Sei sulla pagina 1di 73

AGGIORNATA AL 26 GENNAIO 2018

GUIDA ALL’ASTA DI
RIPARAZIONE
Fantacalcio 2017-2018
SE VUOI VINCERE, NON PUOI PERDERLA

             

                 
INDICE

Serie A 2017/18 – Classifica e marcatori girone andata........... pag. 3


Fantacalcio 2017/18 – Top 5 girone d’andata...........................pag. 4
Serie A – Principali movimenti di mercato invernale ...............pagg. 5-6
Serie A 2017/18 – Calendario e date girone ritorno.................pagg. 7-8
Fantacalcio, griglia portieri 2017/18 girone ritorno.................pag. 9
Serie A 2017/18 – Indisponibili............................................... pag. 10

Serie A, le squadre: Atalanta.......................................... pagg. 12-14


Benevento..................................... pagg. 15-17
Bologna......................................... pagg. 18-20
Cagliari.......................................... pagg. 21-23
Chievo Verona............................... pagg. 24-26
Crotone......................................... pagg. 27-29
Fiorentina..................................... pagg. 30-32
Genoa... ....................................... pagg. 33-35
Inter............................................. pagg. 36-38
Juventus...................................... pagg. 39-41
Lazio............................................. pagg. 42-44
Milan........................................... pagg. 45-47
Napoli.......................................... pagg. 48-50
Roma........................................... pagg. 51-53
Sampdoria................................... pagg. 54-56
Sassuolo....................................... pagg. 57-59
SPAL.............................................. pagg. 60-62
Torino............................................ pagg. 63-65
Udinese......................................... pagg. 66-68
Verona.......................................... pagg. 69-71

Fantacalcio, Top consigli per ruolo ........................................ pag. 72

COME LEGGERE LA GUIDA ALL’ASTA DEL FANTACALCIO

Tutti gli strumenti per costruire una squadra vincente. Le squadre aggiornate con la rosa completa, la formazione tipo, indisponibili, consigliati,
sconsigliati e sorprese. Il fantavalore, ovvero la media aritmetica delle valutazioni assegnate a ogni singolo giocatore su aspetti fondamentali per
il fantacalcio: rendimento, titolarità, inclinazione a bonus, malus e infortuni. E ancora: la griglia dei portieri per minimizzare il rischio malus, il
riepilogo con i movimenti di mercato e un excursus sui top del girone d’andata.

Guida all’asta di riparazione del Fantacalcio 2017/18 – 1^ edizione


A cura della redazione di Calcio d’Angolo – www.calciodangolo.com
Si ringrazia per la collaborazione:
Coordinamento, direzione e COMEtesti: Cosimo Capogreco,
LEGGERE Simone Filippone,
LA GUIDA ALL’ASTA Fabio
DELLarosa
FANTACALCIO
Redazione testi: Alessandro Allevi, Daniele Berardi, Diletta Barilla, Gianni De Simon, Michele Farina, Riccardo Ficara, Giuseppe
Patti, Alessio Roccio, Adem Skoric, Federico Ventura, Matteo Zinani.
Grafica e impaginazione: Davide Bogliolo

2
CLASSIFICA MARCATORI 2017-2018
Dopo il girone d’andata
CLASSIFICA SERIE A 2017-2018
Dopo il girone d’andata

Napoli 48
Juventus 47
Inter 41
Roma 40
Lazio 40 Mauro Icardi
Inter Ciro Immobile Paulo Dybala
Sampdoria 31 Lazio Juventus

Udinese* 27
17 gol 16 gol 14 gol

Fiorentina 27
Atalanta 27 Fabio Quagliarella – Sampdoria 13 gol
Dries Mertens - Napoli 10 gol
Torino 25 Gonzalo Higuian - Juventus 9 gol
Milan 25 Edin Dzeko – Roma 9 gol
Josip Ilicic – Atalanta 7 gol
Bologna 24 Roberto Inglese - Chievo Verona 7 gol
Ivan Perisic – Inter 7 gol
Chievo Verona 21
Iago Falque – Torino 7 gol
Sassuolo 21 Kevin Lasagna – Udinese 7 gol

Cagliari 20
Genoa 18
Spal 15
Crotone 15
Verona 13
Benevento 4

3
TOP 5 STAGIONE 2017/2018 - Girone di andata

PORTIERI TOP 5 DIFENSORI TOP 5 CENTROCAMPISTI TOP 5

1. GIANLUIGI BUFFON 1. FAOUZI GHOULAM 1. LUIS ALBERTO


•Media voto: 6,45 •Media voto: 6,91 •Media voto: 6,72
•Fantamedia: 5,8 •Fantamedia: 7,95 •Fantamedia: 7,89
•Bonus/malus: 5 clean sheet e 1 rigori •Bonus/malus: 2 gol e 3 assist/1 •Bonus/malus: 5 gol e 6 assist/3 ammo-
parato/9 gol subiti ammonizione nizioni
•Miglior partita: Udinese-Juventus 2-6 •Miglior partita: Spal-Napoli 2-3 (23 •Miglior partita: Lazio-Sassuolo 6-1 (1
(22 ottobre 2017), voto 8 settembre 2017), voto 7,5 ottobre 2017), voto 8
2. SAMIR HANDANOVIC 2. KALIDOU KOULIBALY 2. ANTONIN BARAK
•Media voto: 6,55 •Media voto: 6,44 •Media voto: 6,44
•Fantamedia: 5,76 •Fantamedia: 7,2 •Fantamedia: 7,86
•Bonus/malus: 9 clean sheet/14 gol •Bonus/malus: 3 gol/3 ammonizioni •Bonus/malus: 6 gol e 2 assist/3
subiti e 1 autogol •Miglior partita: Napoli-Milan 2-1 (18 ammonizioni
•Miglior partita: Napoli-Inter 0-0 (21 novembre 2017), voto 7,5 •Miglior partita: Udinese-Verona 4-0
ottobre 2017), voto 8 3. MILAN SKRINIAR (23 dicembre 2017), voto 8
3. ALISSON BECKER •Media voto: 6,45 3. JOSIP ILICIC
•Media voto: 6,19 •Fantamedia: 7,13 •Media voto: 6,34
•Fantamedia: 5,68 •Bonus/malus: 3 gol/1 ammonizione •Fantamedia: 7,83
•Bonus/malus: 9 clean sheet e 1 rigore •Miglior partita: Inter-Chievo 5-0 (3 •Bonus/malus: 7 gol e 3 assist/1
parato/12 gol subiti e 1 ammonizine dicembre 2017), voto 7,5 ammonizione
•Miglior partita: Fiorentina-Roma 2-4 (5 4. STEFAN DE VRIJ •Miglior partita: Atalanta-Crotone 5-1
novembre 2017), voto 7 •Media voto: 6,36 (20 settembre 2017), voto 8
4. THOMAS STRAKOSHA •Fantamedia: 7,05 4. MIRALEM PJANIC
•Media voto: 6,48 •Bonus/malus: 3 gol/2 ammonizioni •Media voto: 6,76
•Fantamedia: 5,47 •Miglior partita: Lazio-Fiorentina 1-1 •Fantamedia: 7,7
•Bonus/malus: 5 clean sheet e 1 rigore (26 novembre 2017)/Lazio-Napoli 1-4 •Bonus/malus: 3 gol e 5 assist/1
parato/22 gol subiti (20 settembre 2017), voto 7 ammonizione e 1 autogol
•Miglior partita: Juventus-Lazio 1-2 (14 5. ALEKSANDAR KOLAROV •Miglior partita: Juventus-Torino 4-0
ottobre 2017), voto 8 •Media voto: 6,36 (23 settembre 2017)/Bologna-Juventus
5. PEPE REINA •Fantamedia: 6,99 0-3 (17 dicembre 2017), voto 7,5
•Media voto: 6,19 •Bonus/malus: 2 gol e 3 assist/1 5. IVAN PERISIC
•Fantamedia: 5,44 ammonizione •Media voto: 6,18
•Bonus/malus: 9 clean sheet/13 gol •Miglior partita: Atalanta-Roma 0-1 •Fantamedia: 7,68
subiti e 1 ammonizione (20 agosto 2017)/Torino-Roma 0-1 (22 •Bonus/malus: 7 gol e 6 assist/2
•Miglior partita: Napoli-Juventus 0-1 (1 ottobre 2017), voto 7 ammonizioni
dicembre 2017), voto 7,5 •Miglior partita: Inter-Chievo 5-0 (3
dicembre 2017), voto 8

ATTACCANTI TOP 5

1. CIRO IMMOBILE 2. MAURO ICARDI 3. PAULO DYBALA 4. F. QUAGLIARELLA 5. DRIES MERTENS


•Media voto: 6,72 •Media voto: 6,52 •Media voto: 6,55 •Media voto: 6,37 •Media voto: 6,34
•Fantamedia: 9,47 •Fantamedia: 9,07 •Fantamedia: 9,05 •Fantamedia: 8,44 •Fantamedia: 8,42
•Bonus/malus: 16 gol e •16 gol e 6 assist/1 rigo- •Bonus/malus: 14 gol e •Bonus/malus: 12 gol e •Bonus/malus: 10 gol e
6 assist/1 rigore sbaglia- re sbagliato, 2 ammoni- 2 assist/2 rigori sbagliati 5 assist/3 ammonizioni 6 assist/3 ammonizioni
to, 2 ammonizioni e 1 zioni e 1 espulsione •Miglior partita: •Miglior partita: •Miglior partita:
espulsione •Miglior partita: In- Sassuolo-Juventus 1-3 Cagliari-Sampdoria 2-2 Napoli-Benevento 6-0
•Lazio-Milan 4-1 (10 ter-Milan 3-2 (15 ottobre (17 settembre 2017), (9 dicembre 2017), voto (17 settembre 2017),
settembre 2017), voto 9 2017), voto 9 voto 9 7,5 voto 8

i dati prendono in esame solo giocatori che hanno disputato almeno 10 partite delle 19 del girone di andata

4
PRINCIPALI OPERAZIONI DI MERCATO

 ATALANTA  CROTONE
ACQUISTI: Rizzo (c, Bologna)
CESSIONI: Kurtic (c, Spal) – Dramé (d, Spal) - Vido (a, Cittadella) ACQUISTI: Capuano (d, Cagliari) - Benali (c, Pescara) - Ricci (a,
Genoa)

CESSIONI: Kotnik (a, Formentera) - Kragl (c, Foggia) - Cabrera (d,


Getafe)
 BENEVENTO

ACQUISTI: Billong (d, Maribor) – Diabaté (a, Osmanlispor) -


Guillherme (a, Legia Varsavia) - Djuricic (c, Sampdoria) - Sandro (c,  FIORENTINA
Antalyaspor)

CESSIONI: Chibsah (c, Frosinone) - Gravillon (d, Pescara) - Ciciretti (c, ACQUISTI: – 
Parma)
CESSIONI: Hagi (a, Viitorul)

 BOLOGNA
 GENOA

ACQUISTI: Dzemaili (c, Montreal)


ACQUISTI: G. Rossi (a, svincolato) - Pereira (d, Benfica) - Madeiro (c,
CESSIONI: Petkovic (a, Verona) - Taider (c, Montreal) Sporting)

CESSIONI: Palladino (a, Spezia) - Centurion (a, Racing) - Ricci (a,


Crotone)

 CAGLIARI

ACQUISTI: Castan (d, Roma) - Lykogiannis (d, Sturm Graz) - Ceter (a,  INTER
Quindio)

CESSIONI: Melchiorri (a, Carpi), Capuano (d, Crotone) ACQUISTI: Lisandro Lopez (d, Benfica) - Rafinha (c, Barcellona)

CESSIONI: –

 CHIEVO VERONA

 JUVENTUS
ACQUISTI: – 

CESSIONI: – ACQUISTI: –

CESSIONI: Pjaca (a, Schalke 04)

5
 LAZIO  SASSUOLO

ACQUISTI: Caceres (d, Verona) ACQUISTI: Lemos (d, Las Palmas) 

CESSIONI: Palombi (a, Salernitana) CESSIONI: Cannavaro (d, ritiro) - Gazzola (d, Parma)

 MILAN  SPAL

ACQUISTI: –  ACQUISTI: Kurtic (c, Atalanta) – Dramé (d, Atalanta) – Cionek (d,
Palermo) - Everton Luiz (c, Partizan)
CESSIONI: –
CESSIONI: Oikonomou (d, Bari) – Rizzo (c, Atalanta) - Mora (c, Spezia)
- Della Giovanna (d, Arezzo)

 NAPOLI

 TORINO
ACQUISTI: Machach (c, svincolato)

CESSIONI: - ACQUISTI: – 

CESSIONI: Gustafson (c, Perugia) 

 ROMA

 UDINESE
ACQUISTI: – 

CESSIONI: Castan (d, Cagliari) ACQUISTI: – 

CESSIONI: Matos (a, Verona) - Bajic (a, Basaksehir)

 SAMPDORIA

 VERONA
ACQUISTI: – 

CESSIONI: Djuricic (c, Benevento)  ACQUISTI: Petkovic (a, Bologna) – Matos (a, Udinese) - Boldor (d,
Montreal) -Vukovic (d, Olympiakos)

CESSIONI: Albertazzi (d, svincolato) – Caceres (d, Lazio)

SCOPRI TUTTI I MOVIMENTI DI MERCATO:


www.calciodangolo.com/calciomercato-invernale-2018-tabellone-squadre-serie-a/

6
CALENDARIO SERIE A 2017 - 2018 - girone di ritorno

20^ GIORNATA (06/01/18) 21^ GIORNATA (21/01/18) 22^ GIORNATA (28/01/18)


Roma – Atalanta Bologna – Benevento Sassuolo – Atalanta
Milan – Crotone Lazio – Chievo Verona Torino – Benevento
Torino – Bologna Hellas Verona – Crotone Napoli – Bologna
Napoli – Hellas Verona Sampdoria – Fiorentina Crotone – Cagliari
Fiorentina – Inter Juventus – Genoa Fiorentina – Hellas Verona
Cagliari – Juventus Cagliari – Milan Spal – Inter
Spal – Lazio Atalanta – Napoli Chievo Verona – Juventus
Benevento – Sampdoria Inter – Roma Milan – Lazio
Genoa – Sassuolo Udinese – Spal Roma – Sampdoria
Chievo Verona – Udinese Sassuolo – Torino Genoa – Udinese

23^ GIORNATA (4/02/18) 24^ GIORNATA (11/02/18) 25^ GIORNATA (18/02/18)


Atalanta – Chievo Verona Crotone – Atalanta Chievo Verona – Cagliari
Inter – Crotone Roma – Benevento Benevento – Crotone
Bologna – Fiorentina Inter – Bologna Atalanta – Fiorentina
Lazio – Genoa Sassuolo – Cagliari Lazio – Hellas Verona
Udinese – Milan Chievo Verona – Genoa Genoa – Inter
Benevento – Napoli Sampdoria – Hellas Verona Torino – Juventus
Hellas Verona – Roma Fiorentina – Juventus Udinese – Roma
Juventus – Sassuolo Napoli – Lazio Milan – Sampdoria
Cagliari – Spal Spal – Milan Bologna – Sassuolo
Sampdoria – Torino Torino – Udinese Napoli – Spal

26^ GIORNATA (25/02/18) 27^ GIORNATA (4/03/18) 28^ GIORNATA (11/03/18)


Juventus – Atalanta Spal – Bologna Bologna – Atalanta
Inter – Benevento Genoa – Cagliari Fiorentina – Benevento
Fiorentina – Chievo Verona Torino – Crotone Hellas Verona – Chievo Verona
Bologna – Genoa Udinese – Fiorentina Cagliari – Lazio
Sassuolo – Lazio Benevento – Hellas Verona Genoa – Milan
Roma – Milan Milan – Inter Inter – Napoli
Cagliari – Napoli Lazio – Juventus Crotone – Sampdoria
Crotone – Spal Napoli – Roma Sassuolo – Spal
Hellas Verona – Torino Atalanta – Sampdoria Roma – Torino
Sampdoria – Udinese Chievo Verona – Sassuolo Juventus – Udinese

29^ GIORNATA (18/03/18) 30^ GIORNATA (31/03/18) 31^ GIORNATA (08/04/18)


Hellas Verona – Atalanta Lazio – Benevento Spal – Atalanta
Lazio – Bologna Fiorentina – Crotone Crotone – Bologna
Benevento – Cagliari Inter – Hellas Verona Hellas Verona – Cagliari
Milan – Chievo Verona Juventus – Milan Napoli – Chievo Verona
Torino – Fiorentina Sassuolo – Napoli Roma – Fiorentina
Napoli – Genoa Bologna – Roma Sampdoria – Genoa
Sampdoria – Inter Chievo Verona – Sampdoria Torino – Inter
Spal – Juventus Genoa – Spal Benevento – Juventus
Crotone – Roma Cagliari – Torino Udinese – Lazio
Udinese – Sassuolo Atalanta – Udinese Milan – Sassuolo

7
CALENDARIO SERIE A 2017 - 2018
32^ GIORNATA (15/04/18) 33^ GIORNATA (18/04/18) 34^ GIORNATA (22/04/18)
Sassuolo – Benevento Benevento – Atalanta Milan – Benevento
Genoa – Crotone Sampdoria – Bologna Cagliari – Bologna
Bologna – Hellas Verona Inter – Cagliari Udinese – Crotone
Atalanta – Inter Spal – Chievo Verona Sassuolo – Fiorentina
Milan – Napoli Roma – Genoa Genoa – Hellas Verona
Lazio – Roma Crotone – Juventus Chievo Verona – Inter
Juventus – Sampdoria Fiorentina – Lazio Juventus – Napoli
Fiorentina – Spal Torino – Milan Spal – Roma
Chievo Verona – Torino Hellas Verona – Sassuolo Lazio – Sampdoria
Cagliari – Udinese Napoli – Udinese Atalanta – Torino

35^ GIORNATA (29/04/18) 36^ GIORNATA (06/05/18) 37^ GIORNATA (13/05/18)


Sampdoria – Cagliari Lazio – Atalanta Fiorentina – Cagliari
Roma – Chievo Verona Spal – Benevento Bologna – Chievo Verona
Atalanta – Genoa Juventus – Bologna Benevento – Genoa
Inter – Juventus Chievo Verona – Crotone Roma – Juventus
Torino – Lazio Genoa – Fiorentina Crotone – Lazio
Bologna – Milan Milan – Hellas Verona Atalanta – Milan
Fiorentina – Napoli Udinese – Inter Sampdoria – Napoli
Crotone – Sassuolo Cagliari – Roma Inter – Sassuolo
Hellas Verona – Spal Sassuolo – Sampdoria Torino – Spal
Benevento – Udinese Napoli – Torino Hellas Verona – Udinese

38^ GIORNATA (20/05/18)


Cagliari – Atalanta
Chievo Verona – Benevento
Udinese – Bologna
Napoli – Crotone
Milan – Fiorentina
Juventus – Hellas Verona
Lazio – Inter
Sassuolo – Roma
Spal –Sampdoria
Genoa – Torino

DATE SERIE A 2017 - 2018


Inizio:
sabato 19 agosto 2017
Turni infrasettimanali:
mercoledì 20 settembre 2017;
mercoledì 25 ottobre 2017;
mercoledì 18 aprile 2017.

Soste:
domenica 03 settembre 2017 (gare squadre nazionali);
domenica 08 ottobre 2017 (gare squadre nazionali);
domenica 12 novembre 2017 (gare squadre nazionali);
domenica 14 gennaio 2018 (sosta);
domenica 25 marzo 2018 (gare squadre nazionali).

Fine:
domenica 20 maggio 2018.
8
GRIGLIA PORTIERI - girone di ritorno

COME LEGGERE LA GRIGLIA  APPROFONDISCI QUI


Se non si punta sul terzetto portieri di una singola squadra (esempio Allison, Skorupski, Lobont), si è “costretti” a scegliere tra le formule 2+1
(titolare e sostituto di una squadra più titolare di un’altra) o 1+1+1 (tre titolari di tre squadre diverse). Calcio d’Angolo vi propone la nvità in
esclusiva della griglia relativa solo al girone di ritorno: il valore all’incrocio esprime quante volte, dalla 20^ alla 38^ giornata, le due squadre
saranno contemporaneamente in trasferta. In sostanza aiuta a scegliere una coppia (o un tris) di portieri limitando la spiacevole disavventura di
essere costretti a schierarne uno che gioca fuori casa, dove potenzialmente rischia di subire più reti.

TERZETTI CONSIGLIATI
Se non si sceglie di risparmiare sul reparto non investendo sui portieri delle squadre top, la redazione di Calcio d’Angolo consiglia questi terzetti.

• FIORENTINA-UDINESE:
Sportiello, Dragowski, Bizzarri. Zero trasferte contemporanee.
• CAGLIARI-TORINO:
Cragno, Sirigu, Milinkovic-Savic. Zero trasferte contemporanee.
• CHIEVO-SAMPDORIA:
Sorrentino, Viviano, Puggioni. Una trasferta contemporanea: 28^ giornata Verona- Chievo e Crotone-Sampdoria
• GENOA-VERONA:
Perin, Lamanna, Nicolas. Una trasferta contemporanea: 24^ giornata Chievo-Genoa e Sampdoria-Verona
• SASSUOLO-TORINO:
Consigli, Sirigu, Milinkovic Savic. Una trasferta contemporanea: 23^ giornata Juventus-Sassuolo e Sampdoria-Torino

9
ELENCO INFORTUNATI

Letschert (Sassuolo):
rottura crociato sinistro. Rientro previsto: febbraio
Konate (Spal):
frattura piede sinistro. Rientro previsto: fine gennaio

ELENCO INFORTUNATI Edera (Torino):


trauma distorsivo ginocchio e caviglia. Rientro previsto: febbraio
Antei (Benevento): Ali Adnan (Udinese):
rottura tendine di achille. Stagione conclusa lesione retto femorale coscia sinistra. Rientro previsto: febbraio
Castro (Chievo Verona): Bianchetti (Hellas Verona):
lesione collaterale mediale destro. Rientro previsto: febbraio lombosciatalgia. Rientro previsto: incerto
Inglese (Chievo Verona): Zaccagni (Hellas Verona):
problemi al ginocchio. Rientro previsto: metà febbraio infiammazione tendine rotuleo sinistro. Rientro previsto: fine
Tumminello (Crotone): gennaio
rottura crociato destro. Rientro previsto: marzo
Rossi (Genoa):
lesione retto femorale coscia destra. Rientro previsto: fine
febbraio
Howedes (Juventus):
lesione retto femorale coscia destra. Rientro previsto: febbraio
Dybala (Juventus):
lesione flessori coscia destra. Rientro previsto: metà febbraio
Di Gennaro (Lazio):
lesione adduttori. Rientro previsto: febbraio
Conti (Milan):
rottura crociato sinistro. Rientro previsto: marzo
Storari (Milan):
problemi al polpaccio. Rientro previsto: febbraio
ELENCO SQUALIFICATI (per la 22^ giornata)
Ghoulam (Napoli):
rottura crociato destro. Rientro previsto: marzo
Milik (Napoli): Lucioni (Benevento): 1 anno e 4 mesi
rottura crociato destro. Rientro previsto: febbraio
Joao Pedro (Cagliari): 1 giornata
Karsdorp (Roma):
rottura crociato sinistro. Rientro previsto: marzo Barella (Cagliari): 1 giornata
Gonalons (Roma):
Pavoletti (Cagliari): 1 giornata
problema muscolare. Rientro previsto: metà febbraio
Praet (Sampdoria): Rodriguez (Milan): 1 giornata
problema muscolare. Rientro previsto: fine febbraio
B. Zuculini (Verona): 1 giornata

10
LE FANTASCHEDE
DELLE 20 SQUADRE
DI SERIE A

Atalanta... pagg. 12-14 Lazio... pagg. 42-44

Benevento... pagg. 15-17 Milan... pagg. 45-47

Bologna... pagg. 18-20 Napoli... pagg. 48-50

Cagliari... pagg. 21-23 Roma... pagg. 51-53

Chievo Verona... pagg. 24-26 Sampdoria... pagg. 54-56

Crotone... pagg. 27-29 Sassuolo... pagg. 57-59

Fiorentina... pagg. 30-32 SPAL... pagg. 60-62

Genoa... pagg. 33-35 Torino... pagg. 63-65

Inter... pagg. 36-38 Udinese... pagg. 66-68

Juventus... pagg. 39-41 Verona... pagg. 69-71

I NOSTRI FANTACONSIGLI pag. 72


LINK UTILI:
• FANTASCHEDE SERIE A •
• PROBABILI FORMAZIONI SERIE A 2017 - 2018 •
ATALANTA
Nonostante l’impegno europeo, la stagione dell’Atalanta è sin qui più che soddisfacente. Dopo qualche
defaillances in campionato, gli uomini di Gasperini hanno ripreso da dove avevano lasciato. Raggiunti
i sedicesimi di finale di Europa League e la semifinale di Coppa Italia, in campionato i nerazzurri
veleggiano nelle posizioni europee.

Rispetto ad agosto molte sono state le conferme – i tre difensori su tutti - alcune le sorprese. Hateboer si
è preso di forza il posto da titolare sulle fascie, non facendo rimpiangere troppo il partito Conti. Scalzato
in un batter d’occhio Castagne che è finito in fondo alle gerarchie di Gasperini.

PRINCIPALI MOVIMENTI DI MERCATO


Sin qui mercato d’attesa per la Dea. Dal Bologna arriva Rizzo, che potrebbe tornare utile nel turnover di
Allenatore Gasp. Partiti Kurtic e Dramé, entrambi direzione Spal, e Vido, che va al Cittadella.
Gian Piero Gasperini

LA FORMAZIONE TIPO: 3-4-1-2

VARIABILI DI FORMAZIONE

3-4-2-1: Berisha; Toloi, Caldara, Masiello; Hateboer, de Roon, Freuler, Spinazzola; Cristante, Gomez; Petagna
3-4-3: Berisha; Toloi, Caldara, Masiello; Hateboer, Cristante, Freuler, Spinazzola; Ilicic, Petagna, Gomez
12
ROSA SQUADRA

Nome Rendimento Indice Inclinazione Frequenza Resistenza Fantavalore


titolarità ai bonus malus infortuni
PORTIERI
Berisha 7 9 6,5 6 6 6,9
Gollini 6,5 3,5 6 5,5 7,5 5,8
Rossi 6 1 5,5 5,5 6,5 4,9
DIFENSORI
Caldara 8 9 7,5 7 6 7,5
Masiello 7,5 8,5 7 6,5 7,5 7,4
Bastoni 6 3 5,5 6,5 6,5 5,5
Toloi 7 8 6,5 6 6 6,7
Palomino 6,5 6,5 5,5 6,5 7,5 6,5
Castagne 6 5 5,5 6 7 6
Hateboer 6,5 8 5,5 6,5 6,5 6,6
Gosens 6 5 6 7 6,5 6,3
Mancini 5,5 4,5 4 5 6,5 5
CENTROCAMPISTI
Ilicic 8 8 8,5 7,5 6 7,6
Freuler 7 8 6,5 6 7 7
Spinazzola 7 7,5 6,5 7 6 6,8
Cristante 7,5 8 7,5 6,5 7 7,1
Rizzo 6 5 5 6 5 5,4
Schmidt 5,5 4 6 7 6,5 5,8
Haas 6 4,5 5 7 7 5,8
De Roon 7 7,5 6,5 5 6,5 6,5
ATTACCANTI
Gomez 8 9,5 7 6,5 8 7,8
Petagna 7 8 6 7 7,5 7,1
Orsolini 6,5 5,5 6,5 7 7 6,5
Cornelius 7 6,5 6,5 7 6 6,6

I NUOVI ARRIVI

Rizzo: l’esterno arriva dopo una prima parte di stagione alla Spal con 11 partite e due gol all’attivo. Si candida per entrare nelle rotazioni
di Gasperini in considerazione del triplo impegno.

13
GIOCATORI FUORI RUOLO

Castagne/Hateboer: schierati da laterali nel centrocampo a quattro di Gasperini, davanti ad una difesa a 3. In lista compaiono entrambi
come difensori.

I BALLOTTAGGI I TIRATORI

Rigori: Gomez, Ilicic


Toloi-Palomino
Punizioni: Gomez, Ilicic, de Roon
De Roon-Cristante-Ilicic per due maglie
Calcio d’angolo: Gomez, Ilicic, Freuler
Petagna-Cornelius

I GIOCATORI CONSIGLIATI

Ilicic: già consigliato ad inizio stagione, noi continuiamo a


puntare su di lui. In questa prima parte del campionato sembra
tornato quello decisivo di due stagioni fa: tanti gol e assist per chi
lo ha comprato ad agosto.

Caldara: ormai una certezza al centro della difesa, difficilmente


insufficiente ha dimostrato anche quest’anno di poter portare
bonus.

Cristante: una delle maggiori sorprese del nostro campionato.


Si è preso il posto da titolare e ha regalato bonus a pochissimo
prezzo.

I GIOCATORI SCONSIGLIATI LA POSSIBILE SORPRESA

Spinazzola: dopo la bufera di inizio anno è rimasto a Bergamo


Cornelius: il vichingo sta mettendo in crisi le gerarchie di
ed è tornato titolarissimo. Rispetto allo scorso anno però smalto
Gasperini. Sempre positivo il suo rendimento. Nella seconda
e bonus.
metà di stagione potrebbe ritagliarsi più spazio e trovare la via
del bonus con frequenza.
Hateboer: ha conquistato Gasperini ma non i pagellisti. Tante
presenze, pochi bonus e media voto da esami di riparazione.

Petagna: corsa, fatica, forza di volontà. Petagna piace per


l’aiuto che dà alla squadra. C’è un problema: al fantacalcio dagli
attaccanti ci si aspettano i gol e Petagna ne fa davvero pochi.
GLI INFORTUNATI

NESSUNO

14
BENEVENTO
L’approccio con la massima categoria per il Benevento è stato pressoché disastroso. Dopo aver battuto
ogni record negativo di sconfitte consecutive da inizio campionato (14 in tutto), alla 15^ giornata i
giallorossi hanno conquistato il loro primo punto nel rocambolesco pareggio per 2-2 contro il Milan.
Poco più di un mese prima - precisamente dopo la sconfitta interna per 3-0 contro la Fiorentina alla 9^
giornata - il presidente Vigorito aveva esonerato il tecnico della promozione Marco Baroni, chiamando
al suo posto Roberto De Zerbi. L’inversione di risultati, tuttavia, è arrivata solamente a fine dicembre con
la prima vittoria in Serie A ottenuta contro il Chievo Verona. La settimana dopo la storia si ripete con la
Sampdoria e allora la salvezza non è più così un miraggio.

PRINCIPALI MOVIMENTI DI MERCATO


Perso nuovamente il capitano Fabio Lucioni, il presidente Vigorito si è già mosso sul mercato regalando
a De Zerbi un centrale difensivo: Jean Claude Billong. Il franco-camerunense ex Maribor è il candidato
Allenatore principale a prendere il suo posto in mezzo alla difesa. Cessione dolorosa anche in avanti, con Ciciretti
Roberto De Zerbi che è sceso di categoria cedendo alle avances del Parma. Colpo a centrocampo, dove arriva il brasiliano
Sandro dall’Antalyaspor. In attacco dal campionato turco è arrivato Diabaté; il senegalese si alternerà con
Coda nel ruolo di prima punta. Dalla Polonia arriva il tuttocampista Guilherme. Per il centrocampo ecco
Djuricic dalla Samp. In uscita Chibsah, di ritorno a Frosinone.

LA FORMAZIONE TIPO: 3-4-3

VARIABILI DI FORMAZIONE
4-3-3: Belec; Djimsiti, Billong, Costa, Venuti; Cataldi; Memushaj, Sandro; Guilherme, Coda, D’Alessandro
4-4-2: Belec; Venuti, Djimsiti, Billong, Costa; Guilherme, Memushaj, Sandro, Lombardi; Coda, D’Alessandro

15
ROSA SQUADRA

Nome Rendimento Indice Inclinazione Frequenza Resistenza Fantavalore


titolarità ai bonus malus infortuni
PORTIERI
Belec 6 6,5 5 4,5 5,5 5,5
Brignoli 6 6 5,5 4,5 6 5,6
Piscitelli 6 1 5 5 6 4,6
DIFENSORI
Costa 5,5 7 6 5 5 5,7
Lucioni 6,5 0 6,5 5 6,5 4,9
Letizia 6 6 6 6 7 6,2
Gyamfi 6 5 5 6,5 6 5,7
Djimsiti 6,5 6,5 5,5 6,5 6,5 6,3
Antei 6 1 5 6 4 4,4
Di Chiara 6 5,5 6 6,5 7 6,2
Billong 6 6,5 6 6,5 7 6,4
Venuti 6 7 5 6 7 6,2
Lazaar 6 5,5 6 7 7 6,3
CENTROCAMPISTI
Cataldi 6 6,5 5,5 5 6,5 5,9
Viola 6 6 6 5 7 6
Del Pinto 5,5 5 4,5 5,5 6,5 5,4
Melara 5,5 4 4,5 6,5 6 5,3
Sandro 6,5 8,5 4,5 6,5 5 6,2
D’Alessandro 7 7 6,5 6,5 6,5 6,8
Memushaj 6 6,5 6 6 7 6,3
Djuricic 5,5 5,5 6,5 7 7 6,1
Guilherme 6 6,5 6 6 5,5 6
ATTACCANTI
Armenteros 6 5 6,5 7 7 6,3
Coda 7 7 7,5 7 7,5 7,2
Puscas 6 6 6,5 7 5 6,1
Iemmello 6,5 6 6,5 6,5 5,5 6,2
Parigini 5,5 5,5 6 5,5 5,5 5,6
Diabaté 6,5 5,5 7 6,5 5 6,1
Brignola 6 5 6 5,5 6 5,7
Lombardi 6 6 6 5,5 6 5,9

I NUOVI ARRIVI
Billong: centrale difensivo roccioso. Molto forte fisicamente e con una buona esperienza anche in campo europeo: con il Maribor ha
giocato infatti la fase a gironi di Champions League.
Diabaté: potrebbe trattarsi di un acquisto importante per il Benevento. L’attaccante maliano, reduce da 6 mesi fuori rosa con
l’Osmanlispor, ha tanta voglia di rimettersi in gioco. La passata stagione, da gennaio a maggio con la maglia del Metz in Ligue1, ha messo
a segno 8 reti in 14 presenze.
Guillherme: esterno offensivo in arrivo dal Legia Varsavia. Può ricoprire praticamente tutti i ruoli all’occorrenza. Latita in zona gol.
Djuricic: centrale di centrocampo serbo, in arrivo dalla Samp. Non ha rispettato le attese suscitate da giovanissimo, ma può
rappresentare una buona alternativa.
Sandro: grande esperienza a disposizione del centrocampo sannita. I bonus latitano, ma ci si aspetta tanto.

16
GIOCATORI FUORI RUOLO

Lombardi: in lista come attaccante, viene spesso impiegato come esterno di centrocampo.

Guilherme: giocatore universale, che può ricoprire diverse zone di campo. Con il 4-3-3 ne beneficia chi lo ha in rosa da centrocapista:
agisce da esterno offensivo

I BALLOTTAGGI I TIRATORI
Venuti-Letizia-Di Chiara per una maglia
Coda-Diabaté-Puscas per una maglia Rigori: Viola, Iemmello, Coda
Sandro-Memushaj-Cataldi per una maglia Punizioni: Coda, Memushaj
Guilherme-D’Alessandro-Brignola per due maglie Calci d’angolo: Memushaj, D’Alessandro

I GIOCATORI CONSIGLIATI

Coda: nella gara contro il Chievo Verona di fine anno si è


sbloccato, regalando la prima vittoria in Serie A ai giallorossi.
Pochi giorni dopo si è ripetuto con la doppietta spettacolare alla
Sampdoria. L’attaccante dovrà essere un punto fermo per questa
squadra.
D’Alessandro: tra i migliori della sua squadra nella prima metà
di campionato, l’esterno scuola Roma agisce in zona offensiva. Ci
si aspetta qualche bonus in più.
Sandro: diciassette presenze e un gol con la maglia della
nazionale brasiliana. Basterebbe questo per sottolineare il
dislivello, almeno dal punto di vista dell’esperienza, del nuovo
centrocampista giallorosso con i suoi compagni. Non è una
macchina da bonus, ma ci si aspetta qualità.

I GIOCATORI SCONSIGLIATI LA POSSIBILE SORPRESA

Costa: nonostante una certa regolarità di impiego, il difensore


Diabaté: l’attaccante maliano si candida apertamente a
è tra i peggiori del ruolo per media voto. I tanti gol presi dal
possibile sorpresa per il Benevento nel girone di ritorno. Nella
Benevento non aiutano e non aiuteranno nel resto della
sua carriera – esperienza turca a parte – ha sempre dimostrato di
stagione.
trovarsi a suo agio con il gol. Qualche gioia la regalerà.
Lazaar: il 25enne marocchino in questa prima parte di stagione
non ha convinto i fantallenatori. Poche presenze e qualche
problema fisico
GLI INFORTUNATI
Venuti: schierato talvolta fuori posizione, non ha brillato
nemmeno nel suo ruolo naturale.
Antei: rottura tendine di achille. Stagione conclusa.

17
BOLOGNA
A metà stagione, il Bologna di Roberto Donadoni può ritenersi in linea con gli obiettivi prefissati. La
zona salvezza è a distanza di sicurezza; a far preoccupare i felsinei però è l’andamento recente della
squadra, che ha subito un calo fisico e mentale. Se non arrivasse presto un’inversione di tendenza, le
cose potrebbero complicarsi improvvisamente.

PRINCIPALI MOVIMENTI DI MERCATO


Graditissimo ritorno in casa rossoblu: Dzemaili torna dal Montreal Impact (dove si trasferisce invece
Taider). Rientrati dal prestito alla Spal Oikonomou e Rizzo, i due calciatori sono partiti senza disfare la
valigia rispettivamente per Bari e per Bergamo. Pit stop anche per Boldor, che rientra dal Montreal e va
al Verona. Con lui, cessione temporanea ai gialloblu anche per l’attaccante Petkovic.
Allenatore
Roberto Donadoni

LA FORMAZIONE TIPO: 4-3-3

VARIABILI DI FORMAZIONE
4-2-3-1: Mirante; Mbaye, Gonzalez, Helander, Masina; Poli, Dzemaili; Verdi, Palacio, Di Francesco; Destro.

18
ROSA SQUADRA

Nome Rendimento Indice Inclinazione Frequenza Resistenza Fantavalore


titolarità ai bonus malus infortuni
PORTIERI
Mirante 6,5 9 6 5 4,5 6,2
Da Costa 6 4 5,5 6,5 7 5,8
Ravaglia 5 1 4 6 6,5 4,5
DIFENSORI
Gonzalez 6,5 7 6 5 5 5,9
De Maio 6 6 5 5,5 7 5,9
Helander 6 7,5 6 5,5 5,5 6,1
Maietta 6,5 5,5 5,5 5,5 4,5 5,5
Masina 6 8 6,5 5,5 6 6,4
Krafth 5,5 5,5 5,5 5,5 5 5,4
Mbaye 6,5 6,5 5,5 6 5,5 6
Torosidis 6 5,5 5,5 5 4 5,2
Keita 5,5 4,5 5 6 5,5 5,3
CENTROCAMPISTI
Poli 6,5 7 6,5 5 7 6,4
Dzemaili 7,5 7 7,5 5 5,5 6,5
Donsah 7,5 6,5 7 6,5 5,5 6,6
Crisetig 5,5 4,5 5,5 5,5 6,5 5,5
Nagy 6 5,5 5 6 6 5,7
Pulgar 6,5 6 5,5 5 7 5,9
Falletti 6 5 6,5 5 5 5,5
Krejci 5,5 5,5 6,5 7 6,5 6,2
ATTACCANTI
Avenatti 6 5 6,5 6,5 3,5 5,5
Destro 6,5 7,5 6,5 6,5 6 6,6
Di Francesco 6 7 6,5 6 5,5 6,2
Okwonkwo 6,5 5,5 6 6,5 6 6,1
Palacio 7 7 6,5 6,5 6,5 6,7
Verdi 8 9 7,5 6,5 6 7,4

I NUOVI ARRIVI

Dzemaili: t’oh, chi si rivede. Otto gol con due doppiette nella sua ultima esperienza in A col Bologna, prima di partire per il Montreal
Impact. Il centrocampista trova un certo affollamento, ma si ritaglierà uno spazio importante.

19
GIOCATORI FUORI RUOLO

Krejci: in lista centrocampista, all’occorrenza esterno d’attacco.

Palacio: col 4-2-3-1 arretra il suo raggio d’azione di qualche metro.

I BALLOTTAGGI I TIRATORI

Palacio-Di Francesco Rigori: Destro, Verdi, Pulgar


Mbaye-Krafth Punizioni: Verdi, Pulgar, Di Francesco
Gonzalez-Maietta-De Maio per una maglia Calci d’angolo: Verdi, Di Francesco
Dzemaili-Poli-Donsah (col 4-2-3-1) per due maglie

I GIOCATORI CONSIGLIATI

Donsah: giovanissimo centrocampista centrale, il ghanese si è messo in mostra


già nella scorsa stagione con la casacca rossoblu. Sembrava destinato alla panchina,
invece si è ritagliato uno spazio importante.

Verdi: ormai una certezza del nostro campionato nonché delle nostre fantaleghe.
Può far male indifferentemente col destro e col sinistro.

Di Francesco: figlio d’arte, è sicuramente uno degli elementi più interessanti del
Bologna di Donadoni. La prima parte di stagione non è stata idilliaca, complice un
infortunio, ma nella seconda metà di stagione potrebbe risollevarsi.

I GIOCATORI SCONSIGLIATI LA POSSIBILE SORPRESA

Okwonkwo: non è ancora entrato stabilmente nei piani di


Masina: ci si aspettava qualche bonus, ci si è ritrovato una
Donadoni ma si tratta del giocatore rossoblu con la miglior
media da film horror.
media realizzativa della prima metà di stagione. Se il tecnico
dovesse contare su di lui con maggiore frequenza potrebbe
Mirante: tante qualità, tanta incostanza. Metteteci pure qualche
rivelarsi un bel colpo.
lecito dubbio sulla tenuta fisica e il quadro è completo. Da non
rischiare.
GLI INFORTUNATI
Destro: la media voto è disastrosa, la media gol è ancora peggio.
Difficile capire che fine abbia fatto il talento apprezzato anni
addietro nelle giovanili. NESSUNO

20
CAGLIARI
Nonostante una prima parte di campionato non esaltante e conclusa con l’esonero di mister Rastelli, il
Cagliari ha saputo trovare la solidità sufficiente per fare il giro di boa con 20 punti sulle spalle, la metà
esatta della fatidica quota dei 40 punti necessari per la salvezza. Diego Lopez ha registrato soprattutto la
fase difensiva e sta ritrovando i gol di Pavoletti che però è ancora al di sotto delle aspettative: ci si aspetta
di più per non far rimpiangere Borriello.

PRINCIPALI MOVIMENTI DI MERCATO


A lasciare la Sardegna il marchigiano Melchiorri – inviato in prestito al Carpi per ritrovare minutaggio
dopo i tanti infortuni – e Capuano, girato al Crotone. In entrata il colpo Leandro Castan, che potrebbe
essere il definitivo tassello per sistemare la difesa. In arrivo anche Lykogiannis, terzino dello Sturm Graz,
e Ceter, attaccante dalla Colombia.
Allenatore
Diego Lopez

LA FORMAZIONE TIPO: 3-5-2

VARIABILI DI FORMAZIONE
3-4-1-2: Cragno; Romagna, Andreolli, Pisacane; Faragò, Ionita, Barella, Padoin; Joao Pedro; Farias, Pavoletti

21
ROSA SQUADRA

Nome Rendimento Indice Inclinazione Frequenza Resistenza Fantavalore


titolarità ai bonus malus infortuni
PORTIERI
Cragno 6,5 7 7 5,5 6,5 6,5
Crosta 6 1 5,5 5 6 4,7
Rafael 6 6 6 5,5 7,5 6,2
DIFENSORI
Andreolli 6 7 5 6,5 5 5,9
Castan 6,5 6,5 6 5,5 4,5 5,8
Ceppitelli 6,5 6 6 5 5 5,7
Miangue 5 5 5 5,5 6,5 5,4
Pisacane 6,5 8 5,5 6 6,5 6,5
Romagna 6,5 8 5,5 6 6 6,4
Van der Wiel 5 5 6 6,5 4 5,5
Lykogiannis 6 5 6 6 6,5 5,9
CENTROCAMPISTI
Barella 7,5 9 6,5 6 6,5 7,1
Cigarini 6,5 9 6,5 5 6 6,6
Cossu 5 4,5 5,5 5 5,5 5,1
Deiola 5,5 4,5 6 5,5 5,5 5,4
Dessena 5,5 6 6,5 5 5 5,6
Faragò 7 8,5 6,5 6,5 6 6,9
Ionita 6,5 9 6,5 6 5,5 6,7
Joao Pedro 8 9 7,5 5 5,5 7
Padoin 6,5 9,5 5,5 5 6,5 6,6
ATTACCANTI
Farias 6,5 7,5 6,5 6 6 6,4
Giannetti 5,5 4,5 6 5,5 6,5 5,6
Sau 6,5 7 6 6 6,5 6,4
Pavoletti 7 9 7,5 7 5 7,1
Ceter 5 4,5 5,5 6,5 6,5 5,6

I NUOVI ARRIVI

Castan: il difensore brasiliano classe ’86, in arrivo dalla Roma, potrebbe inserirsi nei meccanismi difensivi di Lopez, ma resta ancora da
scoprire se e a chi soffierà il posto. Soprattutto in considerazione dei recenti problemi fisici.

Lykogiannis: terzino di spinta sulla sinistra, ma all’occorrenza anche centrale o esterno di centrocampo. Può entrare nelle turnazioni di
Lopez come centrale di sinistra o come laterale nel 3-5-2.

Ceter:attaccante colombiano classe 97, poco impiegato in questa stagione in patria. Difficile impensierisca Pavoletti o Joao Pedro.

22
GIOCATORI FUORI RUOLO

Joao Pedro: inserito nella lista come centrocampista, il brasiliano agisce spesso come seconda punta nel 3-5-2 di Lopez.

I BALLOTTAGGI I TIRATORI

Rigori: Joao Pedro, Farias, Pavoletti


Cragno-Rafael Punizioni: Cigarini, Joao Pedro, Farias
Andreolli-Ceppitelli-Castan per una maglia Calci d’angolo: Cigarini, Ionita, Farias
Cigarini-Farias

I GIOCATORI CONSIGLIATI

Faragò: l’esterno di centrocampo con Lopez è riuscito a


realizzare i suoi primi gol in Serie A. Rendimento di alto profilo,
nonostante un piccolo calo nelle ultime giornate e qualche
problema fisico.

Barella: ve lo abbiamo consigliato a inizio stagione e il


centrocampista ci ha ripagati. Puntiamo ancora su di lui. E
speriamo in qualche bonus in più.

Pavoletti: alti e bassi di inizio stagione anche a causa di fastidi


muscolari. Ora però Pavogol è tornato al top e vuole riempirvi di
bonus.

I GIOCATORI SCONSIGLIATI LA POSSIBILE SORPRESA

Castan: sorpresa perché non si sa come abbia recuperato dai


Sau: il modulo con Joao Pedro più una punta lo penalizza. Lui, tanti mesi in cui è stato fermo dopo l’esperienza pessima al
però, non ha fatto niente per conquistare punti in gerarchia. Torino. Qualora ritrovasse la forma dei tempi migliori alla Roma,
Rimandato sarebbe un acquisto prezioso. E in più a basso costo.

Andreolli: tra i tre del reparto difensivo è il più in difficoltà.


Con l’arrivo di Castan il suo minutaggio potrebbe gradualmente
diminuire.
GLI INFORTUNATI
Cigarini: chiamato a prendersi il centrocampo degli isolani, il NESSUNO
talentino scuola Atalanta sta faticando più del dovuto.

23
CHIEVO VERONA
Dopo un discreto avvio di stagione, il Chievo ha attraversato un momento di difficoltà, soprattutto dal
punto di vista dei risultati. Ciò nonostante, anche grazie al ritmo molto lento delle ultime in classifica,
per il momento la situazione non è preoccupante. I gialloblu, però, hanno necessità di scuotersi in
fretta, per non ritrovarsi invischiati nella zona caldissima della classifica.

PRINCIPALI MOVIMENTI DI MERCATO

Mercato scialbo quello del Chievo finora, soprattutto sul fronte entrate. Un po’ più movimento invece
sul fronte uscite. Da segnalare la cessione a titolo definitivo di Gatto all’Alessandria e quella in prestito
di Rigione alla Ternana.

Allenatore
Rolando Maran

LA FORMAZIONE TIPO: 4-3-1-2

VARIABILI DI FORMAZIONE

4-3-2-1: Sorrentino; Cacciatore, Dainelli, Gamberini, Gobbi; Castro, Radovanovic, Hetemaj; Birsa, Castro; Inglese

24
ROSA SQUADRA

Nome Rendimento Indice Inclinazione Frequenza Resistenza Fantavalore


titolarità ai bonus malus infortuni
PORTIERI
Sorrentino 6,5 9,5 6,5 6 8,5 7,4
Seculin 6 3 6 6,5 8,5 6
Confente 5,5 1 5,5 5,5 6 4,7
DIFENSORI
Tomovic 5,5 6,5 5 6,5 6,5 5,8
Dainelli 6,5 7 4,5 6 4,5 5,7
Gamberini 6,5 7,5 5 7,5 7,5 6,7
Cesar 5 5 5,5 3,5 7 5,2
Jaroszynski 5,5 4,5 4,5 5,5 5,5 5,1
Depaoli 6 5 5,5 5 6 5,5
Gobbi 6 7,5 6 5,5 6 6,2
Cacciatore 7,5 9,5 6,5 5,5 6 7
Bani 6 4 5 6 6 5,6
CENTROCAMPISTI
Radovanovic 6,5 8,5 4,5 4 8 6,3
Castro 7,5 8 7,5 6 6 7
Hetemaj 7 8,5 6 5 3,5 6
Rigoni 5,5 5 5 5,5 4 5,4
Bastien 6 6,5 5 7 7,5 6,4
Gaudino 5,5 3,5 5,5 7 6,5 5,6
Birsa 7,5 9,5 8 6,5 7,5 7,8
Garritano 5,5 5,5 5,5 7 8 6,3
ATTACCANTI
Pucciarelli 5,5 7,5 5 7 7 6,4
Inglese 8 9 8 8 7 8
Pellissier 6 6,5 7 8,5 6,5 6,9
Stepinski 6,5 6 6 8 7 6,7
Meggiorini 6 5,5 5,5 5 3,5 5,1

I NUOVI ARRIVI

NESSUNO

25
GIOCATORI FUORI RUOLO

Birsa: ufficialmente centrocampista ma non per Maran, che lo ha anche usato come punta centrale nella scorsa stagione. Considerando
anche la quantità di bonus che porta a casa, potrebbe essere il valore aggiunto per la vostra fantasquadra. Un grande affare.

I BALLOTTAGGI I TIRATORI

Rigori: Inglese, Radovanovic, Birsa


Dainelli-Tomovic
Punizioni: Birsa, Radovanovic, Rigoni
Pucciarelli-Pellissier
Calci d’angolo: Birsa

I GIOCATORI CONSIGLIATI

Birsa: nonostante una prima parte di stagione non proprio brillante, Birsa resta una
certezza per i clivensi. Gol e assist per chi sceglie di puntare su di lui anche a gennaio.

Inglese: a inizio anno era uno dei più attesi in casa Chievo. Ormai è una certezza per
i clivensi e per molti fantallenatori. Mercato permettendo resta uno dei giocatori del
Chievo più appetibili al fantacalcio.

Cacciatore: ottima prima parte di stagione per il terzino ‘Made in Torino’. Cacciatore si
è rivelato un punto fermo della difesa del Chievo e si è tolto anche qualche gioia in fase
realizzativa: due gol e tre assist nella prima parte di stagione per lui. Niente male per
uno che di ruolo fa il terzino.

I GIOCATORI SCONSIGLIATI LA POSSIBILE SORPRESA

Stepinski: con i problemi fisici di Meggiorini e le


prestazioni deludenti di Pucciarelli, Stepinski ha
Pucciarelli: attaccante nelle liste, centrocampista (per bonus) in campo. trovato abbastanza spazio in questa prima parte di
L’ex Empoli non è riuscito a dare un contributo importante al Chievo. Non campionato. Nella seconda parte si candida per un
lo farà nemmeno nella seconda metà di campionato. ruolo da protagonista.

Meggiorini: più infortuni che minuti in campo. La parabola di


Meggiorni volge inesorabilmente verso il basso. Difficile ipotizzare un
finale di stagione diverso.

Tomovic: preso per dare esperienza al reparto, è andato spesso in GLI INFORTUNATI
difficoltà. Non è più nemmeno certo del posto da titolare.
Castro: lesione collaterale mediale destro. Rientro
previsto: febbraio
Inglese: problemi al ginocchio. Rientro previsto:
metà febbraio

26
CROTONE
La favola più bella della stagione 2016/17, il Crotone di Davide Nicola, si è interrotta bruscamente dopo
un avvio shock e le dimissioni del tecnico. Al suo posto, per tentare una nuova impresa, la società ha
scelto di puntare su Walter Zenga. La salvezza non è un miraggio, ma ci sarà da lottare strenuamente.

PRINCIPALI MOVIMENTI DI MERCATO


Per la difesa arriva Capuano dal Cagliari. A centrocampo torna nella massima categoria Benali da
Pescara. Davanti gradito ritorno: Ricci vuole rilanciarsi dopo mesi bui al Genoa. Lasciano gli squali Kotnik
(Formentera), Kragl (Foggia) e Cabrera (Getafe).

Allenatore
Walter Zenga

LA FORMAZIONE TIPO: 4-3-3

VARIABILI DI FORMAZIONE
4-4-2: Cordaz; Sampirisi, Ceccherini, Ajeti, Martella; Rodhen, Barberis, Mandragora, Stoian; Trotta, Budimir

27
ROSA SQUADRA

Nome Rendimento Indice Inclinazione Frequenza Resistenza Fantavalore


titolarità ai bonus malus infortuni
PORTIERI
Cordaz 6,5 9,5 6,5 4 8 6,9
Festa 6 3 6 4 7 5,2
Viscovo 6 1 5 4,5 6,5 4,6
DIFENSORI
Ajeti 6 7 4 5 5,5 5,7
Capuano 5,5 5,5 4,5 6 5,5 5,4
Ceccherini 5,5 9,5 5 5,5 8 6,7
Simic 5,5 5,5 6 5,5 6 5,7
Faraoni 5,5 6 6 5,5 5 5,6
Martella 6,5 7 6,5 6,5 7 6,7
Sampirisi 5,5 9 4,5 5 6 6
Pavlovic 5,5 5,5 5 5 5,5 5,3
CENTROCAMPISTI
Barberis 5,5 9,5 5 6 7 6,6
Crociata 6 4,5 6 6 6 5,7
Izco 5 4,5 5 7 5,5 5,4
Mandragora 6,5 9,5 5 5,5 5 6,3
Nalini 6,5 6 5,5 7,5 6 6,3
Rohden 6,5 9 6,5 6 6 6,8
Stoian 6 9,5 6 6,5 5 6,6
Romero 5,5 4,5 6 6 6 5,6
Benali 6,5 6 6,5 5,5 6 6,1
ATTACCANTI
Budimir 6,5 8 6,5 5,5 7,5 6,8
Simy 6 6 6 6,5 6 6,1
Tonev 5,5 5,5 5 5,5 4,5 5,2
Trotta 6 8 6,5 6 7 6,7
Tumminello 6 3,5 6,5 6,5 5 5,4
Ricci 6 6,5 6 6,5 7 6,4

I NUOVI ARRIVI

Capuano: il difensore arriva dal Cagliari in prestito con obbligo di riscatto in caso di salvezza dei calabresi a fine campionato. Nella prima
parte di stagione ha collezionato solo 9 presenze, ma è pronto a rilanciarsi in rossoblù.

Benali: centrocampista di qualità che ha già fatto vedere cose interessanti in A col Pescara. Contenderà una maglia da titolare ai tre del
reparto.

Ricci: l’esperienza al Genoa non è stata positiva. L’esterno torna al Crotone dove era stato tra i protagonisti della storica promozione in A.

28
GIOCATORI FUORI RUOLO

Nalini-Stoian: inseriti in lista come centrocampisti in caso di 4-3-3 potrebbero gravitare nel tridente offensivo come esterni d’attacco. Le
caratteristiche ultra offensive, d’altronde, ci sono.

I BALLOTTAGGI I TIRATORI
Ajeti-Capuano-Simic per una maglie
Martella-Pavlovic Rigori: Trotta, Budimir
Mandragora-Benali Punizioni: Barberis, Mandragora, Stoian
Budimir-Trotta-Ricci per due maglie Calci d’angolo: Barberis, Stoian

I GIOCATORI CONSIGLIATI

Budimir: il feeling con i colori rossoblù non è andato perso,


nonostante l’anno passato lontano dalla Calabria. È il bomber del
Crotone e sicuramente vorrà mantenere questo “titolo” anche
nella seconda parte della stagione.

Martella: corsa e sostanza sulla fascia sinistra. Ha già


assaporato l’ebbrezza del bonus e non vuole fermarsi.

Mandragora: la prima rete nel massimo campionato non si


scorda mai, così come la maglia indossata in quel momento. Il
talentino, in prestito dalla Juventus, si sta ritagliando un posto
importante nella squadra calabrese: nei cuori dei tifosi già è
entrato.

I GIOCATORI SCONSIGLIATI LA POSSIBILE SORPRESA

Simy: nome d’arte di Simeon Tochukwu Nwankwo,


Pavlovic: arrivato in estate dalla Sampdoria ha perso è arrivato a Crotone la scorsa estate dai portoghesi
subito la sfida con Martella per il ruolo da titolare sulla del Gil Vicente. Nella sua stagione di debutto in A è
fascia. Le poche presenze e i voti che raggiungono sceso in campo 22 volte mettendo a segno 4 reti.Nella
raramente la sufficienza non ne fanno di certo un acquisto prima parte di campionato ha già trovato gol e assist.
su cui puntare. Zenga potrebbe dargli qualche chance in più durante
il girone di ritorno.
Ceccherini: tra i peggiori per media voto, il centrale è
andato spesso al di sotto della sufficienza. Ha trovato il gol
in Coppa Italia, ma al fantacalcio non conta.

Stoian: ci si aspettava tutto un altro campionato. Stoian GLI INFORTUNATI


veleggia sotto la sufficienza e i bonus non si vedono
nemmeno col binocolo. Tumminello: rottura
crociato destro. Rientro
previsto: marzo

29
FIORENTINA
Niente anno di transizione per la viola. Quella che per tutti doveva essere semplicemente una
stagione di passaggio, si sta trasformando per la squadra di Pioli in una rincorsa lunga all’Europa
League. Il tecnico, che si esalta nelle situazioni più complicate, è riuscito a dare una forma ad una rosa
stravolta negli ultimi 3 giorni di mercato estivo e adesso si trova lì per cercare di agguantare quanto
meno il sesto posto. I 27 punti conquistati nel girone d’andata testimoniano come il livello della viola
non sia eccelso, ma comunque ben al di sopra delle nere aspettative di questa estate.

PRINCIPALI MOVIMENTI DI MERCATO


Nessuno stravolgimento nella sessione invernale per Pantaleo Corvino. Oltre a Gilberto, ritornato dal
Vasco da Gama per essere subito rigirato in prestito alla Fluminense, la Fiorentina ha visto partire
Allenatore anche il piccolo Hagi, incapace di ambientarsi nella Serie A e nel calcio italiano e di ritorno tra le
braccia del padre al Viitorul Costanza.
Stefano Pioli

LA FORMAZIONE TIPO: 4-3-3

VARIABILI DI FORMAZIONE
4-2-3-1: Sportiello; Laurini, Pezzella, Astori, Biraghi; Badelj, Veretout; Chiesa, Benassi, Thereau; Simeone.

30
ROSA SQUADRA

Nome Rendimento Indice Inclinazione Frequenza Resistenza Fantavalore


titolarità ai bonus malus infortuni
PORTIERI
Sportiello 6,5 9,5 6,5 5,5 9 7,4
Dragowski 5,5 3 6 5 5 4,9
Satalino 5 1 5,5 5 8 4,9
DIFENSORI
Astori 7 9,5 6,5 5,5 6,5 7,1
Milenkovic 6 4 6 5 7,5 5,7
Hugo 6 5 6,5 5 8 6,1
M. Olivera 5 4,5 5 8 8,5 6,2
Gaspar 6 5,5 6 5,5 7 6
Biraghi 6 8,5 6,5 5,5 7,5 6,8
Pezzella 7 9 6 5,5 8 7,1
Laurini 6 7 5 6 5 5,8
CENTROCAMPISTI
Badelj 6,5 8 6,5 5 6 6,4
Benassi 7 9 7,5 6,5 6,5 7,3
Eysseric 6 5,5 6 6,5 6 6
Sanchez 6,5 5 5 6 7 5,9
Veretout 7,5 9,5 7 6 8 7,6
Cristoforo 5,5 4 6 6,5 6 5,6
Saponara 6 4,5 7 5,5 6 5,8
Chiesa 8 9 7,5 6,5 8 7,8
Gil Dias 6,5 6 7 7 6,5 6,6
Zekhnini 5,5 4 5 6,5 7 5,6
ATTACCANTI
Babacar 7 6,5 7 6,5 6,5 6,7
Simeone 8 9 7,5 7 7 7,7
Lo Faso 5,5 4 5 6,5 6 5,4
Thereau 7,5 8,5 7,5 6,5 6,5 7,3

I NUOVI ARRIVI

NESSUNO

31
GIOCATORI FUORI RUOLO

Chiesa/Gil Dias: il passaggio di Pioli al 4-3-3 premia gli esterni, che si ritrovano più vicini alla porta. In particolare Chiesa sta
confermando tutte le buone sensazioni che ha suscitato nella scorsa stagione.

I BALLOTTAGGI I TIRATORI

Simeone-Babacar Rigori: Thereau, Babacar, Simeone


Laurini-Gaspar Punizioni: Veretout, Thereau, Biraghi
Calci d’angolo: Veretout, Thereau, Biraghi

I GIOCATORI CONSIGLIATI

Astori: Sempre presente, sempre positivo. Aggiungete il vizietto del gol


e una fantamedia al di sopra della sufficienza. Insomma, con Astori in
squadra difficilmente si rischia di giocare in dieci
Sportiello: la Fiorentina ha chiuso il girone d’andata con una delle
migliori difese del campionato, subendo solo 20 gol (meglio soltanto
Juventus, Napoli, Roma e Inter). Per chi vuole puntare su un portiere
dall’alto rendimento e dall’ottimo rapporto qualità/prezzo, Marco
Sportiello è la scelta migliore.
Veretout: è entrato alla grande nel calcio italiano. Il ragazzo classe
1994 ha sorpreso tutti ed ha subito conquistato i cuori dei tifosi viola e
di tutti i fantallenatori che hanno speso una cifra ridicolmente bassa per
un giocatore in grado di segnare già gol molto pesanti e soprattutto di
fare la differenza nel suo ruolo.

I GIOCATORI SCONSIGLIATI LA POSSIBILE SORPRESA

Saponara: eravamo stati estremamente masochisti nel Eysseric: finora il francese classe 1992 non ha rispettato le
consigliarvelo durante l’asta estiva. Purtroppo ci è andata male, aspettative date dalla maglia numero 10 sulle spalle. Però
e ci scusiamo. Ricki è rimasto ai margini della rosa viola sia per Eysseric potrebbe uscire alla distanza e tornare ad essere quello
numerosi problemi fisici ma anche per la sua inadeguatezza visto la passata stagione al Nizza. Inoltre, essendo un’ala sinistra
al gioco di Pioli. Incredibile come uno del suo talento stia naturale, potrebbe soffiare il posto ad un adattato Cyril Thereau,
sprecando gli anni migliori della carriera di un calciatore. che non sta sfigurando ma nemmeno sta facendo la differenza. A
Biraghi: se si potesse fare il terzino senza dover difendere, allora prezzo contenuto, potrebbe essere un buon investimento.
Biraghi sarebbe uno dei migliori del suo ruolo. Purtroppo per lui
c’è anche la fase di non possesso e i suoi buchi costano cari.
Laurini: il francese ha conquistato la maglia da titolare nelle
GLI INFORTUNATI
ultime partite, ma non è di certo il terzino da sogno che sfreccia
sulla fascia e crossa. Tanta forza di volontà, duttilità encomiabile,
ma a livello di bonus e voti lascia molto a desiderare. NESSUNO

32
GENOA
Grandi ambizioni, scarsi risultati: questa è la triste sintesi del secondo Genoa di Ivan Juric, esonerato
a campionato in corso e sostituito da Davide Ballardini. Il nuovo tecnico ha saputo risalire la china,
scalando la classifica e dando la giusta motivazione ai calciatori rossoblu. La zona retrocessione non
è ancora a distanza di sicurezza, ma l’effetto Ballardini sembra aver fatto bene al Genoa. Tuttavia la
situazione rimane pericolante e i tifosi continuano a chiedere di più: un lungo ed insidioso girone di
ritorno attende i rossoblu.

PRINCIPALI MOVIMENTI DI MERCATO


Oltre allo svincolato - ma nuovamente infortunato - Giuseppe “Pepito” Rossi, il Genoa ha piazzato un
doppio colpo dal Portogallo. Dal Benfica arriva l’ex Samp Pereira, dallo Sporting il fantasista Madeiro. In
uscita tre attaccanti: Palladino allo Spezia, Centurion al Racing, Ricci al Crotone.
Allenatore
Davide Ballardini

LA FORMAZIONE TIPO: 3-5-2

VARIABILI DI FORMAZIONE

3-4-2-1: Perin; Izzo, Spolli, Zukanovic; Rosi, Veloso, Bertolacci, Laxalt; Taarabt, Rigoni; Pandev

33
ROSA SQUADRA

Nome Rendimento Indice Inclinazione Frequenza Resistenza Fantavalore


titolarità ai bonus malus infortuni
PORTIERI
Perin 7,5 9,5 7 6,5 5 7,1
Lamanna 6 3 6,5 6,5 7 5,8
Zima 3 1 5,5 5 6,5 4,2
DIFENSORI
Zukanovic 6 8,5 6 6,5 6 6,6
Spolli 6 7 5,5 5,5 5 5,8
Gentiletti 5 4,5 5 5 5 4,9
Biraschi 6 5,5 5,5 5,5 6 5,7
Izzo 6,5 9 6,5 6 6 6,8
Rosi 6 8 5 5 5,5 5,9
Migliore 5,5 4 5,5 5,5 6,5 5,2
Rossettini 5,5 6 6 5,5 6,5 5,9
Pereira 5,5 5,5 5 6 7 5,8
CENTROCAMPISTI
Veloso 6,5 9 6,5 5,5 5 6,5
Bertolacci 6,5 8,5 6,5 5,5 5 6,4
Rigoni 6,5 7,5 7 5 6 6,4
Cofie 5,5 4,5 5 5,5 6,5 5,4
Lazovic 5,5 5,5 6,5 6 7 6,1
Laxalt 6,5 9 6,5 6,5 7 7,1
T. Rodriguez 5,5 3 5,5 6 6 5,2
Brlek 5,5 4,5 6,5 6 5 5,5
Omeonga 6 6 5,5 5 6 5,7
Madeiro 6,5 6 6,5 6,5 7 6,5
ATTACCANTI
Lapadula 6,5 7 6,5 6,5 6,5 6,6
Rossi 7,5 6,5 8 7,5 3,5 6,6
Taarabt 7,5 8,5 6,5 6 6,5 7
Pellegri 6 4,5 6,5 6 6 5,8
Galabinov 7 6 7 7 7 6,8
Pandev 6 7,5 6 5,5 6 6,2

I NUOVI ARRIVI

Rossi: grande esperienza e grandissima qualità per il reparto avanzato rossoblu, che in “Pepito” trova una preziosa risorsa in vista di una
tribolata seconda parte di stagione. I dubbi sulle sue condizioni fisiche ci sono ma Rossi è pronto a prendersi la sua rivincita a suon di gol.

Pereira: terzino destro tutto agilità e rapidità. Non aveva sfigurato nella sua prima esperienza in A sull’altra sponda di Genova, ma il
ritorno in patria gli ha riservato pochissime apparizioni.

Madeiro: trequartista o ala, ha il vantaggio di sapersi adattare in diverse zone di campo. Ha la qualità tipica dei calciatori lusitani: sulla
concretezza ne sapremo di più presto.

34
GIOCATORI FUORI RUOLO

Rosi: inserito in lista come difensore, ha rubato il posto a Lazovic sull’esterno del centrocampo.

I BALLOTTAGGI I TIRATORI

Rigori:Lapadula, Veloso, Bertolacci


Spolli-Rossettini
Punizioni: Veloso, Bertolacci
Pandev-Lapadula-Rossi per una maglia
Calci d’angolo: Veloso, Bertolacci

I GIOCATORI CONSIGLIATI

Taarabt: il posto da titolare per il momento è sicuro e le


prestazioni fornite finora sono state all’altezza delle aspettative.
Fantasista con il vizio del gol, può essere un buon acquisto
nell’asta di riparazione.

Perin: si tratta di uno dei portieri italiani di maggior prospettiva


e, nonostante la squadra non stia girando al meglio, lui è sempre
in grado di sfoderare grandi prestazioni. Anche come para rigori
non è una brutta scelta.

Laxalt: l’esterno ha corsa e qualità. Gli manca qualche bonus:


che arrivi proprio nel girone di ritorno?

I GIOCATORI SCONSIGLIATI LA POSSIBILE SORPRESA

Rosi: è uno dei rossoblu con più presenze in questa stagione


Rossi: fa un effetto strano trovare un giocatore con la sua storia
ma la fantamedia è impietosa e le prestazioni non sono mai
tra le sorprese. Di fatto Pepito si sta rialzando dal terzo grave
state entusiasmanti. Se cercato un difensore col vizio del gol, non
infortunio al ginocchio. Il suo talento non è e non sarà mai una
puntate su di lui.
sorpresa; la sua tenuta fisica si, e tutti ci speriamo.

Pandev: Ballardini continua a puntare su di lui, noi no. Troppo


scarso il suo apporto in termini di bonus. E poi è arrivato Pepito.

Zukanovic: rendimento altalenante e qualche malus di


troppo. Se prendi Zukanovic a gennaio vuol dire che non punti a GLI INFORTUNATI
traguardi importanti.
Rossi: lesione retto femorale coscia
destra. Rientro previsto: fine febbraio.

35
INTER
Dopo 20 giornate, l’Inter di Luciano Spalletti arriva alla sosta invernale come terza in classifica a 42
punti dietro la coppia lanciata per lo scudetto formata da Napoli e Juventus. Zero coppe europee per
i nerazzurri che nell’ultimo periodo hanno avuto un netto calo di rendimento, ma l’obiettivo rimane
quello dichiarato ad inizio stagione: conquistare un posto nella prossima Champions League. Il punto
di riferimento è ancora Mauro Icardi, ma per continuare a sognare l’Inter ha bisogno anche degli altri
giocatori più esperti: Perisic, Handanovic, Borja Valero, Miranda.

PRINCIPALI MOVIMENTI DI MERCATO


Due colpi per Spalletti a gennaio. È arrivato Lisandro Lopez, che va a rinfoltire il bacino di difensori
centrali “di scorta” a disposizione del tecnico toscano. E poi, al termine di un’estenuante trattativa,
approda in nerazzurro Rafinha. Pochi dubbi sulle sue qualità; qualche perplessità sulla sua tenuta fisica.
Allenatore
Luciano Spalletti

LA FORMAZIONE TIPO: 4-2-3-1

VARIABILI DI FORMAZIONE
-

36
ROSA SQUADRA

Nome Rendimento Indice Inclinazione Frequenza Resistenza Fantavalore


titolarità ai bonus malus infortuni
PORTIERI
Berni 6 1 6 5,5 7 5,1
Handanovic 9 9,5 8 6,5 7,5 8,1
Padelli 6 3 6,5 5 7 6,5
DIFENSORI
Cancelo 6,5 6,5 5,5 5,5 6,5 6,1
D’Ambrosio 7 8 7,5 6 6,5 7
Dalbert 5,5 5,5 6 5,5 7 5,9
Miranda 6,5 9 5,5 5,5 5 6,3
Nagatomo 5,5 6 5,5 6,5 6 5,9
Ranocchia 6 4,5 6,5 6 6,5 5,9
Santon 5,5 7 5 6 6 5,9
Skriniar 8 9,5 7 6 8 7,7
L. Lopez 6 5,5 6 6,5 6 6
CENTROCAMPISTI
Borja Valero 6,5 9,5 6,5 6,5 6,5 7,1
Brozovic 6,5 6 7 6 6,5 6,4
Candreva 7,5 9 8 6,5 7 7,6
Gagliardini 5,5 7 5,5 5,5 7 6,5
Joao Mario 5,5 6 6 6 7,5 6,2
Perisic 8,5 9,5 9 6,5 7 8,1
Vecino 7 8 6,5 5,5 6,5 6,7
Rafinha 7 5,5 6,5 6 5 6
ATTACCANTI
Eder 6 6 6 6,5 7 6,3
Karamoh 5,5 4,5 6 6,5 6,5 5,8
Icardi 9,5 9,5 9,5 6,5 7,5 8,5
Pinamonti 5,5 3 6 6,5 6,5 5,5

I NUOVI ARRIVI

Lisandro Lopez: arriva dal Benfica il rinforzo per la difesa. Un rinforzo “di scorta” se si considera l’affidabilità del duo Skriniar-Miranda,
ma se Spalletti dovesse far ricorso alla panchina, potrebbe rivelarsi un’ottima alternativa.

Rafinha: il talento c’è e non si discute. Ma nella stagione in corso ha giocato soli 15’. Deve ancora riprendersi dall’ultimo di una lunga
serie di infortuni, prima di potersi rendere realmente utile alla causa nerazzurra.

37
GIOCATORI FUORI RUOLO

Eder: l’italo-brasiliano potrebbe essere usato come trequartista da Spalletti nonostante sia una punta. Probabilmente farà anche le veci di
Icardi in assenza del bomber argentino, anche se Spalletti potrebbe optare per schierarlo al fianco dello stesso Icardi.
Cancelo: Spalletti lo ha talvolta schierato in avanti al posto di Candreva, per sfruttare le sue doti spiccatamente offensive.

I BALLOTTAGGI I TIRATORI

D’Ambrosio-Cancelo Rigori: Icardi, Candreva, Eder


Santon-Nagatomo-Cancelo per una maglia Punizioni: Candreva, Eder, Vecino
Gagliardini-Brozovic-Rafinha per una maglia Calci d’angolo: Candreva, Borja Valero, Vecino

I GIOCATORI CONSIGLIATI

Icardi: è il vicecapocannoniere del campionato, ed è l’unico che nelle


ultime 6 partite - Coppa Italia compresa - l’ha buttata dentro. Se ad inizio
campionato l’obiettivo era superare i 20 gol, ora che è a 18 gol realizzati,
punterà ad arrivare a 30.
Handanovic: è uno dei portieri meno battuti della A con 15 reti subite
e ben 9 clean sheet in 20 partite, più di tutti, insieme con Alisson e
Reina. Se poi si aggiunge la dote di pararigori, non può che essere un
portiere consigliatissimo
Perisic: incostante e discontinuo, ma quando è in partita ne beneficia
tutta la squadra e soprattutto Icardi: 7 gol finora di cui una tripletta al
Chievo e ben 6 assist

I GIOCATORI SCONSIGLIATI LA POSSIBILE SORPRESA

Gagliardini: zero reti, zero assist e 5 ammonizioni. L’ex Atalanta Cancelo: l’ex Valencia sta salendo sempre più nelle gerarchie
non è proprio il prototipo del centrocampista da fantacalcio, che di Spalletti che ultimamente gli ha dato parecchie chance dal
dalla sua ha solamente 17 presenze su 20 partite giocate. 1’ ben ripagate dal numero 7. Può essere una buona freccia
nell’arco nerazzurro e della vostra fantasquadra.
Dalbert: a settembre doveva essere il titolare indiscusso
della fascia sinistra, oggi il brasiliano è letteralmente sparito,
surclassato dai vari Nagatomo, Santon e D’Ambrosio. Se lo avete
in rosa vendetelo, se non lo avete… meglio così.

Brozovic: il croato ha avuto molti bassi e pochi alti finora,


GLI INFORTUNATI
motivo per il quale Spalletti ancora non riesce a dargli piena
fiducia. Tre gol e un assist non possono bastare per vincere un
fantacalcio. NESSUNO

38
JUVENTUS
Metabolizzato l’addio di Bonucci, la Juventus ha ritrovato i suoi equilibri. Gli arrivi di Douglas Costa
e Bernardeschi dovevano cambiare le gerarchie offensive ma, complice il rendimento del Napoli, i
bianconeri hanno puntato sulle consolidate certezze. Mandzukic, da probabile panchinaro, si è ritagliato
uno spazio importante nell’affollamento generale. Più spigolosi i casi Dybala e Higuain, con entrambi
affetti – in momenti diversi – da crisi d’identità. Difficilmente, però, Allegri deciderà di privarsi di loro,
ma potrebbe dosarne l’utilizzo in ottica Champions League. Szczesny ha dimostrato di essere qualcosa
più che un’alternativa a Buffon, mentre Benatia è il sostituto più concreto e pragmatico di Bonucci. Lo
sforzo europeo potrebbe farsi sentire, ma la Juventus ha tutte le carte in regola per affrontare il girone
di ritorno in sella al suo cavallo di battaglia.

PRINCIPALI MOVIMENTI DI MERCATO


Questa Juventus non ha bisogno di comparse o innesti casuali. Servono professionisti già pronti e
Allenatore
formati, per competere con le big europee. Ma durante la sessione invernale è complicato arrivare ai
Massimiliano Allegri top. Più semplice sfoltire la rosa e opzionare eventuali talenti per il futuro. È il caso di Pjaca, ceduto allo
Schalke 04 dopo il brutto infortunio per rimpolpare il proprio minutaggio.

LA FORMAZIONE TIPO: 4-3-3

VARIABILI DI FORMAZIONE
4-2-3-1: Buffon; De Sciglio, Benatia, Chiellini, Alex Sandro; Pjanic, Khedira; Cuadrado, Dybala, Mandzukic; Higuain

39
ROSA SQUADRA

Nome Rendimento Indice Inclinazione Frequenza Resistenza Fantavalore


titolarità ai bonus malus infortuni
PORTIERI
Buffon 8,5 7,5 7,5 7,5 6,5 7,5
Szczesny 8 6,5 7 7 7,5 7,1
Pinsoglio 6 1 5 5 6,5 4,7
DIFENSORI
Rugani 6,5 5,5 6,5 7,5 5,5 6,3
Benatia 8 8,5 7 6 4,5 6,8
Chiellini 7 9 6,5 5,5 5 6,6
Barzagli 7 6,5 5 7 5 6,1
Alex Sandro 7 7,5 7,5 6 6,5 6,9
De Sciglio 6,5 7 5,5 6 5 6
Lichtsteiner 6 6 6,5 5,5 6,5 6,1
Asamoah 6,5 6 5,5 7,5 5,5 6,2
Howedes 6,5 5 6 6,5 3,5 5,5
CENTROCAMPISTI
Pjanic 8,5 9 8 5 5,5 7,2
Khedira 7,5 7,5 7,5 6 4,5 6,6
Marchisio 6 5,5 6 6,5 4,5 5,7
Douglas Costa 7 6,5 6,5 8 6,5 6,9
Cuadrado 8 7 7,5 6,5 7,5 7,3
Bernardeschi 7,5 6,5 8 5,5 6 6,7
Bentancur 6 5,5 5,5 6 5,5 5,7
Sturaro 6 4,5 5 5,5 5 5,2
Matuidi 7 9 7 6,5 9 7,7
ATTACCANTI
Dybala 9 9 9 6,5 6 7,9
Higuain 8,5 9,5 9 7,5 7,5 8,4
Mandzukic 7,5 9 5,5 6,5 7 7,1

I NUOVI ARRIVI

NESSUNO

40
GIOCATORI FUORI RUOLO

Douglas Costa/Bernardeschi/Cuadrado: con il 4-3-3 la juventus mette le ali e chi ha gli esterni bianconeri in rosa gode. Si camuffano
da centrocampisti ma sono a tutti gli effetti attaccanti puri.
Mandzukic: discorso diverso per Marione quando Allegri sceglie il 4-2-3-1. Da centravanti puro a esterno offensivo, i bonus ne
risentono.

I BALLOTTAGGI I TIRATORI

De Sciglio-Licthsteiner-Barzagli per una maglia Rigori: Dybala, Higuain, Pjanic


Mandzukic-Douglas Costa Punizioni: Pjanic, Dybala, Bernardeschi
Alex Sandro-Asamoah Calci d’angolo: Pjanic, Dybala, Bernardeschi

I GIOCATORI CONSIGLIATI

Pjanic: è cresciuto in maniera esponenziale nel ruolo di regista. Bonus


sacrificati, è vero, ma prestazioni più che convincenti e piede vellutato
su calcio da fermo. Se il bosniaco gira, tutta la Juve ne beneficia. È il
cuore pulsante della manovra di Allegri.

Dybala: vanno bene le critiche, va bene il periodo di crisi. Ma Paulo


Dybala non si può discutere. Le tante panchine hanno riacceso in lui la
fiamma dei tempi migliori. Quello del girone di ritorno sarà un Dybala
diverso, con gli occhi della tigre, pronto a mettere in campo tutto il suo
talento.

Benatia: è tornato il miglior Benatia. Sostanza, quantità e qualità. E


perché no, qualche bonus dalle retrovie che male proprio non fa.

I GIOCATORI SCONSIGLIATI LA POSSIBILE SORPRESA

Mandzukic: la crescita di Douglas Costa e Bernardeschi Alex Sandro: toh! Chi si aspettava di vedere il brasiliano tra
potrebbe penalizzarlo. Il croato ha difeso il posto per quattro le sorprese del girone di ritorno. Voci di mercato a parte, l’ex
mesi, ma col ritorno della Champions si inizierà a fare sul serio e Porto ha deluso in questo girone d’andata, perdendo il posto a
Allegri sembra intenzionato ad utilizzarlo in quel tipo di partite. vantaggio di Asamoah. Ma il sapiente Allegri sta lavorando su di
lui e i risultati iniziano a vedersi.
Buffon: l’affidabilità di Szczesny era roba nota già ad agosto,
ma il portiere polacco ha sorpreso tutti dopo l’infortunio di Gigi.
Col record di Maldini ormai andato, Allegri potrebbe scegliere di GLI INFORTUNATI
preservare il numero uno di Carrara per le partite più importanti.
Tanto c’è Wojciech, dove sono i problemi? Howedes: lesione retto femorale coscia destra. Rientro previsto:
febbraio
Lichtsteiner: Il terzino ex Lazio è ormai nella parabola Dybala: lesione fessori coscia destra. Rientro previsto: metà
discendente della sua carriera. Difficile che Allegri punti su di lui febbraio
se non costretto da cause di forza maggiore.

41
LAZIO
Il girone d’andata dei biancocelesti è stato semplicemente sensazionale. La squadra di Inzaghi non si è
accontentata di aver passato come prima il girone di Europa League, ma ha veleggiato a ridosso delle
grandi – con una partita ancora da recuperare. La Lazio si è tolta anche la soddisfazione di sconfiggere
– per la seconda volta stagionale su due – la Juventus, per di più all’Allianz Stadium. Il tecnico non si è
lasciato influenzare dall’infortunio di inizio stagione di Felipe Anderson, ma ha ridisegnato la squadra
a sua immagine e somiglianza. Ha dato dei principi di gioco ben precisi e ha aspettato i giocatori
funzionali al progetto: ne è uscito un capolavoro. Per sua stessa ammissione, la rosa della Lazio non
può competere con le grandissime del campionato; tuttavia, se continua di questo passo, l’Europa non
gliela toglie nessuno. L’Europa che conta, s’intende.

PRINCIPALI MOVIMENTI DI MERCATO


La Lazio ha appena acquistato Martin Caceres che, dopo aver disputato – degnamente – il girone
Allenatore
d’andata con l’Hellas, ha raggiunto Formello come da accordi. Nello scacchiere di Simone Inzaghi, l’ex
Simone Inzaghi bianconero andrà a ricoprire l’unico buco rimasto in sospeso: più che esterno a tutta fascia, il classe
1987 farà il terzo centrale – a destra o a sinistra, in base all’occorrenza. Era il tassello mancante. Ora
Inzaghi ha almeno due giocatori per ogni ruolo.

LA FORMAZIONE TIPO: 3-4-2-1

VARIABILI DI FORMAZIONE
3-5-2: Strakosha; Caceres, de Vrij, Radu; Anderson, Milinkovic-Savic, Leiva, Parolo, Lulic; Luis Alberto, Immobile

42
ROSA SQUADRA

Nome Rendimento Indice Inclinazione Frequenza Resistenza Fantavalore


titolarità ai bonus malus infortuni
PORTIERI
Guerrieri 5,5 1 6 6 6 4,9
Strakosha 8,5 9,5 6 6 7 7,4
Vargic 6 3 6 6 6,5 5,5
DIFENSORI
Basta 6 5,5 6,5 6 4 5,5
Bastos 6,5 6 6,5 5,5 4,5 5,8
De Vrij 8 9,5 7 7 5 7,3
Lukaku 6,5 6 6 6,5 5,5 6,1
Marusic 7 7,5 6,5 7 7,5 7,1
Patric 5,5 4,5 5,5 5,5 5,5 5,3
Radu 6 9 6 4 5 6
Wallace 5,5 4,5 5,5 6 6,5 5,2
Luis Felipe 5,5 4 5,5 6 6 5,4
Caceres 7 7 7,5 5,5 6 6,6
CENTROCAMPISTI
Anderson 7,5 6,5 8 7 5,5 6,9
Crecco 5,5 3 6,5 6,5 6 5,5
Di Gennaro 6 4 7 5,5 5 5,5
Leiva 6,5 9,5 5,5 6 6 6,7
Lulic 6,5 9 7 5,5 5,5 6,7
Milinkovic 8 9,5 8 5,5 6,5 7,5
Murgia 5,5 4,5 6 6,5 6 5,7
Parolo 7 9 7 6 6 7
Luis Alberto 9 9 9 7 6,5 8,1
ATTACCANTI
Immobile 10 9,5 9,5 6 6,5 8,3
Nani 7 5 7,5 7 4,5 6,2
Djordjevic 5,5 3 5,5 7 4,5 5,1
Caicedo 6,5 6 5,5 7 6,5 6,3

I NUOVI ARRIVI

Caceres: difensore uruguaiano classe 1987 arrivato dall’Hellas Verona. Buone capacità fisiche, discreta corsa e qualità. L’ex Juventus è
un vero e proprio jolly difensivo: può giocare sia da esterno in un centrocampo a 5, che fare il centrale di destra o di sinistra in una linea
difensiva a 3.

43
GIOCATORI FUORI RUOLO

Luis Alberto: centrocampista per le liste, il fantasista spagnolo è un tuttofare. Di fatto veste i panni del trequartista, ma può ritrovarsi
sia ad impostare a metà campo che davanti affianco ad Immobile. La sua posizione così avanzata è un vero e proprio lusso per tutti i
fantallenatori: portatore di bonus per eccellenza, l’ex Liverpool è forse la più bella sorpresa di questo girone d’andata.
Felipe Anderson: inserito nella lista come centrocampista, il brasiliano può ricoprire un ruolo molto offensivo. Nelle gerarchie è
attualmente chiuso da Luis Alberto – che è la prima scelta di Inzaghi nel ruolo di spalla ad Immobile – ma quando scende in campo,
difficilmente lo vedrete rincorrere la mezzala.
Marusic/Basta/Lukaku: in lista da difensori, coprono tutta la fascia nel 3-4-2-1 di Inzaghi.

I BALLOTTAGGI I TIRATORI

Lulic-Lukaku Rigori: Immobile, Luis Alberto, Felipe Anderson


Caceres-Bastos-Wallace per una maglia Punizioni: Luis Alberto, Leiva, Radu
Marusic-Anderson Calci d’angolo: Luis Alberto, Felipe Anderson, Lulic

I GIOCATORI CONSIGLIATI

Milinkovic: talento strappato al gioco della pallacanestro, è un classe


1995 alto 191 centimetri ma dai piedi incredibilmente educati. Ha un fisico
imponente, è bravissimo nel colpo di testa e sta già dimostrando grande
maturità. Mezzala di qualità e quantità del centrocampo a 5 di Simone
Inzaghi, è semplicemente immarcabile.
Luis Alberto: centrocampista offensivo dotato di una tecnica sopraffina,
gioca quasi da attaccante nello schema biancoceleste. Lo spagnolo è la vera
rivelazione di quest’anno. Per i fantallenatori, schierare il classe 1992 a metà
campo, è quasi come giocare con un attaccante in più.
Immobile: capocannoniere della squadra per distacco, se continua così, il
ragazzo potrebbe superare quota 30 gol in campionato. L’ex attaccante della
Juventus è finalmente rinato in Italia, e con lui la Lazio può andare lontano.

I GIOCATORI SCONSIGLIATI LA POSSIBILE SORPRESA

Felipe Anderson: sembrerebbe ormai chiuso da Luis


Nani: il talento portoghese è decisamente nella fase calante della Alberto. Ma se la condizione torna accettabile, Felipe
sua carriera. La Lazio lo ha acquistato in estate, ma per via di infortuni Anderson può regalare scampoli di grande qualità anche
non ha avuto le risposte che si aspettava. Chi lo ha preso al fantacalcio a partita in corso.
nemmeno.

Radu: bonus pochi, malus tanti. Radu fa comodo a Inzaghi, nella


vostra fantarosa molto meno.

Leiva: attenzione, non è una critica al giocatore. Anzi, l’ex Liverpool si è


GLI INFORTUNATI
calato nel ruolo alla grande, cancellando Biglia. Al fantacalcio, però, le
gioie latitano.
Di Gennaro: lesione adduttori. Rientro
previsto: febbraio.

44
MILAN
Prima parte di stagione decisamente negativa per il Milan, che non riesce neanche lontanamente a
rispettare le aspettative esasperate dal mercato. La proprietà cinese ha infatti messo a disposizione
di Montella una rosa di tutto rispetto, ma le cose non sono andate come previsto: poca personalità,
assenza di un’idea di gioco e fallimento in tutte le partite decisive. Ciò ha portato ad un clamoroso
cambio in panchina: è infatti arrivato Gennaro Gattuso, che conosce l’ambiente ed ha le doti del leader.
Rino deve però ricostruire una squadra con le ossa rotte, in grado addirittura di regalare il primo punto
della storia alla “Cenerentola” Benevento. Ancora a metà classifica, la formazione rossonera vede ormai
allontanarsi inesorabilmente l’obiettivo Champions League.

PRINCIPALI MOVIMENTI DI MERCATO


Il no dell’Uefa al Voluntary Agreement e le recenti speculazioni sulla cessione societaria frenano il
mercato rossonero.
Allenatore
Gennaro Gattuso

LA FORMAZIONE TIPO: 4-3-3

VARIABILI DI FORMAZIONE
3-4-3: Donnarumma; Musacchio, Bonucci, Romagnoli; Borini, Kessié, Biglia, Rodriguez; Suso, Kalinic, Bonaventura

45
ROSA SQUADRA

Nome Rendimento Indice Inclinazione Frequenza Resistenza Fantavalore


titolarità ai bonus malus infortuni
PORTIERI
Donnarumma A. 5,5 3 5 6 7 5,3
Donnarumma G. 7 9,5 7 6,5 7,5 7,5
Storari 6 1 6,5 5,5 6,5 5,1
DIFENSORI
Abate 5,5 5 5 6,5 5,5 5,5
Antonelli 5 4 6,5 6,5 4,5 5,3
Bonucci 6,5 9,5 6,5 6 7 7,1
Calabria 6 7 5,5 6,5 5,5 6,3
Conti 7 6 8,5 6 5,5 6,6
Musacchio 5,5 6 5,5 7 5 5,8
Paletta 5,5 3 6,5 3 7,5 5,1
Rodriguez 6,5 9,5 7 7,5 6 7,3
Romagnoli 7 8,5 6,5 5 6,5 6,7
Zapata 6 5 6 6 5,5 5,7
Gomez G. 5,5 3 4,5 6,5 7 5,3
CENTROCAMPISTI
Biglia 5,5 7 6,5 6 5 6
Bonaventura 7 8,5 7,5 6,5 5,5 7
Calhanoglu 6,5 7 7 7 7 6,9
Kessié 6,5 9,5 7 6 6,5 7,1
Locatelli 5,5 5 5,5 5 7 5,6
Mauri 5,5 3 5 7 6,5 5,4
Montolivo 6 6 6 6 5,5 5,9
ATTACCANTI
Borini 6 6,5 5,5 7 5,5 5,9
Cutrone 7 6 6,5 6,5 7 6,6
Silva 5,5 5,5 6,5 7,5 8 6,6
Suso 7,5 9,5 7,5 7 7 7,7
Kalinic 6,5 8 7 5,5 7 6,8

I NUOVI ARRIVI

NESSUNO

46
GIOCATORI FUORI RUOLO

Calhanoglu: arrivato in estate dal Bayer Leverkusen, il turco nasce trequartista ma ha spesso giocato esterno alto – soprattutto a sinistra.
Nel sempre più probabile 4-3-3 di Gattuso, il fantasista -inserito in lista come centrocampista - potrebbe ritagliarsi un ruolo importante
come esterno offensivo.

I BALLOTTAGGI I TIRATORI

Kalinic-Cutrone-André Silva per una maglia Rigori: Kessié, Rodriguez, Calhanoglu


Biglia-Montolivo Punizioni: Calhanoglu, Suso, Bonaventura
Calhanoglu-Borini Calci d’angolo: Calhanoglu, Suso, Rodriguez

I GIOCATORI CONSIGLIATI

Rodriguez: l’ex terzino del Wolfsburg è senz’altro uno degli acquisti estivi più azzeccati
da parte del duo Fassone-Mirabelli. Il giocatore svizzero è un esterno basso di spinta
in una difesa a 4, in grado però di coprire degnamente tutta la fascia qualora Gattuso
decidesse di tornare alla difesa a 3. Inoltre, il classe 1993 ha un mancino molto delicato:
ecco quindi che Rodriguez potrebbe regalarvi qualche bonus importante.

Bonaventura: cambiano moduli e allenatori, ma jack resta uno dei più positivi sempre.
La sua duttilità lo rende prezioso.

Suso: per l’ex esterno destro del Liverpool passano quasi tutte le azioni offensive dei
rossoneri. Gattuso ha capito che Suso non può svolgere il ruolo di trequartista, ma ha
bisogno di avere i piedi sulla linea laterale. Non è stato troppo costante, ma in questo
girone d’andata è uno dei pochi a salvarsi. Se il Milan vuole arrivare in Europa, deve per
forza di cose aggrapparsi a lui.

I GIOCATORI SCONSIGLIATI LA POSSIBILE SORPRESA

Calhanoglu: lo avevamo indicato come possibile sorpresa


André Silva:il bomber d’Europa è ancora a caccia della sua prima anche in estate e così non è stato. L’ambientamento
gioia in Serie A. Difficile trovarla, soprattutto se davanti a lui nelle ha richiesto più del previsto. Gattuso ha però deciso di
gerarchie, oltre a Kalinic, c’è anche il baby Cutrone. rilanciare il ragazzo. Dopo il pareggio di Firenze nel primo
match del girone di ritorno – con gol decisivo proprio del
Borini: arrivato in estate dal Sunderland, è stato tra i migliori di tutto il turco – ora attorno a “Calha” si respira tutta un’altra aria. Con
girone d’andata rossonero. Peccato che il bonus non sia dalla sua parte il suo estro e l’abilità balistica da fermo, potrebbe essere il
e al fantacalcio si tratta di uno slot sprecato in attacco. trascinatore di una rinascita rossonera.

GLI INFORTUNATI
Biglia: tre sconsigliati su tre sono nuovi acquisti di questo Milan.
Significa che in estate si è lavorato tanto ma i risultati stentano. Biglia
non si è ambientato e la manovra ne risente. La media voto pure. Conti: rottura crociato sinistro. Rientro previsto: marzo

Storari: problemi al polpaccio. Rientro previsto: febbraio

47
NAPOLI
Nonostante le cocenti eliminazioni da Coppa Italia e Champions League, il cammino del Napoli in
campionato è davvero da grande squadra. Azzurri campioni d’inverno e ottimo rendimento generale
dei singoli. Ancora una volta assoluti protagonisti i tre attaccanti, andati a segno 21 volte sulle 44 reti
realizzate nelle prime 20 di campionato (6 Callejon, 5 Insigne e 10 Mertens), oltre ad essere artefici
di numerosi assist. Gli infortuni gravi di due elementi importanti come Milik e Ghoulam sono stati
un’arma a doppio taglio: gli undici titolari hanno reso al meglio, ma nel momento di difficoltà non si
sono potuti (e voluti) sostituire come si deve.

PRINCIPALI MOVIMENTI DI MERCATO


Anche nella sessione di calciomercato invernale il presidente De Laurentiis ha deciso di non snaturare
troppo l’organico. Incassato il “no” di Verdi, l’unico acquisto fatto finora è il giovane centrocampista
francese Zinedine Machach, svincolato del Tolosa da ottobre, che va a rimpolpare la mediana azzurra.
Allenatore
Maurizio Sarri

LA FORMAZIONE TIPO: 4-3-3

VARIABILI DI FORMAZIONE
-

48
ROSA SQUADRA

Nome Rendimento Indice Inclinazione Frequenza Resistenza Fantavalore


titolarità ai bonus malus infortuni
PORTIERI
Rafael 5 4 6 6,5 6 5,5
Reina 7,5 9,5 6 6 9 7,7
Sepe 5 1 5 6,5 6,5 4,8
DIFENSORI
Albiol 7 8,5 6,5 6,5 7 7,1
Chiriches 6 4,5 6,5 7,5 6 6,1
Ghoulam 8 6 8 7,5 6,5 7,2
Hysaj 6 9 6 6 8 7
Koulibaly 8 9,5 7 6,5 7,5 7,7
Maggio 6 5,5 7 6,5 5,5 6,1
Maksimovic 5,5 4 6,5 6,5 5,5 5,6
Mario Rui 5,5 7 7 6 5 6,1
Tonelli 5,5 3 7 5,5 5 5,2
CENTROCAMPISTI
Allan 7,5 9,5 7 6,5 8 7,7
Diawara 6 5,5 5 6 7 5,9
Giaccherini 6 4 7 6,5 5 5,7
Hamsik 7,5 9 7,5 8,5 8 8,1
Jorginho 6,5 8,5 6,5 6 7,5 7
Rog 6 6 6,5 7 7,5 6,6
Zielinski 7 6,5 7 7,5 7 7
Machach 5,5 4 6 5,5 6 5,4
ATTACCANTI
Callejon 7,5 9,5 7,5 8,5 8 8,2
Insigne 8,5 9,5 8 9 7,5 8,5
Mertens 9 9,5 9 8 7,5 8,6
Milik 6,5 5 8 8 3,5 6,2
Ounas 6 4,5 5,5 6 7 5,8

I NUOVI ARRIVI

Machach: 22 anni appena compiuti, jolly di centrocampo in arrivo svincolato dal Tolosa. Due gol nella sua giovane carriera in Ligue 1,
ma anche 10 gialli e un rosso.

49
GIOCATORI FUORI RUOLO

Giaccherini: dovesse rimanere in azzurro, l’esterno toscano rappresenterebbe un vero e proprio jolly per il Napoli. Inserito in lista come
centrocampista, Giaccherini ha dimostrato più volte di essere anche un’ottimo esterno d’attacco. A patto che trovi maggiore spazio.

Zielinski: quando Sarri ha dovuto fare a meno di Insigne, ha puntato sulla mezzala in veste di esterno d’attacco. Un fuori ruolo
all’occorrenza.

I BALLOTTAGGI I TIRATORI

Jorginho-Diawara Rigori: Mertens, Jorginho, Hamsik


Allan-Zielinski Punizioni: Insigne, Mertens, Ghoulam
Mario Rui-Maggio (in attesa di Ghoulam) Calci d’angolo: Callejon, Insigne, Ghoulam

I GIOCATORI CONSIGLIATI

Hamsik: nonostante la maledizione del record di gol di Maradona


l’avesse bloccato per diversi match, adesso il capitano azzurro è tornato ad
essere il giocatore decisivo e a tutto tondo che conosciamo. Un elemento
imprescindibile per qualsiasi fantallenatore.
Mertens: il folletto azzurro è già in doppia cifra, ma paga il pesante ruolo di
prima punta assegnatogli sin da inizio stagione. Il titolo di capocannoniere
non è propriamente alla portata visto il ritmo di Icardi e Immobile, ma il
belga regalerà ancora diverse gioie ai propri tifosi.
Koulibaly: che il senegalese fosse cresciuto esponenzialmente nelle
ultime stagioni era cosa abbastanza conclamata. Ma in questa prima parte
di stagione il rendimento è andato ben oltre le aspettative iniziali. Sempre
roccioso e insuperabile per qualsiasi avversario, adesso il suo apporto è
diventato importante anche in zona gol.

I GIOCATORI SCONSIGLIATI LA POSSIBILE SORPRESA

Milik: il secondo infortunio al ginocchio in due stagioni


Mario Rui: nonostante l’età e lo sfortunato k.o. di Ghoulam siano di Napoli lascia un conto apertissimo per lo svizzero
dalla sua parte, il terzino sinistro portoghese non ha ripagato le attese con la buona sorte. Nelle poche occasioni avute finora
riposte in lui. In tutte le partite disputate finora le prestazioni non sono l’attaccante non ha deluso le attese. Smaltito l’infortunio,
mai andate oltre la sufficienza, limitandosi a svolgere il cosiddetto Sarri dovrà necessariamente concedergli spazio..
compitino. Meglio guardare altrove.

Hysaj: troppe disattenzioni in zona difensiva che non possono lasciare GLI INFORTUNATI
indifferenti. Spesso in difficoltà quando puntato nell’1 contro 1,
insufficiente anche in fase offensiva. Ghoulam: rottura crociato destro. Rientro previsto: marzo

Ounas: facciamo mea culpa. Il calciatore non era pronto per la Serie A. Milik: rottura crociato destro. Rientro previsto: febbraio
Ma anche se lo fosse stato, Sarri non l’avrebbe utilizzato comunque.

50
ROMA
La gestione Di Francesco era iniziata tra le perplessità dell’ambiente. L’ex tecnico del Sassuolo ha però
guadagnato consensi nel tempo e passato il turno di Champions League da primo in un girone di fuoco.
Nell’ultimo periodo c’è stato un calo di forma da parte dei giallorossi e i risultati ne hanno risentito. Il
treno scudetto non aspetta e la Roma dovrà rialzarsi se vuole continuare a lottare.
Rispetto alle aspettative di agosto, ha preso quota la titolarità di El Shaarawy. Nonostante l’arrivo di
Schick, il faraone è divenuto uno dei punti fermi dell’attacco di Di Francesco. Più spazio del previsto per
Juan Jesus anche per i problemi fisici di Manolas. La vera sorpresa è stata l’impatto di Pellegrini: già
pronto per un palcoscenico così esigente.

PRINCIPALI MOVIMENTI DI MERCATO


Prima parte di mercato invernale in posizione d’attesa per la Roma. La sensazione è che per comprare
sia necessario vendere. Da segnalare la cessione di Castan al Cagliari: il brasiliano va a caccia di minuti
Allenatore
preziosi per rilanciarsi.
Eusebio Di Francesco

LA FORMAZIONE TIPO: 4-3-3

VARIABILI DI FORMAZIONE
4-3-1-2: Alisson; Florenzi, Fazio, Manolas, Kolarov; Nainggolan, De Rossi, Strootman; Perotti; Schick, Dzeko

51
ROSA SQUADRA

Nome Rendimento Indice Inclinazione Frequenza Resistenza Fantavalore


titolarità ai bonus malus infortuni
PORTIERI
Alisson 8 9,5 6,5 7 8 7,8
Skorupski 6,5 3 7 7 7 6,2
Lobont 6 1 6 6 6 5
DIFENSORI
Manolas 7 9 6,5 7 6,5 7,2
Fazio 6,5 9 6,5 6,5 6,5 7
Kolarov 7,5 9,5 7,5 5,5 7 7,4
Karsdorp 6 4 6,5 7,5 4,5 5,7
Moreno 6 4,5 7 4,5 7,5 5,9
Jesus 6 6 5 5,5 6,5 5,8
Florenzi 7 8,5 7 7,5 6 7,2
Emerson 6 4,5 6,5 8 5 6
Peres 6 5,5 7 7 6,5 6,4
CENTROCAMPISTI
De Rossi 5,5 7,5 5,5 5,5 6 6
Nainggolan 7,5 9 7,5 6,5 8 7,7
Strootman 6,5 7,5 6,5 7 5,5 6,6
Pellegrini 7 7 7 7 6,5 6,9
Gonalons 5,5 5 5 5 9 5,9
Gerson 5,5 5,5 6 7 7 6,4
Under 6 5,5 6,5 7 7 6,4
Perotti 7 8,5 7 6,5 6,5 7,1
ATTACCANTI
Dzeko 8,5 9,5 9 7,5 8 8,5
Defrel 5,5 5 7 7 6 6,1
El Shaarawy 7 8 7,5 8 5,5 7,2
Schick 5,5 5 7 8 5,5 6,2

I NUOVI ARRIVI

NESSUNO

52
GIOCATORI FUORI RUOLO

Perotti/Under: con il 4-3-3 di Di Francesco le ali diventano attaccanti aggiunti. Entrambi in lista come centrocampisti.
Florenzi: il fuori ruolo per eccellenza. Può giocare ovunque: chi lo ha al fantacalcio spera il più avanti possibile, dato che è considerato
difensore.

I BALLOTTAGGI I TIRATORI

Strootman-Pellegrini Rigori: Perotti, De Rossi, Dzeko


Perotti-El Shaarawy-Schick per due maglie Punizioni: Kolarov, Perotti
Fazio-Juan Jesus Calci d’angolo: Perotti, Florenzi, Kolarov

I GIOCATORI CONSIGLIATI

Alisson: la prima stagione da titolare nella Roma è stata sin qui esaltante.
Alisson è stato protagonista assoluto nel girone di Champions e eccellente
anche in campionato. Una certezza tra i pali.

Dzeko: dopo un inizio in linea con lo scorso anno, Dzeko sembra esser
tornato quello di due stagioni fa. Il suo rendimento dipende molto da quello
dei compagni che devono rifornirlo adeguatamente per mandarlo a rete. Per
produrre risultati la Roma, però, non può fare a meno dei suoi gol.

Kolarov: come avevamo anticipato ad agosto, è semplicemente devastante.


Un rendimento anche al di sopra delle aspettative nella prima metà di
stagione. Fa la differenza in entrambe le fasi.

I GIOCATORI SCONSIGLIATI LA POSSIBILE SORPRESA

Gerson: l’oggetto del mistero sta finalmente trovando


Defrel: anche in questo caso eravamo stati buoni profeti. Defrel un minimo di forma e continuità. Ha conosciuto la gioia
ha fatto una fatica immane nell’ambientarsi in una grande piazza, dei primi gol in A e punta a ripetersi.
complice qualche infortunio di troppo. Se ve lo state chiedendo, non
risorgerà.

De Rossi: bandiera della Roma e pilastro della nazionale, ma in una


squadra di fantacalcio De Rossi ci è sempre entrato poco. Pochi gol e GLI INFORTUNATI
molti malus. E gli anni passano.
Karsdorp: rottura crociato sinistro. Rientro previsto: marzo
Strootman: l’olandese vede vacillare il posto da titolare a vantaggio di
Pellegrini. Nelle ultime uscite poi ha palesato un nervosismo che non Gonalons: problema muscolare. Rientro previsto: metà
si era mai visto da quando è a Roma. febbraio

53
SAMPDORIA
“[...]La Genova blucerchiata può sognare, perché no, anche l’Europa League“. L’avevamo anticipato nella
guida della scorsa estate, e la Sampdoria non ha disilluso le aspettative. Al giro di boa la squadra di
Giampaolo si trovava sesta e sopra a squadre ben più quotate come Milan e Atalanta. I blucerchiati, forti
di un Quagliarella in versione bomber e di un centrocampo solido e di qualità, hanno meravigliato tutta
Italia. Adesso ci si chiede se riuscirà a mantenere questo stato per tutto il girone di ritorno

PRINCIPALI MOVIMENTI DI MERCATO


Si è parlato di Praet e Torreira in orbita Juventus, ma la verità è che i due gioielli non si muoveranno
da Genova almeno in questo mercato di gennaio. Allora nessuna rivoluzione blucerchiata. In uscita
Djuricic, diretto a Benevento.

Allenatore
Marco Giampaolo

LA FORMAZIONE TIPO: 4-3-1-2

VARIABILI DI FORMAZIONE
-

54
ROSA SQUADRA

Nome Rendimento Indice Inclinazione Frequenza Resistenza Fantavalore


titolarità ai bonus malus infortuni
PORTIERI
Viviano 6,5 8,5 7,5 6 4,5 6,6
Puggioni 6 5 6 5,5 6,5 5,8
Krapikas 6 1 5,5 5,5 6 4,8
DIFENSORI
Silvestre 6,5 9,5 5,5 6,5 7 7
Ferrari G. 6,5 8,5 6,5 5 7,5 6,8
Dodò 5,5 3 5 6,5 5 5
Regini 6 4,5 6 6,5 7 6
Murru 5,5 4,5 6 6 5,5 5,5
Sala 5,5 4,5 5,5 5,5 5 5,2
Bereszynski 6 8,5 6 7 6,5 6,8
Andersen 5,5 3 6 6 6 5,3
Strinic 6 8,5 6,5 7 6 6,8
CENTROCAMPISTI
Torreira 7,5 9,5 6,5 6,5 7 7,4
Praet 6,5 9 6,5 7 7 7,2
Linetty 7 7,5 7,5 6 6 6,8
Verre 6 5,5 5,5 6,5 7 6,1
Capezzi 6 3,5 5 6,5 8 5,8
Ramirez 7 9 7,5 6 7 7,3
Barreto 5,5 6,5 6,5 6,5 6 6,1
Alvarez 6 4,5 6 7 6 5,9
ATTACCANTI
Kownacki 7 5,5 7 7 6 6,5
Quagliarella 9 9,5 8,5 8 7 8,4
Caprari 6,5 6,5 6,5 7 6,5 6,6
Zapata 7,5 8 7,5 7,5 6 7,3

I NUOVI ARRIVI

NESSUNO

55
GIOCATORI FUORI RUOLO

Caprari: attaccante per le liste, all’occorrenza sostituto di Ramirez sulla trequarti.

I BALLOTTAGGI I TIRATORI

Bereszynski-Sala Rigori: Quagliarella, Zapata, Caprari


Ferrari-Regini Punizioni: Torreira, Praet
Linetty-Barreto Calci d’angolo: Praet, Ramirez, Torreira
Zapata-Ramirez-Caprari per due maglie

I GIOCATORI CONSIGLIATI

Quagliarella: ha un record di marcature in un singolo campionato pari a 13


gol. Quest’anno nel solo girone di andata ne ha già realizzati 12. Il Quaglia sta
vivendo una seconda giovinezza con la Sampdoria e non sembra avere alcuna
voglia di fermarsi. Entra a far parte dei bomber da avere a tutti i costi.

Praet: nel girone d’andata non ha trovato il gol, ma tante giocate geniali.
Finalmente ha la continuità giusta e il ruolo più adatto alle sue caratteristiche:
da interno sembra tutto un altro giocatore.

Torreira: cos’altro dire di questo talento classe 1996? Fantacalcisticamente


poteva apparire poco appetibile, poiché nel suo ruolo di regista non avrebbe
dovuto portare chissà quanti bonus. Poi si è scoperto che è anche in grado
di segnare super gol come quelli contro Chievo Verona e Juventus. E allora
impossibile lasciarlo andare a cuor leggero.

I GIOCATORI SCONSIGLIATI LA POSSIBILE SORPRESA

Tutti i terzini: bella lotta al ribasso lì sulle fasce. A destra, Bereszynski Kownacki: vi avevamo detto di buttare un milione su di
ha nettamente vinto il ballottaggio con Sala ma non dà nessuna lui in sede d’asta estiva. Se ci avete ascoltati vi siete ritrovati
garanzia e porta pochi bonus e tante insufficienze. Sull’out di sinistra, in rosa un ragazzo in grado di segnare 3 gol in 145 minuti
invece, Strinic si infortuna fin troppo spesso e Murru, quando lo giocati nelle prime 20 (media di un gol ogni 48.33 minuti).
sostituisce, non riesce a compiere il salto di qualità che gli chiede Adesso la sua quotazione è salita, ma nella seconda parte di
Giampaolo. Se volete la spinta in difesa, spingetevi altrove. stagione potrebbe trovare ancora più spazio.
Caprari: per carità, il ragazzo ha anche buona volontà e si fa trovare
sempre pronto quando chiamato in causa. Ma con un Quagliarella
in queste condizioni, e considerato l’investimento fatto per Zapata, GLI INFORTUNATI
sembra difficile possa conquistare il posto da titolare.
Barreto: questa non è certamente la sua stagione. Nelle prime 15
presenze, non ha collezionato né assist né bonus ed ha anche perso Praet: problema muscolare. Rientro previsto: fine febbraio
il posto in favore di un sempre più importante Linetty (inserito come
possibile sorpresa nella guida estiva).

56
SASSUOLO
Il dopo Di Francesco non è iniziato nel migliore dei modi per la compagine del patron Squinzi. Cristian
Bucchi ha provato a riallacciarsi al suo predecessore mantenendo invariato il sistema di gioco nelle
prime partite, ma la crisi di risultati e di prestazioni ha imposto il passaggio ad un più coperto 3-5-2.
La situazione, tuttavia, è rimasta negativa, coi neroverdi costretti a dimenarsi nella fanghiglia di fondo
classifica. L’addio di Bucchi e l’avvento di Iachini hanno dato una svolta importante ad una stagione sin
qui deludente. Il tecnico ex Palermo ha riportato ‘la Chiesa al centro del villaggio’, facendo rifiorire il
talento dei vari Missiroli, Lirola e Falcinelli. Politano, complice l’apatia di Berardi, resta l’unico calciatore
di sicuro affidamento tra i romagnoli, che hanno comunque iniziato a macinare gioco e punti. La vittoria
casalinga contro l’Inter non è arrivata per caso. Da qui a giugno, dalle parti di Reggio Emilia, potranno
tornare a divertirsi.

PRINCIPALI MOVIMENTI DI MERCATO


Allenatore Dal Las Palmas arriva il centrale difensivo Lemos che si candida a far coppia con Acerbi. Da segnalare
Giuseppe Iachini l’addio dello storico capitano Paolo Cannavaro, che raggiunge il fratello Fabio al Guangzhou Evergrande.
In uscita anche Gazzola, direzione Parma.

LA FORMAZIONE TIPO: 4-3-3

VARIABILI DI FORMAZIONE

3-5-2: Consigli; Lemos, Acerbi, Peluso; Lirola, Missiroli, Magnanelli, Duncan, Adjapong; Politano, Falcinelli.

57
ROSA SQUADRA

Nome Rendimento Indice Inclinazione Frequenza Resistenza Fantavalore


titolarità ai bonus malus infortuni
PORTIERI
Consigli 6,5 9,5 7 5,5 7 7,1
Marson 5,5 1 6 5,5 6 4,8
Pegolo 6 3 6,5 5,5 5,5 5,3
DIFENSORI
Acerbi 6,5 9,5 6,5 8 7 7,5
Adjapong 6 5 5,5 5 6 5,5
Dell’Orco 5,5 3 5 5 5 4,7
Goldaniga 6 6 6,5 5 6,5 6
Letschert 6 5 4,5 6,5 5 5,4
Lirola 6 8 5,5 6,5 6 6,4
Peluso 6 8,5 6,5 5 6,5 6,5
Lemos 6,5 7 5,5 6 6,5 6,3
CENTROCAMPISTI
Biondini 5 4,5 5 5,5 5 5
Duncan 6 7,5 5,5 6 5 6
Cassata 5 4,5 6 4 6 5,1
Magnanelli 5,5 8,5 5,5 5,5 5 6
Mazzitelli 5,5 5,5 6 5 6 5,6
Missiroli 6 9 6 6 5,5 6,5
Sensi 6 6,5 6 7 5 6,1
ATTACCANTI
Berardi 5,5 8,5 6,5 4 4,5 5,8
Falcinelli 5,5 8 6,5 6,5 7,5 6,8
Matri 5,5 6,5 6,5 6 6,5 6,2
Politano 7 9,5 7 6 6,5 7,2
Ragusa 5,5 6,5 6 6 6,5 6,1
Scamacca 5,5 3,5 6 6 6 5,4
Pierini 5,5 3,5 6,5 6,5 6 5,6

I NUOVI ARRIVI

Lemos: giovane ma già con buona esperienza internazionale. Ha già esordito con la nazionale uruguaiana e ora vuole conquistarsi un
posto in Serie A al fianco di Acerbi.

58
GIOCATORI FUORI RUOLO

Adjapong: si tratta di un laterale a tutto campo. Nasce terzino ed è inserito in lista come difensore, ma può all’occorrenza essere
impiegato come esterno più avanzato. Ad esempio nel 3-5-2 o nel 4-3-3.

I BALLOTTAGGI I TIRATORI

Rigori: Berardi, Matri, Politano


Punizioni: Berardi, Politano, Sensi
Missiroli-Sensi
Calci d’angolo: Berardi, Politano

I GIOCATORI CONSIGLIATI

Politano: vero trascinatore di questa squadra. Faro di luce


propria nel momento del bisogno. Ha tirato fuori giocate da
fuoriclasse mentre i suoi compagni brancolavano nel buio. Ora
che il Sassuolo si è svegliato, l’esterno ex Pescara potrà addirittura
migliorare il suo rendimento.
Lirola: il talento di proprietà della Juve era partito in sordina
dopo una preparazione estiva convincente. Lo spagnolo era stato
scalzato troppo facilmente dall’esperto Gazzola, ma l’arrivo di
Iachini ha ribaltato le gerarchie. Pol si è ripreso la fascia destra.
Missiroli: usato sicuro, garanzia di qualità. Uno dei veterani
dei neroverdi che ha vissuto un periodo poco felice a causa di
numerosi problemi fisici. La cura Iachini sembra aver rinvigorito
anche lui e il rendimento in campo parla da sé.

I GIOCATORI SCONSIGLIATI LA POSSIBILE SORPRESA

Berardi: dispiace dirlo, ma il bimbo prodigio ammirato in Falcinelli: in realtà tanto sorpresa non sarebbe, ma visto il
neroverde sembra essersi dissolto nel nulla cosmico. Prestazioni girone d’andata, ci sentiamo in dovere di declinarlo a possibile
da matita blu, errori marchiani dal dischetto. L’anno della rivelazione. La sua titolarità non è in discussione, ma Iachini sta
rinascita si sta trasformando in un incubo ad occhi aperti. tirando fuori il massimo da un calciatore col suo fiuto del gol.
Matri: arrivato a Sassuolo come il salvatore della patria, non Sono aumentati anche i rifornimenti dalle fasce e questo non
ha mai convinto pienamente i suoi allenatori, tanto da essere potrà che fare il gioco dell’ex cecchino del Crotone.
scalzato prima a vantaggio di Iemmello e ora a vantaggio di
Falcinelli. Difficilmente le gerarchie verranno sovvertite in questo GLI INFORTUNATI
girone di ritorno.
Magnanelli: ormai in fase calante. Nel suo ruolino si contano
solo i malus. E la qualità non si vede. Letschert: rottura crociato sinistro. Rientro previsto: febbraio

59
SPAL
Girone di andata all’altezza delle aspettative per la squadra di Leonardo Semplici, il quale ben sapeva
che sarebbe stato faticoso l’approccio con la massima categoria. La Spal è in piena corsa salvezza,
consapevole che potrà giocarsela fino alla fine con le dirette concorrenti. La squadra di Ferrara, sebbene
con alti e bassi, ha quasi sempre fornito buone prestazioni a livello di gioco e carattere, soprattutto tra le
mura amiche del Paolo Mazza. Certo, tre sole vittorie in un intero girone sono un po’ pochine.

PRINCIPALI MOVIMENTI DI MERCATO


La Spal ha finora lasciato partire senza troppi rimpianti il greco Oikonomou e l’esterno Rizzo. Il centrale
difensivo, grande delusione visto il poco spazio trovato, è sceso di categoria firmando con il Bari. L’ex
Bologna, invece, è rientrato nell’operazione fatta dagli emiliani con l’Atalanta. A Ferrara, infatti, sono
arrivati Dramé e Kurtic. Ma se il terzino senegalese rappresenta un punto di domanda, visto che in
questa stagione non ha mai giocato, il centrocampista sloveno è davvero un gran colpo di mercato per
Allenatore
la squadra di Semplici. A rinforzare la retroguardia è arrivato da Palermo il brasiliano Thiago Cionek. Per
Leonardo Semplici il centrocampo ecco Everton Luiz dal Partizan. Due cessioni allo Spezia: partono Mora e Della Giovanna.

LA FORMAZIONE TIPO: 3-5-2

VARIABILI DI FORMAZIONE
3-4-1-2: Gomis; Salamon, Vicari, Felipe; Lazzari, Grassi, Viviani, Costa; KURTIC; Antenucci, Paloschi

60
ROSA SQUADRA

Nome Rendimento Indice Inclinazione Frequenza Resistenza Fantavalore


titolarità ai bonus malus infortuni
PORTIERI
Meret 6,5 5 6 6 5 5,7
Gomis 7 8 6,5 4 6 6,3
Marchegiani 5 1 5 5 7 4,6
DIFENSORI
Dramé 5,5 5 5 6,5 5 5,4
Felipe 5,5 7,5 6 4,5 6 5,7
Vicari 6 9,5 5,5 6 6,5 6,7
Vaisanen 5,5 5,5 6 5,5 5 5,5
Cremonesi 5 5 6 5,5 6 5,5
Costa 5,5 6 6 6 6,5 6
Konate 5,5 3 4,5 6,5 5 4,9
Mattiello 6 8 6 6,5 5 6,3
Salamon 5,5 8,5 5,5 6,5 6 6,4
Cionek 5,5 6 5,5 4,5 7 5,7
CENTROCAMPISTI
Viviani 7 9,5 7 5 6 6,9
Kurtic 6,5 7,5 7 6,5 6,5 7
Grassi 6 6 5 6,5 5,5 5,8
Schiattarella 6,5 7,5 6,5 5 6,5 6,4
Schiavon 5,5 4,5 6 5,5 5,5 5,4
Lazzari 6,5 9,5 6,5 6 7,5 7,2
Vitale 5,5 3 6 5,5 5,5 5,1
Everton Luiz 6 5,5 4,5 5 6 5,4
ATTACCANTI
Paloschi 6,5 8 6,5 7,5 6,5 7
Antenucci 8 8 7,5 7 6,5 7,4
Floccari 7 5,5 7 7,5 6 6,6
Borriello 6,5 6 7,5 6,5 7 6,7
Bonazzoli 5,5 5 6,5 7 6,5 6,1

I NUOVI ARRIVI

Dramé: terzino sinistro in arrivo dall’Atalanta. Buona tecnica e ottima corsa, ma non gioca una gara ufficiale da più di un anno – dicembre
2016. Bisognerà valutare al meglio la sua condizione fisica.
Kurtic: davvero un ottimo colpo di mercato quello messo a segno dalla società emiliana. Il centrocampista sloveno, reduce dalla buona
esperienza con l’Atalanta, ma troppo chiuso quest’anno da Cristante e Ilicic, vuole rilanciarsi con la maglia della Spal.
Cionek: difensore brasiliano arrivato dal Palermo. In stagione 16 presenze e una rete coi rosanero. Arriva per rimpinguare il reparto.
Everton Luiz: mediano brasiliano con discreta esperienza internazionale. Pochi bonus, tanti malus.

61
GIOCATORI FUORI RUOLO

Mattiello/Dramé/Costa: in lista come difensori, nel 3-5-2 di Semplici giocheranno da esterni di centrocampo. Qualche bonus può
arrivare.

I BALLOTTAGGI I TIRATORI

Paloschi-Antenucci-Borriello per due maglie Rigori: Antenucci, Viviani, Borriello


Schiattarella-Grassi Punizioni: Viviani, Borriello, Antenucci
Salamon-Cionek Calci d’angolo: Mattiello, Viviani, Schiattarella

I GIOCATORI CONSIGLIATI

Antenucci: il girone di andata ci ha dimostrato che il leader offensivo della


Spal è ancora lui. Sono sei le reti realizzate fino ad ora dall’attaccante ex
Leeds. E non dimenticate che è il rigorista della squadra.

Viviani: nel girone di andata ha disputato tutte le partite, eccetto quella col
Chievo in cui era squalificato. Ben tre le reti realizzate fino ad ora, di cui due
su calcio di punizione; chiedere a Reina e Sirigu per informazioni.

Borriello: lo consigliamo per la sua voglia di rivincita. Dopo un girone


d’andata al di sotto delle aspettative, l’ex attaccante del Cagliari avrà
sicuramente la fame giusta per tornare a segnare con una buona regolarità.
O almeno lo sperano i fantallenatori che lo hanno in rosa.

I GIOCATORI SCONSIGLIATI LA POSSIBILE SORPRESA

Kurtic: alla Spal porta caratteristiche fisiche e tecniche


Grassi: non è un giocatore da fantacalcio. A causa di un infortunio
che mancavano in rosa. I suoi inserimenti da dietro
muscolare che lo ha tenuto fuori cinque partite, Grassi sta iniziando ad
porteranno certamente alcuni bonus; e perché no, anche
avere continuità solamente ora, ma di bonus nemmeno l’ombra.
qualche +3.
Felipe: l’esperienza è importante, ma non è tutto. Spesso sollecitato,
il suo apporto è stato raramente all’altezza. Potrebbe andare
ulteriormente in difficoltà.
GLI INFORTUNATI
Everton Luiz: quando alla Spal arriva un centrocampista 29enne
brasiliano con buona esperienza internazionale ci si stropicciano gli
occhi. In realtà il suo pedigree parla di 6 gol in 170 partite ufficiali. Con Konate: frattura piede sinistro. Rientro previsto: fine
7 espulsioni e 72 ammonizioni. gennaio

62
TORINO
Il sogno Europa sembrava diventato un miraggio dopo una prima parte di stagione poco esaltante. Ma
il rallentamento di alcune delle squadre davanti e il cambio alla guida tecnica - con Mazzarri che ha
sostituito Mihajlovic - hanno rilanciato le ambizioni granata. Il tecnico ex Inter è ripartito dal 4-3-3 che
ben si adatta agli uomini in rosa, ma col tempo potrebbe lavorare al suo fidatissimo 3-5-2.

PRINCIPALI MOVIMENTI DI MERCATO


La posizione del Torino nel calciomercato invernale è ancora tutta da decifrare visto il cambio di
allenatore. In uscita Gustafson, diretto a Perugia.

Allenatore
Walter Mazzarri

LA FORMAZIONE TIPO: 4-3-3

VARIABILI DI FORMAZIONE
3-5-2: Sirigu; N’Koulou, Lyanco, Moretti; Iago Falque, Baselli, Rincon, Obi, Molinaro; Ljajic, Belotti

63
ROSA SQUADRA

Nome Rendimento Indice Inclinazione Frequenza Resistenza Fantavalore


titolarità ai bonus malus infortuni
PORTIERI
Zaccagno 5,5 1 5,5 5,5 6 4,9
Milinkovic 6 3 5,5 5,5 7,5 5,5
Sirigu 7 9,5 6 5,5 9 7,4
DIFENSORI
Ansaldi 6 5,5 6 6 5 5,7
Barreca 5,5 5 6 6 6,5 5,8
Bonifazi 6 3 6,5 5,5 6,5 5,5
De Silvestri 7 8,5 7 6,5 5,5 6,9
Lyanco 6 7 4,5 6,5 6,5 6,1
Molinaro 6,5 7 6,5 6,5 5,5 6,3
Moretti 6 5,5 6,5 6,5 6,5 6,3
N’Koulou 6,5 9,5 5,5 6 7 6,9
Burdisso 5,5 6 6 5 6 5,7
CENTROCAMPISTI
Acquah 5,5 5,5 6 5 6,5 5,7
Baselli 6,5 8,5 7 6,5 7 7,1
Berenguer 6,5 6 6,5 6,5 6,5 6,4
Iago Falque 8,5 9,5 8,5 8 7 8,3
Ljajic 7,5 9 8 7,5 6,5 7,7
Obi 7 7 7 6,5 5 6,5
Rincon 6 9 6 5,5 6 6,5
Valdifiori 5,5 5,5 6 7 6,5 6,1
ATTACCANTI
Belotti 7,5 9,5 8 6,5 6,5 7,6
Boyé 5,5 5,5 5,5 7,5 6 6
Niang 6 6 6,5 7 6,5 6,4
Sadiq 5 4 7 7 6 5,8
Edera 6,5 4,5 7 6 6 6

I NUOVI ARRIVI

NESSUNO

64
GIOCATORI FUORI RUOLO

Berenguer/Iago Falque/Ljajic: i tre giocatori, utilizzati come esterni d’attacco, hanno tutti lo stesso (vantaggioso) “problema”. Nel
listone sono inseriti come centrocampisti.

I BALLOTTAGGI I TIRATORI

Lyanco-Burdisso-Moretti per una maglia Rigori: Belotti, Iago Falque, Ljajic


Molinaro-Ansaldi-Barreca per una maglia Punizioni: Iago Falque, Ljajic,
Obi-Acquah Calci d’angolo: Iago Falque, Ljajic

I GIOCATORI CONSIGLIATI

Baselli: la partenza del centrocampista è stata al di sotto delle attese,


ma con l’arrivo di Mazzarri - grande valorizzatore dei centrocampisti di
inserimento - tornerà a rimpinguare i punteggi della vostra fantasquadra.
N’Koulou: l’ex Marsiglia e Lione si è imposto di prepotenza nel nostro
campionato, risultando sempre uno dei migliori della formazione granata.
Pulito nei suoi interventi difensivi, il fisico è un’arma a suo favore per
migliorare lo score in ottica bonus. E un po’ di N’Koulou al fantacalcio non fa
mai male.
Iago Falque: lo spagnolo, per distacco, è il migliore dei suoi nella stagione
in corso. Capocannoniere della squadra, viste le difficoltà di Belotti, e sempre
prodigo di assist per i compagni. Una garanzia sotto tutti i punti di vista.

I GIOCATORI SCONSIGLIATI LA POSSIBILE SORPRESA


Edera: prodotto del vivaio del Torino, mandato a
Molinaro: la condizione altalenante di Ansaldi gli ha regalato più maturare un po’ in giro per l’Italia e rientrato la scorsa
spazio del previsto, ma l’esterno ex Juve non sempre ha risposto in estate, il giovane attaccante ha già stupito tutti con due
maniera adeguata. Gli anni iniziano a pesare. reti realizzate tra campionato e Coppa Italia. Se avete
già Belotti, meglio scommettere su di lui anziché sullo
Rincon: tatticamente difficile farne a meno in campo. spaesato Sadiq.
Fantacalcisticamente da starne lontani. Il malus è nell’aria.
GLI INFORTUNATI
Niang: provate pure ad elencare le occasioni sprecate da questo
ragazzo. Troppe. Intanto gli anni passano e l’esplosione non arriva mai.
Edera: trauma distorsivo ginocchio e caviglia. Rientro
previsto: febbraio

65
UDINESE
Dopo un avvio di stagione abbastanza complicato, l’Udinese sembra essere rinata con il cambio in
panchina. Con Massimo Oddo i friulani hanno cambiato decisamente marcia: ottime prestazioni e,
soprattutto, grandi risultati. I bianconeri sono ormai a ridosso della zona Europa.

PRINCIPALI MOVIMENTI DI MERCATO


L’Udinese finora non si è praticamente mossa sul mercato in entrata. Molto attivo invece quello in
uscita. Fuori Malle, Hallberg, Matos e Bajic in prestito; anche una cessione a titolo definitivo, quella di
Jadson alla Fluminense.

Allenatore
Massimo Oddo

LA FORMAZIONE TIPO: 3-5-2

VARIABILI DI FORMAZIONE
-

66
ROSA SQUADRA

Nome Rendimento Indice Inclinazione Frequenza Resistenza Fantavalore


titolarità ai bonus malus infortuni
PORTIERI
Scuffet 6 5 6,5 5,5 6,5 5,9
Bizzarri 6,5 7,5 6,5 5 7,5 6,6
Borsellini 5,5 1 6 6 6 4,9
DIFENSORI
Samir 5,5 7,5 6 5,5 5 5,9
Nuytinck 6,5 7,5 5,5 5,5 7,5 6,5
Danilo 6 9 6 5 8,5 6,9
Angella 6 5,5 5 5 5,5 5,4
Adnan 6,5 7,5 6 6 5,5 6,3
Pezzella 5 4,5 5,5 5,5 6 5,3
Widmer 7,5 8,5 7 7 5,5 7,1
Larsen 6,5 6 6 6 5,5 6
CENTROCAMPISTI
Jankto 7 9 7 6 7,5 7,3
Fofana 5,5 6,5 6,5 6,5 6 6,2
Hallfredsson 5,5 5,5 5,5 5 5,5 5,4
Ingelsson 5,5 4 5 5,5 6,5 5,3
Balic 6 5 6 6 6,5 5,9
Barak 8 9 7,5 6 7 7,5
De Paul 7 9 7,5 5,5 7 7,2
Ewandro 5,5 3 5 6,5 5,5 5,1
Behrami 6 7 5 5,5 5 5,7
ATTACCANTI
Maxi Lopez 6,5 6,5 6,5 6,5 5,5 6,3
Perica 6 5,5 6 6 6,5 6
Lasagna 8 8,5 7 7,5 7 7,6

I NUOVI ARRIVI

NESSUNO

67
GIOCATORI FUORI RUOLO

De Paul: centrocampista nelle liste, il modulo di Oddo lo premia quando schierato in appoggio a una prima punta. Diventa di fatto un
attaccante prestato al centrocampo.
Widmer/Larsen/Adnan: difensori in lista, col 3-5-2 avanzano il proprio bacino di impiego.

I BALLOTTAGGI I TIRATORI

De Paul/Maxi Lopez Rigori: De Paul, Maxi Lopez, Fofana


Samir/Angella Punizioni: De Paul, Jankto
Nuytinck/Larsen Calci d’angolo: De Paul, Jankto
Behrami/Fofana

I GIOCATORI CONSIGLIATI

Jankto: dopo una partenza in sordina, ha confermato le ottime sensazioni suscitate


nella stagione passata. Il gioco dell’Udinese di Oddo premia le mezzali e tanto lui che
Barak (vedi sotto) stanno regalando soddisfazioni.

Lasagna: ad inizio stagione non se lo sarebbe aspettato forse nessuno. Al momento


però, l’attaccante di Suzzara è il miglior marcatore dell’Udinese di questa prima metà
di campionato.

Barak: ad inizio anno era una delle possibili sorprese in casa Udinese, adesso si è
trasformato in una certezza. Il centrocampista ceco sta infatti stupendo tutti grazie
alle ottime prestazioni e ai molti bonus. Bravo nei tiri dalla distanza e anche negli
inserimenti. Barak guarda alla seconda metà di stagione con fiducia.

I GIOCATORI SCONSIGLIATI LA POSSIBILE SORPRESA

Hallfredsson: nonostante la grande voglia che mette in campo, Balic: potrebbe essere il giovane centrocampista croato
dal punto di vista prettamente fantacalcistico l’islandese non è la rivelazione dell’Udinese per questa seconda parte di
sicuramente uno dei più appetibili. Pochi bonus e ora anche poche stagione. Con l’approdo in panchina di Massimo Oddo,
presenze visto l’affollamento a metà campo. il minutaggio a sua disposizione è cresciuto. Il nuovo
tecnico gli ha dato fiducia anche nel doppio confronto
Maxi Lopez: Lasagna si è ritagliato un posto da titolare nel modulo di contro il Napoli, dove è partito titolare. Uno da tenere
Oddo. Per caratteristiche, Maxi sarebbe il giocatore più adeguato per d’occhio.
affiancarlo. Invece Oddo gli preferisce il più rapido e tecnico De Paul. I
risultati dell’Udinese gli danno ragione, ma per chi lo ha al fantacalcio
è un duro colpo. GLI INFORTUNATI

Behrami: lo svizzero non è riuscito ad incidere in questa prima parte Adnan: lesione retto femorale coscia sinistra. Rientro
di stagione e a causa dei molti infortuni non ha visto il campo più di previsto: febbraio
tanto. Nella seconda parte di campionato, lo spazio a sua disposizione
potrebbe essere ancora minore.

68
VERONA
Penultimo in classifica con appena 13 punti conquistati in 20 partite ad una media di poco più che
mezzo punto a partita. Pecchia non sembra riuscire a dare quell’input in più che serve assolutamente
ai gialloblu per conquistare la tanto agognata salvezza, che ad oggi vede coinvolte anche Benevento,
Crotone e Spal. Il punto di riferimento non è più Pazzini che ha perso il posto da titolare in favore del
giovane Kean, in prestito dalla Juventus. Cerci è costantemente in infermeria, ma quando sta bene il
posto da titolare non glielo toglie nessuno. Souprayen in difesa non è più un intoccabile, mentre Fares
sta crescendo molto.

PRINCIPALI MOVIMENTI DI MERCATO


Non c’è più Caceres, la sicurezza difensiva nonché secondo miglior marcatore dell’Hellas in questo
scorcio di stagione con ben tre gol: l’uruguayano è andato alla Lazio come da accordi estivi. Si è
svincolato anche Libertazzi, che comunque era fuori rosa. Due nuovi innesti in attacco: Matos e Petkovic.
Allenatore Per la difesa arrivano Boldor e Vukovic.
Fabio Pecchia

LA FORMAZIONE TIPO: 4-3-3

VARIABILI DI FORMAZIONE
(4-2-3-1): Nicolas; Romulo, Caracciolo, Heurtaux, Fares; Zuculini B., Buchel; Cerci, Bessa, Verde; Kean
(4-4-2): Nicolas; Ferrari, Caracciolo, Heurtaux, Fares; Romulo, Buchel, Zuculini B., Verde; Cerci, Kean

69
ROSA SQUADRA

Nome Rendimento Indice Inclinazione Frequenza Resistenza Fantavalore


titolarità ai bonus malus infortuni
PORTIERI
Coppola 5,5 1 6 5,5 6,5 4,9
Nicolas 5,5 9,5 6,5 4 6,5 6,4
Silvestri 5,5 3 6 5 6,5 5,2
DIFENSORI
Bianchetti 5,5 3 5,5 5,5 5 4,9
Caracciolo 6 8 6 5,5 6,5 6,4
Cherubin 5,5 3 5 5 5,5 4,8
Ferrari 5,5 7 5,5 5,5 6,5 6
Felicioli 5,5 3,5 5 5 6,5 5,1
Heurtaux 5,5 8 6 5,5 6 6,2
Romulo 7 9,5 7 6 6,5 7,2
Souprayen 5 6 6 5 5,5 5,5
Boldor 5 5 5,5 6,5 6,5 5,7
Vukovic 6 6,5 6 7 5,5 6,2
CENTROCAMPISTI
Bessa 6,5 8 6,5 6 7 6,8
Buchel 5,5 7 6 6 6,5 6,2
Fares 5,5 7,5 6 5,5 6 6,1
Fossati 5,5 5,5 6 6 6,5 5,9
Valoti 5,5 6 6 6 6,5 6
Zaccagni 5,5 4 6 6,5 6 5,6
Zuculini B. 6 7 6 5,5 7 6,3
Zuculini F. 5,5 5 5,5 6 5 5,4
Bearzotti 5,5 3,5 6 6 6 5,4
Calvano 5,5 3,5 5,5 6 6 5,3
ATTACCANTI
Cerci 6,5 7 7 5,5 5,5 6,3
Pazzini 6,5 7 7,5 6,5 6,5 6,8
Verde 6,5 8,5 6,5 6,5 7 7
Lee 5,5 4,5 6 6 6 5,6
Kean 6 7 6,5 6 6 6,3
Petkovic 5,5 5,5 4,5 5,5 6,5 5,5
Matos 6 5,5 5 6,5 6 5,9
Tupta 5,5 3,5 6 6 6 5,4

I NUOVI ARRIVI

Petkovic: un anno al Bologna da gennaio 2017 a gennaio 2018. In tutto questo tempo, la punta croata non è riuscito ad andare mai a
segno. A Verona troverà Kean e Pazzini: difficile il suo impiego.
Matos: discorso simile per l’ala destra proveniente dall’Udinese. In gialloblu potrà rilanciarsi, ma dovrà fare i conti con Cerci e Romulo in
primis, ma anche con Fares e Verde, adattabili a destra.
Boldor: difensore centrale in prestito dal Bologna dopo un’esperienza al Montreal Impact. Non offre troppe garanzie.
Vukovic: difensore serbo polivalente in arrivo dall’Olympiakos. Può giocare come centrale o come laterale di sinistra.

70
GIOCATORI FUORI RUOLO

Fares: il suo ruolo è un vero punto interrogativo. Di sicuro gioca sulla fascia sinistra, ma Pecchia lo alterna nei due ruoli di esterno alto e
di terzino. L’algerino ogni tanto ha giocato anche da trequartista.
Romulo: per lui vale lo stesso discorso fatto per Fares, ma dall’altra parte della fascia. Pecchia lo ha utilizzato spesso come esterno destro
di centrocampo, ma all’occorrenza anche come terzino destro e addirittura come esterno alto.

I BALLOTTAGGI I TIRATORI

Fares-Souprayen-Vukovic Rigori: Pazzini, Cerci, Bessa


Caracciolo-Ferrari-Vukovic per due maglie Punizioni: Cerci, Verde, Bessa
Bessa-Valoti Calci d’angolo: Cerci, Bessa, Buchel
Buchel-Ferrari-Zuculini B. per due maglie
Kean-Pazzini-Petkovic

I GIOCATORI CONSIGLIATI

Romulo: dopo Caceres, che però è andato via, l’italo-brasiliano è il primo giocatore
che sentiamo di consigliare. Una fantamedia tra le poche sufficienti del Verona.
Inoltre, un gol e 3 assist sono un bottino niente male per un difensore di una squadra
penultima in classifica.

Bessa: Alla prima stagione in A non ha regalato molti bonus finora - appena un gol,
un assist e ben 5 ammonizioni - ma il talento c’è e si è già ampiamente visto.

Cerci: alle prese con diversi infortuni durante questo girone d’andata, non ha potuto
dare il suo pieno apporto alla causa del Verona. L’ex Atletico Madrid è però uno dei
pochi in grado di poter risollevare le sorti dei gialloblu e anche l’Hellas ha totalmente
bisogno di lui.

I GIOCATORI SCONSIGLIATI LA POSSIBILE SORPRESA

Fares: quasi sicuramente non regalerà valanghe di


Nicolas: il portiere brasiliano è il più impegnato tra i suoi colleghi di bonus in questo girone di ritorno; non bisogna però
Serie A grazie alle 92 parate compiute nella prima metà di stagione. È sottovalutare il fatto che le prestazioni dell’algerino non
però il secondo portiere più battuto del campionato. sono passate inosservate agli occhi di Juventus e Napoli.
Potrebbe fornire comunque diversi assist preziosi.
Souprayen: senza alcun dubbio uno tra i più sconsigliati di tutta la
Serie A. Per media voto è il peggiore del suo ruolo. Serve aggiungere
GLI INFORTUNATI
altro?

Petkovic: il croato non partirà titolare, avendo davanti a lui sia Pazzini Bianchetti: lombosciatalgia. Rientro incerto
che Kean. Non ha ancora dimostrato di essere un giocatore da Serie A,
Zaccagni: infiammazione tendine rotuleo sinistro.
avendo dato il meglio di sé in Serie B, quando militava nel Trapani.
Possibile rientro: fine gennaio

71
I NOSTRI FANTACONSIGLI

PORTIERI CONSIGLIATI PORTIERE SORPRESA

Handanovic Bizzarri
PORTIERI SCONSIGLIATI
Alisson
Perin
Belec
Nicolas
DIFENSORI CONSIGLIATI Mirante DIFENSORE SORPRESA

Koulibaly Cancelo
DIFENSORI SCONSIGLIATI
Benatia
Cacciatore
Biraghi
Masina
CENTROCAMPISTI CONSIGLIATI Mario Rui CENTROCAMPISTA SORPRESA

Luis Alberto Felipe Anderson


CENTROCAMPISTI SCONSIGLIATI
Iago Falque
Barak
Strootman
Gagliardini
ATTACCANTI CONSIGLIATI Biglia ATTACCANTE SORPRESA

Immobile Rossi
ATTACCANTI SCONSIGLIATI
Icardi
Quagliarella
Mandzukic
André Silva
Berardi

72
FOLLOW US

AngoloCalcio

@calciodangolo_

@calciodangolo

info@calciodangolo.com