Sei sulla pagina 1di 8

STATI UNITI

Confini: A nord con il Canada, A sud con il Messico, A est sono bagnati dalloceano atlantico A ovest da quello pacifico.

AMBIENTE NATURALE
Il territorio statunitense molto vasto ed il quarto del mondo per estensione. Esso comprende anche due terre separate dal resto del paese: Alaska (nord-ovest) e larcipelago delle Hawaii (composto da circa venti isole vulcaniche).

LA RETE FLUVIALE
Gli stati uniti sono attraversati da grandi fiumi : Il Mississippi insieme al Missouri forma un bacino grandissimo. Riceve anche le acque dei fiumi Ohio e Tennessee che nascono sui monti Appalachi ed collegato tramite canali navigabili alla regione dei grandi laghi.

LAGHI
Nella regione dei Grandi Laghi, al confine fra Stati Uniti e Canada, si trovano alcuni tra i maggiori laghi del mondo, a partire dal pi grande in assoluto, il Lago Superiore. Altri grandi laghi in parte o completamente in territorio statunitense sono il Michigan, l'Erie, lo Huron e l'Ontario. Il Gran Lago Salato, nelle Montagne Rocciose, uno dei pi vasti laghi salati del mondo. I laghi sono comunicanti tra loro ma disposti a diverse altitudini, in particolare l'Erie riversa nell'Ontario le sue acque con un salto di 99 m formando numerose cascate come la cascata del Niagara

RISORSE ED ECONOMIA
Gli Stati Uniti sono al primo posto nel mondo per importanti prodotti agricoli come il mais e la soia. Sono anche fra i primi produttori al mondo di alluminio e rame, di carbone ed idrocarburi.

LAgricoltura
Crica il 50% del territorio statunitense destinato allagricoltura e allallevamento. La produttivit molto alta grazie alluso di coltivazione moderni. Lo spazio Agricolo americano caratterizzato dalla suddivisione in fasce. La corn belt (mais) La cotton belt (cotone) La wheat belt ( grano) La dairy belt (fascia del latte)

LE FASCE
Corn belt: Wheat belt:

Cotton belt:

Dairy belt:

ECONOMIA
L'economia degli Stati Uniti d'America la pi grande del mondo per valore aggiunto, con un prodotto interno lordo di 14.260 miliardi di dollari nel 2007 a parit di potere d'acquisto. I settori di punta sono il terziario (banche, assicurazioni, trasporti, commercio, editoria, intrattenimento) e l'industria (petrolio, armi, prodotti di largo consumo, aerospazio, automobili, elettronica, informatica, telematica). Rilevante anche il peso del settore primario, soprattutto nella produzione di soia e cereali (mais, frumento) e nella zootecnia, nonostante il ridottissimo numero di addetti.