Sei sulla pagina 1di 16

NOVEMBRE

2017
ANNO XXXIII/N.8

La corazzata Potmkin (1925) di Sergej M. Ejzentejn

PROGRAMMA LUMIRE
Piazzetta Pier Paolo Pasolini, 2b Bologna - tel. 051 2195311
Editoriale

Partiamo con il Potmkin. Con orgoglio facciamo riprendere il largo


a questo film meraviglioso, e lo consegniamo a nuove generazioni di
spettatori. Che, nelle proiezioni del Cinema Ritrovato al cinema, e
nelledizione Dvd di imminente uscita, potranno vedere il film come
Ejzentejn lo pens e realizz in pochi, impetuosi mesi del 1925; nella
sua versione originale, ritrovata dallaccurato restauro tedesco, e con
la musica originale di Edmund Meisel. Perch La corazzata Potmkin,
come tutta lopera di Ejzentejn (al Lumire in retrospettiva completa),
un film su cui hanno da sempre pesato la percezione svisata (quanti
sanno che un film di soli settanta minuti e di prodigiosa velocit?),
le versioni manipolate che hanno circolato negli anni, la fama di
oggetto museale o reperto della rivoluzione sovietica, per arrivare al
famoso sberleffo fantozziano, a suo modo geniale ma certamente
paralizzante. Un fardello di equivoci che hanno finito per oscurare la
prodigiosa energia sperimentale del Potmkin e del suo autore. Questa
visione sar per tutti una sorpresa assoluta. E per loccasione, un
convegno chiamer a raccolta vecchi e nuovi studiosi di Ejzentejn,
da Naum Kleiman a Bernard Eisenschitz, da Antonio Somaini ad Ada
Ackerman.
Proseguiamo andando incontro, per via indiretta, a un altro cineasta
che ha attraversato mezzo secolo di cinema sperimentando, e
ribaltando i tavoli. La via indiretta quella di Il mio Godard, il film
nel quale Michel Hazanavicius, partendo dallautobiografia di Anne
Wiazemsky, rievoca il clima di quel 1967, a Parigi: quando Godard
sposa Wiazemsky, ne fa la sua musa di cinema dziga-vertoviano e
gira in successione tre film, Due o tre cose che so di lei, La cinese
e Week-end, che sono ciascuno un universo, e dalla collisione di
quegli universi nasce la pi forte idea di ci che sarebbe stato il 68.
La stagione in cui Godard, star del cinema dautore internazionale,
cancella il proprio nome dai titoli dei film in onore al principio della
creazione collettiva, tappa estremista dun percorso autenticamente
artistico I film di questo periodo, godardiani e no, che compongono
la rassegna intorno a Il mio Godard sono un ricordo e un omaggio ad
Anne Wiazemsky.
E concludiamo con due autori contemporanei che hanno saputo Il mio Godard di Michel
stupirci. Gi Forza maggiore, con la leggerezza apparente della sua Hazanavicius, The Square di
Ruben stlund e The Big Sick
interrogazione esistenziale, aveva indicato lo svedese Ruben stlund di Michael Showalter saranno
come un nome da seguire con attenzione; la Palma doro 2017 per The programmati, in versione
Square lo ha confermato tra i pi interessanti registi europei, capace originale con sottotitoli italiani,
di comporre, tra ironia e crudelt, microcosmi di impeccabile rigore nel cartellone di novembre.
Maggiori informazioni su sito,
formale. Gatta Cenerentola di Rak, Cappiello, Guarnieri e Sansone la newsletter e quotidiani.
vera sorpresa di questo inizio di stagione, e non basta: uno dei film
italiani pi belli dallinizio di questo secolo. Si immerge dentro Napoli
con la forza della cultura, della musica, di uno sguardo indipendente;
mostra una capacit che lascia increduli nel muoversi in una forma espressiva raffinata, e senza
grande tradizione nazionale, come lanimazione per adulti. Di Alessandro Rak, che sar con noi al
Lumire, mostreremo anche il precedente Larte della felicit.
Unultima riflessione a margine. Il miglior cinema italiano di queste ultime stagioni anche il
miglior cinema italiano degli ultimi decenni. Eppure non trova un vero pubblico. una circostanza
difficile da spiegare, o forse spiegabile in un modo solo: stiamo diventando un paese incapace di
amare se stesso. Il discorso sarebbe lungo e lo rimandiamo. Per il momento, prendiamo il compito
di sostenere questo nostro miglior cinema come un impegno e una sfida. Buone visioni.

Gian Luca Farinelli


A novembre

IL CINEMA RITROVATO AL CINEMA


tutti i luned e marted del mese
forse il film pi famoso della storia del cinema, uno dei pi citati, censurati,
parodiati, e uno dei meno visti. La corazzata Potemkin il nostro classico restau-
rato di novembre, in distribuzione nelle sale italiane e in una ricca edizione Dvd.
Scrostato da decenni di polvere critica, il capolavoro di Ejzentejn appare oggi
come unopera di straordinaria freschezza visiva e morale, un alto grido umanista
in nome della fratellanza. Un film di una bellezza pazzesca!

AVANGUARDIA E RIVOLUZIONE. IL CINEMA


DI SERGEJ EJZENTEJN! dal 6 al 30 novembre
Nella storia del cinema sono stati pochissimi gli autori capaci a un tempo di ri-
voluzionare lestetica e di esaltarne il potere sulle emozioni. Il cinema Ejzentejn
ha caratteri epici, politici, mitici, monumentali, lirici e umanisti, vi confluiscono
molteplici influenze artistiche e letterarie, le potenzialit del montaggio vi trovano
la massima espressione. Lampia retrospettiva, che sar accompagnata da un con-
vegno, parte dai classici muti (Sciopero, Ottobre, La linea generale) per arrivare agli
ultimi travagliati lavori depoca staliniana (il Nevskij e il dittico su Ivan il Terribile).

INTORNO A IL MIO GODARD dall8 al 22 novembre


Scene da un matrimonio nellonda calda e confusa del Sessantotto. Prendendo
ispirazione dal libro di memorie di Anne Wiazemsky, Michel Hazanavicius sad-
dentra nella leggenda cinefila ovvero nel ritratto di Jean-Luc Godard, genio rd-
outable della nouvelle vague. Per accompagnare luscita di Il mio Godard, ab-
biamo scelto una serie di film che restituiscono le vividezza di quellepoca e quei
personaggi, dal dimenticato Les Gauloises bleues a molti titoli in cui compare
Anne Wiazemsky; la rassegna anche un omaggio allattrice e scrittrice, scom-
parsa da poche settimane.

OMAGGIO A RUBEN STLUND dal 7 al 19 novembre


Il suo ultimo The Square, satira graffiante del mondo dellarte in uscita questo
mese, ha ottenuto la Palma doro a Cannes e rappresenter la Svezia ai prossimi
Oscar. Avvio di carriera nel documentario sciistico, uno stile ironico e spiazzante,
paragoni con Haneke e il connazionale Ingmar Bergman, Ruben stlund mae-
stro nel sezionare la superficie delle convenzioni sociali lasciando affiorare impul-
si e inquietudini dellindividuo. In rassegna i suoi primi quattro lungometraggi.

OMAGGIO AD ALESSANDRO RAK


dal 24 al 26 novembre
Fumettista, illustratore, animatore, ha diretto lacclamato Larte della felicit e Gat-
ta Cenerentola, firmato con Cappiello, Guarnieri e Sansone, che ne ha confermato le
raffinate qualit creative. Opere insolite nel panorama italiano, animazioni non per
bambini, storie poetiche e malinconiche ambientate in una Napoli afflitta dal degrado,
capaci di restituire la realt nella sfrenata invenzione visiva del disegno animato.

BILBOLBUL IL CINEMA DI PHILIPPE DE PIERPONT


dal 23 al 26 novembre
In occasione di BilBOlbul Festival Internazionale di Fumetto, la Cineteca ospita una
rassegna dedicata a Philippe de Pierpont, sceneggiatore per il fumetto e cineasta. I
suoi film rivelano alcuni nodi portanti della sua poetica: lattenzione per le cose e le
persone fragili, la capacit di delineare personaggi intensi e mai univoci, la ricerca
incessante su momenti e domande che trasformano le esistenze degli uomini.

SCHERMI E LAVAGNE tutti i sabati e i festivi del mese


Proseguono come ogni mese le proposte per i cinefili in erba. Vedremo il meglio
dellanimazione contemporanea da tutto il mondo e per tutte le et, ma anche clas-
sici del cinema come Il mago di Oz. Due le manifestazioni che incrociano le attivit
del Cineclub: Bologna citt delle bambine e dei bambini e BilBOlbul. In Cinnoteca,
selezione di corti su stereotipi e identit e un pomeriggio col mitico Cocco Bill.
Prima visione dal 31 ottobre Jack Nicholson, Shelley Duvall e il figlio scelgono di pas-
IL MIO GODARD sare linverno allOverlook Hotel, costruito su un cimitero
(Le Redoutable, Francia/2017 indiano. Pessima idea. Il figlio pedala solo soletto sul
di Michel Hazanavicius (107) suo triciclo, e a furia di girare in tondo confonde ieri, oggi
Michel Hazanavicius si confronta con unicona del e domani. Lalbergo infestato di fantasmi dei roaring
cinema francese, Jean-Luc Godard (nel film interpre- Twenties; la famiglia americana, gi dissestata di suo,
tato da Louis Garrel), uno dei padri della nouvelle se la divorano a mezzanotte, obbligando padre e figlio a
vague, geniale e innovatore. Si concentra sul rappor- un remake gore di Bip-bip e il coyote. Ma a ridere resta
to con Anne Wiazemsky, seconda moglie di Godard e solo Jack: in una fotografia scattata al ballo della festa
attrice di molti suoi film (ma il suo esordio in Au dellIndipendenza, il 4 luglio 1921. (Altiero Scicchitano)
hasard Balthazar di Bresson), ma anche sulla car- In collaborazione con Nexo Digital
riera del regista (siamo nel 1967, anno delluscita Ingresso: 10 (ridotto 8 )
e dellaccoglienza negativa di La cinese) e sullim-
pegno politico (il maoismo, il Maggio francese). Ri- Gender Bender
tratto ironico e a tratti irriverente (pur essendo un 22.00 REBELS ON POINTE
omaggio, un film alla mia maniera, non alla sua), (USA/2017) di Bobbi Jo Hart (90)
ispirato da un romanzo autobiografico della stessa La storia, i protagonisti e il dietro del le quinte del
Wiazemsky, Un anno cruciale. celebre Les Ballets Trockadero de Monte Carlo, la com-
pagnia tutta maschile di ballerini en travesti fondata
quarantanni fa a New York sullonda dei moti di Sto-
01 MERCOLED newall, che ha sdato, parodiandole, le convenzioni
del compassato balletto classico. Per dimostrare che
una ballerina non solo una donna che danza, ma un
Schermi e Lavagne. Cineclub per bambini e ragazzi atto di ribellione in tut.
16.00 IL MAGO DI OZ
(USA/1939) di Victor Fleming (101)
Una favola musical che trova la sua ragion desse-
re in unimmortale canzone, Over the Rainbow, e in
02 GIOVED
una voce che simpenna limpida sulla soglia estrema 17.45 SHINING (replica)
dellinfanzia. Un film di fondazione dellimmaginario
americano: Judy Garland saggira inquieta nella terra Gender Bender
di nessuno che precede ladolescenza, finch un tor- 20.00 HOLY CAMP!
nado la solleva in volo dal grigio Kansas e la trasporta (La llamada, Spagna/2017) di Javier Calvo
oltre larcobaleno. La morale che tanto dispiacque a e Javier Ambrossi (107)
Salman Rushdie, nessun posto bello come casa Lestate di Mara e Susana, due adolescenti ribelli amanti
mia, avrebbe dominato almeno due decenni succes- della musica, in un campeggio cattolico gestito da suore.
sivi di cinema americano. (pcris) Dal musical spagnolo di successo La llamada, una ruti-
Restaurato in 4K da Warner Bros. lante commedia musicale che mescola Whitney Houston,
Fantastico. Dai 4 anni in su elettropop latino e canti liturgici, con echi del primo cor-
rosivo Almodvar e rimandi al cinema camp di John Wa-
Gender Bender ters, per uno sfrenato inno alla libert e al primo amore.
18.00 YES WE FUCK!
(Spagna/2015) di Antonio Centeno Gender Bender
e Ral de la Morena (60) 22.00 SANTA Y ANDRS
Sesso e disabilit: un tema oggetto di una rimozione (Cuba-Francia-Colombia/2016)
collettiva. Ci voleva questo documentario spagnolo, di Carlos Lechuga (105)
che ha gi mietuto riconoscimenti nei festival di mez- Cuba, 1983: Andrs uno scrittore gay dissidente sulla
zo mondo, per squarciare il velo di omert e ipocrisia: lista nera del regime castrista. Santa una semplice
sei storie vere per scoprire non solo quello che il sesso ragazza di campagna incaricata dal governo di tenerlo
pu dare alle persone disabili, ma anche ci che i di- docchio. I due scopriranno inaspettatamente di avere
sabili possono dare alla sessualit di tutti. molte cose in comune: un passato doloroso, un presente
Incontro con Maximiliano Ulivieri, Valeria Alpi e in solitudine, un futuro incerto. La vicinanza creer un
Chiara Bersani silenzioso sodalizio. Ma lidillio non durer a lungo.

Gender Bender
20.00 JUST CHARLIE
(GB/2017) di Rebekah Fortune (99)
03 VENERD
Charlie una giovane promessa del calcio e suo padre Cinema del presente
stravede per lui. Ma il ragazzo vive prigioniero nel suo 17.45 IL COLORE NASCOSTO DELLE COSE
corpo di maschio e si sente a suo agio solo quando (Italia-Francia-Svizzera/2017) di Silvio Soldini (115)
pu indossare, di nascosto, gli abiti di sua sorella. Tra Emma unosteopata. una donna forte e autonoma.
drammi familiari, scolastici e sociali, Just Charlie un Ed cieca. Teo un pubblicitario. Un uomo in fuga, dal
racconto di formazione sulla scoperta, accettazione e passato e dalle responsabilit. Le loro vite apparente-
affermazione della propria identit di genere. mente distanti sincontrano costringendoli a rimettersi
in gioco. Dopo il documentario Per altri occhi, Silvio Sol-
Sala Scorsese dini, regista di Pane e tulipani e Agata e la tempesta,
Evento speciale torna sul tema della cecit, affrontandolo con natura-
20.00 SHINING lezza e senza pietismi, puntando su personaggi a tutto
(The Shining, GB/1980) di Stanley Kubrick (119) tondo interpretati da Valeria Golino e Adriano Giannini.
Gender Bender
20.00 VIOLENTLY HAPPY
(Germania/2016) di Paola Calvo (92)
05 DOMENICA
Un documentario che racconta lultima ardita creazio- Schermi e Lavagne. Cineclub per bambini e ragazzi
ne di Felix Ruckert, ex ballerino e coreografo tedesco 16.00 LE STAGIONI DI LOUISE
che ha aperto le porte del suo studio/abitazione di (Louise en hiver, Francia/2016)
Berlino, trasformandolo nella sede di una performance di Jean-Franois Laguionie (75)
non stop, in cui un gruppo di persone ricerca una nuo- Lultimo treno dellestate parte dalla localit balneare di
va consapevolezza di s attraverso sessioni di bondage Biligen, lasciando dietro di s lanziana Louise. Nella cit-
e sadomaso, meditazione, danza, terapia collettiva. t ormai deserta e sempre pi surreale, la donna rivive
il proprio passato. Dopo La tela animata, Laguionie rea-
Gender Bender lizza un nuovo poetico gioiello animato dove i moti delle
22.00 BEACH RATS maree si trasformano in moti dellanima.Desideravo
(USA/2017) di Eliza Hittman (98) che si avvertisse in tutte le immagini un senso di libert
Il giovane e irrisolto Frankie cerca di evadere dalla e che la pellicola ne fosse totalmente intrisa, come se
soffocante atmosfera domestica uscendo con amici fosse stata interamente disegnata a mano (Laguionie).
sbandati e chattando con uomini pi maturi. Inca- Animazione. Dagli 8 anni in su
pace di riconoscere e assecondare i suoi desideri,
intraprende una relazione con una ragazza, ma presto Gender Bender
i nodi verranno al pettine e dovr fare i conti con ci 18.00 WHAT HE DID
che davvero vuole. Premio per la regia al Sundance (Det Han gjorde, Danimarca/2015)
Film Festival 2017. di Jonas Poher Rasmussen (62)
Come continuare a vivere avendo fatto qualcosa di
04 SABATO imperdonabile? Nel 1988 lo psicologo e scrittore da-
nese Jens Michael Schau uccise in un attacco di gelo-
sia il fidanzato e scrittore di successo Christian Kam-
Piazzetta Pasolini e Piazzetta Magnani pmann, a cui era legato da tredici anni. Dopo sette
9.00 14.00 IL MERCATO RITROVATO anni di carcere, Schau tornato a casa isolandosi dal
Il mercato contadino in Cineteca ospita circa quaran- mondo. Questo documentario racconta la sua storia,
ta produttori del nostro territorio. Spesa a km zero, alternando la confessione intima e sofferta alle prove
spazi didattici per bambini, concerti e laboratori, cibi di una performance teatrale attorno alla sua vicenda.
di strada, anche vegetariani e vegani, birre artigianali
e vini autoctoni. Gender Bender
20.00 LOLA PATER
Schermi e Lavagne. Cineclub per bambini e ragazzi (Francia/2017) di Nadir Moknche (95)
16.00 IN QUESTO ANGOLO DI MONDO Fanny Ardant, grande dame del cinema francese, si cala
(In This Corner of the World, Giappone/2016) con spregiudicatezza negli sgargianti panni di un tran-
di Sunao Katabuchi (129) sessuale franco-algerino che da oltre ventanni ha deciso
Grande successo in patria, premiato al Japan Aca- di lasciarsi alle spalle la famiglia e il corpo che gli sta-
demy Prize, gli Oscar giapponesi, e al Festival dAn- vano stretti per rifarsi una vita come Lola, insegnante di
necy, tratto dal manga omonimo di Fumiyo Kouno. danza del ventre. Le cose si complicano quando compare
Katabuchi, assistente di Miyazaki per Kiki Consegne un figlio alla ricerca di un padre che non ha mai cono-
a domicilio, tratteggia con delicatezza e in tenui tinte sciuto. Presentato a Locarno, un film che, senza scadere
pastello una storia di formazione ambientata durante negli abituali clich, affronta con sensibilit i temi del
la Seconda guerra mondiale. Protagonista una giova- senso di colpa, dellidentit, della ricerca di radici.
ne giapponese che dopo il matrimonio inizia una nuo-
va vita a Kure, nella prefettura di Hiroshima. Gender Bender
Animazione. Dai 12 anni in su 22.00 QUEST
Ingresso: 6 (ridotto 5 ) (USA/2017) di Jonathan Olshefski (105)
Per quasi un decennio la videocamera del documenta-
Sala Scorsese rista Jonathan Olshefski ha seguito la vita del produt-
18.00 IL COLORE NASCOSTO DELLE COSE (replica) tore di musica hip hop Christopher Quest Rainey, di
sua moglie Christine e di sua figlia PJ nel quartiere di
Gender Bender North Philadelphia. Quest il ritratto intimo e toccan-
20.00 AFTER LOUIE te di una famiglia afroamericana diventata un punto
(USA/2017) di Vincent Gagliostro (100) di riferimento per tutta la comunit, in una realt fat-
Un film che esplora le contraddizioni della comunit ta di povert, droga e violenza.
gay newyorkese: da una parte la generazione che si
battuta per i diritti ed stata decimata dallAids,
dallaltra quella dei pi giovani, che sembra vivere un
presente di apatia ed edonismo. Ma lincontro tra il
06 LUNED
maturo e disilluso Sam e il giovane Braeden spariglia Inaugurazione della rassegna
le carte. Affrontando la fine di unera traumatica e Avanguardia e rivoluzione
stimolando una discussione tra generazioni, voglio Il cinema di Sergej Ejzentejn
sognare, ancora una volta, un nuovo e vibrante futu-
ro (Vincent Gagliostro). Il Cinema Ritrovato al cinema
18.00 LA CORAZZATA POTMKIN
22.00 HOLY CAMP! (replica) (Bronenosec Potmkin, URSS/1925)
di Sergej Ejzentejn (68)
il film pi famoso della storia del cinema e uno dei Anteprima. Inaugurazione della rassegna
meno visti. Mai visto nella versione che qui proponia- Omaggio a Ruben stlund
mo, restituito da un luminoso restauro allo splendore 21.30 THE SQUARE
delle sue immagini. Un film che nella Russia del 1925 (Svezia-Germania-Francia-Danimarca/2017)
celebrava la rivolta dei marinai e della citt di Odessa di Ruben stlund (142)
avvenuta nel 1905. Un film che emergeva dal mare Premiato con la Palma doro allultimo Festival di
con limpeto creativo di un regista di ventisette Cannes. Al quinto lungometraggio, Ruben stlund
anni, Sergej Ejzentejn, destinato a portare la rivo- osserva con il suo sguardo al solito provocatorio il
luzione nel linguaggio cinematografico. La corazzata mondo dellarte contemporanea. Al centro del film
Potmkin un richiamo alla necessit della ribellione uninstallazione che invita allaltruismo e alla condi-
quando la giustizia e la dignit sono calpestate, un visione, The Square (lo spunto un omonimo progetto
alto grido umanista in nome della fratellanza. Scro- artistico dello stesso stlund), e il direttore del museo
stato da decenni di polvere critica, sottratto al luogo in cui esposta, in conflitto tra adesione agli ideali
comune dellinvettiva fantozziana, il capolavoro di Ej- dellopera darte e il cinismo dellagire quotidiano.
zentejn pu levare lancora verso le nuove generazio- Precede un dialogo tra Lorenzo Balbi (direttore del
ni. Perch questo un film di una bellezza pazzesca. MAMbo) e Gian Luca Farinelli intorno alla relazione e
Precede La corazzata Potmkin In Italia. Versioni agli scambi tra cinema e arte contemporanea.
a confronto di Roberto Chiesi e Antonio Bigini (10) Prevendite online e alla cassa del Lumire a partire
A seguire presentazione del cofanetto Dvd La coraz- dal 1 novembre. In collaborazione con Teodora Film
zata Potmkin (Edizioni Cineteca di Bologna 2017) e Circuito Cinema Bologna

Biblioteca Renzo Renzi, spazio espositivo


19.30 Inaugurazione della mostra SCIOPERO! di
Galeazzo Nardini. Ingresso libero
08 MERCOLED
Una mostra che raccoglie le tracce del progetto utopi- 10.00 12.30 14.00 16.00
co-rivoluzionario di Galeazzo Nardini, artista toscano Convegno
scomparso lo scorso anno, che dal 1976 cominci Avanguardia e rivoluzione
una singolare forma di protesta contro la commer- Il cinema di Sergej Ejzentejn
cializzazione dellarte e il disimpegno sociale. Una giornata di riflessioni e dibattiti intorno al cinema
di Ejzentejn con studiosi ed esperti italiani e inter-
20.00 SCIOPERO nazionali.
(Stacka, URSS/1924) Ingresso libero
di Sergej Ejzentejn (97)
Primo film di Ejzentejn. Il pi didattico, il pi co- 17.00 18.30 LA CORAZZATA POTMKIN (replica)
munista, il pi selvaggiamente poetico. Una rivolta
di operai, la sua crudele repressione. Plein air di Inaugurazione della rassegna
strutture industriali, le tute degli operai, il sudore sui Intorno a Il mio Godard
volti, le gocce di pioggia. Lacrimae rerum e montag- In ricordo di Anne Wiazemsky
gio delle attrazioni sotto lala di Majakovskij. Un 20.00 AU HASARD BALTHAZAR
film meraviglioso. Ci abbaglia con lo splendore che (Francia-Svezia/1966)
solo pochissimi esordi sono riusciti a raggiungere di Robert Bresson (95)
Quarto potere di Welles, Ossessione di Visconti, Fino Il calvario di un asino, di padrone in padrone. Il
allultimo respiro di Godard (Peter von Bagh). (pcris) suo sguardo innocente osserva lumana miseria e
Accompagnamento al piano di Daniele Furlati riflette il pessimismo bressoniano. Bresson si ri-
10 posti gratuiti per Amici e Sostenitori della Cineteca cord del motto dei principi di Baux, in Provenza,
Prenotazioni: amicicineteca@cineteca.bologna.it Au hasard Balthazar, un gioco di parole fra Baux
e Hasard. Una libera traduzione potrebbe configu-
Il Cinema Ritrovato al cinema rarsi come: Alla deriva Balthazar. Poich proprio
22.00 LA CORAZZATA POTMKIN (replica) questo il senso della vita dellasinello: la sua pu-
Precede Quanto dura La corazzata Potmkin? (3), rezza e la sua bont non hanno spazio in un mondo
video realizzato nellambito del Corso di Alta For- ormai privato della Grazia. Volendo, si pu anche
mazione per redattore multimediale e crossmediale vedere nella storia di Balthazar la pi profonda
organizzato dalla Cineteca di Bologna e suggestiva metafora della passione di Cristo
(Sandro Toni). Film desordio di Anne Wiazemsky.
Per tutto il mese, nei giorni di programmazione Restaurato nel 2015 da Argos Films
della Corazzata Potmkin una delle proiezioni
sar accompagnata da La corazzata Potmkin in
Italia. Versioni a confronto o da Quanto dura La 22.00 LA CORAZZATA POTMKIN (replica)
corazzata Potmkin?

Rassegna in collaborazione con Gosfilmfond 09 GIOVED


LArena del Sole in Cineteca
07 MARTED 18.00 MIA MADRE
(Italia/2015) di Nanni Moretti (106)
Un fratello e una sorella adulti, una vecchia mamma
17.00 18.30 20.00 (Giulia Lazzarini) che quietamente savvia a morire. In-
LA CORAZZATA POTMKIN (replica) torno alla cerimonia dellaffetto e del distacco, fatta di
gesti e parole puliti e precisi, tono pi meditativo che
luttuoso, le vite sintrecciano, sintoppano, vanno in di- cinema amatoriale. Western, gialli, horror e comme-
rezioni banali, o bislacche, o talora misteriose. Marghe- die, film davventura, drammatici e sperimentali, girati
rita Buy fa la regista e si mostra attrice consumata nel senza soldi, senza pretese, ma con grande fantasia e
diventare un soave alter ego di Moretti; Moretti stesso perizia tecnica e artistica, trasformando Bologna e
attraversa con crepuscolare discrezione un film sospeso lEmilia-Romagna in una piccola Hollywood padana.
tra senso della fine e possibilit di nuovi inizi. (pcris) Incontro con Davide Rizzo, Marzia Toscano e alcuni in-
Introduce Giacomo Pedini (Arena del Sole) terpreti del film
In occasione dello spettacolo Emilia (regia di Claudio 10 posti gratuiti per Amici e Sostenitori della Cineteca
Tolcachir, con Giulia Lazzarini) in scena allArena del Prenotazioni: amicicineteca@cineteca.bologna.it
Sole dall8 al 12 novembre. Presentando il biglietto In occasione di Archivio Aperto 2017, a cura di Home
dingresso al film, sconto del 30% sullacquisto di un Movies Archivio Nazionale del Film di Famiglia
biglietto per lo spettacolo.
Intorno a Il mio Godard. In ricordo di Anne Wiazemsky
Intorno a Il mio Godard. In ricordo di Anne Wiazemsky 22.15 LA CINESE
20.00 WEEK-END, UN UOMO E UNA DONNA (La Chinoise, Francia/1967)
DAL SABATO ALLA DOMENICA di Jean-Luc Godard (90)
(Week-end, Francia-Italia/1967) Il Godard pi (godardianamente) politico. Film in odo-
di Jean-Luc Godard (95) re di 68, capace di dare una lettura del movimento
Una coppia parte per passare il week-end fuori citt. che da una distanza prospettica si mostra pi azzec-
Non far pi ritorno. Film trovato tra i rottami, perdu- cata che mai. Critica ai dogmatismi dellentourage
to nel cosmo. Un interminabile travelling riprende un marxista-leninista, alla politicizzazione di maniera
ingorgo automobilistico da car crash. Week-end esce degli studenti borghesi, tutto con un anno danticipo
in sala il medesimo anno di Playtime (Tati): Ognuno a sui movimenti sessantottini. Quando si riguarda oggi
modo suo, mostrano lamericanizzazione della Francia La Chinoise, sbeffeggiato nel 1967 dalla sinistra, non
nella sua organizzazione del tempo libero (Dominique si finisce di stupirsi della precisione con cui Godard
Noguez). Tra gli interpreti, anche Anne Wiazemsky. ha colto i segni del tempo, che diventeranno manifesti
Precede per tutti negli anni seguenti (Frieda Grafe). Protago-
Jean-Luc Cin (1967) di Mario Schifano (16), omag- nisti la musa Wiazemsky e il truffautiano Laud.
gio a Godard firmato dallartista italiano. Precede
Jean-Luc Cin (1967) di Mario Schifano (16)
Sala Cervi
Prima visione
20.15 IBI
(Italia/2017) di Andrea Segre (64)
11 SABATO
Auto-narrazione di una donna migrante, che racconta se Piazzetta Pasolini e Piazzetta Magnani
stessa e la sua Europa ai figli rimasti in Africa. Ibi nata 9.00 14.00 IL MERCATO RITROVATO
in Benin nel 1960, ha avuto tre figli e nel 2000 ha accet-
tato di trasportare della droga dalla Nigeria allItalia per Schermi e Lavagne. Cineclub per bambini e ragazzi
cercare di dar loro un futuro migliore. Non ce lha fatta. 16.00 CARS 3
Tre anni di carcere, a Napoli. Una volta uscita, Ibi rimane (USA/2017) di Brian Fee (109)
in Italia per oltre quindici anni e, per far capire ai figli e Nel terzo capitolo della fortunata saga Disney/Pixar
alla madre la sua nuova vita, inizia a filmarsi. dedicata alle umanissime auto da corsa, si ribalta
il confronto generazionale del primo episodio: Saetta
Intorno a Il mio Godard McQueen ormai una leggenda della Piston Cup ma
22.15 DUE O TRE COSE CHE SO DI LEI vede vacillare il proprio primato a causa del pi giova-
(Deux ou trois choses que je sais delle, Francia/1967) ne e iper-tecnologico Jackson Storm. Alla miscela ben
di Jean-Luc Godard (95) oliata di motori ruggenti e buoni sentimenti d nuovo
La lei del titolo Marina Vlady. Ma anche, ovviamen- gas linedito personaggio femminile di Cruz Ramirez.
te, Parigi. Da uninchiesta di Le Nouvel Observateur, Animazione. Dai 6 anni in su
Godard realizza uno dei suoi film pi affascinanti, tra
Brecht, trattatistica sociologica e pop art. Una prosti- Sottopasso di Piazza Re Enzo
tuta e il suo lavoro. La citt di Parigi, tra mutamenti 18.00 Bologna fotografata. Tre secoli di sguardi
architettonici e la vita quotidiana. Godard capta il mo- Visita guidata (supplemento di 3 sul biglietto intero
vimento di una galassia filmando una tazzina di caff. o ridotto). Prenotazioni: 0512194150
bolognafotografata@cineteca.bologna.it
10 VENERD 18.00 UN WESTERN SENZA CAVALLI (replica)
Incontro con Davide Rizzo, Marzia Toscano e alcuni
18.00 DUE O TRE COSE CHE SO DI LEI (replica) interpreti del film

Omaggio a Mauro Mingardi. Archivio Aperto 2017 Sala Cervi


20.00 UN WESTERN SENZA CAVALLI 18.45 IBI (replica)
(Italia/2016) di Davide Rizzo e
Marzia Toscano (70) Agns Varda: Oscar alla carriera 2018
Lavventura umana e artistica del regista-falegname 20.00 LES PLAGES DAGNS
Mauro Mingardi, artigiano bolognese con la passione (Francia/2008) di Agns Varda (110)
per il cinema. Oltre al lavoro nella piccola bottega in Un intenso film memoriale, con cui omaggiamo Agns
Cirenaica, Mingardi ha realizzato pi di quaranta tra Varda in occasione dellOscar alla carriera (il primo at-
corto e lungometraggi, premiati nei festival dedicati al tribuito a una regista donna) e in attesa di distribuire
Visages Villages. Se la storia delle persone fatta torini (Bietti, 2017). Scomparso nel 2006, Alberione
di paesaggi, la mia fatta di spiagge. Di ritorno alle stato animatore culturale instancabile, pensatore raf-
spiagge che hanno avuto importanza nella sua vita, finato, critico arguto e innovativo (firma storica della
Agns Varda si cimenta in un originalissimo autoritrat- rivista Duel). Passando da Truffaut a Spielberg,
to. Alternando fotografie e filmati depoca a momenti dalla tv alla Divina Commedia, i quindici saggi rac-
dichiaratamente fittizi, Les Plages dAgns compone il colti nel volume, attestano la sua verve intellettuale
ritratto di una donna forte, teneramente determinata, inimitabile. Ingresso libero
capace di stupirsi e di mettersi in gioco, anche ser-
vendosi delle nuove tecnologie digitali, sfruttandone al Web-serie AMITIE CODE
massimo le potenzialit del linguaggio (Luisa Ceretto). 20.00 13.11 (Italia/2017)
1935 di Adam Selo (11), Il figlio di Fatima di Carlotta
Cinema del presente Piccinini (12), Anna e Bassam di Davide Rizzo (10),
22.15 120 BATTITI AL MINUTO Come Dio vuole di Michele Innocente (10), Oggi no di
(120 battements par minute, Francia/2017) Mattia Petull (9), Nina di Mario Piredda (12)
di Robin Campillo (135) 13 novembre 2015. Parigi colpita da uno dei peggiori
Gran premio della giuria allultimo Festival di Cannes attentati che lEuropa ricordi. Da quel momento, con-
e candidato francese alla corsa agli Oscar, ripercorre trollo e sicurezza sostituiscono accoglienza e integra-
le lotte dellassociazione Act Up per i diritti dei ma- zione come temi centrali nel dibattito sulle migrazioni.
lati di AIDS e contro il silenzio delle istituzioni nella Attorno a quella data di sviluppano i sei episodi della
Francia degli anni Novanta. Attivit assembleare e web-serie realizzata da EleNfant Film nellambito del
storie personali sintrecciano in un racconto vivido e progetto AMITIE CODE, cofinanziato dallUnione Europea
palpitante. La questione politica degli atti di sen- e coordinato dal Comune di Bologna.
sibilizzazione e disobbedienza da parte del collettivo Intervengono Susanna Zaccaria (Assessore del Comu-
vale il film intero e si pone come sfidante diretto della ne di Bologna) e i registi
paradossale vicenda anchessa intrecciata con i Ingresso libero
farmaci di Dallas Buyers Club (Roy Menarini).
In collaborazione con Gender Bender Sala Cervi
20.15 UN WESTERN SENZA CAVALLI (replica)
12 DOMENICA 22.00 LA CORAZZATA POTMKIN (replica)
Sottopasso di Piazza Re Enzo
11.30 Bologna fotografata. Tre secoli di sguardi
Visita guidata
14 MARTED
17.00 18.30 20.00 22.00
Schermi e Lavagne. Cineclub per bambini e ragazzi LA CORAZZATA POTMKIN (replica)
16.00 CARS 3 (replica) Al termine della proiezione delle ore 22, incontro con la
(USA/2017) di Brian Fee (109) psicoterapeuta Anna Lisa Curti
Animazione. Dai 6 anni in su
Sala Cervi
18.00 LA CORAZZATA POTMKIN (replica) 20.15 IBI (replica)
(Italia/2017) di Andrea Segre (64)
Intorno a Il mio Godard. In ricordo di Anne Wiazemsky Incontro con lo sceneggiatore Marco Pettenello
20.00 LES GAULOISES BLEUES
(Francia/1969) di Michel Cournot (93)
Scrittore e giornalista, critico cinematografico e teatra-
le, Michel Cournot fu amico di Jean-Luc Godard e Anne
15 MERCOLED
Wiazemsky fino al litigio raccontato nel film di Hazana- Intorno a Il mio Godard. In ricordo di Anne Wiazemsky
vicius Il mio Godard (dove a vestire i panni di Cournot 18.00 IL SEME DELLUOMO
Grgory Gadebois). Les Gauloises bleues il primo e (Francia-Italia/1969) di Marco Ferreri (113)
unico film di Cournot, selezionato e non proiettato alle- Un Adamo e unEva di un grigio dopostoria si ritrovano
dizione 1968 di Cannes, interrotta a seguito del Maggio soli su una spiaggia disseminata di reperti della civilt
francese. Inconciliabili i giudizi alluscita, chi lo irride, implosa. La questione presto diventa una sola: conti-
chi ne esalta poesia e umorismo godardiano. nuare la specie o no? Compulsivo, attratto dagli oggetti
In attesa di conferma del mondo e dal loro slabbrato fascino pop, lui vorrebbe;
portatrice (quasi) muta del radicale pessimismo ferre-
22.15 120 BATTITI AL MINUTO (replica) riano, lei invece no. La scena in campo lunghissimo in
cui Anne Wiazemsky sazzuffa con Annie Girardot, une-
13 LUNED legante straniera sbucata dal nulla, la strangola e ne
serve le carni cucinate al suo uomo, tra le pi gelide e
impressionanti del cinema di Ferreri. (pcris)
17.00 18.30 LA CORAZZATA POTMKIN (replica) Copia proveniente da CSC Cineteca Nazionale

Biblioteca Renzo Renzi Sala Cervi


18.00 Sul cinema e altre imperfezioni: in 18.00 UN WESTERN SENZA CAVALLI (replica)
ricordo di Ezio Alberione
Roy Menarini e Giulio Sangiorgio (direttore di Film Avanguardia e rivoluzione. Il cinema di Sergej Ejzentejn
Tv) presentano Sul cinema e altre imperfezioni di 20.00 OTTOBRE
Ezio Alberione, a cura di Mar Alberione e Fabio Vit- (Oktjabr, URSS/1928) di Sergej Ejzentejn (102)
Si celebrano i giorni gloriosi del 1917. La commissione Tutto pulsa di un divenire primordiale e, al tempo
governativa, i mezzi imponenti, il linguaggio incandescen- stesso, eterno. Cos doveva essere il mondo organico
te. Il ritorno di Lenin, il movimento collettivo che parte dal nei primi giorni della creazione, dir il regista. Ma
basso e fende la storia, la presa del Palazzo dinverno. Il tutto il girato gli viene sottratto da Sinclair prima del
teatro rivoluzionario al suo punto pi alto di elaborazione montaggio. A prescindere dalla potenza che comun-
concettuale e di tenerezza (aspettate lultima scena). que emanano, nessuna delle versioni che circoleranno
Pure, per il committente, qualcosa non torna: troppo este- pu dirsi un film di Ejzentejn. Ledizione curata da
tismo, troppo geroglifico (Naum Kleiman). Le forbici Grigorij Aleksandrov nel 1973, sulla base della pi
della censura entrano in azione. Tra il cineasta russo or- completa disponibilit del materiale girato e di ap-
mai pi famoso del mondo e il Partito sinstaura un lungo punti manoscritti del regista, consente tuttavia un
rapporto fatto di adesione e distacco, sconfessioni e riabi- emozionante accesso a questa Pompei della storia
litazioni, che infine lascer dietro di s un corpus di opere del cinema (Aldo Grasso). (am)
frammentato, largamente incompiuto, impareggiabile per IL DIARIO DI GLUMOV
tensione intellettuale e sperimentale. (pcris) (Dvenik Glumova, URSS/1923) di Sergej Ejzentejn (6)
Copia proveniente da Filmmuseum Mnchen La primissima prova cinematografica di Ejzentejn con-
cepita come attrazione infilata in un allestimento teatrale
Omaggio a Ruben stlund (Anche il pi saggio sbaglia): uno spettacolo che smonta
22.15 FORZA MAGGIORE e rimonta commedia dellarte, marionettismo clownesco,
(Turist, Francia-Danimarca-Germania/2014) circo e slapstick, per portare il pubblico a nuovi livelli di
di Ruben stlund (118) coscienza ed esperienza attraverso una strategia di scos-
Una famiglia in vacanza rischia di essere travolta se a ripetizione. Visto da solo, il film pare la pi estrema
da una valanga. Il padre scappa in preda al terrore. concessione del regista al cinema dellassurdo. (am)
Dovr convivere con la vergogna di essersi abban-
donato allistinto primario della paura. stlund al
suo quarto lungometraggio e si presenta come uno dei
pochi eredi dellinsegnamento di Ingmar Bergman,
17 VENERD
del Bergman che pi crudamente ha voluto mettere a Premio Misiano 2017
nudo le pulsioni profonde degli uomini del Novecento. 17.30 IL CASO MISIANO
Sotto la patina della civilt, un egoismo primordiale, (Italia/2005) di Eugenio Attanasio e
istintivo, che si esprime qui nella vilt del maschio e Giovanni Scarf (85)
nella dedizione ai figli della femmina (Goffredo Fofi). Chi era Francesco Misiano? Un personaggio eclettico
Rassegna in collaborazione con Svenska Filminstitu- nato ad Ardore, in Calabria, nel 1884, diviso tra attivit
tet e Teodora Film politica e cinema. Partecipa alla nascita del Partito Co-
munista dItalia e ai moti spartachisti in Germania. Negli
16 GIOVED anni Venti diviene produttore di spicco del cinema sovie-
tico (con la Mezrabpom, realizza, tra gli altri, La madre
di Pudovkin e Aelita di Protazanov; con la Prometheus
17.45 FORZA MAGGIORE (replica) distribuisce in Germania La corazzata Potmkin), negli
10 posti gratuiti per Amici e Sostenitori della Cineteca anni Trenta d rifugio a registi e intellettuali in fuga dal
Prenotazioni: amicicineteca@cineteca.bologna.it nazismo. Il film, prodotto da Cineteca della Calabria e
Comune di Ardore, mescola documentario e finzione, te-
Festival La violenza illustrata stimonianze e sequenze dai film prodotti.
20.00 DIAMANTE NERO A seguire, Giovanni Spagnoletti (Universit Roma Tre)
(Bande de filles, Francia/2014) incontra Giorgio Diritti, a cui il Centro Studi Francesco
di Cline Sciamma (112) Misiano conferir il Premio Internazionale alla Produ-
Un racconto di formazione nelle periferie di Parigi. Soffo- zione Cinematografica 2017.
cata dallambiente che la circonda, Marieme cerca una
via di fuga nellamicizia con tre coetanee e nellapparte- Aspettando BilBOlbul. Lezione di cinema
nenza ai codici di una gang. Dopo Tomboy, Cline Sciam- 20.00 NELLE VENE DITALIA:
ma prosegue lesplorazione dei temi a lei cari: la com- JACOVITTI E IL CINEMA
plessit delladolescenza, la costruzione dellidentit Le storie e i personaggi di Jacovitti hanno saputo rac-
femminile e il confronto-scontro con le convenzioni so- contare lhumus italico e le sue trasformazioni come
ciali. Girato in CinemaScope, formato ideale per filmare pochissimi altri nel Novecento, Tot, Fellini... Normale
una gang e la solidariet tra i corpi (Cline Sciamma). che ci sia stato uno scambio vicendevole e fertile tra
Precede Prendersi cura del mondo. La Casa delle le fitte pagine a fumetti di Jac e gli schermi dei ci-
donne di Bologna (2017) di Marcella Menozzi (12) nema nostrani, sulla scia di Strapaese prima, della
Incontro con Marcella Menozzi e Maria Chiara Risoldi commedia italiana poi, fino allo spaghetti western. Un
(Presidente Casa delle donne) viaggio nei segreti del grande fumettista attraverso
Festival promosso da Casa delle donne per non subire spezzoni commentati da Goffredo Fofi e dal disegna-
violenza Onlus tore Paolo Bacilieri.
Ingresso libero Ingresso libero

Avanguardia e rivoluzione. Il cinema di Sergej Ejzentejn Omaggio a Ruben stlund


22.30 QUE VIVA MEXICO! 22.15 PLAY
(USA/1931) di Sergej Ejzentejn (72) (Svezia-Francia-Danimarca/2011)
Edizione a cura di Grigorji Aleksandrov di Ruben stlund (118)
Dopo un fallito tentativo di imbarcarsi sulla corazzata Un gruppo di ragazzini di colore irretisce dei coetanei
Hollywood, Ejzentejn accetta lofferta del romanziere bianchi per rubar loro i cellulari. Un furto compiuto senza
e produttore Upton Sinclair per un film sul Messico:
violenza, facendo leva su pregiudizi e paure, con un sotti- Omaggio a Ruben stlund
le inganno che ribalta le parti tra colpevoli e innocenti. 20.15 INVOLUNTARY
stlund sispira ai furti di una giovane gang di Gteborg (De ofrivilliga, Svezia/2008)
e, sottraendosi ai facili ricatti del politically correct, in- di Ruben stlund (98)
scena un confronto psicologico controverso e disturbante. Cinque episodi intrecciati. Storie di tragicomica quoti-
Al termine della proiezione incontro con lo psicoanali- dianit che mettono a fuoco i condizionamenti sociali a
sta Roberto Pani cui sottoposto lindividuo. Camera fissa, lunghi piani
sequenza e profondit di campo sono scelte stilistiche
18 SABATO funzionali allosservazione delle dinamiche del gruppo.
Con i film hollywoodiani il pubblico si sente al sicuro:
sa a quale personaggio affezionarsi, sa chi si innamo-
Piazzetta Pasolini e Piazzetta Magnani ra di chi, ecc. tutto formattato. Volevo evitare questo
9.00 14.00 IL MERCATO RITROVATO e portare gli spettatori a prendere posizione.

Schermi e Lavagne. Cineclub per bambini e ragazzi Intorno a Il mio Godard. In ricordo di Anne Wiazemsky
Bologna citt delle bambine e dei bambini 2017 22.15 TEOREMA
16.00 OFFSIDE (Italia/1968) di Pier Paolo Pasolini (98)
(Iran/2006) di Jafar Panahi (93) La sintesi rappresentativa della presenza di Pasolini,
Lo spunto la legge iraniana che vieta alle donne di specie nella direzione di una poesia totale, capace di
entrare negli stadi e assistere alle partite di calcio. Un conglobare tutto in s. Tutto, in questo film, traspira
gruppo di donne decise a non perdere la gara di qua- poesia. Se lo si rivede ora, a tanti anni di distanza,
lificazione ai campionati mondiali del 2006 tra Iran e Teorema d il senso di una strana lontananza, di un
Bahrain si traveste da maschio per tentare di aggirare distacco, che non per obsolescenza, o perdita di
il divieto. Panahi mescola finzione e documentario con tempestivit, ma per cristallizzazione, decantazione,
un sovrappi di autenticit conferito dagli attori non e oserei dire, entrando nella mania pi profonda e
professionisti. Orso dargento al Festival di Berlino. felice di questo film, trasformazione in elemento para-
Drammatico. Dai 10 anni in su disiaco, sidereo. (Andrea Zanzotto)
Ingresso libero Copia proveniente da CSC Cineteca Nazionale

Sala Cervi
Schermi e Lavagne. Cinnoteca
Bologna citt delle bambine e dei bambini 2017
19 DOMENICA
16.00 SE FOSSI? Sottopasso di Piazza Re Enzo
Selezione di cortometraggi (40) 11.30 Bologna fotografata. Tre secoli di sguardi
Dai film di Luzzati e Gianini alle silhouette di Ocelot, Visita guidata
una selezione di cortometraggi e letture per riflettere
con i bambini sugli stereotipi, le maschere e le tante Schermi e Lavagne. Cineclub per bambini e ragazzi
identit. Il pomeriggio si articoler tra Cinnoteca e Cas- Bologna citt delle bambine e dei bambini 2017
sero in un percorso ricco di sorprese. 16.00 ASINO VOLA
Animazione. Dai 3 anni in su (Italia/2015) di Marcello Fonte e Paolo Tripodi (80)
In collaborazione con il Centro di documentazione del Maurizio un bambino caparbio, cresciuto nella fiuma-
Cassero LGBT Center e il progetto Tante storie, tutte ra, una discarica che ha trasformato nel suo magico
bellissime. A seguire merenda offerta da Alce Nero parco giochi. Sogna di far parte della banda musicale
Ingresso libero presentando la tessera Schermi e Lavagne del paese ma gli manca uno strumento. Una favola po-
etica sulla forza di volont necessaria per realizzare i
Sottopasso di Piazza Re Enzo propri desideri.
18.00 Bologna fotografata. Tre secoli di sguardi Commedia. Dai 6 anni in su
Visita guidata Ingresso libero

Avanguardia e rivoluzione. Il cinema di Sergej Ejzentejn 18.00 PLAY (replica)


18.00 LA LINEA GENERALE
(Staroye i novoye, URSS/1929) Intorno a Il mio Godard. In ricordo di Anne Wiazemsky
di Sergej Ejzentejn (121) 20.15 CAPRICCI
Fratelli, ancora. Ma la povert morde, si litiga, si du- (Italia/1969) di Carmelo Bene (89)
bita, si perde fiducia. Occorre ripartire dalla base. La Il Sessantotto appena passato e il vento dellest porta
contadina Marfa tra i primi ad accogliere lidea di una Anne Wiazemsky in Italia. La giovane attrice plana su un
cooperativa, che vede tanti suoi compagni diffidenti cinema dautore che risuona di echi godardiani: anche
e incantati dalle pratiche tribali del pope; saranno il un fuoriclasse dellavanguardia come Carmelo Bene, per
gioioso erotismo meccanico duna nuova scrematrice, dar seguito (dopo Nostra Signora dei Turchi) alla rifles-
e la poderosa monta dun toro, a riportare la comunit sione sul sublime e il kitsch, lerotismo e la morte, mette
verso il perduto istinto rivoluzionario. Quasi una favola: in scena una lunga serie di incidenti dauto prodotti da
il montaggio ancora sovrano, ma Ejzentejn esplora il volont suicida, ironico richiamo a Week-end. Dipanare i
mistero lirico della profondit di campo. La linea gene- fili dellintreccio culturale operazione ostica e diverten-
rale il titolo originale; la censura, tra i vari interventi, te: Anne si chiama Manon e Carmelo il suo DesGrieux,
pretese di cambiarlo in Il vecchio e il nuovo. Quando il il titolo del film doveva essere La Bohme, quando infine
film usc, lo staliniano sterminio dei kulaki come clas- lei muore lui compone il corpo come nel Capriccio goye-
se era ormai alle porte. (pcris) sco Porque fue sensible. (pcris)
Accompagnamento al piano di Daniele Furlati Copia proveniente da CSC Cineteca Nazionale
Omaggio a Ruben stlund
22.15 THE GUITAR MONGOLOID
(Gitarrmongot, Svezia/2004)
22 MERCOLED
di Ruben stlund (89) Avanguardia e rivoluzione. Il cinema di Sergej Ejzentejn
il primo lungometraggio di finzione di stlund, che 17.45 ALEKSANDR NEVSKIJ
in precedenza si era dedicato al documentario sciisti- (URSS/1938) di Sergej Ejzentejn (111)
co. Come nel successivo Involuntary la struttura ad Nellaprile del 1242, lesercito russo guidato dal prin-
episodi incentrati attorno a un tema unico, qui la vita cipe Aleksandr Nevskij respinge linvasione teutonica
bizzarra di alcuni personaggi nella citt Jteborg (ver- durante una battaglia su un lago ghiacciato. Il film
sione fittizia di Gteborg): dal giovane che manovra le della riabilitazione, dellautocritica, dello spirito an-
antenne televisive per fare ammattire gli spettatori al tinazista e dellesaltazione staliniana. Il controllo
ragazzo che urla cantando e suonando la chitarra, fino sulla produzione ferreo, la cappa della propaganda
a una sfida alla roulette russa... Tra i pi eccentrici pesante, Ejzentejn accetta di limitare le invenzioni
film svedesi dellultimo periodo. Ritratto cupo e ironi- formali ai trentasette minuti della battaglia: qualsiasi
co di una societ fatta di gente solitaria e improvvise scena epica sui ghiacci, in futuro, render omaggio a
esplosioni di violenza. Cos Variety, che paragona questa sequenza formidabile. (pcris)
stlund a un altro svedese, Roy Andersson (il New
York Times cita invece Gummo di Harmony Korine). Politicamente scorretto. Omaggio a Giuseppe Ferrara
20.00 CENTO GIORNI A PALERMO
20 LUNED (Italia-Francia/1984) di Giuseppe Ferrara (107)
I cento giorni a Palermo sono quelli del generale Carlo
Alberto dalla Chiesa, nominato prefetto della citt nel
Omaggio a Mary Astor 1982 per contrastare la mafia e ucciso poco pi di tre
18.00 IL MISTERO DEL FALCO mesi dopo in un attentato. A due anni dallomicidio, nello
(The Maltese Falcon, USA/1941) stesso anno in cui in tv va in onda La piovra, Giuseppe
di John Huston (100) Ferrara ricostruisce gli eventi proseguendo sulla strada
John Huston debutta trentacinquenne alla regia, Bogart del cinema dinchiesta intrapresa a fine anni Sessanta
infila la giacca di Sam Spade, Mary Astor la femme con Il sasso in bocca. Tentando, ancora, di scoperchiare
fatale, il falcone maltese fatto della stoffa di cui sono e denunciare le collusioni tra mafia e potere. (aa)
fatti i sogni e Il mistero del falco fatto della stoffa di Incontro con Simona dalla Chiesa e Tiziana Gagnor
cui fatto il cinema. Un equivalente visivo pressoch (aiuto regista di Giuseppe Ferrara)
perfetto del romanzo di Dashiell Hammett... Huston usa In occasione della XIII edizione di Politicamente
la costruzione narrativa di Hammett e i suoi prosciugati scorretto (Casalecchio di Reno, 22-26 novembre)
dialoghi con stile cos duro e preciso che tira fuori tutta In collaborazione con associazione Piantiamolame-
la depravazione di personaggi tanto spietati e avidi da moria, D.E-R Documentaristi Emilia-Romagna e Arci
diventare comici (Pauline Kael). Bologna
Prima della proiezione, Matteo Codignola (Adelphi) pre-
senta il libro I diari bollenti di Mary Astor di Edward So- Intorno a Il mio Godard. In ricordo di Anne Wiazemsky
rel (Adelphi 2017). A partire da alcuni articoli di cronaca 22.15 VENTO DELLEST
ritrovati nel 1965, il disegnatore e caricaturista Sorel (Le Vent dest, Italia-Francia-Germania/1969) di Jean-Luc
racconta il processo-scandalo che coinvolse lattrice Godard e Jean-Pierre Gorin (94)
negli anni Trenta in un romanzo illustrato che rievoca in Girato in Italia con Gian Maria Volont, Anne Wia-
modo efficace e travolgente la Hollywood di cartapesta zemsky e Glauber Rocha nella parte di se stesso. Nelle
da cui, un tempo, tutti i sogni avevano origine. intenzioni della produzione doveva essere un western
allitaliana di colore progressista. Fu loccasione per
Sala Scorsese un vero e proprio atto di sabotaggio compiuto dal
Evento speciale Groupe Dziga Vertov nei confronti dellipocrisia del ci-
20.30 LOVING VINCENT nema borghese: Godard realizz un film che era la ne-
(GB-Polonia/2017) di Dorota Kobiela e Hugh Welchman (94) gazione di un film, una sorta di corpo apparentemente
Non possiamo che parlare con i nostri dipinti, scri- disorganico costituito essenzialmente dagli scarti di
veva Vincent van Gogh, e questo film a lui dedicato se stesso e da momenti di discussione e dibattito as-
interamente dipinto. infatti realizzato elaborando sembleare (Roberto Chiesi).
migliaia di immagini, create nello stile di van Gogh,
dipinte da un team di centoventicinque artisti. Un la-
voro di anni che ha portato a un risultato di enorme
impatto visivo. Il film racconta, attraverso centoventi
23 GIOVED
quadri e ottocento lettere, la vita dellartista fino alla Politicamente scorretto. Omaggio a Giuseppe Ferrara
morte misteriosa, avvenuta a soli trentasette anni. 17.00 LA CAMORRA (Italia/1965, 23)
In collaborazione con Nexo Digital LA CITT FETICCIO (Italia/1969, 17)
Ingresso: 10 (ridotto 8 ). Prevendite online e alla TERZO MONDO SOTTO CASA (Italia/1970, 27)
cassa del Lumire a partire dal 5 novembre LA FABBRICA DEGLI ANGELI (Italia/1971, 24)
di Giuseppe Ferrara
20.15 22.00 LA CORAZZATA POTMKIN (replica) Quattro dei cortometraggi firmati da Ferrara tra anni
Sessanta e Settanta, prove di un cineasta che fa del
21 MARTED cinema strumento dindagine antropologica e civile. La
camorra ricostruisce le radici dun fenomeno considera-
to, allora, non funzionale al capitalismo; La citt feticcio
17.00 18.30 20.00 22.00 analizza la crisi della citt, stretta tra edilizia intensiva
LA CORAZZATA POTMKIN (replica) e traffico; Terzo mondo sotto casa indaga povert ed
emarginazione delle borgate romane; La fabbrica degli ziato e armatore Basile (omaggio allautore di Lo
angeli uninchiesta sul problema dellaborto in Italia. cunto de li cunti, che ha ispirato lopera di De Simone
Introducono Enza Negroni e Tiziana Gagnor da cui il film tratto). Novella Cenerentola, Mia co-
stretta a vivere con matrigna e sorellastre sulla nave
BilBOlbul Il cinema di Philippe de Pierpont ipertecnologica costruita dal padre, un relitto anima-
19.00 LHOMME QUI MARCHE to da fantasmatici ologrammi, tracce di un passato
(Belgio/1992) di Philippe de Pierpont (74) ancora presente. Favola cupa, mescola un disegno
realista e visionario e una colonna sonora che rilegge
Un geometra italiano interpretato da un inedito Lo- con originalit la tradizione partenopea. (aa)
renzo Mattotti in panni dattore decide di fare un ri- SIMPOSIO SUINO IN RE MINORE
lievo del tutto personale della regione belga fiammin- (Italia/2017) di Francesco Filippini (10)
ga. Solo e senza strumenti, percorre il Belgio a piedi, Un maiale e una cuoca vivono in un panificio in
da Bruxelles a La Panne, alla ricerca delle tracce vere mezzo al bosco. Un litigio esplosivo riveler i loro
della storia, delle persone, degli spazi rurali che mu- veri sentimenti. Il corto stato distribuito in sala
tano, dei segni e delle ferite della memoria che costi- con Gatta Cenerentola.
tuiscono lidentit di un paese. Alla sua prima prova Al termine incontro con Alessandro Rak
cinematografica, Philippe de Pierpont sceglie di ibri- 10 posti gratuiti per Amici e Sostenitori della Cineteca
dare il documentario con un protagonista di finzione. Prenotazioni: amicicineteca@cineteca.bologna.it
Incontro con Philippe de Pierpont

Riusciranno i nostri eroi. I nuovi autori del cinema BilBOlbul Il cinema di Philippe de Pierpont
italiano incontrano il pubblico 22.30 LA VILLE INVISIBLE
21.30 AMMORE E MALAVITA (Belgio/2000) di Philippe de Pierpont (55)
(Italia/2017) dei Manetti Bros. (134) LHERITIER
Dopo Songe Napule i Manetti Bros. tornano alle melo- (Belgio/1998) di Philippe de Pierpont (12)
die partenopee con un budget pi solido e ambizioni da Partendo dallidea che ognuno possiede un luogo se-
musical. Si parte da Scampia e si attraversa Posillipo, greto, intimo, in cui si sente a casa e al quale appar-
senza dimenticare Castel dellOvo e il centro storico, tiene, de Pierpont sceglie alcuni abitanti di Bruxelles
tutti set per una storia di camorra e riscatto commen- per parlarci della citt attraverso una geografia ur-
tata da unottima colonna sonora pop, tra neomelodico bana privata ed emotiva. Storie amare e fragili in cui
e tradizione rivisitata. Pastiche un po alla buona? S, deflagra una citt dura e chiusa, in cui aggrapparsi a
ma anche reinvenzione cinefila delle serenate calibro 9 deboli frammenti di felicit per sopravvivere. Il cor-
di Mario Merola, con citazioni che tengono insieme Hol- tometraggio LHeritier, prodotto dai fratelli Dardenne,
lywood e poliziottesco. Impagabili Claudia Gerini, Serena narra invece il dramma di chi sopravvive ad una guer-
Rossi e Giampaolo Morelli. (Roy Menarini) ra civile, quella dei Balcani.
Incontro con i Manetti Bros.
Rassegna promossa da FICE Emilia-Romagna in col-
laborazione con SNCCI Emilia-Romagna e Marche e La
rete degli spettatori
25 SABATO
Piazzetta Pasolini e Piazzetta Magnani
24 VENERD 9.00 14.00 IL MERCATO RITROVATO
Schermi e Lavagne. Cineclub per bambini e ragazzi
Riusciranno i nostri eroi. I nuovi autori del cinema BilBOlbul
italiano incontrano il pubblico 15.30 LA FORMA DELLA VOCE
Omaggio ad Alessandro Rak (A Silent Voice, Giappone/2016) di Naoko Yamada (129)
Arrivata in una nuova scuola, Shoko, una ragazza sor-
18.00 LARTE DELLA FELICIT da, vittima degli atti di bullismo dei suoi compagni,
(Italia/2013) di Alessandro Rak (82) capeggiati da Shoya. Anni dopo, il giovane tormentato
Due fratelli. Due continenti. Due vite. Una sola ani- dal rimorso e decide dincontrare Shoko per scusarsi di
ma. Sotto un cielo plumbeo, tra i presagi apocalittici quello che le ha fatto. Firme al femminile per questo ani-
di una Napoli allapice del suo degrado, Sergio, un me poetico e delicato, campione dincassi in Giappone:
tassista, riceve una notizia che lo sconvolge. Mentre tratto dal manga di Yoshitoki Oima, diretto da una delle
fuori imperversa la tempesta, il suo taxi comincia poche registe donne giapponesi.
ad affollarsi di ricordi, di speranze, di rimpianti, di Animazione. Dai 12 anni
presenze. Un cartone animato per adulti, partito dal- Ingresso: 6 intero e 5 ridotto
la Settimana della Critica di Venezia e rapidamente
diventato un piccolo caso internazionale. Sala Cervi
DONNA MARIA Schermi e Lavagne. Cinnoteca. BilBOlbul
(Italia/2013) di Alessandro Rak (3) 16.00 UNA CAMOMILLA AL BURRO!
Videoclip animato per il brano omonimo della band I cartoni animati di Cocco Bill (40)
folk-rock napoletana Foja, che ha collaborato alle Cocco Bill, linvincibile pistolero che beve camomilla,
colonne sonore di entrambi i lungometraggi di Rak. il pi famoso e il pi amato personaggio di Jacovitti.
Eroe di tante avventure in un far west pazzo e surreale,
20.00 GATTA CENERENTOLA a cavallo del suo fedele Trottalemme, Cocco Bill stato
(Italia/2017) di Alessandro Rak, Ivan Cappiello, anche protagonista di due serie animate. La prima re-
Marino Guarnieri e Dario Sansone (86) alizzata dai fratelli Pagot per Carosello alla fine degli
In una Napoli dilaniata da corruzione e malavita, il anni Sessanta e poi due stagioni realizzate negli anni
sogno di rinascita della citt soccombe con lo scien- Duemila dallo studio de Mas & Partners.
Animazione. Dai 4 anni in su bambini che ha reinventato il genere vampiresco, un
A seguire merenda offerta da Alce Nero film avventuroso e divertente dove non ci sono mostri
Ingresso libero presentando la tessera Schermi e Lavagne ma ragazzi capaci con lamicizia di superare i precon-
cetti sulle rispettive specie.
Avanguardia e rivoluzione. Il cinema di Sergej Ejzentejn Animazione. Dai 6 anni in su
17.45 IVAN IL TERRIBILE
(Ivan Groznyi, URSS/1944) Festival La violenza illustrata
di Sergej Ejzentejn (99) 18.00 THE RAPE OF RECY TAYLOR
Alla grandezza della figura di Ivan occorreva soprat- (USA/2017) di Nancy Buirski (91)
tutto far corrispondere una grandiosit di forme, Un documentario che lascia storditi e furiosi (dal-
scrive Ejzentejn. Nulla, nella monumentalit feroce le reazioni alla prima del New York Film Festival, un
del film, lasciato al caso: ogni dettaglio del foto- mese fa) su Recy Taylor, ragazza afroamericana che
gramma uno studio di linee e volumi che si armo- nellAlabama del 1944 venne minacciata di morte e
nizzano e contrastano per costruire senso. Leffetto sessualmente abusata da sei uomini bianchi. Il film
vertiginoso, ipnotico, implacabile come la solitudine procede per interviste, ricostruzioni, footage depoca;
che circonda il primo zar di tutte le Russie. (am) interroga e si interroga su un atto abominevole e sim-
bolico, uno dei molti che in quegli anni volevano far
Sottopasso di Piazza Re Enzo capire ai neri che lAmerica non sarebbe mai stata per
18.00 Bologna fotografata. Tre secoli di sguardi loro un luogo sicuro. Recy Taylor si ritrova oggi, novan-
Visita guidata tenne, in un paese in possibile caduta libera verso il
clima spaventoso che permise allora ai suoi stupratori
Avanguardia e rivoluzione. Il cinema di Sergej Ejzentejn di non venire mai processati. A legare tutto, la voce
19.30 LA CONGIURA DEI BOIARDI di Dinah Washington canta This Bitter Earth. (pcris)
(Ivan Groznyi II. Bojarskij zagovor, URSS/1946) Incontro con Maria Chiara Risoldi (Presidente Casa
di Sergej Ejentein (88) delle donne). Ingresso libero
Galvanizzato dalla felice accoglienza del primo Ivan,
Ejzentejn progetta di sviluppare il personaggio in una BilBOlbul Il cinema di Philippe de Pierpont
trilogia. La congiura dei boiardi, invece, destinato a 20.15 WELCOME HOME
diventare il suo ultimo film (e a scontentare Stalin). La (Belgio/2015) di Philippe de Pierpont (80)
figura dello zar ancora un blocco monolitico incasto- I film di de Pierpont sembrano sottesi da una domanda:
nato in un universo figurativo dove locchio pu smarrir- cosa si deve fare per diventare grandi e fino a che punto
si atterrito, ma la pietra comincia a scricchiolare: iste- ci si pu spingere per capire cosa veramente si vuole?
ria, paranoia e traumi infantili intaccano il titanismo. Due adolescenti stretti da un paese troppo piccolo, fami-
Alcune sequenze a colori (le uniche nella carriera del glie complesse, futuri gi scritti: Lucas e Bert decidono
regista) aprono le porte a furori demoniaci. (am) di scappare a bordo di un motorino, per assaggiare cosa
vuol dire essere liberi, a scapito di tutto e tutti. Un gioco
BilBOlbul Il cinema di Philippe de Pierpont che prender la mano rischiando di trasformarsi in cata-
21.15 ELLE NE PLEURE PAS, ELLE CHANTE strofe e modificare le loro esistenze per sempre.
(Belgio/2011) di Philippe de Pierpont (78)
Tratto dallomonimo romanzo di Amlie Sarn, il primo 22.15 LARTE DELLA FELICIT (replica)
lungometraggio di finzione di de Pierpont. In seguito a DONNA MARIA (replica)
un incidente che riduce il padre in coma, Laura affron-
ta un grande segreto del suo passato. Attraverso spazi
claustrofobici e raggelati, ma anche un occhio attento
e simpatetico, il regista usa la drammatica rivelazione
27 LUNED
di un incesto per tracciare un profilo di una donna forte 17.00 18.30 20.00 22.00
e arrabbiata che sapr prendere in mano le redini del LA CORAZZATA POTMKIN (replica)
suo destino.

22.30 GATTA CENERENTOLA (replica)


SIMPOSIO SUINO IN RE MINORE (replica)
28 MARTED
17.00 18.30 20.00 22.00

26 DOMENICA LA CORAZZATA POTMKIN (replica)

Sottopasso di Piazza Re Enzo


11.30 Bologna fotografata. Tre secoli di sguardi
29 MERCOLED
Visita guidata Avanguardia e rivoluzione. Il cinema di Sergej Ejzentejn
17.30 IL PRATO DI BEIN
Schermi e Lavagne. Cineclub per bambini e ragazzi (Bein lug, URSS/1937) di Sergej Ejzentejn (31)
BilBOlbul Ejzentejn torna dal Messico, il clima cambiato.
16.00 VAMPIRETTO Cinema delle masse, ora, significa cinema compren-
(The Little Vampire, Germania/2017) di Richard Claus e sibile a tutti. I nuovi burocrati giurano guerra al for-
Karsten Kiilerich (83) malismo, avanza una cosa confusa che si chiama re-
Rudolph, un piccolo vampiro separato dalla famiglia alismo socialista. Tragedia rurale sul conflitto biblico
dallattacco di un cacciatore di vampiri, fa amicizia tra un giovane progressista e il padre reazionario, Il
con un coetaneo umano che lo aiuter a salvare i prato di Bein va incontro al suo destino sacrificale.
suoi cari. Dallomonima serie di racconti di Angela Bloccato, ripreso, ostacolato, accusato di misticismo,
Sommer-Bodenburg, un classico della letteratura per il film sar condotto al patibolo (negativi e sola copia
esistente scomparsi) e sepolto dal pubblico disprez-
zo. Quel che oggi abbiamo sono le briciole dellopera SERGEJ EJZENSTEJN
uccisa (Aldo Grasso), dove cogliere le tracce duna LA CORAZZATA POTEMKIN
cristologia socialista e la scintilla di un film conce-
pito pensando agli ultimi grandi maestri della pittura
spagnola. (pcris) IL CINEMA RITROVATO AL CINEMA
Il progetto della Cineteca di Bologna di distribuzione
IVAN IL TERRIBILE (replica) in sala di classici restaurati prosegue con uno dei film
pi famosi della storia del cinema, uno dei pi citati,
Avanguardia e rivoluzione. Il cinema di Sergej Ejzentejn censurati parodiati, e uno dei meno visti. Un film che
20.00 LA CONGIURA DEI BOIARDI (replica) nella Russia del 1925 celebrava la rivolta dei marinai
e della citt di Odessa avvenuta nel 1905. Sostenuto
Archivio Aperto 2017. Fare cinema a Bologna dallarmonia vorticosa del suo montaggio, La corazza-
21.30 IM IN LOVE WITH MY CAR ta Potmkin una serie di immagini indimenticabili,
(Italia/2017) di Michele Mellara e un film appassionato e sferzante, di straordinaria fre-
Alessandro Rossi (72) schezza visiva e morale, un grido sempre pi alto in
Nel corso nel Novecento lautomobile ha ridefinito la so- nome della fratellanza.
ciet e modificato antropologicamente la natura delluo- www.ilcinemaritrovato.it
mo. Proseguendo la ricerca sui temi della globalizzazione
avviata con Le vie dei farmaci e proseguita con God Save
the Green, Mellara e Rossi indagano il mito dellauto per COFANETTO DVD
capire come abbia cambiato non solo le nostre citt, ma Edizioni Cineteca di Bologna - 2 Dvd + libro (68 +
anche le nostre vite e il nostro modo di pensare il mondo. Extra e 72 pp.) 19,90
Incontro con Michele Mellara, Alessandro Rossi e Contemporaneamente alluscita in sala, la versione
Roberto Grandi (massmediologo) restaurata della Corazzata Potemkin arriva anche in
In occasione di Archivio Aperto 2017, a cura di Home libreria in un ricco cofanetto Dvd edito dalla Cineteca
Movies Archivio Nazionale del Film di Famiglia di Bologna. Con una doppia traccia audio: insieme
alla colonna sonora originale di Edmund Meisel, una
30 GIOVED nuova colonna sonora elettroacustica di Edison Studio.
Nel libro, fra gli altri, saggi inediti di Peter von Bagh,
Wu Ming 1, Emiliano Morreale, Roberto Chiesi e Giulio
18.00 ALEKSANDR NEVSKIJ (replica) Latini. Fra gli extra, un documentario sul restauro del
Potemkin di Artem Demenok e una conversazione con
Naum Kleiman, condotta da Bernard Eisenschitz.
In vendita on-line su Cinestore, in Cineteca e presso il
bookshop di Piazza Re Renzo. In libreria dal 9 novembre.

Festival Internazionale di cinema trans CONVEGNO


30 novembre - 2 dicembre www.mit-italia.it Avanguardia e rivoluzione.
Il cinema di Sergej Ejzentejn
(mercoled 8 novembre, ore 10-15.30)
Testi di Alice Autelitano, Alessandro Cavazza, Una giornata di riflessioni sul cinema del maestro so-
Paola Cristalli e Andrea Meneghelli vietico. Introduzione ai lavori di Gian Luca Farinelli, Eike
Schmidt, Marzia Faletti; interventi di Pierluca Nardoni
(presentazione della mostra Ejzentejn: la rivoluzione
CINENIDO VISIONI DISTURBATE
delle immagini), Ada Ackerman (Ejzentejn e Daumier:
Tutti i mercoled mattina e tutti i sabati pomeriggio, una passione lunga una vita; Ejzentejn e Michelange-
presso il Cinema Lumire, proiezioni di film in prima lo: terribilit, plasticit e montaggio), Marco Antonio
visione e restauri della Cineteca con una particola- Bazzocchi (Ejzentejn, Pasolini e la classicit uori dalle
re attenzione ai neo-genitori e ai loro bambini: sono regole), Antonio Somaini (La dimensione antropologica
previsti deposito carrozzine presso le casse, fasciatoi della teoria eisensteiniana del montaggio). Chiuder la
nei bagni e libert di disturbo e movimento in sala da giornata una conversazione tra Bernard Eisenschitz e
parte dei beb. Naum Kleiman.

MOSTRA
Ejzentejn: la rivoluzione delle immagini
Firenze, Galleria degli Uffizi - Sala Edoardo Detti,
dal 7 novembre 2017 all8 gennaio 2018
La rivoluzione formale e narrativa del cinema di Ej-
zentejn ha influenzato i mezzi espressivi del Novecento
28 febbraio 4 marzo 2018 come poche altre innovazioni. La mostra, organizzata
Cinema Lumire, Bologna in collaborazione con il Museo Pukin di Mosca e la
Cineteca Bologna, ripercorre le ricerche di linguaggio
ISCRIZIONE ONLINE e la riflessione del grande regista e teorico del cinema
entro e non oltre il 15 novembre 2017 in base ai sui disegni, che dimostrano una particolare
www.visionitaliate.it
visioniitaliane@cineteca.bologna.it attenzione per larte del Rinascimento italiano.
IN MOSTRA TESSERE

Amici della Cineteca

NNAIO 2018!
FINO AL 7 GE
PROROGATA 1
Tessera AMICI DELLA CINETECA
25

2
Tessera AMICI DELLA CINETECA
AMICI DELLA CINETECA
45

6 GIUGNO / 30 SETTEMBRE
Sottopasso di Piazza Re Enzo
BOLOGNA FOTOGRAFATA
3
Sottopasso di Piazza Re Enzo AMICI DELLA

Tessera
CINETECA
AMICI DELLA CINETECA
Fino al 7 gennaio 2018 AMICI DELLA CINETECA

Visto il grande riscontro di pubblico, stata prorogata 60


fino al 7 gennaio 2018 la mostra che ripercorre la Bolo-
gna novecentesca attraverso lo sguardo di molti fotogra-
fi. Il racconto vivo di una citt, della sua gente. quello
che pu fare lo sguardo di un fotografo, testimone instan-
cabile di tutto ci che accade, della vita di tutti i giorni. Sostenitore della Cineteca
La capacit unica della fotografia di cogliere e fissare le
rivoluzioni urbanistiche a cavallo tra Otto e Novecento
la scintilla che innesca un lungo viaggio nel corso del
quale incontriamo personaggi e storie della citt (dalla
Prima guerra mondiale agli anni del fascismo, dalla Libe- SOSTENITORE
BIANCO E NERO SOSTENITORE 3D

razione alla ricostruzione del secondo dopoguerra).

Orari 100 500


lun-mer-gio-ven: 14-20; sabato, domenica e festivi: 10-20
Marted chiuso (e dal 14 al 22 agosto compresi)
Il servizio di biglietteria termina unora prima della chiu-
sura della mostra
Biglietti Schermi e
Bookshop della Cineteca (sotto il Voltone di
Palazzo Re Enzo): Lavagne
lun-mer-gio-ven: 10-19.30; sabato, domenica e festivi: piccoli cinefili
10-20; biglietto intero: 6 Euro; biglietto ridotto: 4 Euro
www.cinetecadibologna.it/schermielavagne

Visite guidate 10
Per informazioni e prenotazioni gruppi:
bolognafotografata@cineteca.bologna.it
+39 051 2194150
Supplemento di 3 sul biglietto intero o ridotto
Amici della
Cineteca
ragazzi AMICI DELLA CINETECA - RAGAZZI

FACCIAMO UN CORTO 10
Corso per insegnanti ed educatori condotto dal regista
Adriano Sforzi
21 novembre 2017-30 gennaio 2018 Per dettagli relativi ai vantaggi e alle agevolazioni delle tessere
Corso di 30 ore per realizzare un cortometraggio speri- Amici e Sostenitori della Cineteca rimandiamo al sito
mentando tutte le fasi di produzione: dal soggetto alla www.cinetecadibologna.it
sceneggiatura, dalle riprese al montaggio del film. Tutte le tessere hanno validit da settembre 2017 a maggio
Costo: 300 2018. Sono acquistabili alla cassa del Cinema Lumire, presso
Per informazioni: schermielavagne@cineteca.bologna.it la Biblioteca Renzo Renzi e presso il Bookshop della Cineteca
051 2195329 / 051 2195331 / 349 0854844 (sotto il Voltone di Palazzo Re Enzo) o sul sito della Cineteca
NOVEMBRE 2017
ANNO XXXIII/N.8

LE TARIFFE DEL CINEMA LUMIRE Direzione culturale: Fondazione Cineteca di Bologna


Presidente: Marco Bellocchio
PRIME VISIONI* Direttore: Gian Luca Farinelli
Interi 7,00 Consiglio di amministrazione: Marco Bellocchio,
Mercoled 5,00 Valerio De Paolis, Alina Marazzi
Riduzioni Fondatore: Comune di Bologna
Amici e Sostenitori Cineteca 5,50 Sostenitori: Production Path, Shivendra Singh Dungarpur,
AGIS (escluso sabato e festivi) 6,00 Gruppo Hera
Studenti e Younger Card (escluso sabato e festivi), Gestione: Mostra Internazionale del Cinema Libero Presidente
Over 60 (escluso sabato e festivi) 4,50 Gian Paolo Testa
* I prezzi potranno aumentare a 8,00 (interi) e 6,00 (ridotti) o Direzione e cura del programma: Andrea Morini
subire variazioni su richiesta dei distributori Coordinamento programmazione: Luisa Ceretto,
Proiezioni in 3D Anna Di Martino, Isabella Malaguti, in collaborazione con
Interi 10,00 Rossana Ronconi
Ridotti 8,00 Segreteria organizzativa: Erika Angiolini
Schermi e Lavagne. Cineclub per ragazzi a cura di Luisa
CINECLUB Ceretto, Elisa Giovannelli, Andrea Morini, in collaborazione con
Interi 6,00 Guy Borle, Cristina Piccinini, Gabriele Veggetti e Narges Bajat
Riduzioni Responsabile sale: Nicoletta Elmi
Tessera Cineclub, Amici e Sostenitori Cineteca 4,50 Proiezionisti: Alessio Bonvini, Marco Morigi, Irene Zangheri
AGIS (escluso sabato e festivi) 5,00 Revisione copie: Antonino Di Prinzio, Beatrice Lorenzini
Studenti e Younger Card (escluso sabato e festivi), Movimento pellicole: Ornella Lamberti
Over 60 (escluso sabato e festivi) 4,00 Personale di sala: Marco Coppi, Ignazio Di Giorgi, Vania Stefanucci
Supervisione tecnica: Andrea Piccinelli
SCHERMI E LAVAGNE Amministrazione: Anna Rita Miserendino, Antonio Volpone
Interi 6,00
Riduzioni CINETECA MENSILE
Minori di 18 anni 3,00 Periodico di informazione cinematografica
Studenti, Carta Giovani, Over 60 4,00 Direttore responsabile: Paola Cristalli
Soci Coop 4,00 Direzione culturale: Fondazione Cineteca di Bologna
Tessera Schermi e Lavagne (minori di 14 anni) 10,00 Redazione: Alice Autelitano, Alessandro Cavazza
Ogni cinque ingressi, il sesto gratuito Edizione on-line: Alessandro Cavazza
Tessera Amici Cineteca Ragazzi (14-18 anni) 10,00 Grafica e composizione: Lo Studio - www.lostudio.it
Ingresso 3 per prime visioni e retrospettive, Stampa: MIG Moderna Industrie Grafiche
esclusi eventi speciali Editore: Ente Mostra Internazionale del Cinema Libero
Propriet: Fondazione Cineteca di Bologna (aut. Trib. n. 5243
Convenzioni (esclusa la prima visione) del 14-2-1985)
Personale docente e non docente dellUniversit di Bologna, Distribuzione: Bernardo Galasso; Fare mondi di Piazza Grande
dipendenti del Comune di Bologna, possessori Carta Pi e cooperativa sociale
MultiPi Feltrinelli, soci Alliance Franaise de Bologne, Asso-
ciazione Culturale Italo Britannica, Associazione Hispania, Is- Ringraziamenti: Peter Bagrov, Oleg Bochkov, Nikolai Borodachev,
tituto di Cultura Germanica, Associazione Culturale Italo-Bel- Juha Kindberg, Beatrice Prandini, Elisabetta Biagiola, Theo Tsap-
ga, abbonati annuali TPer, Tessera dellIstituzione Biblioteche pos, Stephanie Hausmann, Emilio Varr, Ilaria Tontardini, Kateri-
di Bologna, Card Musei Metropolitani Bologna, Fondazione na Fojtov, Elena Pagnoni
Musica Insieme, Teatro Arena del Sole, Casalecchio Teatro
Card, Gender Bender card, Bottega Finzioni, Universit Primo
Levi, Associazione italo-spagnola Regenta, dipendenti Lam-
borghini Automobili, dipendenti Illumia, dipendenti e clienti
LloydsFarmacia 5,00

Campagna FICE Chi fa dessai fa per tre


per i giovani fino ai 30 anni
Il mercoled, in entrambe le sale 3,00
Invalidi con accompagnatore ingresso libero

Versione originale con sottotitoli italiani


PRESTO IL CINEMA IN PIAZZA
Relatore / incontro / tavola rotonda
TUTTO LANNO
Accompagnamento musicale dal vivo AIUTACI A RENDERLO POSSIBILE!
Cinefilia Ritrovata Per informazioni:
modernissimo@cineteca.bologna.it
Schermi e Lavagne
www.cinetecadibologna.it