Sei sulla pagina 1di 17

2011

T E AT R O & T E R R I T O R I O
In memoria di Benvenuto Cuminetti

Ho bisogno della luna,


o della felicità
o dell'immortalità,
di qualcosa che sia
demente forse,
ma che non sia
di questo mondo.
A. CAMUS

Fondazione
Fondazione
AdrianoBernareggi
Adriano Bernareggi
Bergamo
Bergamo
In copertina: foto Gamba © Phocus
2011

T E AT R O & T E R R I T O R I O

Fondazione Un passo avanti


Adriano Bernareggi
Bergamo Dopo otto anni di festival teatrale pensiamo sia venuto il momento di
rendere deSidera un tentativo più sistematico, più continuativo, più or-
Presidente ganico, più condiviso. Era necessario che il lavoro finora svolto dalla
Federico Manzoni
Fondazione Bernareggi con la simpatia e il sostegno di alcuni illumi-
Segretario Generale nati Enti diventasse format, proposta consapevole della sua novità e
Don Giuliano Zanchi del suo specifico: ecco deSidera Teatro&Territorio.
Responsabile Operativo
Una rassegna teatrale in grado di interpretare il territorio nel quale si
Gabriele Allevi svolge e in grado di dialogare con le sue componenti sociali. Una ras-
segna teatrale che si pensa come animatrice delle comunità locali e
Conservatore Museo come valorizzatrice del patrimonio culturale, materiale e immateriale.
Simone Facchinetti
Teatro e comunità
Organizzazione
Giovanni Berera
Il bisogno di comunità è un tratto costitutivo del nostro sentirci uomini
Marina Bortolotti e il teatro è una forma assolutamente privilegiata per esprimerlo: è il
Nicola Cremonesi luogo perfetto per sviluppare una ricerca di senso e una identità, una
Ornella Genua tensione ideale e uno stile di vita collettivo. Il tempo sospeso tipico
Tilde Marletta della rappresentazione crea un cortocircuito vertiginoso che apre la
Elisabetta Massi
possibilità dell’imprevisto, che crea i presupposti affinché succeda qual-
Matteo Minelli
Laura Salvi
cosa di più dell’insieme dei fattori di partenza. In questo consiste la
Laura Zambelli sua forza catartica. Ed è catarsi individuale e comunitaria. L’esito è sem-
pre incerto, come nella vita.
Sostenitore ufficiale Per questo il teatro è così importante. Per questo, nonostante abbiano
a più riprese cercato di minimizzarne il valore, esso trova strade ine-
splorate per risorgere.
Teatro e patrimonio culturale
Il teatro è anche un modo profondo e incisivo per vivere, oltre che per
conoscere, i luoghi dell’ambiente naturale e urbanizzato. L’industria
del turismo culturale si preoccupa molto della comunicazione e del go-
dimento edonistico del bello veicolato dall’arte, dall’architettura e dalla
natura. Ma sempre di più la gente cerca un approccio particolare alle
mete che presceglie. Vuole la visita guidata e cerca la guida che è in

3
grado di parlare evocando un tempo che non c’è più o un sogno che deSidera Teatro&Territorio
tutti hanno nel cuore. E una guida così chi è se non un attore? Essa usa
parole e corpo per far vivere una realtà potenziata dall’immaginazione.
Giovani
Così l’esperienza conoscitiva si arricchisce di una straordinaria forza All’interno del cartellone 2011 sono stati individuati
emotiva. alcuni spettacoli particolari che sono prodotti da
Può davvero avvenire, quindi, che si possa conoscere un’opera d’arte, un compagnie giovanili o rivolgono un particolare ap-
paesaggio, un monumento architettonico, in modo più profondo se da- proccio al mondo dei giovani. Essi verranno contras-
vanti o dentro di essi si abbia vissuto un evento memorabile. segnati nel programma dal logo DeSidera giovani.
Per queste proposte si svilupperà un’attenzione par-
Teatro amatoriale
ticolare alla comunicazione verso un mondo che so-
Infine c’è anche il teatro come esperienza collettiva di base: il cosid-
detto teatro amatoriale che si fa in una certa stagione della vita e che lo apparentemente sembra attratto esclusivamente
serve a sentirsi partecipi protagonisti in un contesto pubblico. Molte da forme più facili e consumistiche di divertimento
persone dedicano al teatro gran parte del poco tempo libero concesso offerto dal mercato e si disinteressa completamente
loro dai ritmi lavorativi sempre più impietosi. Eppure proprio perché di questa forma d’arte. In realtà quando si creano i
non hanno pretese professionistiche, ma agiscono al riparo della com- presupposti per un incontro reciproco i giovani tro-
T E AT R O & T E R R I T O R I O
prensione di una comunità che sicuramente ne accoglierà gli esiti vano nel teatro un’esperienza affascinante e coinvol-
espressivi senza filtri intellettuali, partecipano con entusiasmo e libe- gente. In grado di dare forma ai loro prepotenti
ramente a un intensa esperienza collettiva nella quale mettono alla desideri e alle loro fragilità.
prova capacità di relazione, dinamiche di gruppo, sentimento di sé,
tensioni o soddisfazioni ambite e desiderate. In questo senso il teatro
rappresenta una possibilità insospettata di coesione sociale che oggi
spesso sopperisce all’assenza di un’incisiva azione educativa che do-
vrebbe essere svolta dalle agenzie ad essa preposte.
Teatro&Territorio
Il DeSidera, nella sua nona edizione, ambisce ad affrontare con deci-
sione queste tre dimensioni. Il 2011 rappresenterà l’anno nel quale il
dialogo col territorio tentativamente si amplierà e si approfondirà. Un
dialogo attraverso il quale si cercherà una particolare allocazione degli
spettacoli in luoghi e in comunità speciali e nel quale si condurrà una
ricerca sul mondo vivo e importante delle compagnie amatoriali.
Gabriele Allevi e Luca Doninelli

4 5
T E AT R O & T E R R I T O R I O
in memoria di Benvenuto Cuminetti

È un'iniziativa Comune di Chiuduno


Fondazione Adriano Bernareggi Comune di Clusone
Comune di Lovere
Direzione artistica Comune di Mornico al Serio
Luca Doninelli e Gabriele Allevi Comune di Parre
Comune di San Giovanni Bianco
In collaborazione con
Comune di San Paolo d'Argon
I Teatri del Sacro Comune di Torre de Roveri
Con il patrocinio di Comune di Villa di Serio
Pontificio Consiglio della Cultura Parrocchia S. Giuliano - Albino
Servizio Nazionale per il Progetto Culturale della Conferenza Episcopale Italiana Parrocchia S. Giovanni Battista e S. Maria Assunta - Almè
Diocesi di Bergamo Parrocchia SS. Bartolomeo - Almenno S. Bartolomeo
Parrocchia SS. Salvatore - Almenno S. Salvatore
Con il patrocinio e il sostegno di Parrocchia S. Alessandro in Colonna - Bergamo
Regione Lombardia - Culture, Identità e Autonomie della Lombardia Parrocchia S. Andrea - Bergamo
Provincia di Bergamo - Assessorato alla Cultura Parrocchia Sacro Cuore di Gesù - Bonate Sotto
Comune di Bergamo - Assessorato alla Cultura e Spettacolo Parrocchia SS. Fermo e Rustico - Caravaggio
Parrocchia S. Maria Assunta - Chiuduno
Sostenitori Parrocchia S. Maria Assunta - Clusone
Camera di Commercio di Bergamo Parrocchia S. Maria Assunta - Lovere
L’Eco di Bergamo Parrocchia S. Andrea Apostolo - Mornico al Serio
UBI Banca Popolare di Bergamo Parrocchia S. Pietro Apostolo - Parre
Fondazione della Comunità Bergamasca ONLUS Parrocchia San Gallo - San Giovanni Bianco
Hanno collaborato Parrocchia Conversione di San Paolo Apostolo - San Paolo d'Argon
Parrocchia di San Gerolamo Dottore - Torre de Roveri
Antenna Europea del Romanico
Parrocchia SS. Pietro e Paolo - Verdello
Associazione "CulturAlmènte" - Almè
Associazione "Musica in Lemine" Organizzazione
Associazione Spazio Autismo ONLUS di Bergamo Fondazione Adriano Bernareggi
Auditorium Arts
Comunità Montana Valle Imagna Coordinamento organizzativo
Gli amici della SS Trinità - Parre Laura Zambelli
Sistema culturale Lemine
Teatro Sociale - Casa delle Arti - Bergamo Direzione tecnica
Università degli Studi di Bergamo PNP allestimenti.it
Audio luci video per lo spettacolo
Comune di Albino - Assessorato alla Cultura
Comune di Almè Info
Comune di Almenno San Bartolomeo Tel. 035 243539
Comune di Almenno San Salvatore www.centrorezzara.it
Comune di Bergamo
Comune di Bonate Sotto
Comune di Caravaggio

6 7
CARTELLONE CARTELLONE

Venerdì 15 aprile, ore 21.00 Martedì 10 maggio, ore 21.00


Bergamo, Basilica di Santa Maria Maggiore Bergamo, Chiesa di San Leonardo
Come tanti e alati petali di cielo Una Pietà
Sacra fioritura in musica per soli, coro di voci bianche e strumenti Meditazione su Giuda
(ispirata alla Pala di S.Bernardino di Lorenzo Lotto - Bergamo, 1521) di Giusi Quarenghi
Idea originale e libretto di Alessandro Bottelli con Ferruccio Filipazzi, Giusi Quarenghi e Alberto Salvi
Musica di Giordano Bruno Ferri suoni di Oliviero Biella.
Gianluigi Trovesi, saxofono Produzione deSidera Teatro&Territorio
Schola cantorum "Il flauto magico" diretta da Elisa Fumagalli
Ensemble vocale e strumentale diretto da Savino Acquaviva Sabato 14 maggio, ore 20.30
San Giovanni Bianco (frazione San Gallo), Santuario Beata Vergine della Costa
Lunedì 18 aprile, ore 21.00
Bergamo, Teatro Sociale Il Carlo della Brembana
Carlo Ceresa tra arte e teatro
Il lenzuolo. La Passione secondo Marco. Produzione deSidera Teatro&Territorio
Con Diego Parassole
Testo di Claudio Bernardi
Sabato 14 maggio, ore 21.00
Regia di Marco Rampoldi
Chiuduno, Chiesa di Santa Maria Assunta
Produzioni Festival di Primavera
Spettacolo a pagamento 7,00 euro Chiara è la Luna
per info e prenotazioni 035.4160601/02/03 monologo musicale in cinque quadri
Di Paolo Campoccia
Mercoledì 20 aprile, ore 15.00 Con Andrea Maria Carabelli
Bergamo, Università di Bergamo, aula magna di scienze umanistiche
Mercoledì 20 aprile, ore 21.00 Venerdì 20, sabato 21, domenica 22 maggio, ore 21.00
Bergamo, Chiesa San Michele al Pozzo Bianco Bergamo, Auditorium piazza Libertà
Questa è l'acqua Caligola
David Foster Wallace primo studio
Con Danilo Nigrelli Di Araucaima Teater
Produzione deSidera Teatro&Territorio Con Pietro Bailo, Elena Borsato, Miriam Gotti, Ilaria Pezzera, Alberto Salvi
Pianoforte Lorenzo Perlasca
Sabato 7 maggio, ore 20.00 Studio e arrangiamento canti Miriam Gotti
Almè, Sagrato della Chiesa Parrocchiale Scene Officine La Mansiòn
Libera nos Domine. Rogazione per il tempo presente Luci Pietro Bailo
Regia Alberto Salvi
Da un’idea di Gabriele Allevi e Eraldo Maffioletti
Testo di Giampiero Pizzol 7
(Spettacolo a pagamento per info e prenotazioni +39 347.8025373)
Con Valerio Bongiorno e Ferruccio Filipazzi organizzazione@araucaimateater.it
Produzione deSidera Teatro&Territorio e Orto delle arti
In collaborazione con Araucaima Teater

8 9
CARTELLONE CARTELLONE

Sabato 21 maggio, ore 21.00 Domenica 5 giugno, ore 21.00


Almenno San Bartolomeo, Corte di San Tomé San Paolo d'Argon, Chiesa Parrocchiale Conversione di S. Paolo Apostolo
Chiara è la Luna Le donne del Vangelo
monologo musicale in cinque quadri Associazione culturale Almadeira
Di Paolo Campoccia Con Valeria Guanziroli, Marta Martinelli, Cecilia Ravaioli
Con Andrea Maria Carabelli Regia Matteo Bonanni

Domenica 22 maggio, ore 21.00 Sabato 11 giugno, ore 21.00


Caravaggio, Chiesa di San Bernardino Almenno San Salvatore, Chiesa di San Giorgio
In nome della Madre Il lenzuolo. La Passione secondo Marco
Di Erri de Luca Con Diego Parassole
Drammaturgia Patrizia Punzo e Danilo Nigrelli Testo di Claudio Bernardi
Con Patrizia Punzo Regia di Marco Rampoldi
Assistente alla regia Silvia Scotto Produzioni Festival di Primavera
Scene e costumi Danilo Nigrelli e Patrizia Punzo
Disegno luci Marco Maione
Domenica 12 giugno, ore 21.00
Regia Danilo Nigrelli
Torre de Roveri, Chiesa Parrocchiale di San Gerolamo Dottore
Venerdì 27 maggio, ore 21.00 Una Pietà
Bonate Sotto, Basilica di Santa Giulia Meditazione su Giuda
Sabato 28 maggio, ore 21.00 di Giusi Quarenghi
Albino, Chiesa di San Bartolomeo con Ferruccio Filipazzi, Giusi Quarenghi e Alberto Salvi
suoni di Oliviero Biella
Oibò sono morto Produzione deSidera Teatro&Territorio
Di e con Giovanna Mori e Jacob Olesen
Collaborazione artistica Giovanni Calò, Mario Guiducci
Mercoledì 15 giugno, ore 21.00
Disegno luci Luca Febbraro
Clusone, sagrato della Basilica di Santa Maria Assunta

Sabato 28 maggio, ore 20.00


Il Vangelo visto da un cieco
Lovere, Santuario delle Sante B. Capitanio e V. Gerosa Teatro dell'Orsa/Compagnia Bella
Drammaturgia Giampiero Pizzol
Libera nos Domine. Rogazione per il tempo presente Regia Teatro dell’Orsa / Compagnia Bella
Da un’idea di Gabriele Allevi e Eraldo Maffioletti Con Laura Aguzzoni, Bernardino Bonzani, Monica Morini, Gaetano Nenna
Testo di Giampiero Pizzol Musiche Gaetano Nenna
Con Valerio Bongiorno e Ferruccio Filipazzi collaborazione scenografica e opere tessili Antonella De Nisco
Produzione deSidera Teatro&Territorio e Orto delle arti collaborazione tecnica e scenografica Franco Tanzi
In collaborazione con Araucaima Teater

10 11
CARTELLONE GLI SPETTACOLI

Venerdì 17 giugno, ore 21.00 Come tanti


Mornico al Serio, Chiesa B.V. Addolorata
e alati petali di cielo
Le donne del Vangelo
Sacra fioritura in musica per soli,
Associazione culturale Almadeira
Con Valeria Guanziroli, Marta Martinelli, Cecilia Ravaioli coro di voci bianche e strumenti
regia Matteo Bonanni
Ispirata alla Pala La Chiesa di San Bernardino in Pignolo a Bergamo
di San Bernardino
Sabato 18 giugno, ore 21.00
di Lorenzo Lotto
custodisce da secoli una delle opere più straordina-
Parre, Oratorio SS. Trinità Bergamo, 1521 rie concepite da Lorenzo Lotto durante il suo sog-
Tempo di Lui, la vita di tre donne straordinarie giorno in terra orobica. Si tratta di una pala d’altare
Di e con Paola Gatta Idea originale
in cui sono raffigurati, oltre alla Madonna con il
Musiche originali a cura di Marco Deligia e libretto di Bambino, i santi Giuseppe, Bernardino da Siena,
Immagini a cura di Cristiano Cossu Alessandro Bottelli Giovanni Battista, Antonio Abate e cinque angeli.
Musica di Da questo capolavo-
Venerdì 24 giugno, ore 21.00 Giordano Bruno Ferri ro prende le mosse
Villa di Serio, Cortile della biblioteca comunale popolare una originale compo-
Gianluigi Trovesi,
Camillo Olivetti saxofono sizione poetico-musi-
Alle radici di un sogno Schola cantorum cale che dà voce e
Di Laura Curino e Gabriele Vacis "Il flauto magico" corpo ai personaggi
Con Laura Curino diretta da dipinti, con estrema
Regia di Gabriele Vacis Elisa Fumagalli maestria, dal pittore
Collaborazione alla drammaturgia Laura Volta Ensemble vocale e veneziano. Ispirando-
Assistente alla regia Serena Sinigaglia strumentale diretto si al genere sacro del-
Associazione culturale Muse da Savino Acquaviva
In collaborazione con Fondazione Teatro Stabile Torino l’oratorio, la partitura
accosta alle cinque
Mercoledì 29 giugno, ore 21.00 voci soliste e al coro di
voci bianche un pic-

Foto Rossetti © Phocus


Verdello, Chiesa parrocchiale SS. Pietro e Paolo
colo gruppo di stru-
La notte sta finendo
Rievocazione dell'Ultima Cena menti dalla connota-
zione antica (liuto, or-
Di Luca Doninelli
Regia di Giorgio Sciumè gano positivo) con altri dal sound più vicino alla sen-
Con Andrea Maria Carabelli, Silvio Castiglioni e Cinzia Spanò sibilità contemporanea (saxofono), nell’intento evi-
Produzione deSidera Teatro&Territorio dente di unire tradizione e modernità in un binomio
indissolubile.
Venerdì 15 aprile,
Spettacoli gratuiti fino ore 21.00
a esaurimento posti Bergamo,
Info: 035 243539 Basilica di S. Maria
www.centrorezzara.it Maggiore

12 13
GLI SPETTACOLI GLI SPETTACOLI

Il lenzuolo. Questa è l'acqua


La Passione secondo Marco

Con Diego Parassole La tradizione identifica nell’evangelista Marco il Di David Foster WallaceDavid Foster Wallace, qualche mese prima del
Testo di "giovanetto" che spiò la cattura di Gesù nell’orto Con Danilo Nigrelli drammatico gesto col quale decise di porre fine al-
Claudio Bernardi degli Ulivi e che fuggì lasciando nelle mani degli Produzione deSidera la sua esistenza, pronunciò un discorso per il con-
Regia di sgherri il lenzuolo che lo ricopriva. Teatro&Territorio ferimento delle lauree al Kenyon College il 21
Marco Rampoldi Cosa aveva spinto maggio del 2005. Per noi che sappiamo come si
Produzioni un ragazzo ad inol- sarebbe tragicamente conclusa la sua vita la lettu-
Festival di Primavera trarsi nel cuore del- ra di queste parole di profonda speranza fa l’ef-
la notte se non il fetto di un fulmine a ciel sereno.
Lunedì 18 aprile, fascino per quel- Tutto ci si aspette-
ore 21.00 l’uomo, Gesù, am- rebbe tranne che
Bergamo, mirato da tutti? una visione così ric-
Teatro Sociale Cosa provò quel ca di realismo e fi-
Spettacolo a giovanetto quan- ducia, di pacatezza
pagamento 7,00 Euro do scoprì con orrore la verità degli adulti: gli amici e positività.
Per info e prenotazioni che ti tradiscono, tutti che fuggono nel momento Sentiamo necessa-
035 4160601/02/03 del bisogno, i buoni e i giusti che vengono elimina- rio oggi, come ieri,
ti, chi ha il pelo sullo stomaco che vince e regna? E in tempi nei quali i
cosa fece dopo quel ragazzo? Cosa poteva sogna- Mercoledì 20 aprile, drammatici fatti di
re dopo che era crollato il suo mondo, quello della ore 15.00 cronaca sembrano
spensieratezza e della speranza? Attraverso gli oc- Bergamo, togliere l’energia
chi di questo adolescente lo spettacolo racconta la Università degli Studi della speranza so-
Sabato 11 giugno,
passione di Cristo, dal lenzuolo abbandonato al di Bergamo, prattutto alle gio-
ore 21.00
aula magna di
Almenno S. Salvatore, momento della sua cattura sino a quell’altro len- scienze umanistiche
vani generazioni, ri-
Chiesa di S. Giorgio zuolo acquistato da Giuseppe d’Arimatea per av- portare in forma drammatica quel discorso che già
volgere il corpo di Gesù morto. Infine un giovane Mercoledì 20 aprile, allora fece molto scalpore. Un antidoto contro il ci-
annuncia alle donne che Lui è risorto. Sulla pietra ore 21.00 nismo pratico che tutti ormai brandiamo per auto-
ha lasciato, piegato, il lenzuolo. Bergamo, difesa. Per questo motivo la lettura affidata all'inter-
Chiesa S. Michele pretazione calda e nobile di Danilo Nigrelli viene por-
al Pozzo Bianco tata nelle aule universitarie.

T E AT R O & T E R R I T O R I O T E AT R O & T E R R I T O R I O

14 15
GLI SPETTACOLI GLI SPETTACOLI

Libera nos Domine. Una Pietà


Rogazione per il tempo presente Meditazione su Giuda

Da un’idea Rogazione per il tempo presente, implorazione, pre- Di Giusi Quarenghi Miei cari fratelli e sorelle [...] C’è un nome che torna
di Gabriele Allevi e ghiera, domanda non più per l’abbondanza dei rac- Con Ferruccio Filipazzi, [...], che fa spavento, il nome di Giuda, il Traditore.
Eraldo Maffioletti colti o la salvezza dalla grandine. Ora altri bisogni Giusi Quarenghi e [...] Povero Giuda. Che cosa gli sia passato nell’ani-
Testo di Alberto Salvi ma io non lo so. È uno dei personaggi più misterio-
incalzano la nostra esistenza, forse ancora più mi-
Giampiero Pizzol nacciosi. Sentiamo, proprio adesso, la necessità di Suoni di Oliviero Biella, si nella Passione del Signore. Non cercherò neanche
Con Valerio Bongiorno ritrovarci insieme e chiedere che qualcuno stia di Immagini di di spiegarvelo, mi accontento di domandarvi un po’
e Ferruccio Filipazzi fronte alle nostre paure di perdere il lavoro, di lace- Maurizio Rossi di pietà per il nostro povero fratello Giuda.
Produzione deSidera rare i rapporti affettivi, di non avere compagnia nel Produzione deSidera Dalla predica di Don Primo Mazzolari a Bozzolo il
Teatro&Territorio e momento del bisogno. Teatro&Territorio Giovedì Santo del 1958.
Orto delle arti
Allora ritrovare
In collaborazione con le antiche ro- Lo spettacolo è tratto
Araucaima Teater da UNA PIETÀ,
gazioni come di Giusi Quarenghi e
mezzo espres- Maurizio Rossi,
edizioni PulcinoElefante

Foto Crevena © Phocus


sivo comunita-
rio di questa
domanda può
diventare più
che uno spettacolo; può diventare un momento di
condivisione in cui gli attori si mescolano agli spet-
tatori, alla banda, al coro in un rito di attesa e im-
plorazione…e infine di speranza.
Martedì 10 maggio,
Lo spettacolo sarà all’imbrunire, itinerante e in cin- ore 21.00
que tappe con canti, musiche, recitazione dal vivo e
Bergamo,
parti corali paraliturgiche.
Chiesa di S. Leonardo
Domenica 12 giugno,
ore 21.00

Foto Rossetti © Phocus


Sabato 07 maggio, ore 20.00
Torre de Roveri,
Almè, Sagrato della Chiesa Parrocchiale
Si ringrazia l'Associazione "Musica in Lemine"
Chiesa Parrocchiale
di S. Gerolamo Dottore
Sabato 28 maggio, ore 20.00
Lovere,
MARIENPLATZ
Ristorante Birreria Santuario delle Sante B. Capitanio e V. Gerosa

16 17
GLI SPETTACOLI GLI SPETTACOLI

Il Carlo della Brembana Chiara è la Luna


Carlo Ceresa tra arte e teatro Monologo musicale in cinque quadri

Produzione deSidera "Il Ceresa una sua poesia aveva pur saputo crearla; Di Paolo Campoccia Monologo musicale della durata di circa un’ora, sud-
Teatro&Territorio una poesia concreta, familiare, alpigiana, polente- Con diviso in cinque quadri che ripercorrono la vita di San
sca, cascinesca, catechistica, rosariante, castagnola, Andrea Maria Carabelli Francesco. I quadri, costituiti da momenti recitati e
lattea, formaggesca; a questo ci fan pensare, ad cantati, riprendono gli aspetti più significativi della
esempio, i suoi bianchi...[...] vita del Santo di Assisi: l’amore ai poveri e al creato,
Per buona fortu- l’edificazione dell’opera francescana, il rapporto pri-
na, sua e nostra, vilegiato con Santa Chiara, il dramma mistico-spiri-
il Ceresa "princi- tuale e soprattutto la lode al Creatore.
piante",rimase si- La chiave di lettura propo-
no alla fine; forse sta dalla commedia è quel-
per non farsi mai la lirico - giullaresca, vi si
principe; e per sottolineano infatti i carat-
meritarsi, non un teri ‘poetici’ e ‘comici’ del-
ricchissimo Palaz- l’animo francescano, carat-

Foto Rossetti © Phocus


zo, ma un palaz- Sabato 14 maggio, teri generalmente meno
zetto malmesso ore 21.00 approfonditi, ma vivissimi
su, nella parte più Chiuduno, nel percorso biografico di
alta della Priula." Chiesa di S. Maria San Francesco che si defi-
Da Giovanni Testori, Assunta niva "Giullare di Dio", e che inoltre traspaiono in nu-
Sabato 14 maggio, Ma Ceresa è un’altra merose testimonianze, come ad esempio nel "Can-
cosa… A Palazzo
Sabato 21 maggio,
ore 20.30 ore 21.00
tico di Frate Sole" pietra miliare della letteratura ita-
Moroni e all’Accade- liana. Il monologo attraverso diversi registri si man-
San Giovanni Bianco Almenno
mia Carrara le opere del pittore del '600, in 'Corriere della Se-
(frazione San Gallo), tiene in equilibrio tra la narrazione biografica e la
ra', 21 settembre 1983 San Bartolomeo,
Santuario Beata Corte di San Tomè rappresentazione artistica, tra la riflessione, la lirici-
Vergine della Costa Questo evento nasce per onorare la poesia ceresiana. tà e la comicità; in esso il protagonista, San France-
sco, ripercorre le tappe della propria vita, dalla gio-
vinezza fino agli ultimi giorni, interrogandosi e in-
terrogando il creato sul significato del proprio desti-
no e sui perché di una ‘chiamata’ così speciale.

T E AT R O & T E R R I T O R I O

18 19
GLI SPETTACOLI GLI SPETTACOLI

Caligola In nome della Madre


Primo studio

Araucaìma Teater Siamo consapevoli del mortale rischio che la poe- Di Erri De Luca Mettere in scena "In nome della Madre" come un
Con Pietro Bailo, sia omicida delle grandi ebbrezze comporta. Drammaturgia semplice monologo, una superba prova d’attrice,
Elena Borsato, Ma sappiamo anche che il mondo così come va Patrizia Punzo e non è quello che ci interessa. Non solo snature-
Miriam Gotti, non è soddisfacente. Danilo Nigrelli rebbe l’affascinante testo di Erri De Luca ma an-
Ilaria Pezzera, Ci ritroviamo ossessionati dall’impossibile, avvele- Con Patrizia Punzo drebbe contro i temi che ci spingono a fare teatro
Alberto Salvi
nati dal disgusto e dall’orrore. Assistente alla regia oggi. Raccontare questa storia partecipandola e
Pianoforte Vogliamo essere liberi. Silvia Scotto rendendola di tutti, è nell’intento dell’autore e nel-
Lorenzo Perlasca
Ma come pos- Scene e costumi la nostra messinscena. Il luogo dove si svolge
Studio e siamo esercita- Danilo Nigrelli l’azione e dove il pubblico ne fruisce è lo stesso: il
arrangiamento canti e Patrizia Punzo
re questa liber- palco. Il pubblico è intorno all’attrice, molto vicino
Miriam Gotti
tà? Disegno luci a lei, quasi a toccarla.
Scene Officine Marco Maione
La Mansiòn
Attraverso il de-

Foto Federico Buscarino


litto e il perver- Regia Danilo Nigrelli
Luci Pietro Bailo
timento siste-
Regia Alberto Salvi
matico di tut-
ti i valori?
Venerdì 20, sabato 21,
domenica 22 maggio, No. Non si può distruggere tutto senza distruggere
ore 21.00 se stessi.
Bergamo, Come trarre, quindi, da tanto disfacimento motivo

Foto Rossetti © Phocus


Auditorium di consolazione?
Piazza Libertà Forse pensando che, per lo meno qualche anima,
possa finalmente uscire da questo sonno senza so-
gni della mediocrità.
Domenica 22 maggio Non più spettatore di un evento ma partecipante
Spettacolo a pagamento. ore 21.00 ad un rito. Raccontare la storia della madre di Ge-
Per info e prenotazioni
+39 347 78025373 Caravaggio, sù non come qualcosa che ci tramandiamo ma co-
organizzazione@araucaimateater.it Chiesa di me un mistero che ci tocca intimamente. Farla
San Bernardino raccontare da un’attrice che non ha la stessa età
del personaggio, madre lei stessa e donna del no-
stro tempo, che non si immedesima ma accompa-
gna lo spettatore ad incontrare questa ragazzina
T E AT R O & T E R R I T O R I O "piena di grazia".
Danilo Nigrelli

20 21
GLI SPETTACOLI GLI SPETTACOLI

Oibò sono morto Le Donne del Vangelo

Di e con Giovanna Mori Liberamente tratto da due romanzi scandinavi di Associazione culturale Marta e Maria, la samaritana, l’emorroissa, Maria
e Jacob Olesen Amadeira Maddalena... hanno tutte in comune qualcosa.
Jan Friedegard e Arto Paasilinna, Oibò sono
Collaborazione artistica morto racconta di cosa succede quando "la signo- Con Valeria Guanziroli, Le loro vite, seppur diverse, sono unite da un avveni-
Giovanni Calò, Marta Martinelli, mento: l’incontro con un uomo che le ha cambiate.
ra morte" ci viene a prendere, di cosa succede do-
Mario Guiducci Cecilia Ravaioli L’incontro che ha dato senso al loro dolore, alla lo-
po, di cosa c'è nell'aldilà.
Disegno luci Regia Matteo Bonanni ro femminilità, al loro peccato, alla loro vita.
Luca Febbraro C'è un uomo. Cammina per Un uomo che le ha amate davvero, che si è appas-
strada dove sta passando "La ragione per cui le sionato a loro, a tutta la loro umanità, senza rinne-
storie di queste donne
una donna. L'uomo si volta gare né censurare nulla. E queste donne corrono a
Venerdì 27 maggio continuano oggi a com-
a guardarla. Passa una mac- muoverci così profonda- dirlo agli altri, a dirlo a tutti.
ore 21.00
china, lo investe, l'uomo mente è perché il Fatto Le donne del Vangelo è il racconto drammatico del-
Bonate Sotto, muore. La sua anima lascia di quell’incontro con la loro vita; è la storia di donne che dopo l’incontro
Basilica di S. Giulia Gesù accade ancora."
il corpo e si mette a guarda- con Cristo non lo abbandonarono più, ma lo servi-
Sabato 28 maggio re quello che succede. rono. È una confessione.
ore 21.00 Il trambusto intorno a lui, l'ambulanza, l'ospedale. Otto donne rac-
Albino, Poi c'è una donna in ospedale. Intorno a Lei i pa- contano, una do-
Chiesa di renti cercano di trattenerla con il loro amore. L'ani- po l’altra, cosa è
San Bartolomeo ma dell'uomo la vede e si innamora. E allora si accaduto. Senza
Lo spettacolo rientra Domenica 5 giugno,
nell’ambito degli eventi
mette ad aspettare. Finalmente per lui, purtroppo ore 21.00 vergogna, senza
per lei, eccola che arriva. Comincia così una storia più paura.

Foto Rossetti © Phocus


programmati in occasione
del termine dei restauri
San Paolo d'Argon,
d'amore. Senza paura di retorica, la storia di due È il racconto col-
dell’edificio e della riaper- Chiesa Parrocchiale
tura al pubblico della chiesa anime. Anime che guardano al loro passato con Conversione di mo di gratitudi-
di S. Bartolomeo, splendido stupore e struggimento e al loro futuro pieno di in- S.Paolo Apostolo ne e dolore di
esempio di arte lombarda
del Quattrocento nonchè terrogativi, ma intanto "vivono" quel presente. chi si scopre colpevole, ferita e allo stesso tempo ab-
scrigno di importanti In Oibò i due attori si scontrano e si confrontano Venerdì 17 giugno, bracciata e perdonata. Di chi per la prima volta in
capolavori, quali il Polittico
immaginando un passaggio tra la vita terrena e ore 21.00 tutta la vita non si sente più sola, ma amata.
di Pietro Bussolo, di cui è
stata effettuata un’impor- l'eternità assoluta. Una specie di non-luogo dove Mornico al Serio,
tante azione di recupero le anime passano e soggiornano prima di andare, Chiesa Beata Vergine
e ricongiunzione delle Addolorata
sculture all’ancona lignea. dove non so, nel luogo del mistero assoluto. Luogo
dal quale non si può tornare indietro, dove non si
ha più né freddo né caldo, né fame, né bisogno di
andare dal parrucchiere, ma dove ancora si prova-
T E AT R O & T E R R I T O R I O
no passioni, sentimenti e curiosità.

22 23
GLI SPETTACOLI GLI SPETTACOLI

Il Vangelo Tempo di Lui,


visto da un cieco la vita di tre donne straordinarie

Teatro dell'Orsa e Lo spettacolo Il vangelo visto da un cieco si ambien- Di e con Paola Gatta Spostandosi su più
Compagnia Bella ta tutto nell’anticamera del Sinedrio, dove alcuni per- Musiche originali piani temporali, tra
Drammaturgia sonaggi si incontrano in attesa di testimoniare al a cura di Marco Deligia presente e passato,
Giampiero Pizzol processo contro Gesù. L’esaltazione Immagini a cura di una Donna deve sco-
Regia Teatro dell’Orsa scanzonata e fiduciosa del cieco Bartimeo contrasta Cristiano Cossu prire il trascorso di al-
Compagnia Bella con la drammatica figura della Samaritana, tra i due tre donne, ma per
Con Laura Aguzzoni, poi irrompe la moglie di Zaccheo, giunta da Gerico in Testi tratti da: fare questo deve af-
Bernardino Bonzani, Magnificat di Alda Merini,
cerca del marito, corso a testimoniare a favore del Giovanna D’Arco di ferrare Qualcosa che
Monica Morini, Messia. L’attesa si anima di momenti poetici e perfi- Marialuisa Spaziani, appartiene a sé.
Gaetano Nenna Il Volto Velato di
no comici, fino alla notizia della condanna del Cristo Maricla Boggio,
Ci sono tre donne,
Musiche Gaetano Nenna e alla scelta di seguirlo verso il Calvario. quattro donne, op-
Lui e Io di Gabriele Bossis
Collaborazione Con questo spettacolo, il Teatro dell’Orsa e la Com- pure una sola?
scenografica e opere
pagnia Bella scelgono di raccontare il Vangelo attra- Attraverso i secoli il cuore dell’una continua a bat-
tessili Antonella
De Nisco
verso lo sguardo ingenuo di un’umanità stupita, tere nel cuore dell’altra. In modi diversi tutte se-
toccata dal miracolo e forse non ancora consapevo- guono una Voce guida: è il suono dell’Assoluto
Collaborazione
tecnica e scenografica
le, eppure coinvolta con tutto il proprio essere. Pro- che, se ben ascolta-
Franco Tanzi tagonisti della messa in scena sono i personaggi to, può capovolgere
minori del Vangelo, figure di gente semplice, che vi- la nostra Storia.
Sabato 18 giugno,
vono il mistero della Passione con tutta la loro umil- Un carillon, sonora
ore 21.00
tà ed umanità. "scatola dei ricordi",
Parre,
condurrà lo spettato-
Oratorio SS. Trinità
re in un percorso cir-
colare; Santa Giovan-
na D’Arco, Santa Teresa di Lisieux, Gabrielle Bossis: il
Mercoledì 15 giugno, Fuoco, l’Aria, l’Acqua. Tre Essenze, tre aspetti che
ore 21.00 rappresentano la Donna.
Clusone,
sagrato della Basilica
di S. Maria Assunta
Foto Rossetti © Phocus

T E AT R O & T E R R I T O R I O

24 25
GLI SPETTACOLI GLI SPETTACOLI

Camillo Olivetti La notte sta finendo


Alle radici di un sogno Rievocazione dell'Ultima Cena

Di Laura Curino e «Chi parla più di fabbriche belle, di città a misura Di Luca Doninelli Maria di Betania, Lazzaro e Giuda Taddeo si ritro-
Gabriele Vacis d’uomo, di rispetto del territorio, di tecnologia al Regia di Giorgio Sciumè vano esattamente dove la sera prima Gesù cenava
Con Laura Curino servizio del benessere? Con Andrea Maria coi suoi discepoli. Dolore, sconforto, ricordi già
Chi si ricorda più di un luogo dove pittori, artisti,
Regia di Gabriele Vacis Carabelli, Silvio sbiaditi del loro maestro ormai sepolto sembrano
Collaborazione alla poeti dirigevano un’azienda? Castiglioni e Cinzia Spanò essere lo stato d’animo dominante. Lazzaro non
drammaturgia Laura Volta
Chi cita più un uomo, Olivetti, che aveva chiamato Produzione deSidera parla dal giorno della sua resurrezione, ma parte-
Le Corbusier per creare le case per gli operai, che
Assistente alla regia Teatro&Territorio cipa come dentro una dimensione altra a tutti i
Serena Sinigaglia costruiva fabbriche fra gli alberi, che aveva inventa- fatti della passione e a quelli del tempo eterno da-
to l’urbanistica, il design, la psicologia del lavoro?
Associazione culturale to come esperienza a lui che è stato oltre la vita
Muse Dov’era la sua ca- terrena.
In Collaborazione con
sa editrice, che
Fondazione Teatro Stabile
dopo la guerra
Torino pubblicò i testi di
filosofia, psicolo-
gia, sociologia, ar-
chitettura, fino ad
allora proibiti dal
fascismo?
Chi aveva inven-
tato la fabbrica

Foto Rossetti © Phocus


che diventò la dimostrazione vivente, sana, solida
e redditizia del fatto che il lavoro in fabbrica può
non essere sinonimo di alienazione, inquinamento,
malattia?
Olivetti è la storia di Camillo, il pioniere, l’invento- Così partecipa in visione a ciò che in quelle ore
re, l’anticonformista capriccioso e geniale che fon- sembrava stare più a cuore a Gesù: l’amicizia con
da, agli inizi del Novecento, la prima fabbrica Giuda Iscariote, amicus meus. La visione diventa
Venerdì 24 giugno, italiana di macchine per scrivere; è il racconto epi- sempre più intensa. Lazzaro vede l’inferno, anzi ci
ore 21.00 co di un’avventura, e in quanto tale avvincente, Mercoledì 29 giugno, si trova dentro fino a immedesimarsi nelle sem-
Villa di Serio, pieno di colpi di scena, di prove da superare, di lot- ore 21.00 bianze di Giuda stesso che finalmente accetta di
Cortile della te, di amori, di eroi. Verdello, aggrapparsi alla mano di Gesù che è sceso per ve-
biblioteca comunale La cosa più straordinaria è che è... tutto vero.» Chiesa Parrocchiale nire a prenderlo, per portarlo via con sé, perché la
popolare LAURA CURINO SS. Pietro e Paolo disperazione e la morte non siano l’ultima parola.

26 27
PROGETTI SPECIALI PROGETTI SPECIALI

Misteri della gloria Muri


Liberamente tratto da
"Il gigante egoista" di Oscar Wilde

Produzione Nel 2011 si celebra il 500° anniversario della ap- Da un'idea di Lo spettacolo narra la storia di un percorso umano
Laboratorio Culturale parizione a Ponte Nossa. Negli ultimi anni ci si è Walter Previtali dall'egoismo all'accoglienza, dall'indifferenza alla
Giovanni Salvoldi e preparati meditando attraverso i linguaggi della Adattamento teatrale solidarietà.
deSidera e regia di Bano Ferrari
musica, delle immagini e della danza sui misteri Lo spunto deriva da una lettura teatralizzata del no-
Teatro&Territorio Con Bano Ferrari e
del rosario, preghiera tradizionale, litanica, ma an- tissimo racconto di Oscar Wilde nel quale un gi-
l'Orchestra
che narrativa e contemplativa. gante egoista, tediato dal vocio dei bambini che
"La nota in più"
I misteri sono gli episodi della vita di Gesù che pas- sono soliti giocare nel suo parco, decide di recinta-
Musiche scelte da
sano negli occhi e nella mente del fedele mentre Nicolò Ferrari da
re il giardino togliendo loro l'unico luogo di diverti-
ripete le rose di Ave Maria. Dal teatro interiore si L'uccello di fuoco mento. Da quel momento un terribile, infinito
può passare a quello esteriore, per trasformare di Igor Stravinskij inverno si abbatte sul giardino fino a quando un
un’esperienza individuale in una comunitaria, co- Arrangiamento pertugio aperto nel muro consente ai bambini, e
Ottobre rale, popolare. musicale del maestro così alla primavera, di penetrare nel tetro giardino.
Ponte Nossa, Teatro popolare ed espressione artistica per una Giacobbe Doria
Santuario nuova esperienza comunitaria nel quale la pre- eseguite dall'orchestra
della Madonna ghiera si mette il vestito della festa per svelare la "La nota in più"
delle Lacrime sua bellezza. Scenografie di
Marco Locatelli e
Matteo Marchesi

Foto Rossetti © Phocus


Produzione deSidera
Bergamo Teatro Festival
e "Associazione Spazio
Autismo ONLUS"
di Bergamo Il primo segno tangibile del messaggio di questa
semplice fiaba è stato il desiderio di condividere
questo percorso artistico con una realtà come l'As-
sociazione Spazio autismo e l'orchestra "La nota in
IO
AU T I S
M più". Si incontrano così percorsi artistici e percorsi
Z

O
S PA

umani in una proposta che supera i confini dello


ONLUS
spettacolo per divenire esperienza coinvolgente di
apertura e accoglienza, che suscita un grande ri-
spetto per il mistero della persona umana, indipen-
dentemente dal grado della sua efficienza sociale.
BANO FERRARI

28 29
PROGETTI SPECIALI PROGETTI SPECIALI

Scrittori a teatro L'incendio di Via Keplero


Viaggio intorno a Carlo Emilio Gadda

In collaborazione con Con questa rassegna la Casa delle Arti propone ogni Un'idea di Nel giro di tre minuti un palazzo di Milano va a fuo-
La casa delle arti anno un viaggio intorno al mondo poetico di uno Paolo Bessegato co. Spaccato urbano, vorticare affannoso di uomini,
specifico scrittore, un’esplorazione della sua anima, Da Carlo Emilio Gadda donne, "prole globale": tutto viene attanagliato nel-
delle cifre della sua arte, della sua biografia, dei suoi Con Paolo Bessegato la morsa della paura, che serpeggia tra le stanze con
gusti e dei suoi tic. Il palcoscenico del Teatro Sociale la stessa rapidità delle lingue di fuoco delle fiamme.
si fa lente d’ingrandimento di questa indagine. Azioni rapinose, storie intrecciate, dettagli di vite di
La scelta, già da quest’anno, rivolge specifica atten- solito rinchiuse negli appartamenti e ora, nel terrore
zione alla letteratura lombarda, ad un grande scritto- dell’incendio, squadernate. Un racconto che tiene
re che ha fatto della discrezione e dell’understatement Domenica con il fiato sospeso, non si fa lasciare un solo mo-
lombardo un tratto del suo carattere: Carlo Emilio 27 febbraio, mento. Un capolavoro di ingegneria lessicale, dove il
Gadda. Una ragione in più per "stanare" il travolgen- ore 21.00 ritmo delle parole segue quello pulsante del fervore
te brio intellettuale nascosto in molte delle sue ironi- Teatro Sociale dell’immaginazione.
che e funamboliche pagine e trasportarlo sul palco,
così che possa essere apprezzato in tutta la sua ric-
chezza artistica e culturale.
L'ingegner Gadda va alla guerra
(o della tragica istoria di Amleto Pirobutirro)

Polemiche e pace nel direttismo. Un'idea di Quattro anni dopo «Na specie de cadavere lunghis-
Ovvero: l'oggetto della letteratura Fabrizio Gifuni simo, spettacolo che, a partire dai testi di Pasolini e
Da Carlo Emilio Gadda Somalvico, poneva le basi per una riflessione teatra-
e William Shakespeare le sulla trasformazione del nostro paese negli ultimi
Conversazione con Cosa era la letteratura per Gadda? Da questa do-
Luca Doninelli e Regia quarant’anni, Fabrizio Gifuni e Giuseppe Bertoluc-
manda, da questa provocazione prende vita la con- Giuseppe Bertolucci
Ermanno Paccagnini ci riprendono il loro discorso guidati dalla lingua e
versazione fra Luca Doninelli ed Ermanno Paccagnini.
Letture a cura di Disegno luci dal pensiero di uno dei più grandi scrittori del ‘900.
Lo spunto di partenza è il racconto di Gadda "Pole- Cesare Accetta
Paolo Bessegato I Diari di guerra e di prigionia - resoconto fedele del-
miche e pace nel direttissimo" tratto da "Il castello di
Direttore tecnico la partecipazione di Gadda alla Prima Guerra Mon-
Udine": nello scompartimento di prima classe di un Hossein Taheri diale - e l’esilarante Eros e Priapo, scritto-referto sulla
treno, è in corso, tra i viaggiatori, un’accesa polemi- Con Fabrizio Gifuni psicopatologia erotica del ventennale flagello fasci-
ca sul destino della letteratura italiana. Improvvisa-
Produzione sta, tracciano la rotta di un viaggio che ci conduce fi-
mente si apre la porta del vagone e due ferrovieri Associazione Culturale no al nostro presente, alla scoperta di un popolo mai
Venerdì 25 febbraio, portano dentro un ragazzo morto. Di schianto l’og- Esplor / Azioni
ore 19.00 cresciuto. E, in ultima analisi, di noi stessi.
getto della letteratura si trova in mezzo a loro, senza
Teatro Sociale mediazioni. Martedì 1 marzo, ore 21.00 Teatro Donizetti

30 31
È un'iniziativa di In collaborazione con

FONDAZIONE
ADRIANO BERNAREGGI

Con il patrocinio di

PONTIFICIO CONSIGLIO SERVIZIO NAZIONALE PER


DELLA CULTURA IL PROGETTO CULTURALE DELLA DIOCESI DI BERGAMO
CONFERENZA EPISCOPALE ITALIANA

Con il patrocinio e sostegno di

PROVINCIA DI BERGAMO COMUNE DI BERGAMO


Assessorato alla Cultura Assessorato alla Cultura e Spettacolo

Sostenitori

Direzione tecnica