Sei sulla pagina 1di 3

Per prima cosa andate in un negozio di elettronica e chiedete il seguente materiale: 1) un cavo schermato con almeno 7 fili della

lunghezza che desiderate (consiglio almeno di 3 metri e comunque dipende da quanto sono distanti tra di loro il PC e lAmiga nella vostra stanza); 2) un 9 pin femmina con il suo involucro di plastica; 3) un 25 pin femmina con il suo involucro di plastica; 4) un piccolo saldatore + stagno; 5) una apposita forbice per scoprire i fili del cavo dallisolante. Non occorre altro! Con pochi euro ve la caverete, soprattutto se il saldatore e la forbice li avete gi. Per la costruzione del cavetto incominciate a scoprire dallisolante tutti i fili alle due estremit del cavo. Poi prendete il saldatore con lo stagno e, tenendo conto che ogni filo del cavo ha un colore diverso, effettuate i seguenti collegamenti: collegare collegare collegare collegare collegare collegare collegare il il il il il il il pin pin pin pin pin pin pin 2 3 4 5 6 7 8 del del del del del del del 9 9 9 9 9 9 9 pin pin pin pin pin pin pin col col col col col col col pin pin pin pin pin pin pin 2 del 25 pin; 3 del 25 pin; 6 del 25 pin; 7 del 25 pin; 20 del 25 pin; 5 del 25 pin; 4 del 25 pin.

Attenzione che la numerazione dei pin procede da sinistra verso destra e dallalto verso il basso qualora guardate il 9 pin (o il 25 pin) dalla parte interna (cio dalla parte in cui si vedono gli attacchi ove vanno saldati i fili), comunque i numeri li dovreste trovare scritti sugli attacchi stessi. Quando dico dallalto verso il basso intendo dire dalla fila con 13 pin verso la fila con 12 pin nel caso del 25 pin e dalla fila con 5 pin verso la file con 4 pin nel caso del 9 pin. Ricapitolando, lo schema dei collegamenti il seguente: 9 2 3 4 5 6 7 8 ======= ======= ======= ======= ======= ======= ======= ======= 25 Seriale 2 3 6 7 20 5 4

A questo punto montate i rispettivi involucri di plastica sul 9 pin e sul 25 pin e il cavetto pronto! Per luso del cavetto come mezzo per trasferire i file .adf nei dischetti reali dellAmiga, e viceversa da Amiga a PC, leggete le istruzioni negli altri documenti che vi ho fornito. Il primo passo da compiere per riportare unimmagine ADF dal Pc su un floppy Amiga quello di collegare i due computer mediante lapposito cavo seriale. E importante che entrambi i computer siano spenti, collegare dunque il cavo alle rispettive porte seriali, lestremo a nove poli va connesso al PC, quello a 25 poli allAmiga Ora si possono avviare i computer. SullAmiga occorre inserire il Workbench (una versione qualunque) e attendere che carichi. Fatto questo si inserisce il dischetto contenente il programma transdisk, che serve a mettere in comunicazione lAmiga con il PC. Questo programma va usato tramite linea di comando, per comodit meglio caricarlo nella RAM del computer. Per fare questo sufficiente trascinarne licona nel RAM Disk. Una volta eseguita questa operazione dobbiamo settare le impostazioni per la porta seriale, che devono essere le stesse su entrambi i computer. Sempre restando sullAmiga, andiamo in Preferenze e clicchiamo in corrispondenza della porta seriale (Serial); nel caso del Workbench 1.3 deve comparire una schermata Impostiamo la porta seriale nel modo seguente: BaudRate: 19200 Data Bits: 8 Parit: None Stop Bits: 1 Flow Control: RTS/CTS

Nel caso di Workbench 3.1 le impostazioni in questione sono accessibili dal floppy Extras. Salviamo le impostazioni, ritorniamo al Workbench e avviare una shell di comandi (Shell o CLI). Prima di iniziare il trasferimento opportuno preparare un floppy formattandolo. Nel caso si disponga di drive esterno inserire il floppy formattato in questultimo, altrimenti attendere. Se non si possiede un floppy esterno digitare la seguente istruzione nella linea di comando (occhio agli spazi): transdisk w ser: -d trackdisk 0 dopo un breve accesso al dischetto del workbench sostituiamolo con il nostro floppy formattato. LAmiga in attesa che limmagini arrivi dal PC attraverso la porta seriale. In caso di drive esterno sufficiente tenere il disco formattato nel drive esterno e digitare dalla riga di comando listruzione: transdisk w ser: -d trackdisk 1 lAmiga rimarr in attesa. Lasciamo ora da parte lAmiga. E passiamo al PC. Su questo installiamo il software ADF Sender Terminal. Finita linstallazione avviamolo. Occorre sistemare alcune impostazioni. Selezionare il men CommPort -> Port Open (il pallino in alto a destra diventer cos verde) per attivare la porta seriale. Selezionare il men CommPort-> Properties e verificare le seguenti impostazioni: In questa schermata si imposta la porta seriale scelta (COM1 o COM2, dipende da quale porta avete scelto per collegare il cavo seriale) e si settano le impostazioni di comunicazione che devono essere identiche a quelle per Amiga settate in precedenza. Fatto questo clicchiamo su OK. Siamo ora pronti a effettuare il trasferimento: clicchiamo il pulsante Send per selezionare il file ADF da inviare allAmiga che sar in stato di attesa. Scelto il file selezioniamo Apri e comincer il trasferimento. Questo richieder un tempo di circa 8 minuti per la velocit impostata, che normale per una comunicazione di tipo seriale. E consigliabile non effettuare altre operazioni sui computer durante il trasferimento perch potrebbero causare errori durante la trasmissione (oltre a rallentarla pesantemente). In questo caso dobbiamo operare prima sul Pc e poi passare sullAmiga (quindi questa volta il Pc che rester in attesa). Valgono le stesse impostazioni di cui si detto nel paragrafo precedente. Questa volta nell Adf Sender Terminal invece che su send dobbiamo cliccare su receive e scrivere il nome da dare al file ADF. Il Pc rester in attesa e allora andiamo sullAmiga a digitare le seguente riga di comando nella finestra shell (occhio agli spazi): transdisk >ser: -d trackdisk 0 (valida nel caso in cui non si ha il drive esterno); transdisk >ser: -d trackdisk 1 (valida nel caso in cui si dispone del drive esterno). Invece di caricare il Transdisk nella RAM potete copiarlo nel dischetto del Workbench (ovviamente usate una copia di tale dischetto e non il dischetto originale del Workbench!) cos lo avrete sempre a portata di mano senza ogni volta doverlo caricare nella RAM. Attenzione che i drive originali degli Amiga richiedono i dischetti a singola densit (quelli cio che non hanno il secondo foro in alto) che ormai non esistono pi in commercio; in commercio si trovano oggi solamente i normali dischetti a doppia densit per pc (quelli con due fori in alto) ma voi potete tranquillamente usarli se coprite il secondo foro con nastro isolante e li formattate con lAmiga. In tali dischetti truccati potete senza alcun problema trasferire tutti gli ADF che volete.

Se non avete il dischetto Amiga con il transdisk seguite le seguenti operazioni: 1) prendete un dischetto del pc e coprite il secondo foro con nastro isolante; 2) formattate col pc tale dischetto a 720 kb digitando nel prompt del dos la seguente riga di comando: FORMAT A: /F:720 3) copiate nel dischetto cos formattato il file Transdisk e passate ora allAmiga; 4) adesso c il problema di fare leggere allAmiga quel dischetto con il transdisk proveniente dal pc; ci si pu

fare usando il CROSSDOS che fornito col Workbench dalla versione 2.0 in poi. Ci sono altri metodi per creare per la prima volta il dischetto Amiga con il transdisk; a tale proposito guardate il seguente sito: http://homepage.uibk.ac.at/homepage/c725/c72578/amiga/adfsenderterminal/methods.html transdisk per AMIGA ADF Sender x PC "Se non avete il dischetto Amiga con il transdisk seguite le seguenti operazioni: 1) prendete un dischetto del pc e coprite il secondo foro con nastro isolante; 2) formattate col pc tale dischetto a 720 kb digitando nel prompt del dos la seguente riga di comando: FORMAT A: /F:720 3) copiate nel dischetto cos formattato il file Transdisk e passate ora allAmiga; 4) adesso c il problema di fare leggere allAmiga quel dischetto con il transdisk proveniente dal pc; ci si pu fare usando il CROSSDOS che fornito col Workbench dalla versione 2.0 in poi." E' sbagliato parlare di Rom,quello che hai sul PC non sono altro che delle immagini di floppy .ADF o .DMS (compressa),adesso ci sono pure i .IPF,un formato virtualmente identico all'originale, a differenza delle immagini ADF,che non permettevano la copia 1:1 dei floppy originali protetti.Quindi a questo proposito sono le migliori immagini perch potenzialmente sono tutte originali,mentre molti ADF invece provvengono da altri canali. I floppy dei giochi contengono sia il gioco che il sistema per caricarli,quindi non hanno bisogno di un sistema installato come nei PC. Per passare file da PC ad Amiga,avendo un A600 o superiore,si possono usare CD o Hardisk,allego un mio recente filmato,dove dimostra come montare un HD formattato Amiga attraverso un Case USB,riconosciuto da WinUae,ecco il filmato (http://www.youtube.com/watch?v=0PryTUBNNWc). Per scriverli con facilit,occorre un Amiga che possa caricare i file ADF o DMS e scriverli su floppy,scrittura che purtroppo deve essere fatta da un reale lettore floppy Amiga su un vero Amiga. Oltre alle procedure elencate sopra,avendo un A600 ,con CrossDOS che e' fornito di serie dalla versione 2.1 di AmigaOS,Montando il device PC0: e' possibile leggere/scrivere direttamente dischi in formato msdos da 720KB o 1.44MB (quest'ultimo solo se si ha un Lettore ad alta densit),in queto modo,il programma che scrive le immagini,legge il file sul floppy PC e lo trascrive su quello Amiga,meglio se alta densit,perch i floppy Amiga sono pi capienti 880K,quindi le loro immagini ADF o DMS,superano molte volte i 720K di quelli disponibili su PC. Altre operazioni,che non ho testato,perch i miei Amiga hanno lettori CD-DVD,HD,Floppy ad alta densit e memoria in quantit,sono: Collegamento diretto tramite parallela-seriale usando ParPC, PC2Amiga o TwinExpress o con un qualunque programma di comunicazione quale Term, NComm, ecc. E' anche possibile appoggiarsi al TCP/IP + Samba o simili, via seriale, parallela (in questo caso solo con Linux, driver qui) o Ethernet. Per gli utenti di A500 con un solo mega di Ram che vorrebbero trasferire file ADF da e verso l'Amiga,pare ci sia il programma Orion , il quale, una volta fatto partire un client sull'Amiga, permette di scrivere e leggere al volo i file adf su/da floppy utilizzando un normale cavo seriale null-modem. Se vuoi approfondire argomenti sull'Amiga,oltre ai siti in firma,qui (http://forum.wintricks.it/showthread.php? t=132598) ho trattato molti argomenti dedicati a questa piattaforma. Disponendo di un Amiga1200 con HD da 40 MB e 2 MB di ram + pc con lettore floppy ho ritenuto accettabile come soluzione quella di utilizzare le unit a floppy per trasferire le immagini. I passaggi da compiere utilizzando le procedure suggerite in rete non sempre sono intuitivi e comunque non sono brevi. A questo punto ho pensato che era il caso di automatizzare il tutto per rendere questa soluzione pi appetibile. La soluzione non adatta al tuo caso, ma pu aiutare chi ha la necessit di creare un floppy Amiga e dispone di una unit a floppy sul pc ha la possibilit di attivare il CrossDos su Amiga. Ho messo insieme in questo programma http://www.mediafire.com/?519izdu6tkkxcyh ) i noti tool tipo: compressori/decompressori LhA e transdisk. L'utilizzo l'ho reso quanto pi banale possibile, in sostanza si seleziona da appplicativo il file adf e il programma inserisce (splitta se necessario, formatta a 720 kB, ecc.) tutto ci che serve nel floppy senza nessun intervento. Da shell Amiga basta digitare il comando EXECUTE A:A e seguire le poche e semplici istruzioni. In sostanza lato Amiga con quel comando viene lanciato il batch A presente sul volume A:. Di norma dalle prove che ho fatto il floppy creato uno solo.