Sei sulla pagina 1di 2

Premessa Per tutte le religioni il male unentit reale ineliminabile . Il Diavolo la personificazione del male.

e. Secondo la religione Ebraico/Cristiana, Lucifero (colui che porta la luce), langelo pi bello si ribella a Dio, vuole essere come Lui . Poich non si pente di questatto di superbia,, viene sprofondato allInferno da cui cerca con tutte le forze di far perdere luomo, prediletto di Dio, nel male. In questa poesia si suppone che il Diavolo si penta e quindi meriti il perdono.( davanti al pentimento Dio perdona sempre). Er diavolo pentito ( Er mejo agnolo )
(Alessandro Fadda)

Quanno che vidi er monno Ce rimasi de stucco. Monno stupenno!!! Gonfio de vita de tutte le maniere, dei colori der celo, der mare e de la tera. Drento an giardino chera n paradiso, vidi che cera lomo, Adamo ed Eva. Mi Padre che dallarto, je rideva?! Guarda che infame. S preso er posto mio! Je ride er Padreterno, er Padre mio!! A me nun me la data na compagna Ch de gnente ci bisogno. Che so nagnolo asessuato. Come a d che a nessere perfetto come me, nun je serve avecce compagnia! Ci tutto, meno quello che moccore. Quarcuno accanto a me che me v bene! Nantra condanna questa a parer mio, da aggiugne allartra pena a quella eterna!

Pe na fregnaccia mhai qui precipitato, in mezzo ar foco e co le corna n testa. Ma che se fa cos?! Se dice che li fij hanno da esse como e anco mejo de li padri. Io ci provato e Tu te sei incazzato! Co li fij se sopporta e se perdona. Invece Tu ar posto mio ciai messo nantro Nantro che nun ci lali e n po vol. Io nun ce st! Vojo er perdono tuo. e vojo puro unAgnola pe me! Datte da f, Signore, Pap mio!!