Sei sulla pagina 1di 3

Metodo Ortega Cubo 2x2

Introduzione allOrtega
- Cos il metodo Ortega?
- In quali parti si suddivide?
Il metodo Ortega un metodo utilizzato per risolvere il cubo 2x2 o pocket cube in 3 step che dopo
vedremo. Questo metodo viene usato molto nello speedcubing perch ha alcuni vantaggi rispetto al
Fridrich applicato al 2x2.
Dopo questa piccola introduzione dividiamo la risoluzione in 3 parti
1) Completare una faccia
2) OLL
3) PBL o XLL
La prima fase del metodo Ortega il completamento di una faccia non di uno strato! Ecco un
vantaggio di questo metodo, la possibilit di completare una faccia anche con angoli non posizionati
correttamente, questo permette di avere una risoluzione leggermente pi veloce rispetto al Fridrich
in cui bisogna completare lo strato e non la faccia come nellOrtega.
Questa fase si pu completare ad intuito senza bisogno di algoritmi, con lallenamento questo step
richieder pochissimo tempo.
La seconda fase di questo metodo denominata OLL, acronimo di Orientation of Last Layer, cio il
completamento della faccia opposta a quella che si ha completato nella prima fase.

Esempio
Nella prima fase abbiamo completato la faccia bianca quindi (facendo riferimento allordine dei
colori Occidentale) nellOLL dovremmo completare la faccia gialla, mentre se si ha il cubo con
lordine dei colori Orientale si dovr completare la faccia blu (vedi Rubiks 2x2)

Per completare la faccia gialla o blu esistono alcuni algoritmi perfezionati per questo metodo, si
possono comunque usare i 7 casi con gli spigoli gi orientati usati nel Fridrich semplificato e non,
oppure imparare 7 nuovi algoritmi adattati allOrtega che riporto qui di seguito.

F: U [x] (R U R) D (R U R) D [x]
O: (R U R' U') (R' F R F')

F: U2 [x] D (R U R) D (R U R)
O: F R U' R' U' R U R' F

F: U (R U R U) (R U R U) (R U2 R)
O: R2 U2' R' U2 R2

F: U (R2 D' R U2) (R' D R U2) R


O: (U2) F R U R' U' F'

F: (R U R U) (R U2 R)
O: R D' R2 F2 D' F

F: U (R U2 R2) (U R2 U) (R2 U2 R)
O: U R U2 R2 U' R2 U' R2 U2 R

F: R U2 R' U' R U' R'


O: R D' R2 F2 D' F

N.B.
Con F stato indicato lalgoritmo usato nel Fridrich mentre con O lalgoritmo usato nel
metodo Ortega.
La terza fase del metodo Ortega il PBL o XLL che comprende 5 algoritmi di cui 2 sono usati nel
Fridrich e quindi dovremmo impararne 3.
Questa fase permette la permutazione di angoli sia nel primo che nel secondo livello e possiamo
trovarci di fronte i seguenti casi:

R U' R F2 R' U R'

R2' F2 R2

F R U' R' U' R U R' F' R U R' U' R' F R F' (Y Perm)

R' F R' B2 R F' R' B2 R2 (A Perm)

R2 U' R2' (U2' + y) R2 U' R2

N.B.
La faccia gialla, faccia UP, rappresenta la situazione in cui ci troviamo dopo aver eseguito
lOLL mentre la faccia bianca rappresenta la situazione da risolvere nella faccia che teniamo
come faccia DOWN.

Conclusioni:
Il metodo Ortega molto veloce da eseguire e facile da ricordare vista anche la semplicit e il basso
numero di algoritmi da usare.
Alla fine il numero di algoritmi da imparare sono i 3 XLL nuovi, mentre tutti gli altri conoscendo
gi il Fridrich si possono applicare al 2x2.
Il vero vantaggio dellOrtega la possibilit di completare la faccia D senza aver posizionato
correttamente gli angoli per poi sistemare tutto con lXLL.

Fonti:
http://www.speedsolving.com/wiki/index.php/PBL da cui ho preso le immagini e gli algoritmi dei
PBL
http://www.speedsolving.com/wiki/index.php/OLL_(2x2x2) da cui ho preso le immagini e gli
algoritmi dellOLL
Ringrazio inoltre il forum http://rubik.forumcommunity.net/ e in particolare gli admin che hanno
avuto la splendida idea di creare la sezione FSP da cui ho preso gli algoritmi del Fridrich per lOLL.

Pozzato Mattia
Alias cuberLover
http://www.youtube.com/user/VBCodeFreaker