Sei sulla pagina 1di 56

www.gazzetta.

it Lunedì 12 aprile 2010 1 e


Redazione di Milano Via Solferino 28 - Tel. 026339 Redazione di Roma Piazza Venezia 5 - Tel. 06688281 Poste Italiane Sped. in A.P. - D.L. 353/2003 conv. L. 46/2004 art. 1, c1, DCB Milano Anno 114 - Numero 85

MOTOGP IN QATAR DEBUTTO VINCENTE. STONER CADE OGGI IN EDICOLA


Brindate con «I Love Vino»
Rossi vale! Libro, Dvd, e web card
Un mondo da scoprire

Subito show
Doppietta Yamaha con Lorenzo. Dovizioso (Honda) terzo Pagine 32-33-35 CRUCIANI, FALSAPERLA e ZAMAGNI A 12,99 e, più il quotidiano Pagine 48-49

IL SORPASSO ATALANTA BATTUTA (2-1), INTER SCAVALCATA, OLIMPICO IN DELIRIO

ROMA CAPOCCIA NEL DESTINO DI MOU


C’E’ LA PROVA JUVE
di ALBERTO CERRUTI

Azzannata, come voleva Ranieri. L’Inter


scopre che il potere logora chi ce l’ha, anzi
l’aveva, perché da ieri al comando c’è la
Roma. A cinque giri dal traguardo, è istinti-
vo ribaltare i pronostici. Ma questo folle
campionato insegna che è pericoloso emet-
tere sentenze. Meglio aspettare Inter-Juve
venerdì e il derby romano domenica. Chi
uscirà in testa da queste due curve, sarà
padrone del proprio destino tricolore.

SEGUE A PAGINA 10

PARTITE CLASSIFICA
Bologna-Lazio 2-3 Roma 68 Bari 43
Fiorentina-Inter 2-2 Inter 67 Cagliari 40
Juventus-Cagliari 1-0 Milan 64 Catania 39
Livorno-Udinese 0-2 Palermo 54 Udinese 38
Sampdoria 54 Chievo 38

Ranieri «Non ci fermeremo qui»


Milan-Catania 2-2
La travolgente
esultanza dei Napoli-Parma 2-3 Juventus 51 Lazio 37
giallorossi dopo il Palermo-Chievo 3-1 Napoli 49 Bologna 35

Milan pari col Catania: scivola a -4


successo Roma-Atalanta 2-1 Parma 46 Atalanta 31
sull’Atalanta (AP) Sampdoria-Genoa 1-0 Fiorentina 46 Siena 29
Da pagina 2 a 15 Siena-Bari 3-2 Genoa 45 Livorno 26

GENOVA DECIDE CASSANO CAGLIARI BATTUTO VOLATA CHAMPIONS IL ROMPI PALLONE CICLISMO DOPO IL FIANDRE
Derby alla Samp Torna Chiellini Geniale Miccoli di Gene Gnocchi w Cancellara doma
Scontri fra tifosi Sollievo per Zac Il Palermo corre Mourinho conferma
l’autenticità della Sindone.
anche la Roubaix
Pagine 18-19 Pagine 16-17 Pagina 20 CARUSO e D’URSO «Sì, quel volto è il mio». Pagine 38-39 PERNA Cancellara EPA

Joymax EVO
www.preference.it

...tu sai il perché.


00 4 1 2>

Se cerchi uno scooter perfetto in ogni occasione,


ti innamorerai di Joymax EVO 300.
Promozioni
Con il suo avvolgente design europeo, monta un motore di primavera
sugli scooter SYM.
9 771120 506000

molto performante ed è dotato di grintosi fari con profilo a Led.


ia...
Da oggi, puoi scegliere Joymax 300 anche in antracite opaco,
Vie in concessionar
ni
ti stupiremo!
la nuova tonalità 2010!

Assistenza S NYA
SANYANG
SA
SAN ANG
NGG Italia
Ital
It
tallilia S.r.l.
S.r.l.
.ll.
stradale In caso di finanziamento,
am
ment
ento,
e
en
ento
nto
to
o per
per tutte
pe tu
utte
tte
tte le
le condizioni
condiz
ond
nd zioni
ion
on
oni
n contrattuali
contr
contr
co ntr
nt
n t attua
ttu
u lii si rinvia
rin
rinv
nvia aii "Fogli
n "Fog
"Fo li Informativi"
IInforma
orma
orm
o maativi"
ativi"
ttivi
tivi
inclusa foratura a disposizione della clientela presso gli esercizi commerciali e presso le succursali e la sede Via
V a delle
ia ll Industrie,
delle In
Ind
ndust ie 12
ussttrrie 12 http://www.sym-italia.it
SYM sceglie lubrificanti Motorex per l’intero periodo della Findomestic Banca S.p.A., nonchè sul sito internet www.findomestic.it Arese - Milano
di garanzia
Telefono 02 9345641

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LUNEDÌ 12 APRILE 2010
R
2 LA GAZZETTA DELLO SPORT

SERIE A 33a GIORNATA


*
RUGGIERO PALOMBO

Roma, sorpasso e delirio


5 RIPRODUZIONE RISERVATA

ROMA d Lasciamo l’Olimpico


mentre sotto la sud si celebra
uno di quei riti pagani che han-
no reso celebre il tifo della capi-

Sola in testa: +1 sull’Inter


tale. «Grazie Roma», intona la
curva, e i cinquantamila che
fanno da cornice al successo
sull’Atalanta che vale il sorpas-
so all’Inter e la leadership in
classifica, non ne vogliono sa-
Una papera di Consigli su tiro di Vucinic lancia i giallorossi, raddoppia Cassetti pere di abbandonare lo stadio.
Erano due anni e sette mesi,

Nella ripresa l’Atalanta non molla, segna Tiribocchi. Ma alla fine l’Olimpico fa festa
dal 23 settembre 2007, che la
Roma non si trovava da sola in
testa al campionato. Solo che
allora erano passate appena
quattro giornate, qui invece ne
mancano cinque, 450 minuti

(e un derby, domenica prossi-


ma), che separano la Roma (e
Ranieri) dalla più incredibile
delle rimonte e dal più pazze-
sco degli scudetti.

La chiave Non è stato per nien-


te facile vincere contro la ter-
zultima in classifica, anche se
dopo meno di mezzora la prati-
ca sembrava archiviata. Una
clamorosa papera di Consigli
su un tiro centrale di Vucinic e
il colpo di testa di Cassetti sul-
l’assist pennellato da Totti ave-
vano infatti scavato un solco
profondo tra i giallorossi e que-
gli avversari con la maglia a
strisce nerazzurre, i colori giu-
sti per tenere alta la concentra-
zione. Ranieri aveva sorpreso
tutti lasciando Toni in panchi-
na e preferendogli Menez, così
da riconsegnare a Totti il ruolo
di centravanti nel collaudato
4-2-3-1. Segno che il test vin-
cente di Bari, con Toni, Totti e
Vucinic tutti insieme, non lo
aveva convinto più di tanto. Il
dinamismo di Menez, il pres-
sing alto portato da tutta la
squadra e la disposizione al sa-
crificio di gente come Totti e
Vucinic, di solito spettatori del-
le altrui fatiche, davano ragio-
ne alle scelte del tecnico. Che
tuttavia, ritenendo forse la par-
tita in cassaforte, decideva di ri-
sparmiare la ripresa a Vucinic,
diffidato e a rischio squalifica
per il derby. Dentro Toni e Ro-
ma col 4-4-2. Un’altra partita,
perché i due illustri vecchietti
là davanti mostravano di inten-
dersela ma senza possedere la

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LUNEDÌ 12 APRILE 2010
LA GAZZETTA DELLO SPORT R
3

*
La società dei Magnaccioni è la
canzone romana per eccellenza,
l’autore è anonimo, datata 1908.
Ecco la prima strofa:
«Fatece largo che passamo noi /
Li giovanotti de 'sta Roma bella /
Semo ragazzi fatti cor pennello /
E le ragazze famo innamorà/
E le ragazze famo innamorà».

y i gol
LA VOLATA PER IL TITOLO

ROMA 68
34ª g.

R LAZIO
35ª g.

R Sampdoria
36ª g.

R PARMA
37ª g.

R Cagliari
38ª g.

R CHIEVO
IN CASO
DI
p
PARITÀ
INTER 67 R Juventus R Atalanta R LAZIO R Chievo R SIENA
MILAN 64 R SAMPDORIA R PALERMO R Fiorentina R GENOA R Juventus Vediamo che
In MAIUSCOLO le partite in trasferta R DIFFICILE R MEDIO R FACILE cosa succede
se due o più
squadre
arrivano
alla pari.

Arrivo
a tre
In caso di parità
fra Roma,
Inter e Milan I due gol della Roma che valgono il sorpasso sull’Inter.
scudetto A sinistra la papera di Consigli sul tiro dal limite di Vucinic.
ai nerazzurri E a destra il colpo di testa di Cassetti che fa il 2-0.
per la miglior Inutile, poi, il gol di Tiribocchi ad inizio ripresa FOTOPRESS e ANSA
classifica avulsa
delle partite fra
ROMA ATALANTA
2 1
le tre squadre:
Inter p. 7, Roma
p.5, Milan p.4.

Fra Inter GIUDIZIO 777


MARCATORI Vucinic (R) al 12’, Cassetti (R) al 27’ p.t.; Tiribocchi (A) al 9’ s.t.
e Roma 4-2-3-1 4-4-2
Scudetto
alla Roma (1-1 Julio Sergio; Cassetti, Mexes, Consigli; Capelli, Bianco, Pellegrino,
Burdisso, Riise; Pizarro, De Rossi; Manfredini (Radovanovic dal 34’p.t.);
a San Siro e 2-1 Menez (Brighi dal 34’s.t.), Perrotta Ferreira Pinto, De Ascentis (Volpi dal
all’Olimpico negli (Taddei dal 30’s.t.), Vucinic (Toni dal 38’s.t.), Padoin, Valdes; Amoruso
scontri diretti). 1’s.t.); Totti. (Doni C. dal 9’s.t.), Tiribocchi.
ALLENATORE Ranieri. PANCHINA Coppola, Caserta,
Canzian, Ceravolo.
Fra Inter PANCHINA Doni A., Andreolli,
Tonetto, Baptista. ALLENATORE Mutti.
e Milan ESPULSI nessuno ESPULSI nessuno.
Scudetto
AMMONITI Cassetti per gioco AMMONITI Manfredini, Pellegrino e
all’Inter scorretto, Menez per comportamento Padoin per gioco scorretto,
(due vittorie: non regolamentare.
4-0 e 2-0).
ARBITRO Rocchi di Firenze.
Fra Roma NOTE Spettatori 25.349 per un incasso di 714.814 euro, abbonati 24.454 per
una quota di 457.894. In fuorigioco: 4-2. Angoli: 6-3. Recuperi: 3’p.t.; 3’s.t.
e Milan POSSESSO PALLA CROSS
Scudetto
rapidità dei bei tempi, e la frat- corsie esterne con Taddei e Bri- tra, stava rischiando il cartelli-
tura col resto della squadra an- IN TESTA ghi. Per Mutti, che aveva già no rosso. Consulto e rapido die-
al Milan
(vittoria 2-1 a
dava via via accentuandosi. Il NEL 2007 giocato la carta Doni (per Amo- trofront, col francese spedito San Siro e 0-0
ROMA 53 % ATALANTA 47 % ROMA 14 ATALANTA 21
gol del romano Tiribocchi do- L’ultima volta ruso) subito dopo il 2-1, non sotto la doccia e Francesco a te- all’Olimpico). TIRI IN PORTA TIRI FUORI
po pochi minuti su un malde- della Roma c’erano altre cartucce da spara- nere palla nei minuti finali.
stro assist di Riise e soprattutto re e la Roma non rischiava più.
II II IIIIIIIII IIII
il testa fu alla ROMA 2 ATALANTA 2 ROMA 9 ATALANTA 4
l’intraprendenza di Valdes, un 4ª giornata Morale L’Atalanta è viva, le al-
cileno che ha qualcosa (solo del torneo Lo sketch Tra Totti e Ranieri tre sono scappate ma il Bolo- MOMENTI CHIAVE
qualcosa, sia chiaro...) di Messi 2007-2008 quando al minuto 79 la Roma gna è rimasto a 4 punti, salvez- PRIMO TEMPO 2-0 SECONDO TEMPO
mettevano in difficoltà la Ro- ha proceduto al terzo cambio. za possibile. Quanto alla Ro- c GOL! 12’ Vucinic tira dal limite, papera c GOL! 8’ Valdes semina lo scompiglio, Riise
ma. Ripresa di sofferenza e pal- Predestinato all’uscita, il capi- ma, era e resta imperfetta ma clamorosa di Consigli che si lascia sfuggire il interviene ma serve Tiribocchi che infila di
la del 2-2 ancora sui piedi di Ti- tano, seguito in tribuna dall’in- ha talmente tanta adrenalina quasi innocuo pallone. precisione in diagonale.
ribocchi, con provvidenziale tera famiglia di giallorosso ve- addosso da poter correre da c GOL! 27’ Cross di Totti che pesca Cassetti 29’ Ancora Valdes in evidenza, su Tiribocchi
salvataggio di Julio Sergio. A stita, faceva però presente al qui a Ferragosto. Per la crona- a centro area: testa e 2-0! esce alla disperata Julio Sergio che respinge
quel punto, Ranieri toglieva tecnico che Menez, di passag- ca, vietato pronunciare la paro- col corpo il tiro.
Perrotta e Menez e blindava le gio da una simulazione all’al- la scudetto, a Trigoria.

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LUNEDÌ 12 APRILE 2010
R
4 LA GAZZETTA DELLO SPORT

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LUNEDÌ 12 APRILE 2010
LA GAZZETTA DELLO SPORT R
5

SERIE A 33a GIORNATA


Al Testaccio come in curva, una città in festa
ALESSANDRO CATAPANO mavera della Goggi è il tor-
5 RIPRODUZIONE RISERVATA mentone di questa stagione.
Curiosità: una prima versione
ROMA dOre 14, Monteverde, della stessa canzone fu elabo-
passaggio obbligato per chi rata nel 2000-01 e accompa-
parte da sud. Il quartiere è già gnò la squadra allo scudetto.
deserto, il silenzio avvolgen- Gli striscioni, la forza delle pa-
te. Gli ultimi motorini salgo- role. Ironia alla romana: «Tut-
no verso Villa Pamphili, ca- taposto di nuovo al primo po-
schi e adesivi giallorossi. In zo- sto» e il «Non succede, ma se
na stadio, macchine con bim- succede...» che è diventato un
bi a bordo e sciarpe dai fine- cult. Ancora un’immagine,
strini. Dentro l’Olimpico, il pri- l’ultima dall’Olimpico: il tabel-
mo colpo d’occhio lo regalano lone con la classifica, il saluto
le bandiere: non se ne vedeva- della squadra, tutti mano nel-
no così tante dal 2001. E poi i la mano, belli.
suoni di una giornata di festa. In città si fa festa. Esagerati? È
I ruggiti alla lettura della for- quella voglia di stringersi un
mazione, i fischi compatti con- po’... Perciò, Testaccio si strin-
tro l’Atalanta, il romanticismo ge intorno al club appena ria-
del primo coro: «Voglia di perto, la città tutta si coccola
stringersi un po’...». La versio- la squadra e sogna. «Semo ol-
L’entusiasmo dei tifosi del Roma Club Testaccio EIDON Uno striscione molto significativo esposto all’Olimpico FORNASARI ne da stadio di Maledetta Pri- tre», dice un tifoso. Ecco.

Totti: «Che freddo


ATALANTA

Doni protesta
«Pochi quei

quassù in alto...» tre minuti


di recupero»
5 RIPRODUZIONE RISERVATA

«Ho detto a Ranieri di non cambiare me, ma Menez perché ROMAdPolemichette soft, qua-

rischiava l’espulsione». Vucinic: «Ora i favoriti siamo noi»


si quanto le speranze di rimon-
ta in campionato. Così l’Atalan-
ta racconta la partita. «Tre mi-
MASSIMO CECCHINI messo di conquistare tre punti Comunque il punto di forza del nuti di recupero sono stati po-
5 RIPRODUZIONE RISERVATA veramente essenziali. Una cosa nostro gruppo è il sacrificio, an- chi — dice Doni —. Solo per
è certa, metteremo tutto noi che nei momenti difficili siamo un cambio la Roma ne ha im-
ROMAdStorie di re di Roma con stessi: da adesso ogni partita rimasti sempre uniti». Questo è piegati due. E poi alla fine l’ar-
la palla fra i piedi. Storie di lea- sarà una finale, le giochere- servito per limitare il ritorno bitro ha fischiato tre punizioni
der che sanno far sognare una mo con questo spirito». dei bergamaschi. «Ma quando a Totti non così evidenti, ma è
città a caccia di gloria. France- vinci 2-0 c’è sempre un po’ di andata come doveva: ha vinto
sco Totti come Paulo Rober- Mister 17 Se sarà affilato co- calo di concentrazione». la più forte». Gli fa eco il roma-
to Falcao, Claudio Ranieri me quello di Mirko Vuci- no Tiribocchi: «Al gol non ho
come Nils Liedholm: un fi- nic, la Roma può dormire Favoriti E ora sotto col derby. esultato perché volevo farne
lo rosso che porta dal sonni tranquilli. Con il gol «Ogni partita è difficile, ma sap- anche un altro — racconta —
1984 a un pomeriggio segnato all’Atalanta piamo quanto sia importante a ma non abbiamo sfruttato le
di aprile del 2010, (l’11o: capocannoniere Roma la partita con la Lazio. tante occasioni avute a fine
quando il capitano della squadra in campio- Ovvio che speriamo di vincerlo partita, quando loro erano più
stoppa la sua sostitu- nato) l’attaccante ha por- noi». Già, perché nascondersi? stanchi. Ora affronteremo la
zione per far uscire al tato alla causa giallorossa Adesso è la Roma che guarda Fiorentina, che giocherà mar-
suo posto Menez. Buli- 17 punti. Nessuna sorpre- tutti dall’alto in basso. «Quan- tedì in Coppa Italia contro l’In-
mia di gloria? Non sta- sa, perciò, che Mirko rein- do è stata prima l’Inter la favori- ter. Di sicuro non ci tireremo
volta. «Se resta in campo, venti anche il suo italiano. ta era l’Inter, adesso siamo pri- indietro». Nick Amoruso non
l’arbitro lo butta fuori», dice «Questo primo posto è una mi e quindi siamo noi i favori- si arrende. «L’ambiente era cal-
Totti al suo allenatore, ricor- cosa "molto bellissima", spe- ti». Una logica implacabile. Da do e lo sentivamo anche noi.
dando come nel giro di pochi riamo che continui a durare. capolista. Francesco Totti, 33 anni. A sinistra la moglie Ilary IPP Comunque alla salvezza ci cre-
minuti il francese avesse rime- diamo, stiamo giocando me-
diato un’ammonizione e sfiora- glio. Lo scontro col Bologna sa-
to la seconda sempre per scioc- rà decisivo, io credo che possia-
che simulazioni. Ansia da stel- mo agganciarlo». Dice Manfre-
la, simile a quella che il 26 giu- dini: «Al pareggio ci abbiamo
gno 1984 (Roma-Verona, fina- creduto fino al termine».
le di Coppa Italia) prese Falcao
quando — per paura di una Mutti non si arrende Bortolo
sconfitta a tavolino — voleva Mutti alla fine si allinea coi
impedire a Liedholm il terzo suoi ragazzi. «Avremmo meri-
cambio (Pruzzo-Vincenzi) per- tato un risultato positivo per
ché non al corrente che in Cop- quello che abbiamo creato. La
pa, a differenza del campiona- nostra è stata una buona parti-
to, fosse già possibile farlo. Si- ta, nonostante la pressione del-
parietto, chiarimento e com- l’ambiente e una grande Ro-
mento finale del grande svede- ma, che merita questa posizio-
se: «Falcao è Liedholm in cam- ne in classifica. L’errore di Con-
po». Non a caso Ranieri omag- sigli? Sono cose che capitano,
gia: «Grazie per l’accostamento ma anche sul 2-0 Manfredini
ad uno come lui». era in difficoltà fisica e ci stava-
mo riorganizzando: questi epi-
Freddo & Storia Francesco al- sodi ci hanno penalizzato. Cer-
l’epoca era un bambino, per to, un po’ di rabbia c’è per alcu-
questo all’uscita dello spogliato- ni falli invertiti soprattutto nel
io preferisce ammiccare al pre- finale, ma sono cose che ci stan-
sente: «Jeremy era nervoso, me- no». I titoli di coda di Mutti so-
glio che uscisse lui». Ma si capi- no sulla salvezza: «Noi ci cre-
sce come questo non sia giorno diamo, abbiamo tre partite in
di polemiche. C’è da festeggia- casa, di cui una proprio contro
www.chanel.com

re un primato in solitario che il Bologna. Certo, la squadra


mancava dal 23 settembre rossoblù ha un margine impor-
2007 e addirittura, se si consi- tante, ma i miei ragazzi posso-
dera solo il girone di ritorno, no farcela. Non molliamo». Lo
dal 10 febbraio 2002. «Fa fred- spirito è quello giusto, anche
do a stare così in alto...», dice se la malinconia è tanta.
scherzando il capitano. «La vit- ma. cec.
toria contro l’Atalanta ci ha per- (ha collab. Gabriella Greison)

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LUNEDÌ 12 APRILE 2010
R
6 LA GAZZETTA DELLO SPORT

SERIE A 33a GIORNATA


Ranieri è un martello
Ranieri
applaude
la Roma
zupping g
FORNASARI
di VINCENZO CITO
vcito@gazzetta.it

«Dipende solo da noi»


5 RIPRODUZIONE RISERVATA

«Decisivo lo
stringimento
di Riise»
Il tecnico giallorosso non si ferma: «Roma, dobbiamo battere il Antonio Di Gennaro a

ferro. Il derby sarà durissimo, lo scudetto si decide all’ultima»


Riccardo Gentile durante
Sampdoria-Genoa (Sky)
«Vedi, i terzini vengono
ALESSANDRO CATAPANO città. Ora me la godo, spero di Scaramanzie Ranieri sogna di avanti» «Vedi, Cassano è
5 RIPRODUZIONE RISERVATA

ROMA dPrima o poi la finiremo


regalarle e regalarmi un sogno
bellissimo. Sono contento, an-
che se non lo do a vedere. Com-
L CLIC commuoversi, Rosella Sensi
già trattiene a stento le lacri-
me. Quando, tra gli applausi
andato proprio vicino al
fondo» Dopo il replay:
«Vedi». «Guarda come lo
guarda, guarda come lo
di chiamarlo er fettina. Detto mosso no, è un po’ presto. Lo CAMBI L’ALLENATORE dei tifosi, ricorda: «Al fischio
con grande affetto, ma pare che sarò più avanti, se...». E VINCI LO SCUDETTO finale il primo pensiero, co- guarda!» «Vedi, Gasperini
lo sminuisca. Non perché ricor- E’ SUCCESSO 5 VOLTE, me sempre, è stato per mio sta chiamando tutti» «Vedi,
di i primi passi nella macelleria Gatte e pedalate Ecco. Non suc- L’ULTIMA ALL’INTER papà Franco: è lui che da lo aspetta». «Guarda
di famiglia, dove oltretutto c’è cede, ma se succede... Ranieri lassù ci permette di sogna- Cassano come salta» «Vedi
stato poco e niente. Piuttosto, una certa prudenza la usa an- Ranieri ha preso il posto di re». È emozionata, provata che quando riceve palla sa
l’etichetta nei primi giorni a Ro- che nelle parole. «Hai voglia an- Spalletti dopo la 2ª di dalla sofferenza della partita. già quello che deve fare»
ma gli venne appiccicata per cora a pedalare... Siamo primi, campionato. Se vincesse «Abbiamo giocato in una corni- «Vedi, lo prende
sintetizzare una filosofia, la è una grande soddisfazione. Og- lo scudetto, non sarebbe il ce stupenda, i nostri tifosi sono sull’anticipo» «Vedi anche
sua: via lo champagne, andia- gi (ieri, ndr) abbiamo sofferto primo tecnico subentrato unici. Come i giocatori e l’alle- nel gioco stretto il Genoa va
mo di gazzosa, che significava troppo, il pubblico ci è stato vici- a conquistare il titolo. natore: bravissimi. Ora dobbia- in difficoltà» «Vedi, ha
scordarsi le scorribande felici no. Ora dipende solo dalla Ro- 1934-35: La Juve licenzia mo fare il massimo nelle partite prolungato di testa». «Vedi,
del miglior Spalletti, le ubriaca- ma, ma dobbiamo restare umi- Carcano e vince con la che restano». Ha vinto, non vuo- grande partita di Palombo»
ture di gioco, il calcio spettaco- li, uniti, concentrati. Dopo Fio- coppia Bisogno-Gola. le stravincere. «Nessuna rivinci- «Guarda come ci arriva»
lo, e scoprirsi improvvisamente rentina-Inter, ai giocatori ho 1938-39: Felsner porta il ta, ho fatto il mio lavoro come «Qui, vedi, ecco la difesa che
più brutti, sporchi e cattivi. In detto: "Adesso tocca a voi". Ci Bologna al successo dopo tutti, errori compresi». Scara-
vuole Delneri». «Vedi, in
poco tempo, con le prime vitto- questo caso è Mesto a fare il
mancano cinque partite, saran- che Veisz è costretto a mantica, anche per molto me-
rie, si capì che la filosofia era quinto in difesa». Ma la
no tutte difficilissime. Il derby lasciare dopo le leggi no. «Questa squadra valeva i partita, a Gentile, gliel’avrà
molto più complessa, e ricca. E, sarà una bella gatta da pelare, razziali perché ebreo. vertici del campionato, il primo
soprattutto, che le sue tesi arri- fatta vedere?
una partita durissima, e In- 1942-43: Janni subentra a posto è meritato per quello che
vavano al cuore dei giocatori. ter-Juventus sarà decisiva per Kutik e vince col Torino. abbiamo fatto. Il derby? Ci pen-
Però Claudio Ranieri è rimasto Il dopopartita su Sky calcio
tutti, credo. Ma il campionato 1954-55: Milan primo con serò, ma non credo di esserci, è show. Fabio Caressa a
er fettina anche durante la ri- non finisce col prossimo turno: Puricelli per Guttmann. fuori casa». Perché i derby orga-
monta. Per questo ora lo sdoga- Sinisa Mihajlovic «Chi vince
vedrete che lo scudetto sarà as- 1970-71: L’Inter sostituisce nizzati dalla Lazio si vedono in lo scudetto?». Risposta
niamo, scusandocene con l’au- segnato solo all’ultima giorna- Heriberto Herrera con salotto, come da tradizione. So-
tore (un illustre collega) e l’inte- «L’Inter». «E il derby?
ta, dovremo sudarcela fino a Ve- Invernizzi e trionfa. prattutto il prossimo, vero Ro- Domanda scontata..».
ressato, che non apprezzerà.
rona». sella? Mihajlovic «E allora perché
Lui si è autoproclamato Clau-
dio Martello. «Dobbiamo conti- me la fai?».
nuare a spingere — ha detto ie-
ri —, a stare sul pezzo, a battere Diretta gol Sky, 16’ del primo
il ferro, come martelli». tempo «Bologna-Lazio 2-0,
partita in ghiacciaia»
Trecento volte Er Fettina (è l’ul- Risultato finale: 2-3.
tima volta, promesso) si appre-
sta a diventare un profeta, il pri- «Quello che tu hai visto in
mo in patria oltretutto. Se ne va mano all’arbitro non è il
in macchina con il fratello Car- taccuino ma il tacchino»
lo (lui detto macellaretto), pre- (Josè Altafini, ridendo per la
senza fissa e molto discreta. Si grande battuta, durante
lascia dietro una platea di gior- Barcellona-Real Madrid,
nalisti (e tifosi) definitivamen- Sky).
te conquistati. Anche perché
«non faccio l’allenatore da un «L’Atalanta era in superiorità
giorno...». No, ieri ha raggiunto numerica, fondamentale lo
300 panchine in Serie A, senza stringimento di Riise» (Gigi
contare quelle all’estero. «Ho Di Biagio, Sky).
un’esperienza internazionale
di primo livello, e ho fatto la ga- «Un passaggio
vetta. A Cagliari cominciai per strepitosamente orribile»
scommessa e mi andò bene, (Riccardo Pescante,
pensai che potevo continuare». Padova-Parma, rugby,
Il primato a questo punto del Raisportpiù).
campionato è un inedito pure
per lui. «Non me l’aspettavo, Glossario per comprendere le
no. Sapevo che prima o poi sa- telecronache di pallavolo su
rei capitato a Roma, nella mia Raisportpiù di Alessandro
Antinelli, l’uomo che ama gli
States. Quando dice
«technical time out» si
ZENIT riferisce al time out tecnico,
quello che scatta ogni otto
Spalletti vince punti. Quando dice «warm
up» allude al riscaldamento
E’ primo in Russia dei giocatori. Quando dice
«air ball», parla della battuta
MOSCA - (g.k.) Nel giorno della
finita abbondantemente
Roma in vetta alla Serie A, fuori. Quando dice «roller
anche il suo ex allenatore coaster» si riferisce alle
Luciano Spalletti conquista il montagne russe ed è un
primato del campionato russo termine che utilizza quando
dopo che il suo Zenit ha ci sono molti capovolgimenti
battuto 1-0 la Lokomotiv di fronte. Quando dice
Mosca (gol di Bystrov). Un (finalmente in italiano)
primato in «compagnia» (a «Grazie per averci seguito,
quota 10, dopo 5 giornate, ci buona sera», che bello è
sono anche Cska Mosca e finita la telecronaca.
Spartak Nalchik) e anche a
tempo visto che oggi «Giochiamo un po’ più di
pomeriggio proprio la squadra coglioni sta’ partita! Con
di Nalchik deve giocare in meno coglioni in attacco, più
posticipo col Rubin Kazan che pazienza lì, ma più coglioni
è al momento al quarto posto in difesa!». Il time out,
a quota 8. Proprio da questo questo non molto tecnico, di
big match uscirà la nuova Alberto Giuliani in
capolista del campionato. Piacenza-Cuneo (playoff di
pallavolo, Raisportpiù).

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LUNEDÌ 12 APRILE 2010
LA GAZZETTA DELLO SPORT R
7

Christopher Lambert
produttore del vino Piedra Negra.

Nuovo Doblò Cargo


il motore della sua impresa.

NUOVO DOBLÒ CARGO. IL FURGONE DEI RECORD, TUO DA 8.500 EURO.


Record nella capacità di carico: fino a 4,6 m3 di volume e 1 tonnellata di portata.
Record nell’ecologia: unico nel segmento con motori Euro 5 con Start & Stop e DPF.
Record nei consumi: solo 4,8 litri ogni 100 km con il 1.3 Multijet II Euro 5.
Record nel comfort e nella sicurezza di guida: unico nel segmento con sospensioni Bi-link.

Esempio riferito a Nuovo Fiat Doblò Cargo 1.4 Bz 95 CV. Offerta promozionale € 8.500 (IVA, MIS e IPT escluse), valida fino al 30/05/2010 presso le concessionarie Fiat Professional aderenti all’iniziativa e rivolta a soggetti che esercitano attività imprenditoriale e professionale. Consumi riferiti
a Nuovo Doblo Cargo 1.3 Multijet II Euro 5 versione passo corto standard misurati su ciclo combinato.

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LUNEDÌ 12 APRILE 2010
R
8 LA GAZZETTA DELLO SPORT

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LUNEDÌ 12 APRILE 2010
LA GAZZETTA DELLO SPORT R
9

SERIE A 33a GIORNATA


LE PAGELLE di RUGGIERO PALOMBO

ROMA VUCINIC E TOTTI DETERMINANTI ATALANTA VALDES ALLA MESSI, CHE FORZA IL TIR

6,5
Buon primo
R 6,5
L’ALLENATORE
Ranieri
La decisione di preferire Menez
h7
IL MIGLIORE
Vucinic
La Roma che funziona è quella
6
In balia della
a6
L’ALLENATORE
Mutti
Gli mancano svariati titolari,
h7
IL MIGLIORE
Valdes
Peccato che questo cileno
tempo, ma Roma, ma solo
a Toni è indovinata, quella di del primo tempo, quando in campo si arrangia come può abbia già 29 anni. Mette da solo
soffre troppo nella prima
sostituire Vucinic con Toni un c’è lui. Il gol, undicesimo in e mette paura alla neocapolista. in crisi la difesa giallorossa sulla
nella ripresa. mezzora, lotta
Con i cambi si po’ meno, ma poi pone rimedio. campionato, è un gentile omaggio di Può ancora pensare alla corsia di sinistra. Una velocità
e ci prova fino
aggiusta tutto. Fa 300 in A nel giorno giusto. Consigli. salvezza. alla... Messi.
alla fine.

7 6 6,5 6 5,5 6 4 5 6,5 6 5 6,5


Julio Sergio Cassetti Mexes Burdisso Riise Pizarro Consigli Capelli Bianco Pellegrino Manfredini F. Pinto
Inattivo per Delizia e croce, Sostituisce Limita Amoruso Ferreira Pinto Meno brillante La papera sul Terzino destro, Un buon Meno disinvolto Incrocia Fa a corse con
larga parte del gioca bene, Juan e si rivela e tiene a è un bel che in altre gol di Vucinic si perde presidio della di Bianco, il Menez più Riise e sembra
match, segna il 2-0 da un po’ sbadato, distanza Doni maratoneta, e occasioni, costa 3 punti. Vucinic sull’1-0 propria area, spesso si brillante, quello avere più fiato
incolpevole sul centravanti, ma ma nel finale che lo lo subisce. anche se gode Poi non e osserva escluso il 2-0 e arrangia. della prima lui. Peccato
gol, ma decisivo quando assai delicato i sostituisce. I Sfortunato di una certa intervengono Cassetti sul qualche velleità Ammonito, mezzora. Poi si non sappia
su Tiribocchi esplode Valdes colpi di testa guai arrivano l’assist per il gol libertà davanti miracoli a 2-0. Soffre offensiva sulle sarà fa male e sfruttarlo quale
nel finale. son dolori. sono tutti suoi. dall’altra parte. di Tiribocchi. alla difesa. riabilitarlo. anche Menez. palle ferme. squalificato. abbandona. attaccante.

6 6 6 7 5,5 6 6,5 6 5 6,5 5,5 5


De Rossi Menez Perrotta Totti Toni Taddei De Ascentis Padoin Amoruso Tiribocchi Radovanovic Doni
L’esperienza Ala destra e Alle spalle di L’assist per Rileva Vucinic e Rileva Perrotta Fin quando Si sdoppia tra Il giochino Romano ma Rileva Rileva Amoruso
di De Ascentis nella ripresa ala Totti, verve e Cassetti è un fa coppia con nell’ultimo gli regge Perrotta e del doppio poco disposto l’infortunato e gioca largo
lo limita molto sinistra, fa bene dinamismo ma confetto, lucido Totti nel 4-4-2. quarto d’ora e il ginocchio è Pizarro ma alla centravanti sui a fare sconti: Manfredini e a destra, ma è
nella fase fin quando non senza i soliti nel consigliare I due si va a fare l’anima del lunga la doppia due stopper segna un bel resta a sinistra. in maschera
offensiva, ma comincia a inserimenti, Ranieri e cercano, si l’esterno destro centrocampo incombenza lo giallorossi. A lui gol, impegna Gran fisico ma causa
in quella simulare rigori. calo (con tenere palla nel trovano ma poi nel modulo ma alla fine si sfinisce prima tocca Burdisso Mexes e sfiora scarsa agilità e infortunio e ci
difensiva sa Lo salva Totti. sostituzione) finale. Tante non trovano rimodellato a arrende. di arrivare in e prende pochi pure il 2-2. Lo piede non tanto resta pure
farsi rispettare. (Brighi s.v.). alla distanza. pause, però. mai la porta. 4-4-2. (Volpi s.v.). zona-gol. palloni. avesse fatto... delicato. quanto a gioco.

TERNA ARBITRALE: ROCCHI 6,5 Gestisce bene una partita mai cattiva. Un solo errore, ma è di un guardalinee in avvio, per un Totti che sfiora il gol in fuorigioco. Giachero 6; Comito 5,5.

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LUNEDÌ 12 APRILE 2010
R
10 LA GAZZETTA DELLO SPORT

SERIE A 33a GIORNATA


w
I 4 peccati di
dalla prima T I NUMERI
di
ALBERTO CERRUTI
5 RIPRODUZIONE RISERVATA

NEL DESTINO DI MOU 166


le reti segnate

C’È LA PROVA JUVE


dall’Inter nella
gestione

In campionato
Mourinho, solo
14 volte la
Teoricamente la Roma, al quinto successo squadra è
consecutivo, è già padrona del proprio rimasta
futuro. Se vincerà anche le prossime cinque all’asciutto
partite (Lazio, Sampdoria, Parma, Cagliari e

320 non è Special


Chievo) nessuno le porterà via il quarto
scudetto, prenotato non con 1 ma 2 punti di
vantaggio, visto che in caso di parità finale
Ranieri strapperebbe il «titulo» a Mourinho
grazie agli scontri diretti. Ma i calcoli sono le panchine
di Mou in

come in Europa
sempre pericolosi. Alzi la mano chi
immaginava, dopo l’1-1 dell’8 novembre campionati
scorso, che la Roma allora tredicesima, professionistici
potesse recuperare i 14 punti di distacco con Benfica,
dalla già lanciatissima Inter. E la alzi anche Uniao Leiria,
chi immaginava che tra i 15 guadagnati Porto, Chelsea
sull’ormai ex capolista, ce ne fosse soltanto
uno (3-3) ottenuto contro il semiretrocesso
e Inter
Il tecnico dell’Inter mostra la sua parte migliore
Livorno.
in Champions, in Italia ha perso la brillantezza
Questa Roma, che batte anche la
scaramanzia vincendo la gara numero 17 in
una serie di 23 senza sconfitte, è una
squadra con l’adrenalina nei tacchetti perché
28
i giocatori
utilizzati nel
non provava l’ebbrezza del primato dal corso di questa
23-9-2007, e nel girone di ritorno addirittura stagione: Zanetti
dal 10-2-2002. Ma non è tutto giallorosso ciò il più utilizzato,
che luccica, perché la Roma nel finale soffre 45 presenze per
più del previsto per evitare il pareggio 4006 minuti
dell’Atalanta. La Lazio che ribalta il Bologna, giocati LUIGI GARLANDO lio Rossi. Per costituzione di ca- Turnover La coincidenza tra la fre-
migliorando il suo record stagionale con il 5 RIPRODUZIONE RISERVATA rattere e di tecnico, Mourinho è nata e le fatiche di Champions è
quinto risultato utile consecutivo, diventa la sua squadra, nel bene e nel ma- sospetta. In questi casi serve l’anti-
così l’avversario più pericoloso all’orizzonte, MILANOdJosè Mourinho è il Vi- le. Infatti la sensazione è che ci biotico del turnover. A Mourinho
anche per misurare la tenuta psicologica sconte dimezzato di Calvino, le sia molto di suo nella frenata che no. Se Stankovic non si fosse infor-
della nuova capolista. cui metà, separate da una palla di ha fruttato la miseria di 15 punti tunato, il portoghese avrebbe
Ecco perché il bello, e il difficile, per Ranieri cannone, vagano per il mondo. in 11 giornate di campionato. Ci schierato gli undici di Mosca. Con-
arriva adesso, senza dimenticare il teorico La metà buona allena in Cham- sono almeno quattro buone ragio- fermati Pandev, in visibile affan-
vantaggio di affrontare il derby sapendo se pions. Dopo un inizio sofferto, lo ni per sospettarlo. no, e Sneijder, reduce da acciac-
l’Inter, 48 ore prima, avrà continuato la sua Speciale ha modellato la creatu- chi. Perché non Mariga e Balotelli,
incredibile retromarcia dallo scudetto. Nella ra a sua immagine e somiglianza: freschi, giovani e forti? Mariga e
sfida con la Juventus sarà quindi in gioco il sicura e vincente. Con un filotto Balotelli, precettati dopo il
destino di Mourinho. Una vittoria
rilancerebbe l’Inter, obbligando la Roma a
di cinque vittorie ha portato l’In-
ter tra le prime quattro d’Europa.
gazzetta.it far-west di Inter-Samp, furono tra
i protagonisti della vittoria di Udi-
fare altrettanto nel derby, mentre un Dopo il trionfo a Stamford Brid- ne, quattro giorni dopo Inter-Chel-
pareggio o peggio una sconfitta dei ge, l’Inghilterra era ai suoi piedi; PER IL WEB L’INTER sea. Benefici del turnover. Appun-
nerazzurri favorirebbero la passerella finale dopo la campagna di Russia, Ma- RESTA FAVORITA to. Nei pronostici universali, la ric-
di Totti e compagni. radona lo ha incoronato: «Il più chezza dell’organico doveva esse-
grande». Inter (45,7% dei consensi) re l’arma in più dell’Inter. Lo è sta-
Se il 2-2 contro la Fiorentina è costato il In campionato abita invece la me- leggermente favorita sulla to? La più «povera» Roma di Ra-
primato all’Inter, il 2-2 in casa, contro il non tà maldestra di Mourinho, quella Roma (43.9%) per lo nieri ha schierato tre giocatori in
più sorprendente Catania di Mihajlovic, ha che nel girone di ritorno ha rac- scudetto. Milan ormai più (29). Dodici squadre hanno
interrotto i sogni tricolori del Milan. colto 14 punti in meno di Ranie- tagliato fuori (10.4%) impiegato più uomini dei 26 dello
Continua a sognare, invece, la Juventus che ri, 6 in meno di Delneri, 2 in me- Speciale. Zanetti (oltre i 4.000 mi-
www.gazzetta.it
batte il Cagliari, a 40 anni dal suo storico no di Mihajlovic, Leonardo e De- nuti di gioco), Maicon, Samuel,
scudetto, riuscendo finalmente a non
prendere gol dopo 19 partite di campionato.
Scavalcato il Napoli al sesto posto valido per
l’Europa League, rimane a 3 punti dalla IN DIFFICOLTÀ DOPO L’INCIDENTE IN AUTO
Sampdoria che vince il derby, e dal Palermo diversa rispetto al passato.
che si sbarazza del Chievo, teoricamente
ancora in corsa per il preliminare di
Champions. Un motivo in più per spingere la
Juventus a dare il colpo di grazia all’Inter,
La crisi di Julio Cesar Non esistono più giocatori in-
cedibili. In caso di offerte ade-
guate, tutti sono in vendita. E
Julio Cesar e Maicon sono fra i
già battuta da Ferrara all’andata. Anche se
poi sarà Reja l’arbitro casalingo dello
scudetto, prima con Ranieri e due settimane
più tardi con Mourinho. Ma comunque vada,
adesso preoccupa giocatori col miglior mercato,
nonostante contratti plurien-
nali (appena rinnovati) da ol-
tre 4 milioni a stagione. A livel-
non sarà un altro 5 maggio. Perché 2010: Julio Cesar perde il con- finiti i tempi in cui il Colosso lo di alternative è più difficile
Lazio-Inter si giocherà il 2. Pure Maicon ha trollo dell’auto nei pressi di ca- «faceva schema» da solo, un andare a reperire un esterno al-
la Maicon, a meno che non si
perso in continuità sa e ne esce con la faccia piutto-
sto gonfia. Due giorni dopo ar-
po’ come Ibra. Un’arma letale
in passato, un esterno poco più decida di puntare con decisio-
Moratti ammonisce: riva la «papera» con il Chelsea che normale ultimamente. Re- ne su Santon. Il dopo Julio Ce-
la vignetta non si molla nulla
(rimediata dalla straordinaria sta sempre un punto fermo, sar - a prescindere dai tempi - è
invece già tracciato: Viviano è
di STEFANO FROSINI prestazione dell’Inter a ma l’impressione è che oggi sia
Stamford Bridge), in seguito più che altro una questione di per metà dell’Inter, mentre Ca-
stellazzi a fine stagione arrive-
MIRKO GRAZIANO ecco le gravi leggerezze con la mancanza di alternative.
rà a costo zero.
5 RIPRODUZIONE RISERVATA Roma e la Fiorentina, roba che
ha decisamente complicato la Tutti sul mercato Per capirci me- Moratti non molla nulla Il post
MILANO d«Julio Cesar come Di- corsa scudetto dei nerazzurri. glio, basta dare una lettura at- Fiorentina-Inter ha lasciato pa-
da». Nei bar milanesi lo sfottò tenta alla media voto dei due recchio amaro in bocca in casa
fra cugini è sempre di moda. E Certezze che vengono meno E’ giocatori. L’Inter è di fatto in Moratti. «Non sarebbe simpati-
in effetti una sinistra coinci- sicuramente ingeneroso scari- crisi da undici gare, da Par- co perdere questo scudetto»,
denza sembra legare i due por- care su Julio Cesar gran parte ma-Inter del 10 febbraio. Pri- aveva detto il presidente pri-
tieri brasiliani. Il mostruoso Di- delle colpe di un momentaccio ma di quella partita Julio Ce- ma del sorpasso della Roma.
da di inizio millennio finisce di che non può non avere in Mou- sar e Maicon viaggiavano ri- Più di ammonizione per la ban-
fatto il 12 aprile 2005, quando rinho il responsabile principa- spettivamente alla media di da Mou, un invito sempre vali-
un petardo colpisce il milani- le. E’ però indubbio che il brasi- 6,30 e 6,13. Dopo, entrambi a do a non mollare nulla, perché
sta durante il derby di Cham- liano stia vivendo il suo peg- 5,95. Un calo di rendimento di rimanere a secco proprio
pions. Da quel momento, il ra- gior periodo in nerazzurro, si- che non è passato inosservato non ne vuole sapere il numero
gazzo di Irará (stato di Bahia) curamente il più discontinuo. nei piani alti di Palazzo Saras. uno di Palazzo Saras. Facile
perde sicurezza, finisce in pan- Oltre a lui, sta mancando pure Tant’è che qualcosa comince- credere che nelle prossime ore
china nel Milan e lentamente un altra colonna dell’Inter trita- rebbe a muoversi anche a livel- arriverà una sonora «sveglia»
scompare anche dalla Seleçao. tutto degli ultimi anni, ovvero lo di mercato. Dopotutto, oggi presidenziale dalle parti di Ap-
Domenica notte 21 febbraio Sisenando Maicon. Sembrano la filosofia di Moratti è molto piano.

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LUNEDÌ 12 APRILE 2010
LA GAZZETTA DELLO SPORT R
11

Mourinho
y
21 APRILE
LA ROMA
A UDINE
S
Coppa Italia
Il programma
dei ritorni delle
Ecco i big

1 2 3 4
semifinali di
Josè
Mourinho,
Coppa Italia. La
finale unica e Borgonovo
47 anni, verrà disputata FIRENZE (mdv) Per l’Inter bis in
portoghese. all’Olimpico di Coppa Italia (si parte dall’1-0
E’ all’Inter Roma il 5 dell’andata per i nerazzurri,
dall’estate maggio firmato da Milito), Prandelli cala
2008 gli assi: Zanetti, Gilardino e
probabilmente Vargas dal 1’.
BOZZANI
Domani Domani sera, atteso un ospite
POCO ERRORI GESTIONE TROPPA Fiorentina-Inter
(ore 20.45,
d’eccezione e amatissimo al
Franchi: si tratta di Stefano
TURNOVER TATTICI BALOTELLI TENSIONE andata 0-1,
diretta su Rai1)
Borgonovo che prima della
partita riceverà dalle mani del
La ricchezza Mou spesso Mario spesso Mou crea ad Sindaco Matteo Renzi il «Fiorino
21 aprile d’oro» (massimo riconoscimento
della rosa esagera con il è decisivo. arte un clima Udinese-Roma fiorentino) e, dopo, vedrà il match
(ore 18, andata nel parterre sotto la Curva
doveva modulo Non c’era un di tensione 0-2, diretta su Fiesole. Sono previsti almeno
Rai2) 40.000 spettatori.
essere l’arma offensivo. E a modo meno per caricare
in più, ma Catania e orgoglioso i suoi. Mou «sveglia»
giocano Roma ha e più rapido Ma così li ha la squadra
APPIANO GENTILE Thiago Motta è
sempre gli sbagliato le di risolvere resi di fatto pronto per la Fiorentina,
Stankovic potrebbe farcela per la
stessi uomini sostituzioni il caso? dipendenti V Juve, anche se l’obiettivo è quello
Diego Milito, di rimetterlo al massimo per
30 anni, in rete l’andata di Champions League.
Cambiasso... condannati a invec- na del Visconte, in coppa, ha in- l’Inter a reagire al clima di tensio- nella semifinale Ieri ramanzina di Mourinho alla
chiare in campo. cartato Ancelotti, quella malde- ne incendiato ad arte. A Udine d’andata squadra, oggi partenza (in treno)
stra ha trovato pane duro con Ra- evocò il senso di accerchiamento per Firenze. Ecco il probabile
Tattica Alle fatiche del tempo, nieri, Mihajlovic, Delneri, Pran- e la squadra uscì dal fortino rab- undici per la Coppa Italia: Julio
condivise da pochi, si aggiungo- delli. La Serie A è accademia elet- biosa e vincente. Ma così ha crea- Cesar tra i pali; Maicon, Cordoba,
no quelle di un modulo che Mou- ta di tattica. to dipendenza. Senza Mourinho Materazzi e Chivu in difesa;
rinho esaspera spesso in modo (squalificato) o con Mourinho Mariga, Zanetti e Muntari a
esagerato. Lo ha fatto anche a Balotelli A prescindere dalle ra- muto (silenzio stampa) l’Inter è centrocampo; Quaresma, Eto’o e
Firenze (Balotelli per Chivu), gioni, quanto è costato rinuncia- parsa troppe volte molle (Cata- Balotelli in avanti.
rischiando il match-point. re per tante partite a Balotelli, il nia), incapace di difendere un
Lo ha fatto all’Olimpico ragazzo dei gol-scudetto? A Fi- vantaggio (Palermo) o di rompe-
quando, con l’ingresso renze, Mario ha servito a Eto’o re un muro (Genoa). Troppi i pun- L’ANTICIPO/1
di Pandev (per l’assist del sorpasso. Poteva esse- ti persi contro le provinciali. Se la
Stankovic), mise la re l’assist scudetto. Ci fosse stato metà di Champions è sempre riu- Kroldrup gela
Roma all’angolo e a Roma e a Catania, come sareb- scita a trasmettere la tensione giu-
poi sbracò: Quare- be oggi la classifica? Non esisteva sta, quella di campionato no: o i nerazzurri
sma per Cambias- un modo meno orgoglioso e più troppa e logorante (complotti, FIORENTINA-INTER 2-2
so. La dolorosa rapido per risolvere il caso? Per i manette) o troppo poca e pareggi-
MARCATORI Keirrison (F) all'11' p.t.;
sostituzione di ritardi di Eto’o e Maicon, per il ni sonnacchiosi. Milito (I) al 29', Eto'o (I) al 36', Kroldrup
Cambiasso con chiacchierato incidente di Julio Ma alla fine del romanzo di Calvi- (F) al 37' s.t.
Muntari fruttò il Cesar, cui sono seguite le decisi- no le due metà del Visconte si ri- FIORENTINA (4-3-3) S.Frey 6; Comotto 7,
tonfo di Catania. In ve incertezze del portiere, il tecni- congiungono. É la speranza del Natali 5,5, Kroldrup 6,5, Pasqual 6 (dal
5' s.t. Felipe 5); Montolivo 7, Bolatti 5,5,
tre stazioni-chiave della via cru- co ha usato un altro metro. popolo interista: un solo Mou- Gobbi 6; Santana 6 (dal 20' s.t. De
cis, Mou ha messo la croce sulle rinho vincente. Al Camp Nou co- Silvestri 6), Keirrison 6,5 (dal 15' s.t.
spalle dell’Inter. Se la metà buo- Mario Balotelli, 19 anni, e Mou KINES Tensione Mourinho ha abituato me in Serie A. C’è ancora tempo. Gilardino 6), Jovetic 5. (Seculin,
C. Zanetti, Donadel, Marchionni).
All. Prandelli 6,5.
INTER (4-2-3-1) Julio Cesar 5; Maicon 6,
CALCIOPOLI Lucio 5,5, Samuel 5,5, Chivu 5 (dal 1'
s.t. Balotelli 6); J. Zanetti 5,5,
Cambiasso 6,5 (dal 42' s.t. Quaresma

s «Altre telefonate s.v.); Pandev 5 (dal 26' s.t. Muntari 6),


Sneijder 6,5, Eto'o 6; Milito 6.
(Orlandoni, Cordoba, Materazzi,

molto interessanti»
Mariga). All. Mourinho 5.
GALLERIA ARBITRO Bergonzi di Genova 6,5.

NOTE ammoniti Pasqual, Kroldrup,


Q Natali, Bolatti, Gobbi, Chivu per gioco
L’errore in uscita voro non è finito. «È solo una
di Julio Penta, consulente delle tante». Che comunque fa-
scorretto.

Cesar, 30 anni,
che a Firenze è
di Moggi: «Coinvolti rà parte delle trascrizioni che
domani finiranno sul tavolo del L’ANTICIPO/2
costato due club non indagati presidente della Nona sezione
punti
nel 2006»
penale Teresa Casoria. Sorpasso Parma
pesantissimi
GETTY IMAGES Due anni di lavoro «Sono due an- Rabbia Napoli
MAURIZIO GALDI ni che sento telefonate — rac-
NAPOLI-PARMA 2-3
T VALERIO PICCIONI conta Penta — e penso che ci
Il brasiliano 5 RIPRODUZIONE RISERVATA siano cose interessantissime. MARCATORI Quagliarella (N) al 3’ p.t.;
Antonelli (P) al 18’, Lucarelli (P) al 23’,
Sisenando Almeno un centinaio di queste Hamsik (N) al 33’, Jimenez (P) al 42’ s.t.
Maicon, 28 d«C’è un presidente di società telefonate sono davvero molto NAPOLI (3-4-1-2) De Sanctis 5; Grava
anni, è arrivato che dice al telefono a un desi- importanti e penso che il colle- 5 (dal 43’ s.t. Hoffer s.v.), Cannavaro 5,
all’Inter gnatore di passare a casa del- gio giudicante abbia interesse Campagnaro 5; Zuniga 6,5, Gargano
nell’estate del l’azionista di maggioranza per ad ammetterne la trascrizione 5,5, Pazienza 5 (dal 29’ s.t. Cigarini 4),
Aronica 5,5 (dal 29’ s.t. Bogliacino 5,5);
2006 dal un regalo». Nicola Penta, consu- ufficiale fatta da un perito del Hamsik 6, Quagliarella 4; Lavezzi 6. All.
Monaco EIDON lente informatico della difesa Tribunale». E domani, o al più Mazzarri 5.
di Luciano Moggi, anticipa una tardi mercoledì analizzando PARMA (3-5-2) Mirante 6; Dellafiore
nuova intercettazione bis a Stu- l’udienza del giorno prima in se- 6, Zaccardo 6, Lucarelli 6; Zenoni 6,
dio Stadio di Gold TV. Qualche de penale, anche la Federcalcio Valiani 6,5, Jimenez 6,5, Galloppa 5 (dal
1’ s.t. Castellini 6), Antonelli 6,5;
ora dopo, al telefono, precisa prenderà ufficialmente una de- Biabiany 5,5 (dal 36’ s.t. Paci s.v.),
che si tratta di un dirigente di cisione sull’apertura di un’in- Bojinov 5 (dal 1’ s.t. Crespo 7). All.
società: «Ma nomi non ne fac- chiesta. Intanto il procuratore Guidolin 7.
cio». L’avvocato Prioreschi si la- Stefano Palazzi ha affidato al ARBITRO Romeo di Verona
scia scappare che non bisogna suo vice Giorgio Ricciardi (ave- AMMONITI Cannavaro, Lucarelli,
Biabiany per comportamento non
cercare fra le società già indaga- va già lavorato a calciopoli) e a regolamentare; Aronica, Valiani,
te nella prima calciopoli e torna un sostituto la raccolta dei do- Dellafiore, Castellini per gioco
a spingere sul concetto che il la- cumenti. scorretto.

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LUNEDÌ 12 APRILE 2010
R
12
#
LA GAZZETTA DELLO SPORT

SERIE A 33a GIORNATA


I GOL
Maxi Lopez,
Ricchiuti e poi
il centravanti

V 12’ PRIMO TEMPO


Il destro rasoterra di Maxi Lopez
tocca il palo interno ed entra in rete NEWPRESS
43’ PRIMO TEMPO
Ricchiuti anticipa di testa Antonini
e il Catania raddoppia a San Siro IMAGE SPORT
2’ SECONDO TEMPO
Sponda Seedorf, Borriello accorcia
Gran scambio di testa per rifarsi sotto OMEGA
35’ SECONDO TEMPO
Cross di Abate, irrompe Borriello
e sigla il gol del definitivo 2-2 PEGASO

Milan, rimonta e tanti rimpianti


Col Catania va sotto 0-2, lo salva una doppietta di Borriello. Ma è il terzo pari consecutivo a San Siro

w
NICOLA CECERE
PROTAGONISTA UN GOL OGNI 2 GARE
5 RIPRODUZIONE RISERVATA

MILANO dTerzo pareggio conse- I NUMERI


cutivo a San Siro: la primavera
rossonera è un tappeto di fiori

33
non colti. I fallimenti del Gran-
de Rimpianto sono stilettate al
cuore dei tifosi: 21 marzo, 1-1
col Napoli; 28 marzo 1-1 con gol
la Lazio; 11 aprile 2-2 con il Ca- incassati dal
tania. Al momento dello sprint Milan finora in
la squadra non è riuscita a ca- questo
var fuori il meglio. Il limite campionato.
emerso è che questo Milan è in Quella dei
grado di giocare a buon livello rossoneri è la
soltanto un tempo: a Cagliari seconda difesa Marco Borriello, 27 anni, ha segnato finora 13 gol
era stato il primo, ieri la squa- della serie A,

Un Borriello
dra si è ridestata nella ripresa, dopo quella
quando ha impedito ad un av- dell’Inter che ha
versario che era stato assoluto subito 30 reti
padrone del campo, di mettere

13 da Mondiale
il naso fuori dalla propria me-
tà. Recuperati i due gol di svan-
taggio, è mancata la forza per
la stoccata esaltante.
gol ANDREA SCHIANCHI
Lo sprint Questo ennesimo pas- realizzati 5 RIPRODUZIONE RISERVATA
so falso, imposto da un Cata- finora da Marco
nia che va elogiato in blocco, a Borriello in MILANO dNon c’è voglia di festeggiare proprio
cominciare dall’assetto tattico, campionato. E’ il nulla, la doppietta al Catania passa in secondo
somiglia allo sventolare di una suo record con piano: c’è soltanto stanchezza nella faccia di
bandiera bianca. Già, la delu- la maglia del Marco Borriello. Stanchezza e delusione, per-
sione più profonda per il gran- Milan. Fece ché un match-ball come quello di ieri non capi-
de popolo rossonero è legata a La delusione di Huntelaar, Ambrosini e Borriello dopo i due gol incassati dal Catania nel primo tempo OMEGA meglio nel ta spesso in un campionato e non puoi sbagliar-
quest’ultimo stop arrivato 2007-08 quando lo. L’aggravante è che questa è la terza volta
quando si poteva piombare a no contro i malcapitati e affan- giocava nel che il Milan perde punti a San Siro nell’ultimo

2 2
un punto dall’Inter e a due dal- nati Pirlo-Ambrosini sorretti, Genoa: 19 reti. periodo (pareggi contro Napoli, Lazio e Cata-
la vetta. Insomma, si prospetta- MILAN CATANIA ma alternativamente, da un nia), dove pare non riesca più a vincere. Gioco
va un volatone. Ecco, una for- terzino mentre Seedorf si tro- lento, macchinoso, prevedibile e poi l’orgoglio,
mazione che ci crede, uno spo- vava appiccicato alle costole che i rossoneri posseggono in dosi equine, aiu-
gliatoio che sente di potercela Carboni. In questo quadro è ap- ta ad evitare la figuraccia. Ma tutto ciò non ba-
fare, mette lì in un angolo il Ca- GIUDIZIO 777 sta a colorare una giornata troppo grigia.
MARCATORI Maxi Lopez (C) al 12’, Ricchiuti (C) al 43’; Borriello (M) al 2’ e al 35’ s.t.
parso naturale l’approdo del
tania fin dal fischio iniziale. In- Catania al raddoppio grazie a
vece il Milan ha subito l’avvio MILAN CATANIA un duetto insistito tra Ricchiu- Mondiale Borriello, con i due gol di ieri, arriva a
sprint degli uomini di Mihajlo- ti e Maxi Lopez. quota 13 in campionato: considerando che ha
(4-2-1-3) Dida; Abate, Thiago Silva, (4-1-4-1) Andujar; Alvarez, Spolli,
vic. Preso il gol (12’) dal solito Favalli (dal 18’ s.t. Flamini), Antonini; Terlizzi, Capuano; Carboni (dal 16’ s.t. totalizzato 25 presenze, significa che segna
Maxi Lopez (diagonale impara- Pirlo, Ambrosini; Seedorf (dal 30’ s.t. Ledesma); Izco (dal 37’ s.t. Potenza), La riscossa Leonardo ha inseri- una volta ogni due gare. Mica noccioline. Eppu-
bile: quando si dice un rinfor- Mancini); Huntelaar (dal 30’ s.t. Ricchiuti (dal 27’ s.t. Delvecchio), to la potenza di Flamini dopo re nemmeno avere un attaccante da 13 gol
zo indovinato), la banda Leo- Inzaghi), Borriello, Ronaldinho. Biagianti, Mascara; Maxi Lopez
un’ora abbondante in un Mi- (Borriello appunto) e un altro da 12 (Pato) è
nardo ha ripreso a suonare la PANCHINA Roma, Oddo, Zambrotta, PANCHINA Campagnolo, Bellusci, lan che aveva cominciato la ri- sufficiente al Milan per aggrapparsi al tre-
solita musichetta: circolazione Gattuso Morimoto, Moretti
presa con quel piglio, quella no-scudetto. Restano cinque partite da disputa-
di palla laterale poi servizio a ALLENATORE Leonardo ALLENATORE Mihajlovic convinzione, quella foga che re e quattro punti da recuperare sulla Roma:
Ronaldinho e sperem nel suo erano mancati all’inizio. Un Mi- non molliamo, questo è il messaggio che arriva
AMMONITI Pirlo, Borriello, Ambrosini AMMONITI Carboni, Mascara,
estro. per gioco scorretto Alvarez per gioco scorretto lan lesto ad accorciare il passi- dallo spogliatoio. Così come non hanno molla-
vo sull’asse Pirlo-Seedorf-Bor- to contro il Catania, nonostante i 2 gol da recu-
I limiti Siccome il brasiliano ha riello e poi capace di mettere perare, e così come non ha mollato Borriello
perso tutti i duelli con l’ostina- ARBITRO Orsato di Schio
al muro un Catania in attesa di che della rimonta è stato il protagonista. La con-
to e puntiglioso Alvarez, né NOTE Paganti 19.259, incasso euro 404.459,50; abb. 27.865 per una quota di piazzare il contropiede letale. vocazione per il Mondiale è a un passo e questa
Borriello né il larghissimo Hun- euro 479.734.50. Angoli 6-7. In fuorigioco 0-4. Recuperi 3’ p.t., 5’ s.t.
Impresa sfiorata al 32’ quando doppietta non può che aiutarlo.
telaar (eh, il tifoso Silvio B. POSSESSO PALLA FALLI FATTI un recupero provvidenziale di
non ha tutti i torti) hanno rice- Antonini chiude a Izco la stra- Oltre i limiti Tredici gol con la maglia del Milan
vuto la minima assistenza. Co- da verso Dida. Sotto la spinta non li aveva mai segnati, e questa è una bella
sì il Catania ha potuto control- MILAN 59% CATANIA 41% MILAN 21 CATANIA 18 possente di una curva nord po- soddisfazione. Magari da non gridare o da sban-
lare agevolmente la situazione TIRI IN PORTA TIRI FUORI lemica e grazie al casino orga- dierare, perché il momento è quello che è, ed è
grazie all’intelligente e conti- nizzato che è in grado di crea- consigliabile non alzare troppo la cresta. Tutta-
nuo movimento delle ali. Pro- IIIIII III IIIIII IIIIII re Pippo Inzaghi, ecco final- via non si deve perdere l’equilibrio e il senso
prio quel lavoro che né Dinho MILAN 6 CATANIA 3 MILAN 6 CATANIA 6 mente un cross ben fatto dalla della misura, non si deve pretendere da questo
né Huntelaar sono in grado di MOMENTI CHIAVE fascia (Abate) e la seconda Milan ciò che questo Milan non può dare: se
assicurare. Ed ecco perché la PRIMO TEMPO SECONDO TEMPO zampata del terminator Bor- all’inizio era stata etichettata come una stagio-
squadra ospite manovrava sul riello riaprire la prospettiva ne di transizione, adesso non si può chiedere la
velluto di una costante superio- c GOL! 12’ Ricchiuti in verticale pesca Maxi c GOL! 2’ Pirlo pesca Seedorf in piena area,
Lopez sulla corsa: diagonale sul palo destro, colpo di testa al centro dove sempre di testa
dei tre punti. Ma a parte un si- luna a un gruppo che non è stato costruito per
rità numerica a centrocampo Dida impotente. Borriello mette dentro. nistro di Inzaghi (47’), il Cata- vincere lo scudetto. Borriello e i suoi compa-
dove Mihajlovic schierava in fa- 22’ Terlizzi fallisce la zampata sotto rete nia riesce ad impedire superla- gni, queste cose, se le dicono all’interno dello
se di impostazione quattro uo- c GOL! 35’ Abate scende e crossa da voro al suo portiere. E ottiene spogliatoio, sanno di essere andati oltre ogni
c GOL! 43’ Ricchiuti segna di testa su cross destra, in mezzo all’area Borriello controlla e
mini sulla stessa linea che rice- di Maxi Lopez. con un diagonale destro fa centro.
con merito il punto che lo met- ragionevole limite. E pazienza se il presidente
vevano spesso aiuto da Capua- te in sicurezza. Berlusconi e i senatori a lui vicini mugugnano.

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LUNEDÌ 12 APRILE 2010
LA GAZZETTA DELLO SPORT R
13

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LUNEDÌ 12 APRILE 2010
R
14 LA GAZZETTA DELLO SPORT

SERIE A 33ª GIORNATA


LE PAGELLE di NICOLA CECERE

MILAN RONALDINHO SPENTO, FLAMINI VIVACE CATANIA LOPEZ PUNTUALE, ALVAREZ INSUPERABILE

6
Primo tempo
i 5,5
L’ALLENATORE
Leonardo
Crede ciecamente nel suo
h7
IL MIGLIORE
Borriello
I compagni gli danno tre palloni in
6,5
Mostra un
h 6,5
L’ALLENATORE
MIhajlovic
Da ex interista gode a tenere in
h7
IL MIGLIORE
Ricchiuti
Sue le giocate di pregio della prima
da dominati, calcio
modulo fantasia anche quando area, lui ne cava fuori la doppietta scacco il Milan fino a 10’ dalla parte. La verticalizzazione sul taglio
ripresa da piacevole ed
gli interpreti non sono al meglio. della (ennesima) speranza scudetto, fine. Manovra le sue pedine con di Maxi Lopez e quel gol segnato di
dominatori. efficace per
Resta il senso Si corregge in tempo per colpendo con prontezza (primo gol) 45’. Poi resiste abilità, ha saputo costruire un testa (non è un gigante) sotto il
dello spreco. evitare il tonfo, non per vincere. e tecnica. E battendosi con furore. nel fortino. impianto di gioco incisivo. naso di Dida (che gigante lo è).

5,5 6 5,5 5,5 5,5 6 6 7 5,5 5,5 6 6


Dida Abate Thiago Silva Favalli Antonini Pirlo Andujar Alvarez Spolli Terlizzi Capuano Carboni
Resta immobile Primo tempo di Non fa scattare Esce prima per Grave la Ormai fa Una uscita Semplicemente Qualcosa a Sul primo gol va In leggero Libero davanti
sul cross di errori, ripresa il fuorigioco infortunio dopo distrazione su l’operaio. Ma è provvidenziale insuperabile Borriello deve a coprire il palo ritardo nella alla linea
Maxi Lopez per alla garibaldina. sulla prima una lotta impari Ricchiuti. Si delizioso il su Borriello nel per un concederla e non il centro chiusura aerea difensiva, il suo
Ricchiuti che Suoi il cross del rete, fuori con Maxi riscatta in lancio per primo tempo, campione che quando area. Sul su Borriello compito è
colpisce 2-2 e altri posizione sulla Lopez, un tipo parte con il Seedorf da cui niente da fare si chiama l’assalto del secondo, resta (1-2). Ma incollarsi a
nell’area del generosi assalti seconda. Senza difficile da recupero su nasce l’1-2. sui due gol Ronaldinho. Milan si fa in mezzo all’area continuo e Seedorf. Lo
portiere, che danno Nesta sembra contenere sul Izco che Sofferta la dello stesso Prestazione da veemente e il invischiato prezioso in fase esegue con
appunto... ritmo e cuore. smarrito. piano fisico. evita il 3-1. prima parte. attaccante. incorniciare. Catania rincula. nell’ingorgo. di appoggio. efficacia.

6 6 5,5 5 6 6 6,5 6,5 6,5 7 5,5 5,5


Ambrosini Seedorf Huntelaar Ronaldinho Flamini Inzaghi Izco Biagianti Mascara Maxi Lopez Ledesma Delvecchio
Fa crossare Recuperato in La manovra Giornata di La sua vivacità Partecipa al 2-2 E’ uno dei Altro E’ l’ala sinistra, Ancora un gol, Entra in una Pure lui non
Lopez senza extremis, pende a scarso estro. atletica è col movimento segreti di protagonista di ma pure il stavolta fase del match riesce a tirare
contrasto ma patisce i ritmi sinistra e lui è Va a sbattere essenziale nel a centro area, Mihajlovic, un quei primi 45’ terzino che lotta impreziosito delicata e non la squadra fuori
gioca in un alti ma un pesce fuor ostinatamente tentativo di calcia un pendolino che dominati dai nel mischione dall’assist per riesce a dalla propria
contesto che lo confeziona un d’acqua. Tenta sul suo rimonta sinistro dal sa salire e rossoblù. Sa finale, nonché il Ricchiuti. Gara imporre il suo metà campo.
espone a un assist al bacio di farsi un po’ avversario. Ma riuscito a metà. limite, senza la scendere con muoversi con centrocampista intensa, di senso Utile nel finale
lavoro sul primo gol. coinvolgere non simula, Serviva anche forza che puntualità intelligenza tra che crea la grande geometrico. per tenere il
massacrante. (Mancini 5,5). nella ripresa. caro Orsato. prima, in verità. serve. (Potenza s.v.). le linee. superiorità. soddisfazione Soffre in trincea pareggio

TERNA ARBITRALE: ORSATO 5 Al di là delle spintarelle in area, dal campo parse veniali, commette degli errori di valutazione e di coerenza: Ronaldinho, se simula, va ammonito. Rosi 6,5; Grilli 6,5

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LUNEDÌ 12 APRILE 2010
LA GAZZETTA DELLO SPORT R
15
#

SERIE A 33ª GIORNATA


Leo: «Tifosi, perché fischiarci?»
«Il pubblico ha preso le distanze dal Milan, sono stupito. Le critiche di Berlusconi? Non ne so nulla»
ALESSANDRA BOCCI dono sulla classifica finale. In Galliani. «Qualche senatore
5 RIPRODUZIONE RISERVATA Fiorentina-Milan poteva esser- quando esce da Palazzo Gra-
ci un rigore per i nostri avver- zioli si fa pubblicità e parla, ANTONINI
MILANO dIl rumore dei fischi, sari e non l’hanno fischiato, e questo è quello che mi dicono i
che poi è il rumore degli amici, quindi vedete che alla fine i giornalisti della politica. Io «Dobbiamo
è arrivato intero fino a giù, al-
la panchina dell’allenatore pa-
conti tornano. Io sono felice
perché la squadra ha tirato fuo-
purtroppo non sono un senato-
re e non vengo invitato». E Leo- conquistare
cifista. Stavolta i tifosi del Mi-
lan non hanno fatto le cose a
ri carattere e orgoglio. E sono
ancora più convinto di prima:
nardo passa oltre. «Non so
niente di queste cose, le sento
il terzo posto»
metà: la delusione ha preso vo- restiamo in corsa, le partite so- lontane, quello che tocco con MILANO «L’importante è
ce completamente alla fine del no difficili per tutti e come è mano è il rapporto con la squa- arrivare almeno al terzo posto.
primo tempo e Leonardo non capitato a noi di soffrire è capi- dra. I giocatori mi hanno dato Se conquistiamo qualcosa di
ha finto di non sentire. «Il pub- tato e capiterà agli altri». tantissimo, il primo anno da al- più vuol dire che siamo stati
blico ha preso le distanze da lenatore è tutto nuovo e averli molto bravi». E’ il pensiero di
noi in un momento difficile. così vicini mi ha aiutato». Det- Luca Antonini che riassume
Mi ha un po’ colpito. Il tifoso ta così, sembra che con la so- l’umore di tutto il gruppo.
reagisce a quello che facciamo
«Siamo sempre in cietà il rapporto non sia ugual- «Purtroppo, ultimamente, nelle
in campo e noi abbiamo gioca- corsa e sono più mente intenso, ma Leonardo gare casalinghe facciamo
to un brutto primo tempo, con ottimista che mai: precisa: «Con il Milan ho un fatica soprattutto nel primo
poco movimento e un approc- siamo stati capaci di rapporto di amore. Sono in tempo. Dobbiamo essere più
cio sbagliato. Posso capire la questo club da tredici anni». bravi a interpretare le partite.
delusione, ma il pubblico che uscire da una In ogni caso non bisogna
prende le distanze mi ha sor- situazione difficile» Prospettive Tutto bene, insom- mollare proprio adesso: ci
preso. Finora c’era stato sem- ma, a parte il fatto che la Ro- sono ancora cinque partite da
pre vicino e noi abbiamo biso- ma scappa. «Abbiamo fatto disputare e può succedere di
gno dei nostri tifosi». Critiche Incrollabile fede nella grandi cose in questa stagio- tutto. Adesso ci aspettano due
rimonta, incrollabile deside- ne, siamo ancora qui a giocar- trasferte molto difficili, contro
Orgoglio A parte questo, Leo- rio di non parlare di futuro. cela e ho fiducia. Penso a tanti la Sampdoria e il Palermo:
nardo esprime un ottimismo «Come ho vissuto questa parti- giocatori che hanno dato sem- abbiamo la possibilità di
che lascia stupiti. «Siamo anco- ta? Come tutte le altre. Io sono pre più di quello che ci si aspet- rimetterci subito in corsa». A
ra più lontani dalla Roma, ma in pace con Dio». L’ultimo spif- tava. Non toccatemi Favalli, patto di vincere entrambe le
sono fiducioso perché ho in fero da Palazzo Grazioli non uno che mi commuove. E pen- sfide, cosa non semplice
mente la reazione del secondo disturba Leonardo. In settima- so a Inzaghi, a Nesta, Dida, a considerata la forza degli
tempo. Non era facile uscire na, il solito anonimo senatore Abate che sta crescendo e a tut- avversari. Sul primo tempo da
dalla situazione che si era crea- ha detto che Berlusconi ha det- ti gli altri. É stata una stagione incubo Antonini conclude:
ta contro il Catania e la squa- to: «I nostri attaccanti giocano difficile ma abbiamo risolto «Abbiamo giocato a un ritmo
dra ce l’ha fatta. Che cosa pen- troppo lontano dalla porta». Il tanti problemi. É per questo troppo basso e siamo stati
so del possibile rigore su Inza- rilievo tecnico-critico viene che ci credo ancora». Love and infilati in contropiede dal
L’abbraccio tra Leonardo e Ignazio Abate dopo il 2-2 di Borriello OMEGA ghi? Non sono episodi che inci- dribblato dal vicepresidente Peace, anche al terzo posto. Catania».

IL TECNICO DEL CATANIA

Mihajlovic: «Non mi
basta un punto»
più forse sarebbe andata in un
«Bisognava altro modo. Abbiamo preso il
resistere sul 2-0. 2-1 troppo presto. Poi abbia-
mo avuto ancora un paio di oc-
Scudetto? Io dico casioni per segnare, e invece
loro sono stati bravi a pareg-
ancora Inter» giare. Quanto insisterò perché
la società tenga Maxi Lopez?
5 RIPRODUZIONE RISERVATA Insisterò come per qualsiasi al-
tro del gruppo, perché tutti i
MILANO dSinisa Mihajlovic è miei giocatori meritano di es-
arrabbiato per diverse cose: sere tenuti. Ma il mercato non
primo, perché la sua squadra lo faccio io».
12
vinceva 2-0 e si è fatta raggiun-
gere. Secondo, perché gli fan- Imprese Mihajlovic si concen-
no domande inutili (secondo tra sul presente piuttosto che
lui). Terzo, perché troppa gen- sul futuro. «Voglio fare un re-
te dice parole in libertà. «Han- galo al Catania, salvarmi pre-
no parlato della nostra partita sto. Credo che nessuno qual-
con il Chievo che sarebbe stata che mese fa avrebbe creduto
combinata. Poi hanno detto la che il Catania avrebbe potuto
stessa cosa di Fiorentina-Inter salvarsi con qualche giornata
e avete visto com’è andata. La di anticipo. Abbiamo ottenuto
gente parla a vanvera». E’ per grandi risultati, ma è merito
questo che il tecnico serbo non dei ragazzi e del mio staff.
segue Calciopoli-bis. «Piutto- Guardo il bicchiere mezzo pie-
sto guardo l’Isola dei Famosi. no e penso che questo punto
Che poi non la guardo, ma fac- preso al Milan non sia poco,
cio per dire». ma adesso dobbiamo fare l’ul-
timo sforzo. Se domenica bat-
Possibilità Duro e lanciato nel- tiamo il Siena siamo salvi, ma
la sua filippica contro chi «non ho già detto ai miei giocatori
rispetta il lavoro degli altri», che quella partita sarà ancora
Mihajlovic si rasserena quan- più difficile». Mihajlovic è con-
do parla dei risultati della sua centrato sulla corsa-salvezza,
squadra elogiata anche da Leo- ma un pronostico non si nega
nardo. «Un punto a San Siro è a nessuno e quando gli chiedo-
un buon risultato, ma conside- no chi vincerà lo scudetto di-
rando che eravamo in vantag- ce: «Inter, perché è più forte».
gio di due gol non sono conten- Quanto al prossimo derby ro-
to. Sapevamo che non avreb- mano, «io dico Lazio». Interi-
bero giocato il secondo tempo sta al cento per cento, ancora,
come il primo, il Milan ha gio- anche se ha battuto l’Inter a ca-
catori che possono sempre sa sua. Ma Mihajlovic non fa
cambiare la partita, ma se aves- sconti a nessuno.
simo resistito dieci minuti in Bocci-Schianchi

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LUNEDÌ 12 APRILE 2010
R
16 LA GAZZETTA DELLO SPORT

SERIE A 33a GIORNATA


IL FILM DELLA PARTITA
Ale in panca
e la gomitata
di Camoranesi

1’ 9’ 90’
V DAL
Del Piero in panchina Alessandro Del Piero resta in
panchina per tutta la gara («per un problema a una caviglia»,
dice Zac). In ogni caso Ale fa un tifo scatenato LAPRESSE
SECONDO TEMPO
Gomitata Camoranesi Rischia Mauro Camoranesi per
questa gomitata a Daniele Conti: Zaccheroni dice che si è
difeso, ma sembrava un fallo almeno da cartellino giallo SKY
DOPO IL
Niente mano per Felipe Melo Sorpresa a fine gara:
Melo si avvicina per stringere la mano a Zaccheroni che però
gliela nega. Il tecnico: «Felipe sa cosa volevo dire» LAPRESSE

E’ Chiellini-gol
La Juve resta
agganciata
al treno Europa
L’azzurro rientra e stende il Cagliari
La difesa bianconera riesce a chiudere
una partita imbattuta dopo cinque mesi Giorgio Chiellini, 25 anni, firma di testa l’1-0 battendo Marchetti. Chiellini, titolare della Nazionale. è alla Juve dal 2005-06 LAPRESSE

DAL NOSTRO INVIATO Tra una curva e l'altra, i distin- se lo «sciagurato» Iaquinta condizioni, e però Zebina è en-
JUVENTUS 1 SEBASTIANO VERNAZZA ti e le tribune, quella che con
linguaggio d'altri tempi po-
Il 4-4-2 di Zaccheroni non fosse stato colto da irrefre-
nabile raptus di egoismo e non
trato nell’azione del gol col
cross che ha fruttato l'assist di
5 RIPRODUZIONE RISERVATA
è il manifesto della
CAGLIARI 0 TORINO dLa partita come optio-
tremmo definire maggioranza
silenziosa: timidi applausi e in- praticità e del
avesse toccato sulla linea di
porta, da chiara posizione di
Amauri e si è comportato da
professionista, né gesti di stiz-
GIUDIZIO 77 PRIMO TEMPO 1-0 nal, di questi tempi gli juventi- coraggiamenti. Il panorama ju- carattere al limite. fuorigioco, il pallone calciato za né labiali sbagliati.
MARCATORE Chiellini (J) 35’ pt ventino oggi, brutta cartolina. dal compagno a colpo sicuro.
JUVE (4-4-2) Buffon; Zebina, F.Canna-
ni vanno allo stadio per conte-
Un pezzo di tifoseria stappe- Il Cagliari è involuto Cagliari Due punti nelle ultime
stare e tifare contro. La Juve
varo, Chiellini, Grosso (21’ st Poulsen); Ca-
batte il Cagliari, scavalca il Na-
rebbe bottiglie se la Juve re- e ha perso velocità Juve Ciò che non uccide dà for- 9 partite, incluso il recupero
moranesi (47’ st Salihamidzic), Melo, Mar- stasse fuori dall’Europa, come za. Il più noto aforisma di con l'Udinese a fine febbraio.
chisio, De Ceglie; Iaquinta (28’ st Giovin- poli e resta attaccata al tram ai tempi di Gigi Maifredi, in tri- l'avversario giusto: del bel Ca- Nietzsche calza alla Juve di og- Involuzione di gioco: il copio-
co), Amauri PANCHINA Manninger, Legrot- del quarto posto, a meno tre buna con le sue cuffione da te- gliari che fu sono rimasti lo gi. Alberto Zaccheroni assomi- ne è quello del periodo d'oro,
taglie, Del Piero, Trezeguet ALL Zaccheroni punti, ma mezzo Olimpico è
CAGLIARI (4-3-1-2) Marchetti; Pisano,
le-opinionista. Tanto peggio scheletro e la tecnica superio- glia a uno yogurt, ha la data di le interpretazioni no. Si è per-
scontento e inveisce. Va così tanto meglio. Contenti loro. re di Cossu. Serviva altro per scadenza impressa sulla tuta: sa velocità, di pensiero e di ese-
Canini, Ariaudo, Agostini; Dessena (16’ st
Lazzari), Conti, Biondini; Cossu; Nené (32’
da un mese. I risultati deluden- superare il muro tirato su da si prega di consumare preferi- cuzione. Come sperperare un
st Larrivey), Matri (37’ st Ragatzu) PAN- ti, i colpi di coda di Calciopoli. La chiave Giocare bene è l'ulti- Chiellini. Rientrati il «Chiello» bilmente entro il 30 giugno. patrimonio di punti e di con-
CHINA Lupatelli, Marzoratti, Barone, Jeda Curva Sud (ultrà Drughi) e mo dei pensieri della Juve. Vin- e Buffon, la Juve ha mantenu- Se ieri la Juve avesse perso, sensi. La squadra è ferma, im-
ALL Allegri curva Nord (ultrà Viking) uni- cere e basta. Il 4-4-2 di Zacche- to la porta imbattuta. In cam- Blanc avrebbe forse richiama- bolsita. La classifica resta con-
ARBITRO Valeri di Roma te contro i giocatori, ritenuti roni come poster del pragmati- pionato non succedeva da 19 to Ciro Ferrara, questa almeno fortante, più 9 sul terzultimo
ESPULSI nessuno AMMONITI Marchisio, indegni di vestire le maglie smo. La cattiveria di certi inter- partite, mese di novembre, vit- era la voce che girava all’ora di posto a cinque giornate dalla
Melo, Chiellini, Grosso (J), Conti e Canini bianconere, e i dirigenti, il pre- venti ha dettato la linea. Quat- toria contro l'Udinese. Ieri pranzo. I giocatori sembrano fine, ma domenica al Sant'Elia
(C) per gioco scorretto sidente Blanc in testa, giudica- tro juventini ammoniti per gio- Chiellini ha vigilato su Matri e cavalli scossi. Prendete Zebi- arriverà il Palermo e ci sono
NOTE paganti 3.586, incasso 82.615 e; abbonati ti incapaci di gestire una socie- co scorretto, impunita una Nené, e ha recitato la parte del- na. Per 90 minuti dalle curve buone probabilità che si resti
19.048, quota 384.565,29 e. Tiri in porta: 5-1 (una
traversa). Tiri fuori: 9-3. In fuorigioco: 6-4. Angoli: tà tanto gloriosa. Dalla Sud co- brutta gomitata di Camorane- l’attaccante aggiunto. Ha se- gli hanno cantato il «simpati- un'altra volta a bocca asciutta.
7-1. Recuperi: 1’-3’ ri a favore di Luciano Moggi: si a Conti. La Juve ha mostrato gnato di testa il gol decisivo e co» coretto: «Odio Zebina». Il quarantennale dello scudet-
rimestare nel torbido paga. la faccia feroce. Davanti c'era ne avrebbe realizzato un altro Difficile esprimersi in queste to '70 meritava di più.

LE PAGELLE di S.V.

JUVENTUS 6 insieme i pezzi. Se non ci fosse, la


Juve prenderebbe gol. Lui per
combina disastri ed è già
qualcosa.
PISANO 6 Alla sua latitudine c’è de
Ceglie e non succede granché.
BIONDINI 5,5 Corre troppo, la
mente s’annebbia e lui sbaglia tanti
BUFFON 6,5 Con la punta di un giunta le reti le segna pure. Vigile. passaggi.
IAQUINTA 4,5 Tre brutte cose: il
guantone devia sulla traversa il Universale.
gol sbagliato di testa; la dormita CANINI 6 Iaquinta rimbalza sul suo IL MIGLIORE
tiro di Cossu. Reattività e fortuna.
SuperGigi è tornato. GROSSO 5 A sinistra, con
sull’assist di «Camo»; il tocco che
nega il bis a Chiellini.
fisicaccio. Unica pecca: Amauri
che lo anticipa di testa e mette
h 6,5 COSSU
depressione. Non spinge. Lanci Tecnica pura, di sorgente. Quando
ZEBINA 6 Massacrato da un coro sballati. GIOVINCO 6 Qualche spunto, un Chiellini davanti a Marchetti. ferma un pallone lanciato da 50
idiota, non si scompone. Difende e tiro «insidiosetto». ARIAUDO 5,5 Si dedica ad Amauri metri con uno stop genere Vinavil,
spinge. Un suo traversone POULSEN 6 Mezz’ora a randellare.
Addetto alla manutenzione dell’1-0. AMAURI 6 Il tocco di testa per e c’è da chiedersi dove fosse scatta l’«ooohhh» di meraviglia.
all’origine del gol. durante l’azione del gol. Tanto ben di Dio, però, resta fine a
Chiello-gol gli evita l’insufficienza.
CAMORANESI 5,5 Serve un’unica se stesso.
F. CANNAVARO 6 Le curve lo AGOSTINI 6 Primo tempo grigio,
palla degna dei suoi piedi e All. ZACCHERONI 6 Il traghetto è
tormentano quanto Zebina, ma nella ripresa prende campo.
Iaquinta non la capisce sgangherato, i passeggeri NENÉ 5 Mai pervenuto al tiro. E
Cannavaro ha spalle larghe.
(Salihamidzic s.v.) fischiano. Il traghettatore evita certo, ha davanti Spider Chiello
Qualche intervento importante. DESSENA 5,5 Gioca a nascondino
rotte pericolose. Realista. (Larrivey s.v.)
Per esempio quello a coprire MELO 6 Cattiveria sì, qualità no. con De Ceglie. I due si elidono.
Buffon, scavalcato da un tocco di Vista la situazione, scelta MATRI 5,5 Più vivace di Nené,
LAZZARI 6 Altro passo e questo sì, ma Chiellini respinge
Matri. accettabile. CAGLIARI 5 soprattuto altra tecnica rispetto a tutti, Matri compreso
MARCHISIO 6 Si ammazza di Dessena. (Ragatzu s.v.)
IL MIGLIORE MARCHETTI 5,5 Bene tra i pali,
h 7,5 CHIELLINI fatica, prima in mezzo e poi a
sinistra.
maluccio nelle uscite alte. Sul gol
fa la figura di quello impantanato a
CONTI 5,5 Più distruttore che
costruttore. Non fa ripartire
All. ALLEGRI 5,5 Il Cagliari fa un
tiro in porta (la traversa di Cossu).
Una quercia, le sue radici tengono DE CEGLIE 6 Anonimo, ma non metà del guado. l’azione come dovrebbe Ci eravamo abituati a ben altro. Andrea Cossu, 29 anni LAPRESSE

TERNA ARBITRALE: VALERI 5,5 La Juve la mette giù dura e lui valuta male qualche brutto intervento ALTOMARE 6-RUBINO 6

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LUNEDÌ 12 APRILE 2010
LA GAZZETTA DELLO SPORT R
17

«Noi brillanti w
I NUMERI

all’improvviso? 0
I gol subiti

Impossibile»
dalla Juve
Non accadeva
dalla 13a giornata
(1-0 Udinese): da
allora almeno una
rete al passivo
Zaccheroni «Ci vuole ancora tempo per 19 turni

Dobbiamo essere più forti di tutti»


FRANCESCO BRAMARDO S inutilmente» —, stende una 400 Uno degli striscioni di protesta all’Olimpico ieri. Ce n’erano altri che chiedevano il ritorno di Moggi ANSA

Il tifo sciopera
5 RIPRODUZIONE RISERVATA Alberto cortina di nebbia sull’episodio partite in A
Zaccheroni con Felipe Melo a fine gara. Il per Buffon (168
TORINO d «Dobbiamo essere 57 anni, brasiliano, al rientro negli spo- Parma e 232
più forti di tutti, degli avversa- allenatore della gliatoi, incrocia l'allenatore, Juve). È il 6˚ in
ri, delle contestazioni dei no- Juve: subentrato gli allunga la mano per un salu- assoluto in
stri tifosi per centrare l'obietti- a Ciro Ferrara to però Zac non solo non ri- attività (1o

4 E la curva
vo, il quarto posto». Alberto a campionato cambia il gesto, ma replica J.Zanetti 496) e
Zaccheroni a fine partita rom- in corso, con alcune parole e chiude il il 1 dei portieri
o

pe il silenzio stampa. Tornerà il 29 gennaio AP siparietto con un buffetto die-


a parlare probabilmente alla tro la testa del giocatore. «Io e
vigilia della sfida di venerdì Felipe parliamo molto, sa lui
contro l'Inter, con i bianconeri cosa volevo dire, ci diciamo le

chiama Moggi
arbitri dello scudetto. «Per ora cose che ci dobbiamo dire, co-
parlo di questa domenica, del m’è giusto che sia tra allenato- le reti di
Cagliari» dribbla l'ostacolo il re e giocatore. E poi ha giocato Chiellini
tecnico romagnolo, l'esordio una buona gara, sembrava un in questo torneo.
da allenatore in A proprio con- trattore quando passava sugli Così l’azzurro
tro il Cagliari, 15 anni fa avversari, nell’ultima mezzora eguaglia il
al Friuli, gol di Bierhoff. non ne aveva più, ha stret- record stabilito

Gruppo Il ritorno alla


to i denti. Sono uno mol-
to schietto, dico le cose
nella scorsa
stagione Viaggio nella «Scirea» tra i minacciosi ultrà
Ma anche i moderati hanno nostalgia dell’ex d.g.
vittoria dopo il disastro che penso, in faccia e a
di Udine è un cerotto su tutti i giocatori, per que-

2
una ferita non ancora ri- sto è difficile che litighi
marginata. La squadra fa- con qualcuno». DAL NOSTRO INVIATO Siro. Leggenda o verità? Sareb-
tica a creare gioco, subi- G.B. OLIVERO be una questione di migliaia di
sce le iniziative degli av- Contestati Infine un punti per 5 RIPRODUZIONE RISERVATA
euro. E venerdì il business sal-
versari, sbanda quando pensiero a quei giocato- il Cagliari ta. Se i risultati fossero positi-
viene presa in velocità. E ri, da Zebina a Melo, a nelle ultime 9 TORINOdVia Filadelfia, una vol-
vi, tutto resterebbe sotto trac-
trova il gol a fatica, su pal- Cannavaro, nel mirino giornate (2 pari ta, era il luogo dove la Juve co- cia. Ma in un clima di contesta-
le alte. «La vittoria è fi- della contestazione. e 7 k.o.). Solo il minciava a costruire le sue vit- zione ogni cosa viene a galla.
glia della compattezza «Hanno reagito molto Livorno non torie. I giocatori parcheggiava-
E Calciopoli? Importa ecco-
del gruppo, della deter- bene, e sul campo, con il vince da più me. Però anche qui c’è l’altra
no l’auto al Comunale, si cam-
minazione e di una setti- gioco. Zebina in particola- tempo: 14 turni faccia della verità, che raccon-
biavano, attraversavano la
mana di lavoro, di alle- re sta facendo il suo: a ta la lotta per la supremazia in
namenti: cosa che non qualcuno magari non pia- strada (via Filadelfia, appun- curva Nord. Ai tempi di Moggi
ci era più concessa da ce, ma da quando è in sa- to) e si allenavano al campo comandavano gli Irriducibili
tempo — aggiunge Zac lute sta dando il giusto Combi. Erano i tempi di Bette- (vicini all’ex direttore genera-
—. Se vi aspettavate contributo». ga e poi di Platini. Adesso il le), dopo Calciopoli sono tor-
una squadra brillante al- campo intitolato allo storico nati i Viking. In curva Scirea,
l’improvviso vi sbaglia- Il gorilla Decisivo Giorgio portiere non c’è più: stanno co- invece, si continua a pensare
vate, ci vuole tempo per ri- Chiellini. Senza il difensore struendo una piscina. che la proprietà abbia scientifi-
trovare la forma a quei gio- toscano la Juve ha vinto una Uno striscione anti-Inter RICHIARDI camente sacrificato Giraudo e
catori che sono rimasti fuo- sola partita. Al rientro dall’in- La ricerca del passato L’angolo Moggi. E i cori contro John
ri a lungo per infortunio». fortunio, l'azzurro si è fatto in tra via Filadelfia e corso Agnel- Elkann e a favore di Andrea
quattro in difesa per chiudere li si anima all’improvviso. Que- Agnelli sono emblematici.
E Melo? Elogia Amauri la prima partita dopo 19 gior- sta è la settimana più attesa Una delegazione
(«l’ho visto più mobile») e nate senza subire gol (l'ultima per i tifosi bianconeri: domani della curva sarà a In curva per tifare La verità è
Iaquinta («alla seconda par- il 22 novembre). al processo di Napoli c’è Napoli al processo. che a rimpiangere davvero Lu-
tita in campo dal primo mi- l’udienza in cui i legali di Mog- Malumore verso la ciano Moggi sono anche i mo-
nuto»). Spiega perché Del Amauri italiano Infine, chiusu- gi promettono rivelazioni in derati. Che ricordano l’acqui-
Piero è rimasto in panchina ra della telenovela Amauri: og- grado di riscrivere la storia e società anche per il sto di Zidane per pochi miliar-
— «si trascina un problema al- gi il brasiliano diventa italiano venerdì c’è Inter-Juve, la sfida no a Inter-Juve di di lire e lo paragonano a
la caviglia da un paio di setti- e quindi selezionabile anche dell’orgoglio. Quando arriva il quello di Felipe Melo per 25
mane, non volevo rischiarlo per la Nazionale di Lippi. pullman della Juve le forze del- del Tour de France è ironico, milioni di euro. Che pensano
l’ordine evitano il lancio di og- l’avviso alla squadra di stare at- che nel 2006 la Juve sia stata
S getti. Gli insulti, invece, vola- tenti alle bastonate è vergo- oggetto di una giustizia som-
GLI SCONFITTI DUE PUNTI IN NOVE PARTITE Massimiliano no nell’aria. Quella del popolo gnoso. A metà primo tempo maria. Che popolano i blog
Allegri 42 anni, bianconero è una protesta, ma gli ultrà si piazzano a ridosso per difendere con orgoglio il

Allegri: «In questo periodo


dal 2008 soprattutto una ricerca. Del del campo, quasi a voler rende- passato e chiedere un futuro
allenatore del passato: da rivendicare, ritro- re fisica la loro minaccia verba- vincente. Domani a Napoli ci
Cagliari LAPRESSE vare, legittimare. Ma non è un le. La curva Scirea è quella dei sarà una delegazione della cur-

al Cagliari va tutto storto» passato uguale per tutti: c’è Drughi e, più in generale, dei va. Pare che, oltre alla madre
quello degli ultrà e quello dei piemontesi. Dalla parte oppo- di tutte le intercettazioni, pos-
tifosi moderati, uniti dalla fe- sta ci sono prevalentemente i sa essere mostrato anche il
de ma divisi dalle motivazioni milanesi. Le due curve non si contratto proposto da Moratti
FABRIZIO TURCO za è quasi in cassaforte. Il futu- che li spingono a contestare. sono mai amate, però hanno a Moggi. E intanto Chiellini se-
5 RIPRODUZIONE RISERVATA ro in bianconero? Io non ne so sancito una tregua in nome gna, Buffon non prende gol e
Le differenze affiorano in fret-
nulla, ho un altro anno di con- dei nuovi «nemici»: i dirigenti. la Juve vince. Claudio Marchi-
ta: basta entrare allo stadio.
TORINOdMassimiliano Allegri tratto con il Cagliari». E qui si entra nell’oscuro mon- sio, uno che se non fosse in
cerca motivi di conforto negli do degli ultrà: gli affari sui bi- campo sarebbe in curva, si fa
spogliatoi di quell’Olimpico Un punto Matri si aspettava al- Gli affari Curva sud, anzi curva glietti, le trasferte, il merchan- l’ultima corsa per salutare la
che il prossimo anno potrebbe meno un punto: «Meritavamo Scirea: settore 34, fila 4, posto dising. In curva Scirea si parla gente. Un papà appoggia il
essere casa sua. «Siamo stati di più, abbiamo giocato alla pa- 13. In teoria. In pratica: scegli- molto del divieto di assistere suo bimbo di un paio d’anni
sconfitti immeritatamente ri. Purtroppo il loro gol ci ha ti un posto qualunque, funzio- venerdì a Inter-Juve. La socie- sulla barriera che separa il
— dice il tecnico sardo — ma è tagliato le gambe». Scuote la na così qui e in tutte le curve tà non ha protestato e agli ul- campo dagli spalti. Quel bim-
un periodo in cui gira tutto testa anche Cossu: «È un mo- d’Italia, alla faccia del bigliet- trà non è piaciuto. bo ha la sciarpa della Juve e
storto: in un minuto poteva- mento così, abbiamo giocato to nominale che si conferma sorride: per lui è tutta una fe-
mo far gol noi, e invece l’abbia- bene ma siamo stati condanna- più un impiccio per i tifosi che Inter-Juve Si racconta che un sta. Quando in curva ci andrà
mo preso in circostanze fortui- ti dagli episodi. Forse, dopo un deterrente per i violenti. Al- anno fa entrarono tanti juven- da solo, sarebbe bello che lo fa-
te». Allegri poi guarda avanti: aver ipotecato la salvezza, ab- l’entrata in campo i tifosi ri- tini con i biglietti falsi, ma tut- cesse per tifare, non per conte-
«Non vinciamo da 9 gare (2 pa- biamo avuto un calo fisico e sparmiano solo Buffon, Chielli- to andò liscio perché i capi del- stare. Ieri «Forza Juve» non
reggi e 7 sconfitte, ndr), ma mentale, ma ora vogliamo ni, Marchisio e Iaquinta. Il più le due tifoserie avevano garan- l’ha detto nessuno. Chissà co-
per fortuna abbiamo ancora 9 chiudere in bellezza. La Nazio- bersagliato è Zebina. L’invito tito ordine assoluto a patto di sa avrà pensato, lassù, Gaeta-
punti di vantaggio e la salvez- nale? Vedremo». a Blanc a occuparsi di nuovo poter gestire l’ingresso a San no Scirea.

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LUNEDÌ 12 APRILE 2010
R
18 LA GAZZETTA DELLO SPORT

SERIE A 33a GIORNATA


IL FILM DELLA GARA
Che tensione
a Marassi:
nove ammoniti

15’ 23’ 45’


V PRIMO TEMPO
Il derby è derby e i nervi sono tesi fin dall’inizio.
Palombo viene steso per una entrata in gioco pericoloso di Sculli: cartellino
giallo per il genoano. Alla fine le ammonizioni saranno 9 PEGASONEWS
PRIMO TEMPO
Cassano, che colpo di testa:
sponda di Lucchini, FantAntonio
beffa Moretti e segna PEGASONEWS
PRIMO TEMPO
Poco prima dell’intervallo il Genoa pareggia ma l’arbitro annulla.
Grande destro di Sculli che batte Storari, ma il replay conferma
che c’era fuorigioco SPORTIMAGE

Cassano gol
Euro Samp
FantAntonio firma
il derby di Genova
Festa blucerchiata
Genoa battuto da un colpo di testa del fantasista
La squadra di Delneri resta in zona Champions
DAL NOSTRO INVIATO do c’è da inseguire la Cham- ciati in Corso De Stefanis, poi bruciava Moretti e l’incolpevo-
FABIO BIANCHI pions. Samp quarta a pari pun-
ti col Palermo, il sogno conti-
guerriglia tra tifosi e forze del-
l’ordine: tredici poliziotti feri-
SAMPDORIA 1 GENOA 0 le Scarpi. Il Genoa è salito di
tono, ha reagito con rabbia ma
GENOVA dDentro, una sfida in- nua. Genoa che manca il po- ti, un arresto. Per fortuna, (4-4-2) Storari; Zauri, Gastaldello, Luc- (3-4-3) Scarpi; Papastathopoulos, Boc- pagato il fatto di non avere
fuocata per l’Europa. Fuori, i ker storico (mai riusciti ad en- niente di davvero grave. Parti- chini, Ziegler; Semioli, Poli (dal 18’ s.t. chetti, Moretti (dal 14’ Zapater); Mesto, centravanti di ruolo: sono pas-
fuochi della guerriglia al tem- trambe 4 successi di fila nei ta ritardata di un quarto d’ora. Tissone), Palombo, Guberti (dal 9’ s.t. Rossi (dal 37’ s.t. Dainelli), Milanetto, Cri- sate tre palle in mezzo al-
Mannini); Pazzini, Cassano (dal 12’ s.t. scito; Palacio, Sculli, Palladino (dal 6’
po del derby. Lo risolve un Cas- derby), Grifo che non riesce Scepovic). PANCHINA Guardalben, s.t. Acquafresca). PANCHINA Amelia,
l’area, nessuno ci ha messo lo
sano tutta concretezza: gol di più a vincere: sono cinque le La chiave Partita che ha visto Rossi, Padalino, Franceschini. Tomovic, Lazarevic, El Shaarawi. zampino. Nel secondo round,
testa e un sacco di ammonizio- gare senza gioia completa. E subito una Samp più determi- ALLENATORE Delneri. ALLENATORE Gasperini. il Grifo ha preso in mano la par-
ni provocate per altrettante le- la corsa all’Europa si fa più osti- nata ed efficace, più ordinata tita, agevolato anche dall’usci-
gnate prese, tanto che nella ri- ca. e precisa negli scambi in velo- GIUDIZIO 777 MOMENTI CHIAVE ta di Cassano. Gasperini ha
MARCATORE Cassano al 23’ p.t.
presa ha dovuto dare forfait. cità. Il Genoa è riuscita a bloc- PRIMO TEMPO speso Acquafresca, al rientro
Eh sì, non è stato un derby per La guerriglia Dentro il campo, carla sulle fasce, Semioli e Gu- ARBITRO Tagliavento di Terni. 7’ Gran tiro al volo di Guberti, Scarpi de- dopo lungo tempo, e Zapater,
palati fini e anime nobili. Cor- la battaglia è stata dura ma le- berti hanno combinato poco e ESPULSI nessuno. via sopra la traversa. per cercare più geometria in
sa, tanta. Grinta, da vendere. cita, tenuta a bada dall’ottimo questo è strano, dato che il AMMONITI Gastaldello (S), Sculli (G), mezzo e dare una mano a Mila-
Mesto (G), Papastathopoulos (G), Palla- c GOL! 23’ Cross di Palombo, torre di
Occasioni e bel calcio, poco. Tagliavento a suon di cartelli- martellamento dai lati è la tat- dino (G) e Criscito (G) per gioco scorret- Lucchini, zuccata di Cassano. netto in crisi di idee. Ha attac-
Una gara presa da chi ci ha cre- ni. Fuori invece ne avremmo tica in cui Delneri è maestro. to; Mannini (S), Rossi (G) e Storari (S) SECONDO TEMPO cato, ma è stato troppo preve-
duto di più fin dall’inizio. Cas- fatto volentieri a meno, della Però in mezzo il Genoa ha pati- per c.n.r. dibile. Sostituire Palladino,
5’ Mesto per Sculli: gran tiro che finisce
sano non aveva ancora vinto battaglia tra i tifosi prima del- to in dinamismo. Da lì è arriva- NOTE paganti 14.088, incasso 411.970 euro; fuori di non molto.
non in gran giornata per la ve-
una sfida di città (tre perse di l’inizio. Una battaglia annun- to il gol: lancio di Palombo, abbonati 20.406, quota 200.769,30 euro. Tiri rità ma l’unico in grado di rega-
in porta 2-1. Tiri fuori 2-5. Angoli 3-4. In fuori- 45’ Cross di Mesto, zuccata «contesa»
fila), si gode la rivincita nell’oc- ciata in settimana. Parecchi fe- uno dei migliori, torre di Luc- lare fantasia, forse non è stata
gioco 0-3. Recuperi: 1’ p.t., 4’ s.t. tra Bocchetti e Dainelli, palla fuori.
casione più importante, quan- riti, cassonetti e motorini bru- chini per Cassano che di testa una buona scelta. Non si ricor-

I DUE TECNICI GASPERINI: «IL GENOA ERA PIÙ IN CONDIZIONE E MERITAVA IL PAREGGIO»

«Ad Antonio è servito stare fuori»


LA MOVIOLA
di Francesco Ceniti
2
Sculli in fuorigioco: ok annullare l’1-1

Delneri: «Ora giornata dopo giornata, ma è


vero che la Samp ha dimostra-
l’argomento («Noi la tessera e
l’abbonamento non li faccia-
«Quello che è successo con lui
durante l’anno può capitare.
Un derby carico di adrenalina e
difficile da gestire, ma
una ostruzione. Non si placano le
scorrettezze, ma Tagliavento
la Sampdoria to di possedere le carte giuste
per giocarsela. Dopo tre derby
mo»). La numero centodue è
stata comunque una stracitta-
Penso che tenerlo fuori sia sta-
ta una cosa giusta, logica, ha
Tagliavento riesce a mantenere risparmia il giallo a Poli (brutta
la gara su binari accettabili pur in entrata su Palacio). Al 41’
è favorita per persi, questa è una gioia im- dina amarissima per il Genoa, fatto bene a lui e alla squadra. presenza di molte entrate al Criscito cade in area dopo un
mensa». Poi una dedica specia- a secco di vittorie in campiona- E’ il primo gol che fa nel derby,
il quarto posto» le: «Un successo dedicato al to dal 14 marzo scorso. Non so- credo sia una grande soddisfa-
limite. Come sarà la partita lo si
capisce dopo pochi minuti
contatto con Zauri, ma non c’è
fallo: ok lasciar correre. Subito
nostro pubblico, dopo tante lo: il derby di ieri sera era an- zione per lui e anche per noi». quando Palladino scaraventa a dopo segna Sculli: rete annullata
FILIPPO GRIMALDI delusioni nella stracittadina si che l’ultima occasione per ri- Secondo il tecnico rossoblu Ga- terra Palombo: l’arbitro si limita a per un giusto fuorigioco (l’ultimo
meritava una notte del gene- manere agganciati a un treno sperini, invece, un pari sareb- catechizzare il genoano. Nello a toccare la palla era stato
GENOVA d Due missioni (in re. Il Mondiale? Per ora penso europeo già in partenza lonta- be stato più giusto, «perché il spazio di 60’’, però, Tagliavento Papastathopoulos). Nella ripresa
una) per la Sampdoria: un po- solo a fare bene nella Sampdo- nissimo, ed ora quasi impossi- Genoa è sembrato più in condi- ammonisce Sculli (scarpa in ammonito anche per Palladino
ker (storico) di vittorie da evi- ria». bile da raggiungere. Delneri a zione della Sampdoria, che è faccia su Palombo) e Mesto (atterrato Semioli). Al 36’ Rossi
tare per i cugini rossoblù e, in- fine gara è raggiante: «I favori- però riuscita a capitalizzare (duro su Cassano). Regolare il atterra Mannini: si accende una
sieme, la necessità di tenere vi- La protesta I tifosi blucerchia- ti per la Champions? Siamo un episodio favorevole. Per il gol decisivo di Cassano: è in mini rissa subito placata da
vo il sogno-Champions. Ora si ti, tuttavia, hanno proseguito noi. A differenza del derby resto, faccio fatica a ricordare linea con Papastathopoulos che Tagliavento che mostra il giallo a
può credere davvero a un po- nella loro campagna contro la d’andata, questa volta abbia- occasioni da gol per la Samp. 2 minuti dopo si becca il giallo entrambi. Nel recupero cartellino
sto nell’Europa più nobile, co- tessera del tifoso, esponendo mo concesso poco al Genoa fa- Mi spiace, se fossimo riusciti a (steso proprio Cassano). Al 37’ per Storari (perdita di tempo) e
me ammette capitan Palom- in gradinata sud nella ripresa cendo tesoro di quell’esperien- pareggiare forse la gara avreb- ammonito pure Gastaldello per Criscito (fallo su Palombo).
bo: «Continueremo a vivere uno striscione eloquente sul- za». Poi torna su Cassano: be preso un’altra direzione».

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LUNEDÌ 12 APRILE 2010
LA GAZZETTA DELLO SPORT R
19

w GUERRIGLIA ULTRÀ UN FERMO, GARA SLITTATA ALLE 21

I NUMERI
Far west in città
4 Tredici agenti feriti
le reti

aggredito Garrone
realizzati da
Cassano nelle
ultime 5 giornata.
12’ SECONDO TEMPO Tre decisive per
Dopo una botta alla caviglia i successi
Cassano non ce la fa e lascia su Juve, Chievo FILIPPO GRIMALDI
il campo: dentro Scepovic LIVERANI e Genoa 5 RIPRODUZIONE RISERVATA

GENOVA dIl bilancio è da guerri-

25
glia urbana: tredici agenti con-
tusi (tre dei quali — due poli-
ziotti e un carabiniere — tra-
le partite sportati al Pronto Soccorso, in
casalinghe codice verde, gli altri medicati
consecutive sul posto), un tifoso fermato,
infilate dalla l’intero quartiere di Marassi
Sampdoria sotto assedio sino a notte fon-
senza sconfitte, da. Lontani i tempi in cui geno-
raccolte 14 ani e sampdoriani (questi ulti-
vittorie e 11 pari mi in parte contrari alla Tesse-
ra del Tifoso) davano lezione
di derby all’Italia intera.

5
partite
Primo atto La follia pre-derby,
che ne ha causato lo slittamen-
to di quindici minuti nell’ora-
di fila per rio di inizio, è cominciata intor-
il Genoa senza no alle 18.30 davanti a un risto-
vittorie rante situato proprio sull’ango-
con 3 pari lo fra i distinti e la gradinata
e 2 sconfitte: è la nord. La ricostruzione dei fatti
peggiore striscia è stata confermata da una fon-
stagionale te interna al club di Corte Lam-
bruschini. Il presidente samp-
doriano Riccardo Garrone, in
transito a bordo della propria
autovettura nelle vicinanze
del Ferraris, ha abbassato il ve-
tro per parlare con un agente
della Polizia Municipale, ed è
stato colpito con un bicchiere
Antonio Cassano,
di birra lanciato da un gruppo
27 anni, e a sinistra
di teppisti genoani, che lo han-
Giampaolo Pazzini,
no insultato prima di darsi alla
25 anni LAPRESSE
fuga.

da una parata di Storari. La Il terrore Il peggio, però, dove- Durante i duri tardare il loro arrivo in pull-
Samp si è limitata a coprire e va ancora venire: perché pochi scontri fra ultrà man al Ferraris, dove la situa-
cercare qualche ripartenza, ha minuti dopo, sul lato opposto sono stati anche zione — con i tifosi accalcati a
rischiato poco e si è portata a di corso De Stefanis, teatro an- rovesciati centinaia fuori dai tornelli —
casa il derby col minimo sinda- che in passato di gravi scontri i cassonetti stava diventando incandescen-
cale di occasioni. fra le due tifoserie, si è scatena- dell’immondizia te. Di qui la decisione di rinvia-
ta una guerriglia urbana che ANSA re di quindici minuti il fischio
Squadre in salute Se il gioco ha ha coinvolto sostenitori «rosso- d’inizio.
lasciato a desiderare, il derby blucerchiati» armati di bastoni
ha mostrato due squadre in e forze dell’ordine, che si sono L’indagine Già nella notte le for-
grande salute atletica. Il Ge- affrontati in un raggio di circa ze dell’ordine (che avevano
noa, col ritrovato Acquafre- trecento metri, anche nelle vie espresso dubbi sulla sicurezza
sca, può ancora tentare di ag- adiacenti. Dopo avere rovescia- di un derby in notturna), gra-
guantare l’Europa. La Samp to cassonetti della spazzatura zie anche all’utilizzo dei filma-
ha più chance di centrare il e della raccolta differenziata, ti della webcam della Polizia
massimo obiettivo. Il vero ne- c’è stato un fitto lancio di botti- Municipale collocata nelle vici-
mico è il calendario terribile. glie e pezzi di legno, durato cir- nanze del luogo degli scontri,
Per dire, domenica c’è il Mi- ca venticinque minuti, e seda- hanno avviato le indagini per
lan. Ma è qui a Marassi, dove to a fatica dagli agenti. risalire all’identità dei violenti
la Samp non perde dal 18 gen- (nessuno dei quali ieri sera si è
naio 2009. Vorrà dire qualco- Squadre in ritardo Gli eventi fatto medicare negli ospedali
sa. hanno costretto le squadre a ri- cittadini).

LE PAGELLE di ALESSIO DA RONCH

SAMPDORIA 6,5 POLI 6 Duella con la sciabola GENOA 6 MILANETTO 5 Nervoso e in


difficoltà nel duello con Palombo.
contro Rossi, ma lui è uno da
STORARI 6 Non cerca rischi inutili. fioretto. SCARPI 6 Gli toccano sempre le
serate da brivido. Bravo su IL MIGLIORE
ZAURI 6 Palladino è un cobra, lui
gli concede poco.
TISSONE 6 Lucido e freddo nel
finale caldo.
Guberti. h 7 CRISCITO
PAPASTATHOPOULOS 6 Spigoli Qualità e quantità in grande
GASTALDELLO 7 Si catapulta su GUBERTI 5,5 Parte con un tiro da acuminati. Stoppa Pazzini sui calci sicurezza.
qualsiasi cosa passi dalle parti campione, ma la sua partita finisce piazzati.
dell’area. lì. PALACIO 5,5 Il freddo Ziegler
BOCCHETTI 6 Il vero Bocchetti,
LUCCHINI 7 Coperta allungabile, MANNINI 6 Utile a modo suo. attento, continuo, poderoso. spegne il fuoco della sua fantasia.
tiene protette le spalle di Ziegler e
PAZZINI 6 I muscoli di MORETTI 6 Non riesce a SCULLI 6 Prova a gettare il cuore
di Gastaldello.
Papastathopoulos e di Bocchetti lo stoppare Cassano sul gol. L’unica oltre l’ostacolo, ma Gastaldello e
ZIEGLER 6,5 Attento e soffocano, lui lotta fino all’ultimo. macchia. Lucchini glielo rispediscono indietro.
determinato, Palacio non passa.
CASSANO 6,5 Fa l’anti-Cassano: ZAPATER 6 Entra bene nel match PALLADINO 6 Quando c’è,
SEMIOLI 5 Sbatte contro Criscito. pochi fronzoli e tanta sostanza. in un momento difficile. qualcuno mugugna; ma quando
esce, resta un buco enorme.
IL MIGLIORE SCEPOVIC 6 Fa il guastatore, MESTO 6,5 Una spina nel fianco
h 7 PALOMBO corre e pressa. della Samp. ACQUAFRESCA 6 Al rientro,
reattivo.
All. DELNERI 6,5 Si fida dei suoi ROSSI 6,5 Capitan coraggio, gioca
Capitani si nasce. É ovunque e non
giocatori e del suo gioco. E fa zoppo e nessuno se ne accorge. All. GASPERINI 6 Gioca al meglio
sbaglia mai.
bene. (Dainelli s.v.). le poche carte rimaste.

TERNA ARBITRALE: TAGLIAVENTO 7 Non perde mai il controllo di una partita non semplice e sbaglia davvero pochissime decisioni. Su quelle
importanti, come il gol in fuorigioco di Sculli e il contatto in area su Criscito, infatti, vede bene. Una sicurezza. Stefani 6; Faverani 6.

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LUNEDÌ 12 APRILE 2010
R
20 LA GAZZETTA DELLO SPORT

SERIE A 33a GIORNATA


Scintilla Miccoli
DAL NOSTRO INVIATO

LE PAGELLE
FRANCESCO CARUSO
5 RIPRODUZIONE RISERVATA

di ALESSIO D’URSO
PALERMO dCome il buon pane
di una volta, anche il sogno

Il Palermo riparte
Champions del Palermo profu- PALERMO 6,5
ma di casa. La squadra di Delio
Rossi non sbaglia un colpo alla SIRIGU 6 Si oppone ad Abbruscato, il tiro di De Paula
Favorita: imbattuta da 25 par- gli passa tra le gambe.
tite. L’ultimo passo falso è vec- CASSANI 6,5 Spinta continua, dà ossigeno al gioco.
chio di 13 mesi: 1˚ marzo KJAER 6,5 Vicino al gol di testa, ruvido ma efficace.
2009, poker catanese che se- GOIAN 6 Tenero con De Paula sul gol, ma risale la
gnò l’ultima sconfitta casalin-
ga. A proposito di derby, il Pa- Col Chievo i rosanero vanno sotto, Pastore pareggia poi china con chiusure importanti.
BALZARETTI 7 Generoso, sovrapposizioni costanti.
lermo torna al successo dopo
la batosta del Cibali. Scivoloni
simili lasciano segni profondi
il fantasista ribalta la gara: cancellato il tonfo di Catania Stagione in crescendo.
MIGLIACCIO 6,5 Tempra guerriera, para e rilancia.
come solchi. Rialzarsi non è LIVERANI 6,5 Si procura il rigore e ha sempre
semplice. Ancor più se costret- l'intuizione giusta. Suo il lancio per il gol di Pastore.
ti a inseguire l’avversario pas- NOCERINO 6 Disimpegno errato sul gol di De Paula,
sato in vantaggio. E come ri- unico scarabocchio di una partita al solito generosa.
mettersi in piedi se non aggrap- PASTORE 6,5 Ci mette la testa sul gol e il cuore nei
pandosi alla piccola grande contrasti. Prende il tempo a Yepes e Mandelli. Che
bandiera di questa squadra? occasione nel primo tempo. (Budan s.v.)
Giù il cappello allora davanti a CAVANI 6 Non lascia il segno ma è prezioso per gli
Fabrizio Miccoli, artefice di equilibri di squadra. Moto perpetuo. (Bertolo s.v.).
un’altra doppietta, la seconda
di questo campionato, ma sen- IL MIGLIORE
za dubbio la più importante h 7,5 MICCOLI
della sua carriera. Non solo Il solito mattatore. Assist per Nocerino e Kjaer, altri
perché permette al Palermo di due acuti avvicinano la Champions. Valore aggiunto,
alimentare le ambizioni euro- record di reti in serie A (15).
pee, ma anche perché i due gol
al Chievo gli consentono di sta- HERNANDEZ 6 Prova da tutte le posizioni, frenetico.
bilire il nuovo record persona- All. ROSSI 6,5 Palermo reattivo dopo il k.o. nel derby
le in A e di eguagliare quello col Catania, imbattuto al Barbera da 25 giornate: il
tecnico dirige il traffico con efficacia.

La squadra di Rossi è
CHIEVO 6
imbattuta in casa da SORRENTINO 6 Stoppa Kjaer, deve arrendersi al
genio di Miccoli.
25 turni, dal marzo FREY 6,5 Si propone da metà campo, intraprendente.
2009. E al Barbera si MANDELLI 6 Chiamata in correità sul gol di Pastore.
devono presentare L’esultanza di Fabrizio Miccoli, 30 anni: con la doppietta di ieri è arrivato al quindicesimo gol in questo campionato OMEGA Poi non omette nulla.
Milan e Sampdoria... YEPES 5,5 Pastore lo anticipa sul gol, Miccoli lo
colpi di duelli individuali. Così irretisce. Meno brillante del solito.

assoluto realizzato in B con la


PALERMO 3 Liverani ha la meglio su Iori,
Pastore su Frey e Bentivoglio, ROSANERO IN FESTA
MANTOVANI 6,5 Ordinato e pungente, chiusura
provvidenziale su Miccoli.
Ternana otto anni fa.
CHIEVO 1 Cavani e Miccoli mettono alle
corde Yepes e Mandelli. Zamparini: «Da Champions» JOKIC 6 Rispetta le consegne. Senza infamia nè lode.
PINZI 6 Lavoro oscuro e qualche ripartenza, ingaggia
La chiave La voglia di rivalsa GIUDIZIO 777 PRIMO TEMPO 2-1
Riscossa Ed è proprio Pastore
Ma Rossi: «Guai pensarci» un bel duello con Balzaretti.
dei padroni di casa, dopo l’ulti- MARCATORI De Paula (C) al 18’, Pasto-
ma battuta d’arresto, e la sal- re (P) al 28’, Miccoli (P) su rigore al 39’ a suonare la riscossa deviando PALERMO (a.d'u.) «I ragazzi credono alla IORI 6 Protagonista dell’episodio nel contrasto con
vezza ormai quasi raggiunta p.t. e all’8’ s.t. magnificamente in rete una pu- Champions e ci credo anch'io». Il presidente del Liverani. Quantità in mezzo, sulle tracce di Pastore.
dal Chievo tracciano un bina- PALERMO (4-3-1-2) Sirigu; Cassani,
nizione pennellata di Liverani, Palermo, Maurizio Zamparini, applaude i suoi: GRANOCHE 6 Leonino, impegna Kjaer e Goian.
rio sul quale si mette in marcia Kjaer, Goian, Balzaretti; Migliaccio, Li- buggerando Yepes e Mandelli. «Una prestazione positiva, era importante ARIATTI 6 Ispira il contropiede di De Paula in
la gara. Eppure dopo un paio verani, Nocerino; Pastore (dal 45’ s.t. Bravo e furbo Liverani 10 mi- riprendere il cammino dopo il k.o. nel derby. occasione dell'1-0, sempre sul pezzo.
di occasioni importanti del Pa- Budan); Cavani (dal 38’ s.t. Berto- nuti dopo a conquistare un ri- Peccato per l'errore in difesa, ma stavolta ci è
lo),Miccoli (dal 23’ s.t. Hernandez). AL- gore - per una spinta non plate- SBAFFO 6 Fa esperienza al Barbera, il ragazzo lotta
lermo, la seconda clamorosa- LENATORE Rossi. PANCHINA Benussi, andata bene. Cose che succedono...». Il tecnico fino alla fine. Il suo vero debutto in A.
mente mancata da Kjaer con ale di Iori - che Miccoli trasfor- rosanero Delio Rossi vive alla giornata: «Non
Blasi, Calderoni, Celustka.
ma alla sua maniera, sfidando BENTIVOGLIO 6 Spegne un'iniziativa di Goian e salva
un colpo di testa a botta sicura CHIEVO (4-3-1-2) Sorrentino; Frey, possiamo fare calcoli, guai se ne facessimo. su Pastore. Non molla mai. Collante tra le linee.
il regolamento con la corsa
dentro l’area piccola, a passare Mandelli, Yepes, Mantovani (dal 20’ molto rallentata, Sorrentino in- Abbiamo avuto una reazione da grande squadra».
in vantaggio è proprio il Chie- s.t Jokic); Pinzi, Iori (dal 12’ s.t. Grano- Telegrafico ma soddisfatto Miccoli: «E’ stata una ABBRUSCATO 6 Pericoloso in due occasioni, le
che), Ariatti (dal 29’ s.t. Sbaffo); Benti-
tuisce, ma non ci arriva. E anco- gambe girano.
vo. De Paula approfitta di uno ra il talento salentino in avvio partita perfetta, abbiamo riscattato alla grande la
voglio; Abbruscato, De Paula. ALLENA-
svarione di Nocerino che colpi- di ripresa infila un diagonale sconfitta con il Catania». Mimmo Di Carlo,
sce male di testa per disimpe-
TORE Di Carlo. PANCHINA Miskiewicz,
Sardo, Scardina, Bogdani. di millimetrica precisione che allenatore del Chievo, trova il punto dolente: «Ho h 6,5 DEIL MIGLIORE
PAULA
gnare su lancio di Ariatti, co- non dà scampo al portiere del chiesto ai ragazzi di avere coraggio, l'unico
Freddo sottoporta, ripaga la fiducia di Di Carlo.
struendo un assist per il brasi- ARBITRO Gervasoni di Mantova. rammarico è aver preso tre gol su palle inattive.
Chievo. Ed è a questo punto
liano che supera senza proble- AMMONITI Ariatti per g.s., Mandelli per che si esaurisce la partita, or- Malgrado le assenze, abbiamo tenuto bene il All. DI CARLO 6 Chievo coraggioso, pesano gli errori
mi Goian e trafigge Sirigu sot- prot., Miccoli, Migliaccio, Yepes, Pin- campo. Non siamo ancora salvi, col Livorno sarà sulle palle inattive. Torna al gol in trasferta dopo 333'
zi, Cavani per c.n.r.
mai priva di interesse e di emo-
to le gambe, interrompendo zioni. La corsa continua in atte- la gara che può valere una stagione. Il rigore? A
un digiuno esterno che durava NOTE paganti 9.547, incasso di 103.774 euro,
sa dei 2 scontri cruciali, contro noi non hanno fischiato penalty incredibili. Qui TERNA ARBITRALE: GERVASONI 6,5
abbonati 16.370, quota di 237.200 euro. Tiri
da 333 minuti. I siciliani sono in porta 8-5. Tiri fuori 4-6. In fuorigioco 1-5. Milan e Sampdoria, entrambi l’arbitro ha fischiato e ne prendiamo atto, non Il rigore può starci, giusti i cartellini gialli. Si fa
dunque costretti a ridisegnare Angoli 8-7. Recuperi: p.t. 2’, s.t. 4’. al Barbera. Un gran bel vantag- voglio cercare la polemica». rispettare. Pugiotto 6,5; Bernandoni 6,5.
la partita. Che imbastiscono a gio per il «panificio» rosanero.

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LUNEDÌ 12 APRILE 2010
LA GAZZETTA DELLO SPORT R
21

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LUNEDÌ 12 APRILE 2010
R
22 LA GAZZETTA DELLO SPORT

SERIE A 33a GIORNATA


Rimonta Lazio, il Bologna trema
Da 0-2 a 3-2: i biancocelesti allungano verso la salvezza. Per gli emiliani quinto k.o. di fila e incubo B
DAL NOSTRO INVIATO

BOLOGNA 2 STEFANO CIERI


I ROSSOBLÙ
5 RIPRODUZIONE RISERVATA

LAZIO 3 BOLOGNA d E pensare che le


Colomba: «Tutta
GIUDIZIO 777 maggiori agenzie di scommes- colpa dell’ansia»
PRIMO TEMPO 2-1 se avevano deciso di non accet-
BOLOGNA (a.to) La terza vittoria
MARCATORI Guana (B) al 12’, Porta-
tare più giocate su Bologna-La-
in trasferta con salvezza ad un
nova (B) al 16’, Mauri (L) al 44’ p.t.; zio. Pari annunciato, si diceva.
passo non scalfiscono l’aplomb
Dias (L) al 18’, Rocchi (L) al 23’ s.t. E invece è stata partita vera e
di Edi Reja: «All’inizio non ci
BOLOGNA (4-4-2) Viviano; Raggi,
rocambolesca, con un verdetto
abbiamo capito nulla, colpa
Portanova, Santos, Lanna; Buscé, che consente alla Lazio di fare
della variazione all’ultimo
Mudingayi, Guana (dal 26’ s.t. Casari- un allungo forse decisivo verso
momento della formazione del
ni), Modesto (dal 29’ s.t. Gimenez); Di la salvezza e che spinge il Bolo-
Vaio (dal 37’ s.t. Succi), Adailton. Bologna che mi ha indotto a
gna, alla quinta sconfitta conse-
schierare Biava fuori ruolo —
PANCHINA Colombo, Zenoni, Bassoli, cutiva, verso il baratro.
ammette l’allenatore laziale —.
Mutarelli.
Ma con l’innesto di Rocchi
ALLENATORE Colomba. La chiave Il coraggio premia siamo cresciuti e nella ripresa
LAZIO (3-4-2-1) Muslera; Dias, Sten-
sempre, basta averlo. Sotto di abbiamo dominato. Non siamo
dardo, Radu; Biava (dal 38’ p.t. Roc- due gol dopo appena un quarto ancora salvi, ci manca un’altra
chi, dal 43’ s.t. Firmani), Brocchi, Le- d’ora, Reja cambia la Lazio inse- vittoria, ma ci sentiamo pronti
desma, Kolarov; Mauri, Zarate; Floc- rendo la terza punta, Rocchi, al Tommaso Rocchi, 32 anni, decisivo per la Lazio: è entrato al 38’ del primo tempo e ha segnato il gol-partita AP per il derby». Franco Colomba
cari (dal 33’ s.t. Cruz). posto di un difensore, Biava. Lì invece non si capacita del k.o,,
PANCHINA Berni, Diakite, Baronio, Del comincia un’altra partita, con ge. E da un suo rinvio sbagliato glia l’approccio, Colomba falli- Raggi (ma c’è un fuorigioco di il quinto di fila: «Per 35’
Nero. la squadra biancoceleste capa- nasce l’1-0 di Guana (assist di sce completamente la gestione Floccari non visto dalla terna), abbiamo giocato bene. La gara
ALLENATORE Reja. ce di passare dallo 0-2 al 3-2 in Modesto). La Lazio non c’è, della gara. La sua squadra, in il sorpasso lo firma Rocchi su si era messa al meglio per noi,
venti minuti a cavallo tra pri- mentre il Bologna sembra tor- chiara crisi da panico, si offre assist di tacco di Brocchi. Solo ma la rete di Mauri prima
ARBITRO Rosetti di Torino. mo e secondo tempo. nato quello di un paio di mesi alla rimonta avversaria senza a quel punto Colomba correg- dell’intervallo ha fatto crollare la
ESPULSI nessuno. fa. Arriva così subito il 2-0: col- che il tecnico faccia nulla per ge lo statico 4-4-2 iniziale (en- nostra fiducia. Le immagini
AMMONITI Zarate (L), Dias (L) e Kola-
Lazio dai due volti Una Lazio tan- po di testa di Portanova su an- impedirla. Il palo di Zarate al trano prima Casarini, quindi Gi- dicono che Dias andava
rov (L) per gioco scorretto, Firmani to abulica e messa male in cam- golo di Adailton (il difensore, 41’ p.t. è il segnale della svolta. menez, poi Succi). Ma ormai la espulso e il 2-2 era in
(L) per comportamento non regola- po nella prima mezzora quan- tifosissimo della Lazio, non A un minuto dall’intervallo arri- frittata è fatta. La Lazio festeg- fuorigioco? Non mi attacco agli
mentare. to decisa e padrona della gara esulta). Sembra una partita se- va il gol che riapre i giochi (lo gia una vittoria che profuma di errori arbitrali. Ci ha fregato
NOTE paganti 8.369, incasso di 130.244 eu- col tridente Rocchi-Floccari-Za- gnata. E invece il bello (per la segna Mauri servito da Kola- salvezza e già pregusta il der- l’ansia delle sconfitte
ro; abbonati 12.583, quota di 167.654. Ango- rate. La scelta di sostituire lo Lazio) e il brutto (per il Bolo- rov). Nella ripresa la rimonta è by, per il Bologna solo fischi e precedenti. Ora dobbiamo
li 3-7. Tiri in porta 4-8 (con un palo e una squalificato Lichtsteiner con gna) devono ancora arrivare. completata dal 2-2 di Dias, che l’incubo che la storia possa ripe- evitare che subentri il panico di
traversa). Tiri fuori 4-4. In fuorigioco 2-2.
Biava è un mezzo suicidio: l’ex prima colpisce la traversa quin- tersi. Anche cinque anni fa la retrocedere».
Recuperi: 3’ p.t.; 4’ s.t.
genoano non copre e non spin- Bologna impietrito Se Reja sba- di trasforma in gol il rinvio di salvezza sembrava cosa fatta.

LE PAGELLE di S.CIE.

BOLOGNA 5 LAZIO 7
VIVIANO 5,5 Non è impeccabile MUSLERA 6 Può poco sui due gol,
sul secondo e sul terzo gol della ma è attento nelle altre
Lazio. circostanze.
RAGGI 5 Tira addosso a Dias la DIAS 6,5 La prima rete italiana
palla che poi diventa la rete del arriva nel momento giusto.
2-2. Ammonito, rischia il secondo
giallo.
IL MIGLIORE
h 6
PORTANOVA
STENDARDO 6 Diventa una
sicurezza con il passare dei minuti.
Un bel gol. E poi è l’unico che RADU 5,5 Non chiude su
dietro non perde la testa. Portanova nell’azione che porta al
2-0.
SANTOS 5,5 Al debutto in Serie A
convince all’inizio, ma poi BIAVA 4 Davvero incredibile il
lentamente sparisce. regalo a Modesto da cui ha origine
l’azione dell’1-0.
LANNA 5,5 Maluccio in fase
ROCCHI 6,5 Segna un gol
difensiva, poca spinta sulla sua
«sporco», ma preziosissimo. Il suo
fascia.
ingresso a fine primo tempo si
BUSCÈ 5 Ha la palla del 3-3, la rivela decisivo.
spreca male.
FIRMANI s.v.
MUDINGAYI 6 É uno dei pochi a BROCCHI 6,5 Sostanza, ma anche
non farsi prendere dal panico. qualità, come in occasione del
GUANA 6 Il gol segnato all’inizio tacco con cui serve a Rocchi la
della partita resta una perla palla del 3-2.
isolata. LEDESMA 6 Frenato dal
CASARINI 5,5 Entra perché rischio-squalifica, ma comunque
dovrebbe dare più ordine, però efficace.
non ci riesce. KOLAROV 6,5 L’assist a Mauri ed
MODESTO 5,5 Comincia con altre giocate utili. Sembra fuori dal
l’assist a Guana, ma poi viene tunnel.
travolto pure lui quando la Lazio
IL MIGLIORE
cresce.
GIMENEZ 6 Un paio di iniziative
h 7,5 MAURI
interessanti. Il gol che dà il via alla rimonta e
una prestazione a tutto campo da
DI VAIO 5 É l’ombra del giocatore autentico leader.
che un anno fa salvò quasi da solo
il Bologna. ZARATE 6,5 Un palo, serpentine
SUCCI s.v. degne della sua fama, ma anche
un gol divorato nel finale.
ADAILTON 5 Mostra la corda
dopo un inverno al di sopra delle FLOCCARI 6 Lavoro oscuro, ma
righe. utilissimo.

All. COLOMBA 5 Perde Zalayeta CRUZ 6 Fa rifiatare la squadra nel


nel riscaldamento, opta per un finale.
4-4-2 che però si rivela All. REJA 6 Sbaglia formazione
inadeguato. E non fa nulla per all’inizio, ma è bravo e tempestivo
correggerlo. nel correggerla.

TERNA ARBITRALE: ROSETTI 5 Non vede il fuorigioco di Floccari sul


2-2. Su Dias potrebbe starci un secondo giallo. Papi 6; Niccolai 5

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LUNEDÌ 12 APRILE 2010
LA GAZZETTA DELLO SPORT R
23

SERIE A 33a GIORNATA


Bari a due facce
dannato a morte che aspetta il
giorno della sentenza, ma
sguinzaglia i suoi legali per un LE PAGELLE di BOLD
colpo di scena finale. Ieri, il mi-
glior avvocato della squadra to- SIENA 7 BARI 5

Il Siena non molla


scana è stato Ghezzal. Il primo
gol, un tocco al volo dopo un CURCI 7 Sui gol non può far nulla e GILLET 6 Dieci parate. Il cucchiaio
assist al bacio di Larrondo, è sta- sfiora persino il miracolo. Altre di Ghezzal è un capolavoro
to una delizia. Il bis, al quarto due parate importanti. Decisivo. dell’algerino. Al Bari poteva andare
ROSI 6,5 La rete del 3-2, che peggio.
d’ora della ripresa, un capolavo-
ro: un cucchiaio che ha infilato dedica alla mamma, nobilita una BELMONTE 5,5 Balla quando

Due volte avanti, i pugliesi crollano nella ripresa il pallone all’incrocio. «È una partita cominciata male e chiusa Ghezzal firma l’1-1, poi controlla
alla grande. Maccarone.
delle reti più belle della mia car-
riera — ha raccontato l’algeri- ODIBE 5 Travolto dalla velocità di A. MASIELLO 5,5 Nei momenti clou,
Decide Rosi, i toscani ritrovano la speranza no —, ma la cosa più importan-
te è che si è rivelata utile. Sia-
Barreto e dalla furbizia di Castillo.
MALAGÒ 6 Meglio del compare:
sbanda. Giornata nera.
BONUCCI 6 Salva sulla linea, ci
mo ancora vivi e lotteremo fino almeno non combina guai. prova una seconda volta e gli va
DAL NOSTRO INVIATO
all’ultimo». Il presidente Massi- PRATALI 5,5 Anche lui balla il male. Da solo non può compiere
STEFANO BOLDRINI miracoli.
mo Mezzaroma ha ribadito il tango quando il Bari punta sulla
5 RIPRODUZIONE RISERVATA concetto: «Abbiamo il dovere velocità. Ammonito, sarà diffidato. S. MASIELLO 5 Dalle sue parti, il
di provarci ancora. Le prossime DEL GROSSO 6,5 Il 3-2 nasce da Siena affonda i colpi.
SIENA dIl Siena è ancora vivo e cinque partite saranno altret- un suo tiro. È uno di quelli che non ALVAREZ 5 Altro illustre assente
lotta per salvarsi: è la prima no- tante finali». si arrende mai. Trascinatore. della giornata. Azzecca solo il lancio
tizia di questo 3-2 sul Bari. La REGINALDO 5,5 Un passo indietro che ispira l’azione del primo gol.
seconda è che ancora una volta Il copione Nel primo tempo, tan- rispetto alle ultime esibizioni. DE VEZZE 5,5 Controlla Tziolis, ma
Malesani ha giocato d’azzardo to Bari e poco Siena. I pugliesi il resto è poca roba.
CALAIÒ 6,5 Un palo da applausi, il
e gli è andata bene. Sul 2-2, è hanno sfruttato bene una delle contributo al 3-2. ALLEGRETTI 5,5 Ventura si affida a
passato dal 4-4-2 al modulo loro armi migliori: la velocità. lui per tornare in quota, ma non
4-2-4: la spregiudicatezza è sta- VERGASSOLA 6 Brutto fallo su
Barreto è partito due volte alla Barreto, dignitoso il resto. riesce ad entrare in partita.
ta premiata dal 3-2 di Rosi. La carica e ha invitato al gol prima GAZZI 6 Bene nel primo tempo,
terza è che il Bari ha conferma- Rivas e poi Castillo: impossibile TZIOLIS 5,5 Il greco stavolta è
Aleandro Rosi, 22 anni, realizza la rete del 3-2 per il Siena LIVERANI statuario: lento. soffre quando il Bari crolla.
to di essere imprevedibile: pas- sbagliare, anche se Curci ha RIVAS 6 Un gol facile, esce dopo
sa dal bel gioco all’arrendevo- sfiorato il miracolo sul secondo IL MIGLIORE 40 minuti: non sta bene.
lezza con una disinvoltura stu- gol. Il Siena non ha però mai h 7,5 GHEZZAL
pefacente. Ieri ha trovato dopo
13’ il gol dell’1-0 con Rivas, poi,
SIENA 3 BARI 2 piegato la testa. Del Grosso, Lar-
rondo e Ghezzal hanno trasci-
Due gol d’autore, il protagonista
KOMAN 5,5 Anche lui non riesce ad
entrare in partita: delusione.
SIENA (4-4-2) Curci; Rosi, Odibe (dal 1’ BARI (4-4-2) Gillet; Belmonte, A. Ma- assoluto della giornata.
incassato il pareggio di Ghez- nato la squadra. Nella ripresa, CASTILLO 6 Un gol e legna in
s.t. Malagò), Pratali, Del Grosso; Regi- siello, Bonucci, S. Masiello; Alvarez, De attacco. Fa il suo dovere.
zal, è risalito sul 2-1 con Castil- la metamorfosi. Malesani ha az- LARRONDO 6,5 Sgraziato, ma
naldo (dal 10’ s.t. Calaiò), Vergassola, Vezze (dal 25’ s.t. Allegretti), Gazzi, Ri-
lo. Aveva la partita in mano: se Tziolis, Ghezzal; Larrondo (dal 40’ s.t. vas (dal 39’ p.t. Koman); Castillo, Barre- zeccato cambi e nuovo modu- difende bene il pallone. L’assist
IL MIGLIORE
l’è fatta scippare dall’orgoglio
del Siena. Ventura ha confessa-
Jajalo), Maccarone. PANCHINA Pegolo,
Ekdal, Jarolim, Fini. ALLENATORE Male-
to (dal 32’ s.t. Gosztonyi). PANCHINA Pa-
delli, Stellini, Parisi, Sforzini. ALLENATO-
lo. Ghezzal ha inventato il capo-
lavoro. Rosi ha avuto la freddez-
per l’1-1 di Ghezzal è un gioiello.
(Jajalo s.v.).
h 6,5 BARRETO
to di «non avere spiegazioni sul Firma due assist, primo tempo da
sani. RE Ventura. za giusta sul pallone che balla- MACCARONE 5 Giù di corda, la
protagonista (Gosztonyi s.v.).
nostro crollo. Resta il bel cam- va sulla linea di porta. Il palo di pioggia aumenta la stanchezza.
GIUDIZIO 777 AMMONITI Odibe (S), Vergassola (S),
pionato, ma i motivi di questa Pratali (S) e Maccarone (S) per gioco
Calaiò ha confermato che era All. MALESANI 6,5 Parte con il All. VENTURA 5,5 Ammette
caduta sono incomprensibili». PRIMO TEMPO 1-2 giusto che finisse così. Malesa- 4-4-2, sul 2-2 azzarda il 4-2-4 e candidamente di non avere
scorretto.
MARCATORI Rivas (B) al 13’ p.t., Ghez- ni, uscendo dal campo, si è fat- gli va bene. Non parla: peccato. spiegazioni per il crollo del Bari.
NOTE paganti 1.499, incasso di 14.872 euro;
La chiave La differenza è stata zal (S) al 18’ p.t., Castillo (B) al 22’ p.t.,
abbonati 8.444, quota di 64,522,68 euro. Tiri to scappare una frase: «Mi criti-
Ghezzal (S) al 16’ s.t., Rosi (S) al 21’ s.t.
nelle motivazioni. Il Bari è sal- in porta 12 (con un palo)-4. Tiri fuori 2-1. Ango- cano, ma ho ottenuto 23 punti TERNA ARBITRALE: MAZZOLENI 6,5 Non è un fenomeno, ma stavolta
vo e può giocare con l’animo ri- ARBITRO Mazzoleni di Bergamo. li 4-2. In fuorigioco 1-4. Recuperi: 1’ p.t., 2’ s.t. in 20 partite». Mai tranquilli, a non commette errori gravi. Musolino 5,5; Stallone 6
lassato, mentre il Siena è il con- Siena.

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LUNEDÌ 12 APRILE 2010
R
24 LA GAZZETTA DELLO SPORT

SERIE A 33a GIORNATA


Livorno si inchina a re Di Natale
Prima vittoria esterna dell’Udinese con il capocannoniere. I toscani finiscono tra le contestazioni

s
DAL NOSTRO INVIATO
PIERFRANCESCO ARCHETTI
5 RIPRODUZIONE RISERVATA
LIVORNO 0 LE PAGELLE
LIVORNO dL'Udinese era l'unica
UDINESE 2 GIOIELLI di P.F.A.

squadra del campionato a non GIUDIZIO 77 PRIMO TEMPO 0-2


LIVORNO 5
aver ancora vinto in viaggio: MARCATORI Sanchez all'8', Di Natale
RUBINHO 6 Sanchez lo ipnotizza ma ha meno colpe.
questa gita al mare di Livorno al 35' p.t.
viene disturbata soltanto dal LIVORNO (4-4-2) Rubinho (dal 4' s.t. De Lu- IL MIGLIORE
meteo, più da sciata che da pic- cia); Raimondi, Perticone, Knezevic, Pieri
(dal 1' s.t. Vitale); Pulzetti, Mozart, Prutsch
h 6 DE LUCIA
Almeno è colui che sbaglia di meno: due buone
nic in spiaggia; il resto è una
(dal 1' s.t. Bellucci) D. Moro; Danilevicius, Ta- parate, due dribbling naif.
piacevole scomparsa della sta- vano. PANCHINA Marchini, Galante, Ber-
tistica imbarazzante (ultimo Sanchez
gvold, C. Lucarelli. ALLENATORE Ruotolo RAIMONDI 5 Mangiato da Pepe nell'angolo destro.
hurrà in trasferta il 9 maggio Alexis Alejandro
UDINESE (4-3-3) S. Handanovic; Ferro- Sánchez, 21 PERTICONE 5 Sempre superato senza difficoltà.
2009, 3-1 alla Lazio), oltre al netti, Zapata, Lukovic, Pasquale; Sammar-
notevole avvicinamento al sol- co (dal 37' s.t. Badu), Isla, Asamoah K.; San-
anni, è arrivato KNEZEVIC 5,5 Opposizione al minimo.
lievo-salvezza. «Mancano 3-4 chez (dal 46' s.t. Lodi), Di Natale, Pepe. PAN- all’Udinese nel PIERI 5 Perde il primo duello e l'Udinese passa.
punti», dice l'allenatore Pa- CHINA Belardi, Domizzi, Cuadrado, Floro 2008
VITALE 5,5 Pericoloso per la sua porta.
Flores, Corradi. ALLENATORE Marino LIVERANI
squale Marino e fissa l'appunta- PULZETTI 5 Esterno, punta o centrocampista. Poco.
mento: «Vinciamo domenica ARBITRO Brighi di Cesena MOZART 5 Niente idee, subisce sempre.
con il Bologna e arriverà la cer-
tezza». ESPULSI nessuno AMMONITI Prutsch PRUTSCH 5 Sorpassato a centrocampo. Solo 45’.
(L), Mozart (L), Bellucci (L) Pasquale
BELLUCCI 5 Nella ripresa: impreciso.
(U) gioco scorretto
Guerriglia Il Livorno ha già cam- NOTE paganti 1067, incasso euro 7.020. Ab-
D. MORO 5,5 A sinistra prima benino, poi paga.
biato categoria da un pezzo: bonati 7427, quota 86.796,11. Tiri in porta DANILEVICIUS 5 Gioca per Lucarelli. Tiri improbabili.
meritatamente ultimo, sempre 4-6. Tiri fuori 7-3. Angoli 6-3. In fuorigioco
TAVANO 5 Due tentativi decenti. Ma all'89'.
1-2. Recuperi 2' p.t., 4' s.t.
più contestato e irriso dalla sua Totò Di Natale a 23 gol: da solo ha fatto più reti del Livorno LAPRESSE Di Natale All. RUOTOLO 5 Ci mette del suo: difesa da brivido.
gente che o va allo stadio per Antonio Di
insultare (anche ieri due so- veramente o soltanto a paro- I motivi Il trio offensivo dell'Udi- to più di tutta la squadra di ca- Natale, 32 anni,
spensioni della gara per lancio le». La risposta, data anche ieri nese è superiore e aiutato da sa, ferma a 22 e con distacco la gioca nell’Udinese
UDINESE 6,5
di petardi, razzi e fumogeni) o sul campo e fuori, è che tutti, spazi e scarsa opposizione tatti- peggior fase offensiva del tor- nel 2004. E’ S. HANDANOVIC 6 Attento, senza ricorrere a prodigi.
sceglie l'indifferenza (1.067 pa- giocatori, dirigenti e tifosi han- ca: si impadronisce del risulta- neo. L'Udinese tocca le nove oc- cresciuto FERRONETTI 6 Buona diagonale, controlla a destra.
ganti, compresa la parte friula- to in poco più di mezz'ora. San- casioni, mentre i rivali arriva- nell’Empoli
no mollato. I più testardi di ZAPATA 6 Due giocate con sufficienza, poi sicuro.
na). Gennaro Ruotolo, tornato chez infila l'1-0 in avvio (8'). no a tre sommando anche tiri BARTOLETTI
in settimana per sostituire Ser- fronte alla resa sono i curvaioli LUKOVIC 6 Fa girare una volta Tavano, poi affidabile.
Sotto gli occhi di Pezzotti, in- sporchi o fiacchi. Ruotolo la-
se Cosmi, sostiene il ruolo del che hanno tenuto la squadra viato di Lippi, gli azzurri Di Na- scia fuori Lucarelli, fra i pochi PASQUALE 6,5 S’infila a sinistra, De Lucia: no al tris.
motivatore: «Posso essere stu- barricata nello spogliatoio per tale e Pepe combinano tra cen- sopportati, ma tra Danilevi- SAMMARCO 6 Movimento continuo (Badu s.v.).
pido ma ci credo ancora, l'arit- due ore, con annessi lancio di tro e sinistra fino al raddoppio cius, Tavano e poi Bellucci (nel ISLA 6,5 Lancio tranciante:1-0, Recupera e riavvia.
metica lo dimostra». Poi però sassi (finiti sui bus, compreso del capocannoniere del torneo tridente della ripresa), la peri-
ASAMOAH K. 6,5 Solido primo tempo, poi relax.
ha un accenno di buonsenso: quello dell'Udinese) e fuga da (23 reti). Totò da solo batte il colosità è latitante. Come ca-
«Il problema è se ci crediamo un’uscita secondaria. Livorno nel senso che ha segna- rattere e speranze. SANCHEZ 6,5 Il 3˚ gol apre il match (Lodi s.v.).

IL MIGLIORE
h 7 DI NATALE
LA VOLATA SALVEZZA IN MAIUSCOLO LE PARTITE IN TRASFERTA. RETROCEDONO LE ULTIME 3 SQUADRE Quando deve freddare la gara, non sbaglia. Sponde e
inviti di alta qualità.
34ª giornata 35ª giornata 36ª giornata 37ª giornata 38ª giornata
PEPE 6,5 Fughe e assist ok, meno le conclusioni.
CHIEVO 38 Livorno FIORENTINA Napoli INTER Roma
All. MARINO 6,5 Rivale facile ma scelte e
UDINESE 38 Bologna Siena CAGLIARI Bari LAZIO automatismi esatti.
LAZIO 37 Roma GENOA Inter LIVORNO Udinese
BOLOGNA 35 UDINESE Parma ATALANTA Catania CAGLIARI
TERNA ARBITRALE: BRIGHI 6
ATALANTA 31 Fiorentina INTER Bologna NAPOLI Palermo Nessun reclamo evidente, l'unico fastidio sono
SIENA 26 CATANIA UDINESE Palermo FIORENTINA Inter le armi della curva: sospende due volte la gara.
LIVORNO 26 CHIEVO Catania SAMPDORIA Lazio PARMA Rossomando 6; Alessandroni 6

SERIE B La capolista
«Lecce, a quota 74 siamo in A» y taccuino
VOLATA IL GIUDICE SPORTIVO PADOVA
IN OTTO
De Canio: «Ora 4 versari, sulla carta, più morbi-
di. «Affronteremo sul nostro TAPPE Sassuolo: stop per 3 Via al Sabatini-bis
punti tra Padova e campo Brescia, Cesena e Sas-
suolo, ma la partita più insidio-
MILANO dUna giornata a Giubila-
to e Scarlato (Frosinone), Bonazzo-
PADOVA d«Quando chiama il Pa-
dova io ci sarò sempre». Con que-
Brescia. La svolta? sa sarà contro l’AlbinoLeffe. In Il cammino del li (Reggina), D'Aversa e Brosco (Tri- ste parole Sabatini è tornato ad al-
panchina ha un grande saggio Lecce nelle estina), Caridi e Lambrughi (Manto- lenare la squadra dopo l'esonero
Il 4-0 a Frosinone» come Mondonico, abile come ultime 8 va), Catinali (Ancona), Foti (Piacen- di Di Costanzo. Il presidente Cesta-
pochi a inventarsi mosse a sor- giornate za), Gatti (Vicenza), Melucci (Gros- ro si è presentato al campo di alle-
GIUSEPPE CALVI presa. Il Lecce non fissa tabelle, seto), Mesbah (Lecce), Polenghi, namento, per un faccia a faccia
35a
tanto non sa gestire il risultato. Riccio e Quadrini (Sassuolo) e Rus- con l'allenatore e con la squadra.
5 RIPRODUZIONE RISERVATA Padova-Lecce
Meglio giocare sempre per vin- so (Salernitana).
LECCE d«Altri 12 punti e il Lec- cere, come abbiamo fatto an- 36a LA SITUAZIONE
ce potrà chiamarsi fuori». Battu- che contro il Torino, quando Lecce-Brescia TORINO Domani in campo
magari avremmo potuto evita- Colantuono cambia
to per la prima volta Colantuo- 37a
re rischi». dLa classifica dopo 34 giornate:
no e allontanato il Torino, Gigi Grosseto-Lecce
TORINO dColantuono vuol torna- Lecce p. 62; Cesena, Sassuolo e
De Canio fissa la quota per la A
Rimonta Toro De Canio tiene in 38a re al 4-4-2 e spera di recuperare Brescia 55; Torino e Grosseto 53;
diretta. «In 8 gare servono 74
prima fila il Torino tra le inse- Lecce- Antonelli che ieri è tornato a lavora- Cittadella 51; Ancona (-2) 49; Croto-
punti per la promozione — dice guitrici. «Per qualità dell’orga- AlbinoLeffe re in gruppo. «In 4 giorni ci giochia- ne (-2) 47; Empoli 46; Piacenza e
l’allenatore — è difficile che nico, con un goleador come Gigi De Canio, 6 vittorie e 3 pareggi. Foscarini mo la A» dice il d.s. Petrachi. Modena 45; AlbinoLeffe e Ascoli
due squadre tra Cesena, Bre- 39a
Bianchi, e per la forza che tra- 52 anni, propone calcio-spettacolo». 44; Frosinone 43; Triestina 42; Vi-
scia e Sassuolo, ora a 55 punti, Ascoli-Lecce
smettono i tifosi, la squadra di materano, è il VICENZA cenza e Reggina 40; Padova 39;
possano toccare quota 75. Do- Colantuono può rimontare i 2 tecnico del Vittoria 200 Ecco le perle dei 40a Mantova 38; Gallipoli 37; Salernita-
vrebbero racimolare 20 punti punti dal secondo posto. Co- Lecce dalla 200 successi ottenuti alla guida Lecce-Cesena
Gli ultrà contestano na (-6) 17. Così domani (ore 20.45):
su 24. La lotta è apertissima: munque, Cesena, Brescia e Sas- scorsa di club italiani. «Per emozioni VICENZA dUn gruppo di ultras al AlbinoLeffe-Grosseto (2-2); Asco-
per il Lecce è fondamentale ot- 41a
suolo reggeranno sino in fon- stagione intense e calcio di alto livello, campo di allenamento del Vicenza li-Triestina (0-2); Brescia-Frosino-
tenere 4 punti dalla trasferta a Vicenza-Lecce
do». Con un mix ideale attinge ARCIERI metto nell’ordine le vittorie del- ha contestato la squadra con stri- ne (0-1); Cesena-Mantova (1-0);
Padova e dall’impegno casalin- ai reparti delle dirette concor- l’Udinese in coppa Uefa sul cam- 42a scioni e cori dopo il 4-0 di Grosse- Crotone-Modena (2-0); Empoli-Sa-
go col Brescia. Così, ci sentirem- renti: «Non conto il Lecce. Scel- po del Bayer Leverkusen, poi a Lecce-Sassuolo to. C'è stato anche un confronto lernitana (0-1); Gallipoli-Cittadella
mo più vicini al traguardo». go la difesa del Cesena, il cen- Torino per 1-2 e il 3-0 sull’In- ravvicinato con i giocatori: qual- (2-1); Padova-Lecce (1-2); Sassuo-
trocampo del Brescia e l’attac- ter. Il Lecce? Il 4-0 a Frosinone: che momento di tensione. Il presi- lo-Reggina (2-0); Torino-Piacenza
Le sorprese Non si fida degli av- co del Cittadella, che ha infilato è stata la nostra svolta». dente Cassingena si è scusato. (0-0); Vicenza-Ancona (0-2).

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LUNEDÌ 12 APRILE 2010
LA GAZZETTA DELLO SPORT R
25

SERIE A 33ª GIORNATA


RISULTATI CLASSIFICA I MARCATORI
BOLOGNA-LAZIO 2-3 PARTITE RETI RIGORI PUNTI POSIZIONE ULTIME 23 RETI: Di Natale (5) (Udinese)
Guana (B), Portanova (B), Mauri (L), Dias (L), Rocchi (L) SQUADRE PUNTI IN CASA FUORI TOTALE IN CASA FUORI TOTALE DIFF. FAVORE CONTRO 2008-2009 E STAGIONE QUATTRO 19 RETI: Milito (4) (Inter)
RETI DIFFERENZA 2008-2009 GARE
G. V. N. P. G. V. N. P. G. V. N. P. F. S. F. S. F. S. T. R. T. R. 15 RETI: Gilardino (1) (Fiorentina);
FIORENTINA-INTER 2-2
ROMA 68 17 14 1 2 16 6 7 3 33 20 8 5 33 14 26 22 59 36 +23 9 7 5 5 52 (+16) 6 VVVV Miccoli (5) (Palermo)
Keirrison (F), Milito (I), Eto'o (I), Kroldrup (F)
14 RETI: Pazzini (2) (Sampdoria)
JUVENTUS-CAGLIARI 1-0 INTER 67 16 12 4 0 17 7 6 4 33 19 10 4 33 11 30 19 63 30 +33 6 6 7 6 74 (-7) 1 VPVN 13 RETI: Matri (3) (Cagliari); Borriello (1)
Chiellini (J) (Milan)
MILAN 64 17 10 5 2 16 8 5 3 33 18 10 5 33 20 21 13 54 33 +21 9 6 2 1 67 (-3) 2 PNVN
12 RETI: Barreto (4) (Bari); Pato
LIVORNO-UDINESE 0-2 PALERMO 54 17 12 5 0 16 3 4 9 33 15 9 9 30 12 19 29 49 41 +8 7 6 5 5 49 (+5) 7 NVPV (Milan); Hamsik (2) (Napoli)
Sanchez (U), Di Natale (U) 11 RETI: Eto'o (2) (Inter); Vucinic (1)
SAMPDORIA 54 16 10 6 0 17 5 3 9 33 15 9 9 26 9 15 29 41 38 +3 3 2 4 3 41 (+13) 13 PNVV
MILAN-CATANIA 2-2 (Roma); Maccarone (1) (Siena)
Maxi Lopez (C), Ricchiuti (C), Borriello (M), Borriello (M) JUVENTUS 51 17 8 4 5 16 7 2 7 33 15 6 12 27 23 22 24 49 47 +2 3 2 5 4 65 (-14) 3 PVPV 10 RETI: Adailton (1) (Bologna); Floccari
NAPOLI 49 17 8 7 2 16 4 6 6 33 12 13 8 24 16 20 24 44 40 +4 5 2 8 5 42 (+7) 12 VVNP (2) (4 con il Genoa) (Lazio); Cavani (1)
NAPOLI-PARMA 2-3 (Palermo); Totti (4) (Roma)
Quagliarella (N), Antonelli (P), A. Lucarelli (P), Hamsik PARMA 46 16 9 4 3 17 3 6 8 33 12 10 11 17 11 18 30 35 41 -6 4 2 4 3 in B in B VNNV 9 RETI: Tiribocchi (Atalanta); Di Vaio (2)
(N), Jimenez (P) (Bologna); Martinez (1) (Catania);
FIORENTINA 46 17 9 2 6 16 4 5 7 33 13 7 13 27 17 19 22 46 39 +7 2 2 4 3 58 (-12) 4 PVNN
PALERMO-CHIEVO 3-1 Ronaldinho (4) (Milan); Quagliarella
De Paula (C), Pastore (P), Miccoli (P) rigore, Miccoli (P) GENOA 45 17 10 5 2 16 2 4 10 33 12 9 12 40 26 12 27 52 53 -1 10 9 10 9 57 (-12) 5 NNNP (Napoli); Floro Flores (Udinese)
BARI 43 16 9 4 3 17 2 6 9 33 11 10 12 24 13 16 28 40 41 -1 9 4 5 3 in B in B VNPP 8 RETI: Nené (1) (Cagliari); Mascara (5)
ROMA-ATALANTA 2-1 (Catania); Pellissier (Chievo); Balotelli
Vucinic (R), Cassetti (R), Tiribocchi (A) CAGLIARI 40 16 7 4 5 17 4 3 10 33 11 7 15 32 24 18 27 50 51 -1 7 6 5 5 49 (-9) 7 PNPP (Inter); C. Lucarelli (2) (Livorno); Bojinov
SAMPDORIA-GENOA 1-0 CATANIA 39 16 7 5 4 17 2 7 8 33 9 12 12 21 12 17 26 38 38 0 8 7 4 2 40 (-1) 14 VPVN (Parma)
Cassano (S) 7 RETI: Valdes (2) (Atalanta); Maxi
UDINESE 38 16 9 3 4 17 1 5 11 33 10 8 15 30 20 13 29 43 49 -6 6 5 7 5 45 (-7) 10 NPVV Lopez (1) (Catania); Del Piero (2) e
SIENA-BARI 3-2 CHIEVO 38 16 5 5 6 17 5 3 9 33 10 8 15 17 17 12 17 29 34 -5 2 1 9 6 34 (+4) 16 NNPP Trezeguet (Juventus); Huntelaar (1)
Rivas (B), Ghezzal (S), Castillo (B), Ghezzal (S), Rosi (S) (Milan); Cassano (Sampdoria)
LAZIO 37 16 4 6 6 17 4 7 6 33 8 13 12 15 16 16 20 31 36 -5 4 3 4 4 47 (-10) 9 VNNV 6 RETI: Amoruso (2) (5 reti con il
BOLOGNA 35 17 6 4 7 16 3 4 9 33 9 8 16 22 25 14 25 36 50 -14 3 3 3 2 29 (6) 18 PPPP Parma) (Atalanta); Jeda (2) (Cagliari);
Jovetic (1) (Fiorentina); De Rossi
PROSSIMO TURNO ATALANTA 31 16 6 4 6 17 2 3 12 33 8 7 18 20 16 12 28 32 44 -12 3 3 6 2 44 (-13) 11 VPVP (Roma); Calaiò e Ghezzal (1) (Siena)
venerdì 16 aprile, ore 20.45 INTER-JUVENTUS (1-2) SIENA 29 17 4 7 6 16 3 1 12 33 7 8 18 16 22 19 35 35 57 -22 4 2 6 5 37 (-8) 15 PNPV 5 RETI: Conti (Cagliari); Morimoto
sabato 17 aprile, ore 18 CHIEVO-LIVORNO (2-0) (Catania); Marchionni e Vargas
domenica 18 aprile, ore 15 LIVORNO 26 17 4 5 8 16 2 3 11 33 6 8 19 15 22 7 28 22 50 -28 3 2 4 2 in B in B PNNP (Fiorentina); Crespo, Mesto, M. Rossi e
ATALANTA-FIORENTINA (0-2); BARI-NAPOLI (2-3); Sculli (Genoa); Maicon (Inter); Amauri e
CAGLIARI-PALERMO (1-2); CATANIA-SIENA (2-3); U DIRETTAMENTE IN CHAMPIONS U PRELIMINARI DI CHAMPIONS U DIRETTAMENTE IN EUROPA LEAGUE U RETROCESSIONE IN SERIE B.
Diego (Juventus); Lavezzi e Maggio
PARMA-GENOA (2-2); SAMPDORIA-MILAN (0-3); A parità di partite giocate la nostra classifica tiene conto di quest’ordine preferenziale: 1o punti negli scontri diretti. 2o differenza reti negli scontri diretti. 3o differenza
(Napoli); Budan e Hernandez (Palermo);
UDINESE-BOLOGNA (1-2); LAZIO-ROMA (0-1), (ore 20.45) reti globale. 4o gol segnati. 5o ordine alfabetico.
Perrotta, Riise e Toni (Roma); Mannini
(Sampdoria)
4 RETI: Meggiorini (Bari); Zalayeta
CONCORSI (Bologna); Lazzari (Cagliari); Marcolini

2
(1) (Chievo); Mutu Fiorentina); Palacio e
Concorsi n. 38 del 11 aprile 2010
GOMITATA DI CAMORANESI NON VISTA Palladino (1), (Genoa); Sneijder (Inter);
TOTOCALCIO
Chiellini (Juventus); Cruz (1) e Rocchi

A Dinho e Borriello
Bologna - Lazio 2
Juventus - Cagliari 1 (Lazio); Danilevicius e Tavano (Livorno);
Livorno - Udinese 2 Seedorf (Milan); Denis (Napoli);
Milan - Catania X Biabiany, Paloschi e Zaccardo (Parma);

manca un rigore
La Moviola

Palermo - Chievo 1 Brighi (Roma); Pepe (Udinese)


Roma - Atalanta 1 3 RETI: Allegretti, Almiron, Alvarez e
Siena - Bari 1
Castillo (1 con la Fiorentina) (Bari);
Pro Patria - Arezzo X
Verona - Pescara D. X Gimenez e Osvaldo (Bologna); Dessena
Perugia - Sorrento 2 ANTONELLO CAPONE da Iaquinta in fuorigio- e Larrivey (Cagliari); Ricchiuti (Catania);
Cosenza - Rimini 2 5 RIPRODUZIONE RISERVATA co (buon occhio Rubi- Mantovani e Pinzi (Chievo); Santana
Taranto - Portogruaro S. 2 no). Valeri lascia trop- Milan-Catania: Mascara trattiene e ostacola Borriello SKY (Fiorentina); Acquafresca (2) (1 con
Virtus Lanciano - Spal 2 l'Atalanta), Kharja (3), Milanetto (1),
Sampdoria - Genoa 1 BOLOGNA-LAZIO 2-3 po correre: manata in
Suazo e Zapater (1) (Genoa); Pandev,
MONTEPREMI Torna il «mondiale» Ro- area di Chiellini a Desse- Lopez tenuto in gioco in area, ma Rocchi non Stankovic e Thiago Motta (Inter);
734.543,54 € setti dopo l’infortunio na e fuori area gomitata da Thiago Silva. Nel re- commette gravi errori. Camoranesi, Felipe Melo e Iaquinta
LE QUOTE muscolare che gli ha fat- di Camoranesi a Conti. cupero Spolli su Inza- 26’: braccio di Bianco (Juventus); Kolarov (1), Mauri e Zarate
Ai 14 nessun vincitore
Ai 13 (7) € 26.750 to saltare un mese e ghi: veniale. su tacco di Totti; Burdis- (1) (Lazio); Nesta (Milan); Pastore e
Ai 12 (197) € 950 mezzo di campionato e LIVORNO-UDINESE 0-2 so ostacola Amoruso; Simplicio (Palermo); Baptista (1)
Ai 9 (288) € 658 due gare di Champions. Ok lo 0-1: Sanchez (8’) PALERMO-CHIEVO 3-1 Cassetti su Pellegrino e (Roma); Gastaldello (Sampdoria);
Vergassola (Siena); Pepe e Sanchez
TOTOGOL Molti dubbi nel 2-2 per tenuto in gioco da Pieri. Gervasoni a differenza Mexes su Tiribocchi:
COMBINAZIONE VINCENTE (Udinese)
1-7-13-4-5-11-12 la posizione di Floccari Veniale intervento di di quanto avviene a San proprio veniali. Regola- 2 RETI: 47 giocatori;
MONTEPREMI (assistente Niccolai) e Pasquale su Prutsch. Siro concede puntual- re il 2-1 di Tiribocchi (8’ 1 RETE: 72 giocatori
362.066,96 € qualcuno per un ostaco- mente il rigore a Livera- st): il passaggio è di Rii- RETI: in questo turno 34 (1 rigore); in
LE QUOTE lo di Dias a Gimenez. MILAN-CATANIA 2-2 ni (39’) tirato per il brac- se. Pellegrino falloso su totale 848 (80 rigori, 7 autoreti)
Ai 7 nessun vincitore
Ai 6(1)€ 9.859 Non bene Orsato, Al Mi- cio da Iori (anche am- De Rossi: l’arbitro con-
Ai 5 (12) € 799 JUVENTUS-CAGLIARI 1-0 lan mancano due rigo- monito). Pastore sem- cede il vantaggio e a fi-
Ai 4 (172) € 66 Al 35’ è regolare il gol di ri: al 36’ Alvarez si disin- bra in posizione regola- ne azione ammonisce. TIZIE
Chiellini, tenuto in gio- teressa del pallone e re sull’1-1 (27’). SEGUI TUTTE LEENO
co da Pisano sul colpo ostacola Ronaldinho SIENA-BARI 3-2 SULLE SQUADR ETDI SUL
di testa di Amauri. Al che subisce punizione ROMA-ATALANTA 2-1 Mazzoleni e Stallone ve- SERIE A IN DIR TA
24’ s.t. Iaquinta «toglie» contro; all’8’ st Mascara In avvio Totti sbaglia dono bene sui gol di Ri- NOSTRO SITO
un gol a Chiellini che ti- tira per il braccio e toc- un gol come mai gli suc- vas (13’) e Castillo
ra e quando la palla sta ca col piede Borriello. cede, ma il fuorigioco (22’): non c’è fuorigio-
entrando viene toccata Regolare lo 0-1: Maxi sfugge a Comito. Dubbi co.
Gazzetta.it

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LUNEDÌ 12 APRILE 2010
R
26 LA GAZZETTA DELLO SPORT

fSenza Rooney continua il momento nero


MONDO del Manchester. E sabato c’è il derby col City

BLACKBURN 0 LIVERPOOL y GERMANIA


MANCHESTER UTD 0 Club in vendita PREMIER:
Trasferte okay
LA 34a
GIUDIZIO 77 Barclays in pole? GIORNATA per Amburgo
BLACKBURN (4-2-3-1) Robinson
6,5; Salgado 6,5, Samba 6 (dal 33’ p.t.
Nelsen 6,5), Jones 7, Givet 6,5; Grella
I proprietari del Liverpool, gli
americani Tom Hicks e George
e Wolfsburg
6,5, N’Zonzi 6; Emerton 5 (dal 1’ s.t. Gillett, cercano un acquirente Nei posticipi domenicali della
Dunn 6), Pedersen 6,5, Olsson 6 (dal
per la squadra e hanno
Risultati Bundesliga, doppio successo
26’ s.t. Diouf 6); Kalinic 6. PANCHINA
incaricato la Barclays Capital
Hull City- esterno per Amburgo e
Brown, Andrews, Roberts, Di Santo. Burnley 1-4,
di trovarne uno. I due uomini Wolfsburg. L’Amburgo supera
ALLENATORE Allardyce 6,5.
d’affari sono alle prese con la
West Ham- per 2-1 il Bochum, mentre il
MANCHESTER UNITED (4-4-2) Van
richiesta, da parte di Royal
Sunderland 1-0, Wolfsburg vince 2-0 a
der Saar 6; Neville 6,5, Ferdinand 6, Wolverhampton-
Vidic 6, O’Shea 5,5 (dal 34’ s.t. Evra Bank of Scotland e Wachovia, Norimberga (Dzeko e Grafite).
s.v.); Valencia 6, Scholes 5,5, Giggs 6 di restituire 100 milioni di
Stoke City 0-0, 30a GIORNATA: Borussia
(dal 13’ s.t. Gibson 5,5), Nani 5,5; Ber- sterline della linea di credito da
Blackburn- Moen.-Eintracht 2-0,
batov 5, Macheda 6 (dal 21’ s.t. Park
237 milioni accordata dai due
Man. Utd 0-0, Hannover-Schalke 4-2,
6). PANCHINA Kuszczak, Evans,
istituti. La Barclays sarebbe
Liverpool- Hertha-Stoccarda 0-1,
Fletcher, Obertan. Fulham 0-0,
disposta a sostenere un Hoffenheim-Colonia 0-2,
ALLENATORE: Ferguson 5.
rifinanziamento da 300 milioni,
Man. City- Mainz-Borussia Do. 1-0,
ARBITRO Walton 6,5. finalizzando un accordo per il
Birmingham 5-1 Werder Brema-Friburgo 4-0,
AMMONITI Salgado (B), Neville (M) passaggio di proprietà con
Martedì Leverkusen-Bayern 1-1,
e Gibson (M) per gioco falloso. l’arrivo alla presidenza del
Chelsea-Bolton Bochum-Amburgo 1-2,
NOTE spettatori 29.912. Tiri in porta 1-4. Tiri numero uno di British Airways
Mercoledì Norimberga-Wolfsburg 0-2.
fuori 8-12. In fuorigioco 4-1. Angoli 1-7. Recu- Martin Broughton.
Aston Villa- CLASSIFICA Bayern 60;
peri: primo tempo 2’, secondo tempo 4’.
Un tentativo di Park del Manchester United contro Givet del Blackburn AP
Everton, Schalke 58; Leverkusen 54;
Wigan- Borussia Dortmund 52;

United bloccato
Red Devils. A Blackburn Fergu- Portsmouth, Werder 51; Amburgo 48;
son spera nella redenzione di Tottenham- Stoccarda 47; Wolfsburg 46;
Berbatov, ma anche stavolta il Arsenal Eintracht F. 44; Mainz 41;
bulgaro va in campo con gli Borussia Moen. 37;
scarpini invertiti. Fergie gli af- Classifica Hoffenheim, Colonia 34;
fianca dall’inizio Chicco Ma- Chelsea 74; Bochum, Norimberga 28;

Sorride il Chelsea
cheda, Berbatov lo prende co- Man. United 73; Hannover 27; Friburgo 25;
me un dispetto personale. Arsenal 71; Hertha 22.
Chicco si danna a liberarsi in Man. City* 62;
una varietà di appostamenti Tottenham* 58;
pericolosi, Berbatov (e non so- Liverpool 56;
lo lui) si ostina a non vederlo. Aston Villa* 54;
Peggio: gli urla addosso rim- Everton 50; FRANCIA
La squadra di Ferguson non passa a Blackburn e ora proveri feroci. Anche Neville
se la piglia con Macheda che
Birmingham 46;
Stoke City*, Bene Auxerre
non raccoglie bene un suo sug-
i Blues possono andare a +4. Mancini ok: goleada City gerimento. Tutto il Manche-
ster ha i nervi a fior di pelle.
Blackburn 43;
Fulham* 42; e Marsiglia
GIANCARLO GALAVOTTI momento giusto: 13 gol in 3
Sunderland 38;
Wolverhampton
Pari per il Lione
partite. Doppiette di Tevez (1 Pile scariche Frustrato per l’eli-
5 RIPRODUZIONE RISERVATA 33; Bolton 32; PARIGI (a.g.) Marsiglia
rigore) e Adebayor, più una de- F.A. CUP BATTUTO IL TOTTENHAM minazione dalla Champions,
Wigan, scatenato. La squadra di
BLACKBURN (Inghilterra) dFratelli lizia di Onuoha, nella saraban- s’incarta contro un Blackburn
West Ham 31; Deschamps travolge il Nizza
d’Italia. Un finale da «Italian da con il Birmingham. Il City La favola del Portsmouth: che gestisce ordinatamente lo
Hull City*, con Koné, Mbia, Valbuena e
0-0. I Red Devils che non ingra-
job» per la stagione inglese balza 5 punti sul Liverpool, sarà finale con il Chelsea nano mai. Passaggi lenti e pre- Burnley 27; Diawara e resta in vetta con
2009-10. Il giorno dopo il stoppato 0-0 ad Anfield dal Portsmouth 14 una partita in meno. Il Lilla frena
vedibili, gioco a batterie scari-
trionfo di Roberto Di Matteo, Fulham nella prova di finale di LONDRA Contro ogni pronostico sarà il *una gara in il Lione: a Frau replica Cris.
che. Berbatov s’infila nelle nu-
promosso in Premier con il Europa League. E sabato c’è Ci- Portsmouth, che ha sconfitto 2-0 il Tottenham, a
vole di centrocampo, ma non meno. Match duro, sette gialli, due
West Bromwich con il secon- ty-United: se batte Ferguson, sfidare il Chelsea nella finale di F.A. Cup. Appena
sbuca mai da Barone Rosso. Portsmouth rossi. Tiene l’Auxerre che
do posto assicurato a 3 turni Mancini fa un favore parallelo retrocessa sabato dalla Premier, con il club in Nani mostra il rovescio della penalizzato sbanca Nancy. 32a GIORNATA
dal traguardo di Champion- ad Ancelotti. Il Chelsea recupe- amministrazione controllata e oberato dai debiti, sua medaglia. Valencia, pesca- di 9 punti Le Mans-Montpellier 2-2;
ship, anche Carlo Ancelotti e ra domani sera in casa col Bol- la squadra del Pompey si è resa protagonista di to da Macheda, non sa infilare Lens-Boulogne 3-0;
Roberto Mancini hanno la glo- ton, 3 punti «sicuri». Sabato una splendida favola. La vittoria è arrivata nei Robinson (25’), che poi inter- Lorient-Rennes 1-1;
ria in tasca. Weekend da «dou- derby al Tottenham per i supplementari, dopo una partita giocata tutta cetta con un ginocchio la gran- Monaco-Valenciennes 2-1;
ble» per Ancelotti: sabato ha Blues, che con l’aiuto del City difesa e contropiede: prima approfittando di una de occasione dell’ecuadoriano Sochaux-St Etienne 0-2;
prenotato la finale di F.A. Cup possono ritrovarsi a +7 sullo distrazione degli Spurs per infilarli di soppiatto prima dell’intervallo. I cambi Tolosa-Grenoble 4-0;
con il 3-0 all’Aston Villa, ieri United, a 3 giornate dal tra- con Piquonne (99’) e poi con un contropiede di di Ferguson alla ripresa hanno Psg-Bordeaux 3-1; Lione-Lilla
Ferguson lo ha sistemato co- guardo. Con il West Ham di Zo- Dindane che guadagna un rigore trasformato da la stessa abulia dei titolari, ve- 1-1; Nancy-Auxerre 0-1;
modamente in «pole» per la vo- la 4 punti sopra la retrocessio- Boateng (117’). di Park per Macheda dopo Marsiglia-Nizza 4-1.
lata di campionato, mancan- ne, i fratelli d’Italia in Premier Dolce vendetta Ma il lieto fine che il tecnico un’ora. Tanto che Gary Nevil- CLASSIFICA Marsiglia 62;
do il sorpasso per lo 0-0 del assaporano l’en plein. Grant sogna per il 15 maggio a Wembley non è le, 35 anni, è il più sveglio del Auxerre 60; Lione, Montpellier
Manchester United a Black- solo quello di consegnare al Portsmouth la terza gruppo. Smista di testa a Ber- 58; Bordeaux 56; Lilla 55;
burn. Il quarto posto è sempre Buio Berbatov No Rooney, no F.A. Cup della sua storia, ma anche di fare lo batov (80’) l’assist di Scholes, Renne, Lorient 50; Monaco 49;
più del Manchester City, in or- party per lo United. Bloccato sgambetto alla sua ex squadra, il Chelsea: a due Berbatov la mette morbida tra Psg, Valenciennes 44; Tolosa,
bita Champions con l’esilaran- ancora dalla caviglia destra, anni di distanza dal suo clamoroso licenziamento le braccia di Robinson. «Lo 0-0 Nancy 42; Lens 38; Sochaux
te 5-1 al Birmingham. per un versamento rimediato dopo un secondo posto in Premier e una finale di è un risultato fantastico per il 37; Nizza 36; St Etienne 35;
nel breve rientro contro il Champions persa ai rigori. Chelsea — sentenzia Fergu- Boulogne 24; Le Mans 22;
Orbita City «Bobby Manc» ha Bayern, il bomber lascia un Luca Pisapia son —, se vince col Bolton sarà Grenoble 15.
messo a punto la squadra al vuoto abissale nell’attacco dei proprio dura riprenderlo».

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LUNEDÌ 12 APRILE 2010
LA GAZZETTA DELLO SPORT R
27

fIl Clasico ha esaltato i meriti dei blaugrana


MONDO mentre a Madrid già si pensa al dopo Pellegrini

Guardiola, l’amico dei record


decisivi di una stagione che sal-
vo miracoli si chiuderà senza
trofei (in Liga mancano 7 gior-
nate col Barça a +3 e in vantag-
gio negli scontri diretti) sem-
bra dover condannare Pellegri-
Mai nessuno alla guida del Barcellona ha battuto quattro volte di seguito il Real ni all’esilio: ennesimo tecnico
licenziato ed ennesimo giro di
valzer milionario. Non tutta la
FILIPPO MARIA RICCI Diego gongola «Veder giocare nora nel basket al Madrid di stampa però è d’accordo sulla
5 RIPRODUZIONE RISERVATA questo Barça con Messi in que- Messina fanno dell’ironia de- necessità di allontanare il tec-
sta forma è un autentico diver- scrivendo il successo di sabato nico coi nonni italiani, alcuni
MADRID dI record di Guardio- timento». Parola di Maradona, come la vittoria della «cante- osano sussurrare che i colpevo-
la, i possibili record di Messi, il che sabato sera si è visto il Cla- ra», il vivaio, sulla «cartera», il li del disastro sono altri. Cri-
divertimento di Maradona, la sico con altre 200 persone in portafoglio. stiano Ronaldo è uscito con le
rabbia di Cristiano Ronaldo, la una sala del cinema Max di ossa rotte dal duello con Mes-
crisi della Casa Blanca, l’attac- Buenos Aires. Diego pare ab- Quale futuro Nella capitale ri- si. Mentre Leo in zona mista di-
co a Pellegrini. Alcuni degli bia goduto parecchio per la flettono sul futuro a medio ter- chiarava senza malizia, ma
strascichi post-Clasico. Col 2-0 sua ex squadra e ha dichiarato mine. Il d.g. Valdano ha detto con orgogliosa onestà che il
di sabato Pep ha infilato un al- di aver già in mente 22 dei 23 che non è il momento di aprire Barça è superiore a chiunque,
tro paio di primati: mai un alle- uomini per il Sudafrica: «Ho dibattiti su Pellegrini, l’allena- il portoghese schiumava rab-
natore del Barça aveva battuto un solo dubbio in attacco». Di tore ha ribadito che non sta a bia e invitava la truppa bianca
4 volte di fila il Madrid, mai i dubbi ne hanno molti di più a lui parlare del suo futuro, su a tirar su la testa. Da oggi si ri-
catalani si erano imposti 2 an- Madrid. A Barcellona oltre a Marca danno già per «senten- parla già di Liga: mercoledì il
ni di seguito al Bernabeu. Mes- far festa sulle Ramblas e a go- ziato» il cileno. L’immobilismo Barça aspetta il Deportivo, gio-
si è arrivato a 40 reti stagionali Pep Guardiola, 39 anni, alla 2a stagione alla guida del Barcellona LAPRESSE dersi il 7-1 stagionale rifilato si- tattico mostrato nei momenti vedì il Real va ad Almeria.
e 27 in Liga: rincorre l’unica
magica stagione di Ronaldo (il
Fenomeno) in blaugrana quan-
do pur lasciando la Liga alla
prima versione del Real di Ca-
pello il brasiliano segnò 34 reti
in campionato e 47 stagionali.
Ronaldo è stato l’ultimo gioca-
tore del Barça a vincere la Scar-
pa d’Oro, Messi al momento

Doping
guida la classifica con 2 punti
di vantaggio su Rooney e 4 su
Drogba.

LA SITUAZIONE
Espanyol risale
con Osvaldo-gol
31a GIORNATA Real Madrid-
Barcellona 0-2, Malaga-Siviglia
1-2, Tenerife-Valladolid 0-0,
Villarreal-Sporting Gijon 1-0,
Xerez-Getafe 0-1,
Athletic Bilbao-Almeria 4-1,
per i capelli
Osasuna-Saragozza 2-0,
Deportivo-R. Santander 1-1,
Espanyol-Atletico Madrid 3-0,
Maiorca-Valencia 3-2.
CLASSIFICA Barcellona 80;
Real Madrid 77; Valencia 56; Alpecin con caffeina
Siviglia, Maiorca 51; Athletic
Bilbao 48; Villarreal 46; Getafe Ora si sa che la caffeina può stimolare l’attività delle
¹ Uno studio dell’Università di Jena (Germania) ha dimostrato una marcata stimolazione dell’attività della radice dovuta alla presenza di caffeina: è

44; Deportivo 43; Atl. Madrid;


Espanyol 39; Sporting Gijon; radici dei capelli. Per questo sempre più persone si
3 Studio in-vivo di penetrazione, Clinica Universitaria Charité Berlino, pubblicata in Skin Pharmacology and Physiology 2007;20;195–198

Almeria, Osasuna 37;


Santander; Saragozza 32;
affidano alle formulazioni a base
Malaga 31; Tenerife 26; di caffeina di Alpecin.
stato migliorato lo spessore e la rapidità di crescita del capello (pubblicato in International Journal of Dermatology, 01 ⁄ 2007)

Valladolid 25; Xerez 23.


² Studio dermatologico in-vivo su 39 persone per 4 mesi: miglioramento del tricogramma nella maggior parte dei casi

L’effetto positivo della caffeina sull’attività delle


radici dei capelli è stato scientificamente dimo-

taccuino strato1.

Alpecin Liquid
URUGUAY In uno studio dermatologico con Alpecin Liquid
Il Peñarol vince condotto su soggetti con una caduta di capelli
il torneo di Clausura intensa, nella maggior parte dei casi il
dIl Peñarol batte il Fenix 2-1 e con tricogramma ha evidenziato una ridu-
tre giornate d’anticipo si aggiudica il zione della caduta; il numero di radici
torneo di Clausura. La formazione di
Montevideo sale a 36 punti, a +10 sul-
attive si è normalizzato2.
lo stesso Fenix, e adesso sfiderà il
Nacional, che ha vinto il campionato Alpecin Shampoo alla Caffeina
di Apertura, nella finalissima che as- Anche Alpecin Shampoo alla Caffeina
segnerà il titolo di campione d’Uru- può contribuire alla prevenzione quoti-
guay. diana anticaduta, perché la caffeina pe-
GRECIA netra nel follicolo pilifero già durante
il lavaggio3.
Trionfo Panathinaikos
Ecco il 20o titolo Per maggiori informazioni:
dIl Panathinaikos si è laureato cam- www.alpecin.it
pione di Grecia con una giornata di
anticipo grazie alla vittoria per 2-0 di Tonico Liquid: 8.90 €
ieri sull’Iraklis Salonicco (gol di Cissè Shampoo alla caffeina: 6.90 €
(Prezzo al pubblico raccomandato)
e Ninis). Per il Panathinaikos è il 20o
titolo della sua storia che mette fine
a cinque anni di supremazia del- Disponibile in Farmacia e nei negozi specializzati
l’Olympiacos. L’attaccante francese
Djibril Cissè, bomber della squadra
campione alla sua prima stagione in
Grecia, è il migliore marcatore del
campionato con 23 gol. Ora la forma-
zione Nioplias può centrare la dop-
pietta visto che si giocherà la finale
di Coppa di Grecia contro l’Aris Salo-
nicco il 24 aprile.

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LUNEDÌ 12 APRILE 2010
R
28 LA GAZZETTA DELLO SPORT

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LUNEDÌ 12 APRILE 2010
LA GAZZETTA DELLO SPORT R
29

PRIMA DIVISIONE GIRONE A 30a GIORNATA


Rubino-Ventola bum bum Neto Pereira show
Il Varese di slancio
Novara, la B è a un passo al secondo posto
NOVARA-FOLIGNO 2-0 do tempo passato più ad l’esterno della rete al 3’, che fa a sportellate con VARESE-VIAREGGIO 4-2 gio e pronto a raggiunge-
GIUDIZIO ++++
GIUDIZIO +++ ascoltare la radiolina con Ventola sfiora la traversa Gregori, vince un rimpal- MARCATORI Ebagua (Va) al 15’,
re il secondo posto, ag-
MARCATORI Rubino al 16’, Ventola Rubino e compagni che al 9’, all’11 lo imita Lisuz- lo e trafigge Rossini in guantando Arezzo e Cre-
Neto Pereira (Va) al 17’, Guadalupi
al 43’ p.t.
NOVARA (4-3-1-2) Fontana 6;
hanno addormentato il zo di testa e di nuovo l’at- uscita. Il Foligno cerca di (Vi) al 36’, Dos Santos (Va) al 46’ monese. Ad ispirare la
gioco forti del 2-0. Pro- taccante sfiora il gol al reagire, ma Porcari e Dra- p.t.; Carrozza (Va) al 19’, Guadalupi squadra di Sannino è Neto
Gheller 7, Lisuzzo 6,5, Centurioni
(Vi) al 41’ s.t.
5,5, Gemiti 6; Drascek 6,5, prio nei primi 45’ il Nova- 13’. Il Foligno prova a ri- scek irretiscono le fonti di VARESE (4-4-2) Moreau 6; Pisano
Pereira che fa dimenticare
Porcari 7, Rigoni 7; Juliano 6 (26’ ra costruisce la partita per- partire, ma al 16’ arriva il gioco degli umbri, mentre l’improvvisa assenza di
6, Preite 6, Camisa 6, Armenise 6;
s.t. Evola 6); Ventola 6,5 (9’ s.t.
Gonzalez 6), Rubino 7. (Strukelj,
fetta. Dal fischio d’inizio vantaggio dei padroni di la difesa controlla bene Carrozza 7,5, Osuji 6,5, Dos Buzzegoli. L’attaccante
al 15’ è un forcing inces- casa: Juliano infila un pal- sui lanci lunghi. Il raddop- Santos 7 (dal 32’ s.t. Aloe s.v.), brasiliano, approdato in
Coubronne, Cossentino, Tombesi,
Zecchin 7; Ebagua 7,5 (dal 37’ s.t.
Ledesma). All. Tesser 7. sante: Juliano spara sul- lone invitante per Rubino pio arriva al 43’: Gheller, Del Sante s.v.), Neto Pereira 8 (dal
Prima divisione a 31 anni
FOLIGNO (3-4-3) Rossini 6; Gregori autore di una partita di dopo un’infinita gavetta
6, Furiani 5,5, Ambrogioni 6; 20’ s.t. Corti 6). (Grandclement,
Gallozzi 6,5 (dal 24’ s.t. Fedeli GIRONE A RISULTATI corsa e qualità, si propo- Grillo, Momentè, Giorgione). All. fra i dilettanti, sfodera toc-
5,5), Pencelli 5,5, Borgese 6 (dal ALESSANDRIA-CREMONESE 2-2 ne sulla tre quarti e pen- Sannino 7. chi da campione e nel giro
SQUADRE PT G V N P RF RS
COMO-PAGANESE 3-1 VIAREGGIO (4-3-3) Ravaglia 6;
24’ s.t. Fondi 6), Rossi 5,5; NOVARA 66 30 18 12 0 48 17
FIGLINE-BENEVENTO 2-2
nella un cross che si depo- Benassi 5, Fiale 5,5, Panariello
di due minuti ipoteca il
Sciaudone 5,5 (dal 1’ s.t. Da Dalt AREZZO 54 30 15 9 6 49 31
MONZA-LUMEZZANE 2-1 sita sulla testa di Ventola, L’esultanza di Nicola successo: prima sforna
6,5), Turchi 6,5, Giacomelli 6,5. CREMONESE 54 30 14 12 4 52 38 5,5, Briotti 5,5; Pizza 6 (dal 1’ s.t.
NOVARA-FOLIGNO 2-0
(Tomassini, Nori, Lispi, VARESE 54 30 15 9 6 43 30 PERGOCREMA-LECCO 4-0
bravo a indirizzare il pal- Ventola, 31 anni, dopo il gol Caturano 5), Reccolani 6, l’assist per il gol-capolavo-
Tramontano). All. Fusi 5,5. LUMEZZANE 48 30 13 9 8 42 35 PERUGIA-SORRENTO 0-1 lone nel sette. del 2-0 al Foligno LIVERANI Mandorlini 6 (dal 17’ s.t. Marolda ro di Ebagua, a segno con
6); Cristiani 6 (dal 32’ s.t. Falivena
ARBITRO Pizzi di Saronno 6. BENEVENTO 46 30 13 7 10 42 33 PRO PATRIA-AREZZO 1-1
s.v.), Eusepi 6, Guadalupi 6,5.
un potente sinistro al volo
NOTE paganti 2.080, abbonati PERUGIA (-2) 40 30 12 6 12 30 31 VARESE-VIAREGGIO 4-2
1.691, incasso di 34.500 euro. ALESSANDRIA 40 30 11 7 12 31 38
Passerella La ripresa è (Babbini, Castaldo, Barsotti, (15’), e firmando, subito

2
Ammoniti Centurioni, Sciaudone e FIGLINE (-1) 39 30 10 10 10 40 36 PROSSIMO TURNO una passerella nonostan- Fommei). All. Rossi 6. dopo, il 2-0 con una fion-
Da Dalt. Angoli 1-8. SORRENTO 36 30 9 9 12 37 40 domenica 18 aprile, ore 15 te il sussulto del Foligno ARBITRO Soricaro di Barletta 6. data. Il Viareggio ha reagi-
NOTE paganti 533, abbonati 879,
MONZA 36 30 8 12 10 32 40 AREZZO-VIAREGGIO (0-1) al 5’ con Turchi che vince incasso di 8.750,74 euro. Espulso
to con Guadalupi, in rete
COMO 33 30 7 12 11 23 32 BENEVENTO-NOVARA (0-2)
GIUSEPPE CORTESE
FOLIGNO 32 30 8 8 14 45 50 CREMONESE-FIGLINE (3-3) il duello con i difensori az- Caturano al 29’ s.t.; ammoniti al 36’, ma il Varese ha chiu-
VIAREGGIO 32 30 7 11 12 20 32 FOLIGNO-VARESE (0-2) zurri e calcia a botta sicu- Briotti ed Ebagua. Angoli 5-4. so i conti con un colpo di
NOVARA dFinisce con Tes- PERGOCREMA 31 30 8 7 15 32 40
LECCO-PERUGIA
LUMEZZANE-COMO
(1-2)
(1-2)
ra: Fontana si supera in I gol di Ventola con testa di Dos Santos, al 46’,
ser rivolto alla tribuna PRO PATRIA 29 30 5 14 11 31 41 MONZA-PERGOCREMA (1-2) una parata bassa. Al tripli- la maglia del Novara FILIPPO BRUSA e con un destro di Carroz-
LECCO 28 30 7 7 16 31 45
con i pugni al cielo. La vit- PAGANESE 24 30 5 9 16 27 46
PAGANESE-ALESSANDRIA (0-1) ce fischio finale la corsa Ventola ha realizzato il za al 19’ della ripresa. I to-
SORRENTO-PRO PATRIA (2-2)
toria sul Foligno porta gli MARCATORI: 18 RETI Le Noci (8, Pergocrema). 14 RETI Chianese (2, sotto la curva a festeggia- secondo gol con la maglia del VARESE dLa tredicesima scani, rimasti in 10 per il
azzurri a un passo dalla Arezzo); Motta (4, Novara). 12 RETI Artico (2, Alessandria); Evacuo (1, Benevento); re i 12 punti di vantaggio Novara: il primo lo aveva vittoria al Franco Ossola rosso a Caturano (29’),
Frediani (Figline); Giacomelli (Foligno); Paulinho (1, Sorrento). 11 RETI Cozzolino (4,
certezza matematica del- Como); Musetti (Cremonese); Bertani (Novara); Ripa (3, Pro Patria). 10 RETI Coda e
sul terzetto Varese, Arez- segnato in casa contro il Como fa volare il Varese, spieta- hanno trovato il secondo
la serie B dopo un secon- Guidetti (Cremonese); Turchi (3, Foligno); Bondi (1, Perugia); Ebagua (Varese). zo e Cremonese. (1-1) lo scorso 17 gennaio to nell’affondare il Viareg- gol di Guadalupi (41’).

ALESSANDRIA-CREMONESE 2-2 PRO PATRIA-AREZZO 1-1 MONZA-LUMEZZANE 2-1 FIGLINE-BENEVENTO 2-2 PERUGIA-SORRENTO 0-1 PERGOCREMA-LECCO 4-0 COMO-PAGANESE 3-1
Musetti illude la Cremonese Arezzo: non basta Venitucci Un autogol lancia il Monza Il Benevento non vince più Il Perugia è in disarmo Pergocrema scatenato Cozzolino esalta il Como
Alessandria, bella rimonta Urbano salva la Pro Patria Lumezzane sotto tono Via Camplone, ritorna Acori Paulinho gol, il Sorrento va Il Lecco mai in partita La Paganese va a picco
MARCATORI Musetti (C) al 24’ e al MARCATORI Venitucci (A) al 41’ MARCATORI Galabinov (L) al 2’, MARCATORI Redomi (F) al 28' MARCATORE Paulinho al 7’ s.t. MARCATORI Ghidotti al 17', Le No- MARCATORI Cozzolino (C) al 36'
38’ p.t.; Motta (A) al 18’, Artico (A) al p.t.; Urbano (PP) al 26’ s.t. Eramo (M) al 20’ p.t.; autorete di Ni- p.t.; Bueno (B) al 19', Evacuo (B) al PERUGIA (3-5-1-1) Benassi 6; ci su rigore al 26' p.t.; Gherardi p.t.; Vicedomini (P) al 26’, Cozzolino
30’ s.t. PRO PATRIA (4-4-2) Caglioni 6; cola (L) all’8’ s.t. 26', D'Antoni (F) al 35' s.t. Taccucci 5, Pagani 5 (dal 20’ s.t. all'11 e al 18' s.t. (C) al 36’, Filippini (C) su rigore al 47’
ALESSANDRIA (4–3–3) Servili 6; Del Grosso 6, Pivotto 6,5, Chiecchi MONZA (3-4-1-2) Westerveld 6; FIGLINE (4-3-1-2) Pardini 7; Mu- Lacrimini 5), Raimondi 5; Stamilla PERGOCREMA (4-3-3) Rossi s.t.
Ciancio 6, Sottil 6, Cammaroto 6, 6,5, Barbagli 5,5; Melara s.v. (dal Esposito 6,5, Cudini 6, Fiuzzi 6; Oua- gnaini 6,5, Bettini 6,5, Ghinassi 5,5, Cazzola 5,5, Della Rocca 5,5, Chauvenet 6,5; Lolaico 6,5 (dal 15’ COMO (4-3-3) Zappino 6,5; Mag-
Ghosheh 5,5; Mateos 5,5, Briano 6, 15’ p.t. Urbano 6), Cristiano 6,5 (dal lembo 5,5, Eramo 6,5, Prato 7 (dal 6,5, D'Elia 6,5; Redomi 6,5, Consu- Perra 5,5 (dal 14’ s.t. Docente 5,5), s.t. Romano 6), Pianu 6,5, Blan- gioni 6, Gonnella 6, Conti 6, Franco
A. Buglio 6; Fantini 5 (dal 25’ s.t. Arti- 35’ s.t. Palermo s.v.), Serafini 6,5, 46’ s.t. Zebi s.v.), Campinoti 5,5; Ia- mi 7, Guerri 6,5; Fanucchi 7,5 (dal Bonomi 5; Bondi 6; Martini 6. (De chard 6,5, Federici 6; Ghidotti 7, 6 (dal 38’ s.t. Bruno s.v.); E. Brevi 6,
co 6), Rosso 5 (dal 1’ s.t. Damonte Pacilli 6; Ripa 5,5, Sarno 6. (Giam- copino 6,5; Viola 6 (dal 28’ s.t. Rus- 24' s.t. D'Antoni 7); Fioretti 6,5, Fre- Marco, Federici, Forò, La Vista, Ac- Cazzola 6,5, N. Galli I 6; Gherardi Riva 6,5, Salvi 6,5 (dal 29’ s.t. Maah
6,5), Rodriguez 6 (dal 5’ s.t. Motta bruno, Rinaldi, Marci, Chiodini, Noc- so 6), Samb 6,5 (dal 42’ s.t. S. See- diani 6,5 (dal 41' s.t. Villafane s.v.). cursi). All. Zaffaroni-Buzzi 5. 7,5, Ferrari 7 (dal 32’ s.t. Florean 6), s.v.); Zerzouri 6 (dal 43’ s.t. Kalam-
6,5). (Cicutti, Pucino, Moracci, Lon- ciola). All. Di Fusco 6. dorf s.v.). (Marcandalli, Tuia, Anghi- (Novembre, Duravia, Pasquini, SORRENTO (4-4-2) Marconato Le Noci 7 (dal 22’ s.t. Tavares 6). bay s.v.), Cozzolino 7, Filippini 6,5.
ghi). All. Borla 6 (F. Buglio squalifica- AREZZO (4-4-2) Mazzoni 6; Mu- leri, C. Seedorf). All. Cevoli 6,5. Spuntarelli, Cosentini). All. Torri- 6; Masiero 6, Di Nunzio 6, Fernan- (Colombi, Bonfanti, Pambianchi, (Malatesta, Rudi, Ardito, Fragiello).
to). sic 6, Terra 5, Cannarsa 6, Rizza 6; LUMEZZANE (4-4-2) Gazzoli 6,5; celli 7. dez 6, Angeli 6; Vanin 6 (dal 32’ s.t. Brambilla). All. Rastelli 7. All. O.Brevi-Strano 6,5.
CREMONESE (4–4–2) Paoloni 5,5; Erpen 6,5, Venitucci 6, Togni 6, Cro- Formiconi 5,5 (dal 27’ s.t. Zanardini BENEVENTO (4-3-3) Gori 6,5; Esposito s.v.), Fialdini 7,5, Nicode- LECCO (4-4-2) Orlandi 5,5; Corte- PAGANESE (4-4-2) Pantanelli
Sales 6,5, Viali 5, Cremonesi 6, Ros- ce 5,5 (dal 14’ s.t. Sereni 6); Chiane- 5,5), Mei 5 (dal 7’ s.t. Nicola 5,5), Cattaneo 6, Ferraro 7, Ignoffo 6, mo 6, Greco 6; Carlini 6 (dal 42’ s.t. se 5,5 (dal 7’ s.t. Arrigoni 5), Mateo 5,5; Panini 6, Castaldo 5,5, Ingros-
si s.v. (dal 16’ p.t. Tacchinardi 6); Niz- se 5,5 (dal 19’ s.t. Essabr 6), Fofana Emerson 5, Pini 6; Pintori 6,5, Callia- Palermo 6,5; De Liguori 6,5, Vacca Silvestri s.v.), Paulinho 6,5. (Cri- 5,5, Villagatti 5, Bartolucci 5; N. Gal- so 6, Gambi 6 (dal 23’ s.t. Zarineh
zetto 6 (dal 29’ s.t. Carotti s.v.), Zan- 5,5 (dal 36’ s.t. Maniero s.v.). (Giu- ri 6, Grippo 6, Daud 6; Galabinov 6, D'Anna 6; Clemente 6,5, Bueno scuolo, Arcidiacono, Raggio Gari- li II 5 (dal 28’ p.t. Giannone 6), Cor- 5); Macrì 6 (dal 15’ s.t. Vicedomini
chetta 5,5, Fietta 6, Pradolin 5,5; sti, Pecorari, Miglietta, De Olivei- 6,5, Lauria 6 (dal 7’ s.t. Bradaschia 7, Castaldo 6,5 (dal 17' s.t. Evacuo baldi, Gallo, Pignalosa). All. Simo- rent 5,5, Calzi 4,5, Guglieri 5,5; Cia- 6,5), Maisto 6,5, Memushaj 6, Scian-
Coda 6 (dal 24’ s.t. Varricchio s.v.), ra). All. Galderisi 6. 5,5). (Trini, Checcucci, Romeo, Fa- 7,5). (Baican, Landaida, Pedrelli, nelli 6,5. no 5,5, Marconi 5 (dal 14’ s.t Sau 6). namè 5,5; Ibekwe 6 (dal 4’ s.t. Lasa-
Musetti 7. (Bianchi, Galuppo, Gilioli, ARBITRO Baratta di Salerno 6. roni). All. Menichini 6. Agyriba, Ciarcià, Germinale). All. ARBITRO Albertini di Ascoli 6. (Pansera, Mandorlini, Antonioni, gna 6), Tortori 6,5. (Saraò, Esposi-
Villar). All. Venturato 6. NOTE paganti 160, abbonati 1.045, ARBITRO Cafari Panico di Cassino Camplone 6.
NOTE paganti 212, abbonati
Soderlund). All. Magoni 5. to, Tufano, Giglio). All. Palumbo 6.
ARBITRO Gallo di Barcellona Poz- incasso di 8.579 euro. Amm. Cri- 6. ARBITRO Giallanza di Catania ARBITRO Di Francesco di Teramo ARBITRO Aureliano di Bologna
2.062, incasso di 15.868 euro.
zo di Gotto 5,5. stiano, Venitucci, Pacilli, Music, Pi- NOTE paganti 118, abbonati 876, in- 6,5. 6. 5,5.
Espulso Bondi al 41’ s.t.; ammoniti
NOTE paganti 834, abbonati 727, in- votto e Caglioni. Angoli 10-9. casso di 1.837 euro. Ammoniti NOTE paganti 301, abbonati 152, NOTE paganti 653, abbonati 750, NOTE paganti 867, abbonati 1.021,
Fialdini, Nicodemo, Della Rocca,
casso non comunicato. Ammoniti GIUDIZIO+++ Daud, Bradaschia, Esposito, Viola incasso di 1.535 euro. Ammoniti incasso di 8.139 euro. Espulso Cal- incasso di 10.650,92 euro. Espulsi
Raimondi e Stamilla. Angoli 5-4.
Mateos e Pradolin. Angoli 8-0. ed Emerson. Angoli 7-5. Fanucchi, Clemente, Cattaneo e zi al 32’ p.t.; ammoniti Pianu, Villa- Zarineh al 27’ s.t. e Castaldo al 45’
BUSTO ARSIZIO (Va) dGiusto pa- D'Antoni. Angoli 2-5. GIUDIZIO++ gatti e N. Galli I. Angoli 4-1. s.t.; ammoniti E. Brevi, Riva, Ingros-
GIUDIZIO++++ GIUDIZIO+++
reggio tra Pro Patria e Arezzo dopo so e Ibekwe. Angoli 3-8.
GIUDIZIO+++ PERUGIA dI giocatori del Perugia GIUDIZIO+++
ALESSANDRIA dPareggio spettaco- una gara combattuta. Pronti via e MONZA dIl quarto risultato utile
si portano in campo i travagli di GIUDIZIO+++
lare tra Alessandria e Cremonese, la Pro Patria, affidata in settimana consecutivo permette al Monza di FIGLINE VALDARNO (Fi) dPartita CREMA (Cr) dDura poco la resi-
protagonisti di un tempo a testa. a Di Fusco dopo l’addio di Cosco, fare un importante passo avanti in palpitante con un risultato finale una società incalzata da giudici e stenza del Lecco di fronte ad uno COMO dIl Como si risolleva con
Ospiti in vantaggio al 24’ con Muset- perde per infortunio Melara per un chiave salvezza. Ne fa le spese un che avvicina sempre di più il Figli- creditori, il Sorrento timbra con di- scatenato Pergocrema. In gol do- una vittoria netta, anche se la Paga-
ti, poi al 38’ Rosso perde palla a cen- fallo di Rizza. L’Arezzo è propositi- opaco Lumezzane, incapace di capi- ne alla salvezza matematica e con- ligenza il cartellino, attende per col- po 17’ con un colpo di testa di Ghi- nese ha messo in difficoltà gli azzur-
trocampo: immediato lancio di Niz- vo e passa al 41’, con un tiro dal limi- talizzare il gol lampo di Galabinov. Il danna il tecnico Camplone all’eso- pire e infine non si fa travolgere dotti, i padroni di casa colpiscono ri soprattutto nella ripresa, riuscen-
zetto per Musetti che con un delizio- te di Venitucci. Nella ripresa parten- Monza pareggia al 20’ con Eramo nero: il Benevento ancora fuori dai dal dilagante nervosismo dei pa- una traversa con Le Noci prima di do a conquistarsi il gol del pareggio.
so pallonetto realizza la doppietta. za sprint della squadra di casa e il che, complice una deviazione di playoff richiama Acori. Primo tem- droni di casa. Eccellente Fialdini, raddoppiare con lo stesso bomber Determinante l’espulsione di Zari-
Nel secondo tempo gli inserimenti meritato pari arriva al 26’: Urbano Mei, batte Gazzoli. I biancorossi so- po ad appannaggio del Figline che leader della squadra di Simonelli. Il su tiro dal dischetto (atterramento neh, appena entrato in campo, per
di Damonte e Motta permettono ai supera Mazzoni in uscita. L’Arezzo no padroni del campo e si fanno pe- si porta in vantaggio: gran gol di Re- gol che decide arriva al 7’ della ri- di Ferrari ad opera di Villagatti). fallo su Riva. Protagonista della par-
padroni di casa di avere il soprav- si butta in avanti per riportarsi in ricolosi con Samb (40’) e Iacopino domi al volo. Nella ripresa il Bene- presa: Paulinho devia di testa un L’espulsione di Calzi al 31’ per un tita Cozzolino con una rete per tem-
vento in mezzo al campo. Al 18’ Da- vantaggio ma due buoni interventi (47’). Il meritato vantaggio monzese vento prima pareggia con una de- traversone e rende vano il salva- brutto fallo lascia il Lecco in inferio- po e un paio di altre occasioni, ma la
monte appoggia di testa per l’accor- di Caglioni frenano i tentativi. La giunge ad inizio ripresa: traversone viazione in area di Bueno, poi pas- taggio (su Greco) effettuato un rità numerica e in balìa del padroni gara è stata messa davvero al sicu-
rente Motta che infila Paoloni. Al 24’ Pro Patria ha ufficializzato l’arrivo da destra di Iacopino e sfortunata sa in vantaggio con il colpo di testa istante prima da Benassi. Il Peru- di casa. Nella ripresa monologo dei ro solo alla fine, quando per un fallo
l’arbitro nega un rigore all’ex Fanti- di Michele Padovano (già da tempo autorete di Nicola. Il Lumezzane su- di Evacuo. Ma il Figline trova il pa- gia si limita a pungere con Martini cremaschi con doppietta persona- di Castaldo (anche lui espulso) su
ni, poi al 30’ è Artico che di testa accanto al presidente Tesoro) co- bisce il colpo e il Monza sfiora il tris reggio con D’Antoni ben servito da e Bondi: quest’ultimo sarà poi le dell’ex Gherardi e altre occasioni Maah, Filippini ha segnato il 3-1 del
firma il giusto pareggio. me consulente. con Viola ed Eramo. Consumi. espulso per una manata a Fialdini. fallite da Ferrari e Le Noci. dischetto.
Nicola Pilotti Aldo Restelli Matteo Delbue Eleonora Natali Gianfranco Ricci Dario Dolci Lilliana Cavatorta

SECONDA DIVISIONE f Ribaltone nel girone A: ritorna in vetta l’Alto Adige insieme alla novità Feralpi Salò 30 a GIORNATA
dLa novità arriva dal GIRONE A RISULTATI GIRONE B RISULTATI GIRONE C RISULTATI
ALGHERO-PAVIA 1-1 CARRARESE-COLLIGIANA 1-1 BRINDISI-VIBONESE 3-0
girone A: lo Spezia ha SQUADRE PT G V N P RF RS
ALTO ADIGE-VILLACIDRESE 1-0
SQUADRE PT G V N P RF RS
CELANO-GUBBIO 0-0
SQUADRE PT G V N P RF RS
CASSINO-SIRACUSA 2-1
FERALPI SALÒ 53 30 13 14 3 38 24 LUCCHESE 60 30 17 9 4 50 30 JUVE STABIA 66 30 20 6 4 59 23
perso il primato (k.o. con ALTO ADIGE 53 30 15 8 7 30 23
CANAVESE-PRO BELVEDERE 2-0
SAN MARINO 55 30 15 10 5 52 31
FANO-LUCCHESE 1-1
CATANZARO (-3) 61 30 20 4 6 53 24
GELA-BARLETTA 0-0
la Valenzana in casa ALGHERO (-1) 52 30 14 11 5 37 19
CROCIATI NOCETO-LEGNANO 1-1
FANO 52 30 14 10 6 34 20
GIACOMENSE-PRATO 2-1
CISCO ROMA 56 30 15 11 4 43 18
IGEA-MANFREDONIA 1-3
FERALPI SALÒ-CARPENEDOLO 3-1 POGGIBONSI-SANGIOVANNESE 1-1 MELFI-CISCO ROMA 1-1
firmato dall’ex di turno SPEZIA 52 30 14 10 6 42 25 PRO SESTO-MEZZOCORONA 2-0 PRATO 46 30 12 10 8 45 34 PRO VASTO-ITALA SAN MARCO 3-1 SIRACUSA 51 30 15 6 9 34 21 MONOPOLI-CATANZARO 0-1
Aliboni) e adesso in vetta RODENGO (-1) 48 30 12 13 5 37 22 PRO VERCELLI-RODENGO 0-0 GUBBIO 45 30 12 9 9 36 27 SACILESE-BELLARIA 0-0 BRINDISI 50 30 14 8 8 47 30 NORMANNA-NOICATTARO 1-0
torna l’Alto Adige e per la PAVIA 48 30 12 12 6 41 29 SAMBONIFACESE-OLBIA 1-2 SANGIOVANNESE 45 30 10 15 5 33 28 SAN MARINO-NOCERINA 1-0 BARLETTA (-1) 49 30 13 11 6 32 29 SCAFATESE-ISOLA LIRI 0-0
LEGNANO (-2) 45 30 12 11 7 38 29 SPEZIA-VALENZANA 0-1 BASSANO 44 30 10 14 6 42 32 SANGIUSTESE-BASSANO 0-2 CASSINO 47 30 14 5 11 39 38 VICO EQUENSE-JUVE STABIA 0-1
prima volta arriva la
CROCIATI NOCETO 38 30 8 14 8 32 33 ITALA SAN MARCO 40 30 10 10 10 36 33 GELA 45 30 12 9 9 32 22
matricola Feralpi Salò, CANAVESE 37 30 9 10 11 26 33 SANGIUSTESE 39 30 11 6 13 30 37 PROSSIMO TURNO MELFI 43 30 12 7 11 44 37 PROSSIMO TURNO
PROSSIMO TURNO
mentre l’Alghero SAMBONIFACESE (-1) 36 30 9 10 11 37 41 domenica 18 aprile, ore 15 CELANO 37 30 9 10 11 30 35 domenica 18 aprile, ore 15 MONOPOLI 37 30 9 10 11 30 34 domenica 18 aprile, ore 15
aggancia i liguri (ma se PRO VERCELLI 36 30 10 6 14 25 32 CANAVESE-ALTO ADIGE (0-0) GIACOMENSE 36 30 9 9 12 29 38 BASSANO-FANO (1-2) MANFREDONIA 36 30 9 9 12 28 36 BARLETTA-BRINDISI (2-2)
non fosse stato raggiunto VALENZANA 35 30 7 14 9 19 24 LEGNANO-SAMBONIFACESE (2-0) PRO VASTO 35 30 8 11 11 32 42 BELLARIA-POGGIBONSI (1-0) NORMANNA 34 30 8 10 12 27 34 CATANZARO-GELA (4-1)
CARPENEDOLO 35 30 9 8 13 33 40 MEZZOCORONA-PRO VERCELLI (2-3) NOCERINA 34 30 7 13 10 32 30 COLLIGIANA-SANGIUSTESE (2-3) SCAFATESE 32 30 6 14 10 29 36 CISCO ROMA-MONOPOLI (1-1)
al 92’ dal Pavia sarebbe OLBIA-CARPENEDOLO (1-1) GUBBIO-PRO VASTO (0-2) IGEA-NORMANNA (0-2)
OLBIA 34 30 6 16 8 24 25 SACILESE 32 30 7 11 12 28 35 ISOLA LIRI 32 30 8 8 14 20 39
stato primo da solo). MEZZOCORONA 33 30 9 6 15 38 38
PAVIA-RODENGO (1-1)
BELLARIA 29 30 6 11 13 22 35
ITALA SAN MARCO-CELANO (1-0)
NOICATTARO 28 30 6 10 14 27 47
ISOLA LIRI-VICO EQUENSE (2-4)
Invece negli altri due PRO BELVEDERE-PRO SESTO (1-1) LUCCHESE-PRATO (1-1) JUVE STABIA-SCAFATESE (2-2)
VILLACIDRESE 30 29 8 6 15 28 40 SPEZIA-CROCIATI NOCETO (2-0) CARRARESE 29 30 6 11 13 30 47 NOCERINA-CARRARESE (1-1) VICO EQUENSE 23 30 4 11 15 17 33 MANFREDONIA-SIRACUSA (0-0)
gironi prosegue la marcia PRO BELVEDERE 24 30 4 12 14 13 35 VALENZANA-ALGHERO (1-1) COLLIGIANA (-1) 28 30 6 11 13 26 35 SACILESE-SAN MARINO (2-3) VIBONESE (-1) 23 30 5 9 16 23 45 NOICATTARO-MELFI (2-2)
solitaria di Lucchese e PRO SESTO (-2) 18 29 5 5 19 22 48 VILLACIDRESE-FERALPI SALÒ (2-3) POGGIBONSI 27 30 5 12 13 27 45 SANGIOVANNESE-GIACOMENSE (0-0) IGEA (-2) 11 30 1 10 19 23 61 VIBONESE-CASSINO (1-1)
Juve Stabia. MARCATORI: 15 RETI Lazzaro (5, Spezia).
13 RETI Pietribiasi (Sambonifacese).
MARCATORI: 19 RETI Marotta (2, Gubbio).
18 RETI Cesca (San Marino).
MARCATORI: 19 RETI Ciofani (6, Cisco Roma).
14 RETI Mosciaro (4, Catanzaro); De Angelis (3, Juve Stabia); Chiaria
12 RETI Cocco (4, Alghero); Carbone (3, Pavia). 14 RETI Basilico (Prato). (Melfi).
TUTTI I TABELLINI 11 RETI Bachlechner (1, Canavese); G. Lorenzini (3, Carpenedolo). 13 RETI Zubin (6, Itala San Marco). 12 RETI William (Brindisi); Longoni (Catanzaro).

LI TROVATE
A PAGINA 31 & 10 RETI Scavone (4, Alto Adige); Pietranera (2, Crociati); Bisso
(Legnano); Chiaretti (3, Pro Vercelli).
12 RETI Nicolini (4, Giacomense).
11 RETI Biggi (2) e Scandurra (Lucchese).
11 RETI Agostinelli (Gela; 6 nell'Igea); Vicentin (Juve Stabia).
10 RETI Infantino (Barletta); Peluso (Juve Stabia); Perna (1, Normanna).

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LUNEDÌ 12 APRILE 2010
R
30 LA GAZZETTA DELLO SPORT

PRIMA DIVISIONE GIRONE B 30a GIORNATA


Il Verona si è smarrito Super Portogruaro
aggancia la vetta
Pescara, gioco e rabbia Il Taranto nel caos
VERONA-PESCARA 0-0 il Pescara, ma scopre di es- dice sconsolato Remondi- scara dà lezioni di buon TARANTO-PORTOGRUARO 1-2 primato con il Verona e
GIUDIZIO +++ sere stato raggiunto dal na, ricordando che «l’uni- calcio per mezz’ora: pos- GIUDIZIO +++ che abbraccia Cunico, au-
VERONA (4-3-1-2) Rafael 7; Cangi 6, Portogruaro (e all’ultima co obiettivo era ed è vince- sesso palla continuo, due MARCATORI Prosperi (T) al 43’ p.t.; tore della punizione furba
Ceccarelli 6, Comazzi 6, Pugliese Marchi (P) al 10’, Cunico (P) al 45’
ci sarà lo scontro diretto al re il campionato e che per esterni molto larghi e pro- s.t.
e precisa che regala il suc-
6; Pensalfini 5, Esposito 5, Garzon
5,5; Berrettoni 6,5 (dal 27’ s.t. Bentegodi...). Le cose si proprio questo mi sento in positivi come Bonanni e TARANTO (4-4-2) Bremec 6; Calori cesso, l’ottavo esterno in
Farias s.v.); Colombo 5 (dall’8’ s.t. complicano per la squa- discussione dalla prima Soddimo, con Sansovini 5, Migliaccio 5,5, Prosperi 6, campionato. I padroni di
Selva 5,5), Di Gennaro 5 (dal 41’ dra che in sei partite ha giornata». che si mangia un gol (16’, Colombini 5,5; Di Roberto 5,5, casa, invece, incassano la
s.t. Ciotola s.v.). (Ingrassia, Giorgino 6, Rajcic 5, Cuneaz 5,5
sciupato la bellezza di 7 bravo Rafael) e sotto trac- (dal 27’ s.t. Crovetto s.v.); Ferraro
terza sconfitta di fila e il
Anselmi, Campagna, Russo). All.
Remondina 5. punti sul secondo posto. Bravo Di Francesco Più cia l’impressione di poter 5 (dal 18’ s.t. Corona 5,5), presidente D’Addario deci-
PESCARA (4-4-2) Pinna 6; Zanon 6, «I tifosi hanno ragione», brillante e reattivo, il Pe- comandare con un 4-4-2 Falconieri 5,5 (dal 32’ s.t. Russo de di esonerare Passiatore
Mengoni 6, Sembroni 6, Petterini che tende al 4-2-4. Il tre- s.v.). (Barasso, Imparato, Quadri, e richiamare Brucato, per
6; Soddimo 6 (dal 38’ s.t. Triarico). All. Passiatore 5,5.
GIRONE B RISULTATI mebondo Verona soffre, PORTOGRUARO (3-4-1-2) Rossi 6,5;
poi tornare sui suoi passi e
Zappacosta s.v.), Dettori 6,5,
Coletti 6,5, Bonanni 6,5 (dal 31’ s.t. SQUADRE PT G V N P RF RS ANDRIA-MARCIANISE 0-1 fatica a costruire, si risve- Gargiulo 6, Gardella 6, Vicente 6; aspettare ancora una setti-
COSENZA-RIMINI 0-3
Gessa s.v.); Sansovini 5,5 (dal 23’
VERONA 51 30 12 15 3 34 15
FOGGIA-PESCINA 2-0
glia nell’ultimo quarto Cardin 6,5, Espinal 5,5, Mattielig 6 mana prima di decidere.
PORTOGRUARO 51 30 14 9 7 33 24 (dal 21’ s.t. Puccio 6), Pondaco 6;
s.t. Zizzari 6), Ganci 6. (Bartoletti,
PESCARA 49 30 12 13 5 31 21
LANCIANO-SPAL 1-3 d’ora del primo tempo e Eusebio Di Francesco, 40 Eppure per il Portogruaro
Medda, Romito, Vitale). All. Di POTENZA-CAVESE 1-0 Cunico 7; Marchi 6,5 (dal 30’ s.t.
REGGIANA 45 29 12 9 8 43 32 RAVENNA-TERNANA stasera
nella parte centrale del se- anni, allena il Pescara dopo Bocalon s.v.), Altinier 6 (dal 48’ s.t.
era iniziata male: troppo
Francesco 6,5.
TERNANA 42 29 12 6 11 31 29 REGGIANA-GIULIANOVA 1-0 condo, quando non sfrut- l’addio di Cuccureddu LIVERANI Fusciello s.v.). (Marcato, Deinite, timore per via di una dife-
ARBITRO Palazzino di Ciampino 6.
NOTE paganti 7.882, abbonati
RIMINI 42 30 12 6 12 32 33 TARANTO-PORTOGRUARO 1-2 ta un paio di occasioni. Scapuzzi, Romano). All. Calori 6,5. sa d’emergenza e una di-
COSENZA 40 30 10 10 10 40 41 VERONA-PESCARA 0-0
Troppo poco, perché Ber- ARBITRO Ostinelli di Como 6. screta supremazia del Ta-
10.455, incasso di 166.087 euro. SPAL 38 30 8 14 8 30 25

7
NOTE paganti 1.242, abbonati
Ammoniti Comazzi, Berrettoni e TARANTO 38 30 8 14 8 23 22 PROSSIMO TURNO
rettoni, confermato tre- 3.201, incasso di 39.797 euro.
ranto, che va in vantaggio
Petterini. Angoli 8-10. RAVENNA 37 29 9 10 10 35 31 quartista, fa quel che può, con deviazione di Prospe-
domenica 18 aprile, ore 15 Espulso il tecnico Calori al 39’ s.t.;
CAVESE 37 30 8 13 9 22 24 CAVESE-ANDRIA (0-1) ma in avanti regna il caos ammoniti Espinal, Pondaco, ri in mischia al 43’. Nella
MARCIANISE (-1) 36 30 9 10 11 34 34 PESCARA-REGGIANA (1-2)
DAL NOSTRO INVIATO
LANCIANO 36 30 7 15 8 28 35 PESCINA-GIULIANOVA (0-0) e sulle fasce non si vedono Prosperi e Vicente. Angoli 9-0. ripresa il Porto cambia at-
GUGLIELMO LONGHI ANDRIA 35 30 8 11 11 27 33
PORTOGRUARO-FOGGIA (1-2) nè cross nè corridori. C’è teggiamento: pari al 10’
5 RIPRODUZIONE RISERVATA FOGGIA (-1) 35 30 8 12 10 25 33
RAVENNA-MARCIANISE
RIMINI-POTENZA
(1-0)
(1-2) poi (43’ s.t.) un gol annul- Il vantaggio sprecato FULVIO PAGLIALUNGA con Marchi che sfrutta un
PESCINA 31 30 7 10 13 29 42 SPAL-VERONA (1-1) lato a Zizzari che in area si dal Verona capolista buco della difesa e batte
GIULIANOVA 29 30 5 14 11 26 36
VERONA dSorpasso? No,
POTENZA * 30 29 7 9 13 28 41
TARANTO-LANCIANO
TERNANA-COSENZA
(1-1)
(0-1)
strattona con Comazzi: Il Verona capolista ha avuto 7 TARANTO dIl Portogruaro Bremec di sinistro. Il col-
aggancio. Paralizzato dal- MARCATORI: 13 RETI Altinier (Portogruaro). 12 RETI Piovaccari (1, episodio non chiarissimo. punti come vantaggio agguanta il primo posto, il po letale è la punizione di
* Il Potenza, a prescindere
la paura, il Verona esce tra Ravenna). 11 RETI Biancolino (2, Cosenza). 10 RETI Sy (2, Andria); Rossi (1,
dai punti, è ultimo in Da segnalare scontri tra ti- massimo sulla seconda: è Taranto è in pieno caos. Fi- Cunico: si piazza per il
Reggiana). 9 RETI Tedesco (2, Marcianise). 8 RETI Stefani (6, Reggiana);
i fischi e gli insulti della Tulli (1, Rimini); Corona (1, Taranto). 7 RETI Danti (Cosenza); Campagnacci (3, classifica dopo la sentenza fosi ospiti e forze dell’ordi- accaduto dopo la 24ª giornata nisce così, con il gruppo di cross e invece tira in por-
sua gente, tiene a distanza Giulianova); Marchi (Portogruaro); Cipriani (1, Spal); Tozzi Borsoi (3, Ternana). del Tnas. ne: 4 i pescaresi feriti. (Verona 45, Pescara 38) Calori che adesso divide il ta. E’ il gol per la vetta.

REGGIANA-GIULIANOVA 1-0 COSENZA-RIMINI 0-3 LANCIANO-SPAL 1-3 ANDRIA-MARCIANISE 0-1 FOGGIA-PESCINA 2-0 POTENZA-CAVESE 1-0
Alla Reggiana basta poco Glerean stecca la prima Spal, un tris dopo la paura Marcianise ok con Tedesco Al Foggia la sfida salvezza Potenza, grande orgoglio IL POSTICIPO
Saverino piega il Giulianova Il Rimini affossa il Cosenza Il Lanciano è irriconoscibile L’Andria spreca troppo Pescina: crollo nella ripresa Capuano portato in trionfo Ravenna in tv
MARCATORE Saverino su rigore
al 10’ p.t.
MARCATORI Longobardi all’11’,
Tulli al 36’ p.t.; Giacomini al 28’ s.t.
MARCATORI Sansone (L) su rigo-
re al 15’, Cipriani (S) su rigore al 33’,
MARCATORE Tedesco al 27’ s.t.
ANDRIA (4-4-2) Spadavecchia
MARCATORI Burzigotti al 2', Co-
lomba al 36' s.t.
MARCATORE Magliocco al 5’ p.t.
POTENZA (3-4-1-2) Della Corte con la Ternana
REGGIANA (4-4-1-1) Tomasig 7; COSENZA (4-2-4) Gabrieli 6; Mu- Rossi (S) al 43’ p.t.; Smit (S) al 21’ 6; Pierotti 6 (dal 32’ s.t. Dionigi FOGGIA (4-3-3) Milan 6; Carbone 6,5; Chiavaro 6,5, Taccola 7, Lan-
Girelli 6, Stefani 6, Mei 6, Anderson sca 5, Porchia 4,5, Fanucci 4,5, s.t. s.v.), Pomante 6, Sibilano 6, Di Si- 6, Di Dio 6,5, Artipoli 6 (dal 1' s.t. gella 6; Berardi 6, De Simone 6 (dal Stasera il Ravenna riceve
6 (dal 26’ s.t. Castiglia 6,5); Nardini Scognamiglio 5; De Rose 5, Marsili LANCIANO (4-4-2) Aridità 4; Co- mone 6; Chiaretti 5,5, Mezavilla Burzigotti 7), Sgambato 6; Trezzi 40’ s.t. Giannusa s.v.), Evangelisti la Ternana. Emergenza
5,5, Saverino 6,5 (dal 35’ s.t. Romi- 4,5 (dal 13’ s.t. Virga 5); Danti 4,5, lombaretti 4,5 (dal 22’ s.t. Improta 5,5, Paolucci 6, Doumbia 6; Anacle- 6,5, Agnelli 7, Mancino 5,5 (dall'11' 6,5, Frezza 6; Catania 6; Prisco 6
zi s.v.), Maschio 6, Viapiana 5,5 La Canna 5 (dal 42’ s.t. Olivieri 5), Moi 5, Antonioli 5, Mammarella s.t. Colomba 7); Millesi 6, Ceccarel- (dal 38’ s.t. Profeta s.v.), Maglioc-
per Soda: dopo Serafini e
rio 6 (dal 40’ s.t. Rizzi s.v.), Sy 6.
(dal 19’ s.t. D’Alessandro 6); Ferrari s.v.), Biancolino 4,5, Scotto 4,5 4,5; Vastola 5,5, Amenta 5,5, Di Cec- (Locatelli, Ceppitelli, Iennaco, Pol- li 6 (dal 32' s.t. Caraccio 6), Deside- co 6,5 (dal 24’ s.t. Aquino s.v.). (Di Riberto, out anche Felci e
6,5; Alessi 6,5. (Manfredini, Mallus, (dal 41’ p.t. Giardina 4,5). (Amelto- co 5, Sansone 6; Masini 5 (dal 1’ s.t. verini, Milella). All. Papagni 5,5. ri 6. (Bindi, D'Agostino, Velardi, Mo- Matteo, Barbato, Mazzetto, Nap- Anzalone, mentre non è al
Ferrando, Morelli). All. Dominissini nis, Ungaro, Amico, De Pascalis). Sinigaglia 5), Zeytulaev 5. (Bellucci, MARCIANISE (4-3-3) Fumagalli rini). All. Ugolotti 6,5. pello). All. Capuano 7. meglio Sciaccaluga.
6. All. Glerean 5. Coppini, Oshadogan, Perfetti, Aqui- 6,5; Ciano 6 (dal 48’ s.t. Murolo PESCINA (4-2-3-1) Bifulco 6; Lo- CAVESE (3-4-3) Russo 5,5; Ci-
GIULIANOVA (4-3-3) Dazzi 6,5; RIMINI (4-1-4-1) Pugliesi 6,5; Vi- lanti). All. Di Fabio 5 (Pagliari squalifi- catelli 5,5, Molinari 6, Birindelli 6, priani 5, Nocerino 5, Radi 6; Lagne- Invece Giorgini ha Tozzi
s.v.), Filosa 6, D’Apice 6, Tomi 6,5;
Lieti 5, Garaffoni 6 (dal 12’ s.t. Sosi tiello 6,5, Rinaldi 7, Lebran 7, Ca- cato). Alfano 6, D’Ambrosio 6, Romano 6 Pomponi 5; Giordano 5,5, Ferrare- na 5 (dal 1’ s.t. De Maio 6), Scartoz- Borsoi in vantaggio su
5), Vinetot 6, Migliore 6; Censori 6 tacchini 6,5; Marchi 7; Nolè 7 (dal SPAL (4-4-2) Capecchi 6,5; Ghetti (dal 41’ s.t. Piscitelli s.v.); Manco si 6; Capparella 6 (dal 5' s.t. Dall' zi 5,5, Berretti 5 (dal 31’ p.t. Santa- Perna; Tedeschi rileva lo
(dal 26’ s.t. Schneider s.v.), Pucello 22’ s.t. Giacomini 7), Malaccari 6,5 6,5, Zamboni 6,5, Lorenzi 6,5, Ca- 6,5, Tedesco 6,5, Galizia 6. (Mezza- Acqua 5,5), Caccavallo 6 (dal 40' relli 5,5), Bacchiocchi 5 (dal 17’ s.t.
6, Del Grande 6; Carbonaro 5 (dal (dal 33’ s.t. Matteini s.v.), Frara 6, beccia 5,5; Rossi 6,5 (dal 44’ s.t. s.t. Rebecchi 6), Bettega 5 (dal 21' Insigne 5,5); Schetter 5, Turienzo squalificato Borghetti, a
capo, Montanari, Della Ventura, Di
37’ s.t. Maritato s.v.), Melchiorri Tulli 7 (dal 42’ s.t. Kirilov s.v.); Lon- Bortel s.v.), Bedin 6, Migliorini 6,5, s.t. Cesar 6); Bettini 5. (Merletti, Di 6, Favasuli 5,5. (Pane, D’Orsi, Spi- destra Quondamatteo.
Napoli, Alvino). All. Boccolini 6,5.
6,5, Campagnacci 5. (Gasparri, Do- gobardi 6,5. (Tornaghi, Ischia, Bac- Smit 6,5 (dal 37’ s.t. Pedruzzi s.v.); Bella, Suriano, De Angelis). All. nelli, Siano). All. Stringara 6. Così in campo (20.45,
ARBITRO Colasanti di Siena 5,5.
nato, Dezi, Carratta). All. Bitetto 6. cin, D’Antoni). All. Melotti 7. Meloni 6 (dal 18’ s.t. Licata 6), Cipria- Cappellacci 5,5. ARBITRO Gambini di Roma 7.
ARBITRO Ros di Pordenone 5. NOTE paganti 626, abbonati RaiSport Più):
ARBITRO Borriello di Mantova 6. ni 6,5. (Ioime, Pallara, Laurenti, Ma- 2.682, incasso di 13.351 euro. Am-
ARBITRO Bietolini di Firenze 6,5. NOTE spettatori 1.500 circa, in-
NOTE paganti 562, abbonati 1.772, NOTE paganti 1.917, abbonati rongiu). All. Notaristefano 6,5. NOTE paganti 195, abbonati 1.815, casso, abbonati e paganti nc. Am- RAVENNA (4-4-2)
moniti Filosa, Romano, Ciano e Di
incasso di 20.222 euro. Ammoniti 2.083, incasso di 30.795 euro. Am- ARBITRO Gavillucci di Latina 6.
Simone. Angoli 8-3.
incasso di 18.505 euro. Ammonito moniti Santarelli, Berardi, Catania Anania; Rizzo, Ciuffetelli,
Saverino, Maschio, Castiglia, Sosi, moniti Fanucci, Danti e Giacomini. NOTE paganti 141, abbonati 508, in- Caraccio. Angoli 2-9. ed Evangelisti. Angoli 3-0. Fasano, Biserni; Packer,
Censori, Pucello e Melchiorri. Ango- Angoli 4-5. casso di 7.028,19 euro. Espulso Ca- GIUDIZIO+++
GIUDIZIO+++ GIUDIZIO++ Rossetti, Giordano, Tole-
li 5-2. beccia al 17’ s.t.; amm. Cabeccia, Ci-
GIUDIZIO++ ANDRIA dSorpasso del Marciani-
GIUDIZIO++ priani, Mammarella, Colombaretti, FOGGIA dSostituzioni vincenti per POTENZA dA dispetto di una retro- do; Scappini, Piovaccari.
COSENZA dChi si aspettava il mira- se che sbanca Andria, si porta fuo- il Foggia, che si impone nello spa- cessione già decisa a tavolino il Po-
Lorenzi e Capecchi. Angoli 7-4. ri dalla zona playout e inguaia i pu- (Menegatti, Sabato, Sciac-
REGGIO EMILIA dLa Reggiana tor- colo del calcio totale firmato Glere- reggio salvezza sul Pescina, quasi tenza continua a fare punti. Dopo il
na alla vittoria al Giglio dopo tre me- an è andato deluso: Cosenza abuli-
GIUDIZIO+++ gliesi. Gioca bene la squadra di rassegnato ai playout. Dopo un pri- pari nel recupero di Foggia i rosso- caluga, Correa, Squillace,
si e sempre dopo un trimestre il Giu- co come da tempo al San Vito (3 LANCIANO (Ch) dLanciano lento e Boccolini che tiene a lungo il palli- mo tempo mediocre, vivacizzato blù battono una Cavese che nutri- Fonjock, Gerbino Polo). All.
lianova scivola in coda alla gradua- k.o. e 3 pari nelle ultime 6 gare). Ne prevedibile. Ne approfitta la Spal no del gioco, ma le palle-gol più niti- solo da un'occasione di Millesi va qualche speranza di playoff. Il
de le creano i padroni di casa. Cla-
Soda.
toria (ma non rischia la retrocessio- approfitta il Rimini che riaggancia che, pur andando sotto su rigore (20'), la gara si sblocca nella ripre- gol al primo affonto: azione sull’as-
ne diretta, già inflitta al Potenza). morosa l’occasione fallita al 41’ da TERNANA (4-4-2) Visi;
la zona playoff. La cartolina del ma- (fallo di Cabeccia su Sansone che sa: dopo appena 70", in perfetta se Frezza-Prisco-Magliocco, fina-
Partita povera di spettacolo, i rima- tch la regalano i tifosi di casa al 28’ poi si incarica di realizzare), ribalta Chiaretti che, servito da Sy, man- solitudine, il neo entrato Burzigotti lizzato dal bomber. La Cavese pro- Quondamatteo, Bertoli, Te-
neggiati granata l’hanno conquista- della ripresa: esultano al terzo gol il risultato: pari sempre su rigore da incredibilmente a lato un colpo raccoglie un angolo e schiaccia in va subito a reagire (punizione di deschi, Imburgia; Concas,
ta grazie a un rigore in apertura (fal- firmato da Giacomini con un sini- (fallo di mano di Mammarella), rea- di testa da due passi con la porta rete. Il Pescina colleziona tiri dalla Radi) ma pare svogliata; Stringara
lo di Lieti su Ferrari) realizzato dal spalancata. Nella ripresa l’Andria
Danucci, Costantini, Piccio-
stro sotto l’incrocio, con tutto lo lizzato da Cipriani. Sempre su cal- bandierina e si rende pericoloso prova a cambiare volto al match
rientrante Saverino. Reggiana cala- stadio a inneggiare all’esonerato cio da fermo Rossi trova il gol del prova a stringere i tempi ed un pa- solo con un colpo di testa (fuori) di con una serie di cambi tattici ma ni; Noviello, Tozzi Borsoi.
ta nella ripresa. L’ha tenuta a galla Toscano. Melotti i 3 punti li aveva vantaggio, sorprendendo un incer- io di volte Anaclerio impegna seve- Dall'Acqua al 17', mentre al 36' il non ci riesce. Il Potenza controlla (Cunzi, Procida, Di Deo, La-
Tomasig, che al 2’ ha parato un rigo- messi in cassaforte nel primo tem- to Aridità. Nella ripresa la Spal, no- ramente Fumagalli. Ma al 27’ arriva Foggia raddoppia con l'altro sosti- bene, anche nella ripresa, sfioran- cheheb, Negrini, Perna, Ba-
re di Campagnacci. Nel finale tra- po: Longobardi approfitta di un er- nostante il rosso a Cabeccia, trova il gol-vittoria del Marcianise. Tiro tuto Colomba (2 gol in 4 giorni per il do il raddoppio a più rirpese con
versa di Castiglia, gol annullato per roraccio della coppia Porchia-Fa- anche il terzo gol con Smit che, da di Galizia a colpo sicuro, Spadavec- figlio del tecnico del Bologna): dia- Evangelisti e Giannusa. Alla fine Ca-
listreri). All. Giorgini.
fuorigioco a Nardini e infortunio ad nucci e sblocca; al 36’ Nolè mette fuori area, sorprende il demoraliz- chia respinge come può, ma Tede- gonale imparabile, dopo una re- puano viene portato in trionfo. E ARBITRO Viti di Campo-
Alessi (oggi esami alla caviglia). Tulli davanti al portiere per 2-0. zato Aridità. sco è in agguato e deposita in rete. spinta di Bifulco su Millesi. mercoledì sotto con la Reggiana. basso (Semolic-Visentini).
Ezio Fanticini Valter Leone Fiorenzo Carlini Giuseppe Ernesto Roberto Pellegrini Roberto Viggiani

SERIE D f Tritium, arriva la storica promozione: Savona, Montichiari e Pisa a un passo. Elpidiense prima retrocessa 29 a GIORNATA
GIRONE A GIRONE B GIRONE C (33ª Giornata) GIRONE D (33a Giornata) GIRONE E GIRONE F GIRONE G GIRONE H (33a Giornata) GIRONE I
AQUANERA-CUNEO 4-2 CARAVAGGIO-BORGOSESIA 2-1 ALBIGNASEGO-MANZANESE 2-0 ADRIESE-PONSACCO 1-1 CALENZANO-DERUTA 0-3 ATESSA VDS-CENTOBUCHI 1-1 BOVILLE ERNICA-ARZACHENA 0-0 BITONTO-MATERA 0-0 ADRANO-PALAZZOLO 0-4
BORGOROSSO-ACQUI 5-4 DARFO-TRITIUM 1-2 CONCORDIA-VEROLESE 1-3 BORGO A BUGGIANO-BOCA PIETRI 2-1 CASTEL RIGONE-SPORTING TERNI 1-1 BOJANO-ATLETICO TRIVENTO 1-1 CASTELSARDO-BUDONI 1-1 CASARANO-CASERTANA 5-0 CASTROVILLARI-MAZARA 1-3
CHIERI-LAVAGNESE 1-2 FIORENZUOLA-SOLBIATESE 3-3 MONTEBELLUNA-ESTE 3-3 CARPI-SANTARCANGELO 2-2 FORCOLI-FORTIS JUVENTUS 3-0 CHIETI-CAMPOBASSO 1-0 FLAMINIA-POMEZIA 2-1 FRANCAVILLA S.-FORZA E CORAGGIO 0-5 MESSINA-ROSARNO 0-1
DERTHONA-SETTIMO 0-2 INSUBRIA-OLTREPO 1-0 MONTECCHIO-VIRTUS VECOMP 1-2 CASTEL SAN PIETRO-PISA 0-1 GUIDONIA-GAVORRANO 2-3 ELPIDIENSE-CIVITANOVESE 1-2 FONDI-VITERBESE 1-2 GROTTAGLIE-ANGRI 7-0 MODICA-MILAZZO 0-1
ENTELLA-VIGEVANO 1-3 OLGINATESE-PIZZIGHETTONE 1-1 PALAZZOLO-JESOLO 3-4 CASTELFRANCO-ROSIGNANO 1-1 MONTERIGGIONI-MONTEVARCHI 0-1 L'AQUILA-SANTEGIDIESE 1-0 GAETA-CYNTHIA 3-2 ISCHIA-FRANCAVILLA F. 1-0 NISSA-AVELLINO 0-1
SARZANESE-RIVOLI 2-0 PONTISOLA-ALZANOCENE 2-1 PORFIDO ALBIANO-PORDENONE 3-5 CECINA-CASTELLANA 0-0 MONTEROTONDO-GROUP CITTÀ DI CASTELLO 0-0 MORRO D'ORO-MIGLIANICO 3-2 LATINA-RONDINELLE 1-0 NEAPOLIS-FASANO 1-1 ROSSANESE-ACICATENA 3-0
SAVONA-VALLE D'AOSTA 4-1 RENATE-COLOGNESE 2-1 SANVITESE-VENEZIA 0-2 CHIOGGIA-CASTELLARANO 3-3 ORVIETANA-SANGIMIGNANO 1-0 OLYMPIA AGNONESE-REAL MONTECCHIO 2-2 RIETI-TAVOLARA 1-0 OSTUNI-PISTICCI 1-2 SAPRI-VIRIBUS UNITIS 2-0
SESTRESE-ALBESE 1-3 SESTESE-CARATESE 0-0 TAMAI-DOMEGLIARA 2-2 FOSSOMBRONE-MEZZOLARA 2-0 SANSEPOLCRO-PONTEVECCHIO 2-2 RECANATESE-CASOLI 1-0 SANLURI-MOROLO 0-1 SANT'ANTONIO ABATE-SIBILLA BACOLI 1-1 TRAPANI-HINTERREGGIO 4-2
VOGHERA-CANTÙ SAN PAOLO 1-1 UNION QUINTO-MONTICHIARI 0-0 PONTEDERA-ROVIGO 0-0 SCANDICCI-SESTESE 0-0 RENATO CURI-LUCO CANISTRO 3-2 SELARGIUS-ASTREA 3-1 TURRIS-POMIGLIANO 2-1 VIGOR LAMEZIA-SAMBIASE 2-2
VILLAFRANCA-BELLUNO 3-0 RICCIONE-RUSSI 0-2 ha riposato PIANURA

CLASSIFICA CLASSIFICA CLASSIFICA CLASSIFICA CLASSIFICA CLASSIFICA CLASSIFICA CLASSIFICA CLASSIFICA


Savona p. 72; Entella e Casa- Tritium p. 68; Renate 49; Cologne- Montichiari* p. 76; Venezia* e Este* 62; Pisa p. 72; Santarcangelo 57; Carpi e Gavorrano p. 55; Group Città di L'Aquila e Chieti p. 57; Santegidie- Fondi p. 57; Pomezia 52; Fla- Neapolis* p. 70; Pianura* 64; Milazzo p. 56; Trapani e Rosar-
le 59; Albese 51; Sarzanese se, AlzanoCene e Darfo 47; Ponti- Jesolo 60; Union Quinto, Montebelluna e Fossombrone* 56; Chioggia 55; Russi Castello 51; Monterotondo 48; Ca- se e Atessa VdS 53; Civitanovese minia 50; Sanluri 49; Gaeta Casarano* 61; Sant'Antonio Abate no 52; Avellino e Vigor Lamezia
49; Aquanera 41; Acqui 40; sola 45; Insubria 44; Voghera 41; Tamai 54; Pordenone 52; Albignasego e Rovigo 50; Rosignano 49; stel Rigone e Guidonia 45; Deruta 52; Atletico Trivento (-1) 46; Reca- 47; Selargius 46; Viterbese e 56; Forza e Coraggio* 55; Pomiglia- 50; Rossanese 48; Sapri e Mo-
Borgorosso e Settimo 38; La- Pizzighettone, Olginatese e Cantù Castelfranco* 46; Cecina 41; 44; Sansepolcro 41; Forcoli 40; Se- natese (-1) e Olympia Agnonese Latina 41; Rondinelle 40; Budo- no 52; Casertana 49; Francavilla S.* dica 46; Nissa 42; Sambiase
45; Villafranca 44; Virtus Vecomp e Con- Mezzolara* 40; Pontedera e Borgo a stese 39; Montevarchi (-1) e Scan- 45; Campobasso 40; Casoli 39; ni 36; Tavolara 34; Castelsar- 48; Matera* 45; Grottaglie* 43; 40; Hinterreggio 38; Mazara
vagnese 35; Cuneo 34; Chieri
33; Vigevano 32; Rivoli (-1) San Paolo 39; Solbiatese 33; Fio- cordia 43; Sanvitese e Verolese* 41; Do- Buggiano (-1) 38; Riccione e Ponsacco dicci 38; Orvietana 37; Pontevec- Bojano (-2) 36; Centobuchi 35; Mi- do, Cynthia e Astrea 32; Rieti Angri* 39; Turris* 38; Ostuni* 37; Bi- 35; Messina 34; Palazzolo (-2)
29; Sestrese 27; Pro Settimo renzuola 32; Sestese 28; Caratese megliara 39; Belluno 31; Palazzolo 24; 37; Castellana 35; Adriese 32; Castel chio 36; Monteriggioni 34; Fortis glianico 33; Luco Canistro 32; Mor- 30; Boville Ernica e Arzache- tonto 29; Ischia* 28; Sibilla Bacoli* 33; Viribus Unitis 28; Acicate-
26; Derthona 23; Valle d'Ao- 27; Borgosesia 26; Caravaggio e Porfido Albiano 22; Manzanese 21; Mon- San Pietro* 27; Boca Pietri* 24; Juventus 33; Calenzano 32; Sangi- ro d'Oro 30; Renato Curi 28; Real na 28; Morolo 26. 27; Pisticci 26; Francavilla F.* 24; na 21; Adrano (-1) 20; Castrovil-
sta (-1) 14. Oltrepo (-1) 20. tecchio 13. (* una gara in meno). Castellarano* 22. (* una gara in meno). mignano 28; Sporting Terni 25. Montecchio 13; Elpidiense 12. Fasano* 20. (* una gara in meno). lari (-1) 17.

PROSSIMO TURNO PROSSIMO TURNO PROSSIMO TURNO PROSSIMO TURNO PROSSIMO TURNO PROSSIMO TURNO PROSSIMO TURNO PROSSIMO TURNO PROSSIMO TURNO
domenica 18 aprile, ore 15 domenica 18 aprile, ore 15 domenica 18 aprile, ore 15 domenica 18 aprile, ore 15 domenica 18 aprile, ore 15 domenica 18 aprile, ore 15 domenica 18 aprile, ore 15 domenica 18 aprile, ore 15 domenica 18 aprile, ore 15
Acqui-Savona (0-2); Albese-Pro Setti- AlzanoCene-Insubria (2-4); Borgosesia-Pon- Belluno-Montecchio (1-3); Domegliara-Albignase- Carpi-Chioggia (0-1); Castellana-Castelfranco Deruta-Scandicci (0-1); Fortis Juventus-Guido- Atletico Trivento-Chieti (0-0); Campobasso-Re- Arzachena-Flaminia (0-3); Astrea-Ca- Angri-Neapolis (2-1); Fasano-Francavilla S. Adrano-Trapani (0-2); Avellino-Messina
mo (3-0); Casale-Chieri (2-1); Lavagne- tisola (0-0); Cantù San Paolo-Darfo (2-2); go (0-2); Este-Villafranca (1-1); Jesolo-Porfido (1-1); Castellarano-Adriese (0-0); Mezzolara-Bo- nia (1-1); Gavorrano-Orvietana (1-0); Group Città canatese (0-0); Casoli-Atessa VdS (2-3); Cento- stelsardo (1-2); Boville Ernica-Gaeta (0-3); Forza e Coraggio-Ischia (1-0); Franca- (1-1); Hinterreggio-Castrovillari (3-2);
se-Cuneo (1-2); Rivoli-Derthona (2-1); Caratese-Voghera (1-0); Colognese-Oltre- Albiano (1-1); Manzanese-Palazzolo (6-1); Monti- ca Pietri (1-1); Pisa-Pontedera (2-0); Ponsac- di Castello-Forcoli (2-0); Montevarchi-Sansepol- buchi-Elpidiense (1-0); L'Aquila-Renato Curi (0-1); Budoni-Latina (0-2); Cynthia-Fon- villa F.-Ostuni (2-1); Matera-Grottaglie (1-0); Mazara-Nissa (0-1); Milazzo-Acicatena
Sestrese-Sarzanese (1-0); Settimo-En- po (1-0); Fiorenzuola-Sestese (0-2); Pizzi- chiari-Montebelluna (0-0); Sanvitese-Concordia co-Borgo a Buggiano (1-1); Rosignano-Riccione cro (1-1); Pontevecchio-Calenzano (0-1); Sangi- (3-0); Luco Canistro-Bojano (0-1); Miglianico-Ci- di (1-3); Morolo-Tavolara (0-0); Pome- Pianura-Sant'Antonio Abate (1-1); Pistic- (2-1); Palazzolo-Sapri (1-3); Rosarno-Vi-
tella (0-4); Valle d'Aosta-Aquanera ghettone-Renate (0-1); Solbiatese-Olginate- (0-2); Venezia-Pordenone (0-0); Verolese-Union (1-3); Rovigo-Fossombrone (2-4); Russi-Castel mignano-Castel Rigone (0-0); Sestese-Montero- vitanovese (1-2); Real Montecchio-Morro d'Oro zia-Sanluri (1-2); Rondinelle-Rieti (3-2); ci-Turris (0-1); Pomigliano-Casarano (0-3); Si- gor Lamezia (1-2); Sambiase-Rossane-
(1-3); Vigevano-Borgorosso (1-2). se (3-3); Tritium-Caravaggio (2-1). Quinto (0-2); Virtus Vecomp-Tamai (0-0). San Pietro (1-0); Santarcangelo-Cecina (0-0) tondo (0-3); Sporting Terni-Monteriggioni (0-1). (3-4); Santegidiese-Olympia Agnonese (1-1). Viterbese-Selargius (2-1). billa Bacoli-Bitonto (1-2); riposa Casertana. se (0-1); Viribus Unitis-Modica (2-4).

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LUNEDÌ 12 APRILE 2010
LA GAZZETTA DELLO SPORT R
31

SECONDA DIVISIONE 30a GIORNATA


GIRONE A f L’ex di turno Aliboni toglie il primo posto allo Spezia, il Pavia nel recupero nega la vetta all’Alghero
FERALPI SALO’ 3 ALTO ADIGE 1 SPEZIA 0 ALGHERO 1 PRO VERCELLI 0 CROCIATI NOCETO 1 CANAVESE 2 SAMBONIFACESE 1
CARPENEDOLO 1 VILLACIDRESE 0 VALENZANA 1 PAVIA 1 RODENGO 0 LEGNANO 1 PRO BELVEDERE 0 OLBIA 2
L’ANTICIPO
GIUDIZIO+++ GIUDIZIO++ GIUDIZIO++ GIUDIZIO++ GIUDIZIO+ GIUDIZIO++ GIUDIZIO+++ GIUDIZIO+++ Mezzocorona
MARCATORI G. Lorenzini
(C) al 3’, Longhi (FS) al 24’
MARCATORE Sorrentino
al 37’ p.t.
MARCATORE Aliboni al
13’ s.t.
MARCATORI Borghese
(A) al 27’, Pavoletti (P) al 47’
PRO VERCELLI (4-3-2-1)
Castagnone 6,5; Grancitelli
MARCATORI La Cagnina
(CN) al 29’, Cilona (L) al 44’
MARCATORE Bachlech-
ner al 36’ e al 49’ s.t.
MARCATORI Gentile (O) al
42’ p.t.; Giglio (O) al 9’, Di-
arriva Erbetta
p.t.; Graziani (FS) al 22’, ALTO ADIGE (4-4-2) Zo- SPEZIA (4-4-2) Aprea 6; s.t. 6,5, Labriola 6, Corallo 5, s.t. CANAVESE (4-3-1-2) mas (S) al 22’ s.t.
Quarenghi (FS) al 36’ s.t. mer 6,5; Brugger 6,5 (dal Cintoi 6 (dal 21’ s.t. Santoni ALGHERO (4-4-2) Aresti Mariani 6; La Marca 6, Cri- CROCIATI NOCETO Merlano 6; Conrotto 6,5, SAMBONIFACESE Sabato la Pro
FERALPI SALÒ (4-3-3) 29’ s.t. Cerchia 6), Zullo 5,5), Vargas 6,5, Scantam- 6; Peana 6, Sentinelli 6, stini 5,5, Agostinone 5,5 (4-4-2) Mondini 6; Bersa- Carretto 6,5, Pagliarulo (3-4-1-2) Milan 7; Pimazzo- Sesto, con una
Ambrosio 6,5; Sberna 6 6,5, Kiem 6, Martin 6; Cam- burlo 6, Enow 6 (dal 38’ Borghese 6,5, Varriale 6; (dal 28’ s.t. Didu 5,5); Da nelli 6 (dal 27’ s.t. Tagliavini 6,5, Riggio 6; Casisa 6,5, ni 5,5, Barbetti 6, Orfei 5,5
prova d’orgoglio
(dal 18’ s.t. Picardi 6), Colic- po 6, Bacher 6,5, Scavone s.t. Buscaroli s.v.); Chiane- Demartis 6 (dal 39’ s.t. Moli- Matta 5, Chiaretti 5,5; Pola- 5,5), Paoletti 6, Coppola 6, Russo 6,5, Girasole 5,5 (dal 1’ s.t. Sarzi 5,5); Beghin
chio 6, Leonarduzzi 6, Lon- 6, Bigeschi 6,5 (dal 32’ s.t. se 5,5, Capuano 6 (dal 21’ no s.v.), Rais 5,5, Sogus ni 5 (dal 10’ s.t. Lo Bosco 6). Addona 6; Ferretti 5,5, Mi- (dall’11’ s.t. Niada 6); Curcio 5 (dal 36’ s.t. Brighenti dopo il fallimento,
ghi 7; Baggio 6,5, Sella 7, Za- Ortolan s.v.); Sorrentino 7 s.t. Del Padrone 6), Herzan 6,5, Gentile 6 (dal 13’ s.t. (Casadei, Ciolli, Prizio, De gliaccio 5,5, La Cagnina 5,5 (dal 14’ s.t. Ottonello 5); s.v.), Creati 5,5, Pettarin 5 ha battuto 2-0 il
nola 6,5 (dal 29’ s.t. Scioli (dal 2’ s.t. Albanese 6), Mar- 6, Ferrarese 5,5; Cesarini Manzini 6); Dal Bosco 6 (dal Toma, Paonessa). All. Se- 6,5, Mora 6 (dal 47’ s.t. Gua- Bachlechner 7,5, Santoni 6 (dal 14’ s.t. Tisci 5,5), Fiorot- Mezzocorona
s.v.); Graziani 6,5, Rossetti chi 6. (Mair, Artuso, Polito, 5,5, Beretta 5. (Conti, Milo- 40’ p.t. Barraco 6,5), Coc- sia 6. reschi s.v.); Miftah 6, Pie- (dal 37’ s.t. Koffi s.v.). (Pinel- to 5,5; Staiti 6; Dimas 6, Pie- grazie alle reti di
6 (dal 40’ s.t. Bagnara s.v.), Fink). All. Sebastiani 6. ne, Grieco, Ferdani). All. co 6. (Rosano, Calà, Cotza, RODENGO (4-4-2) Peder- tranera 4,5. (Indolfi Raia, li, Sillano, Provenzano, tribiasi 5. (Fantin, Viskovic,
Iadaresta e Sehic.
Quarenghi 6,5. (Gargallo, VILLACIDRESE (4-1-4-1) D’Adderio 5,5. Ghezzi). All. Pompili 6 (Cor- soli 6; Wilson 6, Zentil 6, Be- Verdi, Delledonne, Magna- Scutti). All. Prina 7. Schettino, Graziani). All. Vi-
Savoia, Piantoni, Coppiar- Pomarè 6,5; Dei 6,5, Pinna VALENZANA (4-4-2) Lo- da squalificato). lotti 6,5, Coly 4,5; Preti 6, ni, Pin). All. Torresani 6. PRO BELVEDERE viani 5,5. Mercoledì la
di). All. Ottoni 7. 6, Cirina 6,5, Pellizzari 6; rello 6,5; Scarpitta 6,5, Ra- PAVIA (4-4-2) Mandrelli Altobelli 6,5, Martinelli 6,5 LEGNANO (4-4-2) Furlan (4-3-1-2) Coser 6; A. Colet- OLBIA (4-4-2) Righi s.v.; squadra di Cotta
CARPENEDOLO (4-4-2) Suppa 6 (dal 1’ s.t. Corded- nellucci 6,5, Della Maggio- 6; Daffara 6, Acerbi 6, Fo- (dal 33’ s.t. Florian 6), Lisi 6 6; Marchetti 6 (dal 36’ s.t. to 5,5, M. Coletto 5, Citte- Granaiola 6,5, Demartis 7, recupera la gara
La Macchia 5,5; Ruffini 6, du 6,5); Bianchi 6, Lombar- ra 6, De Stefano 6; A. Capo- gacci 6, Ricci 6; Bonacina (dal 21’ s.t. Sandrini 5,5); Fioroni s.v.), Zaccanti 6, rio 5, Murante 5,5; Matteas- Brichetti 6,5, Ghidini 6; Gen- rinviata sul campo
Rossini 6, Zeoli 6, Ferrato 6 do 6,5 (dal 22’ s.t. Trotti 6), ni 6, Affatigato 6,5, Aliboni 5,5, Mazzocco 6 (dal 38’ Bonomi 6, Sinato 6,5 (dal Marietti 6, Silva Fernandes si 6, Lorenzini 5, Arioli 6; tile 6,5, Volpe 6,5, Bussi 6,
della Villacidrese.
(dal 34’ s.t. Vignali s.v.); Ger- Steri 6,5 (dal 36’ s.t. Ana- 6,5 (dal 31’ s.t. Palazzo p.t. Thomas 6), Ferrini 5,5, 41’ s.t. Brognoli 6). (Porte- 6; Pontarollo 6, Monticcio- Bertolini 5,5 (dal 39’ s.t. Bi- Masciantonio 6,5 (dal 47’
mani 6, Rosso 6,5, Bono 6, stasi s.v.), Bombagi 6,5; s.v.), M. Caponi 6 (dal 23’ Boldrini 6; Carbone 6, Fer- si, Bertoni, Salomoni, Bet- lo 5,5 (dal 30’ s.t. Capellupo gatti s.v.); Scapini 5, Ascen- s.t. D’Aqui s.v.); Giglio 7, Invece il
Rebecca 5,5 (dal 14’ s.t. Ca- Ricciardo 6. (Floris, Breglia- s.t. Nitride 6); Ravasi 6 (dal retti 5,5 (dal 25’ s.t. Pavolet- tanzana). All. Trainini-Ber- 6), Leto Colombo 5,5, Cilo- zi 5,5 (dal 15’ s.t. Mauri 5). Bordacconi 6,5 (dal 26’ s.t. Mezzocorona,
pogna 5,5); P. Lorenzini 5 no, Marini, Cappai). All. Me- 33’ s.t. Stanco s.v.), Barbie- ti 6,5). (Facchin, D’Errico, toni 6. na 6,5; Gaeta 5,5 (dal 30’ (Dan, Gritti, Borin, De Lo- Lisai s.v.). (Scarzanella, Pa- dopo l’esonero di
(dal 14’ s.t. Orlandi 5,5), G. reu 6. ri 6. (Grosso, Barabino, Lo- Stefanini, D’Amico, De Vin- ARBITRO Fabbri di Raven- s.t. D’Onofrio 5,5), Bisso 5. rentiis, Caredda). All. Mot- rente, Esposito, Cuoghi, Gabetta, al suo
Lorenzini 6,5. (Altebrando, ARBITRO Perisan di Por- renzini, Rizzo). All. Mangia cenziis). All. Mangone 5,5. na 5. (Radaelli, Simone, Minincle- ta 5. Moretti). All. Di Pasquale
6,5 (Gautieri squalificato).
posto ha chiamato
Bovi, Flena, Poli). All. Roc- denone 6. 6,5. ARBITRO Borracci di San NOTE spettatori 600 cir- ri, Lamenza). All. Scienza 6. ARBITRO Operato di Iser-
ca-Rizzardi 6. NOTE spettatori 700 circa, ARBITRO Monaco di Tivoli Benedetto del Tronto 5. ca, incasso non comunica- ARBITRO Bergher di Rovi- nia 6. ARBITRO Romani di Mode- Giampiero
ARBITRO Cisaria di Tren- incasso non comunicato. 6. NOTE spettatori 700 circa, to. Espulso Coly al 39’ s.t.; go 5,5. NOTE spettatori 150 circa, na 6,5. Erbetta, al
to 6,5. Espulso Campo al 22’ s.t.; NOTE spettatori 2.500 cir- incasso non comunicato. ammonito Sandrini. Angoli NOTE spettatori 200 cir- incasso non comunicato. NOTE spettatori 400 cir- debutto tra i
NOTE spettatori 900 cir- ammoniti Sorrentino, Mar- ca, incasso di 19.586 euro. Espulso Rais al 37’ p.t. e il 5-5. (r.l.) ca, incasso di 790 euro. Ammoniti Santoni, Matteas- ca, incasso non comunica- professionisti
ca, incasso di quasi 5.000 tin, Ricciardo, Marchi, Sca- Ammoniti Aliboni, Ferrare- tecnico Mangone all’11’ s.t.; Espulso Pietranera al 31’ si, Russo e M. Coletto. An- to. Ammoniti Bussi e Volpe.
dopo una carriera
euro. Ammoniti La Mac- vone, Pellizzari, Cirina e se, Vargas, Ranellucci e ammoniti Sentinelli, Bor- s.t.; ammoniti Paoletti, Le- goli 1-3. (a.b.) Angoli 3-4. (m.o.)
chia, Rossini, Rosso e Za- Cerchia. Angoli 7-5. (u.z.) Della Maggiora. Angoli 8-2. ghese, Aresti, Demartis, to Colombo, La Cagnina, Ci- in serie D in
nola. Angoli 1-0. (g.t.) (m.m.) Acerbi e Ferrini. Angoli 3-1. lona e Mora. Angoli 3-6. Piemonte.
(st.so.) (ma.p.)

GIRONE B f La Lucchese pareggia a Fano, il San Marino consolida il secondo posto, assalto ai playoff del Bassano
FANO 1 SAN MARINO 1 GIACOMENSE 2 CELANO 0 POGGIBONSI 1 SANGIUSTESE 0 PRO VASTO 3 CARRARESE 1 SACILESE 0
LUCCHESE 1 NOCERINA 0 PRATO 1 GUBBIO 0 SANGIOVANNESE 1 BASSANO 2 ITALA SAN MARCO 1 COLLIGIANA 1 BELLARIA 0
GIUDIZIO++++ GIUDIZIO+++ GIUDIZIO++++ GIUDIZIO++ GIUDIZIO++ GIUDIZIO+++ GIUDIZIO+++ GIUDIZIO++ GIUDIZIO++
MARCATORI Lollini (L) al MARCATORE Cazzamalli MARCATORI Basilico (P) CELANO (4-3-3) Amabile MARCATORI Pippi (S) su MARCATORI Fabiano su MARCATORI Croce (PV) MARCATORI Guidone SACILESE (4-4-2) Calliga-
12’, Baldazzi (F) al 26’ s.t. al 32’ s.t. al 35’ p.t.; Madiotto (G) al 7; Zaccardi 6, Tamburro rigore al 20’, Guaita (P) su rigore al 35', Baido al 46' al 10’ p.t.; Cammarata (PV) (Ca) al 9’, Pellegrini (Co) al ro 6; Grazzolo 6, Vecchiato
FANO (4-3-3) Lombardi SAN MARINO (4-2-3-1) 22’, Nicolini (G) su rigore al 6,5, Iozzia 6,5, Bacchi 6,5; rigore al 47’ s.t. s.t. al 18’, Fiore (PV) al 36’, Buo- 34’ s.t. 6,5, Conte 6 (dal 31' s.t. Pi-
6; Savini 6, Cacioli 7, Ter- Scotti 7,5; Sorbera 6 (dal 27’ s.t. Franzese 6 (dal 33' s.t. Rug- POGGIBONSI (4-3-2-1) SANGIUSTESE (4-1-4-1) nocunto (ISM) al 37’ s.t. CARRARESE (4-2-3-1) gnataro s.v.), Fantin 6; Ber-
renzio 6 (dal 31’ s.t. Fenucci 40’ p.t. Bergamini 6), Tafa- GIACOMENSE (4-3-3) giero s.v.), P. Barbetti 6, Bini 6,5; Narducci 5,5, Sal- Fanti 6; Carboni 6,5, De PRO VASTO (4-4-2) Gau- Dei 5,5; Russo 6, Vaira 5,5, tagno 6, Faloppa 6,5, Fave-
6), Amaranti 6,5; Ionni 6,5, ni 6,5, Aquino 6,5 (dal 22’ Pazzini 6; Franceschini 6,5 Marfia 6,5; Marasco 7, Falo- vadori 5,5, Patarini 5, Fran- March 5,5, Arcolai 6 (dal dino 6; Arvia 6,5, Servi 6,5, Del Vivo 5,5, Taormina 6; ro 5,5 (dal 5' s.t. Corbane-
Marinucci Palermo 7, Bar- s.t. Ligi 6), Gilardi 6; Cazza- (dal 40’ s.t. Di Paola s.v.), mi 5,5 (dal 16' s.t. Cesaro cini 5,5; Rovrena 5,5 (dal 29' p.t. Bordoni 5), Polinesi Okoroji 7, Ambrosecchia 6; Vincenzi 5,5, Doga 5,5; Bi- se 5,5), Gardin 6; Ligori 6,
tolini 6 (dal 35’ s.t. Trudo malli 7, Baldini 5,5 (dal 18’ Caidi 6,5, Minardi 7, Rossi 5,5), Bucolo 6 (dal 16' s.t. L. 23’ s.t. Guaita 6,5), Prevete 6; Vitali 6; Iazzetta 5, Pigini Berra 6,5 (dal 35’ s.t. Avan- gazzi 6 (dal 34’ s.t. Bonfanti Kabine 6,5. (Sartorello, Ro-
s.v.); Baratteri 6, Invernizzi s.t. Massaro 6); Furlan 6, 6,5; Branzani 7 (dal 20’ s.t. Barbetti 5,5). (Goletti, Fru- 5 (dal 27’ s.t. Nolè 6), Dal- 5,5 (dal 38' s.t. De Marco taggiato s.v.), Digno 6,5, s.v.), Bariti 6,5 (dal 28’ s.t. veretto, Furlan, Romito, Da
6, Pazzi 6 (dal 20’ s.t. Bal- Grassi 7, Poletti 6,5; Cesca Bravo 6), Conti 6,5, Perelli ci, Rambaudi, Franchi). All. l’Ara 5,5; Chiopris Gori 5, s.v.), Scarsella 5, Monti 4; Bevo 6,5, Bombara 6; Cam- Del Sole s.v.), Doretti 6 (dal Ros). All. De Agostini 6.
dazzi 7). (Allegrini, Bruno, 6. (Bicchiarelli, Amantini, 8; Nicolini 7 (dal 32’ s.t. Erri- Modica 6. Turetta 6; Staffolani 5,5. Beha 5 (dal 16' s.t. Bagalini marata 6 (dal 19’ s.t. Suria- 1’ s.t. Granito 6); Guidone BELLARIA (4-3-3) Simon-
Del Pinto, Ambrosini). All. Matarazzo, Gasparello). co s.v.), Espinal 7, Madiot- GUBBIO (4-3-3) Laman- (Lanzano, Dierna, Forino, 5,5). (Pandolfi, Di Emma, no 6), Croce 6,5 (dal 24’ s.t. 6,5. (Giarnera, Camilli, Van- cini 6,5; Arrigoni 6, Camilli-
Cornacchini 7,5. All. Evani 6,5. to 8. (Pazzini, Cherubini, na 5,5; Anania 6,5, Briganti Cardini, Coppari). All. Firi- Ventura, Marozzi). All. Giu- Fiore 6,5). (Sassanelli, Di nini, Volpini). All. Tazzioli 6. ni 5,5, Paganotto 6,5, Nobi-
LUCCHESE (3-4-3) Nica- NOCERINA (4-3-3) Fran- Gennari, Russo). All. Gadda 6, Marconi 6,5, Allegrini 6; cano 5,5. dici 5. Berardino, Agnorelli, Labo- COLLIGIANA (4-4-2) Vi- li 6; Tacchinardi 6, Trotta
8. Sandreani 6, Boisfer 6, Ri- ragine). All. Di Meo 6,5. 6,5 (dal 37' s.t. Pedalino
stro 7; Bova 6,5, Lollini 7, zese 6; Camorani 6, Cuo- SANGIOVANNESE BASSANO (4-4-2) Grillo van 6; Furno 6, Ferracuti
PRATO (4-3-1-2) Pazzagli
Mariotti 6; Michelotti 6, Mo- mo 6,5, Giuliano 6, Musac- valdo 6 (dal 45' s.t. Taddei (4-3-3) Vaccarecci 6; Sa- 6; Basso 6, Pellizzer 7, Pa- ITALA SAN MARCO 5,5, Felipe 6, Gaveglia 6; s.v.), Nazzani 6,5; Pezzi
5; Salvi 4, Lamma 6,5, Pa-
carelli 6, Chadi 6, Potenza co 6,5 (dal 33’ s.t. Pignatta s.v.); Casoli 7 (dal 45' s.t. centi 6, D’Ambrosio 6, Sal- vesi 6,5, Beccia 6; Iocola- (4-4-2) Tusini 5,5; Monti- Pietrobattista 6 (dal 19’ s.t. 6,5, Uccello 6, Crisci 6 (dal
nizzolo 4, De Agostini 5,5;
6,5; Pera 7 (dal 17’ s.t. Scan- s.v.); Gaeta 7 (dal 40’ s.t. La- Perez s.v.), Marotta 5,5, vatori 5,5, Dianda 5,5; De no 6 (dal 24' s.t. Guariniello na 5,5, Aliberti 6, Visintin 6, Canalini 6), Calà Campana 24' s.t. Fanfoni 6). (Temero-
Fogaroli 6,5, Corvesi 5,5
durra 6), Galli 6 (dal 35’ s.t. ens s.v.), Iannini 6, Serrapi- Gomez 6. (Marinelli, Bru- Cristofaro 6 (dal 25’ s.t. 7,5), Favret 6,5 (dal 31' s.t. Politti 5,5; Lestani 5,5 (dal 6, Visone 6, Tortolano 6 li, Ferrani, Camolese, Bri-
(dal 37’ s.t. Ouchene s.v.),
Carloto s.v.), Biggi 6. (Pen- ca 6 (dal 33’ s.t. Giraldi scagin, Gaggiotti, Fiumana, Bernicchi 5,5), Bricca 5,5, Anaclerio 6), Caciagli 6,5 19’ s.t. Piovesan 5), Benve- (dal 38’ s.t. D'Amico s.v.); glia, Lerda). All. Russo 6,5.
Silva Reis 7; Pagliuca 5,5
nesi, Vannucci, Petri, Kras, s.v.); Rana 5,5, Babatunde Bertinelli). All. Torrente 6. Zane 6; Pippi 6,5, Cori 5,5, (dal 38' s.t. Vecchio s.v.), nuto 6, Petris 6 (dal 40’ s.t. Iannelli 6,5 (dal 24’ s.t. Pelle- ARBITRO Vallesi di Ascoli
(dal 12’ s.t. Zagaglioni 5,5);
Taddeucci). All. Favarin 7. 5,5, Cavallaro 6,5. (Terra- ARBITRO Paparazzo di Ca- Romanelli 6 (dal 21’ s.t. Rai- Fabiano 7; Crocetti 6,5, Bai- Moro s.v.), Buonocunto 6; grini 6,5), Piemontese 6. Piceno 5,5.
Vieri 4, Basilico 6 (dal 30’
ARBITRO Massa di Impe- ciano, Olorunleke, Riccio, s.t. Ferrario s.v.). (D’Oria, tanzaro 6. mondi 5,5; dal 44’ s.t. Pela- do 7,5. (Zattin, Zanetti, Mar- Zubin 6, Vriz 5 (dal 12’ s.t. (Gatti, Ferretti, Billio, Smi- NOTE spettatori 350 cir-
ria 7,5. Guarro). All. Pastore 6. Collacchioni, Cecchi, Ac- NOTE spettatori 600 cir- gatti s.v.). (Dessena, Ta- tina, Veronese). All. Beghet- Roveretto 5,5). (Brunner, th). All. Vanoli 6. ca, incasso di 1.384 euro.
NOTE spettatori 2.500 cir- ARBITRO Bellutti di Tren- ciai). All. Bellini 5,5. ca, incasso di 3.650 euro. bacco, Di Franco, Di Cre- to 7. Adani, Peron). All. Zoratti ARBITRO Penno di Nicheli- Espulso Pignataro al 45’
ca, incasso di quasi 18.000 to 6,5. ARBITRO Pagano di Torre Ammoniti Lamanna, Mar- scenzo). All. Fraschetti 6. ARBITRO Fiamingo di Pisa 5,5. no 5,5. s.t.; ammoniti Nazzani e Ka-
euro. Ammoniti Mocarelli, NOTE spettatori 400 cir- Annunziata 6. fia, Marasco e Rivaldo. An- ARBITRO Bolano di Livor- 6. ARBITRO Manera di Ca- NOTE spettatori 400 cir- bine. Angoli 3-2. (p.s.)
Lollini, Terrenzio e Cacioli. ca, incasso non comunica- NOTE spettatori 300 cir- goli 4-5. (g.a.) no 5. NOTE spettatori 200 cir- stelfranco Veneto 7. ca, incasso di 4.133 euro.
Angoli 3-6. (g.f.) to. Espulso Rana al 23’ s.t; ca, incasso non comunica- NOTE spettatori 350 cir- ca, incasso di quasi 500 eu- NOTE spettatori 500 cir- Ammoniti Bigazzi, Vaira, Fe-
ammoniti Cuomo, Cesca, to. Espulsi Vieri al 3’ s.t., ca, incasso non comunica- ro. Ammoniti Caciagli, Bas- ca, incasso non comunica- lipe, Visone, Iannelli e
Iannini, Gaeta, Grassi, Ca- Salvi al 25’ s.t. e Panizzolo to. Espulsi Chiopris Gori al so, Fanti, Crocetti e Poline- to. Nessun ammonito. An- D’Amico. Angoli 5-2. (m.b.)
vallaro e Bergamini. Angoli al 29’ s.t.; ammoniti Silva 14’ s.t., Patarini al 18’ s.t. e si. Angoli 3-4. (m.g.) goli 9-0. (m.m.)
4-4. (g.b.) Reis, Minardi e Corvesi. An- Bricca al 29’ s.t.; ammonito
goli 1-1. (e.m.) Patarini. Angoli 3-6. (e.p.)

GIRONE C f La Juve Stabia vince in trasferta, il Catanzaro lo imita ma resta a -5, il Brindisi cala il tris e torna quinto
VICO EQUENSE 0 MONOPOLI 0 MELFI 1 CASSINO 2 BRINDISI 3 GELA 0 IGEA 1 NORMANNA 1 SCAFATESE 0
JUVE STABIA 1 CATANZARO 1 CISCO ROMA 1 SIRACUSA 1 VIBONESE 0 BARLETTA 0 MANFREDONIA 3 NOICATTARO 0 ISOLA LIRI 0
GIUDIZIO+++ GIUDIZIO+++ GIUDIZIO+++ GIUDIZIO+++ GIUDIZIO+++ GIUDIZIO++ GIUDIZIO+++ GIUDIZIO++ GIUDIZIO++
MARCATORE Tarantino MARCATORE Mosciaro al MARCATORI Lanteri (CR) MARCATORI Jefferson MARCATORI Piccinni al GELA (4-3-2-1) Nordi 6; MARCATORI Cocuzza (I) MARCATORE Guglielmelli SCAFATESE (4-3-3) De
al 9’ p.t. 22’ p.t. al 3’, Naglieri (M) al 6’ s.t. (C) al 16’, Dal Rio (S) al 25’ 16’, Albadoro al 21’ p.t.; Wil- Ricca 5,5, Lucioni 6,5, Di al 5’, Ferrari (M) al 13’ p.t.; al 9’ p.t. Felice 6; Colella 6, Pagano
VICO EQUENSE (3-5-1-1) MONOPOLI (4-4-2) Pelle- MELFI (4-4-2) Manis 6,5; p.t.; Martinelli (C) al 13’ s.t. liam al 25’ s.t. Muro 6,5, Memè 5,5; Cru- Carminati (M) al 1’, Maiori- NORMANNA (4-3-3) Pet- 6, Braca 6, De Girolamo 6;
Munao 5,5; Chiariello 5,5 grino 6,5; Colella 6, Lanzol- Marino 6, Agius 6 (dal 49’ CASSINO (4-3-3) Indiveri BRINDISI (4-3-3) Pinzan ciani 6,5, Carraro 6,5, Cam- no (M) al 19’ s.t. tinari 6; Balestrieri 6, Parisi Basile 6, M. Pepe II 5 (dal 1’
(dal 19’ p.t. Napoli 5), Sco- la 6 (dal 32’ s.t. Volpe s.v.), s.t. Sicignano s.v.), Vignati 5; Lolli 6,5, Goisis 6, Bian- 6,5; Maulella 6,5, Taurino marota 5,5 (dal 28’ s.t. IGEA (4-2-3-1) Cilli 5; Mot- 6, Di Girolamo 6,5, Mariniel- s.t. Napoli 5,5), Poziello 5
gnamiglio 6, Russo 5,5 (dal Terracciano 6, Scrò 5,5; Di 6, Tursi 6; Loiacono 6, Vio- ciardi 6, Martinelli 6,5 (dal 6,5, Trinchera 6,5, Idda Franciel 4,5); Rosamilia 5 tola 6, Palma 5,5, Morabito lo 6,5; Arini 7, Massimo 6 (dal 17’ s.t. Avallone 5); Cor-
28’ s.t. Esposito 6); Burgos Miceli 5,5, Bonfardino 6 la 6, Mitra 6,5, Naglieri 6,5; 42’ s.t. Merli Sala s.v.); Con- 6,5; Piccinni 7, Battisti 6,5, (dal 1’ s.t. Cunzi 6,5), La Por- 6 (dal 44' s.t. Stelitano (dal 30’ s.t. Rinaldi s.v.), Pa- sale 5,5, Ramaglia 4,5, Sifo-
5,5, Marciano 6, Armellino (dal 1’ s.t. Pollidori 5), Corte- Chiaria 6, Arcamone 5,5 ti 6, Berardi 6, Kone 6,5; Carcione 6,5 (dal 12’ s.t. ta 6; Agostinelli 5,5, (Ferla, s.v.), Toscano 5,5 (dal 9' lumbo 6,5; Chietti 6 (dal 12’ netti 5. (Schettino, Del Sor-
6, Trapani 5,5 (dal 14’ s.t. si 5,5, Corsi 5,5 (dal 20’ s.t. (dal 27’ s.t. Guazzo s.v.). Bracaletti 6,5, Jefferson Montella 6,5); Fiore 7 (dal Piva, Geraldi, Schiavon, Vi- s.t. Angotti 5,5); Gemmiti 6, s.t. Grieco s.v.), Perna 6, bo, M. Pepe I, Cerasuolo).
Hodza 5,5), Loreto 6; Don- Vincenti s.v.); Mastrolilli 6, (Della Luna, Bulla, D’An- 6,5 (dal 9’ s.t. Mezgour 6), 39’ s.t. Mortelliti s.v.), Alba- viano). All. Provenza 6. Pisciotta 6; D'Ambrosio 6 Guglielmelli 6,5 (dal 18’ s.t. All. Rossi 6.
narumma 6; Incoronato 5. Lisi 6,5. (Corno, Bizzarri, dria, Mangiacasale, Pellec- Vigna 6 (dal 40’ s.t. Romeo doro 7 (dal 20’ s.t. William BARLETTA (4-3-1-2) Di (dal 37' s.t. Grillo s.v.), Pro- Zolfo 6). (Cavaliere, Cimina- ISOLA LIRI (4-4-2) Man-
(Izzo, Mineo, Morfù, Cin- Iannazzo, Caracciolese). chia). All. Rodolfi 6,5. s.v.). (Amadio, Giannone, 6,5), Moscelli 6,5. (Ferran- Masi 6,5; Cutrupi 6, Mar- copio 6, Cocuzza 7; Quintie- ri, Campanella, Tovalieri). giapelo 6; Mallardi 6, Muc-
que). All. Ferraro 6,5. All. Chiricallo 6. CISCO ROMA (4-4-2) Am- Bica Badan, Morello). All. te, Pizzolla, Minopoli, Galet- chetti 6, Gambuzza 6, Legit- ri 5,5. (Deliperi, Tonanzi, All. Juary-Foglia Manzillo ciarelli 6,5, Paolacci 6,5,
JUVE STABIA (4-4-2) Pa- CATANZARO (4-3-3) Vo- brosi 6,5; Balzano 6, Dou- Pellegrino 6,5. ti). All. Silva 6,5. timo 6; Menicozzo 6,5 (dal Nuccio, Marangon). All. 6,5. La Rocca 6; D’Alessandro
42’ s.t. Romeo s.v.), Muwa- NOICATTARO (3-4-2-1) 6, Raffaello 6, Costanzo
nico 6; Ametrano 7, Maury no 6; Di Cuonzo 6, Gimmelli dou 6, Di Fiordo 6, Lo Picco- SIRACUSA (4-4-2) Ca- VIBONESE (4-2-3-1) Man- Campolo 6.
Musacco 6; Be. Lorusso 6,
6, Fabbro 6, Moretti 6; Ta- 6, Di Maio 5,5, Ciano 6; Bru- lo 6; Lanteri 6,5 (dal 33’ s.t. stelli 6; Nigro 6, Perricone goni 5,5; Perna 5,5 (dal 2’ na 7, D’Allocco 6; Carozza M A N F R E D O N I A 6,5, La Cava 6 (dal 13’ s.t.
Sassarini 5,5 (dal 1’ s.t. Pia-
rantino 7 (dal 7’ s.t. Gomes no 6 (dal 44’ s.t. Benincasa Di Vicino s.v.), Chiappara 5, De Pascale 5, Strigari s.t. Milanese 5,5), Conti 5, 6 (dal 41’ p.t. Rescio 6); Si- (4-1-4-1) Fortunato 6,5; Di Bianchini 6); Carboni 5,5
no 5,5), Di Bari 5,5 (dal 6’
6), Ottobre 6, Ruscio 6,5, s.v.), Lodi 6, Corapi 6,5; 6,5, Romondini 6,5 (dal 43’ 5,5; Lewandowski 6, Berti Perrone 5,5, Piroli 5,5; Di moncelli 6 (dal 34’ s.t. Shi- Pasquale 6,5, Parisi 6 (dal (dal 48’ s.t. Matrisciano
s.t. Loseto 6); Perrone 6,
Amore 6,5 (dal 15’ s.t. Gritti Longoni 6,5 (dal 40’ s.t. De s.t. De Oliveira s.v.), Mazza- 5 (dal 18’ s.t. Mignogna 5), Mauro 5,5 (dal 17’ s.t. Valle- ba s.v.), Infantino 6. (Vur- 1' s.t. Carrieri 6), Nossa 6, s.v.), Simonetta 5,5 (dal 25’
De Santis 5,5 (dal 30’ s.t.
6); Vicentin 5,5 (dal 26’ s.t. Franco s.v.), Mosciaro 6,5, rani 6 (dal 40’ s.t. Toukam Cardinale 6, Giurdanella 5 fuoco 5,5), Bertini 5,5; Bar- chio, Manganaro, Ben- Sabatino 6; Pirrone 6,5; s.t. Bussi 5). (Fiorini, Mirar-
Colluto s.v.), Strambelli 6,
Pezzella 6), De Angelis 6. Montella 6,5 (dal 48’ s.t. s.v.); Ciofani 6, Franchini 6. (dal 27’ s.t. Di Piazza 5); Dalì bera 5,5, Biava 5 (dal 12’ dejemia, Cavaliere). All. Luppi 6 (dal 1' s.t. Maiorino chi, Zappacosta, Falco).
Fumai 6; Ba. Lorusso 6,
(D’Oriano, Iorio, Bocchetti, Berger s.v.). (Mancinelli, Di (Previti, Gasperini, La Ro- 5 (dal 38’ s.t. Garofalo s.v.), s.t. Paternò 5,5), Di Mauro Sciannimanico 6,5. 7), Vitiello 6, Arcuri 6,5, Car- All. Grossi 6.
Zotti 6,5; Ladogana 6. (Pe-
Varriale). All. Rastelli 6,5. Meglio, Orosz, Donati). All. sa, Bellè). All. Incocciati Dal Rio 6. (Fornoni, Di Silve- 5; Sperandeo 5. (Senatore, ARBITRO Carbone di Na- minati 7; Ferrari 7 (dal 29' truzzelli, Aliperta, Libera, ARBITRO Giacomelli di Tri-
ARBITRO Ruini di Reggio Auteri 6,5. 6,5. stro, Donadoni, Calabre- Mezza, Vallefuoco, Becca- poli 5. s.t. Napolitano 6). (Groppio- Ferri). All. Trillini 6. este 6.
Emilia 6. ARBITRO Barbiero di Vi- ARBITRO Coccia di San se). All. Sonzogni 6. ria). All. Galfano 5,5. NOTE spettatori 1.500 cir- ni, Moro, Di Toro, Stella). ARBITRO Ronchi di Calta- NOTE spettatori 400 cir-
NOTE spettatori 1.200 cir- cenza 5. Benedetto del Tronto 6,5. ARBITRO Bindoni di Vene- ARBITRO Merlino di Udine ca, incasso di 7.546,55 eu- All. Mancini 6,5 (Bucaro nisetta 6. ca, incasso non comunica-
ca, incasso non comunica- NOTE spettatori 500 cir- NOTE spettatori 900 cir- zia 6,5. 6,5. ro. Ammoniti Rescio, Ricca squalificato). NOTE spettatori 400 cir- to. Ammoniti Simonetta,
to. Espulso Incoronato al ca, incasso non comunica- ca, incasso non comunica- NOTE spettatori 600 cir- NOTE spettatori 2.000 cir- e Gambuzza. Angoli 7-1. ARBITRO Buttarelli di ca, incasso non comunica- D’Alessandro, Paolacci e
48’ s.t.; ammoniti Marcia- to. Espulso Pollidori al 18’ to. Ammoniti Arcamone, Mi- ca, incasso non comunica- ca, incasso non comunica- (r.ce.) Ciampino 6. to. Espluso Ba. Lorusso al Braca. Angoli 8-2. (s.c.)
no, Moretti, Burgos, Napoli s.t.; ammoniti Terracciano, tra e Romondini. Angoli to. Espulso Indiveri al 45’ to. Espulso Conti al 15’ s.t.; NOTE partita giocata a por- 37’ s.t.; ammoniti Chietti,
e De Angelis. Angoli 4-3. Lodi e Gimmelli. Angoli 2-8. 4-14. (g.t.) s.t.; ammoniti Cardinale, ammoniti Piccinni e Perna. te chiuse. Ammoniti Pisciot- Ba. Lorusso, Ladogana, Pa-
(vi.pin.) (l.s.) Dal Rio, Berti, Jefferson e Angoli 9-2. (f.d.s.) ta, Parisi, Nossa, Di Pa- lumbo, Zolfo, Rinaldi e
Mezgour. Angoli 9-0. squale e Carminati. Angoli Strambelli. Angoli 4-2.
(d.tor.) 2-3. (m.i.) (g.ar.)

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LUNEDÌ 12 APRILE 2010
R
32 LA GAZZETTA DELLO SPORT

MOTOMONDIALE GP QATAR

La notte
di Rossi
DisaStroner
Vale fa uno show
e va all’incasso
Casey cade, l’italiano va in testa, controlla e vince
Lorenzo 2o in rimonta. Dovi batte Hayden allo sprint

DAL NOSTRO INVIATO fino al traguardo con il suo pas- me un pazzo per riuscire alme- ce soffre oltre il lecito in veloci- pete quasi esattamente al se- tagliero. La Ducati se lo aspet-
FILIPPO FALSAPERLA so impossibile per tutti gli al- no ad arginare il pilota della tà) fionda Andrea Dovizioso in maforo. Invece di andare in fu- ta così come scudiero di Sto-
5 RIPRODUZIONE RISERVATA tri. Caduto alla quarta curva Ducati, invece si trova nella testa per qualche metro, deci- ga viene risucchiato fino al ner. A tratti sembra addirittu-
del sesto giro, quando aveva condizione che preferisce, de che è il momento di mettere quarto posto, ma poi recupera ra papabile per il colpaccio,
LOSAIL (Qatar)dGirava tutto be- già 2 secondi di margine, mal- quella del gatto che gioca con in chiaro le cose. Alla prima come una furia. Allungando in poi invece perde anche il po-
ne. E qualcosa nel fondo del- grado una partenza al rallenta- il topo. Per tre quarti di gara si staccata infila nuovamente il 5 giri fino ad un vantaggio che dio contro un Andrea Dovizio-
l’anima diceva che era anche tore, addirittura al quarto po- mette tranquillo a controllare forlivese e subito dopo dà lo potrebbe essere già quasi di si- so in formato Qatar, quello del
troppo. Casey Stoner, re incon- sto. quello che succede alle sue strappo decisivo. Quando è in curezza. Invece vuole strafare 2008, quando esordiente ave-
trastato di questa pista, fa l’er- spalle e quando all’inizio del questa situazione per gli altri e si mette la Desmosedici per va saputo precedere addirittu-
rore più banale quando invece Giudizio Così Rossi fa il Valenti- 19˚ giro il motore fenomenale restano solo le briciole. cappello. Adesso l’importante ra Valentino. Il forlivese ha da-
doveva semplicemente andare no. Pensava di dover lottare co- della Honda (la Yamaha inve- è non farsi travolgere dalla de- to l’impressione di poter pren-
Benzina La grande capacità di lusione, come avvenne l’anno
Rossi è di non darsi mai per vin- scorso, quando naufragò pro-
to e cogliere ogni occasione an- prio nel momento in cui anda-
che da una gara difficile. Così va più forte.
L’australiano era
la nuova stagione diventa al comando con due
trionfale, perché parte con 25 Battaglia Gli altri dovevano da- secondi di vantaggio
punti sulla pista che ama di me- re battaglia e la previsione è ma al sesto giro è
no (anche se qui prima di Sto- stata rispettata. A sorpresa al
ner aveva già vinto due volte), semaforo viene fuori Dani Pe- scivolato, buttando
mentre l’avversario diretto si drosa, il protagonista che non via il successo
ferma a zero. Per Valentino sol- ti aspetti, viste le difficoltà tec-
tanto un piccolo problema: niche dell’inverno e delle pro-
benzina finita (Yamaha, secon- ve. E la festa dura poco, prima
do allarme), ma a fine gara, che il gruppo lo risucchi nella
Respinto l’attacco di
quando non conta più niente. mediocrità (7˚). Non cede in- Dovizioso, Rossi poi
vece Nicky Hayden, che nelle ha solo controllato.
Disastro Casey ha davvero esa- prove ha alternato momenti di Unico guaio: dopo
gerato. Sulla linea di partenza esaltazione e delusione, ma
era decisamente nervoso e al che invece trova concretezza il traguardo è rimasto
pomeriggio, durante il warm in gara. senza benzina
up, aveva sbagliato completa-
Il k.o. di Casey Stoner al 6˚ giro. L’australiano è a terra, la Desmo scivola sull’asfalto tra le scintille MILAGRO mente la partenza, cosa che ri- Dovizioso Costante, veloce, bat-

MOTO2 RISULTATO A SORPRESA NELLA CATEGORIA CHE HA SOSTITUITO LA 250

Tomizawa, la prima è di uno sconosciuto


bero dovuto favorire i «riman- sportivamente del compianto raggioso fin dai primi giri di
Il giapponese, 19 dati» della MotoGP, il samma- Kato, trapiantato in Francia una battaglia durissima.
Triste record per De
anni, era 9O al via: rinese Alex De Angelis e lo spa-
gnolo Toni Elias, ma anche il
da un anno (ad Ales, vicino a
Nimes dove ha sede il suo te- Angelis: scivola dopo Battaglia A pagarne le conse-
«Scusate, non suo connazionale e campione am Techhomag-Cip) Tomi- un contatto con Bradl guenze è stato subito De Ange-
del mondo 125 Julian Simon. zawa è completamente in tilt. e inaugura i ritiri lis, il primo ritirato nella storia
capisco più niente» In parecchi erano anche pron- Parla mischiando l’inglese al della Moto2 dopo una collisio-
ti a scommettere sull’outsider giapponese e ripete a raffica: della nuova classe. ne con Bradl. Alex ha preso
DAL NOSTRO INVIATO Claudio Corti, velocissimo nei «Non ci posso credere». Poi Rolfo 5o, Pasini 6o una forte botta al sedere, ma
ALESSIA CRUCIANI test invernali. Come sono an- racconta: «Per tutto il giro, do- sta bene. Elias ha duellato a
5 RIPRODUZIONE RISERVATA dati? Quasi tutti a leccarsi le po il traguardo, mi dicevo "cre- lì, davanti a tutti. Non riusciva- lungo nel gruppetto di testa,
ferite. A sorpresa ha vinto uno dici, hai vinto tu, proprio mo a crederci. Partiva 9˚, per ma poi ha ceduto, anche a cau-
LOSAIL (Qatar) dCi vorrà del tem- sconosciuto: il giapponese tu!"». Ai giornalisti che gli chie- noi già chiudere tra i primi 10 sa del dolore alla mano sini-
po per capire bene cosa aspet- Shoya Tomizawa (Suter), da- dono qualcosa sui suoi interes- sarebbe stato un successo», ha stra e al piede destro infortuna-
tarsi dalla Moto2. Alla vigilia vanti allo spagnolo Alex De- si, passioni, hobby, risponde: detto il responsabile Gabriele ti. E Simon è caduto pure lui.
della prima gara della nuova bon (FTR) e al francese Jules «Scusate, magari più tardi. Io Debbia, ex pilota della 125. Migliore italiano Roberto Rol-
categoria, che ha raccolto il te- Cluzel (Suter). ora non capisco niente». Un anno fa all’esordio in 250, fo (Suter) quinto. Ottima la ri-
stimone della 250, c’erano so- La sua sorpresa è la stessa de- Tomizawa sbagliava molto, monta di Mattia Pasini (Moto-
lo poche certezze. Subito spaz- Sorpresa Faccia da cartone ani- gli uomini del suo team, con ma aveva fatto capire ai suoi bi), da 18˚ a 6˚, e del compa-
zate via. Le nuove moto, tutte mato, 19 anni, diventato pilo- gli occhi sgranati davanti ai di essere veloce. Ieri lo hanno gno di squadra Simone Corsi,
con motore da 600 cmc, avreb- ta dopo essersi innamorato monitor per tutta la gara. «Era capito tutti. Protagonista co- da 26˚ a 8˚.

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LUNEDÌ 12 APRILE 2010
LA GAZZETTA DELLO SPORT R
33

w x
CASEY STONER
DUCATI
RESTO OTTIMISTA x
JORGE LORENZO
YAMAHA
HO SPENTO IL CERVELLO x
ANDREA DOVIZIOSO
HONDA
CHE SORPASSO A NICKY
ARRIVO
Alla curva 4 ho pinzato Il mio obiettivo era il podio, Ho fatto un capolavoro

VALENTINO
1 troppo e sono caduto. Ma
non sono preoccupato,
potevo vincere ma so
ma era un traguardo molto
difficile. L’ultimo giro
ho spento il cervello e ho
all’ultima curva riuscendo
a stare all’interno di
Hayden e a passarlo sul
ROSSI anche di avere una grande guidato con il cuore, era rettilineo. In questa gara
(Italia)
Yamaha
moto per le prossime gare il giorno giusto per farlo ci ho messo il cuore
in 42’50"099,
media
165,789
km/h

JORGE
2
LORENZO
(Spagna)
Yamaha
a 1"022

«È una vittoria
3
ANDREA
DOVIZIOSO
(Italia)
Honda
che vale doppio»
Valentino Rossi, 31 anni, inizia la
stagione alla grande, centrando il
a 1"865
Rossi alle stelle: «Losail era il regno di Stoner»
terzo successo in Qatar MILAGRO
Valentino Rossi festeggia la vittoria 104 IMAGE SPORT L’australiano: «Ma il Mondiale non è finito qui»
dersi la seconda vittoria della DAL NOSTRO INVIATO to era scivoloso e in rettilineo Dovizioso Ha vinto il duello per

4
carriera, ma poi, come lo statu- ALESSIA CRUCIANI la nostra moto non è così velo- il terzo posto con Nicky
nitense ha dovuto chinare il ca- LA STATISTICA 5 RIPRODUZIONE RISERVATA
ce e gli altri si facevano sotto. Il Hayden solo sul rettilineo d’ar-
po ad un Jorge Lorenzo che si sorpasso di Dovizioso mi ha da- rivo. Grande gara quella di An-
conferma pilota di «razza tauri- NICKY Trionfare alla prima gara? LOSAIL (Qatar) dPoteva sembrare
to la scossa, ho tirato per 3-4 drea Dovizioso. «È stata dura,
na», capace di lottare anche do- HAYDEN Mezzo titolo in tasca una scenetta preparata. Ma Va- giri al limite per avere un certo ma è il risultato del bel lavoro
po prove difficili e con il fisico (Usa) lentino Rossi è sorprendente margine e riuscire a stare da- fatto questo inverno - ha detto
non al 100 per cento. Ducati Valentino Rossi ha il 52,46% di possibilità di anche quando non vuole. Il suo vanti». il forlivese della Honda -. Ne
a 1"876 conquistare il Mondiale, Stoner il 21,31%, rientro ai box in sella alla avevo bisogno. Riuscire a stare
Equilibrio Come era già stato an- Lorenzo e Dovizioso il 9,84% a testa, Hayden Yamaha caricata sul carro at- Dedica Si congratula anche con attaccati a Valentino in gara è
che l’anno scorso una buona l’1,64%, Dani Pedrosa nessuna. trezzi non era voluto. La benzi- se stesso Valentino: «Ho dato il una grande soddisfazione».
mano la dà l’equilibrio della La storia dice infatti che 32 volte su 61 chi na è stata sufficiente a portarlo massimo, ho fatto una gran par-
Yamaha che lo spagnolo ormai ha vinto la prima gara della 500-MotoGP ha al trionfo numero 104, la pri- tenza. Voglio dedicare questo Stoner Il nuovo look da mo-
sa interpretare a meraviglia. poi conquistato il titolo: Agostini ci è riuscito 7 ma in notturna, ma non per il successo a Bud, un amico che schettiere, con baffi e pizzetto,

5
Mentre imparerà a farlo anche volte (6 di fila), Rossi 5 (consecutive), Hailwood giro d’onore. «Enzo Ferrari di- purtroppo non c’è più». non ha portato fortuna a Sto-
Ben Spies, ordinato e diligen- 3. Chi è arrivato 2˚ è diventato iridato in 5 ceva che la macchina perfetta è ner, che però non ha perso il
te, dietro i grandi. Con loro, occasioni (tra questi Valentino Rossi nel 2009) e quella che si rompe dopo il tra- Lorenzo E’ abbonato al podio in sorriso e la fiducia. «È un vero
presto, ci sarà anche lui. BEN altrettanti Mondiali sono andati al 3˚ del primo GP guardo», ha risposto pronto il Qatar Jorge Lorenzo (2˚ anche peccato che sia caduto, perché
SPIES (tra cui Hayden nel 2006). Negli ultimi 4 nove volte campione del mon- nel 2008 e 3˚ l’anno scorso, do- la moto andava veramente for-
Amarezze Per gli italiani, Valen- (Usa) campionati, solo nel 2007 (con Stoner) il vincitore do. Per poi ammettere: «Co- po i due trionfi in 125 e uno in te e sarei sicuramente finito sul
tino e Dovizioso a parte, soprat- Yamaha della gara d’esordio si è aggiudicato il titolo. munque sono stato fortunato a 250). «Sono distrutto fisica- podio. Avevo avuto un paio di
tutto amarezze. Capirossi (9˚) a 3"903 Il solo a laurearsi campione con un 4˚ posto nel finire la gara!». mente, ho dato il 110%. La mo- avvertimenti sulla ruota ante-
brilla soltanto per il casco intar- primo GP è stato Uncini nel 1982, mentre in 13 to non era a posto, scivolava da riore, ma volevo prendere un
siato con oro a 24 carati, men- occasioni il Mondiale è andato a un pilota che Analisi Poi ha analizzato il risul- tutte le parti. Così mi son detto po’ di vantaggio sugli altri».
tre in pista non si vede mai. I non ha raccolto punti all’esordio: l’ultimo è stato tato: «Questi 25 punti valgono che era meglio non prendere ri- Il futuro per l’australiano non è
due piloti Honda-Gresini Si- nel 1998 a Suzuka Doohan, ritirato per la rottura come l’oro. Vincere su questa schi. Ma come fai quando sei lì nero: «Forse sono 25 punti but-
moncelli (11˚) e Melandri del motore mentre Biaggi andava a vincere la sua pista vale doppio. Losail era il nel bel mezzo della bagarre? tati via, ma non credo che que-
(13˚ e ultimo) si vedono solo prima gara in 500. regno di Stoner, senza la sua ca- Ho fatto dei bei sorpassi, sono sto possa compromettere il
al via, con due bei guizzi, poi è Valentino non vinceva la prima gara del Mondiale duta sarebbe stata dura. Si ve- molto soddisfatto, anche per la mio campionato. Ho una gran-
buio, malgrado i fari del Qatar. dal 2005. Stoner, invece, era imbattuto da tre de che stava tirando come un doppietta Yamaha. Ecco per- de Ducati e so che ho tutto il
Rivincita tra due domeniche a stagioni nel GP del Qatar. dannato. A quel punto ho pen- chè questo secondo posto vale tempo per recuperare quello
Motegi in Giappone: pista che Giovanni Cortinovis sato che tutto sarebbe stato più più di qualche vittoria del pas- che abbiamo perso stavolta. Re-
è la casa della Honda. facile ma mi sbagliavo. L’asfal- sato». sto ottimista».

CLASSE 125 APRILIA RAGGIUNGE LA MV A 275 SUCCESSI

Un podio tutto spagnolo


bile vincere la prima gara». successo fino alla fine»).

Esperienza In una gara combat- Crisi Mentre la Spagna ha cin-

Crisi Italia, nessuno a punti


tuta ed equilibrata, con sette que piloti nei primi sette posti,
protagonisti in un fazzoletto per l’Italia si può parlare uffi-
dall’inizio alla fine, non è un cialmente di crisi. Dei tre al
caso che a trionfare sia stato il via, solo Marco Ravaioli è arri-
pilota più esperto, al suo terzo vato al traguardo, 22˚ su 23.
Terol vince per distacco su Vazquez e Marquez successo in carriera. Lorenzo Savadori non ha fini-
Ravaioli 22o primo dei nostri. Mai così male da 15 anni Così, mentre i suoi rivali si
prendevano a sportellate —
to il primo giro per un proble-
ma al radiatore e Marco Rava-
GIOVANNI ZAMAGNI esagerando un po’, come nel ioli si è ritirato al quinto pas-
5 RIPRODUZIONE RISERVATA caso di Sandro Cortese che ha saggio. Così, nessun pilota ita-
toccato Randy Krummena- liano è finito nei primi 15: non
LOSAIL (Qatar) dPer 14 giri è ri- cher facendogli volare via il pa- accadeva addirittura da 15 an-
Q masto tranquillo nel gruppo a rafango anteriore — Nico si è ni, dal GP Argentina 1995.
Shoya studiare i rivali, poi, a 4 passag- preoccupato di gestire al me- In MotoGP e in Moto2 gli italia-
Tomizawa, gi dal termine, Nico Terol ha glio la moto per il finale, sce- ni continuano a essere nume-
19 anni, vince colto tutti di sorpresa, taglian- gliendo poi il momento giusto rosi e protagonisti, ma l’assolu-
a Losail il suo do il traguardo in solitario. «E’ per cambiare ritmo. Ad accom- ta mancanza di giovani nella
primo gran stata una gara difficile — com- pagnarlo sul podio, altri due 125 deve far correre ai ripari.
premio che è menta soddisfatto il 21enne spagnoli: Efren Vazquez («Un In compenso l’Aprilia fa festa:
anche il primo spagnolo — con tanti piloti in fantastico secondo posto») e è alla 275ª vittoria iridata e
nella storia lotta per il primo posto. Ho ri- Marc Marquez («Avevo un pro- raggiunge la Mv Agusta. Da-
della Moto2 sparmiato le gomme per il fina- blema al posteriore, per que- vanti, irraggiungibili, Honda
IORIO Da sin.: Efren Vazquez, Nico Terol e Marc Marquez IORIO le, poi ho attaccato: è incredi- sto non ho potuto giocarmi il (630) e Yamaha (450).

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LUNEDÌ 12 APRILE 2010
R
34 LA GAZZETTA DELLO SPORT

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LUNEDÌ 12 APRILE 2010
LA GAZZETTA DELLO SPORT R
35

MOTOMONDIALE GP QATAR CROSS


Lorenzo senza paura 4 GP LOMBARDIA

PROSSIMA
TAPPA IN

Hayden bella sorpresa


GIAPPONE

Calendario
25 aprile

Lo spagnolo un cagnaccio, Nicky perde il podio solo per colpa del motore
Giappone
(Motegi)
2 maggio
Dovizioso annienta Pedrosa, Spies promette dolori a tanti senatori Spagna
(Jerez) Antonio Cairoli, 24 anni ZANZANI
23 maggio
Francia

LE PAGELLE DI FILIPPO FALSAPERLA


GLI ALTRI (Le Mans)
6 giugno Super Cairoli
Simoncelli Italia
(Mugello) Vince la gara,
La voglia e Melandri
due gamberi
20 giugno
Gran Bretagna passa in testa
al Mondiale
(Silverstone)

di non RANDY DE PUNIET 7


Le prove non erano un fuoco di
paglia. Non lotta per il podio,
26 giugno
Olanda
(Assen) MASSIMO ZANZANI
4 luglio
arrendersi JORGE LORENZO
9
NICKY HAYDEN
9
ma fa una gara più che
dignitosa che con questa
Honda è un bel cominciare.
Catalunya
(Montmelò)
18 luglio
5 RIPRODUZIONE RISERVATA

MANTOVA dCon un primo e un


DANI PEDROSA 6,5 secondo posto Antonio Cairoli
La Yamaha lo aiuta, ma lo L’americano è la bella sorpresa. Parte come un diavolo, Germania porta a casa in un colpo solo il

P 10
spagnolo è un vero cagnaccio. Partenza fulminante, addirittura addirittura in testa. Ma pian (Sachsenring)
Anche se deve inseguire dal sesto davanti al suo compagno Stoner. E GP di Lombardia e la testa del
piano indietreggia. Da 25 luglio Mondiale MX1. Il campione
posto non ha paura di nessuno e poi una gara fenomenale che Usa
quasi in vista del traguardo si allevia un po’ la ferita apprezzare il coraggio. del mondo non ha deluso le
COLIN EDWARDS 6 (Laguna Seca) aspettative della vigilia: si è ag-
prende il massimo che può, dell’australiano. E perde il podio
VALENTINO ROSSI ovvero il secondo posto. AP per… colpa del motore Ducati. AP Gara anonima, come spesso gli 15 agosto giudicato il primo GP della sta-
capita quando le cose non Rep. Ceca gione e soprattutto è entrato
Non si vincono nove campionati del mondo vanno bene. Sta nel gruppo ma (Brno) nella storia per essere stato il
per caso. La sua voglia di non arrendersi, la senza emozionare. 29 agosto primo a vincere una tappa irida-
pressione che esercita su Casey Stoner HIROSHI AOYAMA 6 Indianapolis ta con una 350 4T.
anche quando sembra senza speranza, sono Corsa giudiziosa e per lo meno (Indianapolis) La giornata del siciliano della
la carta vincente. Il resto del gruppo non ha il vince la lotta dei debuttanti. 5 settembre Ktm, che ora guida il Mondiale
carisma e la velocità per mettere in Una piccola consolazione. San Marino con 88 punti, uno in più del te-
discussione il dominio di Valentino Rossi. Si MARCO SIMONCELLI 4 (Misano) desco compagno di squadra
ricomincia dal Dottore. OMEGA Dalla penultima fila era partito 19 settembre Max Nagl, era iniziata con una
benissimo, 10˚, ma poi ha fatto Aragona lunga rincorsa dopo una brutta
ANDREA DOVIZIOSO BEN SPIES il gambero, fino a ridursi nelle (Aragona) partenza; da 6˚ nelle prime bat-
8 8
sabbie mobili della coda. 10 ottobre tute è risalito al 3˚ posto per
MARCO MELANDRI 4 Malesia poi superare a metà gara anche
Lotta come un leone e grazie al Gara concreta per un nuovo La partenza è uno dei suoi pezzi (Sepang) Nagl e chiudere in scia a Cle-
missile Honda si prende il podio arrivato che creerà qualche forti e infatti fa sperare. Invece 17 ottobre ment Desalle (Suzuki).
proprio sul traguardo. Bravissimo problema a più di un senatore. pian piano retrocede come Australia
a provare a domare perfino Rossi. Parte calmo, come promesso, ma dicevano tutti i presupposti.
In gara-2, invece, dopo una par-
(Ph. Island) tenza perfetta Cairoli ha con-
Poi annienta il compagno Pedrosa: poi trova confidenza e risale: ALEIX ESPARGARO 4 31 ottobre
davvero bene OMEGA ottimo 5O posto. IMAGE SPORT Si ritira per una caduta senza quistato subito un buon margi-
Portogallo ne sugli inseguitori, facendo ga-
mai entrare nelle fasi calde (Estoril)
della gara. Ha l’attenuante di ra a sé. Alle sue spalle David
7 novembre Philippaerts (Yamaha), che pe-
essere un semi debuttante, ma Valencia
qui non si scherza. rò ha chiuso la giornata solo
(Valencia) 8˚, dopo una prima manche
ALVARO BAUTISTA 4
Aveva fatto delle buone prove sfortunata: autore di una spet-
invece in gara non è mai uscito tacolare caduta al secondo giro
dall’anonimato. E alla fine cade mentre era al comando, Philip-
pure. paerts ha chiuso 15˚ ma poi è
HECTOR BARBERA 4 stato retrocesso al 19˚ posto
LORIS CAPIROSSI CASEY STONER Ultimo costante. Iniziare così ti perché la marmitta superava i
6 4 smonta forse peggio di una
caduta.
limiti della prova fonometrica;
13˚ Manuel Monni (Yamaha).
Gli diamo una sufficienza Un errore da debuttante nella pista MIKA KALLIO 4 In MX2 seconda vittoria conse-
soprattutto alla carriera fatta di dove era impossibile perdere. Carattere tutt’altro che freddo cutiva di Marvin Musquin
300 gran premi e anche al pilota. Come era successo due anni fa
a dispetto della nazionalità (Ktm) su Ken Roczen (Suzuki)
La Suzuki continua a soffrire nella Repubblica Ceca, o ancora a
rispetto alla concorrenza e Loris a Misano, quando dominava finlandese. Parte male (ultimo) e il sorprendente Jeffrey Herlin-
sua volta continua a soffrire AFP comodamente la gara ANSA e chiude peggio, cadendo. gs (Ktm), sul podio a soli 15 an-
ni; 14˚ Alex Lupino (Yamaha).

I RISULTATI
MOTOGP CLASSIFICA MOTO 2 CLASSE 125 taccuino
POS PILOTA NAZ MOTO TEMPO PILOTI POS PILOTA NAZ MOTO TEMPO POS PILOTA NAZ MOTO TEMPO

1. ROSSI ITA Yamaha 42’50"099 NOME NAZ PUNTI QAT 1. TOMIZAWA GIA Suter in 41’11"768
media 156,713 km/h
1. TEROL SPA Aprilia 38’25"644 LE MANS SERIES AL CASTELLET
1. ROSSI ITA 25 25 media 151,204 km/h
media 165,789 km/h 2. LORENZO SPA 20 20 2. DEBON SPA Ftr a 4"656 2. VAZQUEZ SPA Derbi a 2"395
Capello (Audi) si prende la 8 Ore
2. LORENZO SPA Yamaha a 1"022 3. DOVIZIOSO ITA 16 16
4. HAYDEN USA 13 13 3. CLUZEL FRA Suter a 4"789 3. MARQUEZ SPA Derbi a 2"420 dDindo Capello e Allan McNish hanno vinto con l’Audi
3. DOVIZIOSO ITA Honda a 1"865
5. SPIES USA 11 11 4. ELIAS SPA Moriwaki a 6"978
R15 Tdi la 8 Ore del Castellet, gara inaugurale della Le
4. HAYDEN USA Ducati a 1"876 4. ESPARGARO SPA Derbi a 2"840
6. DE PUNIET FRA 10 10 Mans Series. I due hanno preceduto di 5 giri le due
5. ROLFO ITA Suter a 7"178
5. SPIES USA Yamaha a 3"903 7. PEDROSA SPA 9 9 5. CORTESE GER Derbi a 3"526 Aston Martin di Fernandez-Mucke-Primat e di Boul-
6. DE PUNIET FRA Honda a 9"322 8. EDWARDS USA 8 8 6. PASINI ITA Tsr a 11"804 lion-Bellichi-Smith. Fisichella-Alesi-Vilander (Ferrari
6. KRUMMENACHER SVI Aprilia a 3"569
9. CAPIROSSI ITA 7 7
7. PEDROSA SPA Honda a 16"508 7. LÜTHI SVI Moriwaki a 11"861 430) si sono classificati terzi nella Gt2 vinta dalla Por-
10.AOYAMA GIA 6 6 7. RABAT SPA Aprilia a 3"692
8. EDWARDS USA Yamaha a 19"867 11. SIMONCELLI ITA 5 5
sche 997 di Lietz-Lieb. Nigel Mansell e figli 14esimi.
8. CORSI ITA Tsr a 12"346 8. SMITH GB Aprilia a 13"719
9. CAPIROSSI ITA Suzuki a 20"893 12.BARBERA ITA 4 4
13.MELANDRI ITA 3 3
9. TALMACSI UNG Tsr a 13"821 9. KOYAMA GIA Aprilia a 14"337 MONDIALE ENDURO IN SPAGNA
10. AOYAMA GIA Honda a 21"100
11. SIMONCELLI ITA Honda a 31"638
14.BAUTISTA
15.ESPARGARO
SPA
SPA
-
-
-
-
10. GADEA SPA Kalex a 20"189 10. MASBOU FRA Aprilia a 15"917 Albergoni (Ktm) è ancora terzo
11. AEGERTER (Svi-Suter) a 21"289; 12. BALDOLINI
16.STONER AUS - - 11. WEBB (GB-Aprilia) a 28"744; 12. ZARCO (Fra-Aprilia) a 35"667;
12. BARBERA ITA Ducati a 32"573 (Ita-Icp) a 21"360; 13. NIETO (Spa-Moriwaki) a 21"835; 19.
13. MONCAYO (Spa-Aprilia) a 36"831; 14. IWEMA (Ola-Aprilia) a
d(d.a.) Simone Albergoni (Ktm) di nuovo terzo nella E3
17. KALLIO FIN - - IANNONE (Ita-Ftr) a 33"895; 20. CORTI (Ita-Suter) a
13. MELANDRI ITA Honda a 40"780 36"854; 15. FOLGER (Ger-Aprilia) a 38"899; 22. MARCONI al termine della seconda giornata del GP di Spagna, pro-
COSTRUTTORI 40"992; 27. CANEPA (Ita-Scot) a 54"631.
RITIRATI: KALLIO (Fin-Ducati) al 3˚ giro NOME PUNTI QAT
(Ita-Aprilia) a 1’32"074. va d’apertura del Mondiale enduro. Quinto posto per
STONER (Aus-Ducati) al 6˚ giro; ESPARGARO GIRO PIÙ VELOCE: il 4˚ di Lüthi in 2’02"537, media 158,058 Alessandro Botturi (Husaberg) nella E3 e per Thomas
1. YAMAHA 25 25 km/h GIRO PIÙ VELOCE: il 17˚ di Terol in 2’06"674, media 152,896 km/h
(Spa-Ducati) al 8˚ giro; BAUTISTA Oldrati (Ktm) nella E2 con Oscar Balletti (Honda) sesto.
2. HONDA 16 16 CLASSIFICA PILOTI: 1. Tomizawa p. 25; 2. Debon 20; 3. Cluzel CLASSIFICA PILOTI: 1. Terol p. 25; 2. Vazquez 20; 3. Marquez 16;
(Spa-Suzuki) al 22˚ giro.
GIRO PIÙ VELOCE: il 5˚ di Stoner in 1’55"537, 3. DUCATI 13 13 16; 4. Elias 13; 5. Rolfo 11; 6. Pasini 10. 4. Espargaro 13; 5. Cortese 11; 6. Krummenacher 10. Questi i vincitori di classe: Johnny Aubert (Ktm) in E1;
COSTRUTTORI: 1. Suter 25; 2. Ftr 20; 3. Moriwaki 13. COSTRUTTORI: 1. Aprilia 25; 2. Derbi 20.
media 167,634 km/h. 4. SUZUKI 7 7 Ivan Cervantes (Ktm) in E2; David Knight (Ktm) in E3.

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LUNEDÌ 12 APRILE 2010
R
36 LA GAZZETTA DELLO SPORT

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LUNEDÌ 12 APRILE 2010
LA GAZZETTA DELLO SPORT R
37

SUPERBIKE GP SPAGNA
Haga torna grande
parte e solo dopo la linea Haga
ha realizzato di aver beffato
Checa per 25 millesimi. La Du-
cati ufficiale, al primo successo
s LA GUIDA
PAGELLE
2010, ha tirato un bel respiro Haslam vince

dopo la grande paura


di sollievo. Lo sconfitto, terzo
in pista, ha comunque tallona- la prima gara
to Biaggi quanto bastava per Biaggi 2o e 3o
salvare il secondo posto. È sta-
to un podio di veterani: Haga Questi i risultati del GP Spagna,
35 anni, Checa 37 e Biaggi 39. terza prova del Mondiale

Botto a 300 orari: Andrews e Iannuzzo se la cavano «È stata una gara pazza e due
podi vanno benissimo, qui sa- R
Superbike, corsa ieri a Valencia
(4005 m).

Poi il ducatista trionfa e spezza un digiuno di 6 mesi Haga 8


pevamo di dover soffrire — ha GARA 1 (23 giri pari a 92,115 km):
commentato il pilota Aprilia Era l’ultima 1. Haslam (GB-Suzuki) in
—. Forse poteva andare me- spiaggia per 36’47”723, media 150,206 km/h;
PAOLO GOZZI glio gara 1 ma Toseland mi ha rilanciare le 2. Biaggi (Ita-Aprilia) a 1”757; 3.
Toseland (GB-Yamaha) a 3”621;
5 RIPRODUZIONE RISERVATA fatto perdere tempo». ambizioni 4. Corser (Aus-Bmw) a 4”209; 5.
Ducati. Ce l’ha Haga (Gia-Ducati) a 4”378; 6. Rea
VALENCIA (Spagna) d Tre parten- Leader Haslam, invece, è stato fatta. (GB-Honda) a 9”834; 7.
ze, una paurosa collisione sul abile a sfruttare le occasioni Crutchlow (GB-Yamaha) a
10”466; 8. Lanzi (Ducati) a
rettilineo a 300 km/h, recupe- propizie. «Avevamo problemi 16”080; 9. Guintoli (Fra-Suzuki) a
ri, scivolate, resurrezioni. La di aderenza e non ho girato for- 18"392; 14. Scassa (Ducati); 17.
terza tappa Superbike ha offer- te, la chiave è stata uscire pre- Baiocco (Kawasaki).
to parecchie emozioni ma non sto dalla mischia e, una volta in
testa, scegliere traiettorie idea- GARA 2 (23 giri): 1. Haga in
ha scalfito la classifica del Mon- 36’51”500, media 149,950 km/h;
diale lasciando tutti contenti. li per risparmiare la gomma». 2. Checa (Spa-Ducati) a 0”025; 3.
La Suzuki ha consolidato il pri- Nella seconda uscita il 26enne R Biaggi a 0”299; 4. Haslam
mato di Leon Haslam (primo e britannico si è fermato al quar- Biaggi 7,5 (GB-Suzuki) a 10”100; 5. Rea a
to posto ma alla Suzuki i conti Ha superato 12”811; 6. Guintoli a 13”459; 7.
quarto posto), l’Aprilia ha retto Toseland a 14”845; 8. Byrne
bene il colpo sulla pista che tornano anche stavolta: + 2 bene lo scoglio
(GB-Ducati) a 14”861; 13. Lanzi a
Max Biaggi (2˚ e 3˚) riteneva punti su Biaggi (da 16 a 18) e Valencia, la 30”189; 14. Scassa; 20. Baiocco.
più ostica e la Ducati è tornata Haga (da 42 a 44). La Ducati pista più lenta e
a ruggire con il primo successo ha cancellato i timori di Porti- ostica per MONDIALE PILOTI (dopo 3 gare
mao quando il giapponese era l’Aprilia. su 13): 1. Haslam punti 123; 2.
2010 di Noriyuki Haga. Biaggi 105; 3. Checa 80; 4. Haga
finito due volte 8˚. «Era stata 79; 5. Rea 60; 8. Fabrizio 46; 13.
Andrews e la co tra i segnalatori ma se l’è ca- le vantaggio di 750 millesimi una giornata storta, nulla di Lanzi 26; 18. Scassa 4.
Botto È andata di lusso anche a sua Kawasaki vata solo con la frattura del cal- su Biaggi e 1”257 su Haga. più, il clima in squadra è otti- COSTRUTTORI: 1. Suzuki 123; 2.
Simon Andrews e Vittorio Ian- (cerchio) si cagno sinistro. mo, la F10 non ha grossi proble- Ducati 107; 3. Aprilia 105.
nuzzo, protagonisti dell’inci- schiantano Iannuzzo, con il radiatore del- Nonni Il terzetto si è quindi gio- mi. Il nostro Mondiale comin- SUPERSPORT (23 giri): 1.
dente che ha fermato la secon- Lascorz (Spa-Kawasaki) in
contro il l’olio a brandelli, è riuscito a ral- cato la vittoria alla cieca «per- cia adesso». Haga, 6 centri a Va- 37’32”610, media 147,213 km/h; 2.
da corsa dopo tre giri. La Kawa- muretto box lentare la Honda accasciandosi ché eravamo talmente vicini lencia, non vinceva da sei mesi. Sofuoglu (Tur-Honda) a 3”193; 3.
saki ha rallentato per un proble- ALE PHOTO in fondo al rettilineo con le ma- che le segnalazioni dal box con Non finisce invece l’incubo di R Davies (Gb-Triumph) a 5”417; 11.
ma al cambio e Iannuzzo non ni contuse. la posizione combinata erano Michel Fabrizio rimasto incre- Fabrizio 4 Pirro (Honda).
ha potuto evitarlo. Andrews, All’interruzione comandava il inutili, l’unica scelta era spinge- dibilmente a secco (caduta e ri- Due gare fa MONDIALE: 1. Lascorz punti 65;
27enne riserva di Chris Ver- 2. Sofuoglu 61; 3. Laverty 41.
privato Carlos Checa, finito fuo- re più forte possibile», ha rac- tiro) e adesso a -77 punti dalla lottava per
meulen, è stato spinto contro il ri pista nella prima sfida men- contato Biaggi. Il terzetto si è vetta. Dopo soli tre gare il Mon- vincere, poi si è PROSSIMA GARA: 25 aprile
muretto dei box, travolgendo tre era al comando. È ripartito fiondato sul traguardo in ordi- diale del 25enne romano è già spento. Troppo GP Olanda ad Assen.
le lavagne e seminando il pani- per i restanti 20 giri con il flebi- ne inverso rispetto alla prima in fumo. fragile per il titolo.

NEW MITSUBISHI OUTLANDER.


NUOVO DESIGN, STESSO CARATTERE.

ANCHE CON CAMBIO AUTOMATICO TC-SST (TWIN CLUTCH - SPORT SHIFT TRANSMISSION)
MOTORI:
TRA LE DOTAZIONI:
- Navigatore e Music server integrati
- 2.2 diesel common rail DPF con cambio
- Trazione integrale inseribile AWC - Rear view camera
a doppia frizione TC-SST (automatico
(2WD, 4WD, Lock)
e sequenziale con Normal e Sport mode) - 5 o 7 posti, disponibile anche autocarro
- HSA (Hill Start Assist)
o manuale
- Fari Bi-Xenon con AFS - Consumi ciclo combinato da 7,0 a 8,8 l/100 km
- 2.4 MIVEC con cambio automatico CVT - Premium Audio Rockford 710 W - Emissioni CO2 da 185 a 208 g/km.

Mitsubishi
www.mitsubishi-auto.it Scuola Ufficiale di Pilotaggio Fuoristrada Ciocco Centro in Italia
raccomanda
Ulteriori informazioni
presso i Concessionari.
Finanziamenti e leasing
in collaborazione con
Findomestic Banca S.p.A.

Versione fotografata: New Outlander Instyle Luxury & Navi Info 800-369463 Motori: www.mitsubishi-pilotare4x4.it - Tel. 0583719412 M.M. Automobili Italia - Società del Gruppo “Koelliker SpA”

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LUNEDÌ 12 APRILE 2010
R
38 LA GAZZETTA DELLO SPORT

CICLISMO LA 108ª ROUBAIX ALLO SVIZZERO


LE CIFRE y
ITALIA A ZERO
w HUSHOVD
E FLECHA
A 2 MINUTI
IL BELGIO
PIANGE DI PIÙ ARRIVO
1. Fabian
CANCELLARA
(Svi, Saxo Bank)
259 km in

10 en plein
Fiandre più Roubaix (stesso
6.35’10", media
39,325; 2. Thor
Hushovd (Nor,
anno): Suter (Svi, 1923), Gijssels Cervelo) a 2’;
(Bel, ’32), Rebry (Bel, ’34), Impanis 3. Juan Antonio
(Bel, ’54), De Bruyne (Bel, ’57), Van Flecha (Spa,
Looy (Bel, ’62), De Vlaeminck (Bel, Sky); 4.
’77), Van Petegem (Bel, 2003), Boonen Hammond (Gb) a
(Bel, ’05) e Cancellara (Bel, ’10) 3’14"; 5. Boonen
(Bel); 6.
Leukemans (Ola)
a 3’20"; 7.

540 giorni Pozzato a

Vrooom
3’46"; 8. Hoste
Il digiuno dell’Italia (Bel) a 5’16"; 9.
L’ultima grande classica firmata Hinault (Fra) a
da un italiano è stata il Giro di 6’27"; 10.
Lombardia 2008: il 18 ottobre vinse Roulston (N. Zel)
Damiano Cunego. Poi solo delusioni: a 6’59"; 11. Rast
il miglior piazzamento resta il 2˚ (Svi) a 7’; 12.
posto di Pozzato alla Roubaix 2009 Coyot (Fra) a
7’05"; 13.
Veelers (Ola);
14. Klemme

0 vittorie (Ger); 15.

Cancellara
Wynants (Bel); Gp Harelbeke e al Fiandre (e il e gli ho detto che era il momen-
Belgio al minimo storico 16. Khalilov 2˚ posto a Sanremo). to di andare». E Cancellara è
Così sul pavè: Het Volk a Flecha (Ucr); 17. andato. È volato per 49 km fi-
(Spa); Gand-Wevelgem ad Eisel Mondory (Fra); Natali Lo svizzero con natali no al Velodromo di Roubaix,
(Aut); La Panne a Millar (Gb); Escaut 18. Hunt (Gb); italiani ha invece imposto an- come se il vento contrario e i

fa il Valentino
a Farrar (Usa); Cancellara (Svi) 1˚ ad 19. Guesdon cora la sua legge. Non è cadu- dieci settori di pietre mancan-
Harelbeke, Fiandre e Roubaix: Belgio (Fra); 20. Claude to nella rete di Boonen, evitan- ti non esistessero. Prestazione
a zero per la prima volta nella storia (Fra); 28. do di rispondere ai suoi ripetu- quasi disumana.
Fantini; 29. ti assalti fino al settore di Or-
Hincapie (Usa); chies. Poi ha piazzato il colpo Cronometro Cancellara ha con-

Ma sul pavé
30. Popovych tinuato a spingere sul Carre-
4’16"
Il distacco Ballerini-Tafi
(Ucr); 38. Eisel
(Aut) a 9’33";
43. Knaven (Ola)
del k.o.. Questa volta non ha
scelto un luogo simbolo. Ha
giocato al sorpasso con Boo-
nen nella Foresta di Arenberg.
four de l’Arbre, lasciando Hu-
shovd e Flecha a scannarsi per
lo sprint del secondo posto, a
Cancellara ha vinto la Roubaix con 2’ a 12’47"; 54. Di In vista di Mons en Pevele, un 2’. E Boonen a lottare con
sul norvegese Thor Hushovd, 2˚ nel Paolo a 14’32"; altro dei punti chiave, ha anti- Hammond, che lo ha precedu-

Vede Boonen distratto, scappa e vola i


velodromo. Il distacco-record degli 57. Da Dalto; 60. cipato l’ingresso nel settore di to per il quarto posto. Pozzato
ultimi 20 anni resta quello del 1998, Oss a 14’36"; pavé con un’accelerazione spa- settimo e migliore italiano: a
63. Quinziato; lui il blocco di pavé in memo-
quando Franco Ballerini vinse
con 4’16" su Andrea Tafi 70. Lorenzetto;
74. Van Emden
49 km finali a 45 all’ora: bis col Fiandre ventosa in pianura. Boonen,
che era andato a rifornirsi al-
l’ammiraglia, è rimasto spiaz-
ria di Franco Ballerini.
«Qualcuno penserà che sono
(Ola) a 16’32". di un altro pianeta o che sono
della domenica prima al Giro zato. Troppo indietro per ag-
s
DAL NOSTRO INVIATO
Partiti 193, pazzo», aveva detto Cancella-

Italia a 13
LUIGI PERNA delle Fiandre, quando staccò ganciare il treno svizzero. Fle-
arrivati 74. ra alla vigilia. Ieri ha lasciato a
5 RIPRODUZIONE RISERVATA l’eroe belga Tom Boonen sul cha, Hushovd e Pozzato han- bocca aperta, trovando il tem-
Grammont. no guardato, impietriti. Men- po di mostrare il ciondolo

2
I successi azzurri ROUBAIX (Francia) dLa moto Fa- tre Leukemans ha ondeggiato d’oro a forma di angioletto che
L’ultimo resta quello di Andrea Tafi bian Cancellara va più forte di Olimpo La doppietta nelle clas- per un po’ nella scia della mo- gli aveva portato fortuna al
(1999). Albo d’oro recente: 2003 Van Vale Rossi. Non ci credete? siche del pavé lo pone in un to Cancellara, prima di staccar- Fiandre, regalo della moglie.
Petegem (Bel), ’04 Backstedt (Sve), Pensate a quei cinquanta chilo- le sue Olimpo destinato a pochi. L’ul- si con un gesto di disappunto. Nel 2006 aveva conquistato la
’05 Boonen (Bel), ’06 Cancellara metri finali della Parigi-Rou- Roubaix timo a fare l’accoppiata era sta- «Quando Boonen ha comincia- Roubaix con l’aiuto di un tre-
(Svi), ’07 O’Grady (Aus), ’08 e ’09 baix corsi a ritmo da scooter: Cancellara to proprio Boonen, nel 2005. to a scattare, ho detto a Fabian no, che aveva sbarrato la stra-
Boonen (Bel), 2010 Cancellara (Svi) sempre oltre i 45 all’ora. Sono aveva già vinto La Roubaix rappresentava la ri- via radio: "Stai calmo. Fai la da agli avversari a un passag-
serviti allo svizzero dalla Saxo nel 2006 vincita tra i due giganti delle tua gara". Ma a un certo punto gio a livello. Ora le prossime
LE ALTRE NOTIZIE Bank per vincere in solitudine, mettendosi alle pietre. E una sorta di ultima — ha detto il team manager sfide sono Liegi e Lombardia.
DI CICLISMO SONO
A PAGINA 50 & ripetendo (in forma ancora
più macroscopica) l’impresa
spalle Boonen
e Ballan
spiaggia per Boonen, dopo le
due sconfitte da Cancellara al
Bjarne Riis — ho visto che Boo-
nen non era più alla sua ruota
In certe giornate, solo Cancel-
lara può battere Cancellara.

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LUNEDÌ 12 APRILE 2010
LA GAZZETTA DELLO SPORT R
39

LA SCHEDA
s s IL TRICOLORE-NERO PER BALLERINI

O GIOIELLI MOSER JR
È 36˚
Pozzato settimo
«In tasca avevo
FABIAN CANCELLARA
29 ANNI, SVIZZERO DI BERNA P
8 giorni fa
GIA’ PRIMO ALLA ROUBAIX 2006

la foto di Franco»
Sette giorni
Oro olimpico prima della
Roubaix,
e 3 volte iridato Cancellara
a cronometro aveva dominato
il Fiandre: ecco
l’attacco Ignazio
Fabian Cancellara è nato a decisivo Moser,
Wohlen, vicino a Berna, il sul muro 17 anni, terzo
18 marzo 1981. Pro' dal di Grammont figlio di
2001, ha corso per Mapei BETTINI Francesco, è
e Fassa Bortolo: dal 2006 arrivato 36˚ a
è alla Csc (dal 2009 Saxo 3’45" nella
Bank). Vanta 60 successi: Roubaix
spiccano Milano-Sanremo P juniores, vinta
(2008), 2 Parigi-Roubaix Velodromo dall’iridato belga
(2006 e 2010), Giro delle L’arrivo solitario Jasper
Fiandre (2010), Giro di dello svizzero Stuyven. «Si
Svizzera (2009), ieri nel sono spostati e
Tirreno-Adriatico (2008) e velodromo di sono caduto a Filippo Pozzato, 28 anni, mostra la foto di Ballerini
Montepaschi Strade Roubaix: oltre Mons en Pevele. con la maglietta «Merci Roubaix»: era il 2001 BETTINI
IL PAPA’ ARRIVA Bianche (2008). Quattro alle vittorie Papà infatti me
DALLA BASILICATA tappe al Tour (3 prologhi): 2006 e 2010, l’aveva detto di ROUBAIX dÈ partito con una divisa da Cavaliere
Fabian Cancellara in piena 15 volte in maglia gialla Cancellara alla stare attento. Nero e una foto speciale in tasca. Poi, arrivato
velocità sul pavé della Roubaix. (record per uno svizzero). Roubaix era Alla fine era lì a nel Velodromo, alla fine della fatica, ha tirato
Le sue origini sono italiane: A cronometro, 3 Mondiali arrivato 2˚ nel incitarmi, ma fuori l’immagine di Franco Ballerini che diceva
papà Donato viene da Atella, (2006, 2007 e 2009) e l’oro 2008 AP la gara era addio al ciclismo nel 2001 con la scritta «Mercì
località vicino a Melfi, ed è olimpico (2008). Ai Giochi andata. La Roubaix» sulla maglietta. Per ricordarlo, Filip-
emigrato negli Anni 60 in di Pechino è stato anche Roubaix è più po Pozzato ha fatto il massimo. E alla fine era
Svizzera, zona di Berna medaglia di bronzo nella dura di come distrutto: nel camion della Katusha si è anche
(LUCA BETTINI) prova in linea. me l’aveva sentito male. Più del settimo posto, vale il pre-
raccontata» mio ricevuto sul podio in mezzo a Cancellara,
Hushovd, Flecha e il belga Stuyven, vincitore

«Mi sono
ningshooikt, il suo fan club bel- queste cose ti esaltano. È stata tra gli juniores: un blocco di pavé della Rou-
ga vicino ad Anversa. una "crono" lunga e dura». baix in memoria del Ballero, destinato al mi-
gliore italiano. «Ci tenevo a vincerlo e lo terrò a
Cancellara, che cosa si prova Ha anche dovuto cambiare la casa mia, tra le cose più care. Franco ha signifi-
a riscrivere la storia? bici. cato tanto per me. Avrei voluto ricordarlo con

sorpreso
«Sono orgoglioso. Avevo l’oc- «Ho fatto la Foresta di Aren- un trionfo, ma di più non potevo fare. Era già
casione di fare qualcosa che re- berg e ho visto che la ruota die- difficile arrivare tra i primi dieci e anzi mi sono
stasse negli almanacchi: la tro aveva un raggio rotto. Però anche stupito di come andavo, dopo quello che
doppietta Fiandre-Roubaix è ho aspettato il momento giu- è successo», racconta Pozzato, costretto a ri-
stata la mia grande motivazio- sto e ho perso pochissimo tem- nunciare al Fiandre per febbre e dissenteria ap-

anch’io»
ne. Quando vinsi la Roubaix la po a cambiarla». pena una settimana fa.
prima volta, la famiglia di Hen- S
ri Suter (lo svizzero che trion- Si aspettava tanta differenza Nel nome Moda Per la Roubaix, la Regina delle classiche,
fò nel 1923, ndr) mi inviò una con gli altri? di Ballerini non ha rinunciato alla sua vena modaiola, in-
sua foto. Battere i belgi due «La mia accelerazione era peri- Pozzato con il dossando un inedito completo nero con la fa-
volte nella "settimana santa" è colosa. E tutti sanno che se blocco di pavé, scia tricolore di campione italiano e il nome del-
«Ho accelerato senza voltarmi» speciale». prendo 10 metri devono avere
paura. È una questione anche
intitolato a
Ballerini, ricevuto
la squadra scritto in oro, al posto della tradizio-
nale divisa immacolata. Nella corsa delle pietre
Com’è nata l’azione decisiva? psicologica. Forse volevano come miglior e del fango, non sta bene sporcarsi… Però, in
DAL NOSTRO INVIATO «Boonen ci aveva provato e corrermi contro, ma nessuno italiano BETTINI gara, ha tirato fuori la grinta, resistendo agli
5 RIPRODUZIONE RISERVATA
dall’ammiraglia mi dicevano l’ha fatto. Chi avrebbe chiuso attacchi di Boonen, Cancellara e i migliori fino
di stare calmo. Poi, quando è da solo? Hanno pensato: "Ok, a 16 km dall’arrivo. «Cancellara? L’ho marcato
ROUBAIX (Francia) dNel velodro-
stato il momento di andare, ho si corre per il secondo posto"». finché ho avuto la gamba — sorride Pozzato
mo c'è scritto: «L’enfer du accelerato senza voltarmi. Ma —. Quando è partito, ci siamo guardati in fac-
sono stato veramente sorpre- Boonen ha sbagliato? cia e nessuno era davvero brillante. Forse Boo-
Nord mène au paradis», «L’In-
so di restare solo». «Si è parlato tanto di Cancella- nen e gli altri sono rimasti sorpresi: non pensa-
ferno del Nord porta al paradi- ra contro Boonen. Certo, ci sia- vano che potesse attaccare da così lontano».
so». Ieri Fabian Cancellara A che cosa ha pensato? mo marcati. Lui ha provato a
quel Paradiso l’ha toccato con «Non ho guardato gli avversa- fare la differenza, ma ho capi- Verso l’Amstel Ora correrà l’Amstel: «È rientra-
un dito. Un giro da pelle d’oca ri, ho pensato: "Andiamo a to che stava esagerando. Mi ta nei piani dopo la rinuncia al Fiandre. Però
nel velodromo più bello del Roubaix". C’era ancora tanta sembrava nervoso, con l’ansia avremo una squadra forte, con Rodriguez, Iva-
mondo. Appena una settima- strada, mi venivano in mente di fare selezione per poi batter- nov e Kolobnev e bisogna trovare il mio spazio.
na dopo aver infranto il tabù la storia, il grande Ballerini, i mi in volata. Invece, come al Il Cauberg è uno strappo per me. Ma prima de-
del Fiandre, la classica che gli vecchi corridori che hanno Fiandre, ho trovato ancora la vo recuperare dalla Roubaix, perché qui sono
mancava, e aver festeggiato scritto le gesta di questa corsa, chiave per vincere». morto».
nella birreria Jong Jut di Ko- Cancellara, 29 anni, sul podio BETTINI e l’arrivo nel velodromo. Tutte lu.pe. lu.pe.

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LUNEDÌ 12 APRILE 2010
R
40 LA GAZZETTA DELLO SPORT

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LUNEDÌ 12 APRILE 2010
LA GAZZETTA DELLO SPORT R
41
#

GOLF AD AUGUSTA

+7
Fuori al taglio
Edoardo
Molinari

+4
Manassero
Miglior
dilettante

+3
Primo italiano
Francesco
Molinari

Super Mickelson: Masters tris


Anche Woods (quarto) si inchina. Manassero esce a testa alta. Chicco Molinari: «Bella esperienza»
DAL NOSTRO INVIATO delle ultime 18 buche ad anda- Gli italiani Matteo Manassero
MASSIMO LOPES PEGNA re all’assalto all’arma bianca. dopo un bogey alla 9, recupe-
L’americano Anthony Kim con ra con due birdie alla 14 e 15. LA GUIDA
AUGUSTA (Usa) dQuando vinci il sei birdie e un eagle aveva spa- Peccato che non abbia un pizzi-
terzo Masters e lo fai con un ventato i primi arrivando a un co di fortuna e di coraggio in Westwood
capolavoro destinato a far di-
scutere per molti anni, sei sicu-
passo dalla cima del tabello-
ne. L’anno scorso aveva stabili-
più, perché il possibile eagle ri-
mane a meno di un metro dal- e Kim sul podio
ro di andare dritto nella storia.
Phil Mickelson indossa la giac-
to il primato di birdie in un
round, con dieci. Il sudcorea-
la buca. Poi è sfortunato alla Choi come Tiger
16 con un bogey sul difficile
ca verde, il simbolo del trionfo no K.J. Choi, detto Tank per la par 3 in cui non è mai riuscito Terzo giro: 1. Westwood (Ing, 67
e non può fare a meno di ricor- sua competitività nel solleva- a fare par nei quattro giorni di 69 68) 204 (-12); 2. Mickelson
dare quel fantastico tiro che re pesi, si era affacciato breve- torneo. Ma alla 18 chiude in (Usa, 67 71 67) 205 (-11); 3.
ha appena sigillato il successo. mente in testa. Ma il suo pri- bellezza con un birdie al 36˚ Woods (Usa, 68 70 70), Choi
Era finito in mezzo ai pini di mo successo in un Major sfu- posto. Dice: «Sono contento di (S.Cor, 67 71 70) 208 (-8); 5.
Augusta alla 13 e per uscirne mava con i primi due bogey in aver finito questa meraviglio- Couples (Usa, 66 75 68) 209
sceglieva il modo più rischio- 21 buche alla 13 e 14. L’ingle- sa esperienza con un birdie, (-7); 31. F. MOLINARI (70 74 75)
so: mirava la bandiera. Com- se Lee Westwood, che aveva perché l’ultimo pensiero di Au- 219 (+3); 38. MANASSERO (71
plicatissimo. Invece, la pallina concluso al comando secondo 76 73) 220 (+4); non ha passato
gusta sarà positivo». E poi fi-
si fermava a due metri dalla e terzo giro, era l’unico a pro- il taglio E. MOLINARI (76 75) 151
nalmente si auto-elogia: «Cre-
buca. Avrebbe potuto chiude- varci fino in fondo e tenere il (+7).
do che non si possa giocare me-
battistrada sotto pressione. Se Risultato finale: 1. Mickelson
re subito la partita con un ea- glio di come ho fatto oggi. Ho
il sogno di Woods non si realiz- (Usa, 67 71 67 67) 272 (-16); 2.
gle, invece ciccava clamorosa- avuto solo una brutta giorna-
zava, quello di Mickelson, ap- Westwood (Ing, 67 69 68 71)
mente un colpo molto più faci- ta, nel secondo giro, e so di po-
pena avverato, è altrettanto 275 (-13); 3. Kim (Usa, 68 70 73
le del precedente. Si acconten- ter stare con i migliori». Scher-
bello. Per tanto tempo era sta- 65) 276 (-12); 4. Woods (Usa,
tava di un birdie e manteneva za: «Mi rimane un conto aper-
to il miglior golfista a non aver 68 70 70 69), Choi (S.Cor, 67 71
intatta la suspance. Nessuno, mai vinto un Major, ora ne ha to con la buca 16: sempre bo- 70 69) 277 (-11); 30. F.
però, riusciva più a raggiun- quattro negli ultimi sei anni. gey. Un buon motivo per torna- MOLINARI (70 74 75 72) 291
gerlo. Con dedica a moglie e mam- re». Anche Francesco Molinari (+3); 36. MANASSERO (71 76 73
ma entrambe malate di tumo- conclude l’ultimo round in par 72) 292 (+4).
Favola Neppure Tiger Woods. re. (+3 totale) al 30˚ posto: tre
La sua bella favola evaporava bogey e tre birdie. Peccato per BRAVO TADINI A MADEIRA
paradossalmente sugli stessi quelli alla 4 e la 5 che lo co- Alessandro Tadini ottimo 5˚ nel
aghi di pino di Mickelson, ma stringono a un affannoso recu- Open di Madeira (Por,
alla buca 11. Provava lo stesso Un colpo incredibile pero. Dice: «Un bellissimo Ma- European Tour, par 72): grazie
tiro del rivale senza ottenere alla 13: così sters, ma è un campo che stan- a un buon quarto giro, l’azzurro
lo stesso risultato. Fino a quel l’americano ha deciso ca molto, che ti costringe a es- chiude con -12 (276; 68 71 71
momento era ancora in corsa sere sempre super concentra- 66), 8 colpi dietro al vincitore, il
per il titolo, se pur in ritardo,
la sfida. Matteo to. Devi avere tanta esperien- britannico Morrison (268; 67 65
dopo un’altalena di emozioni. felice: «So di poter za per poter far bene qui e sa- 66 70); 29˚ Gagli, 58˚ Colombo.
Erano stati in tanti nel corso stare coi migliori» Phil Mickelson, 39 anni, indossa la giacca verde simbolo del Masters AFP per gestire bene il risultato».

l’analisi 1 finalisti a testa), c’erano


Francesco Molinari e Matteo
torinesi possono vantare e il
quadro è completo.
mondiale servendosi della
parete più dura e scivolosa,
di
Manassero, due italiani, Certo, ci era venuta un po’ di quella del Challenge Tour.
STEFANO CAZZETTA portabandiera di un Paese acquolina in bocca, avevamo La verità è che il golf italiano
5 RIPRODUZIONE RISERVATA che solo adesso è riuscito a immaginato un esito ancora sta facendo breccia: oltre agli
tagliare il traguardo dei più importante, ma sponsor, lo confermano gli

Tv, sponsor e risultati 100.000 iscritti. Due italiani,


lo stesso numero degli inglesi
(un milione di golfisti) o dei
sapevamo bene che si
trattava di una scommessa
eccessiva. Va bene così: in
ascolti televisivi e lo spazio
che i giornali ormai danno a
uno sport che in tutto il
Uno sport in crescita coreani (3 milioni). E ai nastri
di partenza si era presentato
fin dei conti Francesco ha
centrato il suo
mondo fa della popolarità il
suo biglietto da visita
anche Edoardo Molinari, che personalissimo Slam migliore e che dal 2016
Missione compiuta. Con insieme con Tiger Woods e non ha superato il taglio, ma superando il taglio in tutti e 4 tornerà a essere olimpico. I
pieno successo. Basta Phil Mickelson, tra Fred che solo due settimane prima i Majors giocati quest’anno. ragazzi hanno bisogno di
guardare il tabellone finale, Couples e Lee Westwood, in era arrivato 2˚ all’Arnold Matteo ha stupito gli modelli e quelli che offre
quello dei magnifici 48 che mezzo a 26 americani (28 Palmer Invitational, dietro americani dopo essere stato l’Italia sono di prim’ordine.
hanno superato il taglio e milioni di praticanti) e dietro Ernie Els. Mettiamoci pure il il beniamino del British, Uno come Matteo, poi, è il
che hanno giocato i 4 giri del solo alle pattuglie di carico del titolo di campioni Edoardo ha scalato la massimo: è un grande ed è
Masters di Augusta. Lì, Australia e Sudafrica (4 del mondo che i due fratelli montagna del ranking Franco Chimenti, 71 anni OMEGA uno di loro. Ha solo 16 anni.

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LUNEDÌ 12 APRILE 2010
R
42 LA GAZZETTA DELLO SPORT

BASKET SERIE A, 25A GIORNATA


Cantù fa girare
campo una Cantù con molti giri
nelle gambe, che trova le triple
giuste e scappa spesso in contro-
piede. Ortner è troppo mobile
per Maggioli e anche per Fajar-
do, Markoishvili colpisce dal-

la testa anche
l’arco quando le idee si anneb-
biano, Green e Mazzarino man-
dano in confusione Collins,
poi, nella ripresa, esplode Leu-
nen, un giocatore totale: 12
punti, 11 rimbalzi, 4 assist e

alla Virtus
una stoppata.

Usa in ombra La Virtus rimane


vittima soprattutto delle amne-
sie dei suoi tre americani: Moss
e Hurd sono ectoplasmi, men-
tre Collins, nel finale, fa più

Espugna Bologna con un Leunen tuttofare danni della grandine: palla per-
sa, tripla sbagliata e penetrazio-
ne con uno scarico assurdo. In
Trinchieri: «Per noi essere secondi è un sogno» realtà un trepunti siderale di
Koponen dà il -1 (76-77) a una
VINCENZO DI SCHIAVI ma volta che sono venuto qui manciata di secondi dalla sire-
na, ma quando Vukcevic si ritro-
BOLOGNA 76 5 RIPRODUZIONE RISERVATA ne ho presi 45 dalla Virtus di
Messina: vincere in questo tem-
va in mano la palla della vitto-
ria se la fa soffiare da Mian.
CANTÙ 80 BOLOGNA d Strepitosa Cantù.
Che non si fa intenerire dalla
pio da esordiente è una grande
soddisfazione».
«Complimenti a Cantù, che gio-
ca con grande autorevolezza —
(20-18, 42-38; 58-58) giornata dell’amore (il popolo Trinchieri sa che a 60 punti non dice Lardo —. Noi non siamo
CANADIAN SOLAR BOLOGNA: Collins virtussino invitato a mostrare il può vincerla così propone in stati all’altezza di una sfida così
13 (2/2, 3/7), Koponen 19 (2/4, 3/6), proprio attaccamento ai colori importante: in difesa eravamo
Moss 2 (1/2, 0/1), Hurd 3 (0/2, 1/2), dopo le polemiche verso i no- due giri indietro. Gli america-
Maggioli 8 (3/7); Prato (0/2, 0/1), stalgici contestatori) voluta dal ni? Non bene, certo, speriamo
Vukcevic 6 (2/6 da 3), Sanikidze 6 patron Sabatini, intasca la se- BATTUTA NAPOLI sia un caso. Ma io ragiono sem-
(2/5), Fajardo 19 (7/10, 1/2), Mora-
sta vittoria consecutiva e sale
schini (0/1). N.e.: Baldi Rossi, Chiu-
solo. All.: Lardo. nel gruppone delle seconde. In 2000 a Varese pre sul collettivo, oggi eravamo
tutti sotto tono».
NGC CANTÙ: Green 17 (3/7, 2/3), Mian Zero falli fatti Nel 1o tempo la Virtus domina a
7 (0/1, 2/2), Micov 10 (2/4, 0/1), Leu- Trinchieri «Questa posizione di rimbalzo, produce più possessi,
nen 12 (2/4, 2/4), Lydeka 3 (1/1); Ort- classifica per noi è un sogno — VARESE (a.f.) Per una partita ma solo quando alza la percen-
ner 14 (5/7, 0/1), Markoishvili 10 rivela Trinchieri —. Nel primo senza falli fischiati, Varese tuale al tiro sembra in grado di
(1/4, 2/4), Giovacchini, Mazzarino 7 tempo abbiamo limitato i dan- accoglie i ragazzi di Napoli con scavare un solco importante. Il
(0/1, 2/5). N.e.: Bloise, Motta, Mero- ni, non scoraggiandoci di fron- tanti applausi dai 2000
ni. All.: Trinchieri.
+7 (35-28) è però illusorio. Do-
te al loro gioco fisico. Nel secon- spettatori, di cui oltre 500 po il riposo Cantù piazza un pri-
ARBITRI: Lamonica, Loguzzo, Gori. do abbiamo capito che poteva- con il biglietto acquistato per mo parziale di 12-3 (50-45),
NOTE - T.l.: Can 12/19, Ngc 22/33. mo vincerla, stringendo i bullo- l’occasione. Vince Varese rintuzzato dal sempre più sicu-
Rimb.: Can 32 (Sanikidze 9), Ngc 32 ni in difesa e attaccando per fa- 120-57 (30-14, 64-28; 97-41). ro Koponen. Ma al secondo
(Leunen 11). Ass.: Can 10 (tre con re male all’avversario. Abbia- Per i padroni di casa, Slay 31, strappo (break di 12-4 e +8
2), Ngc 17 (Micov 6). Usc. 5f.: Moss
mo subito il loro pick and roll Martinoni 26, Terzaghi 17, Ngc), Bologna va in apnea affo-
33’24" (64-72), Ortner 37’28"
(68-74), Markoishvili . Progr.: 5’ laterale e la profondità di Fajar- Antonelli 16, Gergati 11. Per gando dentro a troppe palle per-
7-8, 15’ 30-25, 25’ 45-50, 35’ do e Maggioli ma ci siamo sem- Napoli, Ciavarroni 19, se. «Virtus, I love you» è lo slo-
64-72. Spett.: 7043. pre adeguati, risolvendo ogni Giovannelli 11. gan della giornata, ma è questa
problema strada facendo. L’ulti- Cantù la squadra da amare.

MPS +16 SULLE SECONDE A TERAMO

Siena: difesa Roma vince


SIENA 83 SIENA - L'azione sul finire di terzo quarto TERAMO 79 volta quest’anno non abbiamo preparato
con cui Siena ubriaca di passaggi la dife- la partita con tattiche e strategie, ma i
CREMONA 70 sa di Cremona, chiusa col 55-40 di McIn- ROMA 89 giocatori sono stati mentalmente pronti

vera contro (16-13, 40-27, 58-45)


tyre, normalmente sarebbe la cartolina
del basket champagne della Montepa-
schi. Contro una Vanoli che ha bisogno
«Merito solo (18-22, 41-46; 59-65)
a leggere la partita. Adesso non dobbia-
mo avere più cali di tensione». Coach Bo-
niciolli è soddisfatto della vittoria in tra-

Cremona dei giocatori»


MONTEPASCHI SIENA: McIntyre 13 BANCA TERCAS TERAMO: Diener 19
di punti, i campioni vincono invece con la (5/7, 3/7), Poeta 14 (4/8, 1/3), Amoro- sferta, ma è già proiettato nel futuro. La
(2/3, 3/6), Hawkins 12 (4/7, 1/2), Sato
tuta operaia: «L'attenzione a giocare di so 8 (2/4, 1/3), Hoover 11 (3/9 da 3), Lottomatica si comporta da grande e
6 (3/5, 0/2), Stonerook 8 (1/2, 1/4),
squadra e alla difesa, tenendo a 45 punti controlla una Tercas orgogliosa, capar-
Marconato 4 (2/3); Domercant 4 (1/2, Jurak 13 (5/8, 0/1); Jones 14 (3/5, 2/4),
in 30' il quarto attacco del campionato, è bia, ma pur sempre orfana del suo cen-
0/1), Zisis 6 (3/3, 0/2), Ress 4 (0/1, 1/3), Stanescu (0/1, 0/1), Lulli, Marino, Cerella
il segno che sappiamo ancora riconosce- tro Young «indispensabile nei nostri
Lavrinovic 17 (0/5, 2/5), Carraretto 9 (0/1, 0/1). N.e.: Di Giuseppe, Polonara. All.
re nella fatica quello che ci deve portare equilibri» come ammette Capobianco.
(0/2, 3/4). N.e.: D'Ercole, Eze. All. Pianigia- Capobianco.
a fare qualcosa di straordinario», dirà al- L’inizio è in salita per la Tercas, che mi-
ni la fine Pianigiani. «Abbiamo tenuto be- LOTTOMATICA ROMA: Giachetti 8 schia le difese: parte a uomo, poi si schie-
VANOLI CREMONA: Rowland 5 (2/7, ne in difesa soprattutto nell'uno contro (2/3, 0/1), Jaaber 18 (7/10, 1/3), Crosa- ra a zona, ma la Lottomatica è nella gior-
0/2), Bell 19 (0/2, 4/10), Anderson 14 uno. Non sempre abbiamo fatto buone riol, Winston 16 (1/1, 4/6), Dragicevic nata giusta e non sbaglia mai nei primi 20’
(1/3, 4/7), Milic 6 (2/10), Cusin 16 (5/6, scelte offensive, peccato per qualche ti- 11 (2/2, 2/6); Datome, Vitali 12 (0/1, 1/3), (72% da 2, 75% da 3). La Tercas fatica,
1/1); Formenti 5 (1/2, 1/4), Brown (0/1, ro in transizione non entrato», dice Caja, Gigli 14 (6/6, 0/1), Hutson 10 (5/6), De La invece, in attacco contro i raddoppi della
0/1), Sklavos 5 (1/2, 1/1), Bencaster (0/1, che accanto a un Cusin sempre più da Fuente. N.e.: Tourè, Tonolli. All.Boniciolli. difesa romana ed anche se trova Diener
0/1). N.e.: Conti, Aguiar, Piazza. All. Caja Nazionale (di là Siena senza Eze, schie- ARBITRI: Sahin, Taurino, Caiazza. onnipresente, attacco, rimbalzi, regia,
ARBITRI: D'Este, Duranti, Crescenti na) ha trovato solo a sprazzi una spalla NOTE - T.l. Ter 11/15, Rom 19/27. Rimb.: assist, e Jones, carico di energia, Cade
NOTE - T.l.: Mps 18/23, Van 13/19. Rimb.: per potersela giocare. Una è Anderson, Ter 30 (Diener 8), Rom 29 (Dragicevic 7). 2 volte a -7, si riavvicina solo sulla sirena
Mps 43 (Lavrinovic 11), Van 33 (Cusin 10). con le cui triple Cremona parte 9-13 al 7'. Ass.: Ter 18 (Poeta 7), Rom 10 (Jaaber e del riposo, 41-46 ma dopo la pausa la Lot-
Ass.: Mps 13 (Zisis 4), Van 11 (Rowland 4). Lo ribalta l'11-0 senese (20-13 all'11') te- Vitali 4). Usc. 5 f.: Jones 35’29" (65-76), tomatica scappa di nuovo, 41-55 al 22’,
Progr.: 5' 9-9, 15' 26-20, 25' 49-38, 35' nendo la Vanoli 5' a digiuno, con 9 punti Amoroso 35’56" (65-77), Hoover 38’02" mentre Teramo annaspa. La caparbietà
69-59. Antisp.: Domercant 25'16" di Hawkins nei primi 18. Cremona crolla (77-84). Progr.: 5’ 11-12, 15’ 29-34, 25’ di Poeta e Jurak riporta i padroni di ca-
(49-38). Tecn.: panchina Siena 29'38" così 42-27 al 21' prima che si accenda un 50-57, 35’ 65-76. Spettatori: 3161. sa 59-65, all’ultima pausa. Nell’ultimo
(58-45). Usc. 5 f.: Stonerook 36'50", Bell da 16 punti dopo l'intervallo: la Vano- quarto segna solo Winston, 9 punti in 4’,
(73-62), McIntyre 38'53" (78-66), li rientra 67-59, poi McIntyre chiude. TERAMO «Il merito della vittoria è total- e la partita è chiusa, 62-76 al 34’.
Ksystof Lavrinovic, 30 anni LAPRESSE Hawkins 39'09" (80-68). Spett. 4842. Giuseppe Nigro Kennedy Winston, 25 anni CAST mente dei miei giocatori; per la prima Malì Pomilio

NBA IERI IL PRESCELTO ANCORA A RIPOSO NELLA SCONFITTA INTERNA CON ORLANDO EUROLEGA DONNE

Indiscrezione: «LeBron resta a Cleveland» Spartak Mosca


4o titolo in fila
(pe.m.) Lo Spartak Mosca ha

Secondo il suo clan rimanere. «Non sono mai stato


così sicuro come ora che Le-
mo il meno chiacchierato no-
nostante non abbia ancora ini-
cosa non dovrebbe essere un
ostacolo insormontabile.
conquistato l’Eurolega
femminile per la 4a volta
James in cuor suo Bron non se ne andrà» ha rive-
lato una fonte anonima al quo-
ziato una trattativa per il rinno-
vo con Dallas). Ieri LeBron è ri- RISULTATI
consecutiva, battendo in finale
a Valencia (Spa) la squadra di
avrebbe già deciso tidiano locale. Infondata pare masto ancora a riposo nella Ieri: Cleveland-Orlando 92-98 (West
21; Howard 22). Sabato:
casa del Ros Casares.
anche l’ipotesi che la decisione sconfitta interna dei Cavs con Risultati: Spartak
di non andarsene di LeBron sia legata all’even- Orlando.
Charlotte-Detroit 99-95 (Hughes 18;
Gordon 21); Indiana-New Jersey Mosca-Valencia 87-80
tuale conquista del titolo con i Secondo il sito DraftExpress, 115-102 (Murphy 25; B.Lopez 20); (Taurasi 29; Milton Jones 19).
d(m.o.) LeBron resterà ai Ca- Cavs nel prossimo giugno. Donatas Motiejunas si dichia- Washington-Atlanta 95-105 (Blatche Finale 3o posto:
24; Crawford 28);
vs. Questa almeno è l’impres- Fosse vero, sarebbe un colpo rerà eleggibile per il prossimo Ekaterinburg-Wisla Cracovia
Memphis-Philadelphia 101-120
sione riportata ieri dal Cleve- durissimo per i Knicks, che da draft Nba, deciso a restarci si- (Conley 23; Speights 22); 84-50 (Parker 21).
land Plain Dealer, riprenden- due anni stanno lavorando per no a quando una squadra conti- Milwaukee-Boston 90-105 (Salmons IN RUSSIA (a.l.) Il Khimki di
do voci che circolano nell’am- trovarsi in prima fila l’1 luglio nuerà a garantirgli una scelta 21; Pierce 24); Denver-San Antonio Sergio Scariolo ha sconfitto il
biente vicino a James. Nulla di quando scatterà la corsa a in lotteria (tra le prime 14). Il 85-104 (Billups 27; Duncan 18); Cska Mosca 73-68 nella prima
Sacramento-Dallas 108-126 (Landry
ufficiale, ma pare che il Prescel- King James e agli altri free lungo della Benetton non ha 30; Nowitzki 39); Clippers-Golden partita della seconda fase del
to ultimamente abbia espresso agent (Wade, Bosh, Joe John- una clausola d’uscita dal con- State 107-104 (Kaman 27; Curry 29). campionato russo.
in maniera netta la volontà di son, Nowitzki, con quest’ulti- tratto con i biancoverdi, ma la Le classifiche su Gazzetta.it. LeBron James, 25 anni REUTERS

Stampato e distribuito da NewspaperDirect


http://edicola.corriere.it supporto telefonico 02-63797510
t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t03*(*/"-$01:t

COPYRIGHT AND PROTECTED BY APPLICABLE LAW - © TUTTI I DIRITTI RISERVATI


LUNEDÌ 12 APRILE 2010
LA GAZZETTA DELLO SPORT R
43

Marty Leunen, 24
anni, ala della Ngc
Cantù, contro Dusan
Vukcevic, 34
La 25a giornata
RISULTATI
FERRARA-PESARO 73-85
Mordente e
Bulleri sono
CIAMILLO CASTORIA TERAMO-ROMA 79-89
VARESE-NAPOLI 120-57
BIELLA-MONTEGRANARO 76-73

l’anima
CASERTA-TREVISO 90-66
BOLOGNA-CANTÚ 76-80
MILANO-AVELLINO 74-63
SIENA-CREMONA 83-70

di Milano
CLASSIFICA
SQUADRE PT G V P
SIENA 48 25 24 1
MONTEGRANARO 32 25 16 9
CANTÙ 32 25 16 9
CASERTA
MILANO
32
32
25
25
16
16
9
9
Le triple e la difesa su Brown
BOLOGNA
ROMA
32
28
25
25
16
14
9
11
battono Avellino. L’AJ risale Chevon Troutman (28) e Marijonas Petrvicius (30) lottano a rimbalzo CAST
AVELLINO 26 25 13 12
TREVISO 24 25 12 13 PAOLO BARTEZZAGHI cune loro caratteristiche come le perse, il 27% al tiro da 3 —
TERAMO 20 25 10 15 5 RIPRODUZIONE RISERVATA il pick and roll di Brown». dice Cesare Pancotto — e an-
che quei secondi tiri con cui Mi-
MILANO 74
BIELLA 20 25 10 15
VARESE* 20 25 11 14
MILANO dCome accade da mesi,
la carretta la tirano Marco Mor-
I lunghi Oltre agli americani, a
Milano manca la dimensione
lano ha preso fiducia. Brown?