Sei sulla pagina 1di 3

RUBRICA TECNICA

Obiettivo della rubrica tecnica quello di fornire interessanti


approfondimenti tematici, trattati dai nostri esperti, su come
creare architettura nel rispetto della nuova normativa, ottenendo
il massimo rendimento prestazionale dai prodotti in acciaio in tutte
le loro forme.
In questo numero focus sui proli cavi strutturali e sui pannelli
metallici coibentati. Nei prossimi numeri tratteremo i prodotti lunghi
ed i pannelli fotovoltaici.
Per maggiori informazioni sugli argomenti illustrati vi invitiamo a
visitare il portale www.promozioneacciaio.it. Per speciche richieste
inviare una mail a info@promozioneacciaio.it.
Si ringraziano i Soci di Fondazione Promozione Acciaio per la collaborazione
durante la stesura degli articoli tecnici

PANNELLI METALLICI COIBENTATI


Ing. Monica Antinori*
LItalia leader europeo nella produzione di pannelli metallici coibentati,
che esporta anche nei diversi mercati extra-europei. La prima linea pro-
gettata e messa a punto sul piano industriale da unazienda lombarda, che
operava nel settore delle costruzioni metalliche, risale agli anni sessanta.
I pannelli coibentati costituiscono elementi costruttivi per pareti e coperture,
composti da due paramenti portanti di cui almeno uno in acciaio (ma anche in al-
luminio o in rame) con interposto materiale isolante (schiuma poliuretanica, poli-
stirene, lana minerale), sono disponibili anche in monolamiera per coperture.
La gamma dei pannelli metallici coibentati, grazie alla consistente doman-
da dei vari segmenti applicativi, si notevolmente ampliata in questi anni. Me-
diamente, su scala nazionale, il consumo pu essere attribuito per un terzo
circa alle applicazioni in parete e per due terzi circa a quelle in copertura.
Oltre ai pannelli per coperture a greche (due, tre, quattro o pi), a coppo ed ai
pannelli piani per pareti, doveroso citare i pannelli di nuova generazione a se-
zione curva, i pannelli composti da una parte piana ed una parte curva (ibridi) ed
i pannelli fonoassorbenti. Particolare attenzione meritano i pannelli fotovoltaici
che, da elementi sovrapposti in copertura, divengono veri e propri elementi
architettonici, trovando un progressivo utilizzo nel pi ampio concetto evolutivo
della sostenibilit e nella ricerca di fonti energetiche alternative.

In abbinamento alla carpenteria metallica e ad altre soluzioni costrutti-


ve, limpiego delle lamiere grecate e dei pannelli rappresenta un riferimen-
to essenziale per la costruzione a secco, ancora simbolo di sostenibilit e
di industrializzazione del cantiere edile. A differenza delle costruzioni ad
umido, per le quali necessario ricorrere allausilio dei leganti, le costru-
zioni a secco costituiscono un sistema integrato di componenti strutturali
e complementari prevalentemente prelavorati e/o preassemblati. In cantie-
re si pu, pertanto, assemblare (o smontare) gli elementi edilizi provenienti
1 dallindustria senza limpiego di leganti ed in tempi brevi, secondo modalit

60 Aa Autunno 2010
semplici e pulite. Tutti i componenti delle strutture in acciaio. La valuta-
del sistema vengono prodotti secondo zione del contributo delle lamiere gre-
criteri industriali presso ambienti pro- cate e dei pannelli metallici coibentati
tetti e tecnologicamente avanzati. nella progettazione antisismica si in-
serisce nel pi ampio argomento sul
In questottica avviene la produzio- rapporto tra ossatura portante ed ele-
ne dei pannelli coibentati, sia con linea menti complementari di un organismo
in continuo oppure in discontinuo, con edilizio sollecitato da azioni orizzonta-
controlli sistematici dei materiali uti- li. In questo contesto si potuto veri-
lizzati oltre che dei prodotti niti. La care, nel corso di eventi tellurici e di
normativa europea di riferimento, per prove di laboratorio in scala al vero,
i pannelli a doppio rivestimento, la limportanza rilevante di questo con-
EN 14509 Pannelli isolanti autopor- tributo dovuto principalmente alle ca-
tanti a doppio rivestimento con para- ratteristiche meccaniche e di duttilit 2
menti metallici, approvata nel 2006 e dellacciaio che conforma i paramenti.
pubblicata nella G.U.C.E. il 1 Gennaio Nelledilizia industriale il pannel-
2009. Su richiesta di alcuni Paesi CEE, lo metallico coibentato si impone per
il periodo di coesistenza della norma interventi diffusi di ogni dimensione
viene prolungato da 12 mesi a 21 mesi, volumetrica. Attualmente il pannello
no al 1 Ottobre 2010, data a partire metallico coibentato sollecita latten-
dalla quale la marcatura CE dei pan- zione dei committenti e dei progettisti
nelli diverr obbligatoria. Rimane da anche nelledilizia civile, per le pro-
sottolineare che nonostante la marca- priet citate in precedenza: resistenza
tura CE non sia ancora obbligatoria, i meccanica, leggerezza, abbattimento
produttori di pannelli si sono prodigati termico ed acustico, agevole installa-
nel corredare il prodotto di informazio- zione, sicurezza antincendio ed eco-
ni a catalogo, complete ed esaurienti, nomia globale del cantiere.
rivolte a soddisfare pienamente ogni Il pannello metallico coibentato si
3
richiesta dellutente nale, a garanzia contraddistingue anche per la sua po-
di un prodotto sicuro. livalenza: viene utilizzato per lavori di ternative non inquinanti per la produ-
Dal punto di vista strutturale, in un bonica delle coperture fuori legge in zione di energia elettrica. Il potenziale
pannello coibentato possibile denire lastre di cemento-amianto (in attua- sviluppo molto esteso, dalledilizia
tre sistemi portanti: sistema con para- zione alla legge 23.03.01 n. 93 Censi- residenziale e sociale agli stabilimenti
mento esterno inesso, sistema con mento dellamianto e interventi di boni- industriali ed alla logistica, dallagri-
paramento interno inesso e sistema ca), nelledilizia residenziale, in quella coltura alla zootecnia no allutilizzo
ad azione composita del pannello, che industriale, nel pubblico e nel privato e di terreni disponibili. I pannelli foto-
comporta sforzi assiali nei paramen- si dimostra ineguagliabile nelle sue pre- voltaici sfruttano una fonte energetica
ti ed azioni taglianti nel nucleo. Lap- stazioni rispetto ad altre soluzioni, sia senza conni (lirraggiamento solare),
proccio al dimensionamento risulta perch non produce aumento di carichi assicurando unimpiantistica non in-
differenziato a seconda della rigidezza sulle strutture portanti della copertura vasiva ed offrendo elevate prestazioni
del paramento metallico; infatti, pos- da bonicare, sia per la rapidit costrut- di funzionalit e durabilit.
sibile individuare pannelli a paramenti tiva e per gli elevati standard di isola-
essibili (realizzati con lamiere piane o mento termico ed acustico offerti. I pannelli metallici coibentati, come
microgrecate) e pannelli a paramenti importante soffermarsi sui pan- le lamiere grecate e le lamiere multi-
rigidi (uno o entrambi i paramenti rea- nelli fotovoltaici, portatori di una nuo- strato, costituiscono una base afdabi-
lizzati con lamiere grecate). va tecnologia nata dalla ricerca e da le in termini di resistenza strutturale e
Spostandoci verso la tematica delle rilevanti scelte strategiche, unite in dintegrabilit per lelemento captan-
azioni sismiche, ladozione di struttu- campo dal mondo industriale. Il foto- te del sistema fotovoltaico. Efcienza
re prevalentemente in acciaio in paesi voltaico, attraverso la trasformazio- energetica signica un nuovo modo di
ad elevata intensit sismica, fornisce ne in energia delle radiazioni solari, interpretare larchitettura, un nuovo
di per s una testimonianza realistica rappresenta una tecnologia molto van- modo di progettare considerando le
delle capacit resistenziali al sisma taggiosa nello studio di soluzioni al- caratteristiche tecniche dellinvolucro

Aa Autunno 2010 61
4 5

edilizio, le soluzioni impiantistiche e la un materiale sicuro ed eco-compatibi- Bibliograa


produzione di energia rinnovabile. le come lacciaio (riciclabile allinnito De Martino F. P., Francieri R., Relazioni
La vita media di un pannello fotovol- senza perdere le sue propriet), con presentate al Convegno AIPPEG La costru-
zione a secco per ledilizia sostenibile e
taico di almeno 35/40 anni e, alla ne un favorevole rapporto tra resistenza
industrializzata, 2010
del ciclo di vita, i pannelli fotovoltaici, meccanica e incidenza ponderale.
Fondazione Promozione Acciaio, Prodotti piani
per la loro composizione, non rilascia- inne opportuno evidenziare come il - i pannelli metallici coibentati, 2009/2010
no materiale o sostanze nocive. Altre fotovoltaico rappresenti un segnale di De Marco T., Landolfo R., Salvatore W.,
analisi a supporto della tecnologia innovazione nelle costruzioni civili ed Acciai strutturali, prodotti e sistemi di unione,
fotovoltaica arrivano dal risparmio di industriali, basato sulla ricerca di fonti Fondazione Promozione Acciaio, 2007
CO2 immessa nellatmosfera durante energetiche alternative e nel rispetto UNI EN 14509:2007, Pannelli isolanti au-
toportanti con doppia faccia metallica -
il ciclo di vita di un impianto. dellecosistema.
Prodotti fabbricati in stabilimento - Speciche
Costruire con pannelli metallici * Responsabile assistenza tecnica
coibentati (caratterizzati per il notevo- Fondazione Promozione Acciaio
le abbattimento termico ed acustico) Foto
1 AIPPEG
signica costruire correttamente in 2-3 Atelier2
tema di bilancio energetico e utilizzare 4-5 Marcegaglia Spa

PROFILI CAVI STRUTTURALI


Ing. Monica Antinori* Luso dei proli tubolari strutturali ricopre un ruolo di primo piano nelle
costruzioni, spaziando dalle fondazioni (pali di fondazione) ai proli in elevazio-
ne. I proli a sezione cava (tubi o tubolari) vengono sempre pi utilizzati quali
elementi strutturali nei progetti a forte valenza architettonica; in particolare
nel caso dei proli circolari, dove al valore estetico si sommano vantaggi nella
progettazione dovuti a caratteristiche geometriche e prestazionali.
Lentrata in vigore della Nuova Normativa Tecnica per le Costruzioni (NTC
2008) e la quasi contemporanea obbligatoriet della marcatura CE di tutti i pro-
li, prodotti in ottemperanza alladirettiva 89/106/CEE recepita in Italia con DPR
n.246/93 e n. 499/97), ha prodotto un riassetto nel settore dei prodotti per la
costruzione. Nellambito degli acciai per carpenteria metallica soprattutto nel
settore dei prolati cavi per impieghi strutturali che si notano i maggiori cam-
biamenti, poich la nuova normativa offre indicazioni pi chiare ed a garanzia
della sicurezza, sulle caratteristiche che deve avere un prolo tubolare per uso
strutturale nelle costruzioni.
Tutti i prolati cavi devono avere le caratteristiche meccaniche minime
previste dalle normative (allungamento, trazione, snervamento ed eventuale
resilienza - se contemplata) e solo in questo caso possono essere utilizzati
1 nella costruzione metallica. Le prove che deniscono le caratteristiche chimi-

62 Aa Autunno 2010