Sei sulla pagina 1di 1

16

URBINO E MONTEFELTRO

• • 16 URBINO E MONTEFELTRO VENERDÌ 4 GENNAIO 2013 DOMANI ALLE ORE 10 PRESENTAZIONE ALL’ISIA

VENERDÌ 4 GENNAIO 2013

DOMANI ALLE ORE 10 PRESENTAZIONE ALL’ISIA

In un libro i segreti di santa Chiara

DOMANI alle 10, nel convento di santa Chiara, verrà presentato il libro «Enigmi e nuove scoperte. Il Monastero di santa Chiara a Urbino» a cura di Agnese Vastano. Parleranno saranno Giorgio Londei, presidente dell’Isia, monsignor Giovanni Tani, arcivescovo,

Franco Corbucci, sindaco di Urbino, Maria Rosaria Valazzi, soprintendente per i Beni storici artistici ed etnoantropologici delle Marche, Agnese Vastano, funzionario storico dell’arte e l’onorevole Oriano Giovannelli. Agli intervenuti verrà donata una copia del volume.

Oriano Giovannelli. Agli intervenuti verrà donata una copia del volume. CAPOLAVORO Visione dell’ex convento

CAPOLAVORO Visione dell’ex convento

CANTIANO IMPEGNO DELL’ASSOCIAZIONE «ILARIA GIACOMINI»

Quando la tombola finanzia la ricerca

— CANTIANO —

E’ STATO un Natale all’in-

segna della solidarietà quel-

lo di Cantiano, dove al tea-

tro “Capponi” durante una tombola per beneficienza, due ricercatori dell’Univer- sità di Urbino, Armando Gregorini e Maria Stella Co- lomba hanno spiegato l’uti- lità e il funzionamento del “Real Time Pcr” uno stru- mento che consente di stu- diare la funzionalità dei ge- ni, le modalità con cui si esprimono e interagiscono con gli altri geni. La serata è stata organizzata dall’As- sociazione cantianese Ilaria Giacomini che con un im- pegno lodevole è riuscita,

con un importante contri- buto economico, a rendere possibile l’acquisto del mac- chinario, finanziato princi- palmente da fondi del mini- stero e che aveva un prezzo

di

25mila euro, di cui 10mi-

la

raccolti dall’Associazio-

ne. Spiega Gregorini: «Lo

la raccolti dall’Associazio- ne. Spiega Gregorini: «Lo RACCOLTA FONDI Sopra, un momento della tombola a Cantiano

RACCOLTA FONDI Sopra, un momento della tombola a Cantiano

strumento è utile in ambito microbiologico, per l’anali- si di batteri e virus, dove ri- sultati importanti sono sta-

ti ottenuti nello studio

dell’Aids. In oncomatolo- gia viene impiegato per la ri-

RICERCA GENETICA Da Cantiano attenzione per gli studi genetici fatti all’Ateneo urbinate

cerca dei linfomi, mentre per quanto riguarda l’ambi- to sperimentale, nella gene- tica clinica è vantaggioso

per la diagnostica prenatale

e neonatale, poiché consen-

te la diagnosi di malattie diffuse, come talassemie e anemie. In oncologia, inol-

tre, consente di studiare i geni putativamente coinvol-

ti nella genesi e nello svilup-

po del tumore. Sarà possibi- le — continua Gregorini — studiare come i geni sono coinvolti nei percorsi meta- bolici di malattie degenera- tive quali Halzheimer, Parkinson e malattie neu- ropsichiatriche come la schizofrenia. A livello uni- versitario sarà utile per il ri- levamento degli organismi

geneticamente modificati e nello studio dell’inquina- mento ambientale e delle acque, consentendo una ra- pida individuazione di mi- crorganismi patogeni per l’uomo».

L’ASSOCIAZIONE can- tianese, ha dimostrato co- me, la sanità — spesso ber- saglio della cosiddetta

“spending review” — possa contare sul contributo di giovani volenterosi che gra- zie ad iniziative benefiche riescono ad ottenere risulta- ti importanti . Il presidente

Luca Bei si ritiene soddi- sfatto della serata alla quale commercianti e cittadini hanno risposto positiva- mente. «L’iniziativa è al ter- zo anno seppur non conse- cutivo; abbiamo iniziato con Marco Romeo, presi- dente di Semper Onlus e continuiamo con la speran- za di lasciare una traccia im- portante».

UNIVERSITA’ ISCRIZIONI APERTE

Management sanità:

al via il master Mios

— URBINO —

AL VIA l’XI edizione del master Mios (Manage- ment Innovativo delle Or- ganizzazioni Sanitarie) di- retto da Gea Ducci, do- cente di comunicazione pubblica all’Università di Urbino. Fino al 18 genna-

io

2013 sono aperte infat-

ti

le iscrizioni al master

di

primo livello ideato da

Lella Mazzoli (foto), membro del comitato scientifico e promosso dalla Facoltà di Sociolo- gia e dal Dipartimento di

scienze della comunica- zione e Discipline Uma- nistiche, in collaborazio- ne con importanti orga- nizzazioni sanitarie fra cui l’Azienda Ospedalie-

ra Ospedali Riuniti Mar-

che Nord, l’Area vasta 1 e il Cup2000 di Bologna. Il corso è finalizzato alla for- mazione continua del per- sonale che opera in orga- nizzazioni sanitarie e so- cio-sanitarie ai diversi li- velli di management e ri- sponde ai requisiti richie- sti per l’esercizio delle

funzioni di coordinamen-

to in sanità. La frequenza

esonera inoltre i parteci- panti dagli obblighi dell’Ecm per l’anno di for-

mazione. «Il master — commenta la direttrice di Area vasta Maria Capal- bo — rappresenta un va- lore aggiunto per la pro-

fessionalità degli operato- ri di cui tutta la collettivi- tà può beneficiare». «Sco- po della nostra partecipa- zione al Master — preci- sa poi Aldo Ricci, diretto- re generale dell’Azienda Ospedali Riuniti Marche Nord — è dare nuovo slancio al rapporto tra

Università e realtà ospe-

daliera. Anche se non sia-

mo un ospedale universi- tario – conclude infine Ricci — già nell’atto

azienda-

le abbia-

mo pro-

mosso

lo svi-

luppo,

la ricer-

ca, l’in-

novazio-

ne clini- ca e la

forma-

zione e con il master vogliamo sancire l’evoluzione del ruolo dell’azienda ospedaliera nel contesto di Area vasta

per la cura e la trasmissio- ne della cultura». Le le- zioni si svolgeranno da

marzo a novembre 2013,

dal giovedì al sabato, due settimane al mese, per concludersi con la discus- sione della tesi o la rela- zione di stage a febbraio 2013. Il bando è su www. uniurb.it/master. Per in- fo: tel. 0722 305726 –

305771.

o la rela- zione di stage a febbraio 2013. Il bando è su www. uniurb.it/master. Per
la rela- zione di stage a febbraio 2013. Il bando è su www. uniurb.it/master. Per in-