Sei sulla pagina 1di 3

Condizionale Composto (Grammatica)

Il condizionale passato, la forma composta del modo condizionale che indica situazioni ed eventi considerati solo come potenziali e subordinati ad una condizione. Infatti, viene chiamato condizionale composto, anche se la dicitura di condizionale passato pi corrente. Oltre ad indicare eventi non pi possibili, nella lingua italiana, viene usato per indicare il futuro nel passato. Coniugazione del condizionale passato Questa forma verbale si coniuga combinando le forme del condizionale presente degli ausiliari avere o essere con il participio passato del verbo in questione: avrei cantato, avresti cantato, avrebbe cantato, avremmo cantato, avreste cantato, avrebbero cantato; oppure: sarei andato/a, saresti andato/a, sarebbe andato/a, saremmo andati/e, sareste andati/e, sarebbero andati/e. Per il resto, la coniugazione segue le particolarit del passato prossimo. Uso basilare del condizionale passato La differenza tra il condizionale presente ed il condizionale passato viene illustrata, dalla grammatica tradizionale, seguendo criteri temporali. Secondo questa interpretazione, il condizionale esprimerebbe una possibilit passata, e in questo si distinguerebbe dal condizionale presente: con una vincita al lotto avrei comprato una barca (in passato) con una vincita al lotto comprerei una barca ('non in passato'). Va per aggiunto che il condizionale passato pu indicare un'azione non realizzabile anche nel futuro: il prossimo fine settimana avrei fatto volentieri un salto alla vostra festa, ma purtroppo ho da fare. Per via di usi come quello appena illustrato, alcuni studiosi come Katerinov utilizzano semplicemente i nomi di condizionale semplice e condizionale composto preferendole a quelli tradizionali. Secondo Katerinov, la differenza tra avrei comprato e comprerei sta nel fatto che mentre la prima forma indica un'eventualit che non si potuta realizzare, la seconda ne indica una ancora possibile.
1

Sintetizzando, il condizionale passato indica un'eventualit la cui realizzazione non pi possibile al momento dell'enunciazione (avrei comprato una barca). La particolarit di indicare un evento che non pu pi realizzarsi ben visibile nel periodo ipotetico dell'impossibilit al passato nella proposizione principale: se tu non avessi preso quell'appuntamento saremmo potuti andare a questa festa. Nel periodo ipotetico, il posto del condizionale passato viene spesso preso, almeno nell'italiano colloquiale, dall'imperfetto se tu non prendevi quell'appuntamento potevamo andare a questa festa, o, talvolta, dal trapassato prossimo. Il condizionale passato come espressione del futuro nel passato. Oltre ad indicare eventi la cui realizzazione dipende da una determinata condizione, bisogna aggiungere che il condizonale passato anche la forma pi adatta ad indicare il futuro nel passato: Ieri era tardissimo, ma sapevo lo stesso che saresti venuto. Anche se si tratta senz'altro di una funzione fondamentale del condizionale passato, le cose non sono state sempre cos: infatti, in italiano antico si formava la costruzione con l'uso di un altro tempo, il condizionale presente (sapevo che verresti). Con il tempo, complice anche l'azione del purismo, il condizionale presente stato soppiantato dal passato. Le ragioni di questo fenomeno non sono mai state spiegate esaurientemente. Sta di fatto che si tratta di una particolarit tipica dell'italiano che non trova corrispondenti nelle altre lingue romanze, che usano invece il condizionale presente. La caratteristica di indicare il futuro nel passato particolarmente evidente nelle regole concordanza dei tempi, che regola la selezione del tempo nella proposizione subordinata. Va comunque detto che il futuro nel passato pu essere espresso con l'uso del condizionale passato anche nella principale: Era tardissimo ma ero ottimista. Saresti venuto senz'altro e questo mi rassicurava. Nell'italiano colloquiale, anche l'imperfetto pu assumere, anche se in maniera meno specifica, la funzione di futuro nel passato: Sapevo che venivi. Secondo Bertinetto, anche le forme all'imperfetto del verbo dovere hanno la caratteristica di poter indicare il futuro nel passato.
2

Lo sforzo del gruppo fu generoso, ma prima o poi la sconfitta doveva venire Si tratta di un fenomeno che si riscontra soprattutto negli enunciati pi elaborati. Altri usi del condizionale passato. Per il resto, gli usi del condizionale passato ricalcano, con caratteristiche temporali (o aspettuali) proprie, quelli del condizionale presente. chiaro che per ragioni logiche, non sar possibile formulare un consiglio, dato che il momento dell'enunciazione anteriore al momento di un ipotetico avvenimento. Neanche l'uso di cortesia, sporadicamente possibile, ha particolare importanza. Preso da Wikipedia, l'enciclopedia libera.