Sei sulla pagina 1di 3

COMUNICATO STAMPA Dote e buono scuola, Pizzul e Alfieri (PD): troppa sproporzione tra stu enti elle statali

e elle paritarie Azzerato il contributo per gli studenti delle elementari statali, aumentato il buono scuola per le fasce di reddito pi elevate

Gli studenti delle scuole elementari statali da questanno non avranno pi alcuna integrazione al reddito, cos si chiama il contributo regionale componente della dote scuola riservato a chi ha redditi bassi (da zero a !"!#$ euro di reddito familiare %see&" %dentico trattamento ' riservato agli studenti del triennio delle superiori, sempre statali" (a a fronte di questo drastico taglio, operato dallamministrazione (aroni con una delibera approvata il )* gennaio scorso, la +egione ha deciso di aumentare il valore del buono scuola destinato agli studenti delle fasce pi alte (fino a )$mila euro %see& che frequentano scuole medie e superiori paritarie" %n questi casi laumento ' rispettivamente del !#, e dell$#," -a sproporzione ' rintracciabile in altri due dati. se la dotazione regionale destinata agli studenti delle paritarie ' rimasta pressoch/ invariata, quella riservata alle scuole statali ' passata da * a # milioni" %noltre, il reddito che d0 diritto al contributo, dote o buono scuola, ' sensibilmente diverso per gli studenti delle scuole statali e delle paritarie" 1er un figlio unico di una famiglia che vive in affitto, se iscritto alle paritarie, il contributo scatta fino al reddito familiare lordo di $#mila euro" 2e lo stesso ' iscritto alle statali 3 non alle elementari o al triennio delle superiori, dove il contributo ' cancellato 3 il limite di reddito ' fissato a )!mila euro" % dati sono stati raccolti dal gruppo regionale del 1artito 4emocratico che li ha presentati in una conferenza stampa, durante la quale ha messo in luce le incongruenze delle ultime decisioni assunte dalla giunta regionale"

Alessan ro Alfieri, capogruppo del 1d in +egione, spiega la posizione dei democratici. +egione -ombardia, proprio di questi tempi, fa unoperazione che ci lascia perplessi" 5oi non siamo contrari al sostegno alle scuole paritarie, per6 non ' accettabile che si diminuiscano risorse gi0 scarse per chi ha i redditi pi bassi che vanno alle scuole statali e si rafforzino i sostegni economici a chi li ha pi robusti e frequenta le paritarie" 7omplessivamente i soldi per le paritarie sono scesi da )) a )* milioni di euro, mentre per le pubbliche, se consideriamo tutte le voci, sono passati da )* a # milioni, colpendo soprattutto le famiglie con figli alle elementari" 8ntra nel merito il consigliere !abio Pizzul. 5ella delibera c' un dato che ci vede daccordo, ed ' il fatto che come unico indicatore per stabilire chi aveva diritto alla dote o al buono scuola ' finalmente stato stabilito l%see" 9ino allanno scorso cera, infatti, questulteriore sperequazione. l%see era utilizzato per il sostegno al reddito, quindi per la dote scuola, mentre per il buono si ricorreva allindicatore reddituale lombardo corretto con il fattore famiglia, fatto che favoriva di gran lunga i pi abbienti" :uttavia, al netto del passo avanti, guardando i dati ci si accorge subito che si vanno comunque a penalizzare alcune fasce, quelle pi deboli" -a domanda inoltre ' questa. ' giusto che +egione -ombardia eroghi un contributo a famiglie con redditi cos elevati in tempi di scarsit0 di risorse;" %l collega "acopo Scan ella ' stato ancora pi netto. 2ono rimasto esterrefatto quando ho visto i numeri. che non mi si venga pi a dire che non ci sono soldi per aiutare chi ' in difficolt0, perch/ le risorse ci sono, ma non si vogliono dare a chi ne ha veramente bisogno e la maggioranza che governa +egione -ombardia le distribuisce a chi vuole" :utto ci6 mi suscita profondo stupore e vergogna per quello che viene deciso in questi palazzi" Anche rispetto alle tante chiacchiere che sento fare in 7onsiglio e nelle 7ommissioni, dove tutti si riempiono la bocca di begli intenti e poi i risultati sono questi"

per

quanto

riguarda

le

controproposte

questa

decisione

dellamministrazione (aroni, il 1d ha ricordato che in fase di approvazione di bilancio, avevamo fatto una battaglia in 7onsiglio, con ordini del giorno ed emendamenti" -%see come parametro valido per tutti ' uno dei risultati, ma non basta" <ra, a giugno, in fase di assestamento di bilancio sar0 nostro impegno continuare a portare avanti questa battaglia" (ilano, = febbraio >* !