Sei sulla pagina 1di 1

, la conducibilità termica, o conduttività termica, misura dell'attitudine di

una sostanza a trasmettere il calore attraverso la diffusione termica, quando i


contributi al trasferimento di calore per convezione e per irraggiamento termico
siano trascurabili. Essa dipende dalla natura del materiale, ma non dalla sua
forma, e lega la densità di corrente termica al gradiente di temperatura che
provoca il passaggio del calore. La conducibilità termica di una sostanza
dipende dalla temperatura; infatti, per alcuni materiali aumenta all'aumentare
della temperatura, per altri diminuisce. La conducibilità può dipendere da altri
fattori fisici come la porosità, che blocca i fononi responsabili della
conducibilità termica, dall'induzione magnetica e dipende anche dalla pressione
nel caso di aeriformi.[senza fonte]

La conducibilità termica non va confusa con la diffusività termica


{\displaystyle \alpha }\alpha (o "conducibilità termometrica")[senza fonte],
che è invece il rapporto fra la conducibilità termica e il prodotto fra densità
e calore specifico della data sostanza, espressa nel Sistema Internazionale in
m2·s-1, analogamente a tutte le diffusività) e misura l'attitudine di una sost