Sei sulla pagina 1di 5

Mi consigliate un buon anti muffa x le pareti interne? la muffa l'ho gi tolta con la candeggina ma devo evitare ke si riformi in futuro.

dopo l'antimuffa metter cmq una pittura antimuffa. 3 mesi faSegnala abuso Dettagli aggiuntivi pico infatti prima della pittura termica vorrei metterci anke una stesura di iso lante. cosa mi consigli? e puoi dirmi i prezzi sia degli isolanti ke delle pittu re. ps. le pareti sono tutte bianke ma vorrei intanto passare l'isolante solo in que lle zone e poi ripitturare tutto. grazie mille. 3 mesi fa . by pico Iscritto dal:28 maggio 2010Punti totali:955 (Livello 2) Aggiungi ContattoBloccaMiglior risposta - Scelta dal Richiedente non trovavo altre tue domande, e ti ho lasciato un commento in quella di ieri, m a lo ripeto qui! la pittura termica puoi farla solo nelle zone desiderate magari superando di 15/ 20 cm il problema. solo che se devi fare i soli ritocchi, ti tocca fare la stessa tinta che gia' ai (cosa comunque fattibile,a menoche non hai il bianco dapertutto, evitando quest' ultimo intoppo) oppure devi fare dei pezzi completi tipo una parete da angolo ad angolo. puoi colorare tale pittura come si fa' con tutte le altre,(ti sconsiglio le tint e fortissime,poiche' tale pittura non puo' sopportare piu' del 10/15% di coloraz ione) se fai i ritocchi(facendoti colorare la pittura termica confrontando quell a attuale con una mazzetta colori,) puoi anche osare nel fare ,appunto i ritocch i, e a pennello quasi asciutto vai a sfunmare intorno al ritocco.questo ti permette di mimetizzare la zona ritoccata, nel caso non si riesca a fare la stessissima tinta che hai attualment e. quindi (in base alla muffa che hai) puoi anche acquistare una confezione piccola giusto per quelle parti interessate, e risparmi. sappi che le pitture termiche se usate a dovere spessissimo funzionano. se hai bisogno di sapere gli altri sis temi,ed anche i prezzi,chiedi pure, ma se non vuoi spendere tanto fa' come ti ho detto e vedrai che avrai i risultati. naturalmente il supporto dove devi passar e la pittura, non deve essere friabile(quindi da scrostare,perche' se necessario questo va fatto,e non solo per la pittura termica). e se puoi far fare dei fori da 80 di diametro sui o sotto i cassonetti,tanto di quadagnato. poi li ricopri con le grigliette come quelle per l'areazione del gas, e con la tenda copri tutt o. le case anno biisogno di areazione per nondare problemi(visto che ora e tutto ermetico) ma giustamente se fa' freddo, e difficile tenere aperto ecco perche' ti consiglio anche i forii! ma se non e una cosa fattibile,vai tranquilla con la pittura termica. ciao Fonti: evita di passare l'isolante,poiche' ti creerebbe una barriera. se hai i muri a traspirante, o anche con un lavabile(purcher' non sia molto acri lico) vai direttamente con la pittura termica, diversamente se hai pitture smalt ate ad acqua(ma non penso da cio' che hai scritto), devi grattarle un po' almeno per togliere la patina lucida o smaltata. puoi verificare quale pittura ai attualmente,inumidendo una spugnetta, e strofin arla sul muro. se questa si macchia di bianco, siamo in presenza di traspiranti, se non si tinge hai un lavabile normale. se in controluce non vedi effetti traslucidi, vuol dire che noin ai smalti o acr ilici(attualmente), quindi vai tranquilla. il fissativo(peraltro diluito al 400/500 % in questo caso), ti serve solo se il supporto e polveroso di pittura stessa(quella attuale),seno' evita di passarlo m aggiormente nei bagni,cucina, e a tutti i soffitt se vuoi vedi PITTURE TERMICHE su google per capire meglio. ciao

__________ Guida all utilizzo della pittura antimuffa, dalla descrizione delle caratteristich e principali ai consigli su dove acquistarla e quanto pagarla, sino alle indicaz ioni di base su come preparare la miscela e applicarla alle superfici desiderate . Caratteristiche e tipologia La caratteristica della pittura antimuffa la sua propriet termoisolante adatta a prevenire la formazione di condense, muffe e batteri sulle superfici, dovuti a e ccessiva umidit (maggiore dell 85%). Si vende in confezioni che vanno dai 2 ai 15 l itri e solitamente non si trova in diverse gradazioni, ma bianca. Pu comunque ess ere colorata aggiungendo i pigmenti desiderati che si comprano a parte presso il colorificio o il ferramenta, tenendo presente che il risultato finale sar un col ore opaco. Prima dell utilizzo va diluita con acqua. Ha anche un utile effetto igi enizzante. A cosa serve e dove utilizzarla Questo tipo di pittura indicata per tutti quei luoghi come cantine, garage, bagn i, cucine o seminterrati particolarmente esposti all umidit e a forti escursioni te rmiche. Inoltre l ideale per la tinteggiatura di saune, piscine e docce esterne. Si applica su tutti i tipi di supporto, dall intonaco all alluminio, dalla plastica al legno o al ferro. Per ottenere buoni risultati la temperatura dell ambiente di lavoro deve essere compresa tra i 5 e 35 gradi. Come si usa Se dovete tinteggiare una parete gi intonacata, prima di iniziare il lavoro neces sario grattare via il vecchio intonaco con carta abrasiva abbastanza spessa aven do cura di eliminare ogni residuo di polvere prima di passare all applicazione de lla pittura antimuffa. Se invece la parete non mai stata tinteggiata si pu iniz iare direttamente con la pitturazione. Gli attrezzi necessari sono un rullo, una griglia, un pennello ed un secchio capiente. Diluite nel secchio la pittura con acqua nelle dosi specificate sulla confezione facendo attenzione alla densit, ch e non deve essere troppo liquida n presentare grumi. Nel caso voleste aggiungere dei pigmenti, seguite le istruzioni riportate sulla confezione. In ogni caso la densit giusta si ottiene quando il rullo si impregna di pittura con facilit. A que sto punto si intinge il rullo nella pittura diluita e lo si fa scolare sulla gri glia esercitando una leggera pressione per eliminare il prodotto in eccesso. Fa te scorrere il rullo sulla parete cercando di coprire ogni zona della parete se nza ripassare due volte sullo stesso punto per ottenere un effetto omogeneo. Gli angoli e le rifiniture si pitturano con un pennello. A lavoro ultimato, prima d i dare una seconda mano di pittura, necessario attendere che si sia asciugata la prima passata. In media occorrono 24 ore. In casi di muffa persistente potete d are anche una terza mano di pittura. Prima di soggiornare nella stanza fatela ar ieggiare ed attendete circa 48 ore. Vantaggi e svantaggi La pittura antimuffa ha molti vantaggi in quanto facile da maneggiare, una soluz ione economica e definitiva al problema della muffa, pu essere anche verniciata c on pittura a base d acqua e non tossica. Lo svantaggio risiede nel colore opaco ch e pu spesso risultare dopo la pitturazione. Quanto ne serve

Circa un litro di prodotto per una superficie di 5mq con due mani di pittura. Quanto costa, dove comprarlo, consigli per gli acquisti La pittura antimuffa costa circa 10 al litro e si compra presso ferramenta, negoz i specializzati o grandi magazzini nel reparto fai da te. Al momento dell acquisto scegliete le marche pi famose anche se dovessero costare qualche euro in pi per e ssere sicuri di avere il miglior risultato possibile. Consigli utili Se la temperatura dell ambiente inferiore ai 5 gradi rimandate il lavoro in period i pi caldi, perch questo tipo di pittura teme il gelo. Una volta ultimato il lavor o, pulite subito gli attrezzi con dell acqua. E possibile conservare per circa un a nno e mezzo la pittura antimuffa se si ripone in un luogo fresco ed asciutto al riparo da agenti atmosferici e ben sigillata. __________________

Tecniche di pitturaSCOPRI IG MARKETS - IL PRIMO CFD TRADING

Stucco antico: tecnica proveniente dalla cultura veneziana, utilizza un prodotto ecologico che non contiene solventi. La composizione permette alla parete di tr aspirare, limitando i danni dell umidit. Al tatto, la parete si presenta perfettame nte liscia e lucida. Pu quindi essere sostituito facilmente con altre tecniche di pittura. Disponibile in versione lucida ed opaca, lo stucco antico adattabile a qualsiasi ambiente e gusto. Marmorino: presenta una brillantezza e delle striature che lo rendono molto simi le al marmo Al tatto, la parete si presenta liscia e satinata. Disponibile in un a vasta gamma di colori (bamb, travertino, madreperla, ulivo), si adatta perfetta mente ad un arredamento classico quanto moderno. Antico etrusco: prodotto ecologico che ricrea lo stile dell intonaco etrusco, prep arato utilizzando scarti di lavorazione di vasellame (per questo chiamato anche antico coccio etrusco). L antico etrusco risulta granuloso al tatto e di aspetto o paco. Disponibile in varie tinte, si adatta perfettamente ad ogni tipo di arreda mento. Velature: una pittura semitrasparente a base di resine, con la quale di possono realizzare i classici effetti a velatura. Le velature, oltre a rende eleganti in terni ed esterni, hanno un ottima resistenza agli agenti atmosferici. Gli attrezzi e la mano dell applicatore rendono le finiture sempre diverse, sia nelle tinte ch e nell estetica. Pittura a mano: in grado di ricreare i morbidi e caldi effetti caratteristici de i maestri artigiani del passato, i quali velavano i colori naturali con un prodo tto naturale derivato dal latte (un impasto di caseina). Pu essere applicata a gu anto, a rullo, o a pennello e si lava facilmente. Possiede una propriet antimuffa disinfettante ed, inoltre, consente di ottenere un effetto di trasparenza e pro fondit.

Alphaelegance: disponibile in una vasta gamma di colori, realizzabili in macchia colometrica, crea sulle pareti un continuo movimento di trasparenze e sfumature , che dona agli ambienti un tocco di ricercatezza ed eleganza. La versione madre perlacea produce effetti cangianti, determinati dalla luce e dal punto di osserv azione. Perfetto per ogni stile di arredamento, l applicatore pu creare effetti est etici altamente personalizzati. Lavabile classica: dall aspetto uniforme, liscio e compatto, particolarmente resis tente agli agenti atmosferici e allo sporco ( lavabile con acqua e saponi neutri) . Adatto a muri esterni ed interni, il suo elevato potere riempitivo rende possi bile coprire eventuali disomogeneit del muro. Pennellato: effetto ottenuto utilizzando un pennello a setole rigide. Questa tec nica di applicazione premette all operatore di ottenere effetti di particolare ril evanza estetica. Ideale per le grandi superfici o per i supporti aperti senza in terruzioni (avendo cura di procedere ad un applicazione costante). Spugnato: si ottiene utilizzando una spugna di mare. In base alla densit del prod otto o del tipo di spugna, possibile ottenere finiture con minore o maggiore sat urazione policromatica. Ideale per ambienti o locali ad alta frequentazione o ut ilizzo. Spruzzato: decorazione ottenuta con una pistola a spruzzo convenzionale. L aspetto pu cambiare notevolmente in base al tipo di augello o di miscela cromatica, attr averso differenti effetti cangianti. Questa soluzione pu essere adottata sia nell e abitazioni private che negli ambienti pubblici. Spatolato: un effetto ottenuto tramite la lavorazione del prodotto con una spato la, adoperando diverse tonalit di colore tra una mano e l altra. Per ottenere decor azioni di grande impatto estetico determinante la scelta dell accostamento delle d ifferenti tonalit. Ideale per ambientazioni architettoniche composite. Tamponato: adoperando un opportuna pelle sintetica, si ottengono una serie di che finiture molto utilizzate dalle architetture tradizionali e moderne. L aspetto est etico delle superfici cambia molto a seconda del tono di colore utilizzato. Terre Fiorentine: un effetto decorativo tipico dell Italia rinascimentale. Coniuga ndo la grande tradizione artistica italiana con le pi moderne ed avanzate tecnolo gie, le terre fiorentine traggono la propria eleganza dall utilizzo di complesse t ecniche di rifinitura che, nel corso del tempo, hanno sempre riscosso una grande ed indiscussa ammirazione. Vengono utilizzati prodotti traspiranti, ecologici, dall aspetto opaco e leggermente granuloso. Resiste molto bene ai lavaggi, utilizz ando un sapone neutro. Sono disponibili in diversi colori per interni ed esterni . Antico Damasco: rivestimento decorativo ottenuto con la lavorazione di materie n aturali ad effetto antichizzante, permette di ottenere un originale effetto vell utato. Adatto a realizzare decorazioni in stile classico e moderno, dotato di un e ccellente traspirabilit ed insensibile all attacco di muffe, funghi e raggi Uv. Stencil: letteralmente significa stampino . Riproduce disegni realizzabili su paret i interne ed esterne. Realizzabile attraverso molte tecniche, un elemento decora tivo che consente di personalizzare qualsiasi ambiente. E disponibile in una vast a gamma di forme e colori. Stucchi in gesso: sono ornamenti utilizzati per decorare interni con cornici, ro soni, colonne, capitelli, diffusori luce e bassorilievi. Le tecniche di lavorazi one consentono di ottenere un risultato finale di grande effetto e bellezza. Stucco Veneziano: utilizzando leganti vegetali e terre colorate, si ottiene un e ffetto lucido e liscio al tatto. E traspirante e lavabile utilizzando un sapone n

eutro. E disponibile in una vasta gamma di colori: rosa granito, turchese, iuta, rosso corallo. Controsoffitti lavorati: realizzati in cartongesso, hanno una struttura in metal lo zincata con pannelli in gesso fibrorinforzato, di misure e spessori variabili . Permette di risolvere molte problematiche, come l isolamento termo-acustico ed i l passaggio di impianti elettrici ed idraulici.