Sei sulla pagina 1di 1

LA SICILIA LUNEDÌ 23 GIUGNO 2008

48. SIRACUSA PROVINCIA


AUGUSTA. Si stringono i tempi per la bonifica dei fondali PRIOLO

Inquinamento delle acque


Nuovo incontro Munafò chiama il sindacato
PRIOLO. Sull’inquinamento delle acque il sindacato si
attende la riapertura del confronto fra le parti socia-

del tavolo di lavoro li. Lo afferma il segretario provinciale Stefano Mu-


nafò, che auspica una celere convocazione di Cgil, Ci-
sl e Uil al governo. «E’ stato commesso un grave er-
rore - sostiene - non averci ascoltati subito. Invito il
ministro Presigiacomo a concretizzare, magari libe-
AUGUSTA. A giorni verranno diramate le interventi di bonifica riguardano le randosi di vecchie modalità burocratiche, quanto è
convocazioni agli interessati da parte aree dell’ex pontile solidi, in uso di Po- A giorni necessario fare per le bonifiche».
del ministro dell’Ambiente Stefania limeri Europa, del pontile della raffine- Lo stand-by dev’essere superato: «Il ministero -
Prestigiacomo per ritornare a parlare ria Esso, del pontile della raffineria verranno prosegue Munafò - deve cercare i finanziamenti
della bonifica dei fondali della rada di Ergmed nord (ex Agip) ed altre aree diramate le necessari per sbloccare lo stallo. Nella redazione
Augusta. Dopo le prime due riunioni, per un totale di 610 mila metri quadra- della legge finanziaria si potrebbe già incominciare
quindi, il tavolo di lavoro, precedente- ti. E’ sperabile, quindi, che finalmente lettere di ad intervenire: non si
mente istituito, tornerà a riunirsi per si avviano le operazioni di bonifica di convocazio- può risolvere un pro-
trovare un percorso comune per risol- questi fondali in quanto i dati degli ac- blema dall’oggi al do-
vere il problema ambientale che ri- certamenti sono di grande emergenza ne alle parti mani. «Non possiamo
guarda i fondali del mare antistante gli ambientale. Infatti, le analisi effettua- interessate - aggiunge - rivolgere
stabilimenti del petrolchimico. Si trat- te sui sedimenti hanno evidenziato LA RADA PORTUALE DI AUGUSTA il pensiero al solo in-
ta di interventi piuttosto complessi, una grave contaminazione dovuta da parte del quinamento indu-
anche perché le operazioni di bonifica principalmente al mercurio, agli idro- ministro ste invece un «hot spot» (punto di dustriale. La pericolosità legata all’ele- striale: oggi bisogna
non dovranno contrastare i traffici na- carburi pesanti e, secondariamente, grande pericolosità) tra i due pontili vato livello d’inquinamento riscontra- rilanciare la questio-
vali che riguardano il porto commer- all’esaclorobenzene, alle diossine e fu- dell’Ambien Esso fino a 2 metri di profondità e nel- to in tali sedimenti sarebbe reso anco- ne delle acque inter-
ciale di Augusta e le petroliere che do- rani, ai policlorobifenili e ad alcuni te, Stefania le aree della Marina Militare (quella a ra più critico dai processi di movimen- ne. Intanto si deve partire dalla prevenzione, scon-
vranno attraccare nei pontili per le metalli pesanti. Il maggior grado e la nord della Darsena Nuova e quella del- tazione e di risospensione dei sedi- giurando un aggravamento della situazione della fal-
operazioni di carico e scarico. Il mini- maggiore estensione della contami- Prestigiaco le Navi Dismesse). Per tutte queste so- menti contaminati dovuti alle quoti- da acquifera. Le acque industriali si debbono final-
stero dell’Ambiente aveva pronto il nazione è stato riscontrato nel primo mo per stanze sono stati riscontrati supera- diane operazioni di ingresso ed evolu- mente depurare nel modo corretto e le acque civili
piano d’intervento che poi è stato stop- metro di spessore dei fondali, al di sot- menti non solo dei valori di interven- zione delle navi ai pontili. Tali opera- non possono trovare sbocco ancora a mare i reflui
pato per i ricorsi amministrativi pre- to del quale la contaminazione si rin-
tracciare le to proposti dall’Icram (Istituto centra- zioni, come in più occasione ha fatto ri- per l’inefficienza o l’assenza dei depuratori comuna-
sentanti dalle aziende. Su questi ritar- viene in aree più circoscritte. Nell’area linee guida le ricerche ambiente narino), che di levare il ministero dell’Ambiente, de- li. L’acqua inquinata, purtroppo, continua a finire in
di negli interventi di bonifica è in atto sud, la contaminazione si concentra fatto rappresentano i limiti per i sedi- terminano vistose torbide che danno mare aperto: su questo terreno il ministero può
un’indagine da parte della procura del- sui fondali prospicienti il Vallone del-
degli menti di aree fortemente antropizzate origine a fenomeni di dispersione del- trarre vantaggio dal confronto con le parti sociali;
la repubblica di Siracusa per accertare la Neve (tra il Pontile Liquidi ed il Pon- interventi nel sito di bonifica di Priolo, ma anche l’inquinamento, rendendo maggior- non basta interloquire soltanto con le imprese. Se si
eventuali responsabilità di questa si- tile Superpetroliere) ed in quelli com- di quelli imposti dalla vigente nor- mente biodisponibili le sostanze tossi- mantiene questo stato d’incertezza, non si riuscirà
tuazione ambientale che sarebbe di presi tra il pontile Marina Militare e il
da mativa in materia di bonifiche per i che presenti nell’area marina. mai a sincronizzare l’azione comune per il migliora-
rischio per la salute pubblica. Questi Pontile Esterno. Nell’area nord, persi- effettuare suoli a destinazione commerciale-in- PAOLO MANGIAFICO mento dell’ambiente».
R. R.

Sicurezza stradale, decisi più serrati controlli


PRIOLO

Data alle fiamme un’auto


Solarino. L’assessore Giuseppe Germano ha ottenuto la disponibilità della polizia municipale e dei carabinieri di proprietà di un muratore
SOLARINO. Coordinato dall’assessore comuna- Nel corso dei lavori si è stabilito un piano di trolli, sempre coordinati tra vigili urbani e PRIOLO. m. t. g.) E’ di origine dolosa l’incendio appic-
le alla polizia municipale Pippo Germano si è intervento, che avrà due fasi, sia per la sicu- carabinieri, saranno estesi a tutto il territorio cato nella notte tra sabato e domenica ad una Fiat
svolto un tavolo di lavoro per migliorare la si- rezza stradale, sia per tutelare i cittadini di comunale e saranno effettuati in orari diver- Punto. L’utilitaria, posteggiata in via Immacolata, è
curezza stradale in vista della stagione estiva ogni forma di azioni criminose e di disturbo. si della giornata al fine di garantire l’impreve- di proprietà di un muratore noto alla giustizia ma da
durante la quale aumentano in dismisura i La prima fase avrà un carattere straordinario dibilità dei posti di blocco. «Ho apprezzato – tempo in uso al fratello che non ha alcun tipo di pre-
pericoli per l’eccessiva presenza di motocicli ed anche di prevenzione senza, però, far veni- dice l’assessore comunale Pippo Germano - il cedente penale L’allarme è scattato alle 2.30 quan-
guidati dai giovani. re meno la giusta sanzione per casi di gravi ir- proficuo lavoro tra il comandante della poli- do con una telefonata ai vigili del fuoco è stato chie-
Alla riunione hanno partecipato, oltre al- regolarità. zia municipale ed il comandante della stazio- sto l’immediato intervento di una squadra che quan-
l’assessore Giuseppe Germano, i comandan- I controlli saranno serrati con l’impiego ne dei carabinieri, che già è stato messo in at- do è arrivata sul posto ha trovato la vettura avvilup-
ti della polizia municipale di Solarino Giam- massiccio di personale in servizio sulle strade to con ottimi risultati in precedenti occasioni. pata dalle fiamme. In via Immacolata anche gli
paolo Moncada, di Buccheri Franco Trigili, di al fine dell’effettuazione di controlli simulta- Auspico, pertanto, che questa collaborazione agenti del commissariato priolese a cui spettano le
Buscemi Luigi Verderame ed il comandante nei. Verrà verificata, in questo caso, il rispet- possa crescere ulteriormente e per dare sicu- indagini per risalire all’autore dell’atto incendiario.
della stazione dei carabinieri di Solarino ma- to delle norme di sicurezza da parte dei con- rezza e tranquillità ai cittadini». Nè il muratore nè il fratello hanno saputo dare una
IL MUNICIPIO DI SOLARINO resciallo Maurizio Panza. ducenti dei veicoli. Nella seconda fase, i con- P. M. spiegazione all’accaduto.

FLORIDIA AUGUSTA. Oggi l’udienza di convalida di arresto di Sergio Bonsignore e Donatello Cormaci
Verde pubblico: l’opposizione è soddisfatta
per la riapertura della villa comunale Pizzo, i due indagati attesi dal Gip
AUGUSTA. Si svolgerà questa mattina, egli non è mai entrato nel cantiere
davanti al Gip Tiziana Carrubba, l’u- edile nè ha mai parlato con la parte
dienza di convalida dell’arresto ope- offesa la quale, peraltro, non l’ha rico-
rato dai militari della Guardia di Fi- nosciuto, mentre ha indicato, senza
nanza nei confronti dei lentinesi Ser- alcun tentennamento, Bonsignore.
gio Bonsignore e Donatello Cormaci, La vittima, infatti, da Bonsignore s’e-
di 33 e 32 anni, perchè sorpresi in fla- ra vista chiedere il due cento sull’im-
granza di reato mentre estorcevano porto dell’appalto per la ristruttura-
del denaro al responsabile del cantie- zione del Municipio. A Bonsignore,
re edile della cooperativa «La Sicilia» d’altronde, i finanzieri hanno seque-
di Palermo, che si è aggiudicata l’ap- strato la busta contenente 2.500 eu-
palto per la ristrutturazione del pa- ro, quale prima rata della più vasta ri-
lazzo municipale. I due indagati ven- chiesta estorsiva stimata in comples-
gono assistiti dagli avvocati Fabio sive 25.000 euro. Ovviamente di
D’Amico e Ignazio Danzuso, i quali si tutt’altro avviso è il Pubblico Ministe-
batteranno per evitare che venga ro Andrea Palmieri, che ritiene Cor-
convalidato l’arresto anche di Cor- maci complice di Bonsignore.
maci, partendo dal presupposto che PINO GUASTELLA SERGIO BONSIGNORE DONATELLO CORMACI

FLORIDIA. «Razionalizzare il verde pubblico per una sua migliore fruizione».


L’opposizione, con Cristian Fontana, si dice soddisfatta per la riapertura della Villa co-
munale, ma al contempo rilancia il problema della fruizione degli spazi verdi. ROSOLINI FLORIDIA
«Ci hanno assicurato - rileva Fontana - che il regolamento del verde pubblico sarà pre-
sto dibattuto in commissione».
Non si tratta, tuttavia, soltanto di un maggior controllo sul territorio, secondo il consi-
gliere del Partito democratico, quanto piuttosto di una più sicura fruizione di quei settori
Massacrarono connazionale Tentò approccio con 15enne
di verde che ancora attendono d’essere recuperati.
«Auspichiamo che il regolamento - prosegue Cristian Fontana - sia trattato ed esaurito
patteggiano 2 fratelli rumeni patteggia e ritorna in libertà
in Consiglio comunale prima della pausa estiva: la proposta contenuta è condivisa da tut-
ta l’opposizione e converge sulle piazze e le aree adibite a verde pubblico, che dev’essere ROSOLINI. Hanno lasciato il carcere di dei due fratelli fosse applicata la pe- FLORIDIA. Fingendosi un massaggia- gatorio di garanzia ha ammesso gli
razionalizzato. Si sono verificati troppi episodi di bullismo e di danneggiamento delle in- Cavadonna i fratelli rumeni Vasile e na di un anno e otto mesi di reclu- tore, aveva chiesto ad un ragazzo di addebiti, confermando quanto aveva
frastrutture negli ultimi anni; adesso occorre ampliare la fruizione di questi spazi a tutti i Nicosur Petrea, rispettivamente di sione con la concessione della con- 15 anni, cliente di uno studio di ra- rivelato il quindicenne, ha ora riac-
cittadini, soprattutto ai più piccoli, che fino ad oggi lamentano la limitatezza di adeguati 23 e25 anni, dove erano stati rin- dizionale. La proposta dei due lega- diologia, di denudarsi e poi aveva quistato la libertà poichè ha propo-
posti dove poter giocare». chiusi il 17 maggio scorso perchè li è stata accolta dal Pubblico Mini- iniziato a toccarlo nelle parti intime. sto di voler patteggiare la pena di
Il riferimento è anche al parco robinson di contrada Vignalonga, che versa in condizio- accusati di tentato omicidio ai dan- stero Focardi che poi ha espresso Il piano ideato da Francesco Siringo, un anno e otto mesi di reclusione,
ni di degrado. ni del loro connazionale Tinei Sand- parere favorevole per la scarcera- 33 anni, però era naufragato misera- con la concessione della condiziona-
«Nel futuro - osserva ancora Cristian Fontana - si dovrà cercare di preservare quanto rea- li, massacrandolo di botte. A dare il zione dei due rumeni. E mentre i mente poichè la vittima, dopo aver- le. La sua proposta è stata ritenuta
lizzato, gestendolo i modo più efficace. Ancora non si possono individuare nel dettglio quei via libera alla scarcerazione dei fra- fratelli Petrea sono tornati a casa, gli bloccato la mano, si era rivestita congrua dal Pubblico Ministero
rimedi, che quasi sicuramente saranno di natura preventiva e repressiva: vedremo quan- telli Petrea è stato il Giudice per le continua a restare ricoverato all’o- ed era fuggita dall’ambulatorio e, Claudia D’Alitto che, oltre ad espri-
to scaturirà dal confronto in commissione consiliare». indagini preliminari Giuseppina spedale di Noto il loro connaziona- una volta arrivata a casa, aveva rac- mere il proprio consenso, ha poi tra-
All’interno delle aree adibite a verde è compresa anche la Villa. «Ci fa piacere - commen- Storaci, dopo aver accolto la propo- le Tinei Sandli, anche se le sue con- contato la disavventura alla madre. smesso gli atti al Giudice per le inda-
ta Fontana - che la Villa comunale sia stata finalmente riaperta. Questo passo testimonia sta di patteggiamento convenuta dizioni di salute sono in via di mi- Contro il finto massaggiatore il gini preliminari Giuseppina Storaci,
l’onestà intellettuale del sindaco Arturo Spadaro, ma anche la nostra caparbietà nell’esser- tra i difensori degli indagati e il Pub- glioramento. All’uomo, infatti, i fra- Gip Alessandra Gigli ha emesso la chiedendogli di revocare la misura
ci battuti, con un continuo pungolare l’amministrazione, per il ripristino del polmone ver- blico Ministero Filippo Focardi. Gli telli, colpendolo con pugni e calci, misura cautelare degli arresti domi- cautelare degli arresti domiciliari e
de della città: dopo una serie d’interventi in Consiglio comunale siamo stati ascoltati. Al- avvocati Ruggero Gibilisco e Anto- procurarono alcune lesioni alla fac- ciliari, eseguita il 19 maggio scorso ordinare l’immediata liberazione di
meno si è arrivati ad indire un bando pubblico per la gestione di questo importante ango- nio Valenti hanno proposto che il cia e alla testa, inducendo i medici a dai carabinieri della Tenenza di Flo- Francesco Siringo, difeso dagli avvo-
lo per la cittadinanza». reato fosse derubricato in lesioni riservarsi la prognosi. ridia. cati Ruggero Gibilisco e Antonio Sala.
ROBERTO RUBINO personali aggravate e che a ciascuno P.G. L’uomo, che nel corso dell’interro- P.G.

Interessi correlati