Sei sulla pagina 1di 2

01/11/13

Mitologia greca e latina, Eumeo, Eumolpo, Eurialo

MITOLOGIA CLASSICA

home

dossier.net

motti latini

aforismi

grammatica

galateo

Mitologia greca e latina : lettera E

Eumeo, Eumolpo, Eurialo.

SOMMA RI O
Mitologia classica: lettera A Mitologia classica: lettere B, C Mitologia classica: lettere D, E Mitologia classica: lettere F-I Mitologia classica: lettere L-N Mitologia classica: lettera O-Q Mitologia classica: lettere R, S Mitologia classica: lettere T -Z

EUMEO: fedele porcaro di Odisseo e prima di suo padre Laerte. Era figlio del re Ctesio, che regnava sull'isola di Siria. Quando una nave fenicia approd sull'isola, uno dei marinai sedusse una schiava fenicia della casa di Ctesio e la port con s insieme a Eumeo infante. La donna mor in mare ed Eumeo venne venduto a Laerte, re di Itaca. Eumeo serv fedelmente la famiglia reale e durante l'assenza di Odisseo cerc di tenere le sue greggi lontano dalle avide mani dei Proci. Odisseo al suo ritorno si rec innanzitutto nella capanna di Eumeo travestito da vecchio mendicante ed Eumeo lo accolse ospitalmente. Frattanto Telemaco, eludendo il complotto dei pretendenti, si rec subito alla capanna di Eumeo. Odisseo, tuttavia, non rivel la sua identit finch Atena non gliene diede il permesso restituendogli il primitivo aspetto. Eumeo per non fu messo a parte del segreto e Telemaco ebbe l'ordine di non rivelare nulla a Penelope. Eumeo guid Odisseo nella sala dei banchetti, dove Telemaco, fingendo di non sapere chi fosse quel mendicante, gli offr ospitalit. Pi tardi nella grande sala del palazzo di Itaca il porcaro lott al fianco di Odisseo per sconfiggere i pretendenti. Eumeo e Filezio, l'altro servo fedele, portarono nel cortile Melanzio (un capraio che aveva tradito gli interessi del suo vero padrone Odisseo) e qui lo mutilarono delle sue estremit che furono gettate in pasto ai cani.

aggiungimi ai siti preferiti imposta come home page

cerca nel sito - cerca nel web Cerca

SOMMA RI O DOSSI ER.NET


La prima pagina di Dossier.Net Impost a comunale immobili Guida ai cont rat t i di locazione Benefici fiscali per la prima casa Casa e principali norme fiscali I pi frequent i errori fiscali Pagine ut ili e calcolat rici online Migliaia di giochi online Il relax ed il t empo libero Video e musica di t ut t i i generi Migliaia di ricet t e da cucina I campionat i it aliani di calcio BlogSera, fat t i ed opinioni

EUMOLPO: figlio di Poseidone e di Chione (figlia di Borea), fu guerriero, sacerdote e poeta. La madre, per non incorrere nell'ira di Borea, gett il neonato in mare, ma Poseidone lo salv e lo port in Etiopia, dove lo affid a Bentesicima, una figlia avuta da Anfitrite, perch lo allevasse. Quando fu adulto, il marito della madre adottiva gli diede in moglie una delle sue figlie, che gli gener Ismaro. Ma Eumolpo cerc di sedurre la sorella di sua moglie e venne perci esiliato insieme col figlio Ismaro. Si rifugi presso il re dei Traci, Tegirio, da cui Ismaro ottenne la figlia in sposa. Eumolpo ord un complott contro Tegirio; fu sorpreso e venne esiliato una volta ancora. Si ritir a Eleusi, dove si emend e divenne sacerdote dei Misteri di Demetra e Persefone, ai quali inizi anche Eracle, dopo averlo purificato per l'uccisione dei Centauri, insegnandogli inoltre a cantare e a suonare la lira. Eumolpo infatti era un ottimo musico e vinse la gara di flauto ai giochi funebri in onore di Pelia. A Eleusi, le sacerdotesse sue compagne erano figlie di Celeo e la fama della sua piet divenne cos vasta da meritargli il perdono di re Tegirio morente, che a lui trasmise il trono di Tracia. Quando scoppi la guerra tra Atene ed Eleusi, Eumolpo appoggi gli Eleusini con un forte esercito di Traci, vantando diritti sul trono dell'Attica in nome del padre suo Poseidone. Gli Ateniesi ne furono molto allarmati e un oracolo consigli a Eretteo di sacrificare la figlia pi giovane, Ozionia, se voleva sperare nella vittoria. Ozionia si lasci guidare all'altare del sacrificio dove le sue sorelle Protogonia e Pandora si uccisero, avendo un tempo fatto voto che se una di loro fosse morta di morte violenta, le altre sarebbero morte accanto a lei. Nella battaglia che segu, gli Ateniesi sconfissero le truppe avversarie ed Eretteo uccise Eumolpo che si era dato alla fuga. Poseidone invoc vendetta da suo fratello Zeus, che tosto uccise Eretteo scagliando una folgore; ma altri dicono che Poseidone lo colp col tridente a Macrae, dove la terra si apr per accoglierne il corpo. Dopo il trattato di pace, gli Eleusini divennero sudditi degli Ateniesi, ma conservarono il controllo dei loro Misteri. A Eumolpo successe il suo figliolo minore Cerice, i cui discendenti godono ancor oggi a Eleusi di grandi privilegi ereditari. Eumolpo era considerato il capostipite della famiglia degli Eumolpidi, che per quasi un millennio tennero in Eleusi l'ufficio di ierofanti e attraverso suo figlio Cerice anche della stirpe dei Cerici.

EURIALO: 1. Un Argivo, figlio di Mecisteo, il quale partecip alla spedizione degli Argonauti, a quella degli Epigoni e alla guerra di Troia con Diomede. EURIALO: 2. Figlio di Odisseo e di Evippa, figlia del re Tirimma dell'Epiro. Divenuto adulto, fu mandato dalla madre ad Itaca con delle tavolette sulle quali aveva scritto "segni di riconoscimento", affinch Eurialo fosse riconosciuto dal padre. Ma Odisseo, quando arriv
1/2

mitologia.dossier.net/eumeo.html#eumeo

01/11/13
Port alini: dal met eo ai t elefoni

Mitologia greca e latina, Eumeo, Eumolpo, Eurialo

Eurialo, era assente; Penelope aspett il ritorno del marito per convincerlo a sopprimere il giovane sostenendo ch'egli era venuto per ucciderlo. Odisseo lo uccise di sua propria mano.

EURIALO: 3. Eroe troiano, figlio di Ofelte, compagno di Enea nei suoi viaggi verso l'Italia e nelle sue imprese: noto particolarmente per il famoso episodio della sua morte, narrato da Virgilio nel IX libro dell'Eneide. I Troiani, assediati da Turno mentre Enea lontano in cerca di alleati presso Evandro e gli Etruschi, pensano al modo di avvertire Enea della gravit della loro situazione: due giovinetti, Niso, pi anziano, ed Eurialo, giovanissimo e bellissimo, legati fra loro da stretta amicizia, si offrono spontaneamente per la pericolosa impresa. Usciti durante la notte, passano attraverso il campo nemico immerso nel sonno facendo strage dei guerrieri, e gi hanno superato ogni ostacolo quando si imbattono in un drappello di cavalieri latini comandato da Volcente. Eurialo si attarda ed raggiunto e ucciso; Niso, che riuscito a fuggire, non vedendo giungere l'amico, ritorna indietro, uccide Volcente vendicando Eurialo, poi a sua volta ucciso. All'alba i Rutuli muovono all'assalto portando sulle lance le teste tronche dei due giovinetti: a quella vista il campo troiano si riempie di lutto, mentre la madre di Eurialo prorompe in un disperato lamento.

OPERA REALIZZATA IN ESCLUSIVA PER DOSSIER.NET - RIPRODUZIONE VIETATA. XHTML - CSS.

WEB DESIGN CURATO DA FLASH GALLERY

mitologia.dossier.net/eumeo.html#eumeo

2/2