Sei sulla pagina 1di 66

I mercati del latte e della

carne bovina

Rapporto 2006

LA CATENA DEL VALORE

La catena del valore dei prodotti


lattiero caseari

LA CATENA DEL VALORE


milioni di euro

Materia prima
4.730

(-1,3%)

Produzione industriale
12.700
(-1,7%)

Valore al consumo
23.470
(-1,0%)

NELLA FASE AGRICOLA


milioni di euro

Materia prima
nazionale
4.168

Semilavorati
61

(-0,7%)

(-7,4%)

Totale materia
prima

Materia prima
importata

4.730

561

(-1,3%)

(-5,2%)

Latte sfuso
500

(-4,9%)

NELLA FASE INDUSTRIALE


milioni di euro

Yogurt

Burro

altri

696

273

2.220

(+21,8%)

(-2,0%)

(-3,1%)

Uht

altri prodotti

Dop

1.020

3.190

2.910

(0,0%)

(1,5%)

(-4,5%)

Latte alim.

Formaggi

2.430

7.079

(+1,7%)

Fresco

Totale valore
industria

1.410

12.700

(+2,9%)

(-1,7%)

(-4,2%)

altri
4.169

(-4,1%)

NELLA DISTRIBUZIONE
milioni di euro

RETAIL

EXPORT

HO.RE.CA.

15.960

1.280

6.230

(-0,8%)

(+2,0%)

2.820

970

Latte alimentare

(+3,1%)

Formaggi DOP

(-7,3%)

altri formaggi

(-0,3%)

(-16,4%)

1.166

Yogurt
Burro
altri prodotti

2.818
6.047

(-2,0%)
(-5,8%)

735

(+17,7%)

3.360

(-2,3%)

432

540

(+11,2%)

(-20,9%)

(+10,2%)

538

46

360

(-3,5%)

(+1,1%)

(-2,7%)

2.574

64

1.000

(-3,1%)

(0,0%)

Valore al consumo
23.470
(-1,0%)

(-2,9%)

LA CATENA DEL VALORE


NEL TRIENNIO 2003-2005
2003-2005: crescita dei margini distributivi
2003

21%

33%

6%

39%
Materia prima
Industria

2004

20%

33%

6%

41%

Importazioni
Margini distribuz. tot.

2005

19%

33%

7%

41%

LA CATENA DEL VALORE

La catena del valore della carne


bovina

LA CATENA DEL VALORE


milioni di euro

Materia prima
3.943

(-0,6%)

Produzione industriale
5.613

(+4,4%)

Valore al consumo
14.070

(+5,1%)

NELLA FASE AGRICOLA


Allevam. da latte
Import

capi da
allevamento

998

Allevam.
da carne
484

capi da
allevamento

000 di capi

capi da
macello

972

Vitellone

Vitello

Vacca

2.548

988

541

(-3,9%)

(+0,4%)

(-3,3%)

Import
capi da
macello

Tot. valore
materia prima
3.943

(-0,6%)

milioni di euro

NELLA FASE INDUSTRIALE


000 di tonnellate

vitello

vitellone

vacca

143

820

146

(+1,3%)

milioni di euro

(-4,6%)

(-1,3%)

carne fresca

elabor./trasf.

4.278

1.335

(+4,6%)

(+4,0 %)

Totale valore
industria
5.613

(+4,4%)

import
semilavorati

NELLA DISTRIBUZIONE
milioni di euro

Totale valore industria

Export

5.613

325

(+1,6%)

(+4,4%)

Import
1.707

(+11,2%)

HO.RE.CA

RETAIL

3.060

11.010

(+5,2%)

(+5,1%)

DM

DT

6.890

4.120

(+6,6%)

(+2,6%)

Valore al consumo
14.070

(+5,1%)

LA CATENA DEL VALORE


NEL TRIENNIO 2003-2005
2003-2005: crescita del valore dellindustria e dellimport
2003

29%

10% 11%

50%
Materia prima
Industria

2004

30%

11% 11%

48%

Importazioni
Margini distribuz. tot.

2005

28%

12%

12%

48%

Il mercato del latte

Rapporto 2006

Il contesto internazionale

Produzione mondiale di latte bovino e bufalino


per continente nel 2000 e nel 2005
(milioni di tonnellate)
600.000

Oceania (+5,2%)
America Sud (+0,7%)

500.000
America C.Nord
(+7,6%)
400.000

Africa (+9,8%)

Asia (+22,3%)

300.000

200.000
Resto Europa (+3,8%)
100.000
Unione Europea(-2,0%)
0
2000

2005

Giacenze pubbliche di burro e di latte


scremato in polvere nella UE dal 1993
al 2006 (.000 tonnellate)
450,0
400,0
350,0
300,0

BURRO

L. S. P.

250,0
200,0
150,0
100,0
50,0
0,0
gen-93 gen-94 gen-95 gen-96 gen-97 gen-98 gen-99 gen-00 gen-01 gen-02 gen-03 gen-04 gen-05 gen-06

Prezzi internazionali di burro e latte


scremato in polvere dal 1996 al 2006
(indici: media 1993-95 = 100)
2,0
1,8
1,6
Burro, FOB Europa Occ.
1,4
Latte Scr. Polv., FOB Europa Occ.
1,2
1,0
0,8
0,6
0,4
1996

1997

1998

1999

2000

2001

2002

2003

2004

2005

2006

Prezzi alla produzione del latte nella UE-15


nel 2004 e 2005 (euro/100 kg)
20
Belgio

25

30

35

26,40
29,12

Danimarca

2005

27,60

Germania
Grecia

30,70

Spagna
27,10

Francia
Irlanda

26,30
32,00

Italia
27,99

Paesi Bassi

32,15

Portogallo
Regno Unito
Svezia

26,22
28,01
30,70

Finlandia
Austria

media UE-15

27,95

27,60

2004

Prezzi alla produzione del latte in alcuni dei


nuovi paesi UE e nell'UE-15, nel 2004 e 2005
(euro/100 kg)
30

26,53

25,40
25

22,42

27,60

26,34
24,53

27,00

24,57

20
16,39
15

2004
2005

10

Produzione di latte nei nuovi paesi UE,


nel 2004 e 2005 (.000 tonnellate)
14000
12400

2004

12000

2005

10000
8000
5720

6000
4000
2000
0

1300
654

670

808

2000

2661
1366

1133
140

41

Il contesto nazionale

Numero di allevamenti e produzione


commercializzata di latte vaccino in Italia
dal 1988/89 al 2005/06
Campagna

1988/89 1995/96 2000/01 2001/02 2002/03 2003/04 2004/05 2005/06

Numero allevamenti

181.771 97.044 67.615 63.858 60.464 57.185 52.674 49.074


-5,6

Var. % su periodo precedente

-5,3

-5,4

-7,9

-6,8

Produzione commercializzata
(.000 t)
10.906 10.403 10.679 10.989 11.240 11.015 10.926 11.153
Var. % su periodo precedente
Produzione media
commercializzata (t)
Var. % su periodo precedente

60

107,2

157,9

2,9

2,3

-2,0

-0,8

2,1

172,1

185,9

192,6

207,4

227,3

9,0

8,0

3,6

7,7

9,6

120.000

11,4

100.000

11,2

80.000

11,0
10,8

60.000
10,6
40.000

10,4

20.000

10,2

10,0

Allevamenti da latte (numero)

Produzione totale commercializzata (.000 t)

Milioni di tonnellate

Numero allevamenti

Numero di allevamenti e produzione


commercializzata di latte vaccino in Italia
dal 1995/96 al 2005/06

Aziende con lattifere e produzione di latte


vaccino per aree omogenee nel 2005/06
2005/06

% su Italia

Var. % su
2004/05

Var. % su
1995/96

Pianura
Numero aziende
Produzione totale (.000 t)
Produz. per azienda (t)

21.726
8.431
398

44,3%
77,4%

-7,6
-0,4
10,6

-53,8
2,7

Montagna
Numero aziende
Produzione totale (.000 t)
Produz. per azienda (t)

23.017
1.849
85

46,9%
17,0%

-6,4
-3,3
9,3

-43,9
12,1

Altre aree svantaggiate


Numero aziende
Produzione totale (.000 t)
Produz. per azienda (t)

4.331
558
131

8,8%
5,1%

-5,3
1,0
8,4

-51,8
2,6

49.074
10.889
227

100,0%
100,0%

-6,8
-0,3
9,5

-49,4
4,7

Totale
Numero aziende
Produzione totale (t)
Produz. per azienda (t)

Ripartizione degli allevamenti da latte per


dimensione nel 2005/06
Dimensione aziendale
(t/anno)
Numero di imprese
0.1 - 10.0
10.1 - 20.0
20.1 - 50.0
50.1 - 100.0
100.1 - 200.0
200.1 - 500.0
500.1 - 1.000.0
1000.1 - 2.000.0
oltre 2.000
Totale

2005/06

Var. % su
1995/96

Var. %
2004/05

4.780
5.231
10.060
8.315
7.528
7.140
3.657
26,8%
12,3% 1.792
571

-76,2
-70,0
-54,3
-41,0
-31,2
-13,3
25,4
56,1
152,7

-16,0
-15,1
-8,4
-5,8
-4,7
-2,4
0,5
6,8
17,7

49.074

-49,4

-6,8

Ripartizione del latte prodotto per dimensione


degli allevamenti nel 2005/06
Dimensione aziendale
2005/06
(t/anno)
Quantit (.000 t)
0.1 - 10.0
27
10.1 - 20.0
77
20.1 - 50.0
335
50.1 - 100.0
598
100.1 - 200.0
1.072
200.1 - 500.0
2.266
500.1 - 1.000.0
2.593
81,1%
1000.1 - 2.000.0
60,8% 2.436
oltre 2.000
1.749
Totale

11.153

Var. % su
1995/96

Var. %
2004/05

-76,7
-69,4
-53,2
-40,5
-30,6
-11,2
29,1
61,5
149,5

-15,6
-15,4
-8,2
-5,8
-4,7
-2,0
1,2
6,6
15,2

7,2

2,1

Ripartizione % della produzione di latte in


Italia nel 1988/89 e nel 2005/06 per regione
Lombardia
Emilia R.
Veneto
Piemonte
Trentino A.A.
Lazio
Puglia
Friuli V.G.
Campania
Sardegna
Altre
ITALIA

1988/89
34,0
16,6
11,4
7,6
5,8
5,3
2,6
2,5
3,6
1,5
9,1
100,0

2005/06
38,9
16,6
69,6%
10,7
%
8,2
4,8
3,8
3,1
2,4
2,3
2,1
7,0
100,0

74,4%
%

Ripartizione % della produzione di latte in


Italia dal 1988/89 al 2005/06 per provincia
Provincia
Brescia
Cremona
Mantova
Parma
Reggio E.
Cuneo
Lodi
Bolzano
Bergamo
Vicenza
Modena

%
1988/89
7,6
7,7
6,7
4,8
4,9
3,7
4,7
2,7
3,0
3,2

%
1995/96
9,1
8,9
7,2
5,1
5,1
4,1
4,2
2,9
3,3
3,3
3,1

%
2004/05
9,9
9,3
6,8
5,5
4,9
4,2
3,9
3,5
3,3
3,1
3,0

%
2005/06
10,2
9,3
6,8
5,4
4,9
4,3
3,9
3,6
3,3
3,1
2,9

Costo di produzione del latte in Italia


dal 2003 al 2005
Alimenti acquistati
Costo alimenti prodotti
Spese varie allevamento
Spese generali e fondiarie
Quote d'ammortamento
Costo del lavoro
Interessi
COSTI TOTALI / 100 kg

Euro per 100 kg


Var.%
2005/04
2003
2004
2005
9,19
10,53
8,68
-17,6
3,62
3,59
3,77
4,9
3,68
3,74
3,93
5,2
3,55
3,7
3,69
-0,1
4,13
4,13
4,22
2,1
12,22
11,64
11,89
2,2
5,24
5,12
5,1
-0,5
41,63
42,44
41,27
-2,7

Valore prodotto / 100 kg


Premi totali / 100 kg
RICAVI TOTALI / 100 kg

38,31
2,33
40,64

37,49
3,19
40,68

35,4
3,88
39,28

-5,6
21,6
-3,4

Perdita o profitto
Reddito netto senza premi
Reddito netto con premi
Reddito netto / ora di lavoro

-0,99
11,25
13,59
6,9

-1,76
8,93
12,12
6,48

-1,99
8,17
12,05
6,45

13,3
-8,5
-0,5
-0,3

Costi e valore del latte per zona altimetrica e


distribuzione percentuale delle aziende e del
latte prodotto in utile nel 2005

euro per 100 kg


Valore
prodotto

Premi
totali

Costi
espliciti

Reddito
netto

Premi/
reddito
netto

Aziende
in utile

Totale aziende

35,4

3,88

27,23

12,05

32,2

19,9

Montagna

37,92

6,36

31,92

12,37

51,4

10,6

Collina

35,89

3,43

28

11,32

30,3

17,3

Pianura

34,71

3,47

25,98

12,21

28,5

37,2

Saldo con lestero della bilancia lattierocasearia italiana in valore e in quantit nel
2004-2005 (a)
Import
2004

2005

Var. % 2005/04

Export

Saldo

Valore (milioni di euro)

2.831,2

1.260,6

-1.570,5

Quantit (.000t) (a)

8.610,7

2.576,3

-6.034,4

Valore (milioni di euro)

2.763,8

1.283,9

-1.479,9

Quantit (.000t) (a)

8.288,9

2.685,2

-5.603,7

Valore
Quantit

-2,38%
-3,74%

1,84%
4,23%

(a) Quantit in latte equivalente.

Evoluzione trimestrale dei valori scambiati di


prodotti lattiero-caseari dal 1996 al 2005
(milioni di euro)
900,0
800,0
700,0
600,0
500,0

Importazioni

400,0
300,0
200,0

Esportazioni

100,0
0,0
3 6 9 12 3 6 9 12 3 6 9 12 3 6 9 12 3 6 9 12 3 6 9 12 3 6 9 12 3 6 9 12 3 6 9 12 3 6 9 12
1996

1997

1998

1999

2000

2001

2002

2003

2004

2005

Composizione del deficit negli scambi


lattiero-caseari dell'Italia
nel 2005 (a)

Concentrati
del latte
27,0%

Yogurt e latti
fermentati
4,6%

Impossibile visualizzare l'immagine. La memoria del computer potrebbe essere insufficiente per aprire l'immagine oppure
l'immagine potrebbe essere danneggiata. Riavviare il computer e aprire di nuovo il file. Se viene visualizzata di nuovo la x
rossa, potrebbe essere necessario eliminare l'immagine e inserirla di nuovo.

Formaggi
23,9%

Impossibile visualizzare l'immagine. La memoria del computer potrebbe essere insufficiente per aprire l'immagine oppure
l'immagine potrebbe essere danneggiata. Riavviare il computer e aprire di nuovo il file. Se viene visualizzata di nuovo la x
rossa, potrebbe essere necessario eliminare l'immagine e inserirla di nuovo.

Impossibile visualizzare l'immagine. La memoria del computer potrebbe essere insufficiente per aprire l'immagine oppure l'immagine potrebbe essere danneggiata. Riavviare il computer e aprire di nuovo il file. Se viene visualizzata di nuovo la x
rossa, potrebbe essere necessario eliminare l'immagine e inserirla di nuovo.

Impossibile visualizzare l'immagine. La memoria del computer potrebbe essere insufficiente per aprire l'immagine oppure l'immagine potrebbe essere danneggiata. Riavviare il computer e aprire di nuovo il file. Se viene visualizzata di nuovo la x
rossa, potrebbe essere necessario eliminare l'immagine e inserirla di nuovo.

Latte liquido
38,3%

(a) Quantit in latte equivalente.

Altri prodotti
6,3%

Esportazioni dell'Italia per alcuni tipi di


formaggi, nel 2005 (tonnellate)
Formaggi

2005

Var. %
2005/2004

Tipo Italico e Taleggio

1.880,00

4,0

Provolone
Asiago, Caciocavallo,
Montasio, Ragusano

3.910,90

9,1

1.443,80

3,9

Grana e Parmigiano

50.335,50

8,4

Fiore Sardo e Pecorino

21.626,10

1,1

Variazione % degli acquisti domestici dei


lattiero-caseari nel 2005 sul 2004

Quantit

Prezzi

Valore

4,18
2,83

0,13
-0,80

4,32
2,01

YOGURT

3,48

-2,56

-2,02

BURRO

1,30

-3,80

-2,54

FORMAGGI

1,71
1,67

-0,08
-3,27

-1,76
-1,65

LATTE:

Fresco
UHT

di cui DOP

Variazione % degli acquisti domestici


di formaggi nel 2005 sul 2004
Quantit

Prezzo

Valore

Formaggi freschi

3,39

-44

2,93

Formaggi a pasta molle

0,26

-0,42

-0,16

Formaggi a pasta semidura

-1,67

-0,1

-0,67

Formaggi a pasta dura

1,30

-5,05

-3,82

FORMAGGI

1,71

-1,76

-0,08

Variazione % degli acquisti domestici di


formaggi DOP nel 2005 sul 2004
Quantit
Grana Padano
-4,15
Parmigiano Reggiano
9,04
Gorgonzola
8,26
Pecorino Romano
-3,93
Pecorino Toscano
-9,11
Pecorino Sardo
5,51
Asiago
2,85
Fontina
-6,70
Taleggio
-1,23
Quartirolo
5,77
Montasio
-5,43
Mozzarella di Bufala Campana
5,93
TOTALE DOP
1,67

Prezzo
-4,35
-9,05
-1,14
-6,53
0,96
-2,36
-0,75
-1,34
-3,81
-3,37
0,70
1,84
-3,27

Valore
-8,32
-0,83
7,02
-10,20
-8,24
3,01
2,08
-7,96
-4,99
2,20
-4,77
7,87
-1,65

Il mercato della carne bovina

Rapporto 2006

Il contesto internazionale

LOFFERTA MONDIALE DI CARNE


La carne bovina lascia spazio alle altre carni
(var. 05/00)

45%
Carne suina

40%

(incidenza %)

35%
30%

Pollame

27,6%

Carne bovina

25%

39,3%

4,8%

29,7%

0,5%

24,2%

-6,3%

4,9%
1,9%

2,0%

20%
15%
10%

Carne
ovicaprina

5%

altre carni

0%
1996

2000

2001

2002

2003

2004

2005

2006*

5,6%

LA PRODUZIONE MONDIALE DI
CARNE BOVINA
Cresce il ruolo di S. America e Oceania a danno di UE e USA
70

Oceania (+10,4%)

(milioni di tonnellate)

60
50

S. America (+13,3%)

40

C-N America (-4,1%)

30

Africa (+7,8%)
20

Asia (+18,9%)

10

resto Europa (-5,2%)


UE (-2,3%)

2000

2005

GLI ATTORI DEGLI SCAMBI


DELLAREA ATLANTICA
2001-2005: si impone il Brasile
export

import

2005

(var. 05/01)
UE

2004

Uru
2003

Arg

-50%
+217%

2005

(var. 05/01)

2004

2003

2002

+150%
2001

2001
0

500

1000

1500

(000 tonnellate)

2000

-12%

UE

+75%

Rus

+5%

+349%

2002

Bra

Egi

200

400

600

(000 tonnellate)

800

LO SCENARIO 2005
NELLUNIONE EUROPEA 25
patrimonio

flessione della mandria (-1%), effetto di MTR, quote latte,


vincoli di densit e BSE (ristrutturazione)

offerta

forte riduzione delle macellazioni di bovini adulti (-3%), in


parte compensata da un aumento del vitello (+4%)

domanda

piuttosto stabile (-0,5%); rappresenta il 23% della


domanda complessiva di carne

scambi

aumentano le importazioni a causa degli svantaggi


competitivi vs competitor (Mercosur)

mercato

rafforzamento 9% del prezzo medio (268 /kg p.v.)

UE:
PRODUZIONE vs OFFERTA
Consumo stabile ma produzione in discesa
var. % media annua
(05/96)

8.500

(0,0%)

(000 tonnellate)

8.000

produzione

(-0,5%)

7.500
7.000
consumo
6.500
6.000
'96

(13/05)

UE- 15
'97

'98

'99

'00

'01

UE- 25
'02

'03

'04

autoapprovvigionamento
97,3%

'05

'06

'12

IL BILANCIO DI
AUTOAPPROVVIGIONAMENTO UE
LUE produce meno ed importa quantit maggiori
UE-15

UE-25

2003

2003

2004

2005

Var. %
'05/04

7.390

8.038

8.116

7.911

-2,5

Export capi vivi

62

59

84

73

-13,2

Import capi vivi

32

-4,8

7.361

7.985

8.041

7.846

-2,4

Export carni e deriv.

356

343

313

214

-31,8

Import carni e deriv.

474

474

482

499

3,6

-197

-197

-65

7.676

8.314

8.274

8.132

-1,7

96,3

96,7

98,1

97,3

-0,8

Produzione interna lorda

Macellazioni

Variazione scorte
Consumo interno lordo
autoapprovvigionamento

IL MERCATO DELLUE
Crescita sostenuta e generalizzata dei prezzi del vitellone
380

Ita (06/05): +13%

(/100 kg peso carcassa)

360

Ita

Ita (05/04): +6%

Fra

340

UE (06/05): +10%
320

UE
Spa

300

Ger

280

UE (05/04): +8%
260
240
gen
'04

apr

lug

ott

gen
'05

apr

lug

ott

gen
'06

apr

GLI SCAMBI DELLUE


LUE sempre pi importatore netto

Contingenti WTO (principali)


53.000 t. di carne congelata,
dazio ad valorem del 20%;

(var. % 05/04)

Import 05
(499 mila t)

+4%
+23%

Uru

1%

Arg
Bra
0

100

200
(000 t)

quota (world imp) = 7%

300

+3%

Export 05
(214 mila t)

59.100 t. di carne di alta qualit


(Hilton beef), dazio ad valorem
del 20%;
50.700 t. di carne destinata alla
trasformazione.

(var. % 05/04)

-32%

Mac

-4%

Ang

+5%
Rus -43%

50
(000 t)

100

quota (world exp) = 3%

LIMPORT DAL MERCOSUR


Cresce limport di carne fresca dellUE
400.000

(tvma % 05/96)

350.000
29%

(tonnellate)

300.000
250.000

31%

200.000
150.000
100.000
50.000
0

preparazioni

+2%

congelate

+7%

45%

fresche/refrigerate
34%

40%

21%

1996

2005

+16%

LIMPORT DAL MERCOSUR


Il Brasile si impone come leader
carne fresca/refrigerata

carne congelata

90.000

120.000

80.000

100.000

(tonnellate)

70.000
60.000

Brasile

50.000
40.000

Argentina

30.000

Uruguay

20.000

80.000
60.000
40.000
20.000

10.000
0

'96 '97 '98 '99 '00 '01 '02 '03 '04 '05

'96 '97 '98 '99 '00 '01 '02 '03 '04 '05

LIMPORT DAL MERCOSUR


4,00

9,00

3,50

8,00

3,00

7,00
6,00

2,50

5,00

2,00

4,00

1,50

3,00

1,00

2,00

0,50

1,00

0,00

0,00
'96

'97

'98

'99

'00

'01

'02

'03

'04

'05

1 Euro/Real

1 Euro/Peso argentino

Brasile - prezzo FOB

Argentina - prezzo FOB

(prezzo FOB - Euro/t)

(Euro/Real o Peso)

La svalutazione competitiva avvia la crescita dellexport

LIMPORT DAL MERCOSUR


La competitivit dei prezzi
4,00

prezzo ingrosso

(/kg alla produzione)

3,50

tariffa piena
(3,034 /kg +
dazio a.v. 20%)

3,00
2,50
2,00

prezzo Hilton
(dazio a.v. 20%)

1,50
1,00
0,50
0,00
Bra

Arg

UE-15

Fra

Ger

Ita

Spa

Irl

Il contesto nazionale

IL PATRIMONIO
Dopo un periodo di crescita, nel 2005 scende la mandria da carne
1996

2001

2002

2003

2004

var. %

2005

'05/04 '05/01 '05/96


- meno di 1 anno

2.209

1.994

2.028

2.008

1.954

1.922

-1,7

-3,6

-13,0

vitelli da macello

406

496

410

413

445

500

12,3

0,8

23,3

1.618

1.512

1.461

1.502

1.489

1.413

-5,1

-6,6

-12,6

vitelloni maschi

751

621

637

671

692

642

-7,2

3,5

-14,5

vitelloni femmine

166

182

176

158

149

182

22,1

0,2

9,6

3.337

3.233

3.021

2.994

2.861

2.920

2,1

-9,7

-12,5

2.070

2.078

1.911

1.913

1.838

1.842

0,2

-11,3

-11,0

697

443

444

433

452

472

4,4

6,6

-32,3

totale bovini

7.163

6.739

6.510

6.504

6.304

6.255

-0,8

-7,2

-12,7

totale bov. da carne

3.092

2.486

2.531

2.523

2.593

2.565

-1,1

3,1

-17,1

- tra 1 e 2 anni

- oltre 2 anni
vacche da latte
vacche nutrici

LOFFERTA
Una flessione marcata nel primo anno di applicazione della MTR

1996

2001

2002

2003

2004

var. %

2005

'05/04 '05/01 '05/96


1.181

1.131

1.133

1.127

1.145

1.102

-3,8

-2,5

-6,6

vitelli

180

157

153

147

141

142

1,0

-9,6

-21,2

vitelloni

834

851

837

828

859

819

-4,6

-3,7

-1,8

vacche

166

123

143

151

146

141

-3,2

15,1

-15,3

suini

1.410

1.519

1.537

1.589

1.590

1.515

-4,7

-0,2

7,4

avicoli

1.139

1.135

1.169

1.097

1.128

1.100

-2,5

-3,1

-3,5

78

66

63

62

63

62

-1,3

-5,6

-20,1

bovini

ovicaprini

LA DOMANDA
Si consolida la ripresa dei consumi
26,0
25,5

vitello

vitellone/
Adulto

totale
bovina

1,9

-0,2

0,6

24,0
- acq. medio per famiglia
23,5

10,8

14,6

22,2

Var. % acquisti in valore


23,0

2,7

4,0

3,4

100,9

122,2

194,6

2,1

Prezzo medio (/kg)


21,5

9,35

8,36

8,77

2,7

21,0
Indice di penetrazione
20,5

74,8

78,3

76,6

1,6

(kg/anno/procapite)

25,0
24,5
Var. % acquisti in quantit

22,5
- acq. medio per famiglia
22,0

'95

'96

'97

'98

'99

'00

'01

'02

'03

Var. % 05/04

-0,7

'04

'05

LA DOMANDA (2)
Cresce il ruolo dei discount nella DM
25,0

(var. % '05/04)

20,0
15,0
10,0
5,0
0,0
- super-iper

- liberi servizi

- discount

-5,0
vendite in valore

prezzi

quantit

- macellerie

GLI SCAMBI CON LESTERO


465 mila t
(+6,6%)

500

2.000

450

1.800

400

1.600

350

1.400

300

1.200

250

1.000

200

800

150

600

100

400

50

200

1,35 mil. capi


(-10,5%)

(000 di capi)

(000 tonnellate)

Peggiora il saldo commerciale

0
'96

'97

Carni bovine imp

'98

'99

'00

'01

Carni bovine exp

'02

'03

'04

Bovini vivi imp

'05

Bovini vivi exp

IL MERCATO
Accelerano i prezzi alla produzione
120
tot. Agricoltura

indice (2000=100)

110

Vacche

tot. Bovini

100
Vitelloni/Manzi
90
Vitelli

80
70
60
gen
'04

apr

lug

ott

gen
'05

apr

lug

ott

gen
'06

apr

lug

IL MERCATO
In crescita i prezzi dei broutard
3,50
Limousine
3,00

Charolaise ex

(/kg p.v.)

Charolaise 1^
2,50

Polacchi

2,00

1,50

1,00
gen
'04

apr

lug

ott

gen
'05

apr

lug

ott

gen
'06

apr

lug

LA REDDITIVIT
Migliora la redditivit degli allevamenti da carne (al lordo dei premi)
Costo di produzione/Prezzo di vendita (euro/kg)

4,50
4,00
3,50
Interessi e ammort.

3,00

Lavoro
2,50

Altre spese
Acquisto ristalli

2,00

Alimentazione

1,50

Prezzo di vendita

1,00
0,50
0,00
Veneto
2004

Veneto
2005

Piemonte
2004

Piemonte
2005

Toscana
2004

Toscana
2005

LA REDDITIVIT
Migliora la redditivit degli allevamenti da carne (al netto dei premi)
Costo di produzione/Prezzo di vendita (euro/kg)

4,50
4,00
3,50
Interessi e ammort.

3,00

Lavoro
2,50

Altre spese
Acquisto ristalli

2,00

Alimentazione

1,50

Prezzo di vendita
1,00
0,50
0,00
Veneto
2004

Veneto
2005

Piemonte
2004

Piemonte
2005

Toscana
2004

Toscana
2005

LANALISI DI BILANCIO
Notevoli differenze nella liquidit e nella solidit dellindustria

migliore copertura
immobilizzaz. con fonti
durevoli
buona liquidit
(magazzino)
forte peso delle
immobilizzaz.
risorse non sufficienti
per copreire fabbisofno
a breve

ROE

LANALISI DI BILANCIO
Differenze nelle performance reddituali
elevata remunerazione
(dimensioni)
rapp. indebitamento
basso (patrimonializzazione)

bassa remunerazione
(stagionatura)

Margine distribuito

Le previsioni 2006-07

LO SCENARIO 2006-07
Stabilizzazione produttiva su un livello pi basso?

var. '06/05

1999

2004

2005

2006*

Produzione interna lorda

920

910

870

854

854

-1,8%

Import di animali vivi

252

242

241

260

258

8,1%

Export di animali vivi

9,8%

1.164

1.148

1.108

1.111

1.109

0,3%

408

429

465

492

507

6,0%

1.572

1.577

1.573

1.604

1.616

2,0%

115

182

145

138

142

-5,0%

Variazione degli stock

-13,9

0,0

0,0

0,0

0,0

Consumo apparente

1.471

1.396

1.428

1.466

1.474

2,7%

Consumo pro capite

25,8

24,0

24,5

25,1

25,3

2,5%

Macellazioni
Import di carne e deriv.
Disponibilit
Export di carne

autoapprovvigionamento
saldo normalizzato

2007* var. '06/05

63%

65%

61%

58%

58%

-4,4%

-69%

-57%

-65%

-69%

-68%

4,8%

-1,6%
-1,4%
-2,2%
15,0%
-1,6%
6,9%
0,9%
-0,6%
1,1%
1,0%
-3,2%
2,5%