Sei sulla pagina 1di 5

04/11/18

Channel Management
Laurea Magistrale in Direzione Aziendale
Dipartimento Economia e Impresa - Università degli Studi di Catania

Channel Management – Prof.ssa M.C. Longo

Argomento di studio
Project Work nei PdV

Channel Management – Prof.ssa M.C. Longo

1
04/11/18

Project work

Price/Space/Assortment intelligence
su diverse insegne e forma7


In collaborazione con:


!

Channel Management – Prof.ssa M.C. Longo

PdV assegnati
•  pdv per ogni store format (400-799 mq / 800-1299mq /
1300-2499mq / 2500-5499mq / 5500-9999mq / >10000mq) per un
totale di 4 pdv :
-  2 Ipermercati + 2 Supermercati
-  2 Ipermercati + 2 Discount
-  2 Ipermercati + 1 Discount + 1 Supermercato

Quest’anno: 1 Superstore Decò Carnazza + 1 Gourmet Decò G.


D’Annunzio

•  I turni saranno assegnati dal pdv


•  Ogni gruppo rileverà la categoria scelta nei 2 pdv tra 8-10 nov. 2018
•  Termine finale per caricare database in excel su studium: 20
novembre 2018

Channel Management – Prof.ssa M.C. Longo

2
04/11/18

Categorie Prodotti
•  Merendine
•  Cereali prima colazione
•  Fuori pasto sala7 (Pata7ne, mais, pop corn, etc…)
•  Olio, Aceto e succo di limone
•  Insaporitori (sale, aromi e spezie, prepara7 brodo)
•  Primi piaC pron7 e prepara7 non surgela7 (RisoEo, pasta,
zuppa)
•  Conserve di animali (carne e pesce): spalmabili, tonno
soE’olio, al naturale, etc.)
•  Champagne/spumante
•  Aperi7vi (alcolici e analcolici)
•  Acqua
•  Bevande Gassate
•  Bevande base fruEa (neEari, succhi di fruEa, esclusi gli
sciroppi)
Channel Management – Prof.ssa M.C. Longo

Categorie Prodotti
•  BiscoC secchi
•  Sughi pron7
•  Deriva7 del pomodoro
•  LaEe e panna Fresca
•  Specialità Etniche (Es. Giapponese, Cinese, Messicano, Thai,…)
•  Yogurt
•  Uova
•  Riso
•  Carne Pi
•  Snack dolci
•  Cibo infanzia/Omogeneizza7
In tu- i casi analizzare i prodo- con e senza glu7ne, con e senza
olio di palma, etc…

Channel Management – Prof.ssa M.C. Longo

3
04/11/18

Metodologia di rilevazione dati:


PdV assegnati
La rilevazione consiste nel reperire sul pdv le seguenti informazioni:

•  Dettaglio codice ean (o descrizione prodotto)


•  Presente Y/N
•  Prezzo di vendita
•  Sconto Y/N (per poi distinguere tra prezzi pieni e prezzi scontati)
•  Promozioni Y/N + tipo
•  Livello (es.se il prodotto è sul ripiano 3 di uno scaffale di 5 ripiani il
livello da rilevare è 3)
•  Totale livelli (nel nostro esempio il totale livelli è 5)
•  Nr di facing del prodotto (=quanti ne vedi di fronte a te in linea uno di
fianco all’altro e appoggiati sullo scaffale. Non considerare quelli
appoggiati uno sopra l’altro)

•  NOTA: se il prodotto è presente due volte in due posti diversi


(esempio a livello 3 ed a livello 4) si rileva 2 volte
Channel Management – Prof.ssa M.C. Longo

Database
Una volta che le informazioni sono state rilevate, inserire tutte le info in un
database (ad esempio file excel) con questi dettagli:
§  DATA RILEVAZIONE
§  CODICE STORE
§  INSEGNA
§  INDIRIZZO / COMUNE / PROVINCIA /
§  EAN
§  MARCA
§  PRODUTTORE
§  FORMATO
§  PACKAGING
§  AROMA
§  PREZZO
§  PROMO
§  LIVELLO
§  TOTALE LIVELLI
§  FACING (riga da ripetere per ogni ean in ogni pdv, se l’ean c’è 2 volte nello
stesso pdv va ripetuta 2 volte)

Channel Management – Prof.ssa M.C. Longo

4
04/11/18

Elaborazione dati
Elaborare i dati in termini di:
• NR di referenze
ü  per Insegna (per vedere qual è l’assortimento di ciascun Insegna)
ü  per Store format (per vedere qual è l’assortimento di ciascun Store format)
ü  per pdv
• NR di facing
ü  per Insegna (per vedere qual è l’assortimento di ciascun Insegna)
ü  per Store format (per vedere qual è l’assortimento di ciascun Store format)
ü  per pdv
• PREZZO MEDIO
ü  per MARCA
ü  per Insegna (per vedere qual è l’assortimento di ciascun Insegna)
ü  per Store format (per vedere qual è l’assortimento di ciascun Store format)
ü  per pdv
• SPAZIO (FACING) MEDIO
ü  per MARCA
ü  per Insegna (per vedere qual è l’assortimento di ciascun Insegna)
ü  per Store format (per vedere qual è l’assortimento di ciascun Store format)
ü  per pdv

Channel Management – Prof.ssa M.C. Longo

Trarre delle conclusioni


§  Qual è la marca più diffusa (nr di volte in assortimento)?
§  Qual è la sua dispersione di prezzo tra i pdv?
§  Qual è il prezzo moda?
§  Qual è la sua quota spazio?
§  Quale formato è più presente? A che prezzo medio? Con
quanto spazio medio tra i pdv (facing)?
§  Quale singolo prodotto è più presente? A che prezzo
medio? Con quanto spazio tra i pdv (facing)?
§  Ci sono differenze di proposta tra i diversi formati di pdv?
(es. marca con più spazio negli iper grandi e nei super più
piccoli / marca più cara e più economica)
§  Possiamo trarre idee sulle preferenze dei Siciliani in
zona?
Channel Management – Prof.ssa M.C. Longo