Sei sulla pagina 1di 2

Nelle falde veleni fino a 440 mila volte la soglia - QdS - Regionale di ... http://qds.it/index.php?

id=937

Home Chi siamo Gerenza Fondazione LUT Comitato scientifico Libreria Abbonamenti cerca

Archivio SINT
utente
password enter
» registrati » password dimenticata

sabato 13 marzo 2010 Direttore Carlo Alberto Tregua

Nelle falde veleni fino a 440 mila volte la soglia stampa l'articolo
commenta l'articolo
di Antonio Casa

I consulenti della Procura di Siracusa descrivono i danni ai vari luoghi. 1959-1979: i 21 anni che
hanno distrutto Augusta

SIRACUSA - Nelle acque di falda è stato trovato di tutto e sempre con concentrazioni superiori ai
valori limite: arsenico oltre 130 volte, mercurio 50 volte, benzene per 200 mila volte, toluene
1.600 volte, cloruro di vinile di 24 mila, tricloroetilene anche di 2 mila volte, esaclorobutadiene di
oltre 440 mila, tetracloroetano di 7 mila, dibromoclorometano di 130 volte, esaclorobenzene di
30 mila, idrocarburi totali di 800.
è quanto scritto nell’allegato tecnico dell’Accordo di programma: “le principali criticità emerse
nella parte a mare inclusa nel Sito di interesse nazionale sono riconducibili ad inquinamento da
attività di raffinazione e/o da perdite di greggio, inquinamanto termico, eutrofizzazione,
contaminazione dei sedimenti da metalli pesanti e idrocarburi nella rada di Augusta; presenza di
numerosi impianti industriali chimici e petrolchimici, raffinerie, nonché un impianto di
depurazione (Industria acque siracusana) per lo smaltimento delle acque reflue industriali e
civili”.

Per i consulenti tecnici d’ufficio della Procura di Siracusa, così come riportano i ricorsi al Tar.
“L’inquinamento della rada di Augusta da mercurio, esaclorobenzene e idrocarburi è avvenuto tra
il 1958 e il 1979 per le immissioni a mare dei reflui non trattati dell’impianto cloro-soda
attraverso il Vallone della Neve - si legge -.

Il mercurio derivava dalle perdite delle celle a mercurio, l’esaclorobenzene dalla grafite
dell’anodo di dette celle e gli idrocarburi dalle acque di processo del vecchio craking delle
olefine”. E proseguono: “La probabilità che l’apporto di contaminanti presenti nella falda
superficiale possa essere significativo nel determinare l’inquinamento dei fondali della rada di
Augusta è remota”.
Riguardo le aree a terra, i consulenti della Procura affermano che “nei suoli delle società Erg
Raffinerie Mediterranee Spa, Syndial Spa e Polimeri Europa Spa, così come nelle acque di falda
ad essi sottostanti, sono state riscontrate concentrazioni di contaminanti superiori (a talvolta ben
superiori) ai limiti ammessi dalla normativa vigente. I contaminanti individuati sono in gra parte
riconducibili a prodotti petroliferi e a metalli pesanti, indicando un nesso tra le attività lavorative
e lo stato in cui versano le matrici ambientali”.

Articolo pubblicato il 24 luglio 2009

Leggi tutti gli articoli sull'argomento

Aziende contro il disinquinamento -


Ambiente. Il piano di bonifica nel triangolo della morte.
La situazione. Nove mesi fa era stato raggiunto l’accordo fra le parti, pubbliche e
private, interessate all’opera di bonifica nei territori di Priolo, Augusta e Siracusa, i più
inquinati d’Italia dopo quelli dell’Ilva di Taranto.

1 of 2 13/03/2010 21.13
Nelle falde veleni fino a 440 mila volte la soglia - QdS - Regionale di ... http://qds.it/index.php?id=937

La battuta d’arresto. Pochi giorni fa cinque aziende hanno presentato ricorso al Tar
chiedendo l’annullamento del programma e degli altri atti stipulati successivamente (24
luglio 2009)
Il procuratore: Quando Ugo Rossi disse: “Un disastro scavare i fondali” - (24 luglio
2009)
Tre delle cinque ricorrenti sono controllate dallo Stato -
Chi c’è dietro le società che si sono rivolte al Tar Sicilia. La partecipata (30,30%) Eni tiene
le fila di Syndial e Polimeri
(24 luglio 2009)
Nelle falde veleni fino a 440 mila volte la soglia -
I consulenti della Procura di Siracusa descrivono i danni ai vari luoghi. 1959-1979: i 21
anni che hanno distrutto Augusta
(24 luglio 2009)

Home Cerca News Sondaggio QdS Blog Denunce Sicilia, il lavoro che c'è Tribunali ed aste Piccola pubblicità Bandi e
avvisi
Affari regionali Ambiente Consumo Cultura Economia Editoriale Fatti Forum Impresa Inchiesta La Malaunità
d'Italia Motori No Profit Province Scuola Speciale Turismo Unione europea Università Archivio

© 2001 Ediservice S.r.l. - P.I. 01153210875 - Tutti i diritti riservati / Coordinamento e aggiornamento Blu Media / Realizzazione Francesco Grasso / Grafica Neri &
Dodè / Hosting Impronte digitali

2 of 2 13/03/2010 21.13