Sei sulla pagina 1di 74

EX P ER I EN C E O UR I N N OVAT ION

Modus Infinity
PRODUTTORI DI ACQUA
CALDA SANITARIA MODULARI A
GAS A CONDENSAZIONE

Sommario

Introduzione Infinity
Produttori acqua calda sanitaria . . . . . . . . 2

SCALDACQUA A GAS A
CONDENSAZIONE INFINITY SERIE KM
Panoramica Gamma
Funzionamento . . . . . . . . . . . . . . . 4

Dati tecnici
Specifiche tecniche . . . . . . . . . . . . . 6
Dimensioni . . . . . . . . . . . . . . . . 7
Temperature di funzionamento e pressioni di
alimentazione . . . . . . . . . . . . . . . 8

SCALDACQUA A GAS A
CONDENSAZIONE INFINITY SERIE KBM
Panoramica Gamma
Funzionamento . . . . . . . . . . . . . . 10

Dati tecnici
Specifiche tecniche . . . . . . . . . . . . 12
Dimensioni . . . . . . . . . . . . . . . 13
Temperature di funzionamento e pressioni di
alimentazione . . . . . . . . . . . . . . 14

MODUS INFINITY
Dati tecnici
Specifiche tecniche . . . . . . . . . . . . 16
Dimensioni modelli da esterno . . . . . . . . 17
Dimensioni modelli da interno . . . . . . . . 20

Prescrizioni e condizioni
Messa in opera . . . . . . . . . . . . . . 23

Dispositivi di sicurezza, protezione e controllo


(raccolta R - CAP. R.3.E) - INAIL . . . . . .
Collettore portastrumenti INAIL . . . . . . .
Caratteristiche acqua di alimentazione . . . .
Collegamento scarico condensa e valvola di
sicurezza . . . . . . . . . . . . . . .
Collegamento scarico condensa e valvola di
sicurezza . . . . . . . . . . . . . . .
Alimentazione gas. . . . . . . . . . . .
Allacciamento elettrico MODUS . . . . . .
Allacciamento elettronico MODUS per gestione
cascata . . . . . . . . . . . . . . . .
Scheda di interfaccia . . . . . . . . . . .
Sistema di scarico fumi modelli da interno . .
Sistema di scarico fumi - Collettori fumi
preassemblati . . . . . . . . . . . . .
Scarico fumi - Esempi di installazione . . . .

. 24
. 25
. 26
. 27
. 28
. 29
. 31
. 32
. 35
. 36
. 37
. 38

Montaggio
Istruzioni di montaggio . . . . . . . . .
Esplosi . . . . . . . . . . . . . . .
Impianti in istantaneo senza anello di ricircolo
Impianti in istantaneo con anello di ricircolo .
Impianti abbinati ad un accumulo . . . . .
Dimensionamento della pompa del circuito
primario . . . . . . . . . . . . . . .
Dimensionamento condotto acqua . . . .
Schemi indicativi di installazione . . . . .
Promemoria per il progettista . . . . . .

.
.
.
.
.

.
.
.
.
.

39
42
48
49
50

.
.
.
.

.
.
.
.

51
51
52
60

.
.
.
.
.
.

.
.
.
.
.
.

61
62
63
64
65
66

Normative, certificati e dichiarazioni


Quadro legislativo e normativo di riferimento
Certificato CE Infinty KM 26 . . . . . . .
Certificato CE Infinty KBM 32 . . . . . .
Dichiarazione generatori modulari (INAIL) .
Schema generatori modulari (INAIL). . . .
Lettera chiarimenti (INAIL) . . . . . . .

Voci di capitolato
Rinnai Infinity a condensazione KM26 da esterno 67
Rinnai Infinity a condensazione KM26 da interno 68
Rinnai Infinity a condensazione KBM32 da esterno 69
Rinnai Infinity a condensazione KBM32 da interno 70
Modus Infinity . . . . . . . . . . . . . . 71

Rinnai Italia srl declina ogni responsabilit per possibili inesattezze derivanti da errori di stampa o di trascrizione e si riserva di apportare ai propri prodotti, senza
preavviso, quelle modifiche che riterr necessarie o utili senza pregiudicarne le caratteristiche essenziali.
La presente edizione cancella e sostituisce qualsiasi edizione precedente.

Introduzione Infinity

Produttori acqua calda sanitaria

Gli scaldacqua a gas elettronici Rinnai


Infinity a controllo di temperatura
sfruttano le pi avanzate tecnologie per
produrre acqua calda.
Lacqua viene riscaldata solamente
se e quando necessario farlo,
garantendo una temperatura ed una
portata costanti. Questi apparecchi sono
realizzati con un sistema di combustione
forzata ad elevata efficienza termica ed
un sistema di controllo computerizzato
ad accensione elettronica. Il dispositivo
di controllo include sia un sistema
in simulazione avanzata che in
retroazione, per garantire unaccurata
verifica della temperatura dellacqua in
uscita. La temperatura di erogazione
dellacqua calda pu essere selezionata
dallutente in base alle specifiche
necessit ed essere gestita in remoto
fino ad un massimo di tre o quattro (in
funzione del modello) ambienti differenti
tramite comandi remoti di semplice
gestione: ad esempio in cucina, in
bagno, in lavanderia, etc.

A differenza di altri produttori di acqua


calda sanitaria istantanei a fuoco
diretto, la serie di scaldabagni Infinity
ha come prerogativa il rispetto al
grado centigrado della temperatura
dellacqua calda richiesta, anche
al variare del carico di lavoro cui
sottoposto (aumento o riduzione della
portata dacqua calda desiderata, o del
salto termico): pur variando la portata
dacqua, o modificando il differenziale
di temperatura fra lacqua in ingresso
e quella in uscita, lapparecchio eroga
acqua calda alla temperatura impostata,
senza fluttuazioni di temperatura.

Rinnai Italia allinterno della gamma


di produttori di acqua calda sanitaria
Infinity fornisce scaldabagni a
condensazione.

La tecnologia della condensazione


oggi tra le pi moderne ed ecologiche
esistenti.

Essa permette di ottenere rendimenti


molto elevati e riduzioni delle emissioni
di NOx e CO fino al 70% rispetto agli
impianti tradizionali. Gi utilizzata
per la produzione di caldaie ad alto
rendimento, per la prima volta
associata a produttori di acqua calda
sanitaria. In virt dellimpegno per
lambiente e lo sviluppo di sistemi a
risparmio energetico, da sempre obiettivi
fondamentali per Rinnai, abbiamo
scelto di sviluppare, anche nellambito
dellacqua calda sanitaria, la tecnologia
della condensazione.

I normali produttori di acqua calda,


anche quelli ad alto rendimento,
riescono ad utilizzare solo una parte
del calore sensibile. Il vapore acqueo
generato dal processo di combustione
(circa 1,6 kg per m3 di gas) viene
invece disperso nellatmosfera, ma la
quantit di calore in esso contenuta,
definita calore latente devaporazione,
rappresenta ben l11% dellenergia
liberata dalla combustione; una
notevole porzione di energia che con la
condensazione non viene pi sprecata.

Gli apparecchi a condensazione, a


differenza di quelli tradizionali, possono
infatti recuperare una gran parte del
calore contenuto nei fumi espulsi. Per
fare questo, sono dotati di un doppio
scambiatore che preriscalda lacqua in
ingresso recuperando il calore portato
dai fumi e raffreddandoli al di sotto del
punto di rugiada.

Lapplicazione della tecnologia della


condensazione ai produttori di acqua
calda sanitaria genera numerosi
vantaggi, sia dal punto di vista
economico, che ambientale.

Gli apparecchi a condensazione sono


significativamente pi efficienti di quelli
tradizionali e riducono cos i consumi di
combustibile (fino a un kW in meno per
metro cubo di gas) e quindi le spese

di funzionamento di tutto limpianto.


Inoltre, grazie alla modulazione sempre
pi fine eseguita dalle valvole gas e dal
ventilatore, si riducono le emissioni di
NOx e CO in atmosfera, garantendo un
ulteriore passo avanti nella salvaguardia
dellambiente.

Panoramica Gamma

SCALDACQUA A GAS A CONDENSAZIONE INFINITY SERIE KM

Scaldacqua da interno
REU-KM2635FFUD

Scaldacqua da esterno
REU-KM2635WD

A differenza di altri produttori di acqua


calda sanitaria istantanei a fuoco
diretto, Infinity ha come prerogativa
il rispetto al grado centigrado della
temperatura dellacqua calda richiesta,
anche al variare del carico di lavoro cui
sottoposto (aumento o riduzione della
portata dacqua calda desiderata, o del
salto termico): pur variando la portata
dacqua, o modificando il differenziale
di temperatura fra lacqua in ingresso
e quella in uscita, lapparecchio eroga
acqua calda alla temperatura impostata,
senza fluttuazioni di temperatura.
Gli scaldacqua Infinity sono ideati per
aumentare il comfort e garantire un
ottimo livello di sicurezza allutente e
sono progettati per mantenere entro
un campo di tolleranza estremamente
ristretto la temperatura dellacqua:
gli apparecchi controllano in maniera
costante e al grado centigrado la
temperatura di erogazione del fluido e
dispongono larresto del sistema in caso
si superi di tre gradi centigradi il limite
imposto dallutente.

Plus di prodotto
accensione elettronica senza fiamma
pilota
controllo della temperatura al grado
tramite il comando remoto di serie
settaggio della temperatura fino a
85C
sensore di portata: temperatura
costante anche al variare della
portata
doppio scambiatore per recuperare il
calore dei prodotti della combustione
sistema antigelo elettrico, di serie su
tutti gli apparecchi, fino a -20C
mantello in acciaio zincato per
protezione da ruggine e corrosione
protezione dal vento fino a 90km/h
(modello da esterno)
IPX5D (modello da esterno)

Ogni scaldabagno predisposto di


fabbrica per la messa in servizio e
consegnato in un imballo di cartone.
In dotazione:
comando remoto
cavo di collegamento comando
remoto (15 metri)
viti e tasselli per il montaggio a muro
manuale duso e dinstallazione
Profilo di
carico

Classe di efficienza
energetica

REU-KM2635FFUD

XXL

REU-KM2635WD

XXL

In modalit di funzionamento standard


la temperatura dellacqua erogata si
mantiene entro il grado di tolleranza
rispetto la temperatura impostata.

Panoramica Gamma

Funzionamento

Sigla
Asp.
Aria

Scarico
Fumi Asp.
Aria

FT
Scambiatore di calore
T1

T3

EL

SV4

SF

Descrizione

T1

Sensore di temperatura ad
immersione in uscita dallo
scambiatore di calore

T2

Sensore di temperatura ad
immersione bocchettone uscita

T3

Sensore di temperatura a contatto

FI

Sensore di flusso (portata)

FT

Fusibile termico a contatto

PCB

Regolatore a microprocessore

Rp

Regolatore di portata

VB

Valvola di by-pass (deviatrice)

Tr

Termostato di regolazione

SV0

Valvola gas principale

SV1

Valvola gas n.1

SV2

Valvola gas n.2

SV3

Valvola gas n.3

SV4

Valvola gas n.4

VM

Valvola di modulazione gas

SV3

Ve

SV1

SV2

VM

PCB
SV0

Ve

Ventilatore modulante

EL

Elettrodo di accensione

SF

Sensore di fiamma

VB

Rp
T2

Tr
Fl

Mandata
acqua

Ingresso
gas

Viene Generato un Flusso di Acqua


1. Il Sensore di Flusso (Fl) trasmette
un segnale al regolatore a
microprocessore (PCB).
2. Solo quando il flusso supera la
portata di attivazione (circa 1,5l/min)
comincia la sequenza di accensione.
Sequenza di Accensione
1. Rotazione del ventilatore (Ve)

per creare il corretto flusso daria


nellapparecchio.
2. Scintillatore comincia a scintillare.
3. La valvola gas principale (SV0) apre
e le valvole secondarie (VM e SV1)
aprono a minima portata.
4. Il sensore di fiamma (SF) rileva la
combustione e lo scintillatore si
arresta.

Ingresso
acqua

Funzionamento Normale
1. Il regolatore a microprocessore
(PCB) controlla il sensore di fiamma,
la frequenza di rotazione del
ventilatore, la temperatura di uscita
dellacqua (T2), la temperatura
richiesta (Tr) e la portata dellacqua.
2. La valvola di modulazione (VM) e il
ventilatore (Ve) modulano la portata
di gas e aria.
3. Lacqua viene riscaldata nei pi
passaggi sullo scambiatore di calore.
4. Lo scambiatore riscalda lacqua
mentre il bypass (VB) raffredda
lacqua per aumentare la portata
disponibile.
5. Il regolatore di portata (Rp) modifica
il flusso di acqua secondo richiesta.

Normale Sequenza di Spegnimento


1. Il regolatore a microprocessore
(PCB) rileva una portata inferiore a
circa 1,5l/min.
2. La valvola del gas si chiude e il
regolatore di portata si riporta in
posizione di standby.
3. Il ventilatore di combustione continua
la ventilazione (raffreddamento
scambiatore).
Modalit Standby
1. Il regolatore a microprocessore
(PCB) controlla ogni componente.
Lantigelo interviene quando
richiesto.

Panoramica Gamma

Funzionamento

Indicatore IN USE
indica che lapparecchio in
funzione e che sta erogando acqua
calda

Schermo digitale
indica la temperatura selezionata
visualizza un codice di errore
lampeggiante in caso di avaria

In Use

Preheat

On/Off

Pulsante RICIRCOLO
viene utilizzato per comandare una
unit di ricircolo Rinnai modello
REU-CUG01 (non utilizzato in
configurazione modulare)
Pulsante TRANSFER
utilizzato quando sono installati
pi comandi remoti sulla stessa
macchina, per traferire la priorit
tra di loro (non utilizzato in
configurazione modulare)

Pulsante ON-OFF
viene utilizzato per accendere e
spegnere lapparecchio

Pulsante controllo temperatura


imposta la temperatura dellacqua

MC-91Q

Comando Remoto (accessorio di


serie)
Il comando remoto permette di
impostare e modificare la temperatura
dellacqua calda, con controllo al grado
centigrado unitamente ad una funzione
di autodiagnosi per la segnalazione di
malfunzionamenti o avarie.
I comandi remoti vengono gi forniti con
15m di cavo per il loro collegamento
allapparecchio. In alternativa pu
essere utilizzato un comune doppio
cavo elettrico di sezione non inferiore
gli 0,5mmq per prolungare fino ad un
massimo di 50m tale allacciamento.
E necessario sostituire il cavo in
dotazione con uno di tipo schermato ove
vengano utilizzate canaline in comune
a cavi di alimentazione con normali
tensioni di rete: il cavo di collegamento
del comando remoto alimentato dalla
scheda elettronica ad una tensione di
12V DC e non ha polarizzazione.

Il riscaldamento ed il controllo al grado


centigrado della temperatura dellacqua
erogata sono una caratteristica unica
dellapparecchio: lavanzato sistema di
riscaldamento dellacqua in funzione
delle variazioni di portata e dei salti
termici richiesti ed il sofisticato sistema
di controllo elettronico della temperatura
erogata, pone sempre come prioritaria
la sicurezza dellutente, garantendo, in
qualunque condizione, il riscaldamento
solo quando necessario, rispettando
sempre la temperatura impostata
richiesta.
Il normale utilizzo dello scaldabagno
prevede la selezione diretta della
temperatura dellacqua calda pi
appropriata alluso e lapertura delle
sole utenze calde, senza la consueta
miscelazione con acqua fredda.
Lerogazione dellacqua calda avviene
sempre con temperatura costante e mai
fluttuante.
In caso di collegamento di pi comandi
remoti allo stesso scaldacqua
necessario mantenere una connessione
in parallelo fra i comandi e mai in serie,
raccordando eventualmente i capicorda
su connettori finali singoli.

E possibile installare fino ad un


massimo di 3 comandi remoti aggiuntivi.

Se nessun comando remoto viene


collegato allapparecchio, comunque
possibile selezionare ed impostare la
temperatura dellacqua calda (che, in
questo caso, sar sempre prefissata),
tramite una configurazione specifica di
microinterruttori sulla scheda elettronica
(PCB) principale. In questo caso lacqua
calda devessere eventualmente
miscelata con acqua fredda per ottenere
la temperatura desiderata.
Funzionamento
1. premere il pulsante ON-OFF,
2. impostare la temperatura con i
pulsanti di controllo,
3. aprire la/le utenze di acqua calda
(generare un flusso superiore a 1,5
l/min).

Dati tecnici

Specifiche tecniche

REU-KM2635FFUD

REU-KM2635WD

Categoria gas G20-20mbar

I 2H

I 2H

Categoria gas G31-37mbar

I 3B/P

I 3B/P

Tipo apprecchio

C13/33

A3

Potenza Termica (utile)

kW

45,9

45,9

Portata Termica (focolare)

kW

43,5

43,5

Rendimento

106

106

Massima (DT < 20C)

l/min

35

35

Nominale (DT = 25C)

l/min

26

26

1,9

1,9

Pressione max di esercizio

bar

8,3

8,3

Temperatura massima selezionabile

85

85

Temperatura minima selezionabile

37

37

Temperatura massima di sicurezza

95

95

Temperatura Fumi (potenza Max/Min)

63C/22C

70C/25C

kg/h

94,7

//

Tenore i CO2 (potenza Max)

6,8

//

Pressione residua

Pa

Positiva

//

Pressione nominale gas metano G20

mbar

20

20

Pressione nominale gas GPL G31

mbar

37

37

99

72

Tensione di alimentazione

V/Hz

220/50

220/50

Rumorosit

dbA

50

50

Peso apparecchio (allo stato di fornitura)

kg

29

29

Attacco Gas

3/4 M

3/4 M

Attacchi idraulici

3/4 M

3/4 M

Attacco scarico Fumi

mm

80/125

//

Attacco scarico condensa

mm

1/2 M

1/2 M

Larghezza

mm

470

470

Altezza

mm

654

654

Profondit

mm

257

257

n.

0461BU0950

0461BU0950

Portata idraulica

Contenuto acqua

Portata in massa dei fumi (potenza Max)

Potenza elettrica assorbita massima

Dimensioni d'ingombro massime

Certificato CE

Dati tecnici

Dimensioni

Infinity da interno

Descrizione (mm)

k26i

Larghezza
470
125
80

145,5
257

470

Altezza

654

Profondit

257

Distanza interassi staffe di


fissaggio

693,2

60
89

100

145,5

Uscita acqua calda (1)

100

12,8

Uscita acqua calda (2)

100

100
103,2
195

Uscita acqua fredda (1)

60

Uscita acqua fredda (2)

12,8

k26i

80

Interasse fumisteria

654
693,2

122,6

Distanza viti di fissaggio

Connessione gas (1)

89

Connessione gas (2)

103,2

Uscita condensa (1)

122,6

Uscita condensa (2)

195

Raccordi

k26i

Acqua in ingresso

3/4

Acqua in uscita

3/4

Gas

3/4

Scarico condensa

1/2

Scarico fumi /
aspirazione

Infinity da esterno

80/125
coax

Descrizione (mm)

470
80

257

k26e

Larghezza

470

Altezza

654

Profondit

257

102,5

Distanza interassi staffe di


fissaggio

691,6

Distanza viti di fissaggio

80

654
691,6

100

12,8

100

100
103,2
195

Uscita acqua fredda (1)

60

Uscita acqua fredda (2)

12,8

89

100

Uscita acqua calda (2)

k26e
C

102,5

Uscita acqua calda (1)

60

122,6

Interasse fumisteria

Connessione gas (1)

89

Connessione gas (2)

103,2

Uscita condensa (1)

122,6

Uscita condensa (2)

195

Raccordi

(1) dalla schiena dellapparecchio.


(2) dal centro.
Le dimensioni sono passibili di modifiche.

k26e

Acqua in ingresso

3/4

Acqua in uscita

3/4

Gas

3/4

Scarico condensa

1/2

Scarico fumi /
aspirazione

Dati tecnici

Temperature di funzionamento e pressioni di alimentazione

Le perdite di carico generate sono


dovute allattrito generato dallo scorrere
dellacqua nel passaggio attraverso lo
scambiatore principale e secondario ed i
componenti ad esso accoppiati.
Il controllo della temperatura di
erogazione dellacqua ottenuto grazie
a due elementi: un regolatore di portata
e una valvola di by-pass. Entrambi gli
elementi sono motorizzati e governati
autonomamente e completamente dalla
scheda elettronica dellapparecchio.
In particolare, il flusso massimo di
acqua calda limitato dal regolatore
di portata. La valvola di bypass devia
parte del flusso di acqua in ingresso
verso luscita dallo scambiatore
principale, in funzione dei valori di
salto termico richiesto, riducendo la
portata massima consentita. Durante
il normale funzionamento, per
temperature richieste inferiori a 60C,
viene miscelata parte dellacqua fredda
in ingresso allapparecchio con quella
riscaldata che fluisce direttamente
dallo scambiatore di calore. Quando
la richiesta di acqua calda superiore
o uguale a 60C, automaticamente
la valvola di by-pass viene chiusa e
termina la miscelazione dell acqua
in ingresso verso luscita. La valvola
di by-pass ha il compito di regolare
questa miscelazione per assicurare che
la temperatura dellacqua in uscita sia
esattamente quella richiesta, nonostante
il variare di portata e salto termico. Il
sistema di bypass serve per attenuare
eventuali pendolazioni di temperatura
dovute ad accensioni e spegnimenti
del sistema nel normale utilizzo,
massimizzando comunque la portata
dacqua richiesta dalle utenze.
In fase di progettazione quindi
necessario tenere in considerazione
questi elementi, in particolare in
utilizzi con abbinamento ad accumulo
ed in casi speciali, dove richiesta
lerogazione di acqua ad elevata
temperatura, considerando che la
portata massima per utilizzi con
temperatura di erogazione pari o
superiore a 60C di 24l/min.
Si riporta il diagramma relativo alle
portate degli apparecchi in funzione
della pressione.

40
35
30
25

Portata (l/min)

I grafici a fianco illustrano landamento


della portata in funzione delle
temperature.

Serie REU-KM2635FFUD - REU-KM2635WD

20
15
10
5
0
5

10

15

20

25

30

35

40

45

50

55

60

65

70

75

80

Salto Termico (DTC)

T
( C )

10

15

20

25

30

35

40

45

50

55

60

65

70

75

80

Q
(l/min)

35,0

35,0

35,0

32,5

26,0

21,7

18,6

16,3

14,4

13,0

11,8

10,8

10,0

9,3

8,7

8,1

Nota Bene:
Le portate indicate si riferiscono ad impostazioni di temperatura con valvola di
by-pass aperta (< 60C) ed apparecchi alimentati con pressione idrica adeguata.

Serie REU-KM2635FFUD - REU-KM2635WD


40
35
30
Portata (l/min)

La portata del singolo apparecchio


ottenuta grazie a due elementi: un
regolatore di portata e una valvola
di by-pass. Essi modificano il flusso
dellacqua allinterno dello scaldabagno
in funzione delle temperature dellacqua
in ingresso e uscita (salto termico).

25
20
15
10
5
0
0,0

0,5

1,0

1,5

2,0

2,5

3,0

3,5

4,0

4,5

5,0

5,5

Pressione di alimentazione (bar)

Portata (l/min) By-pass aperto

Portata (l/min) By-pass chiuso

NOTA BENE:
Ove la pressione idrica di alimentazione ecceda gli 8bar, necessario installare
opportuni riduttori di pressione da applicare sullingresso dellacqua fredda
dellapparecchio.

6,0

Panoramica Gamma

SCALDACQUA A GAS A CONDENSAZIONE INFINITY SERIE KBM

Scaldacqua da interno
REU-KBM3237FFUD

Scaldacqua da esterno
REU-KBM3237WD

I nuovi Infinity serie KBM sono


apparecchi a modulazione continua
di gas e aria. Sono dotati di una
tecnologia sofisticata di ultima
generazione: il bruciatore ceramico a
fiamma rovescia partizionato consente
4 stadi di modulazione che assicurano
una combustione sempre ottimale.
La condensazione completa e le
bassissime emissioni di NOx fanno
di questi scaldacqua i prodotti pi
ecocompatibili sul mercato.

Lelettronica dellapparecchio dotata


di una particolare funzione di sicurezza
e comfort che controlla e limita la
massima temperatura dellacqua calda
erogata. La temperatura dellacqua
calda pu essere limitata ad una
precisa temperatura voluta. Questa
funzione particolarmente utile quando
lapparecchio installato a servizio di
bambini, degenti o persone anziane. Se
necessario, la temperatura pu essere
modificata a piacimento dal pannello
di controllo (comando remoto), fornito
di serie, per meglio asservire lutenza.
La temperatura dellacqua calda in
uscita costantemente monitorata da
due sensori interni. Se la temperatura
dovesse superare quella richiesta

dallutente di tre gradi, il bruciatore


sarebbe immediatamente spento e
si riaccenderebbe automaticamente
solo una volta rilevata la temperatura
selezionata.

Plus di prodotto
accensione elettronica senza fiamma
pilota
bruciatore ceramico a fiamma
rovesciata
controllo della temperatura al grado
tramite comando remoto di serie
settaggio della temperatura fino a 85C
sensore e regolatore di portata:
temperatura costante anche al
variare della portata
doppio scambiatore di calore per
recuperare il calore dei prodotti della
combustione
sistema antigelo elettrico, di serie su
tutti gli apparecchi, fino a 20C
mantello zincato per protezione da
ruggine e corrosione
protezione dal vento fino a 90km/h
( modello da esterno)
IPX5D ( modello da esterno)
capacit di gestire un circolatore
esterno (opzionale) negli impianti
domestici dotati di un anello di
ricircolo dell acqua calda sanitaria

In dotazione:
comando remoto, per la versione da
interno posto in plancia e non
remotabile
cavo di collegamento comando
remoto ( 15 metri ), solo per la
versione da esterno
viti e tasselli per il fissaggio a muro
valvola di sicurezza e sfiato
manuale duso e installazione
Profilo di
carico

Classe di efficienza
energetica

REU-KBM3237FFUD

XXL

REU-KBM3237WD

XXL

Panoramica Gamma

Funzionamento

Sigla

Aspirazione Aria

SV2

SV1

Descrizione

T1

Sensore di temperatura ad immersione


in uscita allo scambiatore di calore

T2

Sensore di temperatura ad immersione


bocchettone uscita acqua calda

T3

Sensore di temperatura a contatto

T4

Sensore di temperatura ad immersione


in ingresso per gestione ricircolo

T5

Sensore di temperatura aria in ingresso


( solo per versione da interno )

T6

Sensore di temperatura a contatto


bruciatore

T7

Sensore di temperatura a contatto


scambiatore secondario

Fl

Sensore di portata

FT

Fusibile termico

T5
Scarico Fumi

SV3

Ve
T6

T6

SF
Tc
EL
FT
Scambiatore di calore
T1 T3

PCB

Regolatore a microprocessore

Rp

Regolatore di portata

T7

T7

PCB
VM

Tc

Termocoppia

Tr

Termostato di regolazione
( comando remoto )

VB

Valvola di by-pass (deviatrice )

SV0

Valvola gas principale

SV1

Valvola gas n.1

SV2

Valvola gas n.2

SV3

Valvola gas n.3

SV0

VB
Tr
Rp
Fl

T2

VM

Valvola di modulazione gas

Ve

Ventilatore modulate

EL

Elettrodo di accensione

SF

Sensore di fiamma

T4

Mandata
acqua

Viene Generato un Flusso di Acqua


1. Il Sensore di Flusso (Fl) trasmette
un segnale al regolatore a
microprocessore (PCB).
2. Solo quando il flusso supera la
portata di attivazione (circa 1,5l/min)
comincia la sequenza di accensione.
Sequenza di Accensione
1. Rotazione del ventilatore (Ve)

per creare il corretto flusso daria


nellapparecchio.
2. Scintillatore comincia a scintillare.
3. La valvola gas principale (SV0) apre
e le valvole secondarie (VM e SV1)
aprono a minima portata.
4. Il sensore di fiamma (SF) rileva la
combustione e lo scintillatore si
arresta.

10

Ingresso
gas

Ingresso
acqua

Funzionamento Normale
1. Il regolatore a microprocessore
(PCB) controlla il sensore di fiamma,
la frequenza di rotazione del
ventilatore, la temperatura di uscita
dellacqua (T2), la temperatura
richiesta (Tr) e la portata dellacqua.
2. La valvola di modulazione (VM) e il
ventilatore (Ve) modulano la portata
di gas e aria.
3. Lacqua viene riscaldata nei pi
passaggi sullo scambiatore di calore.
4. Lo scambiatore riscalda lacqua
mentre il bypass (VB) raffredda
lacqua per aumentare la portata
disponibile.
5. Il regolatore di portata (Rp) modifica
il flusso di acqua secondo richiesta.

Normale Sequenza di Spegnimento


1. Il regolatore a microprocessore
(PCB) rileva una portata inferiore a
circa 1,5l/min.
2. La valvola gas principale (SV0) si
chiude e il regolatore di portata si
riporta in posizione di standby.
3. Il ventilatore di combustione (Ve)
continua la ventilazione per il
raffreddamento dello scambiatore di
calore.
Modalit Standby
1. Il regolatore a microprocessore
(PCB) controlla ogni componente.
Lantigelo interviene quando
richiesto.

Panoramica Gamma

Funzionamento

Schermo digitale
indica la temperatura selezionata
visualizza un codice
lampeggiante di errore
In Use

On/Off

Pulsante controllo temperatura


imposta la temperatura dellacqua

Indicatore IN USE
indica che lapparecchio in
funzione e che sta erogando acqua
calda

Pulsante TRANSFER
viene utilizzato quando sono
installati pi comandi remoti sulla
stessa macchina, per traferire la
priorit tra di loro (non utilizzato in
configurazione modulare)

Pulsante ON-OFF
viene utilizzato per accendere e
spegnere lapparecchio

MC-91
Comando Remoto (accessorio di
serie)
Il comando remoto permette di
impostare e modificare la temperatura
dellacqua calda, con controllo al grado
centigrado unitamente ad una funzione
di autodiagnosi per la segnalazione di
malfunzionamenti o avarie.
I comandi remoti vengono gi forniti con
15m di cavo per il loro collegamento
allapparecchio. In alternativa pu
essere utilizzato un comune doppio
cavo elettrico di sezione non inferiore
gli 0,5mmq per prolungare fino ad un
massimo di 50m tale allacciamento.
E necessario sostituire il cavo in
dotazione con uno di tipo schermato ove
vengano utilizzate canaline in comune
a cavi di alimentazione con normali
tensioni di rete: il cavo di collegamento
del comando remoto alimentato dalla
scheda elettronica ad una tensione di
12V DC e non ha polarizzazione.

Il riscaldamento ed il controllo al grado


centigrado della temperatura dellacqua
erogata sono una caratteristica unica
dellapparecchio: lavanzato sistema di
riscaldamento dellacqua in funzione
delle variazioni di portata e dei salti
termici richiesti ed il sofisticato sistema
di controllo elettronico della temperatura
erogata, pone sempre come prioritaria
la sicurezza dellutente, garantendo, in
qualunque condizione, il riscaldamento
solo quando necessario, rispettando
sempre la temperatura impostata
richiesta.
Il normale utilizzo dello scaldabagno
prevede la selezione diretta della
temperatura dellacqua calda pi
appropriata alluso e lapertura delle
sole utenze calde, senza la consueta
miscelazione con acqua fredda.
Lerogazione dellacqua calda avviene
sempre con temperatura costante e mai
fluttuante.
In caso di collegamento di pi comandi
remoti allo stesso scaldacqua
necessario mantenere una connessione
in parallelo fra i comandi e mai in serie,
raccordando eventualmente i capicorda
su connettori finali singoli.

E possibile installare fino ad un


massimo di 3 comandi remoti aggiuntivi.

Se nessun comando remoto viene


collegato allapparecchio, comunque
possibile selezionare ed impostare la
temperatura dellacqua calda (che, in
questo caso, sar sempre prefissata),
tramite una configurazione specifica di
microinterruttori sulla scheda elettronica
(PCB) principale. In questo caso lacqua
calda devessere eventualmente
miscelata con acqua fredda per ottenere
la temperatura desiderata.
Funzionamento
1. premere il pulsante ON-OFF,
2. impostare la temperatura con i
pulsanti di controllo,
3. aprire la/le utenze di acqua calda
(generare un flusso superiore a 1,5
l/min).

11

Dati tecnici

Specifiche tecniche

Categoria gas G20-20mbar ( Gas metano )


Categoria gas G31-37mbar ( Gas GPL )
Tipo apprecchio

REU-KBM2635FFUD

REU-KBM2635WD

I 2H

I 2H

I 3B/P

I 3B/P

C13, C33, C53, C83P, B33P

A3

Potenza Termica (utile)

kW

56,6

56,6

Portata Termica (focolare)

kW

52,6

52,6

Rendimento

107

107

Massima (DT < 20C)

l/min

37

37

Nominale (DT = 25C)

l/min

32

32

Minima di attivazione

l/min

1,5

1,5

Pressione max di esercizio

bar

10

10

Temperatura massima selezionabile

85

85

Temperatura minima selezionabile

37

37

Temperatura massima di sicurezza

95

95

Temperatura Fumi (potenza Max/Min)

50C / 35C

50C / 35C

kg/h

116,8

//

Tenore i CO2 (potenza Max)

13,8

//

Pressione residua

Pa

Positiva

//

Pressione nominale gas metano G20

mbar

20

20

Pressione nominale gas GPL G31

mbar

37

37

64/2/153

63/2/168

Tensione di alimentazione

V/Hz

230/50

230/50

Rumorosit

dbA

41

52

Peso apparecchio (allo stato di fornitura)

kg

28

28

Attacco Gas

3/4 M

3/4 M

Attacchi idraulici

3/4 M

3/4 M

Attacco scarico Fumi

mm

80/125

//

Attacco scarico condensa

mm

1/2 M

1/2 M

Larghezza

mm

470

470

Altezza

mm

670

670

Profondit

mm

257

257

Certificato CE

n.

CE/0461/E1390/5633

CE/0461/E1390/5633

Protezione antigelo

-20

-20

Portata idraulica

Contenuto acqua

Portata in massa dei fumi (potenza Max)

Potenza elettrica assorbita ( funzionamento/stand by/antigelo)

Dimensioni d'ingombro massime

12

Dati tecnici

Dimensioni

Infinity da interno

Descrizione (mm)

kb32i

Lunghezza
470
125
80

155
257,5

13,3
,
56,3

179,7

76

127,2
47,8
654
693,2

Altezza

654

Profondit

257

Distanza interasse staffe di


fissaggio

50,9
127,2

kb32i

U C

470

693,2

Distanza viti di fissaggio

80

Interasse fumisteria

155

Uscita acqua calda ( 1 )

127,2

Uscita acqua calda ( 2 )

56,3

Uscita acqua fredda ( 1 )

76

Uscita acqua fredda ( 2 )

50,9

Connessione gas ( 1 )

179,7

Connessione gas ( 2 )

127,2

Uscita condensa ( 1 )

47,8

Uscita condensa ( 2 )

13,3

Raccordi

kb32i

Acqua in ingresso

3/4

Acqua in uscita

3/4

Gas

3/4

Scarico condensa

1/2
80/125
coax

Scarico fumi

Infinity da esterno

Descrizione (mm)

kb32e

Larghezza

470

Altezza
470
80

179,7
76

127,2
4 7,8

654
691,6

57,5

257,5

13,3
56,3

50,9
127,2

kb32e

U C E

654

Profondit

257,5

Distanza interasse staffe di


fissaggio

691,6

Distanza viti di fissaggio

80

Interasse fumisteria

57,5

Uscita acqua calda ( 1 )

127,2

Uscita acqua calda ( 2 )

56,3

Uscita acqua fredda ( 1 )

76

Uscita acqua fredda ( 2 )

50,9

Connessione gas ( 1 )

179,7

Connessione gas ( 2 )

127,2

Uscita condensa ( 1 )

47,8

Uscita condensa ( 2 )

13,3

Raccordi

(1) dalla schiena dellapparecchio.


(2) dal centro.
Le dimensioni sono passibili di modifiche.

kb32e

Acqua in ingresso

3/4"

Acqua in uscita

3/4"

Gas

3/4"

Scarico condensa

1/2"

Scarico fumi

13

Dati tecnici

Temperature di funzionamento e pressioni di alimentazione

Il grafico a fianco illustra landamento


della portata in funzione delle
temperature.
Le perdite di carico generate sono
dovute allattrito generato dallo scorrere
dellacqua nel passaggio attraverso lo
scambiatore principale e secondario ed i
componenti ad esso accoppiati.

Serie REU-KBM3237FFUD - REU-KBM3237WD


40
35
30
Portata (l/min)

La portata del singolo apparecchio


ottenuta grazie a due elementi: un
regolatore di portata e una valvola
di by-pass. Essi modificano il flusso
dellacqua allinterno dello scaldabagno
in funzione delle temperature dellacqua
in ingresso e uscita (salto termico).

25
20
15
10
5

Il controllo della temperatura di


erogazione dellacqua ottenuto grazie
a due elementi: un regolatore di portata
e una valvola di by-pass. Entrambi gli
elementi sono motorizzati e governati
autonomamente e completamente dalla
scheda elettronica dellapparecchio.

In fase di progettazione quindi


necessario tenere in considerazione
questi elementi, in particolare in
utilizzi con abbinamento ad accumulo
ed in casi speciali, dove richiesta
lerogazione di acqua ad elevata
temperatura, considerando che la
portata massima per utilizzi con
temperatura pari o superiore a 60C di
24l/min.
Si riporta il diagramma relativo alle
portate degli apparecchi in funzione
della pressione.

14

10

15

20

25

30

35

40

45

50

55

60

65

70

75

80

Salto Termico (DTC)

T
( C )

10

15

20

25

30

35

40

45

50

55

60

65

70

75

80

Q
(l/min)

37,0

37,0

37,0

37,0

32,0

26,7

22,9

20,0

17,8

16,0

14,5

13,3

12,3

11,4

10,7

10,0

Nota Bene:
Le portate indicate si riferiscono ad impostazioni di temperatura con valvola di
by-pass aperta (< 60C) ed apparecchi alimentati con pressione idrica adeguata.

Serie REU-KBM3237FFUD - REU-KBM3237WD


40
35
30
Portata (l/min)

In particolare, il flusso massimo di


acqua calda limitato dal regolatore
di portata. La valvola di bypass devia
parte del flusso di acqua in ingresso
verso luscita dello scambiatore
principale, in funzione dei valori di
salto termico richiesto, riducendo la
portata massima consentita. Durante
il normale funzionamento, per
temperature richieste inferiori a 60C,
viene miscelata parte dellacqua fredda
in ingresso allapparecchio con quella
riscaldata che fluisce direttamente
dallo scambiatore di calore. Quando
la richiesta di acqua calda superiore
o uguale a 60C, automaticamente
la valvola di by-pass viene chiusa e
termina la miscelazione dellacqua in
ingresso verso luscita. La valvola di
by-pass ha il compito di regolare questa
miscelazione per assicurare alluscita
dellapparecchio lesatta temperatura
richiesta, in funzione della portata e del
salto termico. Il sistema di bypass serve
ad eventuali pendolazioni di temperatura
dovute ad accensioni e spegnimento
del sistema nel normale utilizzo,
massimizzando comunque la portata
dacqua richiesta dalle utenze.

25
20
15
10
5
0
0,0

0,5

1,0

1,5

2,0

2,5

3,0

3,5

4,0

4,5

5,0

5,5

Pressione di alimentazione (bar)

Portata (l/min) By-pass aperto

Portata (l/min) By-pass chiuso

NOTA BENE:
Ove la pressione idrica di alimentazione ecceda gli 8bar, necessario installare
opportuni riduttori di pressione da applicare sullingresso dellacqua fredda
dellapparecchio.

6,0

Panoramica Gamma

MODUS INFINITY

foto con apparecchi KM26, a titolo esemplificativo

Gli scaldacqua Rinnai a condensazione


possono essere collegati idraulicamente
ed elettronicamente tra loro, mediante
apposite schede elettroniche di cascata.
Questo collegamento permette la
gestione ottimale di pi apparecchi,
come fossero un unico sistema.
Con queste caratteristiche, i singoli
apparecchi si prestano ad essere
utilizzati come moduli per la costituzione
di produttori di acqua calda sanitaria
ad elevata potenzialit, con lo scopo di
avere una potenza installata ottimale
sia per il rendimento complessivo
dellimpianto che per il rispetto delle
norme sullinquinamento ambientale.

Il Modus si compone di:


telaio in acciaio inox autoportante
collettori idrici in acciaio inox
completi di flessibili per il
collegamento agli apparecchi
collettore gas in acciaio inox
completo di flessibili e valvole per il
collegamento agli apparecchi
isolamento preformato per collettori
idrici
scaldacqua Infinity a condensazione
(da ordinare separatamente, si prega
di fare riferimento al Catalogo-Listino
Rinnai)

Possono essere forniti, a richiesta,


i seguenti accessori in base alla
tipologia di impianto:
collettore in acciaio inox completo di
dispositivi INAIL (ex I.S.P.E.S.L.)
collettore fumi (solo per modelli da
interno)
scheda di gestione cascata
apparecchi
scheda di interfaccia simple BMS

Il sistema modulare pu essere


costituito da 2 fino ad un massimo di 10
apparecchi posti in batteria.
Lassemblaggio dei sistemi modulari
Rinnai Modus a cura del cliente.

15

Dati tecnici

Specifiche tecniche

modello
codice
Predisposizione n apparecchi

Modus
INFINITY 2

Modus
INFINITY 3

Modus
INFINITY
2BACK2

Modus
INFINITY 5

Modus
INFINITY
3BACK3

Modus
INFINITY
5BACK5

MDS-REU2LN

MDS-REU3LN

MDS-REU2BK

MDS-REU5LN

MDS-REU3BK

MDS-REU5BK

10

Potenza Termica (utile)

kW

113,2

169,8

226.4

283,0

339,6

566,0

Portata Termica (focolare)

kW

105,2

157,8

210,4

263,0

315,6

526,0

Massima (DT < 20C)

l/min

74

111

148

185

222

370

Nominale (DT = 25C)

l/min

64

96

128

160

192

320

Contenuto acqua apparecchi

10

12

20

Contenuto acqua collettori e collegamenti

10,7

22,8

11,7

56,1

24,6

59,2

Contenuto acqua totale

14,7

28,8

19,7

66,1

36,6

79,2

Pressione max di esercizio


(circuito idraulico)

bar

8,3

8,3

8,3

8,3

8,3

8,3

Pressione taratura valvola di sicurezza INAIL

bar

Temperatura massima selezionabile

85

85

85

85

85

85

Temperatura minima selezionabile

37

37

37

37

37

37

Temperatura massima di sicurezza

95

95

95

95

95

95

Potenza elettrica assorbita massima

198

297

396

495

594

990

V/Hz

230/50

230/50

230/50

230/50

230/50

230/50

Larghezza

mm

1075

1580

1075

2680

1580

2680

Altezza

mm

1750

1750

1750

1750

1750

1750

Profondit

mm

532

532

561

532

561

561

Peso apparecchi (allo stato di fornitura)

kg

62

93

124

155

186

310

Peso telaio e collettori (allo stato di fornitura)

kg

120

200

120

320

200

320

Peso totale (allo stato di fornitura)

kg

182

293

244

475

386

630

Peso totale in esercizio

kg

196,7

321,8

263,7

541,1

422,6

709,2

Attacco Gas

2" M

2" M

2" M

2" M

2" M

2" M

Attacchi idraulici

2" F

2" F

2" F

2" F

2" F

2" F

dbA

41 / 52

41 / 52

41 / 52

41 / 52

41 / 52

41 / 52

Portata idraulica

Tensione di alimentazione

Dimensioni
dingombro
massime (1)

Rumorosit ( Interno / Estreno )

(1) Le dimensioni sono da intendersi esclusi kit Inail e collettore fumi (versione da interno).
I dati tecnici sono riferiti ad apparecchi Rinnai Infinity REU-KBM3237FFUD E REU-KBM3237WD a metano.
I Modus Infinity possono essere composti anche da Rinnai Infinity REU-KM2635FFUD e REU-KM2635WD.

16

Dati tecnici

Dimensioni modelli da esterno

INFINITY MODUS 2

235

985
515

235

532

Allacciamenti

E
654

1750

Collettore INAIL (opzionale)


Possibilit di installazione
su entrambi i lati

INAIL

Ingresso acqua

Alimentazione gas

Uscita fumi combustione

1096
770
640
490

Uscita acqua

C
C

1075

470

532

Collettore INAIL (opzionale)


Possibilit di installazione
su entrambi i lati

INAIL

1075

470
Le dimensioni sono passibili di modifiche.

INFINITY MODUS 2BACK2

235

985
515

235

561

Allacciamenti

Collettore INAIL (opzionale)


Possibilit di installazione
su entrambi i lati

INAIL

Uscita acqua

Ingresso acqua

Alimentazione gas

Uscita fumi combustione

1096
770
640
490

C
C

1075

470
Collettore INAIL (opzionale)
Possibilit di installazione
su entrambi i lati

561

1750

654

INAIL

1075

470

Le dimensioni sono passibili di modifiche.

17

Dati tecnici

Dimensioni modelli da esterno

INFINITY MODUS 3
1500
235

515

515

532

235

Allacciamenti

E
654

1750

Collettore INAIL (opzionale)


Possibilit di installazione
su entrambi i lati

INAIL

Ingresso acqua

Alimentazione gas

Uscita fumi combustione

1096
770
640
490

Uscita acqua

C
C

1580

470

532

Collettore INAIL (opzionale)


Possibilit di installazione
su entrambi i lati

INAIL

1580

470

Le dimensioni sono passibili di modifiche.

INFINITY MODUS 3BACK3


1500
235

515

515

235

561

Allacciamenti

1750

654

Collettore INAIL (opzionale)


Possibilit di installazione
su entrambi i lati

INAIL

1096
770
640
490

B
C
C

1580

470

561

Collettore INAIL (opzionale)


Possibilit di installazione
su entrambi i lati

INAIL

1580
Le dimensioni sono passibili di modifiche.

18

470

Uscita acqua

Ingresso acqua

Alimentazione gas

Uscita fumi combustione

Dati tecnici

Dimensioni modelli da esterno

INFINITY MODUS 5
2530
235

515

515

515

515

235

532

Allacciamenti

E
654

1750

Collettore INAIL (opzionale)


Possibilit di installazione
su entrambi i lati

INAIL

Ingresso acqua

Alimentazione gas

Uscita fumi combustione

1096
770
640
490

Uscita acqua

C
C

2680

470

532

Collettore INAIL (opzionale)


Possibilit di installazione
su entrambi i lati

INAIL

2680

470
Le dimensioni sono passibili di modifiche.

INFINITY MODUS 5BACK5


2530
235

515

515

515

515

235

561

Allacciamenti
A

Collettore INAIL
(opzionale)
Possibilit di
installazione
su entrambi i lati

INAIL

Uscita acqua

Ingresso acqua

Alimentazione gas

Uscita fumi combustione

1096
770
640
490

C
C

2680

470
Collettore INAIL (opzionale)
Possibilit di installazione
su entrambi i lati

532

1750

654

INAIL

2680

470

Le dimensioni sono passibili di modifiche.

19

Dati tecnici

Dimensioni modelli da interno

INFINITY MODUS 2
985
515

532

235

min. 500

235

E
Allacciamenti

654

In U se

Uscita acqua

Ingresso acqua

Alimentazione gas

Uscita fumi combustione

In U se

On/Off

On/Off

1750

Collettore INAIL (opzionale)


Possibilit di installazione
su entrambi i lati

A
B

1096
770
640
490

INAIL

B
C
C

470

532

1075

1075
Le dimensioni sono passibili di modifiche.

INFINITY MODUS 2BACK2


985
515

561
331

235

min. 500

235

E
Allacciamenti

654

In U se

In U se

1750

On/Off

On/Off

Collettore INAIL (opzionale)


Possibilit di installazione
su entrambi i lati

INAIL

1096
770
640
490

C
C

561

1075

1075
Le dimensioni sono passibili di modifiche.

20

470

Uscita acqua

Ingresso acqua

Alimentazione gas

Uscita fumi combustione

Dati tecnici

Dimensioni modelli da interno

INFINITY MODUS 3
1500
235

515

515

235

532

Allacciamenti

654

Uscita acqua

Ingresso acqua

Alimentazione gas

Uscita fumi combustione

1750

Collettore INAIL (opzionale)


Possibilit di installazione
su entrambi i lati

INAIL

C
C

1580

470

1580

470

532

1096
770
640
490

Le dimensioni sono passibili di modifiche.

INFINITY MODUS 3BACK3


1500
235

515

515

561
331

235

Allacciamenti

654

Uscita acqua

Ingresso acqua

Alimentazione gas

Uscita fumi combustione

1750

Collettore INAIL (opzionale)


Possibilit di installazione
su entrambi i lati

A
C
C

1580

470

1580

470

561

1096
770
640
490

INAIL

Le dimensioni sono passibili di modifiche.

21

Dati tecnici

Dimensioni modelli da interno

INFINITY MODUS 5
2530
235

515

515

532
515

515

235
E

Allacciamenti

654

Uscita acqua

Ingresso acqua

Alimentazione gas

Uscita fumi combustione

1750

Collettore INAIL (opzionale)


Possibilit di installazione
su entrambi i lati

INAIL

1096
770
640
490

C
C

2680

470

Le dimensioni sono passibili di modifiche.

INFINITY MODUS 5BACK5


2530
235

515

515

515

515

235

561
331

Allacciamenti

654

1750

Collettore INAIL
(opzionale)
Possibilit di
installazione
su entrambi i lati

INAIL

1096
770
640
490

C
C

561

2680

Le dimensioni sono passibili di modifiche.

22

470

Uscita acqua

Ingresso acqua

Alimentazione gas

Uscita fumi combustione

Prescrizioni e condizioni

Messa in opera

Distanze di rispetto
Modulo in linea
senza INAIL

Modulo schienato
senza INAIL

Modulo in linea
con INAIL

Modulo schienato
senza INAIL

Prescrizioni generali
I moduli possono essere installati
al livello del terreno, oppure su
piani fuori terra (terrazzi, tetti, etc..),
compatibilmente con le dimensioni
ed il peso (dati riportati nella sezione
Dati tecnici relativamente al gruppo
considerato).
Nel caso di installazioni su solai
interpiano, tetti, etc... verificare
SEMPRE la portata degli stessi e se
necessario installare basamenti in
acciaio in grado di garantire lo scarico
del peso su strutture portanti. Il peso
delle unit sommato a quello della base
dappoggio deve essere supportato dalla
struttura delledificio.
Collocare sempre i moduli su una
superficie piana livellata realizzata
in materiale ignifugo e in grado di
reggerne il peso. Se necessario portare
il modulo a livello usando spessori
metallici da porre opportunamente
in corrispondenza degli appoggi;
non usare spessori in legno perche
degradabili in breve tempo.
Distanze minime
Per poter permettere laccesso interno
allo scaldabagno al fine di eseguire le
normali operazioni di manutenzione
e di corretto montaggio della struttura
autoportante, necessario rispettare gli
spazi minimi previsti per linstallazione,
cos come indicato nella figura.

Normative inerenti il locale tecnico


Per la realizzazione dei locali tecnici nei
quali devono essere inseriti i generatori
termici in caso di installazione allinterno
degli edifici richiesto il rispetto di
quanto previsto dal Decreto Ministeriale
12 Aprile 1996 ed eventuali ulteriori
prescrizioni dai VV.FF.
Altezza del locare di installazione
Per gli apparecchi installati in locale
tecnico si richiedono le seguenti
caratteristiche di altezza del locale:

Installazione singolo apparecchio:


laltezza minima del locare dovr
essere almeno di 2m
Installazione di 2 o 3 apparecchi:
considerata laltezza dello
scaldabagno e del collettore fumi,
da installare con una pendenza del
3%, e dei collettori idraulico, laltezza
minima del locare dovr essere
almeno di 2.30m
Installazione di 4 o 5 apparecchi:
considerata laltezza dello
scaldabagno e del collettore fumi,
da installare con una pendenza del
3%, e dei collettori idraulico, laltezza
minima del locare dovr essere
almeno di 2.60m

Rumorosit e vibrazioni
Verificare SEMPRE la propagazione di
vibrazioni e rumori ai locali adiacenti.
Sebbene gli apparecchi presentino
vibrazioni e rumorosit praticamente
nulli, necessario verificare che
dimensionamento e collocazione dei
componenti impiantistici siano corretti al
fine di evitare qualsiasi amplificazione
del rumore di funzionamento.
opportuno prevedere collegamenti
flessibili (giunti anti-vibranti) tra il modulo
e le tubazioni idrauliche e di adduzione
gas.

Le altezze sopra indicate consentono la


corretta installazione degli apparecchi
nel rispetto delle disposizione del D.M.
12 Aprile 1996.

23

Prescrizioni e condizioni

Dispositivi di sicurezza, protezione e controllo (raccolta R - CAP. R.3.E) - INAIL

Schema idraulico di principio

Utenze

Gli scaldacqua della serie a


condensazione Rinnai Infinity sono
forniti di un microprocessore interno
che gestisce il totale funzionamento con
controllo diretto delle temperature di
mandata e della portata idrica. In caso
di aumento anomalo della temperatura
nello scambiatore, il microprocessore
sospende automaticamente lapporto
di calore al generatore stesso
interrompendo il flusso del gas.
Allinterruzione di calore, il sistema di
controllo, garantisce un raffreddamento
dello scambiatore per mezzo della
post-ventilazione del ventilatore, tale da
smaltire il calore residuo accumulato.

Alimentazione
Acqua Fredda

Esempi di applicazione

In merito ai chiarimenti trasmessi tramite


Lettera circolare del 05/06/2013 da
parte del Dipartimenti INAIL, lobbligo
della progettazione, installazione e
dichiarazione dei dispositivi previsti dalla
Raccolta R2009 in funzione della
tipologia impiantistica adottata.

INAIL

Circuti in istantaneo
Esclusi dalla raccolta R2009

INAIL

Circuiti su accumulo
Inclusi dalla raccola R2009

24

Circuiti su anelli di ricircolo


Inclusi dalla raccola R2009

INAIL

Circuiti su scambiatori
Inclusi dalla raccolta R2009

Prescrizioni e condizioni

Collettore portastrumenti INAIL

Collettore portastrumenti Inail (ex


Ispesl) realizzato con profilato metallico
rettangolare in acciaio inox completo
di attacchi per il collegamento dei
dispositivi di controllo, protezione e
sicurezza.
ATTENZIONE: questo accessorio
viene fornito solo su richiesta.

Codice

Compatibilit
MODUS INFINITY

Numero max.
apparecchi

KIT-ISP-2LN

MDS-REU-2LN

KIT-ISP-2BK

MDS-REU-2BK

KIT-ISP-3LN

MDS-REU-3LN

KIT-ISP-3BK

MDS-REU-2BK

KIT-ISP-5LN

MDS-REU-5LN

KIT-ISP-5BK

MDS-REU-5BK

10

Foto a titolo esemplificativo

Composizione collettore portastrumenti INAIL


Per singolo apparecchio

Per Modus

1"1/2 Femmina

NON FORNITO

217

601

603

NON FORNITO

655
6

603

651

602
9
7

641

60
40

80

TERMOMETRO
20

100

120

604

605

1"1/2 Femmina

Legenda apparecchiature INAIL


1
2

Valvola di sicurezza certificata e tarata a


banco INAIL (ex ISPESL)
Valvola di intercettazione del combustibile
completa di pozzetto per sonda
Temperatura di taratura: 98C

Termostato di blocco a riarmo manuale e


termostato di regolazione (BI-Termostato)

Pozzetto di predisposizione per accessori

Pressostato di blocco a riarmo manuale

Pressostato di minima a riarmo manuale

Termometro attacco posteriore

Pozzetto termometro di controllo

Manometro, con rubinetto a flangia per


manometro di controllo.
Fondo scala 10bar

10

Pozzetto per elemento sensibile


Valvola intercettazione combustibile

10
NOTA BENE:
Dovr essere installato:
n 1 vaso di espansione della giusta
capacit. Sul KIT INAIL presente un
attacco per il collegamento del vaso.
Nelle confezioni dei singoli componenti
si trovano i certificati INAIL e CE dei
prodotti.

Allacciamento elettrico degli accessori INAIL

Ingombri

60 cm.

I dispositivi INAIL (pressostati di minima/massina; bi-termostato di regolazione e limite)


devono essere collegati in serie allalimentazione, quindi in caso dintervento (temperatura
o pressione impianto fuori dai limiti dei componenti stessi) di fatto interrompono
lalimentazione elettrica al modulo.
Termostato di Pressostato di
massima
sicurezza

Pressostato di
minima

60
40

80

TERMOMETRO
20

100

120

Alimentazione da
quadro elettrico

Alimentazione
generatore/i
termico/i

30 cm.
25

Prescrizioni e condizioni

Caratteristiche acqua di alimentazione

In tutte le zone in cui la qualit


dellacqua scarsa, o dove sia imposto
dalle normative locali, si raccomanda
linstallazione di un filtro sulla linea
dellacqua in ingresso allapparecchio.
Le caratteristiche dellacqua devono
rispettare i seguenti valori per non
inficiare la validit della garanzia;
ove tali valori non siano rispettati si
raccomanda lutilizzo di un appropriato
sistema di trattamento.
La durezza (calcio e magnesio) e
lalcalinit (carbonato e bicarbonato)
sono caratteristiche dellacqua che,
in determinate situazioni, portano al
formarsi di strati di materiale insolubile;
il pi comune di questi precipitati il
carbonato di calcio.

Valori ammessi per


scaldacqua serie condensazione
Caratteristica
pH

Valori Max
ammessi
6,5 - 8,5

Solidi totali
disciolti (TDS)

600 mg/l

Durezza totale

150 mg/l

Cloruro

300 mg/l

Magnesio

10 mg/l

Calcio

20 mg/l

Sodio

150 mg/l

Ferro

1 mg/l

Classificazione durezza acqua


Classificazione
Molto dolce
Dolce

Concentrazione
(mg/l)

Durezza
(F)

0 - 80

0-8

80 -150

8 -15

Poco dura

150 - 200

15 - 20

Mediamente dura

200 - 320

20 - 32

Dura

320 - 500

32 - 50

> 500

> 50

Durissima

Si raccomanda vivamente lutilizzo


di adeguati sistemi di protezione
degli impianti al fine di assicurarne la
longevit.

Schema trattamento acqua in ingresso

BY-PASS

Alimentazione
idrica Generale
KIT INAIL
Filtro di sicurezza
- capacit filtrante
almeno 50 micron

Dosatore
di prodotti

26

Addolcitore

Prescrizioni e condizioni

Collegamento scarico condensa e valvola di sicurezza

Lapparecchio produce acqua di


condensa che deve essere scaricata
continuamente per garantire il corretto
funzionamento del modulo.
La condensa prodotta acida, con
PH variabile tra 3,5 e 4,5, pertanto la
tubazione della condensa deve essere
realizzata con materiali resistenti alla
corrosione acida (acciaio inossidabile,
plastica, etc.). La quantit di condensa
prodotta varia in relazione alle
condizioni di lavoro dellapparecchio.
Si consideri, approssimativamente, una
produzione massima di 1,3kg per ogni
mc di gas metano bruciato.

Collegamento scarico condensa


Allinterno dellapparecchio
predisposto di un sifone di raccolta
condensa munito di sistema di
controllo delle eventuali ostruzioni e
di uno specifico sistema di protezione
antigelo per evitare ristagni di condensa
allinterno dello scambiatore secondario.

Consigli per il drenaggio

A Bocchettone di scarico condensa


dellapparecchio ( 1/2)
B Portagomma in plastica o equivalente
accessorio ( non fornito da Rinnai )
C Tubo di drenaggio ( non fornito da
Rinnai )
D Pendenza minima di 2 dallo
scaldabagno verso lo scarico.

Lunghezza massima e modifiche di


direzione
La lunghezza massima e le curve con
angolazioni superiori a 45 devono
rispettare le seguenti caratteristiche:

Lunghezze e modifiche direzione


Lunghezza massima ( m )

Curve con angoli maggiori di 45

Quando sussiste pericolo di gelo non


consentito lo scarico della condensa in
grondaia.

specifica. Fra sifone e dispositivo di


neutralizzazione della condensa deve
esserci un dispositivo daerazione.

necessario osservare le disposizioni


vigenti in materia di installazione. La
tubazione condensa deve essere posta
in modo da non presentare ristagni che,
in presenza di gelo, potrebbero creare
occlusioni.

Lo scarico dellacqua di condensa


verso la canalizzazione di scarico deve
essere visibile. Deve essere montato in
pendenza, provvisto di sifone dal lato
della fognatura e dei dispositivi adatti al
prelievo di campioni.

A richiesta pu essere fornito a


corredo del modulo un neutralizzatore
di condensa per le cui caratteristiche
tecniche e prestazioni si rfaccia
riferimento alla documentazione

NOTA BENE: Al condotto di scarico


della condensa potrebbe essere
collegato anche lo scarico della valvola
di sicurezza. Pertanto occorrer
verificare che la tubazione di scarico

non arrechi danni a cose o persone.


Nel caso in cui la rete di scarico
cittadina si trovi ad un livello superiore
dellattacco dello scarico della condensa
del generatore di calore, necessario
prevedere un sistema di rilancio
(mediante pompa) in grado di smaltire la
condensa prodotta.

27

Prescrizioni e condizioni

Collegamento scarico condensa e valvola di sicurezza

Schema indicativo scarico condensa e valvola di sicurezza

tubazione scarico
condensa in PVC

Scarico condensa
Apparecchio

KIT INAIL
Scarico Valvola
di Sicurezza

Alla rete di
scarico acque

Tubazione scarico condensa


sezione minima 32mm
Pendenza minima 3%

Neutralizzatore di condensa
Lacqua di condensa che proviene dagli
apparecchi deve essere smaltita ed
eventualmente neutralizzata, nel rispetto
delle normative nazionali e locali vigenti.
Infinity Condensig pu creare fino a d un
massimo di circa 1.5l/h di condensa.
Il sistema di neutralizzazione
FOT-HS000-030 della condensa deve
essere posizionato nella parte inferiore
del singolo scaldabagno o del sistema
MODUS.
La caratteristica principale del
neutralizzatore che la condensa entra
nella parte alta.
Il neutralizzatore di condensa privo di
pompa di rilancio.

28

Il neutralizzatore composto da:

1 x box neutralizzazione condensa;


1 x fondo grigliato, distanziatore e
panno filtrante;
1 x sacco carica granulato;
1 x raccordo porta-gomma filettato
DN20;
1 x cartine tornasole.

Tale accessorio, ordinabile


separatamente, adatto fino ad una
potenza massima pari a 350kW. In
dotazione gi presente un sacco di
granulato da 10kg.

Neutralizzatore di
condensa (opzionale)

Le dimensioni del neutralizzatore sono


pari a:
Riferimento

(mm)

400

90

240

295

Prescrizioni e condizioni

Alimentazione gas

Schema indicativo gas metano


Limpianto di alimentazione del gas deve essere dimensionato
per la portata necessaria e deve essere dotato di tutti i dispositivi
di sicurezza e di controllo prescritti dalle norme vigenti (valvola di
intercettazione generale esterna, filtro, etc.).
In presenza di reti di adduzione molto lunghe, contenere le perdite
di carico e le velocit conformemente a quanto previsto dalle norme
vigenti, onde evitare malfunzionamenti dei bruciatori delle unit.

Guaina
sigillata
Valvola di
intercettazione
KIT INAIL

Giunto
antivibrante

Valvola di
intercettazione

Alimentazione
gas
Valvola intercettazione
combustibile

Tabella dimensionamento tubazione gas metano


Si fornisce tabella per la stima empirica del diametro della tubazione, in funzione della lunghezza della stessa e della potenza
installata.
Numero
apparecchi

Potenza al
Focolare

Portata gas

kW

m3/h

Portata
contatore Gas

Lunghezze massima tubazioni (metri)


3/4"

1"

1" 1/4

1" 1/2

2"

2" 1/2

52,6

5,01

G6

25

110

105,2

10,02

G10

25

55

200

157,8

15,03

G16

10

30

110

210,4

20,04

G16

15

60

263,0

25,05

G25

40

140

315,6

30,06

G25

25

90

368,2

35,07

G25

20

70

420,8

40,08

G40

10

60

La tabella puramente indicativa e semplificata, pertanto non costituisce impegno o responsabilit alcuna da parte di Rinnai Italia, n intende sostituirsi al lavoro del
progettista termoidraulico laddove se ne necessiti lintervento

La tubazione di adduzione del


gas combustibile deve essere
opportunamente dimensionata in base
alle normative vigenti al fine di garantire
la corretta portata del gas al bruciatore
nelle condizioni di massima potenza
dello scaldabagno al fine di garantire le
prestazioni dellapparecchio.
Prima di effettuare lallacciamento
gas occorre effettuare una accurata

pulizia interna di tutte le tubazioni


dellimpianto di adduzione del
combustibile per rimuovere eventuali
residui di lavorazione che potrebbero
compromettere il buon funzionamento
dellapparecchio.

corrispondenza, necessario intervenire


sulla caldaia per un adattamento ad
altro tipo di gas ad opera di un Centro
Assistenza Autorizzato Rinnai.

Si ricorda, inoltre, di controllare che


il gas distribuito sia corrispondente a
quello riportato sulletichetta dati dello
scaldabagno. Nel caso in cui non vi sia

29

Prescrizioni e condizioni

Alimentazione gas

Schema indicativo gas GPL


In un impianto a GPL sempre opportuno posizionare entrambi i riduttori di pressione,
sia quello di primo che di secondo stadio.
Il riduttore di primo stadio deve essere tarato a una pressione che varia da 0,5bar (min) a
1,5 bar (max) e deve sempre essere seguito da un riduttore di secondo stadio.
Il riduttore di secondo stadio deve essere tarato a una pressione di 30mbar (o 35mbar
con filtro gas installato a valle dello stesso) . In nessun altro frangente questo valore deve
essere variato: lapparecchio non solo ha una combustione peggiore in caso di differente
taratura, quindi minor resa, ma pu spegnersi in caso di pressioni troppo basse o non
dare il consenso allaccensione con pressioni troppo alte, provocando possibili danni alla
valvola del gas.
In Use

On/Off

In Use

On/Off

Alloggiamento
Sistema di riduzione di
di 1 stadio
Valvola di
intercettazione

Organi filtrante

Riduttore
di 2 stadio
(1,5 bar ingresso
37 mbar uscita)

Valvola di
intercettazione
combustibile
(INAIL)

Per gli Infinity della gamma Condensing, serie KM e KBM, deve essere installato un riduttore di pressione per singolo apparecchio con
capacit di 15kg/h. Nel caso di apparecchi in cascata bene che ogni Infinity abbia il suo riduttore. In alternativa, pu essere installato un
riduttore unico con portata pari alla somma dei singoli riduttori.
Tabella dimensionamento tubazione gas metano
Si raccomanda, in caso di stoccaggio
di GPL in bomboloni, di prestare
attenzione a:
serbatoi di stoccaggio GPL, che
possono contenere residui di gas
inerte (es. azoto), che impoveriscono
la miscela erogata allapparecchio
causandone malfunzionamenti o
mancate accensioni;
composizione della miscela di GPL.
Durante il periodo di stoccaggio
nei serbatoi si pu verificare una
stratificazione dei componenti della
miscela. Questo pu causare una
variazione del potere calorifico del
GPL erogato allapparecchio, con
una conseguente variazione delle
prestazioni dello stesso.
Per garantire la corretta miscela tra i
componenti del GPL, le bombole sono
addizionate di sostanze oleose dette
paraffine (da cui non sono esenti
nemmeno le bombole di solo propano).

Durante la gasificazione le paraffine,


spinte lungo il tubo di adduzione
dellapparecchio dalla pressione del gas,
si depositano sul gruppo valvole gas.

30

Numero
apparecchi

Potenza
al
focolare

Portata
gas

Riduttore
di
pressione

kW

m3/h

61,3

1,75

15

122,6

3,50

183,9

5,25

245,2

306,5

367,8

10,50

429,1

12,25

490,4

14,00

120

Lunghezze massima tubazioni (metri)

3/4"

1"

1"
1/4

1"
1/2

2"

10

50

30

45

7,00

60

8,75

75

2"
1/2

20

50

100

10

40

75

25

35

15

30

100

90

10

20

75

105

15

50

10

40

La tabella puramente indicativa e semplificata, pertanto non costituisce impegno o responsabilit alcuna
da parte di Rinnai Italia, n intende sostituirsi al lavoro del progettista termoidraulico laddove se ne necessiti
lintervento

Questo fenomeno assume una rilevanza


tanto maggiore quanto minore il volume
della bombola, in quanto il pescaggio si
trova pi vicino al fondo. Infinity, per poter
garantire una modulazione completa,
ha una valvola gas particolarmente
sofisticata, la cui membrana
seriamente danneggiata da questi olii.

Per tutelarsi dal reflusso delle paraffine


opportuno:
installare un filtro gas, fornito
su richiesta da Rinnai (codice
FGPLDN20);
creare un doppio ricciolo
sulladduzione gas.

Prescrizioni e condizioni

Allacciamento elettrico MODUS

Linstallazione del produttore di acqua


calda sanitaria richiede il collegamento
elettrico ad una rete a 230V - 50Hz, da
effettuarsi a regola darte e rispettando
le norme vigenti.

Prima di collegare componenti elettrici


esterni (regolatori, valvole elettriche,
sonde climatiche, etc..) alla cascata,
accertarsi che le loro caratteristiche
elettriche (voltaggio, assorbimento,
correnti di spunto) siano compatibili con
gli ingressi e le uscite a disposizione.

Si consiglia linstallazione di un
interruttore generale che deve essere
installato allesterno dei locali, in
posizione segnalata ed accessibile
e di verificare che limpianto elettrico
sia adeguato alla potenza massima
assorbita dallapparecchio indicata nella
scheda tecnica del prodotto.

Il modulo viene consegnato da cablare,


quindi occorre prevedere i collegamenti
ai componenti (sezionatori, fusibili, rele,
etc.) i quali dovranno essere inseriti in
un apposito quadro elettrico (non fornito
da Rinnai).

I fili di collegamento degli apparati in


bassa tensione (comando remoto,
scheda di cascata) devono seguire
un percorso separato da quello dei
cavi di rete o essere del tipo a doppio
isolamento.
NOTA BENE
La sicurezza elettrica degli apparecchi
garantita soltanto quando gli stessi sono
correttamente collegati ad un efficace
impianto di messa a terra, eseguito
come previsto dalle vigenti norme di
sicurezza.
Non utilizzare le tubazioni degli impianti
come sistemi di dispersione a terra.

Schema indicativo allacciamento elettrico

Canalina elettrica alloggiamento


cavi alimentazione scaldabagni*

Supporto fissato a telaio


per Quadro elettrico*

Quadro
elettrico
(QE)*

Scheda di cascata
(MSB-MB)

Tubazione elettrica (rigida o flessibile)


alloggiamento cavi schede di cascata
dimensioni minime: 32mm*
*Componenti non forniti da Rinnai

31

Prescrizioni e condizioni

Allacciamento elettronico MODUS per gestione cascata

Il sistema di collegamento elettronico


in cascata gestisce ogni attivit degli
apparecchi collegati per fornire la
portata di acqua calda richiesta e
integrando pi apparecchi in un
funzionamento tipico di un solo
apparecchio.

Schema di collegamento in cascata fino a 2 apparecchi

Il sistema elettronico, inoltre, assicura


unomogenea distribuzione dellusura
sulla batteria distribuendo equamente
il di lavoro fra i diversi apparecchi
in funzione del carico variabile ed
alternando lutilizzo degli stessi in
funzione della frequenza di accensione.
Linstallazione del sistema di gestione
di cascata dipende dalla tipologia di
impianto da realizzare. Rinnai consiglia
di abbinare il sistema elettronico di
cascata solamente per gli impianti di tipo
istantaneo.
Per i sistemi di tipo ad accumulo,
non occorre la centralina di gestione
di cascata perch si necessit della
potenza massima degli o dello
scaldabagno per riuscire a reintegrare
velocemente laccumulo o per riportarlo
rapidamente in temperatura dopo un
qualsiasi tipo di prelievo.
Si rimanda agli schemi di impianto
presenti nel capitolo dedicato.
ATTENZIONE: questo accessorio
viene fornito solo su richiesta.

Per la gestione della cascata di due


apparecchi sufficiente utilizzare un
cavo di collegamento, REU-EZC-1US.
Tale cavo permette linstallazione di due
Infinity in batteria controllati da un solo
comando remoto senza linstallazione di
schede elettroniche per il controllo della
cascata.
La macchina a cui si collega il cavo di
gestione della cascata a quello nella
matassa dei cavi sar denominata
unit Master. La macchina a cui viene
collegato il cavo sullapposito connettore
sulla scheda elettronica principale
sar lunit Slave. Il comando remoto
dellapparecchio Master gestisce la
temperatura di erogazione dellintera
cascata.
Il sistema attiva in automatico il giusto
numero di apparecchi in funzione della
portata richiesta da parte delle utenze,
della temperatura di erogazione e del
salto termico.

32

ATTENZIONE:

Il collegamento EZC non pu essere


installato in abbinamento con la
schede di gestione elettronica della
cascata (REU-MSB-MB)
Il collegamento EZ esclude la
funzione del riempimento automatico
vasca da bagno del comando remoto
DE LUXE (BC-100) ove presente
La temperatura di erogazione pu
essere regolata solo dal comando
remoto dellunit Master
La lunghezza del cavo di 1,5m
e non prolungabile. Si consiglia
pertanto una distanza di installazione
degli scaldabagni non superiore a
50cm.
Il collegamento EZC non permette di
collegare in cascata elettronica due
apparecchi di differente modello.

Prescrizioni e condizioni

Allacciamento elettronico MODUS per gestione cascata

Schema di collegamento in cascata fino a 5 apparecchi

ATTENZIONE:
Non consentito labbinamento di
modelli differenti allinterno della stessa
cascata.

Ogni sistema elettronico MSB pu


gestire come ununica entit fino a 5
apparecchi. possibile collegare pi
schede per gestire un numero massimo
di apparecchi pari a 25.
Quando richiesto il funzionamento
contemporaneo di pi unit, queste
opereranno riscaldando portate dacqua
equivalenti.
La scheda di gestione della cascata
(REU-MSB-MB) ha 5 prese di
collegamento per permettere di
collegare fino a 5 apparecchi in cascata.
Per ogni presa di collegamento
presente una spia luminosa che
segnala la corretta connessione di
ogni unit e ci segnala lo stato di
funzionamento dellapparecchio.
Luce spenta: nessun apparecchio
collegato alla corrispondente presa;
luce fissa sopra uno spinotto:
questunit pronta e sar una delle
prime ad essere attivate in funzione
della portata di acqua richiesta;
luce lampeggiante ad intervalli di
1-2: lapparecchio in standby e si
attiver solo se necessario;
luce lampeggiante ad intervalli
di 0,5: lapparecchio in avaria,
il relativo codice di errore
visualizzato sul comando remoto
dellapparecchio.
La scheda di gestione della cascata
seleziona casualmente 3 apparecchi
pronti alluso e 2 in standby. Il sistema
ruota gli apparecchi pronti e quelli

Cavo C1

Cavo C1

MSB
Rinnai
1 2 3 4 5 6 7 8

Cavo C1

MSB-MB

Cavo C1

Cavo C1

NO

Cavo C1
Cavo C1

N 1

in standby per garantirne un utilizzo


uniforme.
La scheda MSB-MB calcola la portata
di acqua richiesta: se la portata
superiore a 10l/min attiva tutti e tre gli
apparecchi pronti alluso per un periodo
di 10, per poi effettuare le eventuali
correzioni in base alla portata richiesta.
Al raggiungimento della massima
potenza (circa il 90%) degli apparecchi
gi attivi, lunit 4 si attiva dopo 10 e
dopo ulteriori 10 lapparecchio 5 se
necessario.
La valvola del gas di ogni apparecchio
gestita direttamente dal PCB di
comunicazione principale in modo che
nessun apparecchio funzioni ad un regime
superiore a quello successivo. Il regime di
funzionamento dipende direttamente dalla
portata di acqua richiesta.
Sulla scheda elettronica MSB-MB,
i microinterruttori (dip switch) sono
disposti come mostrato in figura. A
seconda della configurazione possibile
decidere il numero di apparecchi pronti
ad attivarsi alla richiesta di acqua calda

N 2 N 3 N 4 N 5

sanitaria.
Se agli apparecchi non sono collegati
comandi remoti, la temperatura di
funzionamento del sistema utilizzata
quella impostata sulla scheda elettronica
principale dellapparecchio Master
tramite microinterruttori, altrimenti
sufficiente impostarla sul comando
remoto della macchina Master.
La scheda di gestione MSB-MB
provvista di due cavi di collegamento
(REU-MSB-C1) per le prime due
unit. Per apparecchi supplementari
necessario acquistare ulteriori cavi.

ATTENZIONE:
La lunghezza del cavo di 3m e non
prolungabile. Si consiglia pertanto
una distanza di installazione degli
scaldabagni non superiore a 500 mm.

Impostazione dei Microinterruttori

33

Prescrizioni e condizioni

Allacciamento elettronico MODUS per gestione cascata

un connettore di terminazione quando


si collegano solo due schede MSBMB , come indicato nello schema di
collegamento.
Impostate su ON il dip switch Nr.3
della MASTER MSB-MB. La luce del
LED 6 deve accendersi a conferma
dellavvenuta connessione.

Per poter gestire fino a 10 apparecchi


in batteria necessario prevedere
linstallazione di due REU-MSB-MB.
Sulla scheda MASTER MSB-MB, il
primo connettore di comunicazione
(SX) occupato da un connettore
di terminazione; laltro connettore di
comunicazione (DX) collegato ad un
terminale del Cavo di comunicazione
MSB-C2.
Sulla seconda scheda MSB-MB
collegare il primo connettore di
comunicazione (SX) al terminale del
cavo MSB-C2 proveniente dalla scheda
MASTER MSB-MB; laltro connettore
di comunicazione (DX) occupato da

Impostate su ON il dip switch Nr.4


della seconda MSB-MB. La luce del
LED 6 deve accendersi a conferma
dellavvenuta connessione.
ATTENZIONE :

La lunghezza del cavo MSB-C1 di


3m e non possibile prolungarla.
La lunghezza del cavo MSB-C2 di
4m e non possibile prolungarla.
Schema di collegamento in cascata fino a 10 apparecchi

PCB

PCB

Cavo C1

Cavo C1

Connettore di
terminazione
MSB-MB
Rinnai
1 2 3 4 5 6 7 8

Cavo C1

MSB-MB

Cavo C1

Cavo C1

NO

Cavo C2
Cavo C1
Cavo C1

N 1

N 2 N 3 N 4 N 5

10

PCB

PCB

Cavo C1

Cavo C1

Cavo C1

Connettore di
terminazione

MSB-MB
Rinnai
1 2 3 4 5 6 7 8

Cavo C1

MSB-MB

Cavo C1

Cavo C2

Cavo C2

Cavo C2

NO

Cavo C1
Cavo C1
Cavo C2

NOTA BENE:
I cavi di collegamento C1 e C2 NON DEVONO ESSERE TAGLIATI

34

N 6

N 7 N 8 N 9 N 10

Prescrizioni e condizioni

Scheda di interfaccia

La scheda di interfaccia (REU-OPU) un dispositivo


opzionale che, entro 15 dalla segnalazione dellanomalia
tramite codice di errore lampeggiante sul monitor dello
scaldabagno, permette lindicazione dellallarme su un sistema
di monitoraggio esterno di tipo BMS (Building Management
System). Installato allinterno dellapparecchio, si compone di
un contatto normalmente aperto a potenziale zero.
Il corretto funzionamento pu essere testato facendo passare
lacqua attraverso lo scaldabagno, con il rubinetto del gas
chiuso. Dopo diversi tentativi di accensione, il ventilatore
di combustione deve fermarsi e il monitor di stato posto sul
pannello frontale dello scaldabagno oppure il comando remoto
deve mostrare il codice lampeggiante 11.
Entro 15 dalla visualizzazione del suddetto codice 11, la
scheda di interfaccia chiuder il contatto permettendo la
segnalazione dellerrore al sistema esterno. Questo pu
essere verificato con un multimetro, rilevando la resistenza del
circuito. Il contatto della scheda di interfaccia rimarr chiuso
fintanto che il flusso dellacqua non si arresta o si spegne
il comando remoto con il tasto ON/OFF. Successivamente,
il segnale della scheda di interfaccia torna in posizione di
apertura, interrompendo la segnalazione al BMS.

In presenza di codici di errore generali lo scaldabagno si


arresta.
La maggior parte degli errori si resetta quando il flusso
dacqua si ferma, chiudendo i rubinetti, arrestando la
circolazione della pompa ove presente e/o spegnendo il
comando remoto.

Il codice di errore LC [LC = Allerta Calcare] non impedisce


il funzionamento dellunit ma avvisa lutente che necessario
eseguire una manutenzione con urgenza. In presenza di
un codice LC con comando remoto acceso, la scheda di
interfaccia rimane sempre in posizione chiusa segnalando
lallarme. Con comando remoto spento, linterruttore di
manutenzione torna in posizione aperta.

La scheda di interfaccia pu essere collegata a sistemi che


utilizzano i seguenti carichi massimi:
tensione (AC o DC) : 24 Volts
corrente : 1 Amp
I sistemi che richiedono carichi maggiori, devono essere
configurati tramite un rel esterno.

35

Prescrizioni e condizioni

Sistema di scarico fumi modelli da interno

Gli apparecchi della gamma Infinity


Condensing da esterno sono di tipo
A, pertanto devono essere installati
allesterno e non possono essere
collegati a nessuna tipologia di condotto
di evacuazione dei prodotti della
combustione.

Nel caso in cui si realizzi il collegamento


in cascata idraulica degli apparecchi
possibile evacuare i prodotti della
combustione con un camino singolo di
sicura efficienza per ogni apparecchio
oppure prevedere linstallazione di un
collettore fumi unico di sicura efficienza
per tutti gli apparecchi. Nel caso si
preveda il collegamento in cascata
di piu unit allo stesso condotto di
evacuazione, necessario posizionare
su ciascun terminale di scarico una
valvola tipo clapet (valvola non ritorno
fumi), per impedire il ritorno dei fumi
allinterno dellunit qualora questa non
sia in funzione.

Per il loro posizionamento, si faccia


riferimento alla normativa vigente.
Si raccomanda listallazione degli
apparecchi in luogo ben ventilato.
Ogni singolo generatore omologato
per lallacciamento a un condotto
fumario per lespulsione diretto
allesterno dei prodotti di combustione
tramite un attacco di diametro 80mm
(dotato di relativa guarnizione di tenuta).

I singoli moduli devono essere collegati


tra di loro mediante un collettore
di scarico fumi opportunamente
dimensionato.
Su richiesta Rinnai fornisce collettori
opportunamente dimensionati. Tale
tipo di installazione prevede la sola
espulsione dei fumi. Laspirazione
dellaria realizzata in ambiente
Come da disposizioni legislative, il
dimensionamento delle canne fumarie
(singole o collettive), rientra nel campo
di responsabilit del progettista o
dellinstallatore, che dovranno attenersi
alle specifiche normative tecniche
applicabili.
Di seguito si riporta una tabella
indicativa delle lunghezze massime, in
funzione dei diametri utilizzati.

Numero
Apparecchi

Diametro
Collettore (mm)

Lunghezza
massima (A+B)
equivalente

Perdita di carico
equivalente
curva 90

Perdita di carico
equivalente
curva 45

Diametro
camino di
espulsione fumi

125

18 mt

125

125

14 mt

125

160-200

37 mt

200

160-200

40 mt

200

80/125

scarico 80

coassiale

( aspirazione in ambiente )

17

Lunghezza massima equivalente ( m )

Configurazione

36

Prescrizioni e condizioni

Sistema di scarico fumi - Collettori fumi preassemblati

Collettore fumi 125

COLLETTORE FUMI PER


MODUS 2 E 2BACK2 (2X)

NR. 2 INFINITY IN CASCATA

Collettore fumi 125


NR. 3 INFINITY IN CASCATA

Collettore fumi 160/200


NR. 5 INFINITY IN CASCATA

NOTA BENE:

allinterno dellimballo presente una confezione


di scivolante per facilitare linnesto dei pezzi
rispettare la sequenza di installazione dei
componenti data dai numeri posti sul pezzo nr. 4
rispettare le distanze di posa tra i singoli
apparecchi (50mm)

ATTENZIONE: questo accessorio viene


fornito solo su richiesta.
Si consiglia di rispettare la distanza di posa
tra gli apparecchi di 50mm.

Codice
FOT-KS125-018

Codice

COLLETTORE FUMI PER


MODUS 3 E 3BACK3 (2X)

FOT-KS125-019

COLLETTORE FUMI PER


MODUS 5 E 5BACK5 (2X)

FOT-KS160-021

Codice

Legenda
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10

Collettore dotato di tappo di chiusura


Collettore ( 125mm o 160mm)
Valvola di non ritorno fumi a clapet
Attacco scaldacqua 80mm
Collettore con scarico condensa
Sifone tipo Long John
Tubo flessibile per scarico condensa
L=2000mm
Griglia anti-intrusione 125mm
Prolunga L=250mm
Collettore ( 125mm o 160mm)

11
12
13
14

Collettore 160mm
Collettore 200mm
Riduzione eccentrica 160/200mm
Collettore 200mm

Prese di areazione

Installando gli apparecchi con il collettore fumi o con il singolo scarico del diametro 80mm si necessita la predisposizione del locale tecnico
con delle opportune aperture permanenti di areazione sulle pareti esterne. E consentita la protezione di queste aperture con grigliati
metallici, reti o alette antipioggia a condizione che non venga diminuita la superficie netta di areazione.
Tali aperture variano in funzione della portata termica installata e devono essere realizzate e posizionate al fine di evitare la formazione di
sacche di gas.
Per il loro dimensionamento si prega di far riferimento alla normativa.

37

Prescrizioni e condizioni

Scarico fumi - Esempi di installazione

9
9

1
6

1
6
4

6
1

Collettore Fumi
Preassemblato

Collettore Fumi
Preassemblato
Collettore Fumi
Preassemblato

3
10

1
8

5
7

1
8

Protezione antigelo
Lo scaldacqua Infinity dotato di serie di un sistema antigelo
di tipo elettronico, costituito da pi resistenze ceramiche che,
per effetto joule, riscaldano lo scambiatore interno evitando il
congelamento dellacqua posta al suo interno. Tali resistenze
proteggono lo scaldabagno fino ad una temperatura di
-20C. La funzione antigelo assicurata solamente se lo
scaldabagno:

correttamente allacciato al circuito di alimentazione


elettrica;
costantemente alimentato
linterruttore generale inserito

Le resistenze elettriche sono posizionate anche in


corrispondenza dei bocchettoni dellacqua fredda in ingresso
e dellacqua calda in uscita dallo scaldabagno per proteggere,
per conduzione termica, anche il primo tratto di tubazione o
del flessibile collegato allapparecchio. Il sifone di raccolta di
condensa, interno allapparecchio, protetto da una specifica
resistenza che ne impedisce il congelamento.
Il collettore dellacqua isolato termicamente tramite un
pannello sandwich eco-compatibile in poliuretano espanso,
dello spessore di 20mm (senza utilizzo di gas serra n
idrocarburi, tra due pareti di alluminio spessore 0.2mm
goffato esterno e 0.08mm goffato interno). Tale isolante ha
una conducibilit termica di 0.022W/mC. Si consiglia di
predisporre sistemi idonei per evitare il congelamento del
collettore, per esempio cavi scaldanti o sistemi similari, non
forniti da Rinnai.
Per lefficacia della garanzia, sono esclusi danni derivanti
dallinterruzione nella fornitura di energia elettrica e dal
mancato rispetto di quanto riportato nel presente manuale.

38

POS.

DISEGNO

DESCRIZIONE

CODICE

Prolunga L=1000 = 125


Prolunga L=1000 = 160
Prolunga L=1000 = 200
Prolunga L=2000 = 125
Prolunga L=2000 = 160
Prolunga L=2000 = 200

FOT-KS125-001
FOT-KS160-001
FOT-KS200-001
FOT-KS125-002
FOT-KS160-002
FOT-KS200-002

Curva 87 = 125
Curva 87 = 160
Curva 87 = 200

FOT-KS125-005
FOT-KS160-005
FOT-KS200-005

Tubo ispezione = 125


Tubo ispezione = 160
Tubo ispezione = 200

FOT-KS125-028
FOT-KS160-028
FOT-KS200-028

Curva ispezione = 125


Curva ispezione = 160
Curva ispezione = 200

FOT-KS125-006
FOT-KS160-006
FOT-KS200-006

Distanziali per canna fumaria


= 125
Distanziali per canna fumaria
= 160
Distanziali per canna fumaria
= 200

FOT-KS125-017
FOT-KS160-017
FOT-KS200-017

Kit supporto camino = 125


Kit supporto camino = 160
Kit supporto camino = 200

FOT-KS125-011
FOT-KS160-011
FOT-KS200-011

Raccordo a T con scarico


condensa = 125
Raccordo a T con scarico
condensa = 160
Raccordo a T con scarico
condensa = 200

FOT-KS125-014
FOT-KS160-014
FOT-KS200-014

Copricamino = 125
Copricamino = 160
Copricamino = 200

FOT-KS125-010
FOT-KS160-010
FOT-KS200-010

Riduzione eccentrica = 125/160

FOT-KS125-029

10

Montaggio

Istruzioni di montaggio

1) incastrare i due montanti del telaio (112) alla cornice (111)


per mezzo degli appositi incavi

2) posizionare i dadi (591) di fissaggio degli apparecchi


sulla cornice (111)

111
111

591

112

112
591
112
112

Fori per fissaggio


a pavimento

3) collocare il collettore idrico (211) sui montanti (112)


la coibentazione (571) DEVE essere installata
sul collettore idrico (211) prima del poszionamento
sui montanti (112)
111

111

Coibentazione
(da installare prima del
montaggio dei flessibili)

211
211
571

112

112

112

112

39

Montaggio

Istruzioni di montaggio

4) collocare il collettore gas (311) sui montanti (112)


111

211

211

311
112

112

311

5) avvitare i flessibili acqua (411) sul collettore idrico (211)


L'operazione pu essere eseguita anche prima del poszionamento
del collettore idrico sui montanti (112)
111

111

411
211

411

211

112

112

311

112

311

NOTA BENE:
Allinterno dellimballo sono presenti flessibili per acqua di diversa lunghezza.I flessibili pi
corti sono utilizzati per collegare gli scaldabagni frontali.I flessibili pi lunghi sono utilizzati
per collegare gli scaldabagni posteriori.

40

Montaggio

Istruzioni di montaggio

6) avvitare i flessibili gas (431) e le valvole gas (521) sul


collettore gas (311)
L'operazione pu essere eseguita anche prima del poszionamento
del collettore gas sui montanti (112)

7) avvitare i tappi lato acqua (512) e il tappo lato gas (511)


questi componenti possono essere montati sia sul
lato destro che sul lato sinistro

111

111

411

411
211

211
431

112

112

112

112
431
521

311
512

311
511
521

8) posizionare gli apparecchi sulla cornice (111)


per mezzo dei dadi (591)

NOTA BENE:
Fissare gli apparecchi anche nella parte inferiore.
Nel disegno sono rappresentati i soli apparecchi frontali.

41

42

112

4
591
571 571-MDS
1
521 521-MDS
2
6
513 513-MDS
512 512-MDS
2
511 511-MDS
1
2
431 0692007
4
411 0512004
311 311-MDS
1
211 211-MDS
1
111 111-MDS
1
112 112-MDS
2
001
1
Pos. Codice RIT Q.t

591

591

Vite testa esagonale M5x1,5


Isolamento collettore acqua + Nastro adesivo
Valvola GAS a squadro - DN 20
Tappo collettore Derivazioni - 3/4" Maschio
Tappo collettore acqua - 2" Maschio
Tappo collettore GAS - 2" Femmina
Flessibile GAS - DN 20 - L. 290-520
Flessibile acqua - DN 20 - L. 120-210
Collettore GAS
Collettore idrico
Cornice telaio
Montante telaio
Istruzioni di montaggio
Descrizione

Codice: REU-MDS-2LN

112

111

511

513

512

513

411

311

513

513

411

521

431

211

571

001

Montaggio Modulo
INFINITY

Moduli termici componibili


ad elevata potenzialit,
composti da scaldabagni
a condensazione serie KM

INIFINITY
MODUS

Montaggio

Esplosi

112

591
8
571 571-MDS
1
4
521 521-MDS
512 512-MDS
2
511 511-MDS
1
431 0692007
4
4
412 0512007
411 0512004
4
311 311-MDS
1
211 211-MDS
1
111 111-MDS
1
112 112-MDS
2
001
1
Pos. Codice RIT Q.t

591

591

Vite testa esagonale M5x1,5


Isolamento collettore acqua + Nastro adesivo
Valvola GAS a squadro - DN 20
Tappo collettore acqua - 2" Maschio
Tappo collettore GAS - 2" Femmina
Flessibile GAS - DN 20 - L. 290-520
Flessibile acqua - DN 20 - L. 290-520
Flessibile acqua - DN 20 - L. 120-210
Collettore GAS
Collettore idrico
Cornice telaio
Montante telaio
Istruzioni di montaggio
Descrizione

Codice: REU-MDS-2BK

112

111

511

512

412

521

431

411

311

412

521

431

211

411

571

001

Montaggio Modulo
INFINITY

Moduli termici componibili


ad elevata potenzialit,
composti da scaldabagni
a condensazione serie KM

INIFINITY
MODUS

Montaggio

Esplosi

43

44

116

112

591
6
572 572-MDS
1
521 521-MDS
3
9
513 513-MDS
514 514-MDS
2
1
515 515-MDS
0692007
431
3
0512004
411
6
312 312-MDS
1
213 213-MDS
1
116 116-MDS
1
114 114-MDS
1
112 112-MDS
2
001
1
Pos. Codice RIT Q.t

591

591

Vite testa esagonale M5x1,5


Isolamento collettore acqua + Nastro adesivo
Valvola GAS a squadro - DN 20
Tappo collettore Derivazioni - 3/4" Maschio
Tappo collettore acqua - 2" Maschio
Tappo collettore GAS - 2" Femmina
Flessibile GAS - DN 20 - L. 290-520
Flessibile acqua - DN 20 - L. 120-210
Collettore GAS
Collettore idrico
Staffa di rinforzo
Cornice telaio
Montante telaio
Istruzioni di montaggio
Descrizione

Codice: REU-MDS-3LN

112

114

515

513

514

513

411

312

513

513

411

521

513

431

213

513

521

431

411

572

001

Montaggio Modulo
INFINITY

Moduli termici componibili


ad elevata potenzialit,
composti da scaldabagni
a condensazione serie KM

INIFINITY
MODUS

Montaggio

Esplosi

116

591
12
572 572-MDS
1
521 521-MDS
6
2
514 514-MDS
1
515 515-MDS
6
431 0692007
412 0512007
6
6
411 0512004
1
312 312-MDS
1
213 213-MDS
116 116-MDS
1
1
114 114-MDS
2
112 112-MDS
001
1
Pos. Codice RIT Q.t

112

591

591

Vite testa esagonale M5x1,5


Isolamento collettore acqua + Nastro adesivo
Valvola GAS a squadro - DN 20
Tappo collettore acqua - 2" Maschio
Tappo collettore GAS - 2" Femmina
Flessibile GAS - DN 20 - L. 290-520
Flessibile acqua - DN 20 - L. 290-520
Flessibile acqua - DN 20 - L. 120-210
Collettore GAS
Collettore idrico
Staffa di rinforzo
Cornice telaio
Montante telaio
Istruzioni di montaggio
Descrizione

Codice: REU-MDS-3BK

112

114

515

514

412

521

431

411

312

412

521

521

431

213

411

412

521

431

411

572

001

Montaggio Modulo
INFINITY

Moduli termici componibili


ad elevata potenzialit,
composti da scaldabagni
a condensazione serie KM

INIFINITY
MODUS

Montaggio

Esplosi

45

46

116

112

5
431 0692007
411
0512004
10
312 312-MDS
1
311 311-MDS
1
213 213-MDS
1
211 211-MDS
1
116 116-MDS
1
115 115-MDS
1
114 114-MDS
1
4
112 112-MDS
111 111-MDS
1
001
1
Pos. Codice RIT Q.t

591

112

111

112

Flessibile GAS - DN 20 - L. 290-520


Flessibile acqua - DN 20 - L. 120-210
Collettore GAS
Collettore GAS
Collettore idrico
Collettore idrico
Staffa di rinforzo
Cornice telaio
Cornice telaio
Montante telaio
Cornice telaio
Istruzioni di montaggio
Descrizione

Codice: REU-MDS-5LN

112

114

115

591

591

312

513

513

591
10
582 582-MDS
1
581 581-MDS
2
572 572-MDS
1
571 571-MDS
1
521 521-MDS
5
515 515-MDS
1
514 514-MDS
2
513 513-MDS
15
Pos. Codice RIT Q.t

515

513

514

513

411

521

513

431

513

521

431

213

513

582

311

572

513

581

513

521

431

211

411

Vite testa esagonale M5x1,5


Manicotto - 2" Femmina/Femmina
Raccordo - 2" Maschio/Maschio
Isolamento collettore acqua + Nastro adesivo
Isolamento collettore acqua + Nastro adesivo
Valvola GAS a squadro - DN 20
Tappo collettore GAS - 2" Femmina
Tappo collettore acqua - 2" Maschio
Tappo collettore Derivazioni - 3/4" Maschio
Descrizione

411

411

411

571

001

Montaggio Modulo
INFINITY

Moduli termici componibili


ad elevata potenzialit,
composti da scaldabagni
a condensazione serie KM

INIFINITY
MODUS

Montaggio

Esplosi

116

112

10
431 0692007
412 0512007
10
10
411 0512004
312 312-MDS
1
311 311-MDS
1
213 213-MDS
1
211 211-MDS
1
116 116-MDS
1
115 115-MDS
1
114 114-MDS
1
112 112-MDS
4
111 111-MDS
1
001
1
Pos. Codice RIT Q.t

112

111

112

Flessibile GAS - DN 20 - L. 290-520


Flessibile acqua - DN 20 - L. 290-520
Flessibile acqua - DN 20 - L. 120-210
Collettore GAS
Collettore GAS
Collettore idrico
Collettore idrico
Staffa di rinforzo
Cornice telaio
Cornice telaio
Montante telaio
Cornice telaio
Istruzioni di montaggio
Descrizione

Codice: REU-MDS-5BK

112

114

115

521

431

411

312

591
20
582 582-MDS
1
581 581-MDS
2
572 572-MDS
1
571 571-MDS
1
521 521-MDS
10
515 515-MDS
1
514 514-MDS
2
Pos. Codice RIT Q.t

515

514

412

412

521

521

431

411

213

581

572

582

521

431

411

311

412

521

431

211

411

Vite testa esagonale M5x1,5


Manicotto - 2" Femmina/Femmina
Raccordo - 2" Maschio/Maschio
Isolamento collettore acqua + Nastro adesivo
Isolamento collettore acqua + Nastro adesivo
Valvola GAS a squadro - DN 20
Tappo collettore GAS - 2" Femmina
Tappo collettore acqua - 2" Maschio
Descrizione

521

521

431

411

412

412

571

001

Montaggio Modulo
INFINITY

Moduli termici componibili


ad elevata potenzialit,
composti da scaldabagni
a condensazione serie KM

INIFINITY
MODUS

Montaggio

Esplosi

47

Indicazioni per la progettazione

Impianti in istantaneo senza anello di ricircolo

Luso di apparecchi funzionanti in


istantaneo, senza lutilizzo di accumulo,
deve essere dedicato ad impianti in cui
la distanza delle tubature dellacqua
calda fra lapparecchio e le utenze non
superi valori considerevoli, limitando
le perdite di energia nelle tubature con
unadeguata coibentazione (ad es.
per un tubo di 20mm di diametro si
suggerisce una lunghezza massima di
12 metri). In questi casi consigliato
lutilizzo di comandi remoti per il
controllo della temperatura.
Qualora la lunghezza delle tubature
fosse eccessiva, si suggerisce lutilizzo
di un impianto con anello di ricircolo.
Al fine di assicurare laccensione
dellapparecchio, quando viene utilizzata
una pompa di ricircolo, la portata minima
e massima della pompa deve rientrare
nelle specifiche dellapparecchio ovvero
dovr avere una portata minima di circa
7l/min.
Quando si collegano due o pi
scaldacqua idraulicamente in parallelo,
la portata in ingresso dellacqua fredda
si distribuisce sui vari apparecchi.
Per attivarli ottenendo acqua calda
ora necessario garantire un prelievo

48

maggiore rispetto allinstallazione del


singolo produttore. Per esempio, se due
apparecchi sono collegati in parallelo,
la portata minima di attivazione
dellimpianto di 3l/min (1,5l/min per
ogni apparecchio): linstallazione di due
scaldacqua garantirebbe una portata
massima doppia, ma verrebbe attivata
solo con portate minime superiori,
generando un sistema decisamente
meno sensibile alle basse portate.

Questo problema risolto con


linstallazione di schede elettroniche di
controllo e gestione della cascata: le
schede attivano progressivamente gli
apparecchi al crescere della portata
di acqua calda richiesta, gestendo
direttamente lingresso dellacqua ai vari
elementi che compongono la batteria.

Indicazioni per la progettazione

Impianti in istantaneo con anello di ricircolo

Quando la lunghezza delle condutture


dellacqua calda raggiunge distanze
importanti, provocando rilevanti perdite
di energia o ritardi nellerogazione di
acqua calda alle utenze, consigliato
creare un anello di ricircolo sullimpianto:
la tubatura che serve le utenze con
acqua calda devessere richiusa sul
ramo che alimenta gli apparecchi con
acqua fredda, cos da creare un anello
chiuso nel quale far ricircolare lacqua.

siano correttamente dimensionate) per


assicurare un corretto funzionamento
dellimpianto.

Per corretto funzionamento del sistema,


si consiglia di installare una pompa che
abbia le seguenti caratteristiche:
Portata : 7l/min
Prevalenza : 7m ( disponibile agli
apparecchi)

La creazione di un anello di ricircolo


azzera i tempi di attesa di acqua calda
agli utilizzi, aumentando notevolmente
il comfort sanitario. Tuttavia, accresce
consumi ed energia dispersa dallintero
sistema nel funzionamento ordinario.

INAIL

La pompa di ricircolo deve essere


dimensionata con una portata minima
di circa 7l/min ed avere una prevalenza
di almeno 8m (ove siano trascurabili le
perdite di carico delle tubature e queste
Si consideri inoltre un fattore di contemporaneit pari a:

60 70% per applicazioni in impianti sportivi, come ad esempio palestre, campi sportivi, spogliatoi o palestre con una
portata delle docce pari a 6l/min
45 50% per strutture alberghiere, con una portata alle singole camere tra 8 e 10l/min
45 50% per palazzine con produzione di acqua calda centralizzata, con una portata al singolo appartamento di circa 10l/min

Tabella indicativa per il dimensionamento


Numero di
apparecchi

Portata di acqua
massima

Temperatura in
ingresso acqua

Temperatura
uscita acqua

Salto
termico

Utilizzo in contemporanea
Utenza con
portata

Utenza con
portata

Utenza con
portata

l/min

l/h

6 l/min

8l/min

10l/min

32

1920

15

40

25

5,5

4,0

3,2

64

3840

15

40

25

10,6

8,0

6,4

96

5760

15

40

25

16,0

12,0

9,6

128

7680

15

40

25

21,3

16,0

12,8

160

9600

15

40

25

26,6

20,0

16,0

192

11520

15

40

25

32,0

24,0

19,2

224

13440

15

40

25

37,3

28,0

22,4

256

15360

15

40

25

42,6

32,0

25,6

288

17280

15

40

25

48,0

36,0

28,8

10

320

19200

15

40

25

53,3

40,0

32,0

La tabella puramente indicativa e semplificata, pertanto non costituisce impegno o responsabilit alcuna da parte di Rinnai Italia, n intende sostituirsi al lavoro del
progettista termoidraulico laddove se ne necessiti lintervento

In alternativa si pu considerare la seguente formula:


Pw = ( Q x x 60 x T)/(860/)
Dove:

Pw la potenza di input che si dovr installare ( kW )


Q la portata di acqua totale che si necessita alle utenze ( l/min )
il coefficiente di contemporaneit dellimpianto
T la differenza tra la temperatura di erogazione e la temperatura dellacqua in ingresso
il rendimento dellapparecchio

49

Indicazioni per la progettazione

Impianti abbinati ad un accumulo

Applicazioni in abbinamento ad un
sistema di accumulo sono tipicamente
utilizzate nei casi in cui un impianto
progettato in base al picco di utilizzo
medio orario.
Dal punto di vista energetico e dei
consumi lapplicazione di tale sistema
decisamente sfavorita rispetto
applicazioni funzionanti in maniera
istantanea diretta.
Per lutilizzo di un apparecchio con
scambiatore diretto (non vi alcuna
interposizione di scambiatore a piastre
fra circuito primario e secondario
come per caldaie), il rendimento e
lefficienza del sistema risulta comunque
decisamente molto pi elevato rispetto
un sistema analogo che veda limpiego
di generatori termici.

del singolo apparecchio o dove vi sia


unintermittente, ampia richiesta di
acqua calda come ospedali, hotel,
condomini, etc.
Si raccomanda che la temperatura
dellaccumulo sia controllata tramite un
termostato applicato possibilmente alla
porzione pi bassa possibile. Quando
la temperatura dellaccumulo scende ai
valori minimi preimpostati, il termostato
attiva la pompa di circolazione primaria.
Il flusso stesso dellacqua cos generato
attiva a sua volta lapparecchio,

I Modus composti da pi scaldacqua


possono essere utilizzati come
generatori di calore per mantenere in
temperatura un serbatoio daccumulo.
Limpianto in questione deve essere
progettato accuratamente per sfruttare
al massimo le potenzialit del produttore
e dellaccumulo. Questo tipo di
soluzione viene utilizzato nei casi in cui
la portata di acqua calda richiesta in
periodi brevi superi la portata massima

causandone laccensione e la
modulazione del bruciatore in funzione
di portate e salto termico richiesto.
Si consideri lopportunit di inserire
un secondo termostato di sicurezza
che intervenga in caso di avaria del
termostato primario.
La temperatura impostata
sullapparecchio dovr essere
regolata a valori superiori a quella
imposta al termostato sullaccumulo
per laccensione della pompa. Si
raccomanda di mantenere almeno a
10C tale differenziale.

INAIL

Tabella indicativa per il dimensionamento


Portata
termica
Metano

Volume
accumulo

Produzione
prima ora

Produzione
in continuo

Tempo di
ripristino*

kW

L/h

L/h

Min

54

300

1242

942

19

108

300

2184

1884

10

Numero
apparecchi

Si consideri inoltre un fattore di


contemporaneit pari a quelli considerati
per il sistema in istantaneo.
Inoltre si consideri che :

54

500

1442

942

32

108

500

2384

1884

16

162

500

3336

2826

11

54

800

1742

942

51

108

800

2684

1884

26

162

800

3625

2826

17

216

800

4568

3768

13

laccumulo viene considerato con


acqua stivata a 55C
la temperatura di ingresso acqua
considerata pari a 15C
la temperatura di utilizzo acqua
considerata pari a 40C

*I tempi indicati sono calcolati


utilizzando una pompa di ricircolo
primario correttamente dimensionata in
funzione del numero di macchine

La tabella ripotata a fiaco puramente indicativa e

50

54

1000

1942

942

62

108

1000

2884

1884

31

162

1000

3826

2826

21

216

1000

4768

3768

15

si riferisce ai
REU-KBM3237FFUD e REU-KBM3237WD

Indicazioni per la progettazione

Dimensionamento della pompa del circuito primario

Un REU-KBM3237FFUD collegato
ad un accumulo di 300l. Il termostato
sullaccumulo impostato a 55C. La
temperatura dellacqua in ingresso di
15C. Lo scaldacqua Rinnai impostato
per la produzione di acqua a 65C.
Assumiamo che, se il sistema fornisce
acqua calda alle utenze, lacqua in
ingresso sia quella dellimpianto idrico
a temperatura di 15C. Il salto termico
risulter pari a: 65C 15C = 50C.
La massima portata possibile per un
REU-KBM3237FFUD con salto termico
di 50C di 16l/min.
In queste condizioni lapparecchio lavora
a potenza massima. Di conseguenza
necessaria una pompa che produca
almeno 16 l/min. E necessario
comunque considerare che, durante la
fase di ripristino dellaccumulo, lacqua
che alimenta lInfinity si porter via via
a temperature superiori (da 15C verr
raggiunta la soglia di 65C circa) fino
a quando il termostato dellaccumulo

disattiver al pompa di ricircolo. In


questa fase il salto termico si riduce e,
come conseguenza, lapparecchio pu
garantire una portata superiore a quella
iniziale. La portata necessaria della
pompa sar quindi stimata nella portata
massima possibile dellapparecchio
installato.
Per quanto riguarda la prevalenza della
pompa da selezionare, necessario
considerare che per sfruttare appieno
la potenza dellapparecchio e garantirci
sempre la massima portata possibile,
dovremo necessariamente mantenere
una pressione che ci garantisca il valore
di portata massimo riportato precedente.

Considerando un impianto con


pi Infinity collegati in parallelo, le
perdite di carico totali sono le stesse:
di conseguenza la prevalenza della
pompa rimarr invariata rispetto al caso
precedente.
Lelemento che varia determinato
dalla portata della pompa: ora il volume
dacqua pari alla somma della portata
massima di tutti gli apparecchi installati.
Pertanto la pompa del circuito primario
dovr avere le seguenti caratteristiche:
Portata : 32l/min x numero di apparecchi
Prevalenza : 250kPa ( 2.5bar )

Si ottiene quindi la seguente


prevalenza minima per il modello REUKBM3237FFUD: 150kPa.
Le perdite di carico dellanello del
ricircolo primario devono essere
considerate aumentando le perdite di
carico complessive: meglio arrotondare
a 250kPa la prevalenza della pompa.

Dimensionamento condotto acqua

In quelle applicazioni in cui pi Infinity


sono installati in cascata, si raccomanda
che la tubatura dellacqua fredda in
ingresso sia orientata in maniera inversa
rispetto a quella dellacqua calda in
uscita. Questa raccomandazione
valida anche quando si utilizza un
apparecchio in abbinamento ad un
accumulo. Questo accorgimento
garantisce leguale distribuzione della
portata dellacqua su tutti gli apparecchi
ed il bilanciamento del sistema.
Maggiore la velocit dellacqua
maggiori sono le perdite di carico dovute
allattrito e maggiore il disturbo sonoro.
Per questo motivo si eviti di superare
la velocit limite di 3m/s dellacqua
allinterno delle tubature; la velocit
consigliata dovrebbe essere di circa
1,5m/s.

Se le tubature sono sottodimensionate


per la portata richiesta, la velocit
aumenter con un conseguente
aumento delle perdite di carico a
discapito della pressione.
Le tubature devono essere
dimensionate per mantenere la velocit
dellacqua entro i limiti raccomandati e
per minimizzare le perdite di carico.
I diagrammi delle perdite di carico sono
disponibili presso i produttori di tubature.
Nel calcolo delle tubature si considerino
le valvole ed i collegamenti con un
aumento del 20-30% della lunghezza
complessiva reale.

51

Indicazioni per la progettazione

Schemi indicativi di installazione

Produzione di A.C.S. in istantaneo

Cr

Cr

Cr

Utenze
Rc

Scarico
Condensa
Gas

Alimentazione
Acqua Fredda

Cr

Comando remoto di serie

Rc

Scheda di gestione castata


(REU-MSB-MB - opzionale)

Cr

Comando remoto di serie

Rc

Scheda di gestione castata


(REU-MSB-MB - opzionale)

Produzione di A.C.S. in istantaneo - alimentazione lavatrici industriali

Cr

Cr

Cr

Rc

Scarico
Condensa
Alimentazione
Gas Metano
Alimentazione
Acqua Fredda

52

Indicazioni per la progettazione

Schemi indicativi di funzionamento

Produzione di A.C.S. in istantaneo con integrazione solare


(valvola termostatica)

Cr

Cr

Cr

Utenze
Rc
MIX

Condensa
Gas

By-pass

Alimentazione
Acqua Fredda

Cr

Comando remoto di serie


tarato a 48C

Rc
MIX

Scheda di gestione castata


(REU-MSB-MB - opzionale)
Miscelatore termostatico
tarato a Max: 43C

Produzione di A.C.S. in istantaneo con integrazione solare


(valvola deviatrice con termostatica)
Cr

Cr

Cr

Utenze
Rc
DEV

Condensa
Gas

MIX

Alimentazione
Acqua Fredda

Cr Comando remoto
di serie
tarato a 55C

Rc

Scheda di gestione castata


(REU-MSB-MB - opzionale)
DEV Valvola Deviatrice
tarata a 50C
MIX Miscelatore termostatico
tarato a Max: 43C

53

Indicazioni per la progettazione

Schemi indicativi di funzionamento

Produzione di A.C.S. in istantaneo con integrazione su impianto di recupero


(valvola termostatica)

Cr

Cr

Cr

Utenze
Rc

Condensa
Gas
MIX

Preriscaldo
Recupero di calore
da processi

Alimentazione
Acqua Fredda

Cr

Comando remoto
di serie
tarato a 48C

Rc

Scheda di gestione castata


(REU-MSB-MB - opzionale)
MIX Miscelatore termostatico
tarato a Max: 43C

Produzione di A.C.S. in istantaneo con integrazione solare separato


(valvola termostatica)

Cr

Cr

Cr

Utenze
Rc

Condensa
Gas
MIX

By-pass

Alimentazione
Acqua Fredda

Alimentazione
Acqua Fredda

54

Cr

Comando remoto
di serie
tarato a 48C

Rc

Scheda di gestione castata


(REU-MSB-MB - opzionale)
MIX Miscelatore termostatico
tarato a Max: 43C

Indicazioni per la progettazione

Schemi indicativi di funzionamento

Produzione di A.C.S. in istantaneo con integrazione solare separato


(valvola termostatica)

Cr

Cr

Cr

Utenze
Rc

Condensa
Gas
MIX

By-pass

Alimentazione
Acqua Fredda

Cr Comando remoto
di serie
tarato a 48C

Rc

Scheda di gestione castata


(REU-MSB-MB - opzionale)
MIX Miscelatore termostatico
tarato a Max: 43C

Produzione di acqua calda in istantaneo con integrazione solare e pompa di calore


(valvola deviatrice termostatica)

Cr

Cr

Cr

Utenze
Rc

Condensa
Gas
MIX

By-pass

Alimentazione
Acqua Fredda

Cr

Comando remoto
di serie
tarato a 48C

Rc

Scheda di gestione castata


(REU-MSB-MB - opzionale)
MIX Miscelatore termostatico
tarato a Max: 43C

55

Indicazioni per la progettazione

Schemi indicativi di funzionamento

Produzione di A.C.S. in istantaneo con integrazione e by-pass per schock termico


(Antilegionella)
Cr

CIRCUITO
RECUPERO E/O
SOLARE

Cr

Cr

Rc
MIX

Condensa
Gas

By-pass

Alimentazione
Acqua Fredda

Cr

Comando remoto
di serie
tarato a 48C

Rc
MIX

Scheda di gestione castata


(REU-MSB-MB - opzionale)
Miscelatore termostatico
tarato a Max: 43C

Produzione di acqua calda per impianti di processo


(carico vasche/accumuli)

Cr

Cr

Cr

Esempio: Idropulitrice

Scarico
Condensa
Gas

Acqua di processo

Alimentazione
Acqua Fredda

Cr

56

Comando remoto di serie

Indicazioni per la progettazione

Schemi indicativi di funzionamento

Produzione di A.C.S. in istantaneo con anello di ricircolo

Cr

Cr

Cr

Utenze

Scarico
Condensa
Gas

V.I.C.
INAIL

Or

Alimentazione
Acqua Fredda

Gas

Orologio programmazione
fasce orarie

Cr Comando remoto di serie

Or

Rc Scheda di gestione castata


(REU-MSB-MB - opzionale)

Gas Pompa di ricircolo


(Dati disponibili agli apparecchi)
Portata min: 7 - 10l/min
Prevalenza min: 8 - 10m.c.a.

Produzione di A.C.S. in abbinamento ad un accumulo

Cr

Cr

Cr

MIX

Scarico
Condensa
Gas

V.I.C.
INAIL

Tr

Alimentazione
Acqua Fredda
Pc

Cr

Comando remoto di serie

Tr

Termostato
(tarato a -10C rispetto a Cr)

Pc Pompa di carico accumulo


(Dati disp. agli apparecchi)
Portata min: (24 x n.app.) __l/min
Prevalenza min: 25m.c.a

57

Indicazioni per la progettazione

Schemi indicativi di funzionamento

Produzione di A.C.S. in abbinamento ad un accumulo e ricircolo secondario

Cr

Cr

Cr

MIX

Scarico
Condensa
Gas

Or

V.I.C.
INAIL

Tr

Alimentazione
Acqua Fredda
Pc

Cr Comando remoto di serie

Tr

Or Orologio programmazione
fasce orarie

Pc Pompa di carico accumulo


(Dati disp. agli apparecchi)
Portata min: (24 x n.app.) __l/min
Prevalenza min: 25m.c.a

Termostato
(tarato a -10C rispetto a Cr)

Produzione di A.C.S. in abbinamento ad uno scambiatore di calore


(es. piscine, acque di processo, etc...)

Cr

Cr

Cr

Scarico
Condensa
Gas

V.I.C.
INAIL

Pc
Tr

Cr Comando remoto di serie

Tr

Termostato

Pc Pompa circuito scambiatore


(Dati disp. agli apparecchi)
Portata min: (24 x n.app.) __l/min
Prevalenza min: 25m.c.a

58

Indicazioni per la progettazione

Schemi indicativi di funzionamento

Produzione di A.C.S. in abbinamento ad un accumulo con pompa di calore e solare

Cr

Cr

Cr

MIX

Scarico
Condensa
Gas

V.I.C.
INAIL

Tr

Pc

Alimentazione
Acqua Fredda

Cr Comando remoto di serie

Tr Termostato
(tarato a -10C rispetto a Cr)

Pc Pompa di carico accumulo


(Dati disp. agli apparecchi)
Portata min: (24 x n.app.) __l/min
Prevalenza min: 25m.c.a

Produzione di acqua calda in abbinamento ad un accumulo tramite scambiatore di calore


(esempio: lance ad alta pressione)

Cr

Cr

Cr

Esempio: Idropulitrice

Scarico
Condensa
Gas
V.I.C.
INAIL

Tr

Alimentazione
Acqua Fredda
Pc

Cr Comando remoto di serie

Tr Termostato

Pc Pompa di carico accumulo


(Dati disp. agli apparecchi)
Portata min: (24 x n.app.) __l/min
Prevalenza min: 25m.c.a

59

Indicazioni per la progettazione

Promemoria per il progettista

POS.

DESCRIZIONE

Verifica documentazione esistenze


Nel caso di interventi di riqualificazione, controllare leventuale documentazione esistente (progetti,
calcoli, relazioni, disegni, autorizzazioni, etc.. ) al fine di facilitare il lavoro di progettazione e il controllo sul
dimensionamento da effettuare.

Verifica dimensionamento alle condizioni di progetto


Verificare sempre la corrispondenza tra potenze richieste e potenze effettivamente fornite dai moduli alle
condizioni di progetto, tenendo conto delle temperature richieste dallimpianto.
Valutare leffettivo contributo di eventuali integrazioni (es. solare termico).
Verificare la potenza necessaria per la produzione di A.C.S. e confrontarla con la potenza dei moduli.
Prevedere accumuli adeguati per la funzione ACS.

Corretto posizionamento delle unit (pesi, spazi di rispetto, rumore)


Verificare il rispetto delle distanze dei generatori termici allinterno dei locali, per consentire le normali
operazioni di manutenzione ed il corretto funzionamento delle apparecchiature.
Verificare la portata del solaio dove verr posizionato il modulo.
Nella scelta del posizionamento, considerare anche limpatto sonoro e la possibile propagazione di
eventuali vibrazioni.
Controllare il rispetto delle Normative Tecniche di Prevenzione Incendi

Ventilazione/aerazione locale tecnico


Verificare la corretta fornitura daria comburente (aerazione e ventilazione)

Dimensionamento/Verifica dei condotti fumari (PP o inox, naturale o forzato, clapet)


Dimensionare i condotti fumari sulla base del tipo (scarico in PP o inox) e del numero (diametro dello
scarico) di unit previste.
Verificare leventuale presenza di sitemi fumari esistenti da poter riqualificare (intubamenti)

Dimensionamento circolatori (portata e prevalenza) e bilanciamento portate


Verificare che i circolatori secondari previsti abbiano portata e prevalenza adeguate, coerentemente con le
perdite di carico dei circuiti.

Caratteristiche acqua di reintegro


Verificare la qualit dellacqua di alimentazione degli impianti

Contenuto acqua impianto


Calcolare i volumi di acqua contenuti nellimpianto per stabilirne le corrette pressioni di carico.

Dimensionare i componenti INAIL (EX ISPESL)


Dimensionare i componenti INAIL e verificarne le pressioni nominali di esercizio.

10

Alimentazione gas (portate e diametri, eventuali serbatoi se GPL)


Accertarsi dellesistenza e della capacit di approvvigionamento del combustibile in funzione del consumo
previsto (grandezza contatore, serbatoio, etc..); inoltre, verificare le perdite di carico massimo del circuito.

11

Anticongelamento
Verificare se limpianto possa essere soggetto a congelamento e, nel caso, impostare le funzioni dei
generatori in modo da evitare questa situazione si verifichi.

12

Idonea alimentazione elettrica e controllo


Verificare che lunit e i suoi dispositivi di controllo siano correttamente alimentati; controllare inoltre la
coerenza logica delle impostazioni effettuate sulle unit e sullimpianto.

13

Verifica dellimpianto elettrico


Verifica dellimpianto elettrico esistente o di nuova installazione, con particolare riferimento alla messa a
terra ed al rispetto delle distanze da zone AD

14

Consultare la documentazione e rivolgersi al servizio Prevendita RINNAI


Consultare i manuali di progettazione delle unit Rinnai e, se necessario, rivolgersi agli specialisti del
servizio Prevendita Rinnai per una consulenza mirata.

15

Verifica Normative Locali (scarichi condensa acqua , scarichi fumi, rumore...)


Verificare il rispetto di eventuali normative locali, riguardanti ad esempio lo scarico della condensa oppure
limpatto ambientale di installazioni in esterno.

16

Note per la manutenzione dellimpianto


E buona norma creare una chek-list (o relazione) per la buona condotta dellimpianto, indicando i controlli
periodici da effettuare sia sullimpianto stesso che sui moduli termici.

60

VERIFICA/NOTE

Normative, certificati e dichiarazioni

Quadro legislativo e normativo di riferimento

Sicurezza degli impianti

Impianti idrici

Sicurezza antincendio

- Legge 5 marzo 1990 n. 46: Norme per


la sicurezza degli impianti. (G.U. n.59
del 12/3/1990).

- Norma UNI 8065: Trattamenti


dellacqua negli impianti termici ad uso
civile.

- Nuovo Regolamento di semplificazione


di Prevenzioni Incendi: D.P.R. 1 agosto
2011, n. 151.

- D.M. 37/08: Regolamento


concernente lattuazione dellarticolo
11- quaterdecies, comma 13, lettera a)
della legge n. 248 del 2 dicembre 2005,
recante riordino delle disposizioni in
materia di attivita di installazione degli
impianti allinterno degli edifici.

- Norma UNI 9182: Impianti di


alimentazione e distribuzione dacqua
fredda e calda - Criteri di progettazione,
collaudo e gestione.

- Decreto del ministero dellinterno


12 aprile 1996: Approvazione della
regola tecnica di prevenzione incendi
per la progettazione, la costruzione
e lesercizio degli impianti termici
alimentati da combustibili gassosi.

- D.P.R. 6/12/91 n. 447: Regolamento di


attuazione della legge 5 marzo 1990, n
46, in materia di sicurezza degli impianti.
- D.M. 20/2/92: Approvazione del
modello di dichiarazione di conformit
alla regola dellarte di cui allart. 7 del
regolamento di attuazione della legge 5
marzo 1990, n.46, recante norme per la
sicurezza degli impianti.
- D. M. 1 dicembre 1975: Norme di
sicurezza per apparecchi contenenti
liquidi caldi sotto pressione. (suppl.
ord. alla G.U. n.33 del 6/2/76). titolo
II Generatori di calore per impianti
di riscaldamento ad acqua calda
sotto pressione con temperatura non
superiore a quella di ebollizione a
pressione atmosferica.
- D.M. del 1 dicembre 1975
riguardante le norme di sicurezza per
apparecchi contenenti liquidi caldi sotto
pressione. Raccolta R - acqua calda ed. 2009.

Impianto scarico fumi


- Norma UNI 9615: Calcolo delle
dimensioni interne dei camini.
Definizioni, procedimenti di calcolo
fondamentali.
- Norma UNI 10641: Canne fumarie
collettive e camini a tiraggio naturale
per apparecchi a gas di tipo C con
ventilatore nel circuito di combustione.
Progettazione e verifica.
Sicurezza impiego gas
- Legge 6 dicembre 1971 n.1083:
Norme per la sicurezza dellimpiego
del gas combustibile. (G.U. n.320 del
20/12/71).
- D.M. 23/11/72: Approvazione di
tabelle UNI-CIG di cui alla legge 6
dicembre 1971, n 1083, sulle norme
per la sicurezza dellimpiego del gas
combustibile.
- Norma UNI 7129: Impianti a gas
per uso domestico alimentati da
rete di distribuzione. Progettazione,
installazione e manutenzione.
- Norma UNI-CIG 7131: Impianti a GPL
per uso domestico non alimentati da
rete di distribuzione. Progettazione,
installazione, esercizio e manutenzione.
- Norma UNI 11528: Impianti a gas di
portata termica maggiore di 35kW Progettazione, installazione e messa in
servizio

61

Normative, certificati e dichiarazioni

Certificato CE Infinty KM 26

62

Normative, certificati e dichiarazioni

Certificato CE Infinty KBM 32

63

Normative, certificati e dichiarazioni

Dichiarazione generatori modulari (INAIL)

64

Normative, certificati e dichiarazioni

Schema generatori modulari (INAIL)

65

Normative, certificati e dichiarazioni

Lettera chiarimenti (INAIL)

66

Voci di capitolato

Rinnai Infinity a condensazione KM26 da esterno

RINNAI INFINITY 26 CONDENSAZIONE ESTERNO


REU-KM2635WD-NG/LPG

Produttore di acqua calda sanitaria a gas, di tipo


istantaneo ad installazione interna con gestione elettronica
della temperatura e controllo di portata, a condensazione.
Il preparatore istantaneo Rinnai funge per erogare lacqua
sanitaria o di processo, alla temperatura desiderata da
37C a 85C.
Lacqua in ingresso viene preriscaldata dal condensatore
per poi entrare allinterno dello scambiatore primario, dove
riceve la quota di energia per raggiungere la temperatura
richiesta dallutente impostata con il comando remoto.

Il prodotto cosi composto:


La parte inferiore del corpo del preparatore istantaneo
in rame in forma rettangolare con tubazione di sezione
circolare a pi ranghi di disegno lamellare per funzione
anticalcare di diametro variabile. La parte superiore
un fascio tubiero di acciaio inox ad elevata superficie di
scambio termico, con relativa vasca di raccolta condensa
convogliata in un sifone in PPS .
Il bruciatore modulante costituito da un gruppo di
elementi metallici, opportunamente progettati al fine di
ridurre la temperatura della fiamma. Frontalmente al
bruciatore si trovano il gruppo di accensione e una coppia
di sensori di fiamma.
Lingresso gas (metano /GPL) intercettato da una
rete metallica di protezione per gli organi della valvola
gas. Tale valvola costituita da una valvola principale
serve per le fasi di preventilazione e postventilazione,
la successiva valvola serve per la modulazione dei
singoli stadi del bruciatore al fine di garantire la corretta
potenza necessaria allutilizzo. Il collettore gas, collegato
al corpo macchina, suddiviso in quattro partizioni che
garantiscono sei stadi di modulazione dellapparecchio.
Il gruppo idraulico composto da un filtro di protezione
a maglia 60 mesh, un raddrizzatore di flusso con la
funzione di eliminare le turbolenze, e garantire una corretta
rilevazione della portata acqua allingresso del preparatore
istantaneo.
Il sensore di portata una turbina magnetica il cui segnale
rilevato dallelettronica viene trasmesso al PCB che
trasforma la velocit di rotazione in una portata di acqua.
La valvola di by-pass devia il flusso dellacqua in ingresso
verso luscita dello scambiatore di calore in funzione dei
valori di salto termico richiesto riducendone la portata
massima consentita. Il flusso massimo di acqua calda
limitato dal regolatore di portata. Durante il normale
funzionamento, per temperature di mandata inferiori
a 60C, viene miscelata parte dellacqua fredda in
ingresso allapparecchio con quella riscaldata che fluisce
direttamente dallo scambiatore di calore assicurando
portate elevate. Per temperature uguali o superiori a 60C
non viene consentita alcuna miscelazione.
I produttori di acqua calda sanitaria Rinnai Infinity
sono completi monitor di stato posto sul frontale
dellapparecchio, e di un comando remoto che indicano il
livello di funzionamento, la temperatura in C e leventuale

codice di errore se presente, regolazione temperatura


di erogazione e programmazione delle impostazioni di
funzionamento del sistema.
Lelettronica del prodotto Rinnai in bagno di silicone per
proteggerla da eventuali infiltrazioni di acqua/umidit, la
protezione del componente garantita da 2 fusibili elettrici
da 5A, lelettronica di prodotto gestisce in retroazione
numero 3 sensori di temperatura NTC.
Le sicurezze interne al prodotto sono costituite dal circuito
sicurezza a protezione dello scambiatore principale
composto da interruttore bimetallico posto in serie a
fusibile termico costituito da diodi che ne interrompono la
continuit una volta superata la temperatura di sicurezza e
dalla sonda dellacqua in uscita dallapparecchio che non
consente di superare la temperatura di erogazione fissata
dal cliente per pi di 3 secondi.
Mantello in lamiera dacciaio zincata e verniciata.
La macchina protetta sino a -20C , per numero
10 resistenze ceramiche , il calore viene trasmesso
in maniera uniforme sulla parte idraulica interna
allapparecchio compresi i bocchettoni di ingresso e di
uscita e il sifone raccolta condensa.
Feritoia frontale in acciaio smaltato che funge alla
fuoriuscita dei fumi della combustione.

Accessori di serie:
comando remoto
cavo bipolare da 0,5mm , di lunghezza 15m.

Dati tecnici:
Portata termica metano Min/Max (kW) 2,5 /43
Pressione nominale di esercizio: 250-1000kPa (2,5-10bar)
Pressione minima di esercizio: 10kPa (0,1bar)
Temperatura max di funzionamento: 85C
Portata istantanea massima: 26 litri/min (35litri/min con T
20C)
Potenza : 43kW (G20) 50kW (G30)
Consumo elettrico normale /stan-by /antigelo (W) 56 / 2.4
/ 218

Prevedere per il collegamento allalimentazione i seguenti


accessori:
Gas: Rubinetto di intercettazione R 3/4 20A maschio.
Alimentazione elettrica: AC 230V / 50Hz.

67

Voci di capitolato

Rinnai Infinity a condensazione KM26 da interno

RINNAI INFINITY 26 CONDENSAZIONE INTERNO


REU-KM2635FFUD-NG/LPG

Produttore di acqua calda sanitaria a gas, di tipo


istantaneo ad installazione interna con gestione elettronica
della temperatura e controllo di portata, a condensazione.
Il preparatore istantaneo Rinnai funge per erogare lacqua
sanitaria o di processo, alla temperatura desiderata da
37C a 85C.
Lacqua in ingresso viene preriscaldata dal condensatore
per poi entrare allinterno dello scambiatore primario, dove
riceve la quota di energia per raggiungere la temperatura
richiesta dallutente impostata con il comando remoto.

Il prodotto cosi composto:


La parte inferiore del corpo del preparatore istantaneo
in rame in forma rettangolare con tubazione di sezione
circolare a pi ranghi di disegno lamellare per funzione
anticalcare di diametro variabile. La parte superiore
un fascio tubiero di acciaio inox ad elevata superficie di
scambio termico, con relativa vasca di raccolta condensa
convogliata in un sifone in PPS.
Il bruciatore modulante costituito da un gruppo di
elementi metallici, opportunamente progettati al fine di
ridurre la temperatura della fiamma. Frontalmente al
bruciatore si trovano il gruppo di accensione e una coppia
di sensori di fiamma.
Lingresso gas (metano /GPL) intercettato da una
rete metallica di protezione per gli organi della valvola
gas. Tale valvola costituita da una valvola principale
serve per le fasi di preventilazione e postventilazione,
la successiva valvola serve per la modulazione dei
singoli stadi del bruciatore al fine di garantire la corretta
potenza necessaria allutilizzo. Il collettore gas, collegato
al corpo macchina, suddiviso in quattro partizioni che
garantiscono sei stadi di modulazione dellapparecchio.
Il gruppo idraulico composto da un filtro di protezione
a maglia 60 mesh, un raddrizzatore di flusso con la
funzione di eliminare le turbolenze, e garantire una corretta
rilevazione della portata acqua allingresso del preparatore
istantaneo.
Il sensore di portata una turbina magnetica il cui segnale
rilevato dallelettronica viene trasmesso al PCB che
trasforma la velocit di rotazione in una portata di acqua.
La valvola di by-pass devia il flusso dellacqua in ingresso
verso luscita dello scambiatore di calore in funzione dei
valori di salto termico richiesto riducendone la portata
massima consentita. Il flusso massimo di acqua calda
limitato dal regolatore di portata. Durante il normale
funzionamento, per temperature di mandata inferiori
a 60C, viene miscelata parte dellacqua fredda in
ingresso allapparecchio con quella riscaldata che fluisce
direttamente dallo scambiatore di calore assicurando
portate elevate. Per temperature uguali o superiori a 60C
non viene consentita alcuna miscelazione.
I produttori di acqua calda sanitaria Rinnai Infinity
sono completi monitor di stato posto sul frontale
dellapparecchio, e di un comando remoto che indicano il
livello di funzionamento, la temperatura in C e leventuale

68

codice di errore se presente, regolazione temperatura


di erogazione e programmazione delle impostazioni di
funzionamento del sistema.
Lelettronica del prodotto Rinnai in bagno di silicone per
proteggerla da eventuali infiltrazioni di acqua/umidit, la
protezione del componente garantita da 2 fusibili elettrici
da 5A, lelettronica di prodotto gestisce in retroazione
numero 3 sensori di temperatura NTC.
Le sicurezze interne al prodotto sono costituite dal circuito
sicurezza a protezione dello scambiatore principale
composto da interruttore bimetallico posto in serie a
fusibile termico costituito da diodi che ne interrompono la
continuit una volta superata la temperatura di sicurezza e
dalla sonda dellacqua in uscita dallapparecchio che non
consente di superare la temperatura di erogazione fissata
dal cliente per pi di 3 secondi.
Mantello in lamiera dacciaio zincata e verniciata.
La macchina protetta sino a -20C , per numero
10 resistenze ceramiche , il calore viene trasmesso
in maniera uniforme sulla parte idraulica interna
allapparecchio compresi i bocchettoni di ingresso e di
uscita e il sifone raccolta condensa.
Luscita fumi garantita da uno scarico coassiale diam.
80-125 in acciaio, sdoppiabile in 80/80.

Accessori di serie:
comando remoto
cavo di collegamento comando remoto (lunghezza 15m)

Dati tecnici:
Portata termica metano Min/Max (kW) 2,5 /43
Pressione nominale di esercizio: 250-1000kPa (2,5-10bar)
Pressione minima di esercizio: 10kPa (0,1bar)
Temperatura max di funzionamento: 85C
Portata istantanea massima: 26litri/min (35litri/min con T
20C)
Potenza : 43kW (G20) 50kW (G30)
Consumo elettrico normale /stan-by /antigelo (W) 56 / 2.4
/ 218

Prevedere per il collegamento allalimentazione i seguenti


accessori:
Gas: Rubinetto di intercettazione R 3/4.
Alimentazione elettrica: AC 230V / 50Hz.

Voci di capitolato

Rinnai Infinity a condensazione KBM32 da esterno

RINNAI INFINITY 32 CONDENSAZIONE ESTERNO


REU-KBM3237WD-NG/LPG
Produttore di acqua calda sanitaria a gas, di tipo
istantaneo ad installazione esterna con gestione
elettronica della temperatura e controllo di portata, a
condensazione.
Il preparatore istantaneo Rinnai funge per erogare lacqua
sanitaria o di processo, alla temperatura desiderata da
37C a 85C.
Lacqua in ingresso viene preriscaldata dal condensatore
per poi entrare allinterno dello scambiatore primario, dove
riceve la quota di energia per raggiungere la temperatura
richiesta dallutente impostata con il comando remoto.
Il prodotto cosi composto:
La parte superiore del corpo del preparatore istantaneo
in rame in forma rettangolare con tubazione di sezione
circolare a pi ranghi di disegno lamellare per funzione
anticalcare di diametro variabile. La parte inferiore un
fascio tubiero di acciaio inox ad elevata superficie di
scambio termico, con relativa vasca di raccolta condensa
convogliata in un sifone in PPS .
Il bruciatore a fiamma rovescia ultra Low NOx modulante
a bassissime emissioni. di materiale ceramico, bicolore,
di cui la parte in corrispondenza del gruppo di accensione
presenta una specifica colorazione scura per migliorare la
rilevazione della corrente di ionizzazione.
Il bruciatore Completa il gruppo di accensione (lelettrodo
di accensione, rivelazione )una termocoppia di
monitoraggio la temperatura di fiamma.
Lingresso gas (metano /GPL) intercettato da una
rete metallica di protezione per gli organi della valvola
gas. Tale valvola costituita da una valvola principale
serve per le fasi di preventilazione e postventilazione, la
successiva valvola serve per la modulazione dei singoli
stadi del bruciatore al fine di garantire la corretta potenza
necessaria allutilizzo. Il collettore gas, collegato al corpo
macchina, suddiviso in tre partizioni che garantiscono
quattro stadi di modulazione dellapparecchio.
Il gruppo idraulico composto da un filtro di protezione
a maglia 60 mesh, un raddrizzatore di flusso con la
funzione di eliminare le turbolenze, e garantire una
corretta rilevazione della portata acqua allingresso del
preparatore istantaneo
Il sensore di portata una turbina magnetica il cui segnale
rilevato dallelettronica viene trasmesso al PCB che
trasforma la velocit di rotazione in una portata di acqua
La valvola di by-pass devia il flusso dellacqua in ingresso
verso luscita dello scambiatore di calore in funzione dei
valori di salto termico richiesto riducendone la portata
massima consentita. Il flusso massimo di acqua calda
limitato dal regolatore di portata. Durante il normale
funzionamento, per temperature di mandata inferiori
a 60C, viene miscelata parte dellacqua fredda in
ingresso allapparecchio con quella riscaldata che fluisce
direttamente dallo scambiatore di calore assicurando
portate elevate. Per temperature uguali o superiori a 60C
non viene consentita alcuna miscelazione.
I produttori di acqua calda sanitaria Rinnai Infinity
sono completi di monitor di stato sul pannello frontale
dellapparecchio, indicante , il livello di funzionamento,
la temperatura in C e leventuale codice di errore se

presente.
Lelettronica del prodotto Rinnai in bagno di silicone per
proteggerla da eventuali infiltrazioni di acqua/umidit, la
protezione del componente garantita da 2 fusibili elettrici
da 5A, lelettronica di prodotto gestisce in retroazione
numero 3 sensori di temperatura NTC , di cui quello posto
sul bocchettone di uscita acqua calda sanitaria a doppio
controllo.
Le sicurezze interne al prodotto sono controllate da :
Circuito sicurezza a protezione dello scambiatore
principale composto da interruttore bimetallico posto in
serie a fusibile termico;
Circuito di protezione bruciatore composto da due
interruttori bimetallici a contatto di surriscaldamento posti
sulla camera di combustione per evitare surriscaldamento
e danneggiamento bruciatore
Circuito di protezione scambiatore secondario composto
da due interruttori bimetallici a contatto di surriscaldamento
posti sullo scambiatore stesso per evitarne il
surriscaldamento.
La struttura esterna del produttore di acqua calda Rinnai
permette di isolare completamente la macchina dalla
pioggia battente e venti sino a 90 km/h garantendo il buon
funzionamento.
Mantello in lamiera dacciaio zincata e verniciata a fuoco,
il pannello frontale con doppio fondo di protezione per
evitare infiltrazioni dacqua.
Ferritoia frontale in acciaio smaltato che funge alla
fuoriuscita dei fumi della combustione.
La macchina protetta sino a -20C , per numero
10 resistenze ceramiche , il calore viene trasmesso
in maniera uniforme sulla parte idraulica interna
allapparecchio compresi i bocchettoni di ingresso e di
uscita e il sifone raccolta condensa.

Accessori di serie:
comando remoto
valvola di sicurezza e sfiato
cavo bipolare da 0,5mm , di lunghezza 15m.
Dati tecnici:
Portata termica metano Min/Max (kW) 2,5 /53
Pressione nominale di esercizio: 220-1000kPa (2,2-10 bar)
Pressione minima di esercizio: 10kPa (0,1bar)
Temperatura max di funzionamento: 85C
Portata istantanea massima: 32litri/min (37litri/min con T
20C)
Potenza : 52,6kW (G20) 53,7kW (G31)
Consumo elettrico normale /stan-by /antigelo (W) 63 / 2 /
168
Prevedere per il collegamento sanitario i seguenti
accessori:
Lato acqua fredda: Rubinetto di intercettazione R 3/4
Lato acqua calda: Rubinetto di intercettazione R 3/4
Scarico Condensa: collegamento R 1/2
Prevedere per il collegamento allalimentazione i seguenti
accessori:
Gas: Rubinetto di intercettazione R 3/4
Alimentazione elettrica: AC 230V / 50Hz

69

Voci di capitolato

Rinnai Infinity a condensazione KBM32 da interno

RINNAI INFINITY 32 CONDENSAZIONE INTERNO


REU-KBM3237FFUD-NG/LPG
Produttore di acqua calda sanitaria a gas, di tipo
istantaneo ad installazione interna con gestione elettronica
della temperatura e controllo di portata, a condensazione.
Il preparatore istantaneo Rinnai funge per erogare lacqua
sanitaria o di processo, alla temperatura desiderata da
37C a 85C.
Lacqua in ingresso viene preriscaldata dal condensatore
per poi entrare allinterno dello scambiatore primario, dove
riceve la quota di energia per raggiungere la temperatura
richiesta dallutente impostata con il comando remoto.
Il prodotto cosi composto:
La parte superiore del corpo del preparatore istantaneo
in rame in forma rettangolare con tubazione di sezione
circolare a pi ranghi di disegno lamellare per funzione
anticalcare di diametro variabile. La parte inferiore un
fascio tubiero di acciaio inox ad elevata superficie di
scambio termico, con relativa vasca di raccolta condensa
convogliata in un sifone in PPS .
Il bruciatore a fiamma rovescia ultra Low NOx modulante
a bassissime emissioni. di materiale ceramico, bicolore,
di cui la parte in corrispondenza del gruppo di accensione
presenta una specifica colorazione scura per migliorare la
rilevazione della corrente di ionizzazione.
Il bruciatore Completa il gruppo di accensione (lelettrodo
di accensione, rivelazione )una termocoppia di
monitoraggio la temperatura di fiamma.
Lingresso gas (metano /GPL) intercettato da una
rete metallica di protezione per gli organi della valvola
gas. Tale valvola costituita da una valvola principale
serve per le fasi di preventilazione e postventilazione, la
successiva valvola serve per la modulazione dei singoli
stadi del bruciatore al fine di garantire la corretta potenza
necessaria allutilizzo. Il collettore gas, collegato al corpo
macchina, suddiviso in tre partizioni che garantiscono
quattro stadi di modulazione dellapparecchio.
Il gruppo idraulico composto da un filtro di protezione
a maglia 60 mesh, un raddrizzatore di flusso con la
funzione di eliminare le turbolenze, e garantire una
corretta rilevazione della portata acqua allingresso del
preparatore istantaneo.
Il sensore di portata una turbina magnetica il cui segnale
rilevato dallelettronica viene trasmesso al PCB che
trasforma la velocit di rotazione in una portata di acqua.
La valvola di by-pass devia il flusso dellacqua in ingresso
verso luscita dello scambiatore di calore in funzione dei
valori di salto termico richiesto riducendone la portata
massima consentita. Il flusso massimo di acqua calda
limitato dal regolatore di portata. Durante il normale
funzionamento, per temperature di mandata inferiori
a 60C, viene miscelata parte dellacqua fredda in
ingresso allapparecchio con quella riscaldata che fluisce
direttamente dallo scambiatore di calore assicurando
portate elevate. Per temperature uguali o superiori a 60C
non viene consentita alcuna miscelazione.
I produttori di acqua calda sanitaria Rinnai Infinity sono
completi di pannello di controllo , non remotabile,
sul frontale dellapparecchio, indicante , il livello di
funzionamento, la temperatura in C e leventuale codice di
errore se presente, regolazione temperatura di erogazione

70

e programmazione delle impostazioni di funzionamento del


sistema.
Lelettronica del prodotto Rinnai in bagno di silicone per
proteggerla da eventuali infiltrazioni di acqua/umidit, la
protezione del componente garantita da 2 fusibili elettrici
da 5A, lelettronica di prodotto gestisce in retroazione
numero 3 sensori di temperatura NTC , di cui quello posto
sul bocchettone di uscita acqua calda sanitaria a doppio
controllo.
Le sicurezze interne al prodotto sono controllate da :
Circuito sicurezza a protezione dello scambiatore
principale composto da interruttore bimetallico posto in
serie a fusibile termico;
Circuito di protezione bruciatore composto da due
interruttori bimetallici a contatto di surriscaldamento posti
sulla camera di combustione per evitare surriscaldamento
e danneggiamento bruciatore
Circuito di protezione scambiatore secondario composto
da due interruttori bimetallici a contatto di surriscaldamento
posti sullo scambiatore stesso per evitarne il
surriscaldamento
Mantello in lamiera dacciaio zincata e verniciata.
La macchina protetta sino a -20C , per numero
10 resistenze ceramiche , il calore viene trasmesso
in maniera uniforme sulla parte idraulica interna
allapparecchio compresi i bocchettoni di ingresso e di
uscita e il sifone raccolta condensa.
Luscita fumi garantita da uno scarico coassiale diam.
80-125 in acciaio, sdoppiabile in 80/80

Accessori di serie:
comando remoto (inserito sul pannello frontale del
prodotto)
valvola di sicurezza e sfiato
Dati tecnici:
Portata termica metano Min/Max (kW) 2,5/53
Pressione nominale di esercizio: 220-1000kPa (2,2-10 bar)
Pressione minima di esercizio: 10kPa (0,1bar)
Temperatura max di funzionamento: 85C
Portata istantanea massima: 32litri/min (37litri/min con T
20C)
Potenza : 52,6kW (G20) 53,7kW (G31)
Consumo elettrico normale /stan-by /antigelo (W) 64 / 2 /
153

Prevedere per il collegamento sanitario i seguenti


accessori:
Lato acqua fredda: Rubinetto di intercettazione R 3/4
Lato acqua calda: Rubinetto di intercettazione R 3/4
Scarico Condensa: collegamento R 1/2
Prevedere per il collegamento allalimentazione i seguenti
accessori:
Gas: Rubinetto di intercettazione R 3/4
Alimentazione elettrica: AC 230V / 50Hz

Voci di capitolato

Modus Infinity

RINNAI Modus Infinity MDS-REU-2LN /MDS-REU-2BK


Modulo termico componibile autoportante, composto
da scaldacqua di tipo pensile a condensazione Rinnai,
funzionante a gas metano o GPL (convertibile).
Ogni MODUS corredato dei seguenti componenti ed ha
le seguenti caratteristiche:
La struttura sostiene 2 Infinity (opzionali) in linea o 4
Infinity (opzionali) schienati, gli Infinity possono essere
modello 26 o 32 a condensazione provvisti di marcatura
CE, per produzione acqua calda sanitaria a temperatura
costante.
Telaio autoportante modulo:
Telaio componibile autoportante con profilati in acciaio
inox per sostegno apparecchi e collettori acqua e gas,
composto da piedi di appoggio e cornici ad incastro.
Collegamenti idraulici:
Collettori idraulici di mandata e ritorno realizzati con
profilati a sezione quadrata in acciaio inox.
Collegamenti idraulici agli scaldacqua mediante flessibili
in acciaio inox diam (nella soluzione in linea sono 4
flessibili, nella soluzione BK sono 8 flessibili)
Collegamenti idraulici allimpianto mediante bocchettoni
filettati femmina.

Per la gestione, manutenzione e conservazione del


sistema si consiglia:
di appoggiare i moduli su una superficie piana e in
squadra;
di prevedere intercettazione tramite valvole a sfera
dellingresso acqua fredda e uscita acqua calda, in
prossimit del modulo;
di prevedere valvola/sistema di svuotamento modulo tra
Infinity e valvola di intercettazione acqua calda sanitaria;
di raccordare lo scarico condensa delle macchine su
scarico.
Per un controllo pi veloce ed efficace da parte di una
figura tecnica si consiglia anche linstallazione di:
manometro sulla linea gas, prima di entrare allinterno
delle macchine;
pozzetti di rilievo pressione e temperatura ad acqua fredda
e calda in prossimit del modulo.

Isolamento collettori idraulici:


Isolamento collettori idraulici realizzato in pannello
sandwich eco-compatibile 20mm di spessore in
poliuretano espanso senza utilizzo di gas serra o
idrocarburi tra due pareti di alluminio spessore 0.2mm
goffato esterno e 0.08mm goffato interno. Conducibilit
termica 0.022W/mC.

Collegamento GAS:
Collettore di alimentazione gas realizzato con profilato a
sezione quadrata in acciaio inox AISI 316.
Collegamento gas agli scaldacqua mediante flessibili in
acciaio inox e valvola intercettazione gas a squadro per
ogni singolo apparecchio.
Collegamenti gas allimpianto mediante filetto maschio.

Collettore con portastrumenti INAIL (accessorio


opzionale):
Collettore portastrumenti INAIL realizzato con profilato a
sezione quadrata in acciaio inox completo di attacchi e
seguenti accessori:
Valvola di sicurezza certificata e tarata a banco INAIL
Valvola di intercettazione del combustibile completa di
pozzetto per sonda.
Termostato di blocco a riarmo manuale e termostato di
regolazione ( BI Termostato ).
Pozzetto.
Pressostato di blocco a riarmo manuale.
Pressostato di minima a riarmo manuale.
Termometro con attacco posteriore.
Pozzetto per termometro di controllo.
Manometro con rubinetto a frangia per manometro di
controllo.
Pozzetto elemento sensibile per valvola di intercettazione
combustibile.

RINNAI Modus Infinity MDS-REU-3LN /MDS-REU-3BK


Modulo termico componibile autoportante, composto
da scaldacqua di tipo pensile a condensazione Rinnai,
funzionante a gas metano o GPL (convertibile).
Ogni MODUS corredato dei seguenti componenti ed ha
le seguenti caratteristiche:
La struttura sostiene 3 Infinity (opzionali) in linea o 6
Infinity (opzionali) schienati, gli Infinity possono essere
modello 26 o 32 a condensazione provvisti di marcatura
CE, per produzione acqua calda sanitaria a temperatura
costante.
Telaio autoportante modulo:
Telaio componibile autoportante con profilati in acciaio
inox per sostegno apparecchi e collettori acqua e gas,
composto da piedi di appoggio e cornici ad incastro.

Collegamenti idraulici:
Collettori idraulici di mandata e ritorno realizzati con
profilati a sezione quadrata in acciaio inox.
Collegamenti idraulici agli scaldacqua mediante flessibili
in acciaio inox diam (nella soluzione in linea sono 6
flessibili, nella soluzione BK sono 12 flessibili)
Collegamenti idraulici allimpianto mediante bocchettoni
filettati femmina.
Isolamento collettori idraulici:
Isolamento collettori idraulici realizzato in pannello
sandwich eco-compatibile 20mm di spessore in
poliuretano espanso senza utilizzo di gas serra o
idrocarburi tra due pareti di alluminio spessore 0.2mm
goffato esterno e 0.08mm goffato interno. Conducibilit
termica 0.022W/mC.
Collegamento GAS:
Collettore di alimentazione gas realizzato con profilato a
sezione quadrata in acciaio inox.
Collegamento gas agli scaldacqua mediante flessibili in
acciaio inox e valvola intercettazione gas a squadro per
ogni singolo apparecchio.
Collegamenti gas allimpianto mediante filetto maschio.

71

Voci di capitolato

Modus Infinity

Collettore con portastrumenti INAIL (accessorio


opzionale):
Collettore portastrumenti INAIL realizzato con profilato a
sezione quadrata in acciaio inox completo di attacchi e
seguenti accessori:
Valvola di sicurezza certificata e tarata a banco INAIL
Valvola di intercettazione del combustibile completa di
pozzetto per sonda.
Termostato di blocco a riarmo manuale e termostato di
regolazione ( BI Termostato ).
Pozzetto.
Pressostato di blocco a riarmo manuale.
Pressostato di minima a riarmo manuale.
Termometro con attacco posteriore.
Pozzetto per termometro di controllo.
Manometro con rubinetto a frangia per manometro di
controllo.
Pozzetto elemento sensibile per valvola di intercettazione
combustibile.
Per la gestione, manutenzione e conservazione del
sistema si consiglia:
di appoggiare i moduli su una superficie piana e in
squadra;
di prevedere intercettazione tramite valvole a sfera
dellingresso acqua fredda e uscita acqua calda, in
prossimit del modulo;
di prevedere valvola/sistema di svuotamento modulo tra
Infinity e valvola di intercettazione acqua calda sanitaria;
di raccordare lo scarico condensa delle macchine su
scarico.
Per un controllo pi veloce ed efficace da parte di una
figura tecnica si consiglia anche linstallazione di:
manometro sulla linea gas, prima di entrare allinterno
delle macchine;
pozzetti di rilievo pressione e temperatura ad acqua fredda
e calda in prossimit del modulo.

RINNAI Modus Infinity MDS-REU-5LN /MDS-REU -5BK


Modulo termico componibile autoportante, composto
da scaldacqua di tipo pensile a condensazione Rinnai,
funzionante a gas metano o GPL (convertibile).
Ogni MODUS corredato dei seguenti componenti ed ha
le seguenti caratteristiche:
La struttura sostiene 3 Infinity (opzionali) in linea o 10
Infinity (opzionali) schienati, gli Infinity possono essere
modello 26 o 32 a condensazione provvisti di marcatura
CE, per produzione acqua calda sanitaria a temperatura
costante.
Telaio autoportante modulo:
Telaio componibile autoportante con profilati in acciaio
inox per sostegno apparecchi e collettori acqua e gas,
composto da piedi di appoggio e cornici ad incastro.
Collegamenti idraulici:
Collettori idraulici di mandata e ritorno realizzati con
profilati a sezione quadrata in acciaio inox AISI 316.

72

Collegamenti idraulici agli scaldacqua mediante flessibili


in acciaio inox diam (nella soluzione in linea sono 10
flessibili, nella soluzione BK sono 20 flessibili)
Collegamenti idraulici allimpianto mediante bocchettoni
filettati femmina.

Isolamento collettori idraulici:


Isolamento collettori idraulici realizzato in pannello
sandwich eco-compatibile 20mm di spessore in
poliuretano espanso senza utilizzo di gas serra o
idrocarburi tra due pareti di alluminio spessore 0.2mm
goffato esterno e 0.08mm goffato interno. Conducibilit
termica 0.022W/mC.
Collegamento GAS:
Collettore di alimentazione gas realizzato con profilato a
sezione quadrata in acciaio inox.
Collegamento gas agli scaldacqua mediante flessibili in
acciaio inox e valvola intercettazione gas a squadro per
ogni singolo apparecchio.
Collegamenti gas allimpianto mediante filetto maschio.
Collettore con portastrumenti INAIL (accessorio
opzionale):
Collettore portastrumenti INAIL realizzato con profilato a
sezione quadrata in acciaio inox completo di attacchi e
seguenti accessori:
Valvola di sicurezza certificata e tarata a banco INAIL
Valvola di intercettazione del combustibile completa di
pozzetto per sonda.
Termostato di blocco a riarmo manuale e termostato di
regolazione ( BI Termostato ).
Pozzetto.
Pressostato di blocco a riarmo manuale.
Pressostato di minima a riarmo manuale.
Termometro con attacco posteriore.
Pozzetto per termometro di controllo.
Manometro con rubinetto a frangia per manometro di
controllo.
Pozzetto elemento sensibile per valvola di intercettazione
combustibile.
Per la gestione, manutenzione e conservazione del
sistema si consiglia:
di appoggiare i moduli su una superficie piana e in
squadra;
di prevedere intercettazione tramite valvole a sfera
dellingresso acqua fredda e uscita acqua calda, in
prossimit del modulo;
di prevedere valvola/sistema di svuotamento modulo tra
Infinity e valvola di intercettazione acqua calda sanitaria;
di raccordare lo scarico condensa delle macchine su
scarico.
Per un controllo pi veloce ed efficace da parte di una
figura tecnica si consiglia anche linstallazione di:
manometro sulla linea gas, prima di entrare allinterno
delle macchine;
pozzetti di rilievo pressione e temperatura ad acqua fredda
e calda in prossimit del modulo.

Via Morbidina di Quartirolo, 2/B - 41012 Carpi, Modena


tel. 059 622 9248 - fax 059 622 4449 - e-mail: info@rinnai.it

www.rinnai.it

150730

Rinnai Italia S.r.l.


Rinnai Italia tu i diri riserva. Rinnai si riserva il dirio di variare le caraerische e i da riporta nel presente fascicolo in qualsiasi momento e senza preavviso, nellintento di migliorare i prodo.