Sei sulla pagina 1di 15

1 Primativo Gabriele 3 C

LEGITTO SI TROVA IN

AFRICA
LAfrica si estende per oltre 30 milioni di Km2 a cavallo dellequatore
2 Primativo Gabriele 3 C
AFRICA MEDITERRANEA
Le coste del
mediterraneo, hanno
subito linvasione di
diversi popoli e lo
stabilirsi di fiorenti
colonie.
Algeria, Tunisia,
Marocco, Libia ed
EGITTO hanno
conquistato
lindipendenza dopo la
seconda guerra mondiale
3 Primativo Gabriele 3 C
EGITTO
Primativo Gabriele 3 C 4
POSIZIONE GEOGRAFICA
Si trova nella parte nord-
orientale dell'Africa.
Confina ad ovest con la Libia,
a sud con il Sudan, a nord con
il Mar Mediterraneo e ad est
con il Mar Rosso e lo Stato
d'Israele.
Al di l del Canale di Suez, si
trova la regione orientale del
Sinai, in cui si trovano le cime
pi alte di tutto l'Egitto. La
penisola appartiene
geograficamente al continente
asiatico e per questo lEgitto
detto paese transcontinentale
Primativo Gabriele 3 C 5

Il fiume pi importante e pi lungo dellEgitto il NILO.
Il lago principale il NASSER (artificiale)
Pi del 90% del paese costituito da deserto arido e
inospitale e ci ha spinto quasi l'intera popolazione ad
ammassarsi nel 3% appena del territorio, la fertile Valle
del Nilo e il suo delta
La capitale Il CAIRO, a nord della quale il Nilo si divide
in un ampio delta che sfocia nel Mediterraneo.
Le principali citt sono: Alessandria, Giza, Porto Said,
shubra el-Khema
Nel Mar Rosso si trova una delle pi affascinanti barriere
coralline del mondo, seconda solo allAustralia
Il clima dell'Egitto caldo e secco durante gran parte
dell'anno.

.
Primativo Gabriele 3 C 6


La Valle del Nilo, percorsa per 1500 Km dal
fiume omonimo. Lungo il nilo sono sorte le
principali citt e vive la maggior parte della
popolazione perch lunica zona fertile.

Il Deserto Libico, che fa parte del Sahara e in cui si
trovano numerose oasi;

Il Deserto Arabico, un altopiano roccioso fra il
Nilo e il Mar Rosso;

La Penisola del Sinai in Asia
DAL PUNTO DI VISTA DEL

TERRITORIO SI DIVIDE

IN 4 ZONE

Primativo Gabriele 3 C 7
SUPERFICIE: 1.001.449 Km2
ABITANTI: 69.537.000 circa
DENSITA: 70 ab/Km2

LEgitto una Repubblica Araba di tipo
presidenziale.
La lingua ufficiale larabo, seguita da
dialetti arabo-egiziano, inglese e francese.
la religione pi diffusa quella islamica
la moneta dellEgitto la sterlina egiziana.

POLITICA ED ECONOMIA
Primativo Gabriele 3 C 8

LECONOMIA IN VIA DI SVILUPPO.

LAGRICOLTURA praticata lungo le rive del Nilo. Il clima permette 3
raccolti lanno: in inverno grano, fagioli, orzo, fave, cipolle, e lino; in estate
cotone, riso, mais, miglio, canna, arachidi, sesamo; in autunno riso, mais e
miglio.
.
La PESCA praticata: spugne, coralli, madreperla. Lo sfruttamento di queste
risorse eccessivo e i banchi di coralli rischiano lestinzione.

Il SOTTOSUOLO ricco di idrocarburi, gas naturale e fosfati. Importanti sono
anche le saline di Porto Said ed Alessandria.

LINDUSTRIA in crescita. Negli ultimi anni si sono sviluppati impianti
siderurgici, petrolchimici, metallurgici, meccanici, chimici, tessili, del vetro e
della carta. Sono fiorenti anche le piccole industrie artigianali.

Il TURISMO legato al grande patrimonio archeologico: piramidi, monasteri,
ecc..., offre anche attrattive naturalistiche: deserto, spiagge e la barriera
corallina del Mar rosso. Oggi in parte scoraggiato dal terrorismo islamico.

VIE DI COMUNICAZIONE: soprattutto nella Valle e nel Delta del Nilo.


ECONOMIA
Primativo Gabriele 3 C 9
GIZA
Giza un altopiano roccioso che
si trova alla periferia della citt
del Cairo.
Vi sorgono le tre pi famose
piramidi egizie: quelle di
Cheope (la pi grande di tutto
l'Egitto), Khepren e Mykerinos.
Presso Giza si trova anche un
altro famoso monumento
dell'antico Egitto: la grande
Sfinge.
Primativo Gabriele 3 C 10
IL CANALE DI SUEZ
Nel 1869 venne inaugurato il
Canale di Suez, imponente opera
di ingegneria moderna realizzato
dal francese De Lesseps su un
progetto cui parteciparono molti
tecnici europei, italiani compresi.
Il Canale apriva delle opportunit
enormi: abbreviava il transito di
merci, uomini, idee verso est. E
con questa apertura si accentu il
cosmopolitismo del paese
attirando quindi una moltitudine
di gente da tutti i paesi europei. Si
formarono cos colonie di gente
proveniente dallEuropa e dalle
altre regioni dellimpero
ottomano.


Primativo Gabriele 3 C 11
IL CANALE DI SUEZ

Si tratta di un canale artificiale lungo 169Km, largo da 70 a
125m e profondo 13/15m.

Fino al 1869 le navi dirette dallEuropa allAsia dovevano
circumnavigare lAfrica, perch non esisteva un passaggio tra il
Mar Mediterraneo e il Mar Rosso. Questi due mari erano infatti
separati dall Istmo di Suez, che aveva una larghezza di 161 Km.
Il progetto di tagliare listmo, scavando un canale, fu pi volte
formulato nel corso della storia, ma venne realizzato
solo nel secolo scorso, quando lo sviluppo del commercio
marittimo ed i mezzi tecnici a disposizione resero possibile e
conveniente loperazione.

Limpresa interessava soprattutto le potenze coloniali europee
che avevano possedimenti in Asia. Oggi il canale di Suez
costituisce una via di comunicazione importante, con un transito
di merci annuo di oltre 250 milioni di tonnellate.


Primativo Gabriele 3 C 12
IL CANALE DI SUEZ

L'importanza del Canale fu chiara durante
entrambe le guerre mondiali:

Durante la prima, fu chiuso ai bastimenti non
alleati da francesi e britannici.

Durante la seconda fu difeso tenacemente nel
corso della Campagna del Nord-Africa

Primativo Gabriele 3 C 13
Nella Grande Guerra,

lEgitto non costitu un punto

strategico. Tuttavia, gli europei residenti

nelle varie colonie si arruolarono

Ungaretti sul fronte dellIsonzo

Primativo Gabriele 3 C 14


Nel periodo di transizione tra i due conflitti
mondiali, lEgitto godette di condizioni
economiche e sociali complessivamente
buone. Il paese mantenne il proprio carattere
cosmopolita anche quando, nel 1922,
lInghilterra ne riconobbe formalmente
lindipendenza sotto la sovranit del re Fuad I.
Primativo Gabriele 3 C 15


FINE