Sei sulla pagina 1di 99

IN DICE

ANIMA MIA
A BLUE SHADOW ..
,A CANZUNCELLA ...

Pag))

AMORE CRANDE, AMORE LIBERO


BELLA DA MORIRE ..
CHE SARA
DADDY COOL
EL

10
12
15
1B

CONDOR PASA

19
22
25
2B
32
34
42

FURIA

CIANNA.
H EIDI
))

INNAMORATA
JESAHEL ...
LA SPADA NEL CUORE
LELLA

LIU

))

))

46
40

>)

L'U LTIMA N EVE


MA BAKER ...

DI PRIMAVERA

MA CHE MUSICA MAESTRO


MACA MACHELLA
MERAVICLIOSAMENTE

MI VENDO

))

4B
37
52
55
5B

))

61

))

NTCHT FEVER
PADRE BROWN
PENSIERO STUPENDO

64
67
70
76

PREC H I ERA
RASPUTI N

-)
/J

RICOMINCIAMO
SANDOKAN
sEr FoRTr PRP
STAYINC ALIVE
SUSAN DEI MARINAI
TUCA TUCA
TWEDDLE DEE TWEEDLE DUM
UNA STORIA DISONESTA
Per gentile concessione delle Edizioni Musicali:
- PULL - so'E Dl MUSICA - UNIVERSALE
aq,A,ALTA - EDtroRI ASSoclATl - JUBAL - PECASo

Copyright @ 1997 Casa Ricordi - BMC Ricordi S'p'A'


Milano'
r-#u.ion", distribuzione e vendita: Via Salomone ' 77 - 20138
Crafica di copertina: Silvia Sfligiotti per C&R Associati'

2
5
6
9

BO

B3
B6
))

92

))

B9

))

94
97

i
1

I
1

:
l

ANIMA MIA
:

Musica di F. PAULIN - I. MICHETTI

Testo di A. DE

la cirada
- d".ntl piedi nu-di ocr
cuore avva un volo 't'iu-ui" ,i -

Lentam

mt vi'dg e come unbrnbra rni se'


,ty, ...- 0,.@detto troPPi

l
\

I
t
I
I
I

I
l

(l r,olta to'cct)

Sol

*,1'-

(?+

i "

rnon-do sfivi-soin rl - to di chiil


v

de

:g
Do

Be

La-

17

6
tie. neei pie-diun uo-mo con un _si ,
come un re-g,.z-zo me nc in-na - rno - rei.

Nel
La

not-te lei dor- mi - vr

i_J t_Jrltt
La-

Bc?

sen- ti-vq-!l tuo

pet-to

re-spi-ro u di

tne

-.
t-l

t-J l-J I

(ngac)

V.
Do

Edizioni Musicali PULL - Via Boccaccio, 54 - 20090 Trezzano


@Copyright 1974by Edizioni Musicali PULL'
Tutti i diritti sono riservati.

Fl(1

sul

poi mi

c'!3ncorail suo sr - po-re su di

dentrod letto

dr

Do

/,

Lr-

Lc.

F z

aJ

mi-r

A-ni-me

torna

I-J LJ

Mib?+

tlr-rpet-te

do

ves-ri o - dia - rc

que-lte

rnu-

r.

A - ni-

Slt

nel-le

Mib

rtan-zr tu-

ctvvrnco n il

let -

to

di

sa

co

Sol-

me

I'hai la - scia- to

{;

vrei roltrh

-to

voglir

ma

pe-re
car-Glrllil

ti-nc helet'to

ehi

sta

fred

con lti

do nel'h

La-

Do

sqleseioltoj suoi

not-te

La

cr' pol'tJpl: -lu

no.

Be7

torna a ca-3a

A -ni-ma

nel-li

Btan- za

r.atf

ors

sib

sol

MitT+

Fa

Poii
tu

t(g- sPct-tc

-a

tu-e -

sr!-3nco-ra il

do- rcr-sio - dia -

let - to

.o-

re

I'hei le-scia-to

Be

Sol-

lrxb

que-ste

mu-rl
tu.

A
A

-ni-ma
-ni-ma

1a ti.aim.1

Fa

Anima mia, torna a casa tua

queste mura'
aspettero dovessi odiare

Andava a piedi

ti

un volo di gabbiani .
Nel
*u un .otPo di chi ha detto troPPt st

Avrei soltanto voglia di saPere


.i.1i" ha fatto chi su con lei
i. t.nr. ancora lrecdo nella notte

Tlit'.'J lu.i'iidXn'o*ura mi segu


sfida ^:
col viso in alto di chi i1 mondo
- sl'
un
i*. uipi.a un uomo un uomo con
cuore aveva

".irl

*nf u

Paura del domani


come un ftgazzo me ne innamorat'

La notte lei dormiva sul mio Petto

su di me
ti*" it suo resPiro
,a i iatci dentro il letto
iili;
.'j ut.otu il suo saPore qui con me'

Anima mia, nella stanza tua


:il;;;"; il letto come l'hai lasciato tu'

r. i" t.i"lr" i suoi capelli oppure no!

A BLUE SHADOW
Testo e Musica di R. GRANO

Moto moderato

Edizioni Musicali PECASO S.r.l. - Via Berchet, 2 - 2O121 Milano.


1971 (Anno di prima pubblicazione).
Diritti riservati a termini di legge per tutti i paesi del mondo. Ali rights reservecl.

/A CANZUNCELLA
Parole e N.4usica di

P.

MORELL!

Che

Molto moderato

m'

'mpa- ra

t'ag - gia dit

che
che

tea fa
tea fa

Lart

-vam -

si
'n'o

te

tu tiem-po
ta vo - ta,

Pe
me

P{u

segue

I
I

Fa

dop-

si

- tea fa
t'ag gia dit - tea fa
m' 'mpa-ra

Pe

scor - da -

ra

ta'e

me

ba - st,

Re7

quan

te

Be

me

sea - ti 'e

guar - 93

oar - la

eie
te

Yr

epe

-rete
- ce-re

pu

di

guar-da

ca

Ye

Po

SIbm

11'uoc-chie me

m'a-sPet-ta

stu-dia - vo
ve nien - te'a te

tut-t"e

se

cchi'e chel -

1o

mos

ca fa-ci - ve.
ca si sta - ta.

SOI /

masien-te-me,- chit'b fa fa-

'Bnam-mu-ra
Do7

'mbrac-cio

cbil - 1u

- Via B-erchet' 2 - 2O121 Milano'


Edizion Musicali: EDITORI ASSOCIATI s'r'l'

lla-

ACQUA;i;;.;.i.";ALUNNIDELsLrs.r'l..ViaCarloMirabello,23.Roma

1977 (Anno di prima pubblicazione)'


rights reserved'
Tutti i diritti sono riservati a termini di legge All

Si

ma sien-te

"ttam-mu-ra

-IItor-

Lam

tor-oah'a-ta

vo

-ta

Il.

t-

Che chil-lu lla.-

ad-du chil-lu

DoQ

SoIm

spu-glia

si

- ta

spu-glia

cc

- ta

oc,

t*

acuto

Lam

Fa

'o

bel-laenun

sac

-cie

fac

corn-me

cie a

trean-co - ra ma

be

ddi

Sibm

-tan.

- to

t'ao - cun-ten -

to-

che -

So1?

'nnam

ta'e

chi

ma sien-te - me,

t'b f.a ta--

srb

tor

Do?

na 'n'a

ta

vo-ta

Lam

'mbrac-cio a chii - lu lla

Solm

Te

etn-

ra - ta'e m9, tuuigtj"-*'-

nun ce

t*

ad tib.

sf umandl
Solm

Che m' 'mParate a fa


che m' 'mParate a fa
ii Jop" tantu tiempu te si scordata 'e me
e quanne me guardave,
e ie oure te guardave
cu lliuocchie me studiavo
tutt' 'e mosse ca facive'
i 'nnamurata'e me,
ma sienteme, chi t' 'o fa fa
e torna'n'ata vota
'mbraccio a chillu lla

si 'nnammurata'e me,
ma sienteme, nun ce Pens
e torna 'n'ata vota

addu chillu lla'


Che t'aggia ditte a fa
che t'aggia ditte fa
Druvamme 'n'ata vota,
pe 'n 'ora Po bast,
pe te sent 'e Parl
e oe te dicere ca Po

nun m'aspettave niente'd te


cchiu 'e chello ca si stata'
Si 'nnamurata'e tre,

Te si spugliata cc
te si sPugliata cc,
si bella e nun 'o saccte
comme faccie a te guard'
te voglio bene ancora
mu t di." Po Pe ddi

e intanto t'accuntento
cu chesta canzuncella'
i 'nnamurata'e me,

AMORE GRANDE, AMORE LIBERO


Musica di ARFEMO

Lentamente in

Mi4

7+

&.rn7

LlaT

Do

.J

.Ir

-7

Bem4

Sbl

1J]

t)
E

IJJ

L"b

LJ-L,I
a temgo

'"rs."ff*

J.
rb

]J]

";b7+ sol4

FamT
Mib

J J12,#l

J,

fhp Ur|
sib

'1} ?Dbz ram

ffi

sib

SlnTDom

Fatr4

tsn6
Ru!

4 \J

Dat X at$
poi Coda

,b ---if,

CODA

5--........-=-J

fl]

bA

JJJ.J ).

uattt'

olm7

Edizioni Musicali:BMCRicordi S.p.A.exBMCAriolaS.p.A.-Viadi


F.M.A. Via E. Toti, 4 20123 Milano.
1975 (Anno di prima pubblicazione).
Diritti riservati a termini di legge per tutti i paesi del mondo.
All rights reserved.

f,

oln?

S.Alessandro,T-00131 Roma

-.

10

BELLA DA MORIRE
\1usii.a cii R. PARETI

Testo di A. SALERNO

films d'amore vin-ce sem

noi

fol-la

due-

trai

pre il be

c' u-n'al -

co-lom-bi

che-

-rte

chi

tra fi

ci osFser - ve

si la-scia tor-na eem '

80.

no 8-dos

il

fred-do,

pre io-sie

- me ma

_-

la oeb-ia

i oo-atria-li'tie-

Bel, m

do-me - ni - ca

pian-ge-re-

mat-ti - na qui

t?
- Per :
ntb

...che sei

sul tuo 8o -

Sibn

bel - la

la

no

da ru- ba- re

SiLm

xib

da mo-

ri-

bel

ri -

re

sem

r*-gaz'

re

io ooo gio

trb

rall.

zi

co

Pru

el

Lab

- bra un filrn

d" gi

- Via Berchet' 2 - 20121 Milano'


Edizioni Musicali: SO.E'Dl' MUSICA s'r'l'
Milano'
EDlZloNl S;iieriL s'r'l' - Via Berchet' 2'2o121

1977 (Anno d prima pubblicazione)'

Tutti i diritti sono riservati'

ro

troP-Po in

1l

fret-ta

con

La,

"li-no', so-prai

tuoibruemh-

t,;!.
ui!7

Lal

Bei

bel - la

da mo- ri

tut-to

sem - bra

un

film

da

gi-

't^tyuildo
-ta

re

trop-po

in fret- ta

con

la "fi- ne"so-prai tuoi blue

ieaos.

rl

oulrz

Nei filr,'rs dhmore


vince sempre il bene
e chi si lascia
torna sempre insieme
ma per noi due
c' unhltra fine adesso.
La folla tra i colombi
che ci osserva
il freddo, i nostri aliti

e la nebbia

A sedici anni

non si perde il cuore

nernmeno quando prwi a far


Ilhmore

e tu con me
hai vinto tutto quanto...
Di te rimane solo una maglietta
lasciata sopra
in tutta fretta

il

letto

e il pianto di domenica mattina


qui per te...

e piangere

...che sei bella

domenica mattina qui


per te...
... che sei bella
da morire
ragazzina tu...
sul tuo seno

da morire

da rubare
io non gioco pi
e sei bella
da morire
tulto sembra un film
da girare troppo in fretta
con la "fine" sopra i tuoi

cia morire
tutto sembra un film
da girare troppo in fretta

bl ue-ieans

raBazzina |a.."

sul tuo seno

da rubare
io non gioco piu
e sei bella

con la "fine" sopra i tuoi


bl ue-jeans.

t2

CHE SARA
Musica di

Testo di F. MIGLIACCI

f. FONTANA - C'

PES

Lentamente Gn 4)

- e-se mio

che

sta sul- h

col

- li -

d -

na

ste-

so

crFme un vecchio addormen-

a
I

Sol

l'ab- ban-

to;

Son la

tu-ama-lat-tia,

Pa

-se mio ti

la- scio

io

do

- no,il

nien

Che

va-do

=?

Sol

sa-r

sa!-

sa -r

So lar tut-

to o for-se nien-te,

S p'A - Via di
Edizioni Musicali: BMC Ricordi S'p A' ex BMC Ariola
197.1 (Anno di prima pubblicazione)'
a t"rrnini di legge per tutti i paesi del mondo'

oiiittl'tii"*rii

All rights reserved.

S.

del

ta

te

mla

vr

- ta,

da do-ma-ni si ve-dr

Alessandro, 7 - 001 31 Roma

chi

sa

13

sa

- r quel che sa

mr-cr miet son quasi

tut-ti

me,-

pec

-.1

gli al"tri par-ti -ran-no do

- to, per- ch sta-vo be-ne in lo

ca

po

- ro com - pa -gnia
a
l.

Sibr,

tut-to pas-sa; tut-to se ne

-,.1*
50Irr"/+

f
l-ah?

sa -

r det

- la mia

vi

- ta, chi

che

,o
R"b

a
Lab?

R"l,

che

sa - r

va.

Con

lo

me

Reb

por - to

la chi -tar-rae

se

not - te

pian

- ge - nj

u-na

?
sibm

ne - nia

suo-ne -

r.

che sa - r

Che sa-

.i_

=t,

LbP'/

SolbG

-r

pa- e-se

che sa-r

che sa -

del -la mia vi

- ta chi

lo

14

ve* dr

sa-

tut

tar

So

sa

to

for

- se

- r quel che sa -

nien

te

Che

7
I

Fi, I nr

Ls?

mio che stai sulla collina


disteso come un vecchio addormentato;
la noia, l'abbandono, il niente
son la tua malattia,
paese mio ti lascio, io vado via.
Paese

Che sar, che sar, che sar


che sar della mia vita, chi Io sa!
So far tutto o forse niente, da domani si vedr
e sar, sar quel che sar.

Cli amici miei son quasi tutti

via,

e gli altri partiranno doPo me,


peicato, perch stavo bene in loro compagnia
ma tutto Passa, tutto se ne va.
Che sar che sar, che sar,
che sar della mia vita, chi lo sa!
Con me porto la chitarra, e se la notte pianger
una nenia di Paese suoner.

Amore mio ti bacio sulla bocca


che fu la fonte del mio Primo amore/
ti d l'appuntamento, come quando non lo so,
ma so soltanto che ritorner.
Che sar che sar, che sar,
che sar della mia vita, chi lo sa!
Con me porto la chitara, e se la notte pianger
una nenia di Paese suoner'
Che sar, che sar, che sar,
che sar della mia vita, chi lo sa!
So far tutto o forse niente, da domani si vedr
e sar, sar quel che sar.

sa

ad lib.

15

DADDY COOL
Testo di REYAM

Musica di

She

is

cra

fool-

- zy

what

a-

t.

TARIAN

bout it

cool.-

o.

t-

She's cra

Mim

- zy like

-r

-)
/

Mim

what a-bout

Re

cool-

i:;:oreperl'ltalia: BMCRicordi S.p.A.exBMCAriolaS.p.A.-Viadi


@ 1976 by FAR Musikverlag CmbH - Berlin.
--:crright

=
1 ))

fool-

ir
she's cra- zy

S.Alessandro,T-001 3.1 Roma.

'itti riservati a termini di legge pertutti ipaesi del mondo. All rights reserved.

like

fool-

16

i1r

)
Re

what

lee

Dad- dY

Mim

1flf,

bout it

a-

))

/t

! )!,

1rl
-

,4a

Re

J 1 1 )!

Dad'

a.'

ffi-

Dad- th'
Sirn

cool

cool-

))

l+

Dad

dY

dl

96ol-

t(e

=f
.="'
Dud - dt

Dad

dY

Sirn

-lim
Purloto:

She is crazY aboul

her DnddY' oh

she beiieves

in

17

DatX

poi

Mim
She is crazy like a fool

what about it Daddy cool.


She's crazy like a fool
what about it Dacidy cool
she's crazy like a fool

what about it Daddy cool

Daddy
Daddy
Daddy
Daddy

Dacldy cool

Daddy cool
Daddv cool
Darldy cool.
She's crazy iike a fool
what about it Daddy cool
she's crazy like a fool
u,hat about it Daddy cool
Daddy Daddy cool
Daddy Dacldy cool
Daddy Dadcly cool
Daddy DaclCy cool.
Parlato:She is crazy about her Daddy oh
she believes in him she loves her Daddv.
She's crazy like a fool
what about it Daddy cool
she's crazy like a fool
what about it Daddy cool
Daddy Daddv cool
Daddy Daddy cool
Daddy Daddy cool
Daddy Dadd1, cool.

.,t,

segue

EL CONDOR PASA

18

- D' ROBLES
Musica di f. MILCHBERG

+'i- ))\

EFr

Lento (in 4)
l,ibero Chil'S"t.l

, t*,,pofiModerato
Voce

(in

4'i

?
't

LJ-)

al,

l-JJ

seg*e

Do

Dat,

poi

Do
per rrtaria BMc^Ricordi s n

A,11.pY,!

Mt/
Mi7

i.':l*

La

MARKS Musrc Lorp' ;


a "*ir,i isr-r uv row'ARD B lutti i paesi del mondo'
o'
;"t
riservati a termtnr
EcriLore

Dirini
All rights reserved'

'e"

segue

rn

YJ:,i;R::;::if"# $:lilt[iT'

19

FURIA
:

-;

Musica di G. e M. DE ANGELIS

L. ALtsERTEtLl

del

Moderato

West

++

I_J

Do

che

che

aa ?dt for la-oai den -

te

di un

td

col

do fa il pie - no di "fie '


per ?oi sor - ri-de-re
be-

iet

quan -

seltz

|_l-T-
I--J

Lam

-no
-

72e

se n0
in fo

non sta dn pi.

to sul

-Fu

- ria

Vi-aa

set.

Fa

ca-aal-l,o
la Fu - ria

del
del

West

I{/est

sq4e
Do

che be - oe
cin-tu-ra

- l,o

per man- te - ne - reil,


per sgo-mi-na-re

cal - f

ka-ra-t

di

|-l_T-1

L-r
Lam

lo

i,l pi

da pi

ne

in garn

s,gye

sa-

li - re Eu te

sa-li - re

su

te

;icaliJUBAL s.r.l. - Via Berchet, 2 - 2O121 Milano


di prima pubblicazione).
ietari.
sono riservati.

Fa

ban

.-

la

ro che
ba che

l_

vor-rei
**t'to Io
Io vor-rei

r-J

suo pc

oon
oon

L!l

l_l

in
in

nezz'o-ta sa - rei
frezz'o-ra sa - rei

te
te

20

ca
ca

ban moi -

- po dei- po oer-

di
ca

'---'T T:
l=ll

--I-A

Sol

II

bambino

Pri - ma io'
ii - m" io,

son pic-co - 1o
son pic-co - 10

toc-ca a
toc-ca a

lo
lo

Do

ban - di

Tu stai
ItnmbiruTu stai

mo

ca

i-

zit-to io so-no
zit -to

io

so - no

So-

no

E bambino go - no

ni.

1o

sce

Da - vid

- rif

f
Coro
s'u

.Fu

s?t,

Fu

rio
ria

si
si,

oon

te
te

ca-Po
c?- Po dei

r
Croc

fo
ket

llo

Ma
Ma

il
il

Rem

ti.

.coo

Sol

dei

gio-oa-re
gio-ca-re

o-tro lo sce-rif - fo, i


o -tro Da-vid Croc-ket i

Fa

me
me

an - clrc itt
an - che i',t

sta
sta

Il.

tre,

Vi-oa la

r-,

.Fu-ria del

West

T_

che
che

ca -

tre.

Do

aa ?i /or - te diun jet


be-oe so-lo caf - /

T'

aa
==
IJ

_l

il Pie ' no di "fie


ne ' re il suo ?e

?na,n - te -

Lam

West

quan-do
fa
-per

#
l-J

tal - l,o del

Fa

2t

no

se

lo il, pi

no non
ne-ro

std,

in pi.

Fu - ria

c'e.

-Fu - r'ia

clze

ca - aal
ca - oal,

-lo
-lo

del
del

scg44
Do

Coro:
Furia cavallo del West
che va pi forte di un jet

quando fa il pieno di fieno


se no non sta in pi.
Furia cavallo del West
che beve solo caff
per mantenere il suo pelo
il pi nero che c'.

(l bambino)
lo vorrei salire su te
e con te in mezz'ora sarei
il capo dei moicani.

(ll bambino)
Prima io, son piccolo io
tocca a me giocare con te
sono David Crocket io.

(l bambino)
lo vorrei salire su te
e con le in mczz'ora sarei
il capo dei banditi.

(l bambino)
Tu stai zitto
io *ono il t,rpo

(ll bambino)
Prima io, son piccolo io
tocca a me giocare con te
sono lo sceriffo, io.

Sono David Crocket io.

(l bambino)
Tu stai zitto sono il capo dei banditi

(ll bambino)
Sono lo sceriffo io.
Coro:
Ma su Furia si sta
anche in tre.

Viva la Furia del West


che lava i denti col seltz
per poi sorridere bene
in ioto sul set.
Viva la Furia del West
cintura di karat
per sgominare Ia banda
pi in gamba che c'.

dei moit ani.

(ll bambino)

Loro:
Ma su Furia si sta
anche in tre.
Furia cavallo del West
che va pi forte di r-rn jet.

II/ est

West

22

GIANNA
Testo e Musica

di

R" GAETANO

tseat

?r

La

-i:J

Giao - ua Gian-na Giaa-na so-ste

I"

rre-vB

te-cieil-lu

,78
Gian-na Gial-oa Gian-na Pro-met-

Gian-na Girn-na

&

-ve-va

uBoo{c-co -

dot - to-ne.

dri}-lo

Edizioni Musicati BMC Ricordi S.p.A. ex BMC Ariola S'p A - Via di


1978 (Anno di prima pubblicazione).
Diritti riservati a termini di legge per tutti i paesi del mondo
All rights reserved.

S.

Alessandro, 7 - 00131 Roma.

23

Gian-ae nonper-de-va neanoheunmi - nu-to-per fa-re I'a-mo -

I\Ia

la not-te la fe -

sta

fi - ni.-

Re

ta

ta ev-vi-va la vi

^)

, ?Jf
do

ua mon-do

la gea-

te si sve - ste

J.rjr,^-A

ma fat - to

uB

!tron:

'-LJ>

Re

ili-ver

e,o-min-cia

di

so chi vi-vr ve-dr.-

ses

Ma do-ve

1t tt

Mt

vai vie-ni qua ma che fai

vie-ni qua

do-ve vai con chi ce l'hai

,.)

ma che

La

do-ve vai con chi ee

l'hai di chi sei

ma ohe

vuoi

T=,

Mll

do-ve vai coa c,hi se

24

l'hsi but-te

vie-ni

que

ci laprecdee

c,hi la

d
tDai

do-ve sei
chi sei

me

do-ve
E&

,},

La

t'at-ti sem-pre i fat-ti tuoi


tu uonpren-di se Bort dai

6tai

fai

'-.
Mt

,7??l---.-

?.J

di chi aei Ee che vuoi


but-ta l vie-oi qua
+

e illusioni

Cianna Cianna Cianna


prometteva pareti e fiumi
Cianna Cianna
aveva un coccodrillo e un dottore
C ianna

non perdeva neanche un minuto per fare l'anrore.


N1a la notte la festa finita
evviva la vita
la gente si sveste
comincia un mondo
un mondo diverso

ma fatto

di

ed lib.

La

Cianna Cianna Cianna


sosteneva tesr

il dot-to - re ron o' .


il dot-to-re nonc'd.

sesso

chi vivr vedr.


Cianna Cianna Cianna
non cercava il suo Pigmalione
C ian na

difendeva il suo salario dall'inflazione


Cianna Cianna Cianna
non credeva a canzoni o U.F.O.
Cianna
aveva un fiuto eccezionale per l tartufo.

Ma la notte la festa finita


evviva la vita
la gente si sveste
comincia un mondo
un mondo diverso
ma fatto

di

sesso

chi vivr vedr.


Ma dove vai
vieni qua
ma che fai

dove vai
con chi ce I'hai
vieni qua
ma che fai

dove vai
con chi ce l'hai

di chi

sei

ma che vuoi

dove vai con chi ce l'hai


butta l vieni qua
chi Ia prende e chi la d
dove sei
dove stai
fatti sempre i fatti tuoi
di chi se ma che vuoi
il dottore non c' mai...

25

HEIDI
Testo italiano di
F. MIGTIACCI

Testo originale e Musica di


BRUHN . WEINZIERL. WAGNER

Tempo di Marcia

Corrr:O - lct

- d -

Orch.

,@u!!t!!vt!!!v!!

Coro;

0 -la

- i

Sol 4

di

'/.

I
Do

I.E

Sol?

Coro:

ti

mon

di

Hei

e-ritri

la -

gi in

ia
qui

o'

uu

r
do

mon

I
Do7

sti - co-

Hei

:':zctnrMusicali BMCRicordi S.p.A.exBMCAriolaS.p.A.-Viadi

-:'-. iAnno di prima pub.!licazione).


I 'tti riservati a ternrni di legge per tutti i paesi ciel mondo.
- .ights reserved.

S.Alessandro,T-0013,1 Roma

fan

26

Crrro:

co-me te.

cao - di-d<l

-di o-l,a

-di o'La

IIei - di

He

He

- i '

di

-l,a

He

-i

di o-lu' He - i'

a-1r,. {!e

- i '

di a'lu' ile - i -

- i'

f.)

di

di

o-l,a He' i ' di

u- ln, Hai-

oh

o-la

I{ei

tii

-i

He

l{ei

'

di

r ?rr

Dr' 7

Do

Sol 7

pic - co - la-

con un ouo :

rd co -

5--.-.-/

Glia

si'

lasso

di mon '

cip

ta

,.

'/.

I
spie - ga

norl

per - ch.

t
Do

beh

27

-re - stiun pe-scio - U -

no

che

da1

I'ac -

qua.

Do 'l

cetr

- li -

noia

gab - bia

ohe

CODA

(Coro): Ola-ia ola-ia


Heidi (coro): Heidi
il tuo nido sui monti
Heidi (coro): Heidi
eri triste laggi in citt
accipicchia
qui c' un mondo fantastico
Heidi Heidi
candido come te.

Heidi Heidi
tenera piccola con un cuore cos.

CIi anrici di

montagna

mu mu cip cip beh beh


ti dicon non partire

ti spiegano il

perch.
Saresti un pesciolino
che dall'acqua se ne va
un uccellino in gabbia

che di noia morir.

Heidi

(coro): Heidi

ti sorridono i monti

Heidi

(coro): Heidi

le caprette ti fanno ciao


neve bianca
sembra latte di nuvola
Heidi Heidi

:*: i'::T::: : "


Heidi Heidi
tenera piccola con un cuore cos.

28

INNAMORATA
Musica di F. PAULIN - l. MICHETTI

Testo di A. DE SANTIS

Lentamcnte

quella bantbl-na con la

cor-di

Fa

Fa

..-

Fa

stc cor-la con le ginocdriemagre la graziadiuna

-7

7+

in - na-mo-ra - la

che

!w

-vE qrrl complerco tan

Fa dlm

J.-

Fa dim

N'
Edizion Musicali PULL - Via Boccaccio, 54 - 20090 Trezzano S
Copyright 1971by Edizoni Musicali PULL'
Tutti i diritti sono riservali.

ffi

Do7

strano di

-to

Do?

Quando

ti

Gknr.1-

ba-

ver-go-gna-r'i dlquel
in - tor-nqg me rPn sento

O-ra.b .t.

(Otgttp)
Fa

non sa4rcr

I)1

-7

Sol

I-mo-rca-mo-re.-_

cta-re

Fa

VC,-

J.

donna

(htae)

PIANOFORTE Conduttore

Fa ?

r1

il|;

29

no

strgJncon-tro

cl-lo-rc

PiLlr

co

dl

J.

pri-vi conle mlniil corpo soLti -le comq3rn giunc<r


quandoddtuocorfo c - no I'unl-co sl-gnott

(*Sue ldlnllc)

ra-ta
ge*sti

un

se tre-mavi tl scdda -vo

al-lro uomoca4i-ra

Do 7

pi.a+4 piedi con la ma-no

chq un glorno

t-:t

tu di mc scl stE-t!

).)

prl.vo.

E-vo

ru-|t._
-

Sol-

ffu-me ml scor-rc va

Fc

le

trr

Do

tru h

f;6 dim

J^J

Do7

ma-ni

tl

ho

l.

frl -to

don-na co-me

Rc?

ti

ri - com -pn -sa

che

mi drl
Be-7

golT

co-

n8-mo

bra-cia

)
Sol-7

.ln

7hJ
Fa

f}

in -na-moma dal tuol

Sol-7

le-vi

tu

30
iempo

tl

tc

nc -

vo tra

braccir

te

Dal

Do

x
al

oz

o
ml.nl

I?--

fat-to don-na co-mr

tu

rro

le-vi

tJ]=J

t!_ho

.1.
,4.

bcl-la rl-com-pcn-sa che ml

J-t

Ricordi
quella barnbina con la veste corta
con le ginocchia magre
la grana di una donna
innamorata
che aveva quel complesso tanto strano

di non

saper baciare

amore amore"
Quando

ti

vergognavi

di quel nostro incontro

coprivi con ie rnani il corpo


sottile corne un giunco
innamorata
e se tremavi

ti scaldavo piano
i piedi con la mano
e ti coprivo.
Un tempo ti tenevo tra le braccia
un fiume mi scorrela tra le rnani
ti ho fatto donna c'ome tu volevi
che bella ricompensa che mi dai
un tempo ti ienevo tra le braccia.
Ora intorno a me non sento Piit
i1 caiore

di quando del tuo corpo ero I'unico signore


ma dai tuoi gesii
un altro uomo capir che un giorno tu di me

sei

Istata

innamorata.

Un tempo ti tenevo tra le braccia


un fiume mi scorreva tra le mani
ti ho fatto donna come tu volevi
che beila ricompensa che mi dai
Un tempo ti....................
che bella ricompensa che mi dai.

32

IESAHEL
Testo

di l.

Musica di O. PRUDENTE

FOSSATI

Nloleralo

Nei suoi

oc-chi

vi -ta

c'e l'a-mo-re

6fi-

[)oIrrr
nl sgq s6.ra c'

la

feb-bre det do -

t'eflnr

oh-

lo

ce che cam-mi -

stase'guendo u-na

na

"

H,,,

oh

- l),,lrn I " l r,
len-ta-men-te

tan-ta

gen - te

s'av

- vi -

ci

SAHEL

ll,r!rrr
SAHEL

Si ttr l),,flrr,

\1

teF
SAHEL

laf,rrr
lafrrr

Edizioni Musicali:UNIVERSALE - Via di S. Alessanclro, 7 - 00131 Roma


USICNOLO - Via C. Meda, 45 - 2014'l Milano.
1972 (Anno di prima pubblicazione).
Diritti riservati a termini d legge per tutti i paesi del mondo.
All rights reserved.

J")

Li-

SAHEL.-

JE

Sirrr

men -to e dal

il-

si -

- zio

ti

dal ce -

oh

--_

len

- ra -

af,rrr

lu-ci

le

be

nte

nel

nel

vo

le

Sirrr

JE _

SAHEL

JE

SAHEL

t),, fl rrr

JE

JE -

SAHEL

SAHEL

&eIrrr

JE

Si

rr, [),,fl

rrr

[ ,1,',

JE

SAHEL

SiD

Nei suoi occhi c' la vita, c' l'amore


nel suo corpo c' la febbre del dolore
rta se8uendo una luce che cammina
lentamente tanta Eente s'avr

i<

ina.

terza strada stan sfiorando i grattacieli


quinta strada stan volando verso il sole
]ESAHEL, JESAHEL, JESAHEL, JESAHEL

]ESAHEL, JESAHEL, JESAHEL, IESAHEL

Liberati dal cemento e dalle luci


il silenzio nele mani e nelle voci.

Mille volti come sabbia nel deserto


mille voci come onde in mare aPerto

JESAHEL, JESAHEL, JESAHEL, ]ESAHEL

34

LA SPADA NEL CUORE


Testo

di MOGOL

Musica di C. DONIDA

..-3 -

Lento

':

j-

u7f R.n

L"4

Moderato

E - rau-no sguardo d'a-mo


te, di col-po la not

Not -

bel - la-

Sei

piog - gia-

La

I.
l l^
-des- so che

il

to-

ven

La

accel.

- r'e Ia spala nel cuo - re e ci re-ste-r.-teil


cuo-re che bat - te fer-moo-ra-mai.

in

an

que-sto mo-meu

- co-ra

col so

- to piu
- le tu

ti al-lon- ta - na
r---'-'

bel - lave - di-

a-

chi

Rit. obbt.l
da

me.

Fa/
L----:!------)
srb

to

na-sceechimuo

E - o"-r.t sJltaldo_9!-mo-

re per te.

sen-to mo-

ri

rr

mo-

rl -re

Edizioni Musicali:BMCRicord S.p.A.exBMCAriolaS.p.A.-Viadi S.Alessandro,T-O0131 Roma.


UNIVERSALE - Via di S. Alessandro, 7 - 00131 Roma.
1970 (Anno di prima pubblicazione).
Diritti riservati a termini di Iegge per tutti i paesi del mondo.

All rights reserved.

"r"S

35
Quando

L.iJJ

IJJ.J IJJ.J

IJJ-]

la

tu l'hai vi-sto sei eam-bia-ta ti

dur,lne

Rem

Rcm

- - na-ta.

tu

non

a,,

1---.---;-1

noD

.*

c-ra

"Io

ve-ro

so-no

e-ra, ve- ro.

T--7----

Moderato
Dal X

poi

srb

al$

segue

Fa

La4

/--

Pkl,

arpess.

La

Dolcenrcnte
Gior

- ni

VR.

1'l

Fi-noa ie- ri

prr-ma, -ve

tuoi

pen-

ra$?

-le-rl

e-ran tut - ti

Per

me.

Ve-do

te

che

36

ri-di,-

sen-to an-co

l'e - co.-

ra

Io

che

vl 7

Sol

tuoi

sor

ri - si,

le tue

ca,

rez - ze

Moderato
Dal X
e
IJJ-J

Slm Mi7

IJJJ

I-JJ.]

La7

Era uno sguardo d'amcre

la spada nel cuore e ci rester.


Sei bella in questo momento
p bella adesso che il vento
ti allontana da me.

Notte, di colpo la notte


rl tuore r he batte iermo oramai.
La pioggia ancora col sole
tu vedi chi nasce e chi muore Per te.
Era uno sguardo d'amore
la spada nel cuore.
Mi sento morire, morire per te.
Quando tu 'hai visto sei cambiata
ti sei rlluminata.
" simpatia, non era vero

:o 'o:o:"1'

n"l' u'1 u"'

Era uno sguardo d'amore... ecc.

orn U" , pnmavera sempre.


"Fino a ieri i tuoi pensieri eran tuttt

per me.
Vedo te che ridi, sento ancora l'eco.
lo che gioco, i tuoi sorrisi, Ie tue carezze per
me.
Era uno sguardo d'amore... ecc.

I-I.LJ

finire

deciso al

37

MA CHE MUSICA MAESTRO


Testo di S. SIIVESTRI - S. PAOLINI

Musica di

t.

fan- no Per

noi-

PISANO

Marcia in 4

Pas-sa la

Re

Do

Sol

Che bel - la

fe
ban
I

-'l^

- da t'e
chis - s chi la man

- sta
-da

che

!3

Fa
Jn

so

no

lo

splen- di

nu - luche cun- no - nr - tll-

Per

suo

na

- rc per noi

plq.
Fa

t:he gior - no
cln-tlo-ttL1

n1a

t'he

Do7

tata-

l[t
ll -'

vl - va, vl

mo- vi- men- ta

da

- ti

t"gun Ritmo

mx che gior-

per

tut

sta

che se- re-

o
Fa
vuo -

le

can

pu

ta

pre

- no -

per

ta

fa- re un bel

IO

co

CON

I^_trt7

Fa

me.

Do

Do7

Do9

Eclizioni Musicali BMCRicordi

S.p.A.exBMCAriolaS.p.A.-Viadi

Doll Dotlfl

i-]

-I

S.Alessandro,T-OO131 Roma

rAnno di nr rm.,r puhblr azione).


Diritt riservati a termini di legge per tutti i paesi del mondo. All rights reserved.

l9-0

Ma

che

38

si -

che
che

ca,

s1

nlu
mu

ca,

sl si -

mu
mu

tro - va que - sta bel hai

ca,
ca,

la

to
la

sin -

mu-sl
mu-si

che
che

ca
ca

per

via
fo

tut - tojl

Do

L.

rnuir - do

ailn -

r
Eal - 1o -

dai

ra

Basso

le fe - ste se_in un
le fe - ste se in un

vi-va
vi-va

me-se
an-no

son cen- to.'in Pi


son mil-

1e

in pi.

o
Orch

f)o

Sa- ba- ro

[--.]- f

Do

SolT

-me - ni - ca

fe

com

ten

pi

tan- ta

be-fa - na-

vi- ta be-a - ta-

fe

sta

gen

te

l^

(}-l
+)

Fa
Do7
lf o
sta non c' mai lu- ne- dbe-ne co- ste vi - ve

Dp!!4
c'_u-na

Do

c'u-na be-fa
vi - ta be-a

- na- per set - tl - ma - na- ta- ma pro-gram-ma - ta_-

mai lu - ne - dvi-ve co-s-

tll

te

39

)
chi

fa- re un

bel

vuo-

le

pu

can- ta

pre

- no

- ta

co

D,,tX

.,t,

poi Coda
SolT

Do

Do7 Do9 Do9fi

Do7

Dor r Dol lfl

Fa

irrrSol

Fofl

Che bella festa


che splendida festa
tutti fanno per noi
ma che giornata
movimentata.

Mi?

Sabato festa

fanno per noi


ma che giornata
viva, viva, viva.

Passa Ia banda

chiss chi la manda


a suonare per noi

La

solo per noi


che cannonata
viva, viva, viva.

che cannonata
che serenata.
Chi vuole cantare
si pu prenotare
per fare un bel coro con me.

Ma che musica, che musica, che musica maestro


hai trovato Ia via giusta
per la celebrit.
Ma che musica, che musica, che musica maestro
questa bella sinfonia tutto il mondo canter.

domenica festa
non c' mai luned
c' una befana
per settimana.
E tanta gente

viva, viva, viva.

la pi competente
vive bene cos

vive cos
vita beata
ma programmata.
viva, viva, viva.
Chi vuole cantare si pu prenotare
per fare un bel coro con me.

vita beata

Ma che musica, che musica, che musica maestro


hai trovato la via giusta
per la celebrit.
Ma che musica, che musica, che musica maestro
questa bella sinfonia tutto il mondo canter.
E

allora dai, dai, dai


viva le feste se in un mese son cento in pi
viva le feste se in un anno son mille in pi.
E

mai luned

c' una befana

allora dai, dai, dai

viva le feste se in un mese son cento in pi


viva le feste se in un anno son mille in pi.

TULTIMA NEVE DI PRIMAVERA


Musica di F. MICALIZZI

SolmO

rF

Lai

Edizioni Musicali BMCRicordi S.p.A.exBMCAriolaS.p.A.-Viadi


1974 (Anno di prima pubblicazione).
Dritti rservati a termini di legge per tutti i paesi de mondo.

All rights reserved.

S.Alessandr,7-00131

Rorna

4t

sibo sorfiai,,.

JJ

).

Dat X

poi

al

Coda

42

LELLA
Musica di S. CICCA PALLI - E. GIULIANI

Testo di E. DE ANCELIS

Moderato in 4
Te
la
lo

ri - cor
ri - cor

ve-

ric

Lel
te

de

Fafl7

Mi

mo-jede
- tr'an - ni fa

ca

Pro- iet- ti er cra-vat


e nun v-o - le - vi

- lo

che ci er

ta- ro

quel

cre- de

che 'nsie- me_a

ne-

goz

zio su-ar Tri

ce sta - vo

le-i

Pro- Pno

La

Solfi7
cor-

di

poi

ch'era

sPa-

der

ma-

Mi

he

- te

po

ra

cre-

du -

ta ch'era

an- na

- liz-

zia

Sot{7

Mi

Fafr7

s'e-

la ggen

ta vi-

co u-no

co

ppi sor

di

Si

-ri

che-

Edizioni Musicali BMC Ricordi S.p.A. ex BMC Ariola S.p.A, - Via di 5. Alessandro, 7 - 001 31 Roma
1977 (Anno di prima pubblicazione).
Diritti riservati termini di legge per tutti i paesi del mondo All rights reserved.

43

Solflrn

tiet

- te - lo per tle.-

Je

fiu -

1a

t'a
1e

an

ar ma - re quan r 'nd ce sta er

mo-

re

re- tie

fred - do che fa le bar - che ab-ban - do -

cor

a.

pe-r le cat cor cie - lo grig -

ze

l'ur - ti-mo

del

ll r

lr.
rje- va.

nun se le
gio afac - ce su

ch'era

ce - va
na - te

SollT

Mi

Fafi7

n'-inb -

Mi

Mi

f
tra

ce- va

pia

- l'an-no

'tet-

me di -

ce

co

to

la fac - cia in- dif -

fe -

44

Mi

ti - re- me

su

la

ve-str-to.

lam

nun
cie

Re

La

Dofim

La

- de - rai nun ci pi vi- sto


lo da 'no squar-cio_er so-le__u- sci- to

ce cre

FafT

llxi

- ma-

to

ma- no

che quan-n'
at

ten

an - na

- toa

nun

- ta_a

te
spor- cam

1'ho

pre

io

sa

Ete

lo vo- jo

La
La

hli

ar col

la

sot

- lo,e nun me so' fer- te- ra - vo c ste

lui

ra sen me sur

Ir.
' fia- to.

za

ve-

}Ii

Solfl7

)
- stl- to.

Me

ne

so' an- na

za guar -

d_in

die- tro

Fafi7

Ner

45

Drll* Stum.
ad lib. sfurnando
Sol$m

Te la ricordi Lella quella ricca


la nroje de Proietti er cravattaro
quello che ci er negozzio su ar Tritone.
Te lo ricordi re l'ho fatto vede
quattr'anni fa e nun volevi crede
che 'nsieme I lei ce slavo proprio io
le lo ricordi poi ch'era sparil,r
e che la ggente e che la polizzia
s'era creduta ch'era annata via
co uno co ppiu sordi der marilo.
E te Io vojo d che so' stato io
so' quattr'anni che me tengo ,sto segreto
le lo rojo dl ma ntrn Io fa' sap
nun lo d a nessuno

tiettelo per tte.


Je piaceva ann ar mai-e

quann' inverno
f.r l'amore t or freddo che iar er a
pero Ie (arze nun se le loje\ d.

A la fium:rra 'nd ce sta er baretto


tra le reti e le barche abbandonate
cor cielo griggio a facce su da tettc
na matina ch'era l'uriimo dell'anno
me dic e co Ia flct ia inditlerente:
me so' stufata nun ne famo gnente
e tireme su la lampo cler vestito.
E te lo vojo d che so' 5taio io.
Tu nun ce crederai nun ci pi visto
l'ho presa ar collo e nun me so' fermato
che quann' annata a tera senza fiato.
Ner cielo da 'no squarcio
er sole uscito
e io Ia sotteravo c ste mano
attento a nun sporcamme sur vestito.
Me ne so' annato senza guard indietro
nun ci rimorsi e mo' ce torno pure
ma nun ce penso a chi ce sta j soto
io ciaritorno solo a guard er mare.
E

te lo vojo d ...

46

LI U
Testo e Musica

Moderato

si

Li

su

sten-de

di

ci

noi-

da

va

di

P.

un

MORELLI

po' di sc-

sag*c
I

Faoaj7

Do

sen-za chie -

cter-ci- Per-ch-

sen-zachie -

dcr-ci-

Rere?

! aulal

va

c con la ma - rto ccr-ca

MhaT

in-gi - gan-ti

ta

di

oo io mi

.te

RemT

lIimT

ta per far l'a-mo-

th-vrei tro-va

mi ri-cor

lct- to cal - do o su un di -va.

Do'

Famal 7

io

su un

fal - so

su un

RernT

Liu

Fa

Do7

-no

Reur?

tlperfarl-mo -.-:

s l'avrei trova

',

con la ma-oo ccr-ca

f,tha7

RcmT

SolmT

me-

Rem?

ma conglioc - chiguar-da

di se-

a-pe - va

Li-

Per-ch.-

IrlimT

Do7

Rcrr?

S"t

t'a-vrei tro-va^- ta per far l'a-mo-

e ios

-. fe-

FamaJ?

sib

RearT

tro-va - ta Per far I'a-mo -

re

I--.I-J-J

L-r'.-J-J

Fa

Edizioni MusicaiJUBAL s.r.l. - Via Berchet, 2 - 20121 Milano'


1978 (Anno di prima pubblicazione).
Tutti i diritt sono riservati.

tro -va

ta

per dir - ti...

am'/

a ra-gio

ooTl*

t'a-vre

nc di-pingiai tut - to con

il-

car-bo-ne-

e poi non dir - mi che.un'il

e goi nondir-

lu- sio

si[,

["am

La:a

Eio

r
s1

.t

lt

u-n'o -ra

delgior -

far-

lL-mo

Eeg*e

ra ,

soa

no chepen

sib

lasciailtuovi

te

Fa

- so sci-vo-la

Rom

- no lasciatiso - lasenzauna

Lam

lasciati so - lasenzatroppa intenzio

sib

II v.0rch.
aon

ti per_

Larr

do

se

lt

oo7

mi strin-gi le

to

a-seol

Fa

se mi chie-

di

do-ma-

Rea

-ni

sl,Lmo an-co

-ra

ra in-sie-me co-rnc sta-se

Lata

sia-mo an-co

se mi pen - si dimmi

se an-ch'i

do-ve sei

Fa

lq,

se

Li gi sapeva tutto di se
ma con gli occhi guardava te
e con la mano cercava me

con la mano cercava me.

Eios
l'avrei trovata per far I'amore.
Li su un lefto caldo o su un
Idivano
ingigantita su un falso piano
io mi ricorder di te
io mi ricorder di te.

se

ti fer - mi chiedioli u-aavol-ta_

an-ch'io- ti pen -

Lam

senza chiederci perch


senza chiederci perch.

co-ore sta-se -

Rcrrl

o ti hopen-sa-to un

Li si stendeva su di noi
e ci dava un po' di se

ra in-sie-me

sib

Lam

- ra.-

Doi

sib

t a-vrer tro-va - ta per

DoaT

mi cheun'il - lu-sio

Orch.

sib

Eiosi

sjfunare ad lib.
lascia il tuo viso scivolare piano
lasciati sola senza una ragione
lasciati sola senza troppa
Iintenzione.

t'avrei trovata per far l'amore

eios

t'avrei trovata per far l'amore


t avrei trovata per far l'amore
t avrei trovata per dirti...

Li non ti perdo se mi stringi le

Li credendo che il tempo ci dia


dipingimi tutto con il .urboli:g'on"
e poi non dirmi che un'illusione
poi non dirmi che un'illusione.

Eios
t'avrei trovata per lar l'amore.
Li un'ora del giomo che penso
[a te

Imani
non ti ascolto se mi chiedi domani
siamo ancora insieme come
siamo ancora insieme come

Istasera

Istasera.

Li se mi pensi dimmi dove sei


se ti fermi chiedimi una volta
se anch'io ti ho pensato un po'

io

se

1n1h

o.

o:"r:

: :

48

MA BAKER
Testo e Musica di F. FARIAN - F. fAY - REYAM

arlat

put your hands in the

:Freeze, I' m ma Baker

air.

gintme al )'our money.

This is the story of ma Baker

the meanest cat

Mirn

llrrl

*rf

Mit

fiom ol'chicagotown

The rnoney or your lives.

f)on't anvbody move.

+r-i
tfr-_r- r r
Sr/

Do

Mim

Sim

segue

Lui:

She was

She

the

left

One day they

tJE

lllirn

SirnT

trail

in

cld

of crirne

A.

CTOSS

robbed

bank

it

v,as

cat

Mirn

Siln /

Lei:

mea - nest

,1

chi- cathe U.
their last

go

to14,t1

Cd

hur - roy

Srnr

lllim

mea - nest cat


she was the
*'as killed.
b.r.v
and when one
the cops ap - peared Ioo soon.

SimT

Editore per l'ltalia: BMC Ricordi S.p.A. er BMC Ar iola S.p.A , - Via di S. Alessandro, 7 - 00131 Roma
Copyrghr O lq-7 br FAR .\4uiikverlre CmbH - Beriin.
Dirltt riservati a termini di legge per tutti i paesi clel mondo. All rights reserved.

she
she

real
reaL

l_t-

lt',

they could- n't

49

tnoyed them dow,

she had no

made lhem

poy-,

she had

ncr

h:a\j

and

the

qet

a-

ail

heart at all
heart at all
loot they had

Srln /

SrIn

1.2. mea- nest cat


shot it out,

olt she

no no no heart at all.
no no no heart at ull.
it made them migh - tt made.

Srm

- ly tough
and her sons
real

v,as

ma Bak - er

she

lefi

the1,

did- n't

She was the


She 'uvas the. . .

And so

hus - band f'lat


w,ant to hang,

her

they

he y.'as - n't
they died ytith

Re

tough e - nough
blaz. - int guns.

SirrrT

ma

boys a- long
sto - ry ends

she took her

And so

the

Mim

ma

Bak- er

Srm

she

?'

ma

ma

er

ma ma

ma

ma ma

but

knew

ma

Bak- er

lllirn

er

Bok-

she

Re

lna ma

ner'- er t'ouid cn,

ma

,e
)Dvb-

Iim
she

Ma ma

lllirn

SirnT/4

Buk-

.sons

SinrT/.1.

ma ma

?:-?
/ma

tlean and slrong.


left no .friend.s.

*-*
)-

ta

Do

who

+o

Do

their gun.s

v'ere

Srm

?,

handle-

the|

oJ one

tlught her Jour

Re

'LOS

vvl
' Silm714

Re

how

to

die.

l't
r'

sta)- with

,r L'

him,

one day he

She

formed with them

met

-men

she liked

thet dit a - h:a)) w,ith hint

Srm

.she

thought she'd

she did- n't

50

at

just did-

all,

n't

Purluto: if r ou have

llitn

SirnT

llinr

SimT

Hcrc i: a special

at all.-

care

wanted woman.
vour hearest

fois mot

Ma Baker is the
about this woman

bulletin.
anv in1rmation

nlease r'ontact

IO

oo

Mirn

Do

Minr

post office wall

on every

Her photo is hanging


police station...

oo
Mirn

Dat*

.,I

poi segue

SirnT

lllim

Mirn

S,

Iirn
vIa ma ma

ma ma

Bak-

er

ma ma

she

L,

Do

ma

51

ma ma

Bak- er

ma ma

handle- their gLots

ma

F
Do

lflinr

+e
b-b)vl

she

knev,

how to die.-

Re Do Re

s;*7t4

Parlato: l'rn ma Baker put


y our hands in the air,
gimme all your money.
This is the story of ma Baker
the meanest cat
from ol'chicagotown.
She was the meanest cat
in old chicagotown
she was the meanest cat
she really moved thent dow,
she had no heart at all
no no no heart at all.
She was the meanest cat
oh she was really tough
she left her husband flat
he wasn't tough enottgh
she took her boys along
'cos they were mean and strong.
Ma ma ma ma ma
Baker she taught her four sons
ma ma ma ma ma
Baker to handle their guns
ma ma ma ma ma
Baker she never could cry
ma ma ma ma ma
Baker but she knew how to die.
She left a trail of crime
across the U.S.A.
and when one bov was killed,

- er

Re

Mim

9ilrn714

er but

'

Bak

+'

ma ma

she really, macle them pay,

she had no heart at all


no no no heart at all.
She was the meanest cat
oh she was really tough
she left her husband flat

he wasn't tough enough


she took her boys along

'cos they were mean and strong.


Ma ma ma ma ma
Baker she taug,ht her four sons
ma ma ma ma ma
Baker to handle their guns
ma ma ma ma ma
Baker she never could cry
ma ma ma ma ma
Baker but she knew how to die.
She met a men she liked
she thought she'd stav with him,
one dav he iormeC u'ith them
thev clicl a":.ay u'ith l:im
she didn't care at all,
just dicln't care at all,

Parlato: Here is a special bulletn.


Ma Baker is the fois
mot rvanted woman,
Her photo is hanging
on every post office rvall.
Don't anybody move.
The money or your lives.

Mirn

One day they robbed a bank

it was their last hurraY


the cops appeared too soon,
they couldn't get awaY
and all the loot they had
it made them mightY made.
And so they shot it out,
ma Baker and her sans
they ddn't want to hang,
they died with blazing guns.
And so the story ends
of one who leit no friends.
Ma ma ma ma ma
Baker she tattght her four sons
ma ma ma ma ma
Baker to handle their guns
ma ma ma ma ma
Baker she never could crY
ma ma ma ma ma
Baker but she knevv how to die.
N,1a nra nla ma ma
Baker she taug,ht her four sons
ma ma ma ma ma
Baker to handle their guns
ma ma ma ma ma
Baker she never could crY
ma ma ma ma ma
Baker but she knew how to die.

52

MAGA MAGHELLA
Musica di F. PISANO

Testo di CASTETLANO & PIPO!-O

Moderatamente (in

4)

***8

******

ghel

(a tempo.)

ma-ga

ma -

ghel

brut -

va

1^,

Re

nel

va

-ro

leg - ge

Ma -

14..._

ga ma -

la,

ghel

fu-tu

tuo

m -g

ma-g! -

br

Do

Con

la

bac

chet

ma

Tan

ta

dol

cez

per

gli

ma -

ghel -

Scor

pio

- na
Y^ -

stel
go

(7)

dal
e

fir - ma per la

Edizioni Musicali BMC Ricordi S.p.A. ex BMC Ariola S.p.A.


la- I . {nno di pr im.r pubblit azione'
Diritti rservati a termini di legge per tutti i paesi del mondo'

Al rights reserved.

to

men

Ver

91

ne

Via di S. Alessandro, 7 - 00131 Roma

pren - de-u

ba -cia

53

- lo,
- ni,

un mi-croo-ro
l'A - rie - te po

su-bi-to
Sa-git- ta

sco - po

sta

ti
ri-ce-ve

te lo di - r!fe-li-ci-t.-

r...-

fa

r;-

sei dei Ge - melsei del- l'Ac - qua-

Se
Se

Do

- li,

tfe

- ri(

gior -. ni
straor- di -

bel

sei dei
Ca-pri -

Pe

sta-se-ta
un gran

bel

per
per

la

Bi - lanLe-o

cia,

To -

ror

flr

Can - cro,

la - vosei
stan

Ma - g

ma - ghel-

na

LamT
-Tse

al

cor

LamT

7+

-Re

che
fuo -

il

mal
co_e

pan

bas - slo

Re

tiar - ri - ve non la - vo -

r!
r!

Mim

ma -

ghel

Re

nel

tuo

fu-tu

54

l.g -

la,

ma -

ge

ga ma - g!-

Ma-g

14...-

Ma -

ga ma -

\^,

ghel

rrra

- ga ma - g!-

Sol 7+

Maga maghella,
maga maghella,
se ti va brutta,
se ti va bella,
nel tuo futuro legger...
Maga maghella,
maga mag!
Con la bacchetta
maga maghella
dal firmamento
prende una stella,
un micro-oroscoPo ti far'.'
E subitosto te lo dirl

dei Cemelli,
tre giorni belli...
Se sei

stasera esci
se sei dei Pesci,

per la Bilancia
che mal di pancia,
Tclro, lavoro ti arriver!
Maga maghella,
maga ,'naghella,
se ti va brutta,
se ti va bella,
nel tuo futuro legger. .

Maga maghella,
maga rnaga

Maga maghellr,
maga mag!

Orch.

Tanta dolcezza,
per gli Scorpioni,
e per la Vergine
baci a vagoni,
l'Ariete posta ricever;

al Sagittario felict.
Se sei

dell'Acquario

straordinario,

un gran bel giorno


al Capricorno,
per il Leone
fuoco e passone,
Cancro,'sei stanco non lavorl
Maq,a maghella, maga maghella,
se tlva btta, se ti va bella,
nel tuo futuro legger...

Maga maghella, maga mag!


Ma[a maghella, maga magl
(parlato)
C he fat i peso st nc a n te.. arrivo subitosto, immediatpresto...

55

MERAVIGLIOSAMENTE
Testo di S. MICHETTI

Musica di I. MICHETTI

do-re di oa-sta-gnealfuo

oo se tu

te ne pren-do

un po',

Do$dim.

quel-l'uo-mo tan-to un veo-chio a-mi

Do417

non di - r

Se-dia-

di fo.-

su

quei

gra-di -

s
5rD/+

ni lr-

sot-to

Do7

faFa7+

-oor-di fa-oe-va - mo

Rem 7

l'a - mo-re.--

gta

Do$dim.

suo-oes-so a1

tuo oap-pot -

rl-

sibT+

to

per-oh sor

oo-qaho det - to mai,+


Doildim.

ri-stret

Do417

Edizioni Musicali PULL - Via Boccaccio, 54 - 20090frezzano S.N. (MI)


.l
980 (Anno di prima pubblicazione).
Tutti i diritti sono riservati.

to

tu quel bot

56

-to

mio Dio,

-ne te 1o Per - de - rai

stu -

ohe

pi-do,-

per-do

qui e

-ver-ti

trotr

ao -

Que-sta not-te

Do$dim.

SolmT

se vuoi

for - ti

G
SibT+

.a

le brao+ia

iz7+

-or me - ri - tar 't-----_,.'

rrle

ra -vl

pue-sta not-te fi

ti.-

Be

lio - sa

LartT

la vi - ta

I---l

che

me

ne1

tuo cor-Po

I-E

ho

LamT

LamT

dor -

1e

]-F-=

TroT

1o eai

fi-ni

Re7

me-ra-vi-

Do417

Solm 7

mi-

BemT

te

sta cre-soen-do in grembo a

e poi-

ger -

cor

?a'V +

Do7

_i,
stt
L"

I r-

---

i -trf-me,-

-ni -

57

rr

[m- -ner-me.

not-te Ii - ni -

Dat X
sfumand,o

Che odore di castagne al fuoco


se tu ne hai voglia te ne prendo un p,
quell'uomo tanto un vecchio amico
se non lo pago non dir di no.
Sediamoci su quei gradini
l sotto la chiesa come un anno fa

ricordi facevamo gi I'amore.


Cos' successo al tuo cappotto

perch sorridi cosa ho detto mai,

non vedi come si ristretto


te lo perderai
mio Dio, che stupido, perdonami
averti qui e non accorgermi
che sta crescendo in grembo a te un fiore.
Questa notte finir e poi se woi
meravigliosamente mia sarai
le braccia le ho forti
Eu quel bottone

sapr meritarti.
Questa notte finir e poi lo sai
meravigliosamente mi darai

la vita che dorme


nel tuo corpo inerme.
Immagina Ia nostra casa
con due mattoni io la tiro su
nei campi tu farai la spesa
e costruiremo quel lettino in pi
certo che abbiamo tanta fantasia
la realt ci aspetta a casa tua
speriamo che tuo padre ci perdoni.

5B

MI VENDO
Musica di RENATOZERO - CAVIRI

Testo di RENATOZERO

Disco music temPo

Fa?

t'3

Fa
Smon-to labe-rac-cae

Fhccio in frettaun altro inventa

7# /

SoIm

/t

Mlb

Cam-bio

zo-tl^a.'

i-ti-ne-ra

vial/tt

//

Re?

Do

Re?

Il

rio.

mio

in-di - rizzo

la fol - lia!-

Do

uib

C'ti un

in - fe - li-ce o-vun-que

Vo-glio

vai...

ai-lar -

//

Si 7

-g'a-re

il

g'i

-ro dei

il /

1Ft

Mit+

ze in con - fe'zio

sPrY'-

M149.1

sr7

Segui-mi io

so -no

Hosfnar-ri-to un g'ior-no

7fi a

Solm /

il

t't
Mim6

MimT

- ne

ven-do de-si - de-ri e Pe-ra'n-

ti ntiei.-

cli-en

?l17T 77ri7

Basso Solo

la not
cir

ma

mio

Mib

/i

il mi-ste - ro,l'am-bi - gui - t.il cir-co-vi - ve sen - za me!1

Do

Edizioni Musicai:BMCRicordi s.p.A.exBMCAriolaS.p.A.-Viadi s.AIessandro,T-o013.1


MIMO s.r.l. - Va di S. Alessandro, 7 - 00131 Roma'
1977 (Anno di prima pubblicazione).
Diritti riservati a termini di tegge per tutti i paesi del mondo'
Al! rights reserved.

Roma'

59

Io cre-o gli in-contri.Io


Non d l'a-ni-ma tu - a

son

la

so

Mrb

- - t...-modi va-Di

-no

In-cr"e - di - bi - le se vuoi. -Nel - l'ar-co . di u-na lu-na io,-

te!-

so-lo pi di

+7

1.

,l
V Lam
non ti Pen
ba-ro -pu

Re7

Se-g.ui-mi, e

r di te
7

un

- n'io la chia-ve dei tuoi pro-ble


- D'iO la chia-ve dei tuoi pro-ble

mi, g.ua-ri
mi, gua-ri

ti - rai!uD re...-

re

Mio?+

MimT

- sco i tuoi m&


- sco i tuoi Ira

: l:l,iillli:

Mim

si7

Cor

Solrr
Re7

- l'at-ti

sor- te

che io

Mira6

Mi

r'

Do

ven

RemT

la grin

do

-ta

chenon

uabf6+

hair-

SoL?

in cam-bio del tuo in - fr

Rem?

Ili
,3r
Do?+

"'3-

t-abf O+

u-D'al-tra i-den-ti -

ven - do

7b

SolT

RemT

_l

Ti

d quel

- lo

che

il

do,

t!-

60

noD

ti

Mi

ven

-do,

A buonprezzo, si

DaL X
a finire

. ,.r

,,

Fa Ru?

La?

F1

Faccio in fretta un altro inventario.."


Smonto la baracca e via !
Cambio zona, itinerario.

Il mio indirizzo la follial

C' un infelice ovunque vai..


Voglio allargare il giro dei clienti miei.
Io vendo desideri e speranze

in confezione sPry.
Sesuimi io sono la notte,

il

ristero, l'ambiguit.

Io creo gli incontii. Io, sono la sorte!


Quell'attimo di vanit...

Incredibile se vuoi.
Sesuimi e non ti Pentirai I
Sono io la chiave dei tuoi Problemi,
guarisco i tuoi mali, vedrai ! I I

Mi vendo
la grinta che non hai.
In ambio del tuo inferno,
ti do due ali sai !
Mi vendo

un'altra identit
Ti do quello che il moncio,
distratto non ti d...
!

Mi vendo, e gi

A buon prezzo, si

sa

Ho smarrito un giorno il mio circo,


ma il circo vive senza me !
Non l'anima tua che io cerco,
io sono solo piir di te !
Nell'arco di una luna io,
faro di te un baro oPpure un re...
Sono io la chiave dei tuoi Problemi,
guarisco i tuoi mali, vedrPi ! !
!

Mi vendo
la grinta che non hai.
In cambio del tuo inferno,
ti do due ali sai I

Mi vendo
un'altra identita
Ti d quello che il mondo,
distratto, non ti d...
Mi vendo, e gi |
A buon prezzo, si sa !
!

u"ebls*

61

NICHT

FEVER

Testo e Musica

di

BARRY

- ROBIN - MAURTCE GIBB

Dance Mod.to
(Orch.)
7VI

(chit.)

V'/

Lis-ten to
heat

Mi7+

Fa*m7

Dof rn7

of our-

the

ground:

tlrere

Fa*m7

FarmT

rnoverrrcntall

is

love,- don't need no help

Si

for

- roundto

us

There is
Gim-rrp

make it.

La

some-thing gq
in' dorvn,
and
-just e- ncugh_
to - tai<e us

I can
feel
to dte morn _

Mi

On

the

got

Si

waves of

in--

fi

the

there

my

is dan- cin' out


get high-er in -

there. --_-my walk

in'

If it's
and I'm

Do*m
some-thing

glow-in'in_
-

we
the

can

we

share,

dark;-

can

gtve

steal

You warn

And that

Si

s1ryssf

si

1y

she

\.vo

mores throughthe light,

con-

-III1

SolImT

La7

my mind_
-t

^
5ol4
m/

Wtren you

Re* m7

Ecitore per l'ltalia BMC Ricordi S.p.A. ex BMC Ariola S.p.A - Via di S. Alessandro, 7 - 001 31 Roma
Su licenza esclusiva della Cibb Brothers Music.
@ Copyright 1977 by Cibb Brcthers Music.
Diritti riservati :r termini c1i legge pcr tutti i pae:i clel rrondo.

All rights reser,,,erl.

62

reach

oLlt for

Sol, m

veah

and

the

night

fe-ver, night

fe- ver.-

feel-

in'

f)o,

nr

We

bright '

is

sol

know how to

do-

t.

l,alml

Do?m7

night fe-ver, night fe-ver'-

Gimrne that

We knowhowtoslrcgl

Faf m7

Do*m7

talrm/

Mi7+

for this

rno{rrcnt

liv-in on the mu-sic so fine-

to last,-

Doim

borne on the

lght

rnak-in' it mine.

wind,-

We know horvtodo- it.

fe-ver, night fe-ver.-

Mi7+

b^r ffl I

Ilo*m7

Girnme that

fe-r'er, night

fu-ver.-

We knowhowtoshoql

63

Coda

it.

T.
lMiT+
fe

Nicht
Itrght

Fa*m

- ver,

- ver!

night
night

fe - r.er.
fe - ver.

Girrrrne that

FatnZ

We know how to do
We knew horv to show-

-*
rarrl] I

Do'm7
it.
it.

Gimrre that
Gimme that

Ad libitum sfumando
Mi7+

Fa*m7

Listen to the ground: there is movement all


[around.
There is something goin' down,
And I can feel it.
On the waves of the air,
There is dancin' out there.
lf it's sonrething we can share,
We can steal it.

And that sweet city woman,


She moves through the light,
Controlling mv mind and my soul.
When you reach out for me, yeah,
And the feelin' is bright.
Then I get night fever, night fever.
We know how to do it.
Cimme than night fever", night fever.
\\'e know how to show it.

Cimme just enough to take us to the


[mornin'.
I got fire in my mind.
I get higher in my walkin'
And l'm glowin' in the dark;
I give you warnin'.
And that sweet city woman,
She moves through the light,
Controlling my mind and my soul.
When you reach out for me, yeah,
And the feelin' is bright.
Then I get night fever, night fever.
We know how to do it.
Cimme than night fever, night fever.
lVe know how to show it.

Prayin, for this moment to last,

Here I am,
Prayin, for this moment to last,
Livin' on the music so fine,
Borne on the wind,

Livin' on the mu.ic :o fine.

Makin' it mine.

Borne on the wind,

Makin' it mine.

Night fever, night fever.

We know how do it.

Night fever, night fever.

Cimme that night fever, night fever.

lVe know horv do

We know how to show

it.

Cimme that night t-ever, night fever.


We know how to show rt.
In the heat of our love,
Don't need no help for us to make it.

it.

Gimme that night fever, night fever.

We know how to do it.


Cimme that night fever, night fever.

We know how to show it.

-:
64

PADRE BROWN
Musica di R. RASCEL

Testo di E. ANTON

Ho la sot- ta-

bre-

na

liberamente
o>

{}

Fa

so-llo un pre-

te

ce

che

- li - be

s'in- te- res - sa al

++

IJ

Sit Fa Si[ Fa Do Si[ D.

Fa

cri - mi

so-

Fa

Rern

Do

sil,

lo

per sal-va

l'a

re

ni

- ma-

d'un

RemT

la

Fa

sib

f)c,

x o ternpo in I
cri- mi- ne
f - ro

pif-

dai suo-ni

cre
ver

de

nel

so

ai

la

ta;

si

gab

ni.

Sa-

r|tllll

sba-glia per sfi- du- cia

si

che f.c-chez-za.

f)o

Fa

Do

di chi non
ni per fa- re,il

smo

_il pes- si -

Do

Sih

1V1t)

tt/t/
Fa

pes

Fa

:i
Sa

.he-glia per pi pes

si

Do

Fa
gri - zia

che bel- lez-

za.

glia per ran - co - re o per ln


- si che al- le - gti - co- s

SI

-qba-

Sa

pes

Edizioni Musicali BMCRicordi S.p.A.exBMCArioaS.p.A.-Viadi S.Alessandro,T-OA131 Roma


197-l (Anno di prima pubblicazione).
Diritti riservati a termini di Iegge per tutti i paesi del mondo. AII riShts reserved.

65

Pa - dre Bntw'n!Pu - dre Brown!

dia. l,OrO:
Ciu-.t.io
^
J. ^
- .\to
Oilt

Giu
Gitr

- sto Pa - sto Po -

dre Brown!dre Brox'n!-

Fa

Do

Ma
QLte

sii

Fa7

fa - ti- co - sa.fa - vo- lo - sa.-

ti - ta ntol - to .?es - .ro


,-i- ta u-nu co-sa

la
- sta

sit

Do
Dic - ti
Gru- :it'

Spes

co

Pa Pa -

tlre

ru- ba la

- s

cre-

de la

- ci
z.ie

la

sib

Do

per

gen

d'es- ser- nul- la- te-

nen -

ch

ha

non

- lo

che

re

sta dii un nau

Fa

gri - de -

Do7

re

- sri di

fra

gio

so- pra_u-n'i

Do

gio

- so -

Fa

d'a

ve

- reu -

dre Brow'n!dre Brctytn.t

na

nien

ma se ci che hai

te

Fa

quel

Pa
Pa

Sib

ci Pa - dre Brown! Che co - s'


O - ra noi sctp - pia - mo la

Dic -

Brutvn.t

tlre Brov,nl -

so

Sip Fai

Fa

Dic

Gra -

la

fos

se

66

so-

re ad- dos

ber

sib

- ret - ti - no

Fa

ed

un

bot -

to

d'os

sit

Fa

Do

Do

na

ros

so_

un

can- nuc

eun

tem

pe

Do

no_

nel

1e

IUe

ma

nl.-

vre

sti un

DatX oJ S,
poi Coda

CODA

ri

Do

t.

Fa

Sib

Ho la sottana celebre
e sono un Prete celibe
che s'interessa al crimine
solo per salvare l'anima

d'un povero ladron.


ll vero crimine
il pessimismo
di chi non crede nella vita;
si sbaglia per sfiducia
si sbaglia per pigrizia
si sbaglia per rancore o per invidia.
Giusto, Padre Brown!
Giusto, Padre Brown!
Ma la vita molto spesso
faticosa.
Dicci Padre Brown!
Dicci Padre Brown!
Dicci Padre Brown!
Che cos' la vita.
Spesso ruba la gente

perch non ha niente,


cos crede la gente
d'esser nullatenente
ma se ci che hai

fosse quello che ti resta da un naufragio


sopra un'isola deserta,

grideresti di gioia
d'avere una coperta
da mettere addosso
ed un bottone d'osso
e un berrettino rosso,
una cannuccia,
un temperino
nelle tue mani.
Avresti un piffero
dai suoni strani
per fare il verso ai gabbiani.
Sapessi che ricchezza.
Sapessi che bellezza.
Sapessi che allegria e cos sia.
Ciusto, Padre Brown!
Giusto, Padre Brown!
Questa vita una cosa
favolosa.
Crazie Padre Brown!
Crazie Padre Brown!

Ora noi sappiamo la verit.

Ah ah.

67

PENSIERO STUPENDO
Testo

Musica di O. PRUDENTE

di t. FOSSATI

Moderatame\l,e in
6Pgr,c
rlf

fra noi

vor-rcr

noa so

che lei

o no-

Fa

I\lr b

su -

nor-

Mib

sib

Uib

5t,

r!

e. Pen-sie-ro stu-pen

Sol m

-do

na-sce un po-co stri-scian-

,+

Fa

uib

si

Milr

po-treb-be trat-ta

re di bi-so-gno

re

d'a-mo

me-glio non di -

Mib

e nor-

'-rs
l-

a-des-sq

Fa

Ihlr

vor- re -

fra noi

Rem

sachevor-re

- i.

So m

po - te -va ac-ca- de -

Mib

Mrb

si pu sci-vo-la

re se co-sl si pu di

SI'

re gue-stio-ni di cuo-

Edizioni Muscali BMCRicordi S.p.A.exBNlCAriolaS.p.A.-\ziadi S.Alessandro,T-00131 Ronra


1978 (Anno di prima pubblicazone).
Diritti riservati a termini di legge per tutti paesi dei mondo.
All rights reserved.

68

na-sce un po-co

Pen-sie-ro stu-Pen

striscian

si1,

-re

re di bi-so-gno db-mo

si po-treb-be trat-ta

re.-

me-glio non di

SID

st,

lei

Solm

Fa

vor-ret

vor-rei

fra noi

e lei-

le ma-

a-des-so sa che vor-re

e
Rem

Fa

l! rb

Le

nl.

su

e-

poi u-n'al-tra vol-ta noi du

vor

Rem

Mih

'rei

Per a -mo-re

o Per

ri

dame-

di -pen

de-re

+J'

+G

Sol m

Rem

Fa

Mrb

an-co-ra e not-

e tu-

rae

an-co

u -n'al-tra vt-rl -ta fra noi

lei

le

Rt'm

'Ft

ma

e lci-

ni quc-sta vol-ta sei tu

c lci-

po-coa Po-co di Pi-

+
Fr

d, pii-

vi-ci

ni perque-stio-ni di

di - r.

an-co

tu

cuo

re se co-s si pu di

ra e lei-

69
u - n'al-tra

vol-ta

pen-sie

Solm

-ro stu-pen -

tt

na-sce un po-co stri-scian

po-treb-be trat-ta -

bi - so-gno d'a-mo

Dat X
a sfumare

Etu

questioni di cuore.

e noi
e lei
fra noi

Pcnsiero stupendo

nasce un poco strisciando

si potrebbe trattare di bisogno


[d'amore
meglio non dire.

vorrei

non so
che lei

ono

Etu

le mani
le sue.

e noi
e lei

Pensiero stupendo
nasce un poco strisciando
si potrebbe trattare di bisogno

mcgtio non

dire.

ld'amore

fra noi

vorrei
vorrei
e lei adcsso sa che vorrci
le mani.

Le sue
e poi un'altra volta noi due
vorei_per amore o per ridere
dipende da me
e tu ancora
e noi ancora
c lei un'altra volta fra noi
e mani questa volta sei tu e lei
e lei a poco a poco di piir, di piir

Etu

e noi
e le
fra noi

vorrei
vorrei

e lei adesso sa che vorrei.


Le mani le sue
prima o poi
poteva accadere sai
si pu scivolare se cos si puo

vrclnl per questioni di cuore


cos si puo dirc
olro.
s,e

ldire

E tu ancora

e noi ancora

e lei un'altra volta fra noi

fra noi...

70

PREGHIERA
Testo e Musica

di

F.

PAULIN - I" MICHETTI

l,entaurcnte

lc

mie

nra

innrl

ni

ver-so

- ee -

di

can

te

-LlJ

^J
Do

Fa

f)o 5+

u-ra pre-ghie-ra

Faf

cim

La

dim

lin<h norr

hai

sal

le ttte

Fa5+ Re-

-va-lo

ri -

de

lxnsando

ni

non sento

ma

che

pi

poi gua-ri - ra
stringersi a ma

Do5+

tu nrive-dra-i

sa-Pe-rtaa-tna

re

perch la
las-s tra

S' N
Eclizioni Musicati PULL - Via Boccaccio, 54 - 20090 Trezzano
Copyright 1976by Edizioni Musicali PULL'
Tutti i diritti sono riservat.

lei.

Re-7

mi sor-

-tan- d(r -

rll

tt.
a lei.

u()l

in-siemc a

voi

in-sienr

an-co

perdrt-

ra
na

7l

gno

mio,

re

mio,

mo

lei

Si-gno+e

Cir

se

puoi

Si - gno-re

mlo

non ce l"hofat-tfl

piir

a - mo-re

mlo

nuo

- scolta-mi

- m0-te mio

la

Fa7

ri-trovo adesso

1J-lT:

a ma-ni giun-te

mo-rc chc t'im-Plo-ro


ro-ltrrcasa il Pa - ra - di-so

per a -

Sol

al ntoadoho solo
ssn-za di te lag-

il

ti

sconsor-

tuo

dirrrml che n<rn sa - ra

giu - ro

ri - so

uon devi n-r'e - re piu pa;

vc-ro-

Signore

nri*!-

nort cc l'ho

-mo-re

fat-ta

a-mo-rc

Piat

Mi-7

La 7

t
mlo

rcn-za

di

te lag-gi

it - mo

- re ntio

le

no-stra co-sa il

tffiffj=l

Pa

ra

72

di-so

ri -troro a-dcssu

r.- -fr
lJ.,^.lJ)!

ii tuo irir - ri - so

devi a-ve

-re piir

E le mie mani
innalzer verso di te cantandoti una preghiera
finch non hai salvato lei.

ki

mi sorride

pensando che poi guarir ancora non sapeva


amare perch la woi insieme a te.
Signore

miq

ascoltami se puoi
Signore mio
al mondo ho solo lei
Signore mio
per amore che t'imploro
a mani giunte ti scongiuro
dimmi che non sar vero
Signore mio!

Ma le sue mani
non sento pi stringersi a me
e perdona sg tu mi vedrai
lass tra voi
insieme a lei.

Amore mio
non ce I'ho fatta pi
amore mio
senza di te laggi
amore mio

la nostra casa il paradiso


ritrovo adesso il tuo sorriso
non devi avere pi paura.

pa - u-r.r

A n r,)

-rt

ti

RICOMINCIAMO
Testo

di

L. ALBERTEIII

Musica di B. TAVERNESE

Lentamente

Fa

Do

Sol

la - sciami

la -

grida - re,

sciami

sfoga - re,

10

(libero)
Fa

Sol

'{

rped..)6_
Sol

SoI
-J

sen-za amo - re non

sta - re!

so

I - o non pos-so re-sta-re

Gmpo

se-duto_in

di-

(Batt.)
f)o

- sparte n ar-te n par-te non so-no

f.
trra - ce

r'

Sol

Fa

po non pro-va -

ce di stare a guarda - re questi occhi di

pa -

Do

re un br!- vi - do

den-tro

e cor-rerti in-con-tro

Lam

Fa

ri-comincia -

a_

mo.
, coro:

gri-dar - ti

Sol

So do-ve

Io

pas-si

la

notte un tu-o dipo-

sa-prei

e
I

Do

- rit-to
- tre

Fa

io guardo_e sto zit - to


ct -

mttf

ma Pen-so

-ti

Do

di

tut - to

ti

mi

sveglio

Io

Edizioni Musicali: BMC Ricordi s.p.A. ex BMG Ariola s.p.A. - \'ia di sant'Alessandro, 7 'l
979 (Anno di prima pubblicazione).
Tutti i diritti riservati a terminidi legge. All rights reserved.

di-strut-to pe-t io
prei

sa-

o0l3t

Roma.

74
pfo -vo
- trei

ti

se-guo,

ti

cu - ro non

mol-lo

giu-ro

lo

perch

so-no nel giu-sto perch io ti

mo!-

r1 - co-mln-cla
(Orch.)

Sol

co -

me sei dol - ce

std - se -

ra mi

aie -

ne la

ao

glia di

Ri - co-min-cia
cre - derti

ri

- co-min

Sol

Fa

Do

a quel-lo che ti

Co - sa r.'uoi che fac

Sol

So

che tu

co

Ri - co-min

so ehe mi a - mi daa-ae - ro mi sem-bri sin

Do

an-

Do

$i
le

Sol

Sol

stel-le get-tar - ti

nel - l'occhio del pri-mo

occa -

Sol

Do

- sio-ne per dar - ti da fa - re

ii-clo-ne non perdi

e far-ti

va

le -

re

ma fammi il pra - ce - re

t1

voglie aiu -

Sol

- tare su fammi prova-re anco-ta ti

ri-comincia

lo

sa - prel

po - tret

a-fi74r

ti_

75

Ricomincia - mo...a-ftutr - ti!-

-ce-ro

Ri - co-min
ri - co-min

- cla
-da

so che

mi a-mi dauue-ro rtti sembri sin-

mo..._
mo!-

7
Irl-Jf Lr

Do (8"

Ri - co - min- cia

mo..._
ti!-

d -nuff

sopra)

oh
io

s
sa - brei

Sol

Ri

min
a

cia
- mar

lasciami gridare,
lasciami sfogare,
io senza amore non so stare!

:'*'".',.:'"Toi

di crederti ancora
so che mi ami davvero

lo non posso restare

ni.o*in.iuroi

mi sembri sincero
ricominciamo!

seciuto in disparte
n arte n parte
non sono capace
di stare a guardare
questi occhi di brace
e poi non provare

Cosa vuoi che faccia


io sar una roccia
guai a quello che ti tocca...
So ch tu ami le stelle

un brivido dentro
e correrti incontro

gridarti ti amo

ricominciamo.

koro)

So dove passi la notte

lo

un tuo diritto
io guardo e sto zitto
ma penso di tutto

potrei

mi sveglio distrutto
per io ci provc
ti seguo, ti curo
non mollo lo giuro
perch sono nel giusto
perch io ii amo

ricominciamoi

saprei

amarti
lo
saprei

gettarti nell'occhio
del primo ciclone
non perdi occasione
per darti da fare
e farti valere
ma fammi il piacere
ti voglio aiutare
su fammi provare
ancora ti amo

ricominciamo!

saprei

potrei

potrei
amarti

(coro)

lo
Ricominciamo...

amarti

lo
saprei
come sei dolce stasera

mi viene la voglia

potrei
amarti!

76

RASPUTIN
Testo e Musica di F. FARIAN - F. fAY - REYAM

Hey hry hey


'1 -T--l
Battito rnani , I

hey

ffi

-a
+l

ff lt liltl

.il

h"y

hey

hey

hey

he,y

Mi- nrr-*- -

I i'lf? ;t
:
hey

hey

[-!u aff'na

Sinr

h"y

hry
..-a.

+trJ I I I

si;-

Sirn

hey

hey

tt
*l

t--

siJn6h

-.t;--;.

s.il

hey

hey

?t";?
ll

I rl

l+

-t
I

srm

Slrn/

hq'
-

hey

t-T

Sirn6!

?t";?
r11l

;
l

Sr:)

-.T

t?
Sim

Faf,m

Fafi7

Editoreperl'ltalia: BMCRicordi

S.p.A.exBMCAriolaS.p.A--Viadi
-]978
Copyright @
by FAR Musikverlag CmbH - Berlin.
Diritti riservati a termini di legge per tutti i paesi del mondo. AII rights reserved.

S.Alessandro,T-[]0'131 Roma.

77

I
,Lui: There ived

He
This

Sim

big
Ka
lu -

turd strong

cer- tain man


ruled the Rus-sian ]and
man jusi got - ta go

Elgz

Mim

in Rus- sia long a - go


and ne - ver mind the Czar
Je - ca - retl his ene-mies

Lei:

he was
but the
but the

segue Bs.

in

his

sa - chok he doncecl
dies beg.ged don't ),oLt

NIirn

etes a flrun- ing glon'


real - h, v,Ltn- der - bor.

to do it

Fafl7

ter- ror and with fear. but to Mos - r-ott'


was the man to please. but he vus reul
lots of hd- den charms, througlt he va.y a

please.

most peo - pe looked at him.


In all af - fairs of state
No tirrubt this Rrs - pu - tin

Sim

he was such a love - ly dear.


he had a girl to squeeze.
brute they just fell in - to his arms.
chicks

great when

Mirn
He

For
7'lrcn

Faf,7

the bi - ble like a preu - t'her


the queen he rtas no wheel- er - tlea - ler
one night some men of high- er stoncl - ing

cottld preach

fire.
tlone
blome

though
set

teo

cher

ll'a.r a ho - h' hea - ler


u.r thet' kept de - tnan - ding

ex - tu - s-] ctnd
heard the things he'd
trap thel're ru)t to

she
a

he

.she

be

to

Sim

oJ

Sim

,t

But
colne

Faf?

was the kind

fuLl

rtl - tnen n,ould de ytho yrould heaL her


ond he real - lt

sire.
son.
game.

al
lie,-ed
vi

SO

he

sit

80

SANDOKAN
Testo

di

S. DUNCAN SMITH - S. SOLLIMA

Libero

cal-doe te -

ne

cru-de

Moetato in

San-do-kan!-

Caro: San'do'kan...-

Pi

Musica di M. e G. DE ANGELIS

la

guer

ra

tetntrto

e l'uo-mo sa co-e' la guer -

- ro l'a-mo

l'uo

mo

sa

ra

co-s' l'a-mo - re-

Solo

8tu

dal cie - lo
corchi - glia

scen-de un tuo - no
suo - na pia -dD

tut - to in-tor-no un gran-de suo-oo

il

ma-

reor-mai gi

lon - ta-no

-L.
Dom

il se - me dal-la pian - ta il gran-de al- be-ro a.des-so can-ta.


sa-le e scen-de la ma-re-a
e
tut - to co - prBe tut-to cre-a.-

na-sce

Conre

il

L.LJ--J
Solm

sancue

nel-le ve-ne

IJ.JJ IJ-J.J

gra+de

ven-to nel-la not-te

cal-dasial-ze -

rt-

Saodo*an,-

uib

Fa

gial-to

il so-lee la for-zami d

oIm
Edizioni Musicali:BMCRicordi S.p.A.exBMCAriolaS.p.A.-Viadi
1976 (anno di prima pubbiicazone).
Per accordi con Ia ATV MUSIC - London.
Diritti riservati a terminidi legge pertutti ipaesi del mondo.
AII rights reserved.

S.AIessandro,T-0013'l Roma

Sao- do-

kan,-

San-do-kanr-

m[e

- r!-

da--mi

for-taeogni gior-noo-gni not-te

San-do-kan,- r!

il

co-rag- a,.

Orch.

a= .--.

*9*'

;..--.!
;; ;;. ;;. :
Solm

,'

-o.
t-i-J.-J

Be

San- do - kan,

San- do- kan,

gial

lo

il

;
Rc?

so

lee

la for-za mi

San- do - kan,

fo*zae ogni gior-no ogni not-te

il

Xat
?oi segue

Dom
So!m

Sardo-kanr- gial-loil so-lee la for-zamid

San-do-kan,

Sol fim

Solflm

Dofi rn

Sarrdo-kaa,- danr-mi for-za e ogni giornoogni

Sardo{tan,-

Sol$m

not-te il co*4ggio

ver-r!-

st$m

so-lee la for-za

Sol$n

Dbfln

mi

San

- do-kanr-

82

San

do-kanr-

fo*zaeogni gior-no egni not-te

dam-mi

Do$m

for- za e o6ni gior-no o-gni not-te

il

co-rag - gio

Sandokan... Sandokan,..!
Piu crudele la guerra

e l'uomo sa cos' Ia guerra

caldoeteneroel'amore
e 'uomo sa cos' l'amore
gi da! cielo scende un tuono
tutto ntorno un grande suono
nasce il seme della Panta
l grande albero adesso canta.
Corre il sangue
nelle vene
grande vento

nella notle c.rlda.r alzera.


Sandokan, Sandokan,

giallo e il sole
e la forza m d...
Sandokan, Sandokan,
damm forza e ogni giorno
ogni notte il coraggio verri
La conchiglia suona Piano

ii mare ormai gi lontano


sale e scende la marea

e tutto copre e tutto crea


corre il sangue
nelle vene
grande vento
nella notte calda si alzeral
Sandokan, Sandokan,

il

co- r dam-mi

83

SEI FORTE PAPA


Testo di S. TURGENS

Musica di B. ZAMBRINI

Libero (in 4)

Parlatu)

Possibil,e che tutte te aobe

Matnaggza!

--

andiamo

in

fi!

I
T?
F
Sim

si?+
non han-no om-brel

- lo

mi

nueT

La7+

tempo

La7

so-no gi tut-ti raf-fred - da-ti

tan-to e si son ba-gna-ti

fat

che si

Do

vo

Do 7+

Quel gu - fo con glioc-chia-li

-ra!

La6

Mi7

(Lui)
'??

S!

Lz?+
(

-p?

Lui)

si!

La.?+

La7+

La

La le - pre in tu

La

La7+

'na-ri

Quel

ta

9i4

che sguar-do che ha

La
no

si

Solf

DolT

.Lapren4ipa-

to e non

Falm

La

- Lo
t.or/rn-dL.oo,-oa/

.oren-do se vuoi

co-s

gua-ri-l-

Edizioni Musicali: PULL - Via Boccaccio, 54 - 2OO7Olrezzano S.N. (Ml)


MIMO S.r.l. - Via di S. Alessandro, 7 - 00131 Roma.
BMC Ricordi S.p.A. ex BMC Ariola S.p.A. - Via di S. Alessandro, Z - 00131 Roma
1976 (Anno di prima pubblicazione).
Diritti riservati a termini di Iegge pertutti ipaesi del mondo.
AII rights reserved.

'

'f'

(Bambini)

MimT

m(6-)

Si7

LlaT+

fe-ri

li a-iu-te

troprn-di pa-

La

La?+

Chi

(Bambini)

che cor-se che fa

ros - sa

Sol

oual
.

dicrtrto: Gli ani -

Fati
SiZ+ r
por - ta -no mai il cap - pel - lo

non

La

Mi4

l,i

$r

ea

campagna con l,a raulotte camirLcia

che

Mim9

lo

la

Fa*m7

scro

84

ghi

- ro dor -

pic - chio col

La

toSril

sba-di-glia

mi -glio - ne

mar-tel - lo

La7+

cam

Po

di gil-

che bu-chi che

fal

(Bambini

(Lui)

tro ltren-de

pa-p?

La

La7+

- pa-8no-'lo

- lo chiac - chie

- ro -

(Lui)
S!

tra-slo-ca in cit -trl


chechias-so che fal

ne

La?+

La7+

Ma

que

- sta mia rou - lotte

si?

que-sti

po-ve-ria-ni-ma-li

Mi4

La7+

Mim9
l1im7
mi sem - bra l'ar - ca di

strrn-gen-do-sr un Po!

Quel
Quel

Io pt"ar-di pa-

,.
-

pe-r ci si sta

(Bambini)

Fafim

Solfm(5-) D*z

La6+

si4

Si

r.$m7

(Bambini)
Seifor_te pa_p!

Mi7

o-ra

non ho

chepio-ve

il

co -

Lt?+
di abSan-do-nar-li

Dal* al
loi segue

La
pe -r ci si sta

Re

-e

si4

i7

strin-gen-do-si un po'!

Sdfor-te

paat!

Orch.

La

Ic pmrdi pa-p?

La

La

La7+

La7+

La La71
La La7+
lla que - sta mia rou -lotte mi sem -bra

Sol *m

(6-)

85

l'ar- ca

Fa$m

di

FafmT

No

pe-rr ci si sta

si4

strin-gen-do-si un po'l

Sufor-te pa-p!

si7

ad lib.

Parlato:

Nlannaggia! possibile che tutte le volte che andiamo


in campagna con la roulotte comincia a piovere,
e i miei figli mi dicono:

Canto:

Cli animali non hanno ombrello


e non portano mai il cappello
piove tanto e si son bagnati
sono gi tutti raffreddati
che si fa? Chi li aiuter?

Quel gufo con gli occhiali che sguardo che ha


Lo prendi pap? (tui): S
La lepre in tuta rossa che corsa che fal
(bambini): La prendi pap? (lul): S
Quel canarino si ferto e non lo lascio qual
(bambini): Lo prendi pap? fLul); Lo prendo se vuoi cos guarir!
Quel ghiro dormiglione sbadiglia di gi
(bambini): Lo prendi pap? ilui): Sl

bambini):

Quel topo campagnolo trasloca in citt!

(bambini): Lo prendi pap? (tui):

S!

Ma questa mia roulotte mi sembra l'Arca di No


per ci si sta stringendosi un po'l
(bambini): Sei forte pap!
E questi poveri animali
ora che piove
non ho il coraggio
di abbandonarli cos...

Quel picchio col martello che buchi che fal

(bambini): Lo prendi pap? (Lui):

S!

Quel grillo chiacchierone che chiasso che fa!


lbambini): Lo prendi pap? (Luilr S!
Ma questa mia roulotte nri sembra l'Arca di No
per ci si sta stringendosi un po'l
tbantbinit: Sei iorte pap! (lui): Stringendosi un po'l

86

STAYING ALIVE
Testo e Musica di BARRY - ROBIN 'MAURICE GIBB

Well, you can tell

t-!-!-J

I--J-J-J

set'*e

no time to talk.by theway I use-my walk,- I'm a wom - an's man:


gct ei ther, I real - ly try
get- lowand I
hi
nd if I
-get
-carft
lib

Fa m7

Mu-sic loud
wings of heav

Got the

Fam

was born-Andnow it's


wom - en warm -I've been kicked around- since I
-- and
en on-my shoes- I'm a danc-in'man- and I justcan't lose -You know it's

Mit

Fa m7

all right.all right.-

It's O K.It's O K.-

Fam

And youmaylook-tbe oth - er way.I'll live to see an - oth - er day.-

lD/

We

to un-der-stand-

can

the

NewYorkTimes'- ef-fect

abrolr+rors'heth-eryou're amother,you'restay-irl

Wheth-er

a-live,-

on man.-

itay-in' a-live.-

FemT
Feel the

cit- break-irf

Ah, ha,
t Jt )

ha,
1

and

ha,

- 'ry-bocl-y sbakin]andwele stay-iri a-liver-

stay-iria-live,-

stay-id

Editoreperl'ltaliaBMCRicordi S.p.A.exBMCAriolaS.p.A.-Viadi

a-live.-

Ab, ha,
117)

ba,
7

ha,
7

S.Alessandro,T-0013.1 Roma.

Su licenza esclusiva della Cibb Brothers Music.


O Copyright 1977 by Cibb Brothers Music.
Diritti riservati a termini di legge per tutti i paesi del mondo.
All rights reserved.

87
a - live.

Fam -l

-l

ulb
Fa

L-J-J_J

L_I_I-J

ram/

t-l-lJ> t*
-l

IJEIJ

Dom?

scgue

Life

go -

in' no-r*'here.-

Some-bod-y

belp E.--

Some-bod-y hclp

FamT

Life

go -

in' no - where.

Some-bod

- y help- me,yeah-

rt /

lst@':

\['ell,youcan

tell-

tXat

poi

7l

Fa m7

Coda

Life go-in' no-where.-

CODA

Some-bocl

FamT

-y

Some-bod -

rrr ./

help

88

Some-bod

-y

help

me

yeatr-

I'm stay-in' a-live.-

a
rt:pete ud lib. sfumando

Well, you can tell by the way I use my walk


l'm a woman's man: no time to talk
Music loud and women warm

l've been kicked around since I was born


And now it's all right
It's O.K.

And you may look the other way


We can try to understand
The New York Times' effect on man.
Whether you're a brother or whether you're
[a mother,

You're stayin' alive, stayin' alive.


Feel the city breakin' and ev'rybody shakin',
And we're stayin' alive, stayin' alive.
Ah, ah, ah, ah, stayn' alive, stayin' alive
Ah, ah, ah, ah, slayin'alive.
Well now I get low and I get high
And if cant'get either, I really try
Cot the wings of heaven on my shoes
l'm a dancin' man and I just can't lose
You knorv it's all right
It's O.K,

l'll live to see another day


\!e can tr!' to understand
The \ew \ ork Times eiiect on ^lan.
Whether you're a brother or rvhether you're

[a mother
You're sta)'in' alive, sta1,n' alive
Feel the crty breakin' and er"n'bodr shakin',
And we're stayin' alive, sta,vin' alive.
Ah, ah, ah, ah, stayin' alive, stavin' alire
Ah, ah, ah, ah, stayin' alive.
Life goin' no where
Somebody help me
Somebody help me, yeah
Life goin' no where
Somebody help me, yeah
stayin' alive.

89

TUCA TUCA

Testo e Musica di F. PISANO

Moderato in 4

+
1,+r

Re

ah

!...

bi

Mi pia

ci

+
vr.
v
SolT

tan

to,

tan

- to ah!-

Sem-brain-cre- di

- le, ma so- no cot- ta

di

Mi7

ah!

ah

!...

',+
t*-t
'l-l
L=l

Re

SolT
tan

SolT

Re

to,

ah!-

stra- nis

si

- mo

bal

- lo che fac- cio con

te.

r
Eel

Edizioni MusicaliBMCRicordi S.p.A,exBMCAriolaS.p,A.-Via.Ji S.Alessandro,T-OO13l Roma.


1971 (Anno di prima pubblicazione).
Diritti riservati a termni di legge per tutti i paesi clel monclo. Ai rights reserved.

Si

chia - ma

90

Tu - ca, Tu -

l'ho

ca.

in -

\,en

- ta -

to

o_

di -

Mi

re...

Ti vo Mi pia -

pia

glio,

- ci. mi

pia

ci,

Ti vo -

glio

Mi pia - ci...

ci...

{[:r
n++

SolT

_,i

ah!
ah!

I--

ahl

ah

ah

ahl

tan -

Mi pia -

bel tan -

to
ce

SolT

Re

star con te.tan - to ahl-

o
to,

. $qu.n - ,lo ti guar - do lo sai co - sa


Que - sto stra - nis - si - mo bal - lo che

vo
fac

- glio
- cio

con

D,,tX

ot,

da

))-

f,.
Re

It.
' te!

Mi7

La7

Ti vo -

glio

poi Coda

91

CODA
quan

guar

do

vo

do

- glio

da

Re

La7
quan- do

mi

guar-

di lo so

co

sa

te_

tu vuoi

da

me.

l-

Mi7

Lai

Re

l.r
Y

Mi piaci... ahl ah!...


Mi piaci... ah! ah! ah!...
Mi piaci tanto, tanto ahl
Sembra incredibile, ma sono cotta di te!

Mi piaci... ahl ah!...


Mi piaci... ahl ah! ah!...
Mi piaci tanto, tanto, ah!
Questo stranissimo ballo che faccio con te.
Si chiama
Tuca, Tuca, Tuca...
l'ho inventato io
per poterti dire...
Mi piaci, mi piaci,

mi piaci, mi piaci, mi pia'...


Ti voglio, ahl ah!
Ti voglio ah! ah! ahl
E tanto bello star con te,
e quando ti guardo lo sai cosa voglio da te!
Si chiama
Tuca, Tuca, Tuca...
l'ho inventato io
per poterti dire...
Mi piaci, mi piaci,

mi piaci. mi piaci, mi pia'...


Mi piaci... ah! ah!...
Mi piaci... ah! ah! ah!...
Mi piace tanto, tanto, ah!
Questo stranissimo ballo che faccio con te.
Ti voglio, ah! ah!
Ti voglio, ah! ah! ah!
tanto bello star con te,
e quando ti guardo lo sai cosa voglio da te
e quando ti guardo lo sai cosa voglio da te
e quando mi guardi lo so cosa tu vuoi da me.

Lam Si7

92

SUSAN DEI MARINAI


Musica di C. CASTETLARI

Testo di S. BARDOTTI

Moderato

-t.
7l

7 t-l-J

7 l-J-.J

sib

di al-to ma -re
que-sta not-te

quan-do

ma-re

pa-re-

di

zuo-la-

tor-na-re-

so-no

ve-le-

da

per

rit'mo

sbar-chi- cer-chi

mos-so- for-za
I,fib

segae

-J

t"b

Ma-da-ma- But-ter-fly.-

i so-gni-

che

le dai.-

"--',[
Su - san deima-ri-nai-

re -sto

tut-to

non fa

pro-ble-mi

mai-

un

re-ga-li-no e poi-

il

vol - te di-ce

Per

t,

Lab

quardo ha be-vrrto un

po'-

o-rainpoi- ra
di-ce da
se tu vuoi me- por

Fa

gaz-zi parto

con

ta-miinmarecon

voi.

te.

7
urb

Fdizioni Musicali SOEDI MUSICA - Via Berchet, 2 - 20121 Miano


197.1 (Anno di prima pubblicazione).
Tutti i diritti sono riservati.

93

Itz@

Ir.
C'

tem- Oc-chi si-cu

stel-le po-la

quel che cer-cain uoi.Mil,

Sognadi ma

- ri

an-ti-chi ve-lie - ri

Solm

par - te

poi

Fai
-Dom?
=

Orch.

Su-sandeimarinai- non faproblemimai- un rega-li.loe

restotuttoper

',

Sette mesi di alto mare


quando sbarchi
cerchi lei
e ti pare
di tornare
da Madama Butterfly
Susan dei marinai
non fa problemi mai
un regalino e poi
ii resto tutto per noi

portami in mare con te.


Occhi sicuri
steile poiari
quel che cerca in noi
Sogna di mar
e antichi velieri
ma poi non parte mai

C' tempesta questa notte

Susan dei marinai


non fa problemi mai
un regaiino e poi
il resto tutto per noi
a volte dice no
quando ha bevuto un po'
dice... se tu vuoi me
portami in mare con te.

mare mosso {orza sei


Ie lenzuola sono vele
per i sogni che le dai.

Susan dei marinai


la trovi in tutti i bar

Susan dei marinai

poi
dice. . . un bicchiere
ragazzi, parto con voi.

a volte dice... no
quando ha bevuto un po
dice... da ora in poi
ragazzi parto con voi.

non fa problemi mai


un regalino e poi
il resto tutto per noi
a volte dice no
quando ha bevuto un po'
dice... se tu vuoi me

'e

C'era una volta sai.


Susan dei marina
disse... un bicchreire e poi
ragazzi. parto con voi.

dissol,aendo

94

TWEEDLE DEE TWEEDLE DUM

Testo di L. STOTT

Musica di M. e G. CAPUANO

Moderato in 4

Sol

Do you re

Sol La

call,

some Years a

snow-

with

r,,,hite

in- side

+
+
I

La

there's gon-na

be

L:r

with

shou'- dor,"'n

,n.r..

year

someyears

- caI,

I
in-

or
a-

Re

side

play
ca

sol.ne-thing

so

Sol

n'

vern,

ga

\\,i11

t-p in the

7;

Re

Re

bo-

)-

dy he

Well he's

knows.

hap - pen
moun- l:rin\

ve - ry
that were

soon

"vhite

I
with

Sol Re

his
Mc

bag- pipes
Dou - gal

eve- ry

he

was

he

l)vl

La

go?

Dou-

**

Re

hear him

soir-re-

Mc

t+
/ )-i

Sol

the

Re

moun-tains that rvere

pan-nin'

Up in

go?

mor- nin'
plan- nin'

I think that
there's gon - na

a'

Re

Edizioni Musicali BMCRicordi S.p.A.exBMCArolaS.p.A.-Viacli S.Alessandro,T-0013'l Roma.


1971 (Anno di prima pubblicazione).
Diritti riservati a termini di legge per tutti i paesi del nrondo. All rights reserved.

been

95

he's

- nin'.

war

with

show- down

ga

some

ther

- bo

ing
dy

the

clan.

he

knows.

Soon you'11
Soon you'li

hear
hear

the sound
the sound

of
of

peo- ple

peo-ple

Mim

you will
you will

shout ng
shour ing

knew
knew

nev
nev

the
the

er

er

un-derun-der-

rea rea -

son
son

clay- mores in
clay- mores n

the
the

see
see

for
for

l-ight

light

Oh.

stand.
stand.

Oh

Tq,ee

die

their
their

hands
hands

ing

vou
you

ing

oh.

Dee

Twee - dle

would

would

Twee- dle

?
Re

The tune Mc

al

- ways used

to hum-

while he was

o
Re

fight- in'

Re

Sol

his

Re

ri - val clan

N,Ic

Gre- sor

dis

- hon - our he would

the tar- tan

r'

e'

Re

Re

clan.

Sol

La

of

his

96

D,,t* .,t,

poi
Sol

Re

La

oh. Twee-

Dee,

P
Re

Re
dle

Sol

Sol

Re

Dum

t;

vl +

Sol

Sol

Re

while he was

La

the tune Mc

his ri - val

clan Mc

segue

ways used

Gre -

dis

to hum-

- hon - our he

would

e'

Re
Twee

d1e

r
Re

La7

Do you recall, some years ago?


Up in the mountains that were white with snow
inside a cavern, N4cDougal he was plannin'
there's gonna be a showdown with somebody he knows

Do 1ou rerall. some years agu/


Up in the nrountains that u,ere white with snow
inside a cavern, McDougal he w,as plannin'
there's gonna be a showdown with somebody he knows.

Well he's been there, a year or

something will happen very soon I know


I hear his playn' his bagpipes every mornin'
Ithink that it's a warnin', he's gathering the clan.

Soon you'll hear the sound of people shouting,


you will see the claymores in their hands
if you knew the reason for their fighting
you w,ould never understand.

Soon you'll hear the sound of people shouting


you will see te clavmores in their hands
lf you knew the reason for their fighting
you would never understand.

Oh Tr,r,eedle Dee, oh Tweedle Dum


the tune McDougal always used to hum
rvhile he r,vas fightin' his rival clan McCregor,
dishonour he r,vor-rld never, the tartan of his clan.

so

Oh, Tweedle Dee, oh Tweedle Dum.


The tune McDougal always used to hum
while he was fightin his rival clan McCregor
dishonour he would never. the tartan of his clan.

97

UNA STORIA DISONESTA


Testo e Musica

Moderato in z

fi

si an-d a

rrl

quin -

ca -

sa mia

di - ci

_l

r,

ni-rc sul-l'Ha-shish le - ga-liz


I

h7

sit
pa - re -

ma

S. ROSSI

- tc-va sui pro-ble-mi dcl-lo

--J

:ta - to

di

SoIT

va qua-siil par-la - me -

Pa-re-van

ccn -

to e -ra-noin

en

Io

to.

che

di

Do7

il vi - zio non sta - to


e che re - pu -ta-zio-ne
sen - za ba - da-re a chi mi

- ce - vo: "flc ra - gaz-zi an - dia - mo pia - no


-nio-ne dis- si
io non la. con - ta - te
cor sa li cac - ciai sen - za ri - te - gno

sib6

sib

mai un par - ti - to
di - te un po' vi

pa

- le - sa-va

sa-no,,

fa-te

sde-gno

rri

ib

eil pir ri-bel-le mi ri la gen -te giu - di - ca voi

li ac-com-pa - gnai per stra-da

l1

spo-se un po' sto sta - te un pd in cam chiu-so o -gni spor -

DomT

SolT

-na - a - to
po -- le-miz-z
e rll
in alt
La lur
lui Pt)
LU
can - zu
zo -- Ircl,
net - ta
tc-mt'L -Lo co -- sl:s:-pa - a - na
ma quel - lo d'a - scol - tar-mi con - ti - nu.-tcl - e - lo tor-naiin cu - ci -naetrai ba - rat-to-liu-no che...-

Srb

Re7

So m

Edizioni Musicali BN1CRicordi S.p.A.exBMCAriolaS.p.A.-Viadi


1977 (Anno dr prima pubblicazione).
Diritti risenati a termini di iegge per tutti i paesi del mondo.

All

r-ights reserved.

S.Alessandro,T-00131 Roma.

Che
Che

98
bel
bel

bcl

duca-rtrr-ciu-na chi - tar-rae lo spi - nel -lo-nc-roe cotrl'om-brel-lo-col pa-ki -sta-no


lo sPi -ncl-1ocol gii-rnt-di-schiac-ce-soc

lololo-

eu - na ta-gaz'-?,a
eu - na ra-$az-za
non sa - r sta - to

re-sto di-te
-cie-ra-va-mo

che

giu - sta chc


giu - sta che
giu - sto s

ci

sta
sta

lo

SO

ct

e tut-toil
e tut -toil
main quin - di -

Cne
E

im-por-tan - za
pi

trop

ein gi-ro Per le


e puoi cam-biar-ci i

pio -ve por - te - re - mo an-che lbm - brel - lo


-mi - ci miei u-na
sto-ria di-so - ne-sta

vie

del -

per dueboc - ca-te di fe - li


quan-ta po - ll -t1 -"?

la cit

Per - so -nal-gi

PorZ:

.t_,. x

99

la-

CODA

T)

,J

la la la la

la la la la

la

t^

la

DomT

la

la la la

),
.,fz*l
la la

la.-

DomT

Si discuteva sui problemi dello stato


si and a finire sull'Hashish legalizzato
e casa mia pareva guasi il parlamento
eran quindici ma mi parevan cento'

Io che dicevo: Be ragazzi


andiamo Piano
il vizio non stato rnai
un partito sano
e il pitr ribelle mi risPose
un po' stonato
e in canzonetta lui
polemizz cos:
Che bello

"
due amici una chitarra
e lo spinello
e una fagazza giusta che ci sta
e tutto il resto dite
che importanza }l,a?
Che bello se Piove Portcremo
anche l'ombrello
e in giro Per le vie
deila citt
per due boccate
di felicit

,'

Ma l'opinone - dissi io non la contate


e che reputazione dite un Po' vi fate
la gente giudica voi state un Po'

in campana

ma quello d'ascoltarmi

continu
che bello
col pakistano nero
e con l'ombrello

la

la la la

la

Mia
Amore grander amore libero
El condor pasa
Che sar
Jesahel
Gianna
La spada nel cuore
Lella
Una storia disonesta
Pensiero stupendo
Mi vendo
Heidi
andokan

Ma Baker

taying alive
Tuca tuca
Ma clre musica maestro

Ricominciamo

Maga maghella

Padre Brown

L'ultima neve di primavera

canzuncella

'A

Furia

Bella da morire

usan dei marinai

Li

A blue shadow

Innamorata
Anima mia
Meravigliosamente
ei forte pap
rsMN M-2151-0366-5

Distribuzione

BM(G

t|lffitl|ilililffitilt

MLR 366