Sei sulla pagina 1di 1

IL CONCERTO (film) 4.

Il simbolo dell’Unione Sovietica è la


falce e il martello.
FALSO: c’è anche la stella a cinque punte.
«L'orchestra è un mondo. Ognuno contribuisce 5. L’Unione Sovietica aveva un sistema
comunista: lo stato era proprietario della
con il proprio strumento, con il proprio talento.
maggior parte delle industrie e della
Per il tempo di un concerto siamo tutti uniti, e terra.
suoniamo insieme, nella speranza di arrivare ad FALSO: era proprietario di tutte le industrie
un suono magico: l'armonia. Questo è il vero e di tutta la terra.
comunismo. Per il tempo di un concerto.» 6. L’Unione Sovietica era un regime
(Andrej Filipov prima del concerto) totalitario: chi era contrario al regime
finiva in carcere.
FALSO: anche in manicomio o al confino in
Siberia.

2. Un regime ateo. Gavrilov ha il compito di


organizzare il concerto, cioè farà da impresario.
L’agente è invece l’impresariodi un artista
singolo (come per esempio la violinista del film).
Il regime sovietico era ateo, cioè non riconosceva
nessuna religione. Gavrilov, appassionato
comunista, prima del concerto si rivolge a Dio:
“Se è vero che esisti, dimostramelo.” Solo un
miracolo infatti avrebbe reso possibile la
1. Il contesto storico. I protagonisti del film realizzazione del concerto. Alla fine del concerto,
vivono nell’Unione Sovietica (l’attuale Russia) mentre il pubblico applaude, Gavrilov dice: “Non
all’epoca di Breznev. Breznev, dopo Stalin, è avrei mai potuto immaginarlo: Tu esisti.”
stato il leader che ha governato più a lungo
l’Unione Sovietica, dal 1964 al 1982.
Il simbolo dell’Unione Sovietica è la falce, il
Il concerto 2
martello e la stella a cinque punte. L’Unione
Sovietica aveva un sistema politico ed economico
comunista: lo stato era proprietario delle 1. L’impresario ha il compito di
industrie e della terra, e decideva quanto e che organizzare il viaggio dell’orchestra.
cosa produrre. FALSO: ha il compito di organizzare tutta
L’Unione Sovietica si reggeva su un regime l’attività dell’orchestra.
2. L’agente è l’impresario di uno
totalitario, che reprimeva con forza qualsiasi
strumentista.
forma di opposizione. Agli oppositori viene FALSO: di un un artista singolo (anche
riservato il carcere, il manicomio o il confino in cantante, attore ecc).
terre lontane e inospitali come la Siberia. 3. Un regime ateo è un regime totalitario.
FALSO: non riconosce nessuna religione.
4. Prima del concerto Gavrilov dice: “Se è
vero che esisti, fa’ che succeda un
Il concerto 1 miracolo.”
1. L’attuale Unione Sovietica al tempo di FALSO: dice: “Se è vero che esisti,
Breznev si chiamava Russia. dimostramelo.”
FALSO: è il contrario. 5. Dopo il concerto Gavrilov dice: “Non
2. Breznev, dopo Stalin, è stato il leader avrei mai potuto immaginare una cosa
che ha governato più a lungo l’Unione del genere.”
Sovietica. FALSO: dice: “Non avrei mai potuto
VERO immaginarlo: Tu esisti.”
3. Breznev ha governato la Russia dal
1964 al 1982.
FALSO: ha governato l’Unione Sovietica. storia - 24