Sei sulla pagina 1di 48

Pacchetti Turistici

Pavia - Lodi - Cremona - Mantova

scoprire e gustare il territorio attraverso le province del Sistema Turistico Po di Lombardia

2009
2010

C 0%
M 15%
Y 75%
K 0%
C 0%
M 25%
Y 80%
K 25%
C 25%
M 95%
Y 95%
K 25%
C 10%
M 85%
Y 95%
K 0%
C 90%
M 30%
Y 90%
K 15%
C 0%
M 0%
Y 0%
K 20%

Provincia di Pavia

Provincia di Lodi

C 100%
M 25%
Y 0%
K 50%

Provincia di Cremona

Provincia di Mantova

Sommario

Le Province del Po

pag. 3

Natura e benessere

pag. 12

Cicloturismo

pag. 14

Navigazione fluviale

pag. 20

Itinerari artistico culturali

pag. 26

Itinerari enogastronomici

pag. 40

Condizioni generali

pag. 47

Vigevano

Lodi

Crema

Pavia

Volta Mantovana
SantAngelo
Lodigiano

Pizzighettone

Salice Terme

Cremona

Mantova
Sabbioneta
Casalmaggiore

San Benedetto Po

P rovince delP o

le

Pavia-Lodi-Cremona-Mantova

Litinerario si propone di far conoscere le grandi attrattive della sub-regione padana di Lombardia, facendo visitare questi
quattro capoluoghi, veri patrimoni storici e artistici, che offrono,
oltre alla meraviglia delle opere darte, il fascino spesso intatto
delle loro antiche strutture urbanistiche, dando modo di respirare la storia di una civilt secolare che ha reso illustre non
solo la Lombardia, ma lItalia intera. La grande stagione del
romanico, arte lombarda per eccellenza, con le sue Cattedrali
(S. Michele e S. Pietro in Ciel dOro a Pavia), le sue abbazie
mistiche e severe (Abbadia Cerreto, sullAdda lodigiano) e poi
linnalzarsi verticale del romanico-lombardo (Cremona, con il
Duomo e il Torrazzo), preludio alle fastosit e alle squisitezze
del rinascimento lombardo: sopra tutti, Mantova e il Palazzo
Ducale, S. Andrea e Palazzo Te; ma ancora Pavia con la sua
Certosa e lo sfavillio dellIncoronata a Lodi.
PROGRAMMA DI VIAGGIO
1 Giorno PAVIA
Arrivo del gruppo direttamente a PAVIA, allhotel prenotato.
Pomeriggio dedicato alla visita della citt con guida: si parte dalla
bella Chiesa S. Pietro in Ciel dOro, si prosegue per S. Maria
del Carmine, la chiesa dei Carmelitani; Piazza della Vittoria,
Piazza del Duomo con il Palazzo Vescovile ed il Duomo: alla
sua realizzazione contribuirono grandi maestri come Bramante
e Leonardo. Il pregio della chiesa, pi che nelle opere darte
che contiene, sta nella sua struttura architettonica.
La visita terminer con il Castello Visconteo, lUniversit ed
il famoso Ponte Coperto.
Rientro in hotel in serata. Cena e pernottamento.

Durante il percorso, si effettuer una sosta a SantAngelo Lodigiano, vivace centro agricolo e industriale. Oltre al Castello, in
cui hanno sede tre musei (il Museo storico-artistico, il Museo
del Pane ed il Museo Lombardo di Storia dellAgricoltura), a
SantAngelo ha sede la casa natale di S. Francesca Cabrini,
patrona degli emigranti. Stabilitasi nel Nuovo Continente, promosse col la fondazione di ospedali, scuole e ospizi. Mor a
Chicago nel 1917 ed stata santificata nel 1946.
Arrivo a LODI, direttamente allhotel prenotato. Cena e pernottamento.
3 Giorno LODI / CREMONA
Mattinata dedicata alla visita della citt. Partendo dai resti del
Castello Visconteo, per poi inoltrarsi nel cuore storico della
citt: Piazza della Vittoria, meglio nota col nome di Piazza
Maggiore. Qui sorge la pi antica costruzione sacra della citt,
il Duomo: fra le altre particolarit esterne sono la torre campanaria integrata nella facciata. Laspetto dellinterno basilicale
mostra opere fra cui il polittico della Strage degli Innocenti di
Callisto Piazza e quello dellAssunta di Alberto Piazza. Dopo
una breve sosta al Museo Civico, si visiter il Tempio civico
dellIncoronata, gioiello artistico della citt, uno dei capolavori
del rinascimento lombardo.
Il tempio si presenta come un tamburo ottagonale attorno al
quale corre una balaustra a colonnine e pinnacoli. La cupola
ad ombrello, illuminata dalla luce che filtra dai tondi. Degne
di nota sono le quattro tele del Bergognone ed in particolare
lAnnunciazione.
Partenza per Cremona, con sosta al minuscolo centro di Abbadia Cerreto situato in territorio lodigiano alla sinistra dellAdda
attorno a unabbazia cistercense. Del complesso monastico
rimane la rilevante chiesa di S. Pietro. Allinterno della chiesa
c un netto contrasto cromatico fra lintonaco e i profili in
laterizio degli archi e delle volte.
Arrivo a CREMONA in serata. Sistemazione in hotel. Cena in
ristorante tipico. Pernottamento.

2 Giorno PAVIA / LODI


Mattinata dedicata alla visita della Certosa di Pavia, uno dei
pi celebri monumenti dellarte rinascimentale italiana. La
costruzione inizi nel 1396 allorquando Gian Galeazzo Visconti
pens alla costruzione di una cappella-mausoleo di famiglia. Il
complesso veramente fastoso, sia allesterno, con unarticolata compresenza di stili architettonici: dal romanico, al gotico
ed infine al classico rinascimentale. La facciata una sorta
di museo di scultura allaperto. Al suo interno convivono, fra
le altre, opere del Perugino, del Bergognone, del Nuvolone e
unopera del Guercino.
Al termine della visita, partenza in direzione LODI.

4 Giorno CREMONA
In mattinata si visiter il centro storico della citt: Piazza del
Comune, chiusa su tre lati dalle armoniose masse architettoniche dei principali monumenti storici cittadini: il Torrazzo,
simbolo per eccellenza della citt, che domina dallalto dei suoi
111 mt. e svolge le funzioni di torre campanaria; il Duomo, uno

LE PROVINCE
5 Giorno CREMONA
La visita della mattinata inizier con il Teatro Ponchielli, uno dei
pi antichi teatri italiani, il cui interno riccamente decorato con
stucchi color oro e avorio. Si prosegue con la Chiesa di S. Agostino nella quale sono collocate opere di pregio fra cui una tavola
del Perugino raffigurante la Madonna in Trono e Santi. Dopo
aver fugacemente visitato Palazzo Cittanova, Palazzo Raimondi
e la Cattedrale di S. Agata, si arriver a Palazzo Affaitati, sede
del Museo Civico e del Museo Stradivariano dove hanno sede
unampia Pinacoteca ed una Sezione Archeologica.
La mattinata terminer con la visita alla bottega di un liutaio. Pomeriggio dedicato alla degustazione dei prodotti tipici cremonesi:
dai formaggi Grana Padano e Provolone, al Salame Cremona, dal
ben noto torrone alla mostarda.
Rientro in hotel in serata. Cena in ristorante. Pernottamento.

6 Giorno CREMONA / SABBIONETA / MANTOVA


Partenza da Cremona per SABBIONETA, tappa fondamentale
della provincia mantovana.
Sabbioneta un esempio compiuto di citt ideale: un gioiello
di urbanistica ad alto contenuto artistico. La cittadina ancor
oggi completamente racchiusa dallantica cinta muraria che si
conservata assolutamente intatta. Tradizionali accessi alla citt
sono la Porta Vittoria, la pi antica, e la Porta Imperiale interamente rivestita in marmo bianco. Si arriver a Piazza Ducale,
il centro politico-religioso della citt: oltre al Palazzo Ducale,
prospetta sulla piazza la parrocchiale di S. Maria Assunta. Si
visiteranno inoltre il Palazzo del Giardino e per ultimo, ma non
per importanza, il Teatro Olimpico.
Nel pomeriggio si proseguir in direzione MANTOVA, con arrivo
dopo circa 30 minuti.
Mantova, bella citt, deve la maggior parte delle sue bellezze
alla dinastia dei Gonzaga.
Con il pullman si raggiunger direttamente Palazzo Te: genialmente
progettato da Giulio Romano, fu concepito come la villa estiva della
famiglia Gonzaga. La costruzione costituita fondamentalmente
da 4 corpi disposti a formare un quadrato. Le sale interne sono
ricche di splendidi affreschi.
La visita terminer con il trasferimento in hotel.
Cena e pernottamento.

dei pi insigni edifici religiosi dellItalia settentrionale. Si tratta


di un organismo composito, in quanto sulloriginaria costruzione
romanica sono andate via via aggiungendosi nel corso dei secoli
rielaborazioni gotiche, rinascimentali, manieristiche e barocche,
che complessivamente si sono ben armonizzate con le strutture
preesistenti.
Notevoli sono le opere scultoree che ornano la facciata. Linterno
ha un aspetto monumentale, sia per le dimensioni che per il
sontuoso apparato decorativo. Pregevoli sono gli affreschi, opere
di pittori cremonesi. Completano la piazza il Battistero, la Loggia
dei Militi e il Palazzo Comunale.
Nella Sala Violini si potranno ammirare alcuni capolavori della
liuteria classica cremonese (la citt famosa al mondo per la
sua tradizione liutaria): il violino Carlo IX di Francia di Andrea
Amati del 1566, la viola Stauffer del 1615 di Antonio e Gerolamo
Amati, lHammerle di Nicol Amati del 1658, il Quarestani di
Giuseppe Guarneri del 1689, il violino di Giuseppe Guarneri del
Ges del 1734, il Clisbee altro prezioso Stradivari del 1669, il
violoncello ex Cristiani Stauffer 1700, il celeberrimo Cremonese
di Antonio Stradivari del 1715 (uno dei suoi migliori esemplari),
il violino Vesuvius del 1727 lasciato in eredit a Cremona da
Remo Lauricella e infine, lo Stauffer di Enrico Ceruti del 1868
e il violino di Simone Fernando Sacconi del 1941.
Richiedendo la prenotazione con anticipo, sar possibile assistere
allAudizione degli Strumenti.
Da qui, in pullman, ci si recher alla periferia della citt per
visitare la chiesa di San Sigismondo che uno degli esempi pi
rappresentativi dellarte rinascimentale nellItalia settentrionale.
Al suo interno pregevoli opere dei maggiori artisti del manierismo
cremonese, dai fratelli Campi a Bernardino Campi (omonimo, ma
non parente), a Camillo Boccaccino e Bernardino Gatti.
Pomeriggio libero per lo shopping o per individuali. Cena in ristorante. Pernottamento.

DEL PO
7 Giorno MANTOVA
Prima colazione, alla quale far seguito la visita del centro
storico della citt: litinerario si svolge entro uno spazio straordinariamente ricco di storia e di emergenze architettoniche e
artistiche. Dalla piazza Sordello, il nucleo della citt medioevale, si percorre la via Broletto per arrivare in piazza delle Erbe,
animatissimo spazio cittadino. Dopo questa passeggiata, ci
si recher a visitare il Duomo, tra i pi antichi edifici religiosi
di Mantova, il cui interno austero e solenne. Dal Duomo ci
si porter a Palazzo Ducale, complesso di edifici di estremo
interesse, sia per la bellezza degli ambienti che per le collezioni
darte. Linsieme degli edifici si estende su unimmensa area
nella quale si possono individuare alcuni corpi distinti: Domus
Magna, Palazzo del Capitano (la parte pi antica del complesso),
Castello di S. Giorgio, Chiesa di Santa Barbara.
Palazzo Ducale ospit artisti di fama internazionale tra i quali il
Mantegna, il Pisanello, Giulio Romano e Rubens che abbellirono
e impreziosirono i blocchi del palazzo con dipinti, affreschi,
arazzi, statue, decorazioni e arredi raffinatissimi.
Parte integrante del Palazzo Ducale il Castello di S. Giorgio,
che costituisce un ammirevole esempio di castello urbano.
Allinterno del castello da segnalare la famosissima Camera
degli Sposi di Andrea Mantegna.

nel 1603 maestro et de la camera et de la chiesa sopra


la musica. Nel 1607 la sua opera, lOrfeo, una pietra
miliare per la nascita del genere melodrammatico.
Rientrato a Cremona dopo la morte del Duca Vincenzo
Gonzaga, nel 1613 viene chiamato a ricoprire il ruolo di
maestro di cappella della Serenissima Repubblica di S.
Marco a Venezia. In questa citt si spense nel 1643, dopo
unintensissima vita compositiva. sepolto nella Basilica
dei Frari. A Cremona da parecchi anni viene programmato
il Festival Monteverdi, dedicato alla musica rinascimentale
e barocca, con solisti e complessi di grande pregio, generalmente previsto nei mesi di maggio e giugno.
Il secondo binario che collega le citt prese in considerazione la manifattura strumentale artistica. Organari e
liutai diedero vita ad opere darte irripetibili che possono
ancora oggi essere ammirate ed ascoltate, allinterno di
splendide chiese e palazzi. Dinestimabile valore, a questo
proposito, la collezione che si trova nel Palazzo Comunale
di Cremona, che ospita violini costruiti da Stradivari, Amati,
Guarneri.
PROGRAMMA DI VIAGGIO

1 Giorno PAVIA
Arrivo dei partecipanti a PAVIA, direttamente allhotel prenotato, e sistemazione. Nel pomeriggio verr effettuata una
prima visita della citt con guida. Litinerario parte dalla
bella S. Pietro in Ciel dOro.
Si prosegue poi per S. Maria del Carmine, la chiesa dei
Carmelitani, tra i pi riusciti esempi del gotico lombardo. Si
arriver poi alla Piazza della Vittoria, chiamata popolarmente
piazza Grande. A sud la chiude il Broletto ed alla sinistra
si arriva in Piazza del Duomo con il Palazzo Vescovile ed il
Duomo. Il pregio della chiesa, pi che nelle opere darte
che contiene, sta nella sua struttura architettonica. Si visiter poi lUniversit, la chiesa di S. Michele ed il Castello
visconteo. La visita terminer con la piccola basilica di S.
Teodoro e con il famoso Ponte Coperto.
Rientro in hotel in serata. Cena e pernottamento.


Quota a partire da: 850,00 a persona con sistemazione
in camera doppia (valida per gruppi di min. 30 persone).
Supplemento singola: su richiesta.
quota comprende:
La
- servizio di bus privato dal 1 al 7 giorno, con itinerario
come da programma;
- sistemazione in hotel di Cat. 4* in camere doppie con
bagno e servizi e con trattamento di mezza pensione
(prima colazione buffet e un pasto al giorno in hotel o
ristoranti caratteristici), per tutto il periodo di soggiorno,
bevande escluse;
- le visite indicate con guida;
- lassistenza di un accompagnatore per tutto il viaggio.
quota non comprende: tutto quanto non menzionato nel
La
paragrafo precedente.

2 Giorno PAVIA
Prima colazione. La mattinata sar dedicata alla visita
della parte artistica strumentale. Si visiteranno la Chiesa
di S. Luca, con un organo Amati ottocentesco; S. Maria di
Canepanova, la pi bella chiesa rinascimentale della citt,
nella quale si potr anche ammirare un altro pregevole
organo Amati; la Chiesa di S. Primo al cui interno si trova
un organo Lingiardi anchesso ottocentesco. Uscendo dalla
citt, ci si recher al Monastero di S. Lanfranco, con un
organo Lingiardi.
Si proseguir con il bus in direzione nord, fiancheggiando
la riva destra del naviglio: ecco che, dopo 8 km, appare la
Certosa di Pavia, uno dei pi celebri monumenti dellarte
rinascimentale italiana. Sosta per il pranzo in un tipico
ristorante. Al termine, verr effettuata la visita.
La costruzione inizi nel 1396, allorquando Gian Galeazzo
Visconti pens alla costruzione di una cappella-mausoleo di
famiglia. Il complesso veramente fastoso, sia allesterno,
con unarticolata compresenza di stili architettonici: dal
romanico, al gotico ed infine al classico rinascimentale. La
facciata una sorta di museo di scultura allaperto. Al suo
interno convivono, fra le altre, opere del Perugino, del Bergognone, del Nuvolone e unopera del Guercino. Interessanti
sono i chiostri, sia il grande che il piccolo.
Rientro in hotel. Serata libera e pernottamento.

Organizzazione Tecnica:
GUINDANI VIAGGI Lufthansa City Center
Corso Garibaldi 88/90 26100 CREMONA
Tel. 0372/462030 Fax 0372/462040
info@guindaniviaggi.it - www.guindaniviaggi.it

Itinerario a tema musicale


Pavia-Lodi-Cremona-Mantova
Le affinit che legano dal punto di vista della cultura musicale
le citt di Cremona, Pavia e Mantova, corrono essenzialmente su due direttrici: da un lato la figura di Monteverdi,
compositore di tale importanza storica da essere addirittura
definito il divino Claudio, dallaltro la manifattura strumentale artistica. Claudio Monteverdi nacque a Cremona
nel 1567: la sua prima opera edita risale al 1582, appena
quindicenne. A ventanni, pubblicando il Primo Libro dei
Madrigali, d lavvio alla grandiosa opera madrigalistica che
costituir parte essenziale della sua attivit creativa e lo
far considerare uno dei maggiori compositori di ogni tempo.
Dal 1592 passa al servizio del Duca di Mantova, divenendo

LE PROV

3 Giorno PAVIA / LODI


Prima colazione, indi partenza con bus e guida in direzione
LODI. Durante il percorso, si effettuer una sosta a SantAngelo
Lodigiano, vivace centro agricolo e industriale.
Oltre al Castello, in cui hanno sede tre musei (il Museo storicoartistico, il Museo del Pane ed il Museo Lombardo di Storia
dellAgricoltura), a SantAngelo ha sede la casa natale di S.
Francesca Cabrini, patrona degli emigranti. Questa santa, fondatrice nel 1880 dellIstituto delle Missionarie del Sacro Cuore
di Ges, tra il 1886 e il 1915 partecip a decine di traversate
atlantiche durante le quali prest sostegno alle migliaia di
emigranti che partivano in cerca di fortuna in America. Stabilitasi nel Nuovo Continente, promosse col la fondazione di
ospedali, scuole e ospizi. Mor a Chicago nel 1917 ed stata
santificata nel 1946.
Arrivo a Lodi, direttamente allhotel prenotato. Sistemazione.
Nel pomeriggio inizier la visita della citt. Litinerario parte
dai resti del Castello Visconteo, per poi inoltrarsi nel centro
storico attraverso lasse di corso Vittorio Emanuele. Il cuore
storico della citt, fin dallepoca comunale, Piazza della
Vittoria, meglio nota col nome di Piazza Maggiore. Qui sorge
la pi antica costruzione sacra della citt, il Duomo: fra le
altre particolarit esterne vi la torre campanaria integrata
nella facciata. Laspetto dellinterno basilicale mostra opere
fra cui il polittico della Strage degli Innocenti di Callisto Piazza
e quello dellAssunta di Alberto Piazza. In una cappella una
grande tela di Giulio Cesare Procaccini: il Miracolo della Madonna della Neve.
Ed ancora, in unaltra cappella i restauri hanno portato alla
luce un grande affresco raffigurante un gigantesco Giudizio
Universale. Interessante il Museo diocesano di Arte Sacra.
Si visiter infine il Museo Civico, ospitato nei locali dellex
convento di S. Filippo. Al pianterreno una ricchissima Sezione
delle ceramiche (in tutto il Settecento la ceramica fu tra le
maggiori attivit artigianali della citt).
Rientro in hotel nel tardo pomeriggio. Cena e pernottamento.

tarono presso la popolazione civile il progetto dinnalzare sul


luogo un tempio dedicato alla Vergine Incoronata. Il tempio si
presenta come un tamburo ottagonale attorno al quale corre
una balaustra a colonnine e pinnacoli. La cupola ad ombrello,
illuminata dalla luce che filtra dai tondi. Degne di nota sono le
quattro tele del Bergognone ed in particolare lAnnunciazione.
Importante lOrgano Rinascimentale situato al suo interno.
Nei sotterranei ha sede il Museo dellIncoronata, dove sono
conservati arredi sacri, lavori doreficeria, incunaboli e corali
miniati.
Si prosegue con la visita della Chiesa di S. Maria Maddalena,
bellesempio di barocchetto lombardo. Uno dei pi interessanti
monumenti medioevali della citt la chiesa di S. Francesco,
che presenta una facciata incompleta. Nellinterno si trovano
affreschi votivi tutti databili tra 300 e 400 ed attribuibili ad
artisti locali.
Dopo aver brevemente visitato le Chiese di S. Agnese e S.
Lorenzo, si partir in direzione di Abbadia Cerreto. Questo
minuscolo centro sorse nel lembo di territorio lodigiano alla
sinistra dellAdda attorno a unabbazia cistercense. Del complesso monastico rimane la rilevante chiesa dei SS. Pietro e
Paolo. Allinterno della chiesa si propone un netto contrasto
cromatico fra lintonaco e i profili in laterizio degli archi e delle
volte. Linsieme mira ad armonizzare la tradizione romanica
lombarda con le regole costruttive cistercensi. Dopo la visita, si
proseguir in direzione di CREMONA, la citt della musica.
Sistemazione allhotel prenotato. La cena sar allietata da un
concerto di violini: Cremona infatti famosa nel mondo per
la sua tradizione liutaria!
5 Giorno CREMONA
Prima colazione. Intera giornata dedicata alla visita della citt.
La mattinata sar dedicata alla visita del centro storico: Piazza
del Comune, Il Torrazzo, simbolo per eccellenza della citt, che
domina dallalto dei suoi 111 mt. e svolge le funzioni di torre
campanaria; il Duomo, uno dei pi insigni edifici religiosi dellItalia
settentrionale. Pressoch al centro della chiesa sono il monumentale organo e lantistante cantoria. Completano la piazza
il Battistero, la Loggia dei Militi e il Palazzo Comunale.
Nella Sala Violini si potranno ammirare alcuni capolavori
della liuteria classica cremonese il violino Carlo IX di Francia di Andrea Amati del 1566, la viola Stauffer del 1615 di
Antonio e Gerolamo Amati, lHammerle di Nicol Amati del
1658, il Quarestani di Giuseppe Guarneri del 1689, il violino
di Giuseppe Guarneri del Ges del 1734, il Clisbee altro prezioso Stradivari del 1669, il violoncello ex Cristiani Stauffer
1700, il celeberrimo Cremonese di Antonio Stradivari del
1715 (uno dei suoi migliori esemplari), il violino Vesuvius
del 1727 lasciato in eredit a Cremona da Remo Lauricella
e infine, lo Stauffer di Enrico Ceruti del 1868 e il violino di
Simone Fernando Sacconi del 1941. Al termine della visita, si
assister allaudizione degli strumenti.
Si visiter poi la chiesa di San Sigismondo che uno degli
esempi pi rappresentativi dellarte rinascimentale nellItalia
settentrionale. Imponente la cassa dorgano intagliata da P
.
Maltempo su disegno di B. Campi. Rientro in hotel per un
breve relax.
La visita continua nel pomeriggio con il Teatro Ponchielli, uno
dei pi antichi teatri italiani, il cui interno riccamente decorato
con stucchi color oro e avorio.
Litinerario prosegue con una visita monotematica incentrata
sulla grande tradizione liutaria di Cremona: al n. 178 di Corso
Garibaldi incontriamo Palazzo Raimondi, sede della Scuola Internazionale di Liuteria, con il Museo Organologico e la Scuola
di Filologia e Paleografia Musicale.

4 Giorno LODI / ABBADIA CERRETO / CREMONA


Prima colazione. Il secondo itinerario urbano parte dalla visita
al Tempio Civico dellIncoronata, gioiello artistico della citt,
uno dei capolavori del Rinascimento lombardo. Curiosa la
vicenda che diede origine alla sua costruzione. Intorno al 1487
alcuni miracoli attribuiti allimmagine di una Madonna affrescata
presso ledificio che ospitava uno scandaloso postribolo, susci-

VINCE DEL PO
Al n. 57 dello stesso Corso Garibaldi ancora visibile la
casa nuziale di Antonio Stradivari; si proseguir con il Museo
Stradivariano per arrivare infine a Palazzo Ariguzzi, sede della
Fondazione Stradivari, con una preziosa collezione espositiva
permanente di liuteria contemporanea.
La visita terminer con una sosta nella bottega di un liutaio.
Cena. In serata si assister al concerto de LA CAMERATA
DI CREMONA, imponente Coro famoso per i suoi concerti in
tutto il mondo.

complesso di edifici di estremo interesse, sia per la bellezza


degli ambienti che per le collezioni darte. Parte integrante del
Palazzo Ducale il Castello di S. Giorgio, che costituisce un
ammirevole esempio di castello urbano. Allinterno del castello
da segnalare la famosissima Camera degli Sposi di Andrea
Mantegna. La visita proseguir con la Chiesa di S. Barbara, al
cui interno vi un pregevole organo Antegnati seicentesco, per
terminare con la Chiesa di S. Andrea ed il suo organo Serazzi
ottocentesco.

Quota a partire da: 890,00 a persona con sistemazione
in camera doppia (valida per gruppi di min. 30 persone).
Supplemento singola: su richiesta.

quota comprende:
La
- servizio di bus privato dal 1 al 7 giorno, con itinerario
come da programma;
- la sistemazione in hotel di Cat. 4* in camere doppie con
bagno e servizi e con trattamento di mezza pensione
(prima colazione buffet e un pasto al giorno in hotel o
ristoranti caratteristici), per tutto il periodo di soggiorno,
bevande escluse;
- le visite indicate con guida;
- lassistenza di un accompagnatore per tutto il viaggio.
quota non comprende: tutto quanto non menzionato nel
La
paragrafo precedente.

6 Giorno CREMONA / SABBIONETA / MANTOVA


Partenza da Cremona per SABBIONETA, tappa fondamentale
della provincia mantovana.
Sabbioneta un esempio compiuto di citt ideale: un gioiello
di urbanistica ad alto contenuto artistico. La cittadina ancor
oggi completamente racchiusa dallantica cinta muraria che
conservata assolutamente intatta. Tradizionali accessi alla
citt sono la Porta Vittoria, la pi antica, e la Porta Imperiale
interamente rivestita in marmo bianco. Si arriver a Piazza
Ducale, il centro politico-religioso della citt; oltre al Palazzo
Ducale, prospetta sulla piazza la parrocchiale di S. Maria
Assunta. Si visiteranno inoltre il Palazzo del Giardino e per
ultimo, ma non per importanza, il Teatro Olimpico.
Nel pomeriggio si proseguir in direzione MANTOVA, con arrivo
dopo circa 30 minuti.
Mantova, bella citt, deve la maggior parte delle sue bellezze
alla dinastia dei Gonzaga. Con il pullman si raggiunger Palazzo
Te: genialmente progettato da Giulio Romano, fu concepito
come villa estiva della famiglia Gonzaga.
La costruzione costituita fondamentalmente da 4 corpi
disposti a formare un quadrato. Le sale interne sono ricche
di splendidi affreschi: la sala di Ovidio, la sala dei Cavalli, la
sala di Psiche, la sala dei Venti, la sala delle Aquile; la sala
degli Stucchi, la sala degli Imperatori e la sala dei Giganti.
Nelledificio principale di Palazzo Te ha sede il Museo Civico.
Al termine della visita, arrivo allhotel prenotato. Cena e pernottamento.

Organizzazione Tecnica:
GUINDANI VIAGGI Lufthansa City Center
Corso Garibaldi 88/90 26100 CREMONA
Tel. 0372/462030 Fax 0372/462040
info@guindaniviaggi.it - www.guindaniviaggi.it

Le citt del grande fiume


Mantova-Cremona-Lodi-Pavia
PROGRAMMA DI VIAGGIO
1 Giorno Arrivo a MANTOVA con mezzi propri.
Visita guidata di Palazzo Ducale: il Palazzo Ducale di Mantova ubicato tra lantica piazza di San Pietro, lattuale piazza
Sordello e la riva del Lago Inferiore, ed costituito da un vasto
insieme di edifici, cortili e giardini. Trova forma organica nella
prima met del XVI secolo, quando diviene un unico grandioso
complesso architettonico che occupa una superficie di 35.000
metri quadrati. La famiglia Gonzaga ne fa la propria residenza
dal 1328 al 1707, quando lultimo duca Ferdinando Carlo
costretto allesilio.
Camera degli Sposi: la Camera Picta collocata nel torrione
nord est del Castello di San Giorgio. Dipinta da Andrea Mantegna nellarco di nove anni (dal 1465 al 1474), dedicata ai
marchesi di Mantova. Andrea Mantegna concepisce lo spazio
cubico della stanza come un continuo rimando tra realt e finzione. Le cortine si aprono e, come in uno spettacolo teatrale,
entrano in scena i personaggi.
Visita guidata del centro storico, dei principali palazzi e delle
chiese.
Pranzo con men degustazione in un ristorante tipico ubicato
nel cuore della citt.
Visita guidata del Museo Diocesano: nellanno 1974 si tenne
nel Palazzo Ducale di Mantova una mostra dal titolo Tesori
darte nella terra dei Gonzaga, che present una serie di

7 Giorno MANTOVA
Prima colazione, alla quale far seguito la visita del centro
storico della citt: litinerario si svolge entro uno spazio assai
ristretto, ma straordinariamente ricco di storia e di emergenze
architettoniche e artistiche. Dalla piazza Sordello, si percorre
la via Broletto per arrivare in piazza delle Erbe, animatissimo
spazio cittadino. Dopo questa passeggiata, ci si recher a
visitare il Duomo, tra i pi antichi edifici religiosi di Mantova,
il cui interno austero e solenne.
Sul lato sinistro la Cappella dellIncoronata del 400, probabilmente di Luca Fancelli. Dal Duomo ci si porter a Palazzo Ducale,

LE PROVINCE
palazzi signorili, si eleva la Chiesa di Santa Maria Assunta,
duomo della citt; nelle immediate vicinanze si trova il piccolo
oratorio di San Rocco e San Sebastiano di epoca pi tarda.
A sud, a livello del piano terreno degli edifici privati, si apre
un lungo portico a bugnato rustico di marmo bianco con pilastri quadrangolari su cui insistono archi a tutto sesto. Tra le
due piazze, in posizione mediana, sorge il Teatro allAntica.
Fu innalzato tra il 1588 e il 1590 su progetto del vicentino
Vincenzo Scamozzi secondo i canoni serliani di impianto
allantica e fornito di spazi tecnici: il foyer, i camerini per
gli artisti con ingresso separato e le facciate prospicienti le
pubbliche vie. La zona residenziale, invece, avvolge le due
piazze ed occupa tutti i rimanenti isolati della citt. questa
la parte che ha subito pi trasformazioni estetiche; laspetto
odierno settecentesco.
Pranzo a Sabbioneta.
Proseguimento per CREMONA.
Visita guidata alla citt: Cremona una tranquilla citt sulla
riva sinistra del fiume Po, dedicata soprattutto allagricoltura e
allindustria alimentare ma anche alla costruzione dei violini.
Una spiccata predisposizione a sfruttare le cose della natura
forse la radice comune delle diverse attivit dei cremonesi,
che con successo fondarono industrie e commerci, agricoltura,
coltivarono larte della gastronomia e grazie alla sensibilit
con cui seppero far suonare gli strumenti a corde, divennero
celebri nel mondo intero. Cremona divent sinonimo di costruzione di violini. Ha preso la sua forza e la sua ricchezza
dalla sua posizione presso i fiumi e le vie di comunicazione,
ma soprattutto dal lavoro della sua terra umida e fertile.
Sul lato verso la piazza vi un grande orologio con un bel
quadrante seicentesco. Il magnifico panorama, che spazia
fino alle Alpi e agli Appennini, vale la fatica di salire i 487
gradini. La Cattedrale, iniziata nel 1107, i cui lavori vengono
in seguito interrotti a causa di un terremoto per poi essere
ripresi nel 1129 e conclusi negli anni 1160-1170, ha al suo
fianco il Battistero ottagonale romanico del 1167, coronato
da una loggetta nellinterno, coperto da unardita cupola a
sesto acuto. Completano il quadro la Loggia dei Militi (XIII
sec.) che fu sede delle riunioni dei comandi delle milizie e
il Palazzo del Comune, del 1206, sede del governo nella
Cremona antica. Da non dimenticare: i suoi musei (Museo

capolavori sino allora pressoch sconosciuti, in larga misura


provenienti dalle chiese della diocesi. Il successo della mostra
indusse il suo ideatore, monsignor Luigi Bosio, a progettare
unesposizione permanente di tali opere, riunite in un apposito
museo. Il Museo Diocesano darte sacra, come allora fu
chiamato, fu inaugurato nel 1983, raccogliendo manufatti di
varia natura dipinti, sculture, oreficerie, tessuti, libri miniati,
ceramiche, avori e persino strumenti guerreschi.
Visita guidata di Palazzo Te: Palazzo Te fu costruito tra il 1525
il 1535 da Giulio Romano per volere di Federico II Gonzaga. La
celebre villa, destinata alle feste, ai ricevimenti e agli ozi del
duca di Mantova, si ergeva su unisola in diretta contiguit col
centro cittadino, denominata sin dal medioevo Tejeto, o Te. Gli
ambienti del Palazzo le sale dei Cavalli, di Psiche, dei Giganti
- i loggiati e lappartamento del Giardino Segreto, insieme al
cortile dOnore e al giardino dellEsedra rappresentano la pi
alta espressione dellinvenzione di Giulio Romano.
Cena e pernottamento in hotel 3 stelle a Mantova.
2 Giorno colazione in hotel, rilascio delle camere
e trasferimento a Sabbioneta.
Visita guidata della citt: SABBIONETA, citt di fondazione
(urbs condita), edificata tra il 1556 ed il 1591 per volere
di Vespasiano Gonzaga, collocata al centro della pianura
Padana. Come piccolo stato indipendente Sabbioneta, grazie
alla sua avanzata struttura difensiva, si presentava principalmente come una fortezza. Le due piazze sono collocate
in posizione asimmetrica e decentrata e costituiscono i due
pi importanti nuclei della citt attorno ai quali sorgono gli
edifici pi rappresentativi. Piazza dArmi, chiamata piazza del
Castello nella seconda met del XVI secolo. Ad ovest sorgeva
lantica Rocca (oggi distrutta). Il Palazzo del Giardino riprende
la tipologia delle ville suburbane ma inserito allinterno
della cinta muraria. Dalla villa, tramite un piccolo cavalcavia
si passa nella Galleria, un lungo corridoio che chiude il lato
orientale della piazza Ducale di forma perfettamente rettangolare e lascia libero lo spazio altrimenti occupato da due
interi isolati. Su di essa si affacciano tre importanti edifici, il
Palazzo Ducale, sede degli impegni politici e amministrativi e
palazzo ufficiale di rappresentanza; ad est, nel lato opposto
della piazza, si trovava il Palazzo della Ragione. A nord, tra i

DEL PO

schini, gioiello darchitettura settecentesca,


il Castello Visconteo,
residenza della corte
trecentesca ma poi a
lungo caserma militare,
stato completamente
recuperato a fini culturali e ospita, nelle
splendide sale affrescate, le varie sezioni
dei Musei Civici: dalla
raccolta archeologica
dei vetri romani alla
sezione di scultura e
oreficeria longobarda,
dal modello ligneo rinascimentale del Duomo
ai dipinti di Bergognone,
Antonello da Messina,
Gian Domenico Tiepolo
e Francesco Hayez. Il
convento settecentesco di San Francesco
da Paola da qualche
anno ospita lIstituto
Musicale Vittadini, una moderna scuola con oltre cinquanta
insegnamenti di strumento e unaccademia di alto perfezionamento, ed un altro convento, quello di Santa Chiara (del
XV secolo), da secoli in disuso, sta per diventare un vitale
centro culturale, ospitante la Biblioteca Civica Bonetta,
sale per conferenze, filmoteche e nastroteche. Pavia, citt
darte e di cultura, culla dei Saperi unopportunit per
chiunque la visiti e colga i differenti aspetti delle diverse
epoche storiche. Il turista non potr che apprezzare lo sforzo
continuo profuso dalla citt per la tutela e la valorizzazione
del suo patrimonio artistico, scientifico, monumentale e
ambientale.
Nel Medioevo i pellegrini camminando lungo la Via Francigena sostavano a Pavia accolti nei conventi che sorgevano
in citt e nel territorio appena circostante. Oggi il moderno
pellegrino trova una citt a misura duomo. Pavia una
citt da visitare a piedi. Si pu fare in quanto la citt ha
mantenuto limpianto romano, dove si snodano i percorsi
tra le sue chiese, i suoi monumenti, il suo castello e la sua
prestigiosa universit. Pavia anche il paesaggio di acqua
e di vegetazione percorso dal fiume Ticino.
Proseguimento con una breve visita della Certosa di Pavia: la Certosa di Pavia fu eretta, a partire dal 1396, per
volere di Gian Galeazzo Visconti come sacello funebre della
famiglia; il monastero fu ultimato nel 1452 e la chiesa nel
1473. Successivamente fu eretta la facciata, che una
sorta di museo di scultura allaperto, ove spiccano lordine
inferiore ad opera dellAmadeo e dai fratelli Mantegazza e
quello superiore del Lombardo nel XVI secolo. La fastosit
del complesso si sposa alle esigenze dellordine certosino,
che si contraddistingue per la spiccata vocazione alla meditazione eremitica di clausura. Linterno spiccatamente
gotico e molto luminoso, con tre navate e volte a crociera.
Si segnalano i due chiostri, il piccolo ed il grande dove affacciano le 24 celle dove i monaci trascorrevano le giornate
in solitudine, pregando, studiando o prendendosi cura del
piccolo orto privato retrostante. Tuttintorno gli spazi riservati ai conversi, i laici che servivano i monaci nelle vicende
pratiche e che facevano da tramite con il mondo esterno.

Civico, Museo Stradivariano), le sue chiese: San Michele


una basilica romanica del XII sec.; San Agostino (XIV sec.)
conserva al suo interno unopera del Perugino (1495); San
Agata abbellita con affreschi di G. Campi; San Sigismondo
ha notevoli affreschi di pittori cremonesi del XVI secolo.
Visita del Museo Stradivariano: il museo presenta un significativo spaccato dellattivit nelle botteghe del liutaio,
esponendo circa 700 pezzi provenienti dalla bottega di Antonio
Stradivari che costituiscono nel loro insieme un documento
essenziale per la conoscenza e lo studio del procedimento
costruttivo da lui usato. Fondamentali sono le forme interne,
per lo pi in legno di noce, intorno alle quali, secondo il sistema cremonese, si modellava il contorno degli strumenti.
Alle forme si affiancano: i corredi completi di forme, disegni
e modelli per la costruzione di vari strumenti quali quelli
medicei, viole da gamba, damore, violoncelli, chitarre, arpe
e liuti. Allinterno del museo verr organizzato un piccolo
concerto in esclusiva per il gruppo.
Cena e pernottamento in hotel 3 stelle a Cremona.

3 Giorno Prima colazione in hotel


e rilascio delle camere.
Trasferimento a LODI e breve sosta a Villa Litta: splendida
dimora patrizia del Settecento. Sottoposta negli anni scorsi a
restauro conservativo, costituisce una delle principali attrazioni
architettoniche del turismo culturale nel territorio.
Proseguimento per Lodi per visita guidata della citt: collocata sul colle Eghezzone, lungo la riva destra del fiume
Adda, Lodi lega le sue origini alla distruzione della romana
Laus Pompeia. Venne fondata il 3 agosto 1158 da Federico
I di Svevia detto il Barbarossa e si svilupp grazie anche al
nipote Federico II. Inizialmente Comune ghibellino, nel 1167
ader alla Lega Lombarda e nel 1176 partecip alla battaglia di Legnano. Dal 1251 si susseguirono le signorie dei
Vistarini, Torriani, Visconti, Fissiraga e Vignati (che unirono
Lodi a Piacenza), finch nel XV secolo Lodi venne assorbita
dal Ducato di Milano, risentendo delle guerre con la vicina
Repubblica di Venezia. In et rinascimentale vi si svolsero
avvenimenti storici importanti: nel 1413 lantipapa Giovanni
e limperatore Sigismondo convocarono da qui il Concilio di
Costanza, che risolse lo Scisma occidentale; il 9 aprile 1454,
presso il castello di Porta Regale, sede locale della corte di
Francesco Sforza, gli Stati regionali italiani firmarono la Pace
di Lodi, che garant quarantanni di stabilit politica. Nelle
et successive Lodi fu sotto il dominio spagnolo, austriaco
e francese. Proprio nella celebre battaglia del ponte di Lodi,
il 10 maggio 1796, Napoleone sconfisse il maresciallo
austriaco Beaulieu, aprendosi la strada per la conquista di
Milano. Lodi anche patria di alcuni personaggi illustri, tra
cui lumanista Maffeo Vegio (m. 1458), il teorico musicale
Franchino Gaffurio (m. 1522), i Piazza, dinastia di pittori del
Cinquecento, il poeta e commediografo dialettale, autore
della Sposa Francesca, Francesco De Lemene (m. 1704),
il microbiologo Agostino Bassi (m. 1856), la poetessa Ada
Negri (m. 1945).
Pranzo in ristorante tipico a Lodi.
Trasferimento a PAVIA: Pavia si presenta al visitatore come una
moderna citt a misura duomo, particolarmente ricca di arte,
cultura e natura. Il patrimonio monumentale, testimonianza
delle stratificazioni storiche a partire dalla fondazione in et
romana, stato, in questi ultimi anni, oggetto di studio e di
restauro. La chiesa romanica di Santa Maria Gualtieri, nel
cuore della piazza grande, dopo un complesso intervento
conservativo ora utilizzata come sala polifunzionale per
mostre, concerti da camera, conferenze; anche il Teatro Fra-

LE PROV
Anguissola, la pittrice cremonese. Lasciata la Piazza, ci si dirige
verso Palazzo Fodri, uno degli esempi pi significativi dellarchitettura
signorile del Rinascimento lombardo. Si lascer quindi il centro
della citt e a circa 2 km si arriver alla Chiesa di S. Sigismondo,
uno dei gioielli architettonici del Rinascimento in Lombardia ed
anche uno dei pi rappresentativi nellItalia settentrionale. Al
suo interno, pregevoli opere dei maggiori artisti del manierismo
cremonese, dai fratelli Campi a Bernardino Campi (omonimo, ma
non parente), a Camillo Beccaccino e Bernardino Gatti.
Cena in ristorante con menu tipico cremonese. Pernottamento.


Quota a partire da: 310,00 per persona.
quota comprende: tutti i servizi come da programma (il
La
servizio bus non compreso).
Minimo 20 partecipanti.
I programmi possono essere personalizzati e, con le opportune rivalutazioni, destinati anche ad individuali.
Organizzazione Tecnica:
Punto Touring Mantova By V & V Vellini Viaggi
Via Cavour 92
46100 Mantova
Tel. 0376 310170

Cremona, Lodi e Pavia


nel Rinascimento
Due giorni dedicati alla visita dei pi significativi palazzi e chiese
dellepoca del Rinascimento. A Cremona: Palazzo Affaitati, Palazzo Fodri ed il complesso abbaziale di San Sigismondo. A Lodi:
il Tempio Civico dellIncoronata. A Pavia il gioiello artistico della
Certosa di Pavia.
PROGRAMMA DI VIAGGIO
1 Giorno CREMONA
Arrivo allhotel prenotato e sistemazione. Alle ore 14.30 incontro
con la guida per la visita della citt.
Il Rinascimento a Cremona fu importante per le ricche dimore
signorili e i vasti cicli pittorici (fior infatti allora a Cremona uninsigne
scuola di pittura, con testimonianze ovunque in citt). Una delle pi
cospicue fu quella degli Affaitati, mercanti e banchieri che nel 1561
diedero inizio alla costruzione dellomonimo Palazzo (oggi sede del
Museo Civico Ala Ponzone e del Museo Stradivariano), al quale
lavorarono gli architetti cremonesi pi attivi del tempo: Francesco
e Giuseppe Dattaro, noti col soprannome di Pizzafuoco. La visita
della citt inizier appunto con la Pinacoteca del Museo Civico
che con le sue numerose sale offre unesauriente panorama della
pittura cremonese dal XV secolo e costituisce lideale complemento
della visita alle chiese e ai palazzi della citt. Dopo la visita della
Pinacoteca, avremo modo di conoscere gli edifici rinascimentali
pi significativi di Bernardino De Lera: la Chiesa di S. Vincenzo,
Palazzo Raimondi Repellini e Palazzo Raimondi Eliseo, ideato nel
1496 dallomonimo e raffinato umanista. Ledificio attuale sede
dellIstituto Superiore di Filologia e Paleografia Musicale e della
Scuola Internazionale di Liuteria (la citt famosa al mondo per
la sua tradizione liutaria).
La visita prosegue poi con la pregevole Chiesa Rinascimentale
di S. Margherita, opera di Giulio Campi che, aiutato dal fratello
Antonio, si occup anche della decorazione pittorica dellinterno.
Si arriver infine nella Piazza pi bella del mondo: Piazza del
Comune, su cui si affacciano importanti edifici quali il Torrazzo,
il Duomo, il Battistero, il Palazzo Comunale e la Loggia dei Militi.
Questi spettacolari edifici, pur essendo di origini antecedenti,
durante il Rinascimento hanno subito le modifiche pi rilevanti: il
Palazzo Comunale, possente ed austero, venne modificato nella
facciata ad opera di Bernardino de Lera; il Torrazzo con il grande
orologio astronomico (il meccanismo ancora oggi quello originale
del 1583) con il portico rinascimentale della Bertazzola che successivamente stato esteso a quasi tutta la facciata del Duomo;
limponente complesso decorativo della Cattedrale. Cremona fu
in quel periodo giustamente additata quale una piccola Anversa
italiana. Ed influenze fiamminghe si manifestano anche in Sofonisba

2 Giorno LODI / PAVIA


Prima colazione a buffet.
Partenza con bus per Lodi. La visita inizia con il Tempio Civico
dellIncoronata (sec. XV-XVI), gioiello artistico della citt, uno dei
capolavori del rinascimento lombardo. Il tempio si presenta come
un tamburo ottagonale attorno al quale corre una balaustra a
colonnine e pinnacoli. La cupola ad ombrello, illuminata dalla
luce che filtra dai tondi.
Degne di nota sono le quattro tele del Bergognone ed in particolare lAnnunciazione. La sagrestia un interessante esempio di
barocchetto lombardo e lodigiano (sec. XVIII). A seguire la visita
di Palazzo Mozzanica, visibile solo dallesterno con interessanti
decorazioni in cotto e portale dingresso scolpito. Infine il Chiostro
dellOspedale Vecchio (edificio eretto nel 1459) con splendide
decorazioni in cotto.
Al termine della visita, sosta per un pranzo tipico.
Si prosegue nel pomeriggio in direzione della Certosa di Pavia,
uno dei pi celebri monumenti dellarte rinascimentale italiana,
oggi luogo di serena meditazione e di pace. La costruzione inizi
nel 1396 allorquando Gian Galeazzo pens alla costruzione di una
cappella-mausoleo di famiglia. Il complesso veramente fastoso,
con unarticolata compresenza di stili architettonici: dal romanico,
al gotico ed infine al classico rinascimentale. La facciata una
sorta di museo di scultura allaperto. Al suo interno convivono,
fra le altre, opere del Perugino, del Bergognone, del Nuvolone e
unopera del Guercino. Dopo la visita, possibilit di effettuare acquisti di rimedi naturali presso il laboratorio cistercense. Termine
dei nostri servizi.

10

VINCE DEL PO
nellarchitettura castellana dellItalia settentrionale. Originariamente
collegato alla Certosa, il Castello oggi sede dei Musei Civici e
di una ricca pinacoteca.
Verso le 12.30 pranzo in un ristorante del centro con men pavese.
Famosi sono i salumi della zona, i risotti preparati nei modi pi
disparati (con rane, peperoni e pasta di salame), i bolliti e brasati
ed i formaggi accompagnati da miele, mostarde e marmellate, il
tutto innaffiato da vino dellOltrep pavese.
Alle 14.30 proseguimento della visita del centro storico della citt. Litinerario tocca lantico Ospedale della Piet ora incorporato
negli edifici dellUniversit, ladiacente Chiesa di San Francesco,
i cortili e le piazze del Ghisleri e del Borromeo, i due collegi pi
prestigiosi della Oxford Padana, la chiesa della confraternita
laica di Santa Maria di Canepanova, la Casa degli Eustachi dimora
del comandante della flotta navale di Filippo Maria Visconti ed il
Duomo progettato dal Bramante.
Alle ore 18.00 termine della visita e rientro alla citt di origine.


Quota individuale di partecipazione (min. 25 pax.):
- Hotel 3*: a partire da 135,00
- Hotel IMPERO di Cat. 4*: a partire da 170,00
- Hotel DELLE ARTI di Cat. 4* Sup.: a partire da 190,00.
quota comprende:
La
- il soggiorno in camera doppia con bagno e servizi, nella
categoria prescelta con trattamento di prima colazione
buffet e pernottamento;
- una cena ed un pranzo tipico, bevande escluse;
- le visite guidate di Cremona, Lodi e Pavia come descritto,
ingressi inclusi;
- le tasse e percentuali di servizio, lIVA.
quota non comprende:
La
- trasferimenti;
- extra di carattere personale;
- tutto quanto non menzionato nel paragrafo precedente.


Quota di partecipazione: 195,00 per persona.

Organizzazione Tecnica:
GUINDANI VIAGGI Lufthansa City Center
Corso Garibaldi 88/90 26100 CREMONA
Tel. 0372/462030 Fax 0372/462040
info@guindaniviaggi.it - www.guindaniviaggi.it

quota comprende:
La
- il pranzo del primo giorno;
- la mezza pensione in hotel;
- il pranzo del secondo giorno;
- le visite guidate di mezza giornata a Cremona e dellintera
giornata a Pavia;
- gli ingressi ai musei ed alla collezione dei violini a Cremona,
al Battistero, la visita alla bottega di liuteria, gli ingressi
al museo di Pavia ed alla Certosa, tasse e percentuali di
servizio;
- le bevande nella misura di mezzo litro dacqua ed un quarto
di vino durante i pasti.

Week end Cremona-Pavia


PROGRAMMA DI VIAGGIO
1 giorno Arrivo a CREMONA in mattinata
Sistemazione nelle camere riservate in hotel. Pranzo presso un
ristorante della Strada del Gusto Cremonese con un men tipico
composto di antipasto cremonese con salumi, bis di primi, secondo
con contorno e dolce, caff, vino ed acqua.
Alle ore 14.30 incontro con la guida per la visita della citt. Si
comincia dalla Piazza del Comune su cui si affacciano il Palazzo
Comunale e la Loggia dei Militi. La visita al Palazzo Comunale
include anche la Sala dei Violini ove si potranno ammirare alcuni
capolavori della liuteria classica cremonese (la citt famosa
nel mondo per la sua tradizione liutaria) tra cui il celeberrimo
Cremonese di Antonio Stradivari del 1715, uno dei suoi migliori
esemplari. Si prosegue con la visita del Torrazzo (esterno), la
pi alta torre campanaria in muratura dEuropa, la Cattedrale in
stile romanico e lottagonale Battistero. Dalla Piazza Comunale,
attraverso Piazza Stradivari e Corso Vittorio Emanuele, si raggiunge
il neoclassico Teatro Ponchielli; rientrando per la stessa via si
giunge alla Galleria XXV Aprile, classico esempio di architettura
del ventennio fascista, e si conclude la visita ai Giardini di Piazza
Roma in cui si trova la pietra tombale di Antonio Stradivari, liutaio. Al termine della visita si raggiunger la bottega di un liutaio:
il maestro illustrer le fasi della costruzione di un violino secondo
la tradizione cremonese. Tempo libero per lo shopping.
Rientro in hotel. Cena presso un ristorante della Strada del Gusto
Cremonese. La cena prevede antipasti misti, bis di primi asciutti
e in brodo, secondo con contorno, dolce, caff, acqua e vino.
Pernottamento.

quota non comprende: mance, extra e tutto quanto non


La
specificato nella voce la quota comprende.
La quota calcolata sulla base di 40 partecipanti. Possibilit
di effettuare le stesse visite su base individuale (quotazione
su richiesta).
Organizzazione Tecnica:
Agenzia Viaggi Nobile di Nobile G. & C. S. n.c.
Piazza Roma 3/A - 26100 Cremona
Tel 0372 26779 - Fax 0372 457345
giordano@viagginobile.com - www.viagginobile.com

2 Giorno PAVIA
Prima colazione in hotel. Alle ore 8.00 partenza per Pavia dove si
giunger dopo circa unora e mezza di viaggio.
Alle ore 9.30 incontro con la guida presso la Certosa di Pavia
e visita della stessa. Un frate si incaricher di guidare il gruppo
alla scoperta di questo meraviglioso gioiello. Visita al Castello
Visconteo, uno dei primi esempi di utilizzo del modulo quadrato

11

Natura e Benessere
La Via del Sale


Quota di partecipazione: preventivo indicativo
GRUPPI a partire da 760,00 (all inclusive).

Vacanze trekking
Anticamente percorsa da mercanti e pellegrini la Via del Sale
per il commercio e il trasporto del sale - elemento indispensabile per lalimentazione e per la conservazione dei cibi - dal mar
Ligure fin gi alla Pianura Padana, Pavia e Milano, con sentieri e
mulattiere, ha ancora oggi un suo fascino ed un itinerario tutto
da scoprire in mezzo a una natura ancora incontaminata.

quota netta comprende:


La
- i trasferimenti da Milano Malpensa a Pavia e viceversa;
- le cene e i pernottamenti;
- la guida locale per tutto il percorso;
- lautobus privato di trasferimento Pavia-Varzi e RutaPavia.
possibile prenotare anche solo litinerario della Via del
Sale senza la guida, senza i trasferimenti e senza i pernottamenti a Pavia. Preventivo a richiesta indicativamente
a partire da 250,00.

PROGRAMMA DI VIAGGIO
Accoglienza allaeroporto di Milano Malpensa e transfer a Pavia.
Pernottamento b&b in camera doppia.
Partenza da Pavia con autobus privato per Varzi.
Incontro con la guida locale per definire e programmare assieme il percorso. Attrezzatura normale da montagna: scarponi,
giacca a vento, thermos necessario per lacqua fornita durante
litinerario. Visita di Varzi e pranzo tipico con degustazione del
famoso salame di Varzi.
Pernottamento b&b in camera doppia in agriturismo.
Al mattino presto partenza da Varzi per la Via del Sale. Costeggiando la Staffora, attraversando canneti e macchie di salici si
arriva a Monforte e poi, tra castani e felci giganti, a Castellaro.
Si prosegue per Monte Boglelio (m. 1492) e al rifugio del Monte
Chiappo (m. 1700).
Alle Capanne di Cosola cena e pernottamento b&b. Al mattino
entriamo nella parte selvaggia e affascinante dellAppennino
Pavese-Ligure fino a raggiungere le Capanne di Carrega. ll sentiero
trascorre poi tra prati e gruppi di faggi fino alla cima del Monte
Antola. Al rifugio possibile pranzare e rifornirsi dacqua.
Tra piccoli branchi di caprioli al pascolo sopra le baite, iniziamo la
discesa verso Torriglia. Cena e pernottamento b&b. Poi verso il
mare, che si sente nei profumi e nelle erbe odorose della macchia
mediterranea fin gi a Uscio. Cena e pernottamento. Attraverso
il Passo della Spinola possibile raggiungere Ruta di Camogli,
dove ci aspetta lautobus privato per ritorno a Pavia.
possibile anche ritornare in treno.
A Pavia pernottamento b&b in camera doppia. Visita di Pavia.
Transfer Pavia - Milano Malpensa.

Organizzazione Tecnica:
Annacella agenzia viaggio e turismo
Tel. 0039 0382 301221
Fax 0039 0382 301224
E-mail info@annacella.it

Il percorso e litinerario della Via del Sale sar sempre deciso


e concordato con la guida locale.

Unaltra vacanza.
Thalasso & Spa, relax e Terme
Tra campi, risaie, rogge e tra due importanti fiumi, il Po e il Ticino, la Pianura Padana ha un bene naturale prezioso: lacqua...
naturale, salsobromojodica e sulfurea.
Una ricchezza e un inestimabile patrimonio idrominerale le
cui propriet curative erano note gi ai tempi dei Romani e i
cui benefici effetti fanno dimenticare lo stress e il caos delle
grandi metropoli lombarde.
Un soggiorno rilassante proposto anche dopo una giornata
faticosa e stancante, al di fuori del caos della citt.

12

Il Cerreto e il suo territorio:

da Lodi ad Abbadia Cerreto in bicicletta


Litinerario occupa lintera giornata
Litinerario parte da Lodi e, attraverso suggestivi scorci paesaggistici
arriva fino alla chiesa dei SS Pietro e Paolo ad Abbadia Cerreto, che
sar oggetto di accurata visita.
Eccezionalmente sar possibile visitare alcuni ambienti dellantico
convento, ora inglobati nellazienda agricola attigua alla chiesa.
Dopo la pausa pranzo, presso un ristorante socio della Strada del
Vino San Colombano e dei Sapori Lodigiani, litinerario prosegue
con la visita alle cascine Padulle e San Cipriano, antiche grange
cistercensi.
Litinerario unoccasione imperdibile per immergersi nel paesaggio artificiale della pianura padana, costruito dallazione e dalla
sapienza delluomo.
A completamento della giornata possibile partecipare ad un
workshop sullerboristeria, che si svolger presso una struttura
agrituristica socia della Strada.
Litinerario pensato per gruppi costituiti da un minimo di 20 a
un massimo di 25 persone.

PROGRAMMA DI VIAGGIO
Accoglienza allaeroporto di Milano Malpensa.
Trasferimento a Pavia al centro benessere Cityspa Resort
Cascina Scova.
Pernottamento b&b in camera doppia. Un tuffo in piscina con
idromassaggio sorseggiando tisane deliziose e poi una visita
guidata a Pavia Citt dArte.
Pranzo e trasferimento a Salice Terme e/o Miradolo dove proponiamo un soggiorno speciale di 3 giorni di relax. Pensione completa in camera doppia con sauna finlandese e bagno turco, body
building, acquagym, idromassaggio in acqua termale con ozono,
fango corpo termale, pulizia viso con fango termale, massaggio
antistress aromatico, stone massage lift con pietre balsamiche,
tisane rilassanti, depurative e aromatiche, Spa-kit accappatoio e
telo piscina.
Dopo questo salutare relax, transfer a Milano Malpensa.


Costo: 60,00 a persona, incluso il laboratorio di erboristeria.
quota comprende visita guidata ai monumenti inseriti
La
nel percorso di visita e pranzo
possibile noleggiare la bici sul posto al costo di 6,00
al giorno
Organizzazione
Strada del Vino San Colombano e dei Sapori Lodigiani
Via Haussmann 7
26900 Lodi
tel 0371 428413/339 4315331
info@stradasaporilodigiani.it


Quota di partecipazione: preventivo indicativo per persona
GRUPPI a partire da 695,00 (all inclusive).
quota netta comprende:
La
- i trasferimenti da e per Milano Malpensa;
- pernottamento a Pavia;
- visita guidata a Pavia Citt dArte;
- pranzo;
- transfer Pavia - Salice Terme /Miradolo con autobus
privato;
- 3 giorni full board a Salice Terme /Miradolo come indicato
da programma;
- trasferimento a Milano Malpensa.
possibile prenotare anche solamente 3 giorni di soggiorno
full board a Salice Terme indicativamente a 490,00, oppure
il solo pernottamento b&b in camera doppia indicativamente
a 70,00 al giorno per persona in camera doppia.
possibile anche costruire Pacchetti Benessere personalizzati.
Preventivi a richiesta.
Organizzazione Tecnica:
Annacella agenzia viaggi e turismo
Tel. 0039 0382 301221
Fax 0039 0382 301224
E-mail info@annacella.it

13

C icloturismo
Ciclovacanza Pavia

Bollicine & Bici in Oltrep Pavese

PROGRAMMA DI VIAGGIO

2 giorni / 1 notte

Accoglienza presso aeroporto Milano Malpensa e transfer a


Pavia. Sistemazione in hotel. Pernottamento B&B in camera
doppia.
Noleggio biciclette Pavia Bike Sharing e partenza da Pavia
lungo il Naviglio. In una decina di chilometri si arriva alla Certosa
di Pavia (XV sec.). Visita guidata al complesso monastico pi
famoso e pi bello dellItalia Settentrionale. Da Certosa di Pavia
a Marcignago in mezzo alle campagne e alle risaie pavesi.
Pranzo a Torradello a base di rane e prodotti tipici locali.
Immerso nel Parco del Ticino, si arriva a Bereguardo. Visita al
Castello, al Palazzo del Maino e al Ponte di Barche sul Ticino. Pista
ciclabile da Bereguardo a Pavia: 14 chilometri lungo la sponda
sinistra del fiume Ticino tra campagne, lanche e risaie.
A Pavia consegna biciclette Pavia Bike Sharing.
Hotel pernottamento B&B in camera doppia.
Visita guidata Pavia Citt dArte.
Transfer da Pavia ad aeroporto Milano Malpensa.

PROGRAMMA DI VIAGGIO
1 giorno
Arrivo in Valle Versa in mattinata e sistemazione in elegante
hotel***. Aperitivo di benvenuto. Partenza in bici in direzione di
Mont Beccaria. Il nome del piccolo centro vitivinicolo rimanda
alle gloriose vicende del feudo che nel 1164 fu strappato ai
piacentini da Federico Barbarossa ed affidato alla famiglia dei
Beccaria, importanti signori di Pavia. Dal Castellazzo dei Beccaria si gode di una magnifica vista che abbraccia ed unisce a
360 i rilievi dellAppennino.
Sosta ad una cantina con degustazione ed assaggi di prodotti
tipici.
Litinerario prosegue per Canneto Pavese, con la possibilit
di visitare il laboratorio artigianale di un maestro liutaio o una
vecchia rinomata fabbrica per la produzione di fisarmoniche.
Rientro in hotel e cena con musica dal vivo.
2 giorno
Colazione in hotel e partenza per il tour in bicicletta in direzione di
Santa Maria della Versa, la capitale oltrepadana dello spumante.
Visita alla cantina La Versa con degustazioni. Proseguimento in
direzione di Canevino, piccolo borgo in posizione panoramica
fra le Valli Versa e Scuropasso.
Pranzo presso un agriturismo della zona con men a base di
piatti tipici accompagnati da vini DOC.
Rientro allhotel passando dallabitato di Pietra de Giorgi.
Check out.


Quota di partecipazione: preventivo indicativo per persona
GRUPPI a partire da 295,00 (all inclusive).
quota netta comprende:
La
- i trasferimenti da Milano MXP a Pavia e viceversa;
- 2 pernottamenti B&B in camera doppia;
- il pranzo tipico;
- visite guidate;
- noleggio bici.
possibile prenotare solamente litinerario in bici senza i
trasferimenti.
Preventivo a richiesta indicativamente a par tire da
170,00.


Quota di partecipazione: 145,00 a persona per gruppi
da 15 a 25 pax. Quota per individuali: 170,00.
quota comprende:
La
- 1 giorno HB presso elegante hotel*** in Val Versa (colazione continentale, cena a base di prodotti tipici e vini
DOC dellOltrep Pavese, musica dal vivo);
- aperitivo di benvenuto;
- visita ad una cantina a Mont Beccaria con degustazione
vini ed assaggi di prodotti tipici;
- 1 pranzo a base di piatti tipici dellOltrep Pavese accompagnati da vini DOC;
- visita alle cantine La Versa con degustazione.

Organizzazione Tecnica:
Annacella agenzia viaggi e turismo
Tel. 0039-0382-301221
Fax 0039,0382-301224
E-mail info@annacella.it

quota non comprende:


La
- noleggio biciclette;
- il transfer a/da Oltrep Pavese;
- eventuali extra personali e quanto non espressamente
indicato.
Supplemento camera singola, sconto tripla, quotazioni per
piccoli gruppi (meno di 15 pax.), quotazioni con transfer e noleggio biciclette, altre personalizzazioni disponibili presso:
Organizzazione Tecnica
I VIAGGI DI TELS
Via Monferrato 19
27100 Pavia
Tel/Fax: +39 0382 578706
www.iviaggiditels.it
info@iviaggiditels.it

14

ma affascinante Oratorio romanico, contenente affreschi


quattrocenteschi.
Riprendendo il percorso, arrivo a Belgioioso, dove si pu ammirare il grande Castello visconteo, in parte rimaneggiato in
forme neoclassiche (possibilit di visita guidata)
Infine, arrivo a Chignolo Po, centro dominato da un bizzarro
castello duecentesco con aggiunte barocche (possibilit di visita
guidata su prenotazione, solo domenica e festivi).
Quota di partecipazione: 50,00 a persona (minimo 20 pax.)

quota comprende:
La
- welcome pack/omaggio di benvenuto;
- accompagnatore-guida esperto del percorso al seguito;
- ciclo-visita guidata dei monumenti;
- un pranzo tipico, vini e bevande incluse;
- gratuit per laccompagnatore/capo gruppo;
- IVA.
quota non comprende:
La
- trasferimenti in autopullman;
- noleggio biciclette;
- ingresso e visita guidata allinterno dei monumenti (disponibile su richiesta).
Per qualsiasi personalizzazione e quotazione ad hoc:
Organizzazione Tecnica:
I VIAGGI DI TELS
Via Monferrato 19
27100 Pavia
Tel/Fax: +39 0382 578706
www.iviaggiditels.it
info@iviaggiditels.it

La Via Francigena nel Pavese

La Via Francigena in Lomellina

Itinerario di 1 giorno per cicloturisti


Primavera e inizio autunno (escluso luned)

Itinerario di 2 giorni per cicloturisti


Primavera e inizio autunno (esclusi domenica e luned)
La Via Francigena il percorso che nel Medioevo portava i pellegrini da Canterbury, in Inghilterra, e dalla Francia fino a Roma, e di
l a Gerusalemme. Un suo tratto attraversa la provincia di Pavia,
districandosi tra risaie, argini, fiumi, pioppeti, e borghi suggestivi. La
mountain bike il mezzo migliore per percorrere lantico cammino,
oggi reso pi agevole da segnavia, piste ciclabili e rilievi GPS.

La Via Francigena il percorso che nel Medioevo portava i


pellegrini da Canterbury, in Inghilterra, e dalla Francia fino
a Roma, e da l a Gerusalemme. Un suo tratto attraversa la
provincia di Pavia, districandosi tra risaie, argini, fiumi, pioppeti
e borghi suggestivi. La mountain bike il mezzo migliore per
percorrere lantico cammino, oggi reso pi agevole da segnavia,
piste ciclabili e rilievi GPS.

PROGRAMMA DI VIAGGIO

PROGRAMMA DI VIAGGIO

1 Giorno Robbio/Vigevano (40 Km)


In mattinata incontro con la ciclo-guida a Robbio, uno dei maggiori
centri della Lomellina. Robbio conserva un nucleo antico raccolto a
semicerchio attorno al castello medievale ed al fossato, ora trasformato in parco. Molto suggestive le chiese di San Pietro, romanica
(XII secolo, con affreschi del XV secolo) e quella di San Michele,
gotica, ma forse edificata su una preesistente chiesa longobarda.
Possibilit di visita delle chiese prima della partenza.
Proseguimento per Mortara, pedalata attraverso il centro storico
per ammirare la facciata gotico-lombarda della basilica di San
Lorenzo. Poco fuori citt si arriva allabbazia di SantAlbino,
voluta da Carlo Magno nei pressi dei campi in cui limperatore
sconfisse il re dei longobardi Desiderio. La battaglia tra gli eserciti
regi fu cos sanguinosa che lantico toponimo Pulchra Silva (Bella
foresta) fu modificato in Mortis Ara (Altare della morte), da cui il
nome Mortara.

Zerbol-Chignolo Po / 50 Km
Incontro di primo mattino con la ciclo-guida a Zerbol, dove la Via
Francigena taglia il Parco del Ticino, oasi naturale e agricola.
Pedalata nel parco fino al Borgo Basso di Pavia, lantico quartiere dei pescatori pavesi. Attraversamento del suggestivo Ponte
Coperto e percorso cittadino nellantica capitale longobarda,
per ammirarne le vie, le piazze, le basiliche (come limponente
S. Michele, capolavoro assoluto del romanico lombardo) e il
castello.
Pranzo light in una tipica ostaria del centro.
Pedalata in citt alla scoperta dei monumenti normalmente
esclusi dal circuito classico di Pavia, come i collegi Ghislieri e
Borromeo o la chiesa di S. Pietro in Verzolo.
Proseguimento fuori Pavia: attraverso argini e risaie si giunge
nel paesino di S. Giacomo della Cerreta, sede di un piccolo

15

CICLO

La Via del Sale in bicicletta

Si lascia la Via Francigena per raggiungere Vigevano passando


per Gambol e la frazione Sforzesca, dove Ludovico il Moro fece
erigere unimponente fattoria-modello. Pranzo allinsegna di specialit gastronomiche lomelline.
Dopopranzo, biciclettata fino alla splendida Piazza Ducale di
Vigevano, capolavoro rinascimentale voluto da Ludovico il Moro,
oggi sede di eleganti caff, gelaterie e negozi.
Sistemazione in albergo 4*. Tempo libero a disposizione.
Cena in ristorante-pizzeria a due passi da Piazza Ducale.

Difficolt media. Da maggio a settembre inclusi.


PROGRAMMA DI VIAGGIO
1 Giorno
Arrivo dei cicloturisti nellincantevole borgo di Varzi. Situata alla
confluenza delle valli Staffora, Trebbia e Curone e ai piedi dei passi
Brallo e Penice, nel Medioevo Varzi seppe far valere la sua posizione
strategica diventando tappa obbligata per il commercio del sale
che dalla Liguria, lungo le cosiddette Vie del Sale, giungeva nella
Pianura Padana.
Tempo libero per una passeggiata nel borgo e per prendere alloggio
presso comodo albergo 3*.
In serata, cena di benvenuto a base di specialit enogastronomiche locali
e presentazione dellitinerario in compagnia del Bikers Club Varzi.

2 Giorno Vigevano/Pavia (45 Km)


Dopo la colazione, incontro con la ciclo-guida e partenza da Vigevano per riprendere la Via Francigena a Tromello. Proseguimento
tra risaie e argini e arrivo a Zerbol, dove la Via Francigena entra
nel Parco del Ticino, oasi naturale e agricola, paradiso per numerosissime specie di aironi e garzette.
Senza lasciare il territorio del parco si arriva nel Borgo Basso,
antico quartiere dei pescatori pavesi. Attraversamento del suggestivo Ponte Coperto e percorso cittadino nellantica capitale
longobarda, per ammirarne le vie, le piazze, le basiliche (come
limponente S. Michele, capolavoro assoluto del Romanico lombardo) e il castello.
Pranzo in una tipica ostaria del centro.

2 Giorno
Dopo la colazione, raduno davanti allalbergo, incontro con il cicloaccompagnatore e partenza per il Monte Chiappo, massima elevazione della Via del Sale. Pranzo al sacco allaperto o in rifugio e
arrivo pomeridiano a Torriglia. Sistemazione in accogliente locanda
2*, tempo libero per il relax e cena in albergo.


Quota di partecipazione: 175,00 a persona (minimo 20
pax.) Supplemento camera singola: 20,00.

3 Giorno
Dopo la colazione, discesa da Torriglia al mare con sbocco in una
localit a scelta fra Sori, Rapallo o Recco. Durante il percorso,
tempo per pranzo al sacco. Possibilit di pernottamento in Liguria, a richiesta oppure rientro in treno a Voghera e di qui a Varzi,
attraverso il verde Agro Vogherese e lungo lantico percorso della
ferrovia Voghera-Varzi.

quota comprende:
La
- welcome pack/omaggio di benvenuto;
- accompagnatore-guida esperto del percorso al seguito;
- pernottamento in hotel 4* a Vigevano, con colazione;
- due pranzi tipici, vini e bevande incluse;
- una cena in ristorante pizzeria;
- ingresso ai monumenti ove previsto;
- gratuit per laccompagnatore;
- IVA.


Quota di partecipazione: 185,00 a persona (gruppo di 15
persone).
Supplemento stanza singola: 20,00.
Supplemento noleggio bici: 30,00 al giorno a persona
(le quotazioni possono subire leggere modifiche nei mesi di
luglio e agosto).

quota non comprende:


La
- trasferimenti in autopullman;
- noleggio biciclette.

quota comprende:
La
- accompagnatore-guida esperta del percorso al seguito;
- pernottamento in mezza pensione (con cena di benvenuto a
base di specialit tipiche) presso albergo 3* a Varzi;
- pernottamento presso albergo 2*, trattamento mezza pensione
a Torriglia;
- pranzi al sacco come da programma;
- biglietto del treno Liguria-Voghera;
- farewell gift/omaggio di arrivederci;
- IVA.

Per qualsiasi personalizzazione e quotazione ad hoc:


Organizzazione Tecnica
I VIAGGI DI TELS
Via Monferrato 19
27100 Pavia
Tel/Fax: +39 0382 578706
www.iviaggiditels.it - info@iviaggiditels.it

quota non comprende:


La
- trasferimenti in autopullman;
- noleggio biciclette e/o furgone per rientro diretto LiguriaVarzi;
- pernottamento in Liguria il 3 giorno.
Per qualsiasi personalizzazione e quotazione per piccoli gruppi:
Organizzazione Tecnica
I VIAGGI DI TELS
Via Monferrato 19
27100 Pavia
Tel/Fax: +39 0382 578706
www.iviaggiditels.it - info@iviaggiditels.it

16

OTURISMO
Lodi e dintorni in bici: un tuffo
nei colori della pianura


Quota di partecipazione: 310,00 a persona.
quota comprende:
La
- alloggio in hotel 3 stelle con sistemazione
in camera doppia con bagno o doccia;
- vitto dalla cena del 1 giorno al pranzo del 4 giorno;
- servizio guida per le visite come da programma.

Lodi-Lodivecchio-Bertonico-San Colombano
al Lambro

Il Lodigiano il territorio ideale per un turismo lento, che


sa cibarsi dei colori del paesaggio, del verde intenso e riposante della pianura, dellazzurro del cielo e dei freschi corsi
dacqua che solcano come un reticolo i campi e le cascine,
dei monumenti e dei campanili che sorgono come tensione
verso lalto e lAltro, dei colori variopinti dei sani prodotti
del lavoro secolare delluomo.
Tutto ci si pu apprezzare in questo itinerario di quattro
giorni, una sorta di weekend lungo per tutti gli amanti della
bicicletta che vogliono prendersela comoda, apprezzando le
bellezze della natura, della storia e dellarte e della buona
tavola, approfittando della competenza e dellassistenza di
guide locali che accompagnano alla scoperta dei luoghi pi
caratteristici della zona.
Attraverso lefficiente rete di piste ciclabili della Provincia di
Lodi, oltre al capoluogo, si toccano alcune tra le localit pi
interessanti del territorio. Nelle serate estive i cicloturisti
potranno anche godersi le ricche e variegate proposte della
ormai collaudata rassegna annuale di eventi Lodi al Sole.

Con sistemazione in hotel 4 stelle: 390,00.


Organizzatore tecnico:
Laus Cultura e Turismo
Piazza Mercato 22/a - 26900 Lodi
Tel. 0371 544690 - Fax 0371 544691
e-mail info@lausct.it
www.lausct.it

PROGRAMMA DI VIAGGIO
1 giorno: Lodi
Arrivo nel pomeriggio a Lodi con bicicletta propria ( disponibile
e molto comodo anche il servizio di trasporto ferroviario per
raggiungere la citt) o possibilit di noleggiare il mezzo in
loco. Incontro con la guida locale e giro orientativo della citt
e dei suoi monumenti. Al termine sistemazione in albergo,
cena e pernottamento.
2 giorno: Lodivecchio - Lodi
Prima colazione, cena e pernottamento in albergo. Partenza
per Lodivecchio (circa 7 km). Arrivo presso lantica Laus di
origine romana, visita dei siti archeologici e della Basilica
romanico gotica dei Dodici Apostoli. Pranzo in ristorante. Nel
pomeriggio ritorno a Lodi: visita del centro cittadino con i
suoi tesori architettonici ed artistici.

Di villa in villa

3 giorno: Bertonico Turano Lodigiano


Prima colazione, cena e pernottamento in albergo. Prendendo
la pista ciclabile della bassa lodigiana, lungo uno dei corsi
dacqua pi importanti per la rete irrigua locale, si lascia il
capoluogo verso labitato di Bertonico, nel Parco Adda Sud
e la bellissima Parrocchiale rinascimentale (in tutto km. 30
circa tra andata e ritorno). Pranzo in un ristorante della zona.
Tornando verso Lodi, sosta al paese di Turano Lodigiano per
la visita di Palazzo Calderari (XVII secolo).

Partenza da Casalpusterlengo. Litinerario occupa lintera


giornata
Litinerario propone un affascinante percorso tra le dimore di
delizia del territorio lodigiano e delle zone con esso confinanti.
Prima tappa la Villa Litta ad Orio Litta, splendida villa di delizia
di epoca barocca, che conserva allinterno pregevoli affreschi di
carattere mitologico. Si prosegue in direzione di Chignolo, dove
si pu visitare lo splendido Castello Cusani-Procaccini, la piccola
Versailles padana. Nelle sale della dimora, splendidamente
conservate, sono visibili cicli di affreschi di scuola tiepolesca.
Degno di visita il grande parco, con antiche essenze ed allestimenti scenografici di grande effetto. Pranzo in un ristorante
socio della Strada del Vino San Colombano e dei Sapori Lodigiani.
La visita si conclude al Castello di Somaglia, di cui si visitano il
cortile interno ed alcuni ambienti di rappresentanza.

4 giorno: San Colombano al Lambro


Prima colazione in albergo. Lultimo giorno dellitinerario
prevede una scampagnata sui colli di San Colombano al
Lambro, il Borgo insigne famoso per le sue ricchezze enogastronomiche e storico-artistiche, probabilmente attraversato
dal santo monaco irlandese nel suo viaggio in Italia. Pranzo
in ristorante e visita del Castello. Nel tardo pomeriggio
previsto il ritorno a Lodi.

17

CICLOTURISM
Due ruote in liberty

Week end Cremona in bicicletta

Partenza da Lodi. Litinerario occupa lintera giornata

PROGRAMMA DI VIAGGIO

Litinerario prevede un giro per la citt, alla scoperta delle originali e leggiadre facciate liberty dei palazzi e delle dimore del
centro storico cittadino. Si visita anche il parco di Villa Braila.
La ciclopasseggiata prosegue alla volta di Zorlesco, dove si
visita il parco e linterno della villa Vistarini Biancardi, progettata
in stile eclettico agli inizi del 900.
previsto il pranzo in una struttura agrituristica socia della
Strada.
La visita si conclude a Codogno, dove si visita la villa Biancardi
originale progetto dellarchitetto Gino Copped. previsto il
rientro a Lodi in treno da Codogno, con la formula treno+bici.

1 Giorno (venerdi)
Arrivo a Cremona nel pomeriggio, sistemazione nelle camere
riservate presso lhotel. Cena libera e pernottamento.
2 Giorno (sabato)
Prima colazione in hotel. Partenza per la prima escursione in
bicicletta sulle rive del Po. Dallhotel con la propria bicicletta
o con quella noleggiata in negozio a Cremona ci si dirige
verso il fiume Po seguendo le indicazioni Colonie Padane e
Pista ciclabile. Costeggiando la pista ciclabile in direzione del
fiume, prima di arrivare alle Colonie Padane si incontra una
piccola salitella, al culmine della salita, sulla sinistra si incrocia
largine maestro, asfaltato e chiuso da una sbarra trasversale
che permette il passaggio solo a pedoni e biciclette. Ha inizio
qui la ciclabile chiamata delle Canottieri che poi si interseca
con altre ciclabili; seguendo largine maestro che costeggia il
fiume Po dopo circa tre chilometri si sottopassa lautostrada
Brescia-Cremona-Piacenza avendo sulla sinistra la Frazione di
Bosco Ex Parmigiano. Proseguendo si arriva alla chiusa del Cavo
Morbasco, a sinistra si entra nella frazione, a destra si percorre
la strada non asfaltata che costeggia il Po, proseguendo per
largine asfaltato, attraversando campi coltivati e con la strada
che segue i confini di questi campi dopo circa 9 km dallinizio si
interseca la strada che da Brancere va al Po ed al Lido Ariston
Sales. Possibilit di fermarsi per ammirare il fiume e per una
bevuta ristoratrice. possibile ritornare per la stessa strada
dellargine o per la via pi breve che costeggia il Po ma che
sterrata. Al momento dellarrivo alla sbarra delle Colonie Padane
si saranno percorsi per la strada pi lunga circa 25 km.
Il tempo di percorrenza totale con andatura cicloturistica e con
fermata di 20-30 minuti a Brancere di ore 2.00 / 2.30.
Rientro in hotel. Pranzo libero.
Il pomeriggio dalle ore 15.00 dedicato alla visita del centro
storico della citt: dallhotel, attraverso piazza Stradivari si
raggiunge corso Vittorio Emanuele. su questa strada che si
affaccia ilTeatro Ponchielli, ricostruito in stile neoclassico nel
1808. Fiancheggiando il teatro, si imbocca via Cesari che porta
allachiesa di S. Pietro al Po, antico monastero benedettino
dellXI secolo, rimaneggiato nei secoli successivi. Tornando al
teatro e imboccando lantistante via Ruggero Manna, si arriva
allachiesa di S. Omobono, ricostruita alla fine del Quattrocento
e dedicata al santo patrono della citt. Percorrendo via Oscasali
si arriva infine allachiesa di S. Agostino, nata come edificio
monastico fra il 1339 e il 1345 incorporando la precedente
chiesa di S. Giacomo in Braida. Il retro della chiesa si affaccia
su via Plasio; girando a sinistra si arriva a via Anguissola; la
si percorre tutta, si imbocca, sempre dritto, via Guarneri e si
arriva aiGiardini di piazza Roma, polmone verde del centro
citt e luogo ove risiede la pietra tombale del famoso liutaio
Antonio Stradivari.
Si arriver infine nella medievale piazza del Comune che senza
dubbio il luogo pi attraente della citt. Il Torrazzo, la pi alta
torre campanaria in muratura italiana, la Cattedrale, interessante esempio di architettura romanico-lombarda, lottagonale
Battistero, il duecentesco Palazzo Comunale e la Loggia dei
Militi circondano la piazza principale della citt che in epoca
comunale primeggi competendo addirittura con Milano.
In Palazzo Comunale, nella Saletta dei violini, si potranno
ammirare alcuni capolavori della liuteria classica cremonese
(la citt famosa nel mondo per la sua tradizione liutaria): il

Gli itinerari sono pensato per gruppi costituiti da un minimo di


20 a un massimo di 25 persone.

Costi per itinerario 60,00 a persona.
quota comprende visita guidata ai monumenti inseriti
La
nel percorso di visita e pranzo
possibile noleggiare la bici sul posto al costo di 6,00
al giorno.
Organizzazione
Strada del Vino San Colombano e dei Sapori Lodigiani
Via Haussmann 7
26900 Lodi
Tel. 0371 428413/339 4315331
info@stradasaporilodigiani.it

18

La Pista Ciclabile
Mantova-Peschiera

violino Carlo IX di Francia di Andrea Amati del 1566, lHammerle di Nicol Amati del 1658, il celeberrimo Cremonese di
Antonio Stradivari del 1715 (uno dei suoi migliori esemplari),
il Quarestani di Giuseppe Guarneri del 1689, lo Stauffer di
Giuseppe Guarneri del Ges del 1734 ed un altro prezioso
Stradivari, il Clisbee.
Attorno alle 17.30 fine della visita. Possibilit di effettuare un
giro in alcune botteghe liutarie del centro cittadino. Rientro
in hotel.
Cena in ristorante con men tipico cremonese. Rientro in hotel
e pernottamento.

3 Giorno (domenica)
Prima colazione in hotel. Partenza per un giro della provincia
in bicicletta. Possibilit di scelta fra una decina di itinerari con
sviluppo tra i 30 ed i 55 chilometri.
Pranzo libero nel corso della gita cicloturistica.
Rientro in hotel nel pomeriggio, eventuale riconsegna della
bicicletta noleggiata e fine dei servizi.

Escursione guidata dal lago di Garda ai laghi di Mantova.


Suggestivo e facile percorso attraverso le colline moreniche, lungo il
Mincio e le alzaie dei grandi canali di irrigazione, passando per Monzambano, Valeggio sul Mincio, Pozzolo, Marengo, Goito e Soave.
Un percorso di 45 km in pista protetta, adatto a tutti, con soste
culturali e pranzo in fattoria. Accompagnati da assistente dotato
di ausili tecnici e da guida naturalistica.
PROGRAMMA DI VIAGGIO
Partenza da Mantova per Peschiera del Garda con Bici-bus prenotato (il bus privato avr al seguito un apposito carrello porta
biciclette).
Si ridiscende da Peschiera in bicicletta con direzione Monzambano.
Sosta al ponte-diga di Salionze.
Sosta sul Ponte rotto di Valeggio sul Mincio.
Si prosegue per Pozzolo dove si effettuer una sosta per il pranzo gustando prodotti tipici della cucina mantovana in un agriturismo.
Dopo il pranzo, proseguimento sulla pista ciclabile in direzione
Mantova.
Si effettuer una sosta corroborante per visitare il Parco delle
Bertone con la possibilit di visita guidata e con lausilio delle
guide naturalistiche del parco. Gestito dal Parco Regionale del
Mincio, residuato della foresta di caccia dei Gonzaga, situato
nel comune di Goito e si estende su di una superficie di circa 7
ettari ricchi di fauna e di flora .


Quota di partecipazione su base individuale ed occupazione
camera doppia:
Hotel di categoria 4 stelle 195,00
Hotel di categoria 3 stelle in citt 170,00
Agriturismo 170,00
Singola su richiesta.
quota comprende:
La
- due notti nellhotel prescelto con trattamento di pernottamento e colazione;
- una cena tipica con bevande incluse;
- la visita della citt con lingresso ai musei e la Cremona
Card;
- il rimessaggio delle biciclette in locale custodito.


Quota individuale di partecipazione: 52,00.
quota comprende:
La
- trasporto persone e biciclette da Mantova a Peschiera del
Garda;
- pranzo presso agriturismo;
- assistenza tecnica, accompagnamento;
- assicurazione.

NB: Possibilit di affittare biciclette e/o mountain bike con


tariffe convenzionate orarie o giornaliere e di avere un punto
di ricovero biciclette e/o assistenza.
Organizzazione Tecnica:
Agenzia Viaggi Nobile Snc
Piazza Roma 3/A
26100 Cremona
Tel. 0372 26779 Fax 0372 457345
giordano@viagginobile.com - www.viagginobile.com

Organizzazione Tecnica:
Punto Touring Mantova By V & V Vellini Viaggi
Via Cavour 92
46100 Mantova
Tel. 0376 310170 Fax 0376 367615
tci.mantova@libero.it

19

Navigazione F luviale
Tramonto sul fiume azzurro

2 Giorno
Incontro con la guida presso lhotel e partenza alla volta del centro
storico di Pavia. Visita guidata della citt: le chiese romaniche,
limponente Castello visconteo, lalma universit, le strade acciottolate ed il Ponte Coperto testimoniano il passato glorioso
dellantica capitale longobarda. Pranzo in una tipica hostaria
in pieno centro storico. Tempo libero da dedicare allo shopping
nelle eleganti Strada Nuova, Corso Garibaldi e Corso Cavour.

Da aprile a settembre inclusi (esclusi i luned)


PROGRAMMA DI VIAGGIO
1 Giorno
Incontro con la guida presso la Certosa di Pavia, imponente
capolavoro dellarte rinascimentale lombarda, dimora di operosi
monaci cistercensi. Visita guidata del monumento: la chiesa
di Santa Maria delle Grazie, i chiostri, il refettorio. Al termine,
tempo a disposizione per acquisti nellerboristeria dei frati.
Pranzo a base di specialit locali in comodo ristorante a pochi
passi dal monumento.
Dopo pranzo partenza per Pavia e sistemazione in elegante
resort 4* con centro benessere, immerso in un ampio parco.
Pomeriggio libero per godere del centro benessere, rilassarsi
o recarsi a Pavia per fare compere.
Al tramonto, discesa in Ticino per salire a bordo di un battello
fluviale. Raffinata, romantica e suggestiva cena a bordo del
battello. Breve tratto di navigazione sulle acque del Ticino, il
Fiume Azzurro, linfa della citt, per contemplare Pavia dalle
acque. La navigazione avr luogo prima o dopo la cena, a
scelta dei visitatori.
Al termine, ritorno in albergo e pernottamento.


Quota di partecipazione: 210,00 a persona (minimo 45
pax). Supplemento stanza singola 49,00.
quota comprende:
La
- welcome pack/omaggio di benvenuto;
- guida professionista per le due visite mattutine;
- ingresso ai monumenti;
- pernottamento in elegante city-spa 4*, con colazione ed
uso del centro benessere;
- due pranzi in ristoranti tipici con men degustazione,
bevande incluse;
- cena romantica e crociera in battello sul Ticino, bevande
incluse;
- gratuit per lautista o per laccompagnatore;
- IVA.
quota non comprende:
La
trasferimenti in autopullman.
Per qualsiasi personalizzazione e quotazione per piccoli
gruppi, contattare lorganizzazione tecnica:
I VIAGGI DI TELS
Via Monferrato 19
27100 Pavia
Tel/Fax: +39 0382 578706
www.iviaggiditels.it
info@iviaggiditels.it

Week-end a Cremona
Stradivari & il Po
PROGRAMMA DI VIAGGIO
1 Giorno (sabato) Cremona
Arrivo direttamente allhotel prenotato. Sistemazione.
Pomeriggio dedicato alla visita del centro storico della citt:
dallhotel, attraverso piazza Stradivari, si raggiunge corso
Vittorio Emanuele. su questa strada che si affaccia il
Teatro Ponchielli, ricostruito in stile neoclassico nel 1806.
Fiancheggiando il teatro, si imbocca via Cesari che porta alla
chiesa di S. Pietro Po, antico monastero benedettino dellXI
secolo, rimaneggiato nei secoli successivi. Tornando al teatro
e imboccando lantistante via Ruggero Manna, si arriva alla
chiesa di S. Omobono, ricostruita alla fine del Quattrocento e
dedicata al santo patrono della citt. Percorrendo via Oscasali
si arriva infine alla chiesa di S. Agostino, nata come edificio
monastico fra il 1339 e il 1345 incorporando la precedente
chiesa di S. Giacomo in Braida. Il retro della chiesa si affaccia
su via Plasio; girando a sinistra si arriva a via Anguissola; la
si percorre tutta, si imbocca, sempre dritto, via Guarneri e si
arriva ai Giardini di Piazza Roma, polmone verde del centro
citt e luogo ove risiede la pietra tombale del famoso liutaio
Antonio Stradivari.

20

Si arriver infine nella medievale piazza del Comune che


senza dubbio il luogo pi attraente della citt. Il Torrazzo, la
pi alta torre campanaria in muratura italiana, la Cattedrale,
interessante esempio di architettura romanico-lombarda,
lottagonale Battistero, il duecentesco Palazzo Comunale e
la Loggia dei Militi circondano la piazza principale della citt
che in epoca comunale primeggi competendo addirittura
con Milano. In Palazzo Comunale, nella Sala dei Violini,
si potranno ammirare alcuni capolavori della liuteria classica cremonese (la citt famosa nel mondo per la sua
tradizione liutaria): il violino Carlo IX di Francia di Andrea
Amati del 1566, la viola Stauffer del 1615 di Antonio e
Gerolamo Amati, lHammerle di Nicol Amati del 1658,
il Quarestani di Giuseppe Guarneri del 1689, il violino di
Giuseppe Guarneri del Ges del 1734, il Clisbee altro prezioso Stradivari del 1669, il violoncello ex Cristiani Stauffer
1700, il celeberrimo Cremonese di Antonio Stradivari del
1715 (uno dei suoi migliori esemplari), il violino Vesuvius
del 1727 lasciato in eredit a Cremona da Remo Lauricella
e infine, lo Stauffer di Enrico Ceruti del 1868 e il violino
di Simone Fernando Sacconi del 1941.
Al termine della visita, si assister allaudizione degli
strumenti!
Tempo libero. La cena sar effettuata in un caratteristico
ristorante. Pernottamento.

- la crociera sul fiume Po a bordo della motonave Fratina


II, con servizio di guida;
- pranzo in una tipica trattoria, bevande incluse;
- trasporto da Motta Baluffi a Cremona con bus.
Importante: i partecipanti potranno portare a bordo le
proprie biciclette; unoccasione per combinare lesperienza
della navigazione con la possibilit di inoltrarsi nei Parchi
con la bicicletta durante le soste programmate.
Nota Bene: oltre alle crociere programmate a date fisse,
possibilit di noleggiare un Poonton per piccoli gruppi, per
trascorrere liberamente una giornata di sole, in completo
relax, a contatto con la natura e la fauna locale, riscoprendo
e ammirando le meraviglie dellambiente fluviale.
Quotazioni: su richiesta.
Organizzazione Tecnica:
GUINDANI VIAGGI Lufthansa City Center
Corso Garibaldi 88/90 26100 CREMONA
Tel. 0372/462030 Fax 0372/462040
info@guindaniviaggi.it - www.guindaniviaggi.it

2 Giorno (domenica) - Cremona (crociera sul Po)


Crociera sul fiume fra natura ed enogastronomia
Prima colazione in hotel. Trasferimento al porto di Cremona
dove attraccata la Motonave Fratina II.
Crociera di circa 2 ore lungo il Grande Fiume, durante il
quale si potr ammirare il tipico ambiente della golena,
mentre una guida illustrer lecosistema fluviale. Sbarco
nellaffascinante lanca di Motta Baluffi per raggiungere la
riserva naturale Lanca di Gerole dove la caratteristica
vegetazione palustre favorisce la riproduzione della fauna
ittica ed il richiamo di uccelli quali: la rondine di mare, il
fraticello, la folaga, lalzavola, il tuffetto, il martin pescatore
e lairone cinerino. Qui si pu osservare ed approfondire la
conoscenza dellecosistema fluviale con i bordi e le lanche.
Visita dellAcquario del Po, dove si possono osservare le pi
importanti specie ittiche che popolano il Grande Fiume.
Sosta per il pranzo in una tipica trattoria. Nel pomeriggio,
rientro a Cremona con bus appositamente noleggiato.
Termine del viaggio.
Date di effettuazione: Crociera a date fisse, nei mesi di
Maggio/Giugno e Settembre.

Crociera sul Po
& luoghi Verdiani

I viaggi verranno effettuati al raggiungimento di minimo 30


iscrizioni.

PROGRAMMA DI VIAGGIO


Quota individuale di partecipazione:
Hotel di Cat. 3* a partire da 158,00
Hotel IMPERO di Cat. 4* a partire da 165,00
Hotel DELLE ARTI di Cat. 4* sup. a partire da 175,00
Supplemento camera singola: su richiesta.

1 Giorno (sabato) Cremona


Arrivo direttamente allhotel prenotato. Sistemazione.
Pomeriggio dedicato alla visita del centro storico della citt:
dallhotel, attraverso piazza Stradivari si raggiunge corso
Vittorio Emanuele. su questa strada che si affaccia il
Teatro Ponchielli, ricostruito in stile neoclassico nel 1808.
Fiancheggiando il teatro, si imbocca via Cesari che porta alla
chiesa di S. Pietro Po, antico monastero benedettino dellXI
secolo, rimaneggiato nei secoli successivi. Tornando al teatro
e imboccando lantistante via Ruggero Manna, si arriva alla
chiesa di S. Omobono, ricostruita alla fine del Quattrocento e
dedicata al santo patrono della citt. Percorrendo via Oscasali

quota comprende:
La
- sistemazione nellhotel della categoria prescelta, in
camera doppia con bagno e servizi, con trattamento di
pernottamento e prima colazione buffet;
- visita guidata della citt di Cremona, ivi incluso laudizione degli strumenti in Palazzo Comunale;
- una cena in ristorante caratteristico;

21

NAVIGAZIONE

2 Giorno (domenica) - Cremona (crociera sul Po)


Crociera sul Po: da Stradivari a Verdi.
Prima colazione in hotel. Trasferimento al porto di Cremona
dove attraccata la Motonave Fratina II.
Inizio della crociera, della durata di circa unora e mezza a
diretto contatto con questo fiume ricco di fascino, per un percorso naturalistico che consente di conoscere un paesaggio
inedito, di straordinario interesse ambientale. Avrete anche
modo di ammirare i vari bodri, ampi specchi dacqua molto
pescosi. I pi importanti sono il Bodrio del Lazzaretto e il
Bodrio Cittadella. Approdo quindi nel porticciolo turistico di
Polesine Parmense. Sosta per il pranzo tipico in ristorante.
Nel pomeriggio, con bus e guida, verr effettuata la visita dei
luoghi Verdiani: partendo da Busseto, cittadina ricca di ricordi
di Giuseppe Verdi, per arrivare a S. Agata, dove si trova la
villa del Maestro; quindi Roncole Verdi per visitare la casa
natale del compositore ed i luoghi che hanno visto nascere
Guareschi, il famoso scrittore delle avventure di Don Camillo
e Peppone.
Rientro nel tardo pomeriggio a Cremona. Termine del viaggio.

si arriva infine alla chiesa di S. Agostino, nata come edificio


monastico fra il 1339 e il 1345 incorporando la precedente
chiesa di S. Giacomo in Braida. Il retro della chiesa si affaccia
su via Plasio; girando a sinistra si arriva a via Anguissola; la
si percorre tutta, si imbocca, sempre dritto, via Guarneri e si
arriva ai giardini di Piazza Roma, polmone verde del centro citt
e luogo ove risiede la pietra tombale del famoso liutaio Antonio
Stradivari. Si arriver infine nella medievale piazza del Comune
che senza dubbio il luogo pi attraente della citt. Il Torrazzo,
la pi alta torre campanaria in muratura italiana, la Cattedrale, interessante esempio di architettura romanico-lombarda,
lottagonale Battistero, il duecentesco Palazzo Comunale e la
Loggia dei Militi circondano la piazza principale della citt che
in epoca comunale primeggi competendo addirittura con Milano. In Palazzo Comunale, nella Sala dei Violini, si potranno
ammirare alcuni capolavori della liuteria classica cremonese
(la citt famosa nel mondo per la sua tradizione liutaria): il
violino Carlo IX di Francia di Andrea Amati del 1566, la viola
Stauffer del 1615 di Antonio e Gerolamo Amati, lHammerle
di Nicol Amati del 1658, il Quarestani di Giuseppe Guarneri
del 1689, il violino di Giuseppe Guarneri del Ges del 1734, il
Clisbee altro prezioso Stradivari del 1669, il
violoncello ex Cristiani Stauffer 1700, il celeberrimo Cremonese
di Antonio Stradivari del 1715 (uno dei suoi migliori esemplari),
il violino Vesuvius del 1727 lasciato in eredit a Cremona da
Remo Lauricella e infine, lo Stauffer di Enrico Ceruti del 1868
e il violino di Simone Fernando Sacconi del 1941.
Al termine della visita, si assister allaudizione degli strumenti!
Tempo libero.
La cena sar effettuata in un caratteristico ristorante. Pernottamento.

Date di effettuazione: Crociera a date fisse, nei mesi di Maggio/Giugno e Settembre.


I viaggi verranno effettuati al raggiungimento di minimo 30
iscrizioni.

Quota individuale di partecipazione:
Hotel di Cat. 3* a partire da 168,00
Hotel IMPERO di Cat. 4* a partire da 175,00
Hotel DELLE ARTI di Cat. 4* sup. a partire da 185,00
Supplemento camera singola: su richiesta.

22

FLUVIALE
quota comprende:
La
- sistemazione nellhotel della categoria prescelta, in
camera doppia con bagno e servizi, con trattamento di
pernottamento e prima colazione buffet;
- visita guidata della citt di Cremona, ivi incluso laudizione
degli strumenti in Palazzo Comunale;
- una cena in ristorante caratteristico;
- la crociera sul fiume Po a bordo della motonave Fratina
II, con servizio di guida;
- pranzo in un tipico ristorante bevande incluse;
- servizio di bus privato per la visita guidata ai luoghi Verdiani e per il rientro a Cremona.
Importante: i partecipanti potranno portare a bordo le proprie
biciclette; unoccasione per combinare lesperienza della
navigazione con la possibilit di inoltrarsi nei Parchi con la
bicicletta durante le soste programmate.

quota comprende:
La
- la visita guidata al centro storico di Mantova;
- la navigazione del parco del Mincio (1h30) e il commento
a bordo;
- il pranzo presso un ristorante del centro di Mantova con
il menu sopra indicato;
- cena e pernottamento in Hotel ***;
- visita guidata a Castellaro Lagusello e pranzo del secondo
giorno.

Nota Bene: oltre alle crociere programmate a date fisse,


possibilit di noleggiare un Poonton per piccoli gruppi, per
trascorrere liberamente una giornata di sole, in completo
relax, a contatto con la natura e la fauna locale, riscoprendo
e ammirando le meraviglie dellambiente fluviale.
Quotazioni: su richiesta.
Organizzazione Tecnica:
GUINDANI VIAGGI Lufthansa City Center
Corso Garibaldi 88/90 26100 CREMONA
Tel. 0372/462030 Fax 0372/462040
info@guindaniviaggi.it - www.guindaniviaggi.it

quota non comprende:


La
- il servizio pullman;
- il ritorno al punto di partenza;
- supplemento camera singola;
- quanto non espressamente menzionato in La quota
comprende.

Da Mantova alla scoperta dei


borghi dellAlto Mantovano

Organizzazione Tecnica:
NAVI ANDES
Piazza Sordello, 48
46100 Mantova
Tel. 0376 324506 Fax 0376 324965
E-mail info@naviandes.com

Due giorni a Mantova


Gruppi adulti
PROGRAMMA DI VIAGGIO
1 giorno
Al mattino: visita guidata al centro storico di Mantova della
durata di 1h 30.
Pranzo in un ristorante del centro storico di Mantova con il
seguente menu: bis di primi, un secondo, un contorno, dolce,
acqua, vino e caff.
Al pomeriggio: imbarco e navigazione dei laghi mantovani
e della Riserva Naturale del Mincio della durata di 1h 30
con guida a bordo.
In serata: trasferimento del gruppo in hotel*** per cena e
pernottamento.
2 giorno
Al mattino: trasferimento nella zona dellAlto Mantovano per
la visita guidata al borgo di Castellaro Lagusello, uno tra i
cento borghi pi belli dItalia.
Pranzo a base di piatti tipici della cucina mantovana (antipasto, primo, un secondo con contorno, dessert, bevande
e caff).
Nel primo pomeriggio: visita libera a Borghetto di Valeggio
sul Mincio tra le vie del romantico villaggio rivierasco.

Quota individuale di partecipazione (gruppi min. 30 pax.):
138,00 a persona.

23

NAVIGAZI

Mantova e il Rinascimento

Pomeriggio shopping
Una piacevole passeggiata tra le vie del centro storico di Mantova
che offre numerosi negozi di abbigliamento, accessori, sport,
casalinghi etc.
In alternativa, a pochi Km da Mantova, il centro di abbigliamento
Outlet.

Un giorno a Mantova - Gruppi adulti


PROGRAMMA DI VIAGGIO
Al mattino: navigazione dal Po ai laghi Mantovani con confortevoli
motonavi dotate di tutti i servizi (durata navigazione 2h30 con
partenza da San Benedetto Po/Sacchetta e sbarco a Mantova
sul Lago di Mezzo).


Quota individuale di partecipazione (gruppi min. 30 pax):
50,00 a persona.
quota comprende:
La
- la navigazione Po/Mantova;
- il commento a bordo;
- il pranzo presso un ristorante del centro di Mantova con il
menu sopra indicato;
- la visita guidata da scegliere tra Palazzo Te o Palazzo Ducale.

Pranzo in un ristorante del centro storico di Mantova con il seguente menu: bis di primi, un secondo, un contorno, dolce,
acqua, vino e caff.
Nel pomeriggio, possibilit di scelta tra le proposte indicate:
Pomeriggio culturale
Visita guidata al Palazzo Te, elegante villa rinascimentale progettata
e costruita da Giulio Romano. Ledificio, che sorge su una piana
libera, si sviluppa in larghezza, accordandosi con il paesaggio
circostante; gli ambienti nobili si trovano al pianterreno, mentre al
primo piano erano ubicati locali di servizio. Gli interni sono ornati
da affreschi e stucchi di grande importanza.
In alternativa: visita guidata al Palazzo Ducale, reggia gonzaghesca
con i suoi 500 vani tra stanze, saloni, corridoi e giardini pensili.

quota non comprende:


La
- il servizio pullman;
- il ritorno al punto di partenza;
- lattivit del percorso natura;
- il noleggio bici;
- lattivit del percorso shopping;
- quanto non espressamente menzionato in La quota comprende.

Pomeriggio natura
Ciclotour con noleggio bici, costeggiando i laghi mantovani. Il percorso
ciclabile proposto costeggia la riserva naturale del Mincio sino a
raggiungere Cittadella Mantova, per proseguire fino ad arrivare
a Bosco Fontana, lantica riserva di caccia dei Gonzaga dove si
possono ammirare vari tipi di uccelli e insetti della foresta.

Organizzazione Tecnica:
NAVI ANDES
Piazza Sordello 48 - 46100 Mantova
Tel. 0376 324506 - Fax 0376 324965
E-mail info@naviandes.com

24

IONE FLUVIALE

25

I tinerari Artistico-Culturali
La Via Francigena: dal romanico
al gotico nelle terre del riso


Quota di partecipazione: preventivo indicativo per persona
GRUPPI, a partire da 450,00 (all inclusive).
quota netta per persona comprende:
La
- i trasferimenti da Milano Malpensa a Pavia e viceversa;
- 3 pernottamenti in b&b in camera doppia;
- 2 pranzi tipici;
- visite guidate;
- autobus privato al seguito per tutto il tragitto.

La Via Francigena da Canterbury a Roma, gi conosciuta nell876


d.C., era una strada millenaria percorsa nei secoli da mercanti,
sovrani, religiosi e pellegrini che si recavano a Roma sulla tomba
di San Pietro e proseguivano poi per la Terra Santa.
Oggi la Via Francigena in provincia di Pavia fin gi lungo le vie
del Po si pu percorrere con autobus privato al seguito.

possibile prenotare solamente litinerario La Via Francigena senza i trasferimenti da e per Milano Malpensa e
senza i 2 pernottamenti in b&b a Pavia. Preventivo specifico
a richiesta, indicativamente a partire da 250,00.
Tassa di iscrizione gestione pratica e Assicurazione: 15,00
per persona.

PROGRAMMA DI VIAGGIO
Accoglienza allaeroporto di Milano Malpensa e transfer Milano
MXP Pavia.
Pernottamento B&B in camera doppia, visita libera alla citt
di Pavia by night.

Organizzazione Tecnica:
Annacella agenzia viaggi e turismo
Tel. 0039 0382 301221 Fax 0039 0382 301224
E-mail info@annacella.it

Partenza da Pavia per Robbio e visita al Castello e alla chiesa


di S. Valeriano, di S. Michele e di S. Rocco.
Si prosegue per Mortara, importante centro di produzione
risicolo con visita a Santa Croce, alla Basilica Collegiata e a
San Lorenzo.
Pranzo in agriturismo con degustazione del famoso salame
doca e dei prodotti tipici locali della Lomellina.
Tomello: visita alla chiesa di S. Rocco e proseguimento per
Garlasco con visita al Castello, poi Groppello Cairoli e, alle porte
di Pavia, S. Martino Siccomario con visita al Santuario.
Arrivo a Pavia. Pernottamento B&B in camera doppia.

Tra case di sasso


e antiche dimore
PROGRAMMA DI VIAGGIO
Incontro con la guida e partenza per Fortunago, per iniziare
la scoperta dei borghi medievali intatti dellOltrep Pavese.
Fortunago, inserito nel circuito de I borghi pi belli dItalia, si
abbarbica su un colle che culmina nel campanile della chiesa
di S. Giorgio. Passeggiata fra le viuzze lastricate e le case in
pietra. Possibilit di acquistare prodotti tipici nel negozio che
fa da vetrina a produttori locali, e di assaggiare lacqua che
sgorga dalla fonte miracolosa di San Ponzo.

In mattinata visita guidata a Pavia Citt dArte. S. Maria in


Betlem, luogo di ospitalit dei pellegrini. Il Ponte Coperto e
S. Michele dove nel 1155 fu incoronato limperatore Federico
Barbarossa. Il Duomo, S. Pietro in Ciel dOro che accoglie
le spoglie di S. Agostino, del re longobardo Liutprando e di
Severino Boezio.
Dal Castello Visconteo partenza per Belgioioso e visita al Castello con pranzo tipico. Corteolona, gi villa romana, residenza
rurale dei re longobardi e sede della Corte Imperiale ai tempi di
Lotario. Monastero di S. Cristina e Bissone e proseguimento
per Chignolo Po con visita al Castello.
Rientro a Pavia.
A Pavia pernottamento b&b in camera doppia, transfer Pavia
- Milano Malpensa.

Proseguimento alla volta di Varzi, antica capitale del feudo


dei marchesi Malaspina e citt simbolo del salame crudo. Per
stuzzicare lappetito, passeggiata nel centro storico, il borgo
medievale che, sotto i suoi bassi portici, cela botteghe artigiane
e ricercati negozi di gastronomia.
Pranzo tipico in comodo e accogliente ristorante.
Dopo pranzo, partenza alla volta di Zavattarello, anchesso
inserito nel circuito de I borghi pi belli dItalia. Antico feudo
della famiglia Dal Verme, presenta ancora tracce delle mura e
soprattutto la poderosa Rocca, a testimonianza dellimportanza strategica del borgo. Dopo una passeggiata tra le tipiche
case in sasso, ingresso e visita della Rocca, cercando di non
disturbare il fantasma del capitano di ventura Pietro Dal Verme
che si racconta la infesti.

Quota individuale di partecipazione: 45,00 a persona
(minimo 45 pax.).
quota comprende:
La
- welcome pack/omaggio di benvenuto;
- guida professionista a disposizione tutto il giorno;
- visita guidata dei borghi di Fortunago, Varzi e Zavattarello;
- ingresso alla Rocca di Zavattarello;
- pranzo a base di specialit tradizionali a Varzi.

26

quota non comprende:


La
trasferimenti in autopullman.
Per qualsiasi personalizzazione e quotazione per piccoli
gruppi:
I VIAGGI DI TELS
Via Monferrato 19
27100 Pavia
Tel/Fax: +39 0382 578706
www.iviaggiditels.it
info@iviaggiditels.it

Dai romani alla signoria viscontea


Da Pavia sul fiume Ticinum, municipio romanico (42 a.C.),
poi citt medioevale e rinascimentale, capitale del Regnum
Italicum (526-774) con Goti, Longobardi e Carolingi... al Barbarossa incoronato re dItalia nel 1155 nella chiesa romanica
di S. Michele... alla signoria viscontea e sforzesca.
Dalla Certosa di Pavia (1396-1542), un grande capolavoro
architettonico voluto da Gian Galeazzo Visconti e poi a Vigevano, grande centro della Lomellina, stazione militare romana
e poi rocca longobarda. Dal Castello (1345) fatto costruire da
Luchino Visconti alla piazza Ducale voluta da Ludovico il Moro,
grande mecenate alla cui corte aveva illustri personaggi come
Leonardo da Vinci e il Bramante.
Un tour ricco di storia, arte e cultura.
PROGRAMMA DI VIAGGIO
Accoglienza allaeroporto di Milano Malpensa e transfer a Pavia.
Pernottamento in B&B, camera doppia.
Visita guidata di Pavia Citt dArte. S. Teodoro, edificata nel
secolo VIII poi ricostruita in stile romanico. Il Ponte Coperto e
S. Michele (661), esempio di architettura romanica. Il Duomo,
sorto su due cattedrali romaniche con cupola del Bramante,
terza in Italia per altezza. Piazza Vittoria, il Broletto, uno dei
pi antichi palazzi in Lombardia.
Dopo il pranzo visita allUniversit e alle Torri in piazza Leonardo da Vinci.
S. Maria del Carmine e S. Pietro in Ciel dOro, chiesa romanica
dove riposano Severino Boezio, S. Agostino e re Liutprando.
lnfine al Castello Visconteo.
Pernottamento in B&B in camera doppia.

tamenti a Pavia. Preventivo a richiesta indicativamente a


partire da 230,00.
Tassa di iscrizione gestione pratica e Assicurazione 15,00
a persona.

Trasferimento alla Certosa di Pavia con visita al monastero.


Poi a Vigevano con visita guidata della citt. Il Castello Visconteo
e la famosa Piazza Ducale sforzesca. Pranzo e trasferimento
a Pavia.
Pernottamento in B&B in camera doppia e transfer da Pavia a
Milano Malpensa.

Organizzazione Tecnica:
Annacella agenzia viaggi e turismo
Tel. 0039 0382 301221 Fax 0039 0382 301224
E-mail info@annacella.it


Quota di partecipazione: preventivo indicativo per persona
GRUPPI a partire da 430,00 (all inclusive).

Pavia: I gioielli del Rinascimento


nel Pavese

quota netta per persona comprende:


La
- i trasferimenti da Milano Malpensa a Pavia e viceversa;
- i pernottamenti a Pavia;
- i pranzi;
- le visite guidate;
- autobus privato al seguito per tutto litinerario.

2 giorni / 1 notte
PROGRAMMA DI VIAGGIO
1 Giorno VIGEVANO
Arrivo a Vigevano verso le ore 9.00 ed incontro con la guida
per la visita ai luoghi dei Visconti e degli Sforza.
Punto di partenza la celebre Piazza Ducale, vero gioiello

possibile prenotare solamente il tour senza i trasferimenti


da Milano Malpensa a Pavia e viceversa e senza i pernot-

27

ERARI ARTISTI

Quota individuale di partecipazione per gruppi da 20 a 40
pax:
- hotel *** 190,00
- hotel **** 235,00
quota comprende:
La
- 1 pernottamento in hotel ***/**** a Pavia, colazione
inclusa;
- 1 cena tipica a base di piatti tradizionali e vini DOC
dellOltrep Pavese;
- 1 rinfresco in un caff del centro a Vigevano;
- offerta ai monaci per lingresso e la visita alla Certosa;
- visita guidata della Vigevano rinascimentale, ingressi
inclusi;
- visita guidata della Pavia Rinascimentale, ingressi inclusi
(giornata intera);
- visita guidata alla mostra Le macchine di Leonardo al
Mulino di Mora Bassa.
quota non comprende:
La
- transfer in pullman;
- eventuali extra personali;
- quanto non espressamente indicato.
dellarchitettura rinascimentale voluto nel 1492 da Ludovico
il Moro come anticamera nobile al castello. Sulla piazza
si affacciano la Torre, ultimata dal Bramante alla fine del
quattrocento, ed il Duomo dallelegante facciata barocca. Si
prosegue poi al cortile del Castello ed al Mastio, pensato da
Luchino Visconti, Podest di Vigevano, come dimora estiva
per la corte milanese. Da visitare anche la Loggia delle
Dame del Bramante, la Falconiera, le tre Scuderie del tardo
Quattrocento, e la Strada Coperta (lunga ben 164 metri), che
un tempo collegava il castello alle campagne, permettendo
ai Duchi di entrare e uscire dal Borgo senza essere visti.
Rinfresco in un caff del centro e trasferimento al Mulino di
Mora Bassa. Donato da Ludovico il Moro alla moglie Beatrice
dEste come regalo di nozze, il mulino oggi la sede di un
museo che raccoglie macchine funzionanti tratte dai codici
leonardeschi. La mostra interattiva unoccasione unica per
vedere allopera il genio intramontabile di Leonardo.
Al termine della visita tempo a disposizione per lo shopping o
per linsolito Museo della Calzatura allinterno del castello.
Trasferimento a Pavia e check in hotel ***/****.
Cena in ristorante del centro con men a base di piatti della
tradizione e vini DOC dellOltrep Pavese.

Quotazioni individuali o per gruppi pi piccoli (meno di 20 pax.),


altre personalizzazioni e informazioni disponibili presso:
I VIAGGI DI TELS
Via Monferrato 19
27100 Pavia
Tel/Fax: +39 0382 578706
www.iviaggiditels.it
info@iviaggiditels.it

Weekend a Pavia
Proponibile in occasione del Festival dei Saperi (settembre)
del Festival del Paesaggio (aprile) e di altri eventi cittadini
PROGRAMMA DI VIAGGIO
VENERD: il mondo universitario
Incontro presso il caff delluniversit con uno dei sostenitori della goliardia pavese che vi racconter tradizioni e
aneddoti del movimento. Visita guidata dei cortili e delle
aule storiche delluniversit, del Salone Teresiano e del
Museo dellUniversit.
Pranzo presso ristorante della zona universitaria.
Nel pomeriggio visita ai collegi storici.
Serata libera per partecipare alle manifestazioni del Festival.

2 giorno PAVIA
Mattinata dedicata alla Pavia rinascimentale: lantico Ospedale della Piet, ora incorporato negli edifici delluniversit;
ladiacente chiesa di San Francesco, i cortili e le piazze del
Ghislieri e del Borromeo, i due collegi pi prestigiosi della
Oxford Padana, la chiesa della confraternita laica di Santa
Maria di Canepanova, la casa degli Eustachi, dimora del
comandante della flotta navale di Filippo Maria Visconti, il
Duomo, progettato dal Bramante e limponente Castello a
pianta quadrata.
Pranzo libero e trasferimento alla Certosa di Pavia. Fra i pi
imponenti complessi religiosi dellEuropa rinascimentale,
oggi un luogo di serena meditazione e di pace. Gli affreschi
del Bergognone, la scenografica facciata marmorea e le preziose sculture ne fanno unopera architettonica unica. Visita
allinterno della basilica, ai chiostri, alle celle dei monaci, e
tempo a disposizione per lacquisto di rimedi naturali presso
il laboratorio cistercense.

SABATO: storia e cultura


Colazione presso lalbergo e incontro con la guida. Scoperta
del centro storico e delle sue chiese romaniche.
Pranzo presso elegante caff del centro.
Visita pomeridiana al Teatro Fraschini ed alla mostra in cartellone ai Musei Civici.
In serata cena presso enoteca storica del centro.
DOMENICA: natura e tradizioni
Colazione presso lalbergo. Visita al Giardino Botanico con
un esperto di floricoltura.
Aperitivo sul Ticino a bordo di una tipica imbarcazione e

28

ICO-CULTURAL
pranzo conclusivo presso locanda del Borgo Basso. Rientro
nel pomeriggio alle rispettive citt di provenienza.

Ritorno in pullman a Lodi e pranzo in ristorante.

Nel pomeriggio visita al centro storico della citt fondata nel


1158 in seguito alla distruzione di Laus Pompeia da parte
di Milano, dove sar possibile visitare le prime chiese erette
con la nuova citt: la Cattedrale, dove riposa il corpo di San
Bassiano, primo vescovo e patrono della diocesi, e la chiesa
di San Lorenzo. Si visiter inoltre laffascinante centro storico,
il Tempio Civico dellIncoronata (capolavoro del Rinascimento
lombardo affrescato dai Piazza e dove sono presenti anche
quattro tele del Bergognone), la Chiesa di San Filippo (esempio di tardo barocco, allinterno affreschi dei secoli XVII-XVIII),
SantAgnese (al cui interno si segnala un grande polittico di
Alberto Piazza) e la chiesa di San Francesco, costruita tra il
1280 e il 1290 in stile romanico gotico, con facciata incompleta del fastigio del tetto a capanna. Linterno, a croce latina
a tre navate con volte a crociera, conserva una rassegna di
pittura lodigiana a partire dal Trecento.


Quota di partecipazione: 340,00 per individuali. Quotazioni
per gruppi a richiesta.
quota comprende:
La
- welcome pack/omaggio di benvenuto;
- i pernottamenti previsti dal programma con prima colazione
presso hotel ***/****;
- visite guidate ed esperti accompagnatori;
- pranzi, cene e aperitivi.
Per qualsiasi personalizzazione e quotazione per gruppi:
I VIAGGI DI TELS
Via Monferrato 19
27100 Pavia
Tel/Fax: +39 0382 578706
www.iviaggiditels.it
info@iviaggiditels.it


Quota individuale di partecipazione:
a persona 49,00.

Alle origini di Lodi tra storia e


fede: Lodivecchio-Lodi

quota comprende:
La
- trasporto in pullman Lodi / Lodi Vecchio / Lodi;
- pranzo in ristorante;
- visite con guida come da programma.

Tra Laus Pompeia e Lodi nuova, una giornata tra reperti


dellepoca romana, testimonianze dei primi martiri cristiani
in terra lombarda, capolavori dellarte sacra dal romanico al
rinascimento.

Quote valide al raggiungimento di un minimo di 30 partecipanti.


Per gruppi precostituiti si possono organizzare itinerari
personalizzati a quotazioni convenienti.

PROGRAMMA DI VIAGGIO

POSSIBILE EFFETTUARE QUESTO ITINERARIO IN BICICLETTA


(distanza tra Lodi e Lodi Vecchio circa 7 km: pista ciclabile
e strade secondarie).
Riduzione di 7,00 a persona (no trasporto pullman).

Al mattino ritrovo con la guida a Lodi e partenza in pullman per


Lodi Vecchio. Allarrivo visita in Piazza Santa Maria dei resti
archeologici della Laus di epoca romana (anfiteatro, teatro e
foro) e cristiana (resti della Cattedrale di Santa Maria). A seguire
visita della Basilica dei Dodici Apostoli. La basilica, stupendo
esempio di architettura medioevale in Lombardia, ancora oggi
collocata nella suggestiva cornice della campagna lodigiana,
la chiesa madre della diocesi lodigiana. La facciata in cotto
caratterizzata da bifore a cielo aperto; allinterno si trovano
pregevoli affreschi e rilievi risalenti alla prima met del 300.

Organizzatore tecnico:
Laus Cultura e Turismo
Piazza Mercato 22/a - 26900 Lodi
Tel. 0371 544690 - Fax 0371 544691
e-mail info@lausct.it
www.lausct.it

29

ITINERARI ART
Lodi

1 giornata
PROGRAMMA DI VIAGGIO
Al mattino incontro a Lodi con la guida e visita al centro storico
della citt, fondata nel 1158 in seguito alla distruzione di Laus
Pompeia da parte di Milano. Si inizier dalla Cattedrale. Tra
le pi vaste della Lombardia, in stile romanico con facciata
asimmetrica, integrata dal campanile, e con protiro sorretto da
leoni stilofori. Linterno a tre navate. Si segnalano importanti
affreschi nelle cappelle laterali. Dalla cattedrale, per uno scenografico scalone dingresso, si accede al Museo Diocesano
dArte Sacra dove, tra le varie opere conservare, particolare
attenzione si deve prestare allostensorio Pallavicino e il relativo baldacchino. Quindi attraversando la suggestiva Piazza
Broletto, si arriva in Corso Umberto per la visita della chiesa
di San Filippo, esempio di tardo barocco. Allinterno si possono
ammirare affreschi del XVII e XVIII secolo. La visita prosegue in
citt bassa nei pressi del fiume Adda con la visita della Chiesa di Santa Maria Maddalena, in stile barocco: allinterno
conservato il Crocefisso del XIV-XV secolo, ritenuto miracoloso
dalla popolazione. In tarda mattinata visita del Tempio Civico
dellIncoronata, capolavoro del Rinascimento lombardo. Oltre
agli affreschi dalla famiglia lodigiana dei Piazza, si segnalano
quattro tele del Bergognone.

I Piazza da Lodi: una famiglia


di pittori del Rinascimento
Lombardo Lodi Abbadia Cerreto
Dovera Castiglione dAdda Codogno

Il Rinascimento a Lodi ha lasciato grandi testimonianze. La


citt ha vissuto una vera e propria primavera grazie al mecenatismo del vescovo Pallavicino. Frutto magnifico di quegli anni
il tempio dellIncoronata, dalla pianta ottagonale ispirata
alle sperimentazioni di Donato Bramante a Milano. Il gioiello
architettonico anche lo scrigno dellarte dei Piazza, la grande
famiglia di artisti lodigiani, tra le pi importanti del Rinascimento
lombardo. Alberto, Martino e Callisto hanno lasciato a Lodi e
nel territorio capolavori assoluti, originali interpretazioni delle
correnti pi importanti dellepoca, dallarte di Leonardo alla
scuola veneta, da Raffaello fino al nascente manierismo di
Romanino. Tra preziosi polittici e fascinosi affreschi, i colori dei
Piazza danno lustro anche ad altre chiese della citt. Senza
contare le testimonianze disseminate in angoli del territorio
lodigiano

Pranzo in ristorante con piatti tipici.


Nel pomeriggio visita con la chiesa di San Francesco. Eretta
tra il 1280 e il 1290, in stile romanico gotico, presenta una
facciata incompleta. Linterno, a croce latina a tre navate con
volte a crociera, conserva una rassegna di pittura lodigiana a
partire dal Trecento. Dopo una breve sosta al chiostro del 1473
dellOspedale maggiore, si visiter il rinascimentale Palazzo
Mozzanica, dalla caratteristica facciata in cotto attribuita al
Battagio con un bel portale del 400 in pietra con colonne a
candelabro ornate di fiori e ghirlande. Costeggiando Palazzo
Modegnani, costruito in elegante stile barocco, si arriva alla
Chiesa di SantAgnese. Particolare la facciata divisa in tre
parti da semicolonne in laterizio. Nellinterno a tre navate con
volte a crociera si segnala un grande polittico di Alberto Piazza.
Conclusioni delle visite con la chiesa di San Lorenzo che, con il
duomo, fu tra le prime chiese innalzate nei primi anni successivi
alla fondazione della citt.

PROGRAMMA DI VIAGGIO
Ritrovo dei partecipanti ed incontro con la guida. Partenza in
pullman per Codogno. Arrivo alla Collegiata di San Biagio e
visita alle opere della famiglia dei Piazza presenti nel luogo di
culto. Al termine partenza per Castiglione dAdda dove nella
chiesa dellIncoronata si potr ammirare il polittico di Alberto
Piazza.
Pranzo ad Abbadia Cerreto e nel pomeriggio visita allAbbazia
dei SS. Pietro e Paolo.
Al termine continuazione per Dovera per la visita delle opere
dei Piazza presso il santuario di San Rocco. Conclusione delle
visite a Lodi, con il Museo Diocesano di Arte Sacra, Chiesa di
SantAgnese, Tempio Civico dellIncoronata, Cattedrale.


Quota individuale di partecipazione: 40,00 a persona.
quota comprende:
La
- pranzo tipico in ristorante;
- assistenza di una guida per lintera giornata di visite;
- assicurazione.
Quote valide al raggiungimento di un minimo di 30 partecipanti.
Per gruppi precostituiti si possono organizzare itinerari
personalizzati a quotazioni convenienti.


Quota individuale di partecipazione: 55,00 a persona.
quota comprende:
La
- trasporto in pullman Lodi / Lodivecchio / Lodi;
- pranzo in ristorante;
- visite con guida come da programma.

Organizzatore tecnico:
Laus Cultura e Turismo
Piazza Mercato 22/a - 26900 Lodi
Tel. 0371 544690 - Fax 0371 544691
e-mail info@lausct.it
www.lausct.it

Quota di partecipazione a persona senza bus: 40,00 a


persona.

30

TISTICO-CULTU
Lodi e il suo territorio.

Quote valide al raggiungimento di un minimo di 30 partecipanti.


Per gruppi precostituiti si possono organizzare itinerari
personalizzati a quotazioni convenienti.

Lodi Orio Litta Casalpusterlengo


Abbadia Cerreto Lodivecchio

Organizzatore tecnico:
Laus Cultura e Turismo
Piazza Mercato 22/a - 26900 Lodi
Tel. 0371 544690 - Fax 0371 544691
e-mail info@lausct.it - www.lausct.it

PROGRAMMA DI VIAGGIO
1 giorno Lodi: centro storico
Al mattino incontro a Lodi con la guida e visita al centro storico
della citt fondata nel 1158 in seguito alla distruzione di Laus
Pompeia da parte di Milano. Si inizier dalla Cattedrale. Tra le
pi vaste della Lombardia, in stile romanico con facciata asimmetrica, integrata dal campanile, e con protiro sorretto da leoni
stilofori. Linterno a tre navate con importanti affreschi nelle
cappelle laterali. Dalla cattedrale, per uno scenografico scalone
dingresso, si accede al Museo Diocesano dArte sacra dove,
tra le varie opere conservate, si segnala lostensorio Pallavicino
e il relativo baldacchino. Continuazione con la visita del Tempio
Civico dellIncoronata, capolavoro del Rinascimento lombardo.
Oltre agli affreschi dalla famiglia lodigiana dei Piazza, si segnalano
quattro tele del Bergognone.
Pranzo in ristorante con piatti tipici.
Nel pomeriggio visita alla chiesa di San Francesco. Eretta tra il
1280 e il 1290 in stile romanico gotico, presenta una facciata
incompleta. Linterno, a croce latina a tre navate con volte a crociera,
conserva una rassegna di pittura lodigiana a partire dal Trecento.
Quindi, dopo una breve sosta al chiostro del 1473 dellOspedale
maggiore, si visiter il rinascimentale Palazzo Mozzanica, dalla
caratteristica facciata in cotto attribuita al Battagio con un bel
portale del 400 in pietra con colonne a candelabro ornate di
fiori e ghirlande. Costeggiando Palazzo Modegnani, costruito in
elegante stile barocco, si arriva alla Chiesa di SantAgnese con
facciata divisa in tre parti da semicolonne in laterizio. Nellinterno
a tre navate con volte a crociera si segnala un grande polittico di
Alberto Piazza. Conclusioni delle visite con la chiesa di San Lorenzo
che, con il duomo, fu tra le prime chiese innalzate nei primi anni
successivi alla fondazione della citt. Alla sera sistemazione in
albergo, cena e pernottamento.

I luoghi del silenzio e del lavoro:


le Abbazie nel Lodigiano

Abbadia Cerreto Cavacurta Ospedaletto


Lodigiano Villanova Sillaro
Litinerario, dedicato alla conoscenza delle abbazie diffuse
nel Lodigiano nel corso dei secoli, intende rievocare anche la
storia di complessi abbaziali non pi esistenti, per trasmettere
il valore culturale, sociale e religioso della presenza monastica
nel territorio.
PROGRAMMA DI VIAGGIO
Al mattino incontro a Lodi con la guida e partenza in pullman
per lAbbazia dei SS. Pietro e Paolo ad Abbadia Cerreto: visita
guidata. Al termine proseguimento per Cavacurta, dove allarrivo
si visiter il complesso architettonico dellex convento dei Servi
di Maria costruito agli inizi del secolo XVII.
Pranzo presso unazienda agrituristica dove sar possibile
gustare prodotti tipici della terra lodigiana.
Nel pomeriggio partenza per Ospedaletto Lodigiano e visita
alla Chiesa dei SS. Pietro e Paolo, in origine sede dellordine
dei Gerolomini, ricca di preziose opere darte. Ultima tappa
allantica abbazia degli Olivetani a Villanova Sillaro in cui
possibile ammirare i preziosi intagli del coro realizzati tra il
1634 e il 1645 dallo scultore Carlo Garavaglia. Rientro a Lodi
in serata.

2 giorno Il Barocco
Prima colazione in albergo e intera giornata dedicato al Barocco.
In mattinata Lodi barocca: Palazzo Vescovile con un maestoso
cortile disposto su tre lati e allinterno eleganti saloni. Attraversando la suggestiva Piazza Broletto, si arriva in Corso Umberto
per la visita della chiesa di San Filippo, esempio di tardo barocco.


Quota individuale di partecipazione: 55,00
quota comprende:
La
- trasporto in pullman per lintero programma;
- pranzo presso unazienda agricola;
- visite guidate.
Quote valide al raggiungimento di un minimo di 30 partecipanti.
Per gruppi precostituiti si possono organizzare itinerari
personalizzati a quotazioni convenienti.
Costo senza pullman: 40,00.
Organizzatore tecnico:
Laus Cultura e Turismo
Piazza Mercato 22/a - 26900 Lodi
Tel. 0371 544690 - Fax 0371 544691
e-mail info@lausct.it - www.lausct.it

31

ERARI ARTISTIC
quota comprende:
La
- alloggio in hotel 3 stelle in camere doppia con bagno o
doccia;
- vitto dal pranzo del 1 giorno al pranzo del 3 giorno;
- visite con guida come da programma.
Quota individuale con sistemazione in hotel 4 stelle:
340,00.
Quote valide al raggiungimento di un minimo di 30 partecipanti.
Per gruppi precostituiti si possono organizzare itinerari
personalizzati a quotazioni convenienti.
Organizzatore tecnico:
Laus Cultura e Turismo
Piazza Mercato 22/a - 26900 Lodi
Tel. 0371 544690 - Fax 0371 544691
e-mail info@lausct.it
www.lausct.it

Lodi: weekend over 40


Due giorni nel lodigiano alla scoperta di un territorio ricco
darte, storia e tradizione
PROGRAMMA DI VIAGGIO
1 giorno (venerd)
Arrivo e sistemazione in albergo.
Pomeriggio: visita ad un laboratorio di Ceramica Artistica Lodigiana Vecchia Lodi.
Sera: cena in un ristorante della citt di Lodi.

Allinterno si possono ammirare affreschi del XVII e XVIII secolo.


A fianco della chiesa si trova il Museo civico: visita alla raccolta
della ceramica Vecchia Lodi. Proseguimento in citt bassa nei
pressi del fiume Adda con la visita della Chiesa di Santa Maria
Maddalena: degno di nota il Crocefisso del XIV-XV secolo,
ritenuto miracoloso.
Pranzo in ristorante.
Nel pomeriggio partenza per Orio Litta per la visita della
maestosa villa, una delle pi belle residenze settecentesche
della bassa pianura lombarda. Al termine proseguimento per
Casalpusterlengo per la visita della chiesa parrocchiale dei
Santi Bartolomeo e Martino. Risalente al Seicento, la facciata
stata restaurata nel secolo scorso. Si segnala sullaltare la
grande pala con la Madonna del Rosario, di Panfilo Nuvoloni.
Rientro in serata in albergo. Cena e pernottamento.

2 giorno (sabato)
Mattina libera per approfondimenti personali. Pranzo in un
ristorante della citt.
Pomeriggio: visita della citt con guida *.
Sera: cena in un ristorante del Lodigiano (Gerette) e dopocena
danzante.
3 giorno (domenica)
Mattina: tempo libero per negozi e mercato.
Tarda mattinata: visita allabbazia di Abbadia Cerreto o alla
basilica di Lodi Vecchio.
Pranzo in un ristorante tipico di Abbadia Cerreto o in agriturismo
a Lodi Vecchio.
Pomeriggio: partenza.

3 giorno Abbadia Cerreto e Lodivecchio


Prima colazione. Al mattino partenza in pullman per Abbadia
Cerreto e visita dellAbbazia Cistercense dei santi Pietro e Paolo,
fondata nel 1170 e ancor oggi luogo di pace e meditazione.
Pranzo in ristorante con prodotti tipici.
Continuazione per Lodivecchio per la visita in Piazza Santa Maria
dei resti archeologici della Laus di epoca romana (anfiteatro,
teatro e foro) e cristiana (resti della Cattedrale di Santa Maria).
A seguire visita della Basilica dei Dodici Apostoli. La basilica,
ancora collocata nella suggestiva cornice della campagna
lodigiana, stupendo esempio del gotico-romano lombardo,
la chiesa madre della diocesi lodigiana.
Termine dei servizi.

Quota individuale di partecipazione: 270,00 a persona.

32

CO-CULTURALI
Lodi: free weekend

* (per gruppi minimo di 50 persone)


Quota individuale di partecipazione: 215,00 a persona.

Sabato e domenica tra gli eventi della citt

quota comprende:
La
- sistemazione in camera doppia per 2 notti in hotel di cat.
4* a Lodi con trattamento di prima colazione;
- visita della citt con guida;
- tutti i pasti in ristoranti o agriturismo, dalla cena del 1
giorno al pranzo del 3 giorno;
- una serata danzante;
- assicurazione medica/bagaglio.

PROGRAMMA DI VIAGGIO
1 giorno (sabato)
Arrivo in mattinata direttamente allhotel prenotato e sistemazione. Tempo libero per approfondimenti personali.
Pranzo in ristorante.
Nel pomeriggio verr organizzata la visita della citt, alla scoperta dei luoghi pi significativi.
Cena in un ristorante tipico + evento.

quota non comprende:


La
- bevande ai pasti;
- eventuali extra personali e tutto quanto non specificatamente menzionato alla voce la quota comprende.

2 giorno (domenica)
Prima colazione. Mattinata dedicata alla visita ad un laboratorio
di Ceramica Artistica Lodigiana Vecchia Lodi.
Pranzo in un ristorante tipico del centro storico oppure in agriturismo a Lodi Vecchio.
Pomeriggio: visita alla basilica di Lodi Vecchio o visita guidata
gratuita al museo della ceramica di Lodi.

Organizzazione Tecnica:
GUINDANI VIAGGI Lufthansa City Center
Corso Garibaldi 88/90 26100 CREMONA
Tel. 0372/462030 Fax 0372/462040
info@guindaniviaggi.it - www.guindaniviaggi.it


Quota individuale di partecipazione: 129,00 a persona.

Lodi: young weekend

quota comprende:
La
- la sistemazione in camera doppia in hotel di cat. 4* a
Lodi con trattamento di prima colazione;
- una cena in un tipico ristorante;
- due pranzi in ristorante o agriturismo;
- assicurazione medica/bagaglio.

Fine settimana tra divertimenti e cultura


PROGRAMMA DI VIAGGIO
1 giorno (sabato)
Arrivo e sistemazione in albergo.
Pomeriggio libero per approfondimenti personali.
Sera: cena a scelta in fiaschetteria o in un ristorante venezuelano... al ritmo di latino americano, e la serata continua nei
locali pi fashion della provincia.

quota non comprende:


La
- bevande ai pasti;
- extra personali e tutto quanto non specificatamente
menzionato alla voce la quota comprende.
N.B.: il costo per la visita della citt verr definito in base
al numero dei partecipanti.

2 giorno (domenica)
Prima colazione. La mattinata viene lasciata libera a disposizione: vi consigliamo di visitare individualmente la citt. Pranzo
in ristorante.
Termine dei nostri servizi.

Organizzazione Tecnica:
GUINDANI VIAGGI Lufthansa City Center
Corso Garibaldi 88/90 26100 CREMONA
Tel. 0372/462030 Fax 0372/462040
info@guindaniviaggi.it - www.guindaniviaggi.it


Quota individuale di partecipazione: 105,00 a persona.
quota comprende:
La
- la sistemazione in camera doppia in hotel di cat. 4* a
Lodi con trattamento di prima colazione;
- una cena a scelta come proposto;
- un pranzo in ristorante;
- assicurazione medica/bagaglio.
quota non comprende:
La
- bevande ai pasti;
- extra personali e tutto quanto non specificatamente
menzionato alla voce la quota comprende.
Organizzazione Tecnica:
GUINDANI VIAGGI Lufthansa City Center
Corso Garibaldi 88/90 26100 CREMONA
Tel. 0372/462030 Fax 0372/462040
info@guindaniviaggi.it

33

ERARI ARTISTI
Cremona e il Rinascimento
La Nuova Visione del mondo

Civico che con le sue numerose sale offre un esauriente panorama della pittura cremonese dal XV secolo e costituisce lideale
complemento della visita alle chiese e ai palazzi della citt. Dopo
la visita della Pinacoteca, avremo modo di conoscere gli edifici
rinascimentali pi significativi di Bernardino De Lera: la Chiesa
di S. Vincenzo, Palazzo Raimondi - Repellini e Palazzo Raimondi
Eliseo ideato nel 1496 dallomonimo e raffinato umanista.
Ledificio attuale sede dellIstituto Superiore di Filologia e Paleografia Musicale e della Scuola Internazionale di Liuteria (la citt
famosa al mondo per la sua tradizione liutaria).
La visita prosegue poi con la pregevole chiesa rinascimentale
di S. Margherita, opera di Giulio Campi che, aiutato dal fratello
Antonio, si occup anche della decorazione pittorica dellinterno.
Con larchitettura e la scultura procede di pari passo la storia
della pittura: di Bonifacio Bembo, lartista pi quotato della
corte ducale nei suoi quarantanni di feconda attivit, potremo
ammirare nella Chiesa di S. Agostino due notevoli ritratti ad
affresco di Bianca Maria e Francesco Sforza. Si arriver infine
nella Piazza pi bella del mondo: Piazza del Comune, su cui
si affacciano importanti edifici quali il Torrazzo, il Duomo, il
Battistero, il Palazzo Comunale e la Loggia dei Militi. Questi
spettacolari edifici, pur essendo di origini antecedenti, durante
il Rinascimento hanno subito le modifiche pi rilevanti: il Palazzo
Comunale, possente ed austero, venne modificato nella facciata
ad opera di Bernardino de Lera; il Torrazzo con il grande orologio astronomico (il meccanismo ancora oggi quello originale
del 1583) con il portico rinascimentale della Bertazzola che
successivamente stato esteso a quasi tutta la facciata del
Duomo; limponente complesso decorativo della Cattedrale ad
opera di Boccaccio Boccaccino prima e di Altobello Melone e
Gian Francesco Bembo poi, per arrivare infine ai Campi, famiglia
di artisti universalmente nota nella storia della pittura cremonese. Cremona fu in quel periodo giustamente additata quale una
piccola Anversa italiana. Ed influenze fiamminghe si manifestano
anche in Sofonisba Anguissola, la pittrice cremonese lodata
da Michelangelo e Annibal Caro, invitata a Madrid da Filippo
II, ammirata da Van Dyck. Lasciata la Piazza, ci si dirige verso
Palazzo Fodri, uno degli esempi pi significativi dellarchitettura
signorile del Rinascimento lombardo.
Si lascer quindi il centro della citt e a circa 2 km si arriver
alla Chiesa di S. Sigismondo, uno dei gioielli architettonici del
Rinascimento in Lombardia ed anche uno dei pi rappresentativi nellItalia settentrionale. Al suo interno, pregevoli opere dei
maggiori artisti del manierismo cremonese, dai fratelli Campi a
Bernardino Campi (omonimo, ma non parente), a Camillo Boccaccino e Bernardino Gatti.
Cena in ristorante.
Pernottamento.

PROGRAMMA DI VIAGGIO
1 Giorno CREMONA
Arrivo in serata direttamente allhotel prescelto e sistemazione.
Alle ore 18.00 ritrovo a Palazzo Trecchi, uno dei pi significativi palazzi del Rinascimento cremonese, che per la sua
magnificenza ospit re, imperatori, cardinali, uomini illustri e
condottieri tra i quali si ricordano Luigi XII di Francia, Carlo V
di Spagna e Garibaldi.
Dopo la visita del palazzo, verr effettuata la cena in un caratteristico ristorante.
Pernottamento.
2 Giorno CREMONA
Prima colazione in hotel. Intera giornata dedicata alla visita della
citt: il Rinascimento a Cremona fu importante per le ricche dimore
signorili e i vasti cicli pittorici (fior infatti allora a Cremona uninsigne
scuola di pittura, con testimonianze ovunque in citt). Alcuni palazzi
di privati cittadini, edificati nel 500, ci testimoniano il consolidarsi
di fortune legate alla propriet terriera e alla mercatura. Una delle
pi cospicue fu quella degli Affaitati, mercanti e banchieri che nel
1561 diedero inizio alla costruzione dellomonimo Palazzo (oggi
sede del Museo Civico Ala Ponzone e del Museo Stradivariano),
al quale lavorarono gli architetti cremonesi pi attivi del tempo:
Francesco e Giuseppe Dattaro, noti col soprannome di Pizzafuoco.
La visita della citt inizier appunto con la Pinacoteca del Museo

3 Giorno CREMONA
Prima colazione. Mattinata a disposizione.
Termine dei nostri servizi.

Quota per persona:
Con sistemazione in Hotel 3*: 125,00
Con sistemazione allHotel IMPERO di Cat. 4*: 170,00
Con sistemazione allHotel DELLE ARTI di Cat. 4* Sup.:
190,00
IMPORTANTE: I prezzi sopra-indicati non sono validi in concomitanza con alcune manifestazioni fieristiche.
quota comprende:
La
- il soggiorno in camera doppia con bagno e servizi, nella
categoria prescelta con trattamento di prima colazione
buffet e pernottamento;

34

ICO-CULTURAL
- due cene in ristoranti tipici;
- la Cremona City Card;
- le tasse e percentuali di servizio, lIVA.

quota non comprende: tutto quanto non menzionato nel


La
paragrafo precedente.
N.B.: La guida per la visita della citt verr confermata con
un minimo di 6 adesioni. Il relativo costo sar comunicato
in base al numero effettivo dei partecipanti.
Organizzazione Tecnica:
GUINDANI VIAGGI Lufthansa City Center
Corso Garibaldi 88/90 26100 CREMONA
Tel. 0372/462030 Fax 0372/462040
info@guindaniviaggi.it - www.guindaniviaggi.it

Cremona e i borghi murati


PROGRAMMA DI VIAGGIO
1 Giorno (venerdi)
Arrivo a Cremona nel pomeriggio, sistemazione nelle camere
riservate presso lhotel.
Cena libera.
Pernottamento.

Pizzighettone offre al visitatore una cerchia muraria fra le meglio


conservate della Lombardia e fra le pi significative storicamente ed architettonicamente dellItalia settentrionale. La
lunghezza complessiva delle linee fortificate assomma a circa 2
km, ma ci che la rende unica il susseguirsi delle cosiddette
Casematte: 93 grandi sale voltate a botte ricavate entro la cortina
muraria, che servivano come alloggiamenti militari, postazioni
di tiro o magazzini, e che formano qui a Pizzighettone caso
assai raro nellarchitettura militare un sistema di ambienti
intercomunicanti fra loro, per un totale di circa 800 metri di
percorso coperto. Visita delle mura di Gera. Proseguimento
con mezzi propri per Soncino; nel corso del trasferimento si
incontrano i borghi di Regona con la chiesa dedicata a San
Patrizio, Ferie, San Bassano, Soresina, Genivolta.
A Soncino visita della Rocca Sforzesca, del Borgo Medioevale
e della Casa degli Stampatori, museo dedicato alla famiglia
di stampatori di cui vengono illustrate le vicende ed i metodi
di stampa.
Dopo il pranzo libero proseguimento per Crema. Visita delle
Mura Venete: piazza Duomo, via Forte, via Cavour, via Ponte
della Crema, via Venezia, Torrion Foscolo, via Castello, giardini
di Porta Serio. Durante la piacevole passeggiata, si possono
ammirare le vestigia difensive di epoca medievale che vennero
ripristinate ed ampliate durante la dominazione veneta, visibili
sia nella loro interezza sia nella loro valenza di murature riutilizzate come parti delle costruzioni erette in epoche successive.
A completamento, visita del Duomo di Crema con la cripta. Alle
18.00 circa rientro alla citt di origine.
Fine dei servizi.

2 Giorno (sabato)
Prima colazione in hotel. Mattinata libera per shopping individuale. Pranzo libero.
Nel pomeriggio alle ore 15.00 incontro con la guida per la visita della citt. Si comincia dalla Piazza del Comune su cui si
affacciano il Palazzo Comunale e la Loggia dei Militi, la visita al
Palazzo Comunale include anche la Sala dei Violini si potranno
ammirare alcuni capolavori della liuteria classica cremonese (la
citt famosa nel mondo per la sua tradizione liutaria): il violino
Carlo IX di Francia di Andrea Amati del 1566, lHammerle di
Nicol Amati del 1658, il celeberrimo Cremonese di Antonio
Stradivari del 1715 (uno dei suoi migliori esemplari), il Quarestani di Giuseppe Guarneri del 1689, lo Stauffer di Giuseppe
Guarneri del Ges del 1734, un altro prezioso Stradivari, il
Clisbee e lultimo arrivato, il Vesuvio.
Si prosegue con la visita del Torrazzo, la pi alta torre campanaria
in muratura dEuropa, la Cattedrale in stile romanico e lottagonale
Battistero. Dalla Piazza Comunale attraverso Piazza Stradivari
e Corso Vittorio Emanuele si raggiunge il neoclassico Teatro
Ponchielli, rientrando per la stessa via si giunge alla Galleria XXV
Aprile, classico esempio di architettura del ventennio fascista, e
si conclude la visita ai Giardini di Piazza Roma in cui si trova la
pietra tombale di Antonio Stradivari, liutaio. Possibilit di visitare
dietro prenotazione una bottega liutaria.
Cena in ristorante con men tipico cremonese.
Pernottamento.


Quota di partecipazione su base individuale ed occupazione
camera doppia:
Hotel di categoria 3 stelle in citt 230,00
Agriturismo 230,00
Hotel di categoria 4 stelle 280,00.
Singola su richiesta.

3 Giorno (domenica)
Prima colazione in hotel. Partenza da Cremona in auto propria.
Imboccando la Via Milano vecchia ci si dirige verso Pizzighettone, prima di arrivare a 2 chilometri incontriamo Roggione:
da visitare il gioiello darte del Santuario della Beata Vergine
del Roggione, edificato nel 1630 per accogliervi unimmagine
miracolosa della Madonna, tuttora venerata al centro del marmoreo altare maggiore. Linterno ricco di affreschi barocchi e
racchiude importanti dipinti, tra cui le belle tele di G.B. Tortiroli,
F. Boccaccino e P Pagani.
.

quota comprende:
La
- due notti nellhotel prescelto con trattamento di pernottamento e colazione;
- una cena tipica con bevande incluse;

35

ERARI ARTISTIC
- la visita della citt con lingresso ai musei e la Cremona
Card;
- la prenotazione delle visite;
- materiale illustrato e carta della provincia.

si potranno ammirare alcuni capolavori della liuteria classica


cremonese (la citt famosa nel mondo per la sua tradizione
liutaria), in particolare il celeberrimo Stradivari 1715. Si prosegue con la visita del Torrazzo, la pi alta torre campanaria in
muratura dEuropa, la Cattedrale in stile romanico e lottagonale
Battistero. Dalla Piazza Comunale attraverso Piazza Stradivari
e Corso Vittorio Emanuele si raggiunge il neoclassico Teatro
Ponchielli; rientrando per la stessa via si giunge alla Galleria XXV
Aprile, classico esempio di architettura del ventennio fascista, e
si conclude la visita ai Giardini di Piazza Roma in cui si trova la
pietra tombale di Antonio Stradivari, liutaio. Possibilit di visitare
dietro prenotazione una bottega liutaria.
Cena in ristorante con men tipico cremonese.
Rientro in hotel. Pernottamento.

Organizzazione Tecnica:
Agenzia Viaggi Nobile di Nobile G. & C. S. n.c.
Piazza Roma 3/A
26100 Cremona
Tel 0372 26779 - Fax 0372 457345
E-Mail: Giordano@Viagginobile.Com

Cremona e le residenze castellate


PROGRAMMA DI VIAGGIO

3 Giorno
Prima colazione in hotel. Partenza da S. Giovanni in Croce per
Casalmaggiore.
Dopo circa 20 minuti di strada, si arriva nel capoluogo del Casalasco: da visitare Piazza Garibaldi su cui si affaccia il Palazzo
Municipale, il complesso dei Barnabiti con la Biblioteca Mortara ed
il caratteristico ed unico Museo del Bijou, unesposizione permanente della bigiotteria che comprende circa 35.000 piccoli oggetti
che testimoniano levoluzione del costume e della moda.
Pranzo libero.
Prosecuzione della visita con il Duomo di Santo Stefano, il Teatro
ed il Torrione, unico pezzo rimasto della cinta muraria. Al termine
rientro alla citt di provenienza.
Fine dei servizi.

1 Giorno
Arrivo a San Giovanni in Croce, sistemazione nelle camere riservate presso lhotel Locanda C Rossa. Nel pomeriggio visita
della villa Vidoni-Medici del Vascello, il monumento pi insigne di
residenza castellata dellintera provincia. Ledificio, residenza di
Cecilia Gallerani immortalata da Leonardo nel ritratto denominato
La Dama dellErmellino, degli inizi del Quattrocento.
Notevole il parco realizzato dallarchitetto Luigi Voghera agli
inizi dellOttocento. Dopo un percorso rettilineo di 5 chilometri
si raggiunge Casteldidone dove sorge Villa Mina della Scala. Il
nucleo cinquecentesco ha subito aggiornamenti stilistici nel corso
dei secoli trasformandosi in una residenza castellata.
Rientro in hotel. Cena nel ristorante dellhotel. Pernottamento.


QUOTA DI PARTECIPAZIONE su base individuale ed occupazione camera doppia:
Hotel di categoria 3 stelle in S. Giovanni in Croce
220,00.
Singola su richiesta.

2 Giorno
Prima colazione in hotel. Partenza da S. Giovanni in Croce in direzione Cremona (28 Km circa), proseguimento per Castelverde e
visita della villa castello Breda de Bugni. Proseguimento per S.
Martino in Beliseto, visita della villa Mancapane, proseguimento
per la Frazione Cavallara e visita della villa Schinchinelli di tarda
epoca cinquecentesca, proseguendo verso Licengo, in aperta
campagna si staglia Villa Sommi Picenardi, lottocentesca villa
si integra in un contesto risalente al XVI XVII secolo.
Pranzo libero.
Proseguimento per Cremona, alle ore 15.00 incontro con la guida per la visita della citt. Si comincia dalla Piazza del Comune
su cui si affacciano il Palazzo Comunale e la Loggia dei Militi.
La visita al Palazzo Comunale include anche la Sala dei Violini:

quota comprende:
La
- due notti nellhotel prescelto con trattamento di pernottamento e colazione;
- una cena in hotel;
- una cena tipica in un ristorante della Strada del Gusto
Cremonese con bevande incluse;
- la visita della citt con lingresso ai musei e la Cremona
Card;
- la prenotazione delle visite;
- materiale illustrato e carta della Provincia.
quota non comprende:
La
- bevande;
- mance;
- extra in genere e quanto non specificato nella voce la
quota comprende.
Possibilit su richiesta di pernottare in hotel a Cremona 3
o 4 stelle o in locanda nei pressi di Castelverde.
Quotazioni su richiesta.
Organizzazione Tecnica:
Agenzia Viaggi Nobile di Nobile G. & C. S. n.c.
Piazza Roma 3/A
26100 Cremona
Tel 0372 26779 - Fax 0372 457345
giordano@viagginobile.com - www.viagginobile.com

36

CO-CULTURALI
Citt Murate

Differenti tipologie difensive caratterizzavano in passato il


territorio cremasco e cremonese, per secoli segnato dagli
scontri fra gli eserciti del Ducato di Milano e della Repubblica
di Venezia, cui si aggiungevano le incursioni dei Francesi e
degli Spagnoli. Le antiche mura e gli edifici preposti alla
difesa delle citt oggi esercitano un particolare fascino sul
visitatore, una seduzione che sa di antiche battaglie, di
strategie militari e magici castelli.
Si passa infatti da Crema, citt difesa da una vasta cinta
muraria; a Soncino, piccolo borgo fortificato e protetto dalla
Rocca sforzesca del XV secolo, completamente circondata da
massicce mura in cotto; a Pizzighettone con le sue imponenti
mura costruite in et medievale e poi adeguate per resistere
agli assalti delle armi da fuoco (secc. XVI-XVII).
I Visconti e gli Sforza, signori di Milano, hanno arricchito di
testimonianze storiche il territorio cremonese promuovendo
la costruzione e la decorazione di veri e propri gioielli artistici, monumenti che sono fra i risultati pi raffinati dellarte
rinascimentale nostrana.
PROGRAMMA DI VIAGGIO
1 Giorno CREMA / SONCINO
Incontro con la guida per la visita di questa piccola citt
dalla storia antica che offre limmagine di una vita operosa
a dimensione umana, nella quale lospite pu trascorrere ore
tranquille in un ambiente piacevole, artisticamente stimolante. Fin dallingresso in citt attraverso le due monumentali
porte neoclassiche, poste a presidio degli accessi da Est
e da Ovest, si avverte immediatamente che si tratta di una
citt fortificata, un baluardo della Repubblica di Venezia
incuneato nel Ducato di Milano.
Il cuore della citt Piazza Duomo, che sembra una corte
dove ci si ferma a gustare lambiente circostante e ad ammirare i portici, il Torrazzo, il Palazzo Comunale e la struttura
imponente ed elegante della Cattedrale e del suo campanile.
Si visiteranno inoltre le chiese di S. Benedetto in piazza
Garibaldi, la SS. Trinit in uno slargo di via XX Settembre,
S. Giacomo in piazza Caduti del Lavoro e S. Domenico, recentemente restaurata ed adibita a teatro, in piazza Trento
e Trieste. Al termine della visita, tempo libero per gustare
magari qualche specialit: dalla Bertolina (focaccia dolce
con luva) alla Spongarda (altro dolce tipico).
Nel tardo pomeriggio si proseguir verso Soncino, con sistemazione allHotel Glam.
Cena in ristorante caratteristico con menu tipico.
Pernottamento.

ficato da quattro possenti torrioni. Da qui si pu salire sugli


ampi spalti merlati che dominano il borgo e la campagna,
quindi penetrare in tutte le stanze fuori terra e in numerosi
vani sotterranei pieni di mistero. A Soncino si possono anche
ammirare preziose opere darte custodite nelle numerose
chiese. Nel centro storico, la Pieve, recentemente restaurata,
e San Giacomo addossato ad un silenzioso chiostro e con il
caratteristico campanile ottagonale pendente. Poco fuori le
mura, in posizione panoramica che abbraccia tutto il borgo, la
stupenda Chiesa di Maria delle Grazie, affrescata e decorata
da originali terrecotte policrome ed infine la Chiesetta del
Tinazzo immersa nel verde del Parco dellOglio. Si soster
poi alla Casa degli Stampatori che ricorda la straordinaria
storia della tipografia ebraica dalla quale uscirono i preziosi
incunaboli noti in tutto il mondo tra cui la prima Bibbia Ebraica
completa, del 1488.
Al termine della visita, proseguimento per Pizzighettone. Raro
esempio di architettura militare, concepito nellAlto Medioevo
e continuamente perfezionato fra il XVI e il XVIII secolo per
opporsi allevoluzione delle armi da fuoco, costituisce uno
straordinario documento storico ed unindubbia attrattiva
turistica. Allinterno del nucleo storico, il monumento simbolo
di Pizzighettone il Torrione o Torre del Guado, sopravvissuto alla distruzione del castello, in quanto documento della
prigionia del re di Francia Francesco I nel 1525. Larmoniosa
piazzetta del Comune pu considerarsi il centro monumentale del paese e la Parrocchia di San Bassiano, fondata
probabilmente verso la met del XII secolo, rivela appieno
la sua antichit gi nella facciata a capanna, in cotto, con il
magnifico rosone centrale realizzato nel Quattrocento.
Attraversando il ponte si raggiunge la borgata di Gera con la
piazza del mercato e le chiese di S. Marcello e di S. Pietro.
In alcune casematte sistemato un interessante Museo
Etnografico Arti e mestieri del passato mentre presso il

2 Giorno SONCINO / PIZZIGHETTONE


Prima colazione a buffet.
Mattinata dedicata alla visita della citt. Soncino sorge su un
dosso dellantico argine del fiume Oglio, immerso nel verde
intenso di una campagna lussureggiante, completamente
circondata da massicce mura in cotto e da un fossato in parte
ancora colmo dacqua. Nella cittadella ci si trova immersi in
unatmosfera daltri tempi dove case e chiese si affacciano
sulle vie principali con severe forme medioevali o eleganti
facciate rinascimentali animate da bifore e da raffinati fregi
in terracotta. Il passato di piazzaforte militare testimoniato
dalla grande Rocca della seconda met del XV secolo; vi si
accede da un Rivellino dotato di un ponte levatoio ancora
funzionante e si passa in un cortile a pianta quadrata, forti-

37

ITINERARI AR
Museo Civico sono conservati importanti reperti paleontologici
ed una nutrita collezione di armi di varie epoche.
Al termine della visita verr effettuata la sosta per il pranzo in
una tipica trattoria.
Fine dei nostri servizi.

Quota di partecipazione (min. 25 pax.): a partire da
99,00.
quota comprende:
La
- sistemazione allHotel Glam di Soncino, di cat. 3* sup.,
in camere doppie con bagno e servizi, con trattamento
di pernottamento e prima colazione;
- la guida per la visita alle citt di Crema, Soncino e Pizzighettone;
- una cena ed un pranzo tipico, bevande escluse;
- le tasse e percentuali di servizio.

Visita guidata di Palazzo Te: Palazzo Te fu costruito tra il


1525 ed il 1535 da Giulio Romano per volere di Federico II
Gonzaga. La celebre villa, destinata alle feste, ai ricevimenti
e agli ozi del duca di Mantova, si ergeva su unisola in
diretta contiguit col centro cittadino, denominata sin dal
Medioevo Tejeto, o Te. Gli ambienti del palazzo le sale dei
Cavalli, di Psiche, dei Giganti -, i Loggiati e lAppartamento
del Giardino Segreto, insieme al Cortile dOnore e al Giardino
dellEsedra, rappresentano la pi alta espressione dellinvenzione di Giulio Romano.

quota non comprende: tutto quanto non espressamente


La
menzionato nel paragrafo precedente.
Organizzazione Tecnica:
GUINDANI VIAGGI Lufthansa City Center
Corso Garibaldi 88/90 26100 CREMONA
Tel. 0372/462030 Fax 0372/462040
info@guindaniviaggi.it - www.guindaniviaggi.it


Quota di partecipazione: a partire da 70,00 per persona.

Mantova e le sue bellezze

quota comprende: tutti i servizi come da programma (il


La
servizio bus non compreso).
Minimo 20 partecipanti.

Arrivo a Mantova con mezzi propri.


Visita guidata di Palazzo Ducale: il Palazzo Ducale di Mantova ubicato tra lantica Piazza di San Pietro, lattuale
Piazza Sordello, e la riva del Lago Inferiore, ed costituito
da un vasto insieme di edifici, cortili e giardini. Trova forma
organica nella prima met del XVI secolo, quando diviene un
unico grandioso complesso architettonico che occupa una
superficie di 35.000 metri quadrati. La famiglia Gonzaga ne
fa la propria residenza dal 1328 al 1707, quando lultimo
duca Ferdinando Carlo costretto allesilio. La Camera
degli sposi (camera picta) collocata nel torrione nord est
del Castello di San Giorgio. Fu dipinta da Andrea Mantegna
nellarco di nove anni (dal 1465 al 1474) e dedicata ai
marchesi di Mantova. Mantegna concepisce lo spazio cubico
della stanza come un continuo rimando tra realt e finzione.
Le cortine si aprono e, come in uno spettacolo teatrale,
entrano in scena i personaggi.
Visita guidata del centro storico, dei principali palazzi e
delle chiese.
Pranzo con men degustazione in un ristorante tipico ubicato nel cuore della citt.

I programmi possono essere personalizzati e, con le opportune


rivalutazioni, destinati anche ad individuali.
Organizzazione Tecnica:
Punto Touring Mantova By V & V Vellini Viaggi
Via Cavour n. 92
46100 Mantova
Tel. 0376 310170 Fax 0376 367615
tci.mantova@libero.it

Mantova Sabbioneta San


Benedetto Po
PROGRAMMA DI VIAGGIO
1 Giorno - Arrivo a Mantova con mezzi propri.
Visita guidata di Palazzo Ducale: il Palazzo Ducale di Mantova
ubicato tra lantica piazza di San Pietro, lattuale Piazza Sordello,
e la riva del Lago Inferiore, ed costituito da un vasto insieme
di edifici, cortili e giardini. Trova forma organica nella prima met
del XVI secolo, quando diviene un unico grandioso complesso
architettonico che occupa una superficie di 35.000 metri quadrati. La famiglia Gonzaga ne fa la propria residenza dal 1328
al 1707, quando lultimo duca Ferdinando Carlo costretto
allesilio. La Camera degli Sposi o Camera Picta collocata nel
torrione nord est del Castello di San Giorgio. Dipinta da Andrea
Mantegna nellarco di nove anni (dal 1465 al 1474), dedicata
ai marchesi di Mantova. Mantegna concepisce lo spazio cubico
della stanza come un continuo rimando tra realt e finzione. Le
cortine si aprono e, come in uno spettacolo teatrale, entrano in
scena i personaggi.

Visita guidata del Museo Diocesano: nellanno 1974 si


tenne nel Palazzo Ducale di Mantova una mostra dal titolo
Tesori darte nella terra dei Gonzaga, che present una
serie di capolavori sino allora pressoch sconosciuti, in larga
misura provenienti dalle chiese della diocesi. Il successo
della mostra indusse il suo ideatore, monsignor Luigi Bosio, a progettare unesposizione permanente di tali opere,
riunite in un apposito museo. Il Museo Diocesano dArte
Sacra, come allora fu chiamato, fu inaugurato nel 1983,
raccogliendo manufatti di varia natura dipinti, sculture,
oreficerie, tessuti, libri miniati, ceramiche, avori e persino
strumenti guerreschi.

38

RTISTICO-CULTU
Visita guidata del centro storico, dei principali palazzi e delle
chiese.
Pranzo con men degustazione in un ristorante tipico ubicato nel
cuore della citt.
Trasferimento a Sabbioneta e visita guidata della citt. Sabbioneta,
citt di fondazione (urbs condita), edificata tra il 1556 ed il 1591
per volere di Vespasiano Gonzaga, collocata al centro della pianura padana. Come piccolo stato indipendente, Sabbioneta grazie
alla sua avanzata struttura difensiva si presentava principalmente
come una fortezza. Le due piazze sono collocate in posizione asimmetrica e decentrata e costituiscono i due pi importanti nuclei
della citt attorno ai quali sorgono gli edifici pi rappresentativi.
Piazza dArmi, chiamata Piazza del Castello nella seconda met
del XVI secolo. Ad ovest sorgeva lantica rocca (oggi distrutta).
Il Palazzo del Giardino riprende la tipologia delle ville suburbane
ma inserito allinterno della cinta muraria. Dalla villa, tramite un
piccolo cavalcavia si passa nella Galleria, un lungo corridoio che
chiude il lato orientale della Piazza Ducale di forma perfettamente
rettangolare e lascia libero lo spazio altrimenti occupato da due
interi isolati. Su di essa si affacciano tre importanti edifici: il Palazzo Ducale sede degli impegni politici e amministrativi e palazzo
ufficiale di rappresentanza ad est, nel lato opposto della piazza
si trovava il Palazzo della Ragione. A nord, tra i palazzi signorili, si
eleva la chiesa di Santa Maria Assunta, duomo della citt; nelle
immediate vicinanze si trova il piccolo Oratorio di San Rocco e San
Sebastiano, di epoca pi tarda. A sud, a livello del piano terreno
degli edifici privati si apre un lungo portico a bugnato rustico di
marmo bianco con pilastri quadrangolari su cui insistono archi a
tutto sesto. Tra le due piazze, in posizione mediana, sorge il Teatro allAntica. Fu innalzato tra il 1588 e il 1590 su progetto del
vicentino Vincenzo Scamozzi secondo i canoni serliani di impianto
allantica e fornito di spazi tecnici: il foyer, i camerini per gli artisti
con ingresso separato e le facciate prospicienti le pubbliche vie.
La zona residenziale, invece, avvolge le due piazze ed occupa tutti
i rimanenti isolati della citt. questa la parte che ha subito pi
trasformazioni estetiche; laspetto odierno settecentesco.
Ritorno a Mantova.
Cena e pernottamento in hotel tre stelle.

del Polirone, imponente complesso monastico che comprende la


maestosa chiesa abbaziale di Giulio Romano. Pranzo con men
degustazione in un ristorante a San Benedetto Po.
Visita guidata dellabbazia e del complesso monastico.
La prima Europa cristiana stata lEuropa dei monasteri. La Regola
di San Benedetto, basata sul motto ora, lege et labora, ha ovunque sparso i semi di una nuova ideologia, strumento di fede e di
sapienza. Polirone si colloca circa a met del contesto temporale di
diffusione benedettina, nascendo appena al di l dellanno 1000.
Fondato nellanno 1007 da Tedaldo marchese di Canossa, prediletto da Matilde sua nipote, diventa approdo spirituale e sacello
sepolcrale di San Simeone armeno, acquisendo gi nel 1024 la
funzione di santuario e quindi, per tutti i credenti ed i bisognosi,
approdo di pace e di speranza. Se nel 1077 Polirone entra nella
congregazione di Cluny, cedendo nellimpatto con il colosso borgognone (fu di Matilde liniziativa, per il tramite di papa Gregorio VII,
al fine di metterlo al riparo dalle mire imperiali) riacquista presto
una propria autonomia, segno di distinzione politica ma anche di
provata capacit pastorale. Quando Cluny entra in crisi, Polirone
mantiene e migliora le proprie condizioni, superando i momenti critici
e rilanciandosi attraverso abati di grande ed insigne personalit.
Fino alla fine. Inesorabilmente Napoleone Bonaparte sopprime il
monastero nel 1797, dopo quasi otto secoli di ininterrotta attivit. Ma mentre la Cluny romanica, la pi grande costruzione della
cristianit, scompare miseramente, San Benedetto in Polirone,
laltra Cluny, ancora presente, anche se in forme ridotte rispetto
alloriginale. La maestosit degli edifici polironiani desta ancora
oggi meraviglia agli occhi di tutti i visitatori. Matilde di Canossa
lo lega al proprio mito facendosi qui seppellire. Il Millenario pu
diventare occasione per riscoprire Polirone, per ricollocarlo tra i
siti che hanno contribuito ad avvicinare le genti nello spirito ed in
un afflato cosmopolita.

Quota di partecipazione: a partire da 170,00 per persona.
quota comprende: tutti i servizi come da programma (il
La
servizio bus non compreso).
Minimo 20 partecipanti.

2 Giorno colazione in hotel e rilascio delle camere.


Imbarco sulla motonave e partenza per San Benedetto Po. Si parte
dai laghi di Mantova in vista del centro storico della citt virgiliana
per poi raggiungere la Vallazza, una zona umida creata dal Mincio,
di grande interesse naturalistico per la peculiarit della sua flora e
fauna e sito di interesse comunitario. Arrivati a Governolo, si accede
alla chiusa di navigazione che consente al natante di superare il
dislivello fra Mincio e Po. Si prosegue contro corrente in un tratto
mediano del massimo fiume italiano. Sbarco a San Benedetto Po,
antico centro padano, sede della millenaria Abbazia benedettina

I programmi possono essere personalizzati e, con le opportune


rivalutazioni, destinati anche ad individuali.
Organizzazione Tecnica:
Punto Touring Mantova By V & V Vellini Viaggi
Via Cavour n. 92
46100 Mantova
Tel. 0376 310170 Fax 0376 367615
tci.mantova@libero.it

39

I tinerari Enogastronomici
Oltrep pavese enogastronomico

Arte & Gusto in provincia


di Pavia 3 giorni / 2 notti

PROGRAMMA DI VIAGGIO

PROGRAMMA DI VIAGGIO
1 Giorno
Incontro con la guida a Varzi, piccolo gioiello medievale sullantico percorso dei pellegrini e dei mercanti diretti a Roma. Sotto
i bassi portici di pietra a vista, degustazione di ricchi taglieri
di salumi Dop in abbinamento a verdure e conserve, per un
primo assaggio delle specialit locali accompagnate dai vini
DOC dell`Oltrep Pavese.
Nel pomeriggio, trasferimento a Zavattarello e visita dellimponente castello medievale.
Transfer in confortevole hotel*** in Oltrep Pavese.
Cena romantica di benvenuto.

Accoglienza allaeroporto di Milano Malpensa e transfer a Pavia.


Pernottamento b&b in camera doppia.
Visita a Pavia by night.
Partenza da Pavia con autobus privato verso Voghera, principale
centro dellOltrep, nodo di traffici e commerci fin dal periodo
romanico e medioevale anche attraverso la Via del Sale. Visita
alla collegiata di S. Lorenzo e al Castello Visconteo. Relax a
Salice Terme e proseguimento per Ponte Nizza e Varzi. Visita
allAbbazia di S. Alberto di Butrio, tipico monastero medioevale
dove soggiornarono anche il Barbarossa e dove mor nel 1320
re Edoardo II dInghilterra.
Proseguimento poi per Borgo Priolo con cena e pernottamento
b&b in camera doppia in un caratteristico agriturismo. Da Montalto
a S. Maria della Versa con visita alla cantina e degustazione
dei vini DOC dellOltrep Pavese.
Dopo il pranzo visita a Stradella del caratteristico Museo della
Fisarmonica, testimonianza di unantica tradizione artigianale.
Dalla Cantina Sociale di Broni rientro a Pavia.
Pernottamento b&b in camera doppia.
Transfer da Pavia a Milano Malpensa.

2 Giorno
In mattinata, visita di una piccola azienda a conduzione familiare,
che da anni rifornisce di eccellenti formaggi le tavole dei pi
esclusivi ristoranti di Milano. Degusteremo abbinamenti curiosi
di formaggio con miele, mostarde e marmellate.
Nel pomeriggio, transfer nella zona di Casteggio per la visita ad
una cantina storica con degustazione e passeggiata in vigna.
Rientro in hotel e cena a base di brasati e bolliti serviti con
salsa verde e contorni della tradizione contadina.


Quota di partecipazione: preventivo indicativo per persona
GRUPPl a partire da 465,00 (all inclusive).

3 Giorno
Trasferimento in Lomellina, una delle maggiori zone di produzione
di riso in Italia. In mattinata visita di una riseria e degustazione di risotti in versioni insolite: con rane, peperoni e pasta
di salame. Tour guidato della citt con lelegantissima Piazza
Ducale, il Castello, la Torre del Bramante ed il Mastio.
Tempo libero per shopping prima del rientro.

quota netta comprende:


La
- i trasferimenti da Milano Malpensa a Pavia e viceversa;
- i pernottamenti e i pranzi come indicato nel programma;
- autobus privato al seguito per tutto litinerario.
possibile prenotare solamente il tour senza i trasferimenti
Milano Malpensa-Pavia-Milano Malpensa e senza i pernottamenti a Pavia. Preventivo a richiesta, indicativamente a
partire da 270,00.
Tassa iscrizione gestione pratica e Assicurazione: 15,00.


Quota di partecipazione: 275,00 a persona (per gruppi
da 20 a 40 pax).
quota comprende:
La
- 2 HB in hotel *** in Oltrep Pavese (colazione, 1 cena
romantica di benvenuto, una cena a base di brasati e
bolliti, vini DOC dellOltrep Pavese);
- degustazione di salumi a Varzi;
- visita guidata di Varzi;
- ingresso e visita al Castello di Zavattarello;
- visita e degustazione di formaggi biologici presso una
piccola azienda in Oltrep Pavese;
- visita ad una cantina storica con degustazione e passeggiata in vigna;
- visita ad una riseria con degustazione di risotti;
- visita guidata di Vigevano.

Organizzazione Tecnica:
Annacella agenzia viaggi e turismo
Tel. 0039 0382 301221 Fax 0039 0382 301224
E-mail info@annacella.it

quota non comprende:


La
transfer in pullman, eventuali extra personali e quanto non
espressamente indicato.
Quotazioni individuali o per gruppi pi piccoli (meno di 20 pax.),
altre personalizzazioni e informazioni disponibili presso:
I VIAGGI DI TELS
Via Monferrato 19
27100 Pavia
Tel/Fax: +39 0382 578706
www.iviaggiditels.it - info@iviaggiditels.it

40


Quota di partecipazione: 75,00 a persona (per n. minimo
di 25 paganti).
quota comprende:
La
- visita guidata ad unazienda di produzione di miele;
- laboratorio di smielatura;
- rinfresco a base di salumi, formaggi biologici, miele e vini
di produzione locale;
- visita al Santuario di Torricella Verzate;
- visita ad unantica azienda vitivinicola, con passeggiata in
vigna e degustazione di vini;
- guida professionista a disposizione per lintera giornata;
- IVA.
Quotazioni per FIT e piccoli gruppi, transfer e personalizzazioni
disponibili su richiesta presso:
I VIAGGI DI TELS
Via Monferrato 19
27100 Pavia
Tel/Fax: +39 0382 578706
www.iviaggiditels.it
info@iviaggiditels.it

La Lomellina:
il riso e il salame doca
Storia, cultura e gastronomia tipica in mezzo alla natura tra
canali, risaie a perdita docchio e campagne delimitate dai
fiumi Po, Ticino e Sesia, create da una millenaria tradizione,
dagli ordini religiosi, dai Visconti e dagli Sforza.
Un habitat naturalistico dove vivono numerose specie di uccelli
come aironi, gabbiani e germani reali.

Oltrep Pavese:vino e non solo

PROGRAMMA DI VIAGGIO

PROGRAMMA DI VIAGGIO

Accoglienza allaeroporto di Milano Malpensa e transfer a


Vigevano.
Pernottamento B&B in camera doppia.
Visita guidata della citt di Vigevano: il Castello Visconteo
(1345), la Piazza Ducale (1492-94), tra le pi belle ed armoniose dItalia, e la Cattedrale barocca. Fastosa residenza di
Ludovico il Moro alla cui corte cerano personaggi illustri come
Leonardo da Vinci e il Bramante.

Incontro con la guida a Casteggio e visita ad un produttore


locale di miele. Lazienda, tra le maggiori nel nord Italia,
condotta con passione e grande professionalit da esperti
che illustrano agli ospiti tutto il ciclo del prodotto, dalla posa
delle arnie alla smielatura. Il tour alla scoperta del mondo
delle api si conclude con un laboratorio di lavorazione ed un
pranzo-degustazione a base di formaggi biologici, salumi,
miele e vini della casa.
Unesperienza davvero unica per il calore dellaccoglienza e
la dolcezza del rinfresco.
Nel primo pomeriggio, visita al Santuario di Torricella Verzate, il
piccolo Sacro Monte dellOltrep, caratteristico per le cappelle
sul sagrato che contengono statue in gesso a grandezza naturale. La Scala Santa che porta alla chiesa fu fatta costruire
su terreno trasportato appositamente dalla Palestina, ed
tradizione salirla in ginocchio per garantirsi 9 anni di indulgenza
ad ogni gradino. Al termine della visita, tour panoramico sulle
colline dove si coltivano i vitigni che danno origine a preziosi
vini dai nomi evocativi quali Barbacarlo, Buttafuoco, Sangue
di Giuda. Visita di una prestigiosa azienda vitivinicola, con
passeggiata in vigna e degustazioni in cantina, con possibilit
di acquisto.
Ultima tappa della giornata Stradella, cittadina di origine
romana, famosa per la tradizione musicale della fisarmonica.
Tempo libero per perdersi tra i bei negozi del centro.

Trasferimento con autobus privato a Mortara, importante centro


di produzione risicolo con pranzo e degustazione del famoso
salame doca.
Lomello, piccolo paese di epoca longobarda dove secondo la
leggenda fu celebrato nel 590 il matrimonio tra Teodolinda e
Agilulfo. Visita del battistero di S. Giovanni e della basilica di
S. Maria Maggiore.
Poi visita del Castello di Scaldasole dellanno Mille e trasferimento a Pavia.
A Pavia pernottamento in B&B in camera doppia e visita a
Pavia Citt dArte.
Trasferimento da Pavia a Milano Malpensa.

Quota di partecipazione: preventivo indicativo per persona
GRUPPI a partire da 352,00 (all inclusive).

41

NERARI ENOGA
Il vino nel mondo antico
Durata delliniziativa: mezza giornata (pomeriggio)
La proposta prevede la visita ad una cantina di San Colombano,
con degustazione di vino accompagnata dall tipica raspadura e dai salumi che costituiscono uno dei vanti del territorio
lodigiano.
La degustazione dei vini sar accompagnata dal racconto di
mille curiosit legate al consumo dl vino nel mondo celtico e
romano, attraverso interessanti letture , proposte da un attore
e suggestive immagini

Costo: 40,00 per persona.

quota netta per persona comprende:


La
- i trasferimenti da e per laeroporto di Milano Malpensa;
- i pernottamenti in B&B in camera doppia;
- le visite guidate;
- i pranzi;
- autobus privato per tutto il percorso.
possibile prenotare anche solamente il tour Lomellina senza i transfer aeroporto, senza i pernottamenti, con autobus
privato al seguito: costo indicativo 152,00.
Oppure anche solamente senza lautobus privato, anche
eventualmente in bicicletta noleggiata da Pavia Bike Sharing
indicativamente a partire da 95,00.

A tavola nel Medioevo


Durata delliniziativa mezza giornata
Presso un ristorante socio della Strada viene presentata, attraverso immagini raffinate e ricercate ed interessanti letture,
unaffascinante storia della tavola e del cibo nei secoli bui
del Medioevo.

Costo: 60,00 a persona.

Organizzazione Tecnica
Annacella agenzia viaggi e turismo
Tel. 0039 0382 31221 Fax 0039 0382 301224
e-mail info@annacella.it

Gli umili a tavola


Durata delliniziativa mezza giornata
Fantasia e buon senso: gli ingredienti per rimediare alla povert
delle materie prime. Un viaggio a ritroso tra sapori semplici e cibi
gustosi, condotto presso un ristorante della Strada, attraverso
lascolto di interessanti testi, accompagnati da proiezione.

Costo: 60,00 a persona.
A tavola nel Rinascimento
Durata delliniziativa mezza giornata
Sullo sfondo delle corti principesche, che vengono evocate
da suggestivi allestimenti virtuali, tra balli feste ed amene
occupazioni un viaggio tra sapori inconsueti.
Presso un ristorante socio della Strada

Costo: 60,00 a persona.
Organizzazione
Strada del Vino San Colombano e dei Sapori Lodigiani
Via Haussmann 7
26900 Lodi
tel 0371 428413/339 4315331
info@stradasaporilodigiani.it

A tavola con la Storia

Da sempre a tavola ci si incontra, si discute si gustano cibi


prelibati. La tavola, il cibo, il banchetto hanno spesso interessato gli scrittori che nelle diverse epoche hanno dedicato a
questo argomento pagine spesso ricche di curiosit, di episodi
divertenti, sempre interessanti.
Un modo per scoprire cibi diversi, particolari, per noi inconsueti,
attraverso i racconti degli scrittori antichi .
I menu tematici e le degustazioni che i ristoranti , gli agriturismo le cantine ed enoteche della Strada propongono, sono
completati da una conferenza con lettura di testi e proiezione
di diapositive, collegata al tema gastronomico proposto.
Le iniziative sono previste per non meno di 12 persone

Dire Fare Assaggiare: Tour enogastronomico alla scoperta dei


sapori lodigiani
Il territorio Lodigiano vanta produzioni enogastronomiche consolidate e di notevole interesse. Una corretta alimentazione e
la capacit di saper scegliere i prodotti migliori sono un aspetto
importante della nostra vita.
Per conoscere, apprezzare ed acquistare direttamente i tesori gastronomici del Lodigiano vi proponiamo il seguente
itinerario:

Opzioni:
A tavola con gli antichi Romani
Durata dellitinerario: intera giornata
Litinerario comincia con la visita allarea archeologica di Lodi
Vecchio e prosegue con una passeggiata nel centro storico, per
la visita ai resti archeologici dellantica Laus, per concludersi
con la visita alla Basilica di San Bassiano, poco fuori dal centro
dellantica Laus.
previsto lo spostamento presso ristorante o agriturismo associato alla Strada, per la degustazione di un men romano
Si tratta di un viaggio gustoso ed anche un po insolito tra
stravaganze e situazionipiccanti.

Costo: 70,00 a persona

Mattino: Le Cascine, a Terranova dei Passerini, tipica cascina


lombarda perfettamente conservata.
Presentazione dei Prodotti Tipici Lodigiani, degustazione guidata di alcuni prodotti, consigli per gli acquisti per una corretta
gestione della spesa. Durata: 2 ore circa
Pranzo: a scelta in uno dei numerosi ristoranti tipici o agriturismo associati.

42

ASTRONOMICI
Crema: week end con il Salva
PROGRAMMA DI VIAGGIO
1 Giorno (sabato)
Arrivo con mezzi propri a Crema. Sistemazione nelle camere riservate in hotel o agriturismo. Pranzo libero.
Nel pomeriggio trasferimento con mezzi propri a Trescore Cremasco
presso lAzienda Agricola Carioni. Visita guidata dellAzienda con
particolare riferimento alla produzione dei formaggi tipici come il
Salva dal colore bruno e dalla forma quadrangolare, con un sapore appena acido. Possibilit di acquistare il formaggio presso lo
spaccio aziendale. Rientro a Crema.
Cena presso uno dei ristoranti aderenti alla Strada del gusto Cremonese. Menu tipico con degustazione del Salva. Il formaggio
ottimo in abbinamento a pomodorini, miele di acacia, mostarda
o nella versione classica detta salva con le tighe ossia con
peperoni verdi sottolio e sottaceto.
Pernottamento.

Pomeriggio: in base alle esigenze si pu approfondire il tema


enogastronomico
percorrendo la filiera del Latte
Caseificio Ded Alberto - Frazione Propio Borghetto Lodigiano
Produttore di Burro e Grana Tipico Lodigiano
Visita alle stalle di bovini da latte
Visita al caseificio
Visita ai locali di stagionatura
Durata : 1 ora circa

2 Giorno (domenica)
Prima colazione. Alle ore 9.00 visita della citt di Crema.
Si consiglia litinerario medievale: durata della visita 2 ore. A piedi.
Duomo di Crema (visita della cripta), Torre Guelfa e Torrazzo, chiesa
di S. Benedetto (resti del chiostro benedettino) in piazza Garibaldi,
Museo Civico di Crema (settore medievale) in via Dante Alighieri.
Le antiche origini di Crema sono il filo conduttore di questo itinerario
attraverso le vicende che hanno interessato la citt, dalle incursioni
longobarde al castrum bizantino (570 d.C.), dallEcclesia Sancte
Marie de Crema al Duomo attuale, con una tappa a S. Benedetto,
chiesa madre di uno dei primi borghi sorti nel Castrum.
Pranzo libero.
Nel pomeriggio possibilit di visitare una delle altre due Citt Murate (Pizzighettone o Soncino); al termine rientro con mezzi propri
alla citt di origine.

Azienda Agricola Baronchelli Borgo San Giovanni


Produttore di Latte Crudo Confezionato
Visita alle stalle di bovini da latte
Visita alla Mungitura ore 16.30
Visita al Confezionamento
Durata: 2 ore circa
percorrendo la filiera del Vino
Visita ad una cantina produttrice di San Colombano DOC
Visita nel vigneto (in base alla stagione)
Visita al locale di conservazione
Illustrazione del processo dallacino al bicchiere
Durata: 1 ora e 1/2 circa


Quota di partecipazione: quota base a persona a partire da
90,00.
quota base comprende:
La
- un pernottamento e colazione in hotel 4 stelle o agriturismo;
- una cena in ristorante;
- la visita dellAzienda Agricola;
- tasse e percentuali di servizio.

per un pomeriggio allinsegna della dolcezza


Pasticceria Gelateria Dolce Lodi, Lodi Vecchio
Dimostrazione nel laboratorio del gelato
Visita alladiacente Basilica di San Bassiano
Durata: 1 ora circa
Le iniziative sono pensate per gruppi di 30-40 persone.
Chi invece nel pomeriggio dopo tante delizie del palato volesse
concedersi una gioia per gli occhi pu concludere la giornata con
una visita allo scrigno darte costituito dalla raccolta Lamberti,
galleria di pittori codognesi dellOttocento. Tra le opere notevoli
due acquerelli di Tranquillo Cremona.
In alternativa possibile la visita al Museo del Giocattolo di S.
Stefano Lodigiano

Organizzazione Tecnica:
Agenzia Viaggi Nobile di Nobile G. & C. S. n.c.
Piazza Roma 3/A - 26100 Cremona
Tel 0372 26779 - Fax 0372 457345
giordano@viagginobile.com - www.viagginobile.com


Costi: il costo di 40
Organizzazione
Strada del Vino San Colombano e dei Sapori Lodigiani
Via Haussmann 7
26900 Lodi
tel 0371 428413/339 4315331/3358074306
info@stradasaporilodigiani.it

43

ITINERARI ENO
Salumi e formaggi cremonesi

1689, lo Stauffer di Giuseppe Guarneri del Ges del 1734,


un altro prezioso Stradivari, il Clisbee e lultimo arrivato, il
Vesuvio. Si prosegue con la visita del Torrazzo, la pi alta
torre campanaria in muratura dEuropa, la Cattedrale in stile
romanico e lottagonale Battistero. Dalla Piazza Comunale
attraverso Piazza Stradivari e Corso Vittorio Emanuele si
raggiunge il neoclassico Teatro Ponchielli, rientrando per la
stessa via si giunge alla Galleria XXV Aprile, classico esempio
di architettura del ventennio fascista, e si conclude la visita
ai Giardini di Piazza Roma in cui si trova la pietra tombale
di Antonio Stradivari, liutaio. Possibilit di visitare dietro
prenotazione una bottega liutaria.
Cena in ristorante con men tipico cremonese: i salumi di
produzione locale, il culatello di Zibello, le lumache al guscio
o trifolate con spinaci, il pat di anatra con mostarda di frutta
al miele, il luccio in salsa alla cremonese e lo sformato di
broccoli verdi. A seguire, gnocchi vecchia Cremona (ricetta
del Seicento), marubini ai tre bordi, tortelli di zucca, zuppe
di verdure e legumi, farfalle in caponata di verdure fresche
e risotto con zizzania, polpa di rane e fiori di zucca. Quindi,
i secondi: bollito misto cremonese (manzo, gallina e salama
da pentola), cotechino con lenticchie (o spinaci, o purea),
coniglio disossato ripieno al profumo di timo, guancialino di
vitello al forno con pane di erbe e carne di manzo al bastone.
Chi ama i formaggi potr assaggiarne le tipologie regionali
accompagnate da adeguate mostarde). Pernottamento.

PROGRAMMA DI VIAGGIO
1 Giorno (venerdi)
Arrivo a Cremona. Sistemazione nelle camere riservate in hotel
o agriturismo.
Ore 20.30 cena in ristorante appartenente alla Strada del
Gusto Cremonese. La proposta quella di un menu insolito,
quale ad esempio: Fonduta di formaggi con verdure al vapore
e crostini di pane caldo - Bruschette con zucca e stracchino
fresco - Fiocchetti di pasta alluovo alle verze e salsiccia - Fesotto di vitello ripieno di cotechino con crocchette di patate e
verdure al gratin - Torta di panettone ripiena di semifreddo al
torrone Caff.
Pernottamento.
2 Giorno (sabato)
Prima colazione. Partenza con mezzi propri in direzione Torre
de Picenardi, dopo circa mezzora di viaggio arrivo al paese,
possibile visita al Castello di S. Lorenzo de Picenardi ed
alla Villa Sommi Picenardi. Visita ad un salumificio ed allo
spaccio con possibilit di acquisto di prodotti tipici Cremonesi.
Rientro a Cremona. Possibilit di consumare il pranzo libero
nel corso del rientro in citt in locali (ristoranti, locande o
agriturismi) aderenti alla Strada del Gusto.
Ore 15.00 incontro con la guida per la visita della citt.
Si comincia dalla Piazza del Comune su cui si affacciano il
Palazzo Comunale e la Loggia dei Militi, la visita al Palazzo
Comunale include anche la Sala dei Violini. Si potranno
ammirare alcuni capolavori della liuteria classica cremonese (la citt famosa nel mondo per la sua tradizione
liutaria): il violino Carlo IX di Francia di Andrea Amati del
1566, lHammerle di Nicol Amati del 1658, il celeberrimo
Cremonese di Antonio Stradivari del 1715 (uno dei suoi
migliori esemplari), il Quarestani di Giuseppe Guarneri del

3 Giorno (domenica)
Prima colazione. Mattinata dedicata alla visita di caseifici
(vari weekend di apertura) con possibilit di acquisto prodotti
presso lo spaccio, oppure di aziende agrituristiche (orari di
visita da concordare).
Pranzo libero.
Pomeriggio dedicato allo shopping. In citt sono presenti alcuni
negozi storici in cui anche di domenica possibile acquistare
prodotti tipici locali quali mostarde, torrone, miele. Al termine
rientro alle citt di provenienza.

44

OGASTRONOM
Cena in ristorante associato alla Strada del Gusto Cremonese
con piatti tipici quali marubini ai tre brodi, salumi, stracotti
e bollito misto accompagnato da mostarda, provolone con
miele e confetture di frutta, cotechino, spuma al torrone o
semifreddo.
Pernottamento.


Quota di partecipazione: quota base a persona a partire
da 175,00.
quota base comprende:
La
- due pernottamenti e colazioni in hotel o agriturismo;
- due cene tipiche in locali appartenenti alla Strada del
Gusto Cremonese;
- la visita della citt;
- la Cremona Card;
- tasse e percentuali di servizio.

3 Giorno (domenica)
Prima colazione. Mattinata dedicata alla scoperta del fiume
Po.
Si pu raggiungere il Parco al Po e passeggiare lungo la
riva del fiume. Con lautomobile poi possibile raggiungere
il Comune di Motta Baluffi e visitare lAcquario del Po. La
stessa escursione proposta in bicicletta: per chi ne fosse
sprovvisto possibile il noleggio.
Pranzo libero con possibilit di consumarlo presso ristoranti
o agriturismi associati alla Strada del Gusto Cremonese.
Pomeriggio dedicato allo shopping. In citt sono presenti alcuni
negozi storici in cui anche di domenica si possono acquistare
i prodotti tipici locali quali mostarde, torrone, miele.
Al termine rientro alle citt di provenienza.

Organizzazione Tecnica:
Agenzia Viaggi Nobile di Nobile G. & C. S. n.c.
Piazza Roma 3/A - 26100 Cremona
Tel 0372 26779 - Fax 0372 457345
E-Mail: Giordano@Viagginobile.Com

Dolce Cremona
PROGRAMMA DI VIAGGIO
1 Giorno (venerdi)
Arrivo a Cremona. Sistemazione nelle camere riservate in
hotel o agriturismo.
Ore 20.30 cena in ristorante appartenente alla Strada del
Gusto Cremonese. Il men prevede la cucina tipica cremonese, in alcuni casi rivisitata dalla fantasia dello chef,
si potranno pertanto gustare i tipici antipasti nostrani con
salame cremonese e culatello, spume di formaggi, storione
allarancia. Primi piatti quali i marubini in brodo, i ravioli del
Grande Fiume ripieni di anguilla, i risotti con zucca, mostarda
ed amaretti. I secondi piatti con pesci nobili del Padre Po, i
dolci con la mousse di torroncino cremonese.
Pernottamento.


Quota di partecipazione: quota base a persona a partire
da 190,00.
quota base comprende:
La
- due pernottamenti e colazioni in hotel o agriturismo;
- due cene tipiche in locali associati alla Strada del
Gusto Cremonese;
- la visita della citt;
- la Cremona City Card;
- tasse e percentuali di servizio.
Organizzazione Tecnica:
Agenzia Viaggi Nobile di Nobile G. & C. S. n.c.
Piazza Roma 3/A
26100 Cremona
Tel 0372 26779 - Fax 0372 457345
giordano@viagginobile.com - www.viagginobile.com

2 Giorno (sabato)
Prima colazione. Mattinata dedicata alla visita di una Azienda Agrituristica a pochi chilometri dalla citt, specializzata
nella produzione del miele (da concordare orario visita),
proseguimento per la visita di altra Azienda Agrituristica.
Possibilit di pranzare o effettuare uno spuntino presso
agriturismi associati alla Strada del Gusto Cremonese.
Rientro in citt.
Ore 15.00 incontro con la guida per la visita della citt. Si
comincia dalla Piazza del Comune su cui si affacciano il Palazzo
Comunale e la Loggia dei Militi, la visita al Palazzo Comunale
include anche la Sala dei Violini. Si potranno ammirare alcuni
capolavori della liuteria classica cremonese (la citt famosa
nel mondo per la sua tradizione liutaria): il violino Carlo IX di
Francia di Andrea Amati del 1566, lHammerle di Nicol Amati
del 1658, il celeberrimo Cremonese di Antonio Stradivari
del 1715 (uno dei suoi migliori esemplari), il Quarestani di
Giuseppe Guarneri del 1689, lo Stauffer di Giuseppe Guarneri
del Ges del 1734, un altro prezioso Stradivari, il Clisbee
e lultimo arrivato, il Vesuvio. Si prosegue con la visita del
Torrazzo, la pi alta torre campanaria in muratura dEuropa,
la Cattedrale in stile romanico e lottagonale Battistero. Dalla
Piazza Comunale attraverso Piazza Stradivari e Corso Vittorio
Emanuele si raggiunge il neoclassico Teatro Ponchielli, rientrando per la stessa via si giunge alla Galleria XXV Aprile,
classico esempio di architettura del ventennio fascista, e si
conclude la visita ai Giardini di Piazza Roma in cui si trova
la pietra tombale di Antonio Stradivari. Possibilit di visitare
dietro prenotazione una bottega liutaria.

45

NOMICI

Mantova in un sorso

- il pranzo presso un ristorante del centro di Mantova con


il menu sopra indicato;
- la visita guidata al centro storico di Mantova;
- la degustazione presso una cantina mantovana.

Navigazione, pranzo in centro storico e degustazione in una


rinomata cantina mantovana
Un giorno a Mantova
Gruppi adulti

quota non comprende:


La
- il servizio pullman;
- il ritorno al punto di partenza;
- quanto non espressamente menzionato in La quota
comprende.

PROGRAMMA DI VIAGGIO
Al mattino: navigazione dal Po ai laghi Mantovani con confortevoli motonavi dotate di tutti i servizi. Durata navigazione
2h30 con partenza da San Benedetto Po (Sacchetta) e sbarco
a Mantova sul Lago di Mezzo.
Pranzo in un ristorante del centro storico di Mantova con il
seguente menu: bis di primi, un secondo, un contorno, dolce,
acqua, vino e caff.
Nel pomeriggio: visita guidata al centro storico di Mantova
e a seguire trasferimento con Vs. pullman in una cantina di
Mantova per degustazione di vini e prodotti tipici mantovani.
Degustazione a base di vini locali, ciccioli, grana, affettati e
pane fresco.

Organizzazione Tecnica:
NAVI ANDES
Piazza Sordello, 48
46100 Mantova
Tel. 0376 324506 Fax 0376 324965
E-mail info@naviandes.com


Quota individuale di partecipazione (min. 30 pax.): 56,00
a persona.
quota comprende:
La
- la navigazione Po/Mantova;
- il commento a bordo;

46

Condizioni generali di contratto di vendita di pacchetti turistici


Contratto di viaggio e responsabilit
I contratti di viaggio di cui al presente programma si intendono regolati dalla
legge n 1084 del 27/12/77 relativa al Contratto di viaggio (CCV) firmato a
Bruxelles il 23/04/90, nonch delle norme del Decreto Legge 17/03/95 che
attua la direttiva CEE n 314/90. La responsabilit dellAgenzia Viaggi organizzatrice in nessun caso pu eccedere i limiti previsti dalla Legge citata.

Responsabilit dellorganizzatore
Lorganizzatore risponde dei danni arrecati al consumatore causa inadempimento totale o parziale delle prestazioni contrattualmente dovute, sia che
le stesse vengano effettuate da lui personalmente che da terzi fornitori dei
servizi, a meno che provi che levento derivato da fatto del consumatore
(ivi compresa iniziativa autonomamente assunta da questultimo nel corso
dellesecuzione dei servizi turistici) o da quello estraneo alla fornitura delle
prestazioni previste in contratto, da caso fortuito, da forza maggiore, ovvero
da circostanza che lo stesso organizzatore non poteva, secondo la diligenza
professionale, ragionevolmente prevedere o risolvere.

Prenotazioni
Le prenotazioni si accettano fino ad esaurimento dei posti disponibili e si intendono perfezionate solo se confermate alle condizioni di seguito riportate.
Pagamenti
Le prenotazioni saranno ritenute valide solo dopo aver ricevuto un anticipo pari
al 25% delle quote indicate nel programma per la soluzione richiesta. Il saldo
deve essere effettuato almeno 15 giorni prima dellarrivo. Per prenotazioni
effettuate decorsi tali termini, limporto totale dovr essere effettuato prima
dellarrivo. Il mancato ricevimento del pagamento dellacconto e/o del saldo
potr costituire clausola risolutoria, per quanto attiene la prenotazione dei
servizi da parte dellAgenzia Viaggi organizzatrice.

Bagaglio
Il bagaglio viaggia a rischio e pericolo dei partecipanti e lAgenzia Viaggi non pu
in nessun caso dichiararsi responsabile per leventuale perdita o danno.

Rinunce
Se un partecipante iscritto al viaggio dovesse rinunciare, lAgenzia Viaggi
organizzatrice applicher le penali sotto indicate oltre agli oneri ed alle spese
da sostenersi per lannullamento dei servizi: 25% dellimporto complessivo se
la rinuncia perviene allAgenzia Viaggi organizzatrice fino a 21 giorni prima della
rinuncia dellutilizzo dei servizi prenotati; 50% dellimporto complessivo se la
rinuncia perviene allAgenzia Viaggi organizzatrice fino a 11 giorni prima della
rinuncia dellutilizzo dei servizi prenotati; 75% dellimporto complessivo se la
rinuncia perviene allAgenzia Viaggi organizzatrice fino a 3 giorni prima della
rinuncia dellutilizzo dei servizi prenotati; nessun rimborso dopo tali termini.

Assicurazioni
Agenzia Viaggi Nobile assicurata con Unipol, polizza n. 65/25052610.
Guindani Viaggi assicurata per la responsabilit civile e professionale con
La Fondiaria Assicurazioni, polizza n. 0034.0519811.54.
Annacella agenzia viaggi e turismo assicurata con Europ Assistance, polizza n. 19807
I Viaggi di Tels assicurata con Mondial Assistance Italia S.p.a., polizza n.
113172.
Laus Cultura e Turismo assicurata con Cattolica Assicurazioni, polizza
RCPL n. 1924.
Navi Andes assicurato con Mondial Assistance N polizza 167773 e con
reale Mutua N polizza 10905.
Punto Touring Mantova by V&VVellini Viaggi assicurato con Ass.Vittoria
A.Spe.Vi s.r.l., polizza n. F50.014.0000510150.

Recesso senza penalit


Il prezzo stabilito nel contratto non potr comunque essere aumentato nei 20
giorni precedenti larrivo. Il partecipante al viaggio ha diritto di recedere dal contratto senza il pagamento di nessuna penalit solo nelle seguenti ipotesi:
- aumento dei costi dei servizi prenotati in misura superiore al 10% della
quota;
- modifiche in modo significativo di uno o pi elementi del contratto, richieste
dallAgenzia Viaggi organizzatrice dopo il perfezionamento dello stesso,
a condizione che il partecipante comunichi per iscritto allAgenzia Viaggi
organizzatrice la propria scelta di accettare o recedere entro 2 giorni lavorativi dal ricevimento della comunicazione. Ove il viaggiatore non eserciti
tale facolt, non saranno possibili contestazioni successivamente.

Foro competente
Per eventuali contestazioni e/o controversie sar competente il Foro di:
Agenzia Viaggi Nobile: Cremona
Guindani Viaggi: Cremona
Annacella agenzia viaggi e turismo: Pavia
I Viaggi di Tels: Pavia
Laus Cultura e Turismo: Lodi
Navi Andes: Mantova
Punto Touring Mantova By V&VVellini Viaggi: Mantova
Strada del Vino San Colombano e dei Sapori Lodigiani: Lodi
Per quanto non espressamente previsto nelle suddette condizioni generali, si
fa riferimento alle norme di legge in vigore.

Interruzione del soggiorno


In caso di interruzione del soggiorno da parte del cliente, non si effettuer
nessun rimborso.

Organizzazione tecnica
Agenzia Viaggi Nobile
Sede legale e operativa: piazza Roma, 3/A 26100 Cremona
Autorizzazione Regione Lombardia n. 11127 dell11.06.1987
Guindani Viaggi di Giuliana Guindani & C. Sas
Sede legale e operativa: corso Garibaldi, 88/90 26100 Cremona
Autorizzazione Regione Lombardia n. 5045 rilasciata il 4 maggio 1992
Annacella agenzia viaggi e turismo
Sede Legale e operativa: viale Cesare Battisti 26, 27100 Pavia
Autorizzazione Regione Lombardia n. 19527 del 11Ottobre 1989
I Viaggi di Tels
Sede legale: via Ponte di Pietra, 28 27100 Pavia; sede operativa: via Monferrato 19 27100 Pavia
Autorizzazione Provincia di Pavia n. 03/2003 del 23.05.2003
Laus Cultura e Turismo
Sede legale: via Cavour 31 26900 Lodi sede operativa: piazza Mercato
22/a 26900 Lodi
Autorizzazione Provincia di Lodi n. 228 del 18/12/2007
Navi Andes
Sede legale e operativa: piazza Sordello, 48 46100 Mantova
Autorizzazione Provincia di Mantova n. 6740 del 6 febbraio 2008
Punto Touring Mantova By V&VVellini Viaggi
Sede legale e operativa: Via Cavour, 92 46100 Mantova
Autorizzazione Provincia di Mantova n. 91895/03
Strada del Vino San Colombano e dei Sapori Lodigiani
Sede legale: Via Ricetto Castello Belgioioso San Colombano al Lambro
sede operativa: Via Haussmann, 7 26900 Lodi
Autorizzazione regionale n. 2269 del 21 febbraio 2002

Cessione del contratto


Il cliente che sia nellimpossibilit di usufruire del viaggio prenotato pu cedere la propria prenotazione, entro e non oltre 4 giorni lavorativi prima della
partenza, ad una persona che soddisfi tutte le condizioni per la fruizione del
servizio. Naturalmente lAgenzia Viaggi organizzatrice non sar responsabile
dalleventuale mancata accettazione del nuovo nominativo da parte dei terzi
fornitori di servizi. Il cliente cedente e il cessionario sono responsabili per il
pagamento del saldo del prezzo, nonch per le eventuali spese aggiuntive e
risultanti dalla cessione.
Reclami
Ogni mancanza nellesecuzione del contratto deve essere contestata dal viaggiatore senza ritardo allAgenzia Viaggi organizzatrice, affinch la medesima
possa intervenire per porvi tempestivamente rimedio. Leventuale reclamo
scritto deve essere inviato allAgenzia Viaggi con raccomandata A.R. entro e
non oltre i 10 giorni lavorativi dalla data di rientro nella localit di partenza,
a pena di decadenza.
Obblighi dei partecipanti
I partecipanti dovranno essere muniti di documento didentit valido. Essi
inoltre dovranno attenersi allosservanza delle regole di normale prudenza
e diligenza, e a tutte le informazioni amministrative o legislative relative al
pacchetto turistico. I partecipanti saranno chiamati a rispondere di tutti i
danni che lorganizzazione dovesse subire a causa della loro inadempienza
alle sopra esaminate obbligazioni.

47

Provincia
di Pavia
Provincia di Pavia
Assessorato al Turismo e alle Attivit Termali
Piazza Italia 5- 27100 Pavia
Tel. +39 0382 597001 Fax +39 0382 597011
e-mail: turismo@provincia.pv.it
www.turismo.provincia.pv.it

Annacella agenzia viaggi e turismo


Viale Cesare Battisti 26 - 27100 Pavia
Tel. +39 0382 301221 - Fax +39 0382 301224
www.annacella.it - info@annacella.it

CULTURA E TURISMO

Provincia
di Lodi
Provincia di Lodi
Servizio Turismo
Via Fanfulla 14 - 26900 Lodi
Tel. +39 0371 442711 - 442713 Fax +39 0371 442363
e-mail: turismo@provincia.lodi.it
www.turismo.provincia.lodi.it

Provincia di Cremona
Servizio Promozione Turistica
Piazza del Comune 5 - 26100 Cremona
Tel. +39 0372 23233 Fax +39 0372 534080
e-mail: info.turismo@provincia.cremona.it
www.provincia.cremona.it

Laus Cultura e Turismo


Piazza Mercato 22/a - 26900 Lodi
Tel. +39 0371 544690 - Fax +39 0371 544691
www.lausct.it - info@lausct.it

Strada del Vino San Colombano e dei Sapori Lodigiani


Via Haussmann, 7 - 26900 Lodi
Tel. +39 0371 428413/339 - +39 3394315331
+39 3358074306
info@stradasaporilodigiani.it - www.stradasaporilodigiani.it

Agenzia Viaggi Nobile


Piazza Roma, 3/A - 26100 Cremona
Tel. +39 0372 26779 - Fax +39 0372 457345
www.viagginobile.com - giordano@viagginobile.com

Guindani Viaggi di Giuliana Guindani & C. Sas


Corso Garibaldi, 88/90 - 26100 Cremona
Tel. +39 0372 462030 - Fax +39 0372 462040
www.guindaniviaggi.it - info@guindaniviaggi.it
Provincia di Mantova
Servizio Cultura e Spettacolo, Turismo
Piazza Mantegna 6 - 46100 Mantova
Call-center +39 0376 432432
Fax +39 0376 432433
e-mail: info@turismo.mantova.it
www.turismo.mantova.it

Sede operativa: Piazza Roma 41/b 26100 Cremona


Tel. +39 0372 800468 Fax +39 0372 800469
e-mail: info@podilombardia.it
www.podilombardia.it

Navi Andes
Piazza Sordello, 48 - 46100 Mantova
Tel. +39 0376 324506 - Fax +39 0376 324965
www.naviandes.com - info@naviandes.com

Punto Touring Mantova By V&VVellini Viaggi


Via Cavour, 92 - 46100 Mantova
Tel. +39 0376 310170 - Fax +39 0376 367615
tci.mantova@libero.it

Service Lito (Persico Dosimo - CR)

I Viaggi di Tels
Via Monferrato 19 - 27100 Pavia
Tel./fax +39 0382 578706
www.iviaggiditels.it - info@iviaggiditels.it