Sei sulla pagina 1di 11

Europass | Rassegna Stampa | Capsule a base di piante e loro derivati

ti trovi in: Rassegna Stampa

Capsule a base di piante e loro derivati


Dr. Franco Bettiol Docente incaricato di Tecnica delle preparazioni erboristiche al Corso di Laurea in
Tecniche erboristiche - Facolt di Farmacia dell'Universit degli Studi di Firenze, responsabile della
Qualit di officina di produzione di integratori alimentari, direttore tecnico di officina cosmetica e persona
responsabile di distribuzione all'ingrosso di medicinali Dr. Marco Bresciani Laureato in Chimica e
tecnologia farmaceutica nel 1979, presso l'Universit degli Studi di Firenze. Ha operato in farmacia come
titolare, direttore e collaboratore fino al 1997. Dal 1991 svolge attivit di consulente per le farmacie
occupandosi principalmente di analisi territoriale, organizzazione interna e gestione. Dal 1995 organizza e
gestisce corsi d'aggiornamento professionale accreditati ECM, in collaborazione con le associazioni di
categoria. Responsabile organizzativo e docente e per la sezione tecnica strumentale e informatica in
corsi sulla tecnica della preparazioni galeniche accreditati ECM Indice 1. Definizioni 2. Capsule rigide 2a.
Generalit 2b. Eccipienti 2c. Miscelazione 2d. Incapsulatrici 2e. Incapsulamento manuale 2f. Blisteratrici
2g. Preparazioni in capsule 2g.1 Integratori alimentari 2g.2 Preparati erboristici 2g.3 Preparati officinali
2g.4 Preparati magistrali 3. Controlli sul prodotto finito Per la semplicit e rapidit di allestimento, le
preparazioni in capsule probabilmente rappresentano oggi la forma di somministrazione pi diffusa presso
i laboratori artigianali e le piccole imprese. 1. Definizioni Secondo la Farmacopea Europea 6a ed. (Ph.Eur.
6) e la Farmacopea Ufficiale Italiana XII ed. (F.U.I. XII) "le capsule sono preparazioni solide con involucri
duri o molli di varie forme e capacit, contenenti usualmente una dose unica di principio(i) attivo(i). Sono
destinate alla somministrazione orale. Gli involucri delle capsule sono fatti di gelatina o altre sostanze, la
cui consistenza pu essere regolata per aggiunta di sostanze come glicerolo o sorbitolo. Possono essere
aggiunti eccipienti come tensioattivi, cariche opache, conservanti antimicrobici, dolcificanti, coloranti
autorizzati dalla competente autorit e aromatizzanti. Le capsule possono avere sulla superficie delle
marcature. I contenuti delle capsule possono essere di consistenza solida, liquida o pastosa; consistono
di uno o pi principi attivi con o senza eccipienti come solventi, diluenti, lubrificanti e disaggreganti. I
contenuti non devono causare alterazione dell'involucro. Questo, tuttavia, viene attaccato dai fluidi
digestivi cos che siano liberati i contenuti". omissis Si possono distinguere varie categorie di capsule:
capsule rigide, capsule molli, capsule a rilascio modificato, capsule gastroresistenti, cialdini. "Le capsule
rigide hanno involucri costituiti da due sezioni cilindriche preformate, un'estremit delle quali arrotondata
e chiusa, l'altra aperta": sono anche denominate capsule dure o opercoli o capsule percolate. Ottenute
in passato con gli stessi costituenti di quelle molli, riducendo notevolmente la quantit di glicerina, adesso
vengono preparate esclusivamente con gelatina o idrossipropilmetilcellulosa (HPMC = ipromellosa) ( Vcaps ) contenenti 10-15% di umidit residua, pi eventuali opacizzanti e coloranti. "Le capsule molli hanno
involucri pi spessi di quelli delle capsule dure. Gli involucri sono costituiti da un'unica parte e hanno
diverse forme": generalmente preparate secondo il brevetto Scherer, sono costituite da gelatina con
aggiunta di glicerina fino al 30% (responsabile della elasticit). Quando hanno forma sferica o ovoidale
sono denominate anche "perle". "Le capsule a rilascio modificato sono capsule rigide o molli in cui i
contenuti o l'involucro o entrambi contengono eccipienti speciali oppure sono preparate con procedimento
particolare che modifichi la velocit, il sito o il tempo al quale vengono rilasciati il o i principi attivi. Le
capsule a rilascio modificato includono le capsule a rilascio prolungato e le capsule a rilascio ritardato".
"Le capsule gastroresistenti sono capsule a rilascio ritardato preparate in modo da resistere al fluido
gastrico e a rilasciare il o i loro principi attivi nel fluido intestinale. Sono usualmente preparate riempiendo
le capsule con granulati o con particelle provviste di un rivestimento gastro-resistente o, in certi casi,
ricoprendo le capsule rigide o molli con un rivestimento gastroresistente (capsule enteriche)". "I cialdini
sono preparazioni solide costituite da un involucro duro contenente una dose unica di uno o pi principi
attivi. L'involucro del cialdino fatto di pane azzimo usualmente di farina di frumento e consiste di due
sezioni cilindriche appiattite preformate. Prima della somministrazione, i cialdini sono immersi in acqua
per pochi secondi, posti sulla lingua e inghiottiti con un sorso d'acqua". Solo le capsule rigide e i cialdini si
possono acquistare vuoti ed essere successivamente riempiti anche con attrezzature poco impegnative e
sono quindi facilmente utilizzabili anche in farmacia, in piccoli e medi laboratori, su queste occorre
pertanto soffermarsi. Le capsule rigide possono eventualmente essere rese gastroresistenti o a rilascio
modificato. 2. Capsule rigide (capsule dure) 2a. Generalit Comparse alla fine dell'Ottocento sono oggi
diventate una delle forme di somministrazione orale pi eclettiche e usate. Vantaggi rispetto alle
compresse: 1) mascherano odori e sapori sgradevoli; 2) sono facilmente disciolte a livello gastrico

http://www.europass.parma.it/page.asp?Stampa=1&IDCategoria=553&IDSezione=0&ID=335454

17/09/2009

Europass | Rassegna Stampa | Capsule a base di piante e loro derivati


liberando i principi attivi in meno di 15 minuti; 3) possono essere riempite con attrezzature poco costose e
di facile manovrabilit; 4) la scelta degli eccipienti non richiede complessi studi, soprattutto quando si
usano riempitrici manuali o semiautomatiche; 5) in base agli studi effettuati dal prof. Max Luscher
sull'"effetto psicologico dei colori delle capsule nel successo terapeutico di un medicamento", ogni
preparazione pu essere presentata nei colori corrispondenti al suo effetto: ne consegue una maggiore
aspettativa nella sua efficacia e una migliore identificazione (vedi figura 1). Svantaggi rispetto alle
compresse: 1) non possibile suddividerle; 2) nonostante l'involucro sia costituito da pura gelatina o
idrossipropilmetilcellulosa, l'aspetto risulta talora poco naturale, simile a plastica. Sono formate da due
parti: corpo e coperchio (o testa). Attualmente viene usato il tipo autobloccante, in inglese snap-fit cio a
doppio scatto (vedi figura 2), talora nella versione coni-snap, nella quale il bordo del corpo leggermente
ristretto permettendo cos una pi facile e perfetta chiusura. Al momento della fornitura il corpo inserito
nel coperchio mediante leggera pressione in modo da renderne facile la separazione (apertura della
capsula). Dopo aver compiuto le operazioni di riempimento, si esercita una pressione decisa fino a sentire
lo "scatto" che indica l'avvenuta chiusura. Adesso difficile aprire la capsula che risulta pertanto
praticamente autosigillata. In base alle dimensioni si possono richiedere i seguenti formati (in ordine di
grandezza crescente): "5" "4" "3" "2" "1" "0" "00" "000". Gli opercoli gelatinosi rigidi fabbricati da Capsugel,
EliLilly e Roxlor, principali produttori mondiali, presentano leggere differenze gli uni dagli altri, sono
comunque intercambiabili in quanto le incapsulatrici in commercio sono costruite con tolleranza per i vari
tipi. Le due parti che compongono la capsula possono essere dello stesso colore o di colori differenti,
trasparenti o opache. Contengono sempre una percentuale d'acqua, detta umidit residua, compresa fra
13 e 16% nelle capsule di gelatina, fra 2 e 7% nelle capsule di ipromellosa. In fase di produzione delle
capsule rigide viene attualmente impiegato come lubrificante olio di soia (possibile allergene alimentare).
Nella tabella 1 sono riportati i dati tecnici generali, riferiti ai vari formati in commercio.
2b. Eccipienti
Per assicurare l'uniformit di massa delle capsule occorre garantire un completo riempimento del corpo
della capsula (a raso). Escludendo naturalmente il caso di uno o pi componenti, dosati in modo da
riempire completamente gli opercoli a disposizione, in tutti gli altri casi necessario aggiungere degli
eccipienti. Gli eccipienti (vedi tabella 2) vengono aggiunti principalmente per due scopi: 1) raggiungere la
quantit necessaria per riempire le capsule; 2) migliorare la scorrevolezza di alcune miscele di principi
attivi. Nel primo caso sono sufficienti eccipienti inerti; nel secondo caso sono necessari dei lubrificanti. Se
fra i componenti attivi ci sono sostanze sensibili all'umidit inoltre opportuna l'aggiunta di eccipienti con
caratteristiche adsorbenti. Le sostanze igroscopiche (ad es. estratti secchi) non possono essere
incapsulate da sole altrimenti le capsule, assorbendo umidit, si ammorbidiscono e si attaccano le une
alle altre. invece possibile impiegare tali sostanze miscelate con eccipienti idonei (ad es. silice colloidale
anidra in ragione del 7-10%) oppure in piccole quantit miscelate ad altri prodotti ed eccipienti insensibili
all'umidit. Nel caso di sostanze altamente igroscopiche, deliquescenti (ad es. carnitina cloridrato) si pu
talora verificare una disidratazione della capsula stessa che, divenuta fragile, si cretta sotto la pressione
della massa interna, aumentata di volume per assorbimento di umidit. Alcune miscele di eccipienti per
diverse necessit sono indicate in tabella 3. possibile incapsulare anche gli oli essenziali (massimo 3-4
gocce/capsula) adsorbendoli su polvere di liquirizia, silice colloidale anidra o caolino: unica attenzione va
posta al momento della chiusura perch gli opercoli diventano fragili. La determinazione della quantit di
eccipienti da aggiungere a una determinata miscela di principi attivi pu esser eseguita
approssimativamente mediante il grafico di figura 3. In ascisse riportato il volume della miscela, in
ordinate il formato delle capsule. Vi sono poi delle rette (oblique) che indicano il numero di opercoli da
preparare. Avendo a disposizione ad esempio il formato "0", la miscela necessaria per riempire 50
capsule occupa un volume apparente di 34 ml, pertanto se i principi attivi occupano un volume inferiore
occorre aggiungere eccipienti fino a 34 ml. Se il formato disponibile il numero "1" il volume apparente
corrispondente di 25 ml. Per 10, 20, 100 capsule etc. si sceglie la retta in questione e si opera in modo
analogo. In alternativa, il volume apparente della miscela necessaria per riempire un determinato numero
di capsule pu essere calcolato in base ai valori della tabella 1, semplicemente moltiplicando la capacit
in ml della capsula del formato prescelto per il numero di capsule da riempire. Il volume apparente pu
essere misurato in un comune cilindro graduato avendo cura di scuotere almeno una o due volte la
polvere, cos da farla assestare prima di determinarne il volume. 2c. Miscelazione Il primo problema
tecnico che si pone all'operatore che voglia approntare preparazioni in capsule la miscelazione dei vari
componenti, principi attivi ed eventuali eccipienti. La miscelazione va eseguita con notevole attenzione:
piccoli quantitativi di polveri possono essere miscelati manualmente in mortaio oppure in contenitori di
http://www.europass.parma.it/page.asp?Stampa=1&IDCategoria=553&IDSezione=0&ID=335454

17/09/2009

Europass | Rassegna Stampa | Capsule a base di piante e loro derivati


volume almeno due-tre volte superiore a quello occupato dalla miscela stessa. In presenza di sostanze
molto attive preferibile seguire il metodo delle diluizioni geometriche gi descritto nel presedente
modulo. Qualunque sia il sistema adottato occorre tuttavia stabilire per ciascun tipo di miscela il tempo
necessario per raggiungere l'omogeneit, ad esempio aggiungendo una sostanza colorata alla mescola
campione e valutando poi il momento in cui tale sostanza si uniformemente distribuita (generalmente da
5 a 15 minuti). 2d. Incapsulatrici Le incapsulatrici manuali e semiautomatiche adatte per piccole
produzioni, anche estemporanee, sono costituite da due parti: 1) caricatore (orientatore) per disporre le
capsule nella corretta posizione; 2) opercolatrice (riempitrice) per eseguire le operazioni di apertura,
riempimento, comprimitura e chiusura delle capsule. Tra gli accessori: piastre ricambio per altro formato,
piastra vibrante con regolazione dell'intensit. Sono pure disponibili incapsulatrici completamente
automatiche da banco, adatte per piccole produzioni. 2e. Incapsulamento manuale a) Orientamento delle
capsule. Come prima operazione si procede a disporre le capsule sul caricatore (orientatore) alla rinfusa,
cio senza preoccuparsi del verso in cui si dispongono, basta che vengano occupati tutti gli alloggiamenti
disponibili: le eventuali capsule in eccesso vengono recuperate. Si toglie il coperchio dell'opercolatrice
(riempitrice), si posiziona il caricatore sulla riempitrice, si preme lateralmente l'apposita griglia
dell'orientatore: le capsule iniziano a scendere e, grazie alla forza di gravit e alla particolare forma dei
fori sulle griglie, la testa della capsula (pi larga) rimane leggermente bloccata mentre il corpo della
capsula (pi stretto e pi pesante) si dispone verso il basso, permettendo l'orientamento delle capsule e il
loro inserimento nei relativi fori a disposizione sull'opercolatrice. Il caricatore predisposto per un numero
di capsule pari alla met di quelle necessarie per riempire tutti i fori disponibili sulla opercolatrice, per cui
quest'ultima viene riempita a file alterne. L'operazione va quindi eseguita nuovamente, posizionando
questa volta l'orientatore in modo che le capsule vadano a inserirsi nelle file rimaste vuote: si ripete
l'operazione come precedentemente descritto. b) Apertura delle capsule. Riempiti tutti i fori, si richiude
lentamente il coperchio dell'opercolatrice facendo assestare definitivamente le capsule nei relativi
alloggiamenti. Si stringe la vite di regolazione della piastra intermedia (ghigliottina) fino a bloccare
completamente il corpo delle capsule e quindi, premendo verso il basso con i pollici sulle maniglie
dell'opercolatrice, con le altre dita si tira verso l'alto la piastra superiore dell'opercolatrice, nella quale
resteranno soltanto le teste delle capsule. Le capsule sono ormai aperte: si allenta la ghigliottina e il corpo
delle capsule cos libero di scendere al pari della piastra di lavoro, con la spatola a disposizione si
premono leggermente verso il basso le eventuali capsule non ancora assestate. c) Riempimento delle
capsule. A questo punto viene aggiunta la miscela di polveri gi predisposta, necessaria per il
riempimento delle capsule: aiutandosi con la spatola si distribuisce uniformemente la miscela in modo da
riempire uniformemente tutti i "corpi" delle capsule, facendo attenzione soprattutto a quelli posti nelle file
esterne. Per favorire la discesa della polvere possibile "battere" leggermente, cio scuotere
l'opercolatrice, avendo cura di non far uscire le capsule dai propri alloggiamenti. Tale operazione pu
essere vantaggiosamente realizzata impiegando una "piastra vibrante" a intensit regolabile. Se,
nonostante queste operazioni resta ancora miscela da inserire nelle capsule, dopo avere spostato da
parte la miscela di polveri, mediante un "pettine " fornito con l'incapsulatrice si va a comprimere la polvere
gi contenuta nelle capsule facendo attenzione a premere in maniera uniforme tutte le capsule. Quindi si
distribuisce di nuovo la miscela aiutandosi con la spatola, eventualmente ripetendo l'operazione di
compressione fino a quando tutta la miscela stata distribuita uniformemente nelle capsule. d) Chiusura
delle capsule. Si posiziona di nuovo sul piano dell'opercolatrice la piastra superiore contenente le "teste"
delle capsule e, premendo questa volta con i pollici sul coperchio dell'opercolatrice, si solleva lentamente
verso l'alto con le altre dita il fondo dell'opercolatrice, fino a che il "corpo" delle capsule rientra nella
propria "testa". Le capsule sono cos chiuse ma non definitivamente. Per "incastrarle" necessario
premere moderatamente sul fondo del corpo di ciascuna fino a sentire un scatto: lo "scatto di sicurezza"
e adesso la capsula "autobloccata". 2f. Blisteratrici Oltre al tipico confezionamento in flacone di vetro
scuro o materiale plastico, pu essere vantaggioso confezionare le capsule in blister. In commercio si
trovano a disposizione blisteratrici manuali o semiautomatiche adatte per produzioni artigianali.
Blisteratrici manuali: sono costituite in pratica da una termosaldatrice. Si impiegano blister di PVC gi
preformati e incollati su un bordo con un foglio di alluminio. Tali blister vengono riempiti manualmente, o
mediante piastre rotanti, con le capsule (o le compresse), quindi si posiziona il blisters nell'apposito
piattello e si inserisce nella termosaldatrice premendo sulla leva per alcuni secondi. Il blister esce saldato.
disponibile anche il gruppo di caratteri per la codifica del numero di lotto (o numero della preparazione)
e della data limite di utilizzazione. B listeratrici termoformatrici semiautomatiche: che provvedono alla
termoformatura a caldo del PVC, la termosaldatura con l'alluminio, la codifica e la fustellatura. 2g.
Preparazioni in capsule In base alla composizione e alla loro presentazione le preparazioni in capsule

http://www.europass.parma.it/page.asp?Stampa=1&IDCategoria=553&IDSezione=0&ID=335454

17/09/2009

Europass | Rassegna Stampa | Capsule a base di piante e loro derivati


possono essere classificate 2g.1 Integratori alimentari a base di piante, loro derivati e altre sostanze
naturali Tali prodotti possono essere preparati unicamente in laboratori autorizzati dal Ministero della
Salute alla produzione di Integratori alimentari e sono soggetti all'obbligo di notifica al Ministero della
Salute che, a conclusione dell'iter di approvazione, provveder a inserirli nel Registro degli Integratori
alimentari. Validit: la validit del prodotto generalmente ricalca quella dei componenti, nel caso di Estratti
Secchi viene preso come riferimento un periodo di 3 anni, nel caso di polveri di piante 2 anni.
Nell'etichetta o nella scatola si esprime con la frase tipica dei prodotti alimentari, Da consumarsi
preferibilmente entro la fine: seguita da mese e anno. Indicazioni (Claim salutistico): non deve mai n
attribuire n fare riferimento a propriet terapeutiche o capacit di prevenzione o cura delle malattie
umane, ma esclusivamente a effetti fisiologici o salutistici. Avvertenze: gli integratori non vanno intesi
come sostituto di una dieta variata. Non eccedere le dosi giornaliere raccomandate. Tenere lontano dalla
portata dei bambini al di sotto dei 3 anni (obbligatorie ai sensi del D.Lgs. 169/2004). Le eventuali altre
avvertenze specifiche previste dal Ministero della Salute per singoli componenti vegetali e/o naturali sono
indicate in calce alle diverse formulazioni riportate nella tabella 4. In tale tabella sono riportate alcune
formulazioni esemplificative: alcune di esse, come ad esempio "Ginkgo, eleuterococco", contenendo
esclusivamente ingredienti vegetali riportati nella lista delle piante ammesse all'uso deliberato nei prodotti
alimentari, potrebbero anche rientrare fra i preparati erboristici allestibili ai sensi delle Note Min.Salute 05
dicembre 2002 e 08 gennaio 2003 (vedi paragrafo 2g.2). I riferimenti all'impiego riportati fra parentesi di
seguito al titolo della preparazione sono puramente indicativi e non devono in generale essere riportati
nell'etichetta del prodotto. 2g.2 Preparati erboristici a base di piante e loro derivati ai sensi delle Note del
Ministero della Salute 05 dicembre 2002 e 08 gennaio 2003 Tali preparati possono essere allestiti senza
prescrizione medica dal farmacista in farmacia, estemporaneamente o come multipli (per una massimo di
3 kg). Possono ancora essere allestiti solo estemporaneamente dall'erborista o dal farmacista in
erboristeria munita di laboratorio alimentare annesso ai locali di vendita. Nella tabella 5 sono riportati
alcuni esempi formulativi. Per tali preparati non vige l'obbligo di notifica al Ministero della Salute in quanto
destinati direttamente e unicamente ai clienti di tali esercizi. L'eventuale Indicazione salutistica non deve
far riferimento a prevenzione o cura di malattie ma soltanto al mantenimento delle fisiologiche funzioni
dell'organismo o a favorire in generale lo stato di benessere: non essendo obblgatoria inserita fra
parentesi. Per i preparati allestiti in farmacia la Data limite per l'utilizzazione non deve superare i 6 mesi
(in assenza di informazioni sulla stabilit) e deve essere presente l'Avvertenza: tenere fuori dalla portata
dei bambini. Per quelli allestiti ai sensi della Nota 08 gennaio 2003 non viene dato alcun riferimento
specifico, in linea generale occorre pertanto seguire la normativa relativa agli alimenti, per i quali il
laboratorio artigianale autorizzato alla produzione. 2g.3 Preparati officinali (medicinali allestibili in
farmacia come multipli) Nella tabella 6 sono riportate alcune delle Formule officinali presenti nella sezione
Preparazioni farmaceutiche specifiche della FUI XII , ex Formulario Nazionale (F.N.), e alcune Formule
officinali presenti in altre farmacopee dell'Unione Europea. Le preparazioni officinali possono essere
preparate dal farmacista in farmacia, devono essere allestite per lotti, per una quantit massima di 3 kg
(preparazioni officinali in scala ridotta) e possono essere tenute pronte in farmacia. L'allestimento di
formule officinali nell'industria farmaceutica esula dall'ambito della trattazione. Giova comunque ricordare
che in tal caso l'officina deve essere autorizzata alla produzione della specifica forma farmaceutica
(capsule), nonch all'effettuazione di tutti i controlli analitici previsti; il preparato in tal caso classificato
come Medicinale industriale (in precedenza denominato Specialit medicinale) ed quindi soggetto
all'Autorizzazione all'Immissione in Commercio (A.I.C.) rilasciata dall'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA).
Le monografie di Preparazioni farmaceutiche specifiche della F.U.I. XII e le monografie dei Formulated
preparations della B.P. 2009 generalmente non riportano il dosaggio del principio attivo ma sono "aperte",
quindi possibile allestire multipli con diversi dosaggi in base alle richieste o alle necessit,
analogamente viene lasciata possibilit di scegliere gli eventuali eccipienti: per tale motivo i dosaggi e gli
eccipienti riportati nelle formulazioni che fanno riferimento a tali farmacopee devono ritenersi puramente
esemplificativi e sono indicate con la dizione Esempio di composizione . In calce a ogni monografia della
F.U.I. sono tuttavia ancora riportati indicativamente i contenuti in principio attivo corrispondenti ai dosaggi
comunemente prodotti e immessi in commercio dall'industria farmaceutica, tali dosaggi non devono
essere superati nell'officinale. Per quanto riguarda Indicazioni, Regime di dispensazione e Scadenza
valgono le stesse indicazioni riportate nel precedente Modulo 5. A parit di dosaggio del principio attivo, le
quantit ponderali degli eccipienti possono essere variate qualora non si abbiano a disposizione le
capsule del formato richiesto, generalmente mantenendo i rapporti percentuali fra i vari eccipienti. Le
monografie del Formulario Nacional spagnolo, I ed., invece specificano dosaggi ed eventuali eccipienti:
tali formulazioni sono quindi "fisse" e non possono essere variate, pertanto verranno riportate con la

http://www.europass.parma.it/page.asp?Stampa=1&IDCategoria=553&IDSezione=0&ID=335454

17/09/2009

Europass | Rassegna Stampa | Capsule a base di piante e loro derivati


dizione Composizione, viene inoltre data indicazione fissa anche per la validit ( Data limite di
utilizzazione ) . 2g.4 Preparati magistrali (medicinali allestibili in farmacia estemporaneamente in base a
una prescrizione medica) Nella tabella 7 sono riportate alcune formulazioni esemplificative. Per quanto
riguarda le limitazioni alla prescrizione medica introdotte dal D.L. 17 febbraio 1998, n. 23 si veda il modulo
1. Anche per l'associazione fra sostanze non esistono limitazioni salvo incompatibilit che devono essere
segnalate al medico e con lui discusse per trovare una formulazione chimicamente e fisicamente stabile.
Oltre a controllare la regolarit della prescrizione nei confronti di tale decreto occorre fare attenzione a
quanto segue: a) non superare le dosi massime eventualmente indicate nella tabella n. 8 della F.U.I. XII o
i dosaggi massimi previsti nelle eventuali specialit medicinali regolarmente in commercio nell'U.E. (nel
caso questo avvenga la prescrizione ancora spedibile soltanto se il medico appone la dizione sotto la
mia diretta responsabilit e sempre che non si ravvisi comunque un pericolo per il paziente). b) Le ricette
mediche da rinnovare volta per volta (ricette non ripetibili), relative cio alle categorie di sostanze riportate
in Tabella n. 5 F.U.I. e alle sostanze di Tabella n. 3 F.U.I. o "tossiche", di cui agli art. 39-40 del R.D. n.
1706/38, hanno una validit temporale di massimo 3 mesi, per quanto riguarda i galenici. Secondo la
normativa vigente la ricetta da rinnovare volta per volta (Tabella n. 5) pu essere redatta senza particolari
formalismi, quindi sempre auspicabili generalit del paziente, obbligatorio dosaggio in cifre, data,
intestazione o timbro del medico (elementi per una sicura individuazione del prescrittore) e firma del
medico. Per la prescrizione delle sostanze di Tabella 3 sempre auspicabili generalit del paziente, restano
invece obbligatori tutti i formalismi previsti dall'art. 39 del R.D. 1706/38: la dose della sostanza "velenosa"
o tossica deve essere prescritta in tutte lettere. In quest'ultimo caso il farmacista obbligato a consegnare
il preparato a persona che abbia superato i 16 anni di et, e ad annotarne le generalit sulla ricetta. 3
Controlli sul prodotto finito a) Preparati allestiti estemporaneamente: "per i preparati magistrali i controlli di
qualit sul prodotto finito possono essere limitati a semplici operazioni di verifica; devono essere
comunque garantiti anche i limiti di accettabilit, di norma entro il 10 per cento (si intenda ovviamente
10% n.d.r.) del dichiarato" (da N.B.P. F.U.I. XII pag. 1421). Analoghe operazioni di verifica sarebbero
auspicabili anche per le altre preparazioni estemporanee alimentari . Per le capsule i controlli da
effettuare sul prodotto finito sono i seguenti: 1) aspetto e caratteristiche organolettiche: aspetto, colore,
odore ed eventualmente sapore devono essere omogenei. 2) numero di dosi forma (in questo caso
capsule) da dispensare. 3) uniformit di massa: in ambito alimentare espressamente previsto un limite
per il Peso Netto (totale) della confezione, ma non espressamente un limite per il peso delle singole
capsule, si pu comunque far riferimento al Saggio di uniformit di massa previsto per le forme
farmaceutiche a dose unica (N.B.P. FUI XII, pag. 1421 per i medicinali allestiti in farmacia come
magistrali). Per i magistrali si pesano singolarmente un significativo numero di capsule piene: "nessuna
dose forma del campione dovr discostarsi dal 10% del peso medio". 4) controllo del confezionamento
e in particolare della sua tenuta. 5) Verifica della corretta compilazione dell'etichetta compresa
l'indicazione delle modalit di conservazione (ed eventualmente di vendita). b) Preparati allestiti per lotti:
oltre ai controlli e verifiche previsti per gli estemporanei, nel caso dei preparati officinali eseguiti in scala
ridotta la farmacopea richiede che siano eseguiti gli eventuali saggi richiesti dalla monografia della
preparazione farmaceutica ed in linea generale che siano soddisfatti i saggi di seguito riportati. Analoghi
controlli sarebbero auspicabili anche per le altre preparazioni alimentari allestite per lotti . Per ciascun tipo
di controllo riportata l'eventuale specifica applicabilit ai preparati afferenti all'area alimentare. 1)
uniformit di massa (F.U.I. XII, pag. 356-357) : per gli officinali si prelevano a caso da uno stesso lotto
venti capsule, si pesano singolarmente, si aprono togliendovi completamente il contenuto e si pesano
singolarmente gli involucri (capsule), per differenza fra le due pesate si ottiene la massa dei singoli
contenuti e si determina la massa media. Non pi di due di tali masse individuali possono presentare uno
scarto, rispetto alla media, superiore a 10% per le capsule di massa media inferiore a 300 mg, superiore
a 7,5% per le capsule di massa media maggiore o uguale a 300 mg. Nessuna unit pu presentare uno
scarto maggiore del doppio di tale percentuale. Per i prodotti alimentari vedi quanto riportato per le
preparazioni estemporanee al punto 3. 2) dissoluzione (F.U.I. XII, pag. 343-354), se del caso; 3)
uniformit di contenuto (in principio attivo) delle forme farmaceutiche a dose unica (F.U.I. XII, saggio B,
pag. 357-358), "tale saggio non si applica ai preparati polivitaminici e alle preparazioni contenenti
oligoelementi, e in altri casi giustificati e autorizzati": nel caso delle capsule rigide richiesto soltanto
quando il principio attivo contenuto in ogni dose inferiore a 2 mg o comunque inferiore al 2% del peso
totale; 4) disaggregazione delle capsule (F.U.I. XII, pagg. 339342) : per quanto riguarda le capsule,
escludendo il caso di interazioni fra i componenti, in pratica dipende soltanto dall'involucro gelatinoso,
pertanto fa fede il dato riportato dal produttore. F.U.I. e Ph.Eur. indicano un tempo di disaggregazione non
superiore a 30 minuti. Generalmente il produttore assicura un tempo di disaggregazione non superiore a

http://www.europass.parma.it/page.asp?Stampa=1&IDCategoria=553&IDSezione=0&ID=335454

17/09/2009

Europass | Rassegna Stampa | Capsule a base di piante e loro derivati


15 minuti. Come si vede un tempo molto breve: ci dimostra la pronta biodisponibilit della forma
farmaceutica in esame (ovviamente formulata in modo corretto). Per quanto riguarda l'impiego di metodi
alternativi di controllo si veda quanto riportato nel Modulo 2 ( Farmacia news n. 2, pp. 19-26, 2009).
Tabella 1 - CaraTTerisTiChe TeCniChe generali delle Capsule rigide
Formato Capacit approssimativa in mg* "5" "4" "3" "2" "1" "0" "00" "000" 78 126 180 222 300 408 570
822 104 168 240 296 400 544 760 1096 130 210 300 370 500 680 950 1370 156 252 360 444 600 816
1140 1644 Note * La capacit in mg direttamente proporzionale alla densit apparente della miscela di
polveri da incapsulare: a titolo d'esempio sono riportate dall'alto al basso rispettivamente le capacit
relative a una densit di 0,6 g/ml, 0,8 g/ml, 1,0 g/ml e 1,2 g/ml Tempo di disaggregazione : < 15 minuti
(secondo il produttore), comunque < 30 minuti secondo Farmacopea Europea 6 Conservazione: a
temperatura inferiore a 30C (Ph.Eur.6), meglio fra 15 e 25C, in luogo asciutto (umidit relativa
compresa fra 35 e 65%). Temperature > 30C possono provocare fragilit se l'ambiente secco o
comunque "bombature" cio modificazioni nella struttura che ne compromettono l'utilizzo. Se l'umidit
relativa troppo bassa le capsule si rompono con facilit, se troppo elevata diventano invece
eccessivamente morbide e si schiacciano spesso durante le operazioni di apertura, riempimento e
chiusura. Peso medio in mg 25-29 35-41 45-51 57-65 71-81 90-102 111-125 153-176 Capacit in ml 0,13
0,21 0,30 0,37 0,50 0,68 0,95 1,37
Figura 3 - Grafico per la determinazione della quantit di miscela necessaria al riempimento delle capsule
in base al volume occupato
Tabella 2 - eCCipienTi per Capsule
1) InertI Cellulosa microcristallina - varie granulometrie, preferibile la T2: scorre molto bene. Nomi
commerciali "Avicel", "Microcel". Amido di mais pregelatinizzato - scorre bene, molto ben tollerato, ha una
ottima scorrevolezza. Nomi commerciali: "Pregeflo". Lattosio - ne esistono di varie granulometrie, il pi
adatto, anche se leggermente pi costoso il tipo spray-dried, che ha il vantaggio di una notevole
scorrevolezza. 2) LubrIfIcantI Glidanti - (migliorano lo scorrimento delle polveri): talco, magnesio, stearato
vegetale. Antiaderenti - talco, magnesio o calcio stearato. Lubrificanti veri - magnesio stearato vegetale,
silice colloidale anidra, talco, silicato di alluminio o magnesio. 3) adsorbentI: silice colloidale anidra (silice
amorfa, silice precipitata) nota commercialmente come "aerosyl", "Cab-o-sil", "Syloid" oppure silice di
origine vegetale sotto forma di bamboo estratto secco (75% silice); talco, caolino, amido di mais,
carbonato di calcio.
Tabella 3 - MisCele di eCCipienTi: alCuni eseMpi
a) Amido pregelatinizzato 97,5%, magnesio stearato vegetale 1,5%, talco 0,5%, silice colloidale anidra
0,5%. Miscela dotata di eccellente scorrevolezza e stabilit, adatta per svariate esigenze. b) Cellulosa
microcristallina 98,05%, silice colloidale anidra 1,95% (Excipiente n. 1 para cpsulas - Real Farmacopea
Espanola - Formulario Nacional I ed. 2003). Miscela dotata di eccellente scorrevolezza e stabilit, adatta
anche per estratti secchi c) Amido di mais 96%, talco 3%, magnesio stearato (vegetale) 1% (Excipiente n.
2 para cpsulas - Real Farmacopea Espanola - Formulario Nacional I ed. 2003). Miscela dotata di
eccellente scorrevolezza e stabilit, meno adatta per estratti secchi. d) Amido di mais 32%, cellulosa
microcristallina 59%, magnesio stearato vegetale 4,5%, talco 4,5%. Adatta per miscele non molto
scorrevoli e) Lattosio 75%, amido di mais 15%, silice colloidale anidra 7-8%, magnesio stearato vegetale
2-3%. Formula consigliata dal Codex 1991 italiano per miscele di estratti secchi notoriamente dotati di
scarsa scorrevolezza e notevolmente sensibili all'umidit. f) Lattosio 98%, magnesio stearato vegetale
2%. Utile per principi attivi che non presentano particolari problemi di scorrevolezza e non sensibili
all'umidit. Pu essere sostituita semplicemente da lattosio spray-dried o da cellulosa microcristallina. g)
Lattosio 98-99%, talco 1-2%. Stesse caratteristiche della precedente. h) Lattosio 98,5 %, talco 1 %, silice
colloidale anidra 0,5 %. Adatta per miscele leggermente sensibili all'umidit.
Tabella 4 - inTegraTori aliMenTari
fonte naturale di 5-idrossitriptofano Indicazioni (Claim salutistico): coadiuva la funzione fisiologica
favorendo il drenaggio dei liquidi. Modalit d'uso: 2 capsule 2 volte al giorno lontano dai pasti ( un'ora
prima o due ore dopo) Avvertenze: contiene salicilati.

http://www.europass.parma.it/page.asp?Stampa=1&IDCategoria=553&IDSezione=0&ID=335454

17/09/2009

Europass | Rassegna Stampa | Capsule a base di piante e loro derivati


Ananas composto capsule (inestetismi della cellulite) Ingredienti: ananas gambo polvere mg 200 drenante
garcinia buccia frutto E.S. (60% HCA) mg 200 inibitore citrato-liasi olmaria sommit E.S. mg 50 fonte
naturale di salicilati bromelina da ananas mg 10 enzima proteolitico per 1 capsula tipo "0" Artiglio del
diavolo composto capsule Ingredienti: artiglio del diavolo E.S.(1,5% glicoiridoidi) mg 150 lenitivo olmaria
E.S. (0.2% ac.salicilico) mg 150 naturalmente ricca di salicilati uncaria E.S. (3% alcaloidi ossindol.) mg 30
lenitivo equiseto polvere mg 100 remineralizzante, ricco di silice per una capsula tipo "0" Bardana
composta capsule (depurazione) Ingredienti: bardana radice E.S. 4:1 mg 200 depurativo (cute) tarassaco
radice E.S. 4:1 mg 150 depurativo viola tricolor erba E.S. 4:1 mg 100 depurativo per 1 capsula tipo "0"
Chitosano composto capsule (riduzione del peso corporeo) Ingredienti: chitosano (min. 85%
deacetilazione) mg 200 ingloba e riduce assorbimento di lipidi rodiola radice E.S. (1% salidroside) mg 100
stimolante, inibisce lipasi t verde foglie E.S. (10% caffeina) mg 100 stimolante, antiossidante acido
ascorbico mg 30 potenzia l'attivit del chitosano per una capsula tipo "0" Citrus composto capsule
(riduzione del peso corporeo) Ingredienti: citrus aurantium frutto immaturo E.S. mg 150 (6% sinefrina)
termogenico guaran semi E.S. mg 150 (10% caffeina) tonico, stimolante ananas gambo polvere mg 100
drenante Indicazioni (Claim salutistico): utile al mantenimento di un fisiologico trofismo osteo-articolare.
Modalit d'uso: 1-2 capsule 3 volte al giorno, prima o lontano dai pasti. Avvertenze: contiene salicilati.
Indicazioni (Claim salutistico): per favorire fisiologicamente le funzioni depurative dell'organismo. Oppure:
agisce favorevolmente sul meccanismo della fisiologica eliminazione delle scorie metaboliche. Modalit
d'uso: 1 capsula 3 volte al giorno, dopo i pasti. Indicazioni (Claim salutistico): nell'ambito di diete
globalmente finalizzate alla riduzione del peso corporeo, contribuisce a facilitare il conseguimento della
sensazione di saziet. Modalit d'uso: 1 capsula prima di colazione, 2 prima di pranzo, 1 nel pomeriggio
Indicazioni (Claim salutistico): integratore a base di estratti vegetali noti per favorire memoria e
concentrazione. Modalit d'uso: 2 capsule la mattina per due mesi, due volte l'anno. Avvertenze: se si
stanno assumendo farmaci anticoagulanti o antiaggreganti piastrinici, consultare il medico prima di
assumere il prodotto. Si sconsiglia l'uso del prodotto in gravidanza e durante l'allattamento. Indicazioni
(Claim salutistico): integratore di Vit. C ed E con estratti di piante note per le loro propriet toniche ed
energizzanti. Modalit d'uso: 1 capsula 2-3 volte al giorno. cromo polinicotinato mg 0,5 favorisce
utilizzazione di carboidrati e grassi per 1 capsula tipo "0" Indicazioni (Claim salutistico): agisce
favorevolmente sul metabolismo dei grassi contrastandone l'eccessivo accumulo contribuendo al
mantenimento del peso forma in concorso con l'azione di diete mirate al dimagrimento. Oppure: indicato
nell'ambito di diete globalmente finalizzate alla riduzione del peso. Modalit d'uso: 2-3 capsule al giorno
mezz'ora o 1 ora prima dei pasti (per un apporto giornaliero di 27 mg di sinefrina) Avvertenze: in caso di
ipertensione consultare il medico prima dell'uso. Il prodotto controindicato in gravidanza, durante
l'allattamento e al di sotto dei 12 anni. Damiana composta capsule (energetico, rinvigorente) Ingredienti:
damiana foglie polvere 150 mg tonico, energizzante maca tubero E.S. 4:1 100 mg idem muira puama
legno E.S. 4:1 100 mg idem ac.ascorbico 30 mg antiossidante idrofilo tocoferolo acetato polv.50% 10 mg
antiossidante lipofilo per 1 capsula tipo "0" Echinacea composta capsule (difese immunitarie) Ingredienti:
echinacea radice E.S. (4% polisaccaridi) mg 100 mantiene funzioni immunitarie astragalo radice E.S.
(35% polisaccaridi) mg 100 idem uncaria corteccia radice E.S. (3% alcaloidi) mg 50 idem rosa canina
cinorrodi E.S. (70% vitamina C) mg 40 fonte naturale di vit. C per 1 capsula tipo "0" Ginkgo, eleuterococco
capsule (memoria, specialmente nell'anziano) Ingredienti: ginkgo foglie E.S. (3% ginkgoflavongl.) mg 200
mantiene microcircolazione eleuterococco rad. E.S. (5% saponine) mg 100 stimolante Griffonia composta
capsule (tensione, cattivo umore) Ingredienti: griffonia semi E.S.(10% 5-OH-triptofano) mg 200 Indicazioni
(Claim salutistico): agisce favorevolmente sulla fisiologica capacit di reazione dell'organismo nei
confronti dei fattori di rischio derivanti dall'abbassamento delle difese immunitarie. Modalit d'uso: 1-2
capsule 2-3 volte al giorno, durante il pasto (iniziando col dosaggio pi basso) Indicazioni (Claim
salutistico): per contrastare l'innesco dei processi ossidativi e gli effetti deleteri dei radicali liberi sulle
strutture biologiche. Modalit d'uso: una capsula 2-3 volte/d melissa sommit E.S. (4% ac.rosmarin.) mg
100 rilassante magnesio chelato mg 100 integratore di magnesio per una capsula tipo "0" Gymnema
composta capsule (controllo glicemico) Ingredienti: gymnema foglie polvere 100 mg controlla livelli
glicemia ginseng radice polvere 100 mg idem (+ tonico) eucalipto foglie polvere 100 mg idem Indicazioni
(Claim salutistico): nell'ambito di regimi dietetici globalmente adeguati a tal fine utile per il controllo dei
livelli fisiologici di glucosio nel sangue. Modalit d'uso: 2 capsule mattino, pomeriggio e sera per un mese,
da ripetere Licopene composto capsule (antiossidante-antiradicali liberi) Ingredienti: licopene 1% mg 150
potente antiossidante uva rossa semi E.S. (95% O.P.C.*) mg 50 idem (* O.P.C. = ProAntocianidine
Oligomeriche) acido ascorbico mg 60 antiossidante idrofilo vitamina E polv.50% SD mg 20 antiossidante
lipofilo per 1 capsula tipo "1" Miglio composto capsule (per i capelli) Ingredienti: L-cistina mg 200 specifico

http://www.europass.parma.it/page.asp?Stampa=1&IDCategoria=553&IDSezione=0&ID=335454

17/09/2009

Europass | Rassegna Stampa | Capsule a base di piante e loro derivati


nutriente degli annessi cutanei eleuterococco rad. E.S. (5% saponine) mg 50 tonico vitamina C mg 50
antiossidante zinco solfato mg 50 nutriente degli annessi cutanei miglio seme E.S. 4:1 mg 40 ricco di
aa.solforati e minerali serenoa frutti E.S. (30% ac. grassi) mg 40 inibitore della 5-alfa-reduttasi (Il 5idrossitriptodano un precursore della serotonina.) Indicazioni (Claim salutistico): integratore di magnesio
ed estratti di piante utile come coadiuvante fisiologico per un naturale rilassamento dell'organismo.
Modalit d'uso: 1-2 capsule 2 volte al giorno Lactobacillus acidophylus composto capsule (flora batterica
intestinale) Ingredienti: lactobacillus acidophylus 15 mld/g 200 mg probiotico fruttooligosaccaridi 70 mg
prebiotico alga klamath 60 mg nutriente lactobacillus rhamnosus 10 mld/g 22 mg probiotico per 1 capsula
tipo "0" Indicazioni (Claim salutistico): integratore di probiotici e prebiotici con alga klamath indicato per
riequilibrare la flora batterica intestinale. Modalit d'uso: 1 capsula 2-3 volte al giorno Indicazioni (Claim
salutistico): per le donne in menopausa. Modalit d'uso: 1 capsula due volte al d. Avvertenze: non usare
durante la gravidanza Indicazioni (Claim salutistico): coadiuva la funzione fisiologica favorendo il
drenaggio dei liquidi. Istruzioni per l'uso: 3-4 capsule al giorno lontano dai pasti. Avvertenze: contiene
salicilati Indicazioni (Claim salutistico): utile per il trofismo della cute e dei suoi annessi, in particolare dei
capelli. Modalit d'uso: 1 capsula dopo colazione e 1 capsula dopo pranzo Indicazioni (Claim salutistico):
per la salute dell'uomo adulto. Modalit d'uso: 1 capsula 2-3 volte al d vitamina E 50% polvere mg 20
antiossidante calcio pantotenato mg 10 nutriente del capello acido folico mcg 150 vitaminico per 1 capsula
tipo "0" Monascus composto capsule (controllo colesterolemia) Ingredienti: monascus E.S. (0,4%
monakolina) mg 250 controlla livelli colesterolemia policosanoli (60% octacosanolo) mg 5 idem per una
capsula tipo "0" Indicazioni (Claim salutistico): nell'ambito di regimi dietetici globalmente adeguati a tal
fine, utile per il controllo dei livelli fisiologici di colesterolo nel sangue. Modalit d'uso: 1 capsula 2 volte
al giorno (mattina e sera) oppure 3 volte al giorno (ai pasti). Avvertenze: da non usare con farmaci
ipocolesterolemizzanti, in gravidanza e al di sotto dei 12 anni. Olmaria composta capsule (drenaggio,
inestetismi cellulite) olmaria sommit E.S. (0,2% ac.salic.) mg 100 favorisce funzioni renali lespedeza
foglie E.S. (3-3,5% flav.tot.) mg 100 idem t di Giava foglie E.S. (0,2% sinenset.) mg 50 idem ananas
gambo polvere mg 150 drenante per 1 capsula tipo "0" Serenoa composta capsule (funzione prostatica)
Ingredienti: serenoa frutti E.S. (30% ac.grassi) mg 150 fisiologica funzione prostatica ortica radice E.S.
(5% fitosteroli) mg 100 idem malva foglie E.S. 4:1 mg 100 emolliente per 1 capsula tipo "0" Soja isoflavoni
composto capsule (donne in menopausa) Ingredienti: isoflavoni di soja 40% mg 100 fitoestrogeni
passiflora E.S. (4% flavonoidi totali) mg 100 rilassante luppolo E.S. (0,4% rutoside) mg 100 fonte di
fitoestrogeni bamboo E.S. (75% silice) o silice colloidale mg 2 adsorbente per 1 capsula tipo "0"
Tabella 5 - preparaTi erborisTiCi a base di pianTe e loro derivaTi ai sensi delle noTe del MinisTero
della saluTe 05 diCeMbre 2002 e 08 gennaio 2003
per 1 capsula tipo "1" Olmaria composto capsule (funzioni renali, fonte di salicilati) Modalit d'uso: 3-4
capsule al giorno lontano dai pasti Avvertenze: contiene salicilati
Citrus composto capsule (riduzione del peso corporeo) Ingredienti: citrus aurantium frutto immaturo E.S.
(6% sinefrina) mg 150 termogenico cola semi E.S. (10% caffeina) mg 150 tonico, stimolante ananas
gambo polvere mg 100 drenante silice colloidale anidra mg 5 adsorbente, disidratante per 1 capsula tipo
"0" Frangola composta capsule (transito intestinale) leggero Ingredienti: frangola corteccia E.S. (7,5-9%
glucofr.) mg 200 favorisce transito intestinale rabarbaro rizoma polvere mg 150 idem escolzia erba E.S.
(0,2% alcaloidi totali) mg 50 contrasta crampi intestinali liquirizia radice decorticata polvere mg 30
protettivo finocchio frutti polvere mg 20 carminativo anice frutti polvere mg 20 carminativo per 1 capsula
tipo "0" L'escolzia, per la sua azione lenitiva, contrasta l'insorgenza di dolori e spasmi intestinali in seguito
all'effetto stimolante delle piante antrachinoniche. Indicazioni (Claim salutistico): utile per coadiuvare le
normali funzioni fisiologiche del transito intestinale. Modalit d'uso: 1-2 capsule dopo cena, ripetendo
eventualmente dopo pranzo. Avvertenze: usare per brevi periodi di tempo. Non somministrare il prodotto
ai bambini e durante la gravidanza. Frangola e Aloe composto capsule (transito intestinale) forte
Ingredienti: frangola corteccia E.S. (7,5-9% glucofr.) mg 150 favorisce transito intestinale aloe succo E.S.
(19-21% der.idrossiant.) mg 100 idem rabarbaro rizoma polvere mg 100 idem escolzia erba E.S. (0,2%
alcaloidi totali) mg 50 contrasta crampi intestinali liquirizia radice decorticata polvere mg 40 protettivo
finocchio frutti polvere mg 30 carminativo per 1 capsula tipo "0" Indicazioni (Claim salutistico): utile per
coadiuvare le normali funzioni fisiologiche del transito intestinale. Modalit d'uso: 1-2 capsule dopo cena.
Avvertenze: usare per brevi periodi di tempo. Non somministrare il prodotto ai bambini e durante la
gravidanza. Indicazioni (Claim salutistico): indicato nell'ambito di diete globalmente finalizzate alla
riduzione del peso. Modalit d'uso: 1 capsula prima di colazione e 2 prima di pranzo, per un apporto
giornaliero di 27 mg di sinefrina. Avvertenze: in caso di ipertensione consultare il medico prima dell'uso. Il
http://www.europass.parma.it/page.asp?Stampa=1&IDCategoria=553&IDSezione=0&ID=335454

17/09/2009

Europass | Rassegna Stampa | Capsule a base di piante e loro derivati


prodotto controindicato in gravidanza, durante l'allattamento e al di sotto dei 12 anni. (Indicazioni [Claim
salutistico]: per favorire naturalmente le condizioni di benessere). Modalit d'uso: 1 capsula 2-3 volte/d,
evitando la somministrazione serale. Avvertenze: se si stanno assumendo farmaci anticoagulanti o
antiaggreganti piastrinici, consultare il medico prima di assumere il prodotto. Si sconsiglia l'uso del
prodotto in gravidanza e durante l'allattamento. Indicazioni (Claim salutistico): preparato a base di estratti
di piante note per le loro propriet toniche ed energizzanti. Modalit d'uso: 1 capsula a colazione e 1 a
pranzo per almeno 1 mese Preparazione: in mortaio adsorbire triturando l'O.E. di menta sulla silice,
aggiungere gli E.S. Indicazioni (Claim salutistico): contribuisce al mantenimento di una fisiologica funzione
gastrica. Modalit d'uso: 1 capsula tre volte al giorno, 1 prima di coricarsi. Ginkgo composto capsule
(tonico psico-fisico) Ingredienti: eleuterococco radice E.S.(5% saponine) mg 200 tonico ginseng radice
E.S. (12% ginsenosidi) mg 100 tonico, antistress ginkgo foglie E.S. (24% ginkgoflavongl.) mg 60 favorisce
microcircolo silice colloidale anidra mg 5 adsorbente per 1 capsula tipo "0" Ginseng composto capsule
(tonico-antistress) Ingredienti: ginseng radice E.S. (12% ginsenosidi) mg 200 tonico, antistress
eleuterococco radice E.S. (5% saponine) o rodiola radice E.S. (1% salidroside) mg 200 tonico silice
colloidale anidra mg 3 per 1 capsula tipo "0" Liquirizia composta capsule (acidit gastrica) Ingredienti:
liquirizia radice E.S. (19% ac.glicirrizico) 150 mg protettivo camomilla fiori E.S. 0,3% apigenina)) 150 mg
protettivo menta essenza 0,25 gtt rinfrescante (blando antalgico) silice colloidale 15 mg adsorbente
Ingredienti: olmaria somm.fior. E.S. (0,2% ac.salic.) mg 200 fonte di salicilati betulla foglie E.S. 2,5%
flavon.totali) mg 100 drenante equiseto cauli sterili polvere mg 100 remineralizzante per 1 capsula tipo "0"
Tabella 6 - preparaTi offiCinali da farMaCopee dell'u.e.
FN_2009_006_INT@019-026.indd 24 Valeriana E.S. capsule (F.U.I. XII) Data limite di utilizzazione: 3
mesi (F.N.E.) Regime di dispensazione: S.P. Artiglio del diavolo capsule (Raiz del harpagofito, capsulas
duras de - F.N.E. I ed.) Aloe capsule (Aloe de Barbados, capsulas duras de - F.N.E. I ed.) Preparazione:
in capsule del formato "0" (oppure "1"). (Indicazioni nell'automedicazione: disturbi dispeptici e
meteorismo) Posologia: 2-8 capsule al giorno, durante o dopo i pasti Limiti di accettabilit nel contenuto di
principio attivo: non richiesto Confezionamento: in blisters o flacone con tappo a sigillo Conservazione: a
temperatura inferiore a 30C, al riparo dall'umidit e dalla luce Data limite di utilizzazione: 3 mesi (F.N.E.)
Regime di dispensazione: S.P. Ortosifon foglie capsule (Hoja de ortosifon, capsulas duras de - F.N.E. I
ed.) Rosmarino foglie capsule (Hoja de romero, capsulas duras de - F.N.E. I ed.) Preparazione: in capsule
del formato "2" (Indicazioni nell'automedicazione: stitichezza occasionale) Posologia: 2-4 capsule al
giorno Limiti di accettabilit nel contenuto di principio attivo: non richiesto Confezionamento: in blisters o
flacone con tappo a sigillo Conservazione: a temperatura inferiore a 30C, al riparo dall'umidit e dalla
luce Avvertenze: vedi Aloe Data limite di utilizzazione: 6 settimane (F.N.E.) Regime di dispensazione: S.P.
Uva orsina foglie capsule (Hoja de Gayuba,, capsulas duras de - F.N.E. I ed.) Cascara sagrada capsule
(Cascara sagrada, capsulas duras de - F.N.E. I ed.) Preparazione: in capsule del formato "0" (oppure "1").
(Indicazioni nell'automedicazione: stitichezza occasionale) Posologia: 1-3 capsule al giorno in un'unica
somministrazione (la sera) Limiti di accettabilit nel contenuto di principio attivo: non richiesto
Confezionamento: in blisters o flacone con tappo a sigillo Conservazione: a temperatura inferiore a 30C,
al riparo dall'umidit e dalla luce Avvertenze: vedi Aloe Preparazione: in capsule del formato "00" (oppure
"0"). (Indicazioni nell'automedicazione: profilassi dell'aterosclerosi) Posologia: 1-2 capsule al giorno, ai
pasti Limiti di accettabilit nel contenuto di principio attivo: non richiesto Confezionamento: in blisters o
flacone con tappo a sigillo Conservazione: a temperatura inferiore a 30C, al riparo dall'umidit e dalla
luce Data limite di utilizzazione: 3 mesi (F.N.E.) Regime di dispensazione: S.P. Composizione: aglio bulbo
(F.N.E., Ph.Eur.) in polvere mg 500 Composizione: aloe delle Barbados (F.N.E., Ph.Eur.) in polvere mg 50
Composizione: artiglio del diavolo radice (F.N.E., Ph.Eur.) in polvere mg 500 Preparazione: in capsule del
formato "00" (oppure "0"). (Indicazioni nell'automedicazione: coadiuvante nel trattamento delle affezioni
infiammatorie e degenerative dell'apparato locomotore, in particolare in tendiniti, dolori reumatici e
artrosi.) Posologia: da 6 a 9 capsule al giorno, durante o dopo i pasti Limiti di accettabilit nel contenuto di
principio attivo: non richiesto Confezionamento: in blisters o flacone con tappo a sigillo Conservazione: a
temperatura inferiore a 30C, al riparo dall'umidit e dalla luce Data limite di utilizzazione: 3 mesi (F.N.E.)
Regime di dispensazione: S.P. Composizione: cascara sagrada corteccia (F.N.E., Ph.Eur.) in polvere mg
300
Aglio capsule (Polvo de ajo, capsulas duras de - F.N.E. I ed.) Preparazione: in capsule del formato
2 (oppure "3"). (Indicazioni nell'automedicazione: stitichezza occasionale) Posologia: 1-2 capsule al
giorno in un'unica somministrazione (dopo cena) Limiti di accettabilit nel contenuto di principio attivo: non
richiesto Confezionamento: in blisters o flacone con tappo a sigillo Conservazione: a temperatura inferiore
http://www.europass.parma.it/page.asp?Stampa=1&IDCategoria=553&IDSezione=0&ID=335454

17/09/2009

Europass | Rassegna Stampa | Capsule a base di piante e loro derivati


a 30C, al riparo dall'umidit e dalla luce Avvertenze: usare per brevi periodi di tempo. Non somministrare
il prodotto ai bambini e durante la gravidanza. Data limite di utilizzazione: 3 mesi (F.N.E.) Regime di
dispensazione: S.P. Preparazione: in capsule del formato "00" (oppure "0"). (Indicazioni
nell'automedicazione: disturbi dispeptici, discinesie biliari) Posologia: 6-12 capsule al giorno suddivise in 2
-3 volte, prima dei pasti Composizione: finocchio frutto (F.N.E., Ph.Eur.) in polvere mg 250 Composizione:
frangola corteccia E.S. (F.N.E., Ph.Eur.) (15-30% glucofranguline) mg 50 eccipiente n. 1 F.N.E. (vedi 3.4
tipo b) q.b. Composizione: ortosifon foglie (F.N.E., Ph.Eur.) in polvere mg 400 Composizione: rosmarino
foglie (F.N.E., Ph.Eur.) in polvere mg 250 Finocchio frutto capsule (Fruto de hinojo, capsulas duras de F.N.E. I ed.) Frangola corteccia Estratto Secco capsule (Extracto seco de corteza de frangula, capsulas
duras de - F.N.E. I ed.) Preparazione: in capsule del formato "2" . (Indicazioni nell'automedicazione:
stitichezza occasionale) Posologia: 2-4 capsule al giorno in un'unica sommistrazione (la sera) Limiti di
accettabilit nel contenuto di principio attivo: non richiesto Confezionamento: in blisters o flacone con
tappo a sigillo Conservazione: a temperatura inferiore a 30C, al riparo dall'umidit e dalla luce
Avvertenze: vedi Aloe Data limite di utilizzazione: 6 settimane (F.N.E.) Regime di dispensazione: S.P.
Preparazione: in capsule del formato "00" (oppure "0"). (Indicazioni nell'automedicazione: situazioni nelle
quali si richiede di aumentare la diuresi, come la litiasi urinaria, l'insuifficienza renale lieve e processi
infiammatori e infezioni delle vie urinarie) Posologia: 2-3 capsule 2-3 volte al giorno, ai pasti Limiti di
accettabilit nel contenuto di principio attivo: non richiesto Confezionamento: in blisters o flacone con
tappo a sigillo Conservazione: a temperatura inferiore a 30C, al riparo dall'umidit e dalla luce Data limite
di utilizzazione: 3 mesi (F.N.E.) Regime di dispensazione: S.P. Legenda: F.N.E.: Formulario Nacional
[della Real Farmacopea Espanola] (Formulario Nazionale Spagnolo) F.U.I: Farmacopea Ufficiale Italiana
Preparazione: in capsule del formato "00" (oppure "0"). (Indicazioni nell'automedicazione: cistiti e infezioni
lievi delle basse vie urinarie che non richiedono antibiotici) Posologia: 2-3 capsule quattro volte al giorno,
durante o dopo i pasti. Il trattamento deve continuare fino alla scomparsa dei sintomi, senza superare la
settimana Limiti di accettabilit nel contenuto di principio attivo: non richiesto Confezionamento: in blisters
o flacone con tappo a sigillo Conservazione: a temperatura inferiore a 30C, al riparo dall'umidit e dalla
luce Data limite di utilizzazione: 3 mesi Avvertenze: non somministrare in gravidanza, durante
l'allattamento e nei bambini al di sotto dei 12 anni. Regime di dispensazione: S.P. Senna foglie E.S.
capsule (Extracto seco de hoja de sen, capsulas duras de - F.N.E. I ed.) Composizione: senna foglie E.S.
(F.N.E., Ph.Eur.) (5,5-8% glicosidi idrossiantacenici) mg 100 eccipiente n. 1 F.N.E. (vedi tab. 3.4 tipo b)
q.b. Composizione: uva orsina foglie (F.N.E., Ph.Eur.) in polvere mg 400 Composizione: valeriana estratto
secco idroalcolico (F.U.) (0,42% ac.sesquiterpenici totali calcolati come ac.valerenico) mg 50 eccipienti
(vedi tab. 3.4, miscela e) q.b. Limiti di accettabilit nel contenuto di principio attivo: non richiesto
Confezionamento: in blisters o flacone con tappo a sigillo Conservazione: a temperatura inferiore a 30C,
al riparo dall'umidit e dalla luce Data limite di utilizzazione: 3 mesi (F.N.E.) Regime di dispensazione:
S.P. Preparazione: Utilizzando il formato "4" sono necessari circa 100 mg di eccipienti per capsula
(Indicazioni nell'automedicazione: blando sedativo negli stati di tensione psichica, di irrequietezza, di
insonnia). Limiti di accettabilit nel contenuto di principio attivo: non richiesto Conservazione: in recipiente
ben chiuso, protetto dalla luce e dall'umidit. Data limite di utilizzazione: max. 6 mesi in assenza di
informazioni sulla stabilit. Regime di dispensazione: S.P.
Tabella 7 - preparaTi MagisTrali
Posologia: 1 capsula 2 volte al giorno. per 1 capsula tipo "0" Posologia: 1 capsula 3 volte al d
(generalmente una ogni 3 ore partendo dalla mattina)
Antidepressivo nell'anziano capsule Composizione: iperico sommit fiorite E.S. (0,3% ipericina) mg 300
antidepressivo ginkgo foglie E.S. (24% ginkgofllavonglicosidi) mg 60 migliora circolazione cerebrale silice
colloidale anidra mg 5 Dimagrante, ipotrigliceridemizzante, ipocolesterolemizzante capsule Composizione:
garcinia cambogia buccia del frutto E.S. (60% HCA) mg 400 inibitore citratoliasi cromo polinicotinato mg
0,5 cromo organico per 1 capsula tipo "0" La garcinia cambogia E.S. al 60% di idrossicitrato inibisce la
sintesi degli ac. grassi, dei trigliceridi e del colesterolo, il cromo favorisce l'azione dell'insulina
sensibilizzando il recettore specifico di membrana. Preparazione: miscelare il cromo polinicotinato con la
garcinia seguendo il metodo delle diluizioni geometriche. Posologia: 2 capsule mezz'ora prima di pranzo e
cena. Dimagrante, ipoglicemizzante, ipocolesterolemizzante capsule Composizione: hoodia gordonii
cladodi E.S. 20:1 mg 100 antifame garcinia cambogia buccia del frutto E.S. (60% HCA) mg 200 inibitore
citratoliasi Balsamico-espettorante, antinfluenzale capsule Composizione: poligala radice E.S. 4:1 mg 100
espettorante echinacea radice E.S. (4% polifenoli) mg 100 immunostimolante lievito al selenio mg 50
antiossidante, antiradicalico acerola E.S. (50% vit. C) mg 100 fonte naturale di vit. C zinco gluconato mg
http://www.europass.parma.it/page.asp?Stampa=1&IDCategoria=553&IDSezione=0&ID=335454

17/09/2009

Europass | Rassegna Stampa | Capsule a base di piante e loro derivati


10 oligoelemento immunostimolante rame gluconato mg 1 idem pino O.E. mg 10 = 0.5 gtt ca. balsamico,
antisettico eucalipto O.E. mg 10 = 0.5 gtt ca. idem niaouli O.E. mg 10 = 0.5 gtt ca. idem Preparazione: per
riempire le capsule del tipo "0" aggiungere all'incirca 50 mg di polvere di liquirizia e 5 mg di silice
micronizzata (da riportare in etichetta) sulle quali verranno aggiunti goccia a goccia gli O.E. triturando in
mortaio fino a completo adsorbimento. A parte si miscelano rame e zinco gluconato con gli altri
componenti seguendo il metodo delle diluizioni geometriche. Quindi si mescolano le due miscele sempre
triturando in mortaio. Posologia: 1 capsula 2-3 volte al giorno ai pasti. Herpes zoster e simplex capsule
(Capsule antivirali da Belaiche) Composizione: origano O.E. lavanda O.E. geranio O.E. rosmarino O.E.
salvia O.E. santoreggia O.E. timo O.E. cipresso O.E. basilico O.E. mirto O.E. aa q.s.p. 0,05 g eccipiente
q.b per 1 capsula (polvere di liquirizia o silice colloidale) Preparazione: per riempire le capsule del tipo "0"
aggiungere 350 mg di polvere di liquirizia radice decorticata, sulla quale verranno aggiunti goccia a goccia
gli O.E. triturando in mortaio fino a completo adsorbimento. Posologia: 1 capsula 5 volte al d (mattina,
mezzogiorno, ore 16, ore 19, prima di coricarsi) fino a 6 settimane. Insufficienza venosa capsule
Composizione: ippocastano frutti E.S. (20% escina) mg 100-150 flebotonico, capillaroprotettivo rusco
rizoma E.S. (5% ruscogenine) mg 150-100 idem sofora boccioli E.S. 4:1 oppure rutina mg 50
capillaroprotettivo vite rossa foglie E.S. (5% polifenoli) mg 50 idem silice colloidale anidra mg 3
adsorbente per 1 capsula tipo "0" Posologia: in fase acuta 2 capsule 2-3 volte al giorno ai pasti. Come
prevenzione o come proseguimento dimezzare le dosi. Ipertrofia prostatica benigna capsule
Composizione: serenoa frutti E.S. (30% ac. grassi) mg 160 inibitore 5-alfa-reduttasi pygeum corteccia
E.S. (2,5% fitosteroli) mg 50 idem ortica radice E.S. (5% fitosteroli) mg 120 idem t verde foglie ES. (80%
polifenoli) mg 110 antiossidante, antiradicalico gymnema silvestre foglie E.S. (25% ac.gymnemici) mg 100
regolatore glicemia cromo polinicotinato mg 0,5 cromo organico per 1 capsula tipo "0" La Hoodia gordonii
considerata una pianta medicinale il cui impiego proibito negli integratori alimentari ma attualmente
presente in prodotti erboristici nel Regno Unito, pertanto pu essere prescritto dal medico come
preparazione magistrale. Preparazione: miscelare il cromo polinicotinato con la Hoodia seguendo il
metodo delle diluizioni geometriche, quindi aggiungere Garcinia E.S. Posologia: 2 capsule mezz'ora prima
di pranzo e cena
Questionario di valutazione dell'apprendimento ECM
Scegliere una sola risposta esatta per ogni domanda.
Per il superamento del test di valutazione dell'apprendimento necessario rispondere correttamente
all'80% delle domande
fonte:
Farmacia News
data di creazione: 21/07/2009
data di modifica: 21/07/2009

http://www.europass.parma.it/page.asp?Stampa=1&IDCategoria=553&IDSezione=0&ID=335454

17/09/2009