Sei sulla pagina 1di 1

Caratteristiche

Sono nativi di tutti i continenti eccetto l'Oceania, dove sono stati introdotti,
e l'Antartide. Il loro habitat si estende dalla tundra al deserto e possono
avere dimensioni variabili dai due metri al garrese di alcuni Bovini ai 30 cm di
alcuni antilopini. Sono quasi tutti erbivori: fanno eccezione i cefalofini che
sono onnivori. I maschi di tutte le specie presentano almeno un paio di corna, e
anche le femmine di molte specie: la forma e le dimensioni possono variare, ma
la struttura è sempre costituita da una protrusione ossea ricoperta da strati di
cheratina.

Corna di Eotragus sansaniensis, un bovide primitivo


Evoluzione
Gli antenati degli odierni bovidi sono conosciuti a partire dal Miocene
inferiore (circa 20 milioni di anni fa); i primi bovidi (ad esempio Eotragus)
erano piccoli animali vagamente simili a gazzelle, che abitavano i territori
boschivi e forestali. Il numero di bovidi aumentò enormemente nel corso del
Miocene, e in breve tempo questi animali si adattarono a vivere in habitat
aperti e di prateria.

Attualmente la maggior parte dei bovidi vive in Africa, mentre in Asia c'è il
maggior numero di specie addomesticate. In America Settentrionale i bovidi
giunsero nel Pleistocene, oltrepassando il ponte di terra che esist