Sei sulla pagina 1di 4

CIANURO, IL KILLER

SILENZIOSO

F.C.

Si tende a considerare che


l'avvelenamento da cianuro
avvenga solo in caso di
ingestione accidentale o
intenzionale di tale sostanza,
mentre invece proprio
il fumo da incendio in
spazi chiusi la causa pi
comune di intossicazione
l cianuro un agente altamente tossico
i cui sali hanno ampio utilizzo in diverse lavorazioni industriali.
Esistono anche fonti naturali di cianuro: precursori di questo veleno (amigdalina e altri glicosidi cianogeni) si trovano nel nocciolo di albicocca e in altre piante e semi.
Formazione di cianuro nelluomo si pu anche
avere come conseguenza dellassorbimento di
nitrili alifatici (acrilonitrile, propionitrile, acetonitrile) largamente utilizzati nellindustria della
plastica e degli adesivi, nonch dal metabolismo del farmaco vasodilatatore nitroprussiato.
Molti pensano che lavvelenamento da cianuro
possa avvenire solo per ingestione di questa
sostanza. In realt la pi importante e frequente
causa di intossicazione da cianuro il fumo da
incendio: lacido cianidrico, infatti un comune prodotto della combustione di materiale plastico, lana e molti altri materiali naturali e sintetici (1).

CAUSA DELLESPOSIZIONE

A SIGNIFICATIVI LIVELLI
DI CIANURO E IN RELAZIONE
ALLA VIA DI ESPOSIZIONE,
LE VITTIME POSSONO
DIVENTARE INCOSCIENTI
ANCHE IN POCHI SECONDI
E SENZA TRATTAMENTO LA
MORTE PU AVVENIRE IN
POCHI MINUTI

RISCHI

DI INTOSSICAZIONE

NEGLI INCENDI IN LUOGHI CHIUSI

Gli incendi coinvolgono ogni anno, solo negli


Stati Uniti, pi di 23.000 persone, tra le quali
circa 5.000 vigili del fuoco, causando tra le
5.000 e le 10.000 vittime (2), mentre in Italia
sono circa 400 le persone che ogni anno muoiono a causa di incendi (3).
Fino agli anni Settanta le ustioni sono state lunica minaccia riconosciuta per luomo durante
gli incendi. Successivamente alcuni studi hanno
dimostrato che il fuoco, soprattutto nei luoghi
chiusi, espone luomo non solo al rischio termi-

co, ma anche al rischio chimico.


Oggi la percentuale di mortalit a seguito dellinalazione di fumi da incendio varia dal 45 al
78% e la percentuale delle morti legate alle
ustioni stimata essere del 20% pi alta nelle
persone che hanno subito anche intossicazione
da fumi, rispetto a quelle con sole ustioni.
La tossicit del fumo una preoccupazione crescente in quanto i prodotti industriali utilizzati
sono cambiati.
Negli ultimi venti anni, infatti, c stata una
diminuzione dellutilizzo di legno e materiali
naturali a favore di materiali da costruzione pi
leggeri, plastici e sintetici.
Questi materiali prendono fuoco e bruciano
due o tre volte pi facilmente rispetto ai materiali naturali, emettendo maggiori quantit di
gas e fumo.
I due grandi rischi nel fumo dincendio restano
comunque il monossido di carbonio, che tutti
conoscono, e lacido cianidrico, del quale molti
non sono a conoscenza. Sia il monossido di
carbonio che lacido cianidrico sono dei killer
silenziosi, in quanto incolori e inodori, e rallentano la funzione cognitiva delle vittime.
.

QUANDO

SOSPETTARE

LAVVELENAMENTO DA CIANURO

Lavvelenamento da cianuro dovrebbe essere


sospettato in tutte le persone esposte a fumi da
incendio in uno spazio chiuso (4).
I medici tendono a considerare lavvelenamento da cianuro solo in caso di ingestione accidentale o intenzionale, mentre invece sono proprio i fumi da incendio in spazi chiusi la causa
pi comune di intossicazione da cianuro (1).
Lacido cianidrico, infatti, viene prodotto dalla
combustione incompleta di fibre naturali (come
il legno e la seta) e di polimeri sintetici (poliuretano, nylon, etc.) largamente utilizzati come
isolanti, nelle imbottiture, in tappeti, mobili e
materiali da costruzione.
E importante sottolineare che la combinazione
dei gas tossici presenti nel fumo pu essere letale
per le persone intrappolate in un edificio in fiamme e costrette ad inalare questo mix mortale.
Infatti, dimostrato che lesposizione contemporanea anche a livelli non letali di cianuro e
monossido di carbonio, pu diventare mortale,
in quanto gli effetti dannosi dei due gas, quando presenti simultaneamente, aumentano (5, 6).
.

DIAGNOSTICARE

IL CIANURO
Il cianuro esiste in diverse forme, sia chimiche che fisiche: liquido, gas, polvere o
sali/cristalli. E largamente utilizzato nellindustria ed prodotto dalla combustione
incompleta di materiali comuni come legno, carta, plastica e sintetici che si trovano nei
materiali di costruzione, negli arredamenti e nei mezzi di trasporto, come ad esempio
aerei, autobus e navi.
Perch il cianuro pericoloso
In relazione al tipo di forma fisica, il cianuro pu essere assorbito dal corpo per inalazione, ingestione o contatto con la cute o le mucose. Quando una persona vi entra in
contatto, il cianuro viene velocemente rilasciato nel flusso sanguigno dove distrugge la
capacit dellorganismo di utilizzare correttamente lossigeno, anche in presenza di
livelli di ossigeno normali.
Nel nostro organismo, il sistema circolatorio trasporta lossigeno alle cellule attraverso
lemoglobina dei globuli rossi. I globuli rossi trasportano lossigeno ai mitocondri che
sono responsabili della trasformazione delle sostanze nutrienti in energia per le attivit
cellulari (metabolismo aerobico). Questa produzione di energia altamente dipendente dallossigeno, senza il quale le cellule non possono funzionare e quindi arrivano
alla morte.
Il cianuro riesce a bloccare il metabolismo aerobico causando anossia istotossica, ovvero la diminuzione o la totale mancanza di ossigeno a livello cellulare.
Lavvelenamento da cianuro dannoso principalmente per gli organi vitali, il cuore e il
cervello, che per funzionare nel modo corretto, dipendono largamente dallossigeno;
per questo che i primi sintomi di avvelenamento da cianuro appaiono a livello neurologico e cardiovascolare.
A causa dellesposizione a significativi livelli di cianuro e in relazione alla via di esposizione, le vittime possono diventare incoscienti anche in pochi secondi e senza trattamento la morte pu avvenire in pochi minuti.

E TRATTARE

LAVVELENAMENTO DA CIANURO

La vita o la morte delle vittime dipende soprattutto dalla velocit di diagnosi e/o di intervento
dei soccorritori (7).
Purtroppo non esistono test rapidi e largamente

11

CIANURO, IL KILLER
SILENZIOSO

PRINCIPALI TIPI DI CIANURO


Acido cianidrico
Lacido cianidrico il tipo di cianuro pi utilizzato
nellindustria chimica ed principalmente usato nei
processi industriali per la produzione di materiali
per la costruzione di edifici e per larredamento. I
prodotti finiti includono nylon, rayon, resina polivinilica, modacrilico, schiuma di poliuretano, poliuretano espanso, schiuma di neoprene, gomma, plastica, polistirene, resine isolanti e adesive.
Lacido cianidrico un comune prodotto della combustione di materiale plastico, lana e molti altri materiali naturali e sintetici e costituisce unimportante
causa di morte negli incendi.
Cianuro di Sodio
Il cianuro di sodio largamente utilizzato in alcuni
processi industriali che prevedono la galvanoplastica e la cementazione a fuoco dei metalli, lestrazione delloro e dellargento dalle miniere, la gassificazione del carbone e la fumigazione delle navi, dei
vagoni ferroviari, degli edifici.
Cianuro di Potassio
Il cianuro di potassio viene utilizzato per la raffinazione elettrolitica del platino, per la colorazione dei
metalli e come elettrolita per la separazione delloro, dellargento e del rame dal platino.
Sali di Cianuro
I sali di cianuro sono utilizzati come agenti chelanti
e i complessi cianuro di rame, zinco e cadmio sono
utilizzati nei processi di galvanoplastica per la placcatura del ferro, acciaio e zinco.
Cianuro di Calcio
Il cianuro di calcio impiegato principalmente
come fumigante in quanto quando viene esposto
allaria rilascia rapidamente acido cianidrico; come
fertilizzante, defogliante, erbicida e rodenticida;
come stabilizzatore per il cemento; nella produzione dellacciaio inossidabile.

disponibili che confermino lavvelenamento da


cianuro di un paziente sulla scena di un incidente o di un incendio, quindi questo deve
essere presunto su segni e sintomi, cos da attivare le opportune misure salvavita (8).
La fuliggine nella bocca e intorno al naso, insieme ad un livello di coscienza alterato, suggerisce comunque unalta probabilit di intossicazione da cianuro.
Al di l dellessenziale trattamento a-specifico
di supporto, lintossicazione da cianuro pu
essere risolta solo instaurando rapidamente il
trattamento antidotico considerato salvavita
perch in grado di ripristinare il blocco della
catena respiratoria causato dal veleno (1).

12

La somministrazione di ossigeno a dosi antidotiche ritenuta essenziale in tutti i casi: ad essa


pu essere associato il trattamento con tiosolfato di sodio che per agisce troppo lentamente per essere considerato salvavita - i nitriti inalabili (es. nitrito di amile) il cui impiego tuttavia gravato da rischi e viene oggi riservato alle
prime fasi del soccorso extraospedaliero nelle
intossicazioni di massa.
Gli antidoti pi efficaci sfruttano invece laffinit del cobalto per il cianuro e fra questi lidrossicobalamina (una forma della vitamina
B12) ad alte dosi (5-10 g a paziente) il farmaco di scelta per efficacia e sicurezza. A differenza degli altri antidoti, lidrossicobalamina
pu essere somministrata anche in caso di avvelenamento da cianuro solo presunto (1).
Un ritardo nel trattamento antidotico specifico
di una grave intossicazione da cianuro pu portare al decesso o comunque a danni neurologici e/o cardiovascolari permanenti.

BIBLIOGRAFIA

1. Locatelli C, Petrolini V, Giampietri A, Lonati D,


Manzo L, Intossicazione da cianuri: elementi di diagnosi, Atti congressuali Antidotes in depth 2008
and chemical emergencies Pavia 15-17 maggio
2008; 23-31
2. Shepherd G, Velez L, Role of Hydroxocobalamin
in Acute Cyanide Poisoning, The Annals of
Pharmacotherapy, 2008; 42:661-9
3. World Fire Statistics Information Bulletin of the
World Fire Statistics, The Geneva Association, n.23,
October 2007, pag.6
4. Augustine J, Walsh DW, Smoke Associated
Cyanide Exposure: The Importance of Prompt
Recognition and Protocols for Prehospitals Treatment, Smoke: Educational Supplement Sponsored
by Cyanide Poisoning Treatment Coalition,
2006;15-19
5. Lee J, Mukai D, et al., Potential Interference by
Hydroxocobalamin on Cooximetry Hemoglobin
Measurements During Cyanide and Smoke Inhalation Treatments, Annals of Emergency Medicine,
2007;49(6):802-805
6. Liu-Shum A, Combustion Products, PneusLetter,
Newsletter of the Committee on Work-Related
Respiratory Disorders International Commission on
Occupational Health, http://envepi.med.uoehu.ac.jp/icoh/volume5.htm - Ultimo accesso 23 settembre 2009
7. Maniscalco PM, From Smoke Inhalation to
Chemical Attacks: Acute Cyanide Poisoning in the
Prehospital Setting, Prehosp Disast Med 2005;
21(2):s38-s39
8. Riassunto delle Caratteristiche del Prodotto e
Foglio Illustrativo del medicinale Cyanokit 2,5g polvere per soluzione per infusione.