Sei sulla pagina 1di 6

MEZZO LITRO DI PASSIONE Il 500 2 tempi un tipo di moto che pi di ogni altro ha scritto la storia del nostro sport:

: per decenni stata la categoria regina di ogni campionato e un grande pilota, per essere considerato tale, doveva saper andare forte in sella ad uno di quei mostri, capaci di erogare potenze impressionanti e difficilissime da gestire. Oggi questo concetto di motorizzazione stato abbandonato e la moderna evoluzione, improntata sulla gestibilit del mezzo piuttosto che sulla potenza pura, ha portato sul mercato giocattoli come i 4T a iniezione. Per c ancora un gruppo di nostalgici che vuole rivivere i fasti del passato, andando in giro per le piste con i loro bei cinquoni e facendo sentire ancora quellinconfondibile rombo che ha dominato le piste da cross di tutto il mondo. Si sono radunati in un forum (http://hondacr500.forumfree.it) che conta ormai pi di 300 iscritti, buona parte dei quali possiede una mezzo litro a 2T, e tengono viva questa passione con fierezza. Ci spiega Stefano Argiolas, il fondatore: Lidea del forum nata appena ho preso il mio primo 500. Non trovavo molte informazioni in Italia e in pista era raro trovare qualcuno con la stessa passione, quindi mi sono detto: faccio un forum e telefono a due amici col 500 e gli dico discriversi! Detto fatto, dopo un paio di giorni gli iscritti erano gi una decina, dopo un anno 150 e oggi siamo oltre 300. Una comitiva sicuramente originale e curiosa, cos abbiamo deciso di fare qualche domanda ad alcuni dei personaggi pi significativi del gruppo per capire meglio come si vive in sella ad un cinquone. Argiolas, 36 anni da Bricherasio (TO), un impiegato-web designer e vive la passione della moto a 360: Vado in moto, di qualunque genere essa sia, ininterrottamente da quando avevo 14 anni. La passione per i 500 mi nata allepoca delle cronoscalate off road, molto diffuse in Piemonte negli anni 90 (ora vietate perch troppo pericolose): erano gare di velocit in salita su sentieri, strade sterrate e mulattiere con 200/300 partenti ognuna e, in quei tempi, quando cerano solo cross ed enduro 2T e gli unici 4 tempi erano XR600 o TT600, chi aveva il coraggio di salire con una mezzolitro (e tenere aperto)

probabilmente faceva il tempone, sempre se non si schiantava contro qualche albero... Attualmente ho una CR 500 del 99 ed un CRF 450 4T 2007, pi una stradale depoca (Kawasaki ZXR 750J del 92) ed un vecchio KTM 500 86 da cross da restaurare. A proposito di moto da restaurare, ecco Stefano Fix Braga, bergamasco ma residente a Lecco, venditore di attrezzature per officine, per diversi anni meccanico nel Mondiale Supersport e vero mago delle ricostruzioni (www.fix19.net): Ho una ventina di queste moto e miro ad avere tutti i modelli del 1985, perch fu lanno in cui quasi tutte divennero ad acqua e con il freno a disco anteriore. Tra i vari cinquoni che posseggo ci sono anche tre AF, ovvero telaio in alluminio del CRF 250 con incastonato il motorone del CR 500. Il mio lavoro verte nel restauro completo, quindi si va dal reparto sospensioni al motore ecc: mi occupo di sabbiare praticamente tutti i pezzi della moto, il passaggio successivo quello di portare in anodica, galvanica e verniciatura del tutto, poi c il riassemblaggio. Una delle mie creature pi amate il primo AF che ho fatto circa tre anni fa, ovvero un motard con ciclistica CRE 250 2005 e sotto il motore 500 Inoltre ho una Yamaha YZF R6 del 2006 la cui recensione stata pubblicata sulla rivista Mototecnica di settembre 2008 con un bel servizio. Questa ed il motardone sono le uniche due moto da me preparate che uso in pista, nelle altre non metto neanche lolio e la benzina! Uno dei progetti su cui sta lavorando attualmente Stefano una SuzHonda: telaio RMZ 450 e motore CR 500. Il tutto nato dalla mania del committente per le gialle ed i cinquoni, quindi laccoppiata era scontata, anche se a me la cosa non garba molto: un Suzuki con un motore Honda mah. Il committente in questione David Iervolino, un altro degli utenti del forum, un pazzoide che fa cross da soli 2 anni e ha cominciato direttamente con i 500 2T: Credo che la classe regina rispecchi quel limite che va oltre le possibilit normali di guida e per me era un sogno proibito da realizzare. Il progetto della moto top secret, ma posso dire che abbiamo esagerato! Il Fix ci ha messo veramente tutta la sua bravura per fare una moto preparata nei minimi dettagli: di originale rimasto ben poco e, oltre alle tante modifiche al telaio per l'inserimento del motore, vi anche la preparazione del motore stesso, meticolosa e molto particolare, in cui gioca proprio la bravura del preparatore. Lidea mia in quanto sono un suzukista del club Valenti, ma per il motore la mamma Honda stata impeccabile... Mi aspetto una moto da collezione, qualcosa che solo un cinquecentista pu capire; diciamo che mentre la gente guarda prestazioni e ultimi modelli, io posso dire di aver fatto la moto dei miei sogni.

Da Nord a Sud, il web unisce le passioni e divide le distanze. Fabrizio Galluzzo, 32 anni, vive a Locri (RC) e conosce gli altri tramite il forum, condividendo con loro lamore per i grossi 2T: Fin da ragazzino ho bazzicato gruppi di amici (pi grandi di me) che parlavano di questo cinquone come una leggenda, ed io lo immaginavo come qualcosa di molto grande... Poi un giorno mio fratello, tornando da una breve trasferta, mi disse di entrare nel salone di casa e appena misi piede sulla soglia della porta sentii subito l'odore acre della benzina miscelata all'olio (lo ricordo ancora anche solo a pensarci quellELF): lei era l, esattamente come la immaginavo, esageratamente mostruosa. Poi la provai e da quel momento non me la sono pi tolta dalla testa Il pi giovane del gruppo Stefano Falappa, 25 anni da Viterbo (ma a Milano per lavoro), col pallino di David Bailey: Ho cominciato ad andare in moto a 17 anni e da l la passione cresciuta sempre di pi. Oggi ho quattro moto: una CR 500 del 1992 aggiornata in molti particolari, un altra CR 500 del 1987 totalmente restaurata, una YZF 250 2006 e una RMZ 250 2009. Di solito un ragazzo di 25 anni che va in moto pensa ad avere il miglior mezzo possibile per andare forte, e magari gareggiare Stefano, invece, pur non avendo vissuto lepoca doro delle 500, si appassionato follemente. Per me avere e guidare un 500 stato un sogno che cullavo sin da bambino, quando collezionavo i VHS di tutti i mondiali cross classe 500. E una soddisfazione immensa, ecco il motivo principale della mia scelta. Certo, mi piacerebbe anche provare a fare qualche garetta, anche perch ho fatto nel 2008 un anno di regionale Lazio e non andavo male, ma col mio lavoro non facile trovare il tempo necessario sia per correre che per allenarsi in futuro per, chiss Per Stefano ci sar sicuramente la possibilit di tornare dietro al cancelletto, e perdipi con la sua amata mezzo litro. Questanno, infatti, stato organizzato un Trofeo Interregionale di 4 prove tra Piemonte e Liguria per sole 500 2T: Mi piacerebbe senza dubbio confrontarmi in qualche gara regionale con il 500. Il Trofeo organizzato questanno gi un grande traguardo, speriamo che sia il punto di partenza per far crescere di pi questo campionato; anche perch io il prossimo anno vorrei parteciparvi seriamente. Argiolas il Trofeo lha gi corso: Sto partecipando con grande divertimento e soddisfazioni; speriamo tutti che dal prossimo anno la 500 2T venga inserita come categoria in qualche campionato, se alle gare di questanno il numero sar in crescita.

Roberto Cittadini fa lArea Manager per la Ducati ed appassionato da una vita: Sono lombardo ma ho abitato 15 anni ad Ascoli Piceno, nelle Marche, dove il cross molto sentito. A 14 anni gareggiavo nel trial regionale e nei week end liberi ci aiutavamo tra Motoclub per fare il personale di servizio (barellieri, sbandieratori) nelle varie gare della Coppa 1000 Dollari o Campionato del Mondo. Ammirando i vari campioni, come Andr Malherbe, mi sono innamorato dei 500. Oggi, a 44 anni, mi sono permesso una Honda CR AF 500 originale Usa con qualche gadget ( la moto usata nel test CR 500 vs. CRF 450 su Motocross di giugno n.d.r.) e la uso per girare nelle varie piste del Nord come Bosisio Parini, Ceriano Laghetto, Cadrezzate e San Marino. Roberto, tra laltro, stato il deus ex machina del raduno di Esanatoglia, svoltosi sulla mitica pista marchigiana a met aprile e riservato alle 500 2T per unaffascinante passerella: Lidea nata durante le vacanze di Natale 2009: ero a casa col 500 in garage e non vedevo lora di tornare nelle Marche, ho postato lidea sul forum e contattato un po di sponsor. 28 esauriti come me hanno aderito e alla fine il 18 Aprile stato uno dei giorni pi belli della mia vita. Molto contenti anche gli altri partecipanti: per David stato stupendo, esaltante sotto molti punti di vista: gente molto particolare, ognuno con un po di "fuori" e molta simpatia, nessuno spirito di competizione ma una grande famiglia con un punto in comune: il 500. Stefano Falappa racconta un po la giornata: Eravamo circa 35 moto e una ventina di piloti, uno spettacolo vero! La pista bellissima e per fortuna ha retto benissimo alla pioggia, che caduta fino al sabato alle 23, e ci ha permesso di girare bene la domenica tirando il collo ai nostri 500, cosa non facile! Un ringraziamento particolare vorrei farlo a tutti i presenti, al grande Roberto Cittadini che si fatto in quattro per organizzare levento e al presidente del M.C. Esanatoglia per la sua disponibilit e simpatia. Stefano Braga non ha potuto girare perch infortunato, ma ha portato in bella mostra una delle sue creature, riscuotendo molto successo. Confortato dalla buona riuscita della manifestazione, Roberto sta gi pensando allanno prossimo: Mi piacerebbe creare un evento che si ripete una volta allanno, sempre ad Esanatoglia, una pista che ha fatto la storia delle 500 e che permette a queste moto di scatenare i cavalli; mi sto gi muovendo per il secondo o terzo weekend di giugno 2011, sar il secondo raduno nazionale 500 2T e sar dedicato alla memoria del grande Danny Magoo Chandler. Ma alla fine, quello che tutti vogliono sapere : come finirebbe un confronto tra una 500 2T e una moderna 4T? C gente come David che non risponde perch non mai voluto salire su un 4T in vita sua, mentre Stefano Pro Argiolas, che in pista

usa alternativamente il 500 ed il 450 4T, pu fare il punto: Quando le uso entrambe devo ricordarmi di sfrizionare sul 450, perch non ricordo mai che ne ha di meno, non come potenza ma come coppia: col 500 metti la marcia e dai gas, non importa a quanti giri sei, lei ti spara via come una fionda e se tieni aperto fino in fondo devi calcolare bene dove staccare, perch arrivi sempre troppo veloce! Mediamente su una pista dura, bucata e molto tortuosa (e magari con curve senza appoggio) il divario tra una 500 2T e un 4T sullordine dei 5-10 secondi al giro, invece se la pista fresata oppure ha molti tratti veloci (tipo Asti) il gap diminuisce e possono competere ad armi quasi pari. Per quanto riguarda limpegno fisico, la durata delle manche che faccio quasi la stessa, entrambe le moto mi stancano per una o per laltra cosa. Pi categorico il Fix Braga: Il paragone impietoso Aldil di quello che sarei portato a dire con il cuore, perch guidarle davvero una goduria, ed aldil di qualche pazzo furioso che ti risponder il contrario, purtroppo bisogna arrendersi allevidenza: queste moto sono ingestibili! Del resto non c niente di nuovo in questo: gi verso i primi anni 90 si accorsero che con il 250 si viaggiava pi forte e con met della fatica, per cui da allora che la fine dei 500 segnata. Non a caso proprio in quel periodo la Honda ferm levoluzione del cinquone, che in pratica rest la stessa moto per anni fino al 2001, quando fu definitivamente interrotta la produzione. A naso posso dire che la stessa cosa accadr anche per i vari 450 4T, perch spesso, sia nel cross che nellenduro, i pi veloci sono quelli con il 250 4T. Falappa, invece, il pi entusiastico: Se parliamo del paragone tra un 450 2010 e un CR 500 col telaio ALU, il 500 secondo me superiore in molti casi. Su una pista veloce, con molti saliscendi, il 500 secondo me pu fare la differenza, perch in velocit vengono fuori la potenza e coppia del suo motore; se invece il paragone su una pista stretta e molto tecnica, il 450 pi avvantaggiato per la sua leggerezza e trazione. Paragonando una moderna 450 con una 500 col telaio in acciaio il gap sale enormemente, ma pensiamo anche che ci sono ben 20 anni di sviluppo di differenza! Io personalmente giro quasi sempre col CR 500 del 92, possibilmente su piste veloci e scorrevoli (ad es. Rignano Flaminio o Fiano Romano, nel Lazio), e ogni tanto mi capita di salire sulla Suzuki RMZ 250 di mio fratello: devo dire che fa un certo effetto passare da un 500 a un 250 4T il gas non lo chiudi praticamente mai! E per concludere unultima domanda: come vedete il 2T nel futuro del cross? Roberto, che nel settore delle moto ci lavora, ottimista: Secondo me, oltre al divertimento di sentire un 2T cantare, ci sono diversi vantaggi: leggerezza, costi di manutenzione, e soprattutto meno rumore. Poi, con lavvento delliniezione, credo

che nei prossimi 2/3 anni le Aziende ci ripenseranno. Argiolas si sbilancia meno: In tanti anni di moto di tutti i generi e motorizzazioni ho capito che c la moto giusta per ogni cosa: se vuoi correre nel regionale la 500 non la pi adatta, anzi, ma se vuoi provare emozioni forti la domenica allora perfetta. I costi di manutenzione sono a favore del 2T, anche se i 4T sono ormai affidabilissimi, e la situazione attuale vede un leggero ritorno a livello amatoriale dei 2T, ma nulla pi: levoluzione evoluzione.