Sei sulla pagina 1di 42

Corso introduttivo al Bassista Contemporaneo

5 passi per partire col piede giusto


di Tiziano Zanotti

© Tiziano Zanotti e BassLab.it® 2017

Questo e-book, corredato di basi musicali e video, viene distribuito gratuitamente sui siti
www.basslab.it e www.bassistacontemporaneo.it

Puoi divulgare questo materiale a condizione di non modificarlo in alcun modo e di citare
sempre la fonte.

BassLab.it® è un marchio registrato: diffida delle imitazioni!

© Tiziano Zanotti e BassLab.it® - Tutti i diritti sono riservati Pag. 2


INIZIA DA QUI!

Ciao e complimenti per aver scaricato la tua copia gratuita del metodo “5 passi per partire col
piede giusto”, il primo e unico corso introduttivo di basso elettrico totalmente gratuito, offerto
dal Basslab.it® di Bologna!

In questo metodo, attraverso 5 brevi lezioni progressive, trovi illustrati in maniera semplice e
graduale i primi passi necessari per una corretta impostazione sul basso elettrico. Il kit completo
comprende:

• Questo PDF con alcune essenziali spiegazioni teoriche, 15 esercizi di tecnica e 27 giri di
basso in vari stili (blues, jazz, rock) da eseguire sullo strumento
• 22 basi audio originali, create appositamente per questo corso
• 25 video disponibili su youtube, dove ti spiego passo passo ogni esercizio e ti faccio
immediatamente suonare, allenandoti assieme a me

Questo metodo è il corso preparatorio al Bassista Contemporaneo Online, ovvero il primo


corso professionale di basso elettrico che puoi seguire interamente su internet. Il modo di
lavorare dei due corsi è assolutamente identico.

Entrambi ti danno una struttura precisa e organizzata, poi ti mostrano come


funziona ogni esercizio tramite i video, facendoti praticare subito suonando con me.
Devi semplicemente seguire quello che faccio io, un video alla volta. È talmente
semplice ed efficace… che impari anche se non vuoi!!

Con I 5 Passi hai la possibilità di conoscere da vicino questo metodo di lavoro, come se
partecipassi alla classica lezione di prova gratuita. Solo che anziché farne una sola, hai ben
5 lezioni gratuite a tua disposizione. Praticamente un mese di studio!

Se ti trovi bene (e non ho dubbi su questo!), allora potrai passare al corso completo dove
svilupperai la tecnica, gli stili, la conoscenza dell’armonia ecc., sempre utilizzando i video nello
stesso modo. Per inciso, questo è lo stesso metodo che usiamo al BassLab con i principianti
assoluti come introduzione al Bassista Contemporaneo e quindi è ultra collaudato.

Abbiamo raccolto tantissimi commenti positivi da parte delle persone che da anni studiano
con noi, li puoi trovare sul sito del BassLab e del Bassista Contemporaneo. La cosa più
intelligente che puoi fare, però, è provarlo direttamente su di te iniziando ORA.

Considera che non esiste niente del genere in Italia. La preparazione di questo materiale ha
richiesto ore di lavoro, per questo la mia migliore gratificazione è di sapere che, al termine di
questo corso introduttivo, ti sarai appassionato così tanto da decidere di proseguire
l’avventura col basso elettrico.

A quel punto il Bassista Contemporaneo Online è sicuramente il più efficace percorso a tua
disposizione per crescere come bassista e come musicista, godendoti i meritati riconoscimenti
(da solo o in una band).

PER USARLO AL MEGLIO, STAMPA QUESTO E-BOOK!!

© Tiziano Zanotti e BassLab.it® - Tutti i diritti sono riservati Pag. 3


I 5 PASSI IN SINTESI

Passo 1 – pag.5:
• Impostazione tecnica delle mani
• Suonare in I capotasto usando le sigle

Passo 2 – pag.15:
• Leggere e suonare le note di 2/4 (= due quarti) e 4/4 (= quattro quarti) sul
pentagramma in I capotasto

Passo 3 – pag.23:
• Leggere e suonare le note di 1/4 (= un quarto)
• Riconoscere tutte le note in I capotasto

Passo 4 – pag.29:
• Aumentare la velocità di esecuzione del materiale dei primi tre passi

Passo 5 – pag.35:
• Usare le note di 1/8 (= un ottavo) in I capotasto

MATERIALE OCCORRENTE

Basso elettrico 4 corde


Leggio
Specchio
PC con connessione a internet

… e poi:
Un po’ di pazienza
Olio di gomito
Fiducia nelle tue capacità

RISORSE FONDAMENTALI

www.youtube.com/user/youbasslab, canale tematico gratuito interamente dedicato al basso


elettrico e contrabbasso, contenente numerosi video didattici di livello iniziale, intermedio e
avanzato. Qui trovi la playlist con tutti i video di questo corso introduttivo.

www.bassistacontemporaneo.it, il primo corso di basso elettrico professionale che puoi seguire


interamente su Internet. Composto da 1 libro, oltre 250 video e altri materiali didattici, ti
permette di studiare da casa in totale autonomia!

bestofbass.wordpress.com, blog gratuito unico in Italia pieno zeppo di articoli per migliorare le
tue performance musicali come bassista o contrabbassista.

© Tiziano Zanotti e BassLab.it® - Tutti i diritti sono riservati Pag. 4


Passo 1
• Impostazione tecnica delle mani
• Suonare in I capotasto usando le sigle

a. Tecnica I. Introduzione all’impostazione delle mani


1. Uso della mano destra (pizzicato)

Figura 1

Nelle foto vedi la posizione ideale della mano destra.

Per indicare le dita della mano destra uso queste abbreviazioni:

A seconda del tipo di musica si utilizzano 1, 2 o 3 dita della mano destra.

Tendenzialmente si preferisce suonare con П (= indice) e V (= medio), ma spesso si può lavorare anche con un
solo dito per avere suoni più caldi, o con le 3 dita alternate per ottenere delle terzine. In ogni caso conviene
appoggiare il pollice sulla corda più grossa per evitare che risuoni.

Importante: dopo che il dito ha colpito una corda viene appoggiato nella corda più grossa adiacente, ad eccezione
di quando si suona sull’ultima corda.

Fin dall’inizio degli studi è importante cercare il suono più adatto per i vari generi musicali, spostando la mano più
vicina al ponte o alla tastiera. Al ponte il suono è più secco con un attacco deciso, vicino alla tastiera è invece più
morbido, caldo e con un attacco meno rapido.

© Tiziano Zanotti e BassLab.it® - Tutti i diritti sono riservati Pag. 5


2. Uso della mano sinistra
Chiamiamo le dita della mano sinistra in questo modo:

Nella pratica sul basso elettrico si usano tre posizioni della mano sinistra:
• Posizione su tre tasti,
• Posizione cromatica,
• Posizione allargata o semicromatica.

Ognuna ha delle caratteristiche diverse per lo stile di musica che si suona.

Comune a tutte è la posizione del pollice che rimane a metà dell’apertura delle dita e tendenzialmente non sporge
sopra il manico per evitare di sforzare inutilmente le dita estreme (indice o dito 1 e mignolo o dito 4).

Figura 2

Mentre suoni, controlla che la schiena sia in posizione diritta e rilassata.

http://www.bassistacontemporaneo.it/bassista-contemporaneo-online/

© Tiziano Zanotti e BassLab.it® - Tutti i diritti sono riservati Pag. 6


3. Posizione cromatica
In questa posizione ogni dito lavora su un tasto.

La massima estensione che si può coprire su una corda è di 3 semitoni. Questa è la posizione più utilizzata sia dai
bassisti sia dai chitarristi, perché permette di non sforzare troppo la mano e di ottenere contemporaneamente una
buona estensione per eseguire scale e arpeggi.

Figura 3

Controlla che il pollice si trovi a metà dell’apertura tra indice e mignolo, per potersi contrapporre in maniera
equilibrata a queste due dita.

4. Grafico della tastiera


Per grafico della tastiera intendiamo l’esatto disegno della tastiera come lo vediamo se ci poniamo davanti a uno
specchio. Questo modo di raffigurare lo strumento non ha niente a che vedere con la tablatura.

Figura 4

Attraverso il Grafico della tastiera (che useremo comunque il minimo indispensabile), risulterà estremamente facile
visualizzare le posizioni sul basso.

In pratica ti consiglio di mettere la musica sul tuo leggio posizionato leggermente sulla destra, e
contemporaneamente di stare davanti a uno specchio appena alla tua sinistra.

In questo modo hai la possibilità di visualizzare contemporaneamente musica e specchio e non avrai bisogno di
staccare lo sguardo dalla musica per guardare la mano sinistra, perché la controllerai attraverso lo specchio.

Dopo un breve periodo, ti accorgerai di riuscire a padroneggiare perfettamente la mano sinistra senza bisogno di
guardarla.

© Tiziano Zanotti e BassLab.it® - Tutti i diritti sono riservati Pag. 7


Per mano sinistra in I capotasto intendo che la posizione cromatica della mano è ferma e ogni dito ha un posto
preciso.

Il dito 1 (indice) suona solo le note che si trovano nel I tasto.


Nota F nella IV corda (la più grossa)
Nota Bb o A# nella III corda
Nota Eb o D# nella II corda
Nota G# o Ab nella I corda (la più sottile)

Il dito 2 (medio) suona solo le note che si trovano nel II tasto.


Nota F# o Gb nella IV corda
Nota B nella III corda
Nota E nella II corda
Nota A nella I corda

Il dito 3 (anulare) suona solo le note che si trovano nel III tasto.
Nota G nella IV corda
Nota C nella III corda
Nota F nella II corda
Nota A# o Bb nella I corda

Il dito 4 (mignolo) suona solo le note che si trovano nel IV tasto.


Nota G# o Ab nella IV corda
Nota C# o Db nella III corda
Nota F# o Gb nella II corda
Nota B nella I corda

© Tiziano Zanotti e BassLab.it® - Tutti i diritti sono riservati Pag. 8


b. Tecnica II. Esercizi iniziali
1. Esercita la mano sinistra a stare ferma in VII capotasto. Cerca di controllare con la massima attenzione che le
dita siano tenute in questo modo. Col tempo troverai una posizione che si adatterà sempre meglio alla grandezza
della tua mano.

N.B. Gli esercizi di Tecnica sono da suonare nei capotasti indicati.

2. In questa posizione è molto facile mantenere ferma la posizione del pollice e allo stesso tempo tenere abbassate
le dita tutte assieme sulla corda.
Man mano che negli altri esercizi indietreggerai con la mano sinistra verso il I capotasto, sentirai un po’ di difficoltà
a tenere abbassate tutte le dite sulla corda. Ma con l’esercizio graduale tutto diventa più facile.
Un concetto veramente importante da imparare è che quando pigi una nota col dito 1, praticamente è come se
interrompessi la lunghezza della corda in un unico punto.
Quando usi il dito 2 mantieni pigiato anche il dito 1, come se i punti fossero due (dito 1 e dito 2). In questo caso si
forma una linea tra dito 1 e dito 2.
Quando userai il dito 3 la linea sarà formata dal dito 1 al dito 3 e il dito 2 nel mezzo. Stessa cosa quando userai il
dito 4, la linea sarà da 1 a 4.

3. Questo esercizio di tecnica è da eseguire mantenendo il pollice fermo dietro alle quattro note. Così ti troverai
con il dito 1 in VII capotasto e le altre dita distribuite sui tasti successivi.
Ripeti diverse volte ogni sequenze di dita della mano sinistra, pizzicando contemporaneamente ogni nota con la
destra.

Sequenza I 1–2 –3– 4


Sequenza II 1–2 –4– 3
Sequenza III 1–3 –2– 4
Sequenza IV 1–3 –4– 2
Sequenza V 1–4 –2– 3
Sequenza VI 1–4 –3– 2

Esercizio 01

Esercizio 02

© Tiziano Zanotti e BassLab.it® - Tutti i diritti sono riservati Pag. 9


c. Linee di basso.
Base 01
1. Ecco la prima base su cui costruire delle linee di basso da eseguire a mano ferma in I capotasto. Queste sono le
note che puoi usare in questa linea di basso.
Il G (sol) potrai usarlo col 3 dito in IV corda oppure in I corda vuota.
Il C (do) col 3 dito in III corda e il D a corda vuota.

2. I seguenti esercizi servono per imparare la posizione della mano sinistra con precisione. L’obiettivo è di arrivare
a usarla senza aver bisogno di guardare. Cerca di suonare davanti a uno specchio, in modo da controllare la
posizione della mano sinistra direttamente nello specchio.

3. La parte da suonare è scritta usando le sigle, ovvero lettere che indicano ognuna la nota da suonare. Ad
esempio con la sigla G significa che devi suonare il sol, o sulla corda vuota (I corda) o al III tasto della IV corda.
Questa è la cosiddetta nomenclatura internazionale.

4. Usa la base: io suono il primo giro, poi continui tu sui giri successivi. Importante, la mano deve stare ferma in I
capotasto.

Do = C

Sol = G

Re = D

© Tiziano Zanotti e BassLab.it® - Tutti i diritti sono riservati Pag. 10


Base 02
1. Ecco le note da usare in questa linea di basso. Scegli tu quante volte ribattere la nota in ogni battuta, ma presta
attenzione a contare i quarti che batti col piede. Essendo un tempo di 4/4, ogni battuta avrà precisamente quattro
battiti.

Do = C

Fa = F

Sib = Bb

2. Cerca di visualizzare mentalmente le note sulla tastiera basandoti sul grafico qui sotto.

3. Sulla base suono io il primo giro, poi continui tu sui giri successivi.

N.B. Il segno % indica che si ripete la sigla della battuta precedente.

© Tiziano Zanotti e BassLab.it® - Tutti i diritti sono riservati Pag. 11


Base 03
1. In questo blues si usano quattro note. Il G (= sol) può essere suonato in due diverse posizioni. Memorizza il
nome delle note e la posizione sulla tastiera in I capotasto.

Do = C

Sol = G

Re = D

Mib = Eb

http://www.bassistacontemporaneo.it/bassista-contemporaneo-online/

© Tiziano Zanotti e BassLab.it® - Tutti i diritti sono riservati Pag. 12


Base 04
1. Ecco un‘altra base con combinazioni diverse delle note viste. In questa struttura armonica ogni accordo è tenuto
per 8 battute. Mentre conti la durata di ogni battuta, ovvero i quarti che sono quattro, contemporaneamente cerca
di sentire la divisione delle otto battute in 4 + 4.

© Tiziano Zanotti e BassLab.it® - Tutti i diritti sono riservati Pag. 13


d. Ripasso delle note studiate.
1. Alla fine di questo Passo 1, dedica un po’ di tempo a riorganizzare e richiamare alla memoria le note che hai
visto.

Cerca di ricordare: il nome in italiano delle note, la sigla nella nomenclatura internazionale, la posizione sulla
tastiera del basso e il dito che le suona in I capotasto.

Ad esempio la nota Do:

italiano internazionale sulla tastiera in I capotasto

Do C Terzo tasto in terza corda con il 3 dito

Do = C

Re = D

Mib = Eb

Fa = F

Sol = G

Sib = Bb

© Tiziano Zanotti e BassLab.it® - Tutti i diritti sono riservati Pag. 14


Passo 2
• Leggere e suonare le note di 2/4 (= due quarti) e 4/4 (= quattro quarti) sul
pentagramma in I capotasto

a. Tecnica. Esercizi in VI e V capotasto


1. Questo esercizio di tecnica è da eseguire mantenendo il pollice fermo dietro alle quattro note in VI capotasto.
Controlla con la massima attenzione di tenere le dita nella posizione corretta.

2. Ripeti diverse volte ogni sequenza di dita della mano sinistra, pizzicando ogni nota con la destra.

Esercizio 03

Sequenza I 2–1–3–4
Sequenza II 2–1–4–3
Sequenza III 2–3–1–4

2. Questo esercizio di tecnica è da eseguire in V capotasto.

Esercizio 04

Sequenza IV 2–3–4–1
Sequenza V 2–4–1–3
Sequenza VI 2–4–3–1

© Tiziano Zanotti e BassLab.it® - Tutti i diritti sono riservati Pag. 15


b. Linee di basso.
Base 05
1. Nel Passo 2 cominciamo a vedere anche le note scritte sul pentagramma, inserendo la chiave di basso. In
questa linea usiamo solo tre note. A differenza delle sigle usate finora, le note indicano l’esatta altezza che dovrai
suonare. Scrivendo le note sul pentagramma, infatti, la musica diventa più esatta sia come altezza delle note sia
come ritmo. Se l’impostazione della mano sinistra è corretta (tu sai già cosa si intende per impostazione corretta),
basta indicare solo il dito per la prima nota e le altre note in I capotasto verranno di conseguenza. Molto utile!

2. Memorizza la posizione di queste note sul pentagramma e suonale sullo strumento.

Fa = F

Sib = Bb

Do = C

3. Qui impari anche i primi valori delle note:

semibreve che vale 4/4, cioè dura quattro battiti del piede

minima che vale 2/4, cioè dura due battiti del piede

4 Sulla base suono io il primo giro, poi continui tu sui giri successivi.

© Tiziano Zanotti e BassLab.it® - Tutti i diritti sono riservati Pag. 16


Base 06
1. Ecco una linea senza l’uso del pentagramma ma solo con le sigle per rilassarci!

2. Usa la fantasia nel suonare ogni nota quante volte ti pare, battendo sempre il piede a ogni quarto e contando
quattro battiti per ogni battuta. Il tutto per quattro volte, poi passa alla nota successiva.

Fa = F

Reb = Db

Re = D

http://www.bassistacontemporaneo.it/bassista-contemporaneo-online/

© Tiziano Zanotti e BassLab.it® - Tutti i diritti sono riservati Pag. 17


Base 07
1. Riprendiamo a leggere le note sul pentagramma. In questa linea si usano solo tre note. La regola vista sulla
partitura della base 05 è sempre valida anche in questa base. Con l’impostazione della mano sinistra corretta,
basta indicare solo il dito per la prima nota, le altre note in I capotasto verranno di conseguenza.

2. Memorizza la posizione di queste note sul pentagramma e suonale sullo strumento.

Fa = F

Mib = Eb

Re = D

3. Anche qui abbiamo valori delle note di 4/4 o 2/4 .

4. Alla battuta 6 c’è una particolarità che troverai tante altre volte in futuro: le due note sono entrambe Eb.

Se un bemolle ( ) o un diesis ( ) è posto all’inizio di una battuta prima di una nota, vale per tutte le note
identiche della battuta stessa.

5. Sulla base suono io il primo giro, poi continui tu sui giri successivi.

© Tiziano Zanotti e BassLab.it® - Tutti i diritti sono riservati Pag. 18


Base 08
1. Ecco un’altra linea, anche questa su una struttura armonica di blues. La Linea di Base 05 era un Blues in F,
questo è un blues in Bb. Riesci a riconoscere la tipica sonorità del Blues?

2. Ecco le note che si usano in questo Blues.

Sib = Bb

Mib = Eb

Do = C

Fa = F

http://www.bassistacontemporaneo.it/bassista-contemporaneo-online/

© Tiziano Zanotti e BassLab.it® - Tutti i diritti sono riservati Pag. 19


Base 09
1. Per chiudere il passo 2 ecco una struttura armonica dove gli accordi hanno una durata lunga. Come per la Base
04, mentre conti la durata di ogni battuta, ovvero i quarti che sono quattro, contemporaneamente cerca di sentire
la divisione delle otto battute in 4 + 4.

Re = D

Sol = G

Sib = Bb

La = A

© Tiziano Zanotti e BassLab.it® - Tutti i diritti sono riservati Pag. 20


c. Ripasso delle note studiate.
1. Alla fine di questo Passo 2 dedica un po’ di tempo a riorganizzare e richiamare alla memoria le note che hai
visto.

Cerca di ricordare: il nome in italiano delle note, la sigla nella nomenclatura internazionale, la posizione sulla
tastiera del basso e il dito che le suona in I capotasto.

Do = C

Re = D

Reb = Db

Mib = Eb

Fa = F

Sol = G

Sib = Bb

La = A

© Tiziano Zanotti e BassLab.it® - Tutti i diritti sono riservati Pag. 21


© Tiziano Zanotti e BassLab.it® - Tutti i diritti sono riservati Pag. 22
Passo 3
• Leggere e suonare le note di 1/4 (= un quarto)
• Riconoscere tutte le note in I capotasto

a. Tecnica I. Esercizi in IV e III capotasto


1. Questo esercizio di tecnica è da eseguire in IV capotasto. Controlla sempre la posizione della mano sinistra.
Ripeti diverse volte ogni sequenze di dita della mano sinistra, pizzicando ogni nota con la destra.

Esercizio 05

Sequenza I 1–2–3–4
Sequenza II 1–2–4–3
Sequenza III 1–3–2–4

2. Questo esercizio di tecnica è da eseguire in III capotasto.

Esercizio 06
Sequenza IV 1–3–4–3
Sequenza V 1–4–2–3
Sequenza VI 1–4–3–2

© Tiziano Zanotti e BassLab.it® - Tutti i diritti sono riservati Pag. 23


b. Linee di basso.
Base 10
1. Questa è una linea di basso su una successione armonica di blues in C. Studia prima le note del pentagramma e
la loro posizione sulla tastiera. Partendo con il C suonato col 3 dito in III corda, le altre dita verranno di
conseguenza stando sempre in I capotasto.

Do = C

Re = D

Mib = Eb

Fa = F

Sol = G

La = A

© Tiziano Zanotti e BassLab.it® - Tutti i diritti sono riservati Pag. 24


Base 11
1. In questa base ci sono note del valore di 1 quarto (semiminime), che sono suonate ad ogni battere del piede.
Questi i valori delle note che trovi nel pentagramma.

semibreve che vale 4/4, cioè dura quattro battiti del piede

minima che vale 2/4, cioè dura due battiti del piede

semiminima che vale 1/4, cioè dura un battito del piede

2. Questa base è ancora un blues in F. Queste le note che userai rimanendo sempre in I capotasto.

Do = C

Fa = F

Sol = G

Sib = Bb

3. Sulla base suono io il primo giro, poi continui tu sui giri successivi.

© Tiziano Zanotti e BassLab.it® - Tutti i diritti sono riservati Pag. 25


Base 12
1. Oramai sei sicuramente in grado di riconoscere le note sul pentagramma e la loro posizione sulla tastiera senza
aver bisogno della tabella preparatoria. Nel caso avessi un po’ di difficoltà, sforzati lo stesso di non scrivere il nome
delle note sul pentagramma. Lavorando con costanza imparerai a destreggiarti alla perfezione!!

2. Suona questo esercizio sulla base che usa solo note di 4/4 e procede per gradi congiunti, ovvero si passa dal C
al D al Eb ecc., senza saltare delle note.

© Tiziano Zanotti e BassLab.it® - Tutti i diritti sono riservati Pag. 26


Base 13
1. Questa base è un po’ più complessa delle altre viste finora. Ci sono note del valore di 1/4 (semiminime) e nuove
altezze sul pentagramma.

2. Studia lentamente sulla carta e poi suonala sulla base.

© Tiziano Zanotti e BassLab.it® - Tutti i diritti sono riservati Pag. 27


© Tiziano Zanotti e BassLab.it® - Tutti i diritti sono riservati Pag. 28
Passo 4
• Aumentare la velocità del materiale studiato nei primi tre passi

a. Tecnica I. Esercizi iniziali


1. Questi esercizi sono da portare avanti un semitono alla volta dopo aver finito la sequenza.
Partirai dal I capotasto facendo la sequenza, poi con la mano avanzerai in II capotasto, poi in III ecc. Usa le
seguenti sequenze su ognuno dei quattro esercizi.

Sequenza I 1–2 –3– 4


Sequenza II 1–2 –4– 3
Sequenza III 1–3 –2– 4
Sequenza IV 1–3 –4– 3
Sequenza V 1–4 –2– 3
Sequenza VI 1–4 –3– 2

Esercizio 07

Esercizio 08

Esercizio 09

Esercizio 10

© Tiziano Zanotti e BassLab.it® - Tutti i diritti sono riservati Pag. 29


b. Linee di basso.
Base 14
1. Nelle prossime basi si comincia a suonare con velocità di metronomo più elevate. In pratica le note sono più
veloci e le mani devono riuscite a fare il tutto più in fretta. Allenandoti arriverai ad avere una tecnica sempre più
fluida per suonare qualsiasi genere di musica.

2. Questa linea di basso usa note ribattute da un quarto che danno una pulsazione più intensa alla tua linea di
basso. Controlla sempre che la posizione della mano sinistra sia sempre aperta e rilassata.

3. Mentre suoni presta attenzione alla sonorità della linea, che in questo caso è un blues in C.

http://www.bassistacontemporaneo.it/bassista-contemporaneo-online/

© Tiziano Zanotti e BassLab.it® - Tutti i diritti sono riservati Pag. 30


Base 15
1. Questa linea di basso è da eseguire una prima volta per intero, mentre la seconda volta ti fermerai al Bb dove
c’è scritto FINE.

© Tiziano Zanotti e BassLab.it® - Tutti i diritti sono riservati Pag. 31


Base 16
1. La struttura di questa base è un po’ più raffinata di quelle viste finora. La prima riga ha il segno di ritornello,
quindi verrà suonata due volte, poi si proseguirà nelle due righe successive.

2. L’intera struttura del brano sarà quindi: A - A - B. Il tutto ripetuto diverse volte.

http://www.bassistacontemporaneo.it/bassista-contemporaneo-online/

© Tiziano Zanotti e BassLab.it® - Tutti i diritti sono riservati Pag. 32


Base 17
1. Questa linea usa note con tutti i valori visti finora.

© Tiziano Zanotti e BassLab.it® - Tutti i diritti sono riservati Pag. 33


© Tiziano Zanotti e BassLab.it® - Tutti i diritti sono riservati Pag. 34
Passo 5
• Usare le note di 1/8 (= un ottavo) in I capotasto

a. Tecnica I. Esercizi iniziali


1. Questi esercizi sono da portare avanti un semitono dopo aver finito la sequenza. Partirai dal I capotasto facendo
la sequenza poi la mano avanzerà in II capotasto, poi in III ecc. Usa le sequenze su ognuno dei quattro esercizi.

Sequenza I 1–2 –3– 4


Sequenza II 1–2 –4– 3
Sequenza III 1–3 –2– 4
Sequenza IV 1–3 –4– 3
Sequenza V 1–4 –2– 3
Sequenza VI 1–4 –3– 2

Esercizio 11

Esercizio 12

Esercizio 13

Esercizio 14

Esercizio 15

© Tiziano Zanotti e BassLab.it® - Tutti i diritti sono riservati Pag. 35


b. Linee di basso.
Base 18
1. In questo ultimo passo vediamo l’applicazione del valore di un ottavo o croma. Questo valore sta ad indicare due
note esattamente uguali che stanno al posto di un quarto, in pratica un ottavo sul battere del piede e un ottavo nel
levare. Queste divisioni sono perfette per prepararti al vero studio del basso, che inizia una volta completato il
quinto passo!

Nel Bassista Contemporaneo (e nei corsi del Basslab, a Bologna) troverai tutto il materiale adatto per approfondire
le prime conoscenze che hai avuto in questo fascicolo. Concentrati sul suonare con la massima precisione una nota
in battere e una in levare.

2. Le divisioni studiate finora sono dunque:

semibreve che vale 4/4, quattro battiti del piede

minima che vale 2/4, due battiti del piede

semiminima che vale 1/4, un battito del piede

croma che vale 1/8, una nota in battere e una in levare del piede

3. Sulla base suono io il primo giro, poi continui tu sui giri successivi.

© Tiziano Zanotti e BassLab.it® - Tutti i diritti sono riservati Pag. 36


Base 19
1. Su questa base suona ognuna di queste tre linee diverse volte. Studiale una per una lentamente, poi se vuoi
suonale in fila una dopo l’altra.

2. Controlla la posizione corretta della mano e la precisione ritmica degli ottavi.

Linea a

Linea b

Linea c

http://www.bassistacontemporaneo.it/bassista-contemporaneo-online/

© Tiziano Zanotti e BassLab.it® - Tutti i diritti sono riservati Pag. 37


Base 20
1. Altre due linee da studiare singolarmente e poi da suonare sulla base.

Linea a

Linea b

© Tiziano Zanotti e BassLab.it® - Tutti i diritti sono riservati Pag. 38


Base 21
1. Questa è la linea più difficile relativa a questo Passo 5, eseguila con la massima precisione e controlla la
rilassatezza delle mani.

Linea a

Linea b

Linea c

http://www.bassistacontemporaneo.it/bassista-contemporaneo-online/

© Tiziano Zanotti e BassLab.it® - Tutti i diritti sono riservati Pag. 39


Base 22
1. Queste ultime due linee in sé sono molto facili da realizzare, ma vanno eseguite su una base piuttosto veloce
quindi devono essere studiate con cura.

Linea a

Linea b

© Tiziano Zanotti e BassLab.it® - Tutti i diritti sono riservati Pag. 40


CONCLUSIONI

Bene, ora che sei arrivato alla fine di questi 5 passi hai già imparato tante cose:
a. La corretta impostazione cromatica della mano sinistra, che ti permetterà di avanzare di capotasto senza
problemi di tensione o di qualità del suono
b. La conoscenza di base delle note in I capotasto, che verranno poi sviluppate sugli altri capotasti nel
Bassista Contemporaneo
c. La durata delle note con valore di semibreve, minima, semiminima e croma, che potrai usare per suonare
qualsiasi stile o genere di musica
d. La capacità di riconoscere le prime note sul pentagramma in chiave di basso, che ti permetterà di
affrontare bene armonia, arrangiamento e composizione

Se hai eseguito tutti gli esercizi proposti suonando sui video, sei pronto per iniziare a studiare seriamente!

COME CONTINUARE

A questo punto ti consiglio di proseguire gli studi con l’obiettivo di arrivare a una conoscenza di livello superiore.
Questo significa acquisire la necessaria padronanza tecnica sul basso, ma anche approfondire le materie
complementari (armonia, ear training, ritmiche ecc.) indispensabili per poter accompagnare e improvvisare in
qualsiasi genere musicale.

Vuoi ottenere i migliori risultati in maniera veloce, evitando gli errori più tipici (e difficili da
recuperare) di chi studia senza un programma e una meta precisa?

➢ Iscriviti al corso Bassista Contemporaneo Online, il primo corso professionale di basso elettrico che puoi
seguire comodamente da casa, utilizzando Internet. Anziché perdere tempo con materiali disorganizzati e
poveri di contenuto, spesso copie di copie di altri, questo è il corso di basso “tutto in uno” super
concentrato. I video seguono l’ordine delle lezioni del libro Bassista Contemporaneo, aggiungendo tutte le
spiegazioni e le dimostrazioni pratiche e facendoti sempre suonare assieme a me, proprio come nei 5
Passi. Decidi tu quando studiare, ma la struttura del corso è già pronta. Impari solo quello che ti
serve, senza fatica. In pochi mesi, un video alla volta, avrai risultati spettacolari.

➢ Se hai modo di venire a Bologna, iscriviti al BassLab.it®, l’unica scuola specializzata in Italia per bassisti e
contrabbassisti. Qui potrai frequentare i corsi costruiti sul Bassista Contemporaneo che hanno permesso a
tanti nostri studenti di diventare musicisti professionisti. Manda una mail a info@basslab.it e prendi
un appuntamento senza impegno per avere tutte le informazioni sui corsi più adatti a te.

Altre risorse essenziali

➢ Iscriviti al canale tematico gratuito www.youtube.com/user/youbasslab interamente dedicato al basso


elettrico e contrabbasso. Innanzi tutto contiene la Playlist con tutti i video del corso I 5 Passi. Inoltre trovi
tantissimi altri video che analizzano e spiegano come approcciare questi strumenti, quali sono le tecniche
più utilizzate e i concetti più avanzati usati dai migliori bassisti e contrabbassisti del mondo.

➢ Iscriviti al blog bestofbass.wordpress.com, una vera miniera di articoli gratuiti contenenti spiegazioni,
esercizi e video didattici dedicati al mondo del basso e del contrabbasso. Non esiste niente del genere su
internet… almeno in lingua italiana!

In ogni caso, il Bassista Contemporaneo è il corso che ogni aspirante bassista dovrebbe seguire. Ti regalerà
tantissime soddisfazioni e la tua vita musicale cambierà per sempre.

A questo punto tocca a te. Ti auguro tanto divertimento con la musica!

http://www.bassistacontemporaneo.it/bassista-contemporaneo-online/

© Tiziano Zanotti e BassLab.it® - Tutti i diritti sono riservati Pag. 41


© Tiziano Zanotti e BassLab.it® - Tutti i diritti sono riservati Pag. 42