Sei sulla pagina 1di 4

LE VITAMINE OGGI: CONCRETAMENTE UTILI PER IL BENESSERE DI TUTTI-PERCHE OGGI PIU DI IERI E IMPORTANTE LASSUNZIONE PERSONALIZATA DI VITAMINE, PRINCIPI

VITAMINO-SIMILI E VITAMINOSINERGICI
Recentemente si letta su vari quotidiani la sottoscrizione di oltre 50 dottori americani asserenti l inutilit di ogni molecola naturale per migliorare la quantit della vita, riducendo alcuni sintomi dell invecchiamento. In queste pubblicazioni, riportate su vari quotidiani nazionali, venivano coinvolte ed annoverate tra le VARIE sostanze inutili anche le VITAMINE. Coloro che, con grande passione e dedizione scientifica hanno passato parte della loro vita a studiare le vitamine ed i loro effetti IN PRATICA e non solo tramite teoriche congetture, possono affermare la concreta efficacia di queste molecole meravigliose, aventi, nei giusti dosaggi personalizzati, solo molteplici effetti positivi sul corpo e sulla mente. Le vitamine e, sinergicamente, molte altre sostanze naturali, DENOMINABILI VITAMINO-SINERGICI O VITAMINO-SIMILI, comelacido alfa lipoico, lacetil-l-carnitina, la carnosina, la creatina, il glutatione alcuni aminoacidi ecc., cos come molti estratti vegetali, quali ad esempio il ginkgo biloba, il cardo mariano, gli acini duva, il capsicum ( il peperoncino), il the verde, il melograno, il mirtillo nero e tanti altri ancora, sono concretamente utili per aiutare luomo moderno, (continuamente sotto STRESS e circondato da un inevitabile e globale sub-inquinamento ambientale), per mantenere attivi i sistemi endogeni difensivi detossinanti e disintossicanti. Le vitamine, che possono essere efficaci coadiuvanti in varie patologie, ( a dosaggi terapeutici e solo prescritti dal medico), sono utili anche allo sportivo amatoriale, al manager, al medico, al libero professionista ecc., a tutti coloro che vivono con grande impegno una vita molto intensa. Nei casi di prevenzione e scopo salutistico, i dosaggi sono drasticamente pi bassi di quelli usati in terapia, relativi solo al periodo di effettiva necessit terapeutica. Sicuramente le vitamine ed i principi vitamino-simili e vitamino-sinergici, sono utili anche alle persone non pi giovani per contribuire al mantenimento e allottimizzazione della vitalit. Linserimento delle vitamine in un contesto di vita e dalimentazione sana e salutistica pu apportare, se scientificamente calibrate in modo personalizzato, un incremento reale del senso di benessere generale, prevenendo, come facile dimostrare, vari disturbi da stanchezza e da affaticamento che tanto affliggono moltissime persone che si rivolgono al medico, non perch malate, ma perch stanche. La sindrome da surmenage psico-fisico quando cronicizzata, favorisce linvecchiamento e la predisposizione a varie patologie, diminuendo lefficacia del sistema immunitario e l equilibrio ormonale. Un appropriato piano vitaminico, con leventuale aggiunta di altre molecole naturali, pu ridurre effettivamente vari effetti del surmenage psico-fisico ed i relativi danni che nel tempo potrebbero sopraggiungere; in questo senso le vitamine e varie altre sostanze naturali, potrebbero rallentare linvecchiamento, in quanto possono concretamente contribuire allottimizzazione dei vari fenomeni biologici del corpo umano nella sua totalit. Lazione anti-invecchiamento delle vitamine e delle altre molecole sopra citate, potrebbe essere vista proprio come una sorta di ottimizzazione biologica in confronto a coloro che non sono ottimizzati e che magari vivono con delle sub-carenze croniche di vitamine o di altri micro-nutrienti; queste sub-

carenze croniche, in un certo senso, potrebbero far invecchiare pi precocemente rispetto a chi invece perfettamente ottimizzato. Quindi il processo di ottimizzazione con le sostanze naturali non il leggendario elisir di lunga vita. Sicuramente le sostanze pi adatte per questa ottimizzazione, cos come le dosi ed i cicli di tali sostanze, vitamine comprese, si ripete, devono essere personalizzate, tenendo conto del singolo utente; anche se solo a livello preventivo e non ancora terapeutico, comunque i singoli soggetti possono avere esigenze diverse e tipologie di stressors ( agenti stressanti) completamente differenti, cos come, pi grossolanamente, sono diverse laltezza il peso, il tipo di metabolismo, il bio-tipo morfologico e la capacit dassorbimento; per esempio vari soggetti con disturbi intestinali a rilevante componente psicosomatica, possono avere una riduzione della efficienza nellassorbimento di vari nutrienti, vitamine comprese. Da qui si comprende il ruolo tecnico-scientifico del VITAMINOLOGO specializzato moderno , che deve essere sufficientemente esperto anche in fisiologia umana, endocrinologia e, oggi pi di ieri, anche in psico-somatica. In sintesi la figura professionale sopra descritta il VITAMINOLOGO DEL 3 MILLENNIO, tanto per dare una qualifica ad effetto. Il Prof. Alberto Fidanza, il noto scienziato di fama mondiale, fisiologo, vitaminologo e nutrizionista, gi ben conosciuto dai mass media, il presidente del Centro Internazionale di Vitaminologia. I congressi nazionali ed internazionali di vitaminologia organizzati dal Professore iniziarono nel 1970. Il professore , una delle figure pi accreditate a livello internazionale per la Vitaminologia, chiede ai direttori dei vari giornali la pubblicazione dei documenti a Voi inviati e della sotto riportata mozione per una migliore conoscenza ed informazione delle vitamine; in questo modo il pubblico ed i vari dottori potranno leggere tutti i pareri circa luso scientifico e lefficacia delle sostanze naturali: sia il parere a sfavore ( gi pubblicato), sia il parere positivo sulle effettive capacit di come le vitamine, scientificamente impiegate in modo personalizzato, possano concretamente aiutarci quotidianamente a vivere meglio. Personalmente, su incarico e delega del professore, curo questa attivit divulgativa a tutela della corretta informazione sulla Vitaminologia; essendo stato suo allievo universitario sin dalla met degli anni 80, ed oggi suo attivo collaboratore, un onore per me coadiuvare la missione scientifica del professore, sia nei numerosi congressi scientifici in cui relazioniamo, sia in varie attivit divulgative di molteplice natura, pubblicazioni comprese, ai fini della corretta informazione scientifica su quelle molecole naturali denominate Vitamine. Questultime sono sempre meno quantitativamente disponibili in un mondo inquinato e cronicamente sotto stress, che porta oggi il nostro organismo ad una maggiore richiesta dassunzione rispetto a quella dei nostri avi. Le Vitamine quindi sono un tassello che s inserisce nella grande scienza globale dello studio sullinvecchiamento e soprattutto sucome invecchiare bene.

VITAMINOLOGIA: UNA SCIENZA CONCRETA PER AIUTARE IL BENESSERE, LA PREVENZIONE, LA TERAPIA

Autori: Prof. Alberto Fidanza, Presidente Centro Internazionale di Vitaminologia, docente di Fisiologia della Nutrizione, Universit La Sapienza-Roma. Dott.Alessandro Gelli, Centro Internazionale di Vitaminologia, O. M. European Health Manager Forum-EHMF. Da circa mezzo secolo le vitamine sono studiate e sperimentate per ottenere una migliore condizione di vita, per prevenire numerose patologie, per incrementare la performance psico-fisica, per coadiuvare varie terapie farmacologiche. La sicurezza dei dosaggi efficaci stata testata e collaudata ripetutamente per anni da vari scienziati, tra cui il Prof. Alberto Fidanza( Presidente Centro Internazionale di Vitaminologia) Gli scienziati che hanno dedicato la loro vita allo studio delle molteplici potenzialit benefiche delle vitamine , non hanno mai dichiarato questultime come un elisir di lunga vita, come qualche eccessivo ottimista ha dichiarato in questi anni, ma come dei fattori idonei per migliorare concretamente la qualit della vita. Attualmente, ormai nel 3 millennio, facile dimostrare con rigore scientifico, che i fabbisogni vitaminici ottimali, per vivere una vita efficiente, attiva, sana ed in salute, sono difficilmente assunti con la comune alimentazione non integrata. La conservazione degli alimenti, lutilizzo di cibi raffinati, le coltivazioni intensive dei campi, la cottura (ed i cibi precotti), la lavatura stessa delle verdure porta ad una perdita del contenuto vitaminico. I cibi attuali sono quindi probabilmente pi poveri dei cibi che utilizzavano i nostri nonni. Limpiego di alcuni, ma anche molto utilizzati, farmaci ( per es. aspirina e similari), portano ad un maggiore fabbisogno di alcune vitamine ( per il caso qui citato ad un maggior bisogno di acido ascorbicovit. C). Lo Stress cronico, per essere contrastato efficacemente, necessita, oltre a varie strategie psicofisiologiche, di un addizionale quantitativo vitaminico per tollerare meglio i potenziali danni da eventuale surmenage psico-fisico; a tal scopo le vitamine antiossidanti (contro i radicali liberi, la stabilizzazione delle membrane cellulari ecc.), e le vitamine del gruppo B ( in particolare la Tiamina- Vit.B1, la Piridossina-Vit B6, l Acido Pantotenico-Vit.B5, ed altre), con dosaggi specifici e personalizzati, aiutano concretamente a contrastare la tipica stanchezza, apatia, perdita di brio, ecc. Un fenomeno divenuto molto comune negli ultimi anni coinvolge molti utenti, non affetti da patologie vere e proprie, ma che comunque si rivolgono al medico riferendo i sintomi prima citati; eppure anche se stanchi, necessario essere sempre attivi ed efficienti, pena, ad esempio, la potenziale perdita del lavoro. In sintesi : La piena efficienza fisica e psichica dellindividuo condizionata dallintroduzione delle vitamine in concentrazioni ottimali tali da modulare correttamente reazioni chimiche e sistemi enzimatici.

In questo modo si realizza lomeostasi sia per quanto riguarda i fenomeni energetici che quelli biosintetici. Questa citazione del Prof.Alberto Fidanza. Nonostante sia attualissima, veniva gi da Lui affermata negli anni sessanta all Universit di Cambridge, durante i suoi periodi di ricerca scientifica a livello internazionale. Le vitamine, quindi, sono necessarie in quantitativi appropriate oggi pi di ieri, non solo per i dati sopra riportati ma anche per il problema inquinamento ambientale; infatti oltre al depauperamento vitaminico dei cibi, tipico dellera industrializzata, oltre allo Stress cronico Psico-fisico, linquinamento ambientale, compreso quello atmosferico, brucia degli ulteriori quantitativi vitaminici per un aumentata attivazione dei meccanismi endogeni di difesa dellorganismo. Appare evidente che per favorire tale lavoro di difesa endogena contro le numerosissime sostanze tossico-inquinanti che respiriamo ed ingeriamo ogni giorno, risulti opportuna una adeguata integrazione vitaminica. Tale integrazione vitaminica, indubbiamente personalizzata, ha come orientamento posologico le DSS, le Dosi Superiori di Sicurezza. Le DSS sono state messe a punto da un gruppo di ricercatori vitaminologi di cui lo stesso Prof. A.Fidanza ha fatto parte. Le DSS sono pi alte delle RDA, considerate da molti vitaminologi specializzati insufficienti per contrastare i danni da Stress Ambientale, Psico-fisico ecc.; le RDA sono probabilmente sufficienti per non sviluppare patologie da gravissima carenza (lo scorbuto per la vitamina C, il beri-beri per la vit B1, la pellagra per la niacina, ecc.), ma non per stimolare una potente azione detossinante da parte dellorganismo. Riassumendo: Non promettiamo che le vitamine siano un rimedio per non invecchiare , che siano una cura per il cancro ecc., ma possiamo affermare, in scienza e coscienza, che oggi lintegrazione vitaminica personalizzata sia uno dei mezzi che ci aiutano a vivere bene, con qualit, brio e molte soddisfazioni.