Sei sulla pagina 1di 21

XIII Convegno di Riabilitazione

Sportiva e di Traumatologia
La Riabilitazione delle Lesioni Muscolari e
Tendinee nello Sportivo
24-25 Aprile 2004 Centro Congressi Milano
EFFETTO DELLA MODULAZIONE
DELLINTENSIT IN ESERCIZI SUCCESSIVI,
SULLINCIDENZA DEGLI INFORTUNI NEI
CALCIATORI PROFESSIONISTI
Roberto Sassi
Preparatore Atletico Calcio

ITALIA

n partite

SPAGNA

n partite

Serie A
Coppa Italia
Coppa U.E.F.A.

34
8
14

La Liga
Copa del Rey
Coppa U.E.F.A.

38
7
14

Totale

56

Totale

59

INGHILTERRA
Premier League
F.A. Cup
Worthington Cup
Coppa U.E.F.A.
Totale

n partite
38
6*
6
14
64**

* il regolamento della F.A. Cup prevede che, nei primi quattro turni eliminatori in cui sono impegnate
le squadre della Premier League, in caso di parit al termine dei 90 minuti si ripeta la partita. In
semifinale e finale sono previsti i tempi supplementari ed eventualmente i calci di rigore. Di conseguenza
le partite complessive potrebbero essere 10.
** In caso di ripetizione delle partite dei primi turni della F.A. Cup il totale potrebbe salire a 68.
Tabella 1 - Partite programmate nell'ambito di diverse competizioni in Italia, Spagna ed Inghilterra.

Atleta
Minuti
B.Z.
1933
S.J.
1993
S.D.
2401
M.S.
2514
C.B.
2546
G.Z.
2643
G.L.
3277
E.G.
3352
E.P.
3394
W.G
3420
M.D.
3705
J.T.
4125
M.M.
4440
J.H.
4494
F.L.
4521
media
3251
d.s.
889
Kurtosis
-1.242
Premier League

Atleta
R.B.
J.C.
G.D.
M.D.
K.G.
C.M.
M.A.
F.R.
N.A.
P.A.
G.V.
M.P.
A.C.
D.A.
C.T.
media
d.s.
Kurtosis
Liga

Minuti
2080
2235
2287
2598
2600
2635
2696
3340
3393
3544
3617
3774
3904
4005
4482
3146
718
-1.212

Atleta
Minuti
J.M.
1864
A.P.
1997
T.H.
2163
M.R.
2477
A.C.
2519
F.I.
2611
A.C.
2709
D.A.
2830
D.S.
3096
R.J.
3112
M.L.
3384
C.C.
3515
A.S.
3597
K.K.
3961
G.G.
4305
media
2943
d.s.
714
Kurtosis -0.61
Serie A

Minuti giocati in gara dai calciatori


inglesi, italiani e spagnoli

Tabella 2: Totale dei minuti gocati in partite ufficiali da giocatori di tre

3200

squadre che hanno partecipato alle competizioi nelle rispettive Nazioni

3100

minut i

3000
2900
2800
2700
2600
Inghilterra

Spagna

Italia

COME HO MODIFICATO L A
CONSEQUENZIALIT DEI MEZZI DI
ALLENAMENTO CON E SENZA PALLA
Lorganizzazione precedente
Preparazione durante il pre campionato:
# mattino
prevalente lavoro senza la palla
# pomeriggio lavoro con la palla
~ o viceversa
Preparazione durante il campionato:
# le esercitazioni ad alta intensit, per migliorare
le qualit fisiche, erano intercalate alle
esercitazioni tecnico-tattiche
~ il volume e lintensit dellallenamento erano
molto alti

Lorganizzazione attuale
Preparazione durante il pre campionato:
# doppia seduta giornaliera
prevalente lavoro con la palla, facendo seguire
al lavoro tecnico esercitazioni adatte a
migliorare le varie qualit fisiche
Preparazione durante il campionato:
# un allenamento giornaliero
prevalente lavoro con la palla, facendo seguire
al lavoro tecnico esercitazioni adatte a
migliorare le varie qualit fisiche
~ il volume e lintensit dellallenamento risultano
essere ridotti rispetto a quelli che adottavo
precedentemente

La nuova proposta di allenamento


prevede:

1. La seduta inizia con una fase di riscaldam ento senza


palla
Vengono fatti eseguire:
1.1 Esercizi per la m obilit della colonna vertebrale
1.2 Stretching per i gruppi m uscolari m aggiorm ente
coinvolti nel gioco del calcio
1.3 Esercizi di flessibilit dinam ica com prendenti
slanci degli arti inferiori effettuati con grande
am piezza articolare.

Viene richiesta pi attenzione per tutti i dettagli


degli esercizi
Viene proposta, per i giocatori professionisti,
unattivit meno ricreativa in fase di
riscaldamento !!!

In pratica, si pretende pi professionalit curando la


prevenzione dagli infortuni

ALLENAMENTO SVOLTO IN 45 SETTIMANE (una stagione) CON


UNA SQUADRA DI CALCIO PROFESSIONISTICA
TIPOLOGIE
Tempo (min))
%
Riscaldamento Defdaticamento
Riscaldamento (con la palla)

4.570
1.525

Preparazione Tecnica
P.T.T. con esercitazioni varie
P.T.T. tecnica individuale
P.T.T. a Tema
Preparazione Tattica

935
2.233
319
1.763
444

Preparazione Fisica Speciale - Resistenza


P.F.Sle a Tema
P.F.Sle con esercitazioni varie

740
782
21

Preparazione Fisica Generale

649

Preparazione Fisica Specifica Test


P.F.Sca Forza
P.F.Sca Resistenza
P.F.Sca Rapidit

131
495
688
453

Competizine Ufficiale
TOTALE

22.7
7.6
30.3
4.7
11.1
1.6
8.8
1.2
27.4
3.7
3.9
0,1
7,7
3.2

4.320

0.7
2.5
3.4
2.3
7.9
21.5

20.068

100

2. La seconda parte della seduta comprende:


2.1. Esercitazioni di riscaldamento con la palla
2.2. La esercitazioni con la palla possono
(eventualmente) essere seguite da
esercitazioni di multibalzi alternati
2.3. Esercitazioni tecnico-tattiche con la palla
effettuate ad intensit media.

3. La terza parte della seduta, solo nei giorni


relativamente distanti dalle partite, comprende:
3.1. Ununica tipologia di lavoro, proposta con
o senza la palla, ad alta intensit.

In questo protocollo di allenamento, sono state eliminate


alcune esercitazioni che vengono tradizionalmente
utilizzate nel calcio professionistico quali:
gli esercizi con sovraccarichi alti,
gli esercizi di balzi tra gli ostacoli ed i balzi su un solo arto.

IN PRATICA, SONO STATI ESCLUSI TUTTI GLI ESERCIZI CHE


POTREBBERO PROVOCARE MICROTRAUMI ED AFFATICAMENTO
MUSCOLARE LOCALIZZATO.

La mia proposta prevede, fra le altre, lutilizzazione di


una esercitazione che comprende dei cambi di direzione
effettuati ad alta intensit (R. Capanna, 1986)
E unattivit tecnica senza palla, in cui vengono
sollecitate tensioni eccentriche (in frenata) e tensioni
concentriche (nella successiva ripartenza).

Totale allenamento

Totale partite

12000
10000
min

8000
6000
4000
2000
0
2001-2002

2002-2003

2003-2004

Stagioni agonistiche

GRAFICO 1: Minuti totali di allenamento e di gare ufficiali nelle


diverse stagioni agonistiche. (La qualit di lavoro sostenuta simile in
ogni periodo)

Incidenza infortuni
18
% Incidenza infortuni

16
14
12
10
8
6
4
2
0
2001-2002

2002-2003

2003-2004

Stagioni Agonistiche

GRAFICO 3: Incidenza degli infortuni (allenamenti persi/allenamenti


totali)
Nota: lincidenza degli infortuni tenda a diminuire

Incidenza infortuni muscolari


9

% incidenza infortuni

8
7
6
5
4
3
2
1
0
2001-2002

2002-2003

2003-2004

Stagioni agonistiche

GRAFICO 2: Incidenza degli infortuni muscolari (allenamenti


persi/allenamenti totali)
Nota: lincidenza degli infortuni muscolari diminuita. La
differenza pu risultare significativa se si confrontano gli infortuni
subiti ogni settimana.

% incidenza infortuni

Incidenza soggetti infortunati


20
15
10
5
0
2001-2002

2002-2003

2003-2004

Stagioni agonistiche

GRAFICO 4: Incidenza degli inforti dovuti a problemi muscolari (n.


soggetti infortunati/n. Soggetti componenti la rosa )
Nota: lincidenza relativa ai soggetti infortunati tenda a diminuire

Monitoraggio a lungo termine delle variabili di marker ematici


di intensit e loro legame con alcuni tipi di infortunio
strappo muscolare
variazione %

25
20
15

Jan02

F eb 02

M ar 02

A pr02

M ay02

Jun02

Jul- 0 2

A ug 02

Sep 02

Oct 02

N o v02

D ec02

Jan03

10
5
0

data test

stiramento muscolare
25

variazione %

Oc t - 0 1

N ov - 0 1 D e c - 0 1 J a n- 0 2 Fe b- 0 2 M a r - 0 2 A pr - 0 2 M a y - 0 2 J un- 0 2

20

15

10

data test

variazione %

contrattura
24
22
20
18
16
14
12
10
8
6
4
2
0

J a n- 0 2

Fe b- 0 2

M ar - 02

A pr - 0 2

M ay- 02

J un- 0 2

J ul - 0 2

A ug- 0 2

data test

Se p- 0 2

Oc t - 0 2

N ov - 0 2

Dec- 02

J a n- 0 3

J ul - 0 2

A ug- 0 2 Sep- 0 2 Oc t - 0 2

N ov - 0 2 D e c - 0 2 J a n- 0 3

Conclusioni
Relativamente al calcio professionistico, in ogni seduta di
allenamento si ritiene necessario modulare, a seconda
delle esigenze, lintensit delle esercitazioni che devono
essere il pi possibile caratterizzanti il gioco del calcio.
Si devono escludere:
Lintensit di lavoro troppo elevata (specie se il lavoro
ripetuto nel tempo e senza le necessarie pause per
recuperare)
Lutilizzazione di alcuni mezzi di allenamento di forza che
possono portare ad un aumento dellincidenza dei traumi
Le esercitazioni che implicano coordinazione motoria anomala
Si richiede, invece, di pianificare una consequenzialit
pi accurata tra i diversi mezzi di allenamento

Lanalisi dei dati, effettuata dopo aver proposto


questo tipo di attivit lavorativa evidenzia, nel
tempo, una ridotta incidenza degli infortuni
muscolari, senza peraltro compromettere il livello
della prestazione agonistica.

robertosassi@freenetname.co.uk