Sei sulla pagina 1di 50

Il

Romanticismo

margherita fratantonio
viandante sul mare di nebbia
Caspar David
Friedrich
1818
visione molto soggettiva della poesia

Forse perch della fatal quiete
tu sei l'immago a me s cara vieni
o sera!
Sempre caro mi fu quest'ermo colle,
e questa siepe, che da tanta parte
de l'ultimo orizzonte il guardo esclude.


i temi della poesia romantica

lesilio

il ricordo

Silvia
rimembri
ancor..
limmaginazione, il sentimento

io nel pensier mi fingo ove per poco il
cor non si spaura



Quali le
ragioni per
cui il poeta si
rifugia in
questo
ripiegamento
su di s?
Ragioni storiche

Ragioni sociali

Ragioni culturali

Ragioni individuali
ideali traditi della rivoluzione francese

perdita del ruolo dellintellettuale


Codesto solo oggi possiamo dirti,
ci che non siamo, ci che non vogliamo
e perdita di fiducia nelle
potenzialit della ragione
Tuttavia, la laicizzazione della cultura, lascia
un suo segno
Non pi la religione tradizionale, bens valori laici
in cui credere fermamente

Illusioni! senza di esse
io non sentirei la vita
che nel dolore,
o nella rigida e noiosa indolenza
religiosit laica
Amore e amor di patria
Libert
Onore
Bellezza
Amicizia
Poesia

fiducia negli ideali pi alti, speranza, tensione

E tu onore di
pianti, Ettore,
avrai,
ove fia santo e
lagrimato il
sangue
per la patria
versato, e
finch il Sole
risplender su
le sciagure
umane
I Sepolcri

Una religiosit laica che non tranquillizza
fino in fondo, che non pacifica mai lanima
del poeta



quello spirito guerrier ch'entro mi rugge






che travagliosa
era mia vita: ed n cangia stile

la ricerca di pacificazione continua








.e larmonia vince di mille secoli il silenzio

interminati spazi
sovrumani silenzi
profondissima quiete


il conflitto dellanima ricorda quello
petrarchesco

e diventer insostenibile con Baudelaire

quando la malinconia romantica si fa spleen


E lunghi funerali, senza tamburi o musica,
Sfilano lentamente nel cuore; la Speranza,
Vinta, piange, e l'Angoscia, dispotica ed atroce,
Infilza sul mio cranio la sua bandiera nera.

la ricerca di pace si fa elevazione

e la fantasia pura evocazione,
suggestione onirica

inconsapevole anticipazione dell inconscio

nella pittura
.dal carro da fieno (John Constable:1821)









"la pittura non altra parola che sentimento
alle onde che si infrangono contro il vento
di William Turner: 1835

al realismo storico

prevalgono i contenuti drammatici
La zattera della medusa Gericault-1819

barca di Dante - Eugne Delacroix
1822 manifesto anticlassicistico

o la rappresentazione della natura, con
la sua spiritualit, e lo stupore.

Turner 1842
Bastimento nella tempesta
Sera con nuvole
Friedrich - 1824

La natura riflesso, specchio delluomo
nellarte e nella poesia


Non diventa la roccia
un tu peculiare
nel momento che
le rivolgo la parola?

Novalis
nelluomo lintera potenza del principio
tenebroso e, a un tempo,
in lui il principio della luce

Friedrich
Schelling
1775-1854

in queste suggestioni stato molto
presente il mare

Portovenere: il golfo dei poeti


Qui giace uno
il cui nome
scritto
sullacqua
Tomba di Keats

"Niente di lui
si dissolve
ma subisce
una metamorfosi
marina
in qualche cosa
di ricco
e di strano
tomba di Shelley


funerali di Shelley
leroe romantico - titanismo
pu essere il ribelle solitario che,
orgoglioso della sua superiorit spirituale e
della sua forza, sprezzante della
mediocrit, si erge a sfidare ogni legge,
ogni convenzione, ogni limite, per
affermare la sua libert e la sua
individualit deccezione
eroe malinconico - vittimismo
oppure pu essere la vittima, colui che proprio
dalla sua superiorit reso diverso, e per
questo incompreso ed escluso, ma non
esprime il suo disdegno in gesti clamorosi di
rivolta, bens isterilisce la sua vita nei sogni
senza mai riuscire a tradurli in azione, ed
esprime il rifiuto con la solitudine, la malinconia,
la contemplazione angosciosa della propria
impotenza e della propria sconfitta, il
vagheggiamento della morte, sino allestremo
gesto autodistruttivo del suicidio



La malinconia
la gioia di
sentirsi tristi

ma
titanismo
e
vittimismo
spesso
convivono
e
si fronteggiano
Il Poeta assomiglia
al principe dei nembi
che abita la
tempesta e ride
dell'arciere;
ma esule sulla
terra, al centro degli
scherni,
per le ali di gigante
non riesce a
camminare