Sei sulla pagina 1di 6

n Sport La Provincia

Lunedì 30 marzo 2009

1adivisione, decima di ritonw '~"',1""


l.
I
CREMONESE o .."[: ~

LUMEZZANE o 11
~~.
Cremonese: Paoloni, A. }./
Bianchi, Pesaresi, Fietta,
Argilli, Cremonesi, Gori
(dal 16'st Vitofrancesco,
'.,
.,.,-0
Colucci, Coda (dal 33'st

Riganò), Saverino, Tacchi­

nardi (dal 35' st Ferrare·

se). A disposizione: G.
_.:'

Bianchi, Anzalone, Caroto

ti, Borilli. AlI. Venturato.

Lumezzane: Gazzoli, Ni·

cola, Pini, Ciasca, Emer·

son, Pisacane, Desideri

(dal 4'st Loiacono), Colet·

to, Maniero (dal 20'st Dal

Bosco), Scaglia, Pesenti

(dal 37'st Silvestri). A di·

sposizione: Pea, Ghidini,

Chiecchi, zanardini. AlI.

Menichini.

Arbitro: Tidona di Torino

(assistenti Gava di Cone­

gliano e Albino di Rovere­

to).

Note: spettatori 3.185

(452 paganti, 2733 abbo·

nati) per un incasso di

19.155 euro. Ammoniti Ar·

gilli; Nicola, Pini, Scaglia.


J ìac~'"
Calci d'angolo 6-1 per la ·JIIlIS ~
IeilllJ UIIlI'JIJnS J",,' ~i ~~:!~~~
Cremonese. _- -:-:1.,.,.",

Tanti ombrelli aperti nella curva Sud (fotoservizio Ib frame) Il centrocampista Fietta fa il bagno in una pozzanghera

Primo tempO dominalo, ripresa in qffannofisico. Rimane ilproblema del gol ma la squadra gioca.finalmentepalla aterra

Cremo, il bicchiere èmezzo pieno


Contro il I10nemme è ancora O-o, ma si vede la mano del mister .
di Giorgio Barbieri
CREMONA - TI risultato non
ntecnico del Lumezzane
cambia (è il quarto O-O conse­
cutivo allo Zini, dove i grigio­
Menichini felice
rossi non vincono dal 30 no­
vembre scorso), la classifica «Tante
. ..attenuanti.
peggiora (adesso i punti dai
playout sono 4 ma se il Legna­ per lrmel ragazzI.»
no dovesse vincere a Venezia
si ridurrebbero a 1), però ieri
contro il Lumezzane abbiamo
visto un'altra Cremonese. Al­
meno nel primo tempo. Da Ro­
berto Venturato non si pote­
vano pretendere miracoli tre
giorni dopo la sua investitura
alla carica di allenatore dei
grigiorossi. Eppure la mano
del giovane tecnico si è subito
notata: squadra più convinta,
azioni palla a terra con sfrut­
tamento delle fasce laterali,
tanta grinta. Venturato ha an­
che scelto di giocare senza le
due punte, con il solo Coda là
davanti appoggiato da vicino Ferrarese è tornato a giocare dopo l'infortunio La rovesciata di Gori (a gioco fermo) finirà a lato
da Saverino. D'altra parte, h" P C d' f'" h bb Mister Menichini
con Guidetti squalificato Te­ ta sc IaCClante. urtroppo 0­ Imessa, con meno lato e plU sato c e avre e potuto otte­ so viscido per la pioggia, non
melin infortunato e Riganò da, pur inventandosi qualche pesantezza nei muscoli. Qual­ nere qualcosa in più del punti­ ha aiutato chi cerca il gioco at­ CREMONA - Leonardo
non al meglio non c'era altra movimento interessante, de­ che elemento è calato vistosa­ cino. E qui è tornata la paura traverso passaggi con la palla Menichini, allenatore del
soluzione. Ha stupito (positi­ ve crescere nel controllo del­ mente, qualche altro non è en­ che ha attanagliato per trop­ a terra. Lumezzane, saluta con fa­
vore il punto conquistato
vamente) il ricorso a Colucci, la palla. E quindi parecchie trato in partita, altri ancora po gare la formazione in gri­ Alla fine non è rimasto che a Cremona. «Noi abbiamo
che era fermo per infortunio volte la squadra è arrivata ad hanno cominciato a giocare giorosso. Si sono rivisti gli er­ lo ~-~, un r,isultato ~he ormai i giocatori agili e veloci,
d.a un po' di tempo..Co~ucci ha un passo dal tiro, dimentican­ da soli. E il Lumezzane, che al­ rari nei passaggi, gli scatti gngIOr~ssI h.anno Imparat.o a specialmente sugli ester­
nspost<? d.a prOfeSSIOnIsta (co­ dosi della fase finale. la fine è stato pericoloso solo sbagliati, la non collaborazio­ portarSI al fIanco, come sda nI e su un campo pesante
me ArgIllI al c~n.tro della dlfe­ Nella ripresa invece è scesa sulle punizioni di Emerson, ne fra i reparti. Diaciamo an­ con un~ raga~za non,bella ~a come lo Zini siamo stati
sa) e no~solo e n­ in campo una Cremonese più ha ripreso coraggio ed ha pen­ che che il tererno di gioco re­ tanto sImpatIca. Pero dobbla­ penalizzati, specialmente
masto In c a m p o · ' ma prendere spunto dalle co­ nell'uno contro uno. Non
per 90 minuti ma se buone che si sono viste, il siamo riusciti a fare quel­
lo che volevamo, ma nel se­
anche giocato famoso 'bicchiere mezzo pie­ condo temRo siamo andati
con intelligenza no' che Venturato aveva alza­ meglio. Atleticamente ci
tattica e freschez­ to durante la presentazione siamo, su questo aspetto
za fisica. c'è davvero. Adesso serve au­ non posso lamentarmi, ma
Nel primo tem­ mentare il liquido contenuto, dobbiamo sbagliare me­
po la Cremonese riempirlo per almeno tre no, siamo ancora impreci­
avrebbe merita­ quarti. Le basi ci sono, con il si. Però ai ragazzi do tutte
to il vantaggio, ritorno in squadra di giocato- le attenuantI del caso per­
ché la Cremonese non ci
anche se va risol­ l'i importanti (soprattutto in ha fatto giocare, ha pressa­
to il problema _ ~ attacco) questa Cremonese to e ha premuto molto. Ab­
del gol. Fietta ha può aprire un ciclo positivo. biamo faticato a giocare
trascinato la ._ Ce lo aspettiamo già domeni­ palla in avanti come sap­
squadra sul pia- _ ca prossima a San Benedetto piamo fare».
no del ritmo, Co­ del Tronto, contro una forma­ Soddisfatto dei ragazzi?
lucci e Saverino ,\ zione che sembra destinata a «Sì devo fare i complimen­
ti a tutti perché nonostan­
hanno messo in i.r--~~ chiudere appena davanti al te diverse difficoltà la
campo tutta la 10­ ~...." r' ••.• ' Venezia. squadra mi ascolta e mi se­
ro esperienza, Pe­ ~ . \"~'~ Gli applausi ed i fischi che gue. Dobbiamo lavorare
saresi e Bianchi .\ ~ / I_ ! ' , l, sino mes.colati ieri al!o Zini 1IJ.olto per limare gli erro­
hanno sfruttato . ~. .~, " l ~~
• devono diventare la spmta de­ n, anche se alla fine non
le fasce laterali. ,': ~ /, cisivaperusciredaquestadif­ abbiamo rischiato nulla.
Non ci sono state 'J ficile situazione per ripartire Davanti non segniamo da
!~randi occasioni, l . :.. ,.: la prossima stagione con rin­ tre partite, segno che non
conta il numero di attac­
IllU la s u p e r i o r i t à . - < ''i' ~ navata entusiasmo all'inse­ canti che schiero ma con­
~;lIl1a squadra ( , . _, _ _. ~ • .L.... guimento di un obiettivo che tano i movimenti che [al'­
" 111'.!NI·j:lIl;lill;l1c11 ~ .' =--==-­ "'". ,--­ _non vuole sapere di farsi colpi- ciamo», (i.J:.)
(;1lI1~scorso);-la'elassìfica
"
. .. .

.L '-Uu~ UUVJ.J.UUlJ.U

peggiora (adesso i punti dai


playout sono 4 ma se il Legna­ per 1nnel ragam»
ilO dovesse vincere a Venezia
si ridurrebbero a 1), però ieri
contro il Lumezzane abbiamo
visto un'altra Cremonese. Al­
meno nel primo tempo. Da Ro­
berto Venturato non si pote­
vano pretendere miracoli tre
giorni dopo la sua investitura
alla carica di allenatore dei
grigiorossi. Eppure la mano
del giovane tecnico si è subito
notata: squadra più convinta,
azioni palla a terra con sfrut­
tamento delle fasce laterali,
tanta grinta. Venturatoha an­
che scelto di giocare senza le
due punte, con il solo Coda là
davanti appoggiato da vicino Ferrarese è tornato a giocare dopo l'infortunio La rovesciata di Gori (a gioco fermo) finirà a lato
da Saverino. D'altra parte, Mister Menichini
con Guidetti squalificato, Te­ ta schiacciante. Purtroppo Co­ dimessa, con meno, fiato e più sato che avrebbe potuto otte­ so viscido per la pìoggia, non
melin infortunato e Riganò da, pur inventandosi qualche pesantezza nei muscoli. Qual­ nere qualcosa in più del punti­ ha aiutato chi cerca il gioco at­ CREMONA - Leonardo
non al meglio non c'era altra movimento interessante, de­ che elemento è calato vistosa­ cino. E qui è tornata la paura traverso passaggi con la palla Menichini, allenatore del
soluzione. Ha stupito (positi­ ve crescere nel controllo del­ mente, qualche altro non è en­ che ha attanagliato per trop­ a terra. Lumezzane, saluta con fa­
Alla fine non è rimasto che vore il punto conquistato
vamente) il ricorso a Colucci, la palla. E quindi parecchie trato in partita, altri ancora po gare la formazione in gri­ a Cremona. «Noi abbiamo
che era fermo per infortunio volte la squadra è arrivata ad hanno cominciato a giocare giorosso. Si sono rivisti gli ero lo O-O, un risultato che ormai i giocatori agili e veloci,
da un po' di tempo. Colucci ha un passo dal tiro, dimentican­ da soli. E il Lumezzane, che al­ l'ori nei passaggi, gli scatti grigiorossi hanno imparato a sl?ecialmente sugli estero
risposto da professionista (co­ dosi della fase finale. la fine è stato pericoloso solo sbagliati, la non collaborazio­ portarsi al fianco, come sUa ili e su un campo pesante
me Argilli al centro della dife­ Nella ripresa invece è scesa sulle punizioni di Emerson, ne fra i reparti. Diaciamo an­ con una ragazza non bella ma come lo Zini siamo stati
sa) e non solo è ri­ tanto simpatica. Però dobbia­ penalizzati, specialmente
in campo una Cremonese più ha ripreso coraggio ed ha pen­ che che il tererno di gioco, re- nell'uno contro uno. Non
masto in campo mo prendere spunto dalle co­
per 90 minuti ma se buone che si sono viste, il siamo riusciti a fare quel­
anche giocato famoso 'bicchiere mezzo pie­ lo che volevamo, ma nel se­
condo temRo siamo andati
con intelligenza no' che Venturato aveva alza­ meglio. Atleticamente ci
tattica e freschez­ to durante la presentazione siamo, su questo aspetto
za fisica. c'è davvero. Adesso serve au­ non'posso lamentarmi, ma
Nel primo tem­ mentare il liquido contenuto, dobbiamo sbagliare me­
po la Cremonese riempirlo per almeno tre no siamo ancora impreci­
avrebbe merita­ quarti. Le basi ci sono, con il si. Però ai ragazzi do tutte
to il vantaggio, ritorno in squadra di giocato­ le attenuanti del caso per­
ri importanti (soprattutto in ché la Cremonese non ci
anche se va risol­ ha fatto giocare, ha'pressa·
to il probleina attacco) questa Cremonese to e ha premuto molto. Ab­
del gol. Fietta ha può aprire un ciclo positivo. biamo faticato a giocare
trascinato la Ce lo aspettiamo già domeni­ palla in avanti come sap­
squadra sul pia­ ca prossima a San Benedetto piamo fare».
no del ritmo, Co­ del Tronto, contro una forma­ Soddisfatto dei ragazzi?
lucci e Saverino zione che sembra destìnata a «Sì devo fare i complimen­
hanno messo in chiudere appena davanti al ti a tutti perché nonostan­
te diverse difficoltà la
campo tutta la lo­ Venezia. squadra mi ascolta e mi se­
ro esperienza, Pe­ Gli applausi ed i fischi che gue. Dobbiamo lavorare
saresi e Bianchi sino mescolati ieri allo Zini rr:t0lto per limare gli erro­
hanno sfruttato devono diventare la spinta de_o n, anche se alla fine non
le fasce laterali. cisiva per uscire da questa dif­ abbiamo rischiato nulla.
I. J
Non ci sono state ficile situazione per ripartire Davanti non segniamo da
grandi occasioni, la prossima stagione con .rin­ tre partite, segno che non
.~. conta il numero di attac­
ma la superiorità novato entusiasmo all'inse­ canti che schiero ma con­
sulla squadra guimento di un obiettivo che tano i movimenti che fac­
bresciana in alcu­ non vuole sapere di farsi colpi­ ciamo». (i.g.)
ni momenti è sta- Saverino nell'area di rigore del Lumezzane accerchiato dai giocatori di casa. Il primo a sinistra è l'ex Pisacane re.
La Provincia
Lunedì 30 marzo 2009 Sport m
.~

,(

__ ~ 0--1-' - -'
-'"
./_ . LE PAGELLE
.X
___l
. .-~ ..,.,...----._-'""'''''' di Giorgio Barbieri
~~

0"'1''-/"­

.--'
Paoloni • Parte timoroso
.....=r'­ nei rinvii con i piedi, salva su
-_. .y'"
punizione maligna di Emer­
sono Nella ripresa fa un errore
___ ..or
.1.-­ su un'altra punizione di Emer­
-~-~
J:'ll son
"
A. Bianchi - Stavolta lo
abbiamo visto tornare al cross
dalla fascia destra, In difesa se
la cava, anche se gli manca an­
cora un pizzico di tranquillità

Pesaresi • Torna a rom­


bare sulla fascia mancina, era
da tempo che non lo vedeva­
mospingersi tanto in avanti

Fietta . Ancora una volta è


il migliore in campo. Nel primo
tempo è ovunque, nella ripresa
si trasforma per necessità più
in difensore

Argilli - Si conferma un pro­


fessionista serio facendosi tro­
vare pronto alla chiamata. Gio­
ca una buona gara, anche se
un paio di volte fa correre brivi­
di nella schiena dei tifosi per
L'ex grigiorosso Coletto va a tamponare Saverino. A sinistra la dispera­ dribbling davanti all'area
zione del centrocampista grigiorosso dopo il colpo di testa finito a lato

nmister. «Nel primo tempo meritavamo il vantaggio, nella ripresa deve cambiare il ritmo» Cremonesi - Primo tem­
po perfetto, ripresa con qual­
che errorino nel controllo della

turato soddisfatto di tutti


palla

Gori . Qualcosina in più del-~. •


le ultime prestazioni, segno '
che sta recuperan~o convinzio­ _.' __~~ .I.!_
palla

a--tti Gor~ - Qualcosi~a i~ più del- ...: fIIIIf,lU


le ultime prestaziOni, segno r;"'"-il~ ~ii1
che sta recuperando convinzio­
ne e forma. Lo tradiscono anco­
«Indubbiamente c'è da lavorare
ra una volta le scelte sbagliate

Possiamo migliorare tantissimo»


Colucci ­ Rientra dopo un
lungo infortunio e resta in cam­
po novanta minuti. Sa sempre
biare il ritmo. Al Lumezzane, a parte cosa fare e nel primo tempo è
di Ivan Ghigi fra i migliori. Poi la fatica si fa
un paio di punizioni, abbiamo concesso
CREMONA - Roberto Venturato am­ un solo svarione. Comunque va un elo­ sentire
mette subito che c'è tanto lavorQ da fa­ gio a tutti i ragazzi, adesso è fondamen­
A..... re, specialmente quando in gare come tale che tutti, dai tifosi ai giornali, stia­
.-
questa non è pOSSIbile insistere con lo no dalla nostra parte per darci una ma­ Coda - Qualche buona gio­
stesso metodo di gioco, ma occorre cam­ no. Non cerco ahbi, ma la squadra ha di­ cata nel primo tempo ma sem­
biare in corsa la strategia. Anche per­ mostrato che ha qualcosa da dare». pre in lite con il pallone per il
ché in casa prose€\ue il digiuno di reti e Le assenze in attacco hanno pesato? controllo. Nella ripresa spari­
di vittorie. Al di la delle considerazioni «Non è mia abitudine parlare di chi sce e mette insieme una serie
post partita, nel giro di due giorni la non c'è. Ho una rosa di 22 giocatori e so­
no tutti importanti. Se manca qualcu­ incredibile di errori
Cremonese na offerto una prestazione
dignitosa, occupando bene gli spazi a no ci sarà qualcun altro pronto In gra­
tutto campo e soprattutto mettendo in do di fare bene: abbiamo una rosa ade­
guata per affrontare con serenità la set­ Saverino - Grande lavoro
mostra un buon pressing sull'avversa­ timana entrante durante la quale pre­ dietro l'unica punta. Sfiora il
rio. E in campo, detto per inciso, c'era­ parare la sfida di San Benedetto».
no giocatori come Colucci che non cal­ gol, è lucido nei passaggi. An­
cava il campo da Portogruaro o Coda Nel prinlO tempo è stata efficace la che lui nella ripresa si trova
. spinta degli esterni bassi. con le gambe pesanti
che era fermo in panchina da tempo. «Ci sono momenti in cui si riesce ad
«Credo che abbiamo fatto una buo­ aggredire gli spazi, mentre a volte oc­
nissima gara - esordisce Venturato­ corre caml:iiare ritmo di gioco rispetto
con un primo tempo bello in cui avrem­ al primo tempo. Il Lumezzane alla di­ Tacchinardi ­ Una pre­
mo meritato il vantaggio. Dobbiamo stanza ha chiuso gli spazi, ecco perché stazione sufficiente in fascia si­
migliorare tantissimo. Ho detto il gior­ nella ripresa i difensori sono usciti me­ nistra. Stavolta è anche più de­
nocella mia presentazione che io guar­ no ed erano chiamati ad un altro tiRO di ciso al momento del cross
do il bicchiere mezzo pieno e i primi 45 gioco. Su questo aspetto, ripeto, c è da
minuti sono stati intensi, poi con un lavorare e migliorare tantissimo. Nella
campo pesante abbiamo speso energie ripresa ad esempio avremmo dovuto Vitofrancesco - Il ra­
psicofisiche. Ci siamo allungati nella ri­ tornare indietro, fare uscire gli avver­ gazza appare sfiduciato e in
Le indicazioni di mister Venturato al suo esordio presa quando invece dovevamo cam- sari per poi spingere». campo fa il contrario di quello
che dovrebbe fare. E' strano,
Pesaresi: «Da tempo oon si vedeva unaprestaziDne del genere, almeoo dal campo» perchè possiede i numeri che
possono fare la differenza

I giocatori non ci stanno: troppi fischi


Riganò - Solo la parte fina­
le con qualche pallone spizzi­
cato di testa per i compagni
CREMONA ­ I ~iocatori grigioros­ punti di vista. Tutti hanno messo
si si presentano m sala stampa con­ grande impegno, si è visto un discre­ Ferrarese - Torna in
tentl a metà: da una parte sono sod­ to gioco nonostante il campo pesan­ campo e regala qualche scam­
disfatti della gara disputata, dall'al­ te». polo di bel gioco su un campo
tra masticano amaro per i fischi pio­ Leonardo Colucci è tornato alla che non è adatto alle sue carat­
vuti dalla curva. Insomma, una fetta grande: fascia di capitano e tanta teristiche
del pubblico non ha gradito la pre­ corsa per smistare una quantità di
staZIOne o forse il risultato. E lo spo­ pallOnI notevole. Per uno che non
gliatoio si è risentito. giocava da Portogruaro e che dava­ Venturato - Nel primo
Emanuele Pesaresi. «Abbiamo te­ no costantemente in infermeria
nuto bene il campo per tutta la gara. niente male. «La Cremonese merita­ tempo si vede la sua mano, il
Non abbiamo mai calciato in porta? va di vincere, è rimasta in partita gioco finalmente è con palla a
Ma questi sono i presupposti da cui per 95 minuti. Ouesto, è un punto di terra e gli schemi ci sono. Nel­
ripartire per arrivare anche a quel­ partenza, facenoo COSI pOSSIamo an­ la ripresa la squadra fa un pas- ~
la fase. Insomma in due giorni non cora regalarci delle soddisfazioni». so indietro e torna quella delle I~
possiamo fare miracoli, io credo che Tu clle sei un amante della tattica passate settimane ..
m campo non si vedeva da tempo e dell'organizzazione come hai giu­
l1n.::l nrl':l'_<;.t~'7.innAl'1~l~~ - dicato la prova? «Quando sento dire
H1U;:)Ucl Ull UUUll1"J.C;:';:'1l15;:,iu.u aVVCL"cr
l'io. E in campo, detto per inciso, c'era­ timana entrante aurante'Ia-quale'pre­ alelro~r-Uf1ICa-p[Jrna:-vll\Jla~Il""""'"'i"'l

no giocatori come Colucci che non cal­ parare la sfida di San Benedetto», gol, è lucido nei passaggi. An­
cava il campo da Portogruaro o Coda . spinta Nel primo tempo è stata efficace la che lui nella ripresa si trova
(legli esterni bassi. con le gambe pesanti
che era fermo in panchina da tempo. «Ci sono momenti in cui si riesce ad
«Credo che abbiamo fatto una buo­ aggredire gli spazi, mentre a volte oc­
nissima gara - esordisce Venturato­ corre camDiare ritmo di gioco rispetto
con un primo tempo bello in cui avrem­ al primo tempo. il Lumezzane alla di­ Tacchinardi - Una pre­
mo meritato il vantaggio. Dobbiamo stanza ha chiuso gli spazi, ecco perché stazione sufficiente in fascia si­
migliorare tantissimo. Ho detto il gior­ nella ripresa i difensori sono usciti me­ nistra. Stavolta è anche più de­
no della mia presentazione che io guar­ no ed erano chiamati ad un altro tip,o di ciso al momento del cross
d~ il b~cchierem~z~o pie~o e i 'primi 45 gioco. Su questo aspetto, ripeto, c è da
mmutI sono statI mtenSI, pOI con un lavorare e migliorare tantissimo. Nella
campo pesante abbiamo speso energie ripresa ad esempio avremmo dovuto Vitofrancesco - Il ra­
psicofisiche. Ci siamo allungati nella ri­ tornare indietro, fare uscire gli avver­ gazza appare sfiduciato e in
Le indicazioni di mister Venturato al suo esordio presa quando invece dovevamo cam- sari per poi spingere». campo fa il contrario di quello
che dovrebbe fare. E' strano,
Pesaresi: «Da tempo oon si vedeva unaprestazione del genere, a/meoo dal campo» perchè possiede i numeri che
possono fare la differenza

I giocatori non ci stanno: troppi fischi


Riganò - Solo la parte fina­
le con qualche pallone spizzi­
cato di testa per i compagni
CREMONA - I giocatori grigioros­ punti di vista. Tutti hanno messo
si si presentano In sala stampa con­ grande impegno, si è visto un discre­ Ferrarese - Torna in
tentI a metà: da una parte sono sod­ to gioco nonostante il campo pesan­ campo e regala qualche scam­
disfatti della gara disputata, dall'al­ te». polo di bel gioco su un campo
tra masticano amaro per i fischi pio­ Leonardo Colucci è tornato alla che non è adatto alle sue carat­
vuti dalla curva. Insomma, una fetta grande: fascia di capitano e tanta teristiche
del pubblico non ha gradito la pre­ corsa l'er smistare una quantità di
stazIOne o forse il risultato. E lo spo­ pallOnI notevole. Per uno che non
gliatoio si è risentito. giocava da Portogruaro e che dava­ Venturato - Nel primo
Emanuele Pesaresi. «Abbiamo te­ no costantemente in infermeria
niente male. «La Cremonese merita­ tempo si vede la sua mano, il
nuto bene il campo per tutta la gara.
Non abbiamo mai calciato in porta? va di vincere, è rimasta in partita gioco finalmente è con palla a
Ma questi sono i presupposti da cui per 95 minuti. Ouesto è un punto di terra e gli schemi ci sono. Nel­
ripartire per arrivare anche a quel­ partenza, facend.o così pOSSIamo an­ la ripresa la squadra fa un pas­
la fase. Insomma in due giorni non cora regalarci delle soddisfazioni». so indietro e torna quella delle
possiamo fare miracoli, io credo che Tu cne sei un amante della tattica passate settimane
In campo non si vedeva da tempo
e dell'organizzazione come hai giu­
una prestazione del genere. Da fuo­ dicato la prova? «Quando sento dire
ri non so cosa abbia visto la gente, che la squadra non corre a volte è
perché manca l'organizzazione, ec­ Arbitro - Tidona di Torino
ma dal campo è stata una bella pro· co perché è fondamentale avere un
va. Abbiamo visto qualcosa di diver· certo ordine in campo e occupare gli commette qualche errore, ma
so e la gente dovrebbe apprezzare. spazi. lo sono contento della presta­ nel complesso gestisce bene
Capisco la delusione per la stagio­ ZIOne e devo fare i complimenti a tut­ la partita
ne ma a questo punto noi dobbiamo ti quanti sono scesi in campo».
solo tap'parci le orecchie, poi chi sta Abbiamo spesso sentito che si fati­
con nOI bene. Eravamo su ogni pallo­ cava nell'uno contro uno, ma per Lumezzane - Gazzoli 6, Nicola
ne, abbiamo corso, poi su un campo Colucci e Alberto Bianchi si spiegano a fine gara lunghi tratti della gara si è notato 6,5, Pini 6, Ciasca 5,5, Emerson 7, Pisa­
pesante la fatica si fa sentire, ma.al­ un costante raddoppio sull'avversa­ cane 6, Desideri 5,5, Caletto 6, Maniera
la fine è mancato l'episodio decisi· Alberto Bianchi è deluso e ama­ ma alla fine della partita, non men­ rio. «Meglio due che nessuno, che vi
vo. Dietro non abbiamo mai rischia­ reggiato per le critiche. «Sono dav­ tre si gioca. La tribuna ha apprezza­ devo dire? Sono contento anche per 5,5, Scaglia 5,5, Pesenti 6, Loiacono
to, ma almeno stavolta sapevamo co­ vero dispiaciuto: se la gente vuole to la gara, ha urlato insieme al tecni­ me: non sono un miracolato, quando 5,5, Dal Bosco 6, Silvestri sv. AlI. Meni­
sa fare, non eravamo in campo a ca· darci una mano bene, se la gente co, ha àpplaudito, c'è chi invece non uno ama questo lavoro non è mai chini 6.
so». vuole criticare ha il diritto di farlo ha notato una gara buona sotto tanti vecchio». (l.g.)

,
. · ... ....;:a,:::w"......... _- -... • ..' ..~...~.............
-. --, - L --L
,---I101:1
;lL - - -ili - '" "''' .............. -r" U