Sei sulla pagina 1di 68

C.I.

INFERMIERISTICA GENERALE 1
INFERMIERISTICA GENERALE INFERMIERISTICA PREVENTIVA E DI COMUNITA TEORIA DEL NURSING

infermieristica generale

STORIA DELLASSISTENZA
STORIA DELLASSISTENZA INFERMIERISTICA

infermieristica generale

ASSISTENZA ASSISTENZA INFERMIERISTICA

infermieristica generale

Lassistenza apparsa con la vita lespressione storica e culturale del principio di solidariet (Edoardo Manzoni)

infermieristica generale

Lassistenza infermieristica rappresenta levoluzione culturale e professionale dellassistenza

infermieristica generale

ASSISTENZA garantita principalmente dalla donna che si prende cura per questo motivo la storia dellassistenza influenzata dalla storia della donna.

infermieristica generale

Antichit pi remota
La Medicina si confonde con la magia e la religione (sacerdoti e stregoni combattevano il male) Lassistenza, come aiuto alla vita, appannaggio delle donne con conoscenze trasmesse oralmente

infermieristica generale

Antica Grecia
La guarigione della malattia affidata alla divinit Templi di Esculapio Sacerdoti per azioni di culto e sacerdotesse per lassistenza Ippocrate (V sec. A.C.) Galeno (II sec.d.C)

infermieristica generale

Ippocrate (V sec. A.C.) pratica medica


razionale nelle scuole di Cos La malattia (discrasia) uno squilibrio tra ambiente esterno e corpo umano

Galeno (II sec.d.C) studio dellanatomia

infermieristica generale

Nascita degli ospedali


Xenodochi: prima in Oriente poi si diffusero in Europa Valetudinaria: nei pressi di
accampamenti militari per curare i soldati malati o feriti o nei pressi di insediamenti agricoli per curare gli schiavi malati

infermieristica generale

I primi secoli dellera cristiana


Spirito di forte solidariet reciproca, le comunit si prendono cura di chi soffre e di chi abbandonato diaconi e diaconesse svolgono assistenza su base territoriale si sviluppa un nuovo sapere assistenziale

infermieristica generale

Segue era cristiana


Dalla fraternit alla beneficenza verso i poveri costruzione di luoghi di cura finanziati dai ricchi (San Basilio a Cesarea, Fabiola a Roma) lassistenza erogata da uomini e donne che si organizzeranno in ordini religiosi

infermieristica generale

Evoluzione degli ospedali


Hospitali e hospitium attorno allanno 1000 in Italia sorsero numerosi ospedali Hotel Dieu di Parigi uno dei pi grandi (400 posti) personale: monaci e servi (servus infirmorum= colui che assiste)

infermieristica generale

Cura e assistenza nel Medioevo


Malattie provocate da carenze igieniche ed alimentari la medicina medioevale non ancora scientifica, non ci sono rimedi efficaci medici per i ricchi guaritrici, erboriste e streghe per la maggior parte della popolazione il monachesimo, lassistenza ospitaliera

infermieristica generale

Medioevo
Assistenza erogata dagli ordini monastici femminili e maschili si fonda su norme igieniche e dietetiche negli ospedali gli infermi sono custoditi pi che curati, assistenza in primo luogo religiosa ospedali a crociera

infermieristica generale

Lassistenza dal XII al XV secolo


Pratica medica affidata a personale religioso attivit basata sullo studio dei testi classici riforma monastica, medicina al di fuori dei conventi

infermieristica generale

I primi ospedali e la riforma del Quattrocento

Nei Comuni nascono le Arti e le Corporazioni che disporranno di ospedali cambia radicalmente lorganizzazione interna lassistenza non ancora qualificata

infermieristica generale

I secoli XIV - XV
Fenomeno del pauperismo, repressione in ricoveri di accattoni e vagabondi Epidemie decimavano la popolazione: peste del 1347-1348 a Venezia si costruisce un lazzaretto per isolare gli infetti e i possibili contagiati

infermieristica generale

Dallassistenza popolare alla caccia alle streghe


levatrici e guaritrici sono messe a morte come streghe (1300-1600)

infermieristica generale

Le prime Universit
Schola salernitana Bologna Padova studio organizzato dellanatomia La Chirurgia ancora esclusa, viene esercitata da barbieri e cerusici

infermieristica generale

I secoli XVI-XVII
Sviluppo della conoscenza, soprattutto nel campo dellanatomia, osservazione e studio delle malattie; Eustachio, Falloppio, Harvey, Malpighi sviluppo della chirurgia (anestesia con spongia soporifera)

infermieristica generale

Cartesio: uomo mente e corpo Galileo fonda la scienza moderna fondata sullesperienza empirica Medicina scientifica - modello biomedico, meccanicistico

infermieristica generale

Segue XVI-XVII

Le scoperte della medicina non incidono sullo stato di salute della popolazione le abitazioni non hanno requisiti igienici, si diffondono malattie il pauperismo aumenta (a Parigi 46.000 mendicanti su 425.000 abitanti)

infermieristica generale

Segue XVI-XVII

Ospedali per poveri aspetto caritativo dellassistenza, ma anche incuria, maltrattamenti, il malato un diverso, igiene scadente testimonianze diverse: Martin Lutero, Bernardino Cirillo (amministratore di ospedale)

infermieristica generale

Segue XVI-XVII

lattivit di questi organizzatori della assistenza indipendente da chi esercita la medicina funzionale allordine pubblico che vi contribuisce in parte Assistenza ancora carit impiego di personale laico (Concilio di Trento)
infermieristica generale

Segue XVI-XVII

I riformatori dellassistenza: Giovanni di Dio: Ordine Fatebenefratelli Camillo de Lellis: Ordine dei Ministri degli Infermi Vincenzo De Paoli: Ordine delle Figlie della Carit per lassistenza agli infermi e leducazione delle fanciulle

infermieristica generale

Il settecento: la rivoluzione scientifica


Da Copernico a Newton Illuminismo: alla carit cristiana si tende a sostituire una solidariet laica, fondata sulla ragione; sviluppo scienze umane eguaglianza fra gli uomini - diritti dei bisognosi, rivoluzione francese (1789)

infermieristica generale

Lassistenza infermieristica in Italia


Cresce lesigenza di una preparazione adeguata Francia: 1600 Scuola per preparare le figlie della carit Inghilterra: Ospedale di St Thomas (matron, sister, nurse)

infermieristica generale

Segue il settecento

Evoluzione della tecnica ospedaliera: ospedali a padiglioni, pi aria e luce negli ospedali insegnamento della medicina infermiere come domestiche, senza preparazione regole per il servizio infermieristico negli ospedali
infermieristica generale

1800
Rivoluzione industriale aumento capacit produttive, miglioramento condizioni di vita: igiene, alimentazione, lotte dei lavoratori aumento della vita media per diminuzione della mortalit infantile, progressi medicina come scienza

infermieristica generale

Segue 1800

Sviluppo della Microbiologia (Pasteur, Koch) della Epidemiologia (Semmelweiss) della diagnostica radiologica (Roengten) medico: diagnosi e terapia infermiere:dallassistenza-sapere culturale alla assistenza infermieristica come sapere disciplinare
infermieristica generale

FLORENCE NIGHTINGALE
Nasce a Firenze da ricchi genitori inglesi profonda fede religiosa, vuole essere utile al prossimo si orienta al lavoro in ospedale, contrastata dalla famiglia Fa esperienze in Germania e a Parigi

infermieristica generale

segue

A Londra introduce innovazioni organizzative in una struttura assistenziale 1854 guerra di Crimea: importante opera di risanamento igienico ed assistenziale abbattimento della mortalit fra i soldati nuova immagine dellinfermiera

infermieristica generale

segue

Obiettivi della sua attivit:


miglioramento delle condizioni igienico sanitarie (cura scrupolosa dellambiente) riorganizzazione dei modelli assistenziali rinnovamento dellassistenza infermieristica, professione laica e rispettabile basi scientifiche del Nursing

infermieristica generale

segue

Scuola Infermiere di St. Thomas a Londra - ammesse solo le donne, di buona famiglia e indiscussa moralit, 1 anno di corso - scuola per Ostetriche pubblicazione libri di assistenza la Scuola Nightingale diventer un centro di formazione per dirigenti e insegnanti

infermieristica generale

1900 in Italia
Caratteristiche sociodemografiche: nazione sostanzialmente povera e poco istruita inizia il processo di industrializzazione malattie infettive e da sottoalimentazione assistenza scadente, personale impreparato opera di Anna Celli
infermieristica generale

1900 in Italia, segue

I progressi della Medicina richiedono: - personale pi preparato, pi numeroso, laico e preferibilmente donna Varie iniziative di istituire corsi sul modello Nightingale da parte di nobildonne o infermiere inglesi: 1895 a Roma, 1896 a Napoli (difficolt) 1908: Congresso unione femminile
infermieristica generale

Il processo di professionalizzazione in Italia

infermieristica generale

Che cos una professione


Attivit basata su conoscenze teoriche che le sono proprie (corpo di conoscenze) scopo e giustificazione storica campo materiale di applicazione metodo e linguaggio proprio

infermieristica generale

Il processo di professionalizzazione
(secondo Wilensky)

Svolgere a tempo pieno lattivit istituzione di una scuola di formazione (a livello universitario) formazione di associazioni professionali attivit legislativa che regolamenta la formazione e lesercizio professionale definizione di un proprio codice deontologico

infermieristica generale

Nascita del pensiero disciplinare


(secondo Meleis)

1. Stadio della pratica

2. Stadio delleducazione e della amministrazione 3. Stadio della ricerca 4. Stadio della teoria 5. Stadio della filosofia
infermieristica generale

1900 - La formazione in Italia

1910:istituzione Scuola Convitto Regina Elena


presso il Policlinico Umberto I di Roma

modello anglosassone professione femminile, ceto sociale elevato durata di due anni compreso tirocinio formazione morale

infermieristica generale

1900 in Italia, segue


Insufficiente numero di diplomate si richiede un intervento statale, si preclude ingresso degli uomini, dibattiti e ritardi 1 guerra mondiale - dopoguerra 1925: Istituzione delle Scuole Convitto professionali per infermiere e successivo Regolamento (1929)

infermieristica generale

1900 in Italia, segue


Scuola Convitto per sole donne corso biennale - Diploma di Stato 3 anno per Certificato di Abilitazione a funzioni direttive (Caposala) e per A.S.V. titolo per ammissione: scuola media di 1 grado e 18 aa. Di et programmi unificati nel 1938 limitata autonomia della Direttrice

infermieristica generale

1900 in Italia, segue


1940: Determinazione delle mansioni degli Infermieri Professionali, Nel dopoguerra sviluppo dellassociazionismo professionale per elevazione professionale e culturale dei professionisti 1954: Istituzione delle scuole per Infermieri Generici 1954: Costituzione dei Collegi IP.AS.VI.

infermieristica generale

1900 in Italia, segue


1971 Legge 124: accesso degli uomini ai corsi I.P., abolizione dellinternato, riqualificazione degli Infermieri generici 1973: Recepimento Accordo di Strasburgo ed avvio nel 1975 dei corsi triennali accessibili con 10 anni di scolarit (limite minimo di et 16 aa) 1974: Nuovo mansionario per gli I.P.

infermieristica generale

La formazione universitaria
1965: 1 scuola per Dirigenti dellassistenza infermieristica 1990: Riforma Ordinamenti universitari 1991: Diploma Universitario in Scienze Infermieristiche 1992: Riforma sanitaria ed indirizzi per la formazione del personale infermieristico, tecnico e della riabilitazione (avvio diplomi universitari)

infermieristica generale

Formazione universitaria
1996: Diplomi Universitari 1999: Riforma universitaria 2001: Determinazione delle classi delle lauree universitarie delle professioni sanitarie

infermieristica generale

I titoli di studio
.

Laurea (triennale)
- Master di I livello

Laurea specialistica (biennale)


- Master di II livello

Dottorato di ricerca (triennale)

infermieristica generale

Sviluppo dellInfermieristica
Determinato da una pluralit di fattori: Legislazione professionale, Codice Deontologico, Trasformazione sistema formativo

infermieristica generale

Sviluppo dellInfermieristica
Sviluppo professionale: superamento di una concezione esecutiva e ausiliaria dellassistenza assistenza sempre pi centrata sulla persona e sui suoi bisogni complessi aumento delle competenze attribuite

infermieristica generale

Il contributo dellassistenza infermieristica alla salute individuale e collettiva

La salute uno stato precario che non predice nulla di buono


Oscar Wilde

infermieristica generale

La salute secondo lOrganizzazione Mondiale della Sanit (O.M.S.)


1946 stato di completo benessere fisico, psichico e sociale e non riduce alla sola assenza di malattia 1978 diritto umano fondamentale risultato ottenuto con il contributo di molti settori, economici e sociali, in aggiunta a quello sanitario; 1986 capacit di soddisfacimento dei propri bisogni in rapporto con il proprio ambiente

infermieristica generale

I concetti di salute e malattia


Oggi: generale accordo sulla definizione operativa di salute intesa come capacit di svolgere determinate funzioni in alcune aree fondamentali:
area fisica area psicologica e cognitiva area relazionale e sociale

infermieristica generale

Il concetto di malattia nella storia


Pensiero arcaico Ippocrate (460 - 377 a. C.) Pensiero cristiano Umanesimo Seicento e Settecento Ottocento Novecento
infermieristica generale

Salute - Malattia oggi


Modello biomedico Modello olistico Modello armonico

infermieristica generale

Salute - Malattia oggi


Modello biomedico:
malattia stato patologico, alterazione del corpo indipendente da fattori culturali oggettivabile campo di azione dei sanitari prospettiva specialistica rischio riduzionistico

infermieristica generale

Salute - Malattia oggi


Modello olistico:
salute - malattia stati individuali unicit della persona umana sottovaluta la dimensione fisica della salute e lefficacia dei mezzi diagnostici non considera linterazione fra individuo e ambiente

infermieristica generale

Salute - Malattia oggi


Modello armonico:
culturalmente pi simile al precedente collega la salute alla relazione con lambiente, sia naturale che sociale

infermieristica generale

Salute - Malattia oggi


Modello biomedico: cura della malattia, ruolo del medico; Modello olistico: centralit della persona, intervento pluridisciplinare; Modello armonico: dimensione collettiva della salute, integrazione sfera sanitaria, con politica, economia, societ ...

infermieristica generale

Salute - Malattia oggi


Malato/paziente: (dal latino patior, colui che patisce, che soffre); utente/cliente/persona assistita: soggetto attivo portatore di diritti, protagonista della propria auto-cura e auto-assistenza promuove la propria salute

infermieristica generale

Salute - Malattia oggi


Nuove possibilit di trattamento delle malattie, ma anche nuove patologie (anche infettive) malattie cronico degenerative (impatto sulla qualit di vita)

infermieristica generale

Prevenire, curare, riabilitare


Prevenzione di primo livello Prevenzione secondo livello Prevenzione terzo livello

infermieristica generale

Curare e prendersi cura


To cure = curare, rimediare To care = prendersi cura di questo il principio essenziale dellassistenza infermieristica

infermieristica generale

Curare e prendersi cura


La natura specifica del Nursing qualcosa di pi e di diverso dallinsieme degli interventi tecnici svolti dagli infermieri, nellambito di un rapporto di collaborazione con il medico

infermieristica generale

Curare e prendersi cura


Lassistenza infermieristica consiste essenzialmente nellassumere come problema centrale della sfera professionale di competenza, non tanto la malattia, quanto le conseguenze di tipo fisiologico, psicologico e sociale sul vivere quotidiano e sullautonomia della persona malata, considerata in toto, secondo una prospettiva olistica.

infermieristica generale

Curare e prendersi cura


Il prendersi cura ha un significato coerente con il significato di assistenza, che deriva dal latino ad-sistere, stare accanto, essere ripetutamente presente ai malati

infermieristica generale

La definizione di assistenza infermieristica di V. Henderson


Funzione specifica dellinfermiera quella di assistere lindividuo, sano o malato, per aiutarlo a compere tutti quegli atti tendenti al mantenimento della salute o della guarigione (o a prepararlo ad una morte serena) - atti che compirebbe da solo se disponesse della forza, della volont o delle conoscenze necessarie - e di favorire la sua partecipazione attiva in modo da aiutarlo e riconquistare il pi rapidamente possibile la propria indipendenza

infermieristica generale