Sei sulla pagina 1di 9

Tessuto adiposo

Riserva di materiale energetico


Funzione trofica
Sistema di rivestimento coibente ed evita
dispersione di calore
Funzione meccanica e di sostegno
Contribuisce alla forma di alcune parti del corpo

Il tessuto adiposo pu essere:
Di copertura 50%
Interno 45%
Grasso di infiltrazione negli organi e nel tessuto
muscolare 5%
Tessuto adiposo di sostegno (non soggetto a
varaiazioni)

Colorazione Sudan Nero e Sudan III

Lipoblasto (cellula mesenchimale)
Cellula adiposa
T. adiposo
T. uniloculare
T. Multiloculare (pi abbondante REL e
mitocondri)
Nei capillari periadipociti vengono di nuovo scissi
(lipoproteasi) e nelladipocita poi ridiventano
trigliceridi per essere immagazzinati
[1] Tessuto adiposo uniloculare
Cellula grossa con allinterno una grossa gocciola lipidica.
Citoplasma ridotto ad una sottile vela. Nucleo schiacciato a un lato.
Il tessuto adiposo assume un ruolo di vero e proprio organo adiposo capace
di prelevare dal sangue gli acidi grassi per la sintesi e laccumulo dei
trigliceridi, ma anche in grado sintetizzare i grassi dal glucosio e dagli
aminoacidi. Inoltre esso pu recepire stimoli ormonali o nervosi e
rispondere con la liberazione di acidi grassi nel torrente circolatorio oppure
con la sintesi e laccumulo dei trigliceridi allinterno degli adipociti.
[2] Tessuto adiposo multiloculare
Cellula pi piccola con allinterno numerose microgocce lipidiche e tanti
mitocondri i cui citocromi danno il colore bruno.
Nucleo tondo, pi o meno centrale.
Nel neonato funzione = metabolizzare il grasso in funzione della produzione
di calore nel periodo perinatale.
Presente anche nei roditori e negli animali ibernanti; scarso nelluomo adulto.

I lipidi che la cellula adiposa assume possono essere:
a) di origine alimentare esogeni
b) di neosintesi epatica endogeni
a. I trigliceridi alimentari sono scissi in glicerolo e ac.grassi
duodeno epitelio intestinale ridiventano
trigliceridi. Le cellule epiteliali rlasciano nellinterstizio
chilomicroni (trigliceridi + fosfolipidi + apolipoproteine
che rendono possibile il trasporto)
b. I trigliceridi esogeni si uniscono in circolo (nel plasma) a
quelli endogeni che vengono complessati con proteine
sottoforma di lipoproteine a densit molto bassa (VLDL
= very low density lipoprotein)


Nei capillari periadipociti vengono di nuovo scissi
(lipoproteasi) e nelladipocita poi ridiventano trigliceridi
per essere immagazzinati.
La sintesi di trigliceridi avviene nel REL. Laccumulo di
trigliceridi si arresta quando la cellula raggiunge il
diametro di 120-150 m.
Il REL funzionale anche per la demolizione dei trigliceridi
quando intervengono le lipasi. Questo sistema attivato da
cAMP che a sua volta dipendente dalladenil ciclasi di
membrana. Ladenil ciclasi di membrana dipende da
ormoni ipofisari e noradrenalina.
I lipidi possono essere sintetizzati a partire da glucosio e dagli
aminoacidi.
Linsulina svolge un ruolo importante nella formazione dei
trigliceridi.
Gli ormoni controllano tutto!
Insulina lipogenesi
Catecolamine, Glucagone, Tirosina lipolitici
Adipocita una importante cellula endocrina
Gli adipociti sono recentemente oggetto di studio perch
svolgono un ruolo importante come cellule produttrici di
ormoni e fattori di crescita.
Esercitano una azione locale autocrina e paracrina
Funzione endocrina: leptina, affine alle citochine, codificata dal gene
ob (obesit) capace di regolare il peso corporeo e la massa grassa
attraverso una azione complessa:
In parte mediata dallipotalamo
In parte diretta verso le cellule del pancreas endocrino