Sei sulla pagina 1di 8

IL QUATTROCENTO

QUADRO STORICO
• Il Quattrocento è un secolo caratterizzato da importanti mutamenti in
campo storico, politico e culturale.
• In Italia si ha ancora una situazione politica frammentata:
Al Nord si passa dalle Signorie ai Principati
Al centro continua ad esserci lo Stato della Chiesa
Al Sud vi è il Regno di Napoli
• In Europa si formano gli Stati nazionali.
• Nel 1453 cade l’Impero bizantino (Impero Romano d’Oriente).
L’ITALIA SETTENTRIONALE: I PRINCIPATI

• Nell’Italia settentrionale alcune Signorie subiscono una


trasformazione, divenendo dei Principati.
• I Signori, per poter rafforzare e rendere stabile il proprio potere, che è
divenuto molto forte, assumono il titolo di principe, duca o marchese,
che viene conferito loro dal Papa o dall’Imperatore. Il Principato
diviene così ereditario.
• I Principati sono dunque dei piccoli regni che spesso si fanno guerre
fra loro per espandere il proprio territorio.
• I più importanti Principati del Nord sono il Ducato di Milano e il
Ducato dei Savoia.
FIRENZE E VENEZIA
• Firenze costituisce un’eccezione: mantiene l’organizzazione comunale,
almeno formalmente, sino alla prima metà del Quattrocento, in quanto,
in realtà, il potere è nelle mani di poche famiglie.
• Nella seconda metà del Quattrocento passa sotto la signoria della
famiglia De’ Medici, costituita da potenti mercanti e banchieri.
• Importante è la figura di Lorenzo de’ Medici, che proprio nella seconda
metà del Quattrocento riesce a mantenere un certo equilibrio tra gli Stati.
• Alla sua morte la situazione cambia e in Italia scende Carlo VIII, re di
Francia.
• La Repubblica di Venezia si espande, occupando tutto il Veneto, Brescia e
Bergamo.
LO STATO DELLA CHIESA

• Nel 1377 termina la Cattività avignonese e la sede papale ritorna a


Roma.
• La Chiesa vive un periodo di crisi con il cosiddetto Scisma
d’Occidente(elezione di un altro Papa da parte dei cardinali francesi).
• Dopo il superamento della crisi, lo Stato pontificio assume un ruolo
sempre più importante fra le potenze europee.
L’ITALIA MERIDIONALE:IL REGNO DI NAPOLI

• Nel Regno di Napoli scoppiano delle contese fra i vari rami


degli Angioini.
• Interviene quindi Alfonso V d’Aragona e il Regno di Napoli
diviene un dominio aragonese.
L’EUROPA NEL QUATTROCENTO
• In Europa, a differenza dell’Italia, si rafforzano o si formano gli Stati
nazionali.
• La Spagna, che era stata divisa in due regni, viene unificata grazie al
matrimonio tra Ferdinando d’Aragona e Isabella di Castiglia.
• La Francia è caratterizzata da lotte interne.
• L’Inghilterra è dilaniata dalle lotte interne fra le famiglie degli York e
dei Lancaster, fino al matrimonio fra Enrico VII Tudor, erede dei
Lancaster ed Elisabetta degli York.
• L’impero germanico resta frammentato in vari Stati.
LA CADUTA DI COSTANTINOPOLI
• Nel 1453 il sultano turco Maometto II conquista Costantinopoli,
capitale dell’Impero bizantino e la chiama Istanbul.
• I Turchi costituiscono una minaccia per l’Europa e per molti scali
commerciali in Asia minore e nel Mediterraneo.
• Dopo la caduta di Costantinopoli, molti intellettuali bizantini si
rifugiano in Italia, dove diffondono la conoscenza della lingua e della
cultura greca.