Sei sulla pagina 1di 15

Corso di Studi in

Architettura

Laboratorio di Costruzione
dellArchitettura I A

a.a. 2013/14

Prof. Sergio Rinaldi

sergio.rinaldi@unina2.it

14/05/14

Nodi e dettagli costruttivi


12
I nodi tecnologici per i quali definire assetti e stratificazioni di materiali sono relativi ai
tre sub sistemi di involucro:

1. Attacco a terra
2. Chiusure perimetrali
3. Copertura
Attacco a terra
puntiforme

Viene realizzato con appoggi isolati, eventualmente


regolabili, per superare piccoli dislivelli del terreno. Su tali
appoggi (paragonabili ai plinti del sistema di fondazione
superficiale isolato degli edifici a scheletro in c.c.a. e/o
acciaio) si dispongono orditure incrociate di travi a
sostegno del primo impalcato calpestabile.

Bamboo house Solar decathlon 2010


Attacco a terra
puntiforme

Protototipo TU Darmstadt solar decathlon 2007


Attacco a terra
continuo

Si realizza predisponendo un piano continuo di


appoggio al suolo. Tale piano (paragonabile alla
platea dei sistemi di fondazione superficiale
continua degli edifici a scheletro in c.c.a. e/o
acciaio) pu essere realizzato con doppia orditura
di travi, linferiore delle quali, poggiante sul
terreno; o su supporto costituito da cupolini in
plastica riciclata per la realizzazione di vespai
areati

Realizzazione di attacco a terra continuo costituito da: masselli


prefabbricati in cls precompresso (traversine ferroviarie) che
servono a creare il piano dimposta orizzontale su cui fissato
un impalcato di travi alleggerite in legno che portano il
pavimento in pannelli di legno multistrato
Attacco a terra
continuo

soluzione caratterizzata dallimpiego di


cupolini in plastica riciclata, normalmente
impiegati per la realizzazione di vespai
areati, al di sopra dei quali si possono
collocare tavolati continui in legno o pannelli
in lamiera metallica coibentata
Chiusure Perimetrali
Si possono prevedere sistemi a intercapedine ventilata (micro o macro ventilata) o a stratificazione
compatta. Le chiusure perimetrali, a seconda della tipologia di struttura utilizzata, possono essere
portanti o integrare un sistema strutturale a pilastri e travi.

Legenda
(dallinterno allesterno)
pannello idi finitura mm 22
pannello in legno portante mm 125
Isolamento termico in fibra di legno
mm 400
doppia orditura di listelli in legno
40/60 mm + 30/50 mm
pannello di rivestimento in legno
mm. 22
Spessore totale mm 600 circa

Prototipo Living Equia - Solar decathlon Europe 2010 - Dettaglio della


chiusura con strato isolante di forte spessore e intercapedine macroventilata
Chiusure Perimetrali

1) Rivestimento esterno (pelle)


2) Microintercapedine ventilata
3) Chiusura termoisolata
4) Intercapedine di aria ferma
5) Rivestimento interno

Soluzione con microintercapedine ventilata


Coperture

Possono essere realizzate in continuit con le chiusure perimetrali dando


luogo a involucri omogenei per stratificazione e finitura.
Si pu prevedere anche una soluzione costruttiva pi tradizionale in cui la
copertura ha stratificazioni e assetti tecnologici diversi dalla chiusura
perimetrale.
Infine, in alcuni casi, si pu prevedere una separazione tra la funzione di
protezione dagli agenti atmosferici (cappello) e quella termoisolante
(cappotto). Questa separazione pu dar luogo a veri e propri doppi
involucri separati.
Coperture
Involucro omogeneo stessa stratificazione per pareti e copertura

Legenda
(dallinterno allesterno)
pannello di finitura mm 22
pannello in legno portante mm 125
Isolamento termico in fibra di legno mm 400
doppia orditura di listelli in legno 40/60 mm
+ 30/50 mm
pannello di rivestimento in legno mm. 22
Spessore totale mm 600 circa

Prototipo Living Equia - Solar decathlon Europe 2010 - Dettaglio della copertura con strato isolante di
forte spessore e intercapedine macroventilata (gli strati sono gli stessi della diapositiva n. 7) con in pi
un rivestimento esterno fotovoltaico
Coperture
copertura realizzata con stratificazioni e materiali diversi da quelli della
chiusura

Pannello fotovoltaico

Pannello sandwich in OSB e materiale isolante

Trave portante in legno


Pannello isolante termico
Guaina impermeabile

Prototipo realizzato dalla Universit di Darmstad per il Solar decathlon 2009


Coperture
Esempio di doppio involucro

Prototipo (E)co - Solar Decathlon Europe 2012


Partizioni interne
solai

Solaio in legno realizzato con travi massicce e pannelli soletta in PLS (legno mineralizzato)
(produzione Bonellispa)
Partizioni interne
solai

solaio Supportsol (Arcelor Mittal www.arcelormittal.com) formato da lamiera grecata h 200 mm,
pannelli in legno avvitati alla lamiera, isolante acustico in fibra vetro sottofondo a secco in
cartongesso. La parte inferiore controsoffittata in cartongesso con pannelli isolanti in lana vetro.
Partizioni interne
solai

solaio stratificato a secco realizzato con tecnologia S/R Struttura e Rivestimento, messo a punto
dalla Vanoncini spa e dalla Knauf.