Sei sulla pagina 1di 16

CONCETTI

FONDAMENTALI DI
CHIMICA
NICOLO’ GHETTI
MATERIA MATERIA
=
1kg=1000 g
tutto ciò che ci circonda 1g= 1000 mg

unità di misura della massa:


kilogrammo
VOLUME unità di misura del volume: metro
MASSA = spazio occupato
= quantità di materia da un corpo cubo , ma anche il LITRO,
in un corpo
equivalente al decimetro cubo
ENERGIA= CAPACITA’ DI UN CORPO DI COMPIERE UN LAVORO

unità di misura
3 PROPRIETA’ DELL’ENERGIA: dell’energia: joule

❏ può essere trasformata da una forma all’altra


❏ può essere trasferita da un corpo all’altro
❏ può essere immagazzinata all’interno di un corpo

ma ancora oggi viene utilizzata la Caloria(Cal) e la


Kilocaloria(kcal)
FENOMENI:
FENOMENI FISICI:
FENOMENI CHIMICI:
modificazioni della forma o
trasformazioni della struttura
dell’apparenza esterna senza
intima della materia
trasformazione intima della
materia
STATI DELLA MATERIA
❏ STATO SOLIDO: possiede forma e
volume propri; è praticamente ❏ STATO LIQUIDO: possiede volume
incomprimibile; presenta spesso struttura proprio; è praticamente incomprimibile;
assume la forma del recipiente che lo
cristallina che si riflette nella forma
contiene;le particelle sono più distanziate
geometrica regolare;le particelle sono molto rispetto al caso di un solido e posseggono una
vicine tra loro, con limitatissime possibilità maggiore possibilità di movimento, essendo le
di movimento, a causa di forze di coesione forze di coesione meno forti
di elevata intensità

❏ STATO AERIFORME:non possiede


forma e volume propri; si comprime
facilmente; tende a occupare tutto il volume
del recipiente che lo contiene;le particelle
hanno distanze reciproche molto elevate,
per cui l'influsso delle forze di coesione è
minimo; esse sono quindi dotate di
movimento rapido, continuo e disordinato
SOSTANZE PURE: ELEMENTI E COMPOSTI

ELEMENTI: COMPOSTI:

SOSTANZA SEMPLICE CHE NON PUò ESSERE SOSTANZA COMPOSTA DA PIU’ ELEMENTI CHE,
SCOMPOSTA IN ALTRE SOSTANZE ATTRAVERSO UNA REAZIONE CHIMICA,
POSSONO ESSERE SUDDIVISI IN ELEMENTI.
ATOMI E MOLECOLE

Gli atomi sono formati da particelle più


piccole: protoni( con carica positiva),
neutroni( con carica neutra) e elettroni
(con carica negativa).

Gli atomi possono aggregarsi


singolarmente come avviene nei gas
nobili, ma nella maggior parte dei casi
si uniscono tra loro mediante legami
chimici per formare molecole.(=parte
più piccola di una sostanza pura)
NUMERO E PESO ATOMICO
numero atomico
atomi appartenenti allo
stesso elemento, che
presentano numero uguale di
protoni ma hanno diverso
numero di neutroni, sono detti
ISOTOPI.
simbolo
dell’elemento
chimico
numero di
massa Per ione si intende un atomo o un
raggruppamento di atomi che ha
assunto una o più cariche elettriche
mediante perdita (ioni positivi o cationi)
o acquisto (ioni negativi o anioni) di
uno o più elettroni.
LEGAMI CHIMICI =Con il termine legame chimico si indicano
globalmente le interazioni tra atomi che portano alla
formazione di molecole o anche alla formazione di
cristalli ionici o di cristalli di tipo metallico.

● I legami tra atomi per formare molecole sono detti PRIMARI:


- legame ionico, acquistando o cedendo elettroni
- legame covalente, condividendo elettroni
● I legami che mantengono aggregate le molecole, detti SECONDARI:
importanti per spiegare alcuni fenomeni fisici, come il legame idrogeno.
FORMULE CHIMICHE

❏ FORMULA GREZZA O BRUTA, che rende noti il tipo e il numero degli atomi
che compongono la molecola.
❏ FORMULA DI STRUTTURA, che permette di conoscere, oltre al tipo e al
numero degli atomi, anche come sono uniti tra loro.L'isomeria è quel
fenomeno per cui sostanze diverse per proprietà fisiche e spesso anche per
comportamento chimico hanno la stessa formula bruta, cioè stessa massa
molecolare e stessa composizione percentuale di atomi.
❏ FORMULA RAZIONALE, che indica i legami e i gruppi che caratterizzano un
composto organico.
SOLUZIONI =miscela omogenea in cui una o più sostanze sono contenute in una fase
liquida o solida o gassosa; contiene particelle diverse mescolate e
distribuite in modo uniforme nello spazio disponibile in modo che ogni
volume di soluzione abbia la medesima composizione degli altri.

❏ SOLUZIONI ETEROGENEE: Una miscela è detta omogenea se è costituita da


un'unica fase e i suoi componenti non sono più distinguibili all'osservazione
diretta
❏ SOLUZIONI OMOGENEE: Una miscela omogenea presenta, oltre un
aspetto uguale in ogni sua parte, proprietà che rimangono costanti in ogni
punto. Le miscele omogenee sono spesso chiamate soluzioni, nelle quali il
componente più abbondante si chiama solvente e l’altro è detto soluto.
ACIDI, BASI E SALI...

❏ ACIDI: Gli acidi, che in soluzione acquosa diventano ioni H+, sono sostanze
caratterizzate dall'idrogeno.
❏ BASI: le basi, che in soluzione acquosa diventano ioni OH-, sono
caratterizzate da gruppi OH-, detto anche ossidrile
❏ SALI: Quando un acido reagisce con una base allora avremo i sali.
PH
Il pH è definito come una scala di misura utilizzata per esprimere il carattere acido o basico delle
soluzioni:

● un pH inferiore a 7 (pH < 7) indica una soluzione acida


● un pH superiore a 7 (pH > 7) indica una soluzione basica

Nell'acqua sono presenti ioni di idrogeno (H+) e ioni ossidrili (OH-), derivanti dalla rottura della
molecola dell'acqua (H2O).

● se gli ioni idrogeno e gli ioni ossidrili si equivalgono la soluzione è neutra (pH = 7), condizione
tipica dell'acqua pura a 25°C
● se prevalgono gli ioni ossidrili la soluzione è basica o alcalina (pH > 7). Ad es. acqua di mare,
sapone, ammoniaca per uso domestico...
● se prevalgono gli ioni idrogeno la soluzione è acida (pH < 7). Ad es. succo di limone, vino, birra,
caffé...
CHIMICA ORGANICA= ramo della chimica che si occupa delle molecole
che contengono uno o più atomi di carbonio, che
I principali componenti della materie vivente prendono il nome di composti organici.
sono composti organici: ad esempio le
proteine, i carboidrati, altre sostanze con cui
abbiamo a che fare sempre come la carta, la
plastica etc.

I composti organici vengono divisi in:


❏ composti binari, che contengono solo due
tipi di atomi
❏ composti ternari, che contengono tre tipi di
atomi La chimica organica studia i composti che
❏ composti quaternari, che contengono sono costituiti da carbonio e da idrogeno o da
quattro tipi di atomi
altri elementi presenti nelle molecole
organiche, come per esempio l'ossigeno,
l'azoto, il fosforo, il boro, gli alogeni e anche
elementi metallici e semimetallici.
gruppo funzionale
In chimica organica è detto gruppo funzionale una parte della struttura di
una molecola caratterizzata da specifici elementi e da una struttura ben
definita e precisa, che conferisce al composto una reattività tipica e simile a
quella di altri composti contenenti lo stesso gruppo.
BIOMOLECOLE= Le Molecole Biologiche o Biomolecole sono le
molecole alla base della vita. Sono formate
essenzialmente da uno scheletro in carbonio e
idrogeno, lungo il quale sono presenti anche altri
elementi, come ossigeno, azoto, fosforo e zolfo.

❏ Sono dette PRINCIPI ALIMENTARI


le sostanze presenti negli alimenti
le quali devono subire varie
trasformazioni attraverso i
processi digestivi.
❏ Sono dette PRINCIPI NUTRITIVI le
molecole semplici pronte ad
essere assorbite nel canale
digerente per consentire
all’organismo di compiere le sue
funzioni vitali.