Sei sulla pagina 1di 3

Saggezza: 8 trucchi per svilupparla

ifeelgood.it/blog/saggezza-8-trucchi-per-svilupparla/

REDAZIONE

5/4/2015

La societ ci vuole tutti uguali, e possibilmente insicuri. Non c bisogno di essere malati di dietrologia e
complottismo per capire che pi facile controllare una massa omogenea di persone con scarsa autostima
piuttosto che una moltitudine di persone tutte diverse che credono in se stesse, no? Gli ingranaggi di una macchina
possono sembrare diversi, ma sono tutti uguali: ognuno ha un posto e una libert di azione che non pu
controllare.
Ma perch accettiamo questa situazione? Perch ci siamo bevuti la storia che non siamo abbastanza degni,
bravi, buoni, belli, etc. per aspirare a qualcosa di pi.
Noi siamo i carcerieri di noi stessi. O per meglio dire, lo sono le nostre idee e le nostre convinzioni, che qualcun
altro sia pur inconsapevolmente e magari in buona fede ci ha instillato.
In realt siamo tutti potenzialmente molto pi di quello che pensiamo: pi degni, pi bravi, pi buoni, pi belli.
Basta lavorare per far emergere il continuo miglioramento che alla portata di ognuno di noi: in una parola,
coltivare la nostra innata saggezza.
Ecco 8 trucchi per farla emergere e per farla crescere.

1. Conosci i tuoi difetti.


Essere saggi non significa essere perfetti, ma conoscere se stessi e progredire. Tutti abbiamo dei difetti e dei punti
deboli, anche se non si vedono: ce li hanno i Guru, le Star, gli Eroi, persino i Santi. Diventa consapevole dei tuoi
difetti e lavoraci sopra, non per eliminarli, ma per accettarli e vedere in che modo si possano trasmutare in
vantaggi. Se ad esempio sei disordinato, questa attitudine pu essere trasmutata e portata dalla scrivania (che pu

1/3

essere pi ordinata) ai tuoi progetti di vita (che potrebbero essere pi creativi).

2. Impara a parlare in pubblico.


Parlare di fronte ad un gruppo di persone la paura numero 2 al mondo, seconda solo a quella della morte!
Impegnati nel Public Speaking anche se non credi possa servirti per il lavoro che fai: ti aiuter ad organizzare
meglio i pensieri, a comunicare in modo pi chiaro, a ridurre la timidezza, e forse chiss! a cambiare anche
lavoro, se quello che fai non ti soddisfa abbastanza: in una parola, ad aumentare la tua saggezza pratica.

3. Impegnati nello sviluppo personale e spirituale.


Investi un po di tempo (e di soldi) nella crescita personale: il pi saggio investimento che si possa fare oggi , in
un mondo dominato dal sottosviluppo personale
. Sviluppo personale significa non solo conoscersi meglio,
ma anche aumentare le proprie meta-capacit, cio le competenze che facilitano il raggiungimento del successo,
qualsiasi cosa questo significhi per te: Pubblic Speaking, come abbiamo detto, ma anche Intelligenza Emotiva,
gestione dei soldi, pianificazione, capacit di stare nel qui e ora, mediazione, etc. Sta a te: nessuno pu farlo al
posto tuo.

4. Dichiara i tuoi obiettivi a un amico.


La saggezza sta nel mediare il lavoro sugli obiettivi futuri con la capacit di godersi comunque il pi possibile ci
che ci dona la vita qui e ora. Forse non tutti siamo stati educati a porci degli obiettivi, ma tutti s abbiamo dei sogni,
e i sogni sono i genitori degli obiettivi. Oltre a pianificare i tuoi obiettivi, come insegnamo a fare nel Corso da
Wellness Coach Professionista, prendi labitudine di dichiararli ad un amico caro: esporti ti aiuter a motivarti,
purch tu lo faccia con chi ti vuol bene.

5. Perfeziona le tue abilit naturali o apprese.


I giapponesi lo chiamano Kaizen, ne abbiamo parlato anche ne IL BOTTO! Cos come devi conoscere i tuoi difetti,
bene anche conoscere i tuoi pregi, i tuoi talenti e i tuoi punti di forza. Lavorare su questi ti trasforma da una
persona in gamba ad un fuoriclasse, provare per credere! Se ancora non li conosci, chiedi alle persone che ti
frequentano di pi, saranno liete di aiutarti

6. Trova i tuoi angoli ciechi e tienine conto.


La vita un viaggio, il tuo viaggio. Tu sei il viaggiatore, e come ogni viaggiatore anche tu hai dei punti ciechi, delle
zone in cui non vedi, delle cose di te stesso che ti sfuggono. Per trovarle, accettarle (come i difetti fondamentale!)
e tenerne conto, nota persone, eventi e situazioni che ti fanno scattare a livello emotivo : rabbia, soprattutto,
ma anche repulsione, semplice noia o paura. Le emozioni sono la vera cartina di tornasole per conoscere i nostri
angoli buii.

7. Allenati ad accettare.
Come recita la famosa preghiera degli alcolisti anonimi, saggezza distinguere tra le cose che possiamo
cambiare e quelle che non possiamo cambiare (almeno finch non si arriva ad un livello superiore di coscienza!
). Per questo, oltre a lavorare sui tuoi obiettivi, trova ogni giorno qualcosa che al momento non puoi cambiare,
benedicila e accettala anche se ti fa paura o rabbia, perch ad un qualche livello tu lhai generata. Un ottimo modo
per farlo ripetere il mantra Hooponopono: mi dispiace, ti prego perdonami, grazie! Ti Amo

8. Scrivi il tuo necrologio.


2/3

Immagina un futuro lontano, ovviamente! in cui sei passato ad un altro piano di esistenza mantenendo la
consapevolezza di ci che accade qui sulla terra. Sei al tuo funerale, e il tuo pi caro amico/parente legge una
commemorazione, riconoscendo il tuo contributo piccolo o grande che sia al mondo: cosa vorresti si dicesse
di te? Butta gi questa paginetta, e rifai lesercizio ogni 2/3 anni, in modo da notare le differenze tra i diversi stadi
evolutivi della tua identit percepita.
Alla tua saggezza!

3/3