Sei sulla pagina 1di 3

Primavera

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.


Jump to navigationJump to search
 Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Primavera (disambigua).

Un campo fiorito durante la stagione primaverile.

La primavera è una delle quattro stagioni in cui si divide l'anno, viene dopo l'inverno e
precede l'estate.[1]

Indice

 1Durata
 2La stagione
o 2.1Nella cultura di massa
 3Etimologia
 4Note
 5Voci correlate
 6Altri progetti
 7Collegamenti esterni

Durata[modifica | modifica wikitesto]
Le posizioni del Sole e della Terra nel corso delle stagioni.

Nell'emisfero boreale la stagione ha inizio attorno al 20 marzo, in coincidenza


dell'equinozio.[2][3] Il termine indicativo è invece fissato al 21 giugno, prima che si verifichi
il solstizio estivo.[2][3] Per quanto riguarda l'emisfero australe la primavera occupa il periodo
dal 23 settembre al 21 dicembre, ovvero in corrispondenza dell'autunno boreale.[4] In
senso meteorologico la stagione va dal 1º marzo al 31 maggio nella metà superiore del
globo, e dal 1º settembre al 30 novembre nell'altro emisfero.[4]
Dal punto di vista dell'astrologia la primavera si caratterizza per l'ingresso
del Sole nel segno zodiacale dell'Ariete, per il transito in quello del Toro e per l'uscita da
quello dei Gemelli.[5]

La stagione[modifica | modifica wikitesto]

Un paesaggio in occasione dell'equinozio primaverile.

In occasione dell'equinozio, si registra una parità nelle ore diurne e notturne.


[6]
 Successivamente le giornate acquisiscono progressiva lunghezza, fino a toccare il punto
massimo sul finire della stagione.[6]
Elemento che contraddistingue la primavera è la rinascita della natura, col rifiorimento di
piante e campi.[7]
Nella cultura di massa[modifica | modifica wikitesto]
«Rompendo il sole tra i nuvoli bianchi a l'azzurro
sorride e chiama — O primavera, vieni! —»
(Giosuè Carducci, Odi Barbare, Libro II, Vere novo)
Un tono alquanto differente, aderente allo stato d'animo di Baudelaire, ritroviamo nel Le
goût du néant da I fiori del male: ... Le Printemps adorable a perdu son odeur!...[8]
L'immaginario collettivo riconduce alla primavera la stagione della rinascita, dopo un
letargo metaforicamente rappresentato dall'inverno. [9] Secondo ricerche e studi condotti
in America, nascere in tale stagione conferirebbe un maggior benessere psicologico.
[10]
 L'astrologia occidentale associa alla stagione i segni di Ariete, Toro e Gemelli.[11]
Primavera, dipinto di Giuseppe Arcimboldo (Museo del Louvre, Parigi)

Tra i quattro elementi classici la primavera corrisponde all'aria,[12] tra le età della


vita all'infanzia e all'adolescenza,[13] tra i punti cardinali all'Est,[14] fra i temperamenti
umorali al sanguigno,[15] tra le parti della giornata al mattino,[16] tra le fasi dell'opera
alchemica all'albedo.[17]
In Italia le principali festività della stagione sono:

 Pasqua, festa mobile che cade di domenica nel periodo tra il 22 marzo e 25 aprile.


[18]
 Alla festa sono collegate la settimana santa (ovvero quella precedente) e il lunedì
dell'Angelo, ossia il giorno successivo.[18]
 l'anniversario della liberazione d'Italia, celebrato il 25 aprile.[19];
 la festa del lavoro, che ricorre il primo giorno di maggio.[20]
 la festa della Repubblica Italiana, calendarizzata al 2 giugno.[21]
Durante la primavera cade anche il pesce d'aprile, celebrato il primo giorno di tale mese[22].

Potrebbero piacerti anche