Sei sulla pagina 1di 11

FRANCISCO

FRANCO E LA
DITTATURA
FRANCHISTA
FRANCISCO FRANCO E LA
DITTATURA FRANCHISTA
FRANCISCO FRANCO
❏ Francisco Franco y Bahamonde nasce il 24 dicembre del 1892 a Ferrol,
una cittadina costiera della Galizia, nel nord-ovest della Spagna, la cui
economia, sin dal 1762, gravitava intorno ad una base navale.
❏ Dopo una prima educazione presso un istituto cattolico, inizia a 14
anni a frequentare l’accademia militare di Toledo. Saranno anni
difficili, da cui Francisco Franco uscirà nel 1912 con un diploma da
ufficiale.
❏ Fin da subito, Francisco Franco non intende rimanere
nell’amministrazione, e per questo parte volontario per combattere
un’insurrezione nel Marocco spagnolo.
❏ La carriera di Francisco Franco in Marocco è brillante e
fulminea: dopo una serie di promozioni, ad appena 33 anni è il
generale più giovane di tutta Europa. Tornato in Spagna, per
qualche anno dirigerà l’Accademia generale militare di
Saragozza.
LA SECONDA
● dal 1923 al 1930 in Spagna governavano il re Alfonso XIII
REPUBBLICA ●
affiancato dal dittatore Miguel Primo de Rivera
Alle elezioni municipali del 12 aprile 1931 gli spagnoli si
schierano nettamente con le forze repubblicane: è
abbastanza per provocare la fine di una delle più antiche
monarchie europee e la nascita della Seconda Repubblica.
● Le politiche dei repubblicani mireranno a ridurre il potere e
l’influenza dell’esercito, della chiesa e dei proprietari terrieri
attraverso la ratifica di una costituzione avanzata, e
tenteranno di riformare l’arretratissimo sistema di proprietà
terriera del paese.
● Francisco Franco, per via delle sue posizioni autoritarie di
destra, viene inizialmente isolato, e l’accademia di
Alfonso XIII e Miguel Primo de Rivera
Saragozza viene chiusa.
COLPO DI STATO E LO SCOPPIO
DELLA GUERRA CIVILE
❏ 1935 Francisco Franco viene nominato
Capo di Stato Maggiore
❏ febbraio del 1936: le elezioni vengono
vengono vinte dal fronte popolare
(SINISTRA)
❏ La Falange (DESTRA) iniziò una
cospirazione contro la Repubblica e il 13
luglio 1936 alcuni falangisti uccisero Josè del
Castillo.
❏ Per vendetta, la polizia e alcuni repubblicani
uccisero Josè Calvo Sotelo, uomo importante
di destra.
❏ ...usando come scusa questo evento, il 17 di
luglio del 1936 iniziò il COLPO DI STATO.

assassinio di Josè Calvo Sotelo


LE DUE FAZIONI:
NAZIONALISTI

I Nazionalisti vogliono porre fine al


governo democraticamente eletto, in
difesa del quale si schierano le forze dei
Repubblicani. Il “terrore bianco” dei REPUBBLICANI
ribelli, d’altro canto, sarà ben più
strutturato ed organizzato, e colpirà Il “terrore rosso” dei Repubblicani colpirà in
sanguinosamente un numero maggiore di particolare il clero cattolico, con rappresaglie ed
civili (tra i 130.000 ed i 200.000). esecuzioni sommarie, ma anche gli oppositori
interni ed i cittadini non allineati: si tratterà di
violenze spontanee, spesso non organizzate, che
causeranno la morte di circa 50.000 persone.
Gli aiuti internazionali alla guerra civile spagnola
DALLA PARTE DEI NAZIONALISTI: DALLA PARTE DEI REPUBBLICANI:

forze aeree e forze navali inviati dall’ Italia fascista Gli italiani, circa 4.000 verranno inquadrati nel
(circa 50.000 uomini) e dalla Germania nazista (circa battaglione Garibaldi; altri personaggi importanti,
20.000 uomini). Gli aiuti arriveranno anche dal come il comunista Palmiro Togliatti ed il socialista
Portogallo (8.000 persone), dalla Romania e, in Pietro Nenni, svolgeranno un importante supporto
misura minore, da una serie di altri paesi. politico e organizzativo. Nelle brigate internazionali
militeranno anche una serie di importanti personalità
della cultura europea come lo scrittore George
Orwell ed il poeta Tristan Tzara.
BOMBARDAMENTO DI GUERNICA
Durante la guerra la popolazione fu terrorizzata
con molti attacchi, massicci bombardamenti e
discriminazioni. Italiani e tedeschi usarono la
guerra civile spagnola come laboratorio in
previsione della seconda guerra mondiale, come
nel caso dei bombardamenti della
città di Guernica che avvenne il 26 aprile 1937.

Pablo Picasso realizzò il grande dipinto intitolato


“Guernica” nel 1937, poco dopo il bombardamento
della cittadina basca ad opera di un gruppo di
volontari dell’aviazione tedesca.
La vittoria di Francisco Franco
❏ Tra il marzo e l’aprile del 1938, i
franchisti lanciano una pesante
offensiva in Aragona
❏ Alla fine del 1938 parte l’offensiva
franchista in Catalogna, ed il 26 gennaio
del ‘39 cade Barcellona, roccaforte
principale della Spagna repubblicana.
❏ Madrid, ultima città repubblicana, si
arrenderà a marzo dopo un’eroica
resistenza di tre anni, ponendo fine alla
guerra civile spagnola
la dittatura franchista
Durante la dittatura Franco assunse tutti
i poteri: era capo di stato, sovrintedeva
ai poteri esecutivo,legislativo e
giudiziario e aveva il comando supremo
dell’esercito.

Egli era chiamato “El Caudillo” o


Generalissimo degli eserciti. il regime aveva il supporto di due importanti
componenti: l’esercito e la Chiesa cattolica.
Negli anni della dittatura c’era un unico
partito legale che si chiamava “FET y
de la JONS”, conosciuto alcuni anni
dopo come Movimento Nazionale. L’insegnamento cattolico è stato reintrodotto
nella scuola e il matrimonio civile è stato
proibito.
i rapporti con hitler
Nel 1940 ebbe luogo la famosa intervista di
Hendaye tra Franco e Hitler. Franco voleva entrare
in guerra e appoggiare Italia e Germania, in
cambio della cessione di Gibilterra, Marocco
francese, una parte dell'Algeria francese e del
Camerun francese. Franco voleva anche inviare
provviste Tedeschi per cibo, petrolio e armi. Hitler
trovava eccessive le richieste di Franco.
Lo stesso accadde a Bordighera l'anno successivo
durante l'intervista tra Mussolini e Franco.
economia durante il franchismo
Da un punto di vista economico è stata imposta
l'autarchia, creando autosufficienza nel Paese con il
National Wheat Service e l'Istituto Nazionale
dell'Industria (INI) il cui obiettivo era stimolare
l'industrializzazione, paralizzata abbastanza dalla
guerra civile, ma i due non hanno potuto coprire
tutte le esigenze della popolazione spagnola.

Al fine di controllare tutti i cittadini, sono state create


organizzazioni per poter inquadrare il popolazione:

- National Trade Union Center

- Sezione femminile

- O.J.E ..

Durante questi primi anni di dittatura, un tipico simbolo fascista


come il saluto al romano.