Sei sulla pagina 1di 5

TECNICA E TECNOLOGIA

DIFESA Massima attenzione e precisione contro il fitofago numero uno per pero e melo
di Stefano Bongiovanni*, Luca Marzocchi

Carpocapsa, i due menu


della strategia di lotta
Le indicazioni nerazioni sono sostanzialmente tre:
1. le trappole a feromoni per raccogliere in-
con o senza formazioni su inizio e fine dei periodi di volo
feromoni dei maschi, intensit del volo ed eventua-
li picchi espressi come numero di adulti
catturati, presenze superiori alla soglia e-

L a carpocapsa (Cydia pomonella) sem-


pre dattualit. un fitofago dannoso gi
a bassi livelli di presenza, per cui la difesa
conomica di intervento, durata del volo e-
spressa come numero di settimane in cui
si verificano delle catture nelle trappole (si
generalizzata in tutte le aree pericole e meli- segnala che dal 2015, nel Disciplinare di
cole. In difesa integrata la soglia di intervento produzione integrata dellEmilia-Romagna
limitata a 2 sole catture per trappola in una diventato vincolante il numero minimo di
o due settimane, oppure la presenza dell1% trappole per superficie controllata).
di fori iniziali di penetrazione verificata su al- 2. il modello previsionale per valutare la di-
meno 100 frutti a ettaro. namica di ovideposizione e delle nascite
larvali nel corso della stagione;
Le trappole a feromoni sono Gli obiettivi 3. i campionamenti visivi per valutare lentit
uno strumento insostituibile nel E evidente che la difesa deve essere impo- dellovideposizione o la presenza di fori i-
monitoraggio del volo della carpocapsa. stata con la massima attenzione e precisione niziali di penetrazione su frutti, sfruttando il
perch ogni pi piccolo errore pu produrre fatto che le uova sono relativamente gran-
situazioni di difficile soluzione. Gli obiettivi di, quindi facilmente individuabili, si trovano
per pereti e meleti che si trovano in condi- maggiormente nelle posizioni pi ombreg-
zioni di normalit sono duplici: giate della chioma e sono localizzate in de-
1. proteggere adeguatamente la produzione terminati punti della pianta in funzione del
ALTCARP dellanno; tipo di generazione (foglie basali del corim-
2. impedire che la popolazione esistente rag- bo per la prima generazione, frutticini me-
In alternativa completa o parziale
giunga livelli pericolosi. no esposti per le generazioni successive).
alla difesa chimica si possono
Se invece proveniamo da unannata difficile e
impiegare le reti antinsetto
chiusa con percentuali di danno significative I danni
AltCarp per il controllo della
bisogna lavorare sodo per ricondurre il fitofa- La maggiore dannosit deriva dallattivit
Carpocapsa. Esse impediscono
go nei suoi giusti confini; tutte le armi dispo- carpofaga delle sue larve, che penetrano nel
lentrata degli insetti causando nel
nibili devono essere prese in considerazione frutto, lo erodono internamente fino ai semi e
tempo una progressiva diminuzione
ed applicate nel miglior modo possibile. ne fuoriescono raggiunta la maturit. I frutti
delle popolazioni nel frutteto.
Anche le aziende con bassa presenza si de- colpiti vanno incontro a diversi destini:
Lutilizzo delle reti che hanno anche
vono, quindi, impegnare per evitare che il pro- 1. in prima generazione si determina il cosid-
funzione antigrandine, deve essere
blema si amplifichi. detto bacato secco o una cascola precoce;
attentamente valutato, tenendo
2. dalla seconda generazione fino al pre-rac-
in considerazione tutti gli aspetti
Monitoraggio colta si registra una precoce maturazione
favorevoli e sfavorevoli sulla coltura.
Gli strumenti per studiare la presenza della seguita da marciumi o bacato secco.
carpocapsa e lo svolgimento delle sue ge- Risulta di fondamentale importanza luso del-

46 terra vita n. 14-2015 4 aprile


Il metodo biologico

Con il metodo biologico, virus, ne migliora leffi- pi efficace. I nematodi


fondamentale limpiego cacia. vanno applicati, utiliz-
di confusione o distrazio- In post raccolta (da met zando le normali mac-
ne cos come lo lutiliz- settembre a met otto- chine irroratrici, su tutta
zo del virus della granu- bre) poi possibile inter- la pianta compreso la
losi, anche in miscela con venire con trattamenti a parte basale dei fusti, in
olio minerale estivo, per base di nematodi ento- corrispondenza con pre-
chiudere poi sulla terza mopatogeni con lobiet- cipitazioni o abbondanti
generazione eventual- tivo di limitare la consi- irrigazioni al momento
mente con lo spinosad. stenza delle popolazioni. delle applicazioni e, co-
Lolio bianco estivo per- Nelle esperienze plurien- me anche per le ore suc-
mette di ottenere una nali condotte in Emilia cessive, occorre che la
Adulti di carpocapsa catturati buona efficacia contro Romagna, Steinernema temperatura minima sia
in una trappola a feromoni. le uova e, in miscela con feltiae si dimostrato il superiore a 12 C.

Incrociando i dati raccolti con i vari sistemi


di monitoraggio possibile impostare una
LINTEGRATA
strategia di difesa adeguata alle condizioni AVANZATA
specifiche di ogni singolo frutteto. E altres
importantissimo considerare la storia della-
zienda e dei problemi emersi nelle annate La Difesa Integrata Avan-
precedenti. zata (DIA) della Regione
Emilia-Romagna prevede
Le contromisure norme tecniche ben precise.
A disposizione di tecnici e aziende vi sono di- I divieti riguardano limpiego
versi strumenti per impostare razionali piani complessivo di esteri fosfo-
di intervento: rici limitato a due interventi
1. insetticidi ad azione ovicida da utilizzare complessivi nella stagione,
al superamento della soglia di intervento mentre gli obblighi riguarda-
o allinizio del volo (sconsigliato luso degli no limpiego della confusione
IGR nelle aziende che hanno subito forti o disorientamento sessuale,
Larva di carpocapsa. danni negli ultimi anni); o di 8 interventi di confusione
2. insetticidi multistadio dotati di azione o- spray, o limpiego di 3 inter-
vicida e ovi-larvicida (clorantraniliprole); venti con il virus della granu-
3. insetticidi ad azione larvicida da applicare losi della carpocapsa. Come
le trappole a feromoni sessuali per quantifi- dopo alcuni giorni dal superamento della appare chiaro, si lavora sem-
care efficacemente la diffusione del fitofago soglia (in funzione delle caratteristiche da- pre nellottica di limitare e ra-
nellazienda e programmare correttamente i zione della Sostanza Attiva - S.A.) e coinci- zionalizzare limpiego della
trattamenti. Le prime catture (seconda-terza dente con linizio delle nascite larvali; chimica in favore di efficaci
decade di aprile per lEmilia-Romagna), che 4. impiego dei metodi della confusione e mezzi di difesa a minor im-
possono essere anche molto abbondanti, della distrazione sessuale con dispenser patto ambientale.
vanno considerate alla luce di una precisa da applicare prima dellinizio del volo della
caratteristica biologica della carpocapsa: la carpocapsa. Lapplicazione di tali metodi
proterandria, ovvero linizio anticipato del volo presuppone il rispetto di alcune norme
dei maschi rispetto alle femmine. In tal modo generali legate alle caratteristiche dellap- sentono di utilizzare proficuamente ognuno
le trappole inizialmente catturano molti pi pezzamento (forma, dimensione) ed alle di questi mezzi, lasciando cos ai tecnici il
individui perch non esiste la competizione tipologie di installazione (timing corretto compito di adeguare ad ogni specifica con-
del feromone naturale emesso dalle femmine. e distribuzione in campo adeguata degli dizione la sua strategia. Inoltre lintegrazione
Il volo si pu aprire con un numero di catture erogatori) dei rilievi di campo e delle indicazioni del mo-
subito superiore al livello della soglia di inter- 5. possibilit di impiegare il metodo della con- dello previsionale consente di formulare una
vento oppure si possono registrare catture fusione liquida (spray) in trattamenti duran- pi adeguata linea di intervento.
basse e continue, rispetto alle quali occor- te tutta la stagione o solo in periodi limitati
re utilizzare una soglia cumulativa che ten- per rafforzare in corso dopera la strategia Le strategie
ga conto della somma delle catture di due di difesa. Nellottica di unagricoltura sostenibile, in tut-
settimane. I Disciplinari di Produzione Integrata con- te le aziende con le caratteristiche

n. 14-2015 4 aprile terra vita 47


TECNICA E TECNOLOGIA

idonee, si consiglia di installare la confusio- in base allattivit e alla persistenza dazio- si sviluppa da agosto, sovrapponendosi tal-
ne o la distrazione sessuale allinizio del volo ne di questi primi trattamenti. Ovviamente volta al secondo volo, la scelta dei prodotti
di carpocapsa. Lapplicazione di tali metodi importante valutare e monitorare continua- larvicidi, da impiegare 4-5 giorni dopo il su-
necessitano comunque di frequenti e accu- mente landamento della presenza di carpo- peramento della soglia, vincolata anche al
rati controlli di campo (monitoraggio catture capsa nel frutteto in base anche alle catture rispetto dei tempi di carenza per trattamenti
trappole, presenza di frutti colpiti) per valuta- delle trappole e alle informazioni fornite dal che sono sempre pi vicini alla data presun-
re levoluzione del fitofago e stabilire leven- modello previsionale. ta di raccolta e in grado di colpire contem-
tuale necessit di interventi di supporto. In poraneamente altri fitofagi eventualmente
questi casi le soglie non sono vincolanti. Generazioni successive presenti (Cydia molesta) come ad esempio
In alternativa, dove stata superata la soglia, Per quanto riguarda le generazioni succes- emamectina, spinosad ed etofenprox solo in
possibile aprire la stagione (contro la prima sive si organizzer la difesa in funzione di tre pre-raccolta melo, oppure utilizzando formu-
generazione) direttamente con un prodotto fattori: lati a base di Virus della granulosi.
ad azione ovicida o ovo-larvicida (clorantra- 1. esito della strategia applicata sulla prima
niliprole: massimo 2 interventi allanno) even- generazione; I sostegni alle decisioni
tualmente ripetendo lintervento a distanza 2. livelli di presenza di adulti e andamento del Per il corretto posizionamento dei trattamen-
di circa 14 giorni, oppure, applicando solo volo; ti si pu fare riferimento inoltre, alle indica-
prodotti larvicidi (consigliato utilizzo virus 3. parallela necessit di controllare la cidia del zioni fornite dai bollettini provinciali di pro-
granulosi), 8-10 giorni dopo il superamento pesco e/o altri fitofagi (cocciniglia, ricama- duzione integrata, definiti sulla base del mo-
della soglia, e proseguire poi di conseguenza tori). dello previsionale MRV-carpocapsa messo a
E ovvio che se si usciti dalla prima genera-
zione puliti e senza elevati livelli di infesta-
zione, potremo affrontare la seconda parte
Sintomo di presenza di larva
ATTENZIONE AGLI della stagione con maggiore tranquillit pur
di carpocapsa allinterno del frutto.
senza allentare la presa e monitorando il fi-
INSETTI UTILI tofago regolarmente, con le trappole a fero-
moni e con osservazioni sui frutti.
Il secondo volo si registra in piena estate (in-
Nellimpiego degli insetticidi dicativamente a partire dalla fine di giugno)
occorre prestare attenzione e si sovrappone, generalmente con la pre-
anche ad una diversa com- senza di altri importanti fitofagi: ricamatori
ponente rispetto alla sola e cocciniglia. Per tale motivo la scelta della
efficacia, ovvero allimpatto strategia da attuare si pu complicare, do-
che possono avere nei con- vendo spesso cercare prodotti ad azione
fronti dellagroecosistema plurima per controllare diversi fitofagi con-
in generale. Pi in specifico temporaneamente.
occorre valutarne la tossicit Anche in questa fase, al superamento della
nei confronti degli insetti uti- soglia, possibile utilizzare un prodotto ad
li; in particolare su pero gra- attivit ovi-larvicida (clorantraniliprole se
vi ripercussioni si possono non gi utilizzato in prima gen.) ripetendolo
avere sulle popolazioni degli a distanza di circa 14 giorni, eventualmen-
antocoridi che rappresenta- te seguito da larvicidi (Virus della granulosi,
no il principale limitatore na- emamectina, fosmet, spinosad) in funzione
Effetto dellattivit della larva di carpocapsa.
turale della psilla. Sul finire del volo della seconda generazione di car-
del secolo scorso, a seguito pocapsa; oppure si pu optare per passare
dellaumentato numero di subito a prodotti larvicidi, lasciando trascor-
interventi nei confronti della rere 6-7 giorni dal superamento della soglia.
carpocapsa, le popolazioni In presenza di altri fitofagi (ricamatori e coc-
dellantocoride sono risulta- ciniglia) possibile ricorre a prodotti a base
te indebolite con il risultato di di clorpirifos etile in grado di colpire contem-
veder aumentato il proble- poraneamente tutti i bersagli presenti. Anche
ma psilla. Per non colpire per questa seconda generazione bisogne-
pesantemente gli insetti utili, r prevedere una sequenza di trattamenti
oltre ad unoculata scelta dei in funzione della durata del volo alternando
principi attivi da utilizzare, i prodotti secondo una tempistica che in
buona norma evitare, alme- funzione delle caratteristiche dei formulati
no, di effettuare trattamenti utilizzati e sempre con un occhio di riguardo
ripetuti con lo stesso princi- alla loro selettivit nei confronti degli insetti
pio attivo specie se poco se- e acari utili.
lettivo. Per quanto riguarda la terza generazione che

48 terra vita n. 14-2015 4 aprile


punto in Emilia-Romagna. Tale modello valido Tab 1 - Strategie per la difesa integrata alla carpocapsa su pero e melo
su melo e pero e utilizzabile per le prime due
generazioni del fitofago, utilizza la tempera- Prima clorantraniliprole virus virus confusione o
generazione dopo 12-14 gg dopo 8 gg dopo 8 gg distrazione sessuale
tura media oraria come unico dato in ingres-
clorantraniliprole virus virus (eventuale virus come
so, in quanto risulta il fattore che influenza dopo 8 gg dopo 8 gg supporto)
maggiormente lo sviluppo della carpocapsa. virus virus
Viene quindi calcolata la percentuale di indi- dopo 8 gg dopo 8 gg
vidui presenti allo stadio di uova, larve, crisali- clorpirifos virus
di e adulti sul totale della generazione. Ovvia- Seconda clorpirifos etile emamectina clorantraniliprole confusione o distrazione
mente anche il corretto utilizzo del modello generazione dopo 8 gg dopo 7-10 gg dopo 12-14 gg sessuale
previsionale subordinato allo svolgimento virus emamectina clorantraniliprole
dopo 8 gg
di puntuali e accurati controlli di campo. clorpirifos etile
Inoltre disponibile on line, il sistema di av- dopo 8 gg
vertimento FitoSPA, basato sullimpiego dei virus
modelli previsionali (compreso MRV-Carpo- Terza emamectina spinosad emamectina confusione o distrazione
capsa) messi a punto e validati nel territorio generazione dopo 7-10 gg dopo 7 gg dopo 7-10 gg sessuale
della regione Emilia-Romagna. Il servizio, ad emamectina spinosad emamectina
accesso libero, fornisce un importante con- dopo 7-10 gg dopo 7 - 10 gg
virus spinosad
tributo a tecnici e agricoltori per la difesa del-
le produzioni integrate e biologiche.

Un esempio pratico
Nel 2014 la corretta ed attenta strategia di di- fusione sessuale, la strategia di difesa chimi- deposizione di seconda generazione) e ripe-
fesa adottata nei confronti della carpocapsa ca nei confronti di carpocapsa stata impo- tuto il 5 luglio, infine con 2 trattamenti, contro
su pero e melo ha fornito, in generale, buoni stata, sulla base delle catture e delle indica- le larve di terza generazione di carpocapsa
risultati. zioni del modello previsionale, nel seguente con emamectina (efficace anche per Cydia
Per citare un esempio pratico, in un pereto modo: 4 trattamenti a base di virus della gra- molesta), rispettivamente il 9 agosto e lultimo
(cv. Abate F.) della bassa bolognese che aveva nulosi nei confronti delle nascite delle larve di il 18 agosto (a 10 giorni dalla raccolta Abate).
avuto problemi negli anni precedenti e, dove prima generazione (il 5, 15, 24, 31 di maggio), Tale strategia ha permesso di controllare ef-
non possibile adottare la tecnica della con- seguiti da 2 clorantraniliprole il 21 giugno (ovi- ficacemente la carpocapsa.
TECNICA E TECNOLOGIA

Confusione e distrazione sessuale


I metodi di confusione/distra- spray a base di feromoni liquidi meccanismo controllato elet- applicazione del metodo sono
zione sessuale, fondamenta- microincapsulati dove lappli- tronicamente, in grado di rila- le stesse di indicate per la con-
li per le aziende biologiche, cazione viene fatta sulla vege- sciare dosi prestabilite di fero- fusione anche se la distrazione
possono essere molto utili an- tazione, ogni 14-15 giorni, con mone, sotto forma di aerosol pu risultare efficace anche su
che per quelle in produzione le normali attrezzature utilizza- in orari prestabiliti. I puffers appezzamenti di superfici pi
integrata. Riducono infatti il te per i trattamenti; vengono installati in campo, ridotte. Inoltre la durata dei dif-
potenziale di accoppiamento e Come gi accennato, risulta sempre ad inizio volo, in nu- fusori di circa 40-60 giorni e
ovideposizione, agevolando in molto importante monitorare mero di2-3 per ettaro. Si con- vanno quindi reinstallati prima
tal modo lazione degli even- frequentemente e accurata- siglia di utilizzare tale sistema di ogni volo.
tuali insetticidi di supporto. mente le aree confuse per su ampie superfici (al di sopra Deve per essere chiaro che
La confusione sessuale con- controllarne lefficacia e stabi- di 5 ettari). lapplicazione di tali metodi
siste nella distribuzione di e- lire leventuale necessit di in- La distrazione sessuale, con- presuppone il rispetto di alcu-
levate quantit di feromone terventi tempestivi di supporto. siste invece nellemissione ne norme generali legate alle
che causano la saturazione Inoltre, dal 2013, viene pro- nel frutteto di feromoni a bas- caratteristiche dellappezza-
dellambiente e dei recettori posta per la Carpocapsa una so rilascio (tracce feromoni- mento (forma, dimensione,
dei maschi impedendo cos nuova tecnica dove il feromo- che), in grado di competere venti dominanti) ed alle tipolo-
il ricevimento del segnale e- ne viene distribuito da apposite con lattivit delle femmine, i gie di installazione (timing cor-
messo dalle femmine per lac- stazioni (puffers) da installare maschi vengono cos distrat- retto e distribuzione in campo
coppiamento. Lapplicazione si nellappezzamento. I puffers ti dalle false tracce che ne adeguata degli erogatori) e che
effettua, con appositi erogatori sono dotati di una bomboletta ostacolano lincontro con le consentono di creare una nu-
(dispenser) o con formulazioni spray e sono comandati da un femmine. Le condizioni per le vola omogenea di feromone.

Va ancora una volta ribadito che i prodotti di- seguenza di un impiego ripetuto e ravvicina- dotti a diverso meccanismo dazione.  n
sponibili vanno impiegati correttamente e in to dello stesso principio attivo nellarco della
una pi ampia rotazione possibile per ridurre i stessa stagione: laspetto fondamentale della Foto Luca Marzocchi
rischi legati ad una perdita di efficacia in con- strategia antiresistenza lalternanza dei pro- * Centro Agricoltura Ambiente Giorgio Nicoli