Sei sulla pagina 1di 2

Stampa

Stampasenzaimmagine

Chiudi

AGENDADIGITALE

L'Italiapidigitalizzatamaancoraterzultimain
Europa
IlnostroPaeseancora25esimosu29nellaclassificaDigitalEconomyandSocietyIndex.I
cittadinivorrebberochelaPubblicaAmministrazionefosseaccessibileanchedallefarmaciee
daisupermercati.IrisultatidellOsservatorioDigitaledelPolimi

diFEDERICA SCUTARI

SifannopassiavanticonlAgenda
Digitaleitaliana:dallarrivodiun
commissariostraordinario,nominato
dalgoverno,peraccelerarne
lattuazione,allaspesaintecnologie
digitalidellaPubblica
Amministrazionechetornataa
cresceredello0,5%,arrivandoa5,6
miliardidieuro.LItalia,tuttavia,tra
gliultimiinEuropapercoperturadibandalargafissa,consoloil44%delle
abitazioniraggiuntenel2015daunareteadalmeno30Mbps.IlnostroPaese
ancorasolo25esimosu29StaticensitidalDigitalEconomyandSocietyIndex
(DESI),lindicatorechemisuralostatodiattuazionedellAgendaDigitaleinEuropa.
Sonoquestialcunideirisultatidellaricercadell'OsservatorioAgendaDigitaledella
SchoolofManagementdelPolitecnicodiMilano,presentataluned14novembrea
RomaalconvegnoPubblicoeprivato:unpattoperl'Italiadigitale.
La25esimaposizionenostroPaese
nelDESIcomprendelesserealpenultimopostoperconnettivit,al25esimoper
competenzedigitali,all'ultimoperusodiinternetdapartedeicittadini,al21esimo
perdigitalizzazionedell'industriaeal18esimoindigitalizzazionedellaPA.Tuttavia
l'ItaliaanchetraiPaesichehannoregistratolacrescitapialtadal2013al2015
(+19,7%).VistalacorrelazionetraillivellodidigitalizzazionediunPaeseelasua
crescitaeconomica,sociale,industrialeelegalitariabisognacontinuarecon
decisione.L'esperienzadeglialtriPaesisuggeriscecomelachiavesiala
collaborazionetrapubblicoeprivato,chedevonoprendereconsapevolezza
dell'importanzadiun'azionecongiuntaspiegaAlessandroPerego,direttore
ACHEPUNTOSIAMOCONLAGENDADIGITALE

scientificodegliOsservatoriDigitalInnovationdelPolitecnicodiMilanoIlpiano
triennaleperlInformaticanellaPubblicaAmministrazioneportaavantiunmodello
cheinquadralediverseiniziativeevalorizzaicontributidiPAeimprese.Chiediamo
apubblicoeprivatodisottoscrivereunPattoperl'ItaliaDigitale,proteggendoil
modellodicollaborazioneprevistodalpiano,perdarnepoiattuazioneconregole
comuni.

L'ItaliatragliultimiPaesipercoperturadibandalargafissa,
conmenodellametdelleabitazioniraggiuntedaunareteadalmeno30Mbpsnel
2015:ungraveritardorispettoagliobiettivifissatidallEuropa,cheprevedechetuttii
cittadinisianocopertia30Mbpsentroil2020.Inoltre,nonostanteilmigliortassodi

crescitanellacoperturadal2014(+115%),sonoancorafortiledifferenzeconPaesi
comeFrancia,Germania,Polonia,RegnoUnitoeSpagna:bastipensarecheinItalia
soloil12%delleimpreseviaggiaa30MbpsmentreinFranciasonoil21%ein
GermaniaeSpagnail29%.Perrealizzaregliobiettividel2020ilgovernohamesso
adisposizioneseimiliardidieuroechiestoaiprivatidiaggiungerequalche
investimento:Lacoperturadellabandalargatraleregioniitalianemolto
eterogenea:nel2015sivadal76%delleabitazionicalabresicopertea30Mbps
LABANDALARGA

all1%diquellevaldostane,conilSudaprimeggiaregrazieaifondieuropei
commentaLucaGastaldi,DirettoredellOsservatorioAgendaDigitaleSesi
guardaperlacopertura100Mbps,soloLombardiaeLazionel2015hannooltreil
20%dellecasecoperte.GliobiettivifissatidalleRegioniperil2018dovrebbero
ridurreledifferenzetralecoperturea30Mbps,lasciandosoloquellea100Mbps.

UnaltrotassellodellAgendaDigitaledel
nostroPeseloSPID,ilSistemaUnicodiIdentitDigitale:a7mesidalsuoavvio
haerogato133.000identitdigitalichedovrebberodiventare500milaentromarzoe
3milionientrolafinedel2017,perpoitriplicarealterminedel2018.Ladiffusione
ILSISTEMAUNICODIIDENTITDIGITALE

delloSPIDdovrpassareperleimpreseprivate,soprattuttoperletantePmiche
potrebberosfruttarloperoffrireiloroserviziindigitaleecolmareigapchele
dividonodaigrandigruppiindustriali.Siparladiunmercato,quellodelle
autenticazioniaiservizideiprivati,chepotrebbevalerefinoa30milionidieuronel
2017e60milionidieuronel2018.

AlconvegnodiRoma,lOsservatorioeGovernmentdel
PolitecnicohaanchepresentatoillavorosvoltoincollaborazioneconAgIDsulla
propensionedeicittadiniallutilizzodeiservizidigitalioffertidallaPubblica
Amministrazione.Oltretreitalianisuquattroauspicanolosviluppodiununicosito
COSAVOGLIONOICITTADINI

webdiriferimentopertuttiiservizidellaPA,chedovrebbeesserepresenteovunque
cenesiabisognoenonnecessariamenteinmodovirtuale.Se,quindi,quasiil50%
degliitalianisidiceinteressatoallaccessoaiservizipubblicitramiteisocialnetwork,
il42%vorrebbeintegrarliconquellidihomebanking,eaddiritturail58%desideradi
poterneusufruireanchepressoglisportellibancari,itabaccai,isupermercatiole
farmacie.
14 novembre 2016 (modifica il 14 novembre 2016 | 18:11)
RIPRODUZIONE RISERVATA

TI POTREBBERO INTERESSARE

Lite a Pomeriggio 5,
D'Urso a Mosetti: Io
non andrei mai al GF
con mio

La mamma di Corona
in lacrime: Mio glio
borderline, ha la
mania

Il wi- superpotente
(e italiano) che
conquista le aziende
americane

Raccomandatoda