Sei sulla pagina 1di 4

Il Quadrato Magico del SATOR ed il segreto dellarchitettura sacra medievale.

di Maria Grazia Lopardi* Discreto e spesso nascosto alla vista, un simbolo antichissimo, ripreso quale talismano nel rinascimento, occhieggia sfidando i secoli: il Quadrato Magico del SATOR, presente in chiese e castelli, noto ai romani ed ai costruttori medievali. Nella Provincia dellAquila vi sono tre esemplari- a San Pietro ad Oratorium presso Capestrano, a Santa Lucia a Magliano dei Marsi, nella cripta della chiesetta della Madonna apparente a Campotosto - del misterioso Quadrato custode di una iscrizione palindroma che ha attraversato i secoli custodendo il suo segreto forse ora almeno parzialmente svelato. tela, il velo di cui si ammanta il volto femminile di Dio per generare lintero, armonioso cosmo ed oltre il velo che non dato ai mortali di sollevare, limmanifesta fonte alimenta infinita la danza della vita. Nei miti dei popoli dee tessitrici sono le depositarie dei misteri della vita e della conoscenza del creato: Nonna Ragno degli Hopi, Atena, Proserpina, Methis, Iside tessono e si ammantano generate dal figlio che generano, dal principio ordinatore che si esprime nella loro stessa tela da cui, scendendo di frequenza, emerge il creato: la rete del Tao cinese, del Wirth dei Celti, di Indra nella tradizione Ind, di Osiride o Ptah in Egitto, la veste, velo o manto che avvolge il volto femminile di Dio che nel creato Presenza. In quel reticolo il mistero della creazione, il suono primordiale che si diffonde dando forma alla terra gi informe, rendendo luminosa la matrice gi oscura e silenziosa, trasformando la vergine nera, radice universale, in irradiante ed incoronata Aurea Matrix. Allora nel vuoto quadrato, simbolo della manifestazione come il cerchio lo dellimmanifesto, grembo fecondo e sempre vergine, una prima polarizzazione consente ad una corda invisibile di vibrare e dal primo suono si sviluppano i relativi armonici cos Federico di Svevia risultano realizzate con la matrice aurea del Quadrato Magico custode degli arcani del cosmo e che conferisce loro la valenza di musica pietrificata. Con il magico strumento diviene semplicissimo tracciare le piante delle costruzioni secondo rapporti armonici:Le immagini che seguono rappresentano la pianta di Santa Croce a Firenze e la facciata di San Francesco ad Assisi.

Unendo le lettere del Quadrato Magico del SATOR possibile ricavare parole significative, come ROSA per limperatore Federico II, dato che ad una misteriosa donna di nome Rosa erano dedicate le
1

Nel Quadrato magico ho rinvenuto il pi grande dei segreti, quello del creato, quello che ha indotto gli scienziati a tentare di riprodurre le condizioni da cui scaturita la prima scintilla nel vibrante vuoto primordiale. Chi e come ha saputo rinchiudere in un simbolo di straordinaria potenza una conoscenza che la moderna fisica sembra confermare? Molti sono stati i tentativi di spiegazione delle cinque parole che si rincorrono in un giocoso girotondo, ma la traduzione letterale che propongo penso sia la pi precisa e pertinente: SATOR= Il Creatore AREPO= verso Cui tendo (forma contratta di ad-repo) TENET= sostiene OPERA= con la Sua azione ROTAS= le sfere celesti Le lettere delliscrizione sono alternativamente vocali e consonanti come a tracciare una scacchiera che, nella tradizione Ind rappresenta il campo di combattimento delle due forze opposte dei Deva e degli Asura che esprimono il dinamismo del creato, mentre unite tra di loro individuano un reticolo.

formando il reticolo della legge ordinatrice degli universi. La griglia ottenuta unendo le lettere del Quadrato Magico esprime esattamente il diffondersi del suono creatore con i suoi armonici, delimitando il cerchio inscritto nel quadrato lottava ed il suo diametro la corda pizzicata dal divino musicista, mentre i cerchi mano a mano di minore grandezza, indicano i rapporti musicali pitagorici: 1 a 2, 2 a 3, 3 a 4, dividendo quella corda in due parti (una ottava superiore), in tre (rapporto di quinta) in quattro (una ulteriore ottava su) ecc.

poesie damore della corte palermitana: Della rosa fronzuta Diventer pellegrino; chio laggio cos perduta (Federico II) Ebbene dalle linee ottenute unendo le lettere RO e SA e dal fiore della vita emergente dal cuore della Matrice inizia la traccia del progetto di Castel del Monte di Puglia.

La pietra che suona e risuona del canto del creato, trova il suo segreto nello strumento che, quale arca racchiude in s i principi informatori della creazione I maestri costruttori avevano per cui ogni costruzione la conoscenza profonda del sacra essa stessa la pi grande dei misteri ed custode di quelle leggi cos uno strumento semplice ed navigando nelle acque efficace, la magica primordiali da cui tutto scacchiera con la sua Matrix emerge. Nel verificare divina, consentiva loro di presso le diverse tradizioni rigenerare il cosmo la conoscenza dello attraverso larchitettura, strumento segreto dei perch ogni costruzione maestri costruttori, da solo in rispettava e reiterava le leggi grado di permettere ogni del creato divenendo realizzazione architettonica, strumento musicale che il dalla struttura ai singoli suono creatore rendeva vivo elementi e simboli, emerge e vibrante. Come suggeriva con meraviglia che il Protagora luomo misura di percorso si traduce in una tutte le cose e cos dal corpo avventurosa cerca della umano vennero prese le conoscenza primordiale oltre
2

Riferiscono i miti che con il suono il Grande Architetto delluniverso tutto dispose secondo misura, numero e peso (Sapienza, XI, 20) s da indurre Bernardo di Chiaravalle a cos definirlo: Cosa Dio? Egli lunghezza, larghezza, profondit e numero. Testi sacri e miti dei popoli della terra riconducono la creazione delluniverso ad un suono: In principio era il Verbo Ed il Verbo era presso Dio Ed il Verbo era Dio tutto stato fatto per mezzo di lui (prologo Vangelo di Giovanni) Io sono lEterno, io sono Ra colui che ha creato la Parola Io sono la Parola (tradizione egizia) In principio era VAC (la voce moglie di Brahaman) VAC era presso Brahman (Assoluto) VAC era Brahman (Rig Veda in India) Mistero sommo quello della creazione che ha portato quel che i miti chiamano vuoto o notte

misure utilizzate dai Maestri d opera, vale a dire la Palma, il Palmo, la Spanna, il Piede, il Braccio o Cubito, occultati nello strumento misterioso che si unisce ai tradizionali squadra e compasso per consentire ai maestri costruttori di realizzare le straordinarie costruzioni che ancora suscitano ammirazione ed emozione.

La squadra dei maestri costruttori presentava nel lato lungo la misura del cubito, in quello corto il piede e cubito e piede sono tra di loro in rapporto aureo come in successione le ulteriori misure che un simbolo di straordinaria potenza racchiudeva: la stella a cinque punte, sacro sigillo dei Pitagorici, custode dellArmonia divina.

la differenziazione delle lingue: le stesse radici delle parole si ripetono presso popoli diversi e lontani a suggerire la suggestiva ipotesi di una origine comune di un sapere straordinario. La radice STR di SaToR, per esempio, compare nellebraico SeTeR=segreto, nel greco SoTeR= salvatore, nellind SiTaR, lo strumento musicale che reitera il suono primordiale che conferisce salvezza rigenerando luniverso. Segreto salvifico che ricollega agli archetipi, alle forme scaturite dal suono creatore Trasmesso gelosamente da maestro a discepolo, il sacro segreto pervenuto a Leonardo da Vinci. Il famoso Cenacolo, anchesso custode del segreto della creazione, dove il Cristosole contornato dai 12 apostoli-segni zodiacali, in gruppi di tre secondo i quattro elementi costituenti il creato, a colpo docchio scaturisce dalla Aurea Matrix.

Nel reticolo aureo locculto

Maria Grazia Leopardi, Il Quadrato Magico del SATOR Il segreto dei Maestri
3

infinita, abisso o oceano, informe campo di energia a vibrare secondo un ritmo che musica e danza. Con quel primo suono, grido o risata divini- secondo le varie tradizioni- il caos primordiale, linfinito campo di possibilit, viene scosso da una vibrazione e la prima stringa per usare un termine della pi recente fisica, prende a vibrare come la corda del famoso monocordo di Pitagora. Un essere ancora immateriale dalla quiete del non essere improvvisamente risuona, a poco a poco convertendosi in materia e cos diventa il mondo creato (Marius Schneider). Il mistero dellarmonia cosmica in quel suono primordiale che conferisce forma alle galassie ed agli esseri pi piccoli. Il diffondersi di quel suono tesse la

simbolo scaturisce dal rapporto di quinta musicale, il pi significativo nellordine del creato disponendo i pianeti, informando fiori e foglie, mentre cristalli di ghiaccio, atomo del berillo, celle degli alveari ecc. rispondono ad altri rapporti armonici, quelli che disegnano il sigillo di Salomone, la stella a sei punte in cui il triangolo del maschile e quello del femminile si incontrano, armonia scaturente dalle nozze sacre degli opposti.

Costruttori, Edizioni Mediterrane, 2006 Maria Grazia Lopardi: Architettura sacra medievale-Mite e geometria degli archetipi, Edizioni Mediterrane, 2009.

* E' nata allAquila dove vive con la famiglia ed esercita la professione di avvocato dello Stato. Attualmente dirige lAvvocatura distrettuale dello Stato dellAquila. Presidente dellassociazione Panta Rei di promozione sociale che offre alla citt conferenze e seminari per lo sviluppo della coscienza, da molti anni rivolge la sua attenzione allinsegnamento tradizionale, al simbolismo, alla storia medievale con particolare riferimento alla figura di Celestino V. Ha partecipato come relatrice a numerosi convegni in tutta Italia ed alle trasmissioni televisive Stargate su La7 e Voyager su Rai 2. Ha riscoperto i giochi solari della basilica di Collemaggio e rilevato il simbolismo affidato alla costruzione. Ha pubblicato Il Collemagico di Celestino, che ha conseguito il 4 posto al Premio

Frequenze del suono divino, i simboli geometrici riconducono agli archetipi che, come in alto cos in basso, danno forma al creato ed alle costruzioni che ne reiterano lArmonia. Segreto sommo trasmesso da maestro a discepolo, lo strumento sacro appare custodito nel cuore della diverse tradizioni dato che chiese romaniche e gotiche, sinagoghe, templi ind, moschee e persino le costruzioni dellImperatore

letterario internazionale Victor Hugo nel 2002; I Templari ed il Colle magico di Celestino; Notre Dame di Collemaggio conoscenze e Misteri degli antichi costruttori con Giannandrea Capecchi; La presenza-Celestino ed il tesoro dei Templari; Il Ternario Roma conseguendo il 2 posto al premio internazionale Maiella nel 2004; Il quadrato magico del Sator - il segreto dei Maestri costruttori; Architettura sacra medievale. Mito e geometria degli Archetipi; Celestino V e il tesoro dei Templari, il cui utile destinato alla ricostruzione della basilica di Collemaggio seriamente danneggiata dal sisma del 6 aprile 2009.