Sei sulla pagina 1di 5

154-178 I-App Lavor.

Plastica 18-01-2005 12:43 Pagina 155

APPENDICE I a cura di Paolo Fiorini

Le leghe da
lavorazione plastica

Lo scopo di questa parte quello di fornire una presentazione tec- nellindicare ciascuna lega con un gruppo di quattro indici nume-
nica delle principali leghe di alluminio da lavorazione plastica rici, il primo dei quali individua la serie/famiglia di leghe secon-
impiegate sotto forma di semilavorati - estrusi e laminati - per la do le schema seguente:
realizzazione di componenti auto. 1xxx: alluminio puro, minimo 99,0%;
Riteniamo utile premettere alcune informazioni sulla classificazione leghe raggruppate in funzione dei principali elementi di alligazio-
e designazione di queste leghe, nonch degli stati strutturali tipici ne:
delle condizioni di impiego. 2xxx: leghe al rame;
3xxx: leghe al manganese;
4xxx: leghe al silicio;
1. CLASSIFICAZIONE/DESIGNAZIONE 5xxx: leghe al magnesio;
DELLE LEGHE E DEGLI STATI FISICI 6xxx: leghe al magnesio-silicio;
7xxx: leghe allo zinco-magnesio (rame);
Lo schema pi generale di classificazione delle leghe di alluminio 8xxx: leghe contenenti elementi diversi dai precedenti.
prevede la loro suddivisione in leghe da fonderia e leghe da lavo- Il secondo indice definisce le eventuali varianti della lega origina-
razione plastica. le, alla quale riservato lindice 0.
Per le leghe da fonderia si veda lappendice II. In questa parte ver- Le due ultime cifre indicano, nella serie 1xxx, il grado di purezza
ranno considerate le leghe da lavorazione plastica che rappresen- dellalluminio, mentre in tutte le altre individuano le singole leghe
tano, sia in termini numerici che di applicazioni, la frazione pi allinterno della serie di appartenenza.
importante delle leghe leggere. La prima designazione di questo tipo risale al 1954 e fu introdot-
Sono definite da lavorazione plastica le leghe il cui utilizzo avvie- ta negli Usa dalla Aluminum Association. In tale sistema, ai quat-
ne allo stato di semilavorati, primi fra tutti laminati ed estrusi. tro indici numerici di ciascuna lega vengono pertanto anteposte le
Il principale sistema di designazione di queste leghe basato sulla lettere AA (es. AA 7075).
composizione chimica ed di tipo numerico. Tale sistema consiste Analoga designazione numerica stata recentemente introdotta

-155-
154-178 I-App Lavor. Plastica 18-01-2005 12:43 Pagina 156

dalla normativa europea. In questo caso, ai quattro indici numeri- plastica e invecchiamento artificiale fino al massimo
ci si antepongono le coppie di lettere EN AW (es. EN AW 7075), della resistenza meccanica;
dove EN sta per Europen Normalisation e AW per Aluminium T6: solubilizzazione, tempra e invecchiamento artificiale fino
Wrought (leghe di alluminio da lavorazione plastica). al massimo della resistenza meccanica;
Per una migliore presentazione e comprensione delle leghe da T7: solubilizzazione, tempra e iperinvecchiamento artificiale;
lavorazione plastica, stato introdotto un ulteriore criterio di clas- T8: solubilizzazione, tempra, deformazione plastica a freddo
sificazione, che prevede la loro suddivisione in: leghe da tratta- e invecchiamento artificiale;
mento termico e leghe da incrudimento, a seconda del meccani- T9: solubilizzazione, tempra, invecchiamento artificiale e de-
smo fisico-strutturale che ne determina il livello finale di resistenza formazione plastica a freddo.
meccanica e, pi in generale, la combinazione delle varie pro- Ai codici sopra riportati possono essere aggiunte cifre successive
priet. indicanti pi complessi cicli termo-meccanici in grado di modifica-
Le leghe da trattamento termico (o da bonifica o da invecchia- re in modo importante specifiche propriet delle leghe, quali ad
mento, come in altro modo vengono chiamate) appartengono alle esempio la formabilit, la resistenza alla corrosione e alla tenso-
serie 2xxx, 6xxx, 7xxx e, parzialmente, 8xxx e vengono usate per corrosione, la tenacit alla frattura.
la produzione di tutti i principali tipi di semilavorati (estrusi, lami- Le leghe da incrudimento appartengono alle serie 1xxx, 3xxx,
nati, forgiati, trafilati). La loro caratteristica peculiare rappresen- 4xxx, 5xxx e, parzialmente, 8xxx e vengono in genere utilizzate
tata dal fatto che possono presentare un aumento della resistenza per la produzione di laminati e trafilati. Esse sono caratterizzate
meccanica come risposta a determinati trattamenti termici che pro- dal fatto che la loro resistenza meccanica pu essere incrementata
vocano, dal punto di vista microstrutturale, la formazione di fasi solo mediante deformazione plastica a freddo.
indurenti omogeneamente disperse nella matrice di alluminio. Per queste leghe i trattamenti termici (ricottura) vengono infatti uti-
Nella impostazione pi classica i trattamenti atti a realizzare que- lizzati solo per ridurre o annullare parzialmente gli effetti della
sto processo possono essere cos schematizzati: deformazione plastica e realizzare gli stati fisici intermedi tra il
- trattamento termico ad elevata temperatura per ottenere la massi- ricotto, che ha la minima resistenza meccanica e la massima pla-
ma solubilizzazione degli alliganti; sticit, e lincrudito, che ha la massima resistenza meccanica e la
- raffreddamento rapido (o tempra) per bloccare questa situazio- minima plasticit. Di seguito sono riportati gli stati fisici di impiego
ne di solubilizzazione; delle leghe da incrudimento, con i relativi codici utilizzati per la
- trattamento termico a bassa temperatura (invecchiamento natura- loro designazione:
le) o a medio-alta temperatura (invecchiamento artificiale) durante F: grezzo di produzione. Non sono garantiti valori di resisten-
il quale si ha la formazione vera e propria delle fasi indurenti. za meccanica;
In alcuni casi, al fine di aumentare la resistenza meccanica, ven- O: completa ricottura;
gono intercalati ai trattamenti termici specifici trattamenti di defor- H: incrudimento per deformazione dopo ricottura, con le
mazione plastica, realizzando i cosiddetti cicli termo-meccanici. seguenti varianti:
Di seguito sono riportati gli stati fisici di impiego delle leghe da - H1: solo incrudimento per deformazione. Una seconda cifra
trattamento termico, con i relativi codici utilizzati per la loro desi- indica il grado di incrudimento;
gnazione: - H2: incrudimento per deformazione e parziale ricottura. Una
T1: tempra dalla temperatura di trasformazione plastica e seconda cifra indica il grado di incrudimento residuo;
invecchiamento naturale; - H3: incrudimento per deformazione e stabilizzazione a me
T2: tempra dalla temperatura di trasformazione plastica; dio-bassa temperatura. Una seconda cifra indica il grado di
deformazione plastica a freddo e invecchiamento naturale; incrudimento residuo;
T3: solubilizzazione, tempra e deformazione plastica a freddo; - H4: incrudimento per deformazione e parziale ricottura dovu-
T4: solubilizzazione, tempra e invecchiamento naturale fino ta al successivo trattamento di verniciatura.
ad una condizione di stabilit; E inoltre previsto limpiego di una terza cifra per indicare lievi
T5: tempra dalla elevata temperatura di trasformazione modificazioni di propriet rispetto ad uno stato Hxx.

-156-
154-178 I-App Lavor. Plastica 18-01-2005 12:43 Pagina 157

2. CARATTERISTICHE GENERALI DELLE LEGHE DI 2.4. Serie 5xxx (leghe alluminio-magnesio)


ALLUMINIO
Il magnesio il principale elemento di alligazione; altri importanti
Come prima evidenziato, le leghe di alluminio da lavorazione pla- elementi spesso presenti sono il manganese e il cromo, in grado di
stica vengono classificate in funzione della composizione chimica controllare i processi di ricristallizzazione.
allinterno di otto famiglie/serie che si distinguono fra loro per i Principali caratteristiche: resistenza meccanica crescente allau-
principali costituenti di lega o alliganti; dagli alliganti dipendono mentare del tenore di magnesio, buona resistenza alla corrosione
in ultima analisi le propriet fondamentali che contraddistinguono - specie in ambiente marino - buona formabilit, buona saldabilit.
le serie stesse. Le propriet base delle principali famiglie di leghe Principali settori applicativi: edilizia, costruzioni navali, industria
sono riassunte di seguito. chimica e alimentare, trasporti e meccanica.

2.1. Serie 1xxx (alluminio puro) 2.5. Serie 6xxx (leghe alluminio-magnesio-silicio)

I vari tipi di alluminio si contraddistinguono in funzione della E la famiglia di leghe pi utilizzata in assoluto per le combina-
purezza o titolo, che non risulta mai inferiore al 99,0%. zioni di propriet che queste leghe consentono. Il magnesio e il sili-
Principali caratteristiche: bassa resistenza meccanica, buona dutti- cio sono i principali alliganti. Altri importanti elementi sono il
lit, elevata conducibilit elettrica, ottima resistenza alla corrosio- rame, che interviene nel processo di invecchiamento, e il cromo e
ne, elevata attitudine alla finitura superficiale. manganese, per il controllo della ricristallizzazione.
Principali settori applicativi: industria elettrica, chimica e petrolchi- Principali caratteristiche: elevata formabilit a caldo, tanto da
mica, edilizia, decorazioni. essere considerate le leghe da estrusione per eccellenza, buona
deformabilit a freddo negli stati ricotto e T4, buona resistenza
2.2. Serie 2xxx (leghe alluminio-rame) alla corrosione, ottima saldabilit, caratteristiche meccaniche da
medie a medio alte in funzione del tenore di alliganti.
Il rame il principale alligante; altri importanti elementi presenti in Principali settori applicativi: edilizia, strutture, meccanica, traspor-
alcune leghe sono il magnesio e il silicio, in grado di influenzare ti terrestri e navali, sport.
il processo di invecchiamento, e il manganese e il cromo, per il
controllo della ricristallizzazione e quindi della granulazione. 2.6. Serie 7xxx (leghe alluminio-zinco)
Principali caratteristiche: elevata resistenza meccanica, anche a
temperature medio-alte, modulo elastico superiore a tutte le altre Lo zinco considerato il principale elemento di alligazione, anche
leghe, difficile saldabilit, bassa resistenza alla corrosione. se magnesio e rame sono in genere presenti, singolarmente o abbi-
Principali settori applicativi: industria aerospaziale, armamenti, nati, con notevole influenza sui processi di invecchiamento. Altri
meccanica, sport. elementi presenti sono il cromo, il manganese e lo zirconio, per il
loro effetto sui fenomeni di ricristallizzazione.
2.3. Serie 3xxx (leghe alluminio-manganese) Principali propriet: elevata resistenza meccanica, specie in pre-
senza di rame, buona saldabilit e resistenza alla corrosione in
Il manganese il principale alligante, accompagnato dal magne- assenza di rame.
sio, in alcuni tipi di leghe per incrementare la resistenza mec- Principali settori applicativi: industria aerospaziale, armamenti,
canica. bulloneria, meccanica.
Principali caratteristiche: elevata formabilit, ottima saldabilit,
buona resistenza alla corrosione, medio-basse caratteristiche mec- 2.7. Serie 8xxx
caniche.
Principali settori applicativi: edilizia, imballaggio, tubi elettrosal- Pi che di una famiglia si tratta di un contenitore, nel quale con-
dati, scambiatori di calore. fluiscono leghe che per la loro composizione non possono rientra-

-157-
154-178 I-App Lavor. Plastica 18-01-2005 12:43 Pagina 158

re nei precedenti raggruppamenti. Le composizioni delle leghe di Gli estrusi (o profilati) vengono prodotti con limpiego di una mac-
questa serie risultano molto diverse tra loro, come molto diverse china chiamata pressa da estrusione, forzando una billetta oppor-
possono risultare le loro applicazioni. Baster ricordare a titolo di tunamente preriscaldata attraverso una fenditura ricavata in una
esempio che sono presenti leghe per conduttori elettrici, per foglio matrice che ha la geometria della sezione trasversale dellestruso
sottile da imballaggio e alcune complesse leghe contenenti litio per desiderato. I profilati possono essere aperti o chiusi, pieni o cavi,
aeronautica. simmetrici o asimmetrici, con una variet di sezioni rette pratica-
mente illimitata. Gli unici limiti sono rappresentati da:
2.8. Effetti degli elementi pi comuni - dimensione massima, che viene espressa dal diametro del cerchio
pi piccolo capace di contenere lestruso. Si possono raggiungere
A completamento di quanto sopra, pu essere utile riassumere su valori di 700-800 mm, mentre i valori di massima reperibilit sul
quali propriet esercitano effetti positivi i pi comuni elementi pre- mercato sono inferiori ai 300 mm;
senti nelle leghe di alluminio: - spessore, il cui minimo valore non pu scendere di norma sotto 1-
magnesio: resistenza meccanica per incrudimento e per 1,2 mm;
invecchiamento (in combinazione con silicio, rame e zinco); - il peso per unit di lunghezza, che pu variare da qualche deci-
silicio: fluidit delle leghe allo stato liquido; resistenza mec- na di g/m a qualche decina di Kg/m;
canica per invecchiamento in combinazione con magnesio; - lunghezza, che pu raggiungere valori massimi di diverse decine
resistenza meccanica, in combinazione con il ferro sullallumi- di metri.
nio serie 1xxx; Il tutto, naturalmente, in funzione della geometria dellestruso, del
rame: fluidit delle leghe allo stato liquido; resistenza mecca- tipo di pressa utilizzata e del tipo di lega.
nica, anche a caldo, per invecchiamento in combinazione con Limpiego degli estrusi nel settore auto relativamente recente
zinco e magnesio; rispetto a quello dei laminati e - soprattutto - dei getti. La elevata
zinco: resistenza meccanica, in combinazione con rame e
magnesio; Tabella 1 - Principali leghe per estrusi impiegate nellauto
ferro: controllo della granulazione in assenza di antiricristal-
lizzanti specifici; satinabilit chimica; resistenza meccanica Leghe Principali applicazioni
nellalluminio serie 1xxx; 1050 Tubi per scambiatori di calore
manganese, cromo, zirconio: controllo, singolarmente o
3003 Radiatore, raffreddatori aria condizionata
in combinazione, dei fenomeni di ricristallizzazione durante i
trattamenti termici, con effetti rilevanti sulla granulazione delle 6005A Parti di space frame, sedili e sospensioni
leghe;
6008 Space-frame
nichel: resistenza meccanica a caldo;
piombo, stagno: lavorabilit allutensile, in abbinamento o 6014 Space-frame
meno con il bismuto;
6060 Supporti motore, parti molto deformate
titanio, boro: affinazione del grano di colata.
6061 Guide sedili, paraurti, parti ABS, sub frame

6063 Parti di space-frame e sub-frame,


3. LEGHE PER SEMILAVORATI ESTRUSI struttura anti crash

6082 Barre laterali antimpatto, telaio portiere,


Con il termine semilavorati si intendono tutti i prodotti in lega di
space-frame, sub-frame
alluminio ottenuti mediante un processo di trasformazione plastica
a caldo e/o a freddo dei formati di fonderia di partenza, quali bil- 6106 Parti di space- frame e di strutture anti crash
lette e placche. I principali tipi di semilavorati sono rappresentati
7003 Paraurti
da estrusi e laminati.

-158-
154-178 I-App Lavor. Plastica 18-01-2005 12:43 Pagina 159

flessibilit di forma degli estrusi e la variet di leghe (e quindi di Tabella 2 - Principali leghe per laminati impiegati nellauto

caratteristiche) disponibile ne stanno comunque ampliando sempre


Leghe Principali applicazioni
pi lutilizzo, che trova nello space-frame la punta di diamante.
Le leghe impiegate per gli estrusi appartengono essenzialmente 1050 Ripari calore, alette per scambiatori calore
alla serie 6xxx (leghe Al-Mg-Si) e comprendono alcune leghe base, 3003 Scambiatori di calore
tipo 6060 e 6061, a cui si aggiunge una vasta gamma di varian-
5005 Ripari calore, parti strutturali
ti brevettate dai vari produttori per ottimizzare determinate pro-
priet. Altre leghe per estrusi appartengono alle serie 1xxx e 5052 Chassis, parti strutturali
3xxx.
5454 Ruote
La tabella I mostra le principali leghe impiegate nellauto sotto
forma di estrusi, con le relative principali applicazioni. Si tratta per 5754 Chassis, assali, pannelleria interna
la maggior parte di leghe tradizionali, che trovano impiego anche 5182 Parti strutturali, pannelleria interna
in molti altri settori. Alcune invece sono di recente formulazione
5083 Parti strutturali
(6008, 6014 e 6106) e presentano determinate propriet ottimiz-
zate proprio in relazione allimpiego nel settore auto e, in alcuni 6016 Scocca, pannelleria esterna
casi, allapplicazione prevista.
6181A Scocca, pannelleria interna
Le schede che seguono (da pag. 160 a pag. 169) sintetizzano per
le leghe della precedente tabella le principali propriet metallurgi- 6111-6022 Scocca, pannelleria esterna
che e tecnologiche. Per quanto riguarda le leghe pi recenti sono
disponibili solo alcune caratteristiche.
stenza alla corrosione e doti di formabilit. Altre leghe, a minor
consumo, appartengono alle serie 1xxx e 3xxx.
4. LEGHE PER SEMILAVORATI LAMINATI La tabella 2 mostra le principali leghe impiegate nellauto come
laminati, con le relative principali applicazioni.
I laminati sono semilavorati di sezione rettangolare e spessore uni- Come per gli estrusi, alcune leghe (6016, 6022, 6111 e 6181A)
forme, ottenuti per laminazione a caldo e a freddo di prodotti pri- sono state introdotte recentemente in relazione allapplicazione
mari di fonderia denominati placche. nel settore auto. Anche in questi casi non sono disponibili tutte le
A seconda dello spessore i laminati si dividono in: piastre (spes- propriet che normalmente caratterizzano una lega.
sore superiore a 6 mm), lamiere (spessore tra 6 e 0,2 mm), foglio Si pu inoltre rilevare, sempre in analogia con gli estrusi, che alcu-
(spessore inferiore a 0,2 mm). ne applicazioni risultano realizzate con leghe diverse. Ci in
Vengono forniti in coil (lamiere e fogli) o in singoli spezzoni (lamie- genere legato alla scelta da parte del produttore di auto del for-
re e piastre), con larghezza variabile, fino ad oltre 2 m, con diver- nitore di semilavorati, spesso in grado di proporre un proprio com-
sa finitura superficiale: grezza, lucida, pretrattata, verniciata, lac- pleto pacchetto di leghe, sia tradizionali che innovative.
cata, ossidata. Le schede che seguono (da pag. 170 a pag. 178) sintetizzano,
Come per gli estrusi, anche i laminati offrono una vasta variet di per le leghe riportate in tabella, le principali propriet metallurgi-
leghe e quindi di caratteristiche, adattabili a moltissime applica- che e tecnologiche. Per quanto riguarda la 1050 e la 3003 si
zioni. rimanda alle schede inserite nelle leghe per estrusi.
Per quanto riguarda il settore dellauto, i laminati rappresentano,
dopo i getti, la frazione pi utilizzata tra i formati in lega leggera,
trovando applicazione in molti componenti particolarmente legge-
ri e performanti.
Le leghe appartenenti alle serie 5xxx e 6xxx sono le pi utilizzate,
grazie alla ottima combinazione di resistenza meccanica, resi-

-159-