LrH2 d invece unindicazione del potenziale di ossidoriduzione, potenziale
proporzionale alla disponibilit di elettroni presenti in una soluzione. In
http://www.Wcoaching.it/purolux.htm

pagina 40 di 74
Leonardo Di Paola Acqua: sai cosa bevi?
Edizioni www.ifeelgood.it Soluzioni per il Benessere, lAbbondanza e la Libert personale
Propriet letteraria riservata certificata 2008 Versione 1.0 Permessa la diffusione senza alcuna modifica.
Per richiedere informazioni: http://www.Wcoaching.it/purolux.htm
Questo ebook non una guida di automedicazione. In caso di patologie fare riferimento al medico curante.

termini pratici, il parametro rH2 indica la vitalit biologica legata
allenergia potenziale di una soluzione.
La scala di valori per lrH2 va da 0 a 42 dove il 28 rappresenta il valore
neutro. Una soluzione che ha valori di rH2 superiori a 28 considerata
ossidante (cio in grado di invecchiare il nostro corpo), mentre una soluzione
con valori inferiori a 28 si dice riducente (cio in grado di contrastare la
naturale ossidazione cellulare dellorganismo, un po come i famosi
antiossidanti di cui oggi tanto parla la medicina preventiva).
Secondo Vincent i valori di rH2 ottimali per lacqua potabile sono
compresi tra 22 e 24.
Normalmente i sistemi di distribuzione pubblica dellacqua (acquedotto), allo
scopo di contenere la proliferazione batterica, vengono aggiunte sostanze
chimiche contenenti cloro, il che comporta spesso dei valori di rH2 oltre 27.
Il r esprime infine la resistivit di un liquido.
Il r (pronuncia ro), esprime la resistenza elettrica di un liquido, e sappiamo
che questa proporzionale alla concentrazione ionica (cio alla
concentrazione di sali minerali, che ne migliorano la conducibilit).
Il parametro r esprime resistenza elettrica specifica di una soluzione
(resistivit), la sua unit di misura il Siemens e si esprime in milli o micro
Siemens.
http://www.Wcoaching.it/purolux.htm

pagina 41 di 74
Leonardo Di Paola Acqua: sai cosa bevi?
Edizioni www.ifeelgood.it Soluzioni per il Benessere, lAbbondanza e la Libert personale
Propriet letteraria riservata certificata 2008 Versione 1.0 Permessa la diffusione senza alcuna modifica.
Per richiedere informazioni: http://www.Wcoaching.it/purolux.htm
Questo ebook non una guida di automedicazione. In caso di patologie fare riferimento al medico curante.

Poich lacqua potabile una soluzione acquosa (acqua con sali ed altre
sostanze disciolte) il parametro r esprime la densit di elettroliti (pi
elettroliti = r maggiore). Quindi unacqua con un elevato contenuto di sali e
minerali ha un r alto, mentre valori di r bassi indicano acque poco cariche di
sostanze minerali e/o saline.
Secondo il Prof. Vincent, i valori di r ottimali per lacqua potabile sono
compresi tra 20 e 165 S, e comunque preferibilmente prossimi al limite
inferiore.
Nellacqua derivata dai sistemi di distribuzione pubblica (acquedotto), solita-
mente il valore di r risulta elevato, anche oltre i 200 S. Gli inquinanti
responsabili di un r cos alto dipendono sia dalla scarsa qualit dellacqua
allorigine che dalle sostanze contenute nelle tubature, che nel tempo si
disperdono nellacqua.
In poche parole, il Prof. Vincent ha verificato che le popolazioni con acque
alcaline e ossidate hanno unaumentata incidenza di malattie quali cancro
e trombosi.
Dal 1952 al 1953 il Prof. Vincent pass dodici mesi in Libano ed ottenne
molto velocemente importanti successi in numerosi villaggi in preda ad
epidemie. Era riuscito a stabilire che avendo a disposizione un acqua di buona
qualit e non inquinata, tutte le epidemie cessavano istantaneamente,
senza alcun altro rimedio, quando le equipes mediche umanitarie
dispensavano, vaccini ed anti-biotici a profusione senza ottenere che blandi
risultati!
http://www.Wcoaching.it/purolux.htm

pagina 42 di 74
Leonardo Di Paola Acqua: sai cosa bevi?
Edizioni www.ifeelgood.it Soluzioni per il Benessere, lAbbondanza e la Libert personale
Propriet letteraria riservata certificata 2008 Versione 1.0 Permessa la diffusione senza alcuna modifica.
Per richiedere informazioni: http://www.Wcoaching.it/purolux.htm
Questo ebook non una guida di automedicazione. In caso di patologie fare riferimento al medico curante.

E questa una cosuccia su cui riflettere. Se hai gi frequentato i nostri corsi
di Autodifesa Alimentare sai gi come la penso in merito a campanelli
dallarme biologici e chimica
Comunque, a seguito di questo successo, il Presidente dell'Ordine dei Medici
Francese accolse Vincent alla Scuola di Antropologia di Parigi, dove, fino al
1960, continu a sviluppare le sue osservazioni e le sue teorie.
BEV o BIO-Elettronica di Vincent
Le ricerche e gli studi condotti dal Prof. Vincent hanno dunque portato alla
definizione di una particolare metodica per la valutazione e la
classificazione dei parametri bioelettrici dei fluidi biologici, ed in particolare
dellacqua potabile.
B.E.V. lacronimo di Bio Elettronica di Vincent, uno strumento usato per
misurare I tre valori chiave della biocompatibilit dellacqua in base alle
definizioni del Prof. Louis-Claude Vincent.
La metodica messa a punto da Vincent dimostra che lacqua potabile
presenta una migliore biocompatibilit con lorganismo umano se i parametri
(pH, rH2 ed r) rientrano in un range di valori ottimali.
Quindi, secondo la metodica BEV, lacqua bio-compatibile se pura (= non
contaminata), ma deve anche possedere caratteristiche che ottimizzino i
processi biologici del corpo umano.
http://www.Wcoaching.it/purolux.htm

pagina 43 di 74
Leonardo Di Paola Acqua: sai cosa bevi?
Edizioni www.ifeelgood.it Soluzioni per il Benessere, lAbbondanza e la Libert personale
Propriet letteraria riservata certificata 2008 Versione 1.0 Permessa la diffusione senza alcuna modifica.
Per richiedere informazioni: http://www.Wcoaching.it/purolux.htm
Questo ebook non una guida di automedicazione. In caso di patologie fare riferimento al medico curante.

La metodica BEV ci d informazioni che non sono mai state disponibili
prima.
Ti dice non solo quando lacqua pura, ma anche se possiede o meno le
condizioni ottimali per essere utilizzata al meglio dallorganismo umano per
lo svolgimento del suo delicato e complesso metabolismo.
Partendo da questa evidenza salutistica, evidente che:
1. dovremmo tutti cercare di bere e utilizzare in cucina acqua pura s, ma
che si avvicini il pi possibile a questi parametri bioelettronici;
2. che per avere unacqua del genere, la cosa migliore sfruttare lacqua
che ci arriva comodamente a casa, piuttosto che comprare tonnellate
di acqua in bottiglia in vetro da usare per tutte le nostre esigenze
alimentari: molta pi praticit, molto pi risparmio (personale e
ambientale).
A breve la soluzione
Detto ci, ti anticipo che in Italia al momento attuale uno dei pochissimi (se
non lunico) fornitore di prodotti destinati al trattamento delle acque
potabili sul punto duso (questa la definizione tecnica ) in grado di
garantire acqua pura secondo i parametri BEV di Vincent unazienda che ha
lesclusiva nazionale per la distribuzione di due prodotti tedeschi.
http://www.Wcoaching.it/purolux.htm

pagina 44 di 74
Leonardo Di Paola Acqua: sai cosa bevi?
Edizioni www.ifeelgood.it Soluzioni per il Benessere, lAbbondanza e la Libert personale
Propriet letteraria riservata certificata 2008 Versione 1.0 Permessa la diffusione senza alcuna modifica.
Per richiedere informazioni: http://www.Wcoaching.it/purolux.htm
Questo ebook non una guida di automedicazione. In caso di patologie fare riferimento al medico curante.

Questi prodotti, che mi sono stati segnalati da un amico Trainer che li usa per
il benessere della sua famiglia da anni, sono realizzati in Germania.
E di questi quello che offre il miglior rapporto qualit prezzo il Purolux,
una macchina che ho poi scoperto essere stata appositamente progettata per
ottenere unacqua biocompatibile secondo i rigidi standard previsti della
metodica BEV.
Stiamo parlando di unacqua veramente salubre che permettimi il gioco di
parole - ti B E V i senza rischi!
La tabella vedi qui di seguito, riporta i risultati dellanalisi BEV di un
campione dacqua prodotto dal Purolux, elaborate con il sistema BE-TA
MT732 della Med-Tronik:

Parametro Valore rilevato
Range valori ottimali
BEV
pH 6,74 6,40 6,80
rH2 23,20 22 - 24
r 22,42 20 - 165


http://www.Wcoaching.it/purolux.htm

pagina 45 di 74
Leonardo Di Paola Acqua: sai cosa bevi?
Edizioni www.ifeelgood.it Soluzioni per il Benessere, lAbbondanza e la Libert personale
Propriet letteraria riservata certificata 2008 Versione 1.0 Permessa la diffusione senza alcuna modifica.
Per richiedere informazioni: http://www.Wcoaching.it/purolux.htm
Questo ebook non una guida di automedicazione. In caso di patologie fare riferimento al medico curante.

Nellimmagine che segue invece rappresentato il diagramma di Vincent,
ottenuto mediante lanalisi BEV con lo strumento BE-T-A (Analizzatore di
terreno bio-logico metodo Vincent).








Secondo gli studi condotti dal Prof. Vincent, il cerchietto marcato in blu
determina lintervallo di valori ottimali dei parametri biologici per lacqua
potabile, quelli che abbiamo appena visto.
http://www.Wcoaching.it/purolux.htm

pagina 46 di 74
Leonardo Di Paola Acqua: sai cosa bevi?
Edizioni www.ifeelgood.it Soluzioni per il Benessere, lAbbondanza e la Libert personale
Propriet letteraria riservata certificata 2008 Versione 1.0 Permessa la diffusione senza alcuna modifica.
Per richiedere informazioni: http://www.Wcoaching.it/purolux.htm
Questo ebook non una guida di automedicazione. In caso di patologie fare riferimento al medico curante.

Che vantaggi offre lacqua BEV?
Lacqua pura BEV dovrebbe essere considerata la pietra miliare di qualsiasi
programma di disintossicazione e dunque la base per il mantenimento di
uno stile di vita salutare e a lungo termine.
Lacqua pura lelemento pi importante in ogni programma di
disintossicazione. Agendo come un solvente, un agente di trasporto e un
dispersore, lacqua pura BEV favorisce il rilascio delle tossine stoccate nelle
cellule permettendone leliminazione via fegato e reni.
Oggi molti dottori incoraggiano programmi di disintossicazione per aiutare il
nostro corpo ad espellere le tossine accumulate negli anni.
Queste tossine contrastano il regolare funzionamento degli scambi di energia
cellulare, e questi fenomeni sono stati associati ad un aumentato rischio di
cancro e malattie cardiovascolari ed hanno forti effetti soppressivi
sullintero sistema immunitario.
La maggior parte dei programmi di disintossicazione verr potenziato al
massimo consumando grandi quantit di acqua potabile pura e biocompatibile
in base al sistema BEV. Migliorare lidratazione in questo modo crea le
condizioni ottimali per aumentare salute e benessere a lungo termine.
Se dimostrato che unadeguata idratazione favorisce leliminazione delle
scorie, che senso ha bere acqua che sia essa stessa ricca delle tossine che
vuoi rimuovere?
http://www.Wcoaching.it/purolux.htm

pagina 47 di 74
Leonardo Di Paola Acqua: sai cosa bevi?
Edizioni www.ifeelgood.it Soluzioni per il Benessere, lAbbondanza e la Libert personale
Propriet letteraria riservata certificata 2008 Versione 1.0 Permessa la diffusione senza alcuna modifica.
Per richiedere informazioni: http://www.Wcoaching.it/purolux.htm
Questo ebook non una guida di automedicazione. In caso di patologie fare riferimento al medico curante.

E sempre meglio bere acqua leggera
Considera inoltre che, nonostante lopinione ancora condivisa da alcuni
medici (torno adesso da un importante convegno ECM dove si
abbondantemente evidenziata questa spaccatura), i sali minerali
fondamentali per lo svolgimento delle funzioni metaboliche quotidiane
ferro, calcio, zinco, magnesio, etc. - sono ottenibili al meglio solo
attraverso il cibo che mangiamo.
I minerali inorganici vengono assimilati dalle piante grazie allacqua e al
lavoro di alcuni microrganismi della terra, e noi a nostra volta assimiliamo i
minerali mangiando le piante (o alcuni animali che si sono nutriti di piante).
Le piante possiedono infatti enzimi per la scomposizione dei minerali ed il
reinserimento di questi allinterno di nuove molecole organiche, e mentre noi
abbiamo gli enzimi per digerire le piante (e per assimilare dunque i minerali
che sono diventati organici), non siamo in grado di digerire i sassi (cio i
sali minerali in forma cristallizzata diciamo sassosa
In caso contrario per colmare una carenza di calcio basterebbe succhiare una
roccia calcarea come un sasso di fiume per qualche minuto tutti i giorni!
A riprova intuitiva di questo fatto c anche levidenza che anche chi vive in
zone dove lacqua molto ricca di calcare (che non altro che carbonato di
calcio e magnesio), come Roma e provincia, pu soffrire di osteoporosi allo
stesso modo di qualsiasi altro cittadino italiano.
http://www.Wcoaching.it/purolux.htm

pagina 48 di 74
Leonardo Di Paola Acqua: sai cosa bevi?
Edizioni www.ifeelgood.it Soluzioni per il Benessere, lAbbondanza e la Libert personale
Propriet letteraria riservata certificata 2008 Versione 1.0 Permessa la diffusione senza alcuna modifica.
Per richiedere informazioni: http://www.Wcoaching.it/purolux.htm
Questo ebook non una guida di automedicazione. In caso di patologie fare riferimento al medico curante.

E una novella metropolitana che il nostro organismo possa naturalmente
assumere il calcio dallacqua minerale o che un certo quantitativo di sodio
disciolto possa creare seri problemi di ritenzione. Storie che, come
spieghiamo nel Corso on line di Autodifesa Alimentare, ovviamente il
marketing delle acque minerali non ha nessun interesse a smentire!
Inoltre la quantit dei minerali disciolti cambia da acqua ad acqua, e in ogni
caso, se dovessimo assumerli dallacqua dovremmo berne troppa o bere
comunque acqua troppo pesante
Oltre ad avere un gusto non sempre gradevole, lacqua cosiddetta pesante,
cio dura (ricca di calcare, come abbiamo detto) e/o ad alto residuo fisso
(cio ricca pi in generale di sali minerali disciolti) appesantisce il lavoro dei
reni che devono comunque lavorare per drenare una maggior quantit di
detriti. Un po come una macchina che abbia particelle di sabbia nel
motore
Infine, anche se laffaticamento renale dipende sopratutto
dallalimentazione quotidiana, la progressiva calcificazione di articolazioni,
tessuti muscolari e vene correlata allet sembrerebbe dipendere invece
principalmente dai minerali inorganici inseriti nellorganismo tramite
lacqua che beviamo.
A proposito di disintossicazione
Come abbiamo visto, tutta lacqua disintossica, soprattutto se ha un basso
residuo fisso e pochi nitrati.
http://www.Wcoaching.it/purolux.htm

pagina 49 di 74
Leonardo Di Paola Acqua: sai cosa bevi?
Edizioni www.ifeelgood.it Soluzioni per il Benessere, lAbbondanza e la Libert personale
Propriet letteraria riservata certificata 2008 Versione 1.0 Permessa la diffusione senza alcuna modifica.
Per richiedere informazioni: http://www.Wcoaching.it/purolux.htm
Questo ebook non una guida di automedicazione. In caso di patologie fare riferimento al medico curante.

Questi valori si possono leggere anche sulle etichette delle acque minerali,
per cui abbiamo detto che ferme restando le problematiche legate alle
acque in bottiglia se proprio devi comprare acqua minerale la cosa migliore
sceglierne una con meno di 50 mg/l di residuo fisso (=minerali sciolti) e
meno di 5 gr/l di nitrati (sottoprodotti residui dellagricoltura intensiva che
spesso inquinano le falde e che in grandi quantitativi possono dare problemi).
Peraltro per legge solo le acque con meno di 5 mg/l di nitrati sono ritenute
tanto sicure da poter essere usate per lalimentazione dei bimbi, e questo
gi dovrebbe farci capire che sopra quella soglia stiamo assumendo sostanze
critiche
Come gi accennato, durante la disintossicazione le tossine stoccate nel
grasso escono ed entrano in circolo nel sangue e nella linfa, e vengono inviate
a fegato e reni per leliminazione. E qui che lacqua pura BEV fa la
differenza, perch comincia a lavorare non solo come un solvente puro, ma
anche come un potenziante elettronegativo.
Per capire come funziona un potenziante elettronegativo dobbiamo sapere
come funzionano i colloidi. (Abbi pazienza, abbiamo quasi finito )
I colloidi sono particelle pi piccole di 10 micron (1/8 del diametro del
capello umano) sospese in un liquido. Se li carichiamo positivamente, i
colloidi si attaccano tra di loro.
Lacqua pura BEV lavora come un potenziante elettronegativo contribuendo
al contrario ad evitare che i globuli rossi si attacchino tra loro, riducendo
http://www.Wcoaching.it/purolux.htm

pagina 50 di 74
Leonardo Di Paola Acqua: sai cosa bevi?
Edizioni www.ifeelgood.it Soluzioni per il Benessere, lAbbondanza e la Libert personale
Propriet letteraria riservata certificata 2008 Versione 1.0 Permessa la diffusione senza alcuna modifica.
Per richiedere informazioni: http://www.Wcoaching.it/purolux.htm
Questo ebook non una guida di automedicazione. In caso di patologie fare riferimento al medico curante.

in questo modo il rischio di malattia cardiovascolare. Questo perch i globuli
rossi si comportano come dei colloidi.
In pi lacqua BEV aiuta le cellule di grasso ad espellere nel sangue le tossine,
cosa questa che aiuta sia per la perdita peso che per la ritenzione idrica.
Una cellula adiposa contiene sali, zuccheri, piccole quantit di grasso e altri
inquinanti organici. Tutte queste sostanze hanno tra di loro unaffinit che
potremmo definire di tipo magnetico che lacqua BEV oltre sciogliere
fisicamente - tende a smagnetizzare elettricamente.
Le cellule adipose non sono cattive.
Il fatto che lorganismo le usa per togliere di mezzo le sostanze tossiche
che potrebbero raggiungere aree vitali. Ma quando una cellula adiposa
raggiunge il limite massimo, le tossine vengono depositare in aree sensibili
come i vasi sanguigni.
Bere molte acqua BEV potenzia dunque una salubre elettronegativit del
sangue.
Tramite il principio dellosmosi (esattamente lo stesso che regola il
funzionamento del filtro), le cellule adipose prendono un po di
questacqua pura e cedono le tossine nella soluzione. Le tossine rilasciate nel
sangue vengono a questo punto rimosse pi facilmente dai reni grazie al fatto
che lacqua pura potenzia la capacit di trasportare tossine.
http://www.Wcoaching.it/purolux.htm

pagina 51 di 74
Leonardo Di Paola Acqua: sai cosa bevi?
Edizioni www.ifeelgood.it Soluzioni per il Benessere, lAbbondanza e la Libert personale
Propriet letteraria riservata certificata 2008 Versione 1.0 Permessa la diffusione senza alcuna modifica.
Per richiedere informazioni: http://www.Wcoaching.it/purolux.htm
Questo ebook non una guida di automedicazione. In caso di patologie fare riferimento al medico curante.

Riassumendo
Lacqua disintossica sempre, ma se BEV disintossica di pi!
Questa funzione elettronegativizzante dellacqua diminuisce quando lacqua
contiene molti sali minerali (tra laltro non organici, cio derivati dal regno
minerale e non da quello vegetale).
Solo se c abbastanza acqua i reni riescono a filtrare i 1.500 litri che
devono, altrimenti si formano delle piccole pietre di minerali.
I calcoli renali sono infatti molto simili allaspetto ai minerali che si trovano
in una bottiglia di acqua oligominerale, solo un po pi grandi.
Per poter svolgere al meglio le sue 5 funzioni essenziali (lubrificare,
sciogliere, trasportare, raffreddare e diluire) lacqua deve essere pura,
altrimenti, come capita al radiatore dellauto, va in ebollizione.
Se abbiamo troppe tossine nel sangue la temperatura si alza e viene la
febbre (cosa che capita spesso durante i programmi di disintossicazione).
Solo con 2/3 litri di acqua pura BEV al giorno faciliteremo anche grazie
alleffetto elettronegativizzante la transizione dei nutrienti allinterno dei
tessuti e delle tossine verso gli organi emuntori (colon, fegato, reni, pelle,
etc.).
E questa pratica ci manterr freschi e con le giunture pulite.
http://www.Wcoaching.it/purolux.htm

pagina 52 di 74
Leonardo Di Paola Acqua: sai cosa bevi?
Edizioni www.ifeelgood.it Soluzioni per il Benessere, lAbbondanza e la Libert personale
Propriet letteraria riservata certificata 2008 Versione 1.0 Permessa la diffusione senza alcuna modifica.
Per richiedere informazioni: http://www.Wcoaching.it/purolux.htm
Questo ebook non una guida di automedicazione. In caso di patologie fare riferimento al medico curante.


Complimenti per essere arrivato fino qui!
Lo so, questultima parte stata tosta. Ma era essenziale per farti capire
perch largomento acqua sia da considerarsi molto seriamente.
A questo punto la teoria finita. Avrei potuto finire questo ebook qui,
metterlo in vendita e lasciarti alla fine della lettura con una soluzione
teorica.
Invece ho deciso di darti anche una soluzione pratica.
E di regalarti lebook
Ovviamente se deciderai di adottare anche tu il sistema che ti segnalo, ne
trarr un piccolo beneficio. Questo, insieme alla certezza di essere riuscito a
passarti una dritta importante per il benessere di tutta la tua famiglia, sar
per me una bella soddisfazione e mi compenser del lavoro svolto!
Ma il bello deve ancora venire.
Leggi fino in fondo perch ho un altro regalo per te...
(Accidenti, non riesco veramente a controllarmi Non sar
troppo buono???)
http://www.Wcoaching.it/purolux.htm

pagina 53 di 74
Leonardo Di Paola Acqua: sai cosa bevi?
Edizioni www.ifeelgood.it Soluzioni per il Benessere, lAbbondanza e la Libert personale
Propriet letteraria riservata certificata 2008 Versione 1.0 Permessa la diffusione senza alcuna modifica.
Per richiedere informazioni: http://www.Wcoaching.it/purolux.htm
Questo ebook non una guida di automedicazione. In caso di patologie fare riferimento al medico curante.

PARTE TRE
La soluzione definitiva: come garantirsi unacqua BEV!
Una soluzione unica
Lunica soluzione sicura, conveniente, pratica ed ecologica trattare lacqua
corrente che arriva dallacquedotto comunale trasformandola in unacqua
buona da bere direttamente sul punto duso, a prescindere dal cloro usato e
dai minerali e dagli agenti tossici involontariamente raccolti durante il
tragitto.
Carboni attivi + osmosi inversa + magnetizzazione (se di qualit e ben
integrati) possono produrre unottima acqua BEV, la pi pura e la pi
compatibile con il nostro organismo.
Sfortunatamente come abbiamo visto la maggior parte dei sistemi
municipalizzati mantengono un pH dellacqua tra 7,3 e 8,0 per proteggere le
condutture.
In unacqua del genere, dove molti dei componenti tossici vengono aggiunti
volontariamente per disinfettare lacqua (derivati del cloro), mentre altri
(rame, nichel, cromo e piombo) vengono raccolti dallacqua stessa durante i
suoi lunghi viaggi attraverso tubazioni troppo spesso vecchie e logore, non ci
si meraviglia se si ha un rH2 pi alto di 27.
http://www.Wcoaching.it/purolux.htm

pagina 54 di 74
Leonardo Di Paola Acqua: sai cosa bevi?
Edizioni www.ifeelgood.it Soluzioni per il Benessere, lAbbondanza e la Libert personale
Propriet letteraria riservata certificata 2008 Versione 1.0 Permessa la diffusione senza alcuna modifica.
Per richiedere informazioni: http://www.Wcoaching.it/purolux.htm
Questo ebook non una guida di automedicazione. In caso di patologie fare riferimento al medico curante.

Infine anche per i minerali ed i metalli pesanti raccolti che la resistivit,
che dovrebbe essere la pi bassa possibile ad indicare una bassissima
concentrazione di contaminanti e sali disciolti, tende ad essere piuttosto
alta.
E pi alta, lo ricordiamo, pi impura e dunque fa meno bene alla salute.
Dato che il macchinario che garantisce gli standard BEV elaborati dal Prof.
Vincent ancora una relativa novit, (fino a poco tempo fa si doveva
comprare direttamente in Germania) siamo molto fortunati
Perch non essendoci ancora la giusta richiesta per mancanza di
informazioni, si pu ancora comprare una macchina eccellente ad un prezzo
che se non ridicolo certamente molto onesto e vantaggioso
Approfittane subito, perch magari anche grazie a questo ebook (anzi sentiti
libero fin da ora di inoltrarlo ai tuoi amici pi cari, oppure di far girare il
link http://www.wcoaching.it/acqua.htm) la situazione di mercato potr
cambiare
E questo potrebbe far aumentare i costi!
http://www.Wcoaching.it/purolux.htm

pagina 55 di 74
Leonardo Di Paola Acqua: sai cosa bevi?
Edizioni www.ifeelgood.it Soluzioni per il Benessere, lAbbondanza e la Libert personale
Propriet letteraria riservata certificata 2008 Versione 1.0 Permessa la diffusione senza alcuna modifica.
Per richiedere informazioni: http://www.Wcoaching.it/purolux.htm
Questo ebook non una guida di automedicazione. In caso di patologie fare riferimento al medico curante.

Ecco il sistema Purolux, lo stesso che ho installato per mio uso personale.
Lo uso per bere e cucinare. E tisane, il caff dorzo ed i miei amati shake
energetici hanno decisamente un altro sapore!!!


Purolux ha anche un fratello deluxe, si chiama Quick Water, esiste in tanti
colori diversi, pi piccolo e pi veloce nel produrre acqua pura
Ovviamente anche un po pi costoso

http://www.Wcoaching.it/purolux.htm

pagina 56 di 74
Leonardo Di Paola Acqua: sai cosa bevi?
Edizioni www.ifeelgood.it Soluzioni per il Benessere, lAbbondanza e la Libert personale
Propriet letteraria riservata certificata 2008 Versione 1.0 Permessa la diffusione senza alcuna modifica.
Per richiedere informazioni: http://www.Wcoaching.it/purolux.htm
Questo ebook non una guida di automedicazione. In caso di patologie fare riferimento al medico curante.

Domande & Risposte:
Riassumendo, quali sono i vantaggi dei sistemi Purolux / Quick Water?
Utilizzo di materiali di alta qualit
Certificato di qualit TV produzione controllata
Verifiche costanti della qualit dellacqua grazie al circuito di misura e
valutazione integrato nel dispositivo
Visualizzazione rapida (tramite 3 led colorati), della qualit dellacqua
e del potere purificante del dispositivo.
Sistema automatico self-flush che permette il riciclo temporizzato di
una piccola quantit dacqua, per garantire la funzionalit ottimale
della membrana del filtro ad osmosi inversa e per mantenere lacqua
biologicamente attiva
Circuito elettronico digitale a microprocessore per la gestione di tutte
le funzionalit del dispositivo
Circuito di controllo che, in presenza di malfunzionamenti di qualunque
modulo del dispositivo, blocca il flusso dacqua e segnala il problema
sul pannello frontale
Sistema di segnalazione in caso di errata installazione del dispositivo
Bassi costi operativi grazie a parti consumabili (prefiltro, membrana ad
osmosi, filtro a carboni attivi,) con il miglior rapporto qualit prezzo
Sistema di magnetizzazione delle molecole dellacqua secondo gli studi
del Dr. Aschoff
Elevato standard qualitativo e tecnologico
Installazione rapida e semplice che pu essere effettuata anche da
personale non esperto

http://www.Wcoaching.it/purolux.htm

pagina 57 di 74
Leonardo Di Paola Acqua: sai cosa bevi?
Edizioni www.ifeelgood.it Soluzioni per il Benessere, lAbbondanza e la Libert personale
Propriet letteraria riservata certificata 2008 Versione 1.0 Permessa la diffusione senza alcuna modifica.
Per richiedere informazioni: http://www.Wcoaching.it/purolux.htm
Questo ebook non una guida di automedicazione. In caso di patologie fare riferimento al medico curante.

E quali possono essere gli svantaggi di altre macchine ad osmosi
inversa?
Consumo di acqua non pi biologicamente attiva poich mantenuta per
molte ore dal momento del filtraggio, a causa di vasche daccumulo
molto capienti richieste dal sistema filtrante.
Sistemi non ottimizzati per operare con bassi volumi dacqua. In tali
condizioni la membrana ad osmosi non lavora in maniera corretta,
filtrando male lacqua.
Risultato: riduzione del potere purificante del dispositivo e quindi
possibile contaminazione dellacqua.
Nessun sistema automatico di ricircolo dellacqua paragonabile al
self-flush adottato dal Purolux / Quick Water. Alcuni sistemi
concorrenti propongono delle funzionalit simili ma non automatiche,
devono quindi essere attivate manualmente dal consumatore. Questa
soluzione permette anche di evitare lesposizione alle sorgenti di luce
ultraviolette, preservando meglio le qualit chimiche ed organolettiche
dellacqua filtrata
Vasche di accumulo non accessibili, il che pregiudica ogni possibilit di
pulizia periodica
Nessun sistema di verifica della qualit dellacqua da parte del
consumatore.
Nessun sistema di blocco del flusso dacqua in presenza di
malfunzionamento del dispositivo
Costi di acquisto di dispositivi e ricambi non realistici. Molti produttori
concorrenti puntano al profitto attraverso la vendita dei consumabili,
propongono quindi ricambi che nel tempo hanno costi spesso superiori
al costo dellintero dispositivo.
Gli altri dispositivi necessitano, per linstallazione, di personale esperto
http://www.Wcoaching.it/purolux.htm

pagina 58 di 74
Leonardo Di Paola Acqua: sai cosa bevi?
Edizioni www.ifeelgood.it Soluzioni per il Benessere, lAbbondanza e la Libert personale
Propriet letteraria riservata certificata 2008 Versione 1.0 Permessa la diffusione senza alcuna modifica.
Per richiedere informazioni: http://www.Wcoaching.it/purolux.htm
Questo ebook non una guida di automedicazione. In caso di patologie fare riferimento al medico curante.

Quali sono le tecniche di depurazione efficaci contro i diversi
inquinanti che si possono trovare nellacqua?

Contaminante

Tecnica di depurazione efficace
NITRATI
Demineralizzazione con scambio anionico
Osmosi inversa
PESTICIDI
Filtro a carboni attivi (parzialmente)
Osmosi inversa
CLORO-IDROCARBURI
Filtro a carboni attivi
Osmosi inversa

PIOMBO, RAME,
POTASSIO, CADMIO,
Demineralizzazione con scambio cationico

IONI DI ALLUMINIO
Osmosi inversa

PIOMBI PARTICOLARI
Osmosi inversa
CALCIO, MAGNESIO
Demineralizzazione con scambio cationico
Osmosi inversa

http://www.Wcoaching.it/purolux.htm

pagina 59 di 74
Leonardo Di Paola Acqua: sai cosa bevi?
Edizioni www.ifeelgood.it Soluzioni per il Benessere, lAbbondanza e la Libert personale
Propriet letteraria riservata certificata 2008 Versione 1.0 Permessa la diffusione senza alcuna modifica.
Per richiedere informazioni: http://www.Wcoaching.it/purolux.htm
Questo ebook non una guida di automedicazione. In caso di patologie fare riferimento al medico curante.

Perch losmosi inversa dunque meglio di questi altri sistemi?
La demineralizzazione a scambio ionico non il massimo perch:
Arricchisce notevolmente lacqua con sodio;
Crea inquinamento delle acque reflue con la rigenerazione;
Comporta rischi di contaminazione batterica;
Si ha una scarsa possibilit di controllo efficienza durante luso.
Luso esclusivo di carboni attivi (senza osmosi inversa) limitato perch:
C il rischio di una rapida usura in presenza di alte concentrazioni di
inquinanti;
Non elimina tutte le sostanze inquinanti;
Ha una efficacia nelleliminazione di metalli quali largento;
Pu comportare il rischio di contaminazione batterica;
Non si ha un buon controllo dellefficienza del sistema filtrante
durante il funzionamento.

Lutilizzo della distillazione fondamentale in molti trattamenti di acqua per
uso farmaceutico e industriale - comporta tuttavia per luso alimentare gravi
problemi:
Elevato consumo energetico;
Denaturalizzazione dellacqua, che perde il 100% delle sue sostanze
minerali diventando troppo aggressiva (losmosi normalmente ne taglia
tra il 70 e l85%);
In alcune fasi del processo sostanze inquinanti potrebbero mescolarsi
allacqua.
http://www.Wcoaching.it/purolux.htm

pagina 60 di 74
Leonardo Di Paola Acqua: sai cosa bevi?
Edizioni www.ifeelgood.it Soluzioni per il Benessere, lAbbondanza e la Libert personale
Propriet letteraria riservata certificata 2008 Versione 1.0 Permessa la diffusione senza alcuna modifica.
Per richiedere informazioni: http://www.Wcoaching.it/purolux.htm
Questo ebook non una guida di automedicazione. In caso di patologie fare riferimento al medico curante.


In buona sostanza nessuna di queste tecniche di depurazione singolarmente
presa rappresenta una valida soluzione per lacqua destinata ad uso
alimentare. Per questo ad oggi osmosi inversa + carboni attivi resta
laccoppiata vincente!
Che sapore ha lacqua filtrata da Purolux / Quick Water?
Dettaglio importante: lacqua BEV sfornata dal Purolux anche molto
gradevole, leggera come una fonte alpina ma anche con una piacevole
sfumatura dolce!
Qual esattamente il percorso che fa lacqua quando entra in questo
macchinario?
Uscendo dal tuo rubinetto gi potabilizzata,
1. entra in un primo filtro antiparticolato in nylon che rimuove i residui
pi grossi.
2. quindi viene magnetizzata, tornando ad un maggior livello di
naturalit. Da notare che questa caratteristica difficilmente si trova
in altri apparecchi di osmosi + carboni. Basandosi sugli studi del Dr.
Aschoff, lapparecchio fa passare lacqua attraverso un magnete che
riordina lorientamento molecolare dellacqua ripristinandone i valori
naturali spesso sfasati per colpa di fattori inquinanti esterni.
http://www.Wcoaching.it/purolux.htm

pagina 61 di 74
Leonardo Di Paola Acqua: sai cosa bevi?
Edizioni www.ifeelgood.it Soluzioni per il Benessere, lAbbondanza e la Libert personale
Propriet letteraria riservata certificata 2008 Versione 1.0 Permessa la diffusione senza alcuna modifica.
Per richiedere informazioni: http://www.Wcoaching.it/purolux.htm
Questo ebook non una guida di automedicazione. In caso di patologie fare riferimento al medico curante.

3. Poi entra nellosmosi e subisce una prima potente depurazione
(metalli, veleni e minerali non assimilabili),
4. infine passa attraverso un filtro a carboni attivi e viene privata del
cloro (fastidioso anche a livello di gusto) subendo unulteriore azione
antibatterica e virale.
LAcqua pura osmotizzata mi priver dei minerali che mi fanno bene?
Come gi detto prima, questa teoria non ha basi scientifiche. Questa acqua
aiuta lorganismo ad eliminare tossine e minerali inutili che sono stati
espulsi dai tessuti cellulari, ma non toglie i minerali dallinterno della cellula.
In effetti la funzione dei reni proprio quella di mantenere il giusto bilancio
di elettroliti nel sangue, e se i livelli di calcio, magnesio o potassio, per
esempio, scendessero sotto la norma, i reni li riassorbirebbero dalle urine non
permettendo lescrezione.
Se ci sono problemi di carenze nutrizionali il medico normalmente d
unocchiata allalimentazione e ai reni, non al tipo di acqua.
Anche perch tutti i popoli che vivono in alta montagna e usano unacqua
simile allacqua osmotizzata dovrebbero avere carenze di questo tipo,
mentre chi beve acque dure e ricche di calcare non dovrebbe soffrire di
osteoporosi
http://www.Wcoaching.it/purolux.htm

pagina 62 di 74
Leonardo Di Paola Acqua: sai cosa bevi?
Edizioni www.ifeelgood.it Soluzioni per il Benessere, lAbbondanza e la Libert personale
Propriet letteraria riservata certificata 2008 Versione 1.0 Permessa la diffusione senza alcuna modifica.
Per richiedere informazioni: http://www.Wcoaching.it/purolux.htm
Questo ebook non una guida di automedicazione. In caso di patologie fare riferimento al medico curante.

Ho sentito parlare molto bene dellacqua ionizzata non meglio una
macchina che mi da quel tipo di acqua?
Si fa un gran parlare, soprattutto in USA e in alcuni paesi dellEuropa del nord
dellacqua alcalina ionizzata. In realt ci sono pochi articoli in letteratura
scientifica sulla bont di questa soluzione e vengono tutti dallo stesso gruppo
giapponese.
Questi studi dimostrerebbero che dando questo tipo di acqua alle femmine di
topo in gravidanza o in allattamento i cuccioli crescono pi velocemente. In
ogni caso questi stessi studi riportano casi significativi di problemi legati a
patologie del muscolo cardiaco. Non ci sono altre evidenze scientifiche,
sicuramente nessuna evidenza che parla di diminuzione del rischio di
patologie tumorali.
Quelli che sostengono che questa acqua contrasterebbe la progressiva
acidificazione dellorganismo in realt si dimenticano del lavorone che fanno
i nostri reni (filtrano tutto il sangue circa 60 volte al giorno) per mantenere il
giusto bilancio interno di elettroliti (e dunque il giusto pH).
Volume, concentrazione e pH del sangue dipendono infatti da ci che i reni
fanno o non fanno uscire attraverso le urine. Tra le sostanze riassorbite ci
sono lacqua, il glucosio, gli aminoacidi, ed alcuni minerali come il sodio, il
potassio, il calcio, il cloro e i fosfati. Questo processo di riassorbimento
permette al corpo di non disperdere nutrienti di cui ha bisogno. (Tortora,
1992, Principles of Human Anatomy, 6th ed.)
http://www.Wcoaching.it/purolux.htm

pagina 63 di 74
Leonardo Di Paola Acqua: sai cosa bevi?
Edizioni www.ifeelgood.it Soluzioni per il Benessere, lAbbondanza e la Libert personale
Propriet letteraria riservata certificata 2008 Versione 1.0 Permessa la diffusione senza alcuna modifica.
Per richiedere informazioni: http://www.Wcoaching.it/purolux.htm
Questo ebook non una guida di automedicazione. In caso di patologie fare riferimento al medico curante.

Inoltre Vincent ha dimostrato che il pH solo uno dei parametri che
misurano la bont di unacqua: considerare il pH senza rH2 e resistivit (r)
non ci aiuta a dire molto sulla reale biocompatibilit (e dunque sulla
salubrit preventiva) dellacqua da bere.
In ogni caso la purezza fondamentale e le macchine che ionizzano lacqua
hanno bisogno di grandi quantit di minerali per scomporre lacqua nelle sue
componenti acide e basiche. E se lacqua non contiene abbastanza ioni
minerali dobbiamo aggiungerli, riducendo ancora una volta la purezza
dellacqua.
Infatti queste macchine per lacqua ionizzata hanno normalmente solo filtri a
carbone attivo (con tutti i limiti che abbiamo visto), e non rimuovono
generalmente arsenico, amianto, cadmio, mercurio, floruri e nitrati.
Quanto costano i filtri di ricambio di questo Purolux?
il filtro ad osmosi si cambia ogni 3-5 anni (a seconda della qualit
dell'acqua da depurare);
il filtro a carboni attivi si cambia ogni 3-4 mesi circa;
il pre filtro in nylon si cambia solo se danneggiato, altrimenti viene
solamente risciacquato;
Oggi, a fine 2008, il ricambio completo costa circa 85 annui tra cambio
filtro antiparticolato + carbone attivo e cambio membrana osmotica.
http://www.Wcoaching.it/purolux.htm

pagina 64 di 74
Leonardo Di Paola Acqua: sai cosa bevi?
Edizioni www.ifeelgood.it Soluzioni per il Benessere, lAbbondanza e la Libert personale
Propriet letteraria riservata certificata 2008 Versione 1.0 Permessa la diffusione senza alcuna modifica.
Per richiedere informazioni: http://www.Wcoaching.it/purolux.htm
Questo ebook non una guida di automedicazione. In caso di patologie fare riferimento al medico curante.

Stiamo parlando di prezzi che sono in assoluto tra i pi bassi del mercato per
questo tipo di macchinario.
La macchina ha un garanzia?
Il Purolux ha 2 anni di garanzia.
Quanto costa?
Domanda fondamentale! Una buona osmosi inversa di questa qualit costa
oggi 2.000/3.000 euro. Ma sono macchine con materiali consumabili spesso
decisamente pi cari e che non offrono n la magnetizzazione n cosa
fondamentale i parametri del Prof. Vincent.
Lazienda non attrezzata per fare prestiti personali, n per venire a casa
tua a fare dimostrazioni, e questa unulteriore garanzia.
Loro si occupano principalmente di complessi apparecchi medicali e hanno
preso questa rappresentanza pi perch credevano alla macchina che per
farne un pilastro del loro business.
E questo il motivo per cui puoi averla senza spendere migliaia di euro,
proprio perch i margini fissati e la politica commerciale non orientata
alla vendita di massa questo significa che nel prezzo della macchina non
c una rete commerciale n costi fissi da compensare... Solo un prodotto di
qualit per chi ha tempo di approfondire e voglia di garantirsi il massimo
per la sua salute!
http://www.Wcoaching.it/purolux.htm

pagina 65 di 74
Leonardo Di Paola Acqua: sai cosa bevi?
Edizioni www.ifeelgood.it Soluzioni per il Benessere, lAbbondanza e la Libert personale
Propriet letteraria riservata certificata 2008 Versione 1.0 Permessa la diffusione senza alcuna modifica.
Per richiedere informazioni: http://www.Wcoaching.it/purolux.htm
Questo ebook non una guida di automedicazione. In caso di patologie fare riferimento al medico curante.

E per questo che il Purolux, macchina unica in Italia, costa meno di 900 .
Posso pagare Purolux / Quick Water a rate?
Lazienda non ancora attrezzata per offrirti un finanziamento, ed io
personalmente non amo e non consiglio di fare acquisti rateali ma per
questa cosa conti alla mano - ho deciso di fare uneccezione, anche perch
con lacqua si spendono un sacco di soldi ed un peccato rimandare
unopportunit di benessere per mancanza di contante.
Quindi, anche qui, per agevolare qualche amico, mi sono messo a fare una
piccola ricerca ed ho trovato una soluzione seria che ti giro volentieri.
Tramite questo link http://62.149.204.11/rate potrai chiedere un
finanziamento on line pratico e veloce che ti permetter di acquistare
Purolux con circa 1 al giorno, il costo di un buon caff o 3 bottiglie di
buona minerale Quick Water ovviamente costa un po di pi, ma se vuoi
tutto coordinato in cucina al design non si comanda!
Quanto posso risparmiare con Purolux?
Senza considerare lacqua per uso alimentare, laspetto salutistico ed il
fastidio del trasporto e della raccolta differenziate dei vuoti (perch tu la
fai, vero, la raccolta differenziata? ), una famiglia di 2 persone che beve 1
bottiglia da 1,5 lt. a testa al giorno, con il Purolux a rate, nel giro di qualche
anno risparmia anche una piccola fortuna

pagina 66 di 74
Leonardo Di Paola Acqua: sai cosa bevi?
Edizioni www.ifeelgood.it Soluzioni per il Benessere, lAbbondanza e la Libert personale
Propriet letteraria riservata certificata 2008 Versione 1.0 Permessa la diffusione senza alcuna modifica.
Per richiedere informazioni: http://www.Wcoaching.it/purolux.htm
Questo ebook non una guida di automedicazione. In caso di patologie fare riferimento al medico curante.

Ho preparato un grafico per visualizzare pi facilmente questo risparmio
Guarda qui!






E una spesa intelligente per la salute, chi usa acqua minerale spende gi
cifre analoghe a fondo (e salute!) perduto.
Vai a dare unocchiata sul link http://62.149.204.11/rate
E semplice perch basta inserire limporto e viene calcolato
automaticamente il preventivo. Poi puoi decidere di fare la domanda di
finanziamento e aspettare la risposta
Per mi raccomando, dato che arrivano a importi grossi: non usarlo per fare
altri acquisti, salvo rare eccezioni sempre bene comprare le cose in
contanti!

pagina 67 di 74
Leonardo Di Paola Acqua: sai cosa bevi?
Edizioni www.ifeelgood.it Soluzioni per il Benessere, lAbbondanza e la Libert personale
Propriet letteraria riservata certificata 2008 Versione 1.0 Permessa la diffusione senza alcuna modifica.
Per richiedere informazioni: http://www.Wcoaching.it/purolux.htm
Questo ebook non una guida di automedicazione. In caso di patologie fare riferimento al medico curante.

Come posso saperne di pi senza impegno ed eventualmente comprare
il Purolux?
Per essere contattato subito e senza impegno via telefono da un
Responsabile dellazienda che distribuisce in esclusiva nazionale il Purolux ed
il Quickwater, puoi approfittare di un accordo esclusivo che ho preparato
per te.
Clicca e lascia qui i tuoi dati: http://www.wcoaching.it/purolux.htm
Dimenticavo!!!
Come promesso c un altro regalo, se e quando deciderai di acquistare
Purolux o Quick Water dopo aver richiesto gratuitamente una consulenza
telefonica tramite questo ebook.
Per lasciarti il gusto della sorpresa, ti invito a cliccare subito per scoprire di
cosa si tratta.
http://www.wcoaching.it/purolux.htm
Ti anticipo che un oggetto che ho amato molto e che proprio
per questo ho deciso di offrirti come mio omaggio personale.
http://www.Wcoaching.it/purolux.htm

pagina 68 di 74
Leonardo Di Paola Acqua: sai cosa bevi?
Edizioni www.ifeelgood.it Soluzioni per il Benessere, lAbbondanza e la Libert personale
Propriet letteraria riservata certificata 2008 Versione 1.0 Permessa la diffusione senza alcuna modifica.
Per richiedere informazioni: http://www.Wcoaching.it/purolux.htm
Questo ebook non una guida di automedicazione. In caso di patologie fare riferimento al medico curante.


E adesso?
Spero che quanto hai letto ti sar daiuto e che tu abbia trovato spunti utili
per migliorare il tuo benessere!
Comunque, se ti piaciuto questo e-book, la buona notizia che sono
previsti degli aggiornamenti (sia tramite ebook che tramite interviste, mp3 e
corsi di formazione) su argomenti come: wellness coaching, dieta del gruppo
sanguigno, nutrizione sportiva, la disintossicazione, controllo del peso,
naturopatia, lettura delle etichette alimentari, ecologia della nutrizione e
tanto altro.
Se vuoi essere certo di ricerne notizia, assicurati di ricevere le nostre
newsletter.
E facile! Basta andare sul sito www.ifeelgood.it, inserire nome e email e
verificare la tua iscrizione.
A presto!
Leonardo Di Paola

http://www.Wcoaching.it/purolux.htm

pagina 69 di 74
Leonardo Di Paola Acqua: sai cosa bevi?
Edizioni www.ifeelgood.it Soluzioni per il Benessere, lAbbondanza e la Libert personale
Propriet letteraria riservata certificata 2008 Versione 1.0 Permessa la diffusione senza alcuna modifica.
Per richiedere informazioni: http://www.Wcoaching.it/purolux.htm
Questo ebook non una guida di automedicazione. In caso di patologie fare riferimento al medico curante.

Lautore
Leonardo Di Paola, laureato con lode in Critica Letteraria,
dopo quasi 10 anni come Responsabile Found Raising per
una nota ONLUS nazionale per la quale ha coordinato
centinaia di Volontari per promuovere con passione
iniziative di Solidariet e Assistenza, con un passato di
Grafico e Copywriter, scopre su di s i benefici di una
corretta alimentazione e di un migliore stile di vita.
Innamoratosi del profilo del Personal Wellness Coach, che ben si sposa con la
sua passione per la Crescita personale, gli studi di PNL, la linguistica e la
costante ricerca di miglioramento, ha frequentato negli ultimi anni
innumerevoli Corsi di formazione di Nutrizione e Coaching in Italia e
all'estero. Ha inoltre svolto numerose ricerche come autodidatta nel settore
della Nutriterapia e dellAlimentazione Naturale oltre ad avere una notevole
esperienza sul campo con centinaia di persone.
Direttore e Co-fondatore del sito WCoaching.it nato per promuovere un
Benessere Totale legato ad uno stile di vita pi armonico e naturale, scrive
nel BLOG di I FEEL GOOD.it ed Autore di E-book e Manuali di Formazione,
Formatore Free Lance e Web Trainer dellinnovativo Corso on line di
Nutrizione e Autodifesa Alimentare

.
http://www.Wcoaching.it/purolux.htm

pagina 70 di 74
Leonardo Di Paola Acqua: sai cosa bevi?
Edizioni www.ifeelgood.it Soluzioni per il Benessere, lAbbondanza e la Libert personale
Propriet letteraria riservata certificata 2008 Versione 1.0 Permessa la diffusione senza alcuna modifica.
Per richiedere informazioni: http://www.Wcoaching.it/purolux.htm
Questo ebook non una guida di automedicazione. In caso di patologie fare riferimento al medico curante.

Mp3 Pillole di Autodifesa Alimentare







Ti piacerebbe scoprire dalla comodit di casa tua tutti i segreti di
carboidrati, digestione, acqua, proteine, stitichezza, omega 3,
grassi idrogenati, fibre solubili, metodi di cottura, probiotici,
spesa intelligente, dieta del gruppo sanguigno, cibi bio, conservazione,
etichette, RDA, ecologia alimentare, dieta zona e tanto tanto altro?
Se come noi, ti entusiasma scoprire i meccanismi perversi dell'industria
alimentare, i trucchi della prevenzione, le dritte di una buona forma fisica,
allora Clicca qui: http://www.autodifesalimentare.it/audio.htm
E richiedi subito GRATIS la DEMO Pillole di Autodifesa Alimentare, un
collage estrapolato dalle ultimi edizioni del Corso che ti porta direttamente
nellaula virtuale per farti comprendere meglio come sia possibile imparare
cose nuove divertendosi!
Riceverai anche il Programma del Corso e tutti i dettagli per partecipare!
http://www.Wcoaching.it/purolux.htm

pagina 71 di 74
Leonardo Di Paola Acqua: sai cosa bevi?
Edizioni www.ifeelgood.it Soluzioni per il Benessere, lAbbondanza e la Libert personale
Propriet letteraria riservata certificata 2008 Versione 1.0 Permessa la diffusione senza alcuna modifica.
Per richiedere informazioni: http://www.Wcoaching.it/purolux.htm
Questo ebook non una guida di automedicazione. In caso di patologie fare riferimento al medico curante.

E-book Autodifesa Alimentare



Oltre 400 pagine di consigli per il benessere
di tutta la famiglia!
Scritto dai Trainer del Corso, Leonardo Di
Paola & Viviana Taccione. Bruno Editore.





Leggi la scheda dellebook
http:www.autodifesalimentare.it/ebook.htm
In regalo visitando questo link, un estratto dal 2 capitolo del libro, Il
Rischio Colosseo, per sapere tutto sul potere delle proteine!
http://www.Wcoaching.it/purolux.htm

pagina 72 di 74
Leonardo Di Paola Acqua: sai cosa bevi?
Edizioni www.ifeelgood.it Soluzioni per il Benessere, lAbbondanza e la Libert personale
Propriet letteraria riservata certificata 2008 Versione 1.0 Permessa la diffusione senza alcuna modifica.
Per richiedere informazioni: http://www.Wcoaching.it/purolux.htm
Questo ebook non una guida di automedicazione. In caso di patologie fare riferimento al medico curante.

Le Interviste di I FEEL GOOD






Leonardo Di Paola, Personal Wellness Coach & Trainer, intervistato da
Viviana Taccione in un teletraining Audio che spiega come tornare in forma
con il metodo Nord Sud Ovest Est.
MP3 con in pi 2 REGALI ESCLUSIVI in .pdf:
La bussola per non perdere la rotta durante il tuo programma di
controllo del peso
Lo schema dei livelli di pensiero per trovare la giusta motivazione per la
gestione dei diversi tipi di fame
Clicca qui per i dettagli!
http://www.Wcoaching.it/purolux.htm

pagina 73 di 74
Leonardo Di Paola Acqua: sai cosa bevi?
Edizioni www.ifeelgood.it Soluzioni per il Benessere, lAbbondanza e la Libert personale
Propriet letteraria riservata certificata 2008 Versione 1.0 Permessa la diffusione senza alcuna modifica.
Per richiedere informazioni: http://www.Wcoaching.it/purolux.htm
Questo ebook non una guida di automedicazione. In caso di patologie fare riferimento al medico curante.

Le Interviste di I FEEL GOOD






Marina Berati, Esponente del Centro Internazionale di Ecologia della
Nutrizione, intervistata da Viviana Taccione in un teletraining Audio che ti fa
scoprire cosa devi sapere per avere un comportamento ecologista quando
scegli che cosa mangiare.
MP3 con in pi 2 REGALI in .pdf:
Ebook: "Ecologia della Nutrizione - Valutazione dell'Impatto ambientale
di diverse tipologie di Alimentazione" di Massimo Tettamanti e Raffaella
Ravasso, in collaborazione con Marina Berati - 41 pag.
"Report Ecologia della Nutrizione. Cibo per Tutti, per Sempre" con le
SLIDE di supporto commentate durante l'intervista.
Clicca qui per saperne di pi!
http://www.Wcoaching.it/purolux.htm

pagina 74 di 74
Leonardo Di Paola Acqua: sai cosa bevi?
Edizioni www.ifeelgood.it Soluzioni per il Benessere, lAbbondanza e la Libert personale
Propriet letteraria riservata certificata 2008 Versione 1.0 Permessa la diffusione senza alcuna modifica.
Per richiedere informazioni: http://www.Wcoaching.it/purolux.htm
Questo ebook non una guida di automedicazione. In caso di patologie fare riferimento al medico curante.



Edizioni I Feel Good
www.ifeelgood.it
Edizioni I FEEL GOOD
Soluzioni per il Benessere, lAbbondanza e la Libert Personale
www.ifeelgood.it