Sei sulla pagina 1di 2

Le cosmicomiche

 Racconti di fantascienza -> narra di storie possibili in quanto speculano sugli sviluppi futuri
prevedibili dei diversi rami scientifici – in taluni casi le speculazioni possono toccare
argomenti ben diversi: politici, sociologici, religiosi, ecc.
o Abbastanza restrittivo, per cui alcuni studiosi propongono come termine più corretto:
speculative-fiction, vale a dire letteratura speculativa
o Letteratura popolare + rappresentazione di un altro mondo
 Karl Popper – la fantascienza deve trasgredire deliberamente tre categorie di “impossibilità”,
da parte dell’autore che stende la trama e del lettore che l’accetta senza discutere
o Impossibilità tecnologica
o Impossibilità scientifica
o Impossibilità logica
 SF presuppone una speculazione sui diversi modelli possibili della realtà -> la PROIEZIONE
FUTURISTICA -> una regola della fantascienza
 Tempo che precede il mondo che noi oggi conosciamo -> la differenza tra Calvino e
fantascienza vera e propria
o Pseudo fantascienza
o Favole scientifiche con eventi comici
 Le cosmicomiche -> la nascita del cosmo così come lo conosciamo oggi
 Leopardi, Braccio di Ferro, Samuel Beckett, Immanuel Kant, Roberto Sebastian Matta
 Biomorfismo -> l’unione di forme organiche e cosmiche della vita
 Matta -> vicino ai surrealisti e ad Art Nouveo
 Mitologia come scienza – Giorgio de Santillana
o Fatto antico e fatto moderno
 Guerra e pace di Tolstoj
 Primo Levi
 Cosmogonia – lo studio (mitologico e scientifico) della storia e dello sviluppo del nostro
sistema solare
 Calvino ha cominciato le Cosmicomiche con La Luna
 Come si potesse spiegare la nascita dell’universo
 Cosmologia – scienza delle leggi generali, di com’è regolato il mondo fisico -> lo studio di
possibili modelli di universo
 Cosmologia moderna è molto più astratta dagli antichi
o Concetti che possono essere concepiti solo con aiuto di matematica
o Suggestioni/spunti della teoria e immaginare le storie molto più comprensibile -> usa
la scienza per creare le storie che si allontanano della scienza
 Struttura dei racconti
o Inizio – spiegazione/didascalia in corsivo
o Racconto in prima persona, didascalia si rivolge a un “voi”
o Pare come se ci fosse una conversazione o una lettura orale e non scritta
o Fantasia figurale
 Antropomorfizzazione o familiarizzazione dell’universo preumano
 Qfwfq – narratore auto diegetico
o Personaggio proteiforme
o La sua identità – plurima, mutevole
o Il suo nome – un palindromo
 Tutto in un punto
o Il racconto “ricostruisce” il periodo prima della grande esplosione, metre la materia
stava ancora tutta in un punto
o Da questo presupposto cosmologico sorge una serie di problemi rappresentativi
o Creando una serie di paradossi