Sei sulla pagina 1di 1

Federico Bertacco classe: 3BS

11/04/2013

NASTAGIO DEGLI ONESTI


Risposte
2) Nella prima visione Boccaccio per segnalare l'idea di sogno e di proiezione inconscia utilizza delle espressioni e dei termini che richiamano quelli danteschi della Divina Commedia. Questi termini combinati quindi all'utilizzo di termini quali parve, non ricordando, maraviglia, entrato in pensieropermettono di creare l'effetto di sogno e incredibile visione. Sempre durante l'ingresso nella pineta il tempo della narrazione risulta rallentato. Al contrario segue un ritmo rapido e incalzante durante lo smembramento della donna, per evidenziare la crudelt ma anche l'indifferenza nei confronti della donna. Sono presenti in questa sezione della novella sostantivi e aggettivi che rimandano alla disperazione e al dolore ( grandissimo pianto, guai altissimi). La seconda riapparizione, quando Nastagio la mostra alla brigata e alla donna amata, invece pi breve ed essendo sostanzialmente una ripetizione della prima viene descritta rapidamente e superficialmente. Essa, infatti, deve solamente essere uno spettacolo con fini persuasivi che deve tener conto, principalmente, delle reazioni suscitate alla donna. 4) Il contenuto laico e profano della visione da ricercarsi nel modo in cui Boccaccio associa le pene ai due innamorati: applica il contrappasso per contrasto. La pena, infatti, sembra cadere pi che sulluomo, suicida, sulla donna che viene punita non tanto quanto responsabile del suicidio delluomo, quanto per la mancanza di rimorso (considera merito quello che era colpa). Inoltre la donna che fuggiva dal cavaliere senza farsi raggiungere ora viene raggiunta, il cavaliere che amava la donna costretto a ucciderla La morale che Boccaccio propone con questa novella si oppone a quella religiosa tradizionale in quanto ne rovescia il senso: la donna colpevole non perch ha amato ma perch ha rifiutato lamore. Oltre a ci, Boccaccio esalta la passione, fonte di felicit per gli amanti, criticando latteggiamento restio della donna a concedersi a Nastagio. 5) Nastagio degli Onesti un nobile di Ravenna, ritrovatosi ricchissimo in seguito alla morte del padre e dello zio. Egli s'innamora di una fanciulla di famiglia ancor pi nobile, la figlia di Paolo Traversari. Per attirare la sua attenzione, Nastagio comincia a sperperare il proprio denaro in banchetti e feste organizzate per lamata; la ragazza, tuttavia, non ricambia l'amore di Nastagio, anzi si diverte a rifiutarlo. La vicenda raccontata nella novella si conclude per in modo lieto. Questo possibile grazie allingegno del protagonista e alla forza trainante del suo sentimento amoroso.